close

Enter

Log in using OpenID

CV PP porto trieste 3 - Autorità Portuale di Trieste

embedDownload
Paola Pellegrini
Curriculum Vitae
nata a Gemona del Friuli, UD, 20/07/1971
residente in Piazzale Cavedalis 6/d, 33100 Udine
tel. +39 0432 1740345
cell. +39 349 3107345
[email protected]
P.IVA 02327470304
Titoli di Studio
Università IUAV di Venezia
Laurea in Architettura, vecchio ordinamento
punteggio: 110/110, relatore: Bernardo Secchi
titolo conseguito il 2 luglio 1998
Università IUAV di Venezia
Dottorato di ricerca in Urbanistica
tutor: Margaret Crawford, Harvard Graduate School of Design
titolo conseguito il 16 giugno 2003
Titoli di ricerca con borsa di studio
20 gennaio 2002 - 20 luglio 2002
Visiting Associate in urban planning and design
presso Graduate School of Design, Harvard University, Cambridge (MASS)
Mentor: prof. Margaret Crawford
1 maggio 2007 - 30 aprile 2009
Assegno per la collaborazione ad attività di ricerca
Assegno biennale
presso Dipartimento di Urbanistica, Università IUAV di Venezia
Settore disciplinare: ICAR /21 Urbanistica
Responsabile scientifico: prof. Bernardo Secchi
Contribuisce ai lavori dell’Unità Operativa di Venezia del Progetto di Rilevante Interesse
Nazionale 2006 “Infrastrutture per la mobilità e costruzione del territorio metropolitano:
linee guida per il progetto integrato”; coordinatore scientifico del Progetto prof. Bernardo
Secchi e successivamente prof. Carlo Magnani
15 aprile 2006 - 14 aprile 2007
Assegno per la collaborazione ad attività di ricerca
Assegno annuale
presso Dipartimento di Ingegneria Civile, Università degli studi di Udine
Settore disciplinare: ICAR /21 Urbanistica
Responsabile scientifico: prof. Sebastiano Cacciaguerra
Titolo della ricerca: “Le opportunità di trasformazione e sviluppo di una città media nel
piano e nel progetto urbano: l'area metropolitana di udine come caso studio”
Altri titoli accademici
Abilitazione scientifica nazionale 2012
Abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di seconda fascia - Bando 2012
(DD n. 222/2012) - nel settore concorsuale 08/F1 pianificazione e progettazione
urbanistica e territoriale (piena maturità scientifica)
2
Esperienza nella gestione tecnica e svolgimento di
attività all’interno di progetti finanziati dall’Unione
Europea, progetti transnazionali e transfrontalieri
Periodo: ottobre 2012 – maggio 2013
Committente: Autorità Portuale di Trieste
Incarico: Senior expert per la gestione ed il coordinamento tecnico delle attività del
programma di cooperazione transnazionale Central Europe 2007-2013, progetto ordinario
BATCo - Baltic-Adriatic Transport Cooperation, durata marzo 2010 - febbraio 2013
(prorogato agosto 2013)
Partners:
Oesterreich: Amt der Kärntner Landesregierung - Abteilung 7 Wirtschaftsrecht und Infrastruktur,
Entwicklungsagentur Kärnten GmbH, ICS Internationalisierungscenter Steiermark GmbH, Amt
der Steiermärkischen Landesregierung - Fachabteilung FA18A Gesamtverkehr und Projektierung,
Bundesministerium für Verkehr, Innovation und Technologie
Italia: Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica, Azienda Spezial Aries della Camera di
Commercio di Trieste, Unione Regionale delle Camere di Commercio del Veneto, Autorità Portuale
di Trieste, Ministero per l'Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare, Regione autonoma Friuli
Venezia Giulia
Poland: Agencja Rozwoju Regionalnego SA, Górnośląska Agencja Promocji Przedsiębiorczości
S.A., Zarząd Morskiego Portu Gdańsk SA, Instytut Morski w Gdańsku, Główny Instytut
Górnictwa
Czech Republic: Sdružení pro rozvoj Moravskoslezského kraje
Slovak Republic: Výskumný ústav dopravný, a.s.
Periodi: ottobre 2012 – maggio 2013 e novembre 2013 – settembre 2014
Committente: Autorità Portuale di Trieste
Incarico: Senior expert per la gestione ed il coordinamento tecnico delle attività del
programma di cooperazione transnazionale Central Europe 2007-2013, progetto ordinario
INWAPO – Upgrading of Inland Waterway and Sea Ports, durata: ottobre 2011 settembre 2014 (prorogato dicembre 2014)
Partners:
Italia: Venice Port Authorithy (Veneto), Trieste Port Authority (Friuli-Venezia-Giulia), E.I.N.E.
North Eastern Industrialization bodies (Veneto)
Oesterreich: Via Donau – Austrian Waterway Management Company (Wien), Port of Vienna
(Wien)
Czech Republic: Ministry of Transport of The Czech Republic (Praha), Regional Development
Agency of Usti Region, PLC (Severozapad, CZ)
Hungary: Central Directorate for Water and Environment (Kozep-Magyarorszag), Freeport of
Budapest Logistics Ltd. (FBL) (Kozep-Magyarorszag, HU)
Poland: Mazovia Development Agency Plc (Mazowieckie)
Slovak Republic: Slovak Shipping And Ports JSC (Bratislavsky), Public Ports JSC (Bratislavsky)
Slovenia: Luka Koper, port and logistic system, d.d. (Slovenija)
3
Periodo: ottobre 2012 – maggio 2013 e novembre 2013 – settembre 2014
Committente: Autorità Portuale di Trieste
Incarico: Senior expert per la gestione ed il coordinamento tecnico delle attività del
programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013 progetto ordinario
ADRIA-A - Accessibility and development for the re-launch of the inner Adriatic area,
durata: febbraio 2011 - gennaio 2014 ((prorogato ottobre 2014))
Partners:
aeroporto Marco Polo di Venezia, l’aeroporto Friuli Venezia Giulia, l’aeroporto di Ljubljana;
il porto di Capodistria, il porto di Trieste;
il Comune di Venezia, il Comune di Capodistria, il Comune di Monfalcone, il Comune di Trieste, il
Comune di Nova Gorica, il Comune di Sežana, il Comune di Divača, la Provincia di Trieste;
l’Università degli Studi di Trieste, Venice International University, l’Università di Ljubljana e
l’Università degli studi di Ferrara;
Informest e Ezit.
Periodo: 7 marzo 2013 (accettazione incarico) – 28 febbraio 2014
Committente: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Direzione centrale Risorse Rurali
Agroalimentari e Forestali, Servizio Sviluppo Rurale
Incarico: Esperto pianificatore per la redazione del Piano di gestione ambientale nel
progetto CHERPLAN - Enhancement of cultural heritage through environmental
planning and management, finanziato dal Programma di cooperazione transnazionale
“Europa Sudorientale” 2007-2013
Partners:
Italy: Autonomous Region of Friuli Venezia Giulia, National Research Council - Institute of
Environmental Geology and Geoengineering;
Austria: University of Natural Resources and Life Sciences - Institute of Sanitary Engineering and
Water Pollution Control, Municipality of Hallstatt;
Greece: Region of Western Greece, Computer Technology Institute & Press;
Slovenia: Scientific Research Centre of the Slovenian Academy of Sciences and Arts, Municipality
of Idrija; Ministry of Culture
Former Yugoslav Republic of Macedonia, Ministry of Culture
Montenegro, Ministry of Culture, Tourism, Youth and Sports
Albania, Ministry of culture, tourism, youth and sport
Periodo: 28/06/11 – 09/11/11
Committente: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Servizio Integrazione Europea,
Rapporti Internazionali e Gestione Finanziaria
Incarico: Progettista esperto di spatial planning per lo Studio di impatto urbanistico e
sociale derivanti dalla trasformazione del sito della ex Caserma Radaelli di Latisana e
guida metodologica per i partner transnazionali del progetto, attività tecniche di supporto
per l’attuazione del programma South East Europe Transnational Cooperation Programme
FATE - From Army To Entrepreneurship, durata: aprile 2009 – settembre 2011
Partners
Italia: Autonomous Region Friuli Venezia Giulia; Informest - Service and Documentation Centre
for International Cooperation, Development Projects Department; Region of Umbria
Slovenia: Regional Development Agency Mura ltd; Municipality Murska Sobota
4
Greece: Drama Chamber of Commerce and Industry; Municipality of Kavala
Hungary: Pannon Novum West Transdanubian Regional Innovation Non Profit Ltd; Zala County
Foundation for Entreprise Promotion
Bulgaria: Municipality of Gotse Delchev
Romania: The Research Centre for Building, Architecture and Urban Planning; Municipality of
Medias
Serbia: Regional Centre for the Development of Small and Medium Enterprises and
Entrepreneurship LLC Subotica
Bosnia and Herzegovina: Sarajevo Economic Region Development Agency
Periodo: 01/06/12 – 26/09/12
Committente: Comunità Collinare del Friuli
Incarico: Coordinamento scientifico del gruppo dei progettisti incaricati del Piano
strategico di area vasta della comunità collinare del Friuli nell’ambito del progetto
“SUSplan: pianificazione sostenibile in aree montane”, finanziato dal programma
INTERREG IV Italia Austria 2007-2013
Periodo: 26/05/11 – 15/11/11
Committente: Comunità Montana della Carnia
Incarico: Coordinamento del gruppo dei progettisti incaricati della Carta dei valori della
Carnia, azione pilota di pianificazione di area vasta prevista dal progetto “SUSplan:
pianificazione sostenibile in aree montane” finanziato nell’ambito del programma
INTERREG IV Italia Austria 2007-2013
Periodo: 04/12/11 – 06/06/12
Committente: Comunità Collinare del Friuli
Incarico: Coordinamento scientifico del gruppo dei progettisti incaricati della Carta del
fabbisogno residenziale, industriale e commerciale dell’area della comunità collinare
del Friuli necessaria per la definizione di strategie mirate alla riduzione del consumo di
territorio e all’ottenimento di un equilibrato sviluppo degli insediamenti nell’ambito del
progetto “SUSplan: pianificazione sostenibile in aree montane” finanziato dal programma
INTERREG IV Italia Austria 2007-2013
Periodo: 09/11/2005 – 10/03/2006
Committente: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in attuazione del progetto ISAmap (acronimo di Italy, Slovenia, Austria - mapping) Harmonisation of regional data
resources for cross-border planning facente parte del Programma di Iniziativa
Comunitaria INTERREG III B CADSES
Incarico: Responsabile dello studio Ricognizione e comparazione dell’apparato normativo
vigente e del sistema di pianificazione territoriale nel Land Carinzia, nella Repubblica di
Slovenia e nella Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in materia di pianificazione di
livello locale e di area vasta.
5
Esperienza (professionale ed accademica) in materia di
infrastrutture del trasporto e pianificazione territoriale
oltre ai progetti citati nel paragrafo precedente
Conseguita nel 1998 l’abilitazione professionale presso IUAV e iscritta nel 2003 all’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Udine, Sezione A, svolge
attività professionale nel campo del progetto urbano e della pianificazione territoriale.
L’attività di ricerca si sviluppa parallelamente a quella professionale all’interno di alcuni ambiti
tematici tra loro correlati:
1. lo scenario come strumento di progettazione urbanistica;
2. le caratteristiche dei territori suburbani e dispersi;
3. le infrastrutture della mobilità in territori dispersi.
Periodo: maggio 2007 – aprile 2009
Committente: Dipartimento di Urbanistica, Università IUAV di Venezia
Incarico: Assegno di ricerca biennale
Partecipa ai lavori dell’Unità Operativa di Venezia del Progetto di Rilevante Interesse
Nazionale 2006 “Infrastrutture per la mobilità e costruzione del territorio metropolitano:
linee guida per il progetto integrato” per il settore scientifico disciplinare ICAR 21;
coordinatore scientifico del Progetto prof. B. Secchi e prof. C. Magnani.
La ricerca studia la rete stradale esistente ed i nuovi progetti infrastrutturali che
interessano l’area centrale veneta a tutti i livelli. La ricerca sostiene l’ipotesi che il territorio
in questione sia esito di un lungo ed esteso processo di razionalizzazione che ha
principalmente interessato la rete viaria e la rete delle acque e che ha costruito un territorio
con caratteri isotropici. La ricerca sostiene la tesi che questo carattere sia un'opportunità
per una nuova visione territoriale, nuove concettualizzazioni e modelli. La tesi della
ricerca mette in discussione uno dei principi di base della costruzione di infrastrutture
stradali: l’idea di gerarchizzazione e di separazione dei flussi messa a punto nel corso del
XX secolo e base di innumerevoli trasformazioni urbane e territoriali.
La ricerca ha definito e rappresentato le forme di razionalizzazione della rete stradale - con
l’idea di territorio abitato che a queste si coniugava - che si sono sovrapposte nel tempo e
che sono avvenute negli anni recenti.
La ricerca ha ricostruito le idee di progettazione urbanistica che si sono depositate sulla
regione Veneto dagli anni ’50 ad oggi per ricostruire la fortuna di alcuni modelli
insediativi ed il loro rapporto con la costruzione delle infrastrutture stradali.
Periodo: settembre 2007 – ottobre 2008
Committente: Dipartimento di Ingegneria Civile ed Architettura, Università degli studi di
Udine
Incarico: “personale extrauniversitario indipendente” per il Progetto di Rilevante Interesse
Nazionale 2006, “Piccoli aeroporti – grandi reti europee. Geometrie del vuoto e paesaggi
ideali. Il caso studio del Friuli Venezia Giulia”; coordinatore scientifico del Programma:
prof. A. Ferlenga; responsabile scientifico dell’unità di ricerca di Udine: P. Barbarewicz.
In Friuli i piccoli aeroporti – quelli di piccola e piccolissima dimensione, quasi sempre solo
campi di volo non asfaltati con una dimensione strettamente sufficiente a garantire
l’atterraggio – sono diffusi e costruiscono una mappa densa di luoghi e possibilità. La
6
ricerca ha sperimentato in che misura questi recinti labili e precari possano costituire una
rete in grado di servire capillarmente ogni area abitata della regione e sfruttare la maglia
stradale minuta e capillare esistente. L’esperimento della maglia diffusa si completa con
l’elaborazione di prototipi architettonici di stazioni aeroportuali e il loro inserimento
paesaggistico.
Periodo: 07/10 – 07/11
Committente: Comuni di Tricesimo e Reana del Rojale (Udine); Dipartimento di
Ingegneria ed Architettura dell’Università degli studi di Udine
Incarico: Consulenza scientifica e progettista per la Pianificazione della restituzione
all’uso del complesso dismesso della caserma Sante Patussi (8,5 ha) attraverso la
partecipazione dei portatori di interesse e la costruzione di alcuni scenari di sviluppo, in
considerazione degli interessi pubblici e degli interessi degli eventuali investitori.
Periodo: 06/09 – 12/09
Committente: Regione Marche, Servizio Ambiente e paesaggio
Incarico: Consulenza scientifica in materia urbanistica per la Campagna fotografica per la
costruzione di una fenomenologia di paesaggi ordinari delle Marche, responsabile
Guido Guidi, fotografo.
Il lavoro intende il paesaggio come progetto trasversale, che tocca temi ambientali,
territoriali, temi legati ai beni culturali e all’identità delle comunità locali, estendendo
l’attenzione “ai paesaggi ordinari” e alla “vita quotidiana” in coerenza con i principi fissati
dalla “Convenzione Europea sul Paesaggio”.
Periodo: 05/08 – 11/09
Committente: Comune di Mantova e Circoscrizione Nord con il patrocinio dell’Università
IUAV di Venezia
Incarico: Curatore del Progetto culturale LA PERIFERIA INTERIORE | Quartieri,
urbanità, umanità + dopodomani
Coordinatore del programma di ricerca e del coinvolgimento della popolazione della
Circoscrizione Nord di Mantova per l’esplorazione ed il racconto de “La periferia
interiore”, cioè quanto resta della periferia industriale costruita negli anni ’70 e della sua
rilevanza nel continuare a dare forma alla città. Curatore del libro che raccoglie i risultati
del lavoro.
Periodo: 06/08 – 04/09
Committente: Presidente della Repubblica Francese e Ministero della Cultura
Incarico: Collaborazione al “Le grand pari de l’agglomération parisienne, marché de
recherche et développement pour l'avenir du Paris métropolitain“ promosso per la
progettazione del futuro della città di Parigi e dell’area metropolitana relativa dopo Kyoto.
Partecipa al lavoro del gruppo multidisciplinare coordinato dallo Studio Secchi Viganò
ricostruendo i progetti che nel corso del tempo hanno concorso a definire l’idea ed i
contenuti progettuali della “grand Paris”; contribuisce all’esplorazione del territorio
metropolitano, alla definizione del progetto generale ed alla redazione del documento
7
finale; coordina il lavoro progettuale dei partecipanti al Master EMU che hanno
collaborato al marché de recherche.
Periodo: 06/07 - 12/08
Committente: Feletto Sviluppo Srl
Incarico: Autore del progetto con arch. Carlo Perraro Preliminare al Piano
Particolareggiato per la “zona S1, servizi di scala sovra-locale” del Comune di
Tavagnacco (Ud) per destinazioni d’uso miste (estensione dell’area 6 ha): produttivo,
commerciale, residenziale, attrezzature pubbliche, spazio aperto.
Periodo: 10/04 - 04/07
Committente: Laboratorio di costruzione del territorio del Dipartimento di Ingegneria
Civile dell’Università di Udine
Incarico: Collaborazione alla Variante generale del PRGC di Udine
Ha curato la restituzione dello stato di fatto della città con l’individuazione dei materiali
urbani e degli usi del suolo; la costruzione di carte tematiche interpretative dell’esistente,
la raccolta dei dati per dimensionamento, l’esplorazione del concetto di trasformabilità e
l’individuazione del diverso grado di inerzia alla trasformazione delle aree costruite; ha
proposto alcune prove di zonizzazione.
agosto 2004 – luglio 2006
Dottorato di ricerca in Urbanistica, Università IUAV di Venezia
In qualità di tutor del dottorato di ricerca in Urbanistica ha partecipato alla ricerca
“Comment vivre ensemble”, proposta dal Collegio dei Docenti al gruppo dei dottorandi ed
a una serie di studiosi di alcune università straniere.
La ricerca ha come oggetto il profondo cambiamento dei caratteri del vivere insieme nella
città e nei territori abitati contemporanei ed in particolare la ricerca di ritmi individuali in
spazi condivisi. L’ipotesi di partenza è che le modifiche nella condizione dell’individuo e
le loro conseguenze sui modi del vivere insieme e di configurare lo spazio collettivo o
l’apparire di nuove relazioni tra individui e le loro conseguenze nelle pratiche individuali
siano alla base della periodica discussione dell’idea di città e di territorio.
Periodo: 09/04 - 10/05
Committente: Studio Secchi Viganò, Milano
Incarico: Collaborazione al Piano strutturale strategico per la città di Anversa [Antwerp,
territory of a new modernity / Strategisch Ruimtelijk Structuurplan Antwerpen]
Partecipa alla fase conclusiva del progetto, curando in particolare la struttura della
relazione che restituisce ed illustra il progetto, la definizione degli scenari e delle direttive
che formano la base della strategia per lo sviluppo futuro di Anversa.
Periodo: 07/04 – 02/05
Committente: arch. Andrea Muston, Tricesimo (Udine)
Incarico: Collaborazione al PRGC di Torreano di Cividale (Udine)
8
Cura tutte le fasi della stesura del progetto: raccolta dei dati, sopralluoghi, individuazione
delle questioni progettuali più rilevanti, rapporti con l’amministrazione, stesura delle
norme di attuazione, redazione dell’azzonamento e del piano struttura.
Periodo: 06/04
Committente: Studio Savonitto, Udine
Incarico: Collaborazione alla Variante al PRGC di Trieste per le zone C1 del PRGC
vigente
Partecipa alla fase di progettazione del nuovo assetto spaziale e della nuova destinazione
d’uso delle aree che il piano regolatore vigente definisce C1, ma che devono essere riqualificate.
gennaio - maggio 2004
Direction Générale de l'Urbanisme, de l'Habitat e de la Construction, Ministere de l'Equipement,
des Transports et du Logement, Paris; Studio Secchi Viganò, Milano
Responsabile della ricerca “Comprendre et décrire les territoires: étude sur l’action urbaine
en ville diffuse”, richiesta allo Studio Secchi Viganò dalla Direction Générale de l'Urbanisme,
de l'Habitat e de la Construction, Ministere de L'equipement, des Transports et du Logement per
offrire indirizzi di pianificazione dell’area vasta agli amministratori locali in Francia.
Il rapporto di ricerca ha proposto la rilettura di alcuni progetti di pianificazione dello
studio Secchi Viganò. Per ciascun caso è stato illustrato il contributo alla descrizione dei
territori abitati contemporanei e le proposte progettuali del caso specifico. La rilettura dei
progetti ha evidenziato come la ricerca sulla dispersione ha reso visibile tratti importanti del lungo
percorso del progetto individuale e del progetto collettivo ed istituzionale nella costruzione dei
territori contemporanei.
Periodo: 02/03 – 04/04
Committente: Studio Savonitto (Udine)
Incarico: Collaborazione alla Catalogazione del patrimonio edilizio rurale e delle
architetture notevoli dal periodo eclettico-storicista ai giorni nostri presenti nel Comune
di Udine e stesura di proposte di norma da introdurre nel PRGC per disciplinare gli
interventi su tale patrimonio; con l’arch. Enzo Pascolo ed Italia Nostra - sezione di Udine.
Coordina il gruppo di lavoro, redige le schede analitiche dell’area sud ovest di Udine,
partecipa alla selezione degli elementi da catalogare, cura in particolare la definizione del
contenuto del testo di norma nei diversi casi selezionati per l’equilibrio fra la tutela ed il
contenuto progettuale degli interventi, redige la relazione conclusiva del progetto.
Periodo: 08/03 – 02/04
Committente: arch. Andrea Muston, Tricesimo (Udine)
Incarico: Collaborazione alla Variante generale al PRGC di Tricesimo (Udine)
Partecipa a tutte le fasi della definizione e stesura del progetto, curando in particolare la
definizione degli interventi per i borghi rurali che hanno conservato valore documentale
e/o architettonico.
9
Periodo: 12/03 - 01/04
Committente: Società Sistema Sosta e Mobilità Spa di Udine
Incarico: Autore dello Studio storico - urbanistico di 5 siti nel centro storico per lo Studio
di fattibilità per la realizzazione di parcheggi interrati nel centro storico di Udine da parte
della Società Sistema Sosta e Mobilità Spa di Udine.
settembre – dicembre 2002
Dottorato di ricerca in Urbanistica, Università IUAV di Venezia
Responsabile della ricerca Archivio di progetti a scala urbana realizzati in Europa negli
anni ’90 nei territori della dispersione
Il lavoro è stato condotto nell’ambito della ricerca coordinata dalla prof. Viganò “New
territories. Situations, projects and scenarios for the european city and territory ”, che ha raccolto
un gruppo significativo di studi e progetti di ricercatori Italiani ed Europei in merito alle
più recenti manifestazioni dei territori abitati in Europa, tentando di andare oltre il
“sampling” e proponendo la dispersione insediativa come chiave di lettura della
condizione urbana contemporanea.
La costruzione dell’archivio ha avuto come obiettivo la conoscenza di un gruppo di progetti
che non sembra rivelare un discorso coerente, per riconoscerne questioni ed atteggiamenti.
L’ipotesi di partenza è che fosse necessario un giudizio articolato ed aperto su progetti che
hanno a che fare con i limiti, ma anche con le potenzialità di molte situazioni della
dispersione, considerata una legittima espressione della società contemporanea.
maggio 2000 - giugno 2003
Dottorato di ricerca in Urbanistica, XV ciclo, Università IUAV di Venezia
Il lavoro di ricerca per la tesi del dottorato in urbanistica “Smart Growth e la costruzione
di un diverso scenario per l’America exurbana” si è sviluppato a partire dal tema ”scenari
per la città contemporanea” proposto dal Collegio dei Docenti ai dottorandi del XV ciclo
ed introdotto dalla lezione del prof. Vettoretto “Scenari: un’introduzione dei casi ed alcune
prospettive di ricerca”.
Il lavoro di ricerca ha indagato i recenti processi di pianificazione denominati “visions” ed i
progetti che intendono ri-formulare la costruzione delle aree ex-urbane del territorio
abitato negli Stati Uniti d’America, sostenendo alcune tesi: che si possa riconoscere una
nuova forma urbana, chiamata “edge city”, che negli USA si possa parlare di una fase di
post-dispersione, non tanto nella effettiva formazione degli insediamenti, ma nel dibattito
disciplinare, che trova risonanza e consenso nella popolazione, nelle amministrazioni
locali e nei real estate developers, che oggi viene espressa l’opportunità di modelli insediativi
alternativi al ”american suburban dream", il modello predominante che appare inadeguato
alle possibilità finanziarie ed ai principi di sostenibilità e che in sostanza è stato l'unico
scenario sostenuto dal potere politico.
Periodo: 12/01 – 01/02
Committente: ing. Italo Coccolo, Pagnacco (Udine)
Incarico: Collaborazione allo Studio preliminare per l’ampliamento del Centro
Commerciale “Città Fiera” (Martignacco, Udine): 80.000mq di superficie utile coperta ad
uso commerciale e terziario.
10
Redige un planivolumetrico per esplorare la possibilità di realizzare un unico complesso
commerciale, comprendente le strutture allora esistenti, articolato con un parco ed alcuni
edifici per il terziario.
Periodo: 1999 - 2002
Committente: Studio Savonitto, Udine
Incarico: Collaborazione alla redazione di:
- Variante al PRGC di Forgaria (Ud) per l’altopiano di Monte Prat per la riqualificazione
degli spazi aperti e delle strutture dell’area a rischio di abbandono.
- Piano particolareggiato del Parco Urbano e Comprensoriale del torrente Cormor di
Udine; il lavoro ha definito l’assetto complessivo dell’area classificata “parco” che si
estende dal viale Venezia ai Rizzi.
- Variante al PRGC del Comune di Udine per gli insediamenti “Rom e Sinti”; il lavoro ha
cercato di interpretare la stanzialità delle popolazioni nomadi nel territorio udinese e di
proporre soluzioni per il loro insediamento.
- Variante generale al PRGC di Ragogna (Ud); il lavoro ha avuto come obiettivi la
conservazione degli elementi notevoli del paesaggio, il contenimento dell’espansione
residenziale, la localizzazione ed il dimensionamento di una nuova zona industriale.
- Piano particolareggiato della nuova zona industriale del Comune di Corno di Rosazzo
(Ud) per il distretto della sedia (27ha); il progetto ha definito l’assetto spaziale della
zona industriale e la costruzione delle opere di infrastrutturazione attraverso l’esercizio
della perequazione urbanistica.
- Studio di impatto ambientale per gli interventi di sistemazione idraulica del torrente
Corno nei Comuni di Corno di Rosazzo, San Giovanni al Natisone, Chiopris Viscone
(Ud).
- Piani particolareggiati per la conservazione e lo sviluppo dei centri originari delle
frazioni del Comune di Buja (Ud) a 20 anni dal terremoto in Friuli.
- Relazioni di incidenza relative ad alcuni piani particolareggiati e PRGC del territorio
Friulano che interessano aree comprese nei Siti di Importanza Comunitaria.
Periodo: 07/98 – 07/99
Committente: Studio Secchi Viganò, Milano
Incarico: Collaborazione al PRGC di Pesaro
Elabora la proposta di un nuovo Regolamento Edilizio Comunale coerente con il nuovo
piano regolatore, rielabora alcuni dei Progetti Norma e Piani Attuativi compresi nel nuovo
PRGC, cura la fase delle controdeduzioni alle osservazioni al Piano adottato.
Attività didattica universitaria
come docente a contratto
AA 12/13, AA 13/14, AA 14/15, tre anni accademici
Politecnico di Milano, Scuola di Architettura e Società
CdS di Laurea Magistrale in Architettura - Architecture
Corso Urban design in “Town planning design workshop”, corso tenuto in inglese
ICAR/21, secondo modulo, 40 ore
11
AA 08/09, AA 10/11, AA 11/12, AA 12/13, AA 13/14
Università IUAV di Venezia
European Postgraduate Master in Urbanism, fall semester
(Consortium of TU Delft, KU Leuven, UPC Barcelona, Università IUAV di Venezia)
Corso “Forms of knowledge, forms of rationality”, corso tenuto in inglese
ICAR 21, corso teorico di 4 ECTS
AA 13/14
Università IUAV di Venezia, Dipartimento di Architettura Costruzione Conservazione
Laurea Magistrale in Architettura per il Nuovo e l’Antico
Corso “Urbanistica”
ICAR/20, corso monodisciplinare, 60 ore
AA 11/12 e AA 12/13
Università degli Studi di Udine, Facoltà di Ingegneria ed Architettura
Corso di Laurea Magistrale in Architettura
Corso “Laboratorio integrato di urbanistica e paesaggio”
ICAR 21, primo modulo
AA 10/11
Università degli Studi di Udine, Facoltà di Ingegneria ed Architettura
Corso di Laurea in Scienze dell’Architettura
Corso “Urbanistica”
ICAR 20, corso monodisciplinare, primo modulo e secondo modulo per 90 ore
AA 09/10
Università IUAV di Venezia, Facoltà di Architettura
CLAMARCH, Laurea Magistrale in Conservazione
Corso “Urbanistica”
ICAR/21, corso monodisciplinare, primo modulo di 50 ore
AA 09/10
Università degli Studi di Udine, Facoltà di Ingegneria ed Architettura,
Corso di Laurea in Scienze dell’Architettura
Corso “Urbanistica”
ICAR 20, corso teorico fondamentale, primo modulo di 60 ore
da AA 06/07 a AA 08/09, 3 anni accademici
Università degli Studi di Udine, Facoltà di Ingegneria ed Architettura,
Corso di Laurea specialistica in Architettura
Corso “Tecnica e pianificazione urbanistica”
ICAR 21, corso teorico fondamentale di 50 ore
AA 05/06
Università degli Studi di Udine, Facoltà di Ingegneria ed Architettura
Corso di Laurea specialistica in Architettura
“Laboratorio di progettazione del territorio”
ICAR 21, corso di indirizzo di 75 ore
Precedentemente dal 2002 è stata collaboratrice alla didattica di tutti i corsi tenuti dal prof.
B. Secchi presso IUAV.
12
dal AA 06/07
Università IUAV di Venezia, Scuola di Dottorato
Dottorato di ricerca in Urbanistica, responsabile scientifico prof. B. Secchi
Tutor del Dottorato di ricerca in Urbanistica
Contributi alla formazione permanente
in qualità di docente universitario
maggio - giugno 2012; giugno 2013
Committente: Centro Europeo di Formazione Agricola Permanente – CEFAP, Codroipo,
Udine
Incarico: Docente nei corsi
- La valutazione impatto ambientale e la valutazione ambientale strategica,
- Tecnico superiore della gestione del territorio rurale, modulo "identificare interventi per
la salvaguardia ambientale", parte "Le caratteristiche paesaggistiche"
marzo 2011
Committente: Scuola di formazione e servizi per la pubblica amministrazione - ForSer,
Udine
Incarico: Docente al corso post Laurea “Nuovi approcci alla pianificazione urbanistica”
dicembre 2010
Committente: Sistema Informativo Integrato Regionale - INSIEL Spa, Udine
Incarico: docente del corso “Elementi di urbanistica e pianificazione territoriale” per i
dipendenti della Regione Friuli Venezia Giulia
Lezioni e partecipazione a convegni, seminari workshop
in Italia e all'estero (ultimi 5 anni)
2014
maggio, presentazione risultati di ricerca
“Progettazione dello spazio e archeologia. La conservazione del patrimonio nella costruzione del
territorio aperto ad Aquileia”
XVII Conferenza Nazionale della Società Italiana degli Urbanisti - SIU, L'urbanistica
italiana nel mondo, Politecnico di Milano
maggio, presentazione della ricerca con Andrea Pertoldeo
“Periferia industriale. La scuola veneziana a Mantova”
Giornata di studi “Scuole di Venezia. La fotografia”, Scuola di dottorato, Università Iuav
di Venezia
gennaio, presentazione paper
“Governing welfare space. A small Italian town case study”
13
International conference: At the Frontiers of Urban Space, Université d’Avignon et des
Pays de Vaucluse, UMR 7300 ESPACE, Avignone, FR
2013
maggio, presentazione risultati di ricerca
“Ridefinizione del concetto di fabbisogno e strategia di area vasta. Premesse per il riuso del
territorio collinare friulano”
XVI Conferenza Nazionale della Società Italiana degli Urbanisti - SIU, Urbanistica per una
diversa crescita. aporie dello sviluppo, uscita dalla crisi e progetto del territorio
contemporaneo, Università degli studi Federico II, Napoli
maggio, presentazione risultati di ricerca
“Varianti del “come era dove era. Due casi della ri-costruzione dello spazio pubblico in Friuli dopo
il terremoto del 1976”
Biennale dello spazio pubblico, Prove di città, INU e Università Roma Tre, Roma
2012
maggio, lecture (in inglese)
"Dispersed settlements"
Politecnico di Milano, Master of Science in Urban Planning and Policy Design
Corso: “Contemporary City: Descriptions and Projects”, prof. Gabriele Pasqui
giugno - luglio
Teaching staff al International Design Intensive Programme “Recycling the diffuse city.
Lifecycles, embodied energy, inclusion” presso l'Università IUAV di Venezia
Responsabilità scientifica e organizzazione: Paola Viganò, Lorenzo Fabian, Emanuel
Giannotti
Students from EMU Consortium (TU Delft, UPC Barcelona, KU Leuven, Università IUAV
di Venezia), PARSONS The New School for Design, New York; CVUT Prague
6-9 maggio, discussant
Workshop “Urbanisms of inclusion”, organizzato nel EU-US Atlantis Program,
responsabile prof. Miodrag Mitrasinovic
presso Parsons The new School for Design, School of design strategies, New York City
2011
novembre, lecture (in inglese)
"Smart urbanism for suburban land"
Politecnico di Milano, DiAP, Laboratorio RAPu+, Bachelor in Science of urban planning
Corso: “Planning tool”, proff. Andrea di Giovanni e Giulia Fini
ottobre, lezione
"La carta dei valori della Carnia"
Università degli studi di Udine, Corso di laurea magistrale inter-ateneo Scienze e
tecnologie per l’ambiente e il territorio
Corso: “Valutazione ambientale e processi di decisione”, prof. Lucia Piani
ottobre, lecture (in inglese)
"Conversion of Radaelli military brownfield (Italy)"
Final conference “Conversion of military brownfields: processes and perspectives” of the
South East Europe Transnational Cooperation Programme “F.A.T.E. - From Army To
Entrepreneruship”, Trieste
14
giugno, discussant
Presentazione del libro di Cristina Bianchetti “Il Novecento è davvero finito,
considerazioni sull'urbanistica”, Donzelli 2011, Università IUAV di Venezia, Scuola di
dottorato
maggio, lecture
"The re-definition of collective image. Between representation and politics in a northern Italia
middle size city"
Convegno internazionale "My Ideal City, a European Project, Scenarios for the European
City of the 3rd Millennium", sessione "The image of the city in the digital world",
Università IUAV di Venezia
17-19 aprile, 2 seminars
"Sustainability and city planning. Education, research, practice"
presso Qatar University, Doha, Department of Architecture and Urban Planning
2010
novembre, lezione
"Nostalgie di macrostrutture"
Biennale di Architettura di Venezia 2010, Programma "Universities meet in Architecture",
coordinatore Piotr Barbarewicz per l'Università degli studi di Udine
giugno, lezione
"Neologismi. Parole per l’urbanistica"
Ciclo di seminari della Laurea Specialistica in Architettura dell’Università degli studi di
Udine, Facoltà di Ingegneria, promotore prof. Sebastiano Cacciaguerra
febbraio, presentazione risultati di ricerca
"Tubi e spugne. Le trasformazioni recenti della città diffusa"
XIII Conferenza SIU “Città e crisi globale”, Roma, Atelier 2 Prospettive per la
riqualificazione della città esistente, presiedono Franco Infussi e Elena Marchegiani
Pubblicazioni principali
Paola Pellegrini
Prossimità. Declinazioni di una questione urbana
Mimesis Editore, Milano 2012, ISBN 9788857514574
Paola Pellegrini
The local and wide area planning in Carinthia, Slovenia, Friuli Venezia Giulia. A
research for the ISA-map project
U/Lab, Udine 2012, ISBN 978-88-907868-1-5
Paola Pellegrini, Lodovico Tramontin, Giovanna Astolfo
Patussi, premesse per l’uso di una ex caserma
FORUM Editrice Universitaria Udinese, Udine 2011, ISBN 978-88-8420-712-8
15
Paola Pellegrini
Smart Growth e la costruzione di un diverso scenario per l’America ex-urbana
tesi di dottorato di ricerca in Urbanistica, Università IUAV di Venezia, Venezia 2011, ISBN
978-88-87697-59-9
Paola Pellegrini
Le trasformazioni della città diffusa del Veneto centrale. Premessa per la
riconcettualizzazione del sistema della mobilità del territorio
Università IUAV di Venezia, Venezia 2010, ISBN 978-88-87697-53-7
Paola Pellegrini, Paolo Bozzuto, Andrea Costa, Lorenzo Fabian
Storie del futuro, gli scenari nella progettazione del territorio
Quaderno del dottorato in Urbanistica n.4, Officina Edizioni, Roma 2008, ISBN
9788860490582
Paola Pellegrini, Christina Conti
La valorizzazione delle caserme dismesse. Una proposta di metodo elaborata in un caso
friulano
in FMI - FACILITY MANAGEMENT ITALIA, n.19 1/2013, ISSN: 1973-5340 (in corso di
pubblicazione)
Paola Pellegrini
The new entrance to the Arsenale
in DomusWeb, marzo 2013, ISSN: 0012-5377
Paola Pellegrini
La reinvenzione della casa rurale nella città diffusa
in Domus, n. 964 dicembre 2012, ISSN: 0012-5377
Paola Pellegrini
La Carta dei valori, metodo e possibilità. Il caso Carnia
in “L’urbanistica che cambia. Rischi e valori”, Atti della XV Conferenza nazionale della
Società Italiana Urbanisti, Pescara, 10-11 maggio 2012, Planum. The Journal of Urbanism, n.25,
vol.2/2012, ISSN 1723-0993
Paola Pellegrini, Christina Conti
The enhancement of dismissed military barracks, a method for brownfield recovery
in TECHNE - Journal of Technology for Architecture and Environment, North America, 3, Apr.
2012, p. 224 – 236, Firenze University Press, ISSN 2239-0243
Paola Pellegrini
Tubi e spugne 1. Il progetto regionale e le trasformazioni recenti della città diffusa
veneta, in Atti della XIII Conferenza nazionale della Società Italiana Urbanisti “Città e crisi
globale: clima, sviluppo e convivenza”, Roma, 25-27 febbraio 2010, a cura di Marco
Cremaschi, Daniela De Leo, Sandra Annunziata, pp. 68 - 77, Planum, The European Journal
of Planning on-line, 2010, ISSN 1723-0993
16
Competenze informatiche
Conoscenza approfondita
del pacchetto Office e OpenOffice,
dei programmi Adobe per il disegno grafico e l’impaginazione di documenti,
dei programmi Quantum GIS e ESRI ArcMap,
dei programmi di disegno assistito Autocad e VectorWorks prevalentemente in 2D.
Conoscenze linguistiche
Ottima conoscenza della lingua inglese, parlata e scritta.
Buona conoscenza della lingua tedesca, parlata e scritta.
Elementi di francese e di spagnolo.
Possesso della patente di guida cat. “B” in corso di validità
Inoltre, il sottoscritto autorizza al trattamento dei dati personali, secondo quanto previsto
dalla Legge 675/96 del 31 dicembre 1996.
Udine, 18 luglio 2014
La sottoscritta dichiara che quanto è affermato nel presente curriculum vitae corrisponde
al vero, consapevole delle sanzioni penali cui può andare incontro, previste dall’art. 76 del
DPR 445/2000, in caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci e della decadenza dei
benefici conseguiti a seguito di un provvedimento adottato in base ad una dichiarazione
rivelatasi, successivamente, mendace nel presentare istanza di partecipazione alla
selezione in oggetto ai sensi e per gli effetti del DPR 445/2000.
Udine, 18 luglio 2014
17
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
232 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content