close

Enter

Log in using OpenID

Buonanotte giraffa

embedDownload
Nemico Lettore 2.0
dere a combattere. Infatti è meglio morire
progetto culturale ci sono molte persone da
combattendo contro questo nulla chiamato
ringraziare.
Cos’è Nemico Lettore?
crisi, piuttosto che farsi annientare senza
Ringrazio Stefano e Claudia, i primi in assolu-
averci provato.
Con questo tormentone, l’11 Novembre 2011,
to a credere in questo progetto.
era iniziata l’avventura di Nemico Lettore, un
Nemico Lettore torna in campo non solo con
Ringrazio Matteo e Micol, che si sono dati da
piccolo blog nato per far circolare cultura e
una nuova veste grafica, ma anche con nuovi
fare affinché questo progetto rinascesse.
sviluppare nuove idee.
contenuti. Oltre a occuparsi di cultura, qui
Ringrazio Karen, per avermi appoggiato in
definita sempre come controcultura per
quello che facevo e dato la forza per tornare a
Da quel giorno sono passati quasi tre anni,
distinguerla dalla moderna cultura del nulla, si
combattere.
tanti post, foto, video, commenti e mail di
occuperà anche d’innovazione, quell’insieme
Ringrazio Jessica e Livia, le amiche di
lettori che appoggiavano la lotta di Nemico
di idee capaci di trasformare la cultura in
sempre, per avermi sopportato nei momenti di
Lettore contro le logiche del nulla.
progresso.
sconforto.
Ma ci sono stati anche tanti problemi, nervosi-
Ringrazio
Attilio,
per
tutte
le
lunghe
In più Nemico Lettore si trasforma in un guest
chiacchierate che ci siamo fatti.
blog, un blog multi autore dove chiunque può
Ringrazio Agata, Davide, Albino, Marco,
Nemico Lettore stava perdendo la sua battaglia
parlare di cultura e innovazione, dire la sua e
Anna, Dario, Luciano, William, Paolo,
senza combattere, era agonizzante e stava
combattere tra le fila di Nemico Lettore contro
Antonio, Giulia, Francesca, Anya e tutti gli
morendo. Così aveva deciso anche lui di
le logiche del nulla.
altri lettori che hanno supportato il progetto.
I migliori articoli della prima fase di Nemico
Per il resto … buona lettura!
smo a fiumi e bastoni tra le ruote.
chiudere i battenti, proprio come stanno
facendo tutti in questo paese in crisi.
Lettore potrete scaricarli nella sezione NL
Poi, dopo un lungo periodo di riflessione, tanti
VOL. 1 del sito, oppure trovarli in versione
viaggi e l’incontro con nuove idee, Nemico
fanzine cartacea in alcuni di Palestrina.
Lettore ha deciso di tornare in campo e ripren-
Per la realizzazione di questo piccolo-grande
1
Enrico Maria Tomassi
Diritto d’accesso al
futuro
globale: tutti sono connessi con tutti, e si
significa proteggere implicitamente un altro
scambiano informazioni in qualunque momen-
diritto fondamentale dell’uomo: il diritto
to e in qualunque parte del mondo.
all’informazione.
Il Web è più un’innovazione sociale che
Sarà per questo che il 5 Luglio 2012 l’ONU ha
un’innovazione tecnica. L’ho progettato
dichiarato l’accesso a Internet diritto
In Italia, come in altri Stati del mondo, il diritto
perché avesse una ricaduta sociale, perché
fondamentale dell’uomo.
all’informazione
aiutasse le persone a collaborare […]. Il fine
Tra gli scopi dell’ONU c’è quello di promuo-
idealmente, con i finanziamenti pubblici
ultimo del Web è migliorare la nostra
vere il rispetto dei diritti fondamentali
all’editoria. Ma nessuno Stato al mondo ha
esistenza reticolare nel mondo.
dell’uomo.
finora investito per garantire il libero
(Tim Berners-Lee | L’architettura del nuovo
A parte il Taiwan e la Santa sede, sono membri
accesso alla Rete.
Web)
di tale Organizzazione tutti gli Stati del mondo.
Secondo la Internet World Stats - società che si
E sono proprio questi a doversi impegnare per
A farlo ci ha pensato un privato: Google.
occupa di statistiche su Internet - più di 2
garantire ai propri cittadini il rispetto di
Il progetto, ancora in forma embrionale, si
Miliardi di persone usano la Rete almeno
quei diritti fondamentali che gli spettano in
chiama Google Fiber.
una volta al giorno. Si tratta di più di ¼
quanto uomini.
Si tratta di una rete in fibra ottica che
dell’intera
popolazione
mondiale
ogni
viene
garantito,
almeno
permetterà, per il momento alla sola città di
giorno.
In questo caso, sono gli Stati a dover garanti-
Kansas City, l’accesso a Internet a velocità e
Queste stime si riferiscono solo ai computer.
re il diritto d’accesso a Internet.
a prezzi veramente inimmaginabili. L’offerta
Ora pensate a quanti si connettono a
Non dico che dovrebbero fornire la connessio-
base del colosso di Mountain View è davvero
Internet da uno smartphone. Alcuni dicono
ne gratuitamente, ma quantomeno impegnar-
rivoluzionaria, e si chiama Free Internet: con
che nel mondo ci siano oltre 1 Miliardo di
si perché venga offerta a prezzo politico.
soli 300 Dollari per la messa in posa della fibra
smartphone, e che più della metà dei telefoni
ottica, un abitante di Kansas City può navigare
venduti ogni giorno sia proprio di questo
Ormai il Web è il principale mezzo d’informazi-
in Internet con una velocità di 5 Mbps in
tipo.
one.
download e 1 Mbps in upload, GRATIS!
La Rete sta diventando letteralmente
Garantire il libero accesso a Internet,
Essendo il progetto di Google ancora in fase
2
dalle industrie farmaceutiche di tutto il
garantito per soli 7 anni. Se l’esperimento
Mangiatori di Pillole
dovesse riuscire, non solo gli abitanti di
Il farmacista, inconscio ministro di piaceri
forma, diverso colore impiegate in campo
Kansas City, ma quelli di qualunque città del
celesti.
medico per la cura di dolore moderato e
mondo potrebbero ritrovarsi a navigare
(Thomas de Quincey | Confessioni di un
severo vengono assunte come sballo.
gratuitamente in Rete per sempre.
mangiatore di oppio)
sperimentale, al momento il servizio viene
mondo. Pillole di diverso nome, diversa
Con il termine inglese drugs si intendono sia i
Negli USA sono direttamente i medici ad
Ogni giorno miliardi di persone si incontrano
farmaci che le droghe tradizionali.
alimentare la tossicodipendenza dei propri
sul Web, si scambiano informazioni e idee, e
Sempre più spesso i farmaci vengono utilizzati
pazienti dietro pagamento. Chi spaccia non è il
collaborano alla realizzazione di nuovi proget-
come surrogato delle droghe, e ormai la
tizio per strada, ma le cliniche del dolore. Basta
ti. Forse saranno proprio questi progetti a farci
definizione inglese sembra essere diventata
avere soldi e una diagnosi risalente anche a 10
uscire dalla crisi che stiamo attraversando.
una regola comune.
anni fa per qualsiasi problema fisico che
Che lo faccia un ente pubblico o privato,
L’abuso di farmaci non è solo un problema delle
potrebbe essere un’ernia del disco, che ti
investire per permettere il libero accesso
star di Hollywood.
prescrivono centinaia e centinaia di pillole.
alla Rete non significa solo tutelare un
Negli USA circa il 30% dei tossici ormai si fa di
Questa forma di spaccio legalizzato, oltre a
diritto fondamentale dell’uomo, ma dare
pillole.
essere più sicura per i test farmaceutici
all’uomo la possibilità di accedere al futuro.
In Italia la percentuale di tossici che abusano
effettuati sulle pillole prima della commer-
di pillole sfiora il 10%.
cializzazione, è anche più economica: con
preveda l’uso medico di quei farmaci, come
una visita da 30 Dollari si può ottenere una
Enrico Maria Tomassi
Codeina, ossicodone, idrocodone, tramadolo,
prescrizione anche per 400 pillole. In farmacia
fentanyl, idromorfone, buprenorfina: sono solo
poi una confezione da 50 pillole, ad esempio di
alcuni dei principi attivi delle moderne sostan-
idrocodone, costa sui 35 Dollari. Sono circa 70
ze stupefacenti. Sono tutti derivati semi-sinte-
cent a pillola, che se rivenduta per strada può
tici dell’oppio, prodotti e altamente testati
fruttare anche dai 5 ai 10 Dollari.
3
In Italia il movimento dei farmaci è monito-
classe dirigente che dovrebbe prendere
rato, e una vecchia diagnosi non basta a farsi
lucidamente decisioni importanti, è invece
prescrivere le pillole.
schiava delle pillole e dell’industria farma-
In farmacia una confezione da 28 pillole, ad
ceutica.
(da canone.rai.it)
Enrico Maria Tomassi
L’avete pagato il canone Rai?
prescrivere facilmente questo genere di
Oltre alla mora e alle spese del recupero
farmaci, perché impauriti dal tono quasi
della
definizione
crediti, la sanzione per chi non paga il canone
semi-sintetici
Rai è di 619 Euro.
oppiacei. Così sono gli stessi pazienti a
rifornire lo spaccio di pillole.
Anche se la Rai in alcuni casi parla ancora di
Basta trovare qualcuno magari con uno zio
abbonamento, come per il sito abbonamen-
malato, oppure aspettare un po’ fuori da un
ti.rai.it,
SerT per trovare qualunque pillola.
comune.
I
tossici
con
il
termine
abbonamento
s’intende un contratto che l’utente stringe
La figura del moderno tossico è ben lontana
dall’immaginario
un’imposta. Se non lo paghi sei un evasore, e
dovuto. Non ti conviene!
chi ha una ricetta in mano può acquistarla.
illegale
Il canone Rai non è un abbonamento, ma
quindi incorri a sanzioni fino a 6 volte il
esempio di ossicodone, viene 16 Euro, ma solo
In Italia i medici sono sempre stati restii a
Rai: TI CONVIENE?!
con una determinata emittente televisiva
non
per guardare i suoi programmi, invece il
somigliano più ai Ragazzi dello Zoo di Berlino,
canone è un’imposta obbligatoria indipen-
a quelli di Amore Tossico, o di Trainspotting.
dentemente dal fatto che l’utente guardi o
Alcuni li vedi arrivare la mattina al SerT in
meno la programmazione Rai.
giacca e cravatta e scooterone. Prendono il loro
Infatti il canone Rai è un’imposta che colpisce
metadone o le loro pillole, e poi se ne vanno ad
chiunque detenga uno o più apparecchi capaci
amministrare chissà quale azienda.
di ricevere programmi radiofonici e/o televisivi, a prescindere dell’uso che ne fa.
Non più solo tossici emarginati, ma una
E’ un’imposta che gli italiani continuano a
4
pagare da ben 75 anni, da prima che l’Italia
re del 1995 abbia abrogato la norma che
nte televisiva privata che permette di accedere
fosse una Repubblica, prima ancora della
definisce pubblica la Rai permettendone la
ai suoi programmi dietro il pagamento di un
Guerra, quando si parlava solo di Fascismo e
privatizzazione, al momento i suoi unici
abbonamento.
Monarchia.
azionisti sono il Ministero dell’Economia e
Il nostro ordinamento repubblicano, pur
delle Finanze (99,56 %) e la SIAE (0,44 %).
Ad esempio, un’emittente come Sky con un
basandosi sull’antifascismo, non ha mai
Anche se ne porta il nome, il canone Rai non
abbonamento di 228 Euro l’anno, circa il
pensato di abrogare la legge fascista che
finisce sui conti di Rai Radiotelevisione
doppio del canone Rai, non offre solo program-
impone il canone. Anzi, il cosiddetto decreto
Italiana S.p.a., ma nelle casse dello Stato.
mi d’informazione e intrattenimento migliori
Taglia Leggi, con il quale nel 2010 il Ministro
Infatti il canone non è un abbonamento, ma
di quelli Rai (per rendervene conto mettete a
per la Semplificazione Normativa ha abrogato
un’imposta, e come tale va pagata allo Stato.
confronto La Prova del Cuoco con Masterchef),
350.000 leggi, ha ribadito l’inabrogabilità del
Dopo averla riscossa, lo Stato versa parte del
ma anche serie del calibro di Misfits, Walking
canone. Ma non basta! Diverse sentenze della
suo gettito alla Rai. Con quei soldi, che
Dead e American Horror Story.
Corte di Cassazione, dopo aver ripetuto lo
rappresentano più della metà dei suoi ricavi (i
Se questo non basta con poco più di altri 200
stesso concetto, hanno stabilito che il canone
restanti derivano perlopiù dalla pubblicità),
Euro l’anno permette di guardare tutti i
deve
indipendentemente
Mamma Rai realizza programmi come La Vita
documentari del National Geographic, serie e
o
essere
pagato
dei
in Diretta, i Fatti Vostri e Porta a Porta, oppure
film pluripremiati come Il Trono di Spade o
programmi televisivi, dalla mancanza di
fiction trite e ritrite come Un Posto al Sole e Un
This Must Be the Place.
interesse a riceverne, dalla presenza di
Medico in Famiglia; manda in onda vecchie
un’antenna collegata all’apparecchio perché
serie come Incantesimo e Streghe, o vecchissi-
Ora, viste le due offerte, se il canone non fosse
tutti gli apparecchi audio-video possono essere
mi b-movie italiani come Uno scugnizzo a New
un’imposta obbligatoria ma l’abbonamento
adatti a ricevere, dalle decisioni prese dai
York.
di una PayTv, preferireste dare 113,5 Euro
dall’effettiva
ricezione
ricevibilità
vertici dell’azienda e da chi li nomina. La Rai è
alla Rai o 228 Euro l’anno a Sky?
una società per azioni che non si occupa solo
Massimo rispetto per lo storico caschetto
5 milioni di Italiani hanno scelto la seconda
di televisione, ma anche radio, cinema, libri
biondo di Nino D’Angelo, ma provate a fare un
opzione: oltre a pagare il canone Rai, che non
e musica. Nonostante un referendum popola-
paragone tra la Rai e una PayTv, un’emitte-
è un abbonamento ma un’imposta obbligato-
5
ria, pagano minimo 228 Euro l’anno a Sky
tere più del 4% di pubblicità settimanale,
per la sua programmazione.
contro il 15% delle tv commerciali (es. Mediaset). Questo limite è imposto dal contratto di
Ma perché questa grande differenza tra la
servizio che l’azienda ha stipulato con lo Stato:
qualità dell’offerta di una Pay Tv e quella
in cambio dei soldi del canone, la Rai è obbliga-
della Rai?
ta a mandare in onda pochissima pubblicità
In parte dipende dai vertici dell’azienda, che
per dare maggiore spazio alle esigenze delle
invece di provare ad attirare nuovi spettatori
minoranze, ai problemi d’interesse collettivo,
con una programmazione al passo con i tempi,
agli sport meno noti, all’informazione territo-
preferiscono
al
riale, ai temi legati alla solidarietà e all’identità
teleschermo un pubblico anziano e poco
nazionale, fino alla costante informazione sulle
incline ai cambiamenti, quel pubblico di
attività del parlamento; è come se la Rai fosse il
sessantenni, settantenni, ottantenni, novan-
megafono che da voce a tutta la società (da
tenni, centenari e ultracentenari cresciuti con
canone.rai.it).
mantenere
incollato
Mamma Rai.
Siamo nel 2013, e ormai l’informazione viaggia
Prendete il caso di Mara Venier, storica
soprattutto su internet. Attraverso i social
conduttrice Rai: ha quasi sessanta anni, e ha
network, i forum e i blog, proprio come quello
passato metà della sua vita a condurre nello
che state leggendo, tutti hanno la possibilità di
stesso modo sempre lo stesso tipo di
prendere la parola e farsi sentire. La Rai è un
programma.
megafono inutile. Forse è per tutto questo che
Per mandare in onda programmi di qualità c’è
il canone Rai è una delle imposte più evase.
bisogno di soldi, e i soldi in televisione si fanno
L’anno scorso solo il 56% degli Italiani ha
soprattutto con la pubblicità. Ma la Rai ha dei
pagato il canone. Magari l’altro 44% si è
limiti sulla pubblicità. Infatti non può trasmet-
chiesto: Mi conviene pagare per un servizio
6
inutile e non di qualità?.
Enrico Maria Tomassi
Né vincitori né vinti
allenati, non possiamo permetterci di smettere
ci blocca, che non ci fa sentire all’altezza, che ci
o rallentare. Se non arrivi primo in questa gara
I media dicono che sia la malattia del secolo.
sussurra nell’orecchio: Non ce la puoi fare!.
hai perso, e una sconfitta non è accettabile.
Gli artisti la chiamano male di vivere.
Entriamo in un circolo vizioso, dove la volontà
Correre e mantenere tutto sotto controllo: ecco
La psicologia la definisce come uno stato
di controllare tutto non ci permette di
cosa prevede il regolamento di gara.
psichico cosciente, caratterizzato da una
controllare neanche noi stessi.
Controlliamo di continuo l’ora, la mail, il
Così parecchi iniziano a buttar giù pillole su
situazione
adattamento
telefono, quello che gli altri fanno su Facebook
pillole, oppure finiscono nello studio di qualche
determina
o che scrivono su Twitter. Organizziamo le
psicologo.
sensazioni sgradevoli che vanno dal disagio
nostre giornate in cose da fare e persone da
alla paura intensa.
Eppure c’è un antidodo a questo veleno. Si
incontrare.
Per chi ce l’ha, l’ansia è un’altra cosa.
termine, prevedendo con presunzione come
Dobbiamo aver coscienza della nostra imper-
L’ansia è lo stomaco che si torce, la nausea
andranno le cose e come reagiranno le
fezione, ma senza averne paura. Bisogna
oppure la fame nervosa; è il prurito diffuso, le
persone.
imparare ad andare avanti accettando quelle
mani appiccicose e la sudorazione esagerata; è
Corriamo senza pensare, illudendoci di
cose che sfuggono al nostro controllo, perché
il mal di testa, gli sbalzi di pressione, i tic
mantenere tutto sotto controllo. Non ci
non c’è dato controllare tutto ciò che ci circon-
nervosi, la tensione muscolare e i tremori; è il
fermiamo a riflettere su quanto sia precaria la
da. Smettiamola di rincorrere freneticamente
cuore che sembra esplodere, la fame d’aria, le
condizione umana. Infatti basta un piccolo
una vita che corre più di noi, e al contrario
notti insonni e le giornate passate senza un
imprevisto per mandare all’aria i nostri
cerchiamo di raggiungere ciò che ci fa stare
briciolo di forza; ecc.
progetti, le nostre giornate, il nostro controllo
veramente bene, con calma e senza fretta.
su ogni situazione.
Perché la vita non è una gara, e non ci sono
all’ambiente
L’ansia
è
di
mancato
esterno,
che
quell’agitazione
che
sembra
Facciamo
progetti
a
lungo
irrefrenabile che ormai sempre più spesso
né vincitori né vinti.
non è legata a un reale pericolo, e che almeno
E’ proprio il mancato controllo della
una volta ha avvelenato la vita di chiunque.
situazione a iniettare nelle nostre vite quel
Oggi ci sembra di vivere rincorrendo una
vita che corre più di noi. Pur non essendo
chiama coscienza.
veleno chiamato ansia. E quando inizia a fare
effetto cominciamo a provare quella paura che
7
Enrico Maria Tomassi
Tempi Oscuri
hanno ancora il coraggio di prendersi le
Nello stesso periodo circa 10 MILIONI di
proprie responsabilità.
italiani cambiarono regione per lo stesso
Erano tempi oscuri, senza legge né ordine.
Sembrano davvero tempi oscuri.
motivo, ma nei loro occhi non c’era il sogno
Ma spesso dimentichiamo il passato, i sacrifi-
americano, bensì quello romano, torinese o
ci, le lotte e le conquiste che hanno permesso al
milanese.
Gli uomini vivevano nel terrore l’uno
dell’altro, poiché il più forte opprimeva il più
debole.
nostro paese di arrivare a quello che noi
(La Spada nella Roccia – Walt Disney | 1963)
chiamiamo presente.
Gli anni ’70 sono quelli del terrorismo rosso
Alla mia età mio nonno veniva deportato nei
e nero, degli attentati, dei sequestri, delle
Sembra che Disney riuscisse a prevedere il
campi di concentramento inglesi del Sud
bombe, dei violenti scontri di piazza, delle
futuro, perché con questa frase del ’63 ha ben
Africa, il fratello di mia nonna soggiornava già
grandi organizzazioni criminali, della paura di
inquadrato l’idea che molti hanno del nostro
da un paio d’anni nei campi di concentramento
uscire di casa e ritrovarsi coinvolti in una
tempo. Infatti il sentimento più in voga è
nazisti della Germania, mentre mia nonna era
sparatoria o nell’esplosione di qualche ordigno
quello disfattista, di chi non riesce a vedere un
costretta a vivere in una baracca dopo aver
artigianale.
futuro e ha già nostalgia di quello che non ci
visto crollare casa sua sotto i bombardamenti.
sarà.
In Italia negli anni ’80 il tasso di disoccupaNegli anni ’50 circa un terzo della popolazio-
zione era pari a circa l’11%.
Viviamo un tempo in cui il nostro paese è
ne italiana viveva in assoluta povertà.
Negli stessi anni il numero dei reati era quattro
oppresso da una crisi economica e politica.
Cose che oggi sono di uso comune, come
volte superiore a quelli commessi oggi, mentre
Viviamo un tempo in cui il tasso di disoccupa-
lavatrice, frigorifero e TV, facevano in quegli
il numero di incidenti stradali era il doppio.
zione nel nostro paese è pari all’8,5 %, e ormai
anni la loro timida comparsa sul mercato ed
Sembrerà assurdo, ma nell’Italia di oggi non
il precariato è la norma.
erano alla portata solo dei più abbienti.
c’è più violenza che in passato, ne siamo solo
Viviamo un tempo in cui nel nostro paese circa
più informati.
3 MILIONI su 61 MILIONI di abitanti vivono in
Tra gli anni ’50 e gli anni ’70 circa 6 MILIO-
La facilità con cui siamo collegati con il mondo
assoluta povertà.
NI di italiani emigrarono all’estero in cerca
è incredibile se pensiamo che prima degli anni
Viviamo un tempo in cui pochi nel nostro paese
di condizioni economiche più favorevoli.
’90 non esistevano telefoni cellulari e internet.
8
Siamo
da
di concentramento, vide i suoi amici morire in
C’è bisogno di una cultura che faccia luce in
informazioni che si ripetono, che creano
battaglia o stremati dalla fame e dalla sete. Mio
questi tempi oscuri, svegliando l’uomo da quel
panico e allarmismo inutile, facendoci credere
nonno ritornò a casa, e il suo stato di salute
sonno della ragione che genera mostri.
che la situazione sia più grave di quanto è in
faceva pensare che la sua vita fosse appesa a
realtà.
un filo. Eppure con i pochi rimasti partecipò
Viviamo prigionieri del presente e del culto
alla ricostruzione di questo paese, e tuttora
della lamentela.
non smette di ricordarmelo.
Il nostro futuro è scandito dalla rata del mutuo
Mio nonno non ha mai avuto poteri particolari,
da pagare, dalla spesa per il giorno dopo,
è sempre stato uno come tanti, ma spinto dalla
Marco
dall’affitto, dall’assicurazione della macchina,
voglia di creare un mondo che fosse anche suo,
Il sonno della ragione genera mostri – 1797 |
dalle bollette varie, ecc.
che portasse anche il suo nome, e che fosse
Goya
Non riusciamo a immaginare un lontano
ricordato dalle generazioni future.
Anche allora si soffriva delle stesse paure ma
futuro perché le nostre menti sono atrofizza-
Se lui e gli altri ce l’hanno fatta, significa che
siamo comunque arrivati a oggi. Una condizio-
te da un sistema basato sul consumo, un
potremmo farcela anche noi.
ne di comodo il professare la parola crisi .
sistema
costantemente
che
ha
bombardati
spostato
l’attenzione
Enrico Maria Tomassi
Quello di oggi non è un problema politico,
Una soluzione che non risolve i problemi, una
dall’uomo alla cosa, un sistema che ha ucciso
economico o sociale.
scappatoia che al sentirla pronunciare mi
la creatività dell’uomo in cambio di una
Il nostro è un problema soprattutto cultura-
scappa da ridere.
libertà apparente senza punti di riferimento.
le.
Bell’articolo, che se scritto in tempi passati ti
C’è bisogno di una cultura che formi l’uomo,
avrebbe assicurato il rogo.
Forse chi ci ha preceduto sentiva il bisogno di
e non che lo distrugga.
credere in un futuro migliore, di credere
C’è bisogno di una cultura che insegni
nella vita dopo aver visto in faccia la morte,
all’uomo come intraprendere una strada, e
come fosse un naturale istinto di sopravvi-
non che lo confonda.
venza.
C’è bisogno di una cultura che insegni
Mio nonno sopravvisse alla guerra e al campo
all’uomo come credere, e non come diffidare.
9
Impossibile? Se lo
sogni, lo puoi fare.
ordinaria. (Aldous Huxley – Le porte della
percezione)
I nostri sogni non sono altro che una creazio-
Se lo sogni, lo puoi fare. (Walt Disney)
ne della mente, che rielabora modelli reali
Basterebbe vedere i mondi realizzati da Disney
per creare nuove storie.
per pensare che niente è impossibile.
Ma come fa qualcosa che si basa si ciò che è
Aldilà di favole e romanticherie varie, esiste
reale e possibile a trasformarsi in qualcosa di
una logica che spiega come l’unica vera
impossibile? Semplicemente non può!
impossibilità sia l’impossibile stesso.
Impossibile è ciò che si pone fuori dalle possibilità umane.
Tendiamo a identificare l’impossibile con ciò
Se il pensiero rientra nelle possibilità
che è fantastico o immaginario, confondendolo
umane, qualcosa di impossibile non può
spesso con il sogno.
essere neanche pensato, perché solo pensan-
Niente di più sbagliato.
dolo lo renderemmo già possibile.
L’uomo è composto di ciò che potrei chiama-
Nessun sogno è impossibile se lo sogni
re un Vecchio Mondo di coscienza personale
davvero.
e, al di là di un mare di divisione, di una
serie di Nuovi Mondi. Al di là di un altro, più
vasto oceano, agli antipodi della coscienza
quotidiana,
il
mondo
Enrico Maria Tomassi
dell’Esperienza
Visionaria. I sogni sono fabbricati dal
subcosciente personale.
La materia prima per questa creazione è
fornita dalle esperienze visive della vita
10
La ricerca della
parte mancante
d’esistere, ma seguendo il Primo principio
Giulia
della Termodinamica, ma assumerà altre
L’anima gemella esiste, a patto di conoscersi
forme, rientrando così nel ciclo della vita.
bene. Diversamente puoi trovarti con persone
Passiamo gran parte della nostra vita alla
Con tale principio la Fisica, oltre a dimostrare
che sono lo specchio dei tuoi problemi, non
ricerca di qualcosa.
l’esistenza di una “vita” dopo la morte,
compresi e non risolti.
Una delle ricerche che più ci ossessiona è
mette in luce la possibilità che due o più
quella dell’altro. E’ la nostra natura di animaΔ
individui siano affini, cioè si ritrovino ad
le sociale a spingerci alla ricerca di qualcuno
avere la stessa Energia, appartenuta in
con cui condividere l’esistenza, qualcuno
passato al medesimo essere.
Francesca
Sei riuscito e rendere perfettamente il senso
profondamente affine sul piano spirituale e
quello sentimentale.
Da qualche parte nel mondo c’è qualcuno che è
dell’amore e della continuità della vita, sembra
Parte Mancante, Anima Gemella, Metà della
da sempre parte di noi.
quasi che tu mi abbia letto nel pensiero!
Mela, Altra Parte.
Da qualche parte nel mondo c’è qualcuno che
La cosa più bella è che così hai dato una spiegaΔ
Non si tratta dell’invenzione di qualche poeta
può renderci completi.
zione scientifica da ciò che appariva senza
romantico, quel qualcuno esiste, e la sua
Da qualche parte nel mondo c’è quella nostra
motivo: la ricerca estenuante e infinita di
esistenza è logicamente dimostrabile.
Parte Mancante che da sempre aspetta
colmare un vuoto che sentiamo, il perché
L’Energia non si crea e non si distrugge, ma
d’incontrarci.
essere in due spesso ci dia la forza che sentivaΔ
si trasforma solamente.
mo perduta.
(Primo principio della Termodinamica)
Come sempre hai dato un senso a ciò in cui
In ognuno di noi c’è Energia, e non parlo di
qualche Energia mistica, ma di semplice
credo da sempre e cioè che non siamo fatti per
vivere da soli.
Enrico Maria Tomassi
Energia: quella che permette al nostro corpo di
funzionare, muoversi, scaldarsi, ecc.
Quando il nostro corpo cesserà le sue funzioΔ
ni vitali, la nostra Energia non smetterà
11
nemico lettore
www.nemicolettore.com
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
15 774 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content