close

Enter

Log in using OpenID

csenews n. 22

embedDownload
cseNews
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
Magazine quindicinale on line - www.csen.it - [email protected]
Giornata CSEN
sport integrato
In questo numero
(cliccare sui numeri)
C
on oltre 30 iniziative
diffuse in 14 Regioni si è
svolta la 2^ edizione della
giornata nazionale dedicata
allo sport integrato. Dopo il
successo 2013, all’interno del
Progetto Disinvolto, il CSEN
ha inserito l’evento nel proprio programma annuale.
CONTINUA A PAG. 4
Corso CSEN
per cinofilo baby
N
asce il corso CSEN per
operatore cinofilo baby
riservato ai giovanissimi. Il
programma comprende tre
lezioni teoriche e pratiche:
sabato 22 marzo, sabato 29
marzo e sabato 5 aprile 2014
presso l’Accademia Cinofila
Fiorentina.
CONTINUA A PAG. 15
A Dubai straordinaria performance
del CSEN karate nel gotha mondiale
E
- cliccare sui testi
o sui numeri delle
pagine per entrare
- cliccare sul bottone
rosso a fondo
pagina per tornare
alla prima
xploit del CSEN nello scenario avveniristico dell’emergente Dubai, una
delle potenze economiche più occidentalizzate nel mondo arabo. In una
competizione di altissimo livello agonistico con 36 Paesi tradizionalmente
forti il CSEN ha conseguito un traguardo prestigioso attestandosi autorevolmente al 9° posto. E’ stata determinante la professionalità di Delia Piralli - Vice Coordinatore Nazionale del Karate - che ancora una volta ha espresso le
sue grandi capacità di promoter sportiva. Ha guidato autorevolmente la delegazione qualificando la visibilità internazionale del CSEN.
PAG. 2
2 CSEN karate a Dubai
4 Sport integrato
6 Evento “Fu Jow”
7 Ginnastica artistica
8 Corso di survival
9 Calcio giovanile
10 “Sport Siena Week”
11 Ginnastica Sud Italia
12 ”CSEN in Danza”
13 Stage di aikido
14 Stage di hip hop
15 Corso cinofilo baby
16 Campioni a 4 zampe
17 Oscar dello sport
18 Immagini eventi CSEN
20 Centro “Shen Men”
22 Trofeo di judo
23 Convenzione CREAIT
25 Dossier defibrillatori
29 ”Classi in movimento”
Stage di ju jitsu
Deferimento Probiviri
2
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI INTERNAZIONALI
AL 9° POSTO FRA LE RAPPRESENTATIVE PIU’ FORTI
A Dubai straordinaria performance
del CSEN karate nel gotha mondiale
Classifica Nazioni
1 Egitto
2 Emirati Arabi
3 Kuwait
4 Russia
5 Francia
6 Arabia Saudita
7 Marocco
8 Iran
9 Italia CSEN
10 Ucraina
11 Armenia
12 Georgia
13 Turchia
14 Tunisia
15 Ecuador
16 Germania
17 Azerbaijan
18 Spagna
19 Svezia
20 Palestina
21 USA
22 Slovacchia
23 Finlandia
Recentemente la Rappresentativa Nazionale Csen è volata a Dubai per
partecipare ad uno degli eventi più importanti e rappresentativi nel panorama del karate mondiale ed indiscutibilmente quello più ricco di fascino, vuoi per la logistica e le fantasie metropolitane che avvolgono la
città di Dubai, ricca di fascino per l’opulenza e la sfarzosa architettura
che colpisce i nostri occhi e quanto mai avveniristica nella sua struttura
urbanistica. Elettrizzante, avvincente, unico ed irripetibile, sono solo alcuni degli aggettivi che i partecipanti alla spedizione hanno usato per
definire l’esperienza vissuta.
L’Open di Karate di Dubai, visto anche il “Supporter” (lo sceicco Rashid
Al Maktoum), era già di per sé una garanzia sulla scelta fatta, ma l’importanza della manifestazione e l’elevato profilo tecnico, lo sì è potuto verificare già all’atto delle registrazioni in loco, ci accolgono un interminabile numero di delegazioni pazientemente in attesa di potersi accreditare, e quindi volti noti e meno noti tra gli atleti, campioni del mondo e
rappresentative provenienti da ogni dove, tra le più forti al mondo TURCHIA, EGITTO, FRANCIA, RUSSIA, KUWAIT, IRAN e MAROCCO,
BRASILE, U.S.A., ECUADOR, SPAGNA, ecc.
Oltre 36 le nazioni ed oltre 46 le delegazioni partecipanti. Presente
per tutta la manifestazione il Presidente della WKF Espinos ed i vice
presidenti in carica. L’arbitraggio, diretto dal buon vecchio Ortega, ci regala subito una chicca: vengono eliminati i ripescaggi e quindi la gara appare da subito molto impegnativa, perché ad eliminazione diretta, e visti
i premi in denaro in palio nelle categorie individuali, ma ancor di più
nella categoria team dove i montepremi al primo team classificato ed al
secondo a scalare, fanno da subito intendere ciò che ci aspetta e che
nulla sarà lasciato al caso. Gli atleti italiani, tutti di alto profilo tecnico,
unitamente a giovani speranze oculatamente selezionati, attraverso i risultati conseguiti a Foligno, risultati già conseguiti in gare internazionali
all’estero e ultimo, ma non ultimo fidelizzazione e partecipazione all’attività CSEN, hanno dato prova di carattere e grande qualità tecnica. Ma entriamo nel vivo della competizione. Nella
prima giornata di gara si sono da subito distinti gli atleti della regione Lazio,
nei kata con l’oro di CAROLINA
AMATO (asd Esercito),e l’argento di
DIANA LEONARDO (asd Esercito).
A seguire il giorno dopo arriva l’oro
sempre nei kata di NOEMI NICOSANTI (asd Esercito). (segue a pag. 3)
Torna indietro
3
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI INTERNAZIONALI
AL 9° POSTO FRA LE RAPPRESENTATIVE PIU’ FORTI
A Dubai straordinaria performance
del CSEN karate nel gotha mondiale
Nella gara a squadra di kumite la nostra rappresentativa non è stata delle più fortunate nel sorteggio. Al
primo turno subito i grandi campioni della Russia e
quindi senza ripescaggi tutto è stato inutile. Stessa sorte per Laura De Frenza, (campionessa europea team
kata), che perde al primo turno il confronto con la
forte campionessa spagnola Sanchez, nell’altra pool la
vice campionessa mondiale francese Scordo arrivava
agevolmente in finale che si aggiudicava poi sulla Sanchez. Idem come sopra per Andrea Nekoofar che perde al secondo turno con un inspiegabile tre a due
contro un beniamino della famiglia reale in tribuna e
per Devid Lena, che passa tre turni con delle ottime
prestazioni poi cede di misura tre a due al forte atleta del kuwait che va in finale anche qui oltre i gemelli kuwaitiani Al Mossawi, già vincitori nella gara squadra kata team e già medagliati ai mondiali WKF. Arriva solo terzo il francese Duck secondo ai mondiali di Parigi, si aggiudica loro l’atleta Egiziano che gareggiava per l’ AHli Ahli Club, fresco di contratto. Finalmente il quarto giorno arriva nel kumite senior il
bronzo di DAVIDE GALIMBERTI anche lui atleta del Lazio (asd Advengers ), che si è ben comportato visto
che perde in semifinale con il forte atleta dell’Iran che si aggiudicherà la categoria battendo in finale il campione del mondo di Parigi, il turco Erkan. Si conclude così la nostra spedizione a Dubai, ritornando in Italia con due ori, un argento ed un bronzo, fieri ancora una volta di aver degnamente rappresentato il nostro paese ed il Csen. Un plauso va comunque a tutti i ragazzi inclusi quelli arrivati a ridosso del podio che
hanno contribuito a far sì che la
RAPPRESENTATIVA CSEN si classificasse al nono posto nella classifica
generale. Un ringraziamento particolare va al Presidente Nazionale
FRANCESCO PROIETTI ed allo
Sponsor BARRUS, che hanno reso
possibile questa indimenticabile
esperienza, ai coach ed a tutto lo
staff, che hanno sostenuto gli atleti
sia in gara che al di fuori in maniera
esemplare e per tutta la durata della trasferta. E’ stata determinante la
professionalità di Delia Piralli - Vice
Coordinatore Nazionale del Karate che ancora una volta ha espresso le
sue grandi capacità di promoter
sportiva. Ha guidato autorevolmente
la delegazione qualificando la visibilità del CSEN sulla scena mondiale.
Torna indietro
4
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI NAZIONALI
IL CRESCENDO ROSSINIANO DELLA 2^ EDIZIONE
Giornata Nazionale dello Sport Integrato:
eventi CSEN in 14 Regioni
Con oltre 30 iniziative diffuse in 14 Regioni Italiane si è svolta la seconda edizione della giornata nazionale dedicata
allo Sport Integrato. Dopo il successo dello scorso anno, maturato all’interno del Progetto Disinvolto, il C.S.E.N. ha
inserito l’iniziativa nel proprio programma annuale raccogliendo ovunque patrocini delle Istituzioni ed un grande riscontro di pubblico ma soprattutto tanto entusiasmo tra i partecipanti. Lo scopo dell’iniziativa è quello di ritrovarsi
in un grande appuntamento nazionale e sostenere le Associazioni che, attraverso lo sport, svolgono una importante
azione di integrazione tra persone disabili e non disabili. Quest’anno con la seconda edizione sono infatti aumentati
sia il numero delle iniziative, sia le sedi delle attività, così che guardiamo con ottimismo già al prossimo anno. Per
ora, però, vogliamo raccontare con le immagini pubblicate l’iniziativa svolta in Umbria e Abruzzo che per primi hanno documentato l’iniziativa. Da Santa Maria degli Angeli in provincia di Perugia ci giungono le parole del
Presidente Regionale Fabbrizio Paffarini che così racconta la giornata:
“Grande giornata di Sport integrato presso il 3T Sporting Village. Da una giornata di pioggia e maltempo, come si presentava
il cammino fin dalle prime ore dell’ alba, ne sono usciti arcobaleni coloratissimi e, anche grazie alla disponibilità dei responsabili dello splendido centro sportivo 3t sporting village, si e’ accesa, spettacolare e festante di luci e calore, la 2° giornata nazionale sportintegrato in Umbria, segno evidente che, anche da momenti convenzionalmente difficili, possono nascere situazioni di grande bellezza e di assoluta fecondità. L’evento ha avuto inizio qualche giorno prima presso il prestigioso “Istituto
Serafico di Assisi” diretto competentemente e con dolcezza dalla presidente Avv. Francesca Di Maolo, alla quale, il C.S.E.N.,
esprime ancora sincera gratitudine per averci ammesso tra quelle mura dove recentemente ha parlato Papa Francesco. Grazie anche ai tanti Tecnici e Dirigenti delle Società affiliate che si sono spesi senza risparmio di energie per l’ottima riuscita
della iniziativa, coordinati passionalmente dal referente sportintegrato e CSEN sociale Dott. Luca Panichi, dai presidenti provinciali di Terni e di Perugia Nicola Di Staso e Giuliano Baiocchi e dal presidente regionale Fabbrizio Paffarini. Come dicevamo,
nonostante la pioggia, vi è stata una presenza folta di scuole, associazioni culturali, di promozione sociale e società sportive
dilettantistiche, che hanno reso l’evento efficace e ricco di buoni sviluppi. Con lo Sport Integrato, intendiamo favorire la pratica
motoria, sportiva e ludico-agonistica, prevedendo attività congiunte fra
atleti disabili e atleti non disabili, in una logica di vera interazione, per la
piena inclusione e la promozione delle migliori opportunità di ciascun individuo. In questo senso e sotto questi auspici, gli organizzatori, hanno registrato l’adesione delle Scuole Medie 1 e 2 Assisi, il Liceo Scientifico e il
Convitto Nazionale Principe di Napoli Assisi, il Liceo Classico Assisi, l’Itis
Marco Polo Santa Maria degli Angeli, l’Ipsia Perugia Marconi, l’Istituto San
Paolo Perugia, il Liceo Artistico Perugia Bernardino di Betto, ed inoltre
l’adesione della Direzione didattica Don Bosco di Bastia Umbra, del Liceo
scientifico di Città della Pieve e dell’Itis di Città di Castello, centrando
l’obiettivo di far partecipare i ragazzi/e alle diverse discipline proposte.
Sono stati calorosamente coinvolti i ragazzi dell’Istituto Serafico di Assisi,
così come festosa è risultata la rappresentanza dell’Asad, Cooperati-
va Sociale operante nel territorio bastiolo/perugino e dell’Anmil, sezione Sport integrato e disabilità, guidati dal presidente Diego Emili.
A dare inizio ai “lavori” è stata la Danza Integrata, capitanata dalla
scatenata Maria Teresa Brufani della Asd Sole Luna Dance Gallery
, coadiuvata dalla Asd Espressione Danza di Pamela Pettirossi e
dalla Ac Vitality di Serenella Barbarossa; un bel momento di festa
che ha introdotto poi l’esibizione di Agility e Mobility Dog della scuola di Lacugnano-Pg guidata da Andrea Bellachioma, referente CSEN
Umbria Cinofilia.
(continua a pagina 5)
Torna indietro
5
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI NAZIONALI
IL CRESCENDO ROSSINIANO DELLA 2^ EDIZIONE
Giornata Nazionale dello Sport Integrato:
eventi CSEN in 14 Regioni
A seguire, le dimostrazioni di Scherma Integrata del Circolo Schermistico Umbro, coordinato da Roberto Donatelli, il Sitting
Volley, con gli istruttori/proff. Antonella Piccotti ed Eraldo Martelli, le esibizioni di falconeria con Francesco Ciccarese, l’Asd
Montemorcino Calcio Integrato guidata dal Presidente Stefano Bulletti, la Soft-Air sez.8 di Ponte San Giovanni e l’Asd Sibillini
Adventure Settore Sopravvivenza Nazionale Csen del grande Mst.Giuseppe Fasulo, l’Asd Karate Grifo con gli istruttori/dirigenti Mila Breccolenti e Leonardo Belardi, l’Asd Fitarco di Assisi, l’Ac Fratello Asino di Assisi per l’onoterapia e la Pet Terapy
con Eleanna Rossi e alcuni rappresentanti della Uc. Petrignano settore Handbike integrato. La presenza così ricca e variegata
di società sportive e associazioni, ha entusiasmato e gratificato le autorità istituzionali presenti, tra i quali ricordiamo: L’Assessore allo sport della Provincia di Perugia Roberto Bertini, il Presidente regionale del Coni Gen.le Domenico Ignozza, il Presidente Regionale del Cip Francesco Emanuele, la Coordinatrice per l’Educazione Fisica del Miur Perugia Prof.ssa Caterina Piernera, il Presidente Provinciale Cip Pg Paolo Taddei, il Presidente della Federazione Internazionale Pugilato Franco Falcinelli, l’ Assessore allo sport del Comune di Assisi Francesco Mignani e rappresentanti dell’Inail Direzione Regionale Umbria in vece del
Pres.Tullio Gualtieri.Tutti hanno favorevolmente convenuto su come questa rete di interessi e attività promossi dallo CSEN dovrà crescere ed espandersi per un nuovo e più attuale modello di integrazione sociale dei giovani, della civile convivenza e per
la realizzazione vera delle pari opportunità tra tutte le persone.”
In contemporanea si sono svolte iniziative a Pescara, con il Sitting volley, Karate Adattato, Balli di Coppie, Judo,
Scherma e promozione subacquea, in Calabria con il Nuoto e l’indoorcycling, in Campania con percorsi di abilità
(previsti per i centri CAS del CONI), basket in carrozzina, tae-kwondo per non vedenti, balli di gruppo con persone
down, dimostrazioni di pattinaggio a rotelle, in Friuli Venezia Giulia con Arti marziali, Tiro a segno (pistola e carabina), Golf, Baseball, a Roma con il calcio integrato, il Karate e la Box, in Lombardia con Attività di karate integrato tra
atleti con disabilità ed atleti senza disabilità, in Piemonte con la Danza, in Puglia con School Cup Sport Inclusion, Basket e Tiro con l’Arco, in Sardegna con attività di equitazione e ippoterapia, in Sicilia con fitness e nuoto, in Toscana
con la cinofila, percorsi di agility, laboratori didatti e il progetto "kada" con il karate adattato, in Trentino Alto Adige
con il Karate, in Valle d’Aosta con l’iniziativa sport senza barriere ed infine il Veneto che chiuderà il programma il
prossimo 8 marzo con uno spettacolo sportivo. Si ringraziano, quindi, tutti i Comitati Periferici dell’Ente e tutte le
Associazioni che hanno aderito all’iniziativa dedicata alla solidarietà e alla gioia di vivere. Nei prossimi giorni attendiamo fotografie e racconti da tutte le sedi per parlarne nei prossimi numeri e preparare l’appuntamento del prossimo anno.
Torna indietro
cs eNew s
6
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A VASTO (CHIETI)
Evento CSEN “Fu Jow”: rassegna di arti
marziali di altissimo livello tecnico
E’ cresciuta oltre ogni rosea aspettativa la gara di promozione sportiva dilettantistica promossa da CSEN denominata FU JOW “Artiglio della Tigre”. Le esecuzione di forme taolu
e kata, oltre ai quasi duecento combattimenti
sono andati avanti senza sosta per tutta la
giornata al PalaBCC di Vasto. Quella che si è
svolta nel palazzetto vastese è stata la quarta
edizione del Fu Jow (Artiglio della Tigre), manifestazione CSEN ideata dalla Tullio Academy
di Casalbordino guidata dall’instancabile maestro Rocco Sergio TULLIO. E’ stato necessario reperire una struttura capiente per poter
ospitare le numerose postazioni di gara. Sul
parquet del PalaBCC si sono svolti fino a sei
incontri in contemporanea, con 4 tatami, un
ring e la spettacolare gabbia. Organizzazione impeccabile e curato nei particolari, come, ad esempio, con la presenza di due ambulanze, due medici, numeroso personale paramedico, un defibrillatore, un servizio di sicurezza composto da quindici addetti. Partner dell'evento il Comune di Casalbordino, rappresentato durante la giornata da
molti dei suoi amministratori. Ma i veri protagonisti sono stati gli atleti, dai bambini più piccoli, che si sono cimentati in competizioni, fino agli atleti di grande spessore, con accesi combattimenti (competitivamente parlando) per
la conquista di una vittoria. Uno spettacolo anche per il numeroso pubblico presente, circa duemila appassionati,
che ha potuto apprezzare le diverse discipline come kung fu, kickboxing, muay thai, sanda, qinda, kung fu, karate,
mma ed altre ancora. Il livello tecnico degli atleti, a dire dai maestri presenti e dei giudici di gara, è stato molto alto
grazie anche alla presenza dei migliori team italiani. Ora per la Tullio Academy continuerà la stagione e i corsi organizzati, in ambito CSEN, nei comuni del comprensorio, tra cui quello di difesa personale. Poi, come annunciato dal
maestro Rocco Tullio e dagli assessori di Casalbordino, c'è intenzione di organizzare un appuntamento, una sorta di
gran galà delle arti marziali, durante la stagione estiva.
A Padova giornata CSEN degli sport irlandesi
Recentemente a Padova, presso lo Stadio Euganeo messo a disposizione per l'occasione dall'Assessorato allo Sport grazie all'ottimo rapporto in essere con il Comitato di Padova, si è svolta la
giornata CSEN dedicata agli sport irlandesi, in collaborazione con la manifestazione “Irlanda in Festa” organizzata per la Festa di San Patrizio che ogni anno richiama decine di migliaia di visitatori
da tutto il Veneto. L'ASD Dropkick, ideatrice dell'evento, dopo una settimana dedicata ai media ed
alla promozione di questa bellissima giornata di Sport, è riuscita nell'impresa di unire nella stessa
giornata il disputarsi dell'ADIGE CUP, storico trofeo conteso da Padova e Rovigo, al Footbal australiano opponendo gli Eagles Milano l'Oxford UARF, invitato per l'occasione da oltremanica. Al
termine di un derby combattutissimo, dunque i Paddies padovani si sono imposti su Rovigo col
punteggio di 18 (03-09) a 11 (01-08) grazie ad una straordinaria prestazione di Nicolò Zacchettin.
A seguire la splendida esibizione di Football Australiano ha incantato il numeroso pubblico, e confermato la forte attenzione e presenza del CSEN per gli sport cosiddetti minori.
Torna indietro
7
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI REGIONALI
NEL LAZIO
Oltre 300 atlete al campionato regionale
CSEN di ginnastica artistica
Il 23 Febbraio si è aperta la
stagione sportiva 2014 del
campionato CSEN. Nella
prima gara hanno partecipato 37 associazioni sportive
provenienti da tutte le province della regione Lazio,
per un totale di 300 atlete,
un grande successo per
questo ente sportivo.
Le categorie partecipanti a
questa gara sono state le allieve e senior, individuali e a
squadre. Era presente in
campo gara il prof. Mario
Pappagallo, il quale ha premiato le atlete e ha ricordato a tutti il significato educativo e sportivo del nostro
ente.
Per quanto riguarda le premiazioni abbiamo visto salire sul podio nella categoria allieve a squadre: 1° class. Atletico Talenti, 2° class. Evolution, 3°class Olimpia 2000. Categoria senior a squadre: 1° class. Evolution, 2° class. Atletico Talenti, 3° class A.S.D. Scorpion Team. Nella categoria
delle allieve individuali sono state premiate le ginnaste: 1° class. Trentino (Bracelli), 2° class. Privoli (Bracelli), 3° class. Petrucci (Pol. Ottavia). Nella categoria senior individuali: 1° class. Amelia
(Evolution), 2° class. Troiani (Evolution), 3° class. Curci (Frascati). Trampolino, trave e corpo libero
sono stati gli attrezzi sui quali le atlete si sono esibite, dando prova di grande preparazione. Hanno infatti mostrato esercizi di grande valore, ben eseguiti e strutturati.
Tutte le ginnaste si sono comportate in modo esemplare dando grande prova delle loro abilità in
questo sport, ovviamente, sempre sostenute e seguite dalle loro insegnanti che passo passo le
hanno accompagnate in questa piccola avventura. Grande il lavoro della giuria, che sotto l’eccellente guida del Responsabile Ilenia Oberni, ha permesso un ottimo svolgimento della gara. Tutto
questo è stato possibile grazie all’ottima organizzazione del Responsabile Nazionale del settore
della Ginnastica Artistica, Giuliano Pascale, il quale conclude la giornata di gara ricordando a tutti
il prossimo appuntamento, che si terrà il 9 Marzo, sempre nella località di Montalto di Castro,
dove vedremo partecipare le categorie esordienti e juniores, individuali e a squadre.
Noemi Milan
Torna indietro
8
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI NAZIONALI
SCUOLA DI SOPRAVVIVENZA CSEN
Corso “Tactical Combat Casualty Care”
per l’aggiornamento degli istruttori survival
Il Corso TCCC modulo base è stato progettato
appositamente per il personale che effettua la SOPRAVVIVENZA OPERATIVA e che intende migliorare le proprie capacità addestrative e professionali. Il corso comprende simulazioni basate su scenari
e sottolinea le differenze tra le attività in ambiente
civile e l'assistenza medica sul "campo di battaglia"
/ ambiente ostile. Il Corso tenuto da personale
tecnico e specializzato è particolarmente adatto a
tutti i professionisti / istruttori che operano nel
campo della Sopravvivenza e che hanno la responsabilità di gestire e formare persone durante i propri Corsi e attività. AL SUPERAMENTO DEL
CORSO VERRÀ RILASCIATA UNA CERTIFICAZIONE PTC-IRC (valida a livello Nazionale & Internazionale) & UN ATTESTATO DEL TCCC.
CONTENUTO DEL CORSO
Primo Modulo (1° Giorno): A) Il Trauma: epidemiologia e meccanismo di lesione; B) Trauma a livello del cranio; C) Trauma toracico; D) Trauma addominale; E) Trauma arti; F) Ferite penetranti da
punta e trattamento; G) Ferite arma da fuoco e
trattamento; H) Emorragie arti inferiori e trattamento; I) Lesioni da freddo; J) Patologia da calore;
K) Riconoscimento lesioni da trauma chiuso a livello toraco-addominale; L) Supporto vitale al soggetto traumatizzato: valutazione dello stato di coscienza, pervietà delle vie aeree, gestione dei traumi toracici e addominali, controllo delle emorragie; M) Fratture e trattamento; N) Presidi e tecniche di mobilizzazione ed immobilizzazione; O) Concetti sulla MEDical EVACuation. Secondo Modulo (2° Giorno): A)
Introduzione alla TCCC – differenze tra gli scenari civili e war.; B) Care Under Fire (CUF) – Supremazia di
fuoco, estrazione sotto il fuoco e l'uso di tourniquet; L’addestramento al CUF sarà accompagnato da scenari pratici. a. Applicazione Tourniquet, verrano effettauati dei mini scenari per applicare efficacemente vari
tipi di tourniquet in base alle linee guida aggiornate del TCCC. b. Alfabeto fonetico NATO. c. 9 line - I partecipanti impareranno ad effettuare la comunicazione per la richiesta della MEDEVAC secondo le linea
guida aggiornate del TCCC; C) Tactical Field Care (TFC) – I partecipanti impareranno a: a. valutare la coscienza, b. stabilire le priorità di gestione delle lesioni, c. gestire con tecniche di base le vie aeree secondo
le competenze, d. trattare traumi al torace con tecniche di base, e. controllare le emorragie arti e le emorragie giunzionali, f. fornire assistenza per situazioni tattiche quali: ipotermia, ustioni, lesioni penetranti agli
occhi etc.; D) Tactical Evacuation Care – I partecipati impareranno i concetti del ruolo di una squadra di
evacuazione. Il nostro team di istruttori, insieme con i partecipanti, analizzerà alcuni scenari operativi.
INFORMAZIONI: La location del Corso sarà ROMA. La data è fissata al 14-15 GIUGNO 2014.
WWW.THRUNESURVIVAL.COM - ThruneSurvivalASD - 328/8239973.
Torna indietro
9
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A MESSINA
Oltre 300 partecipanti al campionato
riservato alle categorie giovanili
Movimento in crescita quello
del calcio giovanile targato
Csen nella città di Messina. Si è
infatti appena conclusa la prima
fase del Campionato Provinciale riservato alle categorie Primi
Calci, Pulcini ed Esordienti. Nell'esclusivo palcoscenico del
Centro Sportivo Messina Sud si
sono incontrati oltre 300 ragazzini che hanno dato vita a
numerose partite sui vari campi
allestiti
dall'organizzazione.
Straordinaria inoltre la risposta
del numeroso pubblico che ha
fatto da cornice alla manifestazione. I piccoli campioncini sono stati bravissimi ad onorare
lo spettacolo strappando gli applausi dei presenti per le numerose giocate da far stropicciare gli occhi. Nella categoria Primi Calci sono stati i padroni di casa del Messina Sud ad imporsi nella finalissima con la Scuola Calcio Sicilia
che si accomoda nella piazza d'onore. Completa il podio l'Atletico Roccalumera che ha battuto nella finalina la rivelazione del torneo e squadra simpatia Nuova San Pantaleone. Finale per il quinto posto ad appannaggio del Centro
Efraim. Si scambiano invece le posizioni le due finaliste nella categoria Pulcini. Questa volta ad avere la meglio è la
Scuola Calcio Sicilia che ha battuto il Messina Sud ai calci di rigore al termine di una equilibratissima finale ed un intero torneo giocato da assoluti protagonisti. Ruolo importante nella competizione recitato anche dalle compagini
Siac, Riviera Nord e Centro Efraim, fuori dalle fasi finali per episodi dopo aver mostrato qualità importanti per tutta
la fase a gironi. E' invece l'Atletico Roccalumera del Presidente Gugliotta ad arrivare davanti a tutti nel torneo Esordienti. Un vero dominio per gli jonici che si sono sbarazzati della concorrenza legittimando la superiorità con le altre squadre battendo la Scuola Calcio Sicilia in finale. Eppure i rossoneri di mister Randazzo avevano ben impressionato durante tutto il campionato. Al terzo posto è arrivato il Riviera Nord, autore di un torneo in crescendo di prestazioni e risultati superando il
Kikos Club nella finale per il gradino più basso del podio "vendicando" così la sconfitta nella fase
a gironi. Quinto posto per il Siac
che ha avuto la meglio sul Fc
Contesse in rimonta. Appuntamento ad Aprile per l'inizio della
seconda fase, quella primaverile,
che vedrà ai nastri di partenza
nuove squadre aggiungersi alle altre per un programma ancor più
ricco di partite e di emozioni.
Andrea Argento responsabile
Provinciale settore calcio Messina
Torna indietro
cs eNew s
10
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A SIENA
Nel programma di “Sport Siena Week”
il corso CSEN di management sportivo
Nell’ambito della 1^ edizione di “Sport
Siena Week”, organizzata dal Comune di
Siena, con il contributo di Banca Monte
dei Paschi di Siena, coinvolte federazioni
sportive, enti, società, associazioni sportive, tra momenti di socialità, mostre,
cultura e sport, il cinquecentesco “Palazzo Patrizi-Piccolomini”, sede dell’Accademia degli Intronati, ha ospitato il
“Corso di Management Sportivo” del
Centro Sportivo Educativo Nazionale –
Comitato di Siena.
Da sinistra Michele Falvino Presidente del Comitato Provinciale CSEN
di Siena, Roberto Montermini delegato CONI Siena, Alessio Pernazza Rivolto a dirigenti, operatori tecnici e
sportivi che, svolgono attività dirigenziaVice Presidente Regionale CSEN Toscana.
li, gestionali nelle associazioni e società
sportive dilettantistiche, con una parentesi Socio, Psico-Pedagogica, “bullismo nello sport” ed “abbandono precoce”; il 1 marzo, l’evento, ha aperto il sipario alla sei giorni senese. Dopo i saluti del
Presidente del locale Comitato Provinciale CSEN: Michele Falvino, dell’Assessore allo Sport del
Comune di Siena: Leonardo Tafani; del delegato CONI Siena: Roberto Montermini; del Vice Presidente Regionale CSEN Toscana: Alessio Pernazza; presenti: il Presidente del Comitato Provinciale
CSEN di Pisa: Giovanni D’Onza; in rappresentanza della sede centrale: Achille de Spirito; la
dott.ssa Luana Morgilli, Psicologa dell’età evolutiva; la dott.ssa Sophie Libertino; il dott. Simone Boschi e via via gli altri relatori, hanno illustrato le varie problematiche legate agli aspetti socio-pedagogici, fiscali e legali; adempimenti e quant’altro. Il programma, presentato in precedenza presso la
Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico, dal Sindaco Bruno Valentini e gli assessori allo sport ed al turismo, Leonardo Tafani e Sonia Pollai, ha
visto ospiti della conferenza: Simone
Pianigiani, coach della nazionale di basket e testimonial dell’iniziativa; Salvatore Sanzo, presidente CONI regionale; Roberto Montermini, delegato
CONI Siena ; Maurizio Bai responsabile Area Toscana, Umbria e Marche
del Monte Paschi Siena; Giovanni Nipoti Marketing Manager di RCS
Sport. Calendario ricco di eventi, con
oltre 30 appuntamenti, una settimana
che, si pone come obiettivo “celebraDa sinistra Simone Boschi, Michele Falvino, Roberto Montermini, Alessio
re lo sport a 360°”.
Pernazza.
Torna indietro
11
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A BATTIPAGLIA (SALERNO)
In evidenza la società Fisiolinea Club di Potenza
al campionato interregionale di ginnastica
L’associazione sportiva dilettantistica Fisiolinea Club di Potenza, conquista un risultato importante
nel Trofeo interregionale di Ginnastica Sud Italia targato CSEN, svoltosi recentemente a Battipaglia
presso il locale palazzetto dello sport “Palaschiavo”. Al campionato interregionale di ginnastica
hanno preso parte oltre 15 società sportive dal Sud-Italia con più di 300 atleti partecipanti, dando
vita ad una kermesse sportiva di alto profilo tecnico e agonistico.
Ottima l’organizzazione della manifestazione, curata nei minimi particolari dallo staff dei dirigenti
CSEN, che ha permesso a tutti di sentirsi protagonisti e vivere un clima di sana competizione
sportiva all’insegna del massimo fair plein. Così ogni atleta ha presentato la propria esibizione
coreografica e una serie di elementi tecnici ai vari attrezzi previsti dalla competizione, con il
massimo impegno agonistico, dando lustro al lavoro svolto dallo team tecnico del club Potentino e
soprattutto dai valori che la responsabile tecnica del sodalizio la prof.ssa Carmen Ranauda ha
profuso loro con dedizione al valore dello sport.
Importante il piazzamento dell’ associazione sportiva dilettantistica potentina che ha avuto
l'onore di salire più volte sul podio conquistando alcuni primi posti e contribuendo ad offrire uno
spettacolo di alto valore tecnico agli spettatori che hanno affollato le tribune del Palaschiavo. La
dirigente tecnica dei potentini, prof.ssa Ranauda, sentita per l’occasione ha affermato: " il successo
di questa partecipazione è il frutto di un intenso lavoro, svolto in questi mesi, da parte dei tecnici
della Fisiolinea.
Siamo pronti a far vivere nuove sfide alle nostre atlete. Sono soddisfatta, altresì delle prestazioni
delle atlete che hanno
saputo
eseguire,
alla
presenza di giudici nazionali
competenti e qualificati, in
maniera eccellente, ogni
singolo attrezzo e coreografia dimostrando precisione e gusto artistico".
Di prestigio il montepremi
offerto ai partecipanti a
testimonianza di un momento di confronto tra le
diverse tecniche e metodologie di allenamento, che
devono rappresentare un
elemento di crescita tecnica e di alta socializzazione.
Sandrino Caffaro
Torna indietro
12
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
ROMAGNA A LUGO (RAVENNA)
Le più qualificate scuole di danza
partecipano all’evento “CSEN in Danza”
Grande partecipazione alla manifestazione “Csen in Danza” organizzata recentemente dal Comitato Provinciale Csen di Ravenna presso il Palabanca di Romagna a Lugo. L'evento, ideato e fortemente voluto dal
Presidente Provinciale Csen Ravenna, Prof.ssa Maria Francesca Baldi, è giunto alla sua sesta edizione. Protagonisti più di 300 tesserati, appartenenti alle Associazioni affiliate al Csen delle Province di Ravenna e
Forlì-Cesena dei settori ginnastica e danza. Nel corso della manifestazione si sono esibiti atleti in età scolare, adolescenti, giovani ed adulti nelle discipline: Danza classica, Moderna, Contemporanea, Jazz, Hip-Hop,
Sportiva e Folk.Il pubblico entusiasta ha sottolineato l'ottimo livello coreografico e tecnico dei partecipanti. Un arrivederci alla prossima edizione.
Torna indietro
cs eNew s
13
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A NOVARA
Stage di aikido con il Maestro giapponese
Kenjiro Yoshigasaki in Europa da 35 anni
Si è concluso recentemente un altro stage di Aikido intenso di nuove ed entusiasmanti emozioni. Il “Centro Sportivo A.M.O.S.” ha accolto in soli 2 giorni un’affluenza di un centinaio di persone, arrivate da diversi paesi europei e
città italiane, desiderose di incontrare il loro Doshu, Maestro giapponese di Aikido, Kenjiro Yoshigasaki. Questa, a differenza delle altre volte, è stato per noi tutti un incontro “speciale”. Con lui è stato festeggiato l’anniversario del
suo arrivo in Europa: ben 35 anni! Era infatti il lontano 1979 quando dal Giappone arrivò con il suo bagaglio di nozioni e, con tanta umiltà, intraprese un percorso di insegnamento di quella straordinaria arte marziale che è il Ki Aikido e che purtroppo oggi non tutti conoscono. Oggi, a distanza di anni, egli vanta la partecipazione di migliaia di
persone in tutto il mondo che seguono il suo cammino. In questi giorni, il suo carisma ha colmato il dojo della nostra Associazione, (L’asd. Atletica KI AIKIDO ITALIA) e tutti insieme ci siamo riuniti ad una cena celebrativa dell’evento, accompagnata dalla presentazione delle ragazze con la katana, un gruppo di giovani, e non, che praticano Aikido con le loro spade giapponesi danzando a suon di musica. Grande evento anche la consegna da parte sua del diploma di 8° Dan al Presidente della nostra Associazione, Sensei Bruno Maule, più alto in grado in tutta Europa e il
diploma di 4° Dan al Maestro Moreno Maule, responsabile del settore giovanile dell’A.A.K.A.I.
Marisa Agliata
Torna indietro
14
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A LECCE
Livello tecnico di alto profilo e spettacolo
nello stage regionale CSEN di hip hop
Parterre gremito ed entusiasmo
da stadio per lo stage di Hip
Hop C.S.E.N., indetto ed organizzato recentemente a Lecce,
presso il Palazzetto dello Sport
“ San Giuseppe da Copertino “,
dalla Responsabile Regionale
C.S.E.N. Danza Sportiva, M° Rita
Castelluzzo.
L’evento, patrocinato dalla Presidenza Regionale del C.S.E.N. Puglia, nella persona del Presidente
sig. Domenico Marzullo, riservato alle sole società affiliate
CSEN, ha visto la partecipazione
di 300 atleti delle svariate scuole di danza provenienti dalla Regione Puglia, riscuotendo un
grande successo dal punto di vista numerico, sia per gli atleti
partecipanti, che per i numerosissimi fans al seguito delle rispettive scuole di danza, che si
sono fatti largo, sostenendo a
gran voce i propri tecnici, insegnanti ed atleti. Alla manifestazione, le numerose scuole di Danza Sportiva
pervenute , hanno fatto da garante per lo spettacolo puro offerto dai propri atleti, per la gioia dei partecipanti, che per ogni passo danzante, và letteralmente in visibilio.
Queste sono le Associazioni Sportive affiliate intervenute: • ASD Centro Danza; • ASD Butterfly Dance; •
ASD Non Solo Danza;• ASD Battito Latino; • ASD Magic Dance; • ASD Lorisa Dance; • ASD Mambo Dance Academy; • ASD New Divas; • ASD Ferrari Dance; • ASD Accademia Latina; • ASD Generation Dance; •
ASD In Frank’s Memory; • ASD Dance Planet; • ASD Dancing Queen; • ASD Fantasy Dance; • ASD Obsession Avetrana; • ASD Physica; • ASD Break Dance; • ASD Progetto Gioventu; • ASD El Ritmo Latino Bari; •
ASD El Guapo de Cuba Bari; • ASD Glisses Bari; • ASD Fiebre Latina Andria; • ASD Fitness & Sport Noicattaro; • ASD Fun Dance Bari; • ASD Rosone Dance Foggia.
La cerimonia iniziale è stata affidata al Presidente Regionale C.S.E.N. Puglia, sig. Domenico Marzullo, che
nel suo intervento hanno sottolineato l’importanza che svolgono queste grandi manifestazioni sportive all’insegna del divertimento e del puro e sano sport, manifestando tutta la loro gioia nel vedere insieme
atleti ed insegnanti all’insegna del vero sport, quello promozionale, che continua a regalare gioie ed emozioni a chi davvero vive per lo sport e per la sua crescita. Un sentito ringraziamento và a tutti i sigg. arbitri,
giudici di gara, ai collaboratori del Coordinamento Nazionale C.S.E.N. Danza e a chi ha fatto tanto e continuerà a dare tanto per un solo bene comune: LO SPORT.
Torna indietro
15
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A FIRENZE
Corso CSEN per operatore cinofilo baby:
sinergia fra giovanissimi ed amici 4 zampe
Lo organizza il Csen, riservato a tutti i bambini e ragazzi che hanno un cane o lo vorranno avere. Imparare ad interagire e relazionarsi col cane nel migliore dei modi. Nasce, per i bambini e i ragazzi, il corso
per operatore cinofilo baby, organizzato dal Csen,
Centro sportivo educativo nazionale di Firenze e
Prato in collaborazione con l’Accademia Cinofila
Fiorentina Il Poderaccio situata in Via dell’Argingrosso, a Firenze (zona Ponte All’Indiano, lato Isolotto). Il
corso comprende tre lezioni pratiche e teoriche: sabato 22 marzo, sabato 29 marzo e sabato 5 aprile
con orari dalle 14.30 alle 18, presso gli accoglienti
ambienti dell’Accademia Cinofila Fiorentina. E’ dedicato a tutti i bambini che hanno un cane o che hanno intenzione di adottarne uno. Seguiti da operatori
specializzati si impara a comunicare col proprio animale, prendersi cura di lui e anche come portarlo
fuori al guinzaglio in modo autonomo senza la presenza vincolante dei genitori. E ancora: trucchi e suggerimenti per cucinare prelibate pappe per i cuccioli
o costruire giocattoli ad hoc per farli divertire. Ci
saranno lezioni teoriche, pratiche e laboratori didattici, ed è prevista una gustosa merenda per i partecipanti in ognuna delle tre unità di lezione. Nella data
finale del 5 aprile il programma prevede anche, a
partire dalle 16.45, l’esibizione dei baby conduttori
alla presenza di genitori e amici, in un piccolo percorso di agility dog, poi la consegna del diploma finale. Un’occasione per i bambini di trascorrere un pomeriggio diverso insieme ai genitori, in un ambiente
naturale e accogliente. Per info 392924517, scrivere a [email protected] - www.csenfirenze.it
Torna indietro
16
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI NAZIONALI
A MILANO
Campioni 4 zampe: Ghess tre titoli italiani di
triathlon lascia le gare e si dedica ai disabili
Il tre volte campione italiano di Triathlon ha salutato i
suoi fans all’Expo canina di Milano. Basta competizioni e
sfilate, Ghess si dedicherà solo alla paragility. Borderbay
Ghess è una star nell’ambiente cinofilo. E’ stato campione
italiano di agility nel 2010 e tre volte campione di Triathlon, la disciplina che premia i migliori pelosi per conduzione, agilità e bellezza. Non solo quindi un grande sportivo, Ghess è anche bello, intelligente – parla inglese – e famoso nel mondo della tv. “Il suo primo spot lo ha girato a
due mesi – raccontano i padroni – E l’ultimo l’anno scorso con Edoardo Stoppa, contro l’abbandono degli animali”. Vive con mamma Lidia (istruttrice cinofila e giudice ufficiale Enci), papà Franco Piccini e altri 4 Border Collie. E
in casa è trattato proprio come una star: “dorme con noi
nel lettone – confessano i padroni – Qualche vizietto è
anche giusto darglielo”. Il suo migliore amico invece, è un
coccodrillo di peluche, “quando lo vede gli si illuminano
gli occhi”. Da domenica Ghess è in pensione, lo ha annunciato durante un’esibizione all’Expo Canina: “ha dieci anni e d’ora in poi si dedicherà solo ai disabili”. Sarà il
compagno di Elena e Morena nelle competizioni di agility e con loro si allenerà al PalaDog di Milano.
Valentina Fumagalli
Torna indietro
17
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
A BRESCIA
Il CONI assegna l’Oscar dello Sport al tecnico
Francesco Maffolini e al Master Rapid SKF CBL
Oscar dello Sport Bresciano a Francesco Maffolini come Tecnico
(Karate) ed Oscar Pe come atleta, importante riconoscimento
per uno degli educatori più apprezzati del territorio bresciano e
bergamasco ed uno degli atleti più eclettici. Il CONI Brescia ha
insignito Francesco Maffolini, Cavaliere dello Sport e Direttore
Tecnico dell’ASD Master Rapid SKF CBL società Stella d’Oro
CSEN con “l’Oscar dello Sport” per i prestigiosi risultati contemporaneamente anche Oscar Pe è stato scelto come “atleta dell’anno” proprio in quella specialità. Grande successo per il Club
seguito sin dai primi passi dal dirigente Nazionale CSEN sig.ra
Delia Piralli. Francesco Maffolini piancamunese (Brescia) classe
1974 data la grandissima esperienza e la giovane età rappresenta
un punto fermo per la promozione dello sport sul territorio nazionale. Nella sua carriera di educatore e tecnico ha ottenuto diversi riconoscimenti e premi legati al mondo sportivo e sociale:
“Il Samurai d'Argento CSEN nel 2003”, “Lo Stemma della Repubblica dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2004, l’Oscar
dello Sportivo Camuno nel 2006, La Rosa Sportiva nel 2007, il
Premio Fair Play nel 2008, il Premio Sicurezza del Cittadino nel
2009 ed il Premio Personaggio sportivo dell'anno Comune di Pian
Camuno sempre nel 2009, il premio Panathlon International per la Promozione Sportiva nel 2010, la Stella d’Oro
CSEN nel 2012, il prestigioso titolo di Cavaliere dello Sport a Dicembre del 2013 ed infine proprio questo ennesimo riconoscimento ovvero “L’Oscar dello Sport Bresciano” che va ad arricchire un curriculum di educatore sportivo davvero invidiabile. Attualmente Maffolini è impegnato a 360° nel mondo sportivo essendo Presidente dell’ASD
Tennis Club Pian camuno, del circuito tennistico Grande Slam Sisem Tour, Vicepresidente dell’ASD Grest dello
Sport, docente nazionale CSEN, docente presso il CTR Karate FIJLKAM Lombardia e professore di Educazone Fisica presso l’Istituto d’Istruzione Superiore SEB distaccamento di Breno (bs).
“Sono molto onorato di essere stato scelto per questo riconoscimento prestigioso che è un premio che riceverò
personalmente ma che è frutto dell’ottimo lavoro di squadra portato avanti dai miei collaboratori appartenenti allo
Staff Tecnico della Master Rapid SKF CBL” – “Ne approfitto per ringraziare le persone che hanno creduto nel nostro progetto educativo, le aziende, le amministrazioni locali e scolastiche che ci hanno sempre appoggiato, sostenendo le nostre progettualità volte ad un intervento didattico di qualità” sono state le parole del Maestro Maffolini
al ricevimento della lettera di attribuzione ufficiale inviata dal CONI. Oscar Pe invece è l’esempio del concetto di
karate promosso dal Maestro Maffolini, questo brillante studente di Scienze Motorie è un modello di umiltà, grande
impegno nella vita e di ecletticità nel karate.
Nella sua carriera agonistica, tuttora molto attiva e impegnata, ha vinto più volte il titolo di Campione Regionale Fijlkam sia nel Kumite che nel Kata, ottenendo medaglie di assoluto rilievo come nel 2007 medaglia d'oro nazionale
FIJLKAM a squadre giovanile specialità Katà. Recentemente, a fine 2013 è riuscito nell’impresa di rivincere ancora
una medaglia d'oro nazionale FIJLKAM a Squadre di Kata nella categoria più prestigiosa ovvero gli “Assoluti”. Pluricampione Nazionale CSEN di kumite ha anche rappresentato la Lombardia tramite il CTR in più occasioni conseguendo importanti vittorie. Oggi è considerato sicuramente uno dei talenti maggiori del Karate Lombardo oltre ad
essere uno dei tecnici più attivi nel settore dei diversamente abili, che fa rendere l'idea dello spessore umano di
Oscar Pe. La premiazione per il Maestro Francesco Maffolini ed Oscar Pe avverrà Venerdì 28 Marzo nel prestigioso
Salone Vanvitelliano presso il Palazzo Loggia di Brescia alla presenza di autorità del CONI del Comune e della Provincia di Brescia.
Torna indietro
18
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
MANIFESTI E LOCANDINE
Le immagini degli eventi CSEN (campionati,
convegni, seminari) sul territorio nazionale
Torna indietro
19
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI TERRITORIALI
MANIFESTI E LOCANDINE
Le immagini degli eventi CSEN (campionati,
convegni, seminari) sul territorio nazionale
Torna indietro
cs eNew s
20
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI REGIONALI
A LATISANA (UDINE)
Il Centro Olistico Regionale “Shen Men”
per gli operatori delle discipline bio-naturali
Una nuova realtà friulana si è affacciata sul palcoscenico dell'Associazionismo Sportivo e di Promozione
Sociale del CSEN: si tratta del Centro Olistico Regionale (COR) Shen Men di Latisana in Friuli Venezia
Giulia e quindi sotto l'egida dell'attenta e capace attività della sede provinciale di Udine, capitanata dal Vice-Presidente Nazionale Giuliano Clinori.
L'obiettivo di questa ASD e APS è quello di diventare un punto di riferimento e un centro di aggregazione
per appassionati e operatori di discipline bio-naturali fondendo in un tutto organico (d'altronde il significato di olistico è proprio quello di considerare tutte le cose come interconnesse tra di loro) le attività sportive di ginnastica cosiddetta interna e i trattamenti individuali. Dallo Yoga, al Tai Chi Chuan, passando per il
Qi Gong e la Ginnastica Bioenergetica, fino ad arrivare allo Shiatsu, al Tui Na, al massaggio Cranio-Sacrale,
all'Ayurvedico e a quello Sonoro con le Campane Tibetane.
Pur se appena nato, il Centro friulano può già vantare un curriculum degno di strutture associative ben più
blasonate. Oltre ad aver avviato numerosi corsi di Yoga, Tai Chi Chuan, Qi Gong e Wing Chun dedicati a
tutte le età, ha organizzato eventi di grande interesse ottenendo attenzione e seguito. Un esempio è il recente Seminario condotto dalla nota Dott.ssa romana Giulia Boschi e dedicato alle problematiche legate
alla vista e ai tendini secondo i principi della Medicina Tradizionale Cinese.
L'evento ha piacevolmente costretto gli organizzatori a programmare una replica visto il rapidissimo raggiungimento del numero massimo di partecipanti. Un altro esempio è il Seminario pratico di Costellazioni
Familiari condotto dall'ottimo psicoterapeuta Claudio Cesaroni di Firenze. Grande è l'attesa per le prossime collaborazioni con la Dottoressa Tian Hong, la terapista Monica Curioni e la scuola Ming Men di Verona aderente alla Federazione Italiana Scuole Tui Na e Qi Gong.
Inoltre sono state numerose le occasioni di approfondimento su tematiche olistiche che hanno attirato
l'attenzione di una regione fino a questo momento più ignara che refrattaria nei confronti delle grandi opportunità offerte dalla medicina complementare e dalle pratiche rivolte al benessere psicofisico. Chi vuol
saperne di più può visitare il sito www.shenmen.it.
In questa sede è possibile solo accennare ai numerosi contributi che il mondo dell'olismo è riuscito a elaborare basandosi su principi antichi di millenni come i canali meridiani della scienza medica cinese o i chakra della tradizione indiana, fino ad arrivare ai progressi scientifici relativi alle capacità cognitive, davvero
sorprendenti per molti aspetti, o agli studi psicanalitici di yunghiana memoria sull'inconscio collettivo, giusto per citare qualche suggestione senz'altro meritevole di approfondimento. A titolo di esempio possiamo
citare la Mindfulness, il Tong Ren, la più nota Psicosomatica o la Psicologia Archetipica.
Tutte queste discipline partono da un assunto comune ovvero che psiche e soma (con le loro rispettive
articolazioni emozionali e fisiologiche) sono due realtà indivisibili e interdipendenti al punto che una modificazione di una delle condizionerà necessariamente anche l'altra. La medicina convenzionale è giunta da
qualche tempo alle stesse conclusioni, tanto che ha iniziato a muovere alcuni passi nella direzione di incorporare discipline coerenti: inizialmente accogliendo nel proprio corpus l'agopuntura, ancorché principalmente limitata a funzioni analgesiche; poi ideando una branca medica dal poco amichevole nome di psiconeuroendocrinoimmunologia, che dopo supercalifragilistichespiralidoso è probabilmente la parola meno
usabile del vocabolario italiano; infine attribuendo agli operatori olistici una qualche dignità fiscale, tematica di non secondaria importanza regolata da una legge che ha da poco celebrato l'anno di servizio.
(continua a pagina 21)
Torna indietro
cs eNew s
21
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI REGIONALI
A LATISANA (UDINE)
Il Centro Olistico Regionale “Shen Men”
per gli operatori delle discipline bio-naturali
Il mare magnum delle proposte esistenti all'insegna dell'olismo offre soluzioni disparate, molte
sostanzialmente equivalenti, tutte mirate a un efficace esercizio della loro funzione, ovvero l'incontro con
l'utente finale. Proprio questa varietà è la forza di un caleidoscopico universo che pone l'accento
sull'empatia, sul comfort e sulla disponibilità all'ascolto e all'intervento personalizzato, innovativa per molti
fondamentali aspetti. L'obiettivo del COR di Latisana è quello di aiutare tutti coloro i quali desiderino
rivolgersi a queste tecniche, vuoi per conservare, vuoi per avvicinarsi a un più alto stato di benessere
psicofisico, a distinguere almeno un po' il grano dal loglio, cercando di aumentare il loro grado di
consapevolezza e discernimento. Ha l'ambizione di effettuare una forma di auto-controllo sulla qualità dei
servizi erogati nell'ambito delle discipline bio-naturali nell'attesa che un'auspicabile variazione normativa
permetta a figure sanitarie normativamente riconosciute di effettuare un'azione istituzionalizzata di
qualificazione e supervisione. Lanciamo qui una proposta: perché non consentire di porre alla guida di
strutture associative dedicate alla promozione e diffusione di forme di medicina complementare una
Direzione Sanitaria rappresentata da una figura riconosciuta, come potrebbe essere un medico
agopuntore che fosse anche garante con lo scopo di garantire qualità dei servizi, ossia della
professionalità e serietà degli operatori? Ecco un modo semplice per allargare il campo del controllo che
l'istituzione sanitaria può fornire affinché la tutela della salute pubblica e degli utenti sia il più possibile
effettiva. Quel che è certo è che gli incontri organizzati dal CSEN, come quello romano di fine 2013,
nascono proprio con l'intento di sviscerare le tematiche legate all'olismo, senza trascurare altri aspetti
essenziali, ad esempio la ricerca di un'aggregazione sociale corretta e non massificata e una più valida cura
dell'interesse pubblico, sempre più sentita come necessaria, nella consapevolezza di quanto siano
determinanti in una società frenetica come la nostra i temi legati alla qualità dello stile di vita, al vivere
bene e al dedicare un po' di tempo a se stessi.
Vania Pedronetto
Torna indietro
cs eNew s
22
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
EVENTI REGIONALI
A LURATE CACCIVIO (COMO)
Oltre 500 atleti alla prima edizione del Trofeo
Regionale CSEN Lombardia di judo
Un successo oltre ogni più rosea aspettativa si è rivelato la 1^ edizione del Trofeo Csen Regione Lombardia di Judo che si è svolto domenica scorsa nel palazzetto dello sport Lurate Caccivio (Co). Dietro le
quinte di questo prestigioso evento hanno lavorato con grande professionalità e passione i maestri Giuseppe Vismara, Salvatore Bono,Vitaliano Ranieri e gli amici del judo.
Ad assistere alle prestazioni di circa cinquecento atleti vi era il pubblico delle grandi occasioni, non a caso
le gradinate era strapiene di parenti, amici, genitori e appassionati. Durante la cerimonia del saluto iniziale
ha preso la parola il presidente dello Csen Lombardia, Pierluigi Pajello, che non è riuscito a trattenere la
propria soddisfattissimo per l’ottimo lavoro compiuto dagli organizzatori e per la massiccia partecipazione
degli atleti. Inoltre il massimo dirigente lombardo ha posto l’accento sulla validità del progetto sportivo e
promozionale che è alla base della manifestazione.
Inoltre Pajello si è dichiarato orgoglioso di aver affidato al maestro Giuseppe Vismara il ruolo di
responsabile regionale del settore Judo, non bisogna certo dimenticare che egli vanta una grande
esperienza internazionale. Al suo fianco ha collaborato il maestro Salvatore Bono, responsabile
regionale per la comunicazione del judo. Pajello ha anche ribadito, condividendo il pensiero del
presidente regionale del Coni, Pier Luigi Marzorati, la necessità di fare squadra, di parlare ai giovani
coinvolgendoli il più possibile, di promuovere attraverso lo sport l’aggregazione e l’educazione oltre
ad impegnarsi per combattere tutte le forme di bullismo.
Dopo di Pajello è intervenuto il presidente Provinciale Csen di Como, Gianfranco Lista, che nel complimentarsi con i maestri per la perfetta macchina organizzativa predisposta si è dichiarato soddisfatto per il
consistente numero di bambini che sono scesi sul tatami. La manifestazione si è rivelata quindi un significativo risultato di grande valore sociale, sportivo ed educativo.
Paolo Biondo
Convenzione CSEN - Istituto E. Fermi: diplomi per
massaggiatori massofisioterapisti (legge 403/1971)
GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE TRA IL CSEN ED IL SINDACATO SIMMAS SI E' RAGGIUNTO
L'OBIETTIVO DELLA CONVENZIONE CON L'ISTITUTO FERMI E QUINDI LA POSSIBILITA' PER I
TECNICI CSEN, CHE NE FOSSERO INTERESSATI, DI SEGUIRE IL PERCORSO DI STUDI PER
OTTENERE IL DIPLOMA ED ESERCITARE LA PROFESSIONE SANITARIA DI MASSAGGIATORE
MASSOFISIOTERAPISTA. LA CONVENZIONE CONSENTE AI TECNICI DI VERSARE UNA QUOTA
SCONTATA PER L'ISCRIZIONE AL CORSO DI STUDI E DI AVERE RICONOSCIUTI DEI CREDITI
FORMATIVI IN RELAZIONE AI CORSI GIA' ESPLETATI CON IL CSEN, SECONDO IL PIANO
FORMATIVO DELL'ISTITUTO FERMI. CHI E' INTERESSATO PUO METTERSI DIRETTAMENTE IN
CONTATTO CON IL RESPONSABILE SIMMAS ALL'INDIRIZZO E MAIL ([email protected]) .
PER OTTENERE I VANTAGGI PREVISTI DALLA CONVENZIONE I TECNICI DOVRANNO
ESIBIRE IL PROPRIO TESSERINO TECNICO CSEN IN FORMATO LIBRETTO BLU' O
CARD IN CORSO DI VALIDITA' PER L'ANNO DI RIFERIMENTO
Torna indietro
23
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
CONVENZIONE CSEN - CREAIT
Torna indietro
24
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
CONVENZIONE CSEN - CREAIT
Torna indietro
25
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
D OS S I ER
SERVIZI PER I SOCI
TUTELARE LA SALUTE DEGLI ATLETI
Le convenzioni del CSEN per defibrillatori
semiautomatici: Zoll AED Plus
Convenzione con la ISASD.
Offerta in convenzione per Defibrillatori Zoll
AED Plus e corsi di formazione BLSD per gli
associati del CSEN.
Zoll AED Plus:
defibrillatore Zoll Modello AED Plus - elettrodi adulti
- sacca - set batterie litio - garanzia AED Plus 5 anni +
2 estendibili gratuitamente (totale 7 anni).
Prezzo totale listino euro 1.950,00 - prezzo totale IVA esclusa riservato CSEN euro 850,00.
AED Plus appartiene alla fascia dei defibrillatori di
tipo sanitario in uso presso numerose strutture ospedaliere nazionali ed internazionali (questa è garanzia
di elevati standard qualitativi). In caso di malfunzionamenti AED Plus segnala la problematica sul display ed
attraverso un segnale acustico. Una volta attivato il
servizio di assistenza, in caso di malfunzionamento, verrà direttamente sostituito. AED Plus ha costi totali
di gestione più bassi rispetto agli altri DAE sul mercato.
Corso di formazione:
effettuazione del corso di BLSD Tipo A (operatori non sanitari) e cenni di primo soccorso e traumi sportivi (CPS). La sezione formativa del corso BLSD Tipo A prevede inoltre una lezione di primo soccorso e
traumi sportivi (CPS) con particolare interesse a fratture, emorragie e traumi sportivi. Il corso è stato sviluppato grazie alla collaborazione di personale altamente qualificato in ambito di medicina sportiva. Le attività formative su richiesta potranno essere svolte direttamente presso le strutture CSEN (anche sabato o
domenica) con un numero minimo di partecipanti pari a 15 persone.
Prezzo unitario a persona euro 50,00.
Eventuali accessori:
- elettrodi adulto euro 58,00 (prezzo riservato CSEN euro 35,00).
- elettrodi pediatrici euro 100,00 (prezzo riservato CSEN euro 60,00).
- staffa euro 90,00 (prezzo riservato CSEN euro 55,00).
- teca con antifurto euro 280,00 (prezzo riservato CSEN euro 160,00).
- cartello segnalazione DAE 3D euro 25,00 (prezzo riservato CSEN euro 14,00).
- set batterie litio disponibili presso punti vendita al dettaglio costo circa 25/30 euro per un set completo.
Per informazioni: Associazione Scientifica ISASD (Italian Scientific Association Safety and Defibrillation)
- Via Santorre di Santarosa n. 9 - 00149 Roma - cell. 3429813814 - [email protected] - www.isasd.it
Torna indietro
26
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
D OS S I ER
SERVIZI PER I SOCI
TUTELARE LA SALUTE DEGLI ATLETI
Le convenzioni del CSEN per defibrillatori
semiautomatici: Defibtech Lifeline AED
Convenzione con la DOVIMED.
A tutti i soci del CSEN sarà riconosciuto lo sconto del 40% per l’acquisto del
defibrillatore DEFIBTECH Lifeline AED
e del 10% sugli accessori (elettrodi e
batterie).
Defibrillatore DEFIBTECH Lifeline:
Cod. DCF-E100 completo di: - batteria standard capacità 7 anni e/o 300 shock Cod. DPB1400 - kit elettrodi adulto Cod. DDP 100 batteria al litio 9V - garanzia 7 anni
Prezzo di listino Euro 1.595,00 + IVA
Ricambi ed accessori: Elettrodi adulti (coppia) Euro 49,00 - Elettrodi pediatrici (coppia)
Euro 128,00 - Batteria standard (7 anni) Euro
280,00
I prezzi dei DAE Heartsine in numero limitato che sono a disposizione in pronta consegna:
N. 6 Samaritan PAD 500P DEF-SAM500P Defibrillatore Semiautomatico con supporto RCP visivo ed acustico (ritmo ed indicazioni di corretta esecuzione) - un PAD Pak batteria a lunga durata & elettrodi (batteria con elettrodi) per adulti - connessione dati USB - istruzioni d’uso, guida veloce - grado di
protezione IP56 - borsa da trasporto a 2 scomparti
Prezzo unitario Euro 889,00 + IVA
N. 20 Samaritan PAD 300P DEF-SAM300P Defibrillatore Semiautomatico con supporto ritmo
RCP - un PAD Pak03 batteria a lunga durata & elettrodi (batteria con elettrodi) per adulti - connessione
dati USB - istruzioni d’uso, guida veloce - grado di protezione IP 56 - borsa da trasporto a 2 scomparti
Prezzo unitario Euro 770,00 + IVA
Teche AKRY con allarme Prezzo unitario Euro 100,00 + IVA Condizioni di fornitura: trasporto vs.
carico - consegna 10 gg. dall’ordine - validità offerta 30 gg. - IVA 22% a vs. carico - garanzia defibrillatore
semiautomatico 300/500P 7 anni - garanzia batteria PAD-Pak 4 anni - garanzia Defibtech 8 anni - garanzia
batteria 7 anni
Modalità di pagamento: bonifico bancario all’ordine. Appoggio bancario: Banca Fideuram c/c n. 00066
751738 - ABI 03296 - CAB 01601 - IBAN IT52 E032 9601 6010 0006 6751 738
PER INFORMAZIONI: DOVIMED di Donatella Vinotti, Via Umiltà 6615 - 01036 Nepi (VT) - tel.
3356937393 - fax 0761/570514 - e-mail: [email protected] - www.defibrillatori-per-primosoccorso.com - www.medicalbiz.it
Torna indietro
27
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
D OS S I ER
SERVIZI PER I SOCI
TUTELARE LA SALUTE DEGLI ATLETI
Le convenzioni del CSEN per defibrillatori
semiautomatici: Saver One Bifasico 200J
Convenzione con la VIRTUALED.
Offerta in convenzione per Defibrillatori Saver
One e corsi di formazione BLSD per gli associati del CSEN.
Saver One Bifasico 200J:
n. 1 piastre defibrillatore misura adulto (scad. 24 mesi) (prezzo ricambio a listino euro 30,00 + IVA, prezzo riservato CSEN euro 25,00 + IVA) - n. 1 batteria
non ricaricabile LiMnO2 (prezzo ricambio a listino
euro 200,00 + IVA, prezzo riservato CSEN euro
170,00 + IVA) - n. 1 manuale d’uso in lingua italiana n. 1 borsa da trasporto. Prezzo unitario a listino
euro 1.400,00 + IVA - prezzo riservato CSEN
euro 790,00 + IVA.
Caratteristiche prodotto Saver One Bifasico
200J: garanzia 6 anni - batteria durata 6 anni in standby dall’installazione o 300 scariche (se l’ambiente dove risiede il DAE non è ad una temperatura costante
di circa 20°C la batteria potrebbe non rispettare la durata segnalata, si sconsiglia di accendere il DAE senza motivo, potrebbe influire sulla durata della batteria) - il prodotto è totalmente “made in Italy”, sia il progetto che la componentistica - protezione IP54 (contro polveri ed acqua).
Corso di formazione BLSD a persona:
(preferibile gruppi di 6 persone minimo) - da effettuare presso le sedi CSEN (da concordare) - durata 5
ore con parte teorica e pratica - test finale con certificato. Prezzo unitario a persona euro 150,00 +
IVA cad. - gruppi minimo 6 persone euro 100,00 + IVA cad.
Condizioni generali di fornitura:
Valori dei prezzi: tutti i prezzi indicati nella presente offerta si intendono al netto di IVA.
Modalità di fatturazione: 100% alla consegna, trasporto a carico CSEN.
Modalità e condizioni di pagamento: bonifico bancario anticipato c/c intestato a Virtualed srl (IBAN: IT 75
R 02008 25703 000401325229).
Tempi di consegna: 10 giorni lavorativi dalla data di accettazione della presente e dal pagamento effettuato.
Per ordini contattare: Ufficio Commerciale 3926139303 - VIRTUALED s.r.l. - Via degli Eucalipti n. 38 05018 Orvieto (Terni) - tel. 335307305 - mail: [email protected]
Torna indietro
28
cs eNew s
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
D OS S I ER
SERVIZI PER I SOCI
TUTELARE LA SALUTE DEGLI ATLETI
Le convenzioni del CSEN per defibrillatori
semiautomatici: Rescue Sam DAE
Convenzione con la SC. EMERGENZA SERVIZI
Offerta in convenzione per Defibrillatori Rescue Sam DAE e corsi di formazione BLSD per
gli associati del CSEN.
Rescue Sam DAE: E’ il defibrillatore semiautomatico
creato per supportare l’operatore durante le manovre
di soccorso con semplici e chiare informazioni vocali
oltre che con indicatori luminosi. Dimensioni contenute, peso leggero, un vero portatile a batteria. Rescue
Sam è creato per intervenire nelle situazioni di fibrillazione ventricolare (VF) e di tachicardia ventricolare
(VT).
Caratteristiche tecniche: modalità d’uso semiautomatico - forma d’onda BTE (onda bifasica esponenziale
troncata) - scarica dell’energia controllata tramite misurazione di impedenza - energia 200J fissa come da
nuove linee guida AHA 2010 (adulto 200J nominali in un’impedenza di 50 O - neonato/bambino meno di
50J nominali usando elettrodi pediatrici) - accuratezza energia di scarica in accordo con IEC EN60601-2-4
tempo tra una scarica e l’altra minore di 20 secondi - protocollo indicatori vocali e segnali luminosi guidano l’utilizzatore attraverso il protocollo - controllo di carica automatico dal software (sistema di rilevazione dell’aritmia e controllo della carica).
I prezzi del defibrillatore:
- configurazione standard Rescue Sam DAE, piastre adulto, batteria lunga durata, borsa per il trasporto euro 1.450,00 - prezzo riservato CSEN euro 900,00
- piastre pediatriche euro 120,00 - prezzo riservato CSEN euro 90,00
- staffa da muro euro 100,00 - prezzo riservato CSEN euro 40,00
- teca euro 180,00 - prezzo riservato CSEN euro 110,00
- cartello segnaletico DAE euro 37,00 - prezzo riservato CSEN euro 21,00
Corso di formazione:
il corso di formazione BLSD viene organizzato con il versamento di euro 60,00 a persona - per il CSEN
la partecipazione gratuita di una persona.
Per informazioni: contattare Ferdinando Tonini (cell. 3459066413 - tel. 0432/611241 - e-mail [email protected]). S.C. Emergenza & Servizi Forniture Ospedaliere ed Apparecchi Medicali Via Valdagno n. 35 - 33100 Udine.
Torna indietro
29
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
cs eNew s
EVENTI TERRITORIALI
A Vercelli progetto “Classi in movimento”
“Classi in movimento” è il nome del progetto sportivo presentato dal Coni Vercelli, attraverso il suo delegato Laura Musazzo, il MIUR e le Associazioni sportive. Il CSEN Vercelli, presieduto da Franco Barattino
con la collaborazione del vice presidente Paolo Foscolo, ha coordinato l’iniziativa portando nelle Scuole
Primarie di Borgosesia Centro, Cancino e Aranco tre diverse discipline sportive: il judo, la danza e la
scherma. A dare il via al progetto saranno le attività del corso di judo tenuto dal maestro Riccardo Pavan
della “A.S.D. Mushin Dojo Judo e Zen”, e le attività di danza con Daniela Greppi di “A.S.D. Incontra la danza. La terza disciplina sportiva verrà portata avanti dall’Associazione “Pro Scherma Custodes Temporis” di
Moris Lavezzi con l’insegnamento dell’arte del fioretto e della scherma olimpica. Il progetto si sviluppa in
un mese per una lezione a settimana per ogni classe, a partire dal 17 febbraio. Gli obbiettivi di questo progetto sono: il corretto e sano sviluppo psicofisico, l' acquisizione dell'autonomia, lo sviluppo dell'autostima
e della capacità di collaborazione.
Stage internazionale CSEN di ju jitsu “Città di Rieti”
Si svolgerà nei giorni 10 e 11 maggio 2014 lo stage internazionale CSEN di ju jitsu “Città di Rieti”. L’evento - organizzato dalla società sportiva Kuden Goshin Ryu - è patrocinato dalla Direzione Nazionale CSEN. Per informazioni
(M° Giuliano Spadoni 3337789024 - mail: [email protected] - sito: www.kudenjujitsurieti.com - www.csen.it).
Deferimento al Collegio Nazionale dei Probiviri
E’ stato avviato dal Procuratore Sociale un procedimento di deferimento al Collegio Nazionale
dei Probiviri di 1° grado, per l’atleta Maurizio Erca, iscritto al Team Marchisio Bici che, “avrebbe
dovuto tesserarsi come Elite, ovvero partecipare solo come cicloturista” e non presentarsi alla
partenza della gara di fondo MTB, risultando classificato nella gara di Celle Ligure (SV). La proposta di inibizione all’attività competitiva è accompagnata dalla richiesta della relativa sospensione della validità della tessera CSEN per mesi sei.
cs eNew s
Direttore Editoriale
Francesco Proietti
Magazine quindicinale on line
Capo Redattore
Tommaso D’Aprile
Inviare articoli e foto a: [email protected]
Direttore Responsabile
Sabrina Parsi
Direzione Nazionale CSEN - Via L. Bodio, 57
00191 Roma - Tel. 06/32.94.807
Fax 06/32.92.397 - www.csen.it - [email protected]
Autorizzazione del Tribunale di Roma
n. 2/2012 del 26.01.2012
Anno III - N. 22 - 15 marzo 2014
Legge sulla privacy: In ottemperanza alle disposizioni
sulla privacy (Legge 675 del 31/12/96 modificata dal
d.l.196 del 30/06/2003) coloro - che non gradiscono
ricevere queste comunicazioni periodiche - possono
chiedere via e-mail o fax di essere depennati dalla mailing
list del nostro magazine on line “cseNews”.
Torna indietro
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 079 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content