close

Enter

Log in using OpenID

ADSP 8

embedDownload
MANUALE DI ISTRUZIONI
ADSP 8
D I G I TA L
8
CHANNEL
S O U N D
DSP
EQ
P R O C E S S O R
OUTPUT
(31
BAND)
1. INDICE
2. BENVENUTO NEL FANTASTICO MONDO DI ADSP 8
3. CONTENUTO DELL’IMBALLO
4. CARATTERISTICHE DI ADSP 8
4.1. Specifiche audio
4.2. Decoder audio
4.3. Collegamento senza fili
4.4. Connessioni tra gli apparecchi
4.5. Introduzione al Controller DSP
4.6. Introduzione al software del ADSP 8
5. PARAMETRI TECNICI
5.1. Specifiche
5.2. Funzioni
6. INSTALLAZIONE DEL PROCESSORE ADSP 8
7. CONNESSIONI PANNELLO DI INGRESSO
7.1. Alimentazione, REM, presa alto livello
7.1.1. Alimentazione
7.1.2. REM IN
7.1.3. REM OUT
7.1.4. Ingresso ad alto livello
7.2 Connessione interfaccia AUX basso livello
7.2.1. Modalità Ingresso 3 gruppi stereo
7.2.2. Modalità Ingresso 1 gruppo stereo, 4 canali
7.2.3. Modalità Ingresso canali 5.1. (6 canali)
7.3 Interfaccia ingresso digitale S/PDIF
7.3.1. Ottico
7.3.2. Coassiale
8. CONNESSIONI PANNELLO DI USCITA
8.1. Interfaccia uscita RCA
8.2. Modalità di connessioni ingresso, uscita, routing
8.3. Interfaccia USB 3.0
8.3.1. Connessione al computer
8.3.2. Connessione al Controller DSP
8.4. Interfaccia telefono
9. ISTRUZIONI PER L’OPERATIVITA’ DEL CONTROLLER DSP
9.1. Immagine del Controller DSP
9.2. Operatività del Controller DSP
2
ADSP 8
2 10. INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE ADSP 8
10.1. Come ottenere il software
10.2. Installazione del software
10.3. Operatività del software
10.4. Software online
10.4.1. Connessione con l’interfaccia USB
10.4.2. Connessione WiFi
10.5. Interfaccia segnale di ingresso del software
10.5.1. Area di settaggio del segnale di ingresso
10.5.2. Area grafica del segnale di ingresso
10.5.3. Area di trascinamento ingresso frequenza
dell’equalizzatore
10.5.4. Area parametri ingresso equalizzatore
10.5.5. Barra di stato segnale di ingresso
10.6. Schema segnale in uscita
10.6.1. Corrispondenza canali di uscita con le posizioni
sull’area del grafico
10.6.2. Configurazione dei canali di uscita
10.6.3. Volume di uscita
10.6.4. Area di configurazione crossover
10.6.5. Pannello rotazione di fase
10.6.6. Pannello di configurazione dei ritardi temporali
10.7. Interfaccia volume
10.7.1. Impostazione area volume primario
10.7.2. Impostazione area livello segnale ingresso
10.7.3. Impostazione area ritardo di tempo e distanza
10.7.4. Impostazione area livello di uscita del segnale
10.8. Menù principale
10.8.1. Menù memoria
10.8.2. Menù delle opzioni
11. CONNESSIONE BLUETOOTH
11.1. Connessione Bluetooth
12. APPLICAZIONE PER ANDROID:
12.1 Come ottenere l’applicazione
12.2 Installazione dell’applicazione
12.3 Connessione dispositivo Android
12.4 Operatività dell’applicazione
12.5 Screenshot dell’applicazione
12.6 Operatività dell’applicazione
13. GUIDA ALLA RICERCA E SOLUZIONE DI PROBLEMI
14. DIMENSIONI DI INSTALLAZIONE DEL PROCESSORE
15. DIMENSIONI DI INSTALLAZIONE DEL CONTROLLER REMOTO
3
ADSP 8
2. BENVENUTO NEL MONDO DI ADSP 8
Ringraziandoti per l’acquisto del prodotto Academy Dragster ADSP 8
– Processore Digitale di Suono -, ti diamo il benvenuto nella nostra famiglia.
Questo processore – così di seguito definito - è il più avanzato
prodotto digitale per sistemi car audio oggi esistente e ti consentirà di
regolare e modificare il suono in modo sorprendentemente dettagliato
lasciando a te la regolazione di ogni sfumatura che il tuo sistema car audio
saprà darti.
La elevata qualità dei componenti analogici e digitali oggi disponibili
ha permesso la creazione di questo incredibile apparecchio, che
semplicemente riproduce la musica così come è stata intesa all’origine
adattandola alle infinite modalità di ascolto così come vorrai immaginarle.
Il presente manuale di installazione ed impiego ti aiuterà ad entrare in
un meraviglioso mondo di cui sarai contemporaneamente creatore e fruitore
di infinite sensazioni musicali.
3. CONTENUTO DELL’IMBALLO
� Apparecchio ADSP 8
� Connettore multiplo del processore
� Controller DSP
� Cavo USB3.0 (4m)
� Antenna Bluetooth
� Antenna WiFi
4. CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO
Le funzioni principali e le caratteristiche sono riportate ai paragrafi
seguenti.
4.1. Caratteristiche Audio
L’ADSP 8 offre il segnale musicale più trasparente e dinamico di
ogni altro processore esistente impiegando una scheda principale
progettata specificamente per un livello audio a 32-bit DSP ed una velocità
operativa a 192 kHz e 170 kHz con processori di controllo volume a doppio
algoritmo 72-bit, eliminando la compressione del segnale all’aumentare del
volume. In aggiunta il principale processore di segnale nel ADSP 8 utilizza
convertitori a 32-bit in grado di operare a 192 kHz per aumentare la
flessibilità delle applicazioni senza compromettere la qualità del suono a
livello terminale.
La personalizzazione dei risultati, a seconda delle proprie esperienze
e desideri, viene assicurata anche dai molteplici ingressi tramite 6 canali
analogici a basso od alto livello, oltre ad ingressi ottico e digitale coassiale.
4.2. Decoder Audio
L’apparecchio comprende con la funzione 5.1 di decodifica dello
spazio acustico, l’accesso all’uscita digitale audio del segnale digitale (fibra
ottica o digitale), con una risoluzione di potenza estremamente forte.
4
ADSP 8
4.3. Collegamento senza fili
Bluetooth: inserito nel processore in versione 4.0, previsto per
sorgente audio e chiamate hand-free, con funzioni di switch automatico sul
telefono che può avvenire direttamente durante le trasmissioni di brani
musicali in Bluetooth.
WiFi: il modulo WiFi inserito nel processore, consente la connessione
senza fili per la programmazione del processore.
4.4. Connessioni tra gli apparecchi
Connessioni di ingresso:
� 2 ingressi digitali: ingresso coassiale ed ingresso ottico
� ingressi RCA per 6 canali a basso livello, posizionabili su 3 modalità
� connettore principale comprendente la alimentazione, 2 set REM IN,
4 set REM OUT, 4 set alto livello
� un’interfaccia microfono 3.5mm: microfono (non compreso
nell’imballo), per il segnale vocale per chiamata hand-free via
Bluetooth
� uscita per connessione di interfacciamento: 8 canali con terminale di
uscita RCA
� interfacciamento controllo esterno: 1 interfaccia USB3.0 (compatibile
con USB1.1/interfaccia 2.0), connessione computer o WiFi anche
tramite applicazione per smartphone Android.
� indicatore di accensione: 1 LED
4.5. Introduzione al Controller DSP
2 interfacce USB 3.0: sul fianco per il collegamento con il
processore, frontale per il collegamento con il computer.
1 manopola: regola la funzione volume. In caso di utilizzo di uscite
RCA od alto livello, il volume da utilizzare è quello della sorgente primaria.
6 tasti illuminati: intervengono sulla modalità memorie e funzioni phone e
sorgente.
4.6. Introduzione al software del ADSP 8
Il software di controllo dal PC può collegarsi all’apparecchio tramite
USB e WiFi, potendo configurare l’apparecchio nel modo più flessibile e
conveniente, e scaricare la configurazione già predisposta dal computer
all’apparecchio o salvare la configurazione esistente dall’apparecchio al
computer.
Per la configurazione occorre un computer con processore da
almeno 1.5 GHz ed almeno 1 GM di memoria RAM, la predisposizione per
un sistema operativo tra Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows
8.
5
ADSP 8
5. PARAMETRI TECNICI
5.1. Specifiche
Intervallo Dinamico
≥ 126dB
S/N
≥ 110dB
TDH+N
≤ 0.004%
IMD
≤ 0.02%
Risposta in Frequenza
10Hz~20kHz
Impedenza di Ingresso
20k Ohm
Impedenza di Uscita
100 Ohm
Margine di guadagno canale ≤0.1dB
CMRR
≥ 80dB (1kHz)
Intervallo Ingresso
RCA basso livello: 6.5V valore max,
basso livello: 14.4V max
Intervallo Uscita
livello di uscita RCA : 6.5V valore max
Intervallo Temperatura
-40°C~+85°C
Alimentazione
9DVC~15DVC
Partenza
REM1~REM2 (9~14.4 DVC) /
Segnale Ingresso alto livello
Uscita alla partenza
+12DVC voltaggio di uscita alla partenza (0.1A)
Consumo di corrente
≤ 10W
Peso Netto
2.2kgs
Peso lordo
2.8kgs
Dimensioni
233(lunghezza)x135(larghezza)x35(altezza)mm
5.2. Funzioni
Tipo segnale d’ingresso: l’apparecchio accetta diverse modalità di
ingresso quali:
1.
Alto livello: input 4 canali
2.
Basso Livello: input 6 canali RCA
3.
Ingresso Digitale: coassiale ed ottico
4.
Bluetooth
Modalità ingresso AUX basso livello
Previste 3 modalità di ingresso basso livello:
1.
3 gruppi di modalità input stereo
2.
1 gruppo di modalità input stereo aggiunge un input 4 canali
3.
5.1 (6 canali) modalità input
Volume segnale d’ingresso
Ogni canale di ingresso usufruisce di un volume separato con campo
59.9dB~0dB, OFF.
Ingresso equalizzatore
Ogni canale in ingresso ha un settaggio con 31 bande di
equalizzazione con intervallo parametrico:
1.
Punto di Frequenza Centrale: 20Hz~20kHz, precisione 1Hz.
2.
Q (fattore di qualità): 0.404~44.852 precisione 0.001.
3.
Guadagno: -12dBdB~+12.0dB, precisione 0.1dB.
6
ADSP
8
6 Crossover: passa-basso
Parametri
1. Tipo dei filtri professionali: Butterworth
(Butterworth), NingKe (Linkwitz – Riley),
coda (Bessel).
2. Filtro punto di divisione frequenza:
20Hz~20kHz.
3. Settaggio pendenza filtro:
12dB/Oct~48dB/Oct (passo di 6dB/Oct)
Crossover: passa-alto
Parametri:
1. Tipo dei filtri professionali: Butterworth
(Butterworth), NingKe (Linkwitz – Riley),
coda (Bessel).
2. Filtro punto di divisione frequenza:
20Hz~20kHz.
3. Settaggio pendenza filtro: 12dB/Oct~48dB/Oct (passo di 6dB/Oct).
Segnale di Ingresso
La fase di ogni canale di ingresso può
essere regolata con inversione di fase
(0°-180°)
Uscita del volume generale
Intervallo di regolazione: -60dB~6dB,
OFF.
Fase del Segnale in uscita
La fase di ogni canale in uscita può
essere regolata con inversione di fase
(0°-180°)
Limitazione del livello di uscita
Può essere regolato il limite del segnale in
uscita di ogni canale anche come
protezione dell’amplificatore. Intervallo dei
Parametri:
1. Livello di Clipping (Intervallo
Parametri: -30dBu~+11.0dBu)
2. Tempo di risposta (parametri: da
0.3ms a 200ms).
3. Tempo di uscita (parametri:
50ms~5000ms)
Equalizzatore in uscita
Ogni canale con Equalizzazione a 31bande, intervallo dei parametri:
1. Punto centrale di Frequenza: 20Hz
~20kHz, precisione di 1Hz.
2. Valore di Q (fattore di qualità):
0.404~44.852, la precisione è 0.001.
3. Guadagno: -12.0dB~+12.0dB,
precisione di 0.1dB.
7
ADSP 8
7 Tempo di ritardo ed intervallo
Ogni canale in uscita ha un separato
tempo di ritardo per regolare
l’orientamento spaziale del campo sonoro.
Intervallo dei parametri:
1. Millisecondi (0.000~20)
2. Cm (0.00~692.00)
3. Pollici (0.00~272.75)
Inserimento soglia di rumore
Campo di regolazione: -20dBu~-119dBu,
OFF.
Mute
Ogni canale ha un separato controllo
Mute.
Volume in uscita
Ogni canale ha un separato controllo del
volume in uscita con campo di
regolazione -59.9dB~0dB, OFF.
Configurazione
Carico, cancellazione, salvataggio. Può
sostenere 6 scenari a seconda delle
personali preferenze e dimensione
dell’autovettura.
8
ADSP 8
6. INSTALLAZIONE DEL PROCESSORE ADSP 8
Questo apparecchio è stato progettato per una facile installazione sul
vostro autoveicolo. Seguite i suggerimenti riportati per assicurare una
corretta operatività unitamente ad una affidabilità per un tempo prolungato
di quanto avete acquistato.
1. L’apparecchio ADSP 8 deve essere installato sul percorso di segnale
tra sorgente di segnale ed amplificatore(i).
2. L’apparecchio deve essere installato su una superficie compatta,
scegliendo tra baule ed abitacolo della vettura. Non deve essere
posizionato su un’area con eccessive vibrazioni. La posizione
prescelta dovrà garantire una sufficiente areazione tenendo anche a
mente una facilità di servizio anche per accessi successivi.
Avvertenza:
Controllate bene che la posizione prescelta per la installazione
sia sicuramente adatta prima di iniziare il lavoro. Non tagliate alcuna
parte strutturale del veicolo. Fate bene attenzione a cosa potrebbe
esserci al di là del pannello o della moquette dove intendete operare.
Spesso il costruttore della vettura ha nascosto fili, parti elettriche ed
elettroniche, eccetera, nella stessa area dove intendete procedere.
Montando il processore sul pavimento del veicolo, ispezionate
bene la parte sottostante per prevenire danneggiamenti ai condotti del
carburante od alle parti elettriche, prevenendo in tal modo condizioni
di potenziale pericolo.
Se non avete esperienza su parti meccaniche od elettriche di
autoveicoli, interpellate un installatore professionale. Retribuire un
installatore professionale sarà quasi sempre più economico che
retribuire un meccanico che ripari il veicolo.
7. CONNESSIONI PANNELLO DI INGRESSO
Pannello segnali di ingresso:
Pannello di ingresso: Prese ingresso (Alimentazione, REM IN, REM OUT,
Alto Livello (High Level), 5.1-Ingresso Canale AUX, ingresso digitale
(coassiale ed ottico).
9
ADSP 8
7.1 Alimentazione, REM, Presa Alto Livello
B+
REM IN1 REM IN2
REM OUT4 FL+ FR+ RL+ RR+ --
GND REM IN2 REM OUT1 REM OUT3 FLPWR REM
Input Input
Nota:
REM
Output
FR-
RL- RR-
REM Front Front Rear Rear
Output Left Right Left Right
Input Input Input Input
--
--
--
--
--
“GND -“ negativo o massa
“12V +” positivo o fase positiva
7.1.1. Alimentazione
B+: Connettere alla alimentazione polo positivo dell’auto +12V.
(E’ consigliata la installazione di un fusibile max. 15Ah)
GND: Connettere al negativo (massa) dell’auto
Nota:
assicuratevi che la connessione di alimentazione sia strettamente
compatibile con la alimentazione di questo apparecchio. In caso
contrario l’apparecchio sarà danneggiato procurando rischi
di corto circuito, incendio, ecc.
7.1.2 REM IN
Avete a disposizione 2 ingressi REM IN che vi permettono maggiore
flessibilità con più sorgenti.
Nota:
i 2 ingressi REM IN possono essere collegati in parallelo.
7.1.3 REM OUT
Anche qui avete la possibilità di utilizzare 4 uscite REM OUT che
permettono collegamento fino a 4 amplificatori.
Nota:
oltre a 4 amplificatori è consigliata la installazione di un relais a
switch.
7.1.4. Ingresso ad Alto Livello
Consente di portare un segnale in ingresso non avendo una sorgente
after market, collegando sinistro anteriore (FL+/FL-), destro anteriore
(FR+/FR-), sinistro posteriore (RL+/RL-), destro posteriore (RR+/RR-), in
totale 4 gruppi.
Questo segnale analogico ad alto livello, non deve superare il voltaggio di
ingresso 14.4 VDC.
Nota:
in questa configurazione i REM OUT daranno in automatico +12V
alla accensione della sorgente originale dell’auto.
10
ADSP
8
10 Connessione PIN:
7.2 Connessione Interfaccia AUX Basso Livello (RCA)
CH1 – CH2 – CH3 – CH4 – CH5 – CH6
Il cavo RCA collega il segnale analogico di ingresso a basso livello. Ci sono 3
differenti modalità a seconda del settaggio operativo del software.
7.2.1. Modalità ingresso 3 gruppi stereo
11
ADSP
8
11 7.2.2. Modalità ingresso 1 gruppo stereo, 4 canali
7.2.3. Modalità ingresso canali 5.1 (6 canali)
12
ADSP 8
12 7.3 Interfaccia ingresso digitale S/PDIF
L’ingresso del segnale digitale supporta il segnale formato stereo PCM
e la sorgente del segnale originale 5.1.
7.3.1. Ottico
7.3.2. Coassiale
Nota:
L’ingresso è opzionale per la modalità ottica o coassiale.
l’apparecchio dà la preferenza all’ingresso ottico quando vengono
collegati entrambi gli ingressi ottico e coassiale, ed all’ingresso
coassiale qualora non ci sia l’ingresso ottico.
13
ADSP 8
8. CONNESSIONE PANNELLO DI USCITA
Pannello segnali in uscita:
8.1 Interfaccia di uscita RCA
CH1 – CH2 – CH3 – CH4 – CH5 – CH6 – CH7 – CH8
Uscita analogica basso livello con cavo di connessione RCA
all’ingresso amplificatore
14
ADSP 8
8.2. Modalità di connessione ingresso, uscita, routing
L’uscita dall’amplificatore ai corrispondenti altoparlanti definiscono la
posizione dei 6 fronti di suono: anteriore-sinistro, anteriore-destro, posterioresinistro, posteriore-destro, fronte centrale e subwoofer. Le specifiche uscite di
segnale corrispondono alle norme di router definite in accordo alle seguenti
modalità: l’ingresso del segnale di sinistra è inviato al fronte sonoro di sinistra,
l’ingresso del segnale di destra è inviato al fronte sonoro di destra, l’ingresso
del segnale del fronte anteriore è inviato al fronte sonoro anteriore, l’ingresso
del segnale posteriore è inviato al fronte dell’altoparlante posteriore.
(1) Ingresso AUX, Alto Livello, Bluetooth:
______________________________________________________________
Ingresso Segnale
Invia alla sezione di uscita
Ingresso AUX sinistro (modalità ingresso
stereo)
---------------------------------------------------------Ingresso AUX anteriore-sinistro
(modalità ingresso 4 canali o 5.1 canali)
---------------------------------------------------------Ingresso alto livello anteriore-sinistro
---------------------------------------------------------Ingresso Bluetooth sinistra
Ingresso AUX anteriore-destro (modalità
---------------------------------------------------------Ingresso AUX anteriore-destro
(modalità ingresso 4 canali o 5.1 canali)
---------------------------------------------------------Ingresso alto livello anteriore-destro
---------------------------------------------------------Ingresso Bluetooth destra
Campo sonoro altoparlante
anteriore-sinistro e subwoofer
sinistro
Campo sonoro altoparlante
anteriore-destro e subwoofer
destro ingresso stereo)
Ingresso AUX di sinistra (modalità ingresso
stereo)
---------------------------------------------------------Ingresso AUX posteriore-sinistro
(modalità ingresso 4 canali o 5.1 canali)
---------------------------------------------------------Ingresso alto livello posteriore-sinistro
---------------------------------------------------------Ingresso Bluetooth sinistra
Campo sonoro altoparlante
posteriore sinistro
Ingresso AUX di destra (modalità ingresso
stereo)
Campo sonoro altoparlante
posteriore destro
15
ADSP
8
15 Ingresso AUX posteriore-destro
(modalità ingresso 4 canali o 5.1 canali)
---------------------------------------------------------Ingresso alto livello posteriore-sinistro
---------------------------------------------------------Ingresso Bluetooth destra
Ingresso AUX centrale (modalità di ingresso Campo sonoro altoparlante
6 canali o 5.1 canali)
centrale
------------------------------------------------------------Ingresso AUX sinistra e destra
(modalità ingresso 4 canali o stereo)
---------------------------------------------------------Ingresso alto livello anteriore-sinistro e
anteriore-destro
---------------------------------------------------------Ingresso Bluetooth sinistro e destro
Ingresso AUX subwoofer (modalità ingresso
subwoofer (4 canali e 5.1 canali)
---------------------------------------------------------Ingresso AUX sinistra e destra (modalità
4 canali o stereo)
---------------------------------------------------------Ingresso alto livello anteriore-sinistro e
anteriore-destro
---------------------------------------------------------Ingresso Bluetooth sinistro e destro
(2) Ingresso segnale digitale:
Input canali Audio 5.1
Invio automatico del campo di
suono ai canali 5.1
Ingresso segnale sinistro a
sinistra-anteriore, posterioresinistro e altoparlante di campo
sonoro subwoofer sinistro
----------------------------------------Segnale di ingresso destro a
destro-anteriore, destroposteriore e altoparlante di
campo sonoro subwoofer
destro
----------------------------------------I segnali sinistro + destro a:
centrale ed altoparlante
subwoofer di campo sono
Input Audio Stereo
Campo sonoro subwoofer
16
ADSP
8
16 8.3. Interfaccia USB3.0
Interfaccia compatibile con l’interfaccia standard USB.1/2.0.
Funzioni seguenti:
8.3.1. Connessioni al computer
Connettere l’apparecchio al computer e configurare il programma
dell’apparecchio mediante il software PC.
8.3.2. Connessione al Controller
E’ possibile connettere l’apparecchio al controller DSP esterno
mediante cavo nelle due diverse modalità.
(1) Collegate l’apparecchio all’interfaccia USB del Controller come da
figura sottostante:
17
ADSP 8
(2) Collegate mediante cavo l’apparecchio all’interfaccia USB del
Controller operando le configurazioni dal software del computer, vedi figura
sottostante:
8.4 Interfaccia Telefono
per ottenere il kit viva voce (hand-free) completo, Inserite il jack da 3,5
mm, nell’apposito alloggio “MIC” (microfono non compreso nell’imballo) come
da illustrazione che segue:
18
ADSP 8
9. OPERATIVITA’ DEL CONTROLLER DSP
9.1 Immagine del Controller:
9.2 Operatività del Controller
(1) Tasti (6 tasti)
Tasto “1”: Richiama la configurazione 1 salvata nell’apparecchio
quando il tasto illuminato viene selezionato.
Tasto “2”: Richiama la configurazione 2 salvata nell’apparecchio
quando il tasto illuminato viene selezionato.
Tasto “3”: Richiama la configurazione 3 salvata nell’apparecchio
quando il tasto illuminato viene selezionato.
Tasto “4”: Richiama la configurazione 4 salvata nell’apparecchio
quando il tasto illuminato viene selezionato.
Tasto “Phone”: Commuta il canale in uscita su “phone” quando il tasto
illuminato viene selezionato.
Tasto “Mute”: Commuta il canale in uscita su “mute” quando il tasto
illuminato viene selezionato.
(2) Manopola volume
Manopola Volume: ruotare in senso orario per incrementare il
volume, in senso antiorario per ridurre il volume.
(3) Interfaccia USB (2 porte)
Interfaccia USB (2 porte), una sul pannello frontale, una sul fianco
laterale destro del pannello. Interfaccia compatibile con USB1.1/2: la porta
laterale viene usata per connettere l’apparecchio, quella frontale per
connettere il computer.
19
ADSP 8
19 10. INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE ADSP 8
10.1
Come ottenere il software
Potete scaricare il software dal nostro website www.dragster.audio e
salvarlo su CD o USB. Allo stesso modo potete scaricare gli aggiornamenti,
l’ultima versione del software, la configurazione più ottimizzata e la loro
applicazione pratica.
10.2
Installazione del software
Ambiente operativo: adatto per sistemi operativi originali Windows XP /
Vista / Windows 7 / Windows 8. Il nostro software è uno standard WIN32 in file
eseguibile DCP680 che può essere utilizzata direttamente con ogni driver e
percorso.
Per l’eventuale perdita di file durante il lavoro, controllate l’integrità del sistema
operativo, scaricate ed installate i file di sistema persi.
10.3
Operatività del software
Scaricate dal website il file “DSP680.exe”, quindi copiatelo sul vostro
computer (raccomandiamo caldamente di creare una nuova cartella per uso
esclusivo), quindi aprite questo file con doppio-click. Create poi
automaticamente un file chiamato “DataFile” sull’indice del software una volta
che utilizzate il software per salvare il programma utente. Aprite il software e la
principale GUI come segue:
20
ADSP 8
10.4. Software Online
Assicuratevi che il processore sia acceso prima di connettere il
software.
Nota:
come prima installazione e programmazione è consigliato lo
spegnimento degli amplificatori fino al termine della programmazione
per riaccenderli controllandone l’esatto funzionamento.
10.4.1. Connessione con l’interfaccia USB
(1) Collegate l’interfaccia USB al computer mediante il cavo USB (vedi
interfaccia USB al punto 8.3), il computer troverà ed installerà l’apparecchio
aggiornato automaticamente. Alcuni secondi dopo che la installazione è stata
completata, sul computer utilizzato apparirà la indicazione “HID-compliant
device”, che conferma che l’hardware è in linea.
Questa specifica conferma che il computer ha identificato il processore DSP, e che il software in linea può essere utilizzato. (2) Il software è operativo (vedi 10.3 Operatività del Software). Il colore del
tasto è rosso se “FUORI LINEA”. Dopo alcuni istanti il software individua e
collega il processore ADSP 8 automaticamente. Subito dopo sarà mostrato
un messaggio che conferma il collegamento dei dati: la cartella da colore
rosso (fuori linea) cambia in verde confermante il collegamento avvenuto.
“offline”: cartella colore rosso
“online” cartella colore verde,
connessione avvenuta dei tasti e
carico dei dati impostati
21
ADSP
8
21 10.4.2 . Connessione WiFi
(1) Cercate la rete senza fili denominata “DSP Audio-Dxxxxxxx” (ogni
processore ha il proprio numero identificativo), doppio-click su nome
della rete per avviare la connessione.
(2) Software in corso: (tipo 11.3, Operatività del Software) Il software
sarà collegato automaticamente mediante WiFi (se non c’è diretta
connessione USB). La connessione è uguale alla connessione
USB.
22
ADSP
8
22 10.5. Interfaccia segnale di ingresso del software
10.5.1. Area di settaggio del segnale di ingresso
(1) Selezionare tipo di segnale input
Seleziona il “segnale di ingresso” tra “Alto Livello”, Bluetooth”, “AUX1”,
AUX2”, “AUX3, “Digital”, “Coassiale”. Selezionando il segnale di ingresso
verranno automaticamente mostrati i canali corrispondenti.
Scegliendo il tasto “AutomaticI Input Select”, l’apparecchio individuerà e
fisserà il segnale del canale in ingresso automaticamente.
Nota:
scegliendo questa opzione, il processore automaticamente
riconosce il tipo di segnale di ingresso richiamando le impostazioni
del segnale selezionato applicate in precedenza.
(2) Settaggio della modalità AUX (settaggio modalità in basso livello)
Clicca i tasti a sinistra “2 canali”, “2 / 4 canali”, “6 canali”, in tal modo è
possibile configurare la modalità basso-livello.
A. 2 canali: modalità input di 3 canali stereo
B. 2 / 4 canali: modalità input 1 gruppo stereo e modalità 1 input 4
canali.
C. 6 canali: modalità input canali 5.1.
Riferitevi al punto 7.2 Input Livello AUX per il metodo di connessione.
23
ADSP 8
10.5.2. Area grafica del segnale di ingresso
L’area grafica del segnale di ingresso indica le opzioni in modo intuitivo e
chiaro sullo schermo quando muovete il mouse sull’area sorgente terminale
audio. Il colore del percorso cambia, cliccate sul sinistro e selezionate
questo ingresso, troverete che il colore del terminale input cambia su verde
indicando che la modalità ingresso audio è stata selezionata.
10.5.3. Area di trascinamento ingresso frequenza dell’equalizzatore
L’area ingresso equalizzatore mostra il segnale d’ingresso con parametri a
31-bande, ed i parametri di frequenza in modo intuitivo e chiaro.
Potete trascinare il cursore per variare i parametri in questa area. Quando il
cursore cambia, incrociando la banda di equalizzazione mostrando i numeri
1-31, cliccate sul cursore trascinandolo per regolare l’equalizzatore.
Nell’area dell’equalizzatore è possibile variare il taglio di frequenza H (HP o
taglio basso) oppure L (LP o taglio alto), portando la freccia del mouse sulla
lettera H, cliccando e trascinandola verso destra od L verso sinistra. Così
facendo si varia il taglio di frequenza.
10.5.4. Area parametri ingresso equalizzazione
24
24 ADSP
8
Frequenza:
In modalità parametrica EQ, potete inserire i valori, utilizzando lo
scroll del mouse ed i tasti up-down della tastiera, ecc. ed altri modi per
regolare la frequenza direttamente (intervallo: 20Hz ~ 20000Hz). Modello di
equilibrio grafico, la frequenza è 1/3 della frequenza ottava dello standard.
Valore Q:
Modalità parametrica EQ, potete inserire i valori, utilizzare lo scroll
del mouse ed i tasti up-down della tastiera, ecc. o con gli altri modi per
regolare direttamente il valore Q (intervallo: 0.404 – 28.85). Modello di
equilibrio grafico, il valore Q è in frequenza 1/3 di ottava della normale
posizione.
Guadagno:
Potete inserire i valori, utilizzare lo scroll del mouse ed i tasti up-down
della tastiera, ecc. o con gli altri modi per regolare direttamente il valore Q
guadagno (intervallo: -12.0dB – 12.0dB). Oppure trascinate direttamente il
puntatore per regolare il valore di gain.
Passa-banda:
Ci sono 31 tasti di passa-banda, clicca i tasti dei valori corrispondenti
di EQ per “passare” questo intervallo di EQ.
Bypass di tutti i valori di EQ (Salva tutti i tasti di EQ):
Clicca questo tasto, quindi scegli “YES” sulla cartellina di dialogo che
appare e tutte le 31 bande risulteranno bilanciate (solo cambiate il valore di
gain, non variate la frequenza ed il valore Q del valore distribuzione. I tasti
varieranno su “restore all balance” una volta che attraverso gli equalizzatori
e tutti i parametri di equalizzazione possano tornare ai dati precedenti.
Clicca “restore all balance” e torna indietro al precedente senza attraversare
lo stato di equalizzazione.
Resetta EQ:
Clicca questo tasto, appare la conferma, premi “YES” e resetta tutte
le 31 bande dell’equalizzatore. (tasso di frequenza, valore Q e valori di
guadagno risultano resettati sullo stato preset, che è la terza distribuzione di
frequenze)
Nota:
dopo il resettaggio non è possibile tornare indietro.
25
ADSP 8
Modalità GEQ / PEQ:
Questo è il tasto di commutazione per la modalità di equalizzazione
parametrica e modalità di equalizzazione grafica, clicca ed entra. Premi il
tasto “YES” per commutare sul percorso di equalizzazione. La differenze tra
l’equalizzatore grafico (GEP) e l’equalizzatore parametrico (PEQ) è la
seguente:
(1) Equalizzatore grafico: la distribuzione dei tasti push-pull sul
pannello, anche definito equalizzatore grafico, può riflettere
intuitivamente e regolare la curva di compensazione isostatica,
l’aumento di ogni frequenza e la condizione di attenuazione che deve
essere chiara ad un’occhiata. Adottando la tecnologia della costante
Q, ogni punto di frequenza è equipaggiato con un potenziometro
push-pull, senza tenere conto dell’aumento od attenuazione di una
frequenza la larghezza del filtro banda è la stessa. L’equalizzatore
grafico professionale usato ha un segnale da 20Hz a 20kHz diviso in
10-bande, 15-bande, 27-bande, 31-bande per la regolazione. Così
potete scegliere un equalizzatore a diverse bande di frequenza a
seconda delle vostre differenti richieste. Generalmente un
equalizzatore a 10-bande di punti di frequenza per distribuzione con
intervalli di ottave, impiega un equalizzatore a 15-bande ed equalizza
a 2/3 di ottava. Per un’amplificazione professionale, l’equalizzatore a
31-bande equalizza ad 1/3 di ottava. In particolare le necessità più
importanti sono i casi di compensazione fine, la struttura grafica
dell’equalizzatore è semplice, intuitiva e chiara, ed è quindi utilizzata
largamente in campo professionale.
(2) Equalizzatore parametrico: può regolare vari parametri con
precisione. Principalmente unito al tavolo di sintonia, ma ha anche un
equalizzatore parametrico indipendente. I parametri di regolazione
comprendono frequenza, guadagno, fattore di qualità, valore Q, ecc.,
può rendere più bella o più brutta la voce e modificarla, creare uno
stile di suono o di musica più fresco, effetti maggiormente colorati e
luminosi per soddisfare l’artista.
10.5.5. Barra di stato segnale input
La barra di stato sorgente audio indica la sorgente attualmente in entrata.
26
ADSP 8
10.6 Schema Segnale di Uscita
10.6.1. Corrispondenza dei canali in uscita con le posizioni sull’area
del grafico
Indica la configurazione dei canali dal CH1 al
CH8 e fissa i parametri degli altoparlanti
direttamente nell’area grafica. Clicca sul
corrispondente canale in uscita
dell’altoparlante ed il colore cambia in verde,
quindi puoi visualizzare i parametri attuali dei
canali in uscita.
27
27 ADSP
8
10.6.2. Pannello di Configurazione Canali in Uscita
Configurazione canali in uscita da CH1 a CH8:
In modalità non bloccata, clicca nella casella centrale (NULL) dei
canali da CH1 a CH8 ed appare un menu per configurare la posizione
dell’uscita altoparlante. Puoi selezionare la configurazione del canale in
uscita in modo intuitivo a tua scelta avendo 24 possibilità di gestione. Il
canale prescelto apparirà in colore verde ed allo stesso tempo, il sistema
risulterà automaticamente bloccato fino a nuova modifica.
Configurazione mute dei canali in uscita:
Clicca a sinistra
togliere mute.
per entrare su mute
, clicca nuovamente per
Configurazione dei tasti canali in uscita:
(tasto: Reset Output Map)
Per vuotare o ripristinare i tasti in uscita, clicca a sinistra il tasto
“Reset Output Map” e quindi il bottone “Emptied”. In tal modo si vuotano i
canali da 1 ad 8. Con il bottone “default” si richiama la precedente
configurazione. Premi “Cancel” per uscire dalla funzione.
Termine configurazione:
(tasto: Locked Output Map)
Una volta definiti i canali da CH1 a CH8 a vostro piacimento per
bloccarli cliccare “Lock Output Map” e poi OK.
28
ADSP
8
28 Allineamento canali destro-sinistro:
(tasto: Link Output L+R)
Clicca questo tasto ed appare la corrispondente targa Prompting
indicante le opzioni “copy from left to right” oppure “copy from right to left”),
seleziona la scelta, clicca “OK” per conferma, clicca “Cancel” per uscire. Per
tornare ai canali disallineati, premere nuovamente “Link Output L+R”
Nota:
avendo allineato su canale sinistro o canale destro, il software
bloccherà automaticamente il canale in uscita. Rilasciato
l’allineamento, si i canali in uscita resteranno bloccati.
Salvataggio opzioni impostate in uscita:
(tasto: Save Output Map)
Questa opzione salva il file di quanto impostato creando una cartella
a proprio piacimento per ogni futuro impiego.
Carico file configurazioni:
(tasto: Load Output Map)
Cliccando questo tasto, richiami i file salvati, selezona un file e lo apri).
10.6.3. Volume in uscita
Con il cursore volume è possibile variare il
volume in uscita da -59,9 ~ 0 dB di tutto il sistema
audio.
Nota:
questa funzione sarà utilissima per
poter mantenere i gain degli amplificatori a 0.
10.6.4. Area di Configurazione Crossover
Nel pannello x-over è possibile intervenire per impostare i tagli di frequenza
29
29 ADSP
8
1. Tipo di Impostazione
Clicca il tasto di opzione del filtro passa-alto (HPF) o passa-basso (LPF) e
scegli:
A. Butterworth (Butterworth)
B. NikKe (Linkwitz – Riley)
C. Coda (Bessel)
2. Frequenze di Impostazione
Potete inserire i valori direttamente, ruotando la rotellina del mouse
ed usando i tasti up-down della tastiera per regolare le frequenze di passabasso o passa-alto.
Intervallo di intervento:
A. Frequenze passa-basso: 20Hz – 20kHz
B. Frequenze passa-alto: 20KHz – 20Hz
3. Impostazione degli Intervalli
Clicca il tasto delle opzioni degli intervalli del filtro passa-basso
(HPF) o passa-alto (LPF) e scegli, quindi avrai 12dB/Oct, 24dB/Oct,
36dB/Oct, 42dB/Oct, 48dB/Oct, OFF ed altre opzioni.
10.6.5. Pannello Rotazione di Fase
Cliccando la casella “Polar” è possibile variare
la fase da 0 a 180°
10.6.6. Pannello Configurazione Ritardi Temporali
Nel pannello “Distance & Delay” è possibile inserire i dati calcolati da
voi per i ritardi temporali in millisecondi, centimetri o pollici nelle caselle
bianche sotto “SetDelay” nei seguenti intervalli:
A. Ritardo di tempo: da 0.00 a 20.00 ms.
B. Ritardo metrico di distanza: da 0.00 a 692.00 cm.
C. Ritardo di distanza in pollici: da 0.00 a 272.75 pollici.
30
30 ADSP
8
È possibile gestire questa configurazione anche attraverso un
pannello di maggiori dimensioni cliccando il pulsante ToEditAll
Nota:
utilizzando questa funzione è evidente che devono essere
inseriti dati coerenti, per non ottenere un effetto audio in uscita
deformato e snaturato.
10.7. Pannello Generale di Controllo
Dopo aver concluso le operazioni di primo settaggio questo grande pannello
darà la possibilità di definire ed affinare il segnale audio in uscita
apportando quelle piccole correzioni necessarie.
10.7.1. Impostazione Area Volume Primario
(1) Configurazione Volume Primario: per regolare il volume principale
potete trascinate il fader del volume principale, oppure potete inserire il
volume, o girare la rotellina del mouse. Area di intervento: -59.9dB -12.0dB
oppure OFF.
(2) Tasto Total Volume: con questo tasto è possibile inserire o
disinserire la funzione Mute di tutto l’impianto.
31
ADSP 8
31 10.7.2. Impostazione Area Livello Segnale di Ingresso
(1) Impostazione livello segnale di ingresso: è possibile impostare il
livello di volume del segnale di ingresso in modo indipendente per ogni
sorgente. Intervallo di regolazione: -59.9dB ~ 0.0dB oppure OFF
(2) Scelta Tasti Segnale di Ingresso: quando l tasti scelti per il
segnale di ingresso sono di colore verde, essi corrispondono alla attuale
sorgente in ingresso.
E’ possibile anche cliccare i tasti della corrispondente sorgente per cambiarli
come segnale di ingresso della sorgente.
10.7.3. Impostazione Area Ritardi Temporali
In questa area di impostazione, clicca a sinistra i tasti millisecondi,
CM e pollici per impostare il ritardo di tempo e la distanza. Clicca il ritardo in
uscita del corrispondente canale su lettere bianche nell’area di
impostazione, quando cambia sul cursore, imposta i valori per regolare i
parametri di ritardo di tempo e distanza. L’intervallo dei parametri è come
segue:
32
A.
B.
C.
Millisecondi: 0.000MS – 20.000MS
CM: 0.00CM – 692.00CM
Pollici: 0.00 – 272.37 pollici
ADSP 8
32 10.7.4. Impostazione Area Livello Uscita Segnale
Volume di uscita: è possibile impostare il livello di volume in forma
indipendente per ogni canale in uscita con intervallo di regolazione -59.9dB
– 0-0dB, OFF.
Fase in uscita: è possibile ruotare la fase singolarmente per ogni canale in
uscita, regolando “fase positiva” o “fase negativa”.
Mute in uscita: è possibile impostare il mute singolarmente per ogni canale
in uscita.
Istruzioni livello in uscita: mostra il valore del livello del canale in uscita.
Il colore verde indica la potenza del livello del segnale in uscita. Quando la
luce dell’indicatore di livello si illumina di colore giallo brillante, significa che
il segnale in uscita è stato compresso, Quando l’indicatore del livello di
uscita è di colore rosso, significa che il singolo canale in uscita è
sovraccarico.
10.8. Menù Principale
Menù Memoria: per aprire, salvare le operazioni in memoria, ecc.
Menù Opzioni: per intervenire su upgrade di hardware e software,
impostazioni avanzate, interventi in aiuto, ecc.
Tasto in Linea: tasti di connessione e disconnessione per accedere al
controllo del software PC.
33
ADSP
8
33 10.8.1. Menù Memoria
Cliccando il pulsante memory si apre una tendina
dove si visualizza le lettere che seguono:
Carica preselezioni dell’apparecchio (E)
Salva come preselezione dell’apparecchio (I)
Cancella preselezione dell’apparecchio (D)
Carica il file preselezioni dell’apparecchio (O)
Salva come preselezioni dell’apparecchio (S)
Carica tutte le preselezioni
Salva tutte le preselezioni
ISTRUZIONI SPECIALI SULLA OPERATIVITA’ DELLA MEMORIA
1. La modalità, la scelta del canale di ingresso ed i dati di
configurazione dei canali in uscita non possono variare senza aver prima
completato le operazioni di carico dell’apparecchio
2. Caricando le preselezioni, saranno attivate tutte le impostazioni
precedentemente scelte.
(1) Carico preselezioni dall’apparecchio
Per questa funzione occorre richiamare i dati di preselezione (totale 6
memorie) salvati in precedenza su questo apparecchio per poter lavorare.
Clicca e vedi la casella evidenziata come segue:
Questa casella indica i nomi dei 6 preselezioni salvate in precedenza
sull’apparecchio. Il Controller DSP collegato ha 4 tasti di richiamo che
corrispondono alle prime 4 preselezioni.
34
ADSP 8
34 Cliccare due volte su ogni memoria oppure cliccare la singola
memoria, quindi cliccare il tasto di carico. Si caricherà poi il dato della
corrispondente preselezione che sta attualmente lavorando
nell’apparecchio. Contemporaneamente la barra del titolo software mostrerà
il nome della memoria di preselezione, ad esempio il (111111).
Nota:
per poter utilizzare le 6 le memorie in modo remoto il processore
è dotato di un collegamento WiFi. Scaricando il software da
www.audiocity.it è possibile creare una applicazione su un qualsiasi
smartphone Android ottenendo così un telecomando remoto.
Inoltre cliccando su una delle memorie e selezionando il tasto
“loading”, la memoria viene sostituita con quella corrente.
Nota:
dopo l’uscita da “loading”, nuovamente regola il parametro nel
software, quindi non varia il precedente dato di preselezione caricato
(esempio il 5° gruppo). Solo variando l’attuale dato di lavoro,
contemporaneamente la barra del titolo software non indicherà più il
nome dell’area (es. 111111), poiché il dato di preselezione regolato ha
sostituito il dato precedente.
35
ADSP 8
(2) Salvataggio come dato di preselezione sull’apparecchio
Questa funzione salva la memoria attualmente impiegata
sull’apparecchio (è possibile salvare 6 memorie). Cliccando e si evidenzierà
una casella come nell’immagine sottostante sulla sinistra. Salvatela nella
memoria cliccando “Save”, si apre una casella sulla destra, potete quindi
inserire il nuovo nome.
Inserire il nuovo nome cliccando “SAVE”, il dato di preselezione in uso sarà
salvato nell’apparecchio nella memoria desiderata. Contemporaneamente la
barra del titolo indica il nome del dato della memoria salvata in quanto il
dato di memoria in uso nell’apparecchio è il medesimo che avete salvato.
Ciò è indicato nell’immagine che segue:
Nota:
una volta salvato, se nuovamente i parametri vengono variati nel
software, non cambia il dato di preselezione che avete salvato (es.
memoria 1). I dati di preselezione in uso saranno cambiati
nell’apparecchio. Contemporaneamente il nome della memoria non
viene mostrato nella barra titolo del software (es. il nome dei
salvataggi), in quanto i dati di preselezione regolati sono differenti da
quello che appena salvato come dato di memoria.
36
36 ADSP
8
(2) Eliminazione della preselezione dall’apparecchio.
Questa funzione serve ad eliminare i dati di preselezione (totale 6
memorie) dall’apparecchio e recuperare i dati omessi. Clicca vedendo la
cartella come segue:
Seleziona il dato da cancellare, clicca “delete” e la casella si presenta vuota.
Nota:
questa funzione è solo per cancellare la singola memoria
dall’apparecchio e riproporre il dato cancellato, operazione che non
cambia la memoria attualmente in uso sull’apparecchio.
37
37 ADSP
8
(4) Caricare la programmazione del processore DSP dal computer
La funzione carica l’intera programmazione sull’apparecchio come da
una memoria salvata nel computer in precedenza, sull’apparecchio come
dato di preselezione attualmente in uso. Clicca e vedi la cartella come
segue:
Apri i files dei dati di preselezione, la barra del titolo riporta il nome dei files
aperti. Naturalmente cambiano ancora i parametri ed anche il nome del file
non può apparire in alcun modo sulla barra del titolo in quanto il dato di
preselezione cambiato è differente da quello aperto.
(5) Salvataggio come file di preselezione sul computer
La funzione è per salvare il dato di preselezione in uso
dall’apparecchio al computer per un impiego successivo. Clicca e si apre
l’immagine sotto riportata:
Entra col nome del file come desideri nella finestra, e clicca “save”, la
pagina sottostante alla principale interfaccia del software e la barra del titolo
riporta il nome del file salvato. Non sarà indicato il nome del vostro file
salvato ancora se vengono variati i parametri.
38
ADSP
8
38 6) Caricare tutti i dati di preselezione dell’apparecchio
La funzione è per salvare tutti i dati di preselezione dal computer
precedentemente salvati sull’apparecchio, ed i dati completi includono i dati
di preselezione attualmente in uso, 6 memorie di preselezione
dell’apparecchio, canali in uscita dei dati preselezionati, ecc. Ciò significa
copiare tutti i dati in precedenza configurati sull’apparecchio attualmente in
linea. E’ raccomandato l’impiego della funzione di completa replica se
vengono realizzati i medesimi sistemi car audio. Clicca e vedi il diagramma
Seguente:
Scegli ed apri il nome del file. Se il precedente salvato sulla preselezione
dell’apparecchio indica il medesimo nome sulla barra del titolo software
quando lo aprite, risulterà riportato lo stesso display. Se il precedente non
aveva nome, allora non sarà riportato neppure ora.
Nota:
importante ogni volta che si eseguono procedure di caricamento
o salvataggio dati, è assolutamente vietato togliete tensione
all’apparecchio.
(7) Salvataggio di tutti i dati di preselezione dell’apparecchio
Questa funzione è per salvare tutti i dati dall’attuale apparecchio al
computer per successive applicazioni di copiatura dell’intera scena. (lo
stesso con l’operazione della funzione di cui sopra). Questa operazione non
cambia alcun dato dall’attuale apparecchio in uso.
39
ADSP 8
39 10.8.2 Il menù delle opzioni
(1) La configurazione avanzata
Clicca il pulsante pulsante Options di colore azzurro, si apre
una tendina che consente la configurazione avanzata. Clicca l’opzione del
menù “advanced” ed appare “Advanced setting” come da illustrazione che
segue
#1 Configurazione opzione input:
A. “Automatic input selection”: clicca questa funzione, l’apparecchio
manterrà il segnale input canali automaticamente. Il suggerimento è di
riavviare questa funzione dopo aver rimosso tutti i rumori di sottofondo.
B. Scopri la soglia automatica: questa funzione serve a fissare la
determinazione del livello della possibile altezza del segnale input.
Selezionare “Automatic input”, quando il livello di voltaggio della sorgente di
segnale input è più elevato di quanto stabilito, l’apparecchio fisserà questo
valore come sorgente di segnale input. Clicca l’area bianca del testo ed
inserisci i valori quando varia il cursore che può regolare i valori automatici
di soglia (intervallo di regolazione: -120dB~0.0dB, OFF).
C. Ritardo di accensione dell’impianto: questa funzione è per fissare
il ritardo totale del segnale musicale sull’apparecchio, previsto per evitare
che l’impatto della musica causato da un più basso segnale REM quando
alcune sorgenti vengono spente (comunemente denominato “bum”).
Fissando questo ritardo, l’impatto della musica sarà differito
all’abbassamento del segnale REM. Ciò eviterà l’impatto allo spegnimento.
Clicca a sinistra l’area bianca del testo, i valori di input variano sul cursore
(intervallo di regolazione: 0.00s~1.00s).
40
ADSP
8
40 D. Soglia di input rumore: la funzione è per regolare la soglia del
segnale d’ingresso (input). Se il segnale input è più elevato dei valori di
soglia, c’è un’uscita; se il segnale input è più basso del valore di soglia non
c’è uscita. Se il posizionamento è logico, riporta il sistema più discreto
anche senza il normale input della musica. Clicca l’area bianca del testo ed
inserisci ii valore quando cambiano i cursori, quindi regola il valore di
ingresso della soglia rumore (intervallo di intervento: -119.0dB~-20dB,
OFF).
#2 Configurazione del network:
A. Indirizzo IP: inserisci i valori nella casella del testo IP, che si
possono fissare o dall’apparecchio o a mezzo WiFi esterno.
Il normale indirizzo IP è 10.10.100.254
B. Ingresso della rete: Clicca a sinistra l’area bianca del testo ed
inserisci i valori quando cambia sul cursore, quindi è possibile regolare
l’ingresso network sull’apparecchio o dalla rete esterna WiFi.
La normale rete dell’apparecchio è: 8899
#3 Configurazione del limitatore:
A. Livello di clipping: questa dimensione di uscita del segnale in uso
sale ai valori di livello, e quando il limitatore si attiva e rende sicuro il livello
del segnale in uscita, non eccede il livello del limitatore. Intervallo di
regolazione: da -30dB a 11.9dB, OFF. Passi di 0.1dB per ogni regolazione.
Scegliendo “OFF”, il limitatore si chiude. Il valore del livello del limitatore
normalmente viene fissato con una sensibilità da 2dB a 4dB più elevato del
valore dell’amplificatore. Ad esempio, è possibile ottenere una sensibilità
dell’amplificatore di 0dB dal manuale, ed è possibile fissare il livello di
voltaggio del limitatore a +3dB quando collegate il canale del processore
all’amplificatore. Inoltre, un altro metodo di configurazione molto più preciso:
collegate il sistema ed aumentate gradualmente il segnale musicale di
ingresso, regolando il livello del limitatore sino a quando il LED che segnala
il clipping dell’amplificatore inizia a lampeggiare, ascoltando che il suono
dagli altoparlanti sia molto forte senza interrompersi, che è la situazione
migliore.
B. Tempo di riposta: significa che quando il livello di segnale in uscita
è sopra il livello fissato per il limitatore, quanto tempo impiega il limitatore ad
entrare in funzione. Se la risposta di tempo è molto breve, influenza la
dinamica dell’origine e la forza del suono musicale. Se la risposta di tempo
è molto lunga influenza il grado di musica naturale e del transiente, ed
inoltre provoca certamente ritardo e opacità. Quindi è meglio una risposta di
tempo breve. Intervallo di regolazione: da 0.3mS a 200mS.
Suggerimento: miglior tempo di riposta di segnale dei bassi: 60mS~80mS,
per medi e tweeter: 20mS~40mS.
41
ADSP 8
41 C. Tempo di rilascio: significa quando il livello di segnale in uscita è variato
dal livello di sovra limitatore a meno del livello del limitatore, quanto tempo il
limitatore impiega a ridursi. Normalmente è meglio regolare il tempo di
rilascio più a lungo del tempo di risposta Intervallo di regolazione: 50mS50000mS.
Suggerimento: miglior tempo di riposta di segnale dei bassi:
600mS~800mS, per medi e tweeter: 200mS~400mS. Clicca “cancel” per
uscire dal programma.
(2) Miglioramento della microprogrammazione
Clicca “firmware updates” ed appare la cartella, clicca il tasto “browse
the file dialog” e trova “*. Extension DCP680 upgrade files”, clicca il tasto
“upgrade” per migliorare l’hardware. Il processo di miglioramento inizia con il
colore che inizia ad avanzare, dopo circa 60 secondi la barra di colore è
completata confermando che il miglioramento dell’hardware si è completato
con successo. Clicca il tasto “exit” per uscire dall’aggiornamento hardware.
L’apparecchio riparte automaticamente.
Nota:
i files di miglioramento (upgrade) *.hex possono essere scaricati
dal nostro website, dove troverete l’ultima versione.
Fate attenzione a non togliere alimentazione durante l’aggiornamento!
(3) Menù in aiuto:
Clicca a sinistra su “help” ed appaiono i files di aiuto dell’apparecchio,
includendo le istruzioni d’uso, le dimensioni di installazione, ecc.
(4) Altro:
Inoltre è compresa la versione del software, informazioni copyright,
ecc
42
ADSP 8
11. CONNESSIONE BLUETOOTH
11.1 Connessione Bluetooth
Supporta la versione 4.0 di Bluetooth e l’ingresso Bluetooth come
priorità più elevata. L’apparecchio viene deviato automaticamente sul
canale di ingresso Bluetooth sino a quando arrivi un segnale Bluetooth.
Operatività:
Come prima operazione, aprite Bluetooth da un vostro apparecchio che lo
supporti (es: telefono portatile, computer, ecc.). Cercate gli apparecchi
collegabili Bluetooth e selezionate quello definito “CHS-DSP Audio” per
creare il collegamento. Quando la connessione Bluetooth è avvenuta con
successo, il software determinerà automaticamente Bluetooth quale
sorgente di ingresso. Vedi illustrazione:
Nota:
l’identificativo di Bluetooth su questo apparecchio è “CHSDSPAudio”, e la massima distanza di trasmissione è di 10m.
L’apparecchio sceglie automaticamente Bluetooth quale segnale di
ingresso dopo la prima connessione effettuata. Se non trova il
collegamento Bluetooth ritorna al precedente segnale in ingresso
selezionato, lo stesso qualora entri una chiamata telefonica. Potete
anche cambiare la sorgente di ingresso nel software.
43
ADSP
8
43 12. APPLICAZIONE PER ANDROID:
12.1 Come ottenere l’applicazione
Potete scaricare il software dal nostro website www.dragster.audio, alla
sezione download.
12.2 Installazione dell’applicazione
AMBIENTE OPERATIVO: adatto alle versioni più recenti di Android.
12.3 Connessione dispositivo Android
dopo aver scaricato ed installato l’applicazione sul vostro dispositivo
Android, attivate il wifi per connetterlo al processore,
cliccate impostazioni
rete
sottostante:
, andate alla sezione opzioni wireless e
, per poi connettervi allo stesso, vedi figura
44
44 ADSP
8
Nota:
assicuratevi che il processore sia acceso prima di connettere il
dispositivo Android.
12.4 Operatività dell’applicazione
12.5 Screenshot dell’applicazione
12.6 Operatività dell’applicazione
(1) Richiama posizione memoria:
tasti da 1 a 6, richiama la configurazione salvata nell’apparecchio
corrispondente al numero del tasto selezionato.
(2) Zone settaggio input:
seleziona il “segnale di ingresso” tra “Alto Livello”, Bluetooth”,
“AUX1”, AUX2”, “AUX3, “Digital”, “Coassiale”.
(3) Volume:
scorrere con il dito la barra volume per incrementarlo o diminuirlo.
(4) Linea:
indica lo stato di connessione con il dispositivo .
45
ADSP 8
45 13. GUIDA ALLA RICERCA E RISOLUZIONE DEI PROBLEMI
Controllate attentamente la connessione via cavo e che tutte le connessioni
con le interfacce siano corrette prima di dare alimentazione. Le più comuni
diagnosi e trattamento di problemi sono le seguenti:
No.
PROBLEMA
RAGIONE E SOLUZIONE
1
Non c’è
alimentazione
2
Non c’è suono
1- La funzione mute è attivata?
3
Bluetooth non è
collegabile?
1- Controllate se può essere trovato
l’identificativo “CHS-DSPAudio”
dall’apparecchio Bluetooth
( tel. portatile, computer, ecc.)
1- Controllate che la connessione sia
corretta.
2- REM IN ha una corretta
connessione?
2- Effettuate il collegamento.
4
5
Non c’è collegamento
WI-FI
1- La rete WiFi IP e la collocazione della
porta sono corretti?
2- 2- L’apparecchio WiFi (es. computer)
hanno cercato la rete WiFi che inizia
con i caratteri DSP Audio?
USB non può
connettersi al
computer?
1- Il cavo USB è stato messo in
posizione?
2- Avete trovato il collegamento
chiamato “HID-compliant device” nel
computer del manager o su un
apparecchio addosso a qualcuno?
46
ADSP
8
46 14. DIMENSIONI DI INSTALLAZIONE
15 .DIMENSIONI DI INSTALLAZIONE DEL CONTROLLER REMOTO
47
ADSP 8
47 TIME DELAY
62,71 cm
1.833 ms
24,69 INCH
TIME DELAY
53,34 cm
1.542 ms
21,00 INCH
TIME DELAY
63,43 cm
1.813 ms
24,97 INCH
TIME DELAY
63,43 cm
1.813 ms
24,97 INCH
TIME DELAY
0,72 cm
0.021 ms
0,28 INCH
TIME DELAY
103,08 cm
279 ms
40,58 INCH
TIME DELAY
TIME DELAY
87,94 cm
2.542 ms
34,62 INCH
TIME DELAY
103,08 cm
279 ms
40,58 INCH
107,40 cm
3.104 ms
42,28 INCH
ADSP 8
Au d i o c i t y
srl
-
Milano,
Italy
-
w w w . d r a g s t e r. a u d i o
Copyright 2014 by Audiocity srl / All rights reserved. No part of this publication may be reproduced or used in any manner whatsoever without the express written
permission of the publisher except for use of brief quotations in critical reviews. For permission requests write to the publisher at the mail address: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
17 228 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content