close

Enter

Log in using OpenID

amministrazione provinciale di genova genova

embedDownload
Determinazione n. 367 del 03 febbraio 2014
PROVINCIA DI GENOVA
DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE
DIREZIONE PIANIFICAZIONE GENERALE E DI BACINO
SERVIZIO CONTROLLO E GESTIONE DEL TERRITORIO
Prot. Generale N. 0005523 / 2014
Atto N. 367
OGGETTO: CI08086 - CONCESSIONE IDRAULICA PER 11 MQ IN ATTRAVERSAMENTO DEL TORRENTE R.
CHIAPPETO - IN LOCALITA’ S. MARTINO, NEL COMUNE DI GENOVA. CONCESSIONARIO:
VILLA STEFANIA.
In data 21/01/2014 il/la sottoscritto/a RAMELLA AGOSTINO ha adottato la Determinazione Dirigenziale di
seguito riportata.
Visti l’Art. 107, commi 1, 2 e 3 del T.U. “Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali”, approvato con D.Lgs. n.
267 del 18-08-2000 e l’Art. 33 dello Statuto della Provincia di Genova;
Visto altresì l’Art. 4, comma 2 del D.Lgs 165/01;
Richiamato il vigente Regolamento sull’ordinamento degli Uffici e dei Servizi;
SITUAZIONE DI BILANCIO E OSSERVAZIONI DEI SERVIZI FINANZIARI
(Art. 31 Regolamento Contabilità)
S
E Codice
Cap
Azione
Importo
€
Prenotazione
N
Anno
Impegno
Accertamento
N
Anno
N
Anno
CIG
CUP
Note
TOTALE ENTRATE
TOTALE SPESE
IL FUNZIONARIO RESPONSABILE
VISTO DI REGOLARITÀ CONTABILE ATTESTANTE LA COPERTURA FINANZIARIA (ART. 151, COMMA 4°,
T.U. APPROVATO CON D.LGS N° 267/2000).
Si attesta la regolarità contabile e l’esistenza della copertura finanziaria del presente provvedimento ai sensi dell’art. 151,
comma 4° del T.U. approvato con D.LGS. n. 267/2000
IL RESPONSABILE DEI SERVIZI FINANZIARIO
O SUO DELEGATO
GENOVA, lì 21 gennaio 2014
Determinazione n. 367 del 03 febbraio 2014
IL DIRIGENTE
VISTO il T.U. approvato con R.D. 25 luglio 1904, n° 523 “Testo unico delle disposizioni di legge intorno
alle opere idrauliche delle diverse categorie” e successive modifiche ed integrazioni con particolare riguardo
agli art. dal 93 al 101. ;
VISTA la L.R. n° 18 del 21 giugno 1999 - Adeguamento delle discipline e conferimento delle funzioni agli
enti locali in materia di ambiente, difesa del suolo ed energia. Pubblicata nel B.U.R. Liguria 14 luglio 1999, n.
10, - con particolare riguardo all’art. 3 – e agli art. 96-97-98-99-100-101-101bis;
VISTO Il Decreto Legislativo 31/3/1998 n. 112, recante “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi
dello Stato alle Regioni ed agli Enti Locali”;
VISTA la Legge Regionale 21/6/1999 n. 18 che delega alle Province le competenze regionali in materia di
demanio idrico;
VISTO il D.P.C.M. 12/10/2000 pubblicato sul supplemento ordinario n. 224 alla G.U. n. 303 del 30/12/2000
con cui venivano trasferite le funzioni di gestione dei Beni facenti capo al Demanio Fluviale dello Stato alle
Regioni;
VISTA la Delibera di Giunta Regionale 1412/2005 del 18/11/2005 con cui Regione Liguria stabilisce i
canoni da applicarsi in sede di rilascio di Concessioni Demaniali Fluviali;
VISTO il Regolamento Regionale 14 Ottobre 2013 n° 7 – Disposizioni per il rilascio delle concessioni ai fini
dell’utilizzo delle aree del demanio idrico.
VISTO il Piano di Bacino Stralcio sul rischio idrogeologico relativo all’ ambito 14 approvato con D.C.P. n.
66 del 12/12/2002 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTO il Regolamento Regionale 14 Luglio 2011 n° 3 – Regolamento recante disposizioni in materia di
tutela delle aree di pertinenza dei corsi d’acqua;
VISTA l’istanza presentata da VILLA STEFANIA nato a Genova (GE) il 07/04/1963 in data 29/04/2013;
corredata dai seguenti elaborati integrati in data 02/12/2013:
- relazione tecnica a firma Marco Albezzano;
- relazione idraulica a firma Marco Albezzano;
- n° 6 elaborati progettuali a firma Marco Albezzano;
CONSIDERATO
che il progetto prevede l’occupazione di aree facenti parte del Demanio Fluviale dello
Stato e le opere previste consistono nel mantenimento di passerella carrabile;
CONSIDERATO
che il corso d’acqua denominato RIO CHIAPPETO appartiene al reticolo idrografico
del Piano di Bacino Stralcio sul rischio idrogeologico relativo all’ ambito 14 ed ha bacino imbrifero di 1,44
km2 e, secondo la classificazione contenuta nel Regolamento Regionale 3/2011, appartiene ai corsi d’acqua
di 1° LIVELLO;
CONSIDERATO
che la normativa di Regolamento Regionale 3/2011 – art. 7 comma 3 consente
interventi interferenti con i corsi d’acqua a condizione che siano adeguatamente dimensionati con adeguato
franco idraulico rispetto alla portata con tempo di ritorno duecentennale;
CONSIDERATO
che la normativa vigente permette il rilascio in concessione di aree appartenenti al
Demanio Fluviale dello Stato;
VISTA la relazione idraulica summenzionata in cui risulta che la sezione idraulica in corrispondenza della
passerella è in grato di smaltire la piena duecentennale con i franchi idraulici previsti dalla normativa vigente;
CONSIDERATO
che l’utilizzo proposto è compatibile con la vigente normativa urbanistica comunale e
che le opere a progetto consistente nel mantenimento di passerella carrabile : sono conformi alla normativa
di Regolamento Regionale 3/2011 – art. 7 comma 3.
CONCEDE
Alla Sig.ra VILLA STEFANIA nato a Genova il 07/04/1963, l’uso del bene demaniale (11 mq in
attraversamento del torrente RIO CHIAPPETO), in prossimità dei terreni identificati dai mappali 85, Foglio 56
Sezione A in Comune di GENOVA costituente pertinenza del demanio idrico, con decorrenza dal 01/02/2014
fino al 31/12/2032. La concessione si perfezionerà e avrà efficacia solo con la firma del Disciplinare di
Concessione da parte del Dirigente del Servizio Controllo e Gestione del Territorio
Per l’uso di ATTRAVERSAMENTO CON PASSERELLA CARRABILE si è stabilito il canone annuale di €
206,44 (duecentosei/44) da pagarsi in rate annuali anticipate, a partire dal 01/01/2015, aggiornate sulla
Mod. G.D. 01 Rev.2
Largo F. Cattanei, 3 - 16147 Genova Quarto
Tel. 010.5499.1 Fax 010.5499861
CF 80007350103 - PI 00949170104 www.provincia.genova.it;
e-mail PEC [email protected]; e-mail: [email protected]
Sistema di gestione della qualità ISO 9001:2008 – RINA Certificato n. 4626/01/S
Determinazione n. 367 del 03 febbraio 2014
base delle indicazione della Regione Liguria, tenendo conto del tasso di inflazione programmato.
APPROVA
il Disciplinare di Concessione e il Foglio Norme.
Avverso il presente provvedimento è possibile proporre ricorso giurisdizionale al TAR, entro 60 giorni o,
alternativamente, ricorso amministrativo straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla
notifica, comunicazione o pubblicazione dello stesso.
IL DIRIGENTE
(Dott. Geol. Agostino Ramella)
ZZN
MSC
20/01/14
M:\direzione3\ServizioCGT\UfficioPID\GestioneDemanio\CONCESSIONI\CONCESSIONI IDRAULICHE\Definitive\2013\CI08086\CI08086.doc
Mod. G.D. 01 Rev.2
Largo F. Cattanei, 3 - 16147 Genova Quarto
Tel. 010.5499.1 Fax 010.5499861
CF 80007350103 - PI 00949170104 www.provincia.genova.it;
e-mail PEC [email protected]; e-mail: [email protected]
Sistema di gestione della qualità ISO 9001:2008 – RINA Certificato n. 4626/01/S
Determinazione n. 367 del 03 febbraio 2014
Attestazione di esecutività
La determinazione dirigenziale è diventata esecutiva, ai sensi dell’art. 151, comma 4, del TUEL
d.Lgs 267/2000 o dell’art. 77, comma 4, del Regolamento Provinciale sull’ordinamento degli uffici
e
dei servizi, dal 21 gennaio 2014
f.to Il Segretario Generale o suo delegato
Genova, li 21 gennaio 2014
Certificato di pubblicazione
La determinazione dirigenziale è stata pubblicata all’Albo Pretorio On Line della Provincia dal
03 febbraio 2014 al 18 febbraio 2014
Mod. G.D. 01 Rev.2
Largo F. Cattanei, 3 - 16147 Genova Quarto
Tel. 010.5499.1 Fax 010.5499861
CF 80007350103 - PI 00949170104 www.provincia.genova.it;
e-mail PEC [email protected]; e-mail: [email protected]
Sistema di gestione della qualità ISO 9001:2008 – RINA Certificato n. 4626/01/S
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
304 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content