close

Enter

Log in using OpenID

148 febbraio 2015 - Parrocchia San Leonardo Murialdo

embedDownload
Pagina 1
n. 148
febbraio 2015
N. 148 FEBBRAIO 2015
Nella nostra vita siamo soliti distinguere tra i vari
momenti e le varie situazioni: un giorno festeggiamo il compleanno, un giorno ricordiamo l’onomastico o l’anniversario di matrimonio, ecc.
Dal punto di vista della vita civile un giorno ricordiamo la festa della repubblica ed un giorno la festa della liberazione, ecc.
Anche dal punto di vista cristiano ci viene da distinguere: il Natale è diverso dalla Pasqua, il battesimo è
diverso dell’Eucarestia, ecc.
Distinguendo però troppo tra le varie ricorrenze cristiane rischiamo di perdere il centro unificatore di
tutto il cristianesimo che è il “mistero pasquale”: infatti tutto noi ricapitoliamo in Cristo e soprattutto in
Cristo che vive la sua Pasqua di morte e di resurrezione. Dice san Paolo nella lettera agli Efesini: “Dio
ha abbondantemente riversato su di noi la sua grazia con ogni sapienza e intelligenza, poiché egli ci ha
fatto conoscere il mistero della sua volontà, secondo quanto nella sua benevolenza aveva in lui prestabilito per realizzarlo nella pienezza dei tempi: il disegno cioè di ricapitolare in Cristo tutte le cose,
quelle del cielo come quelle della terra” (Ef 1,8-10).
Se unifichiamo tutto in Cristo che vive il suo mistero pasquale allora “ogni giorno è Pasqua” e ogni volta che celebriamo qualcosa celebriamo la Pasqua del Signore. La messa
che noi celebriamo la domenica non è null’altro che la celebrazione del mistero pasquale. Le varie ricorrenze dell’anno
liturgico (come il Natale, l’Epifania, le feste di Maria e dei
santi) sono celebrazioni che illustrano sotto un aspetto particolare il mistero pasquale. Anche i sacramenti sono la celebrazione del mistero pasquale. Ad esempio nel matrimonio,
con l’unione tra l’uomo e la donna, si ha una manifestazione
dell’unione di Cristo con la sua Chiesa, unione che ha significato il dono del sangue di Cristo per i suoi cristiani che formano la Chiesa.
Anche nel funerale celebriamo il mistero pasquale perché il
defunto per merito della morte e risurrezione di Cristo ha la
certezza di giungere alla vita eterna.
E’ bello trovare questo centro unificatore nella Pasqua del
Signore perché sottolineiamo che tutto ci viene da Lui e tutto
è dono suo. Inizieremo a giorni la Quaresima: non è un periodo triste … ma è un periodo che ci fa assaporare ogni
giorno che passa la gioia e la grandezza del mistero pasquale.
La vetrata della nostra chiesa che illustra l’agnelDon Franco Pairona lo pasquale che è Cristo. Tutte le realtà celesti
(gli angeli) e tutte le realtà terrene (la città) sono
ricapitolate in Lui.
Pagina 2
n. 148
Nel mese di dicembre abbiamo festeggiato il
"compleanno" del gruppo scout Pinerolo 2 . La
particolarità di quest'anno è che le candeline
hanno raggiunto un numero ragguardevole, ovvero 40: 40 anni di scoutismo nella parrocchia s.
Leonardo Murialdo. Una storia, quella del gruppo scout, strettamente connessa a quella della
parrocchia con la quale c'è da sempre uno spirito di collaborazione anche grazie al sostegno dei
parroci che si sono alternati in questi anni. A
differenza degli anni scorsi, l'importanza dell'anniversario ci ha indotti a dare inizio ad un
intero anno di celebrazioni aperte a tutti gli
scout, ex scout, parrocchiani, cittadini, simpatizzanti, curiosi per ripercorrere insieme 40 anni
di storia.
Abbiamo messo a calendario una serie di appuntamenti come una cena aperta a tutti gli ex
scout del gruppo con una mostra fotografica in
cui ritrovare i volti di chi ha condiviso con noi
un pezzo di strada, una conferenza con tematiche legate allo spirito di servizio che contraddistingue lo scoutismo e la produzione di un breve film-documentario sulla storia del Pinerolo 2
Molti anni sono passati da quel 1974 in cui
Pinerolo si è arricchita di un nuovo gruppo
scout. Tra alti e bassi siamo diventati quello che
siamo oggi: un gruppo che conta 100 iscritti e
che è bene inserito nel tessuto cittadino e parrocchiale. A differenza di anni precedenti, sempre più il Pinerolo 2 è composto da giovani provenienti dal territorio circostante e non solo dal
quartiere. Quello che non è cambiato è, come si
diceva, il rapporto che lega "gli scout" alla parrocchia attraverso il rispetto reciproco e la collaborazione attiva con gli altri gruppi parrocchiali
sulla scia non solo di Baden-Powell, Fondatore
degli Scout, ma anche di San Leonardo Murialdo.
Il calendario dettagliato con le varie iniziative verrà comunicato in prossimità degli eventi.
Roberta Losano
febbraio 2015
Cos'è la libertà d'espressione?
In sostanza la libertà di poter esprimere il proprio pensiero con qualsiasi mezzo, senza censura. Bellissimo. La libertà d'espressione è uno
dei diritti più belli che abbiamo, necessario per
il diritto alla vita: chi non può parlare non può
vivere.
È un mezzo potentissimo. Proprio per questo va
utilizzato con coscienza. . Da un mio diritto non
può seguirne una ferita gratuita verso qualcun
altro. Spiegando meglio, la mia libertà non può
trasformarsi in diffamazione altrui.
Il diritto alla libertà di ognuno finisce dove inizia quella degli altri.
Tutto ciò non è una critica al giornale Charlie
Habdo, e alle 12 vite che si sono spente. Questo
mio pensiero vorrebbe sottolineare un'altra cosa:
se ci fosse più rispetto reciproco, è più sensibilità per i problemi altrui, fossimo meno pronti a
far polemica è più pronti a sporcarci le mani per
dare una mano in situazioni delicate come quella dell'estremismo islamico, forse 12 fiamme
starebbero ancora bruciando. E forse tante persone, non si sarebbero sentite ferite per delle
vignette facilmente generalizzabili, che non dovrebbero criticare una fede ma un certo tipo di
comportamento. Forse, oggi, se davanti agli occhi non ci fosse la nostra mano che impugna i
diritti, bensì una mano aperta, pronta a svolgere
i propri doveri porgendosi a qualcuno, probabilmente tanto odio non ci sarebbe. Se smettessimo
di fingere di vivere in un mondo in cui tutto va
bene, e passassimo dal tollerare chi non è noi, a
capirlo ed accettarlo , forse non ci sarebbe tanta
distanza. Forse.
Abbiamo un diritto, la libertà d'espressione. Usiamolo per esprimere amore, non odio.
Marco Morra
Pagina 3
n. 148
Qui di seguito sono riportate le principali voci di
ricavo e di spesa dell’anno 2014.
Il rendiconto economico è stato visionato ed approvato dal consiglio parrocchiale per gli affari
economici che si è riunito il 23 gennaio 2015.
Ricavi
Questua sante messe
Offerte
Buste di Natale
Offerte battesimi, matrimoni, funerali
Altri ricavi (uso locali, rimborsi,
…)
Totale ricavi
Costi
Culto e carità
Generali (gas, elettricità, acqua, …)
Amministrativi (posta, telefono,
assicurazioni, …)
Manutenzioni
Ammortamenti
Altre spese
Totale costi
15.290 €
9.470 €
2.255 €
2.845 €
5.939 €
35.799 €
1.896 €
8.696 €
4.283 €
10.699 €
6.818 €
3.108 €
35.500 €
febbraio 2015
Quest’anno la nostra comunità parrocchiale avrà
modo di vivere due momenti in cui verrà amministrato il sacramento della cresima.
I ragazzi di terza media riceveranno la cresima
domenica 8 febbraio mentre i ragazzi del gruppo
Emmaus la riceveranno il 10 maggio unitamente
al sacramento dell’Eucarestia.
Preghiamo perché lo Spirito Santo abbia modo
di manifestare potentemente i suoi doni.
Ecco l’elenco dei ragazzi che ricevono la cresima l’8 febbraio:
Bernardinello Lorenzo
Bozzalla Matteo
Cafarelli Alessia
Clapier Giulia
Claro Gaia
Daffara Chiara
Gaiola Rebecca
Guiot Loriana
Mion Alessio
Piccato Sara
Ponzo Nicola
Prato Gabriele
Zitiello Luca
Nacque infatti a Garzigliana il 9 gennaio 1915.
Bernardino Raffaele
Martino, ha festeggiato domenica 11 gennaio il suo
centesimo
compleanno,
attorniato da
figli, parenti,
amici e parrocchiani nella Chiesa San
Leonardo Murialdo.
A lui tutta la comunità augura, come già ha augurato nel rinfresco tenuto nel salone parrocchiale, di trascorrere ancora qualche tempo tra
di noi, in discreta salute, per la gioia di tutti i
parenti ed amici, fino a quando nostro Signore
vorrà.
Conoscere il Murialdo
Venerdì 20 febbraio - salone dell’Engim
Don Tony Fabris ci parlerà sul Carisma del Murialdo: una presenza viva in mezzo ai giovani.
Ore 20.00 apericena
Ore 21.00 conferenza
Siamo tutti invitati.
Orario festivo delle sante Messe: Sabato ore 18.00 Domenica ore 9.30 e 11.00
(nei mesi di luglio ed agosto è sospesa la messa festiva delle ore 11.00)
Orario feriale della Messa: dal lunedì al venerdì ore 18.00
Pagina 4
n. 148
Il 16 agosto 2015 ricorrono 200 anni dalla nascita di san Giovanni Bosco avvenuta a Castelnuovo di Asti.
Credo sia bello far memoria della figura e dell’opera di questo celebre santo piemontese.
Ispirato dalla spiritualità di san Francesco di Sales don Bosco ha esercitato la sua missione sacerdotale nell’educazione dei giovani.
Nella Torino della seconda metà del 1800, coadiuvato da diverse persone tra le quali san Leonardo Murialdo, don Bosco ha accolto, educato
e formato molti ragazzi, e tra questi molti orfani.
Celebre è rimasto il suo “metodo preventivo”
applicato nel suo oratorio che voleva formare
“buoni cristiani, capaci lavoratori ed onesti cittadini”.
San Domenico Savio è stato un frutto eccelso
del metodo di don Bosco. Diceva san Domenico
che “la santità consiste nello stare molto allegri
e nell’adempiere perfettamente i propri doveri”.
Tante sono le opere sparse nel mondo che si ispirano all’opera ed alla santità di don Bosco
portate avanti dai suoi figli: i Salesiani, le Figlie
di Maria Ausiliatrice, i cooperatori salesiani,
ecc.
Noi ricordiamo san Giovanni Bosco ogni anno il
31 gennaio, festa della sua memoria liturgica.
Terenzio Rasetto
Cammino quaresimale
Nei mercoledì di quaresima alle ore 21.00.
18-02: funzione delle ceneri in chiesa
25-02, 4-03, 11-03, 18-03, 25-03, cammino
quaresimale in cappellina. Il 25-03 dopo la preghiera vi sono le confessioni comunitarie.
Angolo del Grazie
Vogliamo ringraziare le persone che in questi
mesi stanno portando avanti la formazione dei
giovani della parrocchia suddivisi tra biennio e
triennio delle superiori. E’ un impegno importante.
La Campana - Parrocchia San Leonardo Murialdo
Via De Bernard, 40 PINEROLO
Tel. 0121 39.69.52 - www.murialdopinerolo.it
febbraio 2015
Domenica 01-02: Festa insieme (salone Engim)
Orario: 15.00-17.30
Domenica 08-02: Cresime gruppo terza media
ore 11.00
Mercoledì 18-02: Mercoledì delle ceneri
Ore 17.00 Messa con imposizioni
delle ceneri; ore 21.00 funzione delle ceneri
Venerdì 20-02 (e poi tutti i venerdì di quaresima): Via crucis alle ore 17.30 e poi
santa messa.
Mercoledì 25-02 (e poi tutti i mercoledì di quaresima): Cammino quaresimale ore
21.00
Sabato 21-02: Sacramento della Penitenza per
gruppo catechesi Emmaus
Giovedì 25-03: ore 21.00 Liturgia penitenziale
Domenica 29-03: Domenica delle Palme
Giovedì 02-04: Giovedì santo: ore 21.00 Messa in Coena Domini con lavanda dei
piedi (al gruppo di catechesi Cafarnao)
Segue adorazione
Venerdì 03-04: Venerdì santo: ore 18.00 Azione Liturgica
Ore 21.00: Via Crucis per le vie
della parrocchia
Sabato 04-04: confessioni individuali in chiesa
(orario 9.00-12.00 e 15.00-18.00)
Ore 21.00: Veglia pasquale
Domenica 05-04: Pasqua di Resurrezione
Messe: 9.30 e 11.00
Lunedì 06-04: messa ore 9.30
WeekWeek-end in montagna
Sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo.
Per i ragazzi dell’oratorio, per le loro famiglie e
per tutti coloro che vogliono aggiungersi.
Si va a Casa Alpina Giovanni XXIII, fraz. Bessen Haut, Sauze di Cesana
Festa insieme
Domenica 1 febbraio
Salone dell’Engim - via Regis 34
Dalle ore 15.00 alle ore 17.30
Merenda, balli e tombola.
Anche tu sei invitato.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 212 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content