close

Enter

Log in using OpenID

Deliberazione Commissariale con i poteri della Giunta n. 54 del 22

embedDownload
* Ai
CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA
LIBERO CONSORZIO DELLA EX PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI
Originale di deliberazione del Commissario Straordinario con i
poteri della Giunta Comunale
N. 54
delReg.
OGGETTO: Art. 208 e 142 del C.d.S.. Destinazione dei proventi delle
sanzioni amministrative pecuniarie. Art. 393 del D.P.R. 16 dicembre 1992
n. 495. Proventi delle violazioni apettanti agli Enti Locali. Esercizio
Finanziario 2014.
Data 22/04/2014
L'anno duemilaquattordici, i l giorno ventidue del mese di Aprile
alle ore 11.30 e seguenti, nella
sala delle adunanze del Comune suddetto, i l Commissario Straordinario Dott.ssa Rosaria Mancino
adotta il provvedimento all'oggetto.
Partecipa i l Segretario Comunale Dr. Pietro Pipitone con funzioni consultive, referenti, di assistenza e
verbalizzazione.
-j
ili
AJÌi.
^' . ' O j ; : , • ;
'
.... :ÌO.
:
ì:^Ài
- ; H*';
. ':>•
-^i.-:--
I L COMMISSARIO STRAORDINARIO
RICHIAMATA la Legge Regionale n. 7 del 26 Agosto 1992;
. ;t ^J-;/
VISTO l'art. 47 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445;
VISTO l'art. 3, comma 2 della Legge Regionale n. 25/2000;
--
- •^•mì-
yj-.-r
.'V ^
-
'
-^^«^-.r
VISTO i l Decreto del Presidente della Regione Sicilia n. 74/Serv. 1°/S.G. del 28/03/2014 con il quale
è stato nominato
Rosaria Mancuso;
.
^.
Commissario Straordinario
r
•••,„.-•!
-
„
••'
del Comune
-^rnuumn
ÌÌJÙ
di Calatafimi Segesta
oimii-ii.i t'A) i ••' .n:.: • i
jm:\irr:yÀ
la Dott.ssa
H
Afdì-'u
••'
•.u-uU^.-^.A
II Responsabile del III Settore propone per l'approvazione il seguente schema di deliberazione:
I L COMMISSARIO STRAORDINARIO
PREMESSO che, con la legge 29 luglio 2010, n. 120 sono state apportate delle modifiche agli
articoli 142 e 208 del Decreto Legislativo 30 Aprile 1992 n 285 ( nuovo Codice della Strada):
VISTO i l nuovo testo dell'art. 142, comma 12-ter, del Codice della Strada il quale testualmente,
recita " Gli enti di cui al comma 12-bis destinano le somme derivanti dall'attribuzione delle quote
dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui al medesimo comma alla realizzazione
di interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, ivi comprese la
segnaletica e le barriere, e dei relativi impianti, nonché al potenziamento delle attività di controllo
e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, ivi comprese le spese relative
al personale, nel rispetto della normativa vigente relativa al contenimento delle spese in materia di
pubblico impiego e al patto di stabilità intemo.
VISTO il nuovo testo dell' art. 208, comma 4 del Codice della Strada il quale, testualmente recita:
Una quota pari al 50 per cento dei proventi spettanti agli enti di cui al secondo periodo del
comma 1 è destinata:
a) in misura non inferiore a un quarto della quota, a interventi di sostituzione, di
ammodernamento, di potenziamento , di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle
strade di proprietà dell'ente;
b) in misura non inferiore a un quarto della quota, al potenziamento delle attività di controllo e di
accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale , anche attraverso l'acquisto di
automezzi, mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di Polizia Provinciale e di Polizia
Municipale di cui alle lettere d-bis) ed e) del comma 1 dell'articolo 12;
c) ad altre finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale, relative alla manutenzione
delle strade di proprietà dell'ente, all'installazione, all'ammodernamento, al potenziamento, alla
messa a norma e alla manutenzione delle barriere e alla sistemazione del manto stradale delle
medesime strade, alla redazione dei piani di cui all'art. 36, a interventi per la sicurezza stradale a
tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti, allo svolgimento, da
parte degli organi di polizia locale, nelle scuole di ogni ordine e grado, di corsi didattici finalizzati
all'educazione stradale, a misure di assistenza e di previdenza per il personale di cui alle lettere dbis) ed e) del comma 1 dell'art. 12, alle misure di cui al comma 5-bis del presente articolo e a
interventi a favore della mobilità ciclistica.
VISTO i l nuovo testo dell'art. 208 comma 5 bis del Codice della Strada i l quale, testualmente
recita " la quota dei proventi di cui alla lettera c) del comma 4 può anche essere destinata ad
assunzioni stagionali a progetto nelle forme di contratti a tempo determinato e a forme flessibili di
lavoro, ovvero al finanziamento di progetti di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati
alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale, nonché a progetti di potenziamento dei servizi
notturni e di prevenzione delle violazioni di cui agli articoli 186, 186-bis e 187 e all'acquisto di
automezzi , mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di polizia provinciale e di polizia
municipale di cui alle lettere d-bis) ed e) del comma 1 dell'art. 12, destinati al potenziamento dei
servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale.
ESAMINATO l'art. 393 del Decreto del Presidente della Repubblica 16 Dicembre 1992,n. 495,
Regolamento di Esecuzione ed Attuazione del Codice della Strada, con il quale viene previsto che:
Gli Enti Locali sono tenuti ad iscrivere nel proprio bilancio annuale apposito capitolo di entrata e
di uscita dei proventi ad essi spettanti a norma dell'art. 208 dei C.d.S.;
PRESO A T T O dell'obbligatorietà, ai sensi dell'art. 208, comma 5. del Codice della Strada
di adottare i l presente atto deliberativo con i l quale si indicano gli interventi a cui attribuire
le somme destinate ad assolvere alle finalità previste ed elencate negli articoli 142 e 208 del i
Codice della Strada;
MSÌU.^^U»
V ' ^ i
CONSIDERATO che occorre, pertanto, fin d'ora determinare la prevedibile entrata per
sanzioni amministrative pecuniarie accertate dalla Polizia Municipale nell'anno 2014,
comprensive di quelle introitate tramite ruoli esattoriali e determinare le quote da destinare
alle finalità previste dagli articoli 142 e 208 del Codice della Strada, per la loro iscrizione
nel Bilancio aimuale di previsione per l'esercizio finanziario 2014;
RITENUTO che, per l'anno 2014, le entrate derivanti da sanzioni amministrative del
Codice della Strada, in riferimento agli articoli 142 e 208 possono essere così quantificate:
- Articolo 208 € 20.000,00;
- Articolo 142 € 100,00
VISTO il Decreto Legislativo 30 Aprile 1992, n. 285 e s.m.i.;
VISTO i l D.P.R. 16 Dicembre 1992, n. 495 e s.m.i.;
VISTO rO.R.EE.LL.;
VISTO i l D.l.vo 267/2000;
VISTI gli allegati pareri favorevoli resi ai sensi di legge.
1)
2)
a)
b)
c)
d)
PROPONE
Di determinare per l'anno 2014 in conformità a quanto stabilito dagli articoli 142 e
208 del Decreto Legislativo 30 Aprile 1992, n. 285, relativamente ai proventi delle
sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni alle norme del Codice della Strada e
del relativo regolamento di esecuzione ed attuazione, l'importo presunto degli stessi,
quantificato complessivamente in € 20.100,00 con la seguente suddivisione:
a) Articolo 208 €20.000,00
b) Articolo 142 € 100,00.
Di destinare i l 50% dell' importo presunto alle finalità previste al comma 4
dell'articolo 208 del decreto legislativo 30 Aprile 1992 n. 285 e precisamente :
Una quota non inferiore ad '/4 di € 10.000,00, per interventi di sostituzione , di
ammodernamento, di potenziamento di messa a norma e di manutenzione della
segnaletica delle strade di proprietà dell'ente;
Una quota non inferiore ad VA di € 10.000,00 per potenziamento delle attività di
controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale;
Una quota pari al 10%, al fondo integrazione per l'assistenza e previdenza riservato al
personale di P.M. ( delibera C.C. n. 41 del 24/07/08);
Di destinare l'importo presunto di cui al punto 1 lettera b) alle finalità previste al
comma 12- ter dell'art. 142 del Decreto Legislativo 30 Aprile n. 285;
I L COMMISSARIO STRAORDINARIO
VISTA la superiore proposta di deliberazione e ritenutala meritevole di approvazione;
VISTI gli allegati pareri favorevoli espressi nei modi e forme di legge .
•
.
.
.
'
^-'^ ,80'. . D E L I B E R A
Approvare e fare propria la proposta di deliberazione nel testo sopra riportato che di seguito si intende
ripetuto e trascritto.
j.m.€
.ri
IL SEGRETARIO GENERALE
Visti gli atti d'ufficio
ATTESTA
Che la presente deliberazione
•
j>er rimanervi gg. 15
È stata pubblicata all'albo pretorio on - line il giorno
consecutivi.
Dalla Residenza Comunale,
Il Segretario Generale
IL SEGRETARIO GENERALE
Visti gli atti d'ufficio
ATTESTA
Che la presente deliberazione
•
E stata pubblicata all'albo pretorio on - line il giorno
per rimanervi gg. 15
consecutivi;
•
E'divenuta esecutiva per
•
I l Decorso di gg. 10 dalla pubblicazione;
•
«
I l Immediata esecutività;
Dalla Residenza Comunale,
Il Segretario Generale
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 388 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content