close

Enter

Log in using OpenID

All.Bando - Comune di Adrano

embedDownload
COMUNE DI ADRANO
(Provincia di Catania)
3'SETTORE
( Se^'izi Statali - AlIari Generali - Contrd i e Care)
BANDO DI GARA
Reg. n.0212014
PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL'ASILO NIDO
COMUNALE - C.I.G. 5534638F8F
IIRESPONSABILE DEL SETTORE
ln esecuzione alla determinazione a contrarre no l4lRG del 1310112014 del Responsabile del 5o Settore:
RENDE NOTO
che è indetta gara per I'affidamento della gestione dell'asilo nido comunale.
I - STAZIONE APPALTANTE:
Comune di Adrano (CT) - via Aurelio Spampinato n. 28 - CAP 95031
Adrano telefono 0951606111-fax 0957692771 e- mail: [email protected]
2 - TERMINE ULTIMO RICEVIMENTO OFFERTE: Le offerte, indirizzate al Comune di Adrano Ufficio Protocollo - via Aurelio Spampinato n'28, 95031 Adrano (CT) dovranno pervenire, mediante
consegna diretta a mano, o raccomandata, o coniere postale, a pena di esclusione, entro le ore 12J0 del
eiorno 10 FEBBRAIO 2014.
dalle ore 09.00 alle ore 12.30 il martedì anche dalle ore 15.30 alle ore 17.30. sabato chiuso,
3- DATA DI ESPLETAMENTO DELLA GARA: La gara sarà espletata Éorno 25 FEBBRAIO alle ore
10.00. Si awerte che la data potrebbe subire modifiche in ragione della procedura di sorteggio dei
componenti della commissione che effettuerà I'Ufficio regionale per l'espletamento di gare (UREGA)
territorialmente competente, ai sensi dell'art.8 della L.R. n. 12l20ll econ lemodalitàdel D.P. n. l312012.
Dell'eventuale variazione ne sarà data notificazione mediante pubblicazione all'Albo Pretorio on line e
nella sezione bandi di gara sul sito informatico del Comune di Adrano.
4- OGGETTO DELL'APPALTO: Gestione dell'Asilo Nido Comunale. Categoria di servizio 24 - C.P.C.
92 - C.P.V. 801 | 0000-8
Le condizioni, le modalità di esecuzione del servizio sono quelli indicati nel Capitolato Speciale d'Appalto,
approvati con determinazione a contrarre n" l4lRG del1310112014.
I servizi oggetto del presente appalto, in quanto ricompresi nell'Allegato II B del D.lgs n. 163/2006 e s.m.i.,
non sono assoggettabili alla normativa del codice degli appalti, salvo quanto indicato all'art.20 del codice
dei stesso.
La procedura è pertanto disciplinata dal D.lgs n. 16312006 limitatamente agli articoli 68 (specifiche
tecniche), artt. 65 e 225 (avvisi di post informazione relativi agli appalti aggiudicati). Le altre disposizioni
si applicano se richiamati negli atti del procedimento di gara.
5- LUOGO
DI f,SECUZIONE: immobile di proprietà Comune di Adrano, Via Boccaccio
6- DURATA
DELL'APPALTO: mesi otto (8) a decorere dalla
n.2.
data di consegna del servizio.
7- IMPORTO COMPLESSM Df,LL'APPALTO: Euro 172.000,00 (Euro
IVA esente ai sensi dell'art. 10, punto 21 del DPR n. 63311972.
centosettantaduemila,/00)
8- DOCUMENTAZIONE: Tutta la documentazione relativa alla procedura di gara è disponibile sul sito
web del comune di Adrano wwu.comune.adrano.ct.it alla sezione Bandi di gara.
t
9- PROCEDURA DI GARA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:
9.1 Tipo di procedura: Procedura aperta ai sensi dell'art. 55 del D.Lgs. n.16312006.
9.2 Criterio di aggiudicazione: Criterio dell'offerta economicamente piir vantaggiosa ai sensi dell'81 e 83
del D.Lgs n. 16312006.
La Commissione valuterà le offerte avendo a disposizione 100 punti da attribuire sino a massimo di 70
punti all'Offerta tecnica e sino ad un massimo di 30 punti all'Offerta economica. Sarà dichiarato
aggiudicatario prowisorio il concorrente che avrà ottenuto il punteggio complessivo piir alto sommando i
punti attribuiti all'offeta tecnico-progettuale e all'offerta economica.
Le offerte che presentassero un carattere anormalmente basso rispetto alle prestazioni richieste. saranno
assoggettate ai necessari accertamenti di congruità ai sensi dell'art. 86- 88 del D.lgs 163/06.
II
OFFERTA TECNICA- PUN'I'I,GGIO MASSIM (_)
CRITERI
7t)
SI]BCRITERI
PUNTI
(max
70)
A) Progetto
Orsanizzativo-
l.
Organizzazione del lavoro e del personale
Ge§tionale
2. Anticipo/posticipo orario rispetto il minimo previsto
(max 30 punti)
3.Formazione/aggiomamento
B) Qualità del
progetto
(max 40 punti)
7
degÌi operatori impegnati nel servizio
4.lnlerventi migliorativi
7
5. Entità beni mobili. immobili, attrezzature, materiali aggiuntivi
)
l.
5
Analisi dei bisogni dell'utenza in relazione al contesto locale e ai
conseguenti obiettivi generali
2. Progetto educativo-pedagogico rispondente alle caratteristiche dell'utenza
30
3. Programma di controllo delÌa qualità rispetto agli obiettivì
.)
A) Prosetto Oreanizzativo-Gestionale (/ìno ad un mossimo di punti 30 su 70)
A.l - Organizzazione
del lavoro e del Personale (fino a
ll
punti)
L'assegnazione del punteggio terrà conto dell'organ izzazione del personale, dei turni di lavoro, dei
mansionari, delle modalità di sostituzione e delle attività progammate riferite a tutto il personale
La valutazione tenà conto della complessità organizzativa rappresentata dall'organigramma proposto
inteso come complesso dei tecnici che fanno parte integrante della struttura o hanno con la stessa
rapporti continuativi di consulenza.
4.2 - Anticipo/posticipo orario rispetto il minimo previsto (fino a 7 punti)
Verrà valutata Ia estensione oraria oltre quella prevista in capitolato.
A..3 - Formazione/aggiornamento degli operatori impegnati nel servizio (fino a 3 punti)
Verrà valutata Ia formazione specifica sui temi relativi alla prima infanzia, con particolare riferimento
alle competenze specifiche necessarie per la gestione dei servizi stessi.
Per osni corso di formazione di durata non inferiore a n. 6 ore: punti I fino ad un massimo di punti 3
4.4 - Interventi misliorativi (fino a 7 ounti)
Verrà valutata ogni p-roposta comprese quelle ludico-ricreative
A.5 - Entità beni immobili, mobili, attrezzature, materiali aggiuntivi funzionali ad una migliore
erogazione del servizio (Iino a 2 punti)
La valutazione terrà conto dell'entità dei beni immobili, mobili, attrezzature, materiali aggiuntivi che il
soggetto concorrente utilizzerà o metterà a disposizione alfine di una migliore erogazione del servizio.
B.l - Analisi dei bisogni dell'utenza in relazione al contesto locale e ai conseguenti obiettivi generali
(max 5 pt.)
L'assegnazione del punteggio terrà particolarmente conto del metodo, delle modalità e degli strumenti
utilizzati per la rilevazione dei bisogni
B'2 - Prog€tto educativo-pedagogico rispondente alle caratteristiche dell'utenza, in relazione alla
qualità del servizio da perseguire, attraverso Ie seguenti fasi (max 30 pt.)
L'assegna:ione clel punteggio teryà conto delle soluzioni progettuali proposte
a. dell'approccio/metodo educativo (l'ambientamento e I'organizzazione dei gruppi dei bambini e della
giomata. la modalità di programmazione delle attività e delle routines, I'organizzazione degli spazi
intemi ed estemi. le modalità di funzionamento del gruppo dì lavoro e il ruolo delle diverse figure)
b.
Puntegqio massimo: 20
delle modalità di documentazione delle attività (strumenti utilizzati correlati al progetto educativo)
Punteegio massimo:
3
c.
delle modalità di realizzazione della continuità educativa con la scuola dell'infanzia (strategie
strumenti utilizzati con particolare riferimento all'attuale contesto socio economico)
d.
dei rapporti con le famiglie e delle attività di partecipazione dei genitori anche in relazione alla
presenza di bambini di culture diverse, strategie per I'integrazione dei bambini con disabilita psicofisica o in situazione di svantaggio socio culturale
e
Punteqeio massimo: 2
Punteggio massimo: 5
B.3. - Programma di controllo della qualità rispetto agli obiettivi (max 5 pt.)
L'assegnazione del punteggio terrà pafticolarmente conto del controllo delle prestazioni. del monitoraggio
delle attività, della rilevazione del grado di soddisfazione degli utenti e della presenza di indicatori di
risultato, nonché delle modalità di comunicazione con il competente ufficio comunale.
La commissione di gara, durante l'esame delle offerte si riserva di richiedere alle ditte ichiarimenti e le
specificazioni che risulteranno opportuni per una compieta valutazione delle caratteristiche qualitative e
tecniche del I'offena stessa.
2) OFFERTA ECONOMICA: PUNTEGGIO MASSIMO 3OPUNTI
Il
calcolo dell'offeÉa economicamente più vantaggiosa viene effettuato dall'Amministrazione
applicando la seguente formula:
C(a)-In [wi*V(a)i]
dove
C(a): in6i"" O valutazione
dell'offerta (punteggio complessivo) dell,offerta (a);
numero
totale dei sub-criteri;
Wi= punteggio attribuito al sub-criterio (i);
V(a)i: coefficiente della prestazione dell'offerta (a) rispetto al sub-criterio (i) variabile tra zero e uno;
n
ln
:sommatoria
La valutazione dell'offerta tecnica presentata dall'operatore economico sarà effettuata con il
METODO ALLEGATO .,P", D.P.R. 207/2010 AGGREGATIVO-COMPENSATOKE, PAMGR4FO II,
LETTER4 A), PUNTO 1,
La valutazione dell'offerta
economica presentata dall'operatore economico
seguente modalità:
Il coefficiente V(a) relativo all'offerta economica del concorrente (a) è determinato ai
al D.P.R. 20712010. paragrafo II, lettera b), attraverso la seguente formula:
V(a)i = Ra,/Puax
dove:
V(a):
coefficiente relativo all'offerta economica del concorrente (a)
ribasso percentuale offerto dal concorrente (a)
Rrrar: ribasso percentuale dell'offerta più conveniente
Ra
:
è effettuata con
la
sensi dell'Allegato P
l0- FINAITZIAMENTO: fondi di bilancio.
1I-MODALITA' DI PAGAMENTO:
nei termini di legge a ricevimento fanura.
12- SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti dì cui all'art.
34 del D.lgs 16312006 iscritti nel Registro delle imprese della Camera di Commercio, owero nel caso di
cooperativa, l'iscrizione all'Albo nazionale delle cooperative tenuto presso la C.C.l.A.A. da cui risulti
specificatamente l'esercizio dell'attività oggetto dell'appalto, anche sotto forma di raggruppamenti
temporanei o consorzi così come disciplinati dall'art. 37 del D.Lgs. 1.16312006. specificando, in tale
ipotesi, le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati.
CAPACITA' ECONOMICA E FINANZIARIA RICHIESTA
4l comma I lett. a) del D.lgs. 163106, la dimostrazione della capacità economica e
finanziaria deve essere fomita mediante dichiarazione di almeno due istituti bancari o intermediari
aùorizzati ai sensi del decreto legislativo I settembre 1993, n.385.
13-
Ai
sensi dell'art.
Le dichiarazioni, idonee ad attestare l'attuale esistenza di rapporti di credito e la permanenza dei requisiti di
solvibilità ed affidabilità economica in riferimento al valore del presente appalto. devono essere di data non
anteriore a mesi tre (3) da quella di pubblicazione del presente bando di gara. Le stesse devono essere
prodotte in originale e/o copia autentica all'originale
14 - CAPACITA' TECNICO/PROFESSIONALE RICHIESTA
Ai sensi dell'art. 42 comma I lett. a) del D.lgs. 163/06, la dimostrazione della capacità tecnica deve essere
fomita mediante presentazione dei certificati e/o dell'elenco dei principali servizi oggetto dell'appalto
prestati negli ultimi tre anni con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari pubblici o pri\ari: se
trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, esse sono provate da certificati
rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; se trattasi di servizi prestati a privati,
I'effettuazione effettiva della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dallo stesso concorrente.
Il
è costituito dai tre anni consecutivi immediatamente antecedenti la data di
oubblicazione del oresente bando di gara (Determinazione dell'AVCP n. 5/2009).
Il valore minimo è quello relativo all'importo complessivo dell'appalto.
L'elenco può essere redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà di cui all'art.47 del
periodo temporale
D.P.R. 44512000 e s.m.i.
Al fine di evitare la sospens[one della procedura di gara per gli occertamenti preNisti datl'art. 18 comma I D.lgs 163.06. si
suqgerisce di inserite nel plico. in separata busla. la docufienta:ione sopraindicata per la di ostrd:io e del requisùo di c.lpclcitil
techic o/prolè s s i o na I e di c h iar at o.
Il mancato inserimento comporterà I'applica:ione della procedura preùsta all art. 18 del D- lgs n.
15
-
I
fi
20A6.
SUBAPPALTO
Non ammesso.
16-GARANZIE RICHIESTE
A) CAUZIONE PRO\ryISORIA: L'offerta è corredata da
una garanzia di € 3.440,00 pari al 2o/o
dell'importo dell'appalto da presentarsi ai sensi dell'art. 75 c.2,3.4,6,8 del D.Lgs. 163/06 e deve avere
validità di almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta.
La cauzione provvisoria, costituita da fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata da un
intermediario finanziario iscritto nell'elenco speciale di cui all'art. 107 del Decreto Legislativo 01.09.1993
n. 385, la quale copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'aggiudicatario deve contenere
l'impegno di un fidejussore a rilasciare la garanzia di cui all'art. 113 del D.lgs 163106, pari al l1Vo
dell'importo del servizio ovveroi nel caso di aggiudicazione con ribasso superiore al 10%, delle maggiori
aliquote determinate, ai sensi della citata disposizione di legge.
L'impegno a rilasciare la cauzione definitiva qualora l'offerente risultasse aggiudicatario, potrà essere
assunto da un fideiussore diverso da quello che ha rilasciato la cauzione prowisoria.
L'istituto deve obbligarsi incondizionatamente della somma
garantita presso la tesoreria
dell'Amministrazione, escludendo il beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua
operatività entro l5 gg. a semplice richiesta scrifta della stazione appaltante.
cessa automaticamente qualora il concorrente non risulti aggiudicatario, estinguendosi
comunque ad ogni effetto trascorsi trenta giorni dall'aggiudicazione della gara ad altra impresa e, si intende
pure svincolata alla stipula del contratto, quella prestata dal concorrente aggiudicatario.
Per le imprese cerlificate di cui all'art. 75 comma 7. opera la riduzione del 50%o. Nel caso di associazioni in
RTI il beneficio della riduzione può essere riconosciuto solo quando tutte le imprcsslisqlllq]lle§§ssq
della cenificazione di qualità. ll oossesso del requisito dere essere oarimenti dichiarato in istanza con
espressa identificazione dei dati come risultante dall'originale certificato.
B) CAUZIONE DEFINITIVA: il concorrente aggiudicatario all'atto della stipula del contratto sarà tenuto
a costituire cauzione definitiva, di cui all'art. I l3 del D.lgs 163/2006i
La cauzione
poLlzz{
CMLE (RCT/RCO) il concorrente aggiudicatario all'ano della
polizza
assicurativa valevole per tutta la durata del servizio con un
stipula del contratto dovrà presentare
massimale minimo di € 500.000,00 come previsto nel CSA.
c')
RESPoNSABILITÀ
17. CONTRIBUZIONf, IN FAVORE DELL'AUTORITA' DI VIGILANZA SUI CONTRATTI
PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURf,
Ai sensi dell'art. l, commi 65 e 67 della legge 2311212005 n. 266, gli operatori economici che intendono
partecipare alla gara devono versare il contributo, nella misura di euro 20,00 con le modalità stabilite
dall'AVCP con deliberazione del 2l dicembre 201l.
18
. MODALITA' DI PRESENTAZIONE Df,LL'OFFERTA
Per essere ammessi alla gara iconcorrenti dovranno far pervenire al Comune di Adrano all'indirizzo ed
entro i[ termine di cui al p. 2, un plico che dovrà riportare all'esterno, a pena di esclusione, oltre la ragione
sociale dell'impresa partecipante con indicazione della Partita IVA, la dicitura "APPALTO PER
L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL'ASILO NIDO COMUNALf,".
I plichi, devono essere idoneamente sigillati, con ceralacca o sistemi equipollenti. in modo da garantire
l'integrità e la segretezza del contenuto, controfirmati e timbrati sui lembi di chiusura, contenenti al loro
intemo, a pena di esclusione, tre buste separate, chiuse, sigillate e precisamente:
I) Busta "A" recante I'indicazione "DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA'
2) Busta "B"recante I'indicazione "OFFERTA TECNICA"
3) Busta "C"recante l'indicazione "OFFERTA ECONOMICA"
Busta A "DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
La busta "A" riportante sull'esterno la dicitura "DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA" dovrà
contenere, pena l'esclusione, quanto segue:
A) L'istanza di ammissione, con sottoscrizione del/i dichiarante/i ed espresso richiamo di essere
consapevole delle sanzioni penali previste dall'art. 76, del D.P.R. n.445100, cui deve essere allegata:-q
pena di esclusione - copia fotostatica del documento d'identità, ovvero per i concorrenti non residenti in
Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza.
Nella predetta istanza il titolare dell'impresa o suo legale rappresentante. procuratore o altro,
assumendosene la piena responsabilità, attesta:
l.
di essersi recato sul luogo dove dovrà eseguirsi il servizio, di aver preso conoscenza delle condizioni
locali, nonché le circostanze generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione della
propria offerta e di giudicare, pertanto, remunerativa l'offerta economica presentata:
2. di aver preso conoscenza e di accettare incondizionatamente quanto contenuto nel Capitolato Speciale
d'Appalto, e che il prezzo è congruo anche in relazione all'offerta di ribasso;
3. di essere iscritto alla C.C.l.A.A. e/o all'Albo nazionale delle cooperative tenuto presso la
C.C.I.A.A. per I'attività oggetto della gara specificando il numero. la data di iscrizione e relativa
decorrenza, la forma giuridica e nel caso di società l'indicazione degli estremi anagrafici di tutti i titolari
di cariche o qualifiche con dichiarazione che non sussistono cause ostative di cui all'art. l0 della Legge n.
575/1965 e smi:
4. di essere in possesso di tutti i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia per poter ottenere in
gestione il servizio;
5. di non trovarsi in alcuna delle situazioni previste dall'art. 38 comma I lettere a), b), c), d), e). 0, g), h),
i), l), m), m-bis), m-ter), m-quater) del D.Lgs. n. 16312006 e s.m.i. e specificatamente:
a) l'impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo ed,
altresì, non ha in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
za-
b) nei propri confronti non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di
prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative
previste dall'articolo l0 della legge 3l maggio 1965, n. 575; (1)
c) nei propri confronti, non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, né è
stato emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione
della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale. per reati gravi in
danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale: altresì" nei propri
confronti non è stata pronunciata condanna, con sentenza passata in giudicato. per uno o più reati di
partecipazione a lin'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio. quali definiti dagli atti
comunitari citati all'articolo 45, paragrafo l, direttiva CE 2004/ I 8r ( 1 )
La dichiarazione di inesistenza di tali condizioni deve essere resa, a pena di esclusione, anche:
- dai soggetti cessati dalla carica nell'anno antecedente la pubblicazione del bandol
- da tutti i soggetti rappresentanti legali e direttori tecnici presenti nelle imprese che hanno ceduto
rami d'azienda alle imprese partecipanti alla gara ovvero alle imprese consorziate per le quali
concorrono i consorzi, che siano cessati dalla carica nell'anno antecedente la pubblicazione del
bando di gara.
In caso contrario I'impresa deve dimostrare che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione
allegando idonea documentazione- ovvero dichiarare, a pena di esclusione che non vi sono soggetti
cessati dalla carica nell'anno antecedente la pubblicazione del bando.
Giusta Determinazione n. I del l2l0ll20l0 dell'Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici,
con riguardo alla dichiarazione sostitutiva di cui alla suddetta lettera c), dei soggetti cessati
dalla carica, il legale rappresentante dell'impresa concorrente, ai sensi dell'art.47 comma 2
del DPR n. 445/00, può produrre una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà "per
quanlo a propria conoscerz,r" specificando le circostanze che rendono impossibile o
eccessivamente gravosa la produzione delle dichiarazioni da parte dei soggetti interessati,
Il concorrente inoltre specifica, a pena d'esclusione, se nell'anno antecedente la pubblicazione
del bando di gara I'impresa concorrente sia stata interessata o meno da fusione,
incorporazione o acquisizione, totale o parziale a qualsiasi titolo di altra impresa ed in caso
positivo indica denominazione, ragione sociale, Partita IVA e sede nonché i nominativi, le date
di nascita, la residenza degli eventuali titolari, soci nelle società in nome collettivo, direttori
tecnici, amministratori muniti di potere di rappresentanza e soci accomandatari o il socio
unico, owero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci delle società
cedenti.
sensi dell'art. 38 comma 2 del D.lgs 163/06 e, come precisato dell'A.V.C.P. con
I)eterminazione nol del l2l0ll20l0, la dichiarazione di cui alla suddetta lettera c), deve
contenere tutte le condanne penali riportate, ivi comprese quelle per le quali abbia beneficiato
della non menzione.
Ai
d) non ha violato il divieto di intestazione flduciaria posto all'art. 17 della legge l9 marzo 1990,
n.55. L'esclusione ha durata di un anno decorrente dall'accertamento definitivo della violazione e
va comunque disposta se la violazione non è stata rimossa.
e) non ha commesso violazioni gravi, e definitivamente accertate alle nonne in materia di sicurezza
e ad ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoroi
f) non ha commesso grave negligenza o malafede nella esecuzione di prestazioni affidate dalla
stazione appaltante che bandisce la gara cui concorre né ha commesso errore grave nell'esercizio
della attività professionale accertato con qualsiasi mezzo
di
prova da
parte della stessa
amministrazione;
g) non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al
pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana vigente o quella dello stato in cui
sono stabiliti:
h) non risulta, ai sensi del comma I -ter, iscrizione nel casellario informatico di cui all'art. 7, comma
10, per avere presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito a requisiti e
condizioni rilevanti per la partecipazione a procedura di gara e per l'affidamento dei subappalti;
i) non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate. alle norme in materia di contributi
'[t
previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana vigente o dello stato in cur sono
stabiliti:
l) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla legge
12.03.1999 n. 68r
m) nei propri confronti non è stata applicata sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, comma 2,
lettera c), del decreto legislativo 8.6.2001, n.231, o altra sanzione che comporta il divieto di
contrarre con la pubblica amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'art. 36
bis, comma I " del D. L. 223106 convertito con modificazioni conL.248106;
m-bis) nei propri confronti, ai sensi dell'art. 40 comma g-quater, non risulta I'iscrizione nel
casellario informatico di cui all'art. 7, comma 10, per avere presentato falsa dichiarazione o falsa
documentazione ai fini del rilascio dell'attestazione SOA;
m-ter) che non risultano iscritte nell'osservatorio dei Contratti pubblici. istituito presso l'Autorità
per la Vigilanza sui contratti pubblici, segnalazioni a proprio carico di omessa denuncia dei reati
previsti dagli afit. 317 e 629 del codice penale" aggravati ai sensi dell'art. 7 del Decreto Legge
13.05.1991 n. 152 convertito dalla legge 12.07.1991 n.203, emergenti da indizi a base di richieste
di rinvio a giudizio formulate nell'anno antecedente alla pubblicazione del bando di gara: ( l)
m-quater) Il concorrente deve dichiarare, 4!1911!vamen19g
. di non trovarsi in una situazione di controllo di cui all'art. 2359 del codice civile con alcun soggetto
partecipante alla medesima procedura, e di aver formulato I'offerta autonomamentel
o di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano,
rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di
aver formulato I'offerta autonomamente;
o di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura
di soggetti che si trovano,
rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver
formulato l'offerta autonomamente.
6. di possedere la capacità economica e finanziaria, mediante le allegate dichiarazione di due istituti
bancari o intermediari autotizzati ai sensi del decreto legislativo I settembre 1993, n. 385:
7. di possedere la capacità tecnica e professionale adeguata allo svolgimento del servizio mediante un
elenco e/o allegati certificati dei principali servizi oggetto dell'appalto prestati negli ultimi tre anni
per un importo non inferiore all'importo complessivo dell'appalto:
N.B. In caso di ATI i requisiti relativi alla capacità econontica, finanziaria e lec'nica doyrunno essere
posseduti dal mandatario almeno nella nisura del 60'% e da ciascun mandante almeno nella misura
del 20% fermo restando che il raggyuppamenlo nel suo complesso dotrìt possedere il 100% dei
requisiti richiesti;
essere in regola (indicando numero di iscrizione, posizione, codice) con le posizioni
previdenzialied assicurative e di essere in regola con irelativi versamenti;
9. di aver preso conoscenza e di aver tenuto conto nella formulazione dell'offerta delle condizioni
contrattuali degli oneri relativi alle disposizioni in materia di sicurezza. di assicurazione, di condizioni
di lavoro e di previdenza e assistenza in vigore nel luogo dove devono essere eseguiti i lavori:
8. di
(l)
La dichiarazione di cui alla presente lettera va resa a pena di esclusione dai seguenti soggelti: il lilolare e il direttore rccnico se si
tratta di impresa individualel i soci e il direttore tecnico se si tratta si sociqtà in nome collettivo: i soci accomandatari e ìl direttore
tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, gli amministratori muniti di potere di rappresentanTa c il direttore tecnico o il
socio unico persona fisica. ovvero il socio di maggioranza in caso di socjetà con meno di quaftro soci sc si tratta di aìtro lipo di
socielà. Si orecisa che ncl caso di socictà con due soli .oci iquali .iano in possesso. ciascuno del 50on della panu,ripa,,ione
azionaria- le dichiarazioni devono esscre rese da entrambi i suddetti soci ( cfr. l'arere AVCP del 4 aprile 2012. n.58 e
Determinazione dell'AVCP n. I del l6105/2012)
(in caso di consorzio) indica per quali consorziati il consorzio concorre e relativamente a questi
ultimi consorziati opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma, in caso di
aggiudicazione isoggetti assegnatari dell'esecuzione del servizio non possono essere diversi da quelli
10.
indicati;
11. indica, ai sensi dell'art.79 comma 5quinquies del D.lgs 163/06 come integrato dal D.lgs 53/10, il
proprio domicilio ed il numero fa-x per I'invio delle comunicazione dichiarando di autorizzare la
Stazione appaltante all'utilizzo di tali mezzi per I'invio di ogni comunicazione.
Il ma[crto recapito
del fax, ovrero dell'indirizzo di postà elettronica per causa imputrbile all'impresa. quale I'indicazione non correttÀ
dcl oumero o il malfunzionamento dell'appar€cchio, rimane ad esclusilo rischio della stssa.
12. indica la sede dell'Ufficio delle Entrate territorialmente competente per la verifica della regolarità
del pagamento di imposte e tasse;
13. dichiara di essere a conoscenza che, ove aggiudicatario, ai sensi della l.r 20. I I .2008 n. I 5. della legge
n. 136/2010. e della legge
217 del 17.12.2010, sarà obbligato ad utilizzare -in relazione al servizio
n.
disciplinato dal presente bando di gara-uno o piir conti corenti bancari o postali accesi presso banche o
presso la Società Poste Italiane SpA, owero altri strumenti di incasso o di pagamento idonei a
consentire la piena tracciabilità delle operazioni, dedicati, anche non in via esclusiva e a comunicarne
entro sette giorni dalla loro accensione gli estremi identificativi, o nel caso di conti correnti già esistenti,
dalla loro prima utilizzazione in operazioni finanziarie relative ad una commessa pubblica, oltre
generalità e codice fiscale delle persone delegate ad operare su di essi.
Dichiara, inoltre, di essere consapevole che il mancato rispetto di tali obblighi costituirà causa di
risoluzione del contratto nonché l'applicazione delle specifiche sanzioni previste dall'art. 6 della legge
n. 13612010 e ss.mm.ii.
B) Deposito cauzionale provvisorio pari al
2oÀ
dell'importo a base d'asta dell'appalto. pari
a € 3.440,00.
C) Ricevuta di versamento di € 20,00 in favore dell'Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici.
D) Dichiarazione di almeno due istituti bancari o intermediari attorizzali ai sensi del decreto legislativo
settembre 1993. n.385.
I
E) (eventuale) in caso di ATI , formale costituzione di Associazione Temporanea di Imprese o impegno
formale d'intenti a costituire ATI in caso di aggiudicazione e in entrambe le ipotesi con mandato collettivo
speciale di rappresentanza all'impresa designata come "mandataria", la quale stipulerà il contratto per conto
proprio e dei mandanti.
Ove il seggio di gara lo ritenga necessario, e senza che ne derivi un aggravio probatorio per i concorrenti, ai
s€nsi dell'articolo 7l del D.P.R. n. 44512000, può effettuare verifiche sulla veridicità delle dichiarazioni,
contenute nella busta A), attestanti il possesso dei requisiti generali previsti dall'articolo 38 del D.lgs n. 163/06 e
ss.mm.ii, con riferimento eyentualmente ai medesimi concorrenti individuati secondo criteri discrezionali.
Resta salva per la Stazione appaltante la facolta di sottoporre a y€rifica ex art.48 D.lgs 163i06 per comprovare
il possesso dei requisiti tecnico-organizzatiyi richiesti nel bando e dichiarati dalle imprese partecipanti.
A\ryALIMf,NTO
L'offerente può awalersi dell'istituto dell'avvalimento, di cui all'art.49 del Decreto Leg.vo n. 16312006
e.
ss.mm.ii.
Ai fini dell'ammissione alla gara. l'impresa ha la possibilità di fare riferimento ai requisiti di capacità
tecnica, economica e finanziaria di una impresa ausiliaria facente parte o meno dello stesso gruppo.
a) una dichiarazione attestante I'avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara con
b)
c)
d)
e)
f)
specifica indicazione dei requisiti stessi e dell'impresa ausiliaria;
una dichiarazione circa il possesso da parte del concorrente dei requisiti generali di cui all'art. 38 del
D.lgs 163/06;
una dichiarazione sottoscritta da parte della impresa ausiliaria attestante il possesso da parte di
quest'ultima dei requisiti generali; di cui all'art. 38 del D.lgs 163/06;
una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui quest'ultirna si obbliga verso il
concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione, per tutta la durata dell'appalto, le
risorse necessarie di cui è carente il concorrente:
una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla gara
in proprio o associata o consorziata e che non si trova in una situazione di controllo con una delle
imprese che partecipa alla gara;
contratto in originale o copia autenticata in virtù del quale l'impresa ausiliaria si obbliga nei confronti
del concorrente a fomire i requisiti ed a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata
dell'appalto;
g)
h)
nel caso di awalimento di impresa che appartiene al medesimo gruppo, in luogo del contratto di cui
alla lett. f), l'impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame
giuridico ed economico esistente nel gruppo;
dichiarazione congiunta dell'impresa concorrente e dell'impresa ausiliaria con la quale entrambe
dichiarano che sussiste responsabilità solidale nei confronti della stazione appaltante.
Nel caso di consorzi, il contratto che lega le imprese non è sufficiente a dimostrare I'effettiva disponibilità
del requisito prestato. E' necessaria la specifica indicazione dei mezzi, strutture o risorse messe ad effettiva
disposizione per gli adempimenti contrattuali, ed ancor prima la enucleazione di uno specifico impegno
prestazionale da parte del Consorzio che ha sottoscritto la domanda di partecipazione alla gara.
BUSTA BI OFFERTA TECNICA
*OFFERTA TECNICA", anch'essa chiusa e sigillata sui
La busta "B" riportante sull'esterno la dicitura
lembi di chiusura dovrà contenere il progetto tecnico comprensivo di tutti gli elementi necessari
all'attribuzione dei punteggi.
Il progetto non dovrà eccedere numero venti (20) facciate numerate progressivamente' deve essere
presentato in foglio formato A4, con carattere non inferiore a Times New rtoraar dimensione 12,
interlinea 1,5.
Eventuale impaginazione, nonché righe di testo e/o allegati eccedenti il limite su indicato non saranno
considerati ai fini della attribuzione del punteggio.
L'offerta tecnica deve altresì contenere specifica dichiarazione vincolante. sottoscritta dal legale
rappresentante con la quale si impegna, senza riserve, condizioni od eccezioni, a realizzare quanto indicato
nell'offerta nel caso di aggiudicazione dell'appalto.
BUSTA C) OFFERTA ECONOMICA
La busta "C" riportante sull'estemo la dicitura *OFFERTA ECONOMICA", recante l'offerta redatta in
bollo, in lingua italiana, che contenga il ribasso percentuale, scrifto in cifre e in lettere da applicare
sull'importo a base d'asta di € 172.000,00.
In essa non devono essere inseriti altri documenti. L'offerta economica dovrà essere espressa con un
massimo di due cifre decimali. saranno ammesse soltanto offerte in ribasso, mentre saranno escluse offerte
alla pari ed offerte in aumento.
L'offerta dovrà essere timbrata e sottoscritta con firma leggibile dal titolare/imprenditore in caso di impresa
individuale o dal legale rappresentante in caso di società, Cooperativa, Consorzi, o dai rispettivi legali
rappresentanti in caso di ATI e non dovrà presentare correzioni che non siano dal/i medesimo/i
espressamente confermate e sottoscritte.
Non saranno ammesse offerte in aumento, condizionate o espresse in modo indeterminato. Oltre il termine
di presentazione stabilito non sarà riconosciuta valida alcuna offefta, anche se sostitutiva o aggiuntiva di
offerta precedente. Non sarà consentita in sede di gara la presentazione di altra offefta.
L'offerta dovrà indicare gli oneri per la sicurezza da rischio specifico di impresa (cd aziendali).
19Dichiarata aperta la gara. la Commissione procederà in seduta pubblica il giomo 25/0212014 alle ore I 0,00
e seguenti (o il altra data per le motivazioni di cui al paragr. 3), alla verifica dei documenti richiesti per
l'ammissibilità, ammettendo alla gara solo i concorrenti che risulteranno in regola con la documentazione
richiesta. La Stazione appaltante si riserva la possibilità di esercitare la verifica ex art. 48 del D.lgs 163/06.
Eventuali ulteriori sedute pubbliche presso Ia medesima sede, ove necessarie, velranno dichiarati in
pubblica seduta nel verbale di rinvio e ne sarà data notificazione mediante pubblicazione all'Albo Pretorio
on line e nella sezione bandi di gara sul sito informatico del Comune di Adrano. Nelle stesso verbale verrà
disposta la custodia degli atti in plichi sigillati atti ad assicurarne la perfetta integrità e conservazione.
Alle sedute pubbliche possono presenziare i legali rappresentanti o delegati con atto scritto.
Successivamente la Commissione, in seduta riservata, effettuerà la valutazione del['offena tecnica
attribuendo a ciascuna un punteggio e redigendo alla fine una graduatoria sulla base del punteggio
attribuito.
Il Presidente di gara fisserà poi una seduta pubblica, previo awiso ai concorrenti a cui darà lettura della
graduatoria e del punteggio attribuito a ciascuno per l'offerta tecnica, quindi procederà all'apefiura della
Busta "C" contenente l'offerta economica dei conconenti ammessi.
Sulla scorta dei suddetti elementi, la Commissione attribuirà a ciascuno dei concorrenti ammessi il
punteggio complessivo scaturente dalla somma dei punteggi parziali.
La Commissione giudicarice quindi, redigerà una graduatoria sulla base del punteggio globale.
Il servizio verrà affidato alla offerta che avrà ottenuto il maggiore punteggio globale.
Nel caso di offerte uguali si procederà al sorteggio tra quelle che hanno ottenuto lo stesso massimo
punteggio. In quest'ultima ipotesi il servizio verrà affidato alla ditta estratta.
20. MISURE DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA'ORGANIZZATA
Ai sensi delta l.r 20.11.2008 n. 15. della leeee n. 136/2010 e della leeqe n. 217 del 17.12.2010 si fa
Dresente che:
l)
L'appaltatore, subappaltatore e il subcontraente della filiera delle imprese a qualsiasi titolo interessati
all'oggetto del presente bando di gara, avranno l'obbligo di utilizzare uno o piit conti correnti bancari o
postali accesi presso banche o presso la Società Poste ltaliane SpA, owero altri strumer'ìti di incasso o di
pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni, dedicati, anche non in via esclusiva. Il
bonifico bancario o postale, ovvero altri strumenti di incasso o di pagamento. devono riportare, in relazione
a ciascuna transazione posta in essere dall'appaltatore, subappaltatore e subcontraente il codice
identificativo di gara (CIG), già indicati nel bando di gara.
2) L'aggiudicatario dovrà comunicare entro sette giorni dalla loro accensione gli estremi identificativi dei
conti correnti dedicati di cui all'art. 3, comma 7 della legge n. 13612010 e ss.mm.ii., o nel caso di conti
correnti già esistenti, dalla loro prima utilizzazione in operazioni finanziarie relative ad una commessa
pubblica, nonché, neìlo stesso termine, generalità e codice fiscale delle persone delegate ad operare su di
essi. L'aggiudicatario provvederà altresì a comunicare ogni modifica relativa ai dati trasmessi.
L'appaltatore, con la sottoscrizione del contratto, assumerà gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari
di cui all'art.3, comma 8 della legge n. 13612010 e ss.mm.ii. e dovrà comunicare idati indicati al comma 7
del medesimo articolo al committente. nei termini previsti dalla legge.
Le transazioni eseguite senza awalersi di banche o della società Poste italiane SpA. ovvero degli altri
strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni costituisce causa di risoluzione del
contratto nonché l'applicazione delle specifiche sanzioni previste dall'art.6 della legge n. 136/2010 e
ss.mm.ii.
3) Si procederà alla risoluzione del contratto nell'ipotesi in cui
il legale rappresentante o uno dei dirigenti
dell'impresa aggiudicataria siano rinviati a giudizio per favoreggiamento nell'ambito di procedimenti
relativi a reati di criminalità organizzata.
4) La stazione appaltante verificherà il rispetto degli obblighi di cui ai punti I e 2.
2I- TRATTAMf,NTO DATI PERSONALI
Ai sensi dell'art. l3 del D.Lgs. 3010612003 n'
196, i dati personali vengono raccolti per lo svolgimenlo delle
funzioni istituzionali della stazione appaltante. I dati vengono trattati in modo lecito e corretto per il tempo
non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono raccolti e trattati: devono essere esatti,
pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti e trattali.
22- A!'VERTENZE
I )Non sarà ammesso alla gara:
a) ll plico pervenuto oltre i termini stabiliti. Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio
del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile.
b,; L'offerta mancante della cauzione provvisoria.
c) L'offerta economica non contenuta nell'apposita busta interna sigillata e controfimata o mancante della
sottoscrizione o, che presenta correzioni non espressamente confermate.
2) Le condizioni dell'appalto sono contenute nell'apposito Capitolato speciale d'appalto del quale
l'offerente dichiara di ar er preso visione.
Il personale comunque impiegato nelle operazioni, oggetto del Capitolato speciale d'appalto, avrà
rapporti di ordine economico e giuridico esclusivamente con la ditta appaltatrice la quale si obbliga per i
propri dipendenti a rispettare integralmente il C.C.N.L. della categoria di appartenenza ed altri eventuali
accordi integrativi e ad osservare tutte le disposizioni di legge in materia comprese quelle inerenti la
3)
r0
J---
.--_.t/
,{'t
,'t)
t'
|
sicùrezza sul lavoro e dei contributi assicurativi e previdenziali sollevando I'Amministrazione comunale da
ogni e qualsiasi responsabilità. Il mancato assolvimento dei citati obblighi costituisce diritto di revoca
dell'appalto con facoltà di trattenere le somme dovute alla ditta appaltatrice per soddisfare inadempimenti
contrattuali.
4) Il Comune ha facoltà, a suo insindacabile giudizio, di non dar luogo o sospendere la gara senza che i
concorrenti possano valere diritti a riguardo.
5) La gara avrà inizio all'ora stabilita anche se nessuno dei concorrenti è presente.
6) Sono a carico dell'aggiudicatario tutte le spese inerenti alla stipula del contratto con tutti gli oneri fiscali
relativi, ivi comprese le spese per le pubblicazioni che per il presente appalto sono pari ad € 154,00: ai
sensi dell'art.34, co.35". D.L.l79l20l2 (convertito con modificazioni inL.22112012), "A partire dui handi e
dagli avvisi pubblicati successivamente al la gennaio 2013, le spese per lapubblicuzione di cui ul secondo
periodo del comma 7 <1ell'aticolo 66 e al secondo periodo r1el cornma 5 dell'articolo 122 del decreto leuislativo l2
aprile 2006. n. 163. sono rimborsote alla stazione appoltante dall'aggiudicatario entro il termine di sessonta
giomi".
7) Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta
congrua e conveniente. Quando vi sia discordanza fra il prezzo indicato in cifre e quello in lettere è valida
l'indicazione piir vantaggiosa per il Comune.
8) ln caso di offerte uguali si procederà al sorteggio tra quelle che hanno ottenuto lo stesso massirno
punteggio.
9) Per consentire una maggiore speditezza nella verifica della documentazione allegata. si auspica che le
dichiarazioni vengano prodotte utilizzando I'allegato modulo, evitando la produzione di dichiarazioni non
espressamente richieste per la partecipazione alla gara.
l0) La stazione appaltante, qualora necessario, si awarà della facoltà prevista all'art. 140 del D.lgs n.
16312006 e s.m.i. di applicazione delle disposizioni di cui all'articolo 5, commi 12 bis- ter- quater quinques, della legge n. 80/2005, come recepita dall'art.2. comma 1, della legge regionale n. l612005.
I l) Responsabile del procedimento è il Responsabile del 3" e 5" Settore dott.ssa Maria Pia Scalisi.
l2)Il presente bando viene pubblicato all'Albo Pretorio on Iine e nella sezione Bandi di gara del Cornune di
Adrano, in luogo dell'Osservatorio Regionale per i contratti pubblici, viene pubblicato sul sito del
Ministero infrastrutture e trasporti wwu'.serviziocontrattipubblici.it e. per estratto. sulla GURS n' 4 del
24101/2014 (per come stabilito all'art. I comma2dellaL.R. l212011ì:
l3) La Commissione di gara sarà costituita con le modalità di cui all'art. l2 del Decreto del presidente della
Regione siciliana n. l3 del 31.0Ì.2012 per icasi previsti dall'art.8 della L.R. n. l2 del 12.07.
14) L'aggiudicazione prowisoria. ai sensi dell'art. l2 comma I del D.lgs 163/06. diventa definitiva con
prolvedimento formale dei competenti organi della stazione appaltante entro 30 giomi dall'aggiudicazione
prowisoria. L'aggiudicazione definitiva diviene efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti
requisiti.
l5) If contratto sarà stipulato in forma pubblico-ammin istrativa, ai sensi dell'art. ll del D.lgs 16312006,
entro 60 giorni dall'efficacia dell'aggiudicazione definitiva e comunque non prima di 35 giomi dall'invio
dell'ultima comunicazione ai concorrenti del prowedimento di aggiudicazione definitiva e, nelle forme
previste dal comma l3 del medesimo articolo come sostituito dall'art. 6. comma 3, decreto legge n. I 79 del
20t2.
16) Eventuali richieste di informazioni dovranno essere inoltrate esclusivamente a mezzo fax
09517606240 e/o via email all'indirizzo: [email protected]
Adrano
lì
131011204
II/RIIP
Dott.
ll
al
n"
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
975 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content