close

Enter

Log in using OpenID

Claudio Pauselli dice addio alle primarie

embedDownload
SETTIMANALE GRATUITO DEL VENERDì
ANNO XI - NUMERO 7 - 28 fEbbRAIO 2014
Inizia la resa dei conti
Tortora passa con Ncd e in Forza Italia ormai è guerra all’ultimo voto
C
aos nella maggioranza di
centrodestra dove c’è un
cambio di partito dopo
l’altro, il nuovo colpo di scena lo
regala l’assessore Antonio Tortora
pronto a lasciare Forza Italia per
Ncd dove le certezze dei consiglieri Bianco e Cacciamani subiscono altri scossoni. Intanto in
casa Berlusconi ci si gioca il posizionamento alle prossime elezioni, Bertucci punta a essere primo
ma stessa ambizione coltiva Marianna De Maio che molla in un
sol colpo Venturiello e Benetti.
L’ex aspirante sindaco
Claudio Pauselli
dice addio
alle primarie
“Deluso dal Pd”
Alle pagine 5 e 6
pagina 4
Speciale
Oroscopo
di Carnevale
pagina 15
Tivoli
Fonte Nuova
Guidonia
Il nome scelto
dalle liste civiche
è Pino Proietti,
uomo della cultura
Febbre nel Pd,
Maugliani:
“Blasi è candidato
ma basta liti”
L’assessore Tuzi:
“Ncd rischia
di rimanere fuori
dal consiglio”
pagina 11
pagina 13
pagina 3
PER CONTATTARE LA REDAZIONE DI DENTRO MAGAZINE CHIAMA IL NUM. 0774.344201 OPPURE SCRIVI A [email protected]
3
GUIDONIA MONTECELIO
GEA PETRINI
Assessore Gianni Tuzi il servizio
di apertura e chiusura del museo
a Montecelio è stato affidato all'associazione Prisma Cultura,
iniziamo da questo.
E' un'associazione presente sul
territorio dal 2001 che si occupa
già di altri servizi per il Comune....
Il Piedibus.
Sì, visti i problemi sorti si sono
offerti di svolgere il servizio di
sbigliettamento in forma gratuita
fino a maggio.
Poi?
Intanto l'assessorato alla Cultura
predispone il bando pubblico
per la nuova gestione.
Senta assessore, prima c'era Guidonia Cultura, un'altra associazione, e l'Ente pagava per quel
servizio, una cifra oggettivamente
bassa, ma pagava. Perché ora è
gratuito?
E' una soluzione temporanea,
ma complessivamente io e il dirigente Marco Simoncini cercheremo di risparmiare e di impiegare le somme a disposizione
quindi per eventi di promozione
del museo. E il servizio sarebbe
rimasto a Guidonia Cultura fino
al bando se non fossero emerse
delle criticità.
Gli eventi sono iniziati giovedì.
I giovedi del museo, così si chiama il programma che interesserà
il Rodolfo Lanciani fino a giugno.
Appuntamenti importanti, tra i
quali due giorni per celebrare il
ventesimo anniversario del ritrovamento della Triade Capitolina, il 3 e il 5 aprile.
Il suo assessorato non si occupa
solo di musei. Ci sono anche le
venerdì 28 febbraio 2014
L’intervista
Biblioteche, teatri
e mensa: ondata
di bandi pubblici
L'assessore Tuzi detta la road map
A Di Palma e Ncd dice: “Mi criticano
solo perché vogliono i voti di
Forza Italia ma rischiano di non
prendere nemmeno un seggio”
scuole e a giugno si deve riassegnare il servizio mensa.
Sarà per noi una fase di duro lavoro, perché prepareremo il bando per la gestione delle biblioteche, quello della mensa che è
una gara europea e i bandi per i
teatri.
I teatri chiusi vuole dire, il Dario
Vittori di Montecelio e l'Imperiale
di Guidonia.
Il teatro di Montecelio è aperto.
Sono andato in questo periodo
molte volte, l'ultima domenica
per una bella rappresentazione.
Quindi non è vero che il Vittori
sia chiuso. L'associazione che lo
gestiva ha ritenuto di consegnare
Per organizzare il Carnevale
quindicimila euro
Sfilata di carri il 2 e il 4 marzo, traffico
bloccato in centro da mezzogiorno
Coriandoli, gruppi mascherati e i carri che sfilano nel centro città, è
tutto pronto per il Carnevale 2014. I volontari dello storico comitato di
cittadini lavorano giorno e notte per preparare il doppio evento.
Prima tappa domenica 2 marzo, ma si torna a festeggiare martedì 4
sempre alle 14. Anche nel Palazzo se ne sono occupati stanziando un
contributo di 15mila euro (determina 16 del 14 febbraio) destinata all'associazione culturale “Il Girasole” che sta organizzando l'evento
“turistico-culturale”.Non rimane che indossare una maschera e
ricordarsi la mappa delle strade chiuse al traffico nel centro: via
Roma, via dell'Unione, largo Maurizio Simone, largo Duca D'Aosta,
nel parcheggio della stazione, viale Leonardo Da Vinci da piazza
Matteotti a largo Duca D'Aosta, via Maggiora, via Taranto, via
Moreno, via Olivari, via Ulivelli, via Marconi, via De Pinedo, via
Carlo Del Prete, via Stoppani, via Scaroni, via Moris, via Colleferro,
via Motta, via dei Consoli, via Calderara, via Dal Molin, via Minniti e
via Pantano. Le restrizioni partono dalle 12 ma non interessano i
residenti delle vie.
ELISABETTA DI MADDALENA
le chiavi e io voglio fare un
bando perché ci sono molte realtà
del territorio attive.
Dopo che la vecchia associazione
ha consegnato le chiavi però non
ha mosso nulla.
La delega alla Cultura in quel
momento era nelle mani del sindaco. Da novembre a oggi sto riparando i danni per i saccheggi
continui che ci sono stati e per
le infiltrazioni che i Lavori Pubblici su mia indicazione stanno
sistemando. Quindi fino all'arrivo
della nuova associazione è gestito
dall'amministrazione comunale
nelle modalità regolamentate formalmente dal dirigente con una
determina.
Il teatro Imperiale è stato inaugurato un anno fa e ancora è
chiuso.
Io ho un cartellone pronto ma
oggi ancora non ho l'agibilità
dai Lavori Pubblici. Il teatro Imperiale non è mai arrivato alla
Cultura, ci sono aspetti formali
irrisolti. Da tempo i Lavori Pubblici mi dicono: le carte sono
pronte. Ma da novembre ancora
non arrivano. Il fermo è da un'altra parte.
Si è pentito di aver preso questo
assessorato?
No, forse il problema è stato
averci pensato troppo prima di
accettare.
Si ricandiderà in consiglio comunale?
Sto valutando, l'aspetto più importante è assicurare a Rubeis
sindaco l'appoggio in campagna
elettorale.
Senta assessore, i consiglieri del
Nuovo Centrodestra e Di Palma
la attaccano furiosamente. Si sarà
chiesto perché.
Vogliono convincere i miei elettori
a votare Ncd. Vogliono togliere
voti a Forza Italia. Ma devono
sperare che il Nuovo Centrodestra
arrivi a 2.250 preferenze altrimenti
per loro non scatterà nemmeno
un seggio.
in breve
● Ad aprire e chiudere il museo ci pensa
Prisma Cultura. Il Comune non spende
un euro fino al 4 maggio
I biglietti del museo civico Rodolfo Lanciani sono il tormentone del nuovo anno nella terza città del Lazio. Intanto
è arrivata la determina firmata dal dirigente Marco Simoncini che affida il servizio di apertura del sito di Montecelio fino all'espletamento della gara. Quindi prende il
posto di Guidonia Cultura, l'associazione Prisma Cultura
che con una lettera arrivata agli uffici il 13 febbraio si è
offerta di farsi carico della gestione quotidiana del museo
in maniera gratuita. Determina 21 del 20 febbraio, saranno
all'entrata fino al 4 maggio. L'associazione è la stessa del
Piedibus.
● Nuove lampade nella sala conferenze
Dieci lampade a raggi infrarossi per migliorare il sistema
di riscaldamento nella sala conferenze del museo, l'assessorato decide di comprarne dieci al costo di 624 euro.
4
GUIDONIA MONTECELIO
venerdì 28 febbraio 2014
Pauselli si ritira dalle primarie
A dieci giorni dalle urne che decreteranno il candidato sindaco del centrosinistra
l'imprenditore lascia: “Deluso dal Pd che non ha lavorato per fare sintesi”
L'addio alla sfida arriva a dieci giorni dall'apertura dei seggi,
Claudio Pauselli non
si candida più alle primarie del centrosinistra. Fa un passo indietro che per lui è in
“avanti”, l'ormai ex
aspirante sindaco, imprenditore di area Pd
che si sente deluso dal
partito incapace di fare
“sintesi”.
“La scelta di candidarmi non è mai stata
legata all'idea di occupare qualche poltrona ma alla voglia
di cambiamento, non
basta lamentarsi, è necessario impegnarsi
in prima persona, una responsabilità
che ho io e ogni cittadino”. Sono passati
più di venti giorni dalla presentazione
delle candidature, Simone Guglielmo è
andato via prima, qualcosa è mutato in
queste settimane. “Insieme ad altri auspicavamo in una candidatura unica e
forte della coalizione
di centrosinistra, il
partito si sarebbe dovuto impegnare a cominciare dall'Unione
comunale per trovare
la sintesi tra i nomi
in campo. Così non è
stato. Speravo nel
doppio turno e non è
stato accordato. E io
non voglio contribuire
a frammentare il quadro”. Andrà a votare
alle primarie “ma ancora devo decidere per
chi, non vedo in giro
i programmi”, lo strumento è mettere in
piedi un'associazione
e dopo il 9 marzo Pauselli valuterà se
candidarsi in consiglio o sostenere qualcuno. Restano in quattro a contendersi
la carica, due del Pd cioè Domenico De
Vincenzi e Giorgio La Bianca, per Sel
Beniamino Turilli e il centrista Fabiano
Valelli. Ma è chiaro che le primarie
stanno per diventare una formalità.
Via libera al protocollo d'intesa
tra il Comune e il settore estrattivo
Bertucci: “Prossimo passo il regolamento comunale”
La firma del protocollo d'intesa è prevista per venerdì 28 febbraio in Comune, l'amministrazione comunale e il Consorzio del Centro per la valorizzazione del travertino romano siglano l'accordo che
arriva dopo due incontri sollecitati dal neo delegato al settore, il consigliere forzista Marco Bertucci.
Passi in avanti nei rapporti tesi tra il Palazzo e il settore produttivo principale di questo territorio, accolti
con soddisfazione da Bertucci: “Il protocollo arriva dopo due sole settimane dal mio incarico e credo
che con la collaborazione della dirigente Paola Piseddu di poter arrivare presto all'approvazione del
regolamento comunale su attività estrattive e cave dando una nuova classificazione a quello che
viene definito sottoprodotto, per poter pensare a una vera riqualificazione del territorio”.
Iniziativa al Duca D'Este
“Contrastiamo la disoccupazione in città”
Valelli è candidato alle primarie del centrosinistra
Lavoro, ambiente e solidarietà. I tre fari da accendere subito per valorizzare la città. E' il messaggio
lanciato da Fabiano Valelli, imprenditore e candidato sindaco alle primarie del centrosinistra. In un'iniziativa al Duca D'Este – giovedì pomeriggio – Valelli ha incontrato i cittadini insieme, tra gli altri, a
Rabie Ali, rappresentante dell’Ambasciata del Kuwait, al consigliere comunale Maurizio Lotti, a Patrizio
Valeri, e a Antonio Saccone. “Vogliamo arginare la crescente disoccupazione pure a livello locale, sostenere le piccole attività artigianali e commerciali”, ha detto il candidato.
5
GUIDONIA MONTECELIO
Altro colpo di scena che manda a carte e quarantotto le già poche certezze negli assetti
della maggioranza. L'assessore Antonio Tortora è pronto a lasciare Forza Italia per aderire al Nuovo Centrodestra. Un terremoto per
quanti nella casa alfaniana già fanno i conti
con un'altalena di numeri e prospettive, l'arrivo del delegato al Personale è l'ennesimo
shock per il gruppo rimasto con due soli consiglieri.
L'ufficialità non c'è ma le indiscrezioni sono
chiare e ben supportate, Tortora “riflette”, la
decisione ormai è maturata e per le adesioni
con tutti i crismi mancano una manciata di
ore. Ncd è in pieno fermento, dopo l'uscita
dell'ex capogruppo Marco Bertucci, seguito
da Pietro Scrocca, e dopo qualche giorno da
Maurizio Neri (i primi due tornati mani e piedi
in Forza Italia), a reggere il vessilo alfaniano
sono rimasti Augusto Cacciamani e Michele
venerdì 28 febbraio 2014
Shock in maggioranza
Tortora pronto a passare con Ncd
L'arrivo dell'assessore forte in termini di voti e struttura
stravolge ancora le prospettive elettorali
dei due consiglieri rimasti con Alfano
Bianco. A condurre le battaglie, in prima fila,
Andrea Di Palma assessore protagonista di
una stagione di grande fibrillazione politica.
Si intesta riunioni e tavoli del centrodestra,
ma poi manda i suoi a suggerire in giro come
siano pronti a mollare Rubeis per la volata in
solitaria. Di sicuro – andato via Bertucci – il
reggente dell'Ambiente è rimasto padrone indiscusso del simbolo e del partito. La musica
a quanto pare sta per cambiare. Perché a en-
Campo bocce a La Botte,
alla fine servono 414mila euro
Per il polivalente con pista per il gioco liquidati i primi 100mila
alla ditta che si è aggiudicata i lavori con un ribasso del 10%
Procede tutto a gonfie vele per il
campetto polivalente con annesso
campo bocce a La Botte, nella
patria dominio indiscusso del consigliere Ncd Augusto Cacciamani,
i lavori in questione sono una
vera priorità. Doppia determina
a distanza di un giorno per l'opera
che costa alle casse dell'Ente
414mila euro.
La prima carta è firmata – dai Lavori Pubblici – il 10 febbraio, il
dirigente ridetermina il quadro
economico dopo l'aggiudicazione
andata alla società Di. Bi. Costruzioni srl con sede in via Prenestina che si è presa l'onere dell'impresa con un ribasso percentuale (sul prezzo a base di gara)
del 10,20%. In soldoni ci vogliono
340mila euro, più gli oneri per la
sicurezza (28mila) e l'Iva, fino a
raggiungere quota 414mila euro.
Viste le somme necessarie sarà
davvero il fiore all'occhiello di
questa amministrazione il campo
polivalente con bocce, tant'è che
il giorno successivo, 11 febbraio
in breve
● Punteruolo rosso negli alberi,
10mila euro per gli interventi urgenti
Sarà la ditta Eurogarden 2003 di Guidonia Montecelio a occuparsi degli interventi straordinari sugli alberi flagellati dal
punteruolo rosso presente in numerose piante, palme incluse.
Il famigerato “Rhynchophorus Ferrugineus” è stato inserito
nella Alert List dell'Organizzazione Europea e Mediterranea
per la protezione delle piante. Lo ricorda l'assessorato all'Ambiente che in vista di future segnalazioni e chiamate urgenti per gli alberi spesso martoriati al punto da crollare a
terra, incarica la Eurogarden di tenersi pronta, la cifra necessaria sono 10mila euro.
atto numero 60, il dirigente torna
a scrivere per La Botte liquidando
alla ditta i primi 100mila euro
dopo regolare fattura. Non resta
che aspettare e intanto magari
esercitarsi a lanciare.
trare in Ncd non è un nome qualunque, ma
lo stravotato Tortora, terzo degli eletti di Forza
Italia nelle amministrative del 2009 con 562
preferenze e una macchina organizzativa rodata alla perfezione in questi anni di governo
della città, prima dagli scranni del consiglio e
poi dal tavolo di Giunta. Tortora sbarca nel
pianeta dell'ex delfino di Berlusconi, evidentemente con quella corrente del partito che
conosce bene, la Barbara Saltamartini e Pietro Di Paolo rimasti orfani di rappresentanza
territoriale dopo l'addio di Bertucci al gruppo.
Insomma, entra Tortora con chi rappresenta
non una corrente ma il partito stesso. Le percentuali dei sondaggi sono basse e gli spazi
pochi. La candidatura dell'assessore nella
lista di Ncd rivoluziona il toto eletti ancora
una volta accelerando reazioni e ulteriori
strappi.
geape
Verso le urne
Anna Maria Vallati
nella lista di Forza Italia
Sarà la candidata in coppia con Bertucci
Profilo forte e moglie del consigliere Scrocca
L'orizzonte inizia a prendere forma, le elezioni si avvicinano a
passo veloce e nuovi volti si affacciano sulla scena. E' il caso di
Anna Maria Vallati, stimata professionista, moglie del consigliere
comunale Pietro Scrocca,
dottore commercialista alla
prima esperienza in politica, esclusa la partecipazione con An alle elezioni
del 1996. Voci contrasti
fino a qualche settimana
fa su un suo impegno diretto, alla fine la Vallati ha
sciolto le riserve decidendo
di candidarsi alle amministrative di maggio con la
lista di Forza Italia. E c'è
anche il ticket pronto, sarà
il nome con il quale si afMarco Bertucci
fiancherà in campagna elettorale (e sulle schede) Marco Bertucci, il consigliere con questa operazione potrebbe assicurarsi
il primo posto degli eletti. Almeno provarci.
► Colleverde, segnale a terra.
Per i limiti di velocità serve un mago
Il limite di velocità c'è, ma per saperlo gli
automobilisti di Colleverde che intendono
passare su via Monte Cervialto devono
affidarsi alle arti divinatorie. Una palla di
vetro, un giro di carte, perché il cartello
all'entrata della strada che incrocia via
Nomentana è praticamente a terra. Magari
però il povero cartello non ha retto il colpo,
d'altronde sulla strada sono stati collocati i
dossi antivelocità. Come non abbattersi.
6
GUIDONIA MONTECELIO
venerdì 28 febbraio 2014
L’intervista
De Maio
non farà
coppia fissa
La lady di Forza Italia favorita
alle elezioni taglia le gambe
a Venturiello: “Lo stimo, ma
nessun accordo. Ci sono altri,
Marini è molto bravo”.
E il cugino Benetti è relegato
a fare il parente: “In comune
abbiamo i voti di famiglia”
GEA PETRINI
Consigliere Marianna De Maio
siete alla fine di questa esperienza
amministrativa. Punti di forza e
di debolezza.
E' stata la mia prima esperienza
in consiglio comunale, ed è stata
bella, mi ha arricchito e spero di
aver dato il mio contributo. I punti
di forza sono stati molti, si vede
girando per la città, siamo quasi
un'anomalia perché abbiamo realizzato interventi in ogni quartiere.
La debolezza può essere il tempo,
cinque anni non bastano per le
grandi opere, spesso per colpa
della burocrazia. Penso comunque
che siamo stati molto bravi, tutti,
dal sindaco ai consiglieri, ci siamo
mostrati coesi.
Viste le liti di queste settimane
con Ncd scagliata contro un pezzo
di Forza Italia, la coesione non
sembra la vostra caratteristica principale.
Nonostante le acredini personali
in consiglio ci siamo sempre compattati.
Crede che nel caso attuale le acredini siano personali o politiche?
Sono quelle della candidite, quindi
né politiche né personali, semplicemente è la campagna elettorale
che arriva. Proprio per questo mi
permetto di lanciare un monito a
tutte e due le parti: è inutile entrare
in fibrillazione, non è nei tre mesi
finali che ci si può screditare reciprocamente. E soprattutto non
vanno mai tirate in ballo le persone
che lavorano negli uffici, i dirigenti,
in particolare mi riferisco a chi
ogni giorno fa andare avanti il
settore Cultura e Pari Opportunità.
C'è grande attenzione sul suo
ruolo per due motivi. E' l'unica
donna di Forza Italia ad aver raggiunto una notevole rappresentatività, l'altro è il nuovo meccanismo
elettorale che permette di esprimere
due preferenze alle comunali, una
appunto per le donne. Il sindaco
sembra puntare molto su di lei,
vuole farla arrivare come prima
degli eletti di Forza Italia, pezzi
da novanta permettendo.
E' una grande responsabilità, la
sento in maniera forte. Mi fa
piacere che molti contino su di
me, non solo il sindaco. Ho avuto
attestazioni importanti da consiglieri e assessori. Ma alla fine sarà
la cittadinanza a decidere il risultato
finale. Il sindaco mi ha professato
grande stima e qualora volesse
portare me sarei contenta, d'altronde sono l'unica donna e credo
di avere realizzato iniziative di
spessore con le Pari Opportunità.
Sta pensando quale collega uomo
scegliere per andare in coppia alle
elezioni?
Voteremo per le amministrative
con due preferenze, altre tre per
le europee, non sarà facile. Non
voglio complicare la vita ai miei
elettori. Quindi lavorerò per me
stessa.
Vuole andare da sola?
Non ho chiuso l'accordo con nessuno.
Circolano due nomi come possibili
partner politici, Benetti e Venturiello. Magari il sindaco vorrebbe
vederla con entrambi.
Benetti è mio cugino quindi andrà
da sé che una parte dell'elettorato,
prendiamo solo la mia famiglia,
voterà tutti e due. Nel 2009 i parenti si sono dovuti dividere,
questa volta non ce ne sarà bisogno. Michele lo stimo, ma ci sono
altri consiglieri comunali con i
quali ho lavorato bene e sono in
grande sintonia. Mi riferisco a
Cacciamani che purtroppo però
oggi è in Ncd, in un altro partito,
e Gigi Marini che invece è con
Forza Italia, Marini ha lavorato
molto bene per me, nel senso che
mi ha rappresentata più volte.
Potrebbero esserci sorprese, quindi.
Più scelte.
Le faccio un esempio, nel 2009 in
campagna elettorale a Guidonia
centro molte volte mi sono incontrata con persone che avevano
già impegni con Bertucci e con
Sassano. Questa volta il problema
non ci sarà perché potranno votare
anche me.
Ma gli altri portano coppie fisse.
Lei invece è orientata a rimanere
libera.
Esatto, l'obiettivo è cercare di vincere e basta.
Alle europee ci sarà la candidatura
di Sassano ma anche Bertucci potrebbe essere in corsa.
Ci saranno tre preferenze e avere
due candidati locali è una ricchezza non una criticità, aiuterebbe la lista a tirare ancora di
più.
Lei chi voterebbe?
Intanto sarà candidato il mio referente romano, Fabio Armeni e
quindi sosterrò lui. Marco è un
mio amico dall'infanzia, Stefano
l'ho conosciuto dopo, ma darei
una mano a tutti e due, sapendo
certo che far votare tre nomi è
un'impresa difficile.
Il Vittori rivive con la compagnia delle Maschere Nude
Risate scroscianti e applausi per lo spettacolo “L’importanza di chiamarsi Fedele” della compagnia Maschere Nude, che da venerdì 21 a domenica 23 febbraio ha ridato vita, anche se per poco, alla
polverosa sala del teatro comunale Dario Vittori di
Montecelio. Tratto dall’omonima opera di Oscar
Wilde, lo spettacolo con la regia del talentuoso
Andrea Di Giovannantonio, fonde la commedia
nata dalla penna provocatoria dell’autore del più
noto Ritratto di Dorian Gray, alle atmosfere anni
’80 della società consumistica di massa. “Come già
per le precedenti commedie messe in scena con la
nostra compagnia - spiega il regista - abbiamo scelto
una chiave di lettura sopra le righe”. Partendo dal
parallelismo tra la società superficiale descritta da
Wilde con quella degli anni ottanta, fatta di tv commerciale, lustrini e paillettes e capelli cotonati, la
risata che nasce conserva l’amaro dell’ironia pura.
“Abbiamo voluto smascherare l’allegra danza macabra dei nostri tempi, per questo abbiamo scelto
di usare in maniera irriverente le musiche dei
Queen, ma anche coreografie da teatro varietà, ispirate agli stacchetti televisivi di quell’epoca e alle
icone come Feddie Mercury, Margaret Tatcher e
Madonna”. Una critica alla società delle apparenze
molto apprezzata dal pubblico in sala dove c'era la
Cultura di ieri e oggi, a debita distanza l'ex assessore Di Palma col suo seguito e l'attuale Gianni
Tuzi.
c.l.
Una foto di scena di Gianni Coccia
Lo spettacolo in replica il 16 marzo alla Luig di Villa Adriana
7
GUIDONIA MONTECELIO
L'hashtag è partito subito, #eligiononscherzare, manifesti abusivi e anonimi, fotomontaggi con Domenico De Vincenzi vestito da
indiano, Guidonia si prepara alle urne tra
colpi bassi e un po' di sana ironia. L'ambiente
è il piatto rovente sul quale si affannano comunicatori e si scontrano i partiti, la chiusura
dell'Inviolata arrivata per volere della Regione
e del Comune è la carta che il sindaco forzista (noto architetto) sta brandendo un po'
come una spada. Come se l'epilogo cancellasse quattro anni di scelte precise, dalla realizzazione della raccolta differenziata alla
decisione di far costruire un impianto dei rifiuti su un pezzo di terra compromesso dall'inquinamento. Il Pd dall'altra parte ora
picchia più forte che può, per arginare le
trionfalistiche uscite rubeisiane, è la campagna elettorale a incombere su tutti. Così Rubeis si prende il merito assoluto di aver
venerdì 28 febbraio 2014
In città manifesti anonimi
contro De Vincenzi
Lo scontro è sul Tmb all'Inviolata, il candidato Pd
replica: “Siamo tutti indiani se vuol dire amare
il territorio”. Il tormentone è #eligiononscherzare
archiviato l'Inviolata scaricando le colpe sulla
sinistra, De Vincenzi (candidato sindaco alle
primarie ) e il Pd alzano barricate, tirano fuori
carte, date, deliberazioni per smontare il castello dell'architetto. Sabato scorso la città si
è svegliata tappezzata di manifesti abusivi e
anonimi: la faccia del presidente della Cotral
incastonata tra le piume, “De Vincenzi non
fare l'indiano, lo sai che il Tmb lo vuole Zingaretti”. Neanche a dirlo, dopo pochi giorni e
qualche condanna pubblica arriva la risposta
dall'ufficio di comunicazione del democratico.
Riprendono il fotomontaggio e affiancano la
scritta: “Se essere indiano significa amare il
proprio territorio e difenderlo allora siamo
tutti indiani”, e sotto “caro Rubeis hai voluto
il Tmb non lo negare” e l'hashtag di twitter
#eligiononscherzare con tanto di faccina
sorridente. Per ora gli anonimi estimatori di
Rubeis si sono fermati.
Di Palma convoca il centrodestra, è un flop
Al vertice elettorale l'unica apertura è di Fratelli d'Italia pronta all'alleanza
Caos in Forza Italia, si presentano tre non invitati
L'appuntamento è a Villanova
di lunedì (24 febbraio), c'è il tavolo del centrodestra convocato
da Andrea Di Palma. Un vertice
che già all'antipasto è da gustare,
perché ci sono invitati di sinistra,
altri impegnati nelle primarie di
centrosinistra, i coordinatori dei
partiti vengono chiamati un po'
sì e un po' no, e di Forza Italia
si presentano anche tre non
chiamati, alcuni per carità a
titolo personale. L'unico risultato
politico lo dà Fratelli d'Italia che
apre all'alleanza. Pomeriggio da
non perdere all'Imperatore Adriano.
La lettera indica la lista degli
interlocutori. Il partito socialista
chiarisce che lo schieramento
di appartenenza è quello avversario quindi i precettati si alzano
e vanno via. I centristi sono
rappresentati da De Santis e
Maurizio Lotti
e Alberto Morelli
Ruggeri la linea è quella del grazie per aver scritto ma l'avvicinamento è tardivo e piomba in
un clima di veleni. L'Udc è ormai
schierata nelle primarie del centrosinistra, lo ricorda il consigliere
Maurizio Lotti che secondo i
bene informati pare però abbia
lasciato qualche spiraglio aperto
per il dopo 9 marzo. Il diretto
interessato, il giorno successivo
fornisce la ricostruzione: “Ho ribadito che partecipiamo alle primarie di centrosinistra con Valelli,
l'amministrazione non ha mai
colloquiato con l'opposizione.
Sono andato per far capire che
non ci possono chiamare a tre
mesi dal voto. Il tavolo poi non
aveva molto senso, obiettivi poco
chiari vedendo anche la situazione dentro Forza Italia rappresentata da più consiglieri. Ho
criticato quell'esasperato perso-
nalismo per cui si identificano i
gruppi con un singolo nome,
l'Udc non è solo Pagano e il Pd
non è solo De Vincenzi”. Qualche
sedia più in là c'è il capogruppo
di Fratelli D'Italia, il giovane
Messa unico rappresentante visto
che il portavoce del partito Pozzi
neanche è stato invitato. Tant'è
che per il rappresentante della
Meloni l'accordo è praticamente
chiuso: “Sono stato contento
della riunione, c'è un ritardo ma
siamo disponibili a intraprendere
un percorso che porti all'alleanza”.
Un capitolo a parte è Forza Italia,
partito di (stra)maggioranza chiamato da Ncd che convoca Mario
Valeri capogruppo. Peccato che
intanto si sia dimesso, ovvio
quindi che a varcare la soglia
sia il successore Alberto Morelli.
Evidentemente però non basta,
visto che con lui va anche Marini, e due ulteriori accompagnatori a sorpresa, Pensato e
Venturiello, il fedelissimo del
cerchio magico. Gli ultimi due
rimangono muti ma qualcosa
non va in casa azzurra, dove
regna la confusione. “E' andata
abbastanza bene, le criticità ci
sono con il centro che ci accusa
dei ritardi nel dialogo, purtroppo
la considerazione che faccio è
che la politica non si riunisce
più nei luoghi deputati, e viene
da dire che purtroppo la Prima
Repubblica è scomparsa”. Il capogruppo non si sente delegittimato dalla folla di accompagnatori, “è il sindaco ad aver dato
mandato di andare a più persone”. Nonostante fuori ci siano
fulmini e saette con Ncd, Morelli
assicura, “ho parlato con Cacciamani da una parte e Massini
dall'altra chiedendo di abbassare
i toni”. Il vertice è aggiornato al
15 marzo. Chissà questa volta
chi ci sarà.
8
GUIDONIA MONTECELIO
venerdì 28 febbraio 2014
Alcune immagini
dei lavori di
costruzione e
inaugurazione
della mensa di
Jimma il 23
gennaio 2014
I volontari dell'associazione Tam Tam raccontano
l'ultimo progetto rivolto agli orfani di guerra
Da Guidonia all’Etiopia
Inaugurata la nuova mensa
CAROLINE LATINI
Tutto nasce da un passaparola tra amici,
circa dieci anni fa, fino a crescere nel
tempo come associazione Tam Tam, una
delle onlus più attive e propositive della
provincia del nord est romano. Filo diretto
con l’Etiopia, terra ricca di risorse e storia
ma martoriata dalla guerra, l’associazione
presieduta da Veronica Stragapede riflette
l’interesse umanitario che anima la comunità di origini etiopi a Guidonia, e non
solo. C’è tanta soddisfazione sui volti dei
quattro volontari Teresa Rao, Franco Stragapede, Carmelo Di Dio e Giovanni Zurli
appena rientrati da Jimma, mentre mostrano
le foto e raccontano dell’ultimo progetto
sostenuto dall’associazione Tam Tam. “Siamo partiti lo scorso 19 gennaio per assistere
di persona all’inaugurazione della nuova
mensa a cui hanno partecipato con gioia
tutti i membri della comunità e le autorità
religiose del posto – raccontano i volontari
- questo era un progetto in cui abbiamo
creduto molto perché permetterà a più di
ottanta orfani di guerra di avere un luogo
igienico in cui consumare i pasti. E' stato
possibile grazie all’attenzione e alla fiducia
che da anni ormai chi ci sostiene ripone in
noi”. Ma l’operato dei volontari dell’asso-
ciazione non si esaurisce in questo progetto,
infatti periodicamente vengono donati materiali di prima necessità e giocattoli ai
bambini degli orfanotrofi di Adis Abeba e
città vicine. “I nostri risultati sono quelli
di coloro che ci aiutano costantemente,
come gli scout Guidonia 2 e Montecelio 1
- ringrazia il presidente Stragapede - e tutti
quelli che come noi hanno un cuore che
batte a ritmo Tam Tam”.
cronaca
► Facchini
abusivi al Car,
blitz della polizia
Pagati da 5 a 15 euro per prendere le cassette di frutta e verdura.
Le immagini delle telecamere
a circuito chiuso hanno fissato
ogni momento utile ai poliziotti
diretti da Maria Chiaramonte
nell'ultimo blitz al Car contro
il lavoro nero. Tre commercianti sono stati denunciati e
sono stati bloccati sette facchini tutti di nazionalità egiziana, tra questi cinque minorenni affidati a case famiglia.
► Dopo l’incidente
aggrediscono
i carabinieri: arrestati
Si sono immessi nella rotatoria
all'altezza del Car contromano
andando a scontrarsi con una
Renault Clio. Feriti non ce ne
sono stati ma i due italiani
poco più che ventenni sono finiti in manette per resistenza
dopo aver aggredito i carabinieri intervenuti sul posto.
Primare di Fratelli d’Italia
“Spazzeremo via la vecchia classe politica”
Messa tra i tre eletti all'assemblea nazionale del partito
Il più votato è Mario Pozzi, nono dell'intera provincia
E' tornata la fiamma nel simbolo
di Fratelli d'Italia, è tornata perché
così hanno voluto le 250mila persone che lo scorso fine settimana
sono entrate nei seggi allestiti in
ogni dove per le primarie del partito.
E' il simbolo di Alleanza nazionale
a essere inserito per intero, il
prossimo appuntamento è a Fiuggi
(8 e 9 marzo) per incoronare
Giorgia Meloni presidente nazionale. Guidonia Montecelio ha fatto
la sua parte eleggendo tre delegati
all'assemblea nazionale, Mario
Pozzi, Alessandro Messa e Gianfranco Castiglia. I Fratelli si sono
contati, alla fine, ma che siano
prove generali da elezioni amministrative è tutto da vedere.
E' svettato tra i più votati Mario
Pozzi, portavoce del partito in
città, con 424 preferenze è il nono
della provincia, più giù di sette
posti il capogruppo Messa (306
volte il suo nome) e ancora in
Alessandro Messa e Mario Pozzi
fondo Castiglia (232). Voti conquistati non solo a Guidonia, il
primo a commentare con entusiasmo è proprio Messa: “Siamo
estremamente soddisfatti del risultato, un po’ inatteso, ottenuto
da Fratelli d’Italia di Guidonia
alle primarie. Circa 700 persone,
tra militanti, iscritti e semplici
simpatizzanti, nei giorni di sabato
e domenica si sono recati nei
nostri 4 seggi del Comune per
esprimere il loro apporto ad un
partito che, sebbene sia nato da
appena un anno, sta quotidianamente riscuotendo consensi tra
la gente.
Personalmente voglio ringraziare
i votanti per avermi sostenuto ed
avermi scelto come grande elettore
al congresso nazionale, ma quello
che più conta è la grande partecipazione di persone che vedono
in questo partito e nei suoi giovani
rappresentati un baluardo contro
un sistema partitico e politico
che privilegia i potenti e le banche
a discapito della povera gente,
contro una classe politica che è
serva dei poteri forti internazionali
a danno della sovranità nazionale.
Sono tanti gli attestati di stima
che abbiamo ricevuto in questi
giorni e ciò non può che renderci
orgogliosi di ciò che abbiamo
fatto fino ad oggi. Ma la sfida è
appena iniziata”.
Il capogruppo guarda alle elezioni
amministrative di maggio, “Fratelli
d’Italia si presenterà con una lista
formata da giovani donne e uomini
pronti e determinati a spazzare
via tutta una vecchia classe politica
che qui ha fatto il suo tempo e a
trasformare Guidonia nella città
del futuro.
Donne e uomini che hanno scelto
di fare politica non per dovere o
per professione, ma per amore. E
poco non è”. E' “contentissimo”
il portavoce Pozzi, “la partecipazione importante che c'è stata dimostra come venga premiato l'impegno nel territorio, sono soddisfatto che Guidonia abbia espresso
tre grandi elettori, Fratelli d'Italia
sarà protagonista delle prossime
elezioni”.
redpol
9
TIVOLI
venerdì 28 febbraio 2014
Acque Albule, i giudici bocciano
il blitz di Terranova
Il Tribunale di Roma sospende la nomina
di Alessandra Tombesi nel cda della partecipata
per “difetto assoluto di informazione”
Tra le Palme c’è il condominio
dei professionisti
dell’acqua sulfurea
ANNA LAURA CONSALVI
Nella telenovela della Acque Albule spa arriva un
nuovo colpo di scena. A parlare stavolta sono i
giudici del Tribunale di Roma che pochi giorni fa si
sono espressi sulla nomina nel consiglio di amministrazione della società di Alessandra Tombesi, arrivata
con il sole di agosto lo scorso anno insieme alla defenestrazione di uno dei soci nominati dal comune
di Tivoli, Francesco Di Romano, a causa dell’ostilità
reiterata nei confronti della vendita delle famigerate
case di Piazza Catullo. Ma se l’eliminazione dell’uomo
di Alleanza per Tivoli, gruppo politico a cui fa riferimento l’ex membro del cda, pare sia legittima la
stessa cosa non si può dire per quanto riguarda la
Una colata di cemento che potrebbe cambiare le sorti della
Villa Adriana, fiore all’occhiello
di Tivoli e dello Stivale intero. A
tornare alla carica coinvolgendo
direttamente i cittadini è il Ministero per i Beni e le Attività culturali, che dopo la richiesta da
parte dell’Unesco di avere una
relazione approfondita sullo stato
di conservazione del bene archeologico, risalente al II secolo
dopo Cristo, e sulla lottizzazione
che dovrebbe sorgere a pochi
metri dallo stesso, si mette in
moto per cercare di difendere la
villa dalla possibile perdita del
prestigioso titolo di “bene patrimonio dell’umanità”. Per questo
da qualche giorno è partita una
consultazione popolare, www.surveymonkey.com/s/villaadriana2014it, sugli sviluppi urbanistici
nel territorio circostante il sito,
aperta fino al 9 marzo. “Durante
la riunione periodica del 2012 il
Comitato Unesco per i Siti Patri-
nomina della professionista dei conti, arrivata domenica 11 agosto nel corso di un’assemblea dei soci
a cui il municipio, che detiene il 60% delle quote
del pacchetto azionario, non ha preso parte. Motivo?
Semplice. Nella convocazione c’era la revoca ma
non la nomina di un sostituto, dunque per il
momento la terza sezione del palazzo di giustizia
capitolino ha concesso una sospensiva per “difetto
assoluto di informazione”. Il “colpo di mano”, come
era stato definito dallo stesso commissario prefettizio,
Alessandra de’ Notaristefani di Vastogirardi, che da
aprile 2013 guida Palazzo San Bernardino, dunque
non è valido e per ora resta tutto congelato in attesa
il Tribunale stesso entri anche nel merito della
vicenda termale.
Metti una palazzina che si trova all’interno di un’area
commerciale che doveva essere il fiore all’occhiello di un
quartiere dove le belle promesse di sviluppo sono rimaste tali,
una serie di professionisti che si occupano di calcoli e cemento
e un imprenditore che di termalismo pare se ne intenda, ecco
che ottieni il condominio dei miracoli sulfurei. A ritrovarsi,
tutti insieme appassionatamente sotto lo stesso tetto, a pochi
passi dal centro commerciale Le Palme a Tivoli Terme, sono in
parecchi, come testimoniano le targhe lucide messe in bella
mostra accanto ai campanelli, tutti legati per alterne vicende
alla galassia che orbita intorno alla figura di Bartolomeo Terranova, Patron delle Terme tiburtine: dall’ormai ex membro del
consiglio di amministrazione della Acque Albule spa, Alessandra
Tombesi, che fa parte dello “Studio Rag Bartolomeo Terranova”,
ad Alessandra Piseddu, architetto a cui fu affidata la direzione
dei lavori del complesso immobiliare di Piazza Catullo di
proprietà della stessa società partecipata. In blu spicca anche il
nome di Alfonso Rubeis: in questo caso cognome non mente e
i legami di sangue con il sindaco di Guidonia Montecelio,
Eligio Rubeis, che in quella lottizzazione era responsabile del
progetto strutturale, ci sono.
Villa Adriana e il cemento
Il Ministero lancia
un sondaggio sulla Nathan
Il Mibac non molla e dopo l’incontro tra gli studenti
e Ilaria Borletti Buitoni chiede ai cittadini cosa ne
pensano della lottizzazione targata Mezzaroma
monio dell'Umanità ha invitato
lo Stato Italiano a fornire maggiori
informazioni circa il progetto di
lottizzazione per edilizia residenziale di oltre 120.000 mc. approvato di recente dal Comune di
Tivoli nelle vicinanze di Villa
Adriana in area compresa nell'attuale zona di rispetto del sito
archeologico – si legge nell’introduzione alle domande -. Questo
questionario è parte integrante
degli strumenti operativi messi
in campo per un’ampia e corretta
valutazione delle complesse problematiche connesse all'impatto
sul Patrimonio nel suo insieme”.
Ma non ci sono solo domande
relative alle case e cemento: tra i
quesiti che vengono posti agli
utenti anche quelli sui servizi
messi a disposizione dei visitatori,
su tutti il problema della mancanza di mezzi di collegamento
e di segnaletica, con l’augurio
che una volta avute le risposte
arrivino anche le soluzioni.
10
TIVOLI
venerdì 28 febbraio 2014
in breve
L’orgoglio carnevalesco scende
in piazza per difendere la tradizione
Martedì il secondo appuntamento con i gruppi mascherati
che hanno salvato le sfilate per il centro cittadino
I carri non ci sono ma la voglia di mantenere in vita una della manifestazioni
storiche della Città dell’Arte non è andata
perduta.
Domenica scorsa le piazze e le strade
del centro hanno accolto con tutto l’entusiasmo possibile maschere e stelle filanti, scese in extremis per evitare di lasciare grandi e piccini senza Zibaldone.
L’ “orgoglio carnevalesco tiburtino” non
si è perso d’animo e con l’aiuto di un
gruppo di associazioni, Cenacolo degli
Ardenti, Associazione Carnevale di Tivoli,
Comitato Centrale Festeggiamenti Tiburtino, associazione per le Tradizioni Tiburtine Le Tamburellare Tiburtine, Balli
di gruppo e zumba. Duomo, associazione
culturale Fenix Tibur, associazione di
promozione sociale Passioni in Movimento, ha messo in piedi una manifestazione spontanea che tornerà anche il
4 marzo. Una gara di solidarietà, visto
che per rendere possibile l’iniziativa
sono state coinvolte le attività produttive
del territorio che si sono messe una
mano in tasca e una sul cuore per dare
una mano ai volontari.
● Tivoli Terme, sabato
manifestazione contro
il degrado del quartiere
Scenderanno in piazza sabato mattina i cittadini di Tivoli Terme per chiedere maggiori
servizi per il loro quartiere. L’appuntamento
è per le ore 10 in Piazza Bartolomeo della
Queva, dove si ritroveranno il Movimento
Tivoli Terme e il Comitato Città Termale.
“Hanno cambiato il nome della nostra città,
hanno privatizzato le terme, reso le strade
impraticabili, fatto si che ogni evento atmosferico si tramuti in un incubo, consentito
che all’interno del polverificio “Stacchini”
nascesse una baraccopoli – scrivono nel
volantino diffuso in questi giorni e concludono -. Cos’altro deve accadere per farti
scendere da casa ad urlare a tutti la tua
rabbia e le tue paure?”.
● Strade chiuse per frane
e lavori: Tiburtina in tilt
cronaca
► Incidente mortale tra le vecchie cartiere
È morto cadendo nel vuoto il 72enne pensionato di Tivoli precipitato lunedì da un
dirupo vicino via degli Stabilimenti. L’uomo si trovava nella sua campagna, dove
sono arrivati i poliziotti del commissariato di Tivoli, gli agenti della scientifica, i
vigili del fuoco, allertati dai parenti che non l’hanno visto rientrare. Il suo corpo è
stato recuperato dopo la mezzanotte.
CAMBIAMO
CAMBI
AMO TIV
TIVOLI
OLI
CAMBIAMO
C
AMBIAMO TIV
TIVOLI
OLI vuole essere
essere l’espr
l’espressione,
essione, la voce,
voce, il braccio
braccio del
sentimento di liberi cittadini
sentimento
cittadini che amano la propria
propria città
città e sono delusi
dalla “solit
“solita”
a” politica.
Per
P
er Aristotele
Aristotele ttà
à politikà
politikà,, sono ‘g
‘glili affari che riguardano
riguardano
la citt
città’
à’ (polis), ed i Tibur
Tiburtini
tini de
devono
vono ttornare
ornare a cur
curare
are
glili affari della lor
g
loro
o citt
città
à dir
direttamente.
ettamente.
Abbiamo un centr
centro
o storico
storico po
potenzialmente
tenzialmente ricco ormai rido
ridotto
tto
a un dormit
dormitorio,
orio, do
dove
ve camminare
camminare la sera
sera crea
crea più terrore
terr
error
ore che piacere.
piacere.
Abbiamo le nos
nostre
tre ricchezze turis
turistiche
tiche assolut
assolutamente
amente non integrate
integrate
nella citt
città
à e lontane
lontane dal viv
vivere
ere q
quotidiano,
uotidiano, che in
invece
vece di dar
dare
e lus
lustro
tro
tr
oe
possibilit
à economiche nuo
ve ai citt
adini rischiano il deg
rado.
possibilità
nuove
cittadini
degrado.
Abbiamo una viabilità
viabilità che rrende
ende la nos
nostra
tra citt
città
à d’ar
d’arte
te im
impossibile
possibile
da visitare
visitare e vivere
vivere dirottando
dirottando i flussi turistici
diro
turistici altrove
altrove in
altro
invece
vece di cr
creare
eare
nuove
nuove oppor
opportunità
tunità di lavor
lav
lavoro
oro
or
o e cr
crescita
escita per tutti.
ABBIAMO
ABBIAMO BISOGNO DI CAMBIARE
CAMBIARE TUTTO
TUTTO QUES
QUESTO!
TO!
Siamo un g
gruppo
ruppo di Tiburtini,
Tiburtini, innamorati
innamorati della propria
propria citt
città,
à, che in prima
persona
persona vogliono
vogliono pr
vog
provare
ovare a cambiar
cambiare
e tutt
tutto
o ciò.
SE
SE AMI LA
LA TUA
TUA CITTÀ
CITTÀ UNISCITI
UNISCITI A NOI.
NOI. GUID
GUIDA
A IL CAMBIAMENTO.
CAMBIAMENTO.
Contattaci
Cont
attaci anche su FFacebook,
acebook, do
dove
ve c’è il nos
nostro
tro g
gruppo
ruppo
“Cambiamo Tiv
Tivoli”,
oli”, uno spazio per i citt
cittadini
adini dov
do
dove
ve suggerir
suggerire
e
proposte
pr
oposte per il bene della nos
nostra
tra citt
città
à
Oppure
O
ppure scriv
scrivete
ete a cambiamotiv
[email protected]
[email protected]
Giornate nere per gli automobilisti tiburtini
alle prese con cantieri e problemi di varia
natura. Giovedì mattina a gettare nello
sconforto i forzati del traffico un incidente
sulla via Tiburtina, all’altezza della casa
cantoniera poco prima della Villa Adriana,
che ha bloccato le auto in entrata e in uscita
dalla città. Chiusa anche la strada dell’Acquoria, a causa di una frana, mentre su via
di Campolimpido è partito un cantiere, per
cui a regolare la viabilità è un semaforo.
11
TIVOLI
venerdì 28 febbraio 2014
L’armata delle civiche spiazza tutti
e punta su Pino Proietti
Movimento Tivoli Terme, Progetto Tivoli, Tivoli mia, Una nuova storia, Wiva Tivoli
puntano sull’“uomo della cultura” e chiudono ad Alleanza per Tivoli e La Città in comune
Andrea Napoleoni
ANNA LAURA CONSALVI
Cinque liste per l’ “uomo della
cultura” che tenta ufficialmente
la scalata a Palazzo San Bernardino. I giochi sono fatti, l’armata
che sembrava non reggere alla
prova dei programmi e dei nomi
ce l’ha fatta e si butta nell’arena
con un nome di tutto rispetto,
un pezzo da novanta che rende
incerta la competizione elettorale.
Si tratta di Pino Proietti, classe
1945, con un curriculum vitae
che parla da solo e che la coalizione fresca di accordo non manca di allegare: il nostro ha ricoperto giusto il ruolo segretario
generale al Ministero per i Beni
e le Attività Culturali, per dirne
una, e in politica ha già fatto il
suo come consigliere comunale
tra il 1975 e il 1980 in quota Dc.
A sostenerlo ci sono quelli che
in questi mesi hanno messo in
piedi una sorta di laboratorio
contro i big, da Forza Italia al
Damiano Leonardi
Gianni Innocenti
Pd, che in molti casi c’è da dire
vengono proprio da questi lidi e
che oggi tentano l’assalto al forte:
Movimento Tivoli Terme, Progetto
Tivoli, Tivoli mia, Una nuova
storia, Wiva Tivoli. Un melting
pot insomma che mette insieme
Salvatore Ravagnoli, a capo del
Comitato “Città Termale”, Andrea
Napoleoni, ex consigliere che per
due volte ha tentato di conquistare
la fascia tricolore, Riccardo Luciani, che per il governo Gallotti
ha guidato i settori Ambiente e
Cultura, i giovani che hanno abbandonato il piddì vincenziano
Salvatore Ravagnoli
tempo fa con fuga che fece storia,
guidati da Damiano Leonardi e
Augusto Masotti e l’ambientalista
Gianni Innocenti.
Al gruppo, già abbastanza nutrito
e decisamente variegato, visto
che mette insieme storie politiche
che definire diverse tra loro è ri-
Il Re e la vendetta degli ex
C’è chi ci dice che leggendo le parole di Antonio Picarazzi pubblicate due settimane fa sulle pagine di
questo giornale sia saltato sulla sua sedia di capogruppo del piddì su cui siede da qualche tempo, e chi
scommette che la notizia dei nomi che fanno parte della cordata che sostiene Pino Proietti non l’abbiamo
affatto rallegrato, fatto sta che Marco Vincenzi, il sindaco di sempre, oggi si ritrova con qualche problema
in più non proprio preventivato.
Certo in dodici anni di regno incontrastato è normale che qualche malumore, per usare un eufemismo,
uno possa averlo pure causato, ma che la schiera degli scontenti potesse ad un certo punto coalizzarsi
e fare quadrato per sfilare la fascia alla pupilla di oggi è un altro paio di maniche.
La vittoria degli amici di un tempo è cosa ardua, questo va detto, ma l’azione di disturbo messa in piedi
dal gruppo che conta pure l’ex uomo forte della comunicazione istituzionale, David Diamanti, potrebbe
causare qualche problema a chi pensava di non averne neanche uno e la possibilità, che ora dopo ora
assume i contorni di una certezza, di veder sfumare le primarie di coalizione potrebbe essere un’aggravante poco gradita ai vertici del partito di Renzi dalle parti della Pisana. In fondo si sa, anche gli eroi cadono.
Il Movimento ha il suo
candidato: è Caldironi
L’ufficializzazione dell’uomo
che rappresenterà i pentastellati
è prevista per il 16 marzo
I cinque stelle si preparano alle
elezioni e lo fanno puntando
tutto su Carlo Caldironi, l’uomo
scelto dal Movimento per la
corsa a Palazzo San Bernardino.
Insieme a lui ci saranno l’architetto Armando Gemmo, capolista, e Paolo Stefani che ricoprirà il ruolo di vice portavoce.
Pino Proietti
In questi mesi i grillini hanno
già fatto sentire la loro voce
promuovendo una serie di iniziative, dall’aumento della mensa scolastica al degrado nel centro storico della Città dell’Arte.
La presentazione ufficiale dell’aspirante primo cittadino ci
sarà il 16 marzo alle Scuderie
Estensi.
Riccardo Luciani
duttivo, potrebbero unirsi a stretto
giro di posta altre due liste di
outsider e una terza legata direttamente a Proietti, che oggi pomeriggio (venerdì, ndr) esce per
la prima volta in una conferenza
stampa che si preannuncia al
vetriolo. A non mancare, come
nelle migliori tradizioni della politica Made In Tivoli, sono infatti
le polemiche e i primi veti: il
gruppo su alcuni aspetti non
cede e chiude le porte senza se e
senza ma ad Alleanza per Tivoli
e a La Città in comune, troppi ex
amministratori presenti negli ultimi dieci anni nel primo caso,
troppo di centro sinistra nel secondo. Diverso, invece, è il discorso su Antonio Picarazzi, già
intercettato e su cui i bookmakers
locali puntano parecchio. La bordata contro Marco Vincenzi e le
dimissioni dal Pd non sono passate inosservate e il gruppo degli
ex pronti a vendicarsi del Re aumenta a vista d’occhio.
Pd senza primarie
Nel centrosinistra cala il silenzio
La data del 9 marzo si avvicina pericolosamente
e i nomi per la consultazione ancora non ci sono
Sono giorni difficili per il Pd tiburtino che sulla carta
avrebbe dovuto avere già i nomi da mettere in
campo in vista delle consultazioni previste per la
prossima settimana chiamate primarie di coalizione.
Ma se nella vicina Guidonia Montecelio la macchina
si è messa in moto già da settimane la Superba
stenta, anzi è in affanno perenne.
Per ora l’unico nome certo, infatti, è quello di
Manuela Chioccia, candidata scelta dal partito di
Renzi, ma dall’altra parte della barricata non arriva
nulla. Certo Sel, il partner che doveva scendere nell’arena insieme a i democratici, sta passando un
momento difficile, senza segretario e con una doppia
vita da gestire: partito da una parte, lista civica dall’altra, visto che le attività de “La Città in comune”,
dove è confluita una parte del gruppo, continuano
senza sosta. Nesssun feedback neanche da parte di
Rifondazione Comunista e Centro democratico, fatto
che ora dopo ora qualche preoccupazione inizia a
scaturirla.
12
COMUNI
venerdì 28 febbraio 2014
Palombara
Il primo soccorso è salvo
La Regione si è impagnata a chiedere alla Asl la revoca
del provvedimento. Quaglini: “Non molliamo la presa”
NICOLE MATURI
La chiusura nel week end del
punto di primo intervento di Palombara è revocato in via definitiva.
Questo quello che, almeno a parole,
arriva dalla Regione Lazio. Una
svolta ottenuta a seguito della riunione del 27 febbraio tra alcuni
portavoce della sabina e gli esponenti regionali. In rappresentanza
del Comune si sono presentati il
vicesindaco Danilo Quaglini, con
delega alla sanità, insieme a due
esponenti della minoranza Armando Egidi e Loredana Bevilacqua
affiancati da tre membri delle associazioni sabine, Salvatore Montagnani, Vittorio Pasquarelli, e Morena Scirocchi, per la Regione il
consigliere di opposizione Fabrizio
Santori, Rodolfo Lena, presidente
della commissione Politiche Sociali
e Salute della Regione Lazio. La
presenza inoltre di tre tecnici è
stata determinante per avere un
quadro più chiaro su molti aspetti
legati alla Casa della Salute. Dunque
Direttore Responsabile
Gea Petrini
Direttore Editoriale
Anna Laura Consalvi
Editore
Edizioni Omnilazio S.r.l.
Sede legale: Corso Italia, 51
00012 - Guidonia Montecelio (Rm)
Concluso in redazione
Giovedì 27/02/2014
Registrazione n. 9
del 10/06/2004
al Tribunale di Tivoli
Concessionarie pubblicitarie
Cooperativa Seconda
Edizioni Omnilazio
Iscrizione Roc 14300
Impaginazione e grafica
Francesco Morini
Contatti
[email protected]
[email protected]
Stampa
Metrotipo S.p.A. - Via Vaccareccia, 27
Pomezia (Rm)
Redazione
Via Cecilia Metella, 30A - Guidonia
Cap 00012 - Tel.: 0774344201
Tiratura 10.000 copie
dopo l’incontro del 24 febbraio
dove gli “agguerriti combattenti
sabini” avevano ottenuto dal direttore generale della Asl solamente
una seconda proroga, fino al 31
marzo, sulla temuta chiusura, ora
sembra arrivare il sereno. “Abbiamo
ottenuto l’impegno da parte loro
di chiedere al direttore generale la
revoca del provvedimento in maniera definitiva - commenta Quaglini - in modo da non toccare la
struttura ospedaliera di Palombara
e di non ridimensionarla. I discorsi
che sono stati fatti sono bellissimi.
Abbiamo condiviso il fattore che
Casa della Salute non vuol dire
ospedale di serie B ma è un qualcosa di diverso che risponde ad
altre esigenze socio assistenziali
del territorio. I progetti sono favorevoli ma il problema sono le tempistiche. A tale proposito abbiamo
stabilito insieme ai presenti dei
tempi definiti che prevedono entro
marzo la sottoscrizione di un nuovo
protocollo d’intesa che andrà a
sostituire quello del 2006 e ad
aprile l’atto aziendale che la Asl
formerà dovrà illustrare bene i
contenuti della Casa della Salute”.
Intanto sabato pomeriggio, come
previsto, si terrà l'assemblea pubblica presso le aule del Giudice di
Pace, per esporre la nuova decisione
anche ai cittadini e fare il punto
della situazione tutti insieme. “Una
certezza c'è ed è che uniti possiamo
far cambiare idea a questi signori.
Ed è per questo – conclude - noi
non molleremo la presa”.
Le iniziative a Palombara
A Sant’Angelo
Domenica il carnevale
è per i bambini
Nuovo parcheggio coperto
Fondi sbloccati, via alla gara
Al via la 17esima edizione del carnevale palombarese. Domenica
2 marzo i protagonisti saranno i bambini. Infatti il programma
della manifestazione curato dall’associazione Colle Coco in collaborazione con la banda musicale e l’associazione Quei Tre è
interamente dedicato ai più piccoli. L’evento più colorato
dell’anno si apre con l’esibizione alle ore 11 delle majorettes, proseguendo poi con
lo spettacolo dei burattini.
A fare da cornice all’evento
ci penseranno giostre, trampolieri e animatori che faranno sognare i bambini attraverso la creazione di trucchi fantasiosi. Il pomeriggio
poi il Magico Cipollone, come
catapultati in una puntata
del Muppet Show, farà prendere vita ai suoi personaggi con il
suo spettacolo ventriloquo coinvolgendo tutti, in piazza Giovanni
Paolo II, con magie e tante risate. Inoltre i partecipanti, grandi e
piccini, potranno rifarsi gli occhi e la bocca con il mercatino artigianale e degustazioni tipiche del Carnevale, tra cui le
famosissime pizze fritte. Maschere, musica divertimento e molte
delizie per il palato saranno da protagonisti della giornata, dove
ogni scherzo vale.
Nuovo progetto approvato dalla giunta del comune di Sant’Angelo Romano.
Il 17 gennaio il prospetto per la realizzazione di un parcheggio pubblico
urbano coperto nell’area sottostante piazza Aldo Nardi ha preso corpo.
L’attuazione prevede una
spesa di 400mila euro ottenuta grazie al finanziamento rilasciato dalla Regione Lazio al tempo in
cui all’assessorato dei trasporti c’era Francesco Lollobrigida. La comunicazione dell'ok alla somma è
arrivata sulla scrivania del
Palazzo già due anni fa poi
però la Regione l’ha bloccata in assenza di fondi.
C'è voluto Zingaretti per
riattivare l'iter. “A breve
verrà fatta un gara d’appalto
- commenta il sindaco Mario Mascetti - e spero che
nel giro di due mesi si inizieranno i lavori. Con l’occasione si aprirà
anche una nuova strada che collegherà via della Circonvallazione con il
giardino dell’Orto dei frati. Il progetto raggiungerà così un duplice scopo”.
13
FONTE NUOVA/MENTANA
venerdì 28 febbraio 2014
Primarie Pd, interviene il segretario provinciale
Maugliani tira le orecchie a Blasi
Però lo salva: “Resta candidato, rimuova gli striscioni irregolari”. Condanna per i toni
esasperati della campagna: “Fonte Nuova ha bisogno di contenuti”
FRANCESCO MORINI
“Fonte Nuova ha bisogno di contenuti e di una politica credibile,
non di parole né tantomeno di
polemiche”. Il segretario provinciale
del Partito Democratico Rocco
Maugliani interviene a calmare
gli animi di una campagna all’ultimo voto che sta vivendo di attacchi personali e liti più che di
idee e programmi per la città.
Il consigliere Roberto Blasi è stato
bacchettato per la seconda volta
nel giro di pochi giorni: la scorsa
settimana per via di manifesti
sulla questione discarica definiti
dai vertici del partito “iniziativa
personale”. “Non si censura nessuno, - spiega Maugliani - ma
qualsiasi contenuto divulgato con
il simbolo del partito delle essere
condiviso”. Questa volta invece
per l’affissione di striscioni irregolari, che stavano per costare al
consigliere l’esclusione dalle primarie a sindaco: “No, Blasi sarà
uno dei candidati. - smentisce
Maugliani - Mi ha spiegato di aver
affisso i manifesti prima che venissero firmati gli accordi sul regolamento per cui non sapeva
che gli striscioni fossero irregolari.
Tuttavia gli ho detto di rimuoverli
al più presto”. Un richiamo che
Qui sopra uno degli striscioni irregolari. Sotto Rocco Maugliani
Domenica 9 marzo le elezioni
primarie. A Fonte Nuova sono
in corsa: il consigliere Roberto
Blasi, sempre più in rotta con
il resto del partito; Fabio Cannella, sostenuto dal gruppo
forte del Pd in Consiglio; Maurizio Laurenzi, ex assessore
nella giunta Vittori; e Federico
Del Baglivo, 24 anni, del gruppo dei Giovani democratici.
Federico Del Baglivo,
24 anni, presenterà
venerdì 28, la propria
candidatura a sindaco
in vista delle primarie.
Con lui il consigliere
regionale Riccardo
Agostini, l'onorevole
Andrea Ferro, e i
ragazzi dei Giovani
democratici “che
insieme a me stanno
costruendo un'altra
idea di città”.
Blasi, sempre più distante dalle
linee del suo stesso partito, non
ha gradito, affidando ai social network un durissimo sfogo. “Si devono inventare qualcosa per farmi
fuori ma io so tosto... / ... il sottoscritto non si arrende per i problemi
dei cittadini, pensate se mi faccio
intimorire per stronzate antidemocratiche come queste, lo ripeto
se la stanno facendo sotto”. Toni
esasperati con i quali la campagna
di queste primarie va avanti da
settimane, nel segno di una frattura
netta all’interno del gruppo locale
del Pd emersa già chiaramente
anche in Consiglio comunale. Il
segretario provinciale lancia un
appello ai candidati: “Negli ultimi
anni di governo Di Buò i cittadini
di Fonte Nuova si sono allontanati
dalla politica. - afferma - Sarà nostro compito riavvicinarli. La città
però ha bisogno di una politica
credibile”. Intanto si pensa già al
post-primarie, immaginando una
difficilissima collaborazione tra il
vincitore e chi uscirà sconfitto:
“Le primarie sono espressione di
democrazia. - dice Maugliani - E’
inevitabile che oggi i candidati
siano avversari politici, ma dal
giorno successivo alle primarie
tutti dovranno essere pronti a collaborare. Ma d’altra parte questo
è sempre accaduto”. Per finire un
messaggio al giovanissimo Del
Baglivo, che si candida nel segno
del cambiamento: “Il Partito democratico sta interpretando nel
migliore dei modi la necessità di
ricambio generazionale in politica.
Abbiamo il più giovane presidente
del consiglio della storia d’Italia
ed è un segnale importante. Tuttavia essere giovani non è un requisito sufficiente. Occorrono preparazione e capacità”.
Polemica con Luciana Littizzetto
Festeggiamenti fino al 4 marzo
Cara Luciana, i bambini
potresti aiutarli davvero
Il carnevale mentanese
è entrato nel vivo
L’assessore Tola: inviaci il 10 per cento
del tuo compenso: porteremo avanti
progetti per un anno...
In programma iniziative ed eventi:
sfilate dei carri allegorici e giochi,
con dolci e sorprese per i piccoli
Cara Luciana, se davvero vuoi fare qualcosa
per i bambini con disabilità devolvi il 10
per cento del tuo compenso ai Laboratori
di Fonte Nuova: ci pagheremmo un anno
di progetto.
L’assessore ai Servizi sociali Manuel Tola
attacca duramente la Littizzetto per alcune
sue considerazioni sui bambini down, ritenute dall’amministratore “buonismo da strapazzo, qualunquismo e approssimazione
da divano del parrucchiere, banalità volgari
e inopportune”. Durante la terza serata del
Festival di Sanremo, Luciana Littizzetto,
aveva lanciato un appello alla Ferrero: “chiamate un bambino down per la pubblicità
della Nutella”. Iniziativa che da subito aveva
scatenato critiche di tanti che hanno considerato quello dell’attrice un discorso intriso
di un banale e forzato moralismo.“Sciacquati
la bocca e magari devolvi il 10 per cento
del tuo compenso ai Laboratori per disabili
di Fonte Nuova. - scrive Tola sul proprio
profilo facebook - Ti mando l'Iban, ci pagheremmo un anno di progetto”.
Da giovedì 27 hanno preso ufficialmente
il via i festeggiamenti del Carnevale mentamese 2014.
Come ogni anno grande attesa per le
sfilate dei carri allegorici per le vie cittadine,
ma numerose sono le iniziative in programma fino a martedì 4 marzo, giornata
conclusiva.
L’amministrazione comunale ha previsto
un investimento di 17mila euro complessivi
(15mila per la Pro loco di Mentana e
2mila per quella di Castelchiodato) per
garantire l’organizzazione e promozione
di un evento ormai di tradizione nella
città garibaldina. Oltre alle sfilate dei
carri, è infatti prevista una lunga serie di
iniziative: dai giochi in piazza agli stand
gastronomici, naturalmente con un particolare coinvolgimento dei bambini.
Il calendario della manifestazione prevede
eventi a Mentana dal 27 al 4 di marzo. A
Castelchiodato invece il Carnevale si celebrerà nelle due giornate del primo e del
4 marzo.
SPORT
14
venerdì 28 febbraio 2014
Nella città
Campioni del nuoto
targato Guidonia
Gli atleti della Piramide ottengono ottimi risultati
nei campionati regionali Uisp Lazio
ALESSANDRO GALASTRI
La Piramide di Guidonia si conferma, anche nella nuova stagione,
protagonista assoluta nel nuoto
grazie al successo per il quinto
anno consecutivo nei campionati
regionali Uisp del Lazio. La finale
si è disputata lo scorso 9 febbraio
a Monterotondo e grazie all’eccellente lavoro degli allenatori
Ilaria Greggi, responsabile del settore categoria Ragazzi, e Marco
Danieli, responsabile del gruppo
Esordienti A e B, gli atleti della
Piramide hanno primeggiato nelle
rispettive discipline, conquistando
il primo posto nel campionato regionale.
Anche nel circuito Fin il gruppo
del centro sportivo di Guidonia
ha ottenuto brillanti risultati. Gareggiando per il primo anno con i
colori della Lazio Nuoto, a testi-
monianza del florido vivaio pieno
di talenti in vasca, la Piramide si
è distinta anche qui per gli ottimi
piazzamenti ottenuti nel campionato regionale. Nella finale del 23
febbraio, disputatasi a Civitavecchia e a Pietralata, Ludovica Patricelli, Nicole Miglior, Gaia Da-
miani e Alessio De Luca si sono
confermati tra i primi 16 atleti migliori della regione Lazio. In particolare, si è distinto Alessio De
Luca, che ha conquistato il titolo
di Campione Regionale nella categoria Ragazzi nei 400 misti e
nei 1500 stile libero, oltre ad un
secondo posto nei 200 misti e nei
100 farfalla e un terzo nei 200 farfalla, per un totale di 5 medaglie
complessive. Il formidabile De
Luca ha anche ottenuto i tempi
per partecipare ai prossimi campionati nazionali giovanili di categoria, che si disputeranno a Ric-
Basket Pallacanestro Tivoli, raggiunti i play-off
Camardella: “Vogliamo andare avanti”
Grazie alla vittoria casalinga contro le Black Eagles per 64-45, per la Pallacanestro
Tivoli arriva la conquista aritmetica del quarto posto nel campionato di
Promozione, Girone E, con due turni d’anticipo. Un traguardo, quello dei
playoff, abbastanza inimmaginabile a inizio stagione, ma che conferma la forza
e il valore di questo gruppo, allenato da un giovane coach, Antonio Camardella.
Ci descrive la partita decisiva vinta contro le Black Eagles?
Arrivavamo all'ultima partita con pochi allenamenti sulle gambe, dovuti a
ripetuti infortuni e affaticamenti, ma con un ottimo stato mentale, dopo le due
vittorie consecutive contro Bk Cures e Mas Bk. Siamo partiti con il freno a mano
tirato, ma fin dalle prime battute abbiamo dimostrato di tenere a quel quarto
posto molto più dei nostri avversari.
Quali sono stati i segreti di una stagione finora trionfale?
La stagione era partita leggermente a rilento, fondamentale è stato il rientro in
squadra di Andrea Laudoni, che ha dato la marcia in più che ci serviva per il
cambio di passo. Vorrei ringraziare i miei due vice allenatori/amici, Angelo
Giubilei e Gabriele Ventura che mi hanno "sopportato" e la società che ci ha
sempre sostenuto. Infine un ringraziamento particolare e doveroso va anche a
tutti i nostri tifosi, se il nostro campo è imbattuto, parte del merito va a loro: 8
vittorie su 8 in casa.
Ora arriva il difficile. I playoff costituiscono un ostacolo insormontabile o è
possibile sognare la grande impresa della promozione in Serie D?
Affronteremo i playoff senza paura di nessuno, giocheremo a testa alta con tutti,
deciderà il campo poi chi sarà il più forte. Noi ci candidiamo ad esse l'outsider
del girone, non regaleremo niente a nessuno, anzi proveremo a vincere quante
A.G.
più partite possibile.
cione dal 24 al 26 marzo.
L’associazione sportiva dilettantistica Piramide consolida così una
forte tradizione, dimostrando di
essere ormai da tempo una grande
realtà e un punto di riferimento
importante nella zona della Valle
dell’Aniene per quanto riguarda il
nuoto. Oltre ai già citati Esordienti
A e B, e ai Ragazzi, nell’impianto
sportivo gestito dal Direttore Tecnico Claudio Pace sono presenti e
gareggiano con successo anche
gli Esordienti C, con una ventina
di giovanissimi che rappresentano
le nuove leve e un sicuro investimento per il futuro, la categoria
Junior, quella Master, formata da
un gruppo di 60 persone e allenata
da Giovanni Cochelli e Marco Danieli, e il Sincronizzato, coordinato
da Caterina Boccardi e già ricco
di soddisfazioni e medaglie al primo anno di attività.
Tivoli Rugby
Disegna la Mascotte
e vai al Sei Nazioni
La Società Amatori Rugby Tivoli invita
a partecipare al concorso “Disegna TU
la mascotte della Tivoli Rugby!”, un concorso riservato a tutti i bambini/e e ragazzi/e delle Scuole Elementari e Medie del Comune di Tivoli e Guidonia. I
partecipanti dovranno inviare i propri
disegni, che rappresentino quella che
secondo loro potrebbe diventare la mascotte della Società Tivoli Rugby, all’indirizzo [email protected] oppure consegnandolo a Tritype srl (via Pietro
Nenni, 5 - Tivoli) entro e non oltre il
giorno 28 Febbraio 2014. I disegni saranno valutati da una giuria composta
dai tecnici e dirigenti dalla Società Tivoli
Rugby. Quelli che saranno valutati
come i 3 migliori disegni vinceranno 2
biglietti ciascuno (1 bambino + 1
adulto) per Italia Inghilterra del 6 Nazioni 2014 (Stadio Olimpico, 15 Marzo
2014). Inoltre il disegno valutato come
il migliore in assoluto diventerà per un
anno la mascotte dell’Amatori Tivoli
Rugby.
CULTURA & TEMPO LIBERO
15
venerdì 28 febbraio 2014
Un mese di eventi a Montecelio
C'è la Festa del Teatro e della Poesia
CAROLINE LATINI
“L
a vita è una festa viviamola insieme” recita una frase di Fellini
sul muro dipinto del Piccolo Teatro dei Sassi a Montecelio. Questo
è lo spirito che anima la prima
edizione della Festa del Teatro e
della Poesia, pronta a scuotere
con la forza dell’arte il piccolo
borgo cornicolano fino al 30
marzo. Un mese di rappresentazioni teatrali, opere originali e
laboratori attoriali organizzato
dalla Compagnia degli Innamorati
Erranti. Mario Fedeli e Manuela
Mosè, due giovani diplomati
alla scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano,
raccontano la loro iniziativa
e le aspettative per il futuro.
Come nasce l’idea di fare
una rassegna su teatro e
poesia?
Siamo partiti dall’etimologia della parola ‘poesiapoiesis’ che vuol dire
fare/costruire, per creare
un momento di condivisione che fosse anche la
costruzione di qualcosa.
Per noi fare cultura equivale a dire coltura, ossia
piantare il seme dell’arte
e coltivarlo con amore
per farlo crescere nel nostro territorio.
Alla base di questa rassegna dunque non c’è
un concetto tradizionale
di poesia..
Esatto, a parte lo spettacolo Vinceremos di sabato e domenica prossima,
Questi gli spettacoli in scena:
● Sabato 1 e domenica 2 marzo: Vinceremos? liberamente tratto dal Postino di
Neruda con Emilio Romeo e Daniele Fedeli
● Sabato 15 e domenica 16 marzo: L’amore delle Pietre, spettacolo della famiglia
Masturna con la regia di Michelangelo Zeno, tratto da The quartet di Heiner
Muller
● Sabato 22 e domenica 23 marzo:
Quegli angeli tristi di e con Salvatore
Cantalupo
● Sabato 29 e domenica 30 marzo: Blu
progetto dell’associazione culturale
Carciofi Rossi con Angela Derossi e regia di
Claudio Cerra
Uno scatto di Chiara
Ferrin dello spettacolo
“Dialogotonie”
Sopra Mario Fedeli
fondatore, con
Manuela Mosè e
Daniele Fedeli, della
compagnia degli
Innamorati Erranti
L’oroscopo di Psiche
liberamente ispirato a “Il postino”
di Neruda, gli altri appuntamenti
prevedono una considerazione
più ampia del concetto di poesia.
Ne è stato un esempio lo spettacolo di teatro danza Dialogotonie
di Claudia Caldarano lo scorso
22 febbraio, dove la poesia non
era quella verbale, ma quella
gestuale del corpo in movimento.
In programma c’è anche un laboratorio teatrale tenuto da Danio
Manfredini, vincitore del premio
Ubu 2013. Di cosa si tratta?
Dal 3 al 7 marzo una quindicina
di attori professionisti da tutta
Italia arriveranno a Montecelio
per chiudersi in una cinque giorni
intensiva con il maestro Manfredini. Offriremo loro l’alloggio
e sarà un momento di studio e
sperimentazione molto importante. Speriamo in questo modo
di fare del nostro piccolo paese
uno dei centri di ricerca teatrale
come ne esistono nella nostra
penisola.
Questo sembra un obiettivo ambizioso per il futuro, mentre ad
oggi quali sono le vostre aspettative per questa prima edizione?
Speriamo di riuscire a coinvolgere
sul nostro territorio il professionismo teatrale avvicinandolo ad
una realtà piccola ma ricca come
quella di Montecelio, sensibilizzando al contempo i nostri concittadini all’incanto della messinscena.
Il coinvolgimento di artisti professionisti vuole servire da ponte
tra il nostro paese e la capitale
per creare anche un incontro
confronto tra due tipi di pubblico
molto diversi.
Speciale Carnevale
ARIETE ♥♥
GEMELLI ♥
LEONE ♥♥♥♥♥
BILANCIA ♥♥♥
SAGITTARIO ♥
ACQUARIO ♥♥♥
Legati ai ricordi del passato, la nostalgia in questi giorni vi porterà a
provare di nuovo il costume delle
elementari. Effetto finale Hulk.
Il tuo Pantalone è Gemelli
La tua Colombina è Vergine
Il buonumore riconquistato sarà
messo a dura prova dal mondo
esterno che vi provocherà come
una manciata di coriandoli in faccia. Keep calm.
Il tuo Pantalone è Cancro
La tua Colombina è Bilancia
Un gioco di sguardi dietro maschere veneziane potrà regalarvi
un brivido nuovo e insolito. La provocazione è dietro l’angolo, osate..
Il tuo Pantalone è Acquario
La tua Colombina è Gemelli
Perché scegliere il classico costume da damina quando dentro
di voi si nasconde il desiderio d’avventura di un pirata dei 7 mari?!
Il tuo Pantalone è Ariete
La tua Colombina è Sagittario
Anche se vi sentite belli, allegri e
festosi come il Re Carnevale, ricordatevi che c’è sempre un risvolto
amaro alla fine dei giochi.
Il tuo Pantalone è Toro
La tua Colombina è Leone
Sentite desiderio di cambiamento,
perché non iniziate dal buttare la
solita maschera di Zorro e sperimentare? Via libera alla fantasia.
Il tuo Pantalone è Toro
La tua Colombina è Bilancia
VERGINE ♥♥♥♥
SCORPIONE ♥♥♥
CAPRICORNO ♥♥
PESCI ♥♥
CANCRO ♥♥
Il Carnevale divide sempre tra fan
delle ‘frappe’ e fan delle ‘castagnole’, per fortuna voi siete persone di mente e bocca aperta.
Buon appetito!
Il tuo Pantalone è Leone
La tua Colombina è Acquario
Avrete un’energia repressa da sfogare che farà invidia ad orde di ragazzini armati di bombolette e
schiuma. Peccato per tutti coloro
che superano gli enta.
Il tuo Pantalone è Vergine
La tua Colombina è Pesci
Ti conosco mascherina è sia un
film di De Filippo che una provocazione di Bersani a Berlusconi. Ecco
cercate la comicità del film, il resto
torna utile a Halloween.
Il tuo Pantalone è Scorpione
La tua Colombina è Ariete
Se da piccoli vostra madre cercava di mascherarvi nei personaggi più improbabili non stupitevi del vostro astio per questa
festa. Passa.
Il tuo Pantalone è Capricorno
La tua Colombina è Cancro
TORO ♥♥♥♥♥
Siete portati a guardare il futuro
con divertimento come se la vita
fosse un grande Carnevale di Rio
tra piume e samba.
Toda joia toda beleza.
Il tuo Pantalone è Scorpione
La tua Colombina è Ariete
Perché mentre tutti sono fuori a festeggiare voi restate leopardianamente chini sul lavoro? La gobba
non dona, uscite!
Il tuo Pantalone è Sagittario
La tua Colombina è Leone
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
2 265 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content