close

Enter

Log in using OpenID

Circolare 2014_F24 a zero

embedDownload
M-SBA s.r.l. a socio unico
Sede legale:
Piazza Vittorio Emanuele 6
20020 Lainate (MI)
Tel.:+39 02 93570441 /
Fax: +39 02 93301807
Uffici di rappresentanza:
Kleiststrasse 27
D-69469 Weinheim
Capitale sociale: 25.000 Euro i.V.
Reg Imprese.: MI-05955940969
REA: MI-1862088
Codice Fiscale / P-IVA.: IT 05955940969
Lainate, 30 aprile 2014
Ai gentili Clienti
Loro sedi
OGGETTO: Stretta agli F24 cartacei
Gentile Cliente,
con la stesura del presente documento informativo intendiamo informarLa che il Decreto
Irpef ha introdotto importanti novità con riferimento ai modelli di pagamento F24.
Più precisamente, non sarà più possibile, dal 1°ottobre 2014, il pagamento dei modelli F24
a zero mediante la delega cartacea, in quanto sarà necessaria la trasmissione attraverso i servizi
telematici Entratel o Fisconline.
Allo stesso modo, gli F24 con compensazione e saldo positivo, e quelli di importo superiore
a 1.000 euro potranno alternativamente essere trasmessi tramite i servizi dell’Agenzia delle
Entrate
(Entratel o Fisconline) o
dagli
intermediari
della riscossione convenzionati con
la
stessa (servizi di home banking delle banche e di Poste Italiane o i servizi di remote banking,
Cbi, offerti dal sistema bancario).
Il Decreto 66/2014
Il Decreto Irpef (Decreto Legge 24 aprile 2014, n. 66), ha introdotto importanti novità con
riferimento alle deleghe di pagamento (mod. F24).
Le novità
A decorrere dal 1° ottobre 2014, i versamenti mediante modello F24, anche per i privati,
potranno essere eseguiti:
-
esclusivamente mediante i servizi
M-SBA s.r.l., circolare F24 a zero
telematici
messi
a disposizione dall'Agenzia delle
1 di 4
Entrate (quindi Entratel o Fisconline), nel caso in cui, per effetto delle compensazioni
effettuate, il saldo finale sia di importo pari a zero;
-
esclusivamente mediante i servizi
telematici
messi
a disposizione dall'Agenzia delle
Entrate (Entratel o Fisconline) e dagli intermediari della riscossione convenzionati con la
stessa (servizi di home banking delle banche e di Poste Italiane o i servizi di remote
banking, Cbi, offerti dal sistema bancario), nel caso in cui siano effettuate delle
compensazioni e il saldo finale sia di importo positivo;
-
esclusivamente mediante i servizi
telematici
messi
a disposizione dall'Agenzia delle
Entrate e dagli intermediari della riscossione convenzionati con la stessa (Entratel o
Fisconline, nonché servizi di home banking delle banche e di Poste Italiane o i servizi
di remote banking, Cbi, offerti dal sistema bancario), nel caso in cui il saldo finale sia di
importo superiore a mille euro.
Nessuna novità invece per le compensazioni interne, o verticali (ovvero le compensazioni tra
crediti e debiti della stessa natura, senza presentare il modello F24).
NOVITA’ DAL 1° OTTOBRE 2014
ANCHE PER I PRIVATI!
F24 a zero
F24 con
Solo Entratel o Fisconline
Entratel o Fisconline
compensazione
servizi di home banking delle banche e di Poste
e saldo finale
Italiane o i servizi di remote banking, Cbi, offerti
positivo
F24 con saldo finale
dal sistema bancario
Entratel o Fisconline
superiore a 1.000
servizi di home banking delle banche e di Poste
euro
Italiane o i servizi di remote banking, Cbi, offerti dal
sistema bancario
M-SBA s.r.l., circolare F24 a zero
2 di 4
Nessuna novità
Compensazioni
interne
Quanto appena chiarito va naturalmente ad aggiungersi alle previgenti disposizioni, che
obbligavano i contribuenti titolari di partita ad utilizzare, anche tramite intermediari, modalità
telematiche di pagamento (Entratel, Fisconline, home banking o Cbi).
L’addebito sul c/c del professionista
L’art.11 stabilisce, inoltre, che l'utilizzatore dei servizi telematici può inviare la delega di
versamento anche di un soggetto terzo, mediante addebito su propri strumenti di
pagamento.
Sarà tuttavia necessario il rilascio
all'intermediario
di
apposita
autorizzazione, anche
cumulativa, ad operare in tal senso da parte dell'intestatario effettivo della delega, che
resta comunque responsabile ad ogni effetto.
Viene così formalizzata una prassi già un uso, secondo la quale il consulente addebita sul suo
conto corrente il modello F24 del contribuente, previa provvista di fondi da parte dello stesso.
Il consulente potrà inviare la delega di un soggetto terzo
Addebito sul proprio
c/c della delega di
un terzo:
tramite servizi telematici messi a disposizione dagli
intermediari della riscossione (quindi, servizi
di
home
banking delle banche e di Poste Italiane o i servizi di remote
banking, Cbi, offerti dal sistema bancario, mentre sono esclusi i
aspetti operativi
servizi telematici Entratel o Fisconline)
è necessaria un’apposita autorizzazione del contribuente,
da
inviare
alla
banca
o
alla
posta
che
funge
da
intermediario
Fiscal Focus, 30 aprile 2014
il cliente/contribuente rimarrà sempre responsabile del
pagamento
(fatto
salvo,
ovviamente,
il
diritto
alla
restituzione dei fondi).
Fonte: Fiscal Focus, 30 aprile 2014
M-SBA s.r.l., circolare F24 a zero
3 di 4
Distinti saluti
M-SBA ringrazia per l’attenzione riservatagli e rimane a disposizione per ogni ulteriore
chiarimento, riservandosi la facoltà di tenervi costantemente aggiornati sulle novità e relativi
adempimenti di Vostro interesse.
M-SBA s.r.l., circolare F24 a zero
4 di 4
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
488 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content