close

Enter

Log in using OpenID

Azienda Agricola Alberese - Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori

embedDownload
AGRICOLA ALBERESE srl
Loc. Spergolaia – 58010 Alberese (Gr)
Tel. 0564/407180 – Fax 0564/407077
[email protected]
www.alberese.com
AVVISO SELEZIONE PROFESSIONISTI
(SCADENZA presentazione candidature 14/04/2014 ore 13.00)
L’amministratore Unico di Agricola Alberese srl, in esecuzione della Decisione del
27 febbraio 2014, bandisce un avviso finalizzato al conferimento di incarichi professionali
relativi allo svolgimento di “attività di supporto tecnico e verifica delle attività dei Coltivatori
Custodi” impegnati nella conservazione di varietà locali ai sensi della Delibera G.R.
159/2008, punto 2.5.
Tale avviso è rivolto a esperti di provata competenza, laureati (Laurea specialistica
o con vecchio ordinamento) e iscritti all’Ordine professionale dei Dottori Agronomi e Dottori
Forestali.
La prestazione oggetto del conferimento di incarico riguarda un incarico
professionale così come definito dall’allegato A1 ed è strutturata per lotti in base alla
localizzazione dei Coltivatori Custodi (di seguito CC) e delle sezioni della Banca Regionale
del Germoplasma (di seguito BRG).
Per ogni visita riferita ai CC che mantengono “in situ” solo specie di colture arboree,
(prevista una sola visita annuale), è stabilito un compenso di riferimento massimo pari ad
euro 120,00, comprensivo delle spese di vitto, alloggio, trasporto e di ogni altro onere
fiscale e previdenziale, più l’IVA di legge
Per ogni visita riferita ai CC che mantengono “in situ” almeno una specie di colture
erbacee, (previste due visite annuali, salvo nei casi di nuovi CC con consegna tardiva del
materiale di riproduzione), è stabilito un compenso di riferimento massimo pari ad euro
110,00, comprensivo delle spese di vitto, alloggio, trasporto e di ogni altro onere fiscale e
previdenziale, più l’IVA di legge
Per ogni visita ad una sezione della BRG, (prevista una sola visita annuale), è
stabilito un compenso di riferimento massimo pari ad euro 120,00, comprensivo delle
spese di vitto, alloggio, trasporto e di ogni altro onere fiscale e previdenziale, più l’IVA di
legge.
Tali compensi sono indipendenti dal numero di varietà coltivate dai singoli CC o
conservate presso le diverse sezioni della BRG. Il numero di CC assegnati potrà subire
variazioni nel tempo, sulla base di nuove iscrizioni all’elenco dei CC o di cancellazioni di
CC già iscritti. In questi casi sarà comunicata al professionista la variazione contrattuale; in
caso di diminuzione del numero di CC assegnati non potrà essere avanzata nessuna
forma di rivalsa da parte del professionista al quale è stato conferito l’incarico.
1
Per il conferimento di incarico sono individuati i seguenti lotti:
Lotto 1) Riferimento ai CC che svolgono la loro attività nella provincia di
Grosseto, per un numero indicativo di circa 30 CC e alla sezione della BRG
di Follonica che fa riferimento alle specie frutticole (CNR IVALSA)
Lotto 2) Riferimento ai CC che svolgono la loro attività nelle province di
Firenze, Pistoia e Prato, per un numero indicativo di circa 20 CC e alla
sezione della BRG di Firenze che fa riferimento al DISPA dell’UNIFI.
Lotto 3) Riferimento ai CC che svolgono la loro attività nella provincia di
Lucca, per un numero indicativo di circa 40 CC e alla sezione della BRG che
fa riferimento alla Unione dei Comuni della Garfagnana.
Lotto 4) Riferimento ai CC che svolgono la loro attività nelle province di
Siena e Arezzo, per un numero indicativo di circa 40 CC e alle sezioni della
BRG che fanno riferimento all’Amm.ne Provinciale di Siena, al CRA-VIC di
Arezzo, all’Istituto d’Istruzione Superiore di Arezzo “A. M. Camaiti” e
all’Unione Comuni del Casentino.
Lotto 5) Riferimento ai CC che svolgono la loro attività nelle province di Pisa,
Massa e Livorno, per un numero indicativo di circa 20 CC e alle sezioni della
BRG di Pisa che fa riferimento al DiSAA-a dell’UNIPI e a quella del Comune
di Lucca – Orto Botanico.
Ai fini della formulazione dell’offerta dovrà essere indicato un importo al ribasso
rispetto a quello di riferimento sopra stabilito, comprensivo delle spese di vitto, alloggio,
trasporto e di ogni altro onere fiscale e previdenziale, più l’IVA di legge, sia per il singolo
CC che per la singola sezione della BRG.
Al fine di selezionare i professionisti a cui assegnare l’incarico sarà stilata una
graduatoria relativa ad ogni lotto assegnando un punteggio, con un totale che non potrà
superare il valore di 100, che terrà conto delle seguenti valutazioni:
1 – valutazione dell’offerta economica: fino a 50 punti;
2 – valutazione dell’esperienza professionale: fino a 25 punti;
3 – valutazione del titolo di studio: fino a 15 punti;
4 – colloquio: fino a 10 punti.
Espletata l’istruttoria delle offerte pervenute, Agricola Alberese srl redigerà una
graduatoria, per ogni singolo lotto, e potrà procedere, a suo insindacabile giudizio, al
conferimento degli incarichi professionali, sulla base di quanto stabilito dalla bozza di
contratto (vedere Allegato A1).
Agricola Alberese srl potrà procedere al conferimento anche in presenza di una sola
offerta riferita ai singoli lotti. L’inserimento del nominativo di colui che presenta l’offerta
nell’elenco di esperti non comporta alcun diritto all’affidamento di un eventuale incarico.
Agricola Alberese srl, a suo insindacabile giudizio, potrà anche non conferire alcun
incarico. Qualora se ne presentasse la necessità Agricola Alberese srl potrà utilizzare la
graduatoria sopra indicata per il conferimento di ulteriori incarichi.
L’incarico avrà durata di anni uno e si concluderà il 31/12/2014. Lo stesso potrà
essere prorogato di anno in anno.
Ai fini della attribuzione dei punteggi relativi a quanto indicato ai punti 1, 2, 3 e 4
ogni interessato dovrà far pervenire per mezzo posta, o a mano, la documentazione che
2
attesti il possesso dei requisiti richiesti, sulla base del modello sotto riportato (vedere
Allegato 2), e il Curriculum Vitæ (1) al seguente indirizzo:
Dott. Claudio del Re
Toscane Agricola Alberese srl
Strada del Mare, 25
Loc. Spergolaia
58100 Alberese – Grosseto.
Sull’esterno della busta dovrà essere riportata la seguente dicitura:
“Formazione di un elenco di Dottori Agronomi e Dottori Forestali per
verifica attività Coltivatori Custodi”.
La documentazione dovrà pervenire all’indirizzo sopra indicato inderogabilmente entro le
ore 13,00 del giorno 14/04/2014 e farà fede la data di arrivo. Per coloro che
consegneranno la domanda a mano sarà rilasciata ricevuta attestante la consegna della
documentazione richiesta. La documentazione potrà essere inviata anche per posta
elettronica certificata, all’indirizzo PEC [email protected]
La presentazione della domanda implica accettazione incondizionata delle norme
del presente avviso.
Qualsiasi informazione relativa alla procedura di cui al presente avviso potrà essere
richiesta a Ente Terre Regionali Toscane, Settore “Direzione tecnica delle aziende
agricole” ai seguenti recapiti:
[email protected]; tel 0564/407180
[email protected]; tel 0564/423746
Ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice in materia di protezione dei dati
personali”), i dati personali forniti da chi presenterà l’offerta saranno raccolti presso
Agricola Alberese srl per le finalità di gestione della procedura. Il conferimento di tali dati è
obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione al presente avviso, pena
l’esclusione dalla procedura stessa. Sul sito di www.alberese.com verranno pubblicati i
dati relativi ai professionisti ai quali sarà assegnato l’incarico professionale oggetto del
presente avviso
L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 13 della citata legge, tra i quali figura il
diritto di accesso ai dati che lo riguardano. La presentazione delle domande di
partecipazione alla procedura in oggetto implica il consenso al trattamento dei propri dati
personali, compresi i dati sensibili, a cura del responsabile del procedimento.
Alberese, 13/03/2014
L’Amministratore Unico
Dott. Claudio del Re
1
E’ obbligatorio utilizzare il CV modello europeo. Dovranno essere indicate le esperienze
professionali, quelle formative e le pubblicazioni ritenute attinenti al tema del bando
3
Allegato A1: bozza di contratto
(reperibile sul sito della Tenuta di Alberese – www.alberese.com e su ARTEA/Banca della
Terra – www.artea.toscana.it/Banca della Terra).
BOZZA DI CONTRATTO PER INCARICO PROFESSIONALE
Per l’affidamento dell’incarico professionale relativo all’attività di supporto tecnico e
verifica all’attività dei Coltivatori Custodi.
TRA
AGRICOLA ALBERESE srl – con sede in Alberese (GR) loc. Spergolaia, Via del
mare, n° 25 P. IVA 01180400531 rappresentata dall’Amministratore Unico (di seguito
Amministratore), dott. Claudio del Re, nato a Castiglion Fiorentino il 13/11/1952, nominato
con Verbale dell’Assemblea Ordinaria del 04/07/2013, il quale interviene in qualità di
rappresentante legale
E
Il Dott. Agr.
- Via
, n. – CAP con sede -Luogo di
Residenza, (eventuale nome dello studio tecnico), P. IVA
;
PREMESSO
Che tra le direttive impartite dalla Regione Toscana all’Ente TERRE REGIONALI
TOSCANE (riferimento a delibera di GR n. 779 del 23/09/2013), è indicata la prosecuzione
della gestione, in qualità di beneficiario unico della specifica misura del PSR, di tutte le
attività che fanno riferimento al mantenimento ed alla valorizzazione del germoplasma
autoctono, di cui alla L. R. 64/2004, compresa la attività di supporto tecnico e di verifica
all’attività dei Coltivatori Custodi (di seguito CC);
Tenuto conto che con lettera protocollo 134 del 26/02/2014 l’Ente TERRE
REGIONALI TOSCANE ha chiesto ad AGRICOLA ALBERESE srl un preventivo per
svolgere un servizio finalizzato a fornire assistenza tecnica ai CC, secondo quanto indicato
dalla L. R. 64/2004;
Tenuto conto che con decreto n.
del
l’Ente TERRE REGIONALI
TOSCANE ha dato mandato ad AGRICOLA ALBERESE srl per la realizzazione di un
servizio finalizzato a fornire assistenza tecnica ai CC, secondo quanto indicato dalla L. R.
64/2004;
TUTTO CIO’ PREMESSO
Le parti come sopra rappresentate, convengono e stipulano quanto segue:
Art. 1- PREMESSA
La premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto.
Art. 2 - AFFIDAMENTO
L’Amministratore Unico affida al Dott. Agr. _________________, che accetta,
l’incarico professionale relativo ad azioni di supporto tecnico-specialistico ai CC, così
come previsto dagli Allegati AA2 e AA3 al presente atto di cui fanno parte integrante e
sostanziale (Allegato AA2 “Oggetto delle prestazioni professionali – 2014”; Allegato AA3
“Procedura per i controlli sull’attività dei CC e delle sezioni della Banca Regionale del
Germoplasma”), da svolgere nelle province di ___________ per un totale di n. aziende
di CC per le quali:
- in n. sono previsti due sopralluoghi ad azienda poiché hanno assegnate
almeno una specie erbacea, (Allegato AA2, punto A, 1° tipo e 3° tipo);
4
- in n.
è previsto un solo sopralluogo ad azienda poiché hanno assegnate
solo specie arboree (Allegato AA2 punto A, 2° tipo);
- in n.
aziende sono previsti, di norma, due sopralluoghi perché trattasi di
possibili nuovi CC di almeno una specie erbacea, ai quali il Dott. Agr.
______________ farà sottoscrivere la convenzione solo dopo la verifica di
quanto previsto dall’Allegato AA2, punto B; nel caso di affidamenti tardivi
potrà essere richiesta una sola visita aziendale.
- in n.
aziende è previsto un solo sopralluogo perché trattasi di possibili
nuovi CC di sole specie arboree, ai quali il Dott. Agr. ______________ farà
sottoscrivere la convenzione solo dopo la verifica di quanto previsto
dall’Allegato AA2, punto B.
Affida inoltre l’incarico di sopralluogo presso n. Sezioni della Banca Regionale del
Germoplasma ubicate presso - Via
n.
- cap località e provincia e presso
- Via
n.
- cap località e provincia, (Allegato 2, punto D).
Il presente incarico professionale dovrà essere svolto con le modalità fissate dai
citati Allegati AA2 e AA3 al presente atto di cui fanno parte integrante e sostanziale.
Art. 3 - OGGETTO
L’incarico professionale, di cui al precedente articolo, é relativo alle seguenti azioni
meglio specificate negli Allegati AA2 e AA3 al presente atto di cui fanno parte integrante e
sostanziale:
1) supporto tecnico-specialistico per la corretta attuazione delle convenzioni con i CC
e con le sezioni della banca Regionale del germoplasma;
2) supporto tecnico-specialistico ai nuovi CC per la sottoscrizione delle convenzioni;
3) rilevazione dei dati necessari per la valutazione dell’attività del CC e valutazioni in
merito alla qualità dei semi di specie erbacee prodotti;
L’attività deve essere seguita in base a quanto previsto dagli Allegati 2 e 3 al
presente atto di cui fanno parte integrante e sostanziale.
Art. 4 - DURATA
La durata del presente atto viene fissata dalla stipula della convenzione fino al
31/12/2014. Per la consegna della documentazione relativa alle visite aziendali presso i
CC o presso le Sez. della Banca Regionale del Germoplasma di cui al precedente art. 3 si
rimanda a quanto meglio specificato al seguente art. 6.
Art. 5 - CORRISPETTIVO
Per lo svolgimento dell’incarico professionale in oggetto è stabilito un compenso
concordato in € (in cifre e in lettere), omnicomprensivo di ogni onere, spesa, accessori, ed
onorari, ivi compreso gli oneri previdenziali, le trattenute erariali, esclusa l’I.V.A. di legge.
Il compenso è previsto sulla base dei seguenti importi:
Prestazione
(la descrizione
delle attività è dettagliata
nell’allegato A)
N° Totale Importo totale
Importo a visita Coltivatori
€.
aziendale
Custodi o (iva di legge
Sez. BRG
esclusa)
€…. ……
Tipo 1 e 3;
Attività di cui all’Allegato
omnicomprensive,
n.
€
AA2, punto A; CC già attivi
IVA di legge
2 visite aziendali
esclusa
Tipologia
Coltivatore
Custode
5
Tipo 2;
Attività di cui all’Allegato
AA2, punto A; CC già attivi
1 visita
aziendale
€…. ……
omnicomprensive
IVA di legge
esclusa
Attività di cui all’Allegato
Colture erbacee;
AA2,
punto
B,
€…..
relativamente ai nuovi CC;
omnicomprensive
di norma 2 visite
da realizzarsi solo dietro
IVA di legge
aziendali
specifica richiesta scritta di
esclusa
AGRICOLA ALBERESE srl
Attività di cui all’Allegato
Colture arboree;
AA2,
punto
B,
€…..
relativamente ai nuovi CC;
omnicomprensive
1 visita
da realizzarsi solo dietro
IVA di legge
aziendale
specifica richiesta scritta di
esclusa
AGRICOLA ALBERESE srl
Attività di cui all’Allegato
AA2, punto D relativo alle
€.…..
Sezioni
della
Banca
1 visita
omnicomprensive
Regionale
del
IVA di legge
Germoplasma
esclusa
TOTALE
n.
€
n.
€
n.
€
n.
€
€
,00
Le prestazioni di cui ai punti B e C dell’Allegato AA2, relative ai nuovi CC di cui alla
tabella sopra riportata per n.
CC totali dovranno essere realizzate dal Dott. Agr.
________________ solo dietro una formale richiesta da parte di AGRICOLA ALBERESE
srl; tale richiesta potrà essere effettuata anche tramite posta elettronica certificata e
conterrà anche il numero esatto di visite da effettuare. In assenza della specifica richiesta
della prestazione il Dott. Agr. _________________ non è tenuto a svolgere le n. xxx visite
aziendali previste nè a richiederne il pagamento.
Art. 6 - MODALITÁ DI SVOLGIMENTO DELL’ INCARICO-DOCUMENTAZIONE
Il Dott. Agr. ________________ si obbliga ad eseguire l’incarico nel rispetto delle
modalità, degli indirizzi e dei termini concordati con l’Amministratore di AGRICOLA
ALBERESE srl, quale responsabile del contratto, nel rispetto delle norme sulla privacy
legate ai dati dei CC.
Nel corso dello svolgimento dell’attività il tecnico Dott. Agr. ________________è
tenuto a presentare ad AGRICOLA ALBERESE srl la seguente documentazione:
- Relazione intermedia, da consegnare entro il 31/07/2014, allegando i verbali
delle visite effettuate fino a quella data nonchè gli eventuali semi ritirati riferibili
all’annata in corso e/o all’annata precedente;
- Relazione finale entro il 30/11/2014 allegando il resto dei verbali e i semi ritirati.
Per motivi tecnici opportunamente segnalati e dimostrabili, tali date potranno essere
modificate, previo accoglimento di specifica richiesta scritta ad AGRICOLA ALBERESE srl
Art. 7 - FATTURAZIONE E PAGAMENTI: MODALITÁ
L’erogazione della somma indicata nella tabella dell’art. 5 avverrà indicativamente il
31 dicembre di ogni anno, previo accertamento della correttezza e completezza del
6
servizio svolto, dietro presentazione di regolare fattura o proposta di notula e dei
documenti connessi all’incarico nei tempi stabiliti dall’art. 6
Qualora la consegna dei documenti e dei campioni di semi non dovesse avvenire
nei tempi stabiliti all’art. 6, AGRICOLA ALBERESE srl potrà applicare una penale a carico
del professionista pari al 2% dell’importo complessivo contrattuale per ogni giorno
lavorativo di ritardo e fino alla consegna. In ogni caso ritardi che dovessero pregiudicare le
operazioni di rendicontazione pubblica dell’attività, con relativi danni economici
AGRICOLA ALBERESE srl, saranno interamente addebitati al professionista, mediante
l’applicazione di una penale pari al danno economico causato.
L’erogazione verrà effettuata con le modalità indicate dal Dott. Agr. __________
nella tabella sottostante.
Nome e cognome del tecnico
Forma Giuridica
Sede legale
Codice fiscale / P.IVA
IBAN e banca di appoggio
Il Dott. Agr. _______________ dichiara espressamente di esonerare AGRICOLA
ALBERESE srl da ogni responsabilità per i pagamenti in tal modo eseguiti.
Art. 8 – RISOLUZIONE
L’Amministratore di AGRICOLA ALBERESE srl potrà chiedere la risoluzione di
diritto del presente atto, senza che il Dott. Agr. ______________ possa pretendere alcun
diritto, nei casi in cui il professionista:
a) esegua l’incarico senza osservare le modalità o i termini indicati nel presente
atto;
b) instauri rapporti professionali o lavori incompatibili con il presente incarico
professionale.
Il Dott. Agr. ___________________ potrà inoltre chiedere la risoluzione del
presente atto, qualora si trovi nell'impossibilità di svolgere il programma di attività previsto
dal presente incarico.
In tali ipotesi, AGRICOLA ALBERESE srl corrisponderà al Dott. Agr.
________________ l’importo relativo al lavoro svolto, sempre che quest’ultimo, a giudizio
insindacabile di AGRICOLA ALBERESE srl, rivesta un’utilità tecnicamente apprezzabile.
Art. 9 - SPESE E ONERI FISCALI
Il presente atto rientra nella sfera di competenza dell’I.V.A ai sensi del D.P.R.
633/72, nonché della disciplina dell'imposta di Registro di cui Dpr n. 131/1986, salvo
eventuali particolari regimi di riduzione o esenzione che dovranno essere indicati al
momento dell'accettazione.
L’atto è soggetto a registrazione in caso d’uso, ai sensi del D.P.R. 131/1986 art. 5,
2° comma.
Tutte le spese di bollo e di registrazione sono a carico del tecnico (o eventualmente
dello studio tecnico) incaricato.
Art. 10 - ELEZIONE DI DOMICILIO
Il Dott. Agr. _____________ elegge domicilio legale presso la propria sede come
indicata in premessa, con l’obbligo di comunicarne tempestivamente ogni variazione.
7
Art. 11 - CONTROVERSIE
Tutte le controversie che dovessero sorgere dall’applicazione del presente atto, che
non fossero definibili in via amministrativa, saranno definite da un Collegio Arbitrale
composto da tre arbitri in qualità di amichevoli compositori. Gli arbitri saranno scelti uno
per ciascuna parte e il Presidente del Collegio sarà nominato d’accordo tra le parti o dal
Presidente del Tribunale di Grosseto.
Sede dell’arbitrato è Grosseto.
Art. 12 - RINVIO
Per quanto non espressamente previsto nella convenzione in oggetto si fa rinvio
alle disposizioni di legge in materia.
Grosseto, ___(data)__________
L’AMMINISTRATORE UNICO
…………………
(Claudio del Re)
Dott. Agr.
____________________________
Il Dott. Agr. __________________________________________ dichiara sotto la
propria responsabilità di aver preso visione e di accettare senza riserva alcuna tutti i patti e
le condizioni previste nel presente atto e di accettare espressamente, ai sensi e per gli
effetti dell’art. 1341 secondo comma codice civile, le clausole contenute negli artt. 4
(Durata), 5 (Corrispettivo) in modo particolare al punto 2, articolo 6 (Modalità di
svolgimento dell’incarico – Documentazione), art. 7 (Fatturazione e pagamenti: modalità);
8 (Risoluzione); 11 (Controversie) della presente convenzione.
Dott. Agr. ___________________________________________
8
Allegato AA2 alla bozza di contratto
Oggetto delle prestazioni professionali - 2014
A. Supporto tecnico-specialistico per la corretta attuazione della
convenzione con Agricola Alberese srl.
La prestazione consiste nel fornire assistenza tecnica ai Coltivatori Custodi
(di seguito CC), per la corretta coltivazione delle varietà locali assegnate da
Agricola Alberese srl. In particolare: per le specie erbacee consiste nel far
applicare al CC gli accorgimenti necessari per la corretta produzione “in
purezza” di semi; mentre per le specie arboree, consiste nella corretta cura
delle piante presenti in azienda. A tale scopo occorre distinguere il tipo di
assistenza tecnica necessaria per le tre tipologie di CC presenti in Toscana:
- 1° tipo: Coltivatore Custode che coltiva solo specie erbacee: in
questo caso si rendono necessarie almeno due (2) visite aziendali:
a) la prima visita aziendale da parte del tecnico deve essere
effettuata o prima della semina allo scopo di consegnare i semi da
coltivare (verificare con il CC il miglior sito di coltivazione;
concordare con il CC le migliori tecniche agronomiche e mettere in
atto eventuali accorgimenti per l’isolamento necessario da altre
specie o varietà simili) oppure alla fioritura delle varietà locali
assegnate al CC per verificare l’effettivo isolamento da altre specie
simili e concordare con il coltivatore ulteriori eventuali accorgimenti
da prendere allo scopo;
b) la seconda visita aziendale deve essere effettuata a raccolta
avvenuta allo scopo di recuperare il campione di seme da riportare
nella Sezione della Banca Regionale del Germoplasma indicata
nella convenzione sottoscritta dal CC con Agricola Alberese srl. In
quell’occasione il tecnico dovrà rilevare le eventuali difficoltà
incontrate da parte del CC per tentare di porvi rimedio nell’annata
successiva ed eventuali problemi ambientali e climatici non
imputabili al CC.
- 2° tipo: CC che coltiva solo specie arboree/frutticole: in questo caso
si rende necessaria una sola (1) visita aziendale all’anno
possibilmente in fase di maturazione dei frutti, comunque in fase di
vegetazione delle piante, al fine di verificarne l’effettiva esistenza e lo
stato vegetativo e di cura delle stesse.
- 3° tipo: CC che coltiva sia specie erbacee che specie
arboree/frutticole: in questo caso occorre effettuare almeno due (2)
visite aziendali nel corso delle quali sommare le attività previste per il
tipo 1° e 2° di cui sopra.
In ogni caso, anche se dovessero essere effettuate discrezionalmente più
visite, al professionista potrà essere liquidato, sulla base della
documentazione presentata, solo l’importo relativo al numero di visite
obbligatorie indicato nei punti precedenti.
B. Supporto tecnico-specialistico ai nuovi CC per la sottoscrizione
delle convenzioni e corretta compilazione della fattura o richiesta di
pagamento da trasmettere a Agricola Alberese srl.
Consiste nel supportare i nuovi CC nella sottoscrizione delle convenzioni e
nel verificare, prima della sottoscrizione delle stesse:
9
1. il reale possesso dei requisiti dichiarati dall’azienda (regolare
possesso del terreno, dati catastali dei terreni nei quali verrà effettuata
la coltivazione delle specie oggetto della convenzione, scelta corretta
del terreno da destinare alla coltivazione di specie erbacee – vedi
isolamento –, capacità professionale)
2. la presenza di almeno tre piante arboree/frutticole per ogni varietà
locale inserita nella convenzione da sottoscrivere; tale materiale dovrà
essere certificato da fatture di acquisto o da verbali di consegna da
parte delle competenti sezioni della BRG;
3. la presenza del seme della varietà locale di specie erbacee dichiarate
nella convenzione da sottoscrivere oppure le modalità di ricezione del
seme richiesto.
Qualora in sede di sopralluogo aziendale si verificasse la mancanza di uno
dei requisiti il tecnico deve procedere nel seguente modo:
a) mancanza di regolare possesso di terreno agrario: verbalizzare quanto
riscontrato e non procedere alla sottoscrizione della convenzione;
b) scarsa
capacità
professionale:
procedere
comunque
alla
sottoscrizione della convenzione ma verbalizzare quanto riscontrato;
c) assenza delle tre piante per cultivar di specie arboree/frutticole
richieste: non procedere alla sottoscrizione della convenzione
verbalizzando quanto riscontrato;
d) assenza in azienda del seme delle/a varietà locali di specie erbacee
da custodire: procedere alla convenzione solo nel caso in cui la
semina della varietà in oggetto sia ancora possibile al momento del
sopralluogo aziendale, altrimenti non procedere alla sottoscrizione
della convenzione verbalizzando quanto rilevato.
In ogni caso il verbale di sopralluogo deve sempre essere redatto e
sottoscritto sia dall’azienda che dal tecnico.
La convenzione e il verbale vanno riconsegnati a Agricola Alberese srl entro
il 31/7 o, se stipulate successivamente, entro il 30 novembre di ogni anno. Il
tecnico è chiamato, prima di far sottoscrivere ogni documento, a verificare la
correttezza dei dati riportati in esso.
Il numero di visite aziendali, per CC a cui siano affidate colture erbacee è
fissato indicativamente in due (2), ma, in funzione del periodo in cui viene
firmata la convenzione, può essere ridotta ad uno (1). Il relativo compenso
per il professionista terrà conto del numero effettivo delle visite effettuate.
Il numero di visite aziendali, per CC a cui siano affidate solo colture arboree
è fissato in una (1).
In ogni caso, anche se dovessero essere effettuate discrezionalmente più
visite, al professionista, sulla base della documentazione presentata, potrà
essere liquidato solo l’importo relativo al numero di visite obbligatorie indicate
nei punti precedenti.
C. Rilevazione dei dati necessari per la valutazione dell’attività del CC e
valutazioni in merito alla qualità dei semi di specie erbacee prodotti.
Tali operazioni consistono nel riportare sugli appositi verbali di visita
aziendale, tutte le voci necessarie alla corretta verifica dell’attività del CC e
alla valutazione della qualità dei semi ottenuti (giudizio qualitativo del tecnico
in base all’effettiva corrispondenza della varietà coltivata con quella
assegnata al CC; descrizione delle non conformità e dei “fuori-tipo” e quantità
di essi).
10
Nel verbale dovranno essere riportati i necessari RICHIAMI o DIFFIDE sulla
base di quanto previsto dalla procedura dei controlli contenuta nella
decisione del Commissario dell’Azienda Regionale Agricola di Alberese del
17/09/2012 e riportate nell’Allegato AA3 alla convenzione di incarico
professionale.
Il tecnico dovrà avere perfetta conoscenza delle caratteristiche morfologiche
e agronomiche delle varietà locali a rischio di estinzione iscritte al Repertorio
regionale e coltivate dai CC.
D. Rilevazione dei dati necessari per la valutazione dell’attività della
Sezione della Banca Regionale del Germoplasma.
Consiste nel riportare sugli appositi verbali di visita aziendale, tutte le voci
necessarie alla corretta verifica dell’attività della Sezione della Banca
Regionale del Germoplasma.
L’AMMINISTRATORE UNICO di
AGRICOLA ALBERESE SRL
(Dott. Claudio del Re)
……………………………………
11
IL TECNICO INCARICATO
Dott. Agr. ________________
Allegato AA3 alla bozza di contratto
PROCEDURA PER I CONTROLLI SULL’ATTIVITA’ DEI COLTIVATORI
CUSTODI E DELLE SEZIONI DELLA BANCA REGIONALE DEL
GERMOPLASMA
Indice della procedura
1. Scopo e campo di applicazione
2. Normativa di riferimento
3. Termini e definizioni
4. Responsabilità
5. Modalità operative
6. Calcolo delle riduzioni dei compensi previsti dalla Delibera Giunta
Regionale 2 luglio 2012, n. 582
Allegati
1. Scopo e campo di applicazione
La presente procedura descrive le modalità operative e la modulistica
utilizzata da Agricola Alberese srl per il controllo sull’attività dei Coltivatori
Custodi (di seguito CC), e delle Sezioni della Banca Regionale del
Germoplasma (di seguito dette Sezioni).
2. Normativa di riferimento
1. Legge Regionale 16 novembre 2004, n. 64 “Tutela e valorizzazione
del patrimonio di razze e varietà locali di interesse agrario, zootecnico
e forestale”;
2. Decreto del Presidente della Giunta Regionale 1 marzo 2007, n. 12/R
“Regolamento di attuazione della legge regionale 16 novembre 2004,
n. 64”;
3. Programma di Sviluppo Rurale della Toscana 2007-2013, Misura
214.b2 “Conservazione delle risorse genetiche vegetali per la
salvaguardia della biodiversità”;
4. Delibera Giunta Regionale 19 dicembre 2011, n. 1153 “L.R.
16/11/2004, n. 64 Tutela e valorizzazione del patrimonio di razze e
varietà locali di interesse agrario, zootecnico e forestale - PSR
Toscana 2007/2013 versione 8 - azione 214b2 Conservazione delle
risorse genetiche vegetali per la salvaguardia della biodiversità Individuazione del beneficiario”;
5. Delibera Giunta Regionale 2 luglio 2012, n. 582 “Direttive applicative
della misura "Pagamenti agroambientali" (art. 36, a, iv/ art. 39.5 Reg.
(CE) 1698/05) - Sottomisura 214 b "Conservazione delle risorse
genetiche" - azione b.2 Conservazione delle risorse genetiche vegetali
per la salvaguardia della biodiversità (codice 214 b2)” e Delibera
Giunta Regionale 22 ottobre 2012, n. 920 “Direttive applicative della
misura "Pagamenti agroambientali" (art. 36, a, iv/ art. 39.5 Reg. (CE)
1698/05) - Sottomisura 214 b "Conservazione delle risorse genetiche"
- azione b.2 Conservazione delle risorse genetiche vegetali per la
salvaguardia della biodiversità (codice 214 b2)”;
6. Decreto Dirigente 20 luglio 2012, n. 3151 “Procedure attuative della
misura Pagamenti agro-ambientali (art. 36, a, iv/art.39 Reg.
12
(CE)1698/05) Sottomisura 214 b Conservazione delle risorse
genetiche b2 Conservazione delle risorse genetiche vegetali per la
salvaguardia della biodiversità (codice 214 b2)” e Decreto Dirigente 26
luglio 2012, n. 3243 “Procedure attuative della misura Pagamenti
agro-ambientali (art. 36, a, iv/art. 39 Reg. (CE)1698/05) Sottomisura
214 b Conservazione delle risorse genetiche b2 Conservazione delle
risorse genetiche vegetali per la salvaguardia della biodiversità
(codice 214 b2) di cui al Decreto Dirigente n. 3151 del 20/07/2012:
correzione errore materiale”;
7. Delibera Giunta Regionale del 2 luglio 2012, n. 581 “PSR 2007-2013.
Disposizioni regionali in materia di inadempienze riscontrate
nell`ambito del Reg. CE 1698/2005 sul sostegno allo sviluppo rurale
da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale.
Modifiche ed integrazioni alla Delibera di Giunta Regionale n.
829/2011”.
3. Termini e definizioni
Visita di controllo = esame mirato a stabilire se le attività svolte e i risultati
ottenuti sono in accordo con quanto stabilito all’interno della convenzioni
stipulate tra Regione Toscana o Enti ad essa collegati e il CC.
Inadempienza = inosservanza o mancata esecuzione di un obbligo della
prestazione la cui veridicità può essere dimostrata sulla base di fatti acquisiti
a seguito di osservazioni, misurazioni, prove o altri mezzi.
Azione correttiva = azione intrapresa per ogni varietà conservata e per ogni
inadempienza rilevata sulla stessa varietà, al fine di eliminare le cause delle
inadempienze stesse. Le azioni correttive per i CC e le Sezioni sono previste
dalla Delibera Giunta Regionale del 2 luglio 2012, n. 581 “PSR 2007-2013.
Disposizioni regionali in materia di inadempienze riscontrate nell`ambito del
Reg. CE 1698/2005 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo
Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale. Modifiche ed integrazioni alla
Delibera di Giunta Regionale n. 829/2011” e sono le seguenti: richiamo,
diffida e revoca della convenzione.
4. Responsabilità
4.1 Addetti alle visite di controllo
Gli addetti alle visite di controllo presso i CC o presso le Sezioni
possono essere funzionari di Agricola Alberese srl, TERRE REGIONALI
TOSCANE o Agronomi liberi professionisti o qualsiasi altra figura esperta per
materia incaricata appositamente da Agricola Alberese srl.
5. Modalità operative
5.1 Generalità
Le visite di controllo vengono svolte annualmente sul 100% dei CC e
delle Sezioni, per controllare che venga rispettato quanto previsto dalla
convenzione sottoscritta, con ARSIA fino al 31/12/2010, con Regione
Toscana e con AZIENDA REGIONALE AGRICOLA ALBERESE
successivamente e con TERRE REGIONALI TOSCANE attualmente, e che
vengano applicate le prescrizioni tecniche relative.
13
5.2 Visite di controllo
5.2.1 Premessa
Le visite di controllo richiedono una programmazione generale,
un’esecuzione a fronte di modalità operative predefinite ed una
documentazione dei rilievi emersi in modo da garantire la corretta
informazione sugli esiti dei controlli stessi a Agricola Alberese srl.
I suddetti aspetti sono dettagliatamente descritti nei successivi
paragrafi.
5.2.2 Programmazione delle visite di controllo
La programmazione delle visite di controllo sui CC e sulle Sezioni
viene effettuata, con cadenza annuale.
Nel definire il periodo previsto per la visita presso ciascun CC e
Sezione, viene tenuto conto del tipo di specie e di varietà conservata, in
modo da effettuare le visite in corrispondenza dei periodi più critici per la
corretta conservazione delle varietà locali interessate, garantendo comunque
almeno una visita all’anno per ciascun CC e Sezione.
Il programma delle visite così predisposto viene comunicato
dall’Amministratore agli addetti alle visite che dovranno attenersi a quanto
stabilito.
Il programma viene costantemente aggiornato da un funzionario
competente in modo tale da consentire la valutazione sullo stato di
avanzamento del programma ed evidenziare l’eventuale necessità di
revisione dello stesso, attraverso riunioni con i tecnici, incontri di
aggiornamento degli stessi, ecc.
5.2.3 Azioni correttive
Qualora nella propria attività di controllo Agricola Alberese srl riscontri
delle inadempienze relative al rispetto delle prescrizioni previste dalle
convenzioni effettua, per ogni varietà conservata e per ogni inadempienza
rilevata, le seguenti comunicazioni per iscritto:
- Richiamo: col quale si invita il CC o la Sezione della Banca a
intervenire con un’azione correttiva per il corretto svolgimento dell’attività. La
verifica dell’azione correttiva è svolta alla prima visita aziendale effettuata da
Agricola Alberese srl o dai suoi incaricati. Il mancato rispetto del richiamo
comporta l’emissione di un provvedimento più rilevante chiamato “diffida”;
- Diffida: non determina ulteriori conseguenze al suo rilievo a
condizione che l’azione correttiva venga fatta entro i termini indicati. La
verifica effettuata da Agricola Alberese srl o dai suoi incaricati è svolta nei
tempi previsti dalla diffida stessa. Il mancato rispetto della diffida comporta la
revoca della convenzione in atto con Agricola Alberese srl.
La possibilità di avere più di un richiamo o di una diffida è data o dalla
rilevazione di inadempienze relative a diverse varietà conservate o dalla
rilevazione di più inadempienze relative al mancato rispetto di diverse
prescrizioni sulla stessa varietà conservata.
14
5.2.4 Verbali delle visite di controllo
Tutte le carenze riscontrate nella visita aziendale, sia presso i CC
che presso le Sezioni, vengono annotate contestualmente alla loro
rilevazione sugli appositi Verbali allegati alla presente procedura (All. 1 e All.
2). Su di essi il tecnico incaricato del controllo descrive l’irregolarità
riscontrata, appone la propria firma e richiede la firma del personale coinvolto
nella visita per presa visione del rilievo stesso. In ogni caso, qualora
l’operatore non concordi con il rilievo formulato, può riportare le proprie
riserve sullo stesso Verbale, nello spazio detto “Note per Agricola Alberese
srl”.
Oltre a compilare il verbale, l’addetto al controllo può annotare
qualunque altra informazione ritenga necessaria.
Al termine della visita una copia del verbale viene consegnata al CC
o al responsabile della Sezione o a chi per loro.
I verbali vengono quindi consegnati ad Agricola Alberese srl con
lettera di trasmissione (interna se l’incaricato è un funzionario dell’azienda) e
analizzati dall’Amministratore in modo da predisporre le eventuali richieste di
azione correttiva; nel corso di tale analisi, vengono valutate anche le
eventuali riserve formulate nello spazio “note” da parte del tecnico incaricato
dei controlli.
L’archiviazione del verbale di visita avviene a cura di Agricola
Alberese srl, il verbale è inserito nel relativo fascicolo del CC o della Sezione,
conservato presso Agricola Alberese srl e utilizzato ai fini delle esigenze di
controllo propedeutico all’emissione delle liquidazioni.
6. Calcolo delle riduzioni dei compensi previsti dalla Delibera Giunta
Regionale 2 luglio 2012, n. 582
Le eventuali riduzioni dei rimborsi spesa previsti dalla Delibera Giunta
Regionale 2 luglio 2012, n. 582, sono imputabili al montante totale spettante
al beneficiario.
6.1 Rispetto degli impegni assunti per la salvaguardia della biodiversità di
interesse agricolo, vegetale.
I controlli presso i CC e le Sezioni della Banca Regionale del Germoplasma
sono svolti da Agricola Alberese srl o dai suoi incaricati sul 100% dei
beneficiari della misura e sono volti a verificare il corretto svolgimento delle
attività previste all’interno delle convenzioni e l’applicazione delle norme
tecniche in esse contenute.
DETERMINAZIONE DEL LIVELLO DELLE INADEMPIENZE
GRAVITA’
Richiami
Diffide
Numero
15
Livello di inadempienza
Bassa: presenza di 1 o più richiami (in assenza di diffide)
Media: presenza di 1 diffida
Alta: presenza di 2 o più diffide
ENTITA’
Numero di varietà sulle quali sono state
inadempienze
Livello di inadempienza
Bassa: inadempienze rilevate solo su 1 varietà
Media: inadempienze rilevate su 2 varietà
Alta: inadempienze rilevate su 3 o più varietà
1
3
5
Numero
rilevate
le
1
3
5
DURATA
Livello di inadempienza
Media*
3
* non disponendo di elementi per quantificare la durata si considera che
questo parametro abbia un livello medio in tutti i casi di rilevazione di
inadempienza.
Una volta quantificati i livelli dei tre indici di verifica si procede alla
somma degli stessi e si calcola la media aritmetica per ottenere un
unico punteggio medio, arrotondando al secondo decimale per difetto o
per eccesso. Quindi si procede ad identificare la percentuale di
riduzione da applicare al montante totale spettante al beneficiario.
punteggio
1,00 <= x < 3,00
3,00 <= x < 4,00
x => 4,00
riduzioni
5%
25%
50%
16
Allegato A2: bozza di domanda di partecipazione,
(reperibile sul sito della Tenuta di Alberese – www.alberese.com e su ARTEA/Banca della
Terra – www.artea.toscana.it/Banca della Terra).
Bozza domanda di partecipazione
Alla c. a. Dott. Claudio del Re
Amministratore Unico
Agricola Alberese srl
Strada del Mare, 25
Loc. Spergolaia
58100 Alberese – Grosseto
Il/la sottoscritto/a
Cognome
Nome
Nato/a il
Residente in Via/Piazza
Località
Comune
Domiciliato in Via/Piazza
A
Prov.
n.
CAP
Provincia
(se diverso dalla residenza; in caso di Studio Professionale Associato è la sede dello Studio)
Località
Comune
Tel
e-mail
Cod. fiscale
CAP
Provincia
Fax
Cell
Partita IVA
(in caso di Studio Professionale Associato è la partita IVA dello Studio)
Chiede (*) di essere ammesso alla procedura di formazione di un elenco di esperti per un
eventuale affidamento di incarico professionale relativo ad attività di supporto tecnico e
verifica delle attività dei coltivatori custodi impegnati nella conservazione di varietà locali ai
sensi della Delibera G.R. 159/2008, punto 2.5.
A tal fine, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, consapevole delle sanzioni penali
di cui all’art. 76 del predetto D.P.R. per dichiarazioni mendaci, falsità in atti ed uso di atti
falsi, sotto la propria responsabilità
- (*) Nel caso di Studio Professionale Associato chiede in nome e per conto dello Studio (Denominazione
Studio):
DICHIARA QUANTO SEGUE:
- di essere cittadino italiano ovvero di essere cittadino di uno dei seguenti paesi
dell’Unione Europea
- di godere dei diritti civili e politici;
- di avere adeguata conoscenza della lingua italiana parlata e scritta (per i candidati di
nazionalità straniera);
- la non sussistenza di cause ostative ad assumere incarichi esterni per conto di Pubbliche
Amministrazioni;
- di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso a
proprio carico;
17
- di essersi laureato/a in
presso l'Università degli studi di
in data
con la votazione di
- di essere iscritto/a al n
dell'Albo dell'Ordine dei Dottori Agronomi
e Dottori Forestali della Provincia di
- che l’indirizzo presso il quale potrà essere fatta pervenire ogni eventuale comunicazione
è il seguente:
Via/Piazza
n.
Località
CAP
Comune
Provincia
Tel
Fax
Cell
e-mail
- di attestare il possesso dei requisiti di alta specializzazione di cui all’avviso attraverso la
compilazione del curriculum formativo e professionale.
Dichiara infine:
- che i dati anagrafici e le dichiarazioni relative ai propri attestati, titoli e esperienze di cui al
curriculum allegato corrispondono al vero;
- di essere consapevole che l’inoltro della presente domanda ha valenza di piena
accettazione delle condizioni riportate nell’Avviso pubblico di cui sopra.
- di essere consapevole, ai fini della partecipazione alla presente procedura, delle
responsabilità penali cui può andare incontro nel caso di affermazioni mendaci ai sensi
degli art. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000.
Il/la sottoscritto/a autorizza il trattamento dei dati personali comunicati unicamente per le
finalità per la quale vengono rilasciati, ai sensi dell’articolo 13 del Decreto Legislativo 30
giugno 2003, n. 196.
Data
FIRMA
18
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
690 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content