close

Enter

Log in using OpenID

Ambito_F-Open_Museum_Tenno - Comunità Alto Garda e Ledro

embedDownload
f
ambito strategico
l’open air museum di Tenno
il recupero dei paesaggi rifiutati e le attrezzature ricreative
e cultrali dal Varone al Lago di Tenno
Documento Preliminare
al Piano Territoriale della
Comunità dell’Alto Garda e Ledro
Comunità Alto Garda e Ledro
Via Rosmini,5b-38066 Riva del Garda (TN)
[email protected]
[email protected]
Presidente della Comunità
Salvador Valandro
Assessore all’Urbanistica
Arch. Mauro Malfer
Prof. Arch. Alberto Cecchetto
incaricato della stesura del Documento
Preliminare al PTC
Ufficio di Piano
arch. Gianfranco Zolin
Supporto tecnico
arch. Giorgio Campolongo
Thomas Franzinelli
Collaboratori:
Arch. Mariavittoria Bosi
Arch. Simone Brigolin
Claudia Solari
Cristian Rossi
Mobilità:Netmobility
ing. Francesco Seneci
ing. Francesco Avesani
Analisi statistiche:
dott. Enrico Bramerini
Gli “Ambiti Strategici” sono ad integrazione del
Documento Preliminare, prodromo alla stesura del Piano
Territoriale della Comunità dell’Alto Garda e Ledro.I 7
ambiti strategici sono individuati nella planimetria pag.
108 del Documento Preliminare.
Si definiscono in quanto porzioni del territorio di interesse
comunitario che sono delle priorità strategiche per il PTC.
Gli Ambiti Strategici hanno le seguenti caratteristiche:
• hanno spesso sviluppo e valenza intercomunale, i
loro confini possono superare gli ambiti amministrativi
dei singoli Comuni;
• affrontano tematiche, aspetti, normative complesse,
che innescano varie questioni che il PTC non può
tenere tra loro separate: configurazione urbana
ed edilizia, riqualificazione di manufatti e aree già
urbanizzate nel rispetto e valorizzazione delle risorse
e valenze paesagistiche e ambientali, interventi sulle
infrastrutture esistenti e di progetto.
All’interno dei 7 ambiti strategici sono poi individuati 27
progetti mirati di interesse comunitario che sono illustrati
nei fascicoli “Progetti Mirati” .
I Progetti Mirati sono dei progetti urbani tematici, che
affrontano ognuno una questione specifica e delimitata,
che trova però una propria identità e senso all’interno della
complessiva strategia dell’Ambito Strategico di riferimento.
Ogni Progetto Mirato definisce un perimetro di intento, delle
attività e funzioni da prevedere, scelte e criteri progettuali
per l’attuazione degli stessi.
La proposta del Documento Preliminare al Piano Territoriale
della Comunnità dell’Alto Garda e ledro, prevede che
gli ambiti strategici possono essere considerati stralci
(art.25bis) se al loro interno vengono trattai in modo
esaustivo, previo accordo con la Provincia, i contenuti
essenziali e gli obiettivi indicati dall’art.21 L.p.1/2008
Cecchetto&Associati
Arch. Marco Bernardello
Arch. Gabriel Laghi
Arch. Anna Valandro
ambito strategico
l’open air museum di Tenno
il recupero dei paesaggi rifiutati e le attrezzature ricreative e cultrali
dal Varone al Lago di Tenno
lago di Toblino
Pietramurata
Tione di Trento
f
Cavedine
Drena
Dro
Arco
Tenno
Bezzecca
Mori
Riva
Tiarno di sopra
Nago
Molina di Ledro
Torbole
Storo
monte Baldo
parco dell’Alto
Garda Bresciano
Limone sul Garda
Malcesine
Rovereto
ambito strategico
urban scape
stato attuale
legenda
comunità alto Garda e Ledro
limiti amministrativi comunali
laghi e corsi d’acqua
aree PRG
insediamenti storici
aree agricole pup
aree per la residenza
aree produttive
aree commerciali
aree per attività estrattive
attrezzature turistiche
attrezzature a servizio della collettività
aree per il tempo libero
aree per la mobilità
aree per impianti infrastrutturali
rio secco
Lago di Tenno
f
Bene ambientale
area Matoni
atrezzature e servizi
area della frana di Tenno
area per il duwnhill
Magnone
Canale
ville
Pranzo
parco fluviale
I perimetri sono indicativi
l’open air
museum
di Tenno
Parco dei tarrazzamenti
e di Tenno
del Monte
La valle di Tenno presenta numerosi aspetti di
interesse naturalistico, storico architettonico,
culturale e archeologico.
La presenza di un lago, rinomato per la qualità
ed i colori delle acque, è un elemento di forte
richiamo turistico. I centri storici di Tenno,
Pranzo, Canale, Frapporta, Calvola, sorti su
ambo i versanti della valle sono collegati da una
estesa rete di percorsi pedonali che attraversano la valle trasversalmente e longitudinalmente.
La previsione di un campo da golf appare allo
stato attuale irrealizzabile a causa delle ridotte
dimensioni dell’area e dell’eccessiva
antropizzazione della zona.
Nasce quindi l’esigenza di attribuire un nuovo
ruolo coerente ai numerosi parchi individuati, il
progetto strategico riguarda appunto l’idea di
creare un open air museum, riorganizzando i
percorsi pedonali e le attrezzature ricreative e
culturali.
Nel 2000 una grande frana sconvolse la valle,
ostruendo la strada provinciale e spostando
l’alveo del torrente Magnone.
Impegnativi interventi di messa in sicurezza
intrapresi dalla P.A.T hanno però lasciato in
evidenza l’ambito di frana.
Un ipotesi di riqualificazione dell’area prevede
la realizzazione di una pista destinata alla pratica del downhill in considerazione dell’elevato
numero di bikers che praticano questa disciplina e soggiornano nell’Alto Garda e Ledro.
Calvola
Tenno
Parco dei terrazzamenti
f1 il recupero dei paesaggi
rifiutati e il parco fluviale
f2 l’open air museum di Tenno e
il lungo lago
castello di Tenno
progetti mirati
Rio secco
escursione sportiva
opportunità di risalire l’alveo
del torrente Rio secco
tramite percorso pedonale
percorso ciclopedonale
Tenno-passo Ballino MTB
Ville del Monte
completamento percorso
pedonale tramite ponte
tibetano, il lago molto
utilizzato per la balneazione,
verrà finalmente collegato
totalmente con un percorso
pedonale
Canale di Tenno
ll’area
potenziamento de
ativa
re
ric
ea
servizi e ar
ento
m
ga
lle
ridisegno del co
go
-la
izi
rv
se
area
Magnone
P
f
P
Pran
ll’area
riconversione de
della frana
zione ricon una riqualifica
verso
tra
at
creativa dell’area
pista
a
un
di
la realizzazione
del
ica
at
pr
destinata alla
an
pi
im
di
duwnhill e dotata
to di risalita
completamento percorsi
ciclabili
piste immerse nel
paesaggio ma collegate alle
principali centri
piste ciclabili
f1
sentieri pedonali
il recupero dei
paesaggi rifiutati e il
parco fluviale
il riordino dei percorsi, il
recupero della frana e le
attrezzature ricreative e
culturali delle cascate del
Varone
•
•
•
l’area della frana riconvertita in
pista di downhill
potenziamento dell’area servizi
a fondo frana e inserimento di
una zona parcheggio
creazione di percorsi ciclopedonali lungo il fiume fino alle
cascate del Varone
f2
l’open air museum di
Tenno ed il lungo lago
i percorsi lungo il lago e le
nuove attrezzature culturali
•
•
•
completamento del percorso
pedonale lungo il lago di Tenno
realizzazione del sentiero pedonale all’interno dell’alveo del
torrente
realizzazione di un open air museum nell’area che và dal lago
di Tenno a borgo Canale, con
percorsi didattici, ricostruzioni
storiche, percorsi tematici
*N.B.: i tracciati relativi al piano della mobilità, inseriti all’interno dei fascicoli “Ambiti strategici” hanno valore indicativo e non
definitivo. La versione aggiornata è allegata alla pagina 126-127 con il titolo“Viabilità di progetto”
valorizzazione del parco dei
terrazzamenti collegandolo al
resto della valle attraverso percorsi tematici ciclopedonali.
Calvola
open museum
l’idea è di creare un percorso
didattico che percorra la
storia del trentino,
partendo dalla località di
Canale di Tenno, borgo
medievale pittoresco, vero e
proprio monumento
culturale, si attraverserà un
percorso immerso nel verde
che collega Canale al lago di
Tenno, che ospiterà
laboratori didattici,
ricostruzioni storiche e
giardini tematici
nzo
Gavazzo
Cologna
Tenno
castello di Tenno
distretto agricolo
parco fluviale
torrente Magnone
cascate del Varone
parco fluviale che parte dal
lago di Tenno e arriva alle
cascate del varone, percorso
pedonale sportivo immerso
nella natura
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
8 877 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content