close

Вход

Log in using OpenID

Collegare la Regione - Consiglio regionale delle Marche

embedDownload
Presentazione
-quali sono gli ambiti-pilastri della macroregione e la natura
della cooperazione territoriale
- qual è lo stato dell'arte dei "collegamenti" ecc.
- quali sono le prospettive di sviluppo del settore nella
dimensione macroregionale
Confronto con i partecipanti
- criticità riscontrate a livello locale nel comparto della
connettività
- soluzioni prospettabili in chiave macroregionale
- progetti in essere che possano acquisire nuovo slancio, più
efficacia se promossi in un contesto macroregionale
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
I “pilastri” dell’ EUSAIR – 2
Collegare la regione
• coordinato da Italia e Serbia (per Italia
coordina Friuli V.G.).
• migliorare in modo sostenibile la
connettività nei trasporti e nell'energia,
l’intermodalità nella regione e con il resto
dell'Europa
• ridurre le strozzature e sviluppare reti di
infrastrutture e quadri normativi
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
TEMI
1. Trasporto marittimo
2. Connessioni intermodali con l'entroterra
3. Reti energetiche
4. Possibili connessioni con l’ Asse
trasversale su ricerca e innovazione
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
TEMI
1. Trasporto marittimo
La sicurezza del traffico marittimo dipende dai
sistemi di sorveglianza armonizzati e dalla
creazione di porti intermodali moderni che
lavorino in cluster.
La cooperazione tra paesi e porti è necessaria per
migliorare la gestione del traffico in caso di
congestione e per competere su scala globale, in
particolare con i porti dell'Europa settentrionale.
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
AZIONI
1. Trasporto marittimo
a) Clustering port activities/services throughout the
region (es. NAPA)
b) Improving and harmonising traffic monitoring
and management (es. miglioramento VTMIS,
formazione, interoperabilità)
c) Developing ports, optimising port interfaces,
infrastructures and procedures/operations (es.
ICT per tracking, safety/securety, infrastrutture,
aspetti ambientali)
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
TEMI
2. Connessioni intermodali con l'entroterra
Migliorarle per sostenere la crescita del trasporto
marittimo di merci.
Lo sviluppo di nodi e hub che combinino trasporti
marittimi, via ferrovia, stradali, aerei, va attuato
in base a schemi di trasporto sostenibile
connessi, tra l'altro, ai piani locali e regionali per
la qualità dell'aria.
Misure congiunte, materiali e immateriali,
dovrebbero ridurre le strozzature alle frontiere.
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
AZIONI
2. Connessioni intermodali con l'entroterra
a) Developing the Western Balkans comprehensive
network (es. piano integrato sviluppo e road map)
b) Improving the accessibility of the coastal areas and
islands (es. studi di fattibilità, coop. addetti)
c) Developing motorways of the sea (es. analisi c/b
differenti modalità, + ferrovia e – ro-ro)
d) Railway reform
e) Development of air transport (coop. Platform per
offerta di volo coordinata)
f) Cross-border facilitation (linee bus/treno c-b)
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
TEMI
3. Reti energetiche
I tre obiettivi della politica energetica dell'UE competitività, sicurezza dell'approvvigionamento e
sostenibilità - saranno raggiunti grazie a un
mercato dell'energia interconnesso. Sono necessari
investimenti per collegare le reti elettriche e
completare le reti del gas. Saranno applicate
misure di regolamentazione per rimuovere gli
ostacoli agli investimenti transfrontalieri.
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
AZIONI
3. Reti energetiche
a) Cross-border electricity interconnections
b) Gas pipelines
c) Support the establishment of a well-functioning
electricity market
d) Remove barriers for cross-border investments
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
4. Possibili connessioni con l’ Asse trasversale su
ricerca e innovazione (coordina per IT Regione
Marche)
- sistemi ITC monitoraggio traffico navale
- cooperazione per la produzione di energie
rinnovabili innovative
- reti fisiche e immateriali per la promozione della
mobilità sostenibile
- rete infomobilità intermodale area adriatica
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
-
rete infomobilità intermodale area adriatica:
1) dispositivi AVM a bordo per la localizzazione dei veicoli
multimodali (treni, autobus, navi, metro, funicolari, taxi,
shuttle, car/bike sharing, car pooling, bus on demand, ecc.);
2) una rete di centrali operative interoperabili per l’interscambio di
dati;
3) un travel planner in real time che superi la classica funzione
“statica” – basata sugli orari programmati – per orientarsi ad
una funzione “dinamica” con generazione in tempo reale degli
itinerari Origine/Destinazione in funzione del reale
posizionamento dei mezzi e dei livelli di puntualità del servizio;
4) canali telematici (web, smart TV, tablet, smartphone, SMS, ecc.)
e paline intelligenti per l’accesso in tempo reale delle
informazioni relative ai servizi di trasporto (in primis acquisto
biglietti/prenotazione posti)
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
L’adozione della strategia da parte del Consiglio europeo avverrà
il prossimo 24 ottobre
La grande opportunità della Macroregione adriatico ionica è data
dalla coincidenza della nuova programmazione 2014-2020 con la
definizione della strategia. Un’intensa attività è stata condotta in
ognuno degli otto Paesi aderenti affinché l’Eusair sia integrata
nella nuova generazione di documenti di pianificazione del
prossimo settennato - Accordi di partenariato, programmi
operativi e programmi IPA - così come nei fondi strutturali e
d’investimento UE, nei fondi IPA, fondi del piano per la crescita e
l'occupazione e nei programmi tematici.
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
PRINCIPALI PROGRAMMI DI COOPERAZIONE TERRITORIALI
NELL’AREA
Ø Italia- Slovenia
Ø Italia – Croazia
Ø Italia –Albania – Montenegro
Ø Italia- Grecia
Ø Adriatico - Ionico
Ø Programma Mediterraneo
Ø Programma di bacino Mediterraneo
Ø Interreg IV C
Ø Urbact
La Regione Marche, nell’ambito della Cooperazione Territoriale
Europea 2007–2013, è coinvolta in 4 Programmi di Cooperazione:
Cooperazione Interregionale IV C; Cooperazione transnazionale MED e
South East Europe/SEE; Cooperazione transfrontaliera/IPA adriatico.
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
ADRIATIC IONIAN COOPERATION PROGRAMME
2014-2020
Ora disponibile bozza del Programma Operativo, primi bandi
presumibilmente inizio 2015
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Stato dell'arte e prospettive di
sviluppo del settore nella dimensione macroregionale
• structural weaknesses, low level of maintenance and little investments in
infrastructures
• lack of connections between coastal and inland areas - pressure on coastal roads
and bottlenecks
• road transport is the most common mode of transportation for both goods and
passengers
• common data collection and processing methodology are required to monitor
transport and accessibility conditions, promote shared methodologies and standards
• optimise current services and develop existing infrastructure into multimodal
systems, optimizing the multimodal transport chain towards greener and safer
transport dynamics
• strengthen administrative capacity (exp. Logistic)
• support regional investments in infrastructures, multimodal transport networks
• approximation of IPA Countries legislations to European standards including
safetyGiovanni
and Romanini
market liberalisation. Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
I corridoi TEN-T e la rete infrastrutturale
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Programma Operativo FESR ‘14-’20
POR contribuisce all’implementazione della
strategia EUSIAR
Si favorisce la capitalizzazione dei risultati POR su
scala macroregionale
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Programma Operativo FESR ‘14-’20
Criticità regionali
•
•
•
•
•
•
limitata accessibilità alle grandi reti di comunicazione;
nell’eccessivo peso assunto dal trasporto su strada, sia nel
trasporto merci, sia nel trasporto passeggeri;
merci, la modalità su gomma assorbe oltre il 95% delle
tonnellate complessivamente movimentate in regione;
passeggeri, per gli spostamenti sistematici lavoro-studio
soltanto il 16,3% utilizza il TPL, a fronte di una media
nazionale del 19,6%;
gradimento degli utenti dei servizi di trasporto ferroviario rivela
un’evoluzione non soddisfacente, dal 44% del 2007 al 41,5%
del 2012;
Conseguenza (CO2 emission) “Causa” (policentrismo)
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Programma Operativo FESR ‘14-’20
Forze
Debolezze
Rete viaria molto capillare e
distribuita su tutto il territorio che
evita spopolamento aree interne e
rurali
Scarsa accessibilità multimodale anche dei
centri urbani più popolati
Scarso utilizzo del TPL per bassa
funzionalità e carenza di incentivi
Livello di emissioni di gas ad effetto serra
pro-capite elevato ed in crescita dal 1990
95% del trasporto merci su gomma
Minacce
Opportunità
Rischio di peggioramento delle
infrastrutture, in particolare
ferroviaria lungo la costa
Applicazioni TIC per la connessione
delle varie modalità di trasporto urbano
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Programma Operativo FESR ‘14-’20
6 Obiettivi Tematici (OT)
OT4 SOSTENERE LA TRANSIZIONE VERSO
UN'ECONOMIA A BASSA EMISSIONE DI
CARBONIO (32.7M€ di quota FESR)
…. tra le potenzialità:
La possibilità di sfruttare le nuove tecnologie per
accrescere la trasformazione dei processi
produttivi e riorganizzare il TPL.
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
OT4 SOSTENERE LA TRANSIZIONE
VERSO UN'ECONOMIA A BASSA C
…. Interventi da sostenere:
• una migliore efficienza nelle strutture e nelle reti di
illuminazione pubbliche
• la riduzione dei consumi nei cicli produttivi
• il rafforzamento dei sistemi di mobilità urbana
sostenibile attraverso:
a) il rinnovo del parco mezzi;
b) tecnologie innovative per il controllo dei veicoli, dei
tragitti e dei flussi di trasporto, nuove modalità di
pagamento e integrazione tariffaria;
c) il passaggio alla mobilità elettrica;
d) soluzioni integrate per la logistica in area urbana.
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
OT4 -> 4 priorità investimento
…. per i trasporti la 4.E, “PROMUOVERE STRATEGIE PER BASSE EMISSIONI
DI CARBONIO IN TUTTI I TIPI DI TERRITORIO, IN PARTICOLARE PER
LE ZONE URBANE, INCLUSA LA PROMOZIONE DELLA MOBILITÀ
URBANA SOSTENIBILE ………….”
Azione 4.6.2 Interventi di mobilità sostenibile urbana anche incentivando l’utilizzo di
sistemi di trasporto a basso impatto ambientale, il completamento,
l’attrezzaggio del sistema e il rinnovamento delle flotte
Azione 4.6.3 Sistemi infrastrutturali e tecnologici di gestione del traffico e per
l'integrazione tariffaria attraverso la realizzazione di sistemi di pagamento
interoperabili (es.bigliettazione elettronica, infomobilità, antielusione)
Azione 4.6.4 Sviluppo delle infrastrutture necessarie all’utilizzo del mezzo a basso
impatto ambientale anche attraverso iniziative di charging hub
Azione 4.6.5 Incentivi per l’adozione e la razionalizzazione di sistemi e infrastrutture
di distribuzione eco compatibile delle merci
Azione 4.6.1 Realizzazione di infrastrutture e nodi di interscambio finalizzati
all’incremento della mobilità collettiva e relativi sistemi di trasporto (nodi)
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
OT4 - Priorità investimento 4.E
Tutte le operazioni finanziate nell’ambito della priorità di investimento
4.e dovranno rientrare nell’ambito di un Piano Urbano di
Mobilità Sostenibile. Le spese relative alla redazione dei PUMS
saranno oggetto di rimborso da parte del POR FESR 2014+.
Tali piani dovranno prevedere oltre ad interventi strutturali anche
adeguate misure accessorie di incentivazione della popolazione
all’uso di stili di trasporto eco-compatibili (ad es. introduzione di
pedaggi per l’ingresso nelle aree urbane, realizzazione di piste
ciclabili, ztl e corsie preferenziali, ecc.)
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Piano Urbano di Mobilità
I PUM derivano dall’art. 22 della L. 340/2000 (…intesi come progetti
del sistema della mobilità comprendenti l'insieme organico degli
interventi sulle infrastrutture di trasporto pubblico e stradali, sui
parcheggi di interscambio, sulle tecnologie, sul parco veicoli, sul
governo della domanda di trasporto…)
Interessano bacini di mobilità relativi ad aree territoriali contigue e si
sviluppano in un orizzonte temporale di medio/lungo periodo
cercando la massima integrazione con gli altri piani di settore
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Confronto con i partecipanti
1.
criticità riscontrate a livello locale nel comparto della
connettività
2. soluzioni prospettabili in chiave macroregionale
3. progetti in essere che possano acquisire nuovo slancio, più
efficacia se promossi in un contesto macroregionale
Sintesi che un rappresentante presenterà nella giornata di domani
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Breve sintesi del workshop “I pilastri dell’EUSAIR –
Collegare la Regione”
Argomenti trattati
1. Introduzione II Pilastro EUSAIR
2. I Temi del Pilastro
3. L’Action Plan, le Azioni previste sui Temi del Pilastro 2
4. Asse trasversale e l’opportunità del momento rispetto al nuovo periodo di
programmazione
5. Le relazioni tra EUSIAR e la cooperazione territoriale
6. Stato dell'arte e prospettive di sviluppo del settore nell’area macroregionale
7. La contestualizzazione locale e le sinergie con il Programma Operativo
Marche FESR ‘14-’20
8. Gli Obiettivi Tematici del POR coerenti con il Pilastro 2
9. Interventi e Azioni della priorità di intervento coerente con il Pilastro 2
10. Programmazione locale e opportunità di cooperazione in ambito locale
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Confronto con i partecipanti
1. criticità riscontrate a livello locale
Forze
Debolezze
Massa critica domanda di mobilità e
ubicazione strategica
Offerta d’interesse turistico
Collegamenti ridotti per i centri minori
La pianificazione integrata per i piccoli comuni è
antieconomico
Dispersione frazioni
Il TPL non è accattivante
Inadeguatezza infrastrutture ferroviarie e interconnesioni
servizi regionali con statali
Informazione e accessibilità
Minacce
Opportunità
Costi servizi
Esigenze condivise dai Comuni limitrofi
Governance frammentata dell’offerta dei Integrazione tra Trasporto turistico e
servizi
Promozione ciclabilità
Linee trasporto interregionale
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Confronto con i partecipanti
2. soluzioni prospettabili in chiave macroregionale
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Confronto con i partecipanti
3. progetti in essere che possano acquisire nuovo slancio, più
efficacia se promossi in un contesto macroregionale
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Giovanni Romanini
[email protected]
Giovanni Romanini
Workshop “I pilastri dell’EUSAIR – Collegare la Regione” – Fermo 17 ottobre 2014
Author
Документ
Category
Без категории
Views
0
File Size
2 029 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа