close

Enter

Log in using OpenID

23-A - ASL Como

embedDownload
-,
r';"""Ut:'UlIor'f;! n.
.,,-
,
, /'
"
(C)
BUDGET
(B)
(A)
TIP. STRUT.
ID STR
COD.
STRUT
DENOMINAZIONE
BUDGET
STRunURA
2013
scheda budget
30/04/2013
BUDGET
RIVISTO
2013
(E)
DEFINITIVO
X CALCOLO
2013
2014
PER NUOVE
SPERIMENTAZIONI
ALNrnO
(D)
BUDGET
P.L
SPERIMENTAZIONI
ASSEGNAZIONE
BUDGET
1"1.
PROVVISORIO
l°T
2014
E
303008402
303003201
303008403
CASCINA
CDD
01
02
03
CERMENATE
019.123
CDD
O,
303003101
COMO
l
€ 264.471
CDD
05
06
07
08
09
303003102
COMO
2
€ 229.264
CDD
CDD
CDD
CDD
CDD
CDD
CDD
CDD
CDD
AMATA
CONSORZIO
€ 146.810
IMPEGNO
SOCIALE
€ 292.842
£ 224.779
303010401
DOMASO
303008401
SANTA MARIA
303008404
ERBA
€ 293.095
ALLA ROTONDA
€ 193.314
303004601
LURATE CACCIV\O
€ 336.091
IO
Il
303000301
MOZZATE
£ 287.860
303010501
PORLEZZA
€2oo.124
12
13
303010019
SIM-PATIA
€ 140.159
LA NOSTRA FAMIGLIA
€ 350.344
303003202
€ 3.278.276
TOTALE
CDI
303005702
FONDAZIONE
303010011
GARIBALDI
CDI
01
02
03
303002102
fONDAZIONE
CA' INDUSTRIA ONLUS
€ 344.341
€ 72.575
CDI
O,
303006003
IL FOCOLARE
DI SANTA MARIA
£ 105.915
CDI
05
06
08
09
303012201
FONDAZIONE
GIUSEPPINA
303009803
CASA
303010014
PORTA SPINOLA
303005102
MADRE
IO
Il
303005502
AZIENDA
303008518
FONDAZIONE
CDI
CDI
CDI
CDI
CDI
CDI
12
13
14
15
16
CDI
CDI
CDI
CDI
CDI
CSS
BELLARIA ONLUS
£ 155.824
POGLIANI
ALBERGO
PRINA ONLUS
FONDAZIONE
303012202
GIUSEPPINA
303008526
PAPA GIOVANNI
€ 81.532
CAIANI
R.5.A. DON
GIUSEPPE ALLIEVI
£ 287.585
£ 183.008
SPECIALE CONSORTILE
303008522
DI LORETO
PER PERSONE ANZIANE
MARGHERITA
303008525
303008527
£ 118.186
CASA
A. PazZOLI
CASA DI RIPOSO
ANZIANIINTERCOMUNALE
INTERCOMUNAlE
PRINA DUE
€
€
PER PERSONE ANZIANE
ONLUS
79.240
44.928
€ 103.004
£ 113.301
XXIII
OPERA PIA ROSClO
£ 183.609
ONlUS
£ 216.080
ONLUS
€ 127.665
TOTALE
( 2.216.793
303003402
LA CORNIOLA
€ 58.565
303003404
LA PERLA
€ 30.086
CSS
01
02
03
303003301
BEATA CHIARA
€
CSS
O,
303003302
GIULIA
£ 39.041
CSS
05
06
07
303003303
MARGHERITA
€ 47.920
303003305
IL SOLE
00.153
CASA
€ 42.774
CSS
CSS
CSS
303003307
ENRICO
47.448
TOTALE
HOSPICE
01
02
HOSPICE
303020002
303020001
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
SAN MARTINO
€ 769.929
Il GELSO
€
TOTALE
580.880
£ 11.401
05.961
€ 25.320
€ 50.641
£ 325.123
£81.281
€ 27.094
€54.187
€ 251.471
€ 62.868
£ 20.956
£ 41.912
€ 227.264
€ 56.816
€ 18.939
€ 37.877
€
€ 34.463
206.779
£ 51.695
€17.232
£ 48.329
£ 16.110
€ 32.220
€ 321.095
€ 80.274
€ 26.758
€53.516
€ 328.Q91
€ 82.023
€27.341
£ 54.682
€ 287.860
€ 71.965
€
£47.977
£210.124
£ 52.531
€ 17.510
€ 35.021
€ 140.159
€ 35.040
€11.680
£ 23.360
€
£ 86.586
£ 28.862
£ 57.724
( 3.278.276
23.988
t: 273.190
( 819.572
t: 546.382
£ 29.456
£9.819
€ 354.341
€ 88.585
£ 29.528
€ 19.637
€ 59.057
€ 71.075
£17.769
€ 5.923
€ 11.846
€86.915
01.729
€
€
€ 304.585
€76.146
£ 25.382
£50.764
£ 12.922
7.243
14.486
€ 77.532
£ 19.383
€ 6.461
£ 177.008
£ 44.252
£ 14.751
£29.501
( 139.686
( 34.922
£ 11.641
£ 23.282
€179.609
€ 44.902
€ 14.967
£29.935
£ 82.240
£ 20.560
£ 13.707
€
( 10.482
€ 6.853
€ 3.494
€ 26.251
€ 8.750
£ 17.501
41.928
£ 6.988
£ 124.301
£31.075
£ 10.358
£20.717
£216.080
(54.020
£ 18.007
£36.013
€ 118.665
€29.666
€9.889
( 2.196.793
(549.198
( 14.641
€ 19.777
( 183.066
( 366.132
".880
£9.761
£33.086
€ 8.272
€
€
€
£ 3.287
€
€
£ 3.253
£ 6.507
39.448
9.862
(9.760
(39.041
to
( 1.350.809
346.344
€ 58.565
'O
'O
£22.802
£ 193.314
€ 105.004
'O
2014
31.12.2013
£ 34.203
'O
( 335.987
DEL
FEBBRAIO
MARZO
€ 303.842
€ 117.824
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
DETERMINAZIONE
(I)
BUDGET
£ 136.810
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
2014
N. 718
ALTRI
COSTI
CDD
GENNAIO
2.757
5.515
6.575
€ 35.920
€8.980
€ 2.993
€ 5.987
t:72.153
€ 18.038
€ 6.013
€ 12.025
€ 42.774
€
€
£7.130
10.694
( 80.247
( 320.987
3.565
E 26.749
E 53.498
€ 749.929
€ 187.482
£ 62.494
£ 124.988
€ 633.071
€ 158.268
€
€
( 1.383.000
( 345.750
53.490
104.778
t: 229.766
( 115.984
RIA
I
303030336
OPERA
£ 3.024.000
'0
€ 3.050.000
€ 762.500
£254.167
£508.333
RIA
2
3
303030339
LA NOSTRA FAMIGLIA
€ 1.076.042
€ 1.076.042
069.011
LA NOSTRA FAMIGLIA
£2.215.515
€2.215.515
€ 553.879
€ 89.670
€ 184,626
€
303030036
303030253
SANTA MARIA
€
€O
€O
€O
€
£ \60.\24
€ 320.248
€ 1.377.175
,
RIM
RIA
PIA FRANCESCA
COLLEONI
ALLA ROTONDA
DE MAESTRI
1.914.488
( 8.230.045
<=>
~
Como
20.01.2014
Pog.n.1 di)
,.
€ 1.921.488
t: 8.263.045
480.372
( 2.065.762
( 688.587
\79.341
£ 369.253
allegalo
Azienda Sanitario Locale dello ProvinCia di Como
-
.. -
[C)
BUDGET
[B)
[A)
TlP. STRUT.
ID STR
DENOMINAZIONE
COD. STRUT
STRUTTURA
BUDGET
2013
scheda budget
30/04/2013
BUDGET
RIVISTO
2013
2013
PER NUOVE
SPERIMENTAZIONI
lOf.
2014
AL NEnO
SPERIMENT
ASSEGNAZIONE
BUDGET
[D)
BUDGET
P.L.
AZIONI
E
I
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
RSA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'SA
'5A
'SA
'SA
'SA
'SA
, A
2
3
4
5
6
7
8
9
RSA
'SA
'SA
=
Nl
IO
Il
l'
13
l'
15
16
17
18
l'
l
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
4Q
42
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
r~~~ ')('\1"11
303008505
303003001
303002002
303005801
303008501
303005701
303005601
303008507
303008506
303008511
303002801
303008512
303008508
303008502
303012101
303008509
303009601
303002601
303005301
303002101
303002701
303002001
303002301
303006002
303006301
303008504
303003306
303008513
303005901
303002103
303002501
303009802
303002401
303010013
303006201
303005001
303008515
303008S16
303008514
303006401
303006101
303005101
303011701
303004901
303005401
303008517
303005501
303008519
303008520
303008521
303008523
3030085 4
303006004
")(l'A
OPERA PIA ROSCIO
fONDAZIONE
IDA
ONlUS
PARRAVICINI
DI PERSIA ONLUS
lE CAMELIE
CASA
DI RIPOSO
CASA
PER ANZIANI
FONDAZIONE
VILLA SAN BENEDETIO
DON G. AlliEVI
BELLARIA ONLUS
OPERA PIA CASA
DI RIPOSO
ISTITUTO NIDASIO
GALETII
FONDAZIONE
ANNA
FRANCESCO
BORLEnI
E TERESA VALLARDI
PER INVALIDI
E ANZIANI
ONLUS
SAN GIOVANNI
FONDAZIONE
GRECO
RESIDENZA
DE VECCHI
ONLUS
BELLAGIO
fONDAZIONE
R.S.A. GARIBALDI
FONDAZIONE
R.S.A. DON
RESIDENZA CROCE
FONDAZIONE
POGLIANI
A. PazZOLI
ONLUS
ONLUS
DI MALTA
R.S.A. GARIBALDI
POGLIANI
ONLUS
Il RONCO
SANTA MARIA
DELLA PACE
ISTITUTO GIUSEPPINE
FONDAZIONE
CASA
CA' D'INDUSTRIA
FONDAZIONE
CA' D'INDUSTRIA
CASA
PROVVIDENZA
DiVINA
SACRO
CASA
ONLUS
SANTA MARCELLINA
ONlUS
OPERA DON GUANELLA
CUORE
DI RIPOSO
FONDAZIONE
FERRIERE E FONDERIE
GIUSEPPINA
DONGO
PRINA ONLUS
CARDUCCI
FOSCOlO
IL FOCOlARE
DI SANTA MARIA
CASA
DI RIPOSO
CASA
BEATO LUIGI GUANELLA
CASA
ALBERGO
CASA
SANTA MARIA
FONDAZIONE
DI LORETO
VILLA C1nERIO
PER PERSONE ANZIANE
DELLA PROVVIDENZA
PORTA SPINOLA
ISTITUTO GIARDINO
DEGLI ULIVI
LA SAPIENZA
GIOVANNI
XXIII
fONDAZIONE
MICHELA
E FRANCO
FORNASARI
SANT'ALESSANDRO
CASA
DI RIPOSO
CASA
SACRO
lINA
PER ANZIANI
CUORE
ERBA
VILLA SAN FERMO
CASA
DI RIPOSO
SAN CARLO
PER ANZIANI
BORROMEO
PAPA GIOVANNI
AZIENDA
VILLA STEFANIA
- FATEBENEFRATELLI
XXIII
SPECIALE CONSORTILE
CASA ANZIANllNTERCOMUNALE
VILLA DOSSEl
FONDAZIONE
CASA
SAN VINCENZO
PASCOLI
SAN GIULIO
SACRO
CUORE
2
DI RIPOSO
INTERCOMUNALE
PER PERSONE ANZIANE
E 1.010.094
E770.117
E 1.833.153
E 1.564.227
E 519.865
E 1.953.888
£ 920.982
E \.631.833
£ 1.939.401
£ 257.567
£ 937.057
€ 2.052.751
£ 1.715.187
£ 725.884
E \.157.420
€917.81O
£ 2.241.103
E 539.091
£ 1.059.688
E 1.525.266
£ 1.126.087
E ) .952.540
£ 1.410.423
£ 2.054.238
E 728.163
€ 2.879.800
E 763.756
£ 1.030.686
£ 570.600
E 438.924
E 627.011
E 2.241.258
E 1.009.235
£ 986.311
E619.682
E 682.554
E961.653
£498.976
E 799.043
E 1.109.303
£ 755.732
E 1.071.130
E 1.327.301
E 1.792.432
E 3.189.764
E 625.751
E 1.240.000
€ 768.552
£863.137
E 695.287
E 562.436
£ 1.284.101
E 342.455
Pac. n. 2 di 3
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
€O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
€ 3.138.663
'O
'O
009.104
'O
'O
'O
'O
'O
E 1.024.094
E 770.1 17
E 1.813.153
E 1.598.227
€ 519.865
£ 1.953.888
E 945.982
€ 1.616.833
€ 1.919.401
£ 257.567
£ 942.057
€ 2.032.751
€ 1.749.187
£ 784.884
£ 1.253.420
€ 939.810
£2.19\.103
E 566.091
€ 1.047.688
£ 1.547.266
E 1.139.087
€ 1.910.540
E 1.403.423
£2.059.238
€726.163
€ 2.889.800
E 776.756
E 933.686
€ 566.600
£ 445.924
£ 627.011
€ 2.203.258
£ 1.003.235
E 981.311
E 639.682
€ 682.554
£ 909.653
E 531.976
E 774.043
E 1.109.303
€ 776.732
E 1.114.130
E 1.325.301
{ 1.707.432
€ 3.173.663
E 625.751
E 1.240.000
E 740.104
{879.137
£ 646.287
£ 550.436
E 1.318.601
€ 342.455
[f)
PROVVISORIO
10 T
2014
GENNAIO
BUDGET
2014
fEBBRAIO
DETERMINAZIONE
N. 718
ALTRI
MARZO
DEL
2014
31.12.2013
COSTI
RSA
3 )
[E)
DefiNITIVO
X CALCOLO
A pagine'
E 256.024
E 192.529
E 453.288
E 399.557
E 129.966
€ 488.472
£ 236.496
£ 404.208
£ 479.850
£ 64.392
£ 235.514
E 508.188
€ 437.297
£ 196.221
£313.355
£ 234.953
£547.776
£141.523
£261.922
€ 386.817
£ 284.772
£ 477.635
€ 350.856
£ 514.810
E 181.541
E 722.450
£ 194.189
£ 233.422
£141.650
£ 111.481
£ 156.753
£ 550.815
€ 250.809
£ 245.328
£159.921
E 170.639
E227.413
E 132.994
£ 193.511
E 277.326
€ 194.183
€ 278.533
E 331.325
E 426.858
E 793.416
E 156.438
E 310.000
£ 185.026
£ 219.784
E 85.341
E 64.176
E 151.096
€ 133.186
E 43.322
E 162.824
£ 78.832
€ 134.736
£ 159.950
£ 21.464
£ 78.505
E 169.396
£ 145.766
£ 65.407
£ 104.452
E 78.318
£ 182.592
E47.174
E 87.307
E 128.939
E 94.924
E 159.212
£ 116.952
£ 171.603
E 60.514
£ 240.817
£ 64.730
€ 77.807
£47.217
07.160
£ 52.251
E 183.605
E 83.603
E 81.776
E 53.307
E 56.880
E 75.804
E 44.331
E 64.504
E 92.442
E 64.728
E 92.844
E 110.442
E 142.286
E 264.472
£52.146
E 103.333
£ 61.675
E 73.261
£ 161.572
€ 137.609
£329.650
E85.614
03.857
E 45.870
E 109.883
08.538'>
E 170.683
E 128.353
E 302.192
E 266.371
E 86.644
E 325.648
E 157.664
E 269.472
019.900
E 42.928
E 157.009
E 338.792
091.531
£ 130.814
£ 208.903
E 156.636
E 365.184
E 94.349
E 174.615
£ 257.878
E 189.848
E 318.423
E 233.904
E 343.207
€ 121.027
E 481.633
{ 129.459
E 155.615
E 94.433
04.321
£ 104.502
£367.210
E 167.206
E 163.552
£106.614
E 113.760
E 151.609
E 88.663
E 129.007
€ 184.884
£ 129.455
E 185.689
E 220.883
E 284.572
£ 528.944
E 104.292
E 206.667
E 123.351
E 146.523
~
/'
"
'/019
7
E5'!.{)1&
/.1
:,;.'
~~.~.
'" < J..,!.:':.
DIREZI
IAlE /.
U.O.S. Processi Amm,nlst'at,vti'
~lriQI~:\'''''.)
Budget e F;"SS'lnfo~
~ "'"
Azienda Sanilaria
.
I.
Locale dello
Provincia
di Como
allegato
(C)
TIP. STRUT.
ID STR
RSA
RSA
RSA
56
57
58
DENOMINAZIONE
COD. STRlJT
303008528
303008529
303008530
STRUTTURA
A. VIVALDI
KAROL WOJTYLA
VALLE INTELVI
I
2
3
,
5
6
7
303010018
303004504
30301CX)01
303010022
303005802
303008405
303004508
SIM-PATtA
FONDAZIONE ELEONORA E lIDIA
VILLA SANTA MARIA
ANFFAS RESIOENCE
VILLA SAN 6ENEDETIO
FONDAZIONE CLOTIlDE RANGO
ARCHE'
TOTALE
E.A.
E.A.
E.A.
E.A.
E.A.
E.A.
I
2
3
,
5
6
303003501
303003502
303003503
303006601
303003504
303003505
LA CAPPELLEnA COMUNtTA TERAPEUTICA
MONTEVERDE COMUNITA TERAPEUTICA
MONTEVERDE 2 COMUNtTA' TERAPEUTtCA
LA COSTA COMUNITA TERAPEUTICA
CENTRO ACCOGlIENZA
DI PONZATE
COMUNITA ERGOTERAPICA E PRIMA ACCOGLIENZA
TOTALE
I
CF
CF
CF
CF
2
,
3
303010031
303010034
303010035
303010036
CONSULTORIO
CONSULTORIO
CONSULTORIO
CONSULTORIO
TOTALE
(A)
BUDGET 2013
schedo budget
30/04/2013
(B)
BUDGET 2013
RIVISTO PER NUOVE
SPERIMENTAZIONI
€ 1.640.963
€ 1.592.774
€ 522.688
€ 715.447
<D
€ 65.159.803
TOTALE
R50
RSO
RSO
RSD
RSD
RSD
RSD
€ 1.045.020
€ 1.404.210
E 1.831.920
EBB1.567
€ 1.623.741
E 1.154.011
{ 1.043.158
€ 8.983.627
€ 267.596
011.052
{S80.4l0
€ 688.452
€ 364.957
€ 213.290
€ 2.825.757
LA FAMIGLIA ONLUS
FAMILIARE LA CASA DI ERBA ONLUS
FAMILIARE ICARUS S.e.A R.l.
FAMILIARE DECANALE DI CANTU
TOTALE GENERALE
€271.390
€ 193.295
€286.141
€ 193.5$4
€ 944.380
€ 93.325.477
t-::>
c..:
Como.
A pagine
l 3 )
'''; .~, '
20.01.2014
Pago n. 3 di 3
'O
€
5.440.541
<D
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
'O
BUDGET DEFINITIVO
2013 X CALCOLO
1 Cf.
2014
AlNmo
P.L
SPERIMENTAZIONI
E
ASSEGNAZIONE
ALTRI
COSTI
BUDGET 1° T
2014
€ 1.667.274
€ 546.688
€838.447
€ 416.819
€ 136.672
E 209.612
€ 65.279.065
€ 1.061.835
€ 1.408.414
E 1.837.175
€898.382
€ 1.660.525
€ 1.149.511
E 1.013.158
'O
€ 9.029.000
€ 269.596
011.052
€596.41O
€ 608.452
€ 368.957
€ 271.290
'O
(.
€ 5.440.541
€ 2.825.757
€ 271.390
€ 193.295
€286.141
€ 193.554
€ 944.380
€ 93.520.303
(D)
€ 16.319.774
E 265.459
€352.103
E 459.294
E 224.596
E 415.131
087.378
€ 253.290
€ 2.257.251
€ 67.399
€177.763
€149.103
€ 152.113
€ 92.239
€ 67.823
€ 706.440
(E)
BUDGET
PROVVISORIO
GENNAIO
2014
DETERMINAZIONE
N. 718 DEl
31.12.2013
€ 138.940
€ 45.557
€ 69.871
€ 5.439.922
€ 89.752
€ 117.684
€ 153.493
€ 76.131
€ 141.145
{ 95.793
€84.430
€ 758.427
€ 22.466
€ 59.254
€ 49.701
€ 50.704
€ 30.746
€ 22.608
('l
BUDGET
FEBBRAIO
MARZO 2014
€277.BBO
€91.115
€139.741
€ 10.879.852
€ 175.707
€234.419
E 305.801
E 148.465
{ 273.986
€ 191.585
E 168.860
€ 1.498.824
€ 44.933
€ 118.509
{ 99.402
€ 101.409
€61.493
{45.216
€ 235.480
€ 470.960
{ 48.324
01.535
€ 48.389
€ 236.096
€22.616
€ 16.108
€ 23.845
€ 16.130
€ 78.698
{ 45.232
€32.216
€47.690
€ 32.260
€ 157.398
€ 23.380.090
€ 7.800.103
€ 15.579.987
€ 67.848
2 j G-EN
Azienda S,or'litaria Locale.,della Provincia di como
delibeiO"Q'ner.'
d ~
J..?::..,
I
2014
allegato
ACCONTI fEBBRAIO_MARZO 2014.
DENOMINAZIONE
STRunURA
ACCONTI MENSILI
GENNJEBB_MAR 2014
ACCONTO MENSILE
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
DELIBERAZIONE ASL
N.718DEL31.12.2013
ACCONTO MENSILE
FEBB_MAR 2014
TIPO
STR
I
CDD
CASCINA AMATA
14040950
€30.666,00
€ 10.222,00
€ 20.444,00
2
CDD
CONSORZIO IMPEGNO SOCIALE
14061945
€ 62.247,00
€20.749,00
€ 41.498,00
3
CDD
CERMENATE
14040950
€ 67.281,00
€ 22.427,00
€ 44.854.00
4
CDD
COMO
14040950
€ 54.156,00
€ 18.052.00
€ 36.104,00
5
CDD
COM02
14040950
€ 47.169,00
€ 15.723,00
€ 31.446,00
€ 15.068.00
00.136,00
I
( Ol )
CDD
N"
ID
C.E.
( B ) pagina
6
CDD
DOMASO
14040950
€ 45.204,00
7
CDD
SANTA MARIA ALLA ROTONDA
14061945
€ 35.862,00
€ 11.954,00
€ 23.908.00
8
CDD
ERBA
14040950
€ 61.227,00
€ 20.409,00
€ 40.818,00
9
CDD
LURATECACCIVIO
14040950
€ 68.874,00
€ 22.958,00
€ 45.916,00
lO
CDD
MOZZATE
14061945
€ 61.275,00
€ 20.425,00
€ 40.850,00
II
CDD
PORLEZZA
14040950
€ 41.337,00
€ 13.779,00
€ 27.558,00
12
CDD
SIM-PATIA
14061945
€ 29.697,00
€ 9.899,00
€ 19.798,00
13
CDD
LA NOSTRA FAMIGLIA
14061945
€ 74.913,00
€ 24.971,00
€ 49.942,00
€ 679.908,00
€ 226.636,00
€ 453.272,00
€ 138.638,00
€ 277.276,00
€ 87.998,00
€ 175.996,00
PUBB
14040950
€415.914,00
PRIV
14061945
€ 263.994,00
6,::!!lFIJ.1
l
1c.
.•7
t;:'
~" O
f~j>.~~;~:.;
~
A
/
=
l!l""
2 t)
Como,
GOl. 2014
~
~~~d'!i
'"IC"~
U,O.S. Processi Amm~~~~r~~:E
SOCIALE
Budget e FI
Pog. n. 1 di 1
.1.Contratti.
ussllnformotivi
2
Azienda Sanltario Locale della Provincia di Cor,Jj0
deliberazione n. ~
e\.-Q...V
J
GEN
2014
-
allegato
(C l pagina I DI l
I
ACCONTI
FEBBRAIO MARZO 2014.
CDI
'"'C''>'cc
ACCONTI MENSILI
N°
rlPO
DENOMINAZIONE
ID
STR
STRUTTURA
C.E.
GENNJEBB_MAR
2014
GENNAIO
2014
GIA' EROGATO
DELIBERAZIONE ASL
ACCONTO
MENSilE
FEBB_MAR 2014
N. 718 DEL
31.12.2013
14061961
€ 32.559.00
€ 10.853.00
€ 21.706.00
GARIBALDI POGLIANI
14061961
€ 72.579.00
€ 24.193.00
€ 48.386.00
FONDAZIONE
14061961
€ 14.610.00
€ 4.870.00
€ 9.740,00
IL FOCOLARE DI SANTA MARIA DI LORETO
14061961
€ 22.527.00
€ 7.509.00
fONDAZIONE
14061961
€ 58.620.00
€ 19.540,00
CASA ALBERGO PER PERSONE ANZIANE
14061961
€ 17.286,00
€ 5.762.00
€ 11.524,00
CDI
PORTA SPINOLA
14061961
€ 38.421,00
€ 12.807.00
€ 25.614,00
CDI
MADRE MARGHERITA CAIANI
14061961
€ 24.096,00
€8.032.00
€ 16.064.00
CDI
AZIENDA SPECIALE CONSORTILE CASA ANZIANIINTERCOMUNALE
14061961
€ 38.286.00
€ 12.762.00
€ 25.524.00
Il
CDI
FONDAZIONE R.S.A. DON A. POllOLI
14061961
€ 16.614.00
€ 5.538.00
€ 11,076,00
12
CDI
GIUSEPPE ALLIEVI
14061961
€ 8.904,00
€ 2.968.00
€ 5.936.00
I
CDI
FONDAZIONE
2
CDI
3
CDI
4
CDI
5
CDI
6
CDI
8
9
IO
BElLARIA QNlUS
CA' INDUSTRIA ONlUS
GIUSEPPINA PRINA ONlU$
ONLUS
€ 15.018.00
09.080.00
13
CDI
FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INTERCOMUNALE PER PERSONE ANZIANE ONLUS
14061961
€ 21.969,00
€ 7.323,00
€ 14,646,00
14
CDI
GIUSEPPINA PRINA DUE
14061961
€ 23.673.00
€ 7.891,00
€ 15.782,00
15
CDI
PAPA GIOVANNI
14061961
€ 46.026,00
€ 15.342.00
€ 30.684.00
CDI
OPERA PIA ROSCIO ONLUS
14061961
€ 26.454,00
16
XXIII
€ 462.624,00
€ 8.818.00
€ 154.208,00
€ 17.636.00
008.416.00
. ""t,}.'.~e:;%<,
1
~l/
.'
"{O
~~I~.~~~.~\~
~ ~--:~p
~~~
=
Ul
~
?. \J GtH. 2\)\4
Como,
U.O,S, Processi Am ~1~ElIONE SOCIALE
mlnlstroliv' C
Budget e Flus
onlrolti,
SI nformolivi
,I;
Pog.n,Idi
l
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
1
deliberazione n. ..t?:>
ci e.. l ')
allegato
1 r;r.: ?r A
ACCONTI FEBBRAIO_MARZO 2014.
N°
ID
TIPO
STR
DENOMINAZIONE
STRunURA
COMUNE DI UBICAZIONE
C.E.
I D ) pagina ( 01 )
CSS
ACCONTI MENSILI
GENNJEBB_MAR
2014
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
ACCONTO MENSILE
DELIBERAZIONE ASL
FEBB_MAR 2014
N. 718 DEL
31.12.2013
01 CSS LA CORNIOLA
BULGAROGRASSO CO
14061969
€ 12.135,00
€ 4.045,00
€ 8.090,00
02 CSS LA PERLA
FINO MORNASCO CO
14061969
€ 11.853,00
0.951.00
€ 7.902,00
03 CSS BEATA CHIARA
COMO
14061969
€ 6.978,00
€ 2.326,00
€ 4.652,00
04 CSS GIULIA
COMO
14061969
€ 7.560,00
€ 2.520,00
€ 5.040,00
05 CSS MARGHERITA
COMO
14061969
€ 7.107,00
€ 2.369,00
€ 4.738,00
06 CSS IL SOLE
SOLBIATE
14061969
€ 14.769,00
€ 4.923,00
€ 9.846,00
07 CSS CASA ENRICO
ALBIOLO
14061969
€ 8.790,00
€ 2.930,00
€ 5.860,00
€ 69.192,00
€ 23,064,00
€ 46,128,00
,
/.~-;-::~:'\
'
,'.; , '. "1)' \:~.'
.L
=
~
Como,
7 O Gt~. 20\4
Pago n. 1 di 1
\..,,~-<..'
~\
L.0"
,)
~O\
/
DIREZIONESOCIALE
U.O.S.Processi Amministrativi, Contratti,
Budget e FlussiIntormativi
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
deliberazione n. r;f.3 =le.-.!
allegato
2 3 GEN, 2014
ACCONTI
N°
ID
TIPO STR
DENOMINAZIONE
STRUTTURA
FEBBRAIO_MARZO
COMUNE DI
UBICAZIONE
C.E.
( E ) pagina
(Ol )
2014 - HOSPICE
ACCONTI MENSILI
GENN_FEBB_MAR
2014
MENSILE
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
DELIBERAZIONE
ASL
N. 718 DEL
31.12.2013
ACCONTO
MENSILE
FEBB_MAR 2014
01 HOSPICE
SAN MARTINO
COMO
14061963
€ 160.803.00
€ 53.601 ,00
€ 107.202,00
02 HOSPICE
IL GELSO
ERBA
14061963
€ 120.852,00
€ 40.284,00
€ 80.568,00
€ 281.655,00
€ 93.885,00
€ 187.770,00
'\:\\~~
. '~~/""~~~~
,.,:,,/ • '".' \'>'é;\
--:::
(';,
.'
c~.r"l'~''''' .•l,O
\'~
~Ol
t'~
••.
l'i
..
::."'.:,
-.'Y" ,/8
'\.J--"" (J"
'Zc:..O'll':iij\t-
.~
DIREZIONE SOCIALE
U.O.S. Processi Amministrativi, Contratti,
Budget e Flussi Informativi
e>
-<I
Como,
7. \J Gr.~. '2.\)\4
Pago n. I di l
2 3 GEN,
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
delibera'one n
fB:>
<:>\.
eJ-i
allegato
LV'
ACCONTI
FEBBRAIO_MARZO 2014 - RIA
-
ACCONTI MENSILI
GENNJEBB_MAR
2014
Como,
ACCONTO MENSILE
FEBB_MAR 2014
N°
ID
TIPO
STR
DENOMINAZIONE
STRUnURA
C.E.
l
RIA
OPERA PIA FRANCESCA COLLEONI DE MAESTRI
14061910
€ 642.600.00
€ 214.200.00
€ 428.400.00
2
RIA
LA NOSTRA FAMIGLIA
14061910
€ 228.573,00
€76.191,00
€ 152.382,00
3
RIA
LA NOSTRA FAMIGLIA
14061910
€ 465.951 ,00
€ 155.317,00
€ 310.634,00
4
RIA
SANTA MARIA ALLA ROTONDA
14061910
€386.016,00
€ 128.672.00
€ 257.344,00
€ 1.723.140,00
€ 574.380.00
€ 1.148.760.00
~.
OG
ACCONTO MENSILE
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
DELIBERAZIONE ASL
N.718DEL31.12.2013
'[ \) BEN. 20,4
Pago n. 1 di 1
( F ) pagina
( 01 )
2 j Gf f' ?~~4
Azienda Sanitaria L~COle dello Provincia di Como"
deliberazione
n.
Ot,;~
Ql~ ~
ollegolo
ACCONTI
N'
ID
fEBBRAIO
DENOMINAZIONE
STRUTTURA
TIPO STR
MARZO
2014
( G I pagine (02 )
- RSA
COMUNE DI UBICAZIONE
C.E.
ACCONTI MENSILI
GENN_FEBB_MAR
20J.i
ACCONTO MENSilE
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
DELIBERAZIONE ASL
ACCONTO
MENSILE
FEBB_MAR 2014
N. 718 DEL31.12.2013
01
RSA
OPERA PIA ROSCIO ONlUS
ALBAVilLA
14061940
€214.605,00
€ 71.535,00
€ 143.070,00
02
RSA
FONDAZIONE IDA PARRAVICINI DI PERSIA QNLUS
ALBESE CON CASSANO
14061940
€ 163.665,00
€ 54.555,00
€ 109.110,00
03
'SA
lE CAMELIE
ALBESE CON CASSANO
14061940
€ 390.666.00
€ 130.222,00
€ 260.444.00
O,
'SA
CASA DI RIPOSO VILLA SAN BENEDEnO
ALBESE CON CASSANO
14061940
€ 441.837,00
€ 147.279.00
€ 294.558,00
05
'SA
CASA PER ANZIANI DON G. ALLIEVI
ALZATE BRIANZA
14061940
€ 110.586.00
li:36.862.00
€ 73.724.00
O,
'SA
FONDAZIONE
APPIANO GENTILE
14061940
€417.009,00
€ 139.003.00
€ 278.006.00
07
'SA
OPERA PIA CASA DI RIPOSO FRANCESCO E TERESA VALLARDI
APPIANO GENTILE
14061940
€ 194.286.00
li:64.762,00
€ 129.524,00
08
'SA
ISTITUTO NIDASIO GALml
AROSIO
14061940
{ 344.118,00
€ 114.706,00
€229.412,00
09
'SA
FONDAZIONE
AROSIO
14061940
€ 411.996,00
€ 137.332,00
€ 274.664,00
ASSO
14061940
€ 54.252,00
€ 18.084,00
€ 36,168,00
BELLAGIO
14061940
li:202.851,00
€ 67.617,00
€ 135,234,00
BELLAGIO
14061940
li:436.869,00
€ 145.623,00
€ 291.246,00
IO
'SA
SAN GIOVANNI
11
'SA
FONDAZIONE
12
CO
Como,
ANNA BORLETII PER INVALIDI E ANZIANI ONLUS
GRECO DE VECCHI ONLUS
'SA
RESIDENZA BELLAGIO
13
'SA
FONDAZIONE
R.S.A. GARIBALDI POGLIANI ONLUS
CANTÙ
14061940
€ 365.436,00
€ 121,812,00
€ 243.624,00
I<
'SA
FONDAZIONE
R.S.A, DON A. POZZOLI ONLUS
CANZO
14061940
€ 152.802,00
€ 50,934,00
€ 101.868,00
15
'SA
RESIDENZA CROCE DI MALTA
CANZO
14061940
€ 314.508,00
{ 104,836,00
Ci:209.672,00
"
'SA
FONDAZIONE
CAPIAGO
INTElVI
14061940
€ 195.231.00
€ 65.077,00
€ 130.154,00
17
'SA
IL RONCO
CASASCO
INTELVI
14061940
€ 494.655,00
€ 164.885,00
€ 329.770,00
18
RSA
SANTA MARIA DELLA PACE
CERNOBBIO
14061940
€ , 14.537,00
€38.179,00
€ 76.358,00
IO
'SA
ISTITUTO GIUSEPPINE
COMO
14061940
€ 225.636,00
€ 75.212,00
€ 150.424,00
20
COMO
14061940
€ 328.332,00
€ 109.444,00
€ 218.888,00
COMO
14061940
{ 239.787,00
€ 79.929,00
€ 159.858.00
COMO
14061940
{418.lO1,00
€ 139.367,00
{ 278.734,00
COMO
14061940
{ 303.531,00
€ 101.177,00
€ 202.354,00
€ 146.624,00
€ 293.248,00
€ 103.228.00
R.S.A. GARIBALDI POGLIANI ONLUS
'SA
FONDAZIONE
21
'SA
CASA SANTA MARCELLINA
22
'SA
FONDAZIONE
23
'SA
CASA DIVINA PROVVIDENZA
"
'~
BElLARIA ONLUS
CA' D'INDUSTRIA ONLUS
CA' D'INDUSTRIA ONLUS
OPERA DON GUANELLA
'SA
SACRO CUORE
DIZZASCO
14061940
€ 439.872,00
25
'SA
CASA DI RIPOSO FERRIEREE FONDERIE DONGO
DONGO
14061940
€ 154.842,00
€ 51.614,00
26
'SA
FONDAZIONE
ERBA
14061940
€613.152,00
€ 204.384,00
€ 408.768,00
27
'SA
CARDUCCI
GUANZATE
14061940
{ 235.212,00
li:78.404,00
{ 156.808,00
28
€367.102,00
GIUSEPPINA PRINA ONLUS
'SA
FOSCOLO
GUANZATE
14061940
li:550.653,00
€ 183.551,00
29
'SA
IL FOCOLARE DI SANTA MARIA DI LORETO
LANZO
14061940
€ 141.564,00
{ 47.188,00
Ci:94.376,00
30
'SA
CASA DI RIPOSO VILLA CITTERIO
LEZZENO
14061940
€ 96.219,00
€ 32.073,00
€ 64.146.00
--;;'~~~
I
31
'SA
CASA BEATO LUIGI GUANELLA
LIPOMO
14061940
€ 133.566,00
li:44.522,00
€ 89.044,00
32
'SA
CASA ALBERGO PER PERSONE ANZIANE
LOMAZZO
14061940
€477.111,00
€ 159.037,00
€318.074,OO
33
'SA
CASA SANTA MARIA DELLA PROVVIDENZA
LORA
14061940
€ 2)5.016,00
E 71.672.00
€ 143.344,00
'SA
FONDAZIONE
MARIANO
14061940
€210.117,OO
E 70.039.00
{ 140.078,00
"
PORTA SPINOlA
2 \) GER 20\4
COMENSE
."
,
;.;;:
,..I
CO
dì2
Budget
'\•. ,
J'j
~.'f}d1/
;r-L
DIREZIONE SOCIALE
U.O.S. Processi Amministrativi.
Controlli,
Pag.n.)
"
e F:ussi In/ormativl
A/zl~mda Sanlt~na Locale
~
_Jl.~
della
Provincia
di Cama
allegala
[ G ) pagine
(02 )
•.••~ ..- •••..•.
35
RSA
ISmUTO GIARDINO
MENAGGIO
14061940
€ 130.656,00
€ 43.552.00
€ 87.104,00
36
RSA
LA SAPIENZA
MENAGGIO
14061940
€ 147.873,00
€ 49.291.00
€ 98.582.00
37
RSA
GIOVANNI
MERONE
14061940
€ 203.967,00
€ 67.989,00
€ 135.978,00
14061940
€ 106.242.00
DEGLI ULIVI
XXIII
38
RSA
FONDAZIONE MICHELA E FRANCO FORNASARI
MOZZATE
€ 35.414.00
€ 70.828,00
39
RSA
SANr ALESSANDRO
MOZZATE
14061940
€ 203.226.00
€ 67.742.00
€ 135.484,00
'0
RSA
CASA DI RIPOSO PER ANZIANI
OlGIATE COMASCO
14061940
€ 235.569,00
€ 78.523,00
€ 157.046,00
RSA
CASA SACRO CUORE
PIANELLO LARIO
14061940
€ 160.737,00
€ 53.579,00
€ 107.158,00
14061940
€ 228.162,00
€ 76.054,00
€ 152.108,00
€ 193.990,00
"
"45
RSA
L1NA ERBA
PORLEZZA
RSA
VILLA SAN FERMO
SAN FERMO D.B.
14061940
€ 290.985,00
€ 96.995,00
"
RSA
CASA 01 RIPOSO PER ANZIANI VILLA STEFANIA
SALA COMACINA
14061940
€ 379.659.00
€ 126.553,00
€ 253.106,00
RSA
SAN CARLO BORROMEO - FATEBENEFRATELLI
SOlBIATE
14061940
€ 685.995,00
€ 228.665,00
€ 457.330,00
RSA
PAPA GIOVANNI
TURATE
14061940
€ 133.014,00
€ 44.338,00
"••
XXIII
€88.676,00
49
RSA
AZIENDA SPECIALE CONSORTILE CASA ANZIANIINTERCOMUNALE
UGGIATE TREVANO
14061940
€263.931,00
€87.977.00
€ 175.954,00
50
RSA
VILLA DOSSEL
CAGLIO
14061940
€ 199.491.00
€ 66.497.00
€ 132.994,00
51
RSA
FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INTERCOMUNALE
BREGNANO
14061940
€ 183.819,00
€ 61.273.00
€ 122.546,00
14061940
€ 171.033,00
€57.011,00
€ 114.022.00
PER PERSONE ANZIANE
52
RSA
SAN VINCENZO
GRAVEDONA
53
RSA
PASCOLI
MONTORFANO
14061940
€ 117.408,00
€ 39.136,00
€ 78.272,00
54
RSA
SAN GIULIO
BEREGAZZO CON FIGLIARO
14061940
€ 273,23) ,00
€91.077,OO
€ 182.154,00
55
RSA
SACRO CUORE 2
.
DIZZASCO
14061940
€ 113.163,00
€ 37.721,00
€ 75.442,00
14061940
€ 366.681.00
€ 122.227,00
€ 244.454,00
56
RSA
A. VIVALOI
CANTÙ
57
RSA
KAROL WOJTYLA
CANTÙ
14061940
€ 110.463,00
€ 36.821.00
€ 73.642.00
58
RSA
VALLE INTELVI
PElLIO INTELVI
14061940
€ 155.724,00
€ 51.908,00
€ 103.816,00
€ 14.663.649,00
€ 4.887.883,00
€ 9.775,766,00
<.../~~,
,,-;'
.:,.,''
C'l
'_._.-:._.;.;~=:.;'\.
...,,' '\(.~
_ •","
• (~
"',~!'-r.O',"
" ..
I,).'
~
J:f'
/,}
\).•..
etl't~~C\~
y1--
l-'"'
<:::>
DIREZIONESOCIALE
2 G GE~,20,4
Como,
v
U.O.S. Processi Amministrativi,
Pago n. 2 dl2
Budget
l'''.,
-"
Contraili.
e Flussi Inlormatlvl
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
deliberazione n.)..1:>
allegato
-v..-LfilJ: GeN, 20'ì4
I H ) pagina I O l )
ACCONTI FEBBRAIO_MARZO 2014 - RSD
N°
ID
TIP
O
STR
COMUNE DI
UBICAZIONE
DENOMINAZIONE
STRUnURA
C.E.
ACCONTI MENSILI
GENNJEBB_MAR
2014
ACCONTO
MENSILE
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
DELIBERAZIONE ASL
N. 718 DEL 31.12.2013
ACCONTO
MENSILE
FEBB_MAR 2014
VALMOREA
14061955
€ 222.063,00
€ 74.021,00
€ 148.042,00
FIGINO SERENZA
14061955
€298.905,OO
€ 99.635,00
€ 199.270,00
03 RSD VILLA SANTA MARIA
TAVERNERIO
14061955
€ 390.252,00
€ 130.084,00
€ 260.1 68,00
04 RSD ANFFAS RESIDENCE
GRANDOLA
14061955
€ 187.623,00
€ 62.541,00
€ 125.082,00
05 RSD VILLA SAN BENEDETIO
ALBESE CON CASSANO
14061955
€ 345.807,00
€ 115.269,00
€ 230.538,00
06 RSD FONDAZIONE
ALZATE BRIANZA
14061955
€ 245.379,00
€ 81.793,00
€ 163.586,00
MENAGGIO
14061955
€ 222.639,00
€ 74.213,00
€ 148.426,00
€ 1.912,668,00
€ 637,556,00
€ 1.275,112,00
01 RSD SIM-PATIA
02 RSD FONDAZIONE
ELEONORA
CLOTILDE RANGO
07 RSD ARCHE'
~!-"
Como,
E L1DIA
ED UNITI
7.. G u£.\t 7..0\4
Pago n. 1 di I
DIREZIONE SOç.rALE
U.O.S.Processi Amministrativi, Cér1tralti,
Budget e FlussiInformativi
Azienda Sanitaria
deliberazione n.
L0.na!~della
O'-~
2-a.
G[N 2\'
provin,cia di C!JI"'"',~,~r,~
O\..~ t
i_'
l \
I
allegato ( I ) pagina' 01 )
U
ACCONTI
FEBBRAIO
MARZO
2014 • ENTI AUSILIARI
PER LE TOSSICODIPENDENZE
ACCONTO
ACCONTI MENSILI
GENNJEBB_MAR
MENSILE
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
ACCONTO
MENSILE
W
ID
TIPO STR
DENOMINAZIONE
I
TOX
LA CAPPELLETIA COMUNITÀ TERAPEUTICA
14061915
€ 56.736,00
€ 18,912,00
€ 37.824,00
2
TOX
MONTEVERDE
14061915
€ 151.512,00
€ 50.504,00
€ 101,008,00
3
TOX
MONTEVERDE 2 COMUNITA' TERAPEUTICA
14061915
€ 123.675,00
€ 41.225,00
€ 82.450,00
4
TOX
LA COSTA
14061915
€ 146.520,00
€ 48.840,00
€ 97.680.00
5
TOX
CENTRO ACCOGLIENZA
14061915
€ 77.442.00
€ 25.814,00
€ 51,628,00
6
TOX
COMUNITÀ ERGOTERAPICA E PRIMA ACCOGLIENZA
14061915
€ 44.691,00
€ 14.897,00
€ 29.794,00
COMUNITÀ
COMUNITÀ
STRUnURA
TERAPEUTICA
TERAPEUTICA
DI PONZATE
C.E.
2014
€ 600,576,00
DELIBERAZIONE ASL
N. 718 DEL 31.12.2013
€200.192,OO
FEBB_MAR 2014
€ 400,384,00
/{,/
•••••
N'
Como,
'2 \) Gl:'~.2G\4
Pago n. 1 di )
DIREZIONE SOCIALE
U.o.S. Processi Amministrativi. Contratti,
Budget e FlussiInformativi
Azi~ndO~anitaria Locale dello Prov~cia ~Jlf{1iO
deliberaZione n.
.dJU/
8
-t
GEN 20'14
J ;.
allegato ( L ) pagina (01 )
I
ACCONTI FEBBRAIO MARZe 2014.
N° ID
01
COMUNE DI
UBICAZIONE
DENOMINAZIONE
STRunURA
TIPO STR
CONSULTORI FAMILIARI PRIVATI
C.E.
ACCONTI MENSILI
GENNJEBB_MAR
2014
ACCONTO MENSILE
GENNAIO 2014
GIA' EROGATO
DELIBERAZIONE ASL
N. 718 DEL 31.12.2013
ACCONTO MENSILE
FEBB_MAR 2014
COMO
14061965
€ 14.343,00
€ 4.781.00
€ 9.562,00
FAMILIARE LA CASA DI ERBA ONLUS
ERBA
14061965
" 6.471,00
€ 2.157.00
€ 4.314,00
FAMILIARE ICARUS S.C.A R.l.
COMO
14061965
" 13.089,00
€ 4.363,00
€ 8.726,00
CANTU'
14061965
€ 9.561.00
0.187.00
€ 6.374.00
IMPORTI TOTALI
€ 43.464,00
CF PRIVATI CONSULTORIO LA FAMIGLIA ONLUS
02
CF PRIVATI CONSULTORIO
03
CF PRIVATI
CONSULTORIO
04
CF PRIVATI
CONSULTORIO FAMILIARE DECANALE DI CANTÙ
-
€ 14.488,00
€ 28.976,00
-t,y...t'.ll~LO
,V~;
,y.V<;'
!-:E;'
l
~.).
O
~
,"i"
\" (l'i> /81
1"'1
\":;;.' G
\ ..K-/"IV""1
~~
"'"'"
W
Como,
7..G G't.\\, 7..\)\4
DIREZIONE SOCIALE
U,O,S. Processi Amministrativi. Contratti
Budget e Flussi Infor
Pago
n.
1 di 1
Azienda Sanitaria Locale"de"~ap'(",vinciadi Como
Deliberazione nJ3del
j
L'_ i4
.2
allegato ( M ) pagine ( 12)
be)',
SCHEMA TIPO DI CONTRATTO PER LA DEFINIZIONE DEI RAPPORTI GIURIDICI ED ECONOMICI
TRA L'AZIENDA SANITARIA LOCALE E LE UNITA' D'OFFERTA SOCIOSANITARIE ACCREDITATE AI
SENSI DELLA DGR N. 1185 DEL 20.12.2013
Tra
l'Azienda Sanitaria Locale (ASL)di Como, con sede legale nel comune di Como, in via
Pessina n. 6, codice fiscale e partita iva 02356740130,nella persona del Direttore
Generale, Legale Rappresentante pro-tempore, dr. Roberto Bollina nato a Milano (MI) il
27/07/1963,residente nel comune di Milano (MI), in viale Ca' Granda n. 2, codice fiscale
BLLRRT63L27F205T,
domiciliato per la carica pressola sede dell'ASL;
e
l'Ente Gestore (indicare ragione sociale completa) ..., con sede legale nel comune di .
in Via ... n.... , codice fiscale
partita iva , nella persona del/la Sig./a ... nato/a a
il
..., residente nel Comune di
, Via ... n
, codice fiscale .... in qualità di Legale
Rappresentante pro-tempore/Amministratore (qualora si tratti di soggetto diverso dal
legale rappresentante, indicare ed allegare l'atto che conferisce i poteri di firma), per
l'unità d'offerta sociosanitaria
(inserire sigla della tipologia di unità
d'offerta: RSA, RSD, ecc.) denominata
, con sede nel
Comune di .... in via ... n..... codice di struttura n
; (in caso di contratto relativo a Ente
Gestore unico di una pluralità di unità d'offerta: elencare tutte le unità d'offerta
specificando l'ASL di ubicazione);
premesso che:
- l'ASL di Como, di seguito denominata ASL, intende avvalersi di (indicare ragione
sociale completa) .... di seguito denominato Ente Gestore, che gestisce l'unità
d'offerta sociosanitaria ... (inseriresigla della tipologia di unità d'offerta: RSA,RSD.ecc.)
denominata .... ubicata nel Comune di ..., in via ... n..... per l'erogazione di
prestazioni/servizi (inserire se trattasi di residenziale. semi residenziale, domiciliare,
ambulatoriale) ... a favore di persone (indicare tipologia dell'utenza tipica. se trattasi di
anziani, disabili. ecc.) ...; (in caso di contratto relativo a Ente Gestore unico di una
pluralità di unità d'offerta: elencare i dati di tutte le unità d'offerta specificando l'ASL di
ubicazione)
- l'Ente Gestore è abilitato all'esercizio della unità d'offerta in base al seguente
atto/comunicazione ... (riportate estremi DIA/SCIA/Comunicazione preventiva ovvero
estremi dell'autorizzazione al funzionamento). nel rispetto delle disposizioniregionali e
della vigente normativa, relativamente a (specificare n. posti/prestazioni/attività
consultoriale) ...; (in caso di contratto relativo a Ente Gestore unico di una pluralità di
unità d'offerta: elencare i dati di tutte le unità d'offerta specificando l'ASL di
ubicazione)
- con Delibera/Decreto regionale n
del ... è stato riconosciuto l'accreditamento per
(specificare n. posti/n. prestazioni)
e che pertanto l'unità d'offerta risulta iscritta nel
registro regionale istituito presso lo Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e
Volontariato della Regione Lombardia; (in caso di contratto relativo a Ente Gestore
unico di una pluralità di unità d'offerta: elencare i dati di tutte le unità d'offerta
specificando l'ASL di ubicaZiOne)"
Como, li
2 O SEN. 2014
~/",i)).~,"',à~.'.r, •.
pago I
I/f/" .
'v'
.'
\ ,,\.\,,:-'),"//.::
\~.\~CJO
.'>lo......
"'''t•
'1/:
,e-
j'
~'"
PRO\lf"\Ci
DIREZIONE
SOCIALE
ProcessiAmministrativi, ContrattL
Budget
e FlUSSIInformatiVI
1&
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
allegato
IM
) pagine
I 12 )
- l'Ente Gestore, pertanto,
intende
mettere
a
disposizione dell'ASL (n.
posti/prestazioni/attività consultoriale) n.... posti autorizzati e accreditati che verranno
remunerati nei limiti e nei termini fissati dal presente contratto; (in caso di contratto
relativo a Ente Gestore unico di una pluralità di unità d'offerta: elencare i dati di tutte le
unità d'offerta specificando l'ASL di ubicazione)
- (con riferimento esclusivo alle unità d'offerta nelle quali è prevista compartecipazione
alla spesa da parte dell'utenza) l'Ente Gestore ha comunicato che le rette giornaliere
(indicare se trattasi di retta unica o di rette differenziate per tipologie diverse
specificandone gli importi, ivi comprese le rette in convenzione con i Comuni) praticate
agli ospiti dell'unità d'offerta, alla data di stipulazione del presente atto, sono le
seguenti
e s'impegna a comunicare all'ASL tutte le variazioni della retta.
Per i periodi di chiusura dell'attività stabiliti dall'Ente Gestore, non potranno essere
richiesti pagamenti all'utenza; (in caso di contratto relativo a Ente Gestore unico di una
pluralità di unità d'offerta: elencare i dati di tutte le unità d'offerta specificando l'ASL di
ubicazione)
tutto ciò premesso, si stipula quanto segue:
ARTICOLO 1. Premesse
Le premessecostituiscono parte integrante e sostanzialedel presente atto.
ARTICOLO 2. Oggetto
Il presente contratto definisce i rapporti giuridici ed economici derivanti dall'erogazione di
prestazioni socio sanitarie da parte dell'Ente Gestore, in relazione all'esercizio dell'unità
d'offerta (inserire tipologia di UdO) ... denominata ..., con oneri a carico dell'ASL,nei limiti
stabiliti dalla Regione Lombardia e fatta salva la partecipazione ai costi da parte
dell'utente, ai sensidella vigente normativa; (in caso di contratto relativo a Ente Gestore
unico di una pluralità di unità d'offerta: elencare i dati di tutte le unità d'offerta
specificando l'ASL di ubicazione)
L'ASL si avvale
pertanto
dell' Ente Gestore per l'assistenza (residenziale/
semiresidenzia/e/ecc.)
a favore di utenti (inserire tipologia di utenza)
.
L'EnteGestore garantisce le prestazionidi assistenzautilizzandole strutture, le attrezzature,
i servizi,il personale secondo i criteri e gli standard definiti dalla Regione Lombardia.
ARTICOLO 3. Mantenimento
dei requisiti, vigilanza e controlli di appropriatezza
L'EnteGestore s'impegna a garantire l'erogazione delle prestazionio servizicertificando il
numero, la professionalità ed il rapporto di lavoro del personale impiegato nella unità
d'offerta ed ogni altro requisito di accreditamento.
L'Ente Gestore s'impegna a comunicare tempestivamente all'ASL ogni eventuale
variazione che dovesse intervenire, così rilevante da incidere sul possessodei requisiti o
sull'organizzazione, e autocertifica annualmente il mantenimento degli standard di
personale, nonché il mantenimento di tutti gli altri requisitidi esercizioe di accreditamento
della unità d'offerta, mediante l'assolvimento del debito informativo previsto dalla
normativa regionale.
L'ASL,nell'esercizio delle funzioni di vigilanza, può accedere, senza preavviso, a tutti i
locali della unità d'offerta ed assumere informazioni dirette dal personale, dagli ospiti e
dai loro familiari; può accedere alla documentazione r(lativa al rapporto di
accreditamento o, comunque, rilevante ai fini deJ.:.eer izio dell'unità d'offerta, per
~.\p..LOr
Como. li
pago 2
~r--'<;'
::(
;."::;-Y~p
~} '?"oo"
~~
DIREZIONE SOCIALE
Processi Amministroti~i,Contra~ti:
~d
Budget e FlUSSI
InformativI
ç,,'t'
v. F'P.O'It.~
i;\
\
15
AziendaSanitaria
LocaledellaProvincia
di Como
allegatoI M ) pagine( 12 )
verificare quanto dichiarato dall'Ente Gestore. AI termine di ogni sopralluogo, l'ASLredige
il verbale, almeno in duplice copia, in contraddittorio con il Gestore o persona incaricata
dall'Ente Gestore, nel quale sono indicati i motivi del sopralluogo, i requisiti valutati, lo
documentazione acquisita dall'ASL e, sinteticamente, quanto emerso dalla visita
ispettiva. Tale verbale è congiuntamente
sottoscritto dall'ASL e dal Legale
Rappresentante dell'Ente Gestore, o da un suo incaricato, che può richiedere
l'inserimento di eventuali dichiarazioni. AI termine del sopralluogo, una copia del verbale
è rilasciata alla persona presente incaricata dall'Ente Gestore. Il verbale non può essere
modificato, né integrato successivamente alla sua sottoscrizione. Eventuali atti
conseguenti, a carattere prescrittivo o sanzionatorio, devono essere adottati con
provvedimenti distinti dal verbale.
Le parti danno atto che l'esito dell'accertamento
determina l'adozione dei
provvedimenti previsti dalle linee guida regionali in materia di vigilanza e controllo sulle
unità d'offerta sociosanitarie, con gli eventuali conseguenti effetti nei confronti del
presente contratto.
ARTICOLO 4, Obblighi di carattere generale
L'Ente Gestore s'impegna a:
al rispettare gli adempimenti previsti come requisiti per l'esercizio e l'accreditamento
delle unità d'offerta socio sanitarie indicati e richiamati nella DGR ... del ... (inseriregli
estremi dei provvedimenti regionali che disciplinano le regole della specifica unità
d'offerta):
b) concorrere al rispetto ed all'attuazione dei principi, delle indicazioni e degli
adempimenti previsti nella LR3/2008 a carico degli EntiGestori:
cl rispettare i criteri d'accesso prioritario alle prestazioni definiti a livello locale, in attesa
delle disposizioni applicative di cui all'articolo 6, comma 3, della LR3/2008 stabilite
dalla Regione;
d) verificare che all'atto dell'accesso gli assistitiabbiano le caratteristiche e manifestino
le condizioni di bisogno previste per il tipo di unità d'offerta gestito;
e) assicurare che lo presa in carico delle persone assistite avvenga secondo criteri di
appropriatezza e favorendo lo continuità assistenziale,segnalando eventuali situazioni
complesse all'ASLe al Comune;
fl informare le persone e le famiglie sulle prestazioni offerte, sulle condizioni per
accedervi, sulla possibilità di accedere ad altre unità d'offerta accreditate in ragione
dei bisogni personali di assistenzaespressie nei limiti delle informazioni ricavabili dal
sistema informativo regionale, sulle modalità per esprimere il consenso informato, sulle
rette praticate e sulle modalità per accedere a forme di integrazione economica o
ad altri benefici;
g) prendere in carico gli assistitiin maniera personalizzata e continuativa, coinvolgendoli
nella formulazione dei relativi progetti d'assistenza, nel rispetto delle indicazioni fornite
dalla Regione o dall'ASL;
hl fornire agli assistitiuna valutazione globale, scritta, del proprio stato di bisogno;
il (con esclusione delle unità d'offerta ambulatoriali e delle prestazioni a totale carico
del Fondo Sanitario regionale) informare il comune di residenza degli assistiti
dell'accesso all'unità d'offerta o, nei casi in cui l'accesso sia disposto d'urgenza,
dell'accettazione del ricovero. In caso di presa in carico di cittadini non lombardi,
con oneri a carico del FSRdella Regione di origine, dovrà essererichiesto il preventivo
assensoda parte di quest'ultima;
jl
informare il competente ufficio dell' ASL sulle condizioni psico-fisiche degli assistiti
qualora si rinvenga lo necessità della nomina di !-in .tutore o di un amministratore di
com:~I~teg2no~GER
2014
pag.3
'~.;~.y~f,};~~\.
f
~'..
,\ '?'. o"
~i
\.
ù
{ .•.•
~0
.v.
.
DIREzloN{sOClALE
I. ProcessI
AmministratIVI,
Cantratll,
-./ _
PHO'I$"'
•.•
,..
Budgete Flussi
Informativi
16
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
k)
I)
m)
n)
o)
p)
q)
allegato ( M ) pagine ( t 2 )
assicurare lo presenza dei familiari o delle persone di fiducia da loro delegate e
assicurare lo costante informazione sulla condizione degli assistitie sulla assistenza
praticata nel rispetto delle norme in materia di tutela della privacy;
assicurare l'accesso all'unità d'offerta dei ministri di culto, dei volontari e delle altre
persone lo cui presenza sia richiesta dagli utenti, nel rispetto dei protocolli vigenti
nell'unità d'offerta;
informare l'assistito,il suo legale rappresentante e i suoi familiari, in modo chiaro e fin
dal momento della richiesta di accesso, circa lo possibilitàdi chiedere l'intervento del
difensore civico territoriale, in tutti i casi in cui sia negata o limitata lo fruibilità delle
prestazioni nonché per ogni eventuale necessità, informarlo della possibilità di
accedere all'Ufficio di Relazionicon il Pubblico e all'Ufficio di Pubblica Tutela dell'ASL
competente;
partecipare a iniziative promosse dall'ASL o previste nei piani di zona, rivolte ad
attuare l'integrazione tra lo programmazione della rete di offerta sociale e lo rete di
offerta sociosanitaria e tese al miglioramento della qualità del servizio;
dotarsi di un codice etico secondo quanto indicato nei provvedimenti regionali e di
darne atto nella carta dei servizi.La violazione del codice etico contestata per iscritto
e in assenza di giustificazioni ritenute valide, a insindacabile e motivato giudizio
dell' ASL, costituisce causa di risoluzione di diritto del presente contratto ai sensi
dell' articolo 1456del codice civile;
non richiedere alcun corrispettivo per lo svolgimento di tutte le pratiche e le
procedure preliminari alla presa in carico dell'utente;
collocare gli ospiti per i quali si ricevono tariffe a carico del FSRsu posti accreditati e
messia contratto.
ARTICOLO 5. Sistema tariffario e pagamenti
1. L'ASL (in caso di Ente Gestore unico: territorialmente competente per ciascuna unità
d'offerta) è tenuta ad erogare all'Ente Gestore, nel rispetto delle disposizione regionali
vigenti, le tariffe previste da Regione Lombardia, nei termini fissatidai successiviartt. 6 e 7.
2. L'ASL (in caso di Ente Gestore unico: territorialmente competente per ciascuna unità
d'offerta) anticipa mensilmente acconti pari 011'85%di un dodicesimo del fatturato
dell'anno precedente oppure, in caso di unità d'offerta nuova, del fatturato teorico
comunque coerente con il piano di inserimento degli ospiti e garantisce inoltre
l'erogazione del saldo trimestrale spettante, entro i successivi 60 giorni dall'avvenuto
ricevimento della fattura.
3. L'avvenuto pagamento del saldo non pregiudica il recupero di somme che, sulla base
dei controlli effettuati nei confronti della unità d'offerta, risultasseronon dovute o dovute
solo in parte.
4. L'Ente Gestore s'impegna ad emettere mensilmente fatture, o altra documentazione
contabile idonea, al fine del pagamento degli acconti e a emettere, entro il mese
successivo alla scadenza di ogni trimestre, le fatture relative ai saldi trimestrali, recanti le
classificazioni dei singoli ospiti desunte dal sistema informativo in vigore, secondo lo
modulistica regionale.
5. Ferma restando lo possibilità di decurtare, recuperare o ridurre le somme previste a titolo
di tariffa, sulla base di provvedimenti assuntidall' ASLal termine di accertamenti condotti
sulla unità d'offerta, è fatta salva lo facoltà della stessaASLdi sospendere l'erogazione
parziale o totale dei pagamenti effettuati a qualsiasi titolo, in tutti i casi in cui siano in
corso controlli per l'accertamento di gravi violazioni della normativa vigente, dei requisiti
per l'esercizio e per l'accreditamento, delle clausole del presente contratto.
6. Per i servizi residenziali e semi-residenziali dovrà essere Ragata solo lo giornata di
accettazione e non quella di dimissione.AnaIOg~.~Jfr'i1e;:p.fr i-pèriodi di assenza, dovrà
Como. Ii
pag.4
v..
l\~
DIREZIONESOCIALE
2 O GEN .,.,. ',l
&.
•
0-
••••
I
f
(-"I .;•.. -' :,
~~;\~. ~;~
"1:'
J.:.:'
d"
l",..
1~'J1.,'f'i?O'~""'lò
Processi Amministrativi. Contratti,
Budget e FlussiInformativi
17
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
allegato ( M ) pagine ( 12 )
essere pagata solo la giomata di rientro e non quella di uscita. Non sarà quindi
remunerata la giomata di dimissione,neanche in caso di decesso in struttura.
ARTICOLO 6. Budget
Le presenti disposizioni si applicano relativamente all'erogazione di (specificare lo
tipologia delle prestazioni/servizi) ... per tutti i cittadini residenti in Regione Lombardia e
non solo alla quota relativa ai consumi dei residenti nella ASLdi ubicazione della unità
d'offerta.
Per quanto riguarda le prestazioni erogate nei confronti di pazienti provenienti da altre
Regioni. queste verranno remunerate a produzione effettiva, secondo le tariffe vigenti in
Lombardia. Le prestazioni relative ai pazienti provenienti da altre Regioni non sono definite
nel loro valore, in quanto la funzione di tutela dei cittadini spetta alle relative Regioni e
ASL di residenza che provvedono a regolamentare l'accesso ai servizi nonché al
pagamento della tariffa a carico del FSR.Le prestazioni a favore di cittadini non lombardi
devono essereprestate secondo gli stessicriteri di appropriatezza e di reale necessità che
guidano l'erogazione dei serviziper i residenti lombardi. Le attività di controllo svolte dalle
ASL sui propri erogatori riguardano anche l'appropriatezza e la correttezza delle
prestazioni garantite a cittadini non residenti in Regione Lombardia.
All'unità d'offerta
è destinato, per l'anno 2014,il budget
di risorseindicato negli allegati "1", parte integrante del presente contratto. (nel caso di
Ente Gestore unico allegare una scheda budget per ogni unità d'offerta, oggetto del
presente contratto)
L'eventuale modifica del budget di risorse,indicato negli allegati "1", sarà concordata
per iscritto, non oltre il 30 novembre dell'anno in corso, tra l'ASLdi Como (in caso di Ente
Gestore unico: territorialmente competente per ciascuna unità d'offerta) e l'Ente Gestore,
compatibilmente con il budget di ASLe sentita la Direzione Generale Famiglia, Solidarietà
Sociale e Volontariato.
AI raggiungimento della soglia di budget indicata negli allegati "1", in assenza di previo
accordo, non sarà riconosciuta la remunerazione delle prestazioni erogate a carico del
bilancio della Regione Lombardia, fatte salve le prestazioni che saranno remunerate
extra-budget in relazione a quanto previsto dai provvedimenti regionali di cui al
successivoarticolo 7.
Le parti concordano che il raggiungi mento del valore negoziato sarà valutato
applicando ai volumi delle prestazioni erogate nel corso del 2014 le tariffe definite con
deliberazione della Giunta Regionale.
In nessuncaso l'esaurimento del budget può motivare l'incremento delle rette a carico
dell'utenza.
ARTICOLO 7. Prestazioni extra budget
(da compilare per le unità d'offerta che accolgono anche utenza non tipica)
Con riguardo all'utenza non tipica (stati vegetativi, SLA, soggetti provenienti da ex
ospedali psichiatrici e disabili a cui sono stati riconosciuti i benefici di cui alla DGR
5000/2007)sarà remunerata extra-budget la differenza tra la tariffa di tale utenza e quella
relativa all'utenza tipica dell'unità d'offerta, di cui al presente contratto, con maggiore
livello di fragilità.
Perogni presa in carico di utenza non tipica, il Gestore dovrà preventivamente informare i
competenti uffici dell'ASL (in caso di Ente Gestore unico: territorialmente competente per
ciascuna unità d'offerta).
Como. Ii
2 O GEIl. 2014
\l
pago 5
,;)-.;l'-",.lJ,
v>~
,l)
:I
ù.;
<
.
DIREZIONESOCIALE
'c,o~"~
Processi Amministrativi, Contratti,
~y...~:..,.:-'
Budget e FlussiInformatiVI
lè~\.
y
~~?-~~(~\.'t-
18
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
allegato ( M ) pagine ( 12 )
ARTICOLO8. Modalità di registrazione e codifica delle prestazioni
Il debito informativo analitico costituisce lo strumento fondamentale per le rendicontazioni
economiche. Non si procederà pertanto alla remunerazione di quelle prestazioni il cui
debito informativo analitico non è stato correttamente assolto.
L'Ente Gestore s'impegna ad adempiere al debito informativo nei confronti dell'ASL e di
Regione Lombardia, che costituisce condizione per l'accesso alle risorse regionali, nei
termini e secondo le modalità stabiliti da Regione Lombardia e dall'ASL.
L'ASL.nell'ambito dell'attività di vigilanza, compie i controlli sull'appropriatezza delle
prestazioni e sull'aderenza delle caratteristiche degli assistiti a quanto riportato nella
documentazione relativa ai fascicoli sociale e sanitario, in conformità alle disposizioni
vigenti.
I controlli previsti dal presente articolo sono effettuati alla presenza ed in contraddittorio
con lo persona incaricata dall'Ente Gestore, con l'eventuale assistenza dei membri
dell'équipe sociosanitaria responsabile della tenuta della documentazione.
ARTICOLO9. Sistema aziendale per il miglioramento
della qualità
Le parti identificano il miglioramento della qualità, quale obiettivo primario, da perseguire
secondo criteri di piena collaborazione. L'EnteGestore s'impegna a sviluppare un sistema
aziendale di miglioramento della qualità, ivi compreso quello relativo alla gestione
integrata del rischio (riskmanagement), in coerenza con lo normativa vigente, secondo le
direttive definite da Regione Lombardia e in relazione alla programmazione territoriale.
Tale miglioramento deve essere finalizzato alla progressiva personalizzazione
dell'assistenza e allo sviluppo dei livelli di corresponsabilità nel controllo
dell'appropriatezza delle prestazionierogate.
ARTICOLO 10. Eventi modificativi dell'Ente Gestore
L'Ente Gestore s'impegna al rispetto delle linee guida regionali in materia d'esercizio,
accreditamento e vigilanza sociosanitaria, dando atto di conoscerne il contenuto, ed in
particolare che:
a) l'accreditamento, alla pari dell'abilitazione all'esercizio, non è cedibile a terzi, in
mancanza di un atto regionale che ne autorizziil trasferimento;
b) i requisiti per l'abilitazione all'esercizio e per l'accreditamento sono condizioni
indispensabiliaffinché il presente contratto produca effetti tra le parti;
c) lo perdita di un requisito soggettivo od oggettivo - strutturale, gestionale, tecnologico
ed organizzativo - previamente accertato dall'ASL. determina lo revoca del
provvedimento di accreditamento, previa diffida da parte dell'ASL ad adempiere
entro un congruo termine. La revoca è disposta con Decreto del Direttore Generale
della Direzione Famiglia,Solidarietà Sociale e Volontariato e comporta lo risoluzionedi
diritto del contratto. Nel corso del procedimento per lo revoca dell'accreditamento, il
contratto è sospeso;
d) con lo sola eccezione della modificazione della persona del Legale Rappresentante
o dell'Amministratore dell'Ente Gestore e della trasformazione di una società, ogni
evento che dovesse comportare lo scioglimento, lo fU9.ione~
o il cambio dell'Ente
Gestore comporta lo necessità di una voitura dell'<~~editento.
In particolare:
Como, li
..,
L
O GEN. 2014
pago 6
;e,--':-~f
.
\t~\
DIREZIONESOCIALE
..
.:' _~.
ProcessI AmministratiVI, Contratti,
.\ \ ;".'0 ' j ,'yi", I
Budget e FlussiIntormativi
.'
l.~
f
\1'/0'
tt •.••. _
-'
/',;'::l\f~~')~"
19
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
-
~
-
allegato ( M ) pagine ( 12)
.~,
le parii dovranno procedere a richiedere alla Regione il parere preventivo alla
voltura e successivamente a richiedere un nuovo accreditamento, secondo
quanto previsto dal Cap. 3, punto 3.2) dell'Allegato A della DGR3540/2012;
a seguito di voltura del I'accreditamento, l'ASLprovvede alla modifica del presente
contratto con l'iscrizione del nuovo soggetto gestore dalla data di adozione del
Decreto di voltura dell'accreditamento o da altra data specificata nel Decreto
stesso;
e) lo cessione di crediti derivanti dal presente contratto è soggetta alla disciplina
vigente in materia di contratti pubblici.
la stipula dei contratti e degli atti sopra indicati in assenza di voltura costituisce grave
inadempimento che comporta a carico dell'Ente Gestore il pagamento di una penale di
importo pari a quanto stabilito dalla L.R.n. 2 del 24.02.2012per lo mancata presentazione
della Segnalazione Certificata di Inizio Attività, salvo il risarcimento del maggior danno,
con diritto dell'ASL di compensare i crediti derivanti dall'applicazione delle penali con le
somme eventualmente dovute all'Ente Gestore in virtù del contratto.
In presenza dell'inadempimento sopra indicato, il presente contratto può essererisolto di
diritto, ai sensie per gli effetti dell'articolo 1456del codice civile e può esseredisposta lo
revoca dell' accreditamento.
Nel caso in cui lo voltura venga negata, l'Ente Gestore hon può perfezionare gli atti sopra
indicati e l'eventuale stipula degli stessi costituirà grave inadempimento del presente
contratto, con applicazione delle conseguenze previste ai precedenti commi 2 e 3.
Nel caso in cui. decorsi i 30 giomi dalla richiesta alla Regione di parere preventivo alla
voltura, questa non sia stata concessa, ma neppure negata, salvi i casi in cui il termine sia
stato interrotto dalla richiesta di chiarimenti o di integrazioni della documentazione
prodotta, l'Ente Gestore può perfezionare l'attività negoziale con il Soggetto Gestore
subentrante, senza che lo stipula degli stessi costituisca inadempimento al presente
contratto. Tuttavia tali atti restano inefficaci ai fini del rapporto con l'ASL,fino a quando
non venga accreditato il nuovo Soggetto Gestore.
Il presente contratto resta efficace sino al giomo in cui l'accreditamento sia stato
volturato a favore del Soggetto subentrante e l'ASL abbia provveduto alla modifica del
presente contratto.
l'Ente Gestore uscente si obbliga a proseguire lo gestione dell'unità d'offerta agli stessi
patti e condizioni previsti nel provvedimento di accreditamento e nel presente contratto,
fino a quando l'accreditamento non sia volturato a favore del nuovo Gestore e l'ASLnon
abbia sottoscritto con lo stessole modifiche al presente contratto.
ARTICOLO 11. Strutture realizzate con finanziamenti
pubblici
(Per le sole unità d'offerta realizzate con finanziamenti pubblici. statali o regionali,
nell'ipotesi di unità d'offerta di proprietà dell'Ente Gestore accreditato: l'Ente Gestore
s'impegna, sino alla scadenza del presente contratto e comunque entro i termini fissati
dal finanziamento. a non alienare a terzi lo proprietà e i diritti reali sull'immobile relativo
all'unità d'offerta accreditata e che ha costituito oggetto di finanziamento pubblico.
l'Ente Gestore s'impegna, inoltre, a non modificare lo destinazione d'uso del medesimo
bene finanziato. le parti convengono che l'alienazione della proprietà o di diritti reali sul
bene finanziato o lo modifica della destinazione d'uso del bene medesimo comporta lo
risoluzionedi diritto del contratto di accreditamento, ai sensidell'articolo 1456c.c .. salvo
eventuali eccezioni previste dalla normativa regionale.)
(Per le sole unità d'offerta realizzate con finanziamenti pubblici, statali o regionali,
nell'ipotesi di unità d'offerta di proprietà di soggetto diverso dall'Ente Gestore: le parti
convengono che l'alienazione a terzi della proprietà o i dirftti reali sul bene immobile
Como, li
2 O GEN. 2O14
DIREZIONE
SOCIALE
ProcessiAmministrativi, Contratti,
Budget e FlussiInformativi
2O
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
allegato ( M ) pagine ( 12 )
relativo all'unità d'offerta accreditata, ovvero lo modifica della sua destinazione d'uso,
che dovesse intervenire nel corso dell'esecuzione del presente contratto, per fatti anche
non imputabili all'Ente Gestore, comporta lo risoluzionedi diritto del contratto medesimo,
ai sensidell'articolo 1456c.c.).
ARTICOLO 12. Controversie
Per ogni controversia che dovesse insorgere sull'interpretazione e sull'applicazione del
presente contratto è competente il Foro di Como.
ARTICOLO 13. Durata
Il presente contratto ha validità dal 31.02.2014sino al 31.01.2014.Novanta giorni prima
della scadenza, ricorrendone i presupposti, in relazione alla permanenza dei requisiti ed
agli obiettivi della programmazione sociosanitaria regionale e locale, le parti
s'impegnano a negoziare i contenuti del nuovo contratto.
In caso di cessazione dell'attività, corre l'obbligo per l'Ente Gestore di darne preventiva
comunicazione all'ASL, con preavviso di almeno novanta giorni, garantendo comunque
lo continuità delle prestazioni per tale periodo.
ARTICOLO 14. Clausola penale
Le parti convengono che, in caso di inadempimento da parte dell'Ente Gestore delle
obbligazioni di cui all'art. 4 del presente contratto, che non costituisca causa di
risoluzione,previa diffida ad adempiere entro un congruo termine, lo parte inadempiente
è tenuta a pagare all'ASLa titolo di penale lo somma di €. 3.000,00.=(euro tremila).
ARTICOLO 15. Allegati
Il contratto è redatto duplice originale. L'ASL ne trasmette copia digitalizzata alla
DirezioneGenerale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato di Regione Lombardia.
L'Allegato l relativo al budget provvisorio (budget provvisorio o annuale) costituisce parte
integrante del presente contratto. (nel caso di Ente Gestore unico: allegare una scheda
budget per ogni unità d'offerta oggetto del presente contratto)
ARTICOLO 16. Recepimento
di disposizioni regionali e accordi applicativi
Le parti danno atto che il presente contratto s'intende automaticamente modificato o
integrato per effetto di sopravvenute disposizioni regionali, il cui contenuto comunque
deve essere formalmente reso noto dall'ASL all'Ente Gestore, con indicazione dei termini
relativi alle diverse obbligazioni.
In tutti i casi in cui si rinvenga lo necessità di apportare modifiche o integrazioni al
presente contatto, per mezzo di clausole integrative, queste dovranno preventiva mente
esseresottoposte all'autorizzazione della Regione.
Como. li
2 n GEN. 2014
pag.8
'. ,-.-.-,-,'-'~..
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
~
...
allegato ( M ) pagine ( 12 )
-~-,
ARTICOLO 17. Norma di rinvio
Per ogni aspetto non disciplinato
disciplina normativa di settore.
Letto, confermato
dal presente
contratto
si fa rinvio al Codice
Civile e alla
e sottoscritto.
Como, 31.01.2014
IL DIRETIORE GENERALE
DELL'ASL DI COMO
Dr. Roberto Bollina
Como. li
7..G Gtlt 2Gi4
IL LEGALE RAPPRESENTANTE
DELL'ENTE GESTORE
Dott
.
pog.9
22
Azienda Sanitaria Locale dello Provincia di Como
allegato ( M ) pagine ( 12 )
Regole e adempimenti specifici per le diverse unità d'offerta
ad integrazione dei corrispondenti articoli del contratto tipo.
Lo schema tipo di contratto andrà integrato mediante l'inserimento di clausole specifiche
dedicate o singole tipologie di unità d'offerto.
Articolo 2. Oggetto
Per COO e CDI aggiungere:
Il Centro è aperto n.... giorni 0110settirnana, dal ... al .... ed osserva il seguente orario di
funzionarnento: ... (descrizione]. Per le giornate di apertura, eccedenti i cinque giorni
nella settimana, l'Ente Gestore s'impegna od un aumento proporzionale dello standard
minimo di personale previsto dalla normativa di accreditamento. E' ... (previsto/non
prevista] uno chiusura per le vacanze, di n.... settimane nell'anno.
Articolo 4. Obblighi di carattere
generale
Per le RSA e le RSO aggiungere:
L'Ente Gestore provvede alla cancellazione degli ospiti dagli elenchi dei rispettivi rnedici
di medicina generale a partire dal giorno dell'ingresso o comunque dalla data di
sottoscrizione del contratto, se successivo alla data di ingresso.
Articolo 5. Sistema tariffario e pagamenti
Per le RSA, le RSO, COO, CSS, CDI, Ciclo diurno continuo in riabilitazione
Tossicodipendenti aggiungere:
e le
Comunità per
Le assenzetemporanee di tutti gli ospiti, dovute a rientri in famiglia per festività, vacanze,
malattie e ricoveri ospedalieri, possono essere esposte come giornate di presenza entro il
limite massimo di dieci giorni. per un massimo di venti giorni annui per ospite, a condizione
che venga garantito all'ospite il mantenimento dello stesso posto, che non deve essere
occupato da altro utente durante il periodo di assenza.
Per le RSA e le RSO aggiungere:
Nel caso di assenza temporanea per ricovero ospedaliero, lo tariffa sanitaria è
riconosciuta a condizione che l'Ente Gestore assicuri all'ospite ricoverato le prestazioni di
carattere assistenziale integrative e/o sostitutive dei familiari. Di tali attività deve essere
data evidenza nel FÀSASe nelle registrazionidelle attività giornaliere.
Per i COO, CSS e CDI aggiungere:
Possono essere retribuite prestazioni erogate con lo modalità del soggiorno climatico,
indipendentemente dal periodo nel quale viene svolto, a condizione che:
il soggiorno sia organizzato direttamente dall'Ente Gestore e sia previsto nel P.A.1.della
persona assistita:
sia garantito anche presso lo destinazione climatica lo standard di personale previsto
dall' accreditamento;
non venga superato il budget annuale.
t».
A
\> ",">' IV
Como. li
pag.lO
"v:~'
"
f~
DIREZIONESOCIALE
Processi Amministrativi, Contratti,
Budget e FlussiInformativi
23
allegato ( M ) pagine ( 12 )
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
--'~.
_"- --c~"
-;-'-1
Per i COO "aggiungere:
Per i minori disabili, per i quali il programma personalizzato preveda un raccordo
con lo scuola, dove sono inseriti,e sirenda necessario un intervento degli educatori
del centro presso lo scuola stessa,è possibile rendicontare lo frequenza scolastica
ai fini delle presenze e provvedere alla conseguente remunerazione.
Considerando l'obbligatorietà della progettazione educativa individuale e lo
collegialità della stesuradei progetti di intervento che caratterizza i CDD, è prevista
lo remunerazione per un massimo di quattro giornate annue per le attività di
programmazione delle attività educative personalizzate e per lo verifica delle
attività programmate. Tale remunerazione corrisponde alla media delle classi SIDI
degli ospiti, moltiplicata per le giornate di programmazione e verifica delle attività,
come sopra definite. Tale remunerazione comporta che l'attività risultichiaramente
evidenziata nelle schede personali riportanti i PEIdi ogni singolo ospite, peri quali
viene richiesta lo remunerazione.
Per i COI aggiungere:
Con riferimento alle prestazioni rese da Centri Diurni Integrati per anziani (CDI), lo
remunerazione corrisposta è associata alla frequenza effettiva degli utenti, anziché agli
orari di apertura delle strutture. Nelle more dell'applicazione di un sistema di
remunerazione dipendente dalla classificazione degli utenti, vige lo seguente modalità di
remunerazione: le prestazioni erogate a utenti che frequentano i CDI, almeno per otto ore
al giorno, sono remunerate con lo tariffa giornaliera di €. 29,60.=.Le prestazioni erogate a
utenti che frequentano i CDI part-time, sono remunerate con lo tariffa giornaliera,
abbattuta del 50%(€.14,80.=).
Per le strutture di riabilitazione, le RSA,le RSO, i COO e i COI aggiungere:
Non possono essere pagate prestazioni per lo fruizione contemporanea di più unità
d'offerta socio sanitarie, con esclusione di quelle di ADI e riabilitazione erogate ad utenti
di CSS.Fa eccezione il caso in cui lo persona assistitain RSA.RSD,CDI o CDD, a causa di
un repentino deterioramento delle condizioni di salute, necessiti di prestazioni riabilitative,
escluse quelle di mantenimento. In tal caso, è necessario che vi sia un piano riabilitativo
predisposto dal fisiatra e condiviso tra lo struttura riabilitativa e l'unità d'offerta socio
sanitaria di provenienza dell'ospite.
Per le strutture di riabilitazione, anche coinvolte nel processo di riordino, aggiungere:
Il Legale Rappresentante dell'Ente Gestore, già accreditato e a contratto per
riabilitazione in
regime
residenziale
(specialistica,
generale
e
geriatrica,
mantenimento), che aderisce al percorso di riordino di cui alla DGR n
/2013
"Determinazioni in ordine alla gestione del serviziosocio sanitario regionale per l'esercizio
2014" s'impegna a garantire il mantenimento dei requisiti di accreditamento di cui alla
DGRn. 19883/2004.
È possibile utilizzare i posti letto a maggiore intensità riabilitativa per accogliere persone
che necessitino di prestazioni di. minore complessità, fermo restando che le tariffe
riconoscibili sono quelle delle prestazioni effettivamente erogate.
Per quanto riguarda le visite di presa in carico (prima visita/visita generale), è prevista lo
rernunerazione della prima visita, sia nel caso in cui non comporti alcuna presa in carico
riabilitativa, sia in quello in cui ne consegua una presa in carico anche in altro regime o
pressoaltra unità d'offerta.
Come stabilito dalla DGR 10804/2009,le prestazioni ambulatoriali cosiddette "indirette"
(colloquio con i familiari, riunioni con operatori di altri enti, stesùra di relazioni), potranno
essere remunerate, nell'ambito del budget assegnato::,fiQ;;,td un massimo del 20% di
Como. Ii
2 O GEN• 2014
pago t t
J.
. .
..
t.::.\
l 'i....
DIREZIONESOCIALE
Processi Amministrativi, Contratti, 2 4
./ o
c\,'
/è/
':'1.~' .•
y
.~'1r;\c ••
t'
,
Budget
e FlUSSIInformatiVI
allegato ( M ) pagine ( 12 )
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
quanto rendicontato per tutte le prestazioni ambulatoriali. All'interno di questo tetto di
budget, sono inclusi gli oneri a carico del FSRper lo remunerazione delle visite di presa in
carico.
Con riguardo alle prestazioni in regime ambulatoriale e domiciliare, potrà essere erogato
e remunerato un numero massimo di prestazioni fino ad un massimo del al 130%del
budget contrattualizzato, riferito alla singola tipologia, purché venga garantito il rispetto
dei requisitidi accreditamento per queste prestazioni aggiuntive e compatibilmente con il
budget assegnato.
Con riferimento alla durata della seduta per riabilitazione ambulatoriale, per pazienti in
età evolutiva [con età inferiore ai 18 anni), si riconferma quanto riportato nella DGR n.
4438/2007che ha stabilito in 45 minuti lo durata convenzionale di una singola seduta, con
lo possibilità di un massimo di 2 sedute (o trattamenti) per giornata a prescindere dalla
tipologia di prestazione ricevuta.
Con riguardo invece ai trattamenti ambulatoriali rivolti a pazienti adulti, potrà essere
erogato e rendicontato solamente un trattamento per giornata.
La tariffazione definita nei provvedimenti regionali, con riguardo alle prestazioni
ambulatoriali, è riferita ad una seduta, per cui possono essere previste più prestazioni. AI
fine del conteggio delle sedute/trattamenti erogati, una seduta di gruppo viene
considerata una sola prestazione, a prescindere dal numero di partecipanti al gruppo (da
un minimo di tre ad un massimo di cinque persone).
Vengono remunerate le prestazioni di riabilitazione in regime diurno continuo solo
effettivamente rese [remunerazione a presenza).
In caso di ricovero di paziente minore:
per il genitore accompagnatore è previsto il posto letto e questo, in analogia con
quanto già previsto per ricovero ospedaliero di paziente minore disabile con genitore
accompagnatore, è remunerato ai sensi della DGR n. 29480/1997,riconfermata con
DGRn. 35597/1998";
gli eventuali rientri in famiglia devono essere previsti dal piano e dal programma
riabilitativo individuale, concordati con lo famiglia e, se necessario, sostenuti con lo
messaa disposizionedi un operatore da parte dell'Ente Gestore dell'unità d'offerta.
Per le unità d'offerta in cui
è previsto
il pagamento
del ticket aggiungere:
I budget assegnati alle singole unità d'offerta comprendono le entrate derivanti
dall'incasso dei ticket vigenti, nonché delle quote fisseaggiuntive previste dalla legge n.
111del 15/7/2011e definite con provvedimenti regionali.
dipendenze aggiungere:
Nel budget di ciascuna struttura accreditata e a contratto dell'area dipendenze è
compresa lo remunerazione di prestazioni rese a favore di persone agli arresti domiciliari o
affidati in prova in comunità terapeutiche.
Per le unità d'offerta dell'area
Como,li
'2 O GEN.1O'4
pag.12
DIREZIONESOCIALE
Processi Amministrativi; Contratti,
Budget e FlussiInformativi
25
----_._------------------------------------
'2 3
ailegato
Azienda Sanitaria Locale deila P,(ov!nci<;Jç;ii
,Como
Deliberazione n.z,3del
Lv
'JtJ.
A
I N ) pagine ( 04 )
CONTRATTO PER LA DEFINIZIONE DEI RAPPORTI GIURIDICI ED ECONOMICI CON LE UNITÀ
D'OFFERTA SOCIO SANITARIE ACCREDITATE PER L'EROGAZIONE DI PRESTAZIONI DI ASSISTENZA
DOMICILIARE INTEGRATA AI SENSI DELLADGR N. 1185 DEL20.12.2013
Tra
l'Azienda Sanitaria Locale (ASL)
con sede legale nel comune di "o, in Via ... n.
codice fiscale ... partita iva
nella persona del Direttore Generale, Legale
Rappresentante pro-tempore, dr
nato a ... il ..., residente nel Comune di ..., Via ... n.
codice fiscale ...• domiciliato per lo carica pressolo sede dell'ASL;
"o,
e
l'Ente Gestore (indicare ragione sociale completa)
con sede legale nel comune di
in Via ... n.... , codice fiscale
partita iva .. o, nella persona del/la Sig./a ... noto/a a ... il
..., residente nel Comune di
, Via ... n.
codice fiscale ..., in qualità di Legale
Rappresentante pro-tempore/Amministratore (qualora si tratti di soggetto diverso dal
legale rappresentante, indicare ed allegare l'atto che conferisce ipoteri di firma);
"o,
"o,
"o,
di seguito congiuntamente denominate Parti:
Premesso che
•
•
•
•
Regione Lombardia ha approvato un modello di domiciliarità, con l'introduzione di
linee guida sul funzionamento e sull'organizzazione dell'assistenza domiciliare
integrata, sul sistema di voucherizzazione, sulla definizione di profili e tariffe di
remunerazione:
l'Ente Gestore è abilitato all'esercizio dell'assistenzadomiciliare integrata, accreditato
con Decreto n.... del ... e iscritto nel Registro Regionale delle strutture accreditate
istituito presso lo Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato della
Regione Lombardia;
l'ASL,per l'attuazione del modello di assistenzadomiciliare integrata, riconosce il ruolo
svolto dagli Erogatori accreditati secondo le indicazioni di cui ai provvedimenti
regionali:
l'Ente Gestore è disponibile e interessato a prestare i propri servizi a fronte della
scelta/richiesta da parte dei soggetti beneficiari ai fini della attuazione del modello di
domiciliarità approvato da Regione Lombardia;
Le Parti convengono
e stipulano quanto segue:
ARTICOLO 1. Premesse
Le premesse al presente contratto costituiscono parte integrante e sostanziale dello
stesso,
ARTICOLO 2. Oggetto
Il presente contratto definisce i rapporti giuridici ed economici per l'erogazione delle
prestazioni di assistenza domiciliare integrata, secondo i termni e le modalità di cui
all'articolato che segue.
Como,
.
l,
2 O GEN. 2 D1
4
'.~~;::--.1X", r
pago
l'i
.;.l' \,:',
-c'' v, .
\.!_) "ì>"~ù"'~'").}
~..,/
DIREZIONESOCIALE
Processi Amministrativi, Contratti,
~~.-
..~...>---
:';;/
"-:-::;~y
Budget e FlussiInformativi
26
allegato( N) pagine(04)
AziendaSanitaria
LocaledellaProvincia
di Como
In particolare l'ASLs'impegna a remunerare l'Ente Gestore per le prestazioni di Assistenza
Domiciliare Integrata (ADI) in favore dei soggetti beneficiari individuati al successivo
articolo 3, con le modalità ed i tempi di cui al successivo articolo 5.
L'Ente Gestore garantisce le prestazioni ADI in favore dei soggetti beneficiari mediante
l'impiego di proprio personale e proprie attrezzature secondo le modalità meglio
specificate nel successivo articolo 4.
ARTICOLO 3. SoggeHi beneficiari
I soggetti beneficiari delle prestazioni ADI erogate dall'Ente Gestore sono da individuarsi in
persone in situazione di fragilità, nei confronti delle quali è stato emesso il relativo voucher
da parte dell'ASL.
ARTICOLO 4. Obblighi dell'Ente Gestore
L'Ente Gestore, nello svolgimento dell'attività di cui all'articolo 2 s'impegna in particolare
a:
•
rispettare tutti gli adempimenti
previsti come requisiti per l'esercizio e
l'accreditamento dalla DGR 3541/2012, come modificata dalla DGR 3584/2012 e dal
DDG 6032/2012;
•
prestare lo propria attività solo ed esclusivamente a fronte della richiesta/scelta da
parte dei soggetti beneficiari. precisando che, come previsto dalle norme sopra
richiamate, non può prendere in carico persone con un Progetto Riabilitativo
Individuale [PRI) definito da un fisiatra di struttura riabilitativa ex articolo 26,
accreditata ex DGR 19883/2004, poiché le prestazioni domiciliari previste dal PRI
devono essereerogate dalla struttura riabilitativa;
•
redigere il Piano di Assistenza Individuale [PAI), coerente con le risultanze delle
valutazioni del bisogno effettuate dall' ASLe mantenerlo costantemente aggiornato;
•
redigere e tenere aggiornato il Diario delle prestazioni in osservanza delle prescrizioni
di cui alle disposizioniregionali;
•
trasmettere mensilmente (entro il giorno 10 del mese successivo al mese di riferimento)
all' ASLlo rendicontazione delle prestazioni effettuate e lo relativa fattura, utilizzando
gli strumenti di rendicontazione messia disposizione;
•
garantire lo riservatezza delle informazioni riferite a persone che fruiscono delle
prestazioni oggetto del contratto ed applicare al trattamento dei dati le misure
previste dalle leggi in materia ed in particolare dal d.lgs. 196/2003 e s.m.i..
L'inosservanza degli obblighi, di cui sopra, può costituire motivo di sospensione del
pagamento del corrispettivo da parte dell'ASl.
ARTICOLO 5. Corrispettivo, modalità e termini di pagamento
A fronte dell'effettiva erogazione delle prestazioni ADI, l'ASL provvede al pagamento in
favore dell'Ente Gestore di un corrispettivo determinato sulla base delle tariffe vigenti e
delle rendicontazioni mensiliricevute.
Le Parti danno atto che il corrispettivo è determinabile e previsto in misura variabile a
seconda delle richieste di erogazione di prestazioni ADI che perverranno ai sensi
dell'articolo 4 e che non vi è diritto al corrispettivo se non vi sono state richieste/scelte da
parte dei soggetti beneficiari né effettive prestazioni erogate.
Le Parti danno altresì atto che l'invio della rendicontazione mensile costituisce condizione
necessaria per lo liquidazione ed il pagamento del corrispettivo\
Como,li
2 O GEN. 2O14
pago2
DIREZIONE
SOCIALE
Processi
Amministrativi,
Contratti,?
Budgete Flussi
Informativi"'
7
I
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
allegato { N J pagine ( 04 )
In particolare, entro 60 giorni dal ricevimento del rendiconto mensile dell'attività svolta
dall'Ente Gestore, l'ASLprovvede a liquidare il corrispettivo.
Entroil termine di 30 giorni, l'ASLpuò chiedere chiarimenti in merito al rendiconto inviato
dall'Ente Gestore, il quale deve fornire chiarimenti ed eventuale documentazione
richiesta dall'ASLentro i [...] successivial ricevimento della richiesta.
In ogni caso, l'Ente Gestore non può interrompere l'erogazione delle prestazioni ADI in
favore dei soggetti beneficiari.
ARTICOLO 6. Mantenimento
dei requisiti, vigilanza e controlli
L'Ente Gestore s'impegna a garantire l'erogazione delle prestazioni ADI, certificando il
numero, lo professionalità ed il rapporto di lavoro del personale impiegato a tal fine.
L'Ente Gestore s'impegna a comunicare tempestivamente all'ASL ogni eventuale
variazione che dovesse incidere sul possesso dei requisiti o sull'organizzazione e ad
autocertificare il mantenimento degli standard di personale, nonché il mantenimento di
tutti i requisiti d'esercizio e di accreditamento, mediante l'assolvimento del debito
informativo previsto dalla normativa regionale.
Le ASL sia quella della sede operativa accreditata che quelle degli eventuali ulteriori
territori in cui opera l'Ente Gestore, nell'esercizio delle funzioni di vigilanza, possono
assumere informazioni dirette dal personale dell'Ente Gestore, dai soggetti beneficiari e
dai familiari di questi; possono accedere anche presso lo sede dell'Ente Gestore alla
documentazione relativa al rapporto di accreditamento o, comunque, rilevante ai fini
dell'esercizio dell'attività di erogazione delle prestazioni ADI, per verificare quanto
dichiarato dall'Ente Gestore.
AI termine di tali accessi, l'ASLredige un verbale in contraddittorio con l'Ente Gestore, nel
quale sono indicati i motivi dell'accesso, i requisitivalutati, lo documentazione acquisita e
rappresenta sinteticamente quanto emerso dalla visita ispettiva. Il verbale viene
sottoscritto dall'ASL e dal Legale Rappresentante dell'Ente Gestore, o altra persona
incaricata, e può richiedere l'inserimento nel verbale di eventuali dichiarazioni. Una copia
del verbale deve essererilasciata all'Ente Gestore. Eventuali atti conseguenti, a carattere
prescrittivo o sanzionatorio, dovranno essere adottati con provvedimenti distinti dal
verbale.
Le Parti danno atto che l'esito dell'accertamento di cui sopra determina l'adozione dei
provvedimenti previsti dalle linee guida regionali in materia di vigilanza e controllo sulle
unità d'offerta sociosanitarie, con gli eventuali conseguenti effetti nei confronti del
presente contratto.
ARTICOLO 7. Controversie
Per ogni controversia che dovesse insorgere sull'interpretazione, applicazione,
esecuzione, validità e/o efficacia del presente contratto è competente il Forodi Como.
ARTICOLO 8. Durata, rinnovo, recesso
Il presente contratto ha validità dalO 1.02.2014sino al 31.12.2014.
Primadella scadenza ed in ogni caso valutata lo permanenza dei requisitiin capo all'Ente
Gestore e le modalità di svolgimento dell'erogazione delle prestazioni ADI, considerati gli
obiettivi della programmazione sociosanitaria regionale etlocale, le Parti valutano
l'opportunità di negoziare i contenuti di un nuovo contratto.
•
Como, li
2 O GEN. 2014
pog. 3
~
(,.:.
?,ret"l
, ~~
. "
..).' i;;
.....
_,~~:JV'
~ -<....t'y
DIREZIONE
SOCIALE
ProcessiAmministrativi, Contratti.
Budget e FlussiInformativi
?8
allegato ( N ) pagine ( 04 )
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Como
In caso di cessazione dell'attività, corre l'obbligo per l'Ente Gestore di darne
comunicazione all' ASL con preavviso di almeno 30 giorni, garantendo comunque la
continuità delle prestazioni per il periodo necessario per ricollocare gli assistiti,comunque
non inferiore a 30 giorni.
Il presente contratto può essererisolto nelle seguenti fattispecie:
•
gravi violazioni degli obblighi previsti dal presente contratto;
•
violazione degli obblighi previsti dalla DGR 3541/2012, come modificata dalla DGR
3584/2012e dal DDG 6032/2012.
Le cause di risoluzione hanno efficacia a seguito di formale diffida, inviata con
raccomandata a/r, ovvero a mezzo fax o posta elettronica certificata, agli indirizziindicati
al successivo articolo 10.
ARTICOLO 9. Clausola penale
Le Parti convengono che, in caso di inadempimento da parte dell'Ente Gestore delle
obbligazioni di cui all'articolo 4 del presente contratto, che non costituisca causa di
risoluzione,previa diffida ad adempiere entro un congruo termine, la parte inadempiente
è tenuta a pagare all'ASLa titolo di penale la somma di €. 3.000,00.=(euro tremila).
ARTICOLO 10. Comunicazioni
Ai fini del presente contratto, le Parti convengono che le comunicazioni fra le stesse
debbano avvenire per iscritto, a mezzo raccomandata a/r, ovvero a mezzo fax o posta
elettronica certificata ai seguenti numeri ed indirizzi:
se dirette all'ASLdi Como, Dipartimento ASSI,Via Pessinan. 6 (22100)Como
se dirette all' Ente Gestore
.
ARTICOLO 11. Recepimento
di disposizioni regionali e norme di rinvio
Le Parti danno atto che il presente contratto s'intende automaticamente modificato o
integrato per effetto di sopravvenute disposizioni regionali, il cui contenuto comunque
deve essere formalmente reso noto dall'ASL all'Ente Gestore, con indicazione dei termini
relativi alle diverse obbligazioni.
Il contratto è redatto duplice originale. L'ASL ne trasmette copia digitalizzata alla
DirezioneGenerale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato di Regione Lombardia.
Per ogni aspetto non disciplinato dal presente contratto si fa rinvio al Codice Civile e alla
disciplina normativa di settore.
Letto, confermato e sottoscritto
Como,
ASLdi COMO
Direttore Generale
(Ente Gestore)
Il Legale Rappresentante
Dott /Sig
Como, li
2 \) GEN.20ì4
.
DIREZIONESOCIALE
Processi Amministrativi, Contratti,
?9
Budget e FlussiInformativi •.•
Azienda Sonitario
Deliberazione n.
~2"'3'GEN 2014.
.lO,?O.le dell~ P~o1nc.io cij,'SqmO
Cf<6
d..Jr!..Y.-J
allegato (O) pagina (01 )
I
ALLEGATO 1- SCHEDA DI BUDGET
IASL DI COMO
SCHEDA DI NEGOZIAZIONE
E FORMALIZZAZIONE
DEL BUDGET Z014
I~
Parte integrante e sostanziale del contratto sottoscritto in data
Validità
dari
I
-
all~~~~~~~~~~~~~~
~::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::'_-----------------------------
Riferimentil~
_
STRUITURA
TIPOlog;al
---
Deoom'oa"o"'I~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
',d;clno
I~~~~~~~~~~~~~~
Com""'I~ ~
~
Codice struttura
ENTE GESTORE
Ragione sociale
Comune sede legale
Legale rappresentante
Codice
r.,cale/
----------------
P,rtl"
IVAI
----------------,
Autorizzati
Accreditati
A contratto
,
BUDGET DI PRODUZIONE
in regime residenziale o di ricovero
in regime semiresidenziale
in regime diurno
complessivo
Letto e sottoscritto
Como
ASL DI COMO
Il Direttore Generale
,
Il Legale Rappresentante
30
Como,1i
2 O GEN. 2014
U.O.S. Processi Amministrativi,
Contralti.
DIREZIONE SOCIALE
Budget e Flussi Informativi
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
1 784 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content