close

Enter

Log in using OpenID

Clicca qui - Assobiomedica

embedDownload
STUDI
NUMERO 28 - APRILE 2014
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE
STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
DATI 2013 E ANNI PRECEDENTI
CENTRO STUDI
A cura di:
• Andrea Guglieri
Centro Studi Assobiomedica - CSA
Centro Studi intitolato a Ernesto Veronesi
Direttore: Paolo Gazzaniga
INDICE
INTRODUZIONE 2
TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE
6
1.
2.
Il quadro generale
Il fenomeno misurato a livello locale
6
13
SINTESI E CONCLUSIONI
16
ALLEGATO 1 - ASPETTI METODOLOGICI
19
ALLEGATO 2 - TABELLE E GRAFICI DSO PER REGIONE (1990-2013)
22
ALLEGATO 3 - TABELLE DSO PER ENTE PUBBLICO (DICEMBRE 2013)
64
ALLEGATO 4 - TABELLE DSO PER ENTE PRIVATO (DICEMBRE 2013)
72
PUBBLICAZIONI DEL CENTRO STUDI ASSOBIOMEDICA
79
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
INTRODUZIONE
In questo lavoro viene fatto il punto sui tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie
pubbliche e private, aggiornato a dicembre 2013. Analoghi lavori sono stati pubblicati dal Centro Studi Assobiomedica a partire dai primi anni ’90. Il presente rapporto
offre pertanto l’occasione per ricordare velocemente come il fenomeno dei ritardati
pagamenti abbia attraversato, caratterizzandola, la storia del nostro Servizio sanitario
nazionale (SSN). E questo partendo da una semplice domanda: cos’è cambiato nel
corso di tutti questi anni?
Da un certo punto di vista i cambiamenti in questi 25 anni sono stati numerosi e importanti. Innanzitutto pensiamo alle grandi novità introdotte dalla Riforma, di cui ai decreti
legislativi n.502/92 e n.517/93, che hanno attribuito agli enti sanitari locali personalità giuridica e dunque autonomia patrimoniale e gestionale, e che si sono tradotte in
rizonizzazioni delle competenze e delle responsabilità sui debiti sanitari che sono poi
andate avanti per diversi anni. L’effetto che queste rizonizzazioni ebbero sui tempi di
pagamento fu deleterio: a livello nazionale, i DSO1 (minimo e massimo) dell’epoca, già
alti, aumentarono ulteriormente nei due anni successivi, passando dai 264-320 giorni
del 1991 ai 301-340 giorni del 1994 e ai 313-359 giorni del 1995.
Quelli furono altresì gli anni in cui Assobiomedica profuse il massimo sforzo nel portare
tale problema a conoscenza della Commissione europea, affinché vedesse la luce una
direttiva tesa appunto a disincentivare il sistematico ricorso a pagamenti ritardati. Gli
sforzi, seppur dopo diversi anni, furono premiati e nel 1998 la Commissione europea
presentò una prima proposta di direttiva al Parlamento e al Consiglio della Comunità
europea; ebbe così inizio un lungo e travagliato iter procedurale nel quale sono susseguite richieste di emendamento e conseguenti modifiche al testo iniziale da parte della
Commissione fino a che nel 2000 il Parlamento europeo licenziò definitivamente la
direttiva obbligando gli Stati membri a recepirla entro l'8 agosto 2002; in Italia la direttiva in questione venne recepita con il decreto legislativo n. 231 del 9 ottobre 2002.
Ora, sebbene l’Italia fosse uno dei pochi paesi in cui esisteva una precedente norma
contro i ritardati pagamenti (di cui alla legge n.833/78 che istituiva il Servizio sanitario
nazionale, SSN), tale provvedimento rappresentò certamente un fatto importante. Questo di principio, perché sul piano pratico invece la direttiva nel nostro Paese non portò
a miglioramenti della situazione.
Nel 2002, sempre a livello nazionale, i DSO minimo e massimo misuravano rispettivamente 302 e 336 giorni; negli anni successivi (quelli appunto dell’entrata in vigore della
direttiva in Italia) i DSO non scesero mai sotto quota 300 giorni e anzi aumentarono
fino a raggiungere il picco nel 2006 quando fecero segnare 331 (di minimo) e 372
giorni (di massimo).
A livello regionale, dal 1990 agli anni 2000, aumentò altresì il divario tra le regioni
“virtuose” e quelle con le performance peggiori: a dicembre 1990 i DSO più elevati
erano quelli di Calabria (495), Campania (482), Puglia (467) e Lazio (424); i più bassi
quelli di Valle D’Aosta (80), Trentino (119) e Piemonte (154); a dicembre 2006 (l’annus
horribilis), i DSO più elevati risultavano essere quelli di Molise (912), Campania (837),
Puglia (527), Calabria (488), Emilia Romagna (441) e Lazio (416), contro i più bassi
di Trentino (85), Friuli V.G. (96) e Valle D’Aosta (101).
1.
2
Days sales outstanding.
A livello locale, tra la fine degli anni ’90 e la prima metà degli anni 2000, si assistette ai
primi casi di acclarato dissesto di enti sanitari: prima quello dell’Azienda universitaria
Policlinico Umberto I° di Roma2, poi quello dell’Istituto Ordine Mauriziano di Torino3.
Casi differenti tra loro ma che, come apparì subito chiaro, erano purtroppo destinati a
non rimanere gli unici nel loro genere. Nel 2011, infatti, è toccato all’Ospedale San
Raffaele - uno dei centro di eccellenza della Sanità privata lombarda - dichiarare default.
Nel 2013 è stata poi la volta dell’Ospedale Miulli (Ente privato convenzionato della
Regione Puglia), attualmente soggetto a concordato preventivo4 e a rischio di fallimento
in caso di mancata accettazione da parte dei creditori del piano di saldo del pregresso.
Dal 2000 al 2004 il debito sanitario delle regioni crebbe del 44% e questo spinse
a realizzare tra il 2003 e il 2006 le prime operazioni di cartolarizzazione di crediti
commerciali vantati da fornitori della Sanità pubblica, prima nel Lazio e poi in Abruzzo,
Piemonte, Campania, Sicilia.
A dare il via a queste iniziative fu l’operazione “Atlantide” - promossa da Assobiomedica in collaborazione con UBS Investment Bank - finalizzata nel luglio 2004 quando la
Società Atlantide Finance emise obbligazioni ABS (“asset-back securities”) con scadenza quinquennale per un valore complessivo pari a 518 milioni di euro. Questa prima
operazione venne accolta con grande interesse a livello internazionale da parte degli
operatori finanziari (i titoli sono stati distribuiti in Italia, Germania, Benelux, Regno Unito, Francia) e fu proprio questa profondità del mercato dei capitali ad aprire la strada
a nuove operazioni similari anche in altre regioni.
A conti fatti le operazioni in questione si rivelarono, nell’immediato, un’efficiente soluzione finanziaria:
• alle
regioni consentirono di rimodulare le scadenze (a breve) del debito verso
i fornitori secondo un profilo di ammortamento (a medio termine) più consono
ai flussi finanziari, di cui al proprio bilancio pluriennale di previsione; in sintesi
ammorbidì l’impatto dei debiti accumulati sul fabbisogno di cassa, rateizzandone
nel medio periodo il pagamento e contenendone il costo finanziario, evitando
così che il problema scoppiasse tra le loro mani;
• alle imprese fornitrici consentì di vendere pro-soluto tutti i crediti per fatture emes-
se verso le aziende sanitarie delle regioni in questione fino a una certa data - ad
esempio, con l’operazione Atlantide nel Lazio il DSO medio della regione passò
dai 664 giorni del dato di giugno ai 324 giorni del dato di agosto - a costi inferiori all’1% del capitale e dunque a condizioni competitive rispetto a soluzioni
alternative e più tradizionali; infatti, attraverso queste operazioni i crediti delle
imprese vennero offerti sul mercato internazionale dei capitali sfruttando direttamente il merito di credito delle regioni interessate e senza passare per alcun finanziatore intermedio (evitando così l’aggravio di costo che altrimenti si sarebbe
dovuto sostenere).
2.
Decreto legge n.431/1999, convertito con legge n.453/1999.
3.
Decreto legge n.277/2004, convertito con legge n.4/2005.
4.
Il concordato preventivo disposto dal Tribunale Fallimentare di Bari prevede il pagamento dei creditori chirografari nella misura del 35,9% di tutti i crediti congelati al 14
aprile 2013 entro il 31 dicembre 2018. Tale proposta sarà oggetto di votazione in
occasione dell’apposita Adunanza dei fornitori fissata per il 19 giugno 2014.
3
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Dove invece queste operazioni fallirono miseramente fu nel traghettare il sistema da
una situazione di “quasi bancarotta” (aggredendo gran parte dello stock di debito accumulato5) a una di progressiva normalizzazione dei tempi di pagamento dei debiti
correnti. Terminata anche l’ultima operazione di questo tipo, infatti, in quelle stesse
regioni dove vennero realizzate, lo stock del debito riprese a salire e con esso i DSO.
Arriviamo così al 2010, anno in cui la Commissione europea ha modificato la precedente direttiva sui ritardati pagamenti apportando le seguenti variazioni in termini di
giorni di pagamento e interessi di mora.
Figura 1 - Norme contro i ritardati pagamenti
Direttiva 2000/35/CE
approvata in giugno 2000
Direttiva 2010/26/CE
approvata in ottobre 2010
DLgs n. 231/2002
Recepimento entro due anni
30 gg. tasso BCE + 7 punti%
60 gg. Amministrazioni Pubbliche
tasso BCE + 8 punti%
Condizioni derogabili
Condizioni non derogabili
Mora automatica
Mora automatica
Nessuna distinzione pubblico/privato
Distinzione pubblico/privato
Il paradosso fu che sempre quell’anno, il Legislatore italiano introdusse una norma
che negava, di fatto, un diritto fondamentale delle imprese fornitrici della Sanità pubblica (art. 1 comma 89 della legge 191/2009 - Finanziaria 2010), impedendo di
intraprendere o proseguire pignoramenti nei confronti delle aziende sanitarie locali
e ospedaliere, e limitando la maturazione degli interessi a quelli legali di cui all’art.
1284 del codice civile (1% annuo a far data dal 1° gennaio 2010), salvo eventuali
accordi fra le parti per tassi inferiori.
La norma in questione presentava evidenti e gravissimi profili di illegittimità rispetto
all’ordinamento sia costituzionale sia comunitario e riguardava i crediti verso le aziende sanitarie e ospedaliere delle regioni che avevano sottoscritto “Piani di rientro dai
disavanzi sanitari“ ai sensi dell’art. 1, comma 180 della legge 30 dicembre 2004
n. 311, vale a dire quelle che erano le peggiori pagatrici (Calabria, Campania,
Lazio, Molise e Abruzzo). La Corte Costituzionale nel 2013 ha bocciato tale divieto6,
ma nel frattempo il danno era stato arrecato.
Arriviamo così al 2012, anno in cui la nuova direttiva europea contro i ritardati pagamenti è stata recepita dall’Italia con decreto legislativo n.192.
5.
Solo nel Lazio, tra il 2004 e il 2006 vennero cartolarizzati crediti per un importo
complessivo pari a 2,3 miliardi di euro.
6.
Sentenza n.186/2013.
4
Infine, vanno citati i decreti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2012
n.152 con cui il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha definito:
1) la procedura di certificazione del credito per regioni, enti locali ed enti dei Servizi sanitari regionali;
2) la procedura per le compensazioni fiscali;
3) le modalità di intervento del Fondo di garanzia per le piccole medie imprese
italiane (PMI);
e soprattutto gli ultimi provvedimenti cosiddetti “sblocca-debiti” adottati nel corso del
2013.
Senza anticipare troppo quanto illustrato e argomentato nelle pagine successive di
questo lavoro, alla luce di tutto quanto è stato detto sopra, viene immediato fare due
considerazioni di segno opposto.
Quale nota positiva, occorre riconoscere che c’è stato un crescendo di attenzione e
di interventi tesi a ridurre i tempi medi di pagamento della P.A. con una particolare
accelerazione proprio negli ultimi dodici mesi.
Quale nota invece negativa, va detto che purtroppo l’efficacia di tali interventi è stata
finora modesta soprattutto in determinate regioni e realtà locali.
5
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
TEMPI MEDI DI PAGAMENTO
DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE
1.
IL QUADRO GENERALE
I dati 2013 mostrano un generale miglioramento dei tempi di pagamento dovuti
sostanzialmente all’entrata in vigore decreto legge n.35/20137 con cui lo Stato ha
stanziato anticipazioni di liquidità verso le regioni per un valore compressivo di 47,5
miliardi di euro, di cui 14 miliardi (5 miliardi per il 2013 e 9 miliardi per il 2014)
destinati al saldo di debiti sanitari cumulati al 31 dicembre 2012.
Il decreto legge si poneva un duplice obiettivo:
• quantificare l’esatto ammontare del debito pubblico (compresi debiti sanitari);
• saldare parzialmente quanto dovuto ai fornitori per debiti cumulati al 31/12/12.
Tale misura, se certamente ha prodotto risultati in termini di riduzione dei tempi di
pagamento, non si può dire che abbia portato a quantificare il debito pubblico che
resta tutt’oggi stimato più che realmente certificato.
Entriamo ora in dettaglio su quanto è previsto dal decreto e sui risultati da esso prodotti in termini di riduzione del debito cumulato in ambito sanitario.
Come anticipato il decreto legge ha messo a disposizione delle regioni un totale di 14
miliardi di euro per il biennio 2013-2014 per il saldo dei debiti pregressi.
Con successivo decreto legge n.102/20138 per quanto riguarda gli enti del Servizio sanitario nazionale, l’erogazione delle somme messe a disposizione è stata così
rimodulata:
• da 5 a circa 7,5 miliardi di euro per il 2013;
• da 9 a 6,5 miliardi di euro per il 2014.
I 6,5 miliardi di euro destinati al 2014, saranno oggetto di ripartizione ed erogazione con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) attese nel mese di
aprile.
In sintesi nella successiva tabella sono riportate le somme erogate alle regioni con i
relativi saldi per tutti i debiti sanitari (compresi quelli relativi a forniture di dispositivi
medici).
7.
«Pagamento Debiti P.A.» - G.U. del 7 giugno 2013 n.132.
8.
«IMU» - G.U. del 31 agosto 2013 n.66.
6
Tabella 1 - Erogazioni e saldo fornitori sanitari ex decreti n.35/2013 e n.102/2013
Regione
D.L. 35/2013
Abruzzo D.L 102/2013
Totale Erogato
Debiti saldati
al 20/01/14
174.009.000
174.009.000
174.009.000
89.750.000
89.750.000
72.849.556
Basilicata
Bolzano
Calabria
Campania 531.970.000
425.576.000
957.546.000
957.546.000
Emilia Romagna
447.980.000
358.384.000
806.364.000
806.364.000
Lazio 832.052.000
665.641.600
1.497.693.600
1.497.693.600
Liguria
81.833.000
65.466.400
147.299.400
147.299.400
FVG
Lombardia
Marche
Molise 44.285.000
44.285.000
43.242.184
Piemonte
803.724.000
642.979.200
1.446.703.200
1.446.703.200
Puglia
185.975.000
148.780.000
334.755.000
334.755.000
230.753.000
184.602.400
415.355.400
415.355.400
17.222.000
17.222.000
17.222.000
Veneto
777.231.000
777.231.000
777.231.000
Totale
4.216.784.000
6.708.213.600
6.690.270.340
Sardegna
Sicilia Toscana
Trento
Umbria
Valle d’Aosta
2.491.429.600
Fonte: Ministero dell’Economia e delle Finanze – sito web aggiornamento al 20/01/14
Analizzando i dati sopra riportati si può notare come dei 7,5 miliardi messi a disposizione dallo Stato per l’anno 2013, solo 6,79 miliardi siano stati richiesti dalle regioni
(diverse di queste hanno infatti rinunciato a tale possibilità).
Il perché di tutto ciò è facilmente spiegabile.
Le anticipazioni di liquidità statali sono di fatto prestiti che le regioni avranno l’obbligo di restituire (in 30 anni), al MEF, per l’intero capitale con un tasso di interesse
annuo del 3,3%.
Questo ha fatto sì che più regioni, fatti i propri calcoli di convenienza, abbiano preferito non aggravare ulteriormente i propri bilanci accollandosi un mutuo trentennale
che sarebbe certo servito a breve per saldare i propri debiti pregressi, ma avrebbe
richiesto una precisa copertura finanziaria nei rispettivi bilanci.
9.
I restanti 770 milioni circa potranno essere ulteriormente ripartiti tra le regioni che ne
facessero ulteriore richiesta.
7
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
In prospettiva e per i motivi sopra citati, è verosimile che, per gli ulteriori fondi messi
a disposizione dallo Stato (6,5 miliardi di euro per il 2014), saranno ancora meno le
regioni che ne faranno richiesta.
E che dire in merito alla quantificazione del debito, ovvero l’altro obiettivo a cui mirava il decreto legge n.35?
Prima dell’emanazione del decreto in questione non si disponeva di un dato preciso
che indicasse l’entità di tale debito, né quella complessiva né quella riferita alla Sanità: si stimava che lo Stato avesse un debito complessivo di 100-12010 miliardi di euro
di cui circa 40-45 miliardi riferiti al debito sanitario.
Al fine di fare chiarezza, il Governo Letta, con il decreto legge n.35/2013, aveva
appunto previsto un’apposita ricognizione di tutti i debiti cumulati al 31/12/12, seppure fatta eccezione per i debiti:
• oggetto di contestazione;
• sconosciuti;
• relativi a interessi per ritardati pagamenti.
La ricognizione poggiava sull’obbligo per ciascun ente di registrazione e riversamento, su una piattaforma ad hoc predisposta dal MEF, del rispettivo debito cumulato.
Il temine ultimo per l’adempimento era stato fissato per il 14 settembre del 2013.
Nonostante fossero state previste pesanti sanzioni pecuniarie in caso di mancato
adempimento, secondo gli ultimi dati disponibili, i dati riversati sulla piattaforma MEF
riguarderebbero solo 13.500 amministrazioni su un totale di 22.000 circa (per un
censimento complessivo di soli 3 miliardi di euro)11.
I dubbi riguardo all’entità del debito pubblico pertanto permangono.
Premesso tutto questo, si ricorda che dal 2013 è in vigore la nuova normativa che
recepisce l'ultima direttiva europea sui ritardati pagamenti (Decreto Legge n.192 del
2012).
In sintesi, si riporta quanto è previsto dal decreto in relazione ai contratti tra imprese
e Pubblica amministrazione (PA):
• la nuova disciplina si applica solo alle transazioni commerciali concluse a partire
dal 1° gennaio 2013 (transazioni commerciali da intendersi come gare aggiudicate). Le transazioni concluse precedentemente al 1° gennaio 2013 continueranno ad essere disciplinate secondo il decreto n.231/2002;
• in caso di mancato pagamento entro i termini stabiliti (60 giorni inderogabili per
la PA), il debitore è tenuto a corrispondere interessi a un tasso che non può essere
inferiore al tasso BCE maggiorato di 8 punti percentuali;
• si considerano gravemente inique, senza possibilità di prova contraria, la clau-
sola che esclude l’applicazione di interessi di mora e - nei rapporti tra imprese e
PA - la clausola avente oggetto la predeterminazione o la modifica della data di
ricevimento della fattura;
• si presume gravemente iniqua, con la possibilità di prova contraria, la clausola
che esclude il risarcimento per i costi di recupero.
10. Fonte: Corte dei Conti, 2012.
11. Fonte: Il Sole 24 Ore n.328 pag. 8 del 29 novembre 2013.
8
Assobiomedica nel corso del 2013 ha condotto una survey per misurare l’impatto della direttiva europea sui ritardati pagamenti. In sostanza, è stato chiesto alle imprese
quanto avessero effettivamente incassato da gare che esse si fossero aggiudicate a
partire dal 1° gennaio 2013. É risultato che solo il 35% di quanto dovuto era stato
effettivamente incassato (entro i termini di legge). Se poi ipotizzassimo che ad aver
rispettato tali termini siano stati in gran parte quegli enti che già prima dell’introduzione della nuova normativa pagavano regolarmente i rispettivi fornitori, dovremmo
concludere che finora l’efficacia della normativa in questione è stata modesta.
Grazie ai fondi stanziati con decreto legge n.35/2013, i tempi medi di pagamento,
nel settore dei dispositivi medici sono complessivamente calati toccando il minimo
storico degli ultimi 20 anni.
Dall’entrata in vigore del suddetto decreto (giugno 2013) alla fine dell’anno, a livello
nazionale i tempi medi di pagamento e lo scoperto complessivo sono diminuiti soltanto del 22% (rispettivamente -61 giorni e -1 miliardo di euro circa).
Ciononostante, i 60 giorni stabiliti dalla direttiva europea, restano un obiettivo lontano.
Grafico 1 - Tempi di pagamento in Italia negli ultimi 20 anni
400
350
300
250
200
150
100
50
DSO MIN.
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
1991
1990
0
DSO MAX
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
9
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
La Commissione europea ha recentemente richiesto all’Italia informazioni ufficiali sulla mancata applicazione della nuova direttiva europea in tema di ritardati pagamenti.
E ad oggi le argomentazioni12 (o meglio le interpretazioni della direttiva stessa)
addotte da Roma non sembrano poter evitare l’avvio della procedura di infrazione
contro il nostro Paese.
Tabella 2 - Impatto delle operazioni "sblocca-debiti"
Giugno 2013
Dicembre 2013
REGIONE
Stima
Scoperto
DSO
Stima
Scoperto
DSO
Var.
Scoperto
Var.
DSO
Abruzzo
105.645
186
81.303
137
-24.342
-48
Basilicata
24.797
144
25.365
143
569
-1
Calabria
458.205
946
394.321
832
-63.885
-114
Campania
715.523
585
553.216
456
-162.308
-130
Emilia Romagna
395.340
253
215.476
138
-179.864
-114
FVG
43.639
89
43.550
84
-89
-5
Lazio
564.460
327
506.753
293
-57.707
-33
Liguria
110.836
167
86.296
128
-24.540
-38
Lombardia
265.439
103
238.479
92
-26.960
-11
62.234
124
40.091
80
-22.142
-44
Molise
104.543
859
93.193
822
-11.350
-37
Piemonte
490.475
331
322.227
222
-168.248
-109
Puglia
356.028
292
240.739
204
-115.288
-87
Sardegna
100.420
215
79.876
160
-20.544
-55
Sicilia
241.304
234
236.444
237
-4.860
3
Toscana
336.263
257
262.703
193
-73.560
-65
Trentino A.A.
25.275
80
26.281
78
1.007
-2
Umbria
41.042
135
37.214
131
-3.828
-4
Marche
Valle d’Aosta
Veneto
Nazionale
3.442
73
3.797
72
355
-1
382.447
254
256.710
176
-125.736
-79
4.827.354
272
3.744.035
211
-1.083.319
-61
Valori di scoperto x 1.000euro
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
12. Il Governo italiano si è giustificato interpretando la direttiva in modo decisamente
“originale”, sostenendo che la direttiva darebbe alla Pubblica amministrazione la possibilità di scegliere tra il pagamento nei tempi previsti (30-60 giorni) e il pagamento
in ritardo con una mora dell’8% più il tasso d’interesse BCE. In realtà, la direttiva
europea non contempla la possibilità di scegliere tra queste due opzioni, ma impone
il pagamento entro 30-60 giorni e insieme prevede, in caso di mancato rispetto dei
tempi, l’applicazione del suddetto tasso di mora. (Fonte: ANSA del 20 marzo 2014
ore 13.01).
10
Nonostante quanto stanziato per il debito pregresso della Pubblica amministrazione,
i dati forniscono due conferme, entrambe negative.
La prima è che i tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche italiane
restano tra i più lunghi in Europa13.
La seconda è che il problema, analizzandolo sulla base dei dati regionali, continua
ad avere due facce: quella delle regioni i cui servizi sanitari comunque rimangono
in cronico e maggior disavanzo (Calabria, Molise, Campania, Lazio) e quella delle
regioni da cui sarebbe legittimo aspettarsi performance decisamente migliori (Piemonte, Toscana, Veneto, Emilia Romagna). Come termine di paragone per queste ultime,
infatti, ha senso richiamare il caso della Lombardia che nel giro di tre anni, dal 2008
al 2010, è riuscita ad abbattere il proprio DSO (che negli anni precedenti aveva toccato anche quota 373 giorni) stabilizzandolo intorno ai 90-100 giorni senza peraltro
far ricorso a prestiti statali; qui l’aver istituito una tesoreria centralizzata ha certamente aiutato, ma siamo convinti che a fare la differenza sia stata soprattutto la ferma
determinazione della Regione nel perseguire la normalizzazione dei pagamenti e nel
responsabilizzare di conseguenza i vertici delle proprie aziende sanitarie.
Sul modello lombardo, si sta ora muovendo la Regione Campania che, con decreto
regionale14, lo scorso anno ha definito modalità e tempi per la centralizzazione dei
propri pagamenti. Il suddetto decreto stabilisce la disciplina transitoria da applicare
al fine di completare e rendere effettiva la funzione di centrale unica dei pagamenti,
affidata in via ordinaria a So.Re.Sa. Quanto stabilito dal decreto è ad oggi in via di
implementazione e non totalmente a regime. Ciò obbliga a sospender ogni giudizio
e ad attendere la fine dell’anno per verificare se vi siano stati effettivi progressi conseguenti a tale centralizzazione.
13. Le statistiche sui tempi di pagamento da parte della PA negli altri paesi sono in realtà
lacunose; ciò premesso, l’ordine di grandezza dei tempi medi di pagamento è notoriamente quasi ovunque inferiore ai 60 giorni, a differenza che in Grecia, Italia e
Portogallo e Spagna dove l’ordine di grandezza dei ritardati pagamenti è di diverse
centinaia di giorni.
14. Decreto regionale n.90 del 9 agosto 2013.
11
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Figura 2 - Regioni soggette a piani di rientro o osservazione (dicembre 2013)
Piano di rientro con commissario
Piano di rientro senza commissario
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
Con riferimento alle otto regioni attualmente sottoposte a piano di rientro, si sottolinea
come soltanto Puglia, Campania e Abruzzo abbiano visto recentemente sbloccarsi le
spettanze residue, mentre per tutte le altre i Tavoli di monitoraggio ministeriali (ovvero
il Tavolo tecnico per la verifica degli adempimenti regionali e il Comitato permanente
per la verifica dei livelli essenziali di assistenza) hanno tenuto bloccata l’erogazione
delle risorse in questione nelle more degli interventi richiesti alle regioni interessate.
Tra le contestazioni mosse dai Tavoli a queste regioni troviamo: ritardi nella riconciliazione del debito, ritardi nella riorganizzazione e riqualificazione della rete dei
servizi, il mancato conferimento al capitolo sanitario da parte del bilancio regionale
di risorse correnti già trasferite dallo Stato.
Da quanto sopra si evince chiaramente come il problema dei ritardati pagamenti non
sia unicamente riconducibile a un problema di illiquidità. Quest’ultima esiste ed è
grave soprattutto in determinate realtà, ma si ha l’impressione che in molti casi esso
sia altresì in qualche misura un alibi con il quale tentare di coprire altre lacune, inefficienze e situazioni di comodo.
12
2.
IL FENOMENO MISURATO A LIVELLO LOCALE
I dati DSO per singolo ente evidenziano profonde differenze nei tempi medi di pagamento tra strutture sanitarie pubbliche, in taluni casi distanti solo pochi chilometri
l’una dall’altra.
La tabella 3 riporta i DSO migliori e peggiori fatti registrare all’interno di ciascuna
regione. Differenze di tale portata sollevano due ordini di problemi:
• a
livello locale, la verosimile insufficiente attenzione alla corretta gestione del
ciclo passivo di fatturazione;
• a
livello regionale, l’altrettanta verosimile inefficienza nel riparto dei fondi tra
aziende sanitarie, ripartizione che evidentemente in qualche misura non terrebbe
conto del reale fabbisogno.
Tabella 3 – I migliori e peggiori enti pagatori per regione (dicembre 2013)
Regioni
Enti che pagano
più celermente
DSO al Enti che pagano con
31.12.13 maggior ritardo
CALABRIA
Az. Ospedaliera
(B.M.M.) Reggio
Calabria
203 Az. Osp. Mater Domini
Catanzaro
1.260
CAMPANIA
Az. Osp. S. Giuseppe Moscati Avellino
132 Asl Napoli 1 Centro
1.086
LAZIO
Università Campus
Bio Medico Roma
145 Policlinico Universitario
Agostino Gemelli Roma
466
SICILIA
Asl Caltanisetta
103 Asl Enna
406
SARDEGNA
Asl 5 Oristano
PIEMONTE
Asl 2 Alba
141 Az. Osp. Maggiore della
Carità Novara
397
PUGLIA
Asl 1 Brindisi
139 Asl Foggia
394
TOSCANA
Asl 11 Empoli
116 Asl 5 Pisa
342
VENETO
Asl 7 Pieve di
Soligo
62 Asl 10 Veneto Orientale
S. Donà
312
UMBRIA
Az. Osp. di Perugia
68 Az. Osp. S. Maria Terni
217
LOMBARDIA
Asl Provincia di
Pavia
48 IRCCS Ospedale Policlinico S. Matteo Pavia
189
EMILIA
ROMAGNA
Az. Osp. Univ. Pol.
S. Orsola Malpighi
Bologna
83 Az. Osp. Univ. Arcispedale S. Anna Ferrara
180
ABRUZZO
Asl 4 Teramo
89 Asl 1 Avezzano - Sulmona - L’Aquila
178
FRIULI V. G.
Asl 4 Medio Friuli
Udine
56 Centro Riferimento Oncologico Pordenone
160
LIGURIA
Asl 1 Imperia
98 Asl 4 Chiavari
145
MARCHE
Az. Osp. Univ. Umberto I Lancisi Salesi
Ancona
64 Az Sanitaria Unica
Regionale Ancona
87 Asl 2 Olbia
DSO al
31.12.13
403
86
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
13
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Merita nuovamente una nota positiva il caso della Lombardia dove, come detto in
precedenza, il commitment da parte della Regione ormai da diversi anni sta facendo
la differenza. Questo è quanto emerge altresì dall’esame dei dati relativi ai migliori
enti pagatori: infatti, se escludiamo le strutture sanitarie pubbliche appartenenti alle
regioni a statuto speciale possiamo notare che tra i dieci migliori enti pagatori a livello nazionale tre sono appunto lombardi (tabella 4).
Tabella 4 - Ranking dei 10 migliori enti pagatori a livello nazionale (dicembre 2013)
Regione
Enti
DSO
LOMBARDIA
Asl Provincia di Pavia
48
FRIULI V. G.
Asl 4 Medio Friuli Udine
56
LOMBARDIA
Asl Città di Milano
59
FRIULI V. G.
I.R.C.C.S. Burlo Garofalo Trieste
60
TRENTINO A. A.
Az. Prov. per i Servizi Sanitari Trento
61
VENETO
Asl 7 Pieve di Soligo
62
MARCHE
Az. Osp. Univ. Umberto I Lancisi Salesi Ancona
64
MARCHE
Az. Osp. Ospedali Riuniti Marche Nord
67
UMBRIA
Az. Osp. di Perugia
68
LOMBARDIA
Az. Osp. Valtellina e Valchiavenna
68
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
Tra i peggiori troviamo invece numerosi enti calabresi e campani, nonché la Asl Unica
del Molise (tabella 5).
Tabella 5 - Ranking dei 10 peggiori enti pagatori a livello nazionale (dicembre 2013)
Regione
Enti
DSO
CALABRIA
Az. Osp. Mater Domini Catanzaro
1.260
CALABRIA
Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza
1.177
CAMPANIA
Asl Napoli 1 Centro
1.086
MOLISE
Azienda Sanitaria Reg.
916
CALABRIA
Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria
905
CALABRIA
Az. Osp. Pugliese - Ciaccio Catanzaro
831
CALABRIA
Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro
793
CAMPANIA
Az. Osp. S. Sebastiano di Caserta
774
CAMPANIA
Asl Salerno
741
CAMPANIA
Az. Osp. Cardarelli Napoli
709
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
Le tabelle 6 e 7 mostrano analoghe classifiche riferite a enti privati: in particolare
riguardo ai peggiori pagatori (tabella 7) va ricordato come in tali casi all’origine vi
possano essere problemi di mancati rimborsi per prestazioni non riconosciute dalle
regioni (come appunto per l’Ospedale Miulli).
14
Tabella 6 - Ranking dei 10 migliori enti privati pagatori a livello nazionale (dic. 2013)
Regione
Enti
DSO
LAZIO
ALLIANCE MEDICAL DIAGNOSTIC S.R.L.
26
LOMBARDIA
TOMA ADVANCED BIOMEDICAL ASSAYS S.P.A. - BUSTO ARSIZIO -
60
LOMBARDIA
CDI CENTRO DIAGNOSTICO ITALIANO S.P.A.
66
LOMBARDIA
C.A.M. CENTRO ANALISI MONZA SPA
88
TOSCANA
HC HOSPITAL CONSULTING SPA LOC GRASSINA
90
LOMBARDIA
DOMUS SALUTIS CONGREGAZIONE SUORE
- ANCELLE DELLA CARITA'
92
LAZIO
LAB. ANALISI CLIN. ALESSANDRINI SRL
101
PIEMONTE
PRESIDIO OSPEDALIERO OSPEDALE GRODENIGO
104
LOMBARDIA
CLINICA SAN CARLO CASA CURA PRIVATA
- PADERNO DUGNANO -
108
FRIULI
CASA DI CURA CITTA' DI UDINE SPA
108
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
Tabella 7 - Ranking dei 10 peggiori enti privati pagatori a livello nazionale (dic. 2013)
Regione
Enti
DSO
LAZIO
OSPEDALE GENERALE DI ZONA "SAN GIOVANNI CALIBITA"
1300
PUGLIA
OSPEDALE GENERALE REGIONALE F. MIULLI
1157
LAZIO
ISTITUTO ANALISI CLINICHE I.A.C. S.R.L. - OSTIA LIDO -
929
LAZIO
IDI IRCCS PROV. IT. CONGR. FIGLI DELL IMMACOLATA CONCEZIONE, PROV. IT. CONGR.FIGLI DELL IMM CONC OSP. S CARLO
DI NANCY, IDI IRCCS VILLA PAOLA
787
PUGLIA
CBH CITTA DI BARI HOSPITAL SPA
729
LAZIO
AURELIA 80 S.P.A.
660
LOMBARDIA
IRCCS CASA DI CURA MULTIMEDICA S.P.A.
607
LOMBARDIA
IRCCS S.GIOVANNI DI DIO - FBF
566
LOMBARDIA
POLICLINICO DI MONZA CASA DI CURA PRIVATA SPA, ISTITUTO
CLINICO SANTA RITA SPA.
548
LAZIO
CASA DI CURA VILLA BETANIA
545
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
15
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
SINTESI E CONCLUSIONI
I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche italiane anche nel 2013
restano tra i più lunghi in Europa.
Enormi risultano essere le differenze di performance nei pagamenti da parte delle
regioni e delle aziende sanitarie.
Come abbiamo visto, sarebbe semplicistico ricondurre tale situazione unicamente a
un problema di illiquidità da parte della PA, nel senso che questo problema certamente esiste, ma il perdurare dei ritardati pagamenti da parte delle strutture sanitarie
pubbliche è la risultante anche di un insieme di altri fattori individuati:
• nelle diffuse inefficienze gestionali interne alle strutture sanitarie pubbliche, con
riferimento ai flussi di cassa;
• nell’opacità amministrativa della PA;
• più in generale, nella poca o nulla efficacia delle norme introdotte dal Legislatore
nazionale per contrastare i ritardati pagamenti.
Con riferimento a quest’ultimo punto, in particolare, non si può certo dire che in Italia
manchino le norme; il punto è che queste finiscono per scontrarsi con i lunghi tempi
della giustizia civile per ottenere un decreto ingiuntivo, oppure in passato talvolta
sono state “sterilizzate” da altri provvedimenti di senso opposto, oppure assoggettate
a limitazioni che ne hanno ridotto l’efficacia.
In questo quadro, sebbene l’ammontare di debito sia verosimilmente elevato, il nocciolo della questione non è unicamente riconducibile all’ordine di grandezza del
debito, ma altresì al grado di incertezza che da sempre circonda questo dato soprattutto in determinate realtà quali ad esempio la Regione Calabria e l’Asl Napoli 1;
un’incertezza che, per diverse ragioni, non dovrebbe essere ammissibile, che finisce
inevitabilmente per contagiare di approssimazione qualsivoglia ipotesi di intervento
e piano di rientro, e che soprattutto lascia intendere che non ci sia alcuna effettiva
volontà di tenere adeguatamente sotto controllo la situazione.
Tra le misure utili che ipotizziamo di mettere in campo si citano le seguenti:
• procedere
a prossime emissioni di titoli obbligazionari da parte dello Stato e
delle regioni maggiormente indebitate;
• realizzare un programma di graduale, massiccia dismissione di partecipazioni
azionarie detenute dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, da cui trarre la
liquidità per acquistare a propria volta titoli obbligazionari regionali;
• realizzare analoghi programmi di graduale, e anche in questo caso massiccia,
dismissione del patrimonio pubblico in capo alle varie regioni, il cui ricavato sia
destinato, almeno in parte e in misura minima predefinita, al rimborso del debito
verso i fornitori e delle obbligazioni regionali di cui al primo punto;
• realizzare una riforma delle procedure legali di recupero credito.
Quest’ultimo punto merita un approfondimento. Infatti, come già più volte sottolineato,
uno dei motivi per cui in Italia le norme contro i ritardati pagamenti spesso sono disattese è riconducibile ai tempi della giustizia civile che nel nostro paese sono lunghissimi e che, di fatto, spingono a trovare accordi extragiudiziali ovvero a sopportare le
inadempienze contrattuali della PA.
Anche la nuova normativa europea - quali che siano i termini, i tassi, le condizioni
16
stabilite - rimanda ad azioni di tutela dei propri diritti da parte del creditore che finiscono inevitabilmente per scontrarsi con suddetto problema.
Si sottolinea che l’impianto del procedimento monitorio (per decreto ingiuntivo) schematizzato in Figura 3 è fondamentalmente corretto; sono i tempi di gestione dello
stesso che comportano gravi problemi per chi è creditore.
É dunque auspicabile una riforma che:
• da
un lato, renda il decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo ove si dimostri (per crediti verso la PA assistiti da documentazione contrattuale quali ordini,
fatture e bolle di consegna) la messa in mora, con intimazione raccomandata,
in assenza di contestazione da parte del debitore entro 15 giorni. Ciò comporterebbe una riduzione dei tempi di giudizio di 45/55 giorni in quanto sarebbe
eliminato il termine (c) per l’opposizione e ridotto il termine (a) per avere la formula esecutiva;
• dall’altro, preveda l’abrogazione della norma che, attualmente, impone la ri-noti-
fica del titolo esecutivo e relativo decorso di 120 giorni (e), prima di poter avviare
l’azione esecutiva, norma peraltro esistente solo in Italia.
Complessivamente quindi i tempi delle procedure si potrebbero ridurre di 165-175
giorni.
Questo sarebbe un risultato importante tenuto conto che oggi per quanto riguarda
la giustizia civile e in particolare i tempi per ottenere un decreto ingiuntivo, l’Italia è
all’ultima posizione tra i principali paesi europei.
17
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Figura 3 - Passaggi e tempi indicativi per ottenere un decreto ingiuntivo in Italia
Richiesta del decreto
ingiuntivo
(a) 20-30 gg
Ottenimento del decreto
ingiuntivo
(b) 20 gg
80-90 gg
Notifica del decreto
ingiuntivo all’ente debitore
(d) 40 gg
Conoscenza dell’esito
della notifica
(A)
Opposizione da parte
dell’ente debitore
(Ad) 120-150 gg
Decisione sulla provvisoria
esecuzione
(B)
Nessuna opposizione da
parte dell’ente debitore
(Bd) 30 gg
Ottenimento della formula
esecutiva dal Tribunale
Rinotifica del decreto
ingiuntivo dall’ente debitore*
(e) 120 gg
Precetto e richiesta di
pignoramento
210-220 gg
(f) 30-40 gg
Pignoramento
(g) 60 gg
Incasso
410-460 gg
(a+b+c+Ad+e+f+g)
= Durata totale =
Fonte: Centro Studi Assobiomedica.
18
320-340 gg
(a+b+c+Bd+e+f+g)
ALLEGATO 1 - ASPETTI METODOLOGICI
Assobiomedica nel 1991 ha attivato al proprio interno un apposito Osservatorio crediti allo scopo di monitorare i tempi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche
con riferimento alle forniture di dispositivi medici.
Da allora suddetto Osservatorio ha proceduto mensilmente all’elaborazione dei dati
di fatturato e scoperto, regione per regione, forniti da un panel di imprese statisticamente rappresentativo dell’intero comparto. A tal riguardo va tuttavia riconosciuto che
la rappresentatività del suddetto panel è maggiore relativamente ai DSO regionali e
minore relativamente ai DSO per singolo ente.
L’indice DSO (days sales outstanding) rappresenta il numero dei giorni che, mediamente, separano la data di fatturazione dalla data di incasso, ovvero indica il tempo
medio di incasso di un’impresa fornitrice.
In effetti nel presente lavoro si parla indifferentemente di tempi di pagamento delle
aziende sanitarie e di incasso da parte delle imprese fornitrici sebbene una corretta
misurazione dei primi dovrebbe tener conto della data di registrazione delle fatture e
della data di inoltro al tesoriere del mandato per il pagamento; un periodo variabile
tra i 10-15 giorni sarebbe correttamente da imputarsi al servizio postale e ai tesorieri.
Peraltro nelle regioni dove fossero aperte gestioni liquidatorie dei debiti di enti cessati
gli indici DSO da noi calcolati terrebbero conto anche di tali debiti per cui in questi
casi non sarebbe del tutto preciso parlare di tempi di pagamento delle aziende sanitarie attive stante il fatto che i conti di suddette gestioni liquidatorie non rientrerebbero
nei bilanci delle aziende in questione bensì in apposite gestioni a stralcio.
I dati da noi utilizzati comprendono tutti gli importi fatturati dai fornitori del panel,
ivi compresi quindi quelli riferiti a eventuali fatture oggetto di contestazioni da parte
degli enti.
Sul piano metodologico, gli indici DSO a livello nazionale e di singola regione vengono mensilmente elaborati (sulla base dei dati di fatturato e scoperto raccolti dalle
imprese del panel) attraverso la seguente formula:
∑ scoperto di ciascuna Impresa
∑ fatturato 12-mesi-mobili di ciascuna Impresa
x 360
Tutti gli importi comprendono l’IVA, sono al netto di eventuali interessi di mora, fanno
riferimento a forniture ad enti con IVA in sospensione (sono quindi esclusi i casi di vendita a rivenditori e a strutture sanitarie private) e non comprendono i casi di cessione
pro-soluto di credito (ad esempio a società di factoring).
La formula utilizzata ha il limite che se in un determinato mese il fatturato subisse sensibili variazioni rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, l’indice DSO varierebbe
di conseguenza a prescindere da effettive variazioni nei tempi di pagamento (ovvero
il DSO aumenterebbe se il fatturato complessivo delle imprese crollasse, o diminuirebbe se il fatturato complessivo si impennasse). Il grado di tale errore si giudica però
essere sufficientemente ridotto e comunque limitato ad un arco temporale di indagine
ristretto ai pochi mesi in cui ciò dovesse avvenire.
19
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Un’alternativa sicuramente di maggior precisione per il calcolo del DSO (percorribile
da parte di ciascuna impresa, ma non dall’Associazione in base ai dati di minor
dettaglio da questa raccolti) consiste nel metodo count back (a scalare), di seguito
illustrato grazie ad un esempio.
Si ipotizzi uno scoperto complessivo al mese di rilevazione “t” pari a 11 milioni
di euro ed un fatturato riferito allo stesso mese pari a 4,5 milioni.
Si sottragga 4,5 a 11, ottenendo 6,5 milioni; a questo punto si conteggino 30
giorni.
Si sottragga allo scoperto residuo di 6,5 milioni il fatturato riferito al mese “t-1”
(ipotizziamo pari a 3 milioni), ottenendo 3,5 milioni; si conteggino ulteriori 30
giorni (che sommati ai trenta di prima fanno 60).
Si sottragga allo scoperto residuo di 3,5 milioni il fatturato del mese “t-2” (ipotizziamo pari a 2 milioni), ottenendo 1,5 milioni; si conteggino ulteriori 30 giorni
(che sommati ai sessanta di prima fanno 90).
A questo punto si ipotizzi che il fatturato del mese “t-3” sia stato pari a 6 milioni:
poiché tale fatturato è maggiore dello scoperto residuo, invece che sottrarre il
primo al secondo, occorre calcolare un fatturato “giornaliero” riferito al mese
“t-3” (ovvero 6 milioni diviso trenta giorni = 200.000 euro al giorno) e su queste
basi calcolare a quanti giorni di fatturato equivarrebbe lo scoperto residuo (1,5
milioni diviso 200.000 euro al giorno = 7,5 giorni). Fatto questo, è sufficiente
sommare 7,5 giorni ai 90 precedentemente totalizzati per ottenere il DSO aggiornato al mese “t”.
Va considerato che il monitorare i tempi medi di pagamento delle aziende sanitarie è solo il primo passo verso un’adeguata misurazione del problema, ovvero una
misurazione in grado di esprimerne l’onerosità per le imprese fornitrici. Infatti i tempi medi di pagamento in ciascuna regione andrebbero pesati tenendo conto della
massa debitoria sottostante, che a sua volta dipende innanzitutto dal livello di spesa
(sempre a livello regionale) che la alimenta: banalmente, costa di più essere esposti
finanziariamente per 5 milioni di euro per duecento giorni piuttosto che essere esposti
per 500.000 euro per quattrocento giorni. Sulla base di questa semplice considerazione, a fine anni ‘90 Assobiomedica elaborò il cd. “indice DeP”15 che a differenza
dell’indice DSO era costruito in modo da tenere conto sia del tempo medio assoluto
di pagamento sia del peso relativo del debito complessivamente accumulatosi.
Lo svantaggio di tale indice - che ne limita la spendibilità sul piano della comunicazione - è quello di non essere immediatamente interpretabile numericamente (infatti non
era espresso in numero giorni come l’indice DSO, non indicava valori percentuali, o
altro), rimandando a una classificazione convenzionale (tab. 6-7).
15.
20
Overdebt and payment performance.
L’indice DeP si ottiene sommando gli score del soggetto debitore in due speciali
classifiche: la classifica DSO composta da 13 posizioni che vanno da p1 (=
tempi di pagamento di ca. 1 mese) a p13 (= tempi di pagamento oltre l’anno) e
alle quali è associato un punteggio da -1 a +5; la classifica “OVERDEBT” composta da 11 posizioni che vanno da d1 (= il debito in eccesso16 del soggetto in
questione non pesa più del 1% del mercato totale) a d11 (= il debito in eccesso
pesa oltre il 10% del mercato totale) e alle quali è associato un punteggio da 0
a +10.
A titolo illustrativo si consideri il seguente esempio tratto dal settore sanitario: nel
caso in cui le aziende sanitarie di una regione sistematicamente pagassero a
90 gg. e quindi non avessero altri debiti che le fatture riferite all’ultimo trimestre
l’indice DeP della regione assumerebbe valore 0; se invece le aziende sanitarie
pagassero oltre l’anno e il debito complessivamente accumulato in eccesso pesasse più del 10% del mercato Italia l’indice DeP assumerebbe valore 15.
In generale, dunque, maggiore è l’indice DeP e più gravosa finanziariamente è
la situazione per i fornitori in quella regione.
Tabelle 8/9 - Schema per la costruzione dell’indice DeP
CLASSI DI
“PAYMENT
PERFORMANCE”
PERIODO DI
SCOPERTO
DSO
PUNTI
1
1 MESE
< 45
-1
2
2 MESI
46-75
-0,5
3
3 MESI
76-105
0
4
4 MESI
106-135
0,5
5
5 MESI
136-165
1
6
6 MESI
166-195
1,5
7
7 MESI
196-225
2
8
8 MESI
226-255
2,5
9
9 MESI
256-285
3
10
10 MESI
286-315
3,5
11
11 MESI
316-345
4
12
12 MESI
346-375
4,5
13
> 12 MESI
> 375
5
CLASSI DI
“DEBT
STATUS”
“OVERDEBT”
IN % SUL
MERCATO
PUNTI
1
1%
0
2
2%
1
3
3%
2
4
4%
3
5
5%
4
6
6%
5
7
7%
6
8
8%
7
9
9%
8
10
10%
9
11
> 10%
10
16. Con “debito in eccesso” (overdebt) si intende la differenza tra il debito effettivo
e quello che sarebbe conseguente ad un DSO di 90 giorni.
21
ITALIA
340
317
320
316
315
307
303
301
300
301
291
284
281
280
280
276
260
240
220
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
317
315
316
307
303
301
301
291
284
280
281
276
Italia
DSO
2013
283
285
283
278
274
272
270
256
243
232
225
211
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
ce
m
br
br
Di
N
ov
em
tto
O
e
e
e
br
e
br
m
Se
tte
lio
DSO 2012
Italia
Ag
os
to
iu
G
Lu
g
gn
o
gi
o
ag
M
ril
e
Ap
zo
M
ar
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
200
DSO 2013
DSO
MIN.
285
264
271
322
301
313
259
241
258
277
282
267
DSO
MAX
318
320
330
357
340
359
336
307
299
294
290
306
Italia
DSO
MIN.
302
305
300
305
331
286
269
259
273
286
276
211
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
336
346
330
337
372
351
315
292
297
307
317
285
400
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
22
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
0
1992
50
1991
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
ALLEGATO 2
TABELLE E GRAFICI DSO PER REGIONE (1990-2013)
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
285
295
296
301
306
307
318
307
305
299
295
288
293
306
315
320
313
305
308
292
294
291
286
264
271
277
276
283
290
299
307
307
317
317
330
319
332
346
346
345
342
347
357
342
336
333
331
322
331
340
339
337
330
329
338
328
325
324
317
301
313
321
324
341
339
346
359
350
341
334
328
317
327
329
330
325
326
330
336
311
297
285
274
259
273
279
288
290
292
296
307
290
275
271
261
241
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
258
271
279
279
278
288
299
291
290
291
289
281
282
287
284
283
284
289
294
288
282
282
280
277
282
290
285
286
285
287
290
282
286
287
288
285
292
299
299
305
306
303
305
295
287
290
287
267
302
315
308
312
316
327
336
326
318
320
322
322
331
342
346
332
333
331
337
324
315
314
314
305
326
324
322
325
321
330
320
300
303
309
308
303
317
337
329
327
305
310
319
315
315
317
321
311
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
331
339
338
342
351
361
372
341
345
351
358
336
351
348
347
348
331
333
340
327
330
311
312
286
298
303
311
315
311
313
292
290
288
281
287
269
280
288
289
292
287
273
276
269
269
268
268
259
273
279
284
287
287
288
297
290
288
283
282
278
286
289
296
301
294
298
307
305
306
304
305
307
317
315
316
307
303
301
301
291
284
280
281
276
283
285
283
278
274
272
270
256
243
232
225
211
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
23
340
317
320
316
315
307
303
301
300
301
291
284
281
280
280
276
260
240
220
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
211
207
198
195
188
188
187
191
190
190
191
189
Abruzzo
DSO
2013
195
189
184
190
195
186
184
171
158
152
139
137
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
e
br
m
br
em
N
ov
Di
ce
br
O
tto
e
e
e
tte
m
br
os
to
Se
DSO 2012
Abruzzo
Ag
G
Lu
gl
io
no
iu
g
gi
o
ag
M
Ap
ril
e
zo
M
ar
io
ra
bb
Fe
en
na
io
200
G
DSO 2013
DSO
MIN.
295
252
267
314
340
243
183
154
169
162
189
182
DSO
MAX
359
345
295
374
389
342
297
192
216
203
217
231
Abruzzo
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
246
364
420
493
275
290
209
177
182
199
187
137
DSO
MAX
351
450
544
596
574
400
345
223
225
235
211
195
700
600
500
400
300
200
DSO MIN.
24
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
100
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
ABRUZZO
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
351
359
353
357
335
322
309
301
295
324
340
329
330
345
327
336
308
294
282
271
252
267
273
283
282
289
283
281
280
291
288
293
295
314
337
351
355
347
359
374
360
353
339
336
328
354
375
365
355
357
366
389
374
377
378
360
340
339
342
330
327
301
289
312
302
277
267
269
243
280
297
292
291
269
252
249
227
201
183
187
189
191
192
192
181
179
182
188
172
158
160
160
154
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
169
175
180
173
188
205
216
207
198
194
194
186
196
203
195
180
162
165
181
175
180
171
170
184
198
217
211
199
189
199
212
208
209
203
223
226
224
225
217
209
200
182
183
186
200
203
211
231
261
264
247
246
268
288
306
306
312
326
340
351
364
423
400
407
414
437
450
434
432
423
428
431
427
420
436
440
450
471
499
507
524
541
544
536
543
584
596
493
506
526
538
538
549
555
553
544
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
544
574
570
453
476
504
530
537
557
556
573
275
290
298
308
316
321
342
375
374
393
395
400
330
345
338
332
292
287
286
281
280
282
252
248
209
205
212
217
215
200
219
223
219
211
223
220
177
182
199
202
204
207
216
225
210
211
213
210
204
225
235
234
224
212
209
220
211
209
207
204
199
211
207
198
195
188
188
187
191
190
190
191
189
195
189
184
190
195
186
184
171
158
152
139
137
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
25
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
BASILICATA
300
250
200
160
159
158
155
155
149
144
150
146
135
133
132
131
100
50
Basilicata
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
br
m
Di
ce
em
br
e
e
e
N
ov
O
tto
br
e
br
m
tte
Ag
Se
DSO
2013
144
138
138
139
138
144
149
148
147
137
137
143
1994
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
160
159
158
155
144
149
155
146
135
133
132
131
1992
DSO 2012
Basilicata
os
to
gl
io
Lu
no
G
iu
g
gi
o
ag
Ap
ril
e
zo
M
ar
io
ra
bb
M
G
Fe
en
na
io
0
DSO 2013
DSO
MIN.
230
188
202
215
221
159
97
115
130
124
120
155
DSO
MAX
281
286
268
253
273
273
163
158
177
167
159
186
Basilicata
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
164
120
148
171
208
165
143
143
123
130
131
137
DSO
MAX
220
211
212
214
284
265
200
225
161
150
160
149
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
26
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1993
1991
0
1990
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
281
256
264
234
223
244
241
240
230
188
274
278
286
274
274
280
239
256
260
257
244
268
267
248
221
237
237
230
202
215
220
231
225
239
249
228
230
228
236
231
215
221
243
253
254
265
273
248
233
221
234
268
276
268
269
235
222
239
285
260
273
265
183
192
173
167
170
181
159
145
163
148
151
146
146
162
140
126
117
109
97
115
132
147
145
142
139
158
144
153
126
122
117
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
130
150
153
166
164
171
175
177
157
164
150
131
148
163
156
133
134
153
167
159
149
156
136
124
135
148
147
147
141
145
156
159
157
120
138
120
155
168
166
150
158
167
174
178
177
173
186
182
220
220
164
181
186
182
190
187
179
196
212
203
186
219
190
146
142
146
148
128
125
120
148
150
181
171
173
160
174
202
212
183
178
173
152
148
171
196
199
199
211
210
214
197
199
195
185
179
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
208
218
223
241
236
252
274
265
284
252
244
240
251
265
194
196
189
192
184
176
182
181
183
165
177
175
171
200
188
178
177
168
155
147
143
153
173
184
197
205
204
225
212
187
193
170
167
143
161
138
139
139
145
147
159
145
124
123
127
127
147
150
140
135
133
130
138
134
138
148
143
146
160
159
158
155
144
149
155
146
135
133
132
131
144
138
138
139
138
144
149
148
147
137
137
143
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
27
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
CALABRIA
1200
1000
993
999
988
1010
998
993
990
951
943
925
914
913
800
600
400
200
Calabria
DSO
2012
Gennaio
993
Febbraio
988
Marzo
999
Aprile
998
Maggio
1010
Giugno
993
Luglio
990
Agosto
951
Settembre
943
Ottobre
914
Novembre 925
Dicembre
913
Calabria
DSO
2013
922
932
930
936
926
946
960
970
977
960
901
832
e
br
m
em
br
e
e
DSO
MIN.
258
296
331
409
385
497
523
615
771
877
913
832
DSO
MAX
320
342
389
485
506
556
604
784
858
979
1010
977
DSO 2013
DSO
MIN.
421
469
516
561
631
634
382
235
205
211
225
223
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
Di
ce
DSO 2012
N
ov
O
tto
br
e
br
m
Se
tte
Ag
os
to
gl
io
Lu
no
G
iu
g
gi
o
ag
M
Ap
ril
e
zo
M
ar
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
DSO
MAX
514
521
566
686
686
691
638
384
274
259
258
256
Calabria
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
1200
1000
800
600
400
DSO MIN.
28
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
1991
0
1990
200
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
430
421
432
512
503
459
466
514
495
490
473
480
509
496
469
505
489
505
521
517
512
532
545
543
520
519
516
522
535
540
557
566
562
561
578
595
601
607
620
654
641
631
626
623
628
631
636
634
651
663
658
653
659
667
678
686
670
653
646
646
675
653
659
682
678
691
661
651
634
637
638
594
562
543
521
521
488
450
438
426
382
384
368
336
311
293
291
297
281
279
277
266
235
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
233
244
239
241
247
255
269
274
261
260
244
205
219
230
211
216
233
246
259
257
256
248
248
254
258
233
233
231
235
240
247
240
242
243
225
230
252
256
247
236
229
230
237
229
223
223
228
231
286
304
295
279
258
298
302
301
312
320
320
315
296
303
308
305
317
324
334
324
328
329
333
342
355
346
353
351
331
333
354
353
348
362
373
389
409
436
434
435
445
456
473
468
477
485
484
457
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
385
386
387
394
415
436
456
463
474
486
506
488
497
503
512
525
521
545
550
546
538
547
554
556
523
524
526
532
529
548
549
539
549
584
604
602
615
634
652
652
661
680
693
704
723
736
763
784
809
792
778
777
771
788
800
800
813
828
838
858
877
880
878
912
922
931
941
940
940
976
979
974
993
988
999
998
1010
993
990
951
943
914
925
913
922
932
930
936
926
946
960
970
977
960
901
832
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
29
900
800
805
804
803
801
801
782
770
748
732
719
709
685
700
600
500
400
300
200
100
Campania
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
805
801
803
804
801
782
770
748
732
719
709
685
Campania
DSO
2013
682
682
677
654
644
585
570
555
545
507
484
456
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
N
ov
Di
ce
m
br
br
em
e
e
e
O
tto
br
e
br
m
os
to
Se
tte
gl
io
DSO 2012
Ag
G
Lu
iu
g
no
gi
o
ag
M
Ap
ar
M
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
DSO 2013
DSO
MIN.
482
468
466
547
536
559
472
400
400
365
326
323
DSO
MAX
533
524
542
595
591
679
645
506
447
445
367
354
Campania
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
322
400
432
547
616
489
534
606
648
731
685
456
DSO
MAX
399
432
539
621
856
859
620
644
755
803
805
682
1000
900
800
700
600
500
400
300
200
DSO MIN.
30
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
100
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
CAMPANIA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
533
518
503
523
503
518
508
494
482
494
491
511
492
468
475
524
517
492
495
499
472
466
484
484
485
499
507
519
527
538
542
542
542
558
595
595
589
574
587
575
564
564
547
547
550
569
572
536
568
567
576
591
580
586
590
582
567
559
578
583
616
626
657
679
667
664
653
634
623
628
633
645
626
614
604
594
533
513
495
490
472
497
485
506
475
475
457
473
460
421
417
410
400
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
427
440
464
450
457
457
467
449
432
419
400
421
445
429
416
413
426
430
434
426
429
430
386
365
349
362
349
342
326
346
349
346
361
367
364
345
340
354
346
328
323
327
335
323
329
333
336
323
322
343
347
353
362
382
388
379
382
395
394
399
421
432
418
416
417
423
418
400
412
407
408
401
432
447
465
480
477
482
496
497
515
531
539
533
547
558
571
582
573
585
600
604
611
611
621
596
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
616
637
673
686
718
731
777
786
810
835
856
837
859
844
797
747
496
515
497
489
500
514
531
517
534
551
566
575
602
620
601
599
604
596
609
609
618
615
616
608
611
639
623
606
608
628
644
641
648
664
662
674
690
694
717
714
744
755
740
745
756
731
769
765
744
771
778
779
786
802
803
795
805
801
803
804
801
782
770
748
732
719
709
685
682
682
677
654
644
585
570
555
545
507
484
456
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
31
500
450
400
350
307
303
301
300
295
289
289
283
275
267
269
265
262
250
200
150
100
50
br
m
Di
ce
em
br
e
e
e
N
ov
O
tto
br
e
br
m
tte
Ag
Se
DSO
2013
271
272
270
262
255
253
244
213
200
175
164
138
1994
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
307
303
301
295
289
289
283
275
267
265
269
262
1992
DSO 2012
E-R
os
to
gl
io
Lu
no
G
iu
g
gi
o
ag
M
M
Ap
ar
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
en
na
io
0
G
DSO 2013
E-R
DSO
MIN.
233
221
239
242
257
274
288
285
305
337
279
238
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MAX
330
348
347
318
307
347
367
430
373
365
366
313
E-R
DSO
MIN.
275
296
325
363
385
367
260
249
263
273
262
138
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
311
332
357
404
465
485
379
291
294
296
307
272
600
500
400
300
200
DSO MIN.
32
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2003
2004
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1993
0
1991
100
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
EMILIA ROMAGNA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
310
318
330
321
324
309
255
274
233
277
318
348
341
273
241
244
231
231
231
228
221
239
251
255
266
273
275
285
290
300
321
347
306
309
318
314
278
282
279
291
266
267
275
263
242
257
276
285
282
270
272
296
300
306
307
289
266
280
289
304
323
332
337
347
332
318
305
293
274
288
293
303
319
336
356
367
354
339
336
321
311
326
338
357
374
398
412
430
385
362
376
351
285
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
305
318
328
332
339
349
360
353
360
373
371
325
344
348
350
361
358
365
359
337
347
356
354
352
366
363
347
337
331
315
313
293
305
307
303
279
285
287
284
300
313
294
298
278
282
290
282
238
275
290
298
309
309
303
311
293
288
296
304
303
325
330
332
301
301
306
322
318
305
313
303
296
334
343
339
328
325
333
334
335
340
354
357
353
363
378
384
371
363
375
382
383
388
397
404
397
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
408
414
385
394
399
388
404
411
429
443
465
441
460
472
485
483
445
425
421
399
402
396
387
367
374
371
379
370
318
309
301
297
286
283
294
260
282
286
287
286
291
290
276
260
249
252
257
252
270
271
275
273
275
286
294
285
281
279
282
263
273
282
289
290
285
289
296
295
290
287
293
287
307
303
301
295
289
289
283
275
267
265
269
262
271
272
270
262
255
253
244
213
200
175
164
138
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
33
120
104
103
100
100
95
93
90
88
84
84
81
80
80
76
60
40
20
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
104
103
100
95
93
90
88
84
81
84
80
76
Di
ce
m
br
br
em
e
e
e
br
DSO 2013
Friuli V. G.
DSO
2013
88
90
87
84
84
89
89
85
85
90
89
84
N
ov
O
tto
Se
tte
m
br
e
os
to
gl
io
DSO 2012
Friuli V. G.
Ag
G
Lu
iu
g
no
gi
o
ag
M
M
Ap
ar
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MIN.
174
184
186
173
178
162
122
135
106
119
102
119
DSO
MAX
210
245
227
204
227
244
177
194
195
154
132
148
Friuli V. G.
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
98
96
86
87
96
81
65
68
71
86
76
84
DSO
MAX
156
120
122
129
126
115
94
90
93
102
104
90
300
250
200
150
100
DSO MIN.
34
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
FRIULI VENEZIA GIULIA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
210
186
187
195
192
204
181
191
174
192
208
201
219
245
239
226
216
209
204
202
184
202
201
192
204
212
191
227
222
210
216
197
186
204
193
194
193
190
188
201
177
170
173
178
173
192
216
207
211
220
227
227
222
214
206
192
178
183
202
221
237
242
232
244
238
220
211
189
162
169
174
173
171
170
177
172
168
156
150
138
122
138
148
156
173
175
187
194
185
157
156
148
135
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
157
176
189
191
180
188
195
177
166
158
154
106
125
128
134
126
120
143
154
139
132
130
121
119
120
131
122
132
127
128
129
116
121
118
112
102
119
121
129
134
140
143
144
138
129
145
140
138
123
122
124
135
143
145
156
128
123
112
112
98
107
110
112
112
115
120
118
110
98
102
107
96
106
110
118
122
117
118
115
111
101
97
92
86
87
126
123
125
125
122
129
120
114
107
103
94
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
112
120
123
126
120
110
124
107
103
97
101
96
110
113
109
115
110
114
106
96
97
91
89
81
92
94
91
90
83
91
92
77
79
71
70
65
83
86
90
85
79
79
85
76
72
68
74
75
82
81
89
93
91
90
93
79
82
85
71
73
86
89
93
90
90
88
100
98
100
102
101
99
104
103
100
95
93
90
88
84
81
84
80
76
88
90
87
84
84
89
89
85
85
90
89
84
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
35
800
700
600
500
411
401
400
400
339
335
343
338
338
331
327
325
315
300
200
100
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
400
401
411
335
339
338
343
338
315
325
327
331
br
Di
ce
m
em
br
e
e
e
DSO 2013
Lazio
DSO
2013
332
330
308
315
318
327
322
321
301
296
281
293
N
ov
O
tto
br
e
br
m
tte
Ag
Se
DSO 2012
Lazio
os
to
gl
io
Lu
no
G
iu
g
gi
o
ag
Ap
ar
M
ril
e
zo
io
ra
bb
M
G
Fe
en
na
io
0
DSO
MIN.
412
390
413
488
487
553
547
518
527
565
578
545
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MAX
459
471
487
546
549
636
679
564
578
582
611
611
Lazio
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
622
557
355
342
325
434
378
315
377
367
315
281
DSO
MAX
684
694
671
517
618
614
530
484
425
403
411
332
800
700
600
500
400
300
200
DSO MIN.
36
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
100
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
LAZIO
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
412
431
441
453
453
459
435
429
424
390
443
471
449
432
422
440
406
399
402
405
402
413
426
431
431
439
448
458
457
472
476
487
480
488
513
514
514
530
539
546
528
507
504
497
492
487
502
516
515
506
507
514
502
517
535
549
548
553
572
582
598
601
619
636
629
625
617
615
604
618
633
649
627
637
645
626
679
599
602
585
547
555
543
554
533
531
545
564
543
540
547
533
518
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
527
538
540
544
544
547
573
568
578
577
575
552
565
572
569
569
568
568
570
576
575
575
578
582
578
590
583
592
587
587
585
582
581
593
611
613
581
600
611
609
613
598
599
592
591
600
601
545
622
641
630
630
629
650
657
657
665
677
672
684
694
702
705
617
611
585
568
557
586
607
599
605
626
636
655
671
633
661
491
355
370
387
401
414
442
463
499
517
342
354
370
386
403
420
433
429
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
463
490
521
543
586
618
593
325
344
373
391
416
434
459
489
518
545
571
602
601
614
491
508
436
444
460
492
509
530
525
378
380
402
426
453
402
423
451
463
484
478
315
339
352
379
377
336
352
377
394
403
419
425
380
397
404
406
391
399
402
367
371
389
403
370
384
394
395
400
388
391
396
400
401
411
335
339
338
343
338
315
325
327
331
332
330
308
315
318
327
322
321
301
296
281
293
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
37
250
209
206
204
204
203
206
200
200
197
194
187
185
179
150
100
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
209
206
204
203
204
200
206
197
194
187
185
179
Di
ce
m
br
br
em
e
e
e
br
DSO 2013
Liguria
DSO
2013
178
178
177
168
165
167
169
152
146
141
141
128
N
ov
tte
O
tto
m
br
e
os
to
Se
DSO 2012
Liguria
Ag
Lu
gl
io
no
G
iu
g
gi
o
ag
ril
e
M
M
Ap
ar
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
DSO
MIN.
245
200
209
302
293
313
386
305
244
229
225
179
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MAX
268
281
296
364
353
418
443
475
325
256
258
273
Liguria
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
206
208
227
257
270
229
163
154
166
179
179
128
DSO
MAX
270
288
265
312
302
314
243
197
178
206
209
178
500
450
400
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
38
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2003
2004
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
LIGURIA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
268
262
263
267
261
259
254
260
245
253
270
281
281
233
231
257
222
218
212
214
200
209
212
220
217
224
235
257
246
264
283
296
289
302
327
342
342
338
345
364
332
317
319
321
320
338
353
347
327
313
310
322
308
308
318
321
293
313
341
364
383
399
408
418
412
401
398
396
381
397
409
394
391
392
405
425
420
443
394
395
386
407
415
435
444
450
452
475
461
468
410
346
305
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
302
308
314
312
311
317
325
312
297
301
304
244
256
250
229
233
241
235
237
236
238
242
239
230
240
251
239
244
252
244
242
225
227
230
230
258
265
261
222
267
263
267
273
235
208
210
209
179
206
215
214
216
215
244
245
251
259
266
270
266
275
280
282
278
288
286
282
269
241
253
252
208
236
249
228
227
238
252
265
256
262
261
258
231
257
273
264
278
289
303
310
312
304
306
305
286
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
302
292
270
280
291
300
299
290
291
298
301
291
310
314
314
312
301
304
309
279
272
256
238
229
243
228
230
217
204
201
199
190
192
185
178
163
188
194
197
193
191
185
178
173
169
167
165
154
174
170
166
166
169
167
178
174
172
169
169
167
179
180
185
200
189
194
205
203
205
206
206
199
209
206
204
203
204
200
206
197
194
187
185
179
178
178
177
168
165
167
169
152
146
141
141
128
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
39
400
350
300
250
200
150
120
112
111
109
109
107
106
99
100
98
97
98
98
50
br
m
Di
ce
em
br
e
e
e
N
ov
O
tto
br
e
br
m
tte
Ag
Lu
G
Se
DSO
2013
105
105
108
107
98
103
104
97
93
96
96
92
1995
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
120
111
112
109
106
107
109
99
97
98
98
98
1993
DSO 2012
Lombardia
os
to
gl
io
no
iu
g
gi
o
ag
M
Ap
ril
e
zo
M
ar
io
ra
bb
Fe
en
na
io
0
G
DSO 2013
Lombardia
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MIN.
196
166
181
160
154
143
117
136
162
217
222
241
DSO
MAX
233
232
203
219
198
199
170
167
235
258
238
262
Lombardia
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
270
337
314
261
268
181
138
102
106
94
97
92
DSO
MAX
312
373
364
338
295
282
205
156
130
120
120
108
400
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
40
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1994
0
1992
50
1991
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
LOMBARDIA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
228
224
229
233
214
215
196
199
197
213
224
219
223
230
217
232
216
208
196
189
166
181
188
181
188
191
191
203
194
193
190
190
186
202
219
201
205
196
202
209
196
187
179
175
160
174
183
184
189
187
187
198
188
186
182
173
154
169
180
185
191
189
191
199
190
175
168
154
143
155
158
163
161
165
168
170
157
147
140
130
117
136
147
145
167
157
159
167
164
150
151
148
140
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
162
185
197
204
201
219
232
231
234
235
233
226
243
254
247
248
247
249
258
255
239
233
224
217
225
233
224
222
222
233
238
228
232
230
227
229
244
253
257
257
249
252
262
255
247
251
248
241
275
291
270
275
288
308
321
314
301
301
306
312
337
349
361
347
354
362
373
354
355
356
364
343
364
332
314
322
321
328
340
332
334
333
330
317
328
338
296
288
290
295
298
282
272
269
272
261
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
285
288
268
274
278
284
291
280
282
294
295
268
282
282
277
280
277
273
269
255
241
227
214
181
184
184
190
205
195
196
184
194
175
154
147
138
146
156
138
145
119
115
130
124
109
102
108
104
112
113
119
123
117
123
130
118
118
106
108
108
113
116
118
120
117
114
118
111
107
94
99
113
120
111
112
109
106
107
109
99
97
98
98
98
105
105
108
107
98
103
104
97
93
96
96
92
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
41
168
180
164
160
160
157
157
155
153
154
154
150
150
134
140
120
100
80
60
40
20
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
168
164
160
157
153
155
157
154
154
150
150
134
e
br
m
Di
ce
em
br
e
e
DSO 2013
Marche
DSO
2013
144
144
142
140
124
124
124
89
89
83
91
80
N
ov
O
tto
br
e
br
m
Se
tte
Ag
Lu
G
DSO 2012
Marche
os
to
gl
io
no
iu
g
gi
o
ag
M
M
Ap
ar
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MIN.
345
356
386
542
366
378
333
343
361
333
329
338
DSO
MAX
401
406
529
668
681
462
464
374
392
383
362
414
Marche
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
284
210
232
214
218
256
122
106
93
116
134
80
DSO
MAX
406
337
257
266
279
353
213
161
138
181
168
144
800
700
600
500
400
300
200
DSO MIN.
42
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2003
2004
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
100
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
MARCHE
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
364
354
349
401
370
377
353
358
345
356
380
386
380
381
373
406
397
359
386
377
362
386
393
392
408
425
441
462
468
486
499
519
529
542
567
567
576
576
586
610
611
627
642
659
668
681
662
664
672
654
610
579
536
479
447
399
366
378
382
383
403
420
436
461
449
448
451
462
444
458
464
455
438
430
438
455
415
418
404
375
333
351
343
363
367
371
369
374
365
362
366
365
357
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
370
371
368
370
361
373
392
375
379
383
389
368
378
383
373
368
360
357
344
333
343
346
335
349
343
345
343
339
341
344
340
335
329
344
362
361
380
383
392
414
406
395
377
364
360
349
357
338
382
382
361
381
386
411
406
344
289
293
284
284
298
311
321
337
331
294
301
298
281
245
243
210
235
232
240
243
244
250
257
248
243
247
246
240
258
266
244
246
242
245
252
247
250
242
243
214
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
243
230
219
218
220
237
250
258
261
272
279
275
300
303
306
313
322
342
353
336
335
322
309
256
213
212
210
206
195
193
200
184
188
158
140
122
138
143
152
161
153
153
158
146
155
147
138
106
127
127
133
133
130
129
138
128
118
119
114
93
116
131
143
155
165
172
181
172
177
164
156
157
168
164
160
157
153
155
157
154
154
150
150
134
144
144
142
140
124
124
124
89
89
83
91
80
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
43
960
934
940
917
912
920
895
888
900
880
890
880
864
913
879
875
864
860
840
820
800
780
br
m
Di
ce
em
br
e
e
e
N
ov
O
tto
br
e
br
Se
tte
m
os
to
gl
io
Molise
DSO
2013
921
914
907
877
856
859
886
880
861
864
835
822
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MIN.
332
321
261
346
405
453
195
214
190
185
179
219
DSO
MAX
428
473
337
413
531
538
470
289
315
237
220
269
2004
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
912
864
888
895
864
880
890
879
917
913
934
875
DSO 2013
2002
DSO 2012
Molise
Ag
G
Lu
iu
g
no
gi
o
ag
ril
e
M
M
Ap
ar
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
760
Molise
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
276
286
436
510
647
851
530
577
715
771
864
822
DSO
MAX
404
451
478
627
912
913
921
676
818
903
934
921
1000
900
800
700
600
500
400
300
200
DSO MIN.
44
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2003
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
100
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
MOLISE
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
428
349
366
378
366
374
349
332
372
331
381
338
350
442
439
473
388
407
360
321
321
317
332
320
278
261
288
280
293
319
312
322
337
350
389
422
409
413
392
397
409
375
346
369
386
405
428
447
433
450
476
501
511
524
531
468
435
458
453
477
497
523
522
528
514
492
478
477
511
455
470
341
284
259
253
266
213
223
224
224
195
215
214
232
256
249
267
287
291
269
277
289
273
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
266
254
256
265
293
300
315
300
289
297
299
190
194
214
213
185
196
216
237
226
213
210
198
222
190
204
189
185
179
201
220
220
209
211
210
218
250
250
262
269
252
255
266
219
233
246
250
237
276
313
315
341
359
404
402
368
345
331
327
324
286
317
365
361
387
428
433
430
419
418
451
386
450
444
436
441
454
468
476
449
448
462
472
478
510
559
577
599
616
627
596
588
599
603
601
599
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
647
690
733
752
774
777
806
838
832
860
899
912
913
867
851
853
864
871
871
875
885
896
899
906
921
773
788
811
751
668
619
622
624
533
536
530
577
633
664
676
668
582
603
640
636
642
619
619
715
743
775
794
801
800
818
733
735
726
724
763
776
771
786
795
812
830
849
856
873
886
882
903
912
864
888
895
864
880
890
879
917
913
934
875
921
914
907
877
856
859
886
880
861
864
835
822
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
45
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
PIEMONTE
400
350
291
300
298
296
294
290
291
286
289
277
289
283
275
250
200
150
100
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
291
294
296
298
290
286
291
289
277
275
283
289
Di
ce
m
br
e
br
e
m
N
DSO 2013
Piemonte
DSO
2013
306
317
327
331
327
331
335
287
273
262
259
222
ov
e
tto
br
e
O
br
e
m
tte
Se
Ag
os
to
Lu
G
DSO 2012
Piemonte
gl
io
gn
o
iu
ag
gi
o
M
o
Ap
ril
e
ar
z
M
Fe
bb
ra
io
G
en
na
io
0
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MIN.
154
150
153
168
145
143
120
124
126
137
171
211
DSO
MAX
181
207
192
211
187
183
166
157
195
165
215
231
Piemonte
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
229
186
197
241
280
237
256
230
228
252
275
222
DSO
MAX
270
225
229
274
327
331
281
286
258
284
298
335
400
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
46
DSO MAX
2013
2011
2012
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
180
168
173
181
164
173
166
154
156
179
181
186
195
192
189
207
191
183
173
161
150
168
169
163
172
181
191
192
183
182
180
172
153
168
191
189
190
189
198
211
198
194
190
187
176
185
180
179
173
174
181
187
176
176
167
158
145
161
167
169
169
170
172
183
180
167
162
153
143
149
147
155
151
155
155
166
165
142
132
131
120
132
142
149
155
148
153
157
149
138
137
134
124
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
140
148
152
156
174
185
195
187
181
181
181
126
137
140
139
144
149
153
165
154
155
157
163
163
171
182
182
189
192
200
212
200
205
210
211
215
227
216
211
212
222
223
231
224
213
225
225
213
230
236
244
247
247
255
268
270
239
237
232
229
206
212
221
220
212
204
225
211
186
187
190
186
197
201
198
210
215
223
229
216
220
226
227
225
241
271
264
268
260
264
274
269
266
261
268
255
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
280
281
283
288
289
298
308
292
292
295
312
327
331
237
246
256
256
261
268
254
255
249
257
251
271
281
275
268
263
264
269
264
264
256
267
278
273
278
282
286
282
278
265
253
238
233
239
230
243
238
241
239
242
251
258
252
242
241
246
228
252
261
266
274
274
275
284
280
281
281
278
282
291
294
296
298
290
286
291
289
277
275
283
289
306
317
327
331
327
331
335
287
273
262
259
222
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
47
500
450
400
352
350
356
352
358
352
353
349
343
342
316
308
299
300
250
200
150
100
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
352
352
356
352
358
349
353
343
342
316
308
299
br
m
Di
ce
em
br
e
e
e
br
DSO 2013
Puglia
DSO
2013
303
309
312
304
300
292
289
278
256
229
220
204
N
ov
O
tto
br
m
tte
Ag
e
os
to
gl
io
Se
DSO 2012
Puglia
Lu
no
G
iu
g
gi
o
ag
M
M
Ap
ar
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
DSO
MIN.
451
461
483
563
558
554
530
413
368
372
387
498
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MAX
512
510
572
686
671
603
632
542
434
400
501
589
Puglia
DSO
MIN.
516
255
225
180
192
269
313
357
293
285
299
204
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
584
510
258
223
255
320
391
422
356
350
358
312
800
700
600
500
400
300
200
DSO MIN.
48
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
0
1992
100
1991
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
PUGLIA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
473
502
502
504
451
512
494
469
467
478
463
488
510
495
461
497
501
496
502
490
478
483
499
498
505
514
512
534
547
552
559
570
572
579
563
628
649
658
674
686
667
659
633
621
623
633
644
649
652
644
656
671
648
631
618
591
558
561
554
555
587
569
583
603
592
603
591
600
581
613
615
623
615
603
609
632
585
588
555
538
530
552
518
537
519
505
506
516
487
460
448
437
413
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
428
434
432
410
387
388
405
387
384
387
379
368
384
400
397
384
376
372
380
385
379
382
382
388
387
408
421
429
430
432
442
444
458
471
496
505
513
534
547
564
589
571
571
579
579
580
558
498
567
576
555
545
554
573
584
555
534
525
522
516
507
504
510
500
486
458
437
393
341
307
292
255
258
252
237
227
225
240
257
249
253
249
235
232
223
214
190
191
193
196
204
198
203
203
201
180
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
192
199
203
212
220
233
249
245
236
240
245
255
269
278
289
296
305
305
317
309
317
319
320
294
313
323
333
335
342
356
368
360
364
367
386
391
404
419
422
398
403
412
405
398
408
396
391
357
356
354
351
341
327
333
335
322
332
314
293
312
293
292
295
285
295
305
320
325
332
328
332
350
352
352
356
352
358
349
353
343
342
316
308
299
303
309
312
304
300
292
289
278
256
229
220
204
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
49
500
450
400
350
300
297
308
299
297
300
291
277
268
267
262
258
243
250
200
150
100
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
297
297
299
308
300
291
277
262
267
268
258
243
Sardegna
DSO
2013
237
240
241
213
217
215
209
205
200
182
166
160
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
N
ov
br
Di
ce
m
em
br
e
e
e
br
e
O
tto
br
m
tte
Se
Ag
DSO 2012
Sardegna
os
to
gl
io
Lu
no
G
iu
g
gi
o
ag
M
Ap
ar
M
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
en
na
io
0
G
DSO 2013
DSO
MIN.
317
258
265
324
355
330
242
238
195
193
277
321
DSO
MAX
366
324
316
431
439
383
376
282
284
276
401
436
Sardegna
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
355
332
350
264
250
276
215
214
255
288
243
160
DSO
MAX
386
463
401
359
304
337
285
306
317
321
308
241
500
450
400
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
50
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
SARDEGNA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
351
366
356
344
328
344
351
317
344
324
300
297
303
273
258
294
291
311
277
283
285
290
281
271
265
276
298
296
286
300
298
316
313
324
354
381
381
394
420
425
426
410
421
431
430
439
439
406
391
372
355
380
378
380
384
377
372
383
345
330
350
336
349
366
358
350
361
366
370
376
347
310
291
276
276
289
274
262
252
242
244
251
254
248
251
238
250
265
262
262
271
282
278
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
274
284
269
244
230
230
243
233
227
229
234
195
206
193
199
204
220
235
235
240
249
256
265
276
277
286
281
291
306
294
327
337
360
379
383
401
414
423
417
427
436
419
399
385
360
328
335
321
355
374
370
366
368
369
378
372
348
366
376
386
387
405
432
436
459
463
453
416
428
422
432
332
401
394
357
354
368
364
379
357
350
355
354
352
352
359
301
325
324
302
318
311
276
272
280
264
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
250
266
270
268
285
286
299
287
296
304
288
284
294
290
276
287
301
329
337
313
324
321
320
292
280
278
281
282
285
276
266
265
262
247
241
215
214
235
249
247
250
271
276
280
292
289
306
292
298
302
315
317
305
309
308
309
310
291
281
255
288
298
321
316
312
310
315
316
320
321
318
312
297
297
299
308
300
291
277
262
267
268
258
243
237
240
241
213
217
215
209
205
200
182
166
160
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
51
350
299
300
295
289
281
277
275
275
262
262
262
259
248
250
200
150
100
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
299
295
289
281
275
277
275
262
262
262
259
248
Sicilia
DSO
2013
252
253
253
242
236
234
240
236
236
243
242
237
br
m
Di
ce
em
br
e
e
e
br
DSO 2013
DSO
MIN.
344
370
380
459
439
406
411
314
315
304
258
219
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
N
ov
tte
O
tto
m
br
e
os
to
Se
DSO 2012
Sicilia
Ag
Lu
gl
io
no
G
iu
g
gi
o
ag
M
M
Ap
ar
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
DSO
MAX
415
440
459
529
514
465
494
429
382
352
319
269
Sicilia
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MIN.
243
238
258
250
239
269
260
206
229
277
248
234
DSO
MAX
268
304
278
298
283
343
320
235
287
298
299
253
600
500
400
300
200
DSO MIN.
52
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2003
2004
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
100
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
SICILIA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
387
378
408
389
378
415
412
374
344
370
382
401
423
440
418
424
422
420
410
403
391
380
400
403
421
412
422
436
435
450
456
459
455
459
478
496
496
479
503
529
519
521
527
518
502
514
500
492
472
461
464
476
455
455
449
450
439
422
432
412
432
406
415
425
425
433
442
465
463
471
482
488
483
482
488
494
453
455
441
436
411
429
424
419
390
373
364
367
353
334
327
325
314
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
340
356
373
378
347
368
382
365
368
365
365
315
328
339
349
342
350
347
352
345
326
322
316
304
302
319
306
296
282
284
279
271
270
259
258
255
261
264
265
263
258
261
261
257
246
246
238
224
248
268
263
256
252
253
264
260
260
259
253
243
238
246
245
258
268
266
271
265
265
274
274
304
277
278
267
267
263
266
272
259
261
262
266
258
272
298
262
255
251
259
272
261
250
255
259
251
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
263
266
244
239
239
247
260
259
266
274
283
277
293
312
335
343
342
307
317
303
300
296
289
269
277
288
292
301
304
318
320
320
316
311
314
260
226
213
210
216
209
208
213
206
224
235
226
215
229
246
246
251
256
258
273
264
267
287
286
264
277
283
283
283
279
278
284
285
288
292
298
296
299
295
289
281
275
277
275
262
262
262
259
248
252
253
253
242
236
234
240
236
236
243
242
237
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
53
400
350
300
274
270
264
261
258
254
253
252
250
250
258
249
241
200
150
100
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
270
274
264
261
258
254
253
250
252
241
249
258
Toscana
DSO
2013
275
264
267
259
257
257
251
229
211
206
205
193
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
m
br
br
Di
ce
em
e
e
e
N
ov
O
tto
br
e
br
m
tte
Se
DSO 2012
Toscana
os
to
gl
io
Ag
G
Lu
iu
g
no
gi
o
ag
M
M
Ap
ar
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
DSO 2013
DSO
MIN.
306
213
211
290
258
294
229
198
186
198
179
148
DSO
MAX
374
328
308
321
310
383
373
271
228
226
232
235
Toscana
DSO
MIN.
173
196
226
242
193
146
170
188
198
232
241
193
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
200
223
270
277
376
210
209
220
261
259
274
275
450
400
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
54
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
TOSCANA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
329
348
348
358
366
374
366
331
306
298
314
323
328
292
260
265
253
249
240
244
213
211
220
214
223
231
242
274
268
288
296
308
297
299
316
321
316
308
302
313
303
300
302
305
290
295
303
310
289
274
275
274
258
263
271
283
283
294
296
302
328
351
369
383
379
375
372
371
367
373
365
355
351
354
365
368
339
318
266
240
229
238
241
244
245
258
271
271
245
233
215
219
198
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
198
207
221
214
209
217
228
224
217
216
209
186
198
204
202
206
206
217
226
221
213
213
204
205
213
212
210
213
219
226
232
220
206
197
185
182
199
205
212
228
233
235
213
197
164
153
153
148
179
191
188
195
190
193
200
187
186
177
176
173
195
207
212
207
207
214
239
237
225
221
215
223
258
263
269
267
264
267
270
265
263
258
232
226
242
249
262
266
263
263
277
261
259
260
262
265
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
298
307
320
325
334
351
376
368
334
300
287
193
204
210
170
164
166
164
169
164
171
165
163
146
170
179
194
201
205
209
200
192
185
177
185
186
199
206
194
197
203
213
220
202
188
189
196
197
215
225
236
236
242
254
261
259
236
210
211
198
232
237
241
247
241
244
254
249
249
255
256
259
270
274
264
261
258
254
253
250
252
241
249
258
275
264
267
259
257
257
251
229
211
206
205
193
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
55
120
100
96
95
91
93
95
93
91
89
83
80
80
79
72
60
40
20
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
91
95
96
93
91
93
95
89
83
80
79
72
e
m
br
br
Di
ce
em
ov
N
DSO 2013
Toscana
DSO
2013
80
84
81
86
82
80
82
81
80
84
81
78
e
e
br
O
tto
tte
m
br
e
os
to
Se
DSO 2012
Trentino
Ag
G
Lu
gl
io
no
iu
g
gi
o
ag
M
Ap
ar
ril
e
zo
io
ra
bb
M
G
Fe
en
na
io
0
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
DSO
MIN.
119
127
99
98
101
96
101
98
100
90
107
89
DSO
MAX
195
155
160
132
130
124
136
137
131
118
120
138
Toscana
DSO
MIN.
98
76
65
77
85
92
84
75
75
85
72
78
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
120
106
103
117
115
108
106
106
101
100
96
86
250
200
150
100
DSO MIN.
56
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
TRENTINO ALTO ADIGE
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
151
195
152
146
125
122
167
126
119
127
132
155
134
142
132
132
129
134
132
129
135
134
137
138
137
138
140
142
133
115
160
117
99
118
121
113
132
131
127
130
120
113
98
111
103
102
118
129
130
124
125
126
116
112
110
108
101
96
101
111
110
119
124
122
120
116
116
106
108
113
126
134
136
136
136
134
116
110
101
101
101
102
114
122
137
128
127
117
111
104
98
102
99
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
100
113
113
123
131
131
128
114
111
112
128
105
118
118
105
111
105
102
111
104
98
90
106
101
107
120
118
127
117
114
122
112
116
115
120
107
138
119
123
109
106
103
113
108
107
103
100
89
112
120
118
116
111
108
120
112
102
103
106
98
97
97
100
102
102
106
105
93
83
85
84
76
103
93
97
96
96
100
97
96
86
79
79
65
84
117
110
111
103
98
99
94
93
79
86
77
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
115
97
103
101
97
110
111
101
95
91
93
85
101
97
99
102
103
97
108
101
96
94
96
92
104
104
106
102
101
99
101
94
90
93
93
84
104
98
105
106
102
104
98
99
91
92
95
75
91
91
97
101
96
93
93
91
86
88
91
75
90
95
100
99
98
86
91
89
85
87
90
85
91
95
96
93
91
93
95
89
83
80
79
72
80
84
81
86
82
80
82
81
80
84
81
78
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
57
300
250
200
170
170
166
176
170
169
168
165
161
150
147
145
135
100
50
Umbria
DSO
2013
144
139
135
130
127
135
133
130
134
127
138
131
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
e
br
m
br
em
Di
ce
DSO
2012
170
166
170
168
169
170
176
165
161
145
147
135
e
e
br
O
tto
br
m
tte
N
ov
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Umbria
DSO
MIN.
219
144
178
174
213
158
127
117
144
144
135
127
Se
DSO 2012
Umbria
e
os
to
Ag
Lu
gl
io
no
G
iu
g
gi
o
ag
Ap
ar
M
ril
e
zo
io
ra
bb
M
G
Fe
en
na
io
0
DSO 2013
DSO
MIN.
211
183
195
286
295
330
261
165
176
234
163
167
DSO
MAX
265
274
326
333
429
429
404
292
244
287
235
234
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
261
230
227
257
272
238
203
161
185
170
176
144
500
450
400
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
58
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
UMBRIA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
248
259
265
249
241
239
215
225
211
217
242
240
225
231
267
274
250
225
215
212
183
195
215
206
214
222
234
257
266
289
314
326
317
333
311
304
289
297
295
310
295
303
286
287
288
308
319
301
296
298
315
335
328
299
303
295
310
330
352
375
402
402
420
429
423
412
414
416
406
401
404
379
377
382
382
397
359
321
305
274
261
276
275
282
273
289
279
292
263
267
264
256
165
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
176
189
193
213
218
235
242
237
244
235
239
221
234
273
262
266
276
287
270
261
261
263
252
244
231
235
228
215
204
208
205
188
197
179
173
163
191
195
192
189
202
213
234
223
195
198
192
167
205
219
214
237
245
249
261
254
225
233
226
219
207
207
211
213
218
221
230
221
182
180
223
144
178
185
190
195
213
224
227
217
208
208
203
193
219
257
250
253
245
235
240
235
221
208
207
174
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
213
233
249
248
256
259
272
266
271
268
257
216
238
236
226
218
216
221
234
209
224
202
194
158
188
186
188
193
194
195
203
194
178
159
150
127
155
155
159
158
143
161
159
145
142
135
141
117
144
146
161
165
170
179
185
174
163
152
152
150
156
170
164
162
144
154
167
168
165
165
159
149
170
166
170
168
169
170
176
165
161
145
147
135
144
139
135
130
127
135
133
130
134
127
138
131
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
59
140
116
120
113
111
106
108
107
105
98
100
89
88
87
81
80
60
40
20
V.D.A.
br
m
Di
ce
em
br
e
e
e
br
DSO 2013
DSO
MIN.
80
68
100
125
96
94
98
77
98
104
117
117
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
N
ov
O
tto
br
m
tte
Se
DSO
2013
83
88
86
78
78
73
74
73
67
75
65
73
1994
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
116
113
106
111
108
105
107
98
89
88
87
81
1992
DSO 2012
V.D.A.
e
os
to
Ag
gl
io
Lu
no
G
iu
g
gi
o
ag
M
Ap
ar
M
ril
e
zo
io
ra
bb
Fe
en
na
io
0
G
DSO
MAX
310
191
196
223
173
176
146
141
155
185
171
158
V.D.A.
DSO
MIN.
75
80
83
104
93
99
103
111
104
106
81
65
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
178
128
130
150
135
125
131
132
136
126
116
88
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
60
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2003
2004
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1993
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
VALLE D'AOSTA
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
263
264
288
278
283
310
219
213
80
83
68
79
122
160
176
191
163
94
110
129
101
142
100
124
147
152
170
156
164
186
172
196
193
216
223
185
169
140
155
142
139
162
125
176
125
148
121
164
173
168
152
149
140
113
89
96
97
116
128
160
176
138
122
138
123
114
107
103
94
106
134
110
112
119
131
146
135
123
98
111
111
128
126
108
127
141
128
108
102
120
92
103
77
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
98
125
131
120
134
155
126
134
143
143
136
129
104
128
130
149
134
164
183
185
159
157
178
166
155
171
138
147
148
117
133
128
120
137
134
128
143
142
158
152
153
137
137
129
129
120
120
117
153
157
123
143
142
178
161
132
100
90
93
75
80
87
112
127
128
142
150
121
128
101
101
97
102
83
101
110
111
125
130
109
92
89
99
84
104
141
148
146
150
136
130
125
108
117
112
119
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
135
113
114
125
117
110
127
105
93
107
109
101
110
119
111
115
125
122
120
121
114
110
106
99
111
109
117
118
122
131
130
103
117
114
116
112
119
132
117
111
114
111
122
116
112
112
124
131
121
124
130
132
128
115
115
113
118
136
104
105
125
126
109
108
115
108
115
108
108
106
112
106
116
113
106
111
108
105
107
98
89
88
87
81
83
88
86
78
78
73
74
73
67
75
65
73
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
61
350
292
291
300
292
291
293
292
289
259
257
258
255
250
250
200
150
100
50
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
DSO
2012
291
292
292
291
289
292
293
259
257
255
258
250
Veneto
DSO
2013
259
262
264
258
254
254
256
242
205
201
201
176
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
e
br
Di
ce
m
em
br
e
e
br
N
ov
O
tto
br
m
tte
Se
DSO 2012
Veneto
e
os
to
gl
io
Ag
G
Lu
iu
g
no
gi
o
ag
ril
e
M
M
Ap
ar
zo
io
ra
bb
Fe
G
en
na
io
0
DSO 2013
DSO
MIN.
245
208
209
202
181
168
115
131
174
168
174
167
DSO
MAX
268
310
286
286
212
224
167
190
219
220
237
212
Veneto
DSO
MIN.
203
200
216
221
250
227
208
216
237
270
250
176
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
DSO
MAX
217
240
232
261
271
280
263
248
269
288
293
264
350
300
250
200
150
100
DSO MIN.
62
DSO MAX
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
0
1991
50
1990
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
VENETO
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
n.d.
n.d.
n.d.
268
262
263
267
261
259
254
260
245
268
267
284
302
303
309
310
294
296
303
301
208
211
210
209
223
234
248
261
260
268
273
286
262
279
286
275
269
254
248
254
237
222
213
213
202
211
212
200
207
191
191
204
196
193
195
194
181
194
200
205
213
209
215
224
217
204
191
173
168
167
158
159
157
159
155
165
161
130
124
116
115
131
137
148
167
169
177
190
180
170
175
157
148
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
174
192
193
198
195
202
207
207
207
213
219
184
200
208
215
214
212
220
217
209
169
168
207
200
210
220
217
233
237
233
224
221
213
215
194
174
192
197
206
212
207
196
203
181
169
169
172
167
203
217
214
216
217
214
217
207
211
210
217
215
233
240
235
228
224
224
228
226
207
200
203
208
232
226
226
223
218
221
224
218
216
223
228
218
239
261
248
232
224
221
229
228
233
231
235
229
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
257
260
250
250
251
257
267
259
262
270
271
261
280
276
272
265
257
254
266
248
250
232
232
227
240
248
259
262
261
263
260
253
243
236
236
208
228
238
247
248
240
241
246
240
242
238
242
216
237
251
256
260
260
268
269
262
261
255
260
262
270
276
284
288
283
279
287
287
279
280
275
278
291
292
292
291
289
292
293
259
257
255
258
250
259
262
264
258
254
254
256
242
205
201
201
176
Fonte: Centro Studi Assobiomedica, Osservatorio crediti
(n.d. = non disponibile)
63
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
ALLEGATO 3
TABELLE DSO PER ENTE PUBBLICO (DICEMBRE 2013)
Regione
denominazione
località
p iva
ABRUZZO
Asl 2 Lanciano - Vasto - Chieti
Chieti
02307130696
174
ABRUZZO
Asl 1 Avezzano - Sulmona L'Aquila
L'Aquila
01792410662
178
ABRUZZO
Asl 3 Pescara
Pescara
01397530682
100
ABRUZZO
Asl 4 Teramo
Teramo
00115590671
89
BASILICATA
AZIENDA SANITARIA LOCALE
Matera
01178540777
151
BASILICATA
Asl 1 Venosa
Venoza Pz
00628970766
N.D
BASILICATA
AO Osp. S. Carlo
Potenza
01186830764
160
BASILICATA
AZIENDA SANITARIA LOCALE
Potenza
01722360763
130
CALABRIA
Az. Osp. Mater Domini
Catanzaro
01991530799
1.260
CALABRIA
Az. Osp. Pugliese - Ciaccio
Catanzaro
01991520790
831
CALABRIA
AZIENDA SANITARIA
PROVINCIALE
Catanzaro
02865540799
793
CALABRIA
Az. Osp. di Cosenza
Cosenza
01987250782
682
CALABRIA
AZIENDA SANITARIA
PROVINCIALE
Cosenza
02853720783
1.177
CALABRIA
AZIENDA SANITARIA
PROVINCIALE
Crotone
01997410798
N.D
CALABRIA
Az. Ospedaliera (B.M.M.)
Reggio Calabria
Reggio Calabria
01367190806
203
CALABRIA
AZIENDA PROVINCIALE
Reggio Calabria
02458490808
905
CALABRIA
AZIENDA SANITARIA
PROVINCIALE
Vibo Valenzia
02866420793
417
CAMPANIA
Az. Osp. S. Giuseppe Moscati
Avellino
01948180649
132
CAMPANIA
AZIENDA SANITARIA LOCALE
Avellino
02600160648
420
CAMPANIA
Az. Osp. G. Rummo
Benevento
01009760628
310
CAMPANIA
Asl Benevento 1
Benevento
01009680628
N.D
CAMPANIA
Az. Osp. S. Sebastiano di
Caserta
Caserta
02201130610
774
CAMPANIA
AZ.SAN.LOC. DI CASERTA
Caserta
03519500619
615
CAMPANIA
AZ. SAN. LOC. NAPOLI 3 SUD
Castellammare
di Stabia
06322711216
553
CAMPANIA
AZ. SAN. LOC. NAPOLI 2 NORD
Monteruscello Pozzuoli
06321661214
426
CAMPANIA
Az. Osp. Univ. Federico II
Napoli
06909360635
564
CAMPANIA
Az. Un. Polic. della II Università
Napoli
06908670638
N.D
CAMPANIA
IRCCS I.N.Tumori Fond. G.
Pascale
Napoli
00911350635
N.D
CAMPANIA
Az. Osp. Cardarelli
Napoli
06853240635
709
CAMPANIA
A.O.R.N. Azienda Osp. Dei Colli
Napoli
06798201213
170
CAMPANIA
Az. Osp. Santobono - Pausilipon
Napoli
06854100630
268
64
dic-13
Regione
denominazione
località
p iva
dic-13
CAMPANIA
AZ. SAN. LOC. NAPOLI 1
CENTRO
Napoli
06328131211
1.086
CAMPANIA
SO.RE.SA
Napoli
04786681215
183
CAMPANIA
Az. Osp. Osp. Riun. S.G Dio-R.
D'Aragona
Salerno
03020860650
698
CAMPANIA
AZ.SAN.LOC. DI SALERNO
Salerno
04701800650
741
EMILIA R
Istituti Ortopedici Rizzoli
Bologna
00302030374
108
EMILIA R
Az. Osp. Univ. Pol. S. Orsola
Malpighi
Bologna
02553300373
83
EMILIA R
Asl Bologna
Bologna
02406911202
151
EMILIA R
Asl Cesena
Cesena
01254310400
132
EMILIA R
Az. Osp. Univ. Arcispedale
S. Anna
Ferrara
01295950388
180
EMILIA R
Asl Ferrara
Ferrara
01295960387
139
EMILIA R
Asl Forlì
Forlì
01959920404
165
EMILIA R
Asl Imola
Imola
00705271203
107
EMILIA R
Az. Osp. Policlinico di Modena
Modena
02241740360
162
EMILIA R
Asl Modena
Modena
02241850367
137
EMILIA R
Az. Osp. di Parma
Parma
01874240342
159
EMILIA R
Asl Parma
Parma
01874230343
113
EMILIA R
Asl Piacenza
Piacenza
01138510332
152
EMILIA R
Asl Ravenna
Ravenna
01277240394
111
EMILIA R
Az. Osp. Arcispedale S.Maria
Nuova
Reggio Emilia
01614660353
115
EMILIA R
Asl Reggio Emilia
Reggio Emilia
01598570354
148
EMILIA R
Asl Rimini
Rimini
02329590406
100
FRIULI V G
Asl 3 Alto Friuli
Gemona Ud
00825260300
77
FRIULI V G
Asl 2 Isontina
Gorizia
00317460319
69
FRIULI V G
Asl 5 Bassa Friulana
Jalmicco P. Ud
01199500305
82
FRIULI V G
Az. Osp. S. Maria degli Angeli
Pordenone
01302970932
107
FRIULI V G
Asl 6 Friuli occidentale
Pordenone
01278420938
N.D
FRIULI V G
Centro Riferimento Oncologico
Pordenone
00623340932
160
FRIULI V G
I.R.C.C.S. Burlo Garofalo
Trieste
00124430323
60
FRIULI V G
Az. Osp. Univ. Osp. Riuniti Trieste
Trieste
01066380328
100
FRIULI V G
Asl 1 Triestina
Trieste
00052420320
N.D
FRIULI V G
Azienda Osp. Universitaria
S. Maria della Misericordia
Udine
02445630300
69
FRIULI V G
Asl 4 Medio Friuli
Udine
01880290307
56
LAZIO
Asl Roma H
Albano Laziale Rm
04737811002
272
LAZIO
Asl Roma F
Civitavecchia Rm
04743741003
328
LAZIO
Asl Frosinone
Frosinone
01886690609
334
LAZIO
Asl Latina
Latina
01684950593
266
LAZIO
Asl Rieti
Rieti
00821180577
315
65
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Regione
denominazione
località
p iva
LAZIO
Università CAMPUS BIO MEDICO
Roma
04802051005
145
LAZIO
Policlinico Universitario Agostino
Gemelli
Roma
02133120150
466
LAZIO
Fondazione PTV Policlinico Tor
Vergata
Roma
10110821005
271
LAZIO
Az. Policlinico Umberto I Rm
Roma
05865511009
290
LAZIO
Istituti Fisioterapici Ospitalieri
Roma
01033011006
250
LAZIO
Università La Sapienza
Roma
02133771002
N.D
LAZIO
Az. Osp. S. Camillo - Forlanini
Roma
04733051009
279
LAZIO
Az. Osp. S. Filippo Neri
Roma
04738701004
271
LAZIO
Az. Osp. S. Giovanni Addolorata
Roma
04735061006
336
LAZIO
Az. Osp. Sant'Andrea
Roma
06019571006
419
LAZIO
Asl Roma A
Roma
04735671002
285
LAZIO
Asl Roma B
Roma
04734201009
312
LAZIO
Asl Roma C
Roma
04739291005
348
LAZIO
Asl Roma D
Roma
04733491007
279
LAZIO
Asl Roma E
Roma
04736011000
397
LAZIO
I.N.M.I Lazzaro Spallanzani
Roma
05080991002
N.D
LAZIO
Asl Roma G
Tivoli Rm
04733471009
324
LAZIO
Asl Viterbo
Viterbo
01455570562
281
LIGURIA
Asl 4 Chiavarese
Chiavari Ge
01038700991
145
LIGURIA
IRCCS Istituto Scient.Tumori
Genova
01144010103
N.D
LIGURIA
IRCCS Az. Osp Univ.
San Martino Ist.
Genova
02060250996
110
LIGURIA
Az. Osp. San Martino
Genova
03483570101
100
LIGURIA
Ente Osp. Ospedali Galliera
Genova
00557720109
130
LIGURIA
Asl 3 Genovese
Genova
03399650104
113
LIGURIA
Istituto Giannina Gaslini
Genova Quarto
00577500101
124
LIGURIA
Asl 1 Imperiese
Imperia
01083060085
98
LIGURIA
Asl 5 Spezzino
La Spezia
00962520110
118
LIGURIA
Asl 2 Savonese
Savona
01062990096
127
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. Riuniti Bergamo
Bergamo
00837210160
182
LOMBARDIA
Asl Provincia di Bergamo
Bergamo
02584740167
86
LOMBARDIA
Asl Vallecamonica Sebino
Breno Bs
02072150986
N.D
LOMBARDIA
Az. Osp. Spedali Civili Brescia
Brescia
01109200178
84
LOMBARDIA
Asl Provincia di Brescia
Brescia
03436310175
N.D
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp.di Circolo Busto
Arsizio
Busto Arsizio Va
02411080126
94
LOMBARDIA
Az. Osp. M. Mellini
Chiari Bs
01971010986
130
LOMBARDIA
Az. Osp. S. Anna Como
Como
02166380135
76
LOMBARDIA
Asl Provincia di Como
Como
02356740130
N.D
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. Maggiore Crema
Crema Cr
01151550199
71
66
dic-13
Regione
denominazione
località
p iva
dic-13
LOMBARDIA
Az. Osp. Istituti Ospitalieri
Cremona
Cremona
01071310195
71
LOMBARDIA
Asl Provincia di Cremona
Cremona
01150400198
N.D
LOMBARDIA
Az. Osp. Desenzano del Garda
Desenzano del
Garda
01972400988
98
LOMBARDIA
Az. Osp. S. Antonio Abate
Gallarate
Gallarate Va
02411250125
110
LOMBARDIA
Az. Osp. G. Salvini
Garbagnate Mi
12314450151
138
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. di Lecco
Lecco
02166640132
121
LOMBARDIA
Asl Provincia di Lecco
Lecco
02356390134
N.D
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. Civile Legnano
Legnano Mi
12313480159
89
LOMBARDIA
Asl Provincia di Milano 1
Legnano Mi
12313930153
102
LOMBARDIA
Az. Osp. della Prov. di Lodi
Lodi
03426440966
106
LOMBARDIA
Asl Provincia di Lodi
Lodi
11387440156
N.D
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. Carlo Poma
Mantova
01736140201
113
LOMBARDIA
Asl Provincia di Mantova
Mantova
01838560207
N.D
LOMBARDIA
Asl Provincia di Milano 2
Melegnano Mi
12319440157
N.D
LOMBARDIA
IRCCS Fond. Osp. Maggiore Pol.
Mang. Regina
Milano
04724150968
114
LOMBARDIA
A.S.P. Golgi Redaelli
Milano
04737420150
N.D
LOMBARDIA
IRCCS Istituto Nazionale Tumori
Milano
04376350155
70
LOMBARDIA
IRCCS Istituto Naz. Neurologico
C. Besta
Milano
04376340156
89
LOMBARDIA
Az. Osp. Luigi Sacco
Milano
04410920153
81
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. Niguarda Cà
Granda
Milano
11390840152
81
LOMBARDIA
Az. Osp. Ist. Clinici di
Perfezionamento
Milano
04408300152
83
LOMBARDIA
Az. Osp. Fatebenefatelli
e Oftalmico
Milano
11809480152
128
LOMBARDIA
Az. Osp. S. Paolo
Milano
04444150157
113
LOMBARDIA
Az. Osp. Ist. Ortopedico Gaetano
Pini
Milano
00903310159
103
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. S. Carlo Borromeo
Milano
11385730152
126
LOMBARDIA
Asl Città di Milano
Milano
12319130154
59
LOMBARDIA
Az. Osp. S. Gerardo dei Tintori
Monza e Brianza
00745800961
90
LOMBARDIA
Asl Monza e Brianza
Monza e Brianza
02734330968
113
LOMBARDIA
IRCCS Ospedale Policlinico S.
Matteo
Pavia
00580590180
189
LOMBARDIA
Az. Osp. della Prov. di Pavia
Pavia
01949220188
91
LOMBARDIA
Asl Provincia di Pavia
Pavia
01748780184
48
LOMBARDIA
Az. Osp. Bolognini
Seriate Bg
02585160167
70
LOMBARDIA
Az. Osp. Valtellina e
Valchiavenna
Sondrio
00202030144
68
LOMBARDIA
Asl Provincia di Sondrio
Sondrio
00727690141
N.D
67
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Regione
denominazione
località
p iva
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. Treviglio
Caravaggio
Treviglio Bg
02585580166
126
LOMBARDIA
Az. Osp. di Circolo e Fondazione
Macchi
Varese
00413270125
128
LOMBARDIA
Asl Provincia di Varese
Varese
02413470127
N.D
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. Civile Vimercate
Vimercate Mi
02733390963
85
LOMBARDIA
Az. Osp. Osp. di Melegnano
Vizzolo Predabissi
Mi
12319420159
136
MARCHE
Az. Osp. Univ. Umberto I Lancisi
Salesi
Ancona
01464630423
64
MARCHE
Az Sanitaria Unica Regionale
Ancona
02175860424
86
MARCHE
Az. Osp. Ospedali Riuniti Marche
Nord
Pesaro
02432930416
67
MARCHE
Az. Osp. Osp. S. Salvatore
Pesaro
01316870417
N.D
MARCHE
INRCA
Ancona
00204480420
N.D
MOLISE
Azienda Sanitaria Reg.
Campobasso
01546900703
916
PIEMONTE
ASL CN 2
Alba Cn
02419170044
141
PIEMONTE
Az. Osp. SS. Antonio Biagio e C.
Arrigo
Alessandria
01640560064
190
PIEMONTE
ASL AT
Asti
01120620057
169
PIEMONTE
ASL BI
Biella
01810260024
169
PIEMONTE
ASL AL
Casale M.to Al
02190140067
225
PIEMONTE
ASL TO 5
Chieri To
06827170017
255
PIEMONTE
ASL TO 4
Chivasso To
09736160012
207
PIEMONTE
ASL TO 3
Collegno To
09735650013
291
PIEMONTE
Az. Osp. S. Croce e Carle
Cuneo
01127900049
160
PIEMONTE
ASL CN 1
Cuneo
01128930045
156
PIEMONTE
Az. S. O. Ordine Mauriziano
Lanzo Torinese To
09059340019
222
PIEMONTE
Az. Osp. Maggiore della Carità
Novara
01521330033
397
PIEMONTE
ASL NO
Novara
01522670031
226
PIEMONTE
ASL VCO
Omegna Vb
00634880033
248
PIEMONTE
Az. Osp. S. Luigi Gonzaga
Orbassano To
02698540016
281
PIEMONTE
Azienda Osped. Città della Salute
e della Scienza
Torino
10771180014
311
PIEMONTE
ASL TO 1
Torino
09737640012
225
PIEMONTE
ASL TO 2
Torino
09737190018
243
PIEMONTE
ASL VC
Vercelli
01811110020
208
PUGLIA
Azienda Sanitaria BT
Adria
06391740724
141
PUGLIA
Università degli studi Aldo Moro
Bari
01086760723
N.D
PUGLIA
Az. Osp. Osp. Policlinico
Consorziale
Bari
04846410720
283
PUGLIA
IRCCS Ospedale Onc Giovanni
Paolo II°
Bari
00727270720
N.D
PUGLIA
Azienda Sanitaria Locale Bari
Bari
06534340721
178
68
dic-13
Regione
denominazione
località
p iva
dic-13
PUGLIA
Az. Osp. A. di Summa
Brindisi
01713790747
N.D
PUGLIA
Asl 1 Brindisi
Brindisi
01647800745
139
PUGLIA
IRCCS De Bellis
Castellana Grotte
Ba
00565330727
N.D
PUGLIA
Az. Osp. Osp. Riuniti Foggia
Foggia
02218910715
189
PUGLIA
Azienda Sanitaria Locale Foggia
Foggia
03499370710
394
PUGLIA
Azienda Sanitaria Locale Lecce
Lecce
04008300750
151
PUGLIA
Az. Osp. SS. Annunziata
Taranto
02090440732
N.D
PUGLIA
Asl 1 Taranto
Taranto
02026690731
296
SARDEGNA
Policlinico Universitario Cagliari
Cagliari
02271870921
N.D
SARDEGNA
Az. Osp. G. Brotzu
Cagliari
02315520920
175
SARDEGNA
Asl 8 Cagliari
Cagliari
02261430926
90
SARDEGNA
Az. Ospedaliero-Universitaria
Cagliari
03108560925
134
SARDEGNA
Asl 7 Carbonia
Carbonia Ca
02261310920
111
SARDEGNA
Asl 4 Lanusei
Lanusei Nu
00978060911
N.D
SARDEGNA
Asl 3 Nuoro
Nuoro
00977680917
89
SARDEGNA
Asl 2 Olbia
Olbia Ss
01687160901
403
SARDEGNA
Asl 5 Oristano
Oristano Nu
00681110953
87
SARDEGNA
Asl 6 Sanluri
Sanluri Ca
02265950929
92
SARDEGNA
Az. Univ. Studi Sassari Pol. Univ.
Sassari
02268260904
181
SARDEGNA
Asl 1 Sassari
Sassari
00935650903
287
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Agrigento
02570930848
230
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Caltanissetta
01825570854
103
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Catania
04721260877
292
SICILIA
Az.Osp.di Ril.Nazionale Alta Sp.
Garibaldi-Arnas
Catania
04721270876
263
SICILIA
Azienda Osp. Per l'Emergenza
Cannizzaro
Catania
04721280875
255
SICILIA
Az. Osp. Univ. Pol. Vitt. Emanuele
Catania
04721290874
184
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Enna
01151150867
406
SICILIA
Az. Osp. Univ. Polic. G. Martino
Messina
03051890832
241
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Messina
03051870834
242
SICILIA
Azienda Osp. Ospedali Riuniti
Papardo-Piemonte
Messina
03051880833
341
SICILIA
IRCCS - Centro Neurolesi Bonino
Pulejo
Messina
02733700831
N.D
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Palermo
05841760829
152
SICILIA
Az.Osp.di Ril.Nazionale Alta Sp.
Civico-Cristina
Palermo
05841770828
301
SICILIA
Az.Osp. Ospedali Riunti Villa
Sofia - Cervello
Palermo
05841780827
259
SICILIA
Azienda Ospedaliera
Universitaria Policlinico
"Paolo Giaccone"
Palermo
05841790826
282
69
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Regione
denominazione
località
p iva
SICILIA
Az. Osp. Civili M.P. Arezzo
Ragusa
00980630883
N.D
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Ragusa
01426410880
109
SICILIA
Az. Osp. O. C. R. Sciacca
Sciacca Ag
01965970849
N.D
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Siracusa
01661590891
269
SICILIA
Az. Osp. S. Antonio Abate
Trapani
Trapani
01760600815
N.D
SICILIA
Azienda Sanitaria Provinciale
Trapani
02363280815
129
TOSCANA
Asl 8 Arezzo
Arezzo
01458450515
N.D
TOSCANA
Asl 11 Empoli
Empoli Fi
04616830487
116
TOSCANA
Az. Osp. Careggi
Firenze
04612750481
269
TOSCANA
Az. Osp. Univ. Pol. Meyer
Firenze
02175680483
N.D
TOSCANA
Asl 10 Firenze
Firenze
04612810483
223
TOSCANA
AREA VASTA CENTRO
Firenze
05577300485
237
TOSCANA
Asl 9 Grosseto
Grosseto
00315940536
N.D
TOSCANA
Asl 6 Livorno
Livorno
00615860491
265
TOSCANA
Asl 2 Lucca
Lucca
00559320460
228
TOSCANA
Asl 1 Massa Carrara
Massa Carrara
00294690458
238
TOSCANA
Fondazione Toscana Gabriele
Monasterio
Pisa
01851550507
245
TOSCANA
Az. Osp. Univ. Pisana
Pisa
01310860505
198
TOSCANA
Asl 5 Pisa
Pisa
01311020505
342
TOSCANA
AREA VASTA NORD OVEST
Pisa
01641600505
185
TOSCANA
Asl 3 Pistoia
Pistoia
01241740479
197
TOSCANA
Asl 4 Prato
Prato
01683070971
230
TOSCANA
Az. Osp. Univ. Senese
Siena
00388300527
N.D
TOSCANA
Asl 7 Siena
Siena
00388270522
N.D
TOSCANA
AREA VASTA SUD EST
Siena
01166590529
168
TOSCANA
Asl 12 Viareggio
Viareggio Lu
00523180461
135
TRENTINO A. A.
Azienda Sanitaria dell'Alto Adige
Bolzano
00773750211
102
TRENTINO A. A.
Az. Prov. per i Servizi Sanitari
Trento
Trento
01429410226
61
UMBRIA
Azienda Unita Sanitaria Locale
Umbria 1
Perugia
03301860544
93
UMBRIA
Azienda Unita Sanitaria Locale
Umbria 2
Terni
01499590550
106
UMBRIA
Az. Osp. di Perugia
Perugia
02101050546
68
UMBRIA
Az. Osp. S. Maria Terni
Terni
00679270553
217
VALLE D'AOSTA
Asl Valle d'Aosta
Aosta
00177330073
84
VENETO
Asl 19 Adria
Adria Ro
01013550296
N.D
VENETO
Asl 5 Arzignano
Arzignano Vi
00913220240
123
VENETO
Asl 8 Asolo
Asolo Tv
00896810264
96
VENETO
Asl 3 Bassano del Grappa
Bassano del
Grappa
00913430245
86
70
dic-13
Regione
denominazione
località
p iva
dic-13
VENETO
Asl 1 Belluno
Belluno
00300650256
266
VENETO
Asl 22 Bussolengo
Bussolengo Vr
02576210237
159
VENETO
Asl 14 Chioggia
Chioggia Ve
02798310278
N.D
VENETO
Asl 15 Alta Padovana
Cittadella Pd
00347610289
249
VENETO
Asl 17 Monselice
Este Pd
00348220286
132
VENETO
Asl 2 Feltre
Feltre Bl
00300620259
101
VENETO
Asl 21 Legnago
Legnago Vr
02574230237
225
VENETO
Asl 13 Mirano Dolo
Mirano Ve
02799530270
162
VENETO
Az. Osp. Osp. di Padova
Padova
00349040287
192
VENETO
Asl 16 Padova
Padova
00349050286
226
VENETO
Istituto Oncologico Veneto
Padova
04074560287
N.D
VENETO
Asl 7 Pieve di Soligo
Pieve di Soligo Tv
00896790268
62
VENETO
Asl 18 Rovigo
Rovigo
01013470297
292
VENETO
Asl 10 Veneto Orientale
S. Donà di Piave
Ve
02799490277
312
VENETO
Asl 4 Alto Vicentino
Thiene Vi
00913490249
72
VENETO
Asl 9 Treviso
Treviso
03084880263
98
VENETO
Asl 12 Veneziana
Venezia
02798850273
293
VENETO
Az. Osp. Istituti Ospitalieri Verona
Verona
02573100233
N.D
VENETO
Asl 20 Verona
Verona
02573090236
172
VENETO
Azienda Osped. Univers.
Integrata Verona
Verona
03901420236
281
VENETO
Asl 6 Vicenza
Vicenza
02441500242
193
71
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
ALLEGATO 4
TABELLE DSO PER ENTE PRIVATO ACCREDITATO
(DICEMBRE 2013)
Nota:
Per motivi di riservatezza dati, è stato reso visibile il DSO solo per quelle strutture sanitarie
private con:
1) Più di tre fornitori nel panel per ogni singola struttura
2) Fatturato complessivo comunicato maggiore di 500.000€
Regione
denominazione
località
p iva
ABRUZZO
LAB.AN.CLIN.E MICROBIOL.MANTOUX
S.N.C. - LANCIANO -
CH
01586190694
N.D.
CALABRIA
POLICLINICO MADONNA DELLA CONSOLAZIONE
RC
00154270805
N.D.
CALABRIA
IST. CLINICO PROF.DR. R.DE BLASI SRL
RC
00339320806
N.D.
CAMPANIA
CASA DI C. PRIVATA MALZONI/VILLA DEI
PLATANI
AV
00126180645
336
CAMPANIA
CENTRO ANALISI CLINICHE S.A.S. MONTELLA -
AV
01590400642
N.D.
CAMPANIA
OSP. SACRO CUORE DI GESU' FATEBENEFRATELLI, PROV. REL. DI SAN PIETRO
DELL'ORDINE OSPEDALIERO SAN GIOVANNI DI DIO, OSPEDALE BUCCHERI LA
FERLA.
BN
00894591007
367
CAMPANIA
CASA DI CURA NOSTRA SIGNORA
NA
01248331215
N.D.
CAMPANIA
FONDAZIONE EVANGELICA BETANIA
NA
06408500632
N.D.
CAMPANIA
PINETA GRANDE SRL
NA
07045161218
213
CAMPANIA
CASA DI CURA OSPEDALE INTERNAZIONALE
NA
03507900631
N.D.
CAMPANIA
IST.DIAGNOSTICO VARELLI S.R.L.
NA
06028690631
N.D.
CAMPANIA
CENTRO DIAGNOSTICO BASILE SRL
NA
03171950631
N.D.
CAMPANIA
CASA DI CURA MARIA ROSARIA S.P.A.
- POMPEI -
NA
02977901210
N.D.
CAMPANIA
COLEMAN SPA - ACERRA -
NA
02711741211
200
CAMPANIA
LABORATORIO S.D.N. SPA
NA
01288650631
116
CAMPANIA
C.R.C ECOLAB SNC - SORRENTO -
NA
01465091211
N.D.
CAMPANIA
LABORATORIO C. PANDOLFI & C. SAS
NA
05072150633
N.D.
CAMPANIA
LABORATORIO ANALISI CLINICHE
LAMBERTI
SA
00466730652
N.D.
72
dic-13
Regione
denominazione
località
p iva
dic-13
CAMPANIA
ANALISI CLINICHE MATER DEI S.R.L. PAGANI -
SA
02223270659
N.D.
CAMPANIA
DIAGNOSTICA CAVALLO S.R.L. SALERNO -
SA
01112760655
N.D.
EMILIA
ROMAGNA
CASA DI CURA VILLA ERBOSA (GRUPPO
SAN DONATO)
BO
00312830375
209
EMILIA
ROMAGNA
HOSPITAL PICCOLE FIGLIE SRL
PR
00306740341
N.D.
FRIULI
CASA DI CURA CITTA' DI UDINE SPA
UD
00158790303
108
LAZIO
CASA DI PROCURA GENERALIZIA DELL'ISTITUTO DELLE SUORE DI SAN GIUSEPPE
DI GERONA
RM
01001021003
N.D.
LAZIO
CASA REGINA APOSTOLORUM DELLA PIA
SOCIETA' DELLE FIGLIE DI SAN PAOLO
RM
05195071005
N.D.
LAZIO
IRCCS SANTA LUCIA
RM
05692831000
176
LAZIO
IRCCS SAN RAFFAELE PISANA
RM
08253151008
367
LAZIO
IDI IRCCS PROV. IT. CONGR. FIGLI DELL
IMMACOLATA CONCEZIONE, PROV.
IT. CONGR.FIGLI DELL IMM CONC OSP.
S CARLO DI NANCY, IDI IRCCS VILLA
PAOLA
RM
00988411005
787
LAZIO
OSPEDALE PEDIATRICO BAMBIN GESU'
RM
80403930591
267
LAZIO
OSPEDALE GENERALE DI ZONA "SAN
GIOVANNI CALIBITA"
RM
00989031000
1300
LAZIO
ISTITUTO FIGLIE DI NOSTRA SIGNORA
AL MONTE CALVARIO "CRISTO RE"
RM
01067031003
N.D.
LAZIO
OSPEDALE ISRAELITICO
RM
02133341004
137
LAZIO
POLICLINCO PORTUENSE SPA
RM
00905701009
N.D.
LAZIO
A.C.I.S.M.O.M.
RM
00995661006
234
LAZIO
A.D.I. ACCENTRAMENTO DIAGNOSTICO
- CASAL MONASTERO -
RM
01133501005
N.D.
LAZIO
ALLIANCE MEDICAL DIAGNOSTIC S.R.L.
RM
02846000616
26
LAZIO
ANALISI CLINICHE D.PIZZO E SALVATORI
SRL
RM
00988181004
N.D.
LAZIO
ARTEMISIA S.P.A.
RM
00929551000
163
LAZIO
AURELIA 80 S.P.A.
RM
01239831009
660
LAZIO
B.& S. SERVIZI SANITARI SRL
RM
04977641002
N.D.
LAZIO
BIOS PREVENTION S.R.L.
RM
12430111000
166
73
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Regione
denominazione
località
p iva
LAZIO
BIOS S.P.A.
RM
01014021008
363
LAZIO
CASA DI CURA VILLA BETANIA
RM
01084871001
545
LAZIO
CASA DI CURA PAIDEIA SPA
RM
01847201009
N.D.
LAZIO
EUROSANITA' SPA
RM
06726891002
501
LAZIO
FE.NI.G. S.R.L.
RM
01137951008
N.D.
LAZIO
ISTITUTO ANALISI CLINICHE I.A.C. S.R.L.
- OSTIA LIDO -
RM
01553881002
929
LAZIO
LAB. ANALISI CLIN. ALESSANDRINI SRL
RM
01330781004
101
LAZIO
MARILAB S.R.L. - OSTIA LIDO -
RM
01233441003
N.D.
LAZIO
MEDICAL PRODUCTS SRL
RM
06017211001
150
LAZIO
METAMED S.R.L.
RM
11181911006
160
LAZIO
PRAXIMEDICA S.R.L.
RM
01319331003
N.D.
LAZIO
RM 81 S.P.A.
RM
01353181009
N.D.
LAZIO
SALUS INFIRMORUM
RM
01442520696
N.D.
LAZIO
SAN FELICE S.R.L.
RM
01302791007
N.D.
LAZIO
SERVIZI DIAGNOSTICI S.R.L.
RM
07246691005
N.D.
LAZIO
V&V MEDICAL S.R.L.
RM
04238541009
N.D.
LIGURIA
OSPEDALE EVANGELICO
INTERNAZIONALE
GE
00656740107
133
LIGURIA
BIO-DATA S.R.L. - LAVAGNA
GE
00174920991
N.D.
LOMBARDIA
CONGREGAZIONE SUORE DELLE
POVERELLE - ISTITUTO PALAZZOLO
BG
00533470167
118
LOMBARDIA
CASA DI CURA SAN FRANCESCO
BG
00564560100
112
LOMBARDIA
POLICLINICO SAN MARCO (GRUPPO
SAN DONATO)
BG
01758140162
254
LOMBARDIA
POLICLINICO SAN PIETRO (GRUPPO
SAN DINATO)
BG
00468460167
N.D.
LOMBARDIA
LE CLINICHE GAVAZZENI SPA
BG
00468520168
145
LOMBARDIA
DOMUS SALUTIS CONGREGAZIONE
SUORE - ANCELLE DELLA CARITA'
BS
03375240177
92
LOMBARDIA
FONDAZIONE POLIAMBULANZA ISTITUTO OSPEDALIERO
BS
02663120984
122
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO CITTA' DI BRESCIA SPA
(GRUPPO SAN DONATO)
BS
00585540172
229
74
dic-13
Regione
denominazione
località
p iva
dic-13
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO SANT'ANNA
(GRUPPO SAN DONATO)
BS
00298670175
213
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO SAN ROCCO
(GRUPPO SAN DONATO)
BS
03141990170
158
LOMBARDIA
SYNLAB ITALIA SRL - BRESCIA
BS
00577680176
119
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO VILLA APRICA SPA
(GRUPPO SAN DONATO)
CO
00226780138
175
LOMBARDIA
OSP. GEN. ZONA VALDUCE
CO
00278770136
332
LOMBARDIA
ASSOCIAZIONE LA NOSTRA FAMIGLIA,
ISTITUTO SCIENTIFICO MEDEA BOSISIO P.
LC
00307430132
N.D.
LOMBARDIA
MEDICAL GAMMA S.N.C. LAB.ANALISI
MEDICHE - CODOGNO -
LO
03431430150
N.D.
LOMBARDIA
ISTITUTI CLINICI ZUCCHI (GRUPPO
SAN DONATO)
MB
00697570968
146
LOMBARDIA
C.A.M. CENTRO ANALISI MONZA SPA
MB
00701390965
88
LOMBARDIA
IRCCS S.GIOVANNI DI DIO - FBF
MI
01647730157
566
LOMBARDIA
CENTRO CARDIOLOGICO MONZINO
SPA
MI
13055640158
161
LOMBARDIA
DIAGNOSTICA E RICERCA SAN RAFFAELE
MI
13168120155
190
LOMBARDIA
BIANALISI SRL
MI
00731780961
116
LOMBARDIA
VE.DI. SRL
MI
018664140155
220
LOMBARDIA
CASA DI CURA SAN CAMILLO
MI
06532810964
228
LOMBARDIA
IRCCS OSPEDALE SAN RAFFAELE
(GRUPPO SAN DONATO)
MI
05592661002
213
LOMBARDIA
CASA DI CURA IRCCS S.M.NASCENTE
-FOND.DON C.GNOCCHI
MI
12520870150
N.D.
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO HUMANITAS
MI
10125410158
153
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO SANT'AMBROGIO E
SAN SIRO (GRUPPO SAN DONATO)
MI
00858290158
157
LOMBARDIA
ISTITUTO EUROPEO DI ONCOLOGIA
MI
08691440153
128
LOMBARDIA
I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN DONATO
SPA (GRUPPO SAN DONATO)
MI
05853360153
261
LOMBARDIA
I.R.C.C.S. ISTITUTO ORPTOPEDICO
GALEAZZI SPA (GRUPPO SAN DONATO)
MI
05849220156
274
LOMBARDIA
MULTIMEDICA HOLDING SPA
MI
13384540152
N.D.
LOMBARDIA
POLICLINICO DI MONZA CASA DI CURA
PRIVATA SPA, ISTITUTO CLINICO SANTA
RITA SPA.
MI
11514130159
548
75
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Regione
denominazione
località
p iva
LOMBARDIA
IRCCS CASA DI CURA MULTIMEDICA
S.P.A.
MI
06781690968
607
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO CITTA' STUDI S.P.A.
MI
09444340153
141
LOMBARDIA
ISTITUTO AUXOLOGICO ITALIANO
MI
02703120150
152
LOMBARDIA
CLINICA SAN CARLO CASA CURA
PRIVATA - PADERNO DUGNANO -
MI
02061970964
108
LOMBARDIA
CASA DI CURA IGEA S.P.A.
MI
02031760156
149
LOMBARDIA
CDI CENTRO DIAGNOSTICO ITALIANO
S.P.A.
MI
01721030151
66
LOMBARDIA
FLEMING RESEARCH S.R.L
MI
04962000156
N.D.
LOMBARDIA
OSPEDALE CIVILE DI VOLTA
MANTOVANA SRL
MN
02069430201
N.D.
LOMBARDIA
OSPEDALE DI SUZZARA SPA
MN
04482440965
248
LOMBARDIA
FOND.IST.NEUROL.C.MONDINO
PV
00396070187
N.D.
LOMBARDIA
FONDAZIONE SALVATORE MAUGERI
CLINICA DEL LAVORO E DELLA
RIABILITAZIONE
PV
00305700189
301
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO PROF. E. MORELLI
(GRUPPO SAN DONATO)
PV
00303270185
N.D.
LOMBARDIA
ISTITUTO CLINICO BEATO MATTEO
(GRUPPO SAN DONATO)
PV
08086250159
N.D.
LOMBARDIA
ISTITUTO DI CURA CITTA' DI PAVIA
(GRUPPO SAN DONATO)
PV
00182770180
167
LOMBARDIA
LAB. ANALISI MEDICHE S.GIORGIO SRL
- SAN GENESIO ED UNITI -
PV
00834060188
N.D.
LOMBARDIA
TOMA ADVANCED BIOMEDICAL ASSAYS
S.P.A. - BUSTO ARSIZIO -
VA
00772010120
60
MARCHE
LAB. ANALISI CHIMICO CL. DEL PIANO
SRL
AN
00235150422
N.D.
MOLISE
FONDAZIONE DI RICERCA E CURA
GIOVANNI PAOLO II
CB
01660990704
216
MOLISE
NEUROMED I.R.C.C.S.
IS
00068310945
257
PIEMONTE
FONDAZIONE DEL PIEMONTE PER
L'ONCOLOGIA
TO
97298700150
N.D.
PIEMONTE
PICCOLA CASA DELLA DIVINA
PROVIDENZA OSP. COTTOLONGO
TO
01538340017
N.D.
PIEMONTE
PRESIDIO BEATA VERGINE CONSOLATA
TO
11586340457
N.D.
PIEMONTE
PRESIDIO OSPEDALIERO OSPEDALE
GRODENIGO
TO
01097260010
104
76
dic-13
Regione
denominazione
località
p iva
dic-13
PIEMONTE
L.A.M.A.T. S.R.L.- LAB. ANALISI CLINICHE
TO
00951610013
N.D.
PIEMONTE
CENTRO DIAGNOSTICO CERNAIA S.P.A.
TO
03784000014
303
PIEMONTE
LABOR.MEDICO "CESARE BATTISTI" SAS
- CHIERI -
TO
01409390018
N.D.
PIEMONTE
RAFFAELLO S.R.L. LABORATORIO ANALISI
MEDICHE
TO
00709170013
N.D.
PUGLIA
CASA DI CURA PROF. PETRUCCIANI
BA
01813160759
N.D.
PUGLIA
CBH CITTA DI BARI HOSPITAL SPA
BA
05498020725
729
PUGLIA
OSPEDALE GENERALE REGIONALE F.
MIULLI
BA
00574290722
1157
PUGLIA
CONGREGAZIONE REL. SUORE ANCELLE
DIVINA PROVVIDENZA
BA
02519530725
N.D.
PUGLIA
FOND. CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA OSPEDALE
FG
00138660717
371
PUGLIA
PIA FOND.DI CULTO E RELIGIONE
LE
02616050759
439
PUGLIA
LABORATORIO DOTT.PASQUALE
PIGNATELLI S.R.L.
LE
01143150751
433
PUGLIA
SAN RAFFAELE CITTADELLA DELLA CARITA'
TA
01051420733
N.D.
SARDEGNA
CASA DI CURA MADONNA DEL RIMEDIO
CA
00439710922
N.D.
SARDEGNA
C.D.R. LABORATORIO ANALISI MED.
NUCLEARE SAS
CA
01060190921
N.D.
SICILIA
LAB.AN.CLINICHE VITO MANNINA SRL
AG
02205530849
N.D.
SICILIA
LINEA BLU DIAGNOSTICI SRL - SAN
GIOVANNI LA PUNTA -
CT
04879960872
N.D.
SICILIA
LABORATORI RIUNITI SANTA TERESA SRL
- PALAGONIA -
CT
04791210877
N.D.
SICILIA
OSPEDALE ASSOCIAZIONE OASI MARIA
SANTISSIMA IRCCS
EN
00102160868
N.D.
SICILIA
PROVINCIA SICULA CC.RR.M.I
ME
00191770833
N.D.
SICILIA
FONDAZIONE INSTITUTO SAN RAFFAELE
OSPEDALE G. GIGLIO DI CEFALU'
PA
05205490823
260
SICILIA
CONSORZIO TRISCELE SCARL PARTINICO -
PA
05767970824
N.D.
SICILIA
LAB. ANALISI CLINICHE DR.BALISTRERI
- BAGHERIA -
PA
04713570820
N.D.
SICILIA
CASA DI CURA CANDELA SPA
PA
00118410828
N.D.
SICILIA
CASA DI CURA MACCHIARELLA SPA
PA
00301520821
N.D.
77
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
Regione
denominazione
località
p iva
SICILIA
LABORAT.DI RICERCHE LOCOROTONDO
PA
02434030827
N.D.
SICILIA
LABORATORY SERVICE
PA
05489930825
N.D.
TOSCANA
HC HOSPITAL CONSULTING SPA LOC
GRASSINA
FI
03010380487
90
TOSCANA
RICERCHE CL.PR.MANFREDO FANFANI
SAS
FI
01768030486
N.D.
TOSCANA
IST.FIORENTINO DI CURA E ASSISTENZA
SPA
FI
01300810486
324
TOSCANA
FONDAZIONE STELLA MARIS IRCCS
PI
00126240506
N.D.
VENETO
RDI S.R.L. RETE DIAGNOSTICA ITALIANA
- LIMENA -
PD
04296540281
146
VENETO
CASA DI CURA VILLA MARIA SRL -
PD
00669200289
N.D.
VENETO
DATA MEDICA PADOVA S.P.A.
PD
00477060289
N.D.
VENETO
CLINICA VETERINARIA S.MARCO SRL
PD
03313150280
N.D.
VENETO
OSPEDALE GENERALE DI ZONA SAN CAMILLO, ISTITUTO SAN CAMILLO ROMA.
TV
01008231001
287
VENETO
OSPEDALE VILLA SALUS OSP. GEN. DI
ZONA
VE
00336090477
N.D.
VENETO
I.R.C.C.S. OSPEDALE 'S.CAMILLO'
VE
01556270153
N.D.
VENETO
L.A.M.M. S.R.L.-LAB.ANALISI MEDICHE
- MESTRE -
VE
00397910274
N.D.
VENETO
OSPEDALE SACRO CUORE
VR
00280090234
147
78
dic-13
PUBBLICAZIONI DEL CENTRO STUDI
ASSOBIOMEDICA
ANALISI
N. 0 Lo stato di attuazione della Riforma del SSN - Luglio 1995
N. 1 La manovra finanziaria 1997 - Febbraio 1997
N. 2 Lo stato di attuazione della Riforma del SSN - Primo aggiornamento Maggio 1997
N. 3 Appalti pubblici di forniture al SSN - Dicembre 1997
N. 4 La manovra finanziaria 1998 - Febbraio 1998
N. 5 Lo stato di attuazione della Riforma del SSN. Secondo aggiornamento Settembre 2000
N. 6 La manovra finanziaria 2001. Legge di Bilancio di previsione 2001-2003,
e avvio del Federalismo fiscale - Febbraio 2001
N. 7 Cosa attende la Sanità nel triennio 2002-2004 e negli anni successivi Gennaio 2002
N. 8 I sistemi tariffari per le prestazioni di assistenza ospedaliera. Un esame
della normativa nazionale e regionale in vigore - Settembre 2003
N. 9 I sistemi tariffari per le prestazioni di assistenza ospedaliera. Un esame
della normativa nazionale e regionale in vigore. Primo aggiornamento Aprile 2005
N. 10 I sistemi tariffari per le prestazioni di assistenza ospedaliera. Un esame della normativa nazionale e regionale. Secondo aggiornamento Giugno 2010
N. 11
La mobilità sanitaria per la sostituzione della valvola aortica e la neurostimolazione cerebrale - Luglio 2011
N. 12
La disomogeneità nei livelli di assistenza specialistica ambulatoriale tra i
servizi sanitari regionali - Dicembre 2011
N. 13
Il Federalismo sanitario: la gestione del SSN nel nuovo assetto di federalismo fiscale - Aprile 2012
79
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
N. 14
L’impatto della manovra sanitaria 2012-2014 sul settore dei dispositivi
medici - Settembre 2012
N. 15
Prime considerazioni sui prezzi di riferimento pubblicati dall’Avcp in data 1
Luglio 2012 - Ottobre 2012
N. 16
I sistemi tariffari per le prestazioni di assistenza ospedaliera. Un esame della normativa nazionale e regionale. Terzo aggiornamento - Dicembre 2012
N. 17
L’impatto della manovra sanitaria 2012-2014 sul settore dei dispositivi medici. Testo aggiornato dopo l’approvazione della Legge di Stabilità 2013 Gennaio 2013
N. 18 Primo aggiornamento dell’analisi sull’impatto della manovra sanitaria 2012-2014 sul settore dei dispositivi medici. Testo aggiornato dopo
l’approvazione della Legge di Stabilità 2013 - Aprile 2013
N.19
Analisi della normativa sull’accesso ai dispositivi per persone con diabete.
Quantitativi, prescrizione e distribuzione di dispositivi medici per l’autocontrollo e l’iniezione di insulina - Novembre 2013
N. 20 Le patologie valvolari. Analisi della mobilità, complessità e appropriatezza Marzo 2014
N. 21 La renumerazione delle prestazioni di assistenza ospedaliera. Analisi della
normativa nazionale e regionale - Marzo 2014
GUIDE PRATICHE
N. 1 Imposta di bollo. Regime degli atti e dei documenti nella fase di acquisizione di beni e servizi da parte delle aziende sanitarie - Marzo 1998
N. 2 Linee guida per la gestione di consulenze, convegni, congressi degli operatori della Sanità pubblica - Dicembre 1998
N. 3 Linee guida per la gestione dei dispositivi medici in applicazione della
Direttiva 93/42/CEE e della relativa legislazione nazionale di recepimento
(D.Lgs. 46/97 e succ. modifiche) - Marzo 1999
N. 4 Direttiva europea 98/79/CE sui dispositivi medici per diagnostica in vitro Aprile 1999
N. 5 Semplificazione amministrativa. D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445: Testo
unico in materia di documentazione amministrativa. (Dal documento cartaceo, al documento informatico) - Maggio 2001
80
N. 6 Dalla Lira all’Euro. Linee guida F.A.R.E., Assobiomedica e Farmindustria Settembre 2001
N. 7 Semplificazione amministrativa. D.P.R. 28 dicembre 2002 n. 4445 Testo
unico in materia di documentazione amministrativa. Primo aggiornamento.
E-procurement le gare elettroniche delle P.A. - Dicembre 2002
N. 8 Il sistema di vigilanza per i dispositivi medici - Marzo 2003
N. 9 La Direttiva 98/79/CE sui dispositivi medico diagnostici in vitro: domande
e risposte - Aprile 2004
N.10 Direttiva 2004/18/CE del Parlamento e del Consiglio relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di
forniture e di servizi - Luglio 2004
N.11 I rapporti dell’impresa con gli operatori della Sanità pubblica: convegni,
congressi, consulenze, omaggi - Febbraio 2005
N.12 Rifiuti derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Schema di
decreto attuativo 2002/96/CE e 2002/95 CE (RAEE & RoHS) - Maggio
2005
N.13
Il sistema di vigilanza per i dispositivi medici e i dispositivi medico-diagnostici in vitro. Linee guida desunte dal documento della Commissione europea MEDDEV 2.12-1 rev. 6 (Dicembre 2009) - Gennaio 2011
OSSERVATORIO TECNOLOGIE
N. 1 I dispositivi impiantabili per la Cardiostimolazione - Ottobre 2002
N. 2 La Chirurgia laparoscopica - Ottobre 2002
N. 3 Protesi ortopediche. Considerazioni sulla regolamentazione, biomeccanica
e materiali - Febbraio 2003
N. 4 La prevenzione delle ferite accidentali da aghi e dispositivi taglienti Aprile 2004
N. 5
Medicazioni e bendaggi - Marzo 2007
N. 6
Tecnologie sanitarie emergenti nel settore dei dispositivi medici Dicembre 2011
81
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
STUDI
N. 1 La spesa sanitaria, la Diagnostica di laboratorio e il mercato delle tecnologie - Settembre 1996
N. 2 I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche. Dati 1997 e
anni precedenti - Marzo 1998
N. 3 Osservatorio Prezzi e politiche regionali di “acquisto al prezzo minimo” Aprile 1998
N. 4 Dispositivi per Stomia - Febbraio 1999
N. 5 La spesa sanitaria, la Diagnostica di laboratorio e il mercato delle tecnologie. Primo aggiornamento - Giugno 1999
N. 6 Ausili assorbenti per Incontinenza - Maggio 2000
N. 7 Medicazioni avanzate e medicazioni speciali - Ottobre 2000
N. 8 La spesa sanitaria, la Diagnostica di laboratorio e il mercato delle tecnologie.
Secondo aggiornamento - Ottobre 2000
N. 9 Protesi mammarie esterne - Novembre 2000
N. 10 Dispositivi per Incontinenza e ritenzione - Maggio 2001
N. 11 La Brachiterapia - Maggio 2001
N. 12 I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche. Dati 2000 e
anni precedenti - Giugno 2001
N. 13 Protesi mammarie esterne - Primo aggiornamento - Giugno 2001
N. 14 Recepimento della direttiva 2000/35/CE e tempi medi di pagamento delle
strutture sanitarie pubbliche - Novembre 2002
N. 15 Il Vaccino antiallergico - Gennaio 2003
N. 16 La Dialisi - Marzo 2003
N. 17 Medicazioni avanzate e medicazioni speciali. Primo aggiornamento Marzo 2003
N. 18 Il Vaccino antiallergico. Primo aggiornamento. L’immunoterapia allergene
specifica - Settembre 2004
82
N. 19 La crisi finanziaria del Servizio sanitario e i tempi medi di pagamento delle
strutture sanitarie pubbliche - Marzo 2005
N. 20 I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche. Dati 2005
e anni precedenti - Giugno 2006
N. 21 Aghi e siringhe - Febbraio 2007
N. 22
Lancette pungi dito e aghi penna per insulina - Ottobre 2008
N. 23
I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche. Dati 2010
e anni precedenti - Marzo 2011
N. 24
I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche. Dati 2011
e anni precedenti - Aprile 2012
N. 25
I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche. Dati 2012
e anni precedenti - Marzo 2013
N. 26 Le politiche pubbliche d’acquisto di dispositivi medici - Dicembre 2013
N. 27 Turchia - studio realizzato dall’ufficio di Istanbul dell’ICE-agenzia, su incarico
e con la collaborazione di Assobiomedica - Marzo 2014
N. 28
I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche e private
- Aprile 2014
TEMI DI DISCUSSIONE
N. 1 Spesa sanitaria e mercato delle tecnologie: verso un modello previsionale Dicembre 1996
N. 2 Le proposte di Confindustria per una nuova Sanità - Settembre 1997
N. 3 Scenari e tendenze per il settore delle tecnologie biomediche e diagnostiche Ottobre 1997
N. 4 Progetto Sanità Confindustria. Secondo rapporto - Gennaio 1999
N. 5 L’impatto economico dell’evoluzione tecnologica: aspetti di valutazione Febbraio 1999
N. 6 E-business in Sanità - Marzo 2001
83
I TEMPI MEDI DI PAGAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE
N. 7 Il mercato dei dispositivi medici: profilo e aspetti critici - Aprile 2001
N. 8 Il mercato dei dispositivi medici: profilo e aspetti critici. Primo aggiornamento Ottobre 2002
N. 9 Health Technology Assessment in Europa - Giugno 2003
N. 10 Scenari per il settore della Diagnostica in vitro - Dicembre 2003
N. 11 La Telemedicina: prospettive ed aspetti critici - Marzo 2005
N. 12 Il mercato dei dispositivi medici. Profilo del settore ed aspetti critici.
Secondo aggiornamento - Luglio 2006
N. 13
Mappatura dei meccanismi di HTA regionali in Italia - Novembre 2012
N. 14
Il governo dell’innovazione nel settore dei dispositivi medici - Marzo 2014
N. 15
Modelli organizzativi di trasferimento tecnologico - Aprile 2014
84
I dati e le informazioni di cui al presente documento possono essere trascritte da terzi
alla condizione che venga citata la fonte:
Guglieri A. (2014), I tempi medi di pagamento delle strutture sanitarie pubbliche
e private. Dati 2013 e anni precedenti. Centro Studi Assobiomedica, Studi N. 28,
Aprile 2014.
ASSOBIOMEDICA CENTRO STUDI
Via Marostica, 1 - 20146 Milano - Tel. 02.34531165 - Fax 02.34592072
E-mail: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 037 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content