close

Enter

Log in using OpenID

Comune di Ostuni RASSEGNA STAMPA

embedDownload
Comune di Ostuni
Ufficio Stampa
RASSEGNA STAMPA
selezione di ritagli-stampa ad uso del destinatario - non riproducibili
Venerdì 11 luglio 2014
Sommario
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Cronaca. Auto fuori strada e in fiamme: il conducente sparito nel nulla (Quotidiano)
Cronaca. Bmw abbandonata carbonizzata giallo sul conducente (La Gazzetta del Mezzogiorno)
CSM, due salentini tra i togati (Quotidiano)
CSM, tra gli eletti il pugliese Fracassi (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Sommersi da atti di Equitalia, 120mila in sei uffici comunali (Corriere del Mezzogiorno)
Delibere a difesa del Tar di Lecce: i Comuni scendono in campo (Quotidiano)
Il consigliere Epifani sollecita a Pentassuglia la bozza di convenzione tra l’Avis e la Asl (Quotidiano)
Federalberghi, Argentieri vicepresidente regionale (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Federalberghi: Argentieri resta vicepresidente regionale (Quotidiano)
Una bella serata in compagnia di rapaci notturni (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Seguendo il Canto della Civetta (Quotidiano)
Tra gli ulivi millenari sotto il plenilunio (Quotidiano)
Cultura. Canzoni a matita, Depsa a Ostunui (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Cultura. Ostuninluce, mostra dei Folletti e Folli (Gazzetta del Mezzogiorno)
Cultura. Racconti in punta di cravatta al bar controcorrente (Gazzetta del Mezzogiorno)
Zio Gaetano è morto in un luglio afoso film a Masseria Sansone (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Metti una serata mondana, il compleanno di Francesca marseglia (La Gazzetta del Mezzogiorno)
a cura di:
Natalino Santoro
Francesco Pecere
LA PISTA.:~;1'~
Quotirl,i,ano
VENERO!' 11 LUGLIO 2014
"GIALLO"
Nelle foto, la
Bmwandataa
fuoco mercoledl
nott~ e il
dirigente del
commissariato
di polizia
Francesco
Angiuli, che si
sta occupando
del caso. Per
ora c'è molto
mistero sul rogo
e soprattutto
sull'identità del
conducente
- ÒsTUNi
Prima contro il muretto! poi il fuoco: mistero sul ritrovamento della Bmw Xl
Auto fuori strada ein fiamme:
il conducente sparito nel nulla
di Sara MACCHITELLA
Mistero intorno ad un'auto
Bmw Xl incendiata nella notte
di mercoledì scorso in contrada
Paradiso, a OstunL Prima è
uscita fuori strada e poi è andata a fuoco. Del conducente o
degli occupanti nessuna traccia,
né si sa a chi appartenga lautomobile. La richiesta di interven·to alla sala operativa dei vigili
dcl fuoco è giunta alle 23.1 O.
Hanno chiamalo i pompieri ed
ha richiesto l'intervento di
un'ambulanza del 118. Presumibilmente qualcuno era rimasto
ferito nello schianto. I soccorritori, però, h'nno trovato solo
l'auto.
Sul caso stanno indagando
gli agenti d~l Commissariato
della Città Bimca, diretti dal vicequestore Francesco Angiuli, i
quali, allen•li poco dopo la
mezzanotte èi mercoledì, sono
intervenuti sul posto insieme ai
vigili del fuoco.
Domate le. fiamme. i soccorritori hanno potuto risalire solo
al tipo di autovettura. in quanto
l'intero abitacolo era completamente andat0 a fuoco e anche
le targhe distrutte. Ciò ha reso
difficile agli stessi investigatori
rilevare il numero di telaio e,
quindi, risalire al proprietario.
«I rilievi espletati ci hanno
com~nque fatto supporre che
l'automobile sia prima finita
contro un muretto e, successivamente. sia andala a fuoco» - ha
spiegato il dirigente Francesco
Aog1uli.
Ma la dinamica non convince del tutto e per questo gli
agenti del commissariato di
Ostuni continuano ad investigare. Non si esclude che l'auto
possa essere stata rubata . per
compiere altre azioni criminose. ((Non si sa quanti fossero
gli occupanti del!"auto che, all'arrivo dei vigili del fuoco, se
ne erano già andati - ba aggiunto Angiuli - Le indagini comunque sono a buon punto, stiamo
cercando di nntracc1are 11 proprietario per capire se è stata rubata e per quali ragioni si trovasse Il».
Vano l'intervento del 118
giunto insieme alla volante e ai
vigili del fuoco. A destare mistero intorno all'auto finita fuori strada ed incendiata è difatti
La telefonata
Intorno alle 23
è stato richiesto
l'intervento·del 118
L'indagine
Impossibile risalire
alla targa: nessuno
ha denunciato il furto
l'assenza del conducente o di
feriti coinvolti. Questo lo si desume dall'esito negativo degli
accenamenti svolti presso i più
vicini ospedali della zona.
I nosocomi contattati dal
La Bmw X1 incendiata
nella notte di mercoledì scorso
in contrada Paradiso, a
Ostuni. Prima è uscita fuori
strada e poi è andata a fuoco.
Del conducente nessuna
traccia, né si sa a chi
appartenga l'automobile
~
gnalato soggetti con lesioni o
ferite riponate in qualche incidente stradale. D'altro canto
non solo non c'è alcuna denuncia di scomparsa, ma al momento non risulta alcun esposto per
il funo dell'auto.
L'assenza, dunque. di dcnun~
ee di funo di Bmw Xl rende il
tutto ancora più misterioso.
Contrada Paradiso è situata nell'hinterland ostunese tra la città
bianca e Ceglie Messapica. dove la popolazione residente si
intensifica soprattutto durante
l'inizio della stagione estiva.
L'evento anomalo ha scosso
gli stessi residenti, i primi ad allenare vigili del fuoco e il commissariato di Ostuni quando si
sono trovati davanti ad una nuvola di fuoco.
Accadimenti come questi riponano a galla lattenzione della forze dell'ordine sui luoghi
più sensibili di Ostuni come le
campagne e le località di mare.
Aree su cui ultimamente si sta
concentrando di più l'attenzione delle stesse forze di sicùrezza ostuncsi, opportunamente intensificate per assicurare più
tranquillità ai cittadini ed ai turisti.
Si sospetta
che il Suv
sia stato usato
in qualche raid
• Raid nelle contrade? Da alcuni mesi i controlli si sono
maggiormente intensificati. Il
mistero intorno alla Brnw Xl
andatà a fuoco nella notte tra
mercoledl e ieri mette nuovamente in primo piano la sicurezza nelle campagne e si sospetta che lauto possa essere
stata utilzzata proprio per
mettere a segno un ennesimo
furto nelle campagne. Ragion
per cui nell'ultimo periodo si
sono intensificati i controlli
da pane delle Forze dell'Ordine.
Una task force chiesta a
gran voce dagli stessi abitanti
delle zone rurali. Contrada
Paradiso, situata tra Ostuni e
Ceglie Messapica, luogo del
misterioso incendio dell'autovettura, rientra nell'elenco di
quelle strade di campagne
sensibili ad azioni criminose.
insieme alle contrade dislocate nel triangolo Ostuni, Manina e Cistemino.
Recentemente. proprio gli
abitanti di tali aree, avevano
sottoscritto una lettera per richiamare unanimi I' attenzione delle forze dell'ordine su
una lunga scia di funi in appartamento e di altri raid
compiuti nei loro confronti.
La sicurezza nelle campagne
è. infa!ti, più a rischio in corrispondenza della stagione
estiva con il conseguente afflusso di ruristi e di residenti.
Le indagini coordinate dal vice questore Francesco Angiuli e volte ad individuare l'intestatario della autovetrura andata a fuoco in contrada Paradiso punterebbe anche verso
l'ipotesi di furto. E ciò potrebbe far desumere che la
Bmw X 1 possa essere stata
utilizzata in qualche raid compiuto nelle campagne. Le indagini comunque sono in corso ed anche i controlli nelle
contrade sono stati intensificati.
S.Mac.
IA GAZZElTA Dl:l MEZZOGIORNO
VENERO!' 11 LUGLIO 2014
(.}i iSJm iNiìAiìANu i ruUZiUHI O~t CCMM:ss1rn:~rn. m~ssuruA DHJUNC!A DI FURTO
Bmw abbandonata carbonizzata
giallo sul conducente: scomparso
• OSTUNI. Una Bmw Xl è
andata distrutta dalle fiamme verso mezzanotte della
notte scorsa e la volante del
Commissariato ostunese, intervenuto sul posto insieme
ai Vigili del Fuoco del locale
distaccamento
insieme
all'ambulanza del 118, non ha
potuto che constatare che la
vettura era terminata fuori
strada, le fiamme l'avevano
avvolta e distrutta e che nessuno vi era all'interno di
quello che rimaneva dell'abitacolo.
Così sono scattate le indagini per appurare se l'auto
era stata rubata, se l'origine
dell'uscita dalla carreggiata
stradale a quell'ora della notte, era solo stata dovuta ad un
improvviso sbandamento del
conducente e che fine avessero fatto gli occupanti.
Il fatto è avvenuto a circa 7
chilometri dall'abitato di
Ostuni, lungo la provinciale
per Ceglie Messapica, tra le
contrade Paradiso e San Benedetto piccolo.
Sul posto per i rilievi di
rito, su segnalazione di automobilisti di passaggio a
quell'ora della notte; gli agenti del Commissariato che
hanno effettuato i rilievi. Le
fiamme, tuttavia, hanno distrutto gran parte dell'auto
mentre nell'urto, le lamiere
del vano motore si sono deformate proprio nel punto
dove sono riportati i codici
del telaio.
Le indagini ora sono concentrate a verificare se si sia
trattato di un semplice incidente stradale oppure la
costosa autovettura sia terminata fuori strada nella corsa fatta da ignoti ladri che
l'avevano rubata a quell'ora
della notte.
La PoUzia scientifica ha
effettuato dei rilievi mentre
le sono in atto le attività
investigative da parte degli
inquirenti della Polizia, di-
retti dal vice Questore aggiunto, Francesco Angiuli.
Le indagini dovranno anche appurare se le fiamme
che hanno avvolto la Bmw
siano state causate dall'uscita di strada oppure siano
stati gli ignoti «ladri» a dare
fuoco · per cancellare ogni
traccia del loro misfatto. La ·
situazione è in atto e si lavora
per appurare la verità dei
COMMiS/\R!ATO Auto bruciata
fatti.
Quo!~rl,iaiYò
GIUm IA E RIFORME .:
VENERDI' 11 LUGLIO 2014
Csm, due salentini tra i togati
I giudici Aprile e Fracassi tra i 16 eletti nel Consiglio superiore della magistratura
di Nicola QUARANTA
Csm: giochi fatti. E nel plenum un pezzo di Salento. Tra i
16 togati che saranno chiamati
a far pane del nuovo Consiglio
superiore della magistratura
spiccano, infatti, anche due magistrati salentini, entrambi
espressione cli "Area" (il gruppo che in seno all'associazione
nazionale magistrati riunisce le
correnti di Magistratura democratica e Movimento per la Giustizia): Ercole Aprile (leccese,
consigliere di Cassazione, già
giudice presso il tribunale salentino) e Valerio Fracassi (presidente di sezione al tribunale di
Brindisi, originario della provincia di Bari e da anni ostunese
di adozione: proprio nella Città
bianca, ha moss.o i suoi primi
passi professionali, ricoprendo
la carica di pretore). ,
Questo il verdetto della chiamata alle urne, presso i clistretti
giudiziari d'Italia, che ha animato il confronto tra le diverse
componenti dell'Associazione
nazionale magistrati.
Candidato fra i giudici di legittimità, Aprile, tra l'altro, confermando l'ottimo risultato già
conseguito nelle primarie on li-
ne organizzate nella primavera
scorsa, ha riportato un òttimo
successo in termini di preferenze assolute, risultando il secondo più suffragato tra i togati,
con 2178 preferenze. Altrettanto brillante l'esito dello scrutinio per il capo dei gip brindisini, affennatosi, con 537 voti,
tra i dieci eletti che siederanno
a Palazzo dei Marescialli in rappresentanza dei giudici cli merito.
~
Nuovo Plenùm ,
SmsprimadelyotO .
Tragaffe epolemiche
Giochi già fatti
lt Non si placano .le .. ·
, polemiche, a margine dello
'.spogli(). per ùn sms inviato.
·alla vigilia àel voto .·aa1
;. sottosegrct~o au_a_ -~ . ·:, >._,
Giustizia, Cosimo ·Ferri,· a
"ex colleghi" .magistrati ,con
l'i~vito a votar~ ·per:due_A~f
candidati .della lista'di
·
M.1gis1rat11ra lndipendcrite.
«Era _solo un m~ssaggio
(privato», ha poi spiegato ,il
,-.'ministro, replicando alle
' critiche rivoltegli . . . ·
,._ daH'Associazione-_nazioria16
~--
-m3giStratj; · ,- ·
t
Evidente, al di là del confronto tra le diverse aree di riferimento, la soddisfazione dcli'
Associazione nazionale magistrati locale e di tutti i magistrati del distretto, alla luce di un
risultato storico per la Magistratura salentina che, per la prima
volta, potrà vantare due suoi
rappresentanti all'interno del
Csm, a riprova della professionalità delle toghe salentine. E
nello specifico, fari puntati su
due carriere di assoluto profilo.
Il nome del giudice Aprile è legato anche al collegio feriale
della Corte di Cassazione che
!'estate dell'anno scorso ha condannato a quattro anni di reclusione per frode fiscale l'ex premier Silvio Berlusconi~ coimputato del processo sui diritti TY
Mcdiaset. A Lecce è stato a capo dell'ufficio del giudice per
le indagini preliminari, nonché
componente della Corte d' Assise guadagnandosi la fama di
magistrato serio, preparato ed
equilibrato. Doti che gli addetti
ai lavori attribuiscono anche a
Fracassi, che prima di dirigere
l'ufficio gip del Tribunale di
Brindisi è stato anche presidente della prima sezione della
Corte d'Appello di Lecce.
. Ventiquattro, in tutto, erano
i candidati tra i quali i circa
9mila magistrati aventi diri!lo
al voto tra domenica e lunedl
scorsi hanno manifestato la propria scelta. Tutte le schede sono poi confluite presso l'ufficio
elettorale centrale della Cassazione, dove ieri sono terminate
le operazioni di scru'tinio.
·
Eletti due rappresentanti per
la Cassazione, quattro per i pubblici ministeri, dieci per i gmdi-
ci. I risultati ufficiali, dunque.
E l'investitura per i sedici magistrati che siederanno a Palazzo
dei Marescialli per i prossimi 4
anni. Per i i magistrati di cassazione, risultata eletta, insievie
ad AJ?rile, anche Mirella San
Giorgio, consigliere di Cassazione, (Unicost): la più suffragata in assoluto, con 2489 voti.
Sono, invece, Luca Fortcleoni (Magistratura Indipendente,
1571), Luca'Palarnara (Unicost,
1263), Antonello Ardituro
(Area, 1163) e Fabio Napoleone (Area, 1127), i quattro togati che siederanno nel nuovo
Csm in rappresentanza dei pubblici ministeri.
Le ultime schede scrutiruite
hannò ·riguardato i dieci eletti
che sieacranno a Palazzo dei
Marescialli in ra!Jpresentanza
dei giudici di mento: oltre a
Fracassi, entrano al Csm i togati Claudio Galoppi (Magistratura indipendente, 792 voti), giudice di Milano, Francesca Cananzi (Unicost, 702), giudice cli
Napoli, Piergiorgio Morosini
(Area, 665), giudice di Palermo, Massimo Forciniti (Unicost, 660), presidente di sezione del tribunale di Crotone, Lorenzo Pontecorvo (Magistratura
indipendente, 616), presidente
di sezione del tribunofe di Roma, Lucio Aschettino (Area,
585), presidente di sezione del
tribunale di Nola, Aldo Morgigni (Magistratura indipendente,
583), magistrato distrettuale
presso la Corte d'Appello di Roma, Rosario Spina (Unicost,
478), presidente di sezione della Corte d'Appello cli Milano, e
Nicola Clivio (Area, 467), giudice a Lanusei.
Concluso ieri lo spoglio
Successo per i due giudici
risultati tra i più suffragati
I commenti
Soddisfazione in tribunale
tra i colleghi del distretto
«E' un traguardo storico»
IA C'iAZZETIA Dl:l MEZZOGIORNO
VENERO!' 11 LUGLIO 2014
Il CASO I PIÙ SUFFRAGATI DI 11AREA11 EMAGISTRATURA 11\JDIPENDEl\ITE
Csm, tra gli eletti
il pugliese Fracassi
;:. ROMA. Una vittoria per
Lo stesso discorso per
Magistratura Indipendente, Area, l'alleanza delle correnla corrente più moderata del- ti di sinistra, che cresce da 6
le toghe, che dopo tanti anni (ma uno dei componenti averiesce ad aumentare la sua va intanto lasciato il gruppo)
rappresentanza al Csm e un a 7 togati.
successo per i candidati del
Oltre a un seggio in più
gruppo sponsorizzati dal sot- Magistratura Indipendente
tosegretario
ottiene un
duplice rialla Giùsti"
sultato imzia Cosimo
portante, viFerri, con il
sto che sono
famoso sms
suoi il giudiche ha suscitato .polemice e il pm più
che dentro e
votati:
si
tratta rispetfuori la magistratura.
tivamente di
Sono i risulClaudio Galoppi del tritati più evidenti delle SBJNDlS! Valerio Fracassi
bùnale di Mielezioni ~per i
lano (792 vo· nuovi 16 togati del Csm.
ti) e di Luca Forteleoni, pm a
Lo spoglio nei rapporti tra i Nuoro, che conquista.
Tra gli eletti il pugliese
gruppi: Magistratura Indipendente guadagna un seg- Valerio Fracassi (Area), giugio in più, passando da 3 a 4 dice del tribunale di Brindisi,
che pa ottenuto 537 voti.
consiglierj.
CDBBIEBE DELLA SEBA
CORRIERE DEL 1JIEZZOGIOR1\ro
VENERDI' 11 LUGLIO 2014
Burocrazia I disagi
.
'
Il servizio di notifica sta creando diversi problemi in tutta la regione
Sommersi .da atti di Equitalia
120 mila in sei uffici comunali
A Foggia previsti a breve altri 50 mila documenti
di FRANCESCA MANDESE
sciando all'indiri220 del contribuente denti, dalle notifiche giudiziarie alle
raccomandate. Ed è cosi che funziona
opportuno avvis0».
Tutto questo in teoria. La pratica, da sempre, senza intoppL Da qualche
i20mila atti di Equitalia sono stati lette- pUI1roppo è ben diversa. Come raccon- tempo, però, come per incanto, i resiralmente vomitati negli uffici Albo pre- tano i residenti di un condominio di denti di quel condominio - almeno
torio dei sei comuni capoluogo di pro- Brindisi, comune che, fino all'ormai an- per Equitalia - seinbrano essere divincia pugliesi dal primo di gennaio a nunciato e imminente sorpasso di Fog- ventati improvvisamente irreperibili,
oggi. A Foggia, poi, sono nel panico. gia, è primo in Puglia per numero di at- come gli extracomunitari o i senza
Agli oltre 21 mila atti già accatastati ne- ti. Il condominio è dotato di un servizio fissa dimora. Così, anche per un mangli uffici, dovrebbero presto aggiunger- portineria e l'addetto è autorizzato ari- cato pagamento di poche decine di eusene altri 50 mila nei prossimi giornL tirare qualsiasi atto destinato ai resi- ro, ci si ritrova costretti a recarsi al CoGli impiegati sono disperati, per consemune e mettersi in coda. E se per distragnare un atto - servizio che prima rizione ci si dovesse dimenticare di andachiedeva non più di un paio di minuti -,
re a ritirare l'atto, la conseguenza è
l'affissione del proprio nome ali'Albo
i adesso occorrono almeno 15-20 minuti, nonostante si cerchi di catalogarli in
pretorio come debitore o, peggio, evaordine alfabetico o con altri criteri che
sore. Una sorta di pubblica gogna. Ma
dovrebbero agevolarne la ricerca Tutto
Equitalia insiste: «A chiusura di tutto
inutile.
questo iter (i vari tentativi di consegna,
Ma cosa è successo? Dall'inizio di
ndr) è prevista, infine, una raccomanquesfanno, Equitalia si avvale della coldata con ricevuta di ritorno che avvisa il
labor32ione di Poste italiane, che si è
contribuente del tentativo di notifica,
aggiudicatala gara pubblica per il servidel deposito dell'atto e llell'affissione
zio di notifica. Il servizio prevede che,
alla sua porta dell'avviso di deposito».
prima di inviare alla Casa comunale,
Tutte .accorte-Lze» che i diretti interesl'addetto dovrebbe fare una serie di ten- I.a peggiore
sati non si sono mai visti rivolgere.
tativi per consegnare l'atto al destinata- Il flusso di carte è continuo,
La situazione negli uffici comunali,
rio. «ln assenza cli persone titolate a ri- la situazione più grave
ieri, era poco meno che drammatica.
cevere l'atto - spiegano da Equitalia -, e
Quarantamila atti depositati all'Albo
qualora non vi siano termini stringenti è a Brindisi dove sono
pretorio del Comune di Brindisi, 21 miper la notifica, l'addetto redige e lascia in giacenza 40 mila atti
la in quello_di Foggia, 20 mila ~- Bari e
un avviso di cortesia che riporta l'indiLecce, 15 m.Jla a Taranto, poco pm cli un
ri2zo e gli orari di uno degli specifici ufmigliaio ad Andria. Ogni settimana arfici postali dove è possibile recarsi per il
rivano migliaia di atti, spesso con obbliritiro entro 10 giorni. se l'atto non viene La replica
go di affissione nello stesso giorno della
ritirato direttamente dall'interessato, Equitalia respinge le critiche
consegna, e gli impiegati non sanno più
verrà fatto un nuovo ulteriore tentativo
cosa fare. Proprio ieri mattina, negli ufj presso la sua abitazione. Se anche que- e ribadisce che per il
fici del Comune di Foggia - dove circola
sto secondo tentativo non va a buon fi- contribuente è previsto un
una voce, per oi:a ufficiosa, che darebbe
ne, come da normativa vigente si prov- awiso attraverso raccomandata in arrivo nelle prossime ore altri 50mila
i vede al deposito alla Casa Comunale, laatti -, i funzionari erano alla ricerca di
LECCE - Sommersi dalle carte. Q)lasi
I
Le carte
Due Immagini che documentano la grave situazione
In cui ormai versano gil uffici comunaji pugliesi:
gli scaffali, Infatti, traboccano di carte, si tratta di atti
di Equltalla che sono stati depositati nelle varie
province; gravi I disagi per I cittadini, per non parlare
del problemi che si sono creati nelle varie strutture
comunali
un metodo per «Uscirne vivi o senza
troppi danni». Un articolo cli legge, un
codicillo, una clausola qualsiasi che
metta un freno a questa valanga di carte
che non si sa più dove sistemare, che diventa sempre più difficile gestire e consegnare, che rischia_- trascorsi senza
successo i 90 giorni di affissione all'Albo-, di andare ad aggiulJgersi alla catasta di altre carte già depositate negli archivi E tutto questo con ovvi aggravi di
costi per l'intera collettività.
Certo, quello che svolge Equitalia non
è trai servizi più apprezzati dagli italiani. Proprio ieri, la Camera dei Deputati
ba bocciato la proposta di legge del Movimento 5 Stelle, a prima firma A2zurra
Cancelleri, sulla soppressione dell'agenzia Per il deputato pugliese Giuseppe L'Abbate «Si traltll cli una pagina
tristissima per la democrazia italiana e
cli una occasione persa per un fisco più
equo». Molti dipendenti comunali sottoscriverebbero questa afferm32ione.
(ha collaborato Antonella Caruso)
[email protected]
LA BATTAGL"' . ,·_.}
e
L'emendamento "salva-Tar"
è ormai pronto e il conto alla rovescia, per la discussione in Aula della riforma della Pubblica
amministrazione fissato al 22 luglio prossimo, è cominciato.
L'accordo politico per evitare
che il Tar Lecce sia soppresso
tiene e porterà - salvo SCÌ".oloni
dell'ultimo minuto - alla preseutazione di un emendamento concordato con il governo Renzi
da parte del relatore del provvedimento, il deputato Pd Emanuele Fiano.
Intanto, però, non accenna a
smorzarsi la mobilitazione del
tenitorio delle tre province di
Lecce, Brindisi e Taranto per
scongiurare la mannaia governativa sul Tar. Se mercoledì, nella
Commissione Affari Costituzionali della Camera, è stato ascoltato il sindaco di Lecce Paolo
Perrone, in questi giorni i Consigli comunali degli enti jonico-salentini approvano ordini
del giorno per chiedere la salvezza del Tribunale amministrativo, ritenuto unanimente presidio di legalità ininunciabile ed
efficiente.
Hanno già votato, in tal senso, i Comuni di Galatina, Surbo, Melissano, Leverano, Lecce, Bagnolo, Maglie, Lequile,
Saoarica e l'Unione dei Comuni di Campi Salentina per la
provincia di Lecce; i Comuni di
Sava e Palagiano per la provincia di Taranto e il Comune di
Mesagne per quella di Brindisi,
ma la mobilitazione è molto più
vasta e il dialogo fra le amministrazioni locali e la Camera amministrativa, presieduta dall'av-
Ai dettagli l'emendamento parlamentare bipartisan. Ma il territorio non sta fermo
Delibere adifesa del Tardi Lecce:
i Comuni scendono in campo
vocato Ernesto Sticchi Darniani, è serratissimo. Altre delibere
presto arriveranno, peraltro sollecitate anche dal!' Anci. L'obiettivo è recapitarle tutte a palazzo Chigi, come strumento di
mora! suasion, entro la prossima settimana. Accanto al massimo organismo salentino rappresentativo dell'Avvocatura amministrativa, si affiancherà presto
- e in forma ufficiale - la Camera amministrativa di Bari, che
già nelle passate settimane è intervenuta a sostegno del mantenimento della sede·del Tar ~
ce, sotto! ineando quali prob!emi, disagi e maggiori, spese
comporterebbe l'accorpamento
previsto dalla riforma.
·
Non a caso, l'emendamento
al quale lavorano i partiti col
Governo è fondato su tre punti.
Il primo è la mole di lavoro
smaltita dalle singole .sedi staccate dei Tar. Il secondo riguarda le spese sostenute per I' affitto delle sedi, con un raffronto
Antonio
Cavallari,
presidente del
Tardi Lecce, e il
sindaco del
capoluogo
salentino Paolo
Perrone durante
l'audizione
dell'altroieri in
Commissione
Affari
costituzuionali
della Camera
Le città
centrato fra edifici demaniali qual è quello che ospita il Tar
Lecce - ed immobili privati, per
i quali gli affitti sono molto più
alti. Il terzo punto concerne la
suddivisione in sezioni delle sedi staccate, significativa dell'ar. ticolazione interna, dell' organiz-
Circa 20 i Consigli comunali
che hanno già votato
Altri arriveranno abreve
~~mfBEl';'.SENAIO~"~'"';-."'"''""~'""'""'..-""""''"'"., "'"'.C''''("''' '·/:;.-·:e-;.-._~ ,.,.,.'"'
Il dialogo
In corso il gioco di sponda
tra partiti egoverno
.
per far scattare le eccezioni
.,.i
Vialibera
al dill sulla pubblica
atniniillstrazione
Renzi::«Graride giorno»
iìria giornata di siraordinaiia importali"
ià per il paese;, il processo di rifonne.strtJttu"
rali ayviato sta producendo tappe· con· u·n ri rmo .giusto, Non facciamo le ·corse, approviamo' lè tappe in. tempi regolari, dopo anni di
ralèntiandilllno à velocità normale», ha detto
Matteo Ren:i:i sull'ok della commissione Affa-
rfcostitùzioriali di paiai:zo Madama alla .riforrria del Senato. Nella pubblica arnrninistrazione arriverà una.· riforma copernicana, ha detto
il premier, parlando ai decreti attuativi sulla
Pa. «C'è uri'acceleraz.ione per i servizi alle imprese. Alla fine dei mille giorni il· rapporto
tra cittadini e pubblica amministrazione si è
rovesciato».
zazione del lavoro e dunque della maggiore efficienza e celerità
che si riesce a garantire ad una
enorme domanda di giustizia da
parte dei tenitori di riferimento.
In attesa che l'iter le_gislativo faccia il suo corso e mentre
gli Enti locali mantengono alta
la guardia sulla necessità di salvare il Tar Lecce, a intervenire
sul tema è anche il segretario
della Funzione pubblica della
Cisl di Lecce, Gianni Farchi,
che rappresenta i dipendenti del
settore giustizia amministrativa.
Parchi, insieme ai rappresentanti di Cgil e Uil, ha elaborato un
documento nel quate si mettono
nero su bianco le motivazioni e
le ragioni dei sindacati contro
l'accorpamento. Un documento
indirizzato al presidente del
Consiglio di Stato Giorgio Giovannini e al presidente del Tar
di Lecce Antonio Cavallari, alla
Commissione Affari costituzionali e ai presidenti degli Ordini
degli Avvocati di Lecce, Brindisi e di Taranto, oltre che al presidente della Camera Amministrativa.
«Dal punto di vista economico - ha detto - la cbiusura della
sede di Lecce è irrazionale. E
dal punto di vista funzionale il
servizio giustizia reso ai tanti
cittadini di Lecce, Brindisi e
Taranto sarà penalizzato e penalizzante. Non è da sottovalutare, infine, la preoccupazione
e il timore del personale dipendente del Tar Lecce che, da un
giorno all'altro, potrebbe essere
trasferito a 150 chilometri di distanza, con disagi sia economici
che familiari di non facile risoluzione».
0
Q~~!!~.~.aù ò
VENERDI' 11 LUGLIO 2014
Sanità
Il consigliere Epifani
sollecita a Pentassuglia
la bozza di convenzione
tra l' Avis e la Asl
9 Il consigliere regionale Giovanni Epifani .sollecita l'assessore alla Sanità Donato Pentassuglia
«affinché deliberino lo schema di convenzione tipo che la Asi di Brindisi può sottoscrivere con. le
associazioni di volontariato, la cui revoca sta creando importanti disagi alle attività trasfusionali negli ospedali di tutta la provincia». La questione,
evidentemente, è quella relativa alla questione della donazione del sangue, con la revoca dell'accordo con Avis che ha messo in ginocchio la raccolta
di plasma, portando ali' attuale emergenza.
LJLUulVi<
VENERO!' 11 LUGLIO 2014
TURISMO UNA RICONFERMA
Federalberghi
Argentieri
vicepresidente
regionale
Pierangelo Argentieri
o Pierangelo Argentieri
confermato vicepresidente regionale di Federalberghi, l'
associazione pugliese degli albergatori. Nuovo presidente è
stato eletto l'imprenditore barese, presidente della Federalberghi Bari-Bat, Francesco
Caizzi che subentra a Raffaele
De Santis, presidente della Federalberghi Lecce. Il Consiglio Direttivo regionale, oltre
ad Argentieri, Caizzi e De Santis e composto da Fràncesco
Palmisano, Presidente di Ta-_
ranto, e Gino Notarangelo,
Presidente di Foggia.
A PierangelÒ Argentieri, attuale presidente di Federalberghi Brindisi, è stata assegnata anche una delega speciale per i rapporti con "Pugliapromozione", lo strumento operativo delle politiche
della Regione Puglia in materia di promozione dell'immagine unitaria della Regione.
«Ovviamente ciascuna associazione svilupperà tematiche _più sentite sul territorio.
In Provincia di Brindisi, per
esempio, l'attenzione rimarrà
alta su fiscalità agevolata e
concorrenza sleale da parte
dei Bed and Breakfast>>, spiega
Argentieri.
Q~~!!~!anò
VENERDI' 11 LUGLIO 2014
Nomine
Federalberghi:
Argentieri resta
vicepresidente
regionale
e Pierangelo Argentieri confermato vicepresidente regionale di Federalberghi, l'associazione pugliese degli albergatori. Nuovo presidente è
stato eletto l'imprep.ditore barese, presidente della Federalberghi Bari-Bat, Francesco
Caizzi che subentra a Raffaele De Santis, presidente della
Federalberghi Lecce. Ad Argentieri, attuale presidente di
Federalberghi Brindisi, è stata assegnata anche una delega speciale per i rapporti cort
Pugliapromozione, lo strumento operativo delle politiche della Regione in materia
di promozione dell'immagine
unitaria della Puglia.
e
in compagnia.. ; di rapaci notturni
LA. GAZZETIA DEL MEZZOGIOR\10
VENERO!' 11 LUGLIO 2014
Nel Parco delle dune costie.re
PARCO DELLE DUNE COSTIERE Una civetta del parco
T na serata per scoprire il
.T
ul§
I
mondo dei rapaci ·notturni al Parco delle Du.·
· ne Costiere è quella che
si potrà vivere questa sera, presso
Masseria Morrone, agriturismo a
marchio del Parco, situato sulla
scarpata della Murgia ostunese.
La serata, organizza a cura della
cooperativa Serapia e in collaborazione con il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere, è dedicata alla conoscenza del misterioso ed affascinante mondo dei
rapaci notturni e rappresenta un
modo alternativo di vivere il territorio riscoprendo il contatto con
la natura, le antiche masserie ed i
loro sapori.
L'evento, dopo un'introduzione
per spiegare miti e superstizioni
nonchè l'ecologia e la biologia dei
rapaci notturni, prevede una passeggiata al crepuscolo, tra oliveti
secolari ai piedi della collina, per
ricercare civette e barbagianni.
Con una tecnica particolare, conosciuta agli orn~_tologi come playb(,lck, una guida esperta utilizzerà alcuni canti registratiper sollecitare la risposta dei rapaci notturni che, essendo fortemente territoriali, non esiteranno a farsi
sentire.
Oltre ad accompagnare i partecipanti nell'affascinante mondo
dell'ornitologia, illustrandone le
tecniche di osservazione e di riconoscimento, con un occhio particolare all'avifauna migratrice
osservabile nel Parco, si potrà vedere un aspetto nuovo dell'aree
naturale e rurale del territorio
ostunese che conserva "scrigni di
naturalità" inaspettati e, purtroppo, ancora troppo poco conosciute
come gli estesi pascoli èhe si spingono si.ilo al mare. Questi sono,
infatti, frequentati da numerosi
rapaci in transito lungo la costa
adriatica nel periodo primaverile
e che li utilizzano per la caccia e la
sosta. Falchi di palude, albanelle
minori, albanelle reali e ben più
rare albanelle pallide solcano i
campi con estrema eleganza e leggiadria alla ricerca di arvicole e
piccoli uccelli, mentre falchi cuculi e grillai si possono osservare
in "spirito santo", tipica tecnica di
caccia con la quale, rimanendo sospesi contro vento, scrutano
dall'alto i pascoli e i seminativi
alla ricerca di prede. Le zorie umide del litorale, invece, ospitano diverse specie di uccelli acquatici
tra cui Anatidi come le alzavole, le
marzaiole e i mestoloni, e Ardeidi
come l'airone cenerino, l'airone
rosso, la garzetta e il tarabusino.
Nel parco sono state rilevate 114
specie di uccelli (~ queste, numerose sono inserite, nella Direftiva 79/409/ CEE, dell' a'1ifauna selvatica maggiormente minacciata
in Europa), e tutti vengono considerati indicatori biologici.
I loro movimenti, la séelta dei
siti riproduttivi e di quelli di svernamento sono condizionati dal
mantenimento di determinati
equilibri in natura o tra la natura
del luogo e le attività dell'uomo e
nel corso di quest'inverno, il parco
delle Dune Costiere ha ospitato 3
esemplari di "Piviere tortolino",
caso unico di svernamento in Italia per la specie e probabilmente
conseguenza dei cambiamenti climatici in atto. L'appuntamento è
fissàto alle 20, presso l'agriturismo Masseria Morrone, raggiungibile dalla S.S. 16 Ostuni - Fasano.
A.G.
Da Torre Canne aTorre San Leonardo: un itineraio per conoscere i rapaci
SEGUENDO IL CANTO
di Francesca PASTORE
DELLA CIVETTi
Accoglienti e sinuosi ulivi secolari,
macchia mediterranea, canneti ed alte
dune di sabbia punteggiate da meravi. gliosi gigli bianchi e da contorno il melodjoso canto della
civetta
nell'oscurità.
La cooperativa
Serapia ha organizzato per questa sera, in collaborazione con il Parco naturale regionale-delle dune costiere da
•d•"''°"""•
Torre Canne a Tor~~.!! ~ano
re San Leonardo,
lungo il litorale
VENERDI' 11 LUGLIO 2014
brindisino, una serata dedicata alla
conoscenza del misterioso e affascinante mondo dei rapaci notturni. Un
universo ricco di
mistero e di fascino, che ricorda leggende mai tramontate di miti e misteri, fate ·e indovini.
Ecco che la civetgia ostunese. Dopo un'introduzione per
ta, con. il suo sguardo acuto che pene- spiegare miti e superstizioni, nonché
tra nel buio personificando la luce co- l'ecologia e la biologia dei rapaci notme uscita dalla tenebre indicando la ri- turni, si svolgerà una passeggiata al crevelazione e la scoperta, sarà la protago- puscolo, tra oliveti secolari ai piedi delnista dell'itinerario di stasera nella riser- la collina, per ricercare civette e barbava naturale tra i territorio di Ostuni e gianni. Con una tecnica particolare, coFasano. L'evento si terrà presso Masse- nosciuta agli ornitologi come playback,
ria Morrone, agriturismo a marchio del una guida esperta utilizzerà alcuni canti
Parco, situato sulla scarpata della Mur- registrati _per sollecitare la risposta dei
Q
....
rapaci notturni che, essendo fortemente
territoriali, non esiteranno a farsi sentire. L'iniziativa rappresenta un modo alternativo di vivere il territorio riscoprendo il contatto con la natura, le antiche masserie e i loro sapori. La serata
si concluderà con una degustazione a
base di prodotti aziendali. Si consiglia
di indossare abbigliamento e scarpe comodi, e di portare una torcia per il rien-
tro in masseria. Appuntamento alle ore
20 presso l'agriturismo Masseria Morrone, raggiungibile dalla strada statale 16
Ostuni - Fasano., La quota di partecipazione è di 12 euro a persona, comprensiva della degustazione (6 euro i bambini da 6 a 12 anni). Info 366/ 5999514,
www .cooperativaserapia.it, www .parcodunecostiere.org.
Q!-1~!.~~~ano
VENERO!' 11 LUGLIO 2014
lA GAZZETIA DEL MEZZOGIOR\TO
VENERDI' 11 LUGLIO 2014
VERNISSAGE
STASERA
Depsa, il
grande autore
della canzone
italiana,
espone da
questa sera i
sùoi disegni
proponendo
«canzoni a
matita», una ·
delle quali è
proprio quella
accanto alla
foto
dell'artista
Canzoni amatita
Depsa aOstuni
Jernissage alla galleria «Orizzonti Arte»
r
anzoni a matita. Opere di Depsro>, le sue emozioni. Un mondo creativo, solo ora
a cura di Gabriella Damiani da pubblicizzato, malgrado un periodo di studi
prima a Napoli e poi a Milano e una fre( (
I.
1 questa sera alla «Galleria Oriz' ' - ' zonti Arte Contemporanea»; in quentazione con il pittore Pietro Annigoni, il più
iazzetta Cattedrale nel Centro Storico di Ostuni. grande ritrattista del '900, che lo ha sensia mostra che si inaugura oggi presso la galleria bilmente ispirato».
•rizzonti Arte Contemporanea di Ostuni, è j>iutNel 2013 due sue operè sono state esposte alla
isto insolita in quanto «racconta dell'intero Summer Exhibition presso la Royal Academy of
10ndo di un artista più che di un lavoro Arts di Londra. Nel 2014, in collaborazione col
ittorico, specifico dello stesso.
Vaticano, ha pubblicato una seI.fatti - spiega una nota - la
rie di ritratti di pontefici in
1ostra ci parla del mondo di
distribuzione nelle edicole ita:ùvatore De Pasquale, in arte
liane, per il gruppo RCS.
I disegni sono storie ·
epsa, uno dei più famosi e più
· Così come dice lo stesso Depnportanti · creativi italiani.
sa: «I miei disegni sono "cannarrate
dai
volti
delle
hansonnier, musicista, poeta,
zoni a matita": sono versi senza
persone
itore televisivo (ideatore di
rbna, parole senza alfabeto,
;cherzi a parte", coideatore di
musiche da guardare, storie
:'è posta per te", vincitore di
narrate dai volti dei suoi proive Telegatti), compositore di oltre 500 canzoni tagonisti, persone di tutte le razze e di tutte le età
·a cui "Champagne" cantata da Peppino di disegnate con prbni piani, con occhi che rac1pri), con ventitré partecipazioni al Festival di contano, a volte gridano, mai in silenzio. "Canmremo (una vittoria e tre secondi posti, uno di zoni a matita" sono anche disegni ispirati a
testi col "genius" Ray Charles), è un artista di canzoni di successo di livello internazionale,
1a versatilità straordinaria».
alcune delle quali composte dallo stesso DepE si a ggiunge: «Da anni la sua poliedricità si sa».
Alle 19 di 'oggi il vernissage, mentre la mostra
:mifesta anche con opere visive, principalmte disegni, che raccontano su carta e su tela resta aperta sino al 16 luglio prossbno.
FINO AL 16 LUGLIO
CANZONI A
MATITA È
nella Galleria
«Orizzonti
Arte.;, in
piazzetta
Cattedrale
«Ostuninluce», mostra
dei «FoIletti e folli»
• . E' stata inaugurata domenica contano momenti di vita della Cit6 luglio 2014 alle ore 21.00, presso il tà Bianca, paesaggi, visioni e framCentro di Cultura "Donato Ciri- menti di luce immortalati da chi
gnola" di Ostuni, la mostra fo- nutre per la fotografia un autentogriiftca "Osturtinluce".La mo- tico interesse, senza .alcuna prestra è il frutto dei primi due la- sunzione di voler essere consiboratori di fotografia di base or- derato un fotografo professioniganizzati dall'Associazione Cultu- staNeI1a città di Ostuni non sono
rale "Folletti e folli" e condotti con presenti associaziofii dedicate alla
passione e competenza da Marco fotografia, nonostante l'interesse
Orlandino. Nell'androne del Pa- mostrato nei suoi confronti sia in
lazzo Cirignola, a pochi metri da crescendo, perciò i corsi condotti
piazza della Libertà, è possibile · da Marco Orlandino, fotoamatore
àmmirare gli scatti fatti dagli al- ed esperto conoscitore delle teclievi dei ·corsi,· nonché alcune fo- niche fotografiche, sono nati con lo
tografie di Marco Orlandino. I di- spirito di colmare questa lacuna,
ciassette scatti in esposizione rac· rivolgendosi a tutti coloro che con-
dividono questa passione.La fotografia è un'arte che non riguarda
solo le fotografie. E' un gioco che
coinvolge chi sta da una parte e
dall'altra dell'obiettivo: chi le foto
le scatta, decidendo di metterle a
disposizione di un pubblico, e chi
le guarderà con lo spirito di riuscire a carpire un'emozione.Dopo
il 22 luglio le fotografie della mostra "Ostuninluce" diventeranno
un'esposizione permanente al primo piano del· Centro di Cultura
"Donato Cirignola" che, in questi
ultimi anni, è diventato un punto
di riferimento importante per le
associazioni e i cittadini di Ostuni.
IA GAZZETIA DELMEZZOGIOR~O
VENERDI' 11 LUGLIO 2014
La mostra dopo l'inaugurazione di
domenica 6 luglio ore 21.00 sarà
aperta dal lunedì al venerdì dalle
ore 17.00 alle 20.00 presso il Centro
di Cultura Donato Cirignola via
Mazzini,18 Ostuni.
°~--
«OSTUNILUCE» Una delle foto
della mostra allestita presso il
centro «D. Cirignola»
«Racconti in punta di cravatta»
al bar Controcorrente
' Pr~idio
d!!l libro
dlOsh:ni
'Racconti
1111
Vl0JCENZO in punta di
OSTUNI. La libreria ''La Bottéga
S.~RDiEtlO
del libro di Casanova "e il Presidio
del Libro di Ostuni, in collaborazione La locandina
Racconti in punto
che
con Unitrè, presentano lùnedì.14 lu.di cravatta
li Vincenzo Sardle llo
..t.:'
glio alle 19.30 presso il bar Con- .
annuncia
trocorrehte in via Vittorio Emanuele, • levento di
~~~t~:.~;~~
27,a-Osttmiil libro «RaccontiJn pun- lunedì ad
. L11nedì 14 Luglio lOU, ere 19:30
Ostuni
ta;·drcravatta» di Vincenzo Sardiello.
Controcorrcntè.T.,., '1ttariP F.-.-lf.JT. °'i""'
A dialogare cdn l'autore sàr.à la re-:
·<·
· c.:.•~"" t:O.r:."(:~•
•c~•••S....;,1Jo:-Scoceoo1rt
1
~~8~s~~:~~i~~1:.~~~}~~~~s'a :~r:110,
·. ·
· JJ~~~-zr:'~-~,. .:m~·· ,::;j:;·7'77
sociologo ed espe'rto d'arte, cura . ·.
. . ' · ' ·. . •· ·... ·. ·
mostre artistiche e ·si occupa· della·. ' '.' :\iebtite·s~~-~·atì;~ri8'J~frttibi)2·iti)).r,i,::· : ::.
mondo caotico e stùggehte'(f()v'èila' .
regia di spettacoli teatrali i «Racconti
in p'unta di cravatta» è il sùo debùtto realtà ha assuritoJe senìbianze 'd i uìi
letterario. li libro,· con ,illustrazione· di incubo. I persqnaggi sono,.quasitutti
copertina a cura del.l'artista Luigi
dei vinti esisteriiiali:·j:>rigidfliefLdélle
~ Lerna, contiene diciannove racconti : loro _ipocrisie.e· dellaJoro solitudine,
e due commedie ..«Racconti _in punta·. :-:porigono .Hproprjo ioj~lcentr,o .·. .
di cravatta» narra frammentidf vite . ·. :'deWuniverso scòprendo~· qùasLper
~, caso, éhe esistono anche gHaltr:L·
che si svolgonoJri città ormai di-.
«Zio Gaetano èmorto»
~n
111"\
lu"'l1'A
.
bl V afAC'A
lV~U
111 Ull l
èaMasseria Sansone.
il set di Manzini
© OSTUNI. Sia pure con il gran caldo
e il vento umido sciroccoso di questi
giorni, si lavora e si continuerà intensamente a girare presso Masseria
Sansone (sulla strada interpoderale
Sansone-Monticelli-Ostuni) dov'è in
allestimento il set del film <<Zio Gaetano è morto». Un lavoro che sta impegnando l'intera troupe sotto la direzione del regista Antonio
Manzini che si lancia per la
prima volta nella direzione di
un lungometraggio, dopo aver
sceneggiato negli anni scorsi
«Il siero della vanità» (2004),
«Come Dio Comanda» (2008),
«Benvenuti a Tavola -Nord vs
Sud» (2013). Pietro Sermonti
dice: «Un personaggio che ho
fatto mio e credo che gli attori,
bene o male, facciano questo di
lavoro cioè portare a sè quello
che raccontano; poi ci si riesce ..-. .
ogni tanto meglio, ogni tanto
peggio però Guido Zanin è molto lontano da me adesso. Interpreto un elettrauto che si chiama Palletta, una brava persona, un lavoratore serio che ad
un certo punto viene tirato dal suo
miglior amico dentro una strana storia
che un po' lo manipola e lo convince a
venire in Puglia per trovare della pipi
di giaguaro».
Interpreti della pellicola sono: Libero De Rienzo, Pietro Sermonti (quest'ultimi due tornano insieme sul set
dopo il successci di «Smetto quando
voglio» di Sydney Sibilia che, purtrop·po, aiOavid di Donatello, nonostante le
dodici nomination; non ha ricevuto
neanche un premio), Giselda Volodi,
Rocco Ciarmoli, Margherita ·Vicario,
Gino Nardella, Tiziana Schiavarelli,
Angelo Lorusso, Maurizio Aiuto. Concludendo Sermonti pice: <<Parlando ieri dicevo quanto fosse un privilegio
fare questo lavoro. Siamo qui da due
settimane e io ci rimarrei sinceramente 8 anni e se si facesse un'altra serie
del "Medico in famiglia" ambientata a
Ostuni, io risorgerei perché i colori, il
vento, la vita, le cicale. Se si pensa che
si lavora a Roma e poi, quando finisce
di lavorare, prende il raccordo e va a
casa mentre qui c'è il mare e io sono
pazzo di gioia. Si pensa di stare in
Messico; abbiamo girato delle scene
indimenticabiliefrancamentenonrie-.
sco ad immaginare un posto migliore
dove andare a girare e mi dispiace che
purtroppo si sta finendo di girare il
film. Ho assaggiato con forza la cucina,
le orecchiette ma io vengo da Roma e
capisco la cucina dall'insalata. Qui
l'insalata sa di insalata, a Roma !'in-
salata sa di carta di credito». Da parie
sua Tiziana Schiavarelli, pugliese e nota al grande pubblico, dice: <<Tivù, cinema, teatro amo tutti. e tre queste
forme di arte perché il teatro da dove
sono partita ed è la forma artistica più
diretta verso" il pubblico e. non lo lascerò mai; il cinema ha il suo grande
fascino di vedere come lavorano tutti e
<
m
z
m
;ICI
e
""':!
-......
r-
s;
~
~
e ~
cn t::1
rlo4
o ~
N
o
.-.i:.
così anche la televisione. Ogni cosa ha
il suo aspetto affascinante. Dopo questo lavorerò in teatro in giro per i castelli con uno spettacolo: "l'Avaro" e la
valorizzazione dei castelli pugliesi. Faremo un giro per la Puglia e stiamo
preparando un nuovo spettacolo per la
stagione prossima e a settembre verrà
proiettato in Italia un film a cu1 ho
partecipato l'estate scorsa e sono felicissimo di tutto questo».
Il fùm commedia, scritto e diretto da
Manzini, prodotto da Flavia Parnasi
della Combo Produzioni con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è sostenuto da Apulia Film Commission
con un finanziamento di 130.406,25 euro per un impatto totale sul territorio
pari a 437.995,00 eurlì. La pellicola in
lavorazione racconta l'avventura di
Christian che si trova a un bivio con
una sola via d'uscita: ~darsi a prendere un giaguaro in Puglia. Possibilmente senza farsi sbranare. È quello
che può accadere a chi punta tutto sul
famoso colpo di fortuna come unica
possibilità di svolta nella vita. Cristian
dovrà fare i conti con i boss del quartiere Silvanello e Sergione, affidarsi al
guru della droga John Benzadrina,
convincere l'amico Palletta a seguirlo
nell'impresa del giaguaro, affrontare
la donna cannone e la cosa più difficile
di tutte: dire almeno una volta la verità
alla, sua fidanzata Teresa. E zio Gaetano? Una cosa è certa: è morto, manon
si sa né perché né come. Ma soprattutto, Cristian non sa proprio chi accidenti sia zio Gaetano».
A.G.
~o
;
o
fES COfù i VtlP
OSTUNI, REGINA DELL'.ESTATE
Arrom E STiUST!
L'.attore Francesco Testi e lo stilista Giulio
Pignatelli tra gli ospiti più conosciuti che
hanno festeggiato con la neo auarantenne
Grande amica della iV1arseglia, alla festa
era attesa anche Loredana Lecciso che
all'ultimo momento h;:i d2tc forl.'2it
Metti una sera... mondana
Limprenditrice festeggia i suoi primi quarant'anni con ami_ci e ospiti famosi
..._
F,I
_J_:J
fe;~~g~:i1re
stata una serata "look tota!
white" piena di emozioni queJla che l'imprenditrice Francesca Marseglia ha vissuto per
il s·10 quarantesi?:?o comp!eanno
al rpalc sono inter\'enuti tanti am1r:i P. vip eh~
la festeggiata teneva incontrare in questa sua
ricorrenza e che hanno risposto al suo in·
vito.
Splendida lcx:ation dell'evento il ristorante
"Il Pontile" del "Rosamarina Resort" di pro·
ATIORIE
MODaLE
A sinistra
rimprenditrice
Francesca
Ma rseglia
con lo stilista
Carlo
Pignatelli
lfoto Fiancesca
AnglaniJ
prietà della stessa famiglia Marseglia.
Francesca ha fatto il suo ingresso nella sala
adibita a little restaurant on the beach nel suo
stupendo abito color oro ricamato a mano
griffato Carlo Pignatelli, suo stilista preferito
e caro amico presente anche lui alla serata
accompagnato da molti suoi modelli tra cui
anche il corteggiatissimo attore Francesco
Testi anche lui in abito bianco Carlo Pi·
gnatelli.
AJJ'incirca alle 21 hanno cominciato a ca!-
care il red carpet tuttt gli invitati alla lu- amici e parenti di Francesca.
culliana cena. Tra coloro che non hanno
La festeggiata con indiscutibile signorilità e
voluto perdere l'occasione di s tare al fianco di fmezza in tutti i suoi movimenti ha saputo
Francesca il famoso chirurgo estetico dei vip accogliere con trasparente affetto ogni singolo
Giacomo Urtis ,il pubblic re!ation della mo- amico, un tocco sentito che ha spontanea·
v!da romana Antonello Lauretti, l'attrice di .•mente ccnservato fino alla fine della serata
Centovetrine Daniela Fazzolari accompagnata inoltrata con il dopocena e il taglio della
dal suo compagno il modello pugllese Sergio superlativa torta sulla spiaggia dow si è
Sparascio, il noto cardiologo di origine ostu· ballato fino a notte fonda ccn la musica del dee
nese Fabio Sgura J'ex assessore regionale ai jay d'eccezione Luca Dorjgo, ex tronista da
lavori pubblici Fabiano Amati e tantissimi record di "Uomini e donne".
ILC!-'JRURGO
DIBELEN
Sopra il
chirurgo
plastico che
ha «rifatto»
qualcosa
anche a
Belen
Rodriguez
[foto Rancesca
Angiari!
tESTt1 FINO
ATAfDA
l\!OTI:
Tanti i vip
invitat· ad
Ostuni per i
'10 ami della
Marseglia
Sopra r a~ta
Frances::::
Testi con lo
stilista muli:
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 399 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content