close

Enter

Log in using OpenID

22 Marzo 2015 Informazioni N° 12 - Associazione Cattolici Genovesi

embedDownload
Pagina 1 di 12
8 Marzo 2015 Informazioni N° 10
_________________________________________
Dio si conosce meglio nell'ignoranza.
Sant'Agostino
_______________________________
SANTI E BEATI
Santa AGNESE di Boemia - Festa 2 marzo
Figlia del sovrano boemo Otakar I, Agnese
nacque a Praga nel 1211. Nel 1220, essendo
promessa sposa di Enrico VII, figlio di
Federico Barbarossa, Agnese fu condotta a
Vienna ove visse sino al 1225 quando, rotto il
fidanzamento, tornò a Praga per consacrarsi a
Dio. Grazie ai Frati Minori, venne a
conoscenza della vita spirituale di Chiara
d'Assisi. Rimase affascinata da questo
modello e decise di imitarne l'esempio. Fondò il monastero di San
Francesco per le «Sorelle Povere o Damianite» nel 1234. Insieme a
Santa Chiara si adoperò per ottenere l'approvazione di una nuova ed
apposita regola che ricevette e professò. Agnese divenne badessa del
monastero, ufficio conservò per tutta la vita. Morì il 2 marzo 1282.
Numerosi miracoli furono attribuiti alla principessa badessa che venne
beatificata da Pio IX nel 1874 e canonizzata da Giovanni Paolo II nel
1989
__________________________________________________________________________
SANTA MESSA IN LATINO
Domeniche e Feste di Precetto
ore 9,30
Abazia di Santo Stefano
Sopra via XX Settembre - Genova
Tel. 010.58.71.83
____________________________________________________
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 2 di 12
EDITORIALE
PIO XII E LA QUESTIONE EBRAICA
Ogni tanto ritorna all’onore della cronaca quale fu il
rapporto tra Pio XII egli ebrei. A suscitare nuove
polemiche poi a senso unico è l’uscita di un film
“Sfumature di verità” della regista Liana Marabini,
incentrato sulla figura di Pio XII. Questo film è
portatore di una tesi che dai circoli ebraici sarebbe
quantomeno provocatoria: Pio XII avrebbe salvato
la vita di 800.000 ebrei in tutta l’Europa attraverso
le disposizioni date vescovi, sacerdoti ed istituzioni
religiose di accogliere israeliti in fuga e a rischio di deportazioni.
Sicuramente il film contiene alcune ingenuità che non servono a
presentare una verità storica; come la locandina, dove il Pontefice è
raffigurato con la croce pettorale ed a fianco la stella di Davide. Cosa
che, sicuramente, Pio XII non avrebbe mai indossato. Reazione
insofferente del Direttore scientifico del Museo della Shoah, Marcello
Pezzetti, Senza mezzi termini dice Pezzetti; “Nessun vero storico al
mondo sosterrebbe una tesi del genere. Anzi dirò che ci troviamo di
fronte ad un falso storico….”. I numeri degli ebrei nascosti nei vari
Paesi europei raggiungono un totale tra le 847.000 e le 882.000; cifre
pubblicate dal New York Times il 24 aprile 1966. Pinchas Lapide ritiene
i dati assolutamente credibili, lui era un ebreo, ha vissuto durante la
guerra ed ha conosciuto bene Pio XII. Molti altri personaggi famosi del
mondo ebraico, finita la guerra diedero testimonianza dell’opera di Pio
XII in favore degli ebrei. Riconoscimenti di personaggi del mondo
ebraico che vogliamo ricordare sono: il ricercatore Gary Krupp, il
rabbino David Dalin, il rabbino Elio Toaff e Golda Meir. Il 10 ottobre
1958, in seguito alla morte del Papa, Golda Meir, ministro degli Esteri
dello Stato d'Israele, afferma: «Durante il decennio del terrore nazista,
il nostro popolo ha subito un martirio terribile. La voce del Papa si è
alzata per condannare i persecutori e per invocare pietà per le
vittime». Ma la testimonianza più emblematica del riconoscimento
dell’opera di Pio XII è quella del rabbino capo di Roma, Italo Zolli che
durante l’occupazione tedesca seguita all’armistizio dell’8 settembre
1943 si adoperò alacremente per garantire la sicurezza degli ebrei
romani nascondendoli o trasferendoli in zone meno pericolose. Quando
i tedeschi pretesero entro le 24 ore 50 kg d’oro per evitare la
deportazione degli ebrei romani, la comunità ebraica riuscì a
racimolare solo 35 kg d’oro; Zolli si rivolse al Vaticano per gli altri 15
kg mancanti. Pio XII, a sua volta, diede disposizione che fossero
consegnati, cosa che però non si rese necessaria. Tale azione venne
ricordata, terminata l'occupazione, in una solenne celebrazione nel
Tempio Maggiore ebraico di Roma nel luglio 1944, cerimonia che fu
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 3 di 12
radiotrasmessa, per esprimere pubblicamente la riconoscenza della
comunità ebraica a Pio XII, per l'aiuto dato loro durante la
persecuzione nazista. In seguito Italo Zolli si convertì al cattolicesimo
insieme alla sua famiglia. Conversione maturata nel tempo. Zolli
ritenne papa Pacelli così importante per il suo cammino spirituale che,
al momento di ricevere il battesimo cattolico nella basilica di Santa
Maria degli Angeli, scelse il nome di Eugenio Pio. A partire dagli anni
’60 iniziò l’azione di disconoscimento dell’opera di Pio XII. Inizia il
comunista Rolf Hochhuth con la su opera teatrale “Il Vicario” dove si
accusa Pio XII di atteggiamento acquiescente verso il Nazismo.
Seguirono libri, pubblicazioni articoli ed anche film come quello di
Costa Gravas dal titolo “Amen” dove l’accusa a Pio XII è di complicità
col nazismo. Allo Yad Vashem vi è tuttora il ritratto di Pio XII con
l’esplicita accusa di ambiguità. Adesso siamo arrivati all’accusa di falso
come viene evidenziato dalla dichiarazione di Pezzetti. L’
atteggiamento
così
drastico,
senza
spiegazione,
la
scarsa
documentazione di certe affermazioni dimostrano l’acredine che fa dire
certe cose; quindi la scarsa credibilità. Adesso che abbiamo dei Papi
che visitano le sinagoghe fraternizzano con i rabbini ricevono in
Vaticano i capi della massoneria ebraica, i Papi preconciliari che non
erano disposti a fare l’apoteosi dell’ebraismo sono cattivi. Il più cattivo
è quello che molti possono aver conosciuto; quindi, alla berlina viene
messo Pio XII. Ritorna i vecchio atteggiamento della dirigenza ebraica
l’intrigo, il tentativo di manipolare il cattolicesimo. Si dice che Pio XII
non è stato ancora proclamato santo perché gli ebrei non sarebbero
contenti. La loro pretesa di insegnare ai cattolici come devono essere
cattolici è un errore. I cristiani morti in conseguenza delle persecuzioni
di nazismo e comunismo sono molti di più degli ebrei eppure noi non
pretendiamo che la gente sia obbligata a credere per legge come
stabiliscono leggi europee a proposito dei sei milioni di ebrei. Non
abbiamo bisogno per ragioni politiche che qualcuno riconosca la nostra
superiorità morale. Ma, un vero cristiano non si esalta ma non ha
complessi di inferiorità nel ricercare presso altri la verità.
Rino Tartaglino
_______________________________
Locandine del calunnioso film di Costa Gravas
dove Pio XII viene presentato come filonazista
ILLUSTRAZIONE:
_______________________________
I SEGUACI DEL CALIFFO
“Allah akbar!” “Dio è grande!”
I sostenitori del nuovo califfato con questo grido distruggono le chiese e le
moschee a loro non gradite, torturano, crocifiggono, bruciano vivi i cristiani non
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 4 di 12
disposti a convertirsi, rendono schiave e
violentano innumerevoli donne. Per quanto
il Corano parli di guerra santa, in esso non
trova ragione tanto sadismo di assassini
scatenati. Vengono persino distrutte le mura
ed i monumenti di città e innumerevoli
opere d’arte perché non islamiche. Tutto
questo è abominevole pazzia, richiamo ad
una legittima difesa. Con noi concorderanno
quei musulmani che traggono dal Corano
cose buone, rifiutando un Dio che possa
totalmente contraddirsi ed essere fattore d’inciviltà. Gesù è accogliente verso
tutti, amico di tutti, eppure ci insegna la prudenza, congiungendo raziocinio e
bontà. Sua è l’affermazione: “siate candidi come colombe e prudenti come
serpenti”. Non è giusta una fede che unisca all’orrore un responsabile raziocinio
quando ci troviamo di fronte ad un fenomeno di massa e non ad un caso
singolo. Dobbiamo preoccuparci delle masse di profughi che ci invadono,
riflettendo sulle loro reali motivazioni. Per venire da noi i più pagano così tanto
che potrebbero vivere bene per anni nei loro Paesi. Almeno per moltissimi di
loro possiamo chiederci: “Perché vengono?” C’è qualcuno che vuole islamizzarci?
C’è qualcuno che vuole importare i prossimi attentatori o futuri rivoluzionari? C’è
qualcuno che vuole far arrivare da noi altre prostitute schiave o spacciatori di
droga? Rispondere “si” mi sembra pura incoscienza. Non è facile con umanità
salvarci da un futuro funesto. Va da sé che una volta che abbiamo accolto
uomini, donne, bambini, dobbiamo accoglierli come amici. Anticristiano sarebbe
un atteggiamento razzista. Ma non è anticristiano una onesta valutazione del
pericolo che incombe e fare con energia il più possibile per evitarlo o almeno
limitarlo.
Renzo Mattei
_____________________________
2/3 - RETE VELOCE: Domani verrà presentato il piano
del governo per la realizzazione della "banda larga" la
rete ultraveloce che dovrebbe interessare tutti i
cittadini e le aziende italiane. La banda larga
ultraveoloce dovrà essere capillare su tutto il
territorio nazionale. Per i collegamenti non si
useranno più i fili in rame come nell'attuale
infrastruttura di rete ma la fibra ottica. Nel testo allo
studio da parte del governo vi sono investimenti
pubblici per portare la rete fino alle nostre abitazioni. Per adesso gli investimenti
pubblici ammonterebbero a 6 miliardi.
Le cose si fanno se servono a far guadagnare qualcosa a qualcuno altrimenti non si fanno. I
primi a guadagnare sono coloro che avranno l'incarico di cablare, cioè collegare con la rete
l'intero territorio nazionale. Poi guadagneranno le aziende che possono ampliare le loro
operazioni commerciali. Infine, i cittadini che possono anche non avere bisogno della banda
larga ma verrebbero costretti ad utilizzare questo strumento perché saranno obbligati a
svolgere alcune operazioni con questo mezzo di comunicazione. come vedete, senza
essere contrari per principio al progresso, in molti casi si chiama progresso quello che fa
guadagnare qualcosa a qualcuno. Specialmente se sono amici di chi è al governo.
_____________________________
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 5 di 12
2/3 - FISCO: La pressione fiscale sale dal 43,4 al 43,5%. Il viceministro dell'economia
Morando si è perfino scusato col Parlamento ma non c'è riuscito, secondo le regole
dell'Ue il bonus di 80 euro deve essere considerato come uscita e compreso tra le
spese e non come riduzione fiscale; quindi, non viene tenuto conto nella pressione
fiscale.
Per chi non ha ricevuto il bonus la pressione fiscale è aumentata.
2/3 - CONTRO PUTIN: Più di cinquantamila moscoviti in corteo per onorare la
memoria di un capo dell'opposizione ucciso venerdì sera a Mosca da un sicario.
Dall'Ucraina giunge la notizia che Boris Nemtsov sarebbe stato ucciso perché
avrebbe pubblicato un dossier sulla responsabilità della Russia nella guerra in
Ucraina.
Nemtsov aveva poco seguito in Russia ed eventuali dossier sull'Ucraina potevano dire ben
poco rispetto a quanto già sappiamo; quindi, Putin non aveva alcun interesse a provocare la
morte del dissidente riformista. Molto più probabile che l'uccisione di Nemtsov faccia parte
di una delle tante operazioni per destabilizzare la Russia.
_ ______________________________
3/3 - RIFORMA DELLA SCUOLA: Non con un decreto ma con un disegno di legge:
così il governo Renzi ha deciso di dare il via alla "Buona Scuola". Nella riforma vi è in
gioco la sistemazione di 150 mila precari ed il nodo delle scuola private.
Renzi quando vuole fare un provvedimento a tutti i costi, ricorre al decreto. In questo caso,
probabilmente, vi è qualche difficoltà in sede di bilancio a sistemare i precari così ricorre al
disegno di legge. Se la cosa non va in porto o subisce dei ritardi può sempre dire che è
colpa del Parlamento.
3/3 - RIARMO: Tutti i Paesi che contano in un modo o nell'altro aumentano la spesa
per la difesa. La Germania aumenta la spesa per armamento dell'1,1%, la Cina
aumenta del 10%, gli Usa sono il Paese che ha il più alto livello di investimenti nella
difesa. L'India ha incrementato la spesa del 2,3%. I Paesi asiatici che hanno
controversie con la Cina hanno tutti aumentato gli investimenti per la difesa, La
stessa Russia, nonostante la crisi conserva un alto livello di spesa. In Italia la spesa
maggiore è quella del personale.
Ci auguriamo che non succeda niente di grave altrimenti, l'Italia invierebbe al nemico, solo
le buste paga di generali ed ammiragli.
_______________________________
3/3 - SFUMATURE DI VERITA': Una stroncatura
senza appello, quella riservata dall'Osservatore
Romano al film Sfumature di Verità (Shades of
Truth) che la regista Liana Marabini ha dedicato
al rapporto tra Pio XII e la questione ebraica
(vedi editoriale). Il film presentato ieri a Roma in
anteprima mondiale. La tesi dell'autrice, è che il
Papa Pio XII avrebbe salvato 800.000 ebrei. Il
quotidiano della Santa Sede diretto da Gian
Maria Vian non lascia spazi ad interpretazioni:
"Non è certo con lavori come Shades of Truth
che si aiuta la comprensione storica
dell'operato di Pio XII e della Chiesa nei
confronti del popolo ebraico durante la
Seconda guerra mondiale". Ancora: "Quando i mezzi produttivi ed artistici non sono
all'altezza di un compito di tale spessore, allora è meglio rinunciare". Il commento
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 6 di 12
dell'Osservatore Romano fa il paio col verdetto di Pagine ebraiche, organo
dell'Unione delle comunità ebraiche italiane. Basterebbe il titolo, Ciak si beatifica.
"Non esiste preparazione spirituale sufficiente ad affrontare una esperienza tanto
catastrofica".
Sul valore artistico ed estetico del film ognuno può pensare quello che gli pare ma, sulla tesi
di fondo occorre esprimere un giudizio. Per gli ebrei è un falso anche se ogni tanto vogliono
ancora conoscere attraverso gli archivi vaticani, la verità che hanno già manifestato a priori.
L'Osservatore Romano non affronta neppure l'argomento. Dalle parole apparse sul
quotidiano sembra rivolgersi agli ebrei dicendo: "Scusate ma noi con simili prodotti
cinematografici non abbiamo nulla a che fare, prendetevela con la regista ma noi non
c'entriamo niente". Bell'esempio, tra il sinedrio ed il Papa la condanna senza spiegazioni è
per il Papa. (immagine di Pio XII che salvò molti ebrei ma ebbe la grave colpa di non
santificare l'ebraismo)
____________________________
4/3 - CASO BATTISTI: La decisione del giudice del Tribunale Supremo federale
brasiliano di espellere dal Brasile Cesare Battisti, il brigatista condannato con quattro
ergastoli per altrettanti episodi criminali, rappresenta una svolta. L'Italia ha
presentato richiesta di estradizione.
I governi di sinistra sia francese che brasiliano hanno dimostrato che sono da preferire i
criminali con le loro giustificazioni invece delle pretese dei governi italiani di questi anni.
Qualche giudice si salva.
4/3 - IL RACKET DELL'ANTIRACKET: Il presidente della Camera di Commercio di
Palermo che in questi annui è stato il simbolo della lotta contro il pagamento del
pizzo spesso preteso dai criminali e politici, è stato sorpreso con in mano una
mazzetta da 100 mila euro versata da un imprenditore per ottenere la conferma di una
licenza di commercio. Roberto Helg ai carabinieri ha detto di averne bisogno.
Si vede che Roberto Helg era convinto che l'antiracket non funzionasse e invece... qualche
volte funziona.
4/3 - GRILLO: Pronto a trattare col governo su Rai e reddito di cittadinanza.
Si è deciso a fare politica.
________________________________
4/3 - CONDANNA: Il Consiglio d'Europa condanna la Francia
perché non vieta le punizioni corporali sui bambini tranne
che a scuola. Le pene corporali vietate sono gli schiaffi e le
sculacciate perché violano esplicitamente l'articolo 17 della
Carta europea dei diritti sociali. Secondo l'associazione
britannica per la protezione dell'infanzia, "Approch" auspice
dell'iniziativa europea, sarebbero cinque i Paesi da
richiamare, e tra questi anche l'Italia. Tante cose sono
cambiate negli ultimi decenni ma, dice Paolo Di Stefano sul
Corriere della Sera ancora nel 2012 il 25% dei genitori italiani
parlava di "schiaffi educativi". Per gli psicologi, il ricorso alle
maniere forti è sempre una sconfitta.
Molto di quello che adesso viene considerato progresso consiste nel fare il contrario di
quello che si faceva fino a ieri in maniera indiscussa. Negli anni '60 circolava il manuale di
Benjamin Spock e le famiglie più aggiornate lo tenevano in casa per sapere cosa bisognava
fare per essere moderni con i propri figli. In anni più recenti, prima di morire il dottor Spock
smentì in parte le sue teorie Troppo permissive. Viviamo in una società dove non si sa più
neppure chi è l'uomo e chi è la donna ad essere moderni ognuno può scegliere di essere
quello che gli salta in mente di essere e gli altri devono far finta di credere. Questa società
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 7 di 12
che autorizza aborti, eutanasie fecondazioni in laboratorio, uteri in affitto, pretende di avere
la formula esatta di come si educano i figli sottraendoli all'autorità dei genitori. Da quando è
invalsa la pretesa da parte degli Stati di stabilire come deve essere l'educazione, possiamo
semplicemente dire che i giovani sono sempre più maleducati male in arnese e violenti di
quanto non lo fossero 50 anni fa. Ogni soggetto ha bisogno della correzione adeguata a
volte anche dello schiaffo. Io non ne ho ricevuti molti ma debbo dire quei pochi mi sono
serviti e per questo sono grato a mio padre perché ero e sono convinto che erano a fin di
bene. Con tante nuove regole i genitori non insegneranno più niente perché qualunque cosa
facciano è antieducativa così i giovani del futuro saranno peggio di quelli di oggi che sono
peggio di quelli di ieri.
____________________________
5/3 - PERDERE LA TESTA: Il chirurgo torinese
Sergio Canavero ha annunciato nei giorni scorsi
che il primo trapianto completo di corpo al mondo
potrebbe avvenire nel giro di soli due anni. Il dott.
Canavero è sicuro - forse troppo sicuro - che i
principali ostacoli che impedivano l'esecuzione del
trapianto completo della testa, come la fusione
della spina dorsale e la prevenzione del rigetto
sarebbero ora sormontabili grazie agli avanzamenti
della medicina. La tecnica proposta da Canavero
prevede il congelamento della testa del destinatario
e della salma del donatore per estendere la
sopravvivenza delle cellule senza ossigeno. Il
tessuto intorno al collo verrebbe poi sezionato e i
principali vasi sanguigni collegati con piccoli tubi.
La testa sarebbe poi spostata sul corpo del donatore e le due estremità del midollo
spinale verrebbero fuse insieme. A questi passaggi seguirebbe un periodo di coma
farmacologico e infine una lunga fase si riabilitazione.
Nel 1983 questo tipo di sperimentazione era stato fatto dal medico statunitense Robert J.
White di Cleveland che aveva trapiantato una testa di scimmia sul corpo di un’altra scimmia
ottenendo come risultato una scimmia tetraplegica che morì poche settimane dopo. L’idea
del Canavero ci ricorda il romanzo Frankenstein, scritto dall'inglese Mary Shelley (ritratto a
fianco) fra il 1816 e il 1817, all'età di 19 anni. Il sottotitolo del romanzo, Il Prometeo moderno
(The modern Prometheus), dove si allude all'aspirazione degli scienziati di poter fare
tecnicamente qualsiasi cosa. A parte l’immoralità dell’intervento. In questo caso bisognerà
sopprimere una o forse due individui nella speranza di farne uno per realizzare qualcosa
che forse può esistere solo nei romanzi gotici. Il guaio sarà che, dopo aver pubblicizzata
l’idea, ci sarà qualcuno che vorrà tentare e magari ci proverà in qualche Paese del Terso
mondo in vena di mettere in piedi un affare. Forse stiamo davvero perdendo la testa.
____________________________
5/3 - RENZI: L'Italia incapace di difendere da sola i suoi interessi economici in Libia
ed inefficiente nel bloccare l'immigrazione clandestina si rivolge un po' all'Europa,
agli alleati e adesso è di turno la Russia. Renzi chiede aiuto a Putin per il dossier
Libia. Difficile ottenere qualcosa se non si ammorbidiscono le sanzioni per la
vertenza Ucraina. Intanto la Russia avanza con la sua flotta nel Mediterraneo. Vi sono
accordi della Russia per mettere una base navale a Cipro. La Russia sta facendo un
accordo militare con l'Egitto. La Grecia guarda con attenzione alle offerte della
Russia qualora gli accordi economici con l'Ue fossero troppo onerosi. Infine la
Russia sta già aiutando il governo libico di Tobruk.
Sperare che la Russia faccia qualcosa in cambio di niente è assurdo. Renzi riceverà buone
parole ma quello che dovremmo fare da soli come il blocco navale delle coste libiche per
bloccare il traffico d'armi e i barconi di immigrati , se lo fanno altri sicuramente non agiranno
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 8 di 12
per il nostro interesse.
5/3 - SEPOLTURE: Solo per le sepolture a Pozzalo per i cadaveri degli immigrati sono
state spesi 170.000 euro.
Gli immigrati vivi non li integriamo i morti almeno li integriamo; anzi, li cassintegriamo
_____________________________________
6/3 - MUEZZIN A ROMA: La città
è la calamita mistica di tutti i
seguaci di Allah. I musulmani
l’hanno
già
saccheggiata
nell’846. Prima la bandiera nera
del Califfato che sventola sul
Vaticano. Poi il Colosseo in
fiamme e un mare di sangue che
lo sommerge. Infine, l’annuncio
del Califfato libico “siamo a sud
di
Roma”.
Nei
video
di
propaganda dello Stato islamico
abbondano le profezie di caduta
e conquista di Roma con le
parole di Abu Muhammed al
Adnani, portavoce dello Stato islamico dell’Iraq e della Grande Siria: “Conquisteremo
la vostra Roma, faremo a pezzi le vostre croci, ridurremo in schiavitù le vostre
donne”. C’è una lunga tradizione islamica che vuole fare di Roma, “Romiyyah”, la
quarta città santa dell’islam (dopo la Mecca, Medina e Gerusalemme). Il fondamento
di questa profezia è la trentesima Sura del Corano, detta ar Rum, “dei Romani”. I
fondamentalisti islamici leggono come verità eterne e letterali le sure del Corano. (da
Corrispondenza Romana).
Può accadere che un giorno gli islamici occupino Roma come punizione per le nostre
iniquità; ma, poi ci sarà una riscossa che porrà fine all’islam. (a fianco: la vittoria di
Lepanto)
_____________________________________
6/3 - INTERCETTAZIONI: Depositate in tribunale di Bari le trascrizioni delle
intercettazioni delle trascrizioni delle conversazioni tra Silvio Berlusconi e Giampiero
Tarantini. Per l'ex primo ministro è roba vecchia, niente che sia un reato, proprio
quando sto per finire di scontare la pena, appaiono documenti che dovrebbero
restare segreti.
Le stesse intercettazioni erano apparse sui giornali già nel 2009. Quando si tratta di
Berlusconi sono sempre nuove.
6/3 - SVALUTAZIONI: Dal 30 giugno 2014 la svalutazione in % delle altre monete
rispetto al dollaro rileviamo: rublo russo -44%; real brasiliano -26,49%; euro -19,54%;
yen giapponese -15,69%; sterlina -10,99%; franco svizzero -8,97%. Mentre gli Usa
stampano dollari a costo zero e tutti gli altri li mettono in cassaforte. Noi siamo
costretti a svalutare per poter competere sul piano commerciale.
Quando cambiamo le regole del gioco? Altrimenti le fregature toccano tutte a noi.
_______________________________
7/3 - CRESCITA: Da lunedì parte il piano Draghi, l'operazione "Quantitative easing",
per l'acquisto di titoli per 60 miliardi di euro al mese. La Bce alza le stime di crescita
dell'economia nel 2017 del 2,1%.
Gli Usa ed il Giappone hanno fatto analoga operazione con successo; ma, se tutti i Paesi
fanno la stessa operazione siamo al punto di prima. Aumentano i prezzi ma si
riprenderanno le attività? Speriamo.
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 9 di 12
7/3 - FRONTEX: L'agenzia dell'Ue che si occupa di immigrazione, ieri ha comunicato
che "secondo nostre fonti in Libia sono pronte a partire fino ad un milione di
persone. Molti partiti per propaganda politica possono profetizzare catastrofiche
invasioni: ma Frontex non fa politica neppure allarmismi, dà semplicemente
informazioni utili ai governi.
E' necessario subito istituire un blocco navale di fronte alla Libia da parte dell'Unione
europea visto che l'Italia da sola sembra incapace di farlo.
7/3 - USA: In America riprende quota l'idea di fornire armi a Kiev. Londra sarebbe
favorevole a nuove sanzioni. Ma, esistono anche le trattative con l'Iran sul nucleare e
l'America ha bisogno della Russia. Renzi vorrebbe collaborare con Mosca e togliere
le sanzioni ma, l'Italia conta poco. La Francia sembra più interessata a normalizzare i
rapporti con la Russia.
La costruzione di un nemico anche in Europa non è cosa semplice neppure per gli Usa.
_______________________________
7/3 - CASO MORO: Dopo 37 anni dal rapimento ed
uccisione di Aldo Moro da parte delle Br, viene preso
in considerazione una dichiarazione di Cossiga
secondo il quale, i brigatisti fecero entrare nel covo
dove era prigioniero lo statista, un sacerdote che
attualmente è Nunzio apostolico nel Regno Unito,
l'arcivescovo Antonio Mennini. Al tempo dei 55 giorni
del sequestro Moro, Don Menini all'epoca giovane
sacerdote della diocesi di Roma, della chiesa di Santa
Chiara in piazza dei Giochi Delfici, a poche centinaia
di metri dall'abitazione di Moro, e secondo quanto
affermato dall'ex Capo di Stato Francesco Cossiga
prima di morire (2010), sarebbe stato vicino a Moro
durante la prigionia. Lo avrebbe addirittura confessato e gli avrebbe impartito
l'estrema unzione all'interno della prigione delle Br. Il Papa ha autorizzato il Nunzio
Menini a testimoniare in Tribunale. In ogni caso la testimonianza di mons. Antonio
Menini sarebbe segretata.
Dopo tanto tempo il mistero del caso Moro rimane non tanto sugli esecutori materiali ma sui
veri mandanti.
_______________________________
8/3 - IL PROCESSO DI TRANI: Come abbiamo
già ricordato in precedenza, le agenzie di
rating hanno manipolato i dati relativi al
nostro debito pubblico determinando un
declassamento avvenuto nel 2010. In
conseguenza di questo declassamento il
Tesoro ha dovuto pagare alla Morgan Stanley
2,5 miliardi di euro. Il Tribunale di Trani ha
messo sotto processo la Standard & Poor's.
La Morgan Stanley è fra i maggiori azionisti
della Mc Graw Hill che a sua volta è la
proprietaria della Standard & Poor's, caso di
conflitto di interessi evidente. Prima di
pagare i titolari del Tesoro avrebbero dovuto
fare una attenta verifica, cosa che non è
avvenuta. Così il governo Monti effettuò il
pagamento. I nostri responsabili hanno
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 10 di 12
accampato scuse varie per dire che non hanno fatto nessun controllo sui dati o
perché non c'era tempo o perché mancavano i dati. Tutte scuse insufficienti.
Attualmente, il ministro Padoan ha provato a giustificare la società di rating. Infine,
l'Avvocatura di Stato che dovrebbe intervenire nel processo per tutelare gli interessi
dello Stato quando siano di elevata consistenza non intende costituirsi parte civile
nel processo, pur essendo evidenti gli interessi dello Stato.
Se c'è stata una truffa ai danni dell'Italia da parte dei soggetti stranieri su citati, vi è anche il
sospetto che qualche funzionario italiano sia stato interessato.
_______________________________
È MATTEO L’EROE PADANO
QUELLO, CHE VA LONTANO
Era la Lega disastrata
ma Salvini l’ha salvata.
Prima c’era la secessione
e lui pensa all’unificazione.
Sia l’Italia per gli italiani,
no a zingari ed africani.
Se poi ci tolgono il lavoro,
stiano dunque a casa loro.
Contro l’euro ora lui tuona,
questa Europa non è buona.
No all’Europa dei banchieri,
né dei burocrati menzogneri.
Alleato si è con Marina,
spera di fare una cinquina.
Dai sondaggi è consolato
e col voto d’esser votato.
Se le cose non van ben,
rischia di lasciarci, le pen.
_______________________________
8/3 - TFR IN BUSTA PAGA: Da uno studio Fiba-Cisl, l'unico vantaggio del lavoratore
sarebbe quello di avere qualche soldo in più per pagare le bollette ma in tre anni per
chi sceglie questa opportunità, rischia di perdere fino a diecimila euro.
E' un primo tentativo di far sparire il tfr.
8/3 - OMICIDIO NEMTSOV: Arrestati cinque ceceni ad opera dei servizi segreti russi.
Sarebbero i responsabili dell'omicidio del dissidente Nemtsov. I cinque sono stati
arrestati nella repubblica dell'Inguscezia. Un altro al momento dell'arresto si è fatto
esplodere. Uno degli arrestati ha confessato. Ma i dissidenti russi sono scettici:
"Vogliamo i mandanti e non i capri espiatori".
In Russia è sempre difficile trovare i mandanti.
8/3 - GRECIA: Il piano presentato dal governo greco sarebbe ritenuto troppo generico
e quindi, insufficiente per ottenere gli aiuti finanziari necessari per sanare il debito in
scadenza per fine marzo.
Forse siamo alla penultima spiaggia. La Ue vorrebbe ancora qualcosa in più da parte dei
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 11 di 12
greci e il governo greco se ha ancora qualche riserva nascosta sarà costretta a cedere.
Soluzione non facile.
_______________________________
ANNOTAZIONE
IL CARDINALE MARX
I vescovi tedeschi lo scorso agosto, annunciarono
che avrebbero prodotto un documento recante in
calce tutte le firme dei presuli favorevoli alle tesi
proposte dal cardinale Walter Kasper. Oggi, poco
soddisfatti dei risultati del primo appuntamento,
il Sinodo straordinario dello scorso ottobre, si
preparano alla sfida finale. Il presidente della
loro conferenza episcopale, il cardinale Reinhard
Marx, arcivescovo di Monaco e Frisinga, chiarisce
in conferenza stampa che “noi non siamo una
filiale di Roma”. Il porporato ha osservato che se nell’insegnamento si
rimane in comunione con la Chiesa, nelle questioni meramente pastorali
“il Sinodo non può prescrivere nel dettaglio ciò che dobbiamo fare in
Germania”. Come scrive il Tagespost, la conferenza episcopale di
Germania corre e non pare avere intenzione di attendere quel che
accadrà il prossimo autunno e le successive decisioni papali: “Non
possiamo aspettare fino a quando un Sinodo ci dirà come dobbiamo
comportarci qui sul matrimonio e la pastorale familiare”.
La pastorale deve essere coerente con la dottrina, se il card. Marx pensa il
contrario non è cattolico.
_______________________________
ULTIMA ORA: Berlusconi dice che Forza Italia voterà no allo scrutinio
finale alla Camera sulla riforma del Senato. I favorevoli al patto del
Nazareno di FI potrebbero deludere Berlusconi votando a favore della
legge voluta da Renzi. Anche una parte del Pd di sinistra potrebbe
votare come Berlusconi. Esito incerto.
_______________________________
IL LIBRO DELLA SETTIMANA
L'ITALIA DOPO L'ITALIA
Verso la III Repubblica
di Perry Andeson
Ed. Castelvecchi - € 17,50
Dopo mezzo secolo, il bilancio economico
dell’Europa
unita
è
fallimentare:
solo
un
incremento del 5% dalla metà degli anni ‘50,
secondo i dati raccolti da Andrea Boltho e Barry
Eichengreen nel 2008, cioè prima dello scoppio
della crisi finanziaria. Da allora al 2013, dopo
cinque anni di recessione, il Pil dell’Eurozona non
ha ancora recuperato il livello del 2007, segnala
Perry Anderson. Quasi un quarto dei giovani
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Pagina 12 di 12
europei sono disoccupati, in Spagna e in Grecia i dati sono catastrofici: 57 e
58%. E persino in Germania, il paese che spaccia come un successo l’aver
accumulato surplus commerciale grazie al super-export, gli investimenti sono
stati tra i più bassi delle economie del G7. Sempre in Germania, la percentuale
di lavoratori a basso salario (quelli che guadagno meno di due terzi del reddito
medio) è la più alta di ogni altro Stato dell’Europa occidentale. «Queste sono le
più recenti letture dell’unione monetaria», sintetizza Anderson: «I medicastri
dell’austerità hanno salassato il paziente, non l’hanno riportato alla salute». In
questo scenario, il nostro paese è considerato il malato più grave.
«Dall’introduzione della moneta unica – scrive Anderson – l’Italia ha segnato il
dato economico peggiore di ogni altro stato dell’Unione: vent’anni di stagnazione
virtualmente ininterrotta a un tasso di crescita ben inferiore a quello di Grecia o
Spagna». Il debito pubblico italiano è superiore al 130% del Pil. E l’Italia non è
certo un paese periferico: è uno dei sei membri fondatori, negli anni ‘80
membro del G7 e quinta potenza industriale del mondo. Tuttora, l’Italia è
seconda in Europa – dopo la Germania – per industria manifatturiera ed
esportazioni. Le emissioni del Tesoro italiano costituiscono il terzo maggiore
mercato di titoli sovrani del mondo. Attenzione: quasi metà del debito pubblico
italiano è detenuto all’estero: il dato paragonabile del Giappone è inferiore al
10%. «Nella sua combinazione di peso e di fragilità, l’Italia è il vero anello
debole della Ue, dove questa potrebbe teoricamente spezzarsi». Proprio per
evitare il tracollo finale dell’Italia – che metterebbe fine alla stessa Unione
Europea – secondo Anderson è possibile che Renzi abbia qualche chance:
Bruxelles potrebbe concedere qualche sconto sul rapporto deficit-Pil in cambio
delle “riforme” neoliberiste promesse, che – tra flessibilità sul lavoro, nuova
legge elettorale e nuova ondata di privatizzazioni – assottigliano ulteriormente il
già esile margine di residua sovranità nazionale. «L’Italia non è un membro
ordinario dell’Unione – conclude Anderson – ma non è neppure deviante da
qualsiasi standard cui potrebbe essere riferito. C’è un’espressione consacrata
per descrivere la sua posizione, molto usata dentro e fuori dal paese, ma è
sbagliata. L’Italia non è un’anomalia in Europa. E’ molto più prossima a esserne
un concentrato». Il problema è come uscire da questa situazione. L’unica cosa
possibile è cercare di recuperare la propria sovranità economica e finanziaria.
_______________________________
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
I PASSEROTTI DI PASSERA PASSERANNO?
Vignetta dI Krancic - Il Giornale
4/3/15
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/6B7VW3XX.htm
10/03/2015
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
603 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content