close

Enter

Log in using OpenID

Andrea Pizzini

embedDownload
PIANI E REALIZZAZIONI IN ITALIA
… in Piemonte
Andrea Pizzini
Medico di Medicina Generale ‐ TORINO
PNP
LEGGE 115/87
IGEA
PSN
Modello
GI
Formazione
LG
LEA‐D
Indicatori
PdQ
Gestione
g
Integrata
PDTA Diabete
DGR 61
RISULTATI
SCAMBIO DI INFORMAZIONI VIA WEB TRA I MEDICI
PORTALE REGIONALE
I NUMERI al 30 Settembre 2013
I NUMERI al 30 Settembre 2013
REGIONE PIEMONTE
TOTALE
n°
Pazienti
in GI
86 929
86.929
n° Medici MG n° Medici MG
Piemonte
Aderenti
3 201
3.201
2 373(74%)
2.373
I NUMERI I NUMERI dall’inizio al dall’inizio al 30 30 Settembre 2013
Settembre 2013
Obbligo di utilizzo del
Portale Regionale
Delibera che Istituisce
la GI in Piemonte
Accordo Integrativo
Medicina Generale
DATI ESTRATTI DAL PORTALE
100
90
80
70
60
50
40
30
20
10
0
0
ALMENO UN VALORE ESEGUITO NELL’ANNO
93
73
92
76
85
81
82
71
75
75
64
60
37
36
20
Hba1c
2008‐09
2009‐10
LDL
2010‐11
PA
2011‐12
2012‐13
DATI ESTRATTI DAL PORTALE
100
90
80
70
60
50
40
30
20
10
0
0
PAZIENTI CHE HANNO RAGGIUNTO IL LAP NELL’ANNO
80
78
76
72 72
Hba1c
2008‐09
2009‐10
74
79
83
88
87
78 80
71
LDL
2010‐11
68
62
PA
2011‐12
2012‐13
Per il MMG i compiti sono: • l’individuazione del Paziente e la sua stratificazione secondo la classificazione in Stadi di Jessup (A‐B‐C‐D) con la definizione eziologica della sua origine mediante l’eventuale
della sua origine mediante l
eventuale consulenza specialistica. consulenza specialistica.
• la gestione cronica del paziente in fase di stabilità mediante un protocollo condiviso per gli Stadi A‐B‐C
la sorveglianza e gestione delle riacutizzazioni
• la sorveglianza e gestione delle riacutizzazioni • la gestione domiciliare degli Stadi avanzati (D) in ADI
Stadiazione di Jesupp
Parametri minimi diagnostico terapeutici nella gestione dei pazienti con scompenso cardiaco
Jessup M, Brozena S. N Engl J Med. 2003;348:2007‐18
STADIO A
Pazienti a rischio di sviluppare SCC.
Presenza di condizioni patologiche fortemente associate con lo sviluppo di SCC: Ipertensione arteriosa Diabete Mellito Ipercolesterolemia Sindrome
SCC: Ipertensione arteriosa, Diabete Mellito, Ipercolesterolemia, Sindrome Metabolica, Malattie coronariche, Malattie valvolari, esposizione ad agenti cardiotossici (antineoplastici, droghe, ecc…), ecc…
Parametro
Ogni 3-4 mesi
Ogni 6 mesi
Ogni anno
Valutazione medica generale#

Pressione Arteriosa*

Peso e altezza per BMI

Counseling stile di vita

Frequenza cardiaca

Ogni 2 anni
Glicemia*

Col. Tot – HDL - Trigliceridi

TSH
Ogni 5 anni

STADIO B
STADIO B Pazienti con disfunzione ventricolare sinistra asintomatici. Si tratta di pazienti con malattie cardiache fortemente associate con ll’insorgenza
insorgenza di SCC ma senza sintomatologia attuale o pregressa
di SCC ma senza sintomatologia attuale o pregressa
(Ipertrofia Ventricolare Sinistra, pregresso IMA, Valvulopatie sintomatiche)
Parametro
Ogni 3-4 mesi
Ogni 6 mesi
Pressione Arteriosa

Segni di scompenso*

Frequenza cardiaca

P
Peso
e altezza
lt
per BMI

Counselling stile di vita

Ogni anno
Valutazione medica generale#

ECG

Valutazione Classe NYHA

Emocromo

Creatinina

Esame urine

AST, ALT, GGT, ALP

Glicemia

Sodio, Potassio

Col. Tot – HDL - Trigliceridi

Ogni 2 anni
Ecocardiogramma

Valutazione cardiologica

TSH
Ogni 5 anni

STADIO C Pazienti con disfunzione ventricolare sinistra sintomatici.
Si tratta di pazienti con attuale o pregressa sintomatologia da SCC in presenza di cardiopatia organica (la maggior parte dei pazienti con SCC)
presenza di cardiopatia organica (la maggior parte dei pazienti con SCC)
Parametro
Ogni 3-4 mesi
Pressione Arteriosa

Segni di scompenso*

Stato nutrizionale

Frequenza cardiaca

Valutazione aderenza terapia

Creatinina

Sodio, Potassio

Ogni 6 mesi
Valutazione medica generale#

Counselling stile di vita

Valutazione Classe NYHA

Valutazione cognitiva
g
/ umore

Emocromo

Esame urine

AST, ALT, GGT, ALP

Glicemia

Col. Tot – HDL - Trigliceridi

Ogni anno
ECG

Ecocardiogramma

Valutazione cardiologica

TSH
Ogni 2 anni
Ogni 5 anni

STADIO D
Pazienti con SC refrattario.
Si tratta di pazienti fortemente sintomatici per SC a riposo nonostante la terapia massimale
terapia massimale
 Per i pazienti in cui è possibile il trattamento della patologia cardiaca
di base (trapianto cardiaco, sostituzione valvolare, impianto device):
ricovero in strutture ospedaliere
p
ad elevata specializzazione
p
tecnologica.
 Per i pazienti in cui non è possibile tale trattamento: ambiti a bassa
tecnologia ma con elevata offerta assistenziale (domicilio - ADI,
lungodegenza, hospice).
Risultati sui ricoveri ospedalieri
per Scompenso Cardiaco
-647€
647€/Pz
34
35
30
p<0,005
25
20
N°
15
10
14
8
8
7
5
0
DEA
6 mesi pre
Ricoveri
I semestre
II semestre
8
INDIRIZZARE LE CURE
VERSO CHI NE PUÒ
TRAMME MAGGIOR
BENEFICIO
REGISTRO REGIONALE REGISTRO
REGIONALE
DEI PAZIENTI CON FRATTURA DI FEMORE
FRATTURA DI FEMORE
1.
2
2.
3.
4.
La diagnosi di frattura di femore comporta sempre un’Ospedalizzazione
Sono tra i Pazienti più a rischio di nuovi eventi (oltre che i più «cari»)
Sono tra i Pazienti più a rischio di nuovi eventi (oltre che i più «cari»)
Sono tra i pazienti che più si giovano di un intervento di prevenzione
Necessitano di un approccio multidisciplinare ‐ coordinato
FRATTURE DI FEMORE DA FRAGILITÀ
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
• Ricovero per Frattura di Femore
Ricovero per Frattura di Femore
1° Step Frattura da fragilità?
• Il Paziente è inserito nel Portale Regionale Esami di Primo livello normali?
2° Step Esami di Primo livello normali?
2
• Interventi per prevenire le cadute
Interventi per prevenire le cadute
3° Step • Terapia idonea
FRATTURE DI FEMORE DA FRAGILITÀ
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
p
• Ricovero per Frattura di Femore
1° Step Frattura da fragilità?
FRATTURE DI FEMORE DA FRAGILITÀ
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
g
• Il Paziente è inserito nel Portale Regionale 2° Step Esami di Primo livello normali?
VES, Emocromo, QPE, Albumina,
ALP totale, Calcemia e Fosforemia,
Creatininemia,, Calciuria 24 ore
Creatininemia
FRATTURE DI FEMORE DA FRAGILITÀ
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
• Interventi per prevenire le cadute
3° Step
Presa in carico a Domicilio del Paziente dimesso da parte di:
 Medico di Famiglia
 Rappresentante del Distretto / Caposala Cure Domiciliari
R
d l Di
/C
l C
D i ili i
 Fisioterapista / Terapista Occupazionale
FRATTURE DI FEMORE DA FRAGILITÀ
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
FLUSSO DELLE INFORMAZIONI
• Interventi per prevenire le cadute
3° Step • Terapia idonea
Vitamina D + Calcio
Farmaci della Nota AIFA 79
FRATTURE DI FEMORE DA FRAGILITÀ
PROPOSTA DI SCHEDA CONDIVISA
Nome Cognome
CODICE FISCALE PAZIENTE
Ricovero per frattura di femore in data: …/…/…… ‐
Medico di Famiglia
Telefono ‐ Orari Ambulatorio
Ospedale: ……………
La frattura di femore è avvenuta per un traumatismo non efficiente? ESAMI DI PRIMO LIVELLO DA ESEGUIRE:
VES = Emocromo= Protidogramma= SI X
NO Creatininemia=
ALP totale
ALP totale= Albumina= Calcemia e Fosforemia= Calciuria 24 ore=
24 ore=
INTERVENTI PER PREVENIRE LE CADUTE:
• Ausilio prescritto
• Modificazione dell’ambiente domiciliare proposto
• Modifica terapia cronica TERAPIA FARMACOLOGICA IMPOSTATA:
TERAPIA FARMACOLOGICA IMPOSTATA
Elenco delle prescrizioni effettuate:
Calcio: 2 Conf. Calcio Carb. 600mg + Vit. D3 400UI – 21/02/2012
Vitamina D:
2 C f C l i C b 600 + Vit D3 400UI 11/04/2012
2 Conf. Calcio Carb. 600mg + Vit. D3 400UI –
Farmaco Nota 79:
2 Conf. Calcio Carb. 600mg + Vit. D3 400UI – 15/12/2012
Jeremy Bentham (1748 1832) è stato un filosofo e giurista inglese.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
6 344 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content