close

Enter

Log in using OpenID

CON BURIANO, PUNTA ALA, TIRLI, VETULONIA

embedDownload
CON BURIANO, PUNTA ALA, TIRLI, VETULONIA
PERIODICO BIMESTRALE DEL COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA
MARZO 2014
2
CASTIGLIONE X 4
Periodico bimestrale del Comune
di Castiglione della Pescaia
Iscrizione al Tribunale di Grosseto n. 5/02
Bimestrale n. 2/2014
Direttore Responsabile
Enrico Giovannelli
Editore
Comune di Castiglione della Pescaia
Strada Provinciale del Padule, 3
58043 Castiglione della Pescaia (Grosseto)
Redazione
Comune di Castiglione della Pescaia
Strada Provinciale del Padule, 3
58043 Castiglione della Pescaia (Gr)
Tel. 0564 927 223
www.comune.castiglionedellapescaia.gr.it
[email protected]
Progetto grafico, impaginazione
e stampa
CTP2000 SRL
Via Rubino, 51/53 - 58100 Grosseto
Tiratura 3.800 copie
Chiuso in redazione il 24 MARZO 2014
I NONNINI DELLA CASA DI RIPOSO
FESTEGGIATI DAI BAMBINI DI BURIANO
IL CONSIGLIERE CON DELEGA AL SOCIALE MUCCIARINI: «OCCASIONE
D’INCONTRO SPECIALE PER GLI ANZIANI MA ANCHE PER I NOSTRI RAGAZZI»
G
li anziani della casa di riposo di Castiglione della Pescaia hanno fatto visita alle scuole del plesso
di Buriano. Un’uscita programmata da tempo, per la gioia dei “nonnini” ma anche dei ragazzi
e del corpo insegnanti, che per tutto il giorno hanno potuto stare insieme. Non è la prima volta
che gli anziani della casa di riposo di Castiglione vengono coinvolti in finalità sociali. Un tentativo anche
da parte degli istitutori di far “evadere” per qualche ora dalla routine quotidiana, persone che per gran
parte della giornata, anche a causa di qualche acciacco, o magari della brutta stagione, sono gioco
forza costretti a restare “tappati” fra le mura domestiche. Per gli ospiti della casa di riposo castiglionese,
come era capitato in passato quando furono addirittura invitati per una notte all’Hotel Riva del Sole in
occasione della riapertura della struttura turistica dopo una ristrutturazione, l’occasione per visitare la
scuola materna di Buriano, e stare dunque all’aria aperta. I bambini e il corpo docente, avevano predisposto tutto con cura per accogliere i “nonni di tutti”: una vera e propria festa, con tanto di buffet di
dolci fatti a mano a cui ha partecipato il personale scolastico, la direttrice della casa albergo Mina Mari
e il consigliere con delega al sociale Sandra Mucciarini. Proprio la Mucciarini ha sottolineato l’importanza di giornate del genere: «Per i nonni è stato un vero piacere stare a contatto con i bambini delle
In questo numero:
INIZIANO LE GIORNATE EUROPEE
DELLO SPORT
APPROVATA LA VARIANTE GENERALE
AL PIANO STRUTTURALE
ALEX ZANARDI SFIDA IL MONDO
IL GOLF CLUB PUNTA ALA COMPIE 50 ANNI
PER TUTTI I LETTORI:
INVIATE LE VOSTRE FOTO
Tutti i lettori, i residenti ma anche i turisti, sono invitati a inviare foto paesaggistiche di Castiglione
della Pescaia e delle frazioni, Buriano, Tirli, Punta
Ala e Vetulonia, per riscoprire attraverso “l’occhio”
dei cittadini, angoli del nostro territorio da inquadrature particolari, e forse anche sconosciute. Gli
scatti più belli e interessanti, con nome e cognome dell’autore, saranno poi pubblicati nel bimestrale Cx4. Tutte le foto, anche in alta
risoluzione, possono essere inviate tramite e-mail
all’indirizzo
[email protected]
o portati direttamente presso la redazione in Comune.
NUMERI UTILI
Polizia Municipale
C.na Misericordia
Croce Rossa Cdp
USL
Museo “Isidoro Falchi”
Biblioteca Calvino
Pro Loco
Info turistiche
St.ne Carabinieri
Guardia Finanza
Capitaneria Porto
Vigili del Fuoco
Azienda Multiservizi
0564 927 251
0564 939 099
0564 933 050
0564 931 911
0564 948 058
0564 933 685
0564 933 705
0564 933 678
0564 933 536
0564 933 528
0564 933 489
0564 444 444
0564 933 499
scuole. Un’emozione forte, come se davvero fossero tutti nipoti. Devo ringraziare le maestre di Buriano
e tutta la struttura scolastica per l’invito ricevuto, dell’accoglienza avuta e per il tempo trascorso insieme.
Una bella iniziativa quella promossa dalla scuola, segno di rispetto e partecipazione. La speranza è di
ripetere uscite del genere anche in futuro, facendole diventare insomma una piacevole occasione d’incontro all’aria aperta».
PER LA FESTA DELLA DONNA
INCONTRI, POESIE E FIORI
L
o scorso 8 marzo il consigliere con delega al sociale Sandra Mucciarini, accompagnata dai ragazzi
della terza media, e da una rappresentanza del Cpo del Comune, da alcuni ospiti della casa di riposo, autorità militari e religiose con il parroco don Gianni Malberti e molti cittadini, ha partecipato
ad un incontro pubblico nella sala consiliare Gabriella Lorenzoni, in occasione della giornata internazionale della donna. Il consigliere Mucciarini ha sottolineato: «Specialmente le giovani donne dovrebbero capire l'importanza di denunciare il pericolo che ci circonda, fatto di soprusi e prevaricazioni, e
parlarne prima di tutto in famiglia, perché la vergogna non è mai della donna che subisce, anzi. Incontri
del genere sono una bella occasione per riflettere e ricordare l’importanza di socializzare e confrontarsi». La cerimonia si è conclusa con la lettura delle poesie, da parte della studentessa Cristiana Rosi
e di Emma Moroni, ospite della casa di riposo, per suggellare l’incontro fra generazioni, e poi deponendo una corona di mimosa, come gesto simbolico, per ricordare sia le conquiste sociali, politiche
ed economiche delle donne, che le discriminazioni e le violenze che ancora devono subire. E anche
al museo civico archeologico “Isidoro Falchi” di Vetulonia si è parlato della donna, affrontando il tema
“Il mondo della donna Etrusca”, conclusosi con un giro gratuito del museo insieme alla direttrice Simona Rafanelli e a Costanza Quaratesi.
EDITORIALE
LE GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT:
UN’OCCASIONE UNICA PER IL TURISMO
FUORI STAGIONE
FARNETANI: «OLTRE 100 GLI EVENTI PER TUTTI, TRA SPORT E CULTURA»
Cari cittadini,
tive e culturali che, chiamate in causa, hanno
risposto prontamente secondo il singolo
settore d’interesse. E su questo voglio essere
ancora più chiaro: a Castiglione della Pescaia
non ci sono sport più importanti di altri, tutti
hanno la stessa rilevanza. L’obiettivo primario di questo appuntamento legato allo
sport, deve essere dunque quello di mostrare ai nostri visitatori l’eccellenza dell’accoglienza che le strutture sanno offrire e
è con sincero orgoglio che oggi posso presentarvi il calendario definitivo delle “Giornate Europee dello Sport”. Una serie di
eventi e manifestazioni che concentreranno
l’attenzione sul Comune di Castiglione della
Pescaia per i prossimi mesi non solo a livello
locale. Questa manifestazione infatti, rappresenterà un concreto tentativo di rilancio
per la nostra immagine su molti canali internazionali
del
turismo, arrivando ad
intercettare anche un
pubblico variegato,
fuori dagli schemi
classici a cui siamo
abituati. In questo numero di Cx4 abbiamo
deciso di dare risalto a
quello che crediamo
sia per tutto il nostro
territorio, un valido
tentativo di “fare sistema”: con le “Giornate Europee dello
Sport” infatti, siamo
convinti che i benefici
arriveranno numerosi
e saranno tangibili per
tutti, dagli albergatori
ai commercianti fino ai
ristoratori, riuscendo a
coinvolgere chi si ocUNA VEDUTA DI CASTIGLIONE
cupa di marketing e
promozione. E ovviamente fuori dalla classica stagione estiva, cercando realmente di l’unicità del nostro territorio più volte sancita
allungarla, di avere presenze vere e non solo dai tanti attestati ambientali che abbiamo
attestati di stima e complimenti per l’orgasaputo conquistare nel tempo e ci hanno atnizzazione. Il Comune ha puntato molto su tribuito. Ed è per questo che il mio invito a
questo aspetto, andando a bussare a tutte partecipare attivamente è rivolto a tutti i citle porte disponibili, comprese quelle della tadini, che potranno intervenire da spettatori
Regione Toscana, della Provincia e della così come da protagonisti, scusandomi fin
CCIAA di Grosseto che ha creduto fin da suda adesso se, in qualche occasione, si pobito nel nostro progetto, partecipando all’intranno verificare disagi logistici o di viabilità,
vestimento e finanziando la parte dovuti allo svolgersi delle competizioni. Per
riguardante la promozione. Il coinvolgirealizzare tutto questo, abbiamo messo immento sarà totale però. Proprio come pegno, energia e dedizione, se possibile
stanno facendo le nostre associazioni sporancor più dell’ordinario. Per questo sono
convinto che i turisti- atleti che avranno la
fortuna di visitare i nostri luoghi, non potranno non accorgersi del grande e straordinario lavoro che siamo riusciti ad ottenere
unendo le forze dell’Amministrazione a
quelle dei cittadini, delle associazioni sportive e degli operatori turistici. Se poi a tutto
questo si aggiungono i colori, i sapori e i
profumi della natura incontaminata che ci circonda, il nostro successo sarà certo. Come ac-
cennato in precedenza, ci saranno
appuntamenti per tutti i gusti e per tutte le età,
dal ciclismo alla vela, dal golf all’equitazione
fino al pugilato. Ma le “Giornate Europee dello
Sport” saranno capaci di offrire ancora di più:
a contorno delle tante manifestazioni sportive
si svolgeranno anche appuntamenti culturali,
enogastronomici e d’intrattenimento. Oltre
100 date da vivere a perdifiato, orgogliosi del
nostro territorio e certi di dare nuove e continue opportunità al futuro del nostro paese.
Il sindaco
Giancarlo Farnetani
3
4
LAVORI IN CORSO
LAVORI PUBBLICI
DA SISTEMARE LE FRANE A BURIANO, TIRLI, IL PONTE SULLA SCALA SANTA PER VETULONIA
E LA PISTA D’ATLETICA AL CASA MORA
C
ontinuano a pieno regime da parte
dell’ufficio lavori pubblici i lavori di sistemazione delle frane del post- alluvione. Tutti cantieri aperti, in qualche caso le
opere sono già terminate, da analizzare però
attentamente, considerato che si tratta di
consolidamenti importanti e di valutazioni
generali sullo stato del territorio. Anche
molte vie del capoluogo sono oggetto di sistemazione e sono stati appaltati i lavori. In
fase di ripristino completo gli impianti e la
pista di atletica dello stadio di Casa Mora.
FRANA DI BURIANO
Dopo aver finito i lavori di terrazzamento
nelle scorse settimane vicino alla chiesa,
adesso è da mettere in sicurezza l’area a ridosso del parcheggio in paese. Servono
però lavori strutturali di consolidamento dei
FRANA DI VETULONIA
Per sistemare definitivamente il ponte sulla
strada della “Scala Santa” che conduce a
Vetulonia, conosciuto anche come il “fosso
del Nocioni”, travolto dalla piena che lo ha
fortemente danneggiato a livello strutturale,
l’Amministrazione dopo la conferenza dei
servizi ha approvato definitivamente il progetto di ripristino. L’intera opera è stata
presa in carico direttamente dal Consorzio
Bonifica Grossetana, che gestirà l’appalto,
con oltre 100 mila euro già stanziati dal Comune di Castiglione.
RIPAVIMENTAZIONE DELLA PIAZZA
DELLA CHIESA A VETULONIA
Dal volere dei cittadini, come emerso in fase
del progetto del “Bilancio partecipativo”,
sono già stati aggiudicati i lavori per la ripavimentazione della
piazza della chiesa.
SISTEMAZIONE
PISTA
CICLABILE
ROCCHETTE
LA PISTA CICLABILE COMPLETAMENTE RIASFALTATA
versanti dove iniziano le frane. E per affrontare in modo determinato il problema, serve
un approfondito studio geologico, per poter
capire dove intervenire, in un’ottica di rispetto ambientale, e nel tentativo di ripristinare i luoghi in modo meno impattante
possibile.
FRANA DI TIRLI
Il continuo maltempo ha colpito e provocato danni principalmente nell’area antistante la zona Peep. In una prima fase sono
state ripristinate alcune condutture che
erano state danneggiate, dell’acqua e del
gas, tutte opere di somma urgenza. In attesa dei finanziamenti della Regione Toscana, è allo studio un progetto per
consolidare in modo definitivo l’intera zona,
per evitare anche in futuro situazioni del
genere.
Sulla pista ciclabile
che porta alle Rocchete, partendo da
via D’Azeglio, i lavori
hanno riguardato sia
la riqualificazione che
la ristrutturazione del
tratto interessato. Il
costo totale dell’operazione è stato di
VAL DELLE CANNUCCE
E POGGIO ALLE
TRINCEE
circa 70 mila euro.
Già appaltate e
in fase di ristrutturazione alcune
vie del capoluogo. A Poggio
alle Trincee interessate alla ristrutturazione,
via Montenero e
parte di via Cervino, per un
costo di oltre 70
mila euro. A Val
delle Cannucce
invece, per circa
100 mila euro, gli interventi hanno riguardato via Molise e via Liguria, mentre in via
dei Mercati, per un costo di 50 mila euro,
sono in fase di aggiudicazione i protocolli
d’intesa.
PISTA D’ATLETICA
A CASA MORA
Allo stadio di Casa Mora, la pista di atletica
intitolata ad Angela Belli sarà completamente rifatta. I lavori alla struttura sportiva
riguardano in particolare il manto superficiale sintetico della pista e l’adeguamento
di tutte le aree da gioco. Gli interventi si
concentreranno sulla pedana del getto del
peso, quella del lancio del disco e del martello, del salto in lungo e del triplo, della
fossa di caduta della sabbia, e la pedana del
lancio del giavellotto. Lo scorso febbraio
sono già iniziati i lavori, aggiudicati alla ditta
“Impresa edile stradale Artifoni di Bergamo”
specializzata in questo tipo di interventi, per
un costo totale di circa 200 mila euro. Progettista e direttore dei lavori, in house, il
geometra dell’ufficio lavori pubblici Maurizio
Bellaveglia.
SCIVOLI ALLA DARSENA
Oltre all’escavo nella darsena comunale,
anche gli scivoli per i natanti di piccolo cabotaggio saranno sistemati. In particolare
sarà ridotta la pendenza di quello che insiste proprio all’interno dell’ormeggio comunale, rendendolo finalmente accessibile:
adesso la discesa non dovrebbe superare i
20 gradi, permettendo così ai carrelli di
poter alare in sicurezza le imbarcazioni. Lavori di nuova pavimentazione anche per il
tratto che porta direttamente al mare, usato
principalmente dal Cvcp e dalle barche della
scuola vela: una riasfaltatura generale per
rendere più sicuro e agibile lo scivolo.
I LAVORI ALLA PISTA D'ATLETICA AL CASA MORA
VARIANTE URBANISTICA
CON LA VARIANTE GENERALE AL PIANO
STRUTTURALE PUÒ RIPARTIRE LO SVILUPPO
IL CAPOGRUPPO E CONSIGLIERE DELEGATO ALL’URBANISTICA TAVARELLI:
«FATTO UNO SFORZO NOTEVOLE GRAZIE AL LAVORO DELLE PROFESSIONALITÀ COMUNALI.
ORA IL VIA LIBERA AL REGOLAMENTO URBANISTICO»
IL CONSIGLIERE FABIO TAVARELLI
C
on la definitiva approvazione delle
delibere riguardanti la variante generale al piano strutturale e l’adozione
di quella che consentirà la realizzazione
dell’area Peep, tramite la legge 167 con le
case riservate ai residenti nella zona dei
campi da tennis, l’Amministrazione sta portando avanti, a ritmo serrato, il proprio programma di governo. Con un minimo di
enfasi e di soddisfazione, è stato sottolineato come la variante generale al piano
strutturale sia da considerarsi un “passo
storico”, atteso per lo sviluppo economico e
sociale del paese da oltre un decennio. A
seguire tutto l’iter procedurale il capogruppo e consigliere delegato all’urbanistica
Fabio Tavarelli, coadiuvato dai tecnici comunali, il capoufficio ingegner Donatella Orlandi, e gli architetti Riccardo Cherubini e
Monica Maccherini, per quello che a tutti gli
effetti è stato un lavoro fatto in casa, senza
sprechi e ricorrendo alle alte professionalità
dell’Ente: «Quello ottenuto è un risultato
importante il raggiungimento di un obbiettivo significativo – ha detto Tavarelli - e con
l’approvazione definitiva della variante generale al piano strutturale, e l’adozione
della 167, l’area Peep ai campi da tennis, il
Comune di Castiglione della Pescaia ha
compiuto passi decisivi, che non si registravano da oltre un decennio. Non abbiamo
stravolto quello che era già stato fatto dalla
precedente Amministrazione che aveva investito ben 700 mila euro affidandosi a professionisti esterni, ma anzi abbiamo voluto
consolidare quello che di buono era stato
pensato, concludendo un percorso che è
costato all’Amministrazione solo 40 mila
euro. La nascente
nuova area Peep è
invece tutta “farina
del nostro sacco”,
pensata e realizzata attraverso un
iter difficile, costellato da una
serie innumerevole di difficoltà, in
primo luogo i vincoli idrogeologici
promossi
dalla
Regione Toscana.
Fatto questo, e individuata l’area
nella zona dei
campi da tennis,
abbiamo trovato
gli accordi con i
proprietari dei terL'AREA DEL LOTTO PEEP AI CAMPI DA TENNIS
reni, nella piena
consapevolezza di
ricettivo. Un lavoro portato avanti questa
uno sviluppo sostenibile e pensato alle future generazioni di castiglionesi. Con la volta in piena armonia con la Provincia e la
Regione Toscana. In particolare la variante
legge 167, quella che la precedente Amministrazione non ha mai voluto percorrere, “dimensiona” lo sviluppo, ma non lo “localizza”, cosa che invece spetterà al regolaora saranno disponibili 30 alloggi per i remento urbanistico. Le aree di interesse
sidenti, case di pregio. Nelle prossime settimane potremmo così portare in privato riguardano invece le zone di poggio
approvazione il regolamento urbanistico, lo al Crino, pian dei Fagiani, di via dello Scostrumento che permetterà definitivamente iattolo e della lottizzazione della Molletta a
di attuare tutte quelle politiche di sviluppo Punta Ala; di via Papa Giovanni XXIII, l’area
del Mulinaccio, delle Rocchette, e di Casa
che il Comune aspetta da troppo tempo».
Mora a Castiglione, con numerose norme di
tutela soprattutto per la fascia costiera con
I PRINCIPI DELLA VARIANTE
un vincolo particolare, quello archeologico,
GENERALE
rivisto e corretto.
La variante generale al piano strutturale ha
il compito di armonizzare i contrasti tra vecLA NUOVA AREA PEEP
chio piano e regolamento adottato, rafforL’intervento nella zona dei campi da tennis,
zare le azioni di tutela e rendere nel viale Kennedy, è considerato di tipo
concretamente attuali le previsioni di svimisto: 30 alloggi infatti saranno riservati ai
luppo. Un lavoro di preparazione per l’apresidenti, e 15 al privato, con circa 150 metri
provazione del regolamento urbanistico, quadrati dedicati ad un’attività commerciale
considerando che le precedenti politiche a servizio. Molti lavori riguarderanno la sisteurbanistiche promosse erano state oggetto mazione generale dell’area interessata dalla
di ampi contrasti con gli enti sovra ordinati. lottizzazione: la nuova rotatoria alla fine della
Il contributo dell’Amministrazione è stato strada panoramica, i parcheggi a servizio
decisivo, e ha tenuto conto principalmente fronte strada di viale Kennedy, la pista cicladelle aree di interesse pubblico, tutelanbile che collega Castiglione a Riva del Sole. Il
dole. L’esame ha riguardato il nuovo com- privato ha ceduto gratuitamente al Comune
parto cimiteriale, i magazzini comunali, la i due terzi dell’intera porzione di territorio
struttura sanitaria per i disturbi alimentari a dove sorgeranno le nuove abitazioni.
Casa Mora, e per tutte le attività di interesse
5
NOTIZIE DAL CONSIGLIO
IL 30 APRILE SCADE IL BANDO
PER IL RIMBORSO IMU 2012
6
F
PROROGATA LA DATA DI SCADENZA PER UN IMPORTO TOTALE DI CIRCA 200 MILA EURO
ino a mercoledì 30 aprile alle ore 12,00
sarà possibile accedere al bando per la
restituzione dell’Imu per l’anno 2012.
L’iniziativa, fortemente voluta dall’Amministrazione per un importo totale di circa 200
mila euro, è stata pensata per realizzare un
intervento a sostegno delle fasce più deboli
e disagiate della popolazione, in una situazione generale di crisi economica. Potranno
beneficiare di questo contributo i soggetti
rispondenti ad alcuni specifici requisiti: es-
sere proprietario per una quota maggiore o
uguale al 50% di un immobile situato nel
Comune di Castiglione della Pescaia e destinato ad abitazione principale; l’immobile
di proprietà deve appartenere alle categorie
catastali A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 e il soggetto
dovrà essere proprietario esclusivamente
dell’immobile per cui fa la richiesta di rim-
borso sul territorio nazionale. Per informazioni e modulistica è possibile recarsi direttamente in Comune e rivolgersi all’ufficio
tributi, anche telefonando ai numeri 0564
927149 - 0564 927151 – 0564 927152, o
andare sul sito internet www.comune.castiglionedellapescaia.gr.it., o scrivere a
[email protected]
CASTIGLIONE INDIPENDENTE:
CHE FINE FARÀ LA DRAGA
COMUNALE?
Il capogruppo De Gregori e il consigliere
Milani: «Non ci è piaciuto il comportamento tenuto dell’assessore Bartoletti, il
rispetto deve essere mantenuto sempre»
Nell’ultima seduta del consiglio comunale il
gruppo Castiglione Indipendente ha promosso ben tre interrogazioni specifiche. Una
riguardante il regolamento urbanistico, ricevendo le dovute spiegazioni e conferme dal
consigliere delegato all’urbanistica Fabio Tavarelli che ha spiegato il perché delle scelte
fatte in ambito della variante generale al
piano strutturale; mentre su quelle riguardanti i magazzini comunali sotto il Ponte
Giorgini a servizio dei pescatori, e sulle condizioni della draga, le risposte fornite dall’assessore Daniele Bartoletti non ci hanno
convinto proprio per niente. Come detto le
nostre perplessità di cosa sarebbe successo
in attesa del varo definitivo del nascente regolamento urbanistico, è stato ben chiarito
dall’avvocato Tavarelli. In imbarazzo evidente sono state però le risposte che l’assessore Bartoletti ha articolato ai nostri
quesiti sui magazzini e la draga. In particolare Castiglione Indipendente ha voluto fare
luce su alcune questioni che si trascinano
da anni. I magazzini riservati ai pescatori,
costruiti sotto la strada lungo il porto, lato di
levante, ma anche la situazione generale del
porto canale, non hanno avuto negli ultimi
anni soluzioni auspicabili. Molti magazzini,
secondo le nostre conferme, non sono stati
ancora assegnati definitivamente ai pescatori professionisti, alcuni sono in chiaro stato
di abbandono, mentre altri invece vengono
usati da persone che non svolgono nemmeno più l’attività. L’assessore Bartoletti è
stato, e questo è un eufemismo per fargli un
LA DRAGA IN AZIONE NEL PORTO CANALE
complimento, molto vago e approssimativo
nel dare le risposte. E’ stato il sindaco a
chiarire per lui quello che l’Amministrazione
ha intenzione di fare, volendo prima di
esprimersi indagare a fondo sulla questione
per avere dati certi al termine di riscontri e
accertamenti. E sulle condizioni della draga
comunale abbiamo avuto le medesime affermazioni. Abbiamo chiesto in che condizioni è attualmente la “succhiona”, perché
è stata spostata e ricoverata a Marina di
Grosseto e se erano vere le voci che parlano
di una sua probabile vendita. E poi perché
tutte le condutture accessorie devono giacere sulla scogliera alla bocca del porto canale,
ammassate
in
condizioni
approssimative senza alcuna protezione
dalle intemperie. L’assessore Bartoletti si è
trincerato dietro una cortina fumogena di
mezze risposte, molto vaghe del tipo “vedremo” e “faremo”, lasciandoci molto meravigliati e soprattutto insoddisfatti. Ecco,
anche il modo supponente con il quale l’assessore Bartoletti ha reagito, evidentemente
infastidito, ci lascia pensare che le nostre
non sono solo semplici osservazioni. e che
la polemica scaturisce dal fatto che prima di
fare le affermazioni, abbiamo voluto informarci con i diretti interessati e fare dunque
delle attente valutazioni. Il gruppo Castiglione Indipendente non starà certo ad attendere ancora: anzi, continueremo a
monitorare e a chiedere spiegazioni, con
uno spirito di servizio ma anche di vigilanza
estrema. Il capogruppo Fernando “Freddy”
De Gregori e il consigliere Luca Milani.
La replica dell’assessore
Daniele Bartoletti:
«Ci tengo a precisare, sulla scorta delle dichiarazioni del consigliere De Gregori e del
consigliere Milani del gruppo Castiglione Indipendente come già fatto in consiglio comunale su tutte le questioni presentate, che
la draga, di proprietà del Comune, gode di
buona salute, sta bene ed è in ottime condizioni, tanto che attualmente è in piena attività, sotto la gestione dell’Azienda Speciale
Castiglione, e come sempre sta svolgendo il
proprio lavoro di escavo alla bocca del
porto; allo stesso modo è in fase di definitiva elaborazione il bando per l'assegnazione dei magazzini delle attività di pesca
che a breve sarà pubblicato; il tutto come
appunto già indicato in consiglio comunale
dove evidentemente i consiglieri De Gregori
e Milani prestano poca attenzione».
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT:
STRAORDINARIO SFORZO LOGISTICO
E ORGANIZZATIVO
IL SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA MARRAS:
«UN ESEMPIO BEN RIUSCITO DI PROMOZIONE TURISTICA»
«P
romozione del territorio attraverso
lo sport: facile da dirsi più complicato da farsi, ed è per questo
che Castiglione della Pescaia merita gli applausi». Il presidente della Provincia Leonardo Marras, ha voluto così con il suo
saluto, fare gli auguri al Comune di Castiglione della Pescaia per l’organizzazione
delle Giornate Europee dello Sport che caratterizzeranno l’intera primavera, incentrando il suo ragionamento sul grande
lavoro svolto dall’Amministrazione e dai suoi
cittadini nel volere fortemente questo
evento. Con una lettera aperta il presidente
Marras non è stato parco da elogi, ma ha
sottolineato che non bisogna abbassare la
guardia, con l’impegno che deve essere
continuo, con un lavoro costante da fare nel
tempo. Le parole nel testo integrale del presidente della Provincia Leonardo Marras.
«Quest’anno Castiglione della Pescaia è Comune Europeo dello Sport, e il ciclo di manifestazioni che si susseguiranno dal 12
aprile al 22 giugno testimonia che non si
tratta di un titolo “accademico”. Osservate
dal punto di vista di un amministratore pubblico, le Giornate Europee dello Sport risaltano per lo straordinario sforzo logistico e
organizzativo che il Comune presieduto da
Giancarlo Farnetani ha dovuto sostenere per
gestire una manifestazione tanto impegnativa. Con decine di eventi, gare e happenigs
che si sovrappongono in tutto il territorio
comunale, dando visibilità a moltissime discipline sportive. Se, viceversa, guardiamo a
questa manifestazione dal punto di vista del
territorio che la ospita, essa rappresenta un
esempio ben riuscito di promozione turistica attraverso lo sport. Ed è senza dubbio
il motivo di maggior soddisfazione per tutti
quanti concorrono ad organizzarla. Quella
del turismo sportivo è una delle filiere turistiche di nicchia che spesso vengono evocate come soluzione per allungare la
stagione e qualificare la nostra offerta. Ma
bisogna anche avere l’onestà e il coraggio di
dirci che non sono molte le realtà che sanno
passare dalle parole ai fatti. E soprattutto a
saperlo fare con continuità nel tempo, attirando nuovi visitatori sul nostro territorio. Le
Giornate Europee dello Sport che per due
mesi e mezzo anticiperanno il clou della
IL PRESIDENTE MARRAS INSIEME A FARNETATI E ADO GUIDI DURANTE L’INAUGURAZIONE DI PIAZZA OTELLO CARRARESI A RIVA DEL SOLE
stagione estiva a Castiglione della Pescaia,
potrebbero essere la rondine che in quel
Comune fa primavera. Anticipando una stagione turistica che nel 2014 potrebbe segnare la definitiva inversione di tendenza
rispetto alla crisi, dopo i primi timidi segnali
di miglioramento registrati nel 2013. La Provincia, da parte sua, sosterrà ogni iniziativa
di questa natura, consapevole com’è del
ruolo rilevante che il turismo sportivo può
svolgere come volano del nostro turismo».
ANCHE LA REGIONE TOSCANA È
IN PRIMA FILA PER SOSTENERE
GLI EVENTI A CASTIGLIONE
Già lo scorso novembre, durante il ritiro
della bandiera di Comune Europeo dello
Sport a Bruxelles, nella conferenza stampa
che si celebrò all’interno della sede di rappresentanza della Regione Toscana, fu lo
stesso presidente Enrico Rossi a portare il
suo saluto personale alla delegazione castiglionese e al sindaco Giancarlo Farnetani. In
quell’occasione l’assessore regionale allo
sport Salvatore Allocca fu il padrone di casa,
ma a presenziare furono anche il direttore
di Enit (agenzia del turismo italiano) Marco
Montini, oltre al deputato europeo Leonardo Domenici, “accompagnatore” ufficiale
al Parlamento Europeo del tour castiglionese. Le parole di Rossi, oltre a congratularsi
per la candidatura, furono incentrate nelle
motivazioni che spingono a mettersi in
gioco, a ribellarsi alla crisi e - «alla voglia
con cui gli amministratori di Castiglione
hanno saputo vedere nel turismo- sportivo
un canale importante di sviluppo economico sostenibile». Insomma, grazie al lavoro di raccordo svolto e tenuto
principalmente dal sindaco Giancarlo Farnetani, che da subito ha chiamato in causa
le istituzioni, sia per reperire i fondi necessari a promuovere gli eventi, sia per
avere una più ampia valorizzazione delle
manifestazioni, trovando nella Regione
Toscana una sponda speciale e concreta.
Anche la Regione Toscana dunque, che ha
patrocinato le Giornate Europee dello
Sport è in prima fila, accanto a Castiglione.
7
8
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
FORZA ALEX, TUTTA CASTIGLIONE È CON TE
NELLA TAPPA ITALIANA DEL CAMPIONATO DEL MONDO DI PARACICLISMO ZANARDI
È IL GRAN FAVORITO
adottato offrendomi
un affetto che riconosco in ogni saluto,
urlo o incitamento
che mi viene rivolto
mentre mi alleno
nelle strade attorno
al paese».
all’automobilismo adesso è l’Hand Bike a
farla da padrone, con la tappa della coppa
del Mondo di paraciclismo, che giochi praticamente in casa. Cosa ci dobbiamo aspettare? Ti pesa essere il logico favorito?
«Farò quel che posso, e come è già accaduto in passato spero possa bastare per vedere i miei avversari negli “specchietti
retrovisori”. Detto questo, recentemente mi
sono riavvicinato alle auto e con la BMW
correrò quest’anno il Campionato Internazionale Blancpain riservato alle vetture GT3.
Fantastico, certo, però è logico che la mia
attività di Handbiker un pò ne risentirà. Già
oggi con la preparazione sono un pò più indietro dello scorso anno per i mille impegni
di cui mi sono caricato. Non voglio mettere
le mani avanti, a Castiglione corro per vincere, però ci sono anche gli altri, a partire
dal sudafricano Van Dyk, e li rispetto molto».
Appena hai vinto le
medaglie d’oro a
Londra nelle paralimpiadi, nelle interviste hai ricordato
anche Castiglione
della Pescaia, sottoALEX ZANARDI ALLE PARALIMPIADI DI LONDRA NEL 2012
lineandone i luoghi
no degli avvenimenti più importanti e il territorio. Qual è la cosa che ti piace di
delle giornate Europee dello Sport è più, che fin da bambino ti ha colpito di Casicuramente la tappa della coppa del stiglione?
Mondo di paraciclismo, che si svolgerà sulle
strade di Castiglione dall’8 all’11 maggio. «La natura rigogliosa del territorio, la belUno degli artefici principali di questo super
evento è stato sicuramente anche Alex Zanardi. La storia fra Castiglione e il campionissimo della Formula Uno, poi diventato
“eroe” della paralimpiadi di Londra nel 2012
con la conquista di ben due medaglie d’oro
con la Hand Bike, parte da lontano. Da
quando il giovanissimo Alex frequentava
con la famiglia le nostre spiagge, lui che è
nato in Emilia Romagna a Bologna. Poi si è
presentata l’occasione giusta, e Zanardi ha
deciso di tramutare la sua voglia di Maremma stabilendosi per alcuni periodi a Castiglione, facendola diventare insomma la
sua seconda casa. Il sindaco Giancarlo Farnetani nel novembre del 2012 lo ha poi insignito con il riconoscimento di cittadino
onorario, con il legame che si è fatto dunque sempre più coinvolgente, con la noALEX ZANARDI CIRCONDATO DAI RAGAZZI DELLE SCUOLE IL GIORNO
mina di testimonial per il Comune Europeo
DELLA CITTADINANZA ONORARIA
dello Sport.
U
Alex, ormai tutti ti riconoscono a Castiglione
specialmente quando sfrecci in sella alla tua
Hand Bike nei periodi di allenamento. Che
effetto ti fa ritrovarti in un ambiente forse
più familiare, fuori dal grande circo mediatico che accompagna la tua vita?
«Beh, circo mediatico è un’espressione forse
esagerata, diciamo che la gente mi riconosce e quando sono in Hand Bike poi porto
un “segno di distinzione” abbastanza facile
da scorgere.
Comunque i castiglionesi, spesso tacciati di
essere un po’ chiusi e diffidenti, mi hanno
lezza del paesaggio, il clima, il mare, le colline, la simpatia dei maremmani… devo
aggiungere altro? Si, il fatto che non sono
andato in bici perché volevo vincere, ma ho
vinto perché volevo andare in bici. Espletare
la propria passione in un luogo bellissimo
che ami la rafforza in modo determinante e
sono certo che questo abbia concorso al
raggiungimento dei risultati che ho ottenuto».
La tua passione per lo sport è sotto gli occhi
di tutti, così come la tua voglia di avere
sempre nuove sfide da affrontare. E insieme
L’augurio che Castiglione ti fa è quello di
vincere naturalmente, ma tutti noi crediamo
che la tua voglia di vivere, il modo con cui ti
proponi e l’amore che stai dimostrando per
la nostra terra, siano già un esempio da
portare nel cuore, aldilà di un grande successo sportivo.
«Grazie, proverò a rispondere al tifo di tutte
le persone meravigliose che mi vogliono
bene, e al di là del risultato sportivo, comunque vada, saranno bellissime giornate
di sport! ».
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
9
10
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
PROGRAMMA
EVENTI PROGETTO
“FESTIVITA’ E SPORT 2014”
SABATO 12 APRILE 2014
ore 15
CERIMONIA D’APERTURA
“GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT”
- Annullo filatelico “Giornate Europee
dello Sport”
- Punta Ala: Campionato Toscano a squadre Golf maschile e femminile
- Pian di Rocca: Festa di Primavera
DOMENICA 13 APRILE 2014
LE PALME
- Bozzone (Buriano): Prova finale “8°Trittico d’oro cicli Tommasini” di ciclismo
- Punta Ala: Campionato Toscano a squadre Golf maschile e femminile
- Pian di Rocca: Festa di Primavera
GIOVEDÌ 17 APRILE 2014
- Castiglione della Pescaia: International
Soling Spring Trophy 2014
VENERDÌ 18 APRILE 2014
- Castiglione della Pescaia: International
Soling Spring Trophy 2014
SABATO 19 APRILE 2014
- Castiglione della Pescaia: International
Soling Spring Trophy 2014
- Punta Ala Camping Resort: Gara di MTB
“European Enduro Series”
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite del territorio
DOMENICA 20 APRILE 2014
PASQUA
- Punta Ala Camping Resort: Gara di MTB
“European Enduro Series”
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
LUNEDÌ 21 APRILE 2014
LUNEDÌ DELL’ANGELO
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite del territorio
VENERDÌ 25 APRILE 2014
FESTA DELLA LIBERAZIONE
- Castiglione della Pescaia: “CdiP: Castiglion di Primavera, Castiglion del Piacere, Castiglione della Pescaia”. Mercato
del Buono e del Bello
- Vetulonia: Visite guidate gratuite del
territorio e della necropoli etrusca
mare” (degustazione vini e prodotti tipici locali)
SABATO 26 APRILE 2014
- Castiglione della Pescaia: “CdiP: Castiglion di Primavera, Castiglion del Piacere, Castiglione della Pescaia”. Mercato
del Buono e del Bello
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite del territorio
DOMENICA 4 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: 2° edizione
corsa podistica “Cum gaudio curre”
- Punta Ala: Cat Days (Regata nazionale velica di catamarani classi Formula 18 e
Hobie Cat 16 spi)
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
- Castiglione della Pescaia: Trofeo Nazionale amatori Hockey
- Castiglione della Pescaia: “Calici sul
mare” (degustazione vini e prodotti tipici locali)
DOMENICA 27 APRILE 2014
- Castiglione della Pescaia: “CdiP: Castiglion di Primavera, Castiglion del Piacere, Castiglione della Pescaia”. Mercato
del Buono e del Bello
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
- Punta Ala: Trofeo Invideo Golf by Rigoni
GIOVEDÌ 8 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Para- cycling
road “UCI WORLD CUP”
MERCOLEDÌ 30 APRILE 2014
- Vetulonia: Celebrazione centenario
della morte di Isidoro Falchi e Patto di
Amicizia con Comune Verucchio (RN)
VENERDÌ 9 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Para- cycling
road “UCI WORLD CUP”
GIOVEDÌ 1 MAGGIO 2014
FESTA DEI LAVORATORI
- Castiglione della Pescaia: Bici in Città
- Punta Ala: Gara di Golf “Coppa Rotary
International”
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite del territorio
SABATO 10 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Para- cycling
road “UCI WORLD CUP”
- Punta Ala: 1° Trofeo Mare, Terra, Vita
(combinata vela/golf)
- Punta Ala Camping Resort: Gara di MTB
“Superenduro Pro 2”
VENERDÌ 2 MAGGIO 2014
- Punta Ala: Cat Days (Regata nazionale
velica di catamarani classi Formula 18 e
Hobie Cat 16 spi)
- Castiglione della Pescaia: Trofeo Nazionale amatori Hockey
DOMENICA 11 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Para- cycling
road “UCI WORLD CUP”
- Punta Ala: 1° Trofeo Mare, Terra, Vita
(combinata vela/golf)
- Punta Ala Camping Resort: Gara di MTB
“Superenduro Pro 2”
- Buriano: Festa del Romitorio
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
SABATO 3 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Convegno
sullo sport con la presenza dei Sindaci
dei Comuni Europei dello Sport
- Castiglione della Pescaia: Premiazioni
concorso per le scuole “Mare- Amore” in
ricordo di Renzo Guidi
- Vetulonia: 2° edizione corsa podistica
“Scalata a Vetulonia”
- Punta Ala: Cat Days (Regata nazionale velica di catamarani classi Formula 18 e
Hobie Cat 16 spi)
- Vetulonia: Visite guidate gratuite del
territorio e della necropoli etrusca
- Castiglione della Pescaia: Trofeo Nazionale amatori Hockey
- Castiglione della Pescaia: “Calici sul
LUNEDÌ 12 MAGGIO 2014
FESTA DEL PATRONO SAN GUGLIELMO
- Settimana cicloturistica: “Alla scoperta
dei sentieri”
MARTEDÌ 13 MAGGIO 2014
- Settimana Cicloturistica: “Alla scoperta
dei sentieri”
MERCOLEDÌ 14 MAGGIO 2014
- Settimana Cicloturistica: 21° Giro della
Maremma (1° prova)
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
GIOVEDÌ 15 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: 26° Edizione
delle Finali Nazionali dei Giochi Sportivi
Giovanili di Dama
- Settimana Cicloturistica: 21° Giro della
Maremma (2° prova)
- Punta Ala: Regatta ESCP Europe 2014
- Settimana Cicloturistica: “Alla scoperta
dei sentieri”
VENERDÌ 16 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: 26° Edizione
della Finale Nazionale dei Giochi Sportivi Giovanili di Dama
- Simultanea di Dama
- Settimana Cicloturistica: 21° Giro della
Maremma (3° prova)
- Punta Ala: Regatta ESCP Europe 2014
- Settimana Cicloturistica: “Alla scoperta
dei sentieri”
- Grosseto: Maremma Wine Food Shire
SABATO 17 MAGGIO 2014
- Settimana Cicloturistica: 21° Giro della
Maremma (4° prova)
- Settimana Cicloturistica: “Alla scoperta
dei sentieri”
- Castiglione della Pescaia: C’era una
volta... (Vintage cicli, moto e auto) - 1°
Raduno La Maremmana... in vespa Raduno auto d’epoca
- Vetulonia: Notte Europea dei Musei
- Castiglione della Pescaia: 26° Edizione
delle Finali Nazionali dei Giochi Sportivi
Giovanili di Dama
- Castiglione della Pescaia: Campionato
Italiano Dama Inglese
- PuntAla Camping Resort: Prova valida
per il Campionato Italiano Cross Triathlon
- Castiglione della Pescaia: “Birre
D’(AMARE)” – Rassegna di birre artigianali
- Punta Ala: Regatta ESCP Europe 2014
- Castiglione della Pescaia: Torneo calcio
“Ciabatti”
- Grosseto: Maremma Wine Food Shire
DOMENICA 18 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: C’era una
volta... (Vintage cicli, moto e auto) - 1°
Raduno La Maremmana... in vespa Raduno auto d’epoca - ”La Maremmana” 1° Cicloturistica bici d’epoca
- Castiglione della Pescaia: 26° Edizione
delle Finali Nazionali dei Giochi Sportivi
Giovanili di Dama
- Castiglione della Pescaia: Campionato
Italiano Dama Inglese
- PuntAla Camping Resort: Prova valida
per il Campionato It. Cross Triathlon
- Castiglione della Pescaia: Palio remiero
della Maremma
- Castiglione della Pescaia: Trofeo Pilota
d’Oro modellini radiocomandati
- Settimana Cicloturistica: “Maremmana”
(Cicloraduno di bici storiche)
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
- Punta Ala: Regatta ESCP Europe 2014
- Castiglione della Pescaia: Torneo calcio
“Ciabatti”
- Castiglione della Pescaia: “Birre
D’(AMARE)” – Rassegna di birre artigianali
- Grosseto: Maremma Wine Food Shire
VENERDÌ 23 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Master FINN
(Campionato Italiano Vela over 40 Finn
- Punta Ala: Trofeo di vela “Gavitello d’Argento monotipo” (1° giornata)
SABATO 24 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Master FINN
(Campionato Italiano Vela over 40 Finn)
- Castiglione della Pescaia: 3° edizione
Castel Comics
- Castiglione della Pescaia: Meeting di
atletica leggera
- Punta Ala: Trofeo di vela “Gavitello d’Argento monotipo” (2° giornata)
- Punta Ala: Tavola Rotonda 50° Anniversario del Golf Club Punta Ala
Torneo di Primavera dei Rioni”
MARTEDÌ 27 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Settimana del
mare
- Punta Ala: 33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Settimana del
mare
- Punta Ala: 33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
GIOVEDÌ 29 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Settimana del
mare
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
VENERDÌ 30 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Settimana del
mare
- Punta Ala: Trofeo di vela “151 miglia”
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Castiglione della Pescaia: Chiusura progetto CONI “Sport Amico”
DOMENICA 25 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Master FINN
(Campionato Italiano Vela over 40 Finn
- Castiglione della Pescaia: 3° edizione
Castel Comics
- Punta Ala: Trofeo di vela “Gavitello d’Argento monotipo” (3° giornata)
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Meeting Internazionale di Atletica Leggera
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
SABATO 31 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Gara Nazionale pesca sportiva
- Vetulonia: Cena degli Etruschi con visite
al parco archeologico e Museo
- Punta Ala: Trofeo di vela “151 miglia”
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- PuntaAla Camping Resort: Campionato
Nazionale di vela classe Fireball
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Castiglione della Pescaia: Saggio scuola
di musica
LUNEDÌ 26 MAGGIO 2014
- Castiglione della Pescaia: Settimana del
mare
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
DOMENICA 1 GIUGNO 2014
ASCENSIONE
- Castiglione della Pescaia: Manifestazione internazionale Kite ed altro
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
11
12
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
- Punta Ala: Trofeo di vela “151 miglia”
- PuntaAla Camping Resort: Campionato
Nazionale di vela classe Fireball
- Castiglione della Pescaia: Orchestra Sinfonica Città di Grosseto “Ensemble di
Ottoni e Sassofono, direttori Davide Vallini e Michele Makarovic”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
LUNEDÌ 2 GIUGNO 2014
FESTA DELLA REPUBBLICA
- Castiglione della Pescaia: Manifestazione internazionale Kite ed altro
- Tirli: Ristoranti in piazza
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- PuntaAla Camping Resort: Campionato
Nazionale di vela classe Fireball
- Castiglione della Pescaia: Orchestra Sinfonica Città di Grosseto “Coro InCantus,
direttore Sandra Biagioni, pianista collaboratore Alessio Pagliai”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
MARTEDÌ 3 GIUGNO 2014
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite del territorio
MERCOLEDÌ 4 GIUGNO 2014
- Punta Ala: 33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Castiglione della Pescaia: Saggio di musica
degli allievi della scuola “Giorgio Franceschi”
GIOVEDÌ 5 GIUGNO 2014
- Punta Ala: Trofeo di vela “Gavitello d’Argento Altura- Trofeo Bruno Calandriello”
- Punta Ala: “33° settimana di Golf “Gallia
Palace open- Relais & Chateaux”
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Vetulonia: Visite guidate gratuite del territorio e delle necropoli etrusche
VENERDÌ 6 GIUGNO 2014
- Punta Ala: Trofeo di vela “Gavitello d’Argento Altura- Trofeo Bruno Calandriello”
- Punta Ala: “Campionato Nazionale Medici Golfisti”
- Castiglione della Pescaia: Torneo Internazionale Beach Tennis 2014
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
SABATO 7 GIUGNO 2014
- Spettacolo Pirotecnico musicale con
musiche compositori tedeschi
- Castiglione della Pescaia: Street band
con “Castle’s Drummers”
- Punta Ala: Trofeo di vela “Gavitello d’Argento Altura- Trofeo Bruno Calandriello”
- Punta Ala: “Campionato Nazionale Medici Golfisti”
- Castiglione della Pescaia: Gara nuoto 10
Km. di fondo e nuoto 5 Km. di fondo e
mezzofondo per 3 Km. “Trofeo del
Granducato di Toscana”
- Castiglione della Pescaia: Torneo Internazionale Beach Tennis 2014
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
DOMENICA 8 GIUGNO 2014
PENTECOSTE
- Castiglione della Pescaia: Orchestra
Giovanile della Fondazione e Coro della
Fondazione, direttori Laura Bianchi e
Massimo Merone
- Castiglione della Pescaia: Gara nuoto 10
Km. di fondo e nuoto 5 Km. di fondo e
mezzofondo per 3 Km. “Trofeo del
Granducato di Toscana”
- Trofeo di vela “Gavitello d’Argento altura”
- Punta Ala: “19° LAPARASCOPIC GOLF
CUP” combinata golf ciclismo
- Castiglione della Pescaia: Torneo Internazionale Beach Tennis 2014
- Castiglione della Pescaia: Handy Sail
(Veleggiata per diversamente abili)
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
LUNEDÌ 9 GIUGNO 2014
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
MARTEDÌ 10 GIUGNO 2014
- Castiglione della Pescaia: 100 anni del
CONI
- Castiglione della Pescaia: Calcio a 5 “1°
Torneo di Primavera dei Rioni”
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite del territorio
GIOVEDÌ 12 GIUGNO 2014
- Vetulonia: Visite guidate gratuite del territorio e delle necropoli etrusche
VENERDÌ 13 GIUGNO 2014
- Sporting Maremma a Punta Ala
- Castiglione della Pescaia: Highlander
Cup (Torneo beach soccer)
- Castiglione della Pescaia: Rio Americano
Concert & Jazz Band
SABATO 14 GIUGNO 2014
- Sporting Maremma a Punta Ala
- Castiglione della Pescaia: Highlander
Cup (Torneo beach soccer)
- Piatto Lavato (Buriano): Dimostrazione di
aereo- modellismo “Impariamo a volare”
DOMENICA 15 GIUGNO 2014
- Sporting Maremma a Punta Ala
- Castiglione della Pescaia: Highlander
Cup (Torneo beach soccer)
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
MARTEDÌ 17 GIUGNO 2014
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite del territorio
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
- Punta Ala: “13° Trofeo Pinocchio sul
green” (Trofeo Giovanile C.R.T.)
GIOVEDÌ 19 GIUGNO 2014
- Vetulonia: Visite guidate gratuite del territorio e delle necropoli etrusche
VENERDÌ 20 GIUGNO 2014
- Arcobaleno d’Estate in Toscana
- Castiglione della Pescaia: Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, Direttore Piero
Romano, Violino Hani Song “Musiche di
Tchaikovsky e Bizet”
21 GIUGNO 2014
SOLSTIZIO D’ESTATE
- Arcobaleno d’Estate in Toscana
- Punta Ala: Pink Sailing 2014
22 GIUGNO 2014
- Arcobaleno d’Estate in Toscana
- Castiglione della Pescaia: Visite guidate
gratuite riserva naturale Diaccia Botrona
- Punta Ala: Coppa Hotel Gallia Palace di golf
- Punta Ala: Pink Sailing 2014
- Concerto dei Dik Dik (50 anni di carriera)
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
ECCO COSA C’E’ DA SAPERE SULLA VIABILITÀ A CASTIGLIONE
PER LA GARA DELLA COPPA DEL MONDO DI PARACICLISMO E
DEL GIRO DELLA MAREMMA
I
n occasione delle Giornate Europee dello
Sport, che porteranno nel nostro territorio un numero rilevante di visitatori e
atleti, vi è la necessità di provvedere alla
modifica della viabilità per garantire lo svolgimento di importanti eventi sportivi di rilevanza internazionale. Siamo consapevoli
che con le modifiche della viabilità creiamo
difficoltà per i cittadini e per questo vi chiediamo di collaborare con la Polizia Municipale e le altre forze dell’ordine preposte ai
controlli al fine di attenuare i disagi per tutti.
In considerazione che verranno soppressi
alcuni posti auto nelle aree interessate alle
gare, dalle ore 00:00 del giorno
08/05/2014 (giovedì) alle ore 24:00 del
giorno 11/05/2014 (domenica) le aree dei
parcheggi a pagamento in tutto il capoluogo saranno gratuite per i residenti e non.
Vi ringraziamo per la collaborazione e ci
scusiamo per i disagi.
Queste le modifiche che interesseranno il
territorio comunale.
deve recarsi a Grosseto dovrà utilizzare la
strada Provinciale n. 3 del Padule.
SABATO 10 E
DOMENICA 11 MAGGIO
dalle ore 8.30 alle ore 18.30
Indicazioni accesso a Castiglione
INGRESSO IN CASTIGLIONE DELLA PESCAIA
DALLA LOC. PONTI DI BADIA:
PERCORSO “UCI WORLD CUP”
INTERNO AL PAESE
VENERDì 9 MAGGIO
dalle ore 8.30 alle ore 18.30
In occasione della prova a cronometro individuale della Para- cycling road Uci World
Cup, chiusura al traffico veicolare della
strada Provinciale n. 158 delle Collacchie
con conseguente modifica della viabilità
nella zona della Pinetina (lato Marina di
Grosseto).
MODIFICHE TRAFFICO VEICOLARE ZONA
PINETINA:
Chiusura di via Ansedonia, direzione Marina
di Grosseto, in corrispondenza dell’interse-
zione con via del Giglio e via Sardegna. Chiusura di via Montecristo, direzione Pinetina,
all’intersezione con via del Giglio. Interdizione al traffico in via Cicladi, via Palmaiola,
via Caprera, viale Tirreno e via Cerboli. Chi
strada Comunale delle Strette fino alla zona
artigianale svolta a sx e innesto sulla S.P. n.
3 del Padule.
INGRESSO IN CASTIGLIONE DELLA PESCAIA
DA FOLLONICA:
Divieto di transito sulla strada di circonvallazione dalla rotonda “Santa Maria” fino all’intersezione di via del Muschio.
STRADE INTERESSATE DAL PERCORSO
DELLA GARA UCI WORLD CUP
Istituzione del divieto di transito e sosta
nelle seguenti vie: via San Benedetto Pò, via Turati (consentita
sosta senza movimentazione
veicolare), via Manzoni (consentita sosta senza movimentazione
veicolare), via Paolini, via Ximenes, strada Provinciale n. 3 del
Padule fino alla rotatoria, via
Santa Maria, via del Poggetto
deviazione a destra in strada comunale delle Strette fino alla
zona artigianale, al Rudere a sinistra, strada vicinale, dopo “Podere San Domenico” svolta a
destra strada consortile fino al
podere Giusti, rientro strada Comunale del Poggetto fino intersezione con via Santa Maria,
strada Provinciale n. 3 del Padule, via San Benedetto Pò, Via
Montebello.
ALTRI PROVVEDIMENTI
PIAZZA GARIBALDI: dalle ore
13:00 alle ore 19:30 del giorno
08/05/2014 (giovedi’) sara’ istituito il divieto di transito e sosta.
il transito e la sosta sara’ consentito solo ai veicoli autorizzati.
VIA DELLA TORRE (Lato Orto del
Lilli): parcheggi riservati all’area
villaggio e premiazioni nei giorni
9, 10 e 11 maggio.
Da S.P. n. 3 del Padule deviazione in via
Cassiopea, via Orsa Maggiore, via Ximenes
(chiusura dopo l’intersezione con via Domenico Ricci).
INGRESSO IN CASTIGLIONE DELLA PESCAIA
DALLA LOC. AMPIO (TIRLI):
INDICAZIONE VIABILITÀ
STRADE PROVINCIALI
DA GROSSETO
A CASTIGLIONE
IL GIORNO 9 MAGGIO DALLE ORE 06.00
ALLE ORE 19.30, da Grosseto per Castiglione
della Pescaia tutto il traffico veicolare Deve
essere deviato sulla S.P. n° 3 del Padule
13
14
GIORNATE EUROPEE DELLO SPORT
MERCOLEDì 14 MAGGIO
dalle ore 13.30 alle ore 18.00
In occasione del 21° giro della Maremma
nella strada Comunale delle Strette verrà ordinato il senso unico nella sola direzione di
marcia Castiglione della Pescaia/Ampio, con
chiusura al traffico veicolare nel tratto di
strada che congiunge la strada Provinciale
n. 3 del Padule (Km. 18) alla strada Comunale delle Strette. I residenti nelle aree interessate dovranno immettersi nella strada
Comunale delle Strette solo in
direzione Ampio e dovranno
prestare attenzione ai ciclisti che
percorrono tale strada nello
stesso senso di marcia del traffico veicolare.
GIOVEDì 15,
VENERDì 16
E SABATO 17 MAGGIO
dalle ore 15.30
alle ore 18.00
In occasione del 21° Giro della
Maremma sarà vietato il traffico
e la sosta in via Cassiopea. Nel
successivo provvedimento della
Polizia Municipale verranno indicati i percorsi alternativi.
ISTITUZIONE
DIVIETO TRANSITO
E SOSTA IN
PIAZZA GARIBALDI
12 APRILE dalle ore 13.00 alle
ore 19.30 (presentazione apertura Giornate Europee dello
Sport)
8 MAGGIO dalle ore 13.00 alle
ore 19.30 (tappa campionato Uci
Paracilcismo)
17 MAGGIO dalle ore 14.00 alle
ore 24.00 e 18 MAGGIO dalle ore
00.00 alle ore 20.00
PERCORSO “UCI WORLD CUP” ESTERNO AL PAESE
MUSEO VETULONIA
A POGGIARELLO RENZETTI RIPRENDE LA
CAMPAGNA DI SCAVO
ENTRO L’ESTATE LA SPERANZA È DI RIPORTARE COMPLETAMENTE ALLA LUCE
L’INTERA CASA DEI DOLIA
L
a speranza dei tecnici del museo Isidoro Falchi di Vetulonia, di quelli della
Soprintendenza ai beni archeologici e
dei volontari dell’associazione Falchi, che
hanno coadiuvato l’impresa archeologica
Intrageo di Todi è quella di riprendere gli
scavi prima della fine dell’estate, per riportare definitivamente alla luce l’intera casa, la
domus dei Dolia (gli orci ritrovati in un angolo duranti i primi scavi), nella collina di
Poggiarello Renzetti. L’ultima campagna di
scavo è stata condotta nell’ottobre dello
scorso anno, e si è concentrata all’interno di
due vani: la stanza D, già parzialmente indagata nel 2012, e quella E. L’indagine ha riguardato in particolare il piano di calpestio,
correlato alle strutture murarie pertinenti
all’ultima fase di vita del vano, visto che la
casa è stata costruita in più riprese. Sotto il
piano sono stati individuati i resti murari di
strutture precedenti. Andando in profondità, lo scavo ha messo in luce il nuovo vano
E, posto all’estremità sud ovest della domus,
esteso in direzione della strada moderna e
della cosiddetta “via decumana” individuata
da Isidoro Falchi fra il 1893 ed il 1896. Si conosceva unicamente l’ingresso, messo in
evidenza sul lato ovest del vano C, il probabile triclinium (la sala da pranzo). Il rinvenimento di numerosi frammenti di intonaco
dipinto, all’interno del vano, ha consentito
di comprendere la destinazione di questa
stanza, interpretabile come un ambiente di
prestigio, caratterizzato da un rivestimento
pittorico assimilabile al primo stile pompeiano, consistente in un tipo di decorazione
a pannelli rettangolari disposti in sequenza
a filari sovrapposti campiti alternatamente
dai colori giallo e rosso. Anche il pavimento,
tornato alla luce al di sotto del crollo, sembra riguardare la fase finale di vita della casa,
che andò distrutta in un incendio al tempo
di Silla, circa nell’80 aC. Il pavimento è realizzato nella tecnica dell’opus signinum, ottenuta mediante l’inserimento nella trama
del battuto in coccio pesto di tesserine di
colore bianco e grigio scuro disposte rispettivamente nella parte interna ed esterna del
pavimento a comporre motivi geometrici.
Per accentuare l’enfasi decorativa del vano,
usato come rappresentanza e interpretato
come il possibile tablinum (salotto), è stata
impiegata della vernice rossa estesa a coprire l’intero piano pavimentale, che fa risaltare le piccole tessere lapidee come delle
gemme. Il vano E sembra aprirsi sul fondo
di un vano (F) ancora in corso di scavo, che
lo precede in direzione nord, che sembra far
sistema con esso dando luogo ad un unico
vasto ambiente o piuttosto costituirne una
sorta di ampio vestibolo, candidandosi a rivestire, in alternativa al vano D, dove la cisterna appare obliterata nella fase finale di
vita del vano, strettamente correlata al crollo
dell’intera struttura abitativa, la funzione di
atrium della domus affacciato sulla via dei
Ciclopi, parallela nell’andamento alla cosiddetta via Ripida sulla quale si apre la già celebre domus di Medea.
ENNESIMA PARTECIPAZIONE
PER LA MOSTRA DEL DEVOTO
E IL SUO DOPPIO
intrecciati, a partire dal 2009, dal museo di
Vetulonia con i musei ed i comuni di Lanuvio e di Guidonia- Moncelio, l’evento, al pari
di quanto avvenuto per la mostra vetuloniese del 2010 (allestita, nel corso di tre annualità, a Vetulonia, Alatri e Montecelio),
circolerà anche presso le sedi museali del
Lazio grazie all’insostituibile e brillante collaborazione ed operato di Maria Luisa Bruto,
Conservatrice del museo Rodolfo Lanciani
di Guidonia- Montecelio; Luca Attenni, direttore del museo civico Lanuvino; Simonetta
Stopponi, docente dell’Università di Perugia
e direttore dello scavo nel santuario di
Campo della Fiera presso Orvieto; Massimo
Rossi, comandante del Gruppo tutela patrimonio archeologico della Guardia di Finanza (Roma).
A funestare il grande successo di critica e di
pubblico della mostra- evento, archeologica
e d’arte contemporanea “Il devoto e il suo I PROSSIMI APPUNTAMENTI
doppio” e “L’esercito di terracotta di Giuliano Dopo l’incredibile affluenza alla manifestaGhelli”, è stata la notizia, a poche ore dalla zione dell’8 marzo, in occasione della festa
conclusione, dell’improvvisa scomparsa della donna promossa dal Ministero per i
dell’artista fiorentino, che proprio a Vetulo- beni e l’attività culturali, che ha visto oltre 70
nia aveva inaugurato il suo tour espositivo persone (tra cui una delegazione dell’unione
che lo avrebbe portato quest’anno nei prin- italiana ciechi di Grosseto con la sua presicipali musei della Provincia. La direttrice Sidente Luciana Pericci e la giovanissima Vamona Rafanelli, che aveva curato con Ghelli lentina) partecipare alle visite guidate
il duplice evento, ha sottolineato il carattere insieme alla direttrice Rafanelli, a Costanza
di novità e di occasione imperdibile per Quaratesi e ad Osvaldo Barbetti, nelle prosquanti, studiosi e appassionati cultori della sime settimane il museo Falchi proporrà altri
materia archeologica e storico- artistica, deeventi: il 30 di aprile sarà celebrato il centesideravano approfondire la conoscenza nario della morte di Isidoro Falchi, con una
delle ricchezze offerte dal nostro territorio, giornata a Vetulonia con il gemellaggio con
e dall’incredibile livello qualitativo ed im- il museo archeologico di Verucchio in Emilia
portanza storica del patrimonio culturale Romagna, e la notte Europea dei musei, con
nazionale. Per la prima volta in Toscana, nel la mostra dedicata ai sovrani etruschi dei
museo di Vetulonia, sono approdati gli stradue mari con il concerto di Stefano “Cocco”
ordinari materiali restituiti dallo scavo del Cantini e della sua scuola.
santuario federale Etrusco di OrvietoCampo della Fiera, e
della Stipe votiva di
Pantanacci, individuata dal Nucleo
tutela patrimonio
Archeologico della
Finanza a Lanuvio
(Roma), insieme ai
materiali votivi da
contesti tombali restituiti dal territorio
dell’antica Corniculum
(Guidonia,
Montecelio
Roma). In virtù dei
rapporti di interALCUNI PEZZI DELLA MOSTRA IL DEVOTO E IL SUO DOPPIO
scambio culturale
15
16
CARLO BONAZZA, QUANDO FOTOGRAFARE
DIVENTA IL LAVORO DI UNA VITA
PERSONAGGIO IN BIBLIOTECA
TRA LE MOLTE PUBBLICAZIONI SPICCA UN “VIAGGIO IN MAREMMA”
C
arlo Bonazza, Charlie per gli amici, è
nato a Massa Marittima nel 1952, e
ha cominciato a interessarsi di fotografia quando aveva solo 17 anni e andava
al Liceo: da allora non ha mai smesso. Ha
studiato Ingegneria a Pisa e Architettura a
Firenze, ma poi ha lasciato, e per qualche
anno ha fatto solo lunghi viaggi. Nel 1979
ha aperto a Grosseto uno studio fotografico
facendo di tutto: sviluppo e stampa a mano
del bianconero, reportage locali, matrimoni
(più di 200), ritratti, sfilate, cataloghi, cartoline. Quasi tutto quello che poteva capitare
allora a un fotografo di provincia. Ma la
svolta è stata occuparsi di documentazione
del territorio, di paesaggio e di architettura,
di riproduzione di opere d'arte, di fotografia
aerea e pubblicitaria. Negli anni Charlie ha
formato un vasto archivio fotografico sulla
Maremma Toscana, base per varie collaborazioni editoriali. Nel 2008 ha fondato l'associazione culturale Fotografia e Territorio,
di cui è presidente, che si occupa specificatamente di raccogliere, catalogare e studiare
gli archivi fotografici storici che riguardano
la Maremma e proporre mostre o eventi
culturali a riguardo.
Quando hai incominciato a dilettarti con la
fotografia, pensavi davvero che sarebbe diventato il tuo lavoro?
«No, non osavo sperarci. La fotografia era
una passione che non credevo potesse trasformarsi davvero in un lavoro. Ma il mito
del reporter, che è testimone del mondo e
lo racconta con le immagini, era allora fortissimo e agiva in me come in molti altri
della mia generazione».
Il rapporto con il territorio, la Maremma in
particolare, è diventato un segno distintivo
che ha portato alla pubblicazione di numerosi volumi fotografici. Cosa ti ha spinto a
realizzarli?
«Il libro è il massimo riconoscimento per il
lavoro del fotografo. Una pubblicazione che
è fatta per rimanere, non legata ad una singola uscita, come una pubblicità o il numero
di una rivista. I miei libri poi erano autoprodotti, e quindi fatti in totale libertà, ed erano
un’avventura anche dal lato economico. Per
fortuna erano anni in cui il mercato editoriale era più strutturato e meno in crisi di
adesso».
Quale foto vorresti ancora fare, e perchè?
«Non c’è una foto in particolare. Fare il fotografo non vuol dire scattare singole immagini straordinarie ogni tanto, cosa che
può capitare a tanti, visto che oggi tutti scattano sempre e dovunque. Per me vorrei che
fosse come lavorare a un lungo racconto per
immagini fatto con coerenza e responsabilità».
Un consiglio per chi inizia ad usare una
macchina fotografica?
«Negli ultimi anni mi piace sempre di più
insegnare la fotografia. Ora che gli strumenti
sono diventati così facili e la produzione di
immagini così abbondante, credo che la fotografia abbia bisogno di essere considerata
più materia letteraria e antropologica che
tecnica. E’ un modo per raccontare un punto
di vista proprio sul mondo».
I NUOVI ARRIVI IN BIBLIOTECA
Gli iscritti hanno superato
quota 5050
E’ nata una nuova sezione nella biblioteca
Italo Calvino, che recentemente ha superato
quota 5050 iscritti, dedicata ai libri e dvd,
dagli anni 50 e fino agli ottanta. Fra i titoli
più accattivanti invece da segnalare: “I love
Chanel” di Daniela Fernese, “Magaria” di
Andrea Camilleri, “Non so niente di te” di
Paola Mastrocola, “Le vendicatrici” di Massimo Carlotto e Marco Videtta, “Fermate gli
sposi” di Sophie Kinsella, “Castiglione della
Pescaia. Terra di mare” di Paolo Della Valle,
“Palazzo Sogliano” di Sveva
Casati, “La musica perduta
degli Etruschi” di Simona
Rafanelli e Stefano “Cocco”
Cantini, “Il ladro di Maigret”
di Georges Simeon, “Quattro
etti d’amore, grazie” di
Chiara Gamberale, e ancora
“La strada verso casa” di
Fabio Volo, “Storia delle terre
e dei luoghi leggendari” di
Umberto Eco, “Il bordo vertiginoso delle cose” di Gianrico Carofiglio, “Il desiderio
di essere come tutti” di Francesco Piccolo, “L’analfabeta
che sapeva contare” di Jonas
Jonansson, “Uno splendido
disastro” di Jamie McGuire,
“Argento vivo” di Marco Malvaldi, “Di Ilde ce n’è una
sola” di Andrea Vitali, “Chiara
d’Assisi. Elogio alla disobbedienza” di Dacia Maraini,
“Marina Bellezza” di Silvia
Avalonne.
DA 50 ANNI IL GOLF CLUB PUNTA ALA
È UN PARADISO DELLA MAREMMA
I 50 ANNI DEL GOLF CLUB PUNTA ALA
SI PUÒ PRATICARE ATTIVITÀ TUTTO L’ANNO, CON I MAGGIORI TORNEI CONCENTRATI IN ESTATE
R
accontare la storia del Golf Club di Punta
Ala è come parlare della nascita della stessa
frazione di Punta Ala. Il Golf Club ha iniziato
la sua attività nella primavera del 1964, con il
campo situato in una zona panoramica e con una
stupenda vista sul mare. I prati da gioco sviluppano una lunghezza complessiva di 6.168 metri,
con un Par 72 (in quanti colpi si deve percorrere
come minimo l’intero percorso) con leggere e
naturali ondulazioni del terreno nel bel mezzo
della macchia mediterranea. L’attività sportiva del
club si svolge continuativamente durante tutto
l’arco dell’anno, con un intenso programma di
competizioni soprattutto nel periodo estivo: circuiti nazionali e gare di tabellone come la Coppa
del Presidente, la Coppa del Consiglio, la Coppa
Punta Ala “Trofeo Enegan”, e importanti gare per
i giocatori e giocatrici seniores, come la Coppa il
Tirreno, e il torneo più importante a livello internazionale, il Campionato Seniores d’Italia, individuale e a squadre, Bcc Banca della Maremma.
Inoltre il percorso delle 18 buche che si snoda sui
60 ettari della proprietà, è considerato tra i più
suggestivi e difficili d’Italia, sia sotto il profilo tecnico che paesaggistico, cosparso di bellissimi
ostacoli naturali, fra pini domestici e marittimi,
sughere, lecci, querce rigogliose e cespugli di corbezzoli. Insomma, un progetto sviluppato secondo i criteri più moderni di architettura
golfistica, e i greens (le aree dove ci sono le
buche), quasi tutti ondulati e di vaste dimensioni,
ubicati nei punti più strategici. Da ogni buca si
gode un panorama stupendo come pochi in Europa, di fronte al mare blu, e immerso fra i poggi
lussureggianti di intenso verde della vegetazione
mediterranea, con i fairways di bermuda (le zone
che portano alle buche), delizia dei giocatori. La
Club House è il cuore della vita del circolo: ci si
incontra per il piacere di stare insieme, tra amici,
gustare i deliziosi cocktail, e pranzare nell’accogliente ristorante che propone piatti tipici della
cucina maremmana e tradizionale. Anche il Golf
Club è aperto tutto l’anno e dispone di bar, ristorante, campo pratica, putting- green, pro- shop,
golf cars e carrelli.
TANTE LE INZIATIVE DEL 2014
In calendario 120 gare e un evento
speciale
Il Golf Club Punta Ala anche per il 2014 ha in calendario circa 120 gare, oltre a numerosi accordi
promozionali con tour operator e strutture nazionali ed internazionali. Giocare a golf è un richiamo
attrattivo che porta nella frazione castiglionese
circa 20 mila presenze l’anno, e per festeggiare il
50° anniversario dalla sua fondazione il circolo ha
in cantiere incontri e tavole rotonde su sport, ali-
mentazione e salute.
Nel mese di agosto è
prevista una gara
speciale, e un grande
conviviale per i soci.
Inoltre nel prossimo
futuro è intenzione
del Golf Club, visto
che a Punta Ala nel
periodo di bassa stagione tutte le attività
ricettive sono chiuse,
costruire una foresteria per incrementare
l’afflusso di giocatori italiani e stranieri. Ulteriore
intento è quello di iniziare una collaborazione con
le scuole, per attirare sempre più giovani a provare il gioco del golf, con una stretta collaborazione con il Golf Toscana del Pelagone
(Gavorrano), per dare la possibilità ai soci dei due
circoli di poter giocare nelle due strutture a prezzi
veramente interessanti. Il Golf Club Punta Ala organizza inoltre corsi per ragazzi dai 6 ai 18 anni:
il maestro è a disposizione tutto l’anno per insegnare i fondamentali del gioco ai piccoli e, soprattutto in luglio e agosto, il gruppo dei giovani
cresce e si rinnova. Con la grande novità del “tesseramento diretto”, dopo aver constatato cosa è
il golf, adulti e ragazzi possono iscriversi al circolo
pagando rispettivamente 75 e 20 euro, e per un
anno possono giocare e utilizzare tutte le strutture del club.
Golf Club Punta Ala
PERCHÉ GIOCARE A GOLF?
LO SPIEGA MAURIZIO SERAFIN DA 30
ANNI DIRETTORE DEL CLUB
Da tempo la Federazione golfistica italiana sta attuando una politica di apertura a 360 gradi. Con
il tesseramento libero la Fig ha dato una svolta
importante, e tutti i circoli, compreso quello di
Punta Ala, si sono aperti al grande pubblico. Ciò
nonostante, sono però ancora pochi in percentuale coloro che si avvicinano a questo meraviglioso gioco, anche se il golf è uno sport sano e
divertente: tutti possono praticarlo, dai 6 ai 90
anni. Maurizio Serafin, lo storico direttore del Golf
Club, racconta la sua esperienza: «Ho iniziato a
lavorare presso il Golf Club di Punta Ala il 1 luglio
del 1980. Inizialmente assunto come aiuto segretario. Nel 1986 sono stato nominato segretario
sportivo, dal 1998 segretario generale, e nel 2000
direttore del circolo. Come tutti gli addetti ai lavori
di vecchio stampo, come mi ritengo, per fare
bene questo mestiere ci vuole un grande impegno per la gestione e la manutenzione del percorso, una grande passione per il gioco e le sue
regole, oltre a tanto tempo da dedicare al lavoro,
spesso sacrificando la famiglia. Sono
stato uno dei primi a conoscere ed
interessarmi in modo approfondito
delle essenze erbose “macroterme”,
da tappeto erboso, in quanto a Punta
Ala, unico percorso in Italia, era stata
insediata una particolare essenza di
erba denominata “zoysja japonica”».
Il golf è sempre stato uno sport considerato per “vecchietti”, sei d’accordo?
«Assolutamente no, anzi. Per i giovani
potrebbe essere una disciplina importante da praticare. Il gioco del golf
ci mette in competizione con noi stessi, ci dà la
soddisfazione di ammirare un colpo lungo 200
metri, ma subito dopo ci riporta con i piedi per
terra quando non riusciamo a imbucare una pallina che si trova a un metro dalla buca. Il golf dipende dal nostro umore, dalla nostra tranquillità.
Il golf cambia con noi, cresce con noi e non ci limita mai. Ci mostra sempre facce diverse e nuovi
obiettivi da raggiungere. E qui sta il bello: ogni
sport andrebbe conosciuto fin da piccoli, e giocare a golf da bambini significa anche imparare il
rigore di una disciplina precisa, che impone di rispettare l’ambiente, gli altri e se stessi attraverso
delle regole ferree, portandoci ad assumere un
atteggiamento equilibrato in ogni situazione, e
non solo sul campo, ma anche nella vita».
Quale è stata professionalmente la tua più grande
soddisfazione?
«Il campo di Punta Ala negli anni passati ha avuto
grosse difficoltà per il suo mantenimento, dovuto
essenzialmente alle carenze d’acqua per l’irrigazione. Dopo lunghe battaglie siamo riusciti, grazie
alla proprietà che ha creduto nella sua importanza e necessità, a costruire un dissalatore d’acqua di mare per irrigare i greens e i tees del
nostro percorso. E per i primi tre anni ho seguito
come tecnico l’impianto, adoperandomi al corretto funzionamento. E oggi la stessa struttura
funziona anche per fornire acqua potabile alla
frazione di Punta Ala. Altra soddisfazione è stata
nel vedere giorno dopo giorno i miglioramenti del
percorso, con la costruzione di nuovi tee, di nuovi
green, che vengono creati per aumentare quella
bellezza e difficoltà tecnica che il campo già di per
se annovera. Nel 1989 ho preso la qualifica di
Giudice arbitro regionale, e nel 1993 la qualifica
di Giudice arbitro nazionale, partecipando a molti
campionati nazionali ed internazionali, nonché i
primi Open del Challenge tour professionistico.
Qualche anno fa mi dedicavo anche al gioco, con
handicap di 7, ma adesso gli impegni di lavoro
non mi permettono di poterlo fare frequentemente. Il golf lo considero uno sport moderno,
adatto a tutti».
17
18
PERCHÉ AMO CASTIGLIONE
IL TEMA
Tema:
Parla del tuo paese descrivendone gli
aspetti più suggestivi e caratteristici,
soffermandoti soprattutto a parlare di
quello o quelli che ami di più.
di Sofia Bartoletti,
scuola elementare classe quinta A
Io abito in una località chiamata Pian
d’Alma. Vivo in campagna e quindi ho la necessità spesso di spostarmi nel mio paese
che si chiama Castiglione della Pescaia.
Di Castiglione, amo di più il panorama che
si può ammirare dalla parte alta del borgo
medioevale, dove in cima svetta il castello,
sembra un vigile messo lì per controllare il
paese. Per arrivare al castello bisogna salire
piccole stradine di pietra, qui ci sono case antiche con vecchi portoni e case in pietra o mat-
BISOGNA RISCOPRIRE
E DIFENDERE A TUTTI I COSTI
I NOSTRI ANGOLI DI PARADISO
di Enrico Giovannelli
A
volte solo con gli occhi di un bambino
si possono vedere e riscoprire luoghi
e cose, “angoli di paradiso” che pensiamo di conoscere benissimo, ma che però
non assaporiamo fino in fondo. Viste e panoramiche mozzafiato date per scontate,
ma che invece non lo sono affatto. La quotidianità ormai ci ha reso ciechi: la vita frenetica e i problemi giornalieri ci fanno
passare in secondo piano tanti aspetti,
come quello di abitare e vivere in un posto
“fantastico” come Castiglione della Pescaia.
L’occasione per fermarci un attimo e riappropriarci della nostra “castiglionesità” è
stato appunto il bel tema proposto da Sofia,
studentessa di quinta elementare, ma anche
recentemente dal gruppo “Sei castiglionese
se…” nato sul social network Facebook, e
che sta spopolando con oltre un migliaio di
iscritti, con post di immagini, aneddoti e fotografie saltate fuori dai cassetti della memoria, e che stanno facendo ritornare al
tempo che fu gli anziani e far conoscere ai
giovani com’era davvero Castiglione, promuovendo iniziative e incontri, riscoprendo
amicizie e voglia di stare insieme, come con
la “merenda collettiva” che ha visto la partecipazione di oltre 200 persone. Vedere e
toccare con mano insomma, come il paese
si sia trasformato con il passare del tempo,
di come sia cambiato il modo di vivere e di
toni a faccia vista. Alcune sono state
ristrutturate e alle finestre hanno
delle tende di pizzo bianco e vasi di
fiori davanti all’entrata, sono bellissime, sembrano abitate da fate.
Salendo il panorama cambia: a
sinistra si può vedere il padule
con la Casa Rossa che con il suo
colore sgargiante sembra illuminare tutta la palude.
Al centro si intravede l’orizzonte
sul mare con il porto e i suoi due
fari, rosso e blu. Chi ha la fortuna
di salire al castello in prima mattina può godersi lo spettacolo dell’uscita dei pescherecci che si preparano a calare le loro reti.
Intorno a Castiglione c’è anche tanta campagna che con le sue sfumature dona dolcezza e colore al paese. Il verde primaverile
macchiato del rosso dei papaveri, il giallo
del grano e dei girasoli dell’estate che lasciano il posto ai tanti colori dell’autunno
con il profumo del mosto dei vini e delle
vigne non lontane dal centro abitato.
Castiglione della Pescaia è un bel paese:
qui ci si può rifugiare per sfuggire dal caos,
dall’inquinamento e dal grigiore delle
grandi città.
confrontarci, di quando le giornate scorrevano a ritmi più blandi. Il tema che ha scritto
Sofia è stato dunque l’occasione perfetta
per riflettere un attimo, per cercare di sforzarci di riappropriarci di quegli angoli che
Castiglione offre, ma anche quelli di Buriano, Tirli, Punta Ala o Vetulonia, che stregano i turisti, ma che invece a noi residenti
ormai ci lasciano perlopiù indifferenti. Sofia
è andata sul sicuro quando si è soffermata
sul panorama che si vede dal borgo medioevale, con il castello “messo lì come un
vigile” o magari la Casa Rossa dello Ximenes, quasi al centro del padule a dominare
anche lei un luogo che è stato una parte
importante e quasi esclusiva della vita economica per un lungo periodo e dato sostegno alle famiglie. Tutte immagini da
cartolina che ogni castiglionese pensa di conoscere, e bene. Personalmente sono invece convinto che un bel ripasso della storia
del nostro paese non ci farebbe male. Noi
tutti, che viviamo in gran parte grazie al turismo, sia in modo diretto che indiretto, dovremmo avere ancor più cura del nostro
territorio, difenderlo se necessario, e continuare a migliorarlo. Negli ultimi anni specialmente le alluvioni consecutive che
abbiamo subito, e gli incendi, sono state ferite difficili da risarcire, che in alcuni casi
hanno messo davvero a dura prova tante
persone, insieme alle zone colpite. Anche
per questo non dobbiamo mai dare per
scontato nulla e continuare per il nostro
bene, e per il nostro futuro, a proteggere a
tutti i costi “gli angoli di paradiso”.
L’EDUCAZIONE AMBIENTALE È AL CENTRO
DEI PROGETTI SCOLASTICI
SCUOLA
IL VICE SINDACO NAPPI: «TUTTI I NOSTRI SFORZI SONO A SOSTEGNO
DELLE POLITICHE EDUCATIVE»
C’
è una forte sinergia fra l’Amministrazione comunale e i progetti
promossi in ambito scolastico, con
la salvaguardia dell’ambiente e del territorio
sicuramente al primo posto. Le politiche
ambientali infatti, sono molto apprezzate
anche dal corpo docente, che le promuove
con programmi concreti. Particolare attenzione è riservata inoltre all’offerta ludica e
ricreativa. In pieno sviluppo ci sono le collaborazioni con le associazioni cittadine e
alcuni corsi specifici, come con la Lega Navale per quanto riguarda la scoperta del
mare, il laboratorio teatrale, e non da meno
la possibilità di poter partecipare ai Giochi
sportivi studenteschi (come i campionati
nazionali italiani di dama che si terranno a
maggio a Castiglione), o a quelli matematici.
Da parte degli insegnanti inoltre, c’è la
ferma volontà se possibile, di incrementare
e rilanciare l’immagine della scuola a tutti i
livelli, credendo fortemente nel tempo
scuola prolungato. La discussione sull’opportunità di incrementare e riorganizzare gli
orari è un argomento molto dibattuto,
anche con le famiglie, che parte appunto
dalla ricchezza che offre questo tipo di modello scolastico. Il vice sindaco Elena Nappi
ha sempre sottolineato l’impegno che mette
l’Amministrazione nel promuovere ogni tipo
d’iniziativa insieme alla scuola: «Il nostro futuro passa ovviamente da quello che possiamo trasmettere ai nostri figli,
dall’insegnamento, ed è per questo che il
lavoro del Comune è sempre incentrato nel
trovare risorse e sinergie per promuovere le
politiche scolastiche. Nel corso degli anni
l’attenzione è sempre stata massima verso
questo mondo, considerato anche l’impoverimento demografico che attanaglia il nostro Comune, e gli accordi con il plesso di
Marina di Grosseto per fare “sistema” ne
sono un esempio lampante, così come gli
investimenti nella manutenzione delle
strutture, cosa che non avveniva da troppi
anni, e ben prima che l’attuale Governo ne
rilanciasse l’opportunità o l’installazione del
fotovoltaico. E poi tutte le partecipazioni
come con Legambiente, o gli scambi intercolturali promossi dalla stessa Regione Toscana o dalla Provincia di Grosseto, senza
ovviamente dimenticare l’offerta ricreativa,
anche questa parte integrante di una buona
politica scolastica o gli eventi come Libritutti
pensati esclusivamente per i ragazzi».
LE ATTIVITÀ IN CORSO D’OPERA
ALLE SCUOLE MEDIE
PROGETTO LEGA NAVALE ITALIANA
Partecipano a questo progetto le classi I e II
A, che si articola in sei incontri di due ore
ciascuno, durante le quali gli esperti della
Lega Navale affrontano alcune tematiche
specifiche: il mare inteso come ambiente, il
mare e l’uomo, e l’andare per mare specialmente utilizzando una barca a vela. L’obiettivo principale è la diffusione tra i giovani
dell’amore per il mare e il rispetto che si
deve portare a questo affascinante ambiente.
LABORATORIO TEATRALE
Le classi IIA e IIB partecipano invece al laboratorio teatrale con la finalità di portare a
conoscenza dei ragazzi il linguaggio gestuale, l’espressività comunicativa per favorire una maturazione generale della
personalità. Il teatro è un’attività che privilegia l’interdisciplinarità, consente agli insegnanti coinvolti di essere operatori culturali,
e agli studenti una maggiore relazione con i
coetanei. Il laboratorio si svolge una volta a
settimana in orario prolungato e si concluderà con l’allestimento di due spettacoli: la
IIA porterà in scena “Gli eroi di Monte Bottigli”, la IIB “A tavola con gli Dei”.
GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI
Una manifestazione a cui ormai la scuola
castiglionese è abituata a partecipare, e
dove riesce sempre a distinguersi è quella
dei Giochi sportivi studenteschi, dove molti
ragazzi- atleti riescono ad ottenere ottimi risultati nelle varie categorie e discipline
sportive.
GIOCHI MATEMATICI
Già da diversi anni una delegazione di Castiglione partecipa alla competizione dei
“giochi matematici”, organizzata dal centro
Pristem dell’ Università “Bocconi” a Milano.
Le insegnanti di matematica hanno aderito
con entusiasmo all’iniziativa del centro Pristem, anche perché è ritenuta una proficua
strategia per avvicinare maggiormente gli
studenti alle discipline scientifiche, e perché
così gli stessi studenti si mettono alla prova
in un contesto diverso. La positiva accoglienza dimostrata dalle famiglie e dagli
alunni in occasione delle precedenti edizioni dei giochi, organizzate durante gli
scorsi anni scolastici, ha spinto le insegnanti
a riproporre la competizione anche per il
2014.
UNA CLASSE DELLA SCUOLA MEDIA DI CASTIGLIONE
DURANTE UN CORSO DI POESIA
19
FOTO DI PAOLO DELLA VALLE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 401 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content