close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI AGRIGENTO

embedDownload
COMUNE DI AGRIGENTO
SETTORE V - SERVIZI FINANZIARI - TRIBUTI
ECONOMATO -SOCIETÀ' PARTECIPATE
DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 296 DEL 31.12.2013
OGGETTO: Accertamento entrata, ai sensi dell'ari. 179 del D.Lvo n. 267/00, capitolo 200 del
PEG/2012 "contributo stato spese uffici giudiziari" TCR 2010130.
IL DIRIGENTE
Considerato che:
- che occorre provvedere, ai sensi dell'art. 179 del D.Lvo n. 267/00, ad accertare l'entrata al
capitolo 200 del PEG/2012, denominato "contributo stato spese uffici giudiziari", TCR
2010130, centro di costo (0076) "Uffici Giudiziari generali";
-
che il contributo a rimborso delle spese di gestione degli uffici giudiziari, previsto dal D.P.R.
n. 187 del 04/05/98, viene determinato annualmente con decreto del Ministero di Giustizia, e
pertanto è variabile annualmente;
che il citato D.P.R. 187/1998, stabilisce che con riferimento alle spese sostenute nell'anno, il
Ministero debba erogare un acconto ad inizio dell'anno successivo pari al 70% dell'ultimo
contributo definitivamente quantificato ed il saldo entro il 30 settembre successivo, tenendo
conto delle risultanze dei rendiconti presentati dai Comuni entro il 15 aprile e degli
stanziamenti di bilancio;
Vista la nota prot. 7390 del 30.12.2013 Settore Vili con la quale sono state comunicate le spese
impegnate nell'anno 2013 per il mantenimento ed il funzionamento degli uffici giudiziari per
l'importo complessivo pari ad € 1.748.831,90, di cui € 1.271.764,40 già oggetto di provvedimento
di liquidazione;
Vista la propria determinazione dirigenziale n. 295 del 31.12.2013 con la quale si è provveduto a
liquidare la somma complessiva di € 301.408,60, per il pagamento della TARES per ranno 2013
per l'importo di € 292.641,10 degli immobili adibiti ad Uffici Giudiziari nonché della
maggiorazione standard per servizi indivisibili pari ad € 8.767,50 da versare direttamente in favore
dello Stato;
Considerato che è in corso di quantificazione la spesa complessiva sostenuta nell'anno 2013 per il
pagamento delle utenze a rete degli uffici giudiziari;
Preso atto che l'ultimo contributo definitivamente quantificato risulta quello relativo all'anno 2010
per l'importo complessivo pari ad € 2.339.664,00;
Ritenuto, nelle more di ricevere la formale comunicazione di riconoscimento del credito da parte
della Ministero della Giustizia a seguito dell'esame della rendicontazione presentata per gli anni
20.11 e 2012, e per quella da inoltrare per l'anno 2013 entro il prossimo 15 aprile 2014, di potere
accertare un importo pari al 70% delle spese liquidate nell'anno 2013 pari ad € 1.101.243,50, come
risulta dalla citata nota prot. 7390 Settore Vili e dalla propria determina dirigenziale n. 295 del
31.12.2013, salvo conguaglio sulla base della definitiva assegnazione del contributo;
Considerato che la presente Determinazione rientra nella competenza gestionale del dirigente, ai
sensi dell'art. 6, 2° comma, della Legge 127/97, così come introdotto dall'art.2 della L.R. 23/98 e
della L.R. 30/2000 e D.L.vo 267/2000;
Ritenuto dover provvedere in merito;
DETERMINA
Per le motivazioni in premessa citate, che si intendono interamente riportati:
- Di accertare, ai sensi dell'art. 179 del D.L.vo n. 267/00, l'entrata al capitolo 200 del PEG/2013,
denominato "contributo stato spese uffici giudiziali", TCR 2010130, centro di costo (0076)
"Uffici Giudiziari generali", la somma di € 1.101.243,50;
Si allega: nota prot. n. 7390del 30.12.2013 Settore Vili Riepilogo spese anfò 2013 uffici giudiziari
jSo,
IL DIRIGE NTO DEL SETTORE V
Dott. Giov UHU Mantione
Ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241 "Nuove norme in materia di procedimento
amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi" e della legge regionale
30.04.1991, n.10 "Disposizioni per i procedimenti amministrativi, il diritto di accesso ai documenti
amministrativi e la migliore funzionalità dell'attività amministrativa" e loro successive modifiche
ed integrazioni
RENDE NOTO
che la struttura amministrativa competente è il V Settore - Economico Finanziario;
che il responsabile del procedimento, è il Dott. Giovanni Mantione;
che avverso il presente provvedimento è consentito ricorso straordinario al Presidente della Regione
Sicilia o giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale, rispettivamente entro 120 o 60
giorni a partire dal giorno successivo al termine di pubblicazione all'Albo Pretorio Comunale;
che il presente provvedimento diventa immediatamente esecutivo ai termini di legge con la
pubblicazione all'Albo Pretorio online del Comune.
PARERE DI REGOLARITÀ' TECNICA
Visto e condiviso il contenuto dell'istruttoria si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del
provvedimento in oggetto, ai sensi e per gli effetti di cui all'ari. 49 del D.Lgs. 267/2000 e dell'ari. 1, comma
1, lettera i, della L.R, n. 48/91 come integrato dall'ari. 12 della L.R. 30/2000 nonché della regpOsSta e della
correttezza dell'azione amministrativa ai sensi dell'ari. 147 bis del D.Lgs. n. 267/2000.
///i
Dott. Gxwanni Mantiene
PARERE DI REGOLARITÀ' CONTABILE
-^^
Visto e condivido il contenuto del presente provvedimento, si esprime parere favorevole in ordine alla
regolarità contabile della proposta che precede, ai sensi e per gli effetti di cui all'ari. 49 del dlgs 267/2000 e
dell'ari. 1, comma 1, leltera i della I.r. 48/91, come integrato dall'ari. 12 della L.r. 30/2000 non^éyl'assenza
di condizioni che possano determinare lo squilibrio nella gestione delle risorse.
Il Dirigente del Settp^fe^màRz^iario
Dott. Gjovanni Mantiene
REGISTRAZIONE CONTABILE ACCERTAMENTO NR.,M&
DELa/ife/B9
II DirigenteJeKSellore Finanziario
i Mantiene
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
114 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content