close

Вход

Log in using OpenID

Aprpovazione tariffe TARI

embedDownload
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Sigla
Comune di Casalmaiocco
Provincia di Lodi
Numero
C.C.
Data
9
17/04/2014
Oggetto:Approvazione piano finanziario e tariffe TARI per l’anno 2014
COPIA
Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale
L’anno duemilaquattordici, addì diciassette del mese di aprile alle ore 18.30 nella Sala
delle adunanze.
Previa l’osservanza delle formalità prescritte dal D.Lgs. 18.08.2000, n. 267 - TUEL, sono stati
convocati in sessione ordinaria e in seduta pubblica di prima convocazione, previa
convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, i Consiglieri Comunali.
All’appello risultano:
Presenti
Assenti
SEGALINI PIETRO
Sindaco
BARONI ELEONORA ELSA
Consigliere
CORVINI VITALE
Vice Sindaco
ERBA GIUSEPPE
Consigliere
ORIGONI ILARIO
Consigliere
GOGLIO NATALE
Consigliere
SECONDI ANDREA
Consigliere
BACCHI MARIA PIERA
Consigliere
CORVINI ALBERTO
Consigliere
BIANCHI BASILIO
Consigliere
GEROLI ANDREA
Consigliere
GOGLIO LUCIANO
Consigliere
MONTANARI ANGELO
Consigliere
Totale Presenti: 11
Totale Assenti: 2
Partecipa il Segretario comunale XIBILIA PAOLA il quale provvede alla redazione del
presente verbale.
Constatato che è presente il numero legale, il Sindaco Sig. SEGALINI PIETRO assume la
presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto sopra indicato.
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 1
Comune di Casalmaiocco (Lo)
–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Oggetto:
Approvazione piano finanziario e tariffe TARI per l’anno 2014
–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
IL SINDACO
Visto l’articolo 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di Stabilità 2014), con la
quale è stata prevista, al comma 639, l’istituzione, a decorrere dal 01.01.2014, dell’
IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC);
Dato atto che il comma 704 articolo 1 Legge del 27 dicembre 2013, n. 147 ha stabilito
l’abrogazione dell’articolo 14 del decreto legge 6 dicembre 2011 n° 201, convertito, con
modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011 n° 214 (TARES);
Tenuto conto della seguente suddivisione per diverse componenti costituenti la IUC:
commi da 639 a 640 istituzione IUC (Imposta Unica Comunale)
commi da 641 a 668 TARI (componente tributo servizio rifiuti)
commi da 669 a 681 TASI (componente tributo servizi indivisibili)
commi da 682 a 705 (disciplina generale componenti TARI e TASI)
Atteso che ai sensi dell’articolo 52 del Decreto Legislativo n. 446 del 1997, il Comune
determina con regolamento la disciplina per l’applicazione della IUC, concernente, tra l’altro
quanto previsto espressamente l’articolo 1 comma 682 della Legge n. 147/2013;
Vista la deliberazione di consiglio comunale del 17.04.2014 n. 6, con cui il Comune ha
provveduto ad approvare Regolamento IUC – Componente TARI;
Dato atto che per tutti gli altri aspetti di dettaglio riguardanti la disciplina del tributo si
rimanda ai contenuti del Regolamento IUC – Componente TARI;
Richiamato il decreto del ministro dell’interno del 13 febbraio 2014, con cui è stato differito
al 30 aprile 2014 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali;
Tenuto conto che è necessario approvare, entro il termine fissato da norme statali per
l’approvazione del bilancio di previsione, le tariffe TARI in conformità al piano finanziario del
servizio di gestione dei rifiuti urbani, redatto in conformità con i servizi e i costi individuati ai
sensi della lettera b) numero 2) del comma 682;
Considerato che l’artIcolo 8 Decreto del Presidente della Repubblica 158/1999 dispone che,
ai fini della determinazione della tariffa, i Comuni devono approvare il Piano finanziario
degli interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani, individuando i costi del
servizio e gli elementi necessari alla relativa attribuzione della parte fissa e di quella
variabile della tariffa, per le utenze domestiche e non domestiche;
Considerato che, sulla base di quanto disposto dal Decreto Legge 201/2011, convertito con
modificazioni in Legge 214/2011, i criteri per l’individuazione del costo del servizio di
gestione dei rifiuti urbani e assimilati e per la determinazione della tariffa sono stabiliti
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 2
Comune di Casalmaiocco (Lo)
dalle disposizioni recate dal Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999 n. 158
(cd. Metodo normalizzato della T.I.A.1);
Ritenuto opportuno fissare il pagamento della TARI in tre rate di pari importo, salvo
conguaglio derivante dalle modifiche del nucleo familiare, seguendo le scadenze sotto
riportate:
Prima rata 16 maggio 2014
Seconda rata e unica rata 16 luglio 2014
Terza rata 16 novembre 2014
Visto l’articolo 1, comma 169, della Legge n. 296 del 27 dicembre 2006 (legge finanziaria
2007) il quale dispone che gli enti locali deliberano le tariffe e le aliquote relative ai tributi di
loro competenza entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di
previsione e che tali deliberazioni, anche se approvate successivamente all’inizio
dell’esercizio ma entro il predetto termine, hanno effetto dal 01 gennaio dell’anno di
riferimento;
Formula la seguente proposta di deliberazione al Consiglio Comunale
1. di dare atto che le premesse sono parte integrante e sostanziale del dispositivo del
presente provvedimento;
2. di approvare l’allegato Piano Finanziario del Servizio di gestione dei Rifiuti Urbani per
l’anno 2014 e la relativa relazione esplicativa circa i criteri e le modalità utilizzate per il
calcolo delle tariffe TARI (allegato 1);
3. di approvare le tariffe del Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi per l’anno 2014, come
risultanti dal piano Finanziario sopra indicato;
4. di dare atto che le tariffe approvate con il presente atto deliberativo hanno effetto dal 1°
gennaio 2014, data di istituzione del tributo;
5. di inviare la presente deliberazione tariffaria al Ministero dell’Economia e delle Finanze,
Dipartimento delle Finanze, entro il termine di cui all’articolo 52, comma 2, del Decreto
Legislativo n. 446/1997, e comunque entro trenta giorni dalla data di scadenza del
termine previsto per l’approvazione del Bilancio di Previsione
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 3
Comune di Casalmaiocco (Lo)
PARERI DI COMPETENZA
Premesso che la proposta di deliberazione in ordine al seguente oggetto:
Approvazione piano finanziario e tariffe TARI per l’anno 2014
___________________________________________________________________________
_____
ha conseguito i pareri di competenza nelle seguenti risultanze:
Parere Favorevole del 14.04.2014 in ordine alla regolarità tecnica ai sensi dell’art. 49 del D.
Lgs. 18/08/2000 n. 267.
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Economico Finanziario
F.to BRUSCHI EUGENIA
___________________________________________________________________________
_____
Parere Favorevole del 17.04.2014 in ordine alla regolarità contabile ai sensi dell’art. 49 del D.
Lgs. 18/08/2000 n. 267.
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Economico Finanziario
F.to BRUSCHI EUGENIA
___________________________________________________________________________
_____
IL CONSIGLIO COMUNALE
Vista la su estesa proposta di deliberazione;
Visto il parere favorevole espresso ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267, dal
Responsabile del Servizio interessato;
Dopo ampia ed esauriente discussione;
Visto l’art. 42 del D.Lgs.18 agosto 2000 n. 267;
Dopo che il Presidente ha dichiarato chiusa la discussione;
Con voti:
Favorevoli : 8 espressi per alzata di mano
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 4
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Contrari: 3
GEROLI ANDREA Consigliere
GOGLIO LUCIANOConsigliere
MONTANARI ANGELO Consigliere
Astenuti : 0
DELIBERA
Di approvare la suestesa deliberazione che qui si intende integralmente riportata.
Successivamente
Considerata l’urgenza che riveste l’atto;
Visto l’art. 134, comma 4, del D.Lgs. n. 267/2000 che testualmente recita: “4.Nel caso di
urgenza le deliberazioni del Consiglio o della Giunta Comunale possono essere dichiarate
immediatamente eseguibili con il voto espresso palesemente”
DELIBERA
Di dichiarare la presente immediatamente eseguibile con votazione unanime espressa
palesemente.
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 5
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Letto, approvato e sottoscritto
IL SINDACO
F.to SEGALINI PIETRO
IL SEGRETARIO GENERALE
F.to XIBILIA PAOLA
Il sottoscritto Segretario Comunale, visti gli atti d’ufficio
ATTESTA
Che copia della presente deliberazione:
□ è stata
affissa all’albo pretorio online Il giorno________________ per rimanervi 15 giorni
consecutivi, (art. 124, comma 1, D.Lvo. n. 267/2000)
N° _________ R.P.
Dalla residenza comunale lì ______________
Il Segretario Generale
F.to Dott.ssa Paola Xibilia
___________________________________________________________________________
Il sottoscritto, visti gli atti d’ufficio,
ATTESTA
Che la presente deliberazione:
□ è divenuta esecutiva il giorno ______________ , decorsi 10 giorni dalla pubblicazione (art.
134 comma 3, del D.Lvo n. 267/2000);
□ ha acquistato efficacia il giorno ____________, avendo il Consiglio Comunale confermato
l’atto con deliberazione n° _______, in data ____________, (art. 127, comma 2, D.Lvo n.
267/2000);
Dalla residenza comunale lì ______________
Il Segretario Generale
Dott.ssa Paola Xibilia
_________________________________________________________________________
A norma dell’art. 18 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. si attesta che la presente copia,
composta di n. ____ fogli, è conforme all’originale depositato presso questi uffici
Dalla residenza comunale lì ______________
Il Segretario Generale
Dott.ssa Paola Xibilia
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 6
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Comune di Casalmaiocco (LO)
Piano finanziario e
Relazione di accompagnamento
al tributo servizio rifiuti urbani
ANNO 2014
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 7
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Il presente documento riporta gli elementi caratteristici del Piano Fiananziario della TARI (Tributo
Servizio Rifiuti ) componente dell’Imposta Unica Municipale (IUC), in vigore dal 1° gennaio 2014,
destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.
Il comma 704 articolo 1 della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (Legge di Stabilità 2014) ha stabilito
l’abrogazione dell’articolo 14 del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con
modificazioni, dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214 (TARES);
Il piano Finanziario costituisce lo strumento attraverso il quale i comuni definiscono la propria
strategia di gestione dei rifiuti urbani. E’ quindi necessario partire dagli obiettivi che il Comune di
Casalmaiocco si pone. Questi ultimi sono formulati secondo una logica pluriennale.
Obiettivo di igiene urbana:
Lo spazzamento meccanico (netturbino con autospazzatrice) e il lavaggio delle strade e piazze nel
territorio comunale, viene effettuato dall’azienda TECNOSERVICE una volta alla settimana; la stessa
azienda provvede periodicamente al servizio di sanificazione ed igenizzazione di zone della città
particolarmente sporche. Il servizio di pulizia parchi e giardini viene svolto dai manutentori comunali
con cadenza settimanale.
L’obiettivo è di migliorare il livello di pulizia delle strade e del contesto urbano in generale.
Obiettivo di riduzione della produzione di RSU:
L’obiettivo di riduzione della produzione di RSU si dovrà raggiungere continuando e implementando
la campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini per una maggiore differenziazione dei rifiuti
(separazione carta, vetro, ecc.). Il raggiungimento di tale obiettivo, oltre alla riduzione del rifiuto
prodotto dall’intera comunità, consentirà all’Amministrazione Comunale di attuare una più equa
applicazione della tassazione.
Obiettivo di gestione del ciclo dei servizi concernenti i RSU indifferenziati:
L’obiettivo per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti indiferrenziati è di ridurre la quantià di prodotto
indifferenziato da raccogliere, per il quale si devono sostenere costi sempre maggiori nel servizio di
smaltimento, e di incrementare la quantità da differenziare e conferire alla piazzola ecologica.
La raccolta indifferenziata è realizzata porta a porta mediante il ritiro di sacchi grigi trasparenti ,
bidoni carrellati e cassonetti una volta alla settimana nel periodo invernale e due volta alla settimana
del periodo estivo.
Obiettivo di gestione del ciclo della raccolta differenziata:
La raccolta differenziata verrà realizzata:
Raccolta domiciliare svolta in tutte le aree del Comune.
Tutte le utenze domestiche e non domestiche sono state fornite di bidoni per la raccolta dell’umido e
del vetro/lattine al momento dell’istituzione del servizio porta a porta e annualmente viene
consegnata una fornitura di sacchetti per la raccolta differenziata.
Frazione umida: raccolta porta a porta di secchielli, mastelli e bidoni carrellati 2 volte alla settimana.
Vengono forniti ai cittadini sacchetti biodegradabili (materbi).
Plastica: raccolta porta a porta di sacchi gialli e contenitori vari una volta alla settimana.
Vetro e lattine: raccolta porta a porta di contenitori vari una volta alla settimana
Carta e il cartone: posizionati a bordo strada schiacciati e legali con spago o in scatole di cartone o
sacchetti di carta.
Rifiuti derivanti da sfalci e potature, carta e cartone, plastica, vernici e relativi contenitori,
pneumatici fuori uso, inerti, metalli, legno, stracci e indumenti smessi vengono raccolto presso la
Piazzola Ecologica comunale.
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 8
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Obiettivo economico:
l’obiettivo ecologico stabilito dalla normativa vigente per l’anno 2014, che pertanto
l’Amministrazione Comunale è tenuta a rispettare, è la copertura integrale dei costi di investimento e
di esercizio relativi al servizio, ricomprendendo anche i costi di cui all’articolo 15 del decreto
legislativo 13 gennaio 2003, n. 36, ad esclusione dei costi relativi ai rifiuti speciali al cui smaltimento
provvedono a proprie spese i relativi produttori comprovandone l’avvenuto trattamento in
conformità alla normativa vigente.
Relazione al piano finanziario:
Il Comune di Casalmaiocco conta, al 31 dicembre 2013, n. 3108 abitanti.
Movimento demografico della popolazione anno 2013
Maschi Femmine Totale
Famiglie
Popolazione al 01/01/2013
1548
1552
3100
1224
Nati
16
13
29
Morti
6
12
18
Iscritti
35
47
82
Cancellati
58
48
106
Popolazione al 31/12/2013
1535
1552
3087
1224
Incremento/decremento
-13
0
-13
0
% incremento/decremento
-0,84
0
-0,84
0
La tabella seguente riporta il dettaglio delle modalità e frequenza delle attività previste nella gestione
del ciclo RSU gestito per la raccolta e il trasporto dall’ATI delle società Sangalli srl e San Germano srl,
per lo spazzamento di strade e viali dalla Società Tecnoservice in appalto e per il servizio di
svuotamento cestini , taglio erba gestiti direttamente dal Comune con proprio personale e
automezzi.
Flusso di raccolta
Carta e Cartone
Farmaci e medicinali
Frazione residua
Frazione umido
Inerti
Ingomb. a piattaforma
Legno
Metalli
Oli, filtri, grassi minerali
Plastica
Pneumatici fuori uso
RAEE
RUP + altri rifiuti da R.D.
Spazzamento, collaterali
Stracci e indumenti
Verde
Vernici e Contenitori
Vetro e lattine
Frequenza
1 volta alla settimana
2 volte alla settimana
2 volte alla settimana
1 volta alla settimana
1 volta alla settimana
1 volta alla settimana
Modalità di attuazione
Racconta stradale con contenitori vari e presso centro raccolta
Contenitori stradali e presso centro di raccolta
Raccolta porta a porta con sacchi, bidoni carrellati, cassonetti
Raccolta porta a porta di secchielli, mastelli e bidoni carrellati
Presso il centro di raccolta
Presso centro di raccolta con containers
Presso il centro di raccolta
Presso il centro di raccolta
Presso centro di raccolta
Raccolta stradale con contenitori vari e presso centro raccolta
Presso centro di raccolta
Presso centro di raccolta
Presso centro di raccolta
Pulizia meccanizzata e personale appiedato
Presso il centro di raccolta
Presso centro di raccolta
Presso centro di raccolta
Raccolta porta a porta
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 9
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Tabella dei rifiuti con produzione su tre anni
Carta e Cartone
Frazione residua (RU indifferenziato)
Plastica
Umido
Vetro e lattine
Accumulatori per auto
Cartucce e toner per stampa
Farmaci e medicinali
Inerti
Ingombranti a piattaforma
Legno
Metalli
Oli e grassi vegetali
Oli, filtri e grassi minerali
Pile e batterie
Pneumatici fuori uso
RAEE
Spazzamento e collaterali
Stracci e indumenti smessi
Verde
Vernici e relativi contenitori
Quantità raccolte
(kg/anno)
2012
145.070
378.081
44.520
253.780
128.860
720
80
270
107.730
139.510
36.570
16.260
800
900
230
1.970
20.079
69.260
10.810
193.860
5.300
1.554.660
Quantità raccolte
(kg/anno)
2013
144.779
393.912
44.340
207.040
136.490
320
140
252
113.250
128.110
40.200
21.710
800
600
305
3.510
14.660
73.330
16.380
184.670
3.520
1.528.318
Quantità presunte
(kg/anno)
2014
144.924
385.996
44.430
230.410
132.675
520
110
261
110.490
133.810
38.385
18.985
800
750
267
2.740
17.370
71.295
13.595
189.265
4.410
1.541.488
Con il modello gestionale e organizzativo operativo nell’anno 2013 il Comune di Casalmaiocco è stato
in grado di raccogliere in modo differenziato 932.966 Kg di rifiuti solidi urbani, pari al 61,04% del
totale dei rifiuti. La restante parte dei rifiuti solidi urbani prodotti pari al 38,95% del totale 595.352
Kg è stata smaltita in modo indifferenziato.
Obiettivi di gestione del ciclo della raccolta differenziata per il periodo 2014
in considerazione del livello di raccolta differenziata raggiunto, il Comune di Casalmaiocco ha fissato
il raggiungimento del 65% al 31 dicembre 2014 attraverso il proseguimento della campagna di
sensibilizzazione della cittadinanza con particolare attenzione alle nuove famiglie residenti
Analisi dei costi relativi al servizio e piano finanaziario
Visto il metodo gestionale e organizzativo adottato dall’Ente per una corretta valutazione dei costi
del Servizio da coprire con la tariffa calcolata con il metodo normalizzato si terrà conto di due aspetti
fondamentali:
a) la qualità del servizio che si intende fornire alla comunità per l’anno 2014
b) l’obbligo di assicurare l’integrale copertura dei costi
i costi così valutati sono classificati, aggregati ed indicati nel presente Piano Fiananziario secondo le
categorie di cui all’allegato I del metodo normalizzato.
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 10
Comune di Casalmaiocco (Lo)
La struttura dei costi è articolato nelle seguenti macrocategorie:
a) CG Costi operativi di gestione
b) CC Costi comuni
c) CK Costi d’uso del capitale
ciascuna delle quali è a sua volta suddivisa in una o più categorie.
COSTO DI GESTIONE (CG)
Sono i costi relativi alla raccolta, trasporto e trattamento oggetto del servizio di igiene urbana, divisi
in:
costi di gestione dei servizi afferenti la raccolta indifferenziata
CGID = CSL + CRT + CST + AC dove
CSL = costi di spazzamento e lavaggio strade (pulizia strade e raccotla di rifiuti esterni)
CRT = costi di raccolta e trasporto
CTS = costi di trattamento e smaltimento
AC = altri costi
CRT costi di raccolta e trasporto rifiuti
€ 36.966,73
CSL costi di spazzamento e lavaggio strade e piazza pubbliche € 47.232,16
CTS costi di trattamento e smaltimento rifiuti
€ 53.625,62
AC altri costi
€
0,00
TOTALE CGID
€ 137.824,51
costi di gestione della raccolata differenziata
CGD = CRD + CTR dove
CRD = costi di raccolta differenziata
CTR = costi di trattamento e riciclo
CRD costi di raccolta differenziata
CRD Gestione piazzola ecologica
CTR costi di trattamento e riciclo
TOTALE CGD
€ 78.617,94
€ 63.864,04
€ 19.569,89
€ 162.051,87
COSTI COMUNI
Importi riferibili ai servizi non direttamente attinenti al’esecuzione della raccolta dei rifiuti
CC = CARC + CGG + CCD dove
CARC = costi amministrativi e di accertamento, riscossione e contenzioso
CGG = costi generali di gestione
CCD = costi comuni diversi
CARC costi amministrativi e di accertamento, riscossione e contenzioso
CGG costi generali di gestione
CCD costi comuni diversi
TOTALE CC
€ 15.263,68
€ 78.859,94
€
0,00
€ 94.123,62
PARTE FISSA E PARTE VARIABILE
La parte fissa della tariffa è destinata alla copertura delle componenti essenziali del servizio, la parte
variabile è correlata alla effettiva produzione del rifiuto.
Costi fissi = CSL + CARC + CGG + CCD + AC
Costi variabili = CRT + CTS + CRD + CTR
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
pag. 11
Comune di Casalmaiocco (Lo)
Costi fissi
CSL
CARC
CGG
CCD
AC
Costi fissi
Costi
variabili
Totale P.F.
Valore
Costi variabili
€ 47.232,16
CRT
€ 15.263,68
CTS
€ 78.859,94
CRD
€
0,00
CTR
€
0,00
€ 141.355,78
35,877101%
% incidenza sul
costo
Importi
35,877101
64,122899
€ 141.355,78
€ 252.644,22
100,00
€
394.000,00
Anno 2014 - Piano Finanziario sul servizio di gestione dei Rifiuti Urbani
€
€
€
€
Valore
36.966,73
53.625,62
142.481,98
19.569,89
€ 252.644,22
64,122899%
Utenze
domestiche
66%
€ 93.294,81
€ 166.745,19
Utenze non
domestiche
34%
€ 48.060,97
€ 85.899,03
€ 260.040,00
€ 133.960,00
pag. 12
PROPOSTA TARIFFE TARI
ANNO 2014
TARI 2014 – TARIFFA UTENZE DOMESTICHE
COMUNE DI CASALMAIOCCO
Persone
Descrizione
Quota fissa €/mq/anno Quota variabile €/anno
1
Componente nucleo familiare
0,48
69,34
2
Componente nucleo familiare
0,56
124,81
3
Componente nucleo familiare
0,62
138,68
4
Componente nucleo familiare
0,67
180,28
5
Componente nucleo familiare
0,71
201,08
6 e oltre Componente nucleo familiare
0,75
235,75
Cat.
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
Cat.
18
19
20
21
TARI 2014 – TARIFFA UTENZE DOMESTICHE
COMUNE DI CASALMAIOCCO
Descrizione categoria
Quota fissa Quota variabile
€/mq
€/mq
Musei, biblioteche,scuole, associazioni,luoghi di culto
0,8191
1,4662
Campeggi, distributori di carburante
1,2849
2,2866
Stabilimenti balneari
1,0119
1,8153
Esposizioni, autosaloni
0,6906
1,2393
Alberghi con ristorante
2,1362
3,8052
Alberghi senza ristorante
1,4616
2,6147
Case di cura e di riposo
1,6062
2,8591
Uffici, agenzie, studi professionali
1,8150
3,2466
Banche ed istituti di credito
0,9316
1,6687
Negozi abbigliamento, calzature, librerie, cartoleria,
1,7828
3,1838
feramenta e altri beni durevoli
Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze
2,4414
4,3288
Attività artigianali tipo botteghe (falegname,
1,6704
2,9673
idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere)
Carrozzeria, autofficina, elettrauto
1,8631
3,3095
Attività industriale con capannoni di produzione
1,4616
2,6182
Attività artigianali di produzione beni specifci
1,7507
3,1140
Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie
5,4449
9,6945
Bar, caffè, pasticceria
4,0957
7,2857
Descrizione categoria
Quota fissa Quota variabile
€/mq
€/mq
Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e
2,8268
5,0375
formaggi, generi alimentari
Plurilicenze alimentari e/o miste
2,4735
4,3952
Ortofrutta, pescherie, fiori e piante
9,7333
17,3572
Discoteche, night club
2,6341
4,6954
Deliberazione di Consiglio Comunale n° 9 del 17/04/ 2014
13/13
Tariffa
€/mq/anno
2,2853
3,5715
2,8272
1,9299
5,9414
4,0763
4,4653
5,0616
2,6003
4,9666
6,7702
4,6377
5,1726
4,0798
4.8647
15,1394
11,3814
Tariffa
€/mq/anno
7,8643
6,8687
27,0905
7,3195
Pagina
Author
Документ
Category
Без категории
Views
2
File Size
145 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа