close

Enter

Log in using OpenID

ALLEGATO 2 : - Comune di Albignasego

embedDownload
CITTÀ
DI
ALBIGNASEGO
Provincia di Padova
Settore 3° -Sviluppo infrastrutturale e tutela del territorio
Via Milano, 7 - 35020 Albignasego (PD)
Prot. n. 8021 del 10 marzo 2014
RELAZIONE ED ELEMENTI
DIMENSIONALI DEI SERVIZI
DOCUMENTO 1)
PER
APPALTO:
"SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA, TRASPORTO,
RECUPERO O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI
E ASSIMILATI ED ALTRI
SERVIZI D'IGIENE URBANA"
Il Responsabile del Procedimento
Dr. Carlo Violato
1
DOCUMENTO 1) – RELAZIONE ED ELEMENTI DIMENSIONALI DEI SERVIZI
1. PREMESSA
Ai fini e per gli effetti dell’Appalto di che trattasi, si richiama la Deliberazione di C.C. n. 76 del
18.12.2013, con la quale si pone un termine contrattuale (al 31.05.2014) all’affidamento in essere
del servizio pubblico locale per la “Gestione dei rifiuti urbani e assimilati”- secondo il modello in
house providing, al Centro Veneto Servizi S.p.A. di Monselice (gestore del Servizio idrico
integrato), ai sensi dell’art. 34 del D.L. 179/2012 come convertito in legge n. 221/2012.
Considerato inoltre che, stante il prolungarsi dei tempi per l’individuazione e operatività degli enti di
governo degli ambiti o bacini territoriali, viene lascito all’ente locale tutte le decisioni in merito alla
gestione di tale servizio, con Deliberazione di C.C. n. 77 del 18.12.2013, il Responsabile del
Settore 3° - viene incaricato di predisporre gli atti necessari ad espletare la gara finalizzata
all’affidamento del servizio, da espletarsi entro la data del 31/05/2014, mediante gara ad evidenza
pubblica così come disciplinata dai principi e dalle disposizioni comunitarie.
Si rileva infine che il modello della cosi detta evidenza pubblica, ossia della scelta del soggetto
affidatario previa gara, in osservanza del regime comunitario di libera concorrenza, costituisce la
modalità di affidamento più conforme all'art. 4 “Norme di tutela e promozione della concorrenza
nelle Regioni e negli enti locali”, di cui al D.L. 24/01/2012 n. 1, convertito dalla Legge 24/03/2012 n.
27, nel rispetto delle prerogative dell'istituendo ambito, in quanto mette in concorrenza più soggetti
operanti nel mercato e permette di ottenere un controllo diretto e immediato sui servizi da parte del
Comune, oltre che di ottenere un servizio di qualità per formulare anche una idonea “Carta dei
servizi” all'utenza. Pertanto, i documenti predisposti per l’affidamento del “Servizio di raccolta
differenziata, trasporto, recupero o smaltimento dei rifiuti solidi urbani ed altri servizi d’igiene
urbana” hanno tenuto conto delle disposizioni specifiche previste dall’art. 198, commi 2 e seguenti
del D.Lgs 152/2006 e del vigente Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti.
2. RELAZIONE
Il progetto intende proseguire il modello in essere della raccolta differenziata dei rifiuti col sistema
cosiddetto “porta a porta”, il quale ha permesso di raggiungere nel 2013 una percentuale di
raccolta differenziata del 74,48%, pur in presenza di un incremento fisiologico di produzione dei
rifiuti dovuto all’aumento delle utenze. In tal senso, sono stati valutati ed incrementati alcuni servizi
e forniture per affinare/migliorare il decoro e l’igiene dei servizi (lavaggi e/o disinfezioni ai grandi
contenitori, spazzamenti stradali, ecc.), oppure per sensibilizzare l’utenza alla corretta
differenziazione e riduzione dei rifiuti, o sostituire contenitori rotti/obsoleti. Con riguardo infine alla
salute degli operatori (dovuti alla movimentazione dei contenitori in specie non carrellati) e, delle
iniziative per la diminuzione dei rifiuti abbandonati e pulizie a terra nei centri abitati.
Il servizio di raccolta, sino ad eventuali modifiche proposte dall’Amministrazione comunale, si
svolgerà come attualmente in due zone distinte (Zona 1 e Zona 2) secondo programma
calendarizzato in corso, con unica eccezione per la frazione della carta.
La situazione demografica è stata di costante aumento delle utenze domestiche (familiari) e non
domestiche, seppure con andamento più marcato per le prime che secondo dati anagrafici al
31.12.2013 risultavano nel seguente rapporto:
-
Superficie del territorio comunale in
Abitanti nel territorio comunale
Utenze domestiche-anagrafiche
Utenze che praticano il compostaggio domestico
Utenze diverse - non domestiche (RSA)
kmq:
n°
n°
n°
n°
20,99
24.951
10.416
812
1.294
2
Specificatamente, seguendo il trend sino al 06.03.2014, le famiglie:
- con n. 1 componenti sono 2.964;
- con n. 2 componenti sono 3.062;
- con n. 3 componenti sono 2.293
- con n. 4 componenti sono 1.688;
- con n. 5 componenti sono 333;
- con n. 6 componenti sono
65;
- con n. 7 componenti sono
21;
- con n. 8 componenti sono
8;
- con n. 9 componenti sono
4;
- con n. 10 e oltre componenti 3.
3. DATI SULLE QUANTITA’ DEI RIFIUTI PRODOTTI E ATTUALI DESTINAZIONI
Si rappresenta in modo sintetico le tipologie dei rifiuti raccolti e conferiti, le quantità e gli impianti di
destinazione, oltre ai costi unitari e globali sostenuti nell’anno 2013 di riferimenti, così come
desunti dal Piano Economico Finanziario 2014 e dichiarazioni all’Ente di bacino PD2.
- Quantitativi e destinazione rifiuti prodotti nel 2013 distinti per tipologie:
Tipologia rifiuto
Codice
CER
Quantità/in
tonnellate
Impianto di destinazione
effettiva
200301
Residui indifferenziati
al termovalorizzatore
200307
Ingombranti a smaltimento
259,040
200303
Rifiuti da spazzamento
190,340
200108
FORSU (organico)
1.990,800 SESA S.p.a. (Este – PD)
200201
Verde
1.793,300 SESA S.p.a. (Este – PD)
150107
Vetro (Ecocentro)
2.273,080
ACEGAS A.P.S. S.p.a.
Imp. Lungargine - PD
ACEGAS A.P.S. S.p.a.
Imp. Lungargine - PD
ACEGAS A.P.S. S.p.a.
Imp. Lungargine - PD
36,180 RIVETRO S.r.l. (Roncadelle –
TV)
150107
Vetro
200101
Carta e cartoni (Ecocentro)
200101
Carta e cartoni
150106
Multimateriale imballaggi misti
200140
Metalli ferrosi (Ecocentro)
200133
Accumulatori al piombo (Ecocentro)
200133
Accumulatori al piombo
788,640 SESA S.p.a. (Este – PD)
Intercommercio di Coccarielli G.
68,720 (Piove di Sacco - PD)
1.374,950
Intercommercio di Coccarielli G.
(Piove di Sacco - PD)
771,260 NEK S.r.l. (Monselice – PD)
23,160 Zampieron rottami (Villa Franca)
73,270 F.lli Luccati (Ponte S. Nicolò)
7,880 Livieri Migliorini (Vigonovo –VE)
0,012 Nest Ambiente (Padova)
11,330 Ecotrans S.r.l. (Montecchio M.)
3
290,800 Ecolando S.r.l. (Fossò – VE)
200138
Legno (Ecocentro)
150103
Imballaggi in legno (Ecocentro)
160103
Pneumatici fuori uso
0,220 SAVI Servizi S.r.l. (Sandrigo-VI)
150110
Contenitori T/F (RUP) – (Ecocentro)
0,840 Nest Ambiente (Padova)
150110
Contenitori T/F (RUP)
0,541 Nest Ambiente (Padova)
200132
Farmaci (RUP) – (Ecocentro)
1,400 Nest Ambiente (Padova)
200132
Farmaci (RUP)
1,691 Nest Ambiente (Padova)
200123
Apparecchi con CFC (Ecocentro)
23,120 Stena Techhnoworld (Fossò -VE)
1,620 Nec New Ecology (Fossò – VE)
200135
Apparecchi elettronici (Ecocentro)
47,790 S.E.A. S.r.l. (Malo – VI)
200136
Lavatrici, lavastoviglie... (Ecocentro)
28,279 Eso Recycling (Sandrigo – VI)
20,380 Nec New Ecology (Fossò – VE)
200125
Olii vegetali (Ecocentro)
5,250 S.E.B. sas (Lugo – VE)
200125
Olii vegetali
2,300 S.E.B. sas (Lugo – VE)
200127
Vernici con sostanze pericolose
(Ecocentro)
1,030 Eco Program (Thiene – VI)
130205
Olii minerali (Ecocentro)
3,650 RECOIL
200121
Tubi al Neon (Ecocentro)
0,781 SE.FI Ambiente (San Donà di
160601
Accumulatori al piombo (Ecocentro)
080318
Toner per stampa esauriti (Ecocentro)
0,672 EcoProgram (Tiene – VI)
200110
Indumenti usati (Ecocentro)
7,912 Coop. Città Solare (Padova)
2,140 Intercommercio di Coccarielli G.
(Piove di Sacco - PD)
Piave – VE)
10,350 Livieri Migliorini (Vigonovo –VE)
- Costo annuo di trattamento/smaltimento RU indifferenziati: € 371.373,55 (Iva compresa)

Prezzo unitario incenerimento a terra rifiuti ingombranti (CER 200307):
iva

Prezzo unitario incenerimento rifiuti misti (CER 200307) :
iva
- Costo annuo di trattamento/riciclo RU differenziati:
€/tonn. 124,00 +
€/tonn. 124,00 +
€ 280.208,15 (Iva compresa)
 Smaltimento e/o trattamento rifiuti biodegradabili cucine e mense (CER 200108): €/tonn. 83,15 + iva
 Smaltimento e/o trattamento rifiuti biodegradabili, verde (CER 200201)
: €/tonn. 41,00 + iva
 Smaltimento/trattamento legno (CER 200138)
: €/tonn. 10,00 + iva
 Smaltimento/trattamento r.u.p. (CER 150110 T/F )
: €/tonn. 1.800 + Iva
 Smaltimento/trattamento r.u.p. (CER 200132 farmaci)
: €/ronn. 522 + Iva
4
 Smaltimento/trattamento batterie/accumulatori al pb (CER 200133)
: €/tonn. 620 + Iva
- Strade oggetto dello spazzamento:
n°
fino a n° 87 fisse
fino a n° 100 a richiesta
a richiesta libera con operatore
Km.
- settimanale/quindicinale :
- annuali :
km
- annuali :
km
- Feste popolari e mercati:
 Mercato settimanale c/o P.zza del Donatore
 Attività di commercio ambulante su area pubblica:
 Altre manifestazioni e sagre previste
187
1.400,00
322,00
260,00
n°
n°
n°
52
68
20
- Numero e categoria Utenze non domestiche:

Musei e biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto
n°
18

Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita
n°
77

Campeggi, distributori di carburanti, impianti sportivi
n°
12

Esposizioni, autosaloni
n°
18

Alberghi con ristorante
n°
3

Alberghi senza ristorante
n°
3

Uffici, agenzie, studi professionali
n°
301

Banche ed istituti di credito
n°
14

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta, altri
n°
157

Edicole, farmacie,tabaccherie, plurilicenze
n°
22

Negozi particolari (filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli…
n°
7

Banchi di mercato beni durevoli
n°
58

Attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista
n°
43

Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista
n°
51

Carrozzerie, autofficine, elettrauto
n°
39

Attività industriali con capannoni di produzione
n°
147

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub
n°
43

Mense, birrerie, amburgherie
n°
1

Bar, caffè, pasticcerie
n°
50

Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari
n°
35

Plurilicenze alimentari e/o miste
n°
5

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante
n°
6

Ipermercati di genere misti
n°
1

Discoteche, night club
n°
4
5
- Superficie a parchi e giardini pubblici:
- Cimiteri comunali:
- Campi sportivi :
- Superficie ecocentro :
- Cestini in aree pubbliche :
mq. 27.500
n° 3 (Capoluogo, Lion e Carpanedo)
n°
5
mq. 3.090
> n°
300
- Contenitori per deiezioni canine
n°
25
- Spazi pubblici recintati per cani
n°
3
- Contenitori per RUP/medicinali/Toner
n°
50
- Scuole (elementari, media, asili nido, ecc.)
n°
17
- Quantità dei contenitori già utilizzati nel servizio:
 bidoni da lt 10/25
 cassette gialle
 bidoni da lt 80
 bidoni carellati da lt 120/240/360
 cassonetti da lt 1100/1700
> n° 3.900
> n° 6.700
> n° 10.480
n°
2.146
n°
590
4. RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI
Il sistema di raccolta nel Comune di Albignasego è quello domiciliare del “porta a porta”. Il servizio
è stato differenziato tra le utenze domestiche e quelle non domestiche.
Per le utenze domestiche il servizio si svolge tramite raccolta domiciliare a bidoni e cassonetti.
Sono presenti sul territorio comunale circa N. 425 aree chiamate “isole ecologiche” per la raccolta
rifiuti delle unità condominiali, di cui n. 156 vengono regolarmente chiuse a chiave.
Per le utenze non domestiche il servizio si svolge tramite raccolta domiciliare con le stesse
frequenze delle famiglie o a chiamata, mediante contenitori quali i bidoni carrellati e cassonetti o
anche benne da 5 mc e scarrabili da 25 mc, concordati con l’utenza per i grandi produttori.
Per altre particolari notizie sull’espletamento dei servizi dell’appalto, si rinvia al doc. 2 (Computo
del progetto dei servizi), al documento n. 3 (Elenco prezzi unitari) e documento n. 5 (Capitolato
speciale d’Appalto con l’allegato A per derattizzazione e disinfestazione).
6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
136 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content