close

Enter

Log in using OpenID

1. Premessa - Comune di Licata

embedDownload
•
Città di Licata
Provincia di Agrigento
•••
Dipartimento
Servizi Finanziari
Piano finanziario relativo al
servizio di gestione dei rifiuti urbani
2014
PIANO FINANZIARIO TARI 2014 - Relazione tecnica
- -- ----- -- ------~._----~
Indice
1. Premessa
2. Obiettivi e modalità del servizio di gestione rifiuti
.
.
a) Obiettivo di igiene urbana
.
b) Obiettivo economico
.
3. Piano finanziario
.
a) Analisi dei costi relativi al servizio e piano finanziario
.
b) Tabelle coefficienti parte fissa e variabile utenze domestiche e non domestiche
.
c) Calcolodella tariffa
.
d) Tariffe determinate
.
Comune
di Licata - DipOrCimen10 6'· SCII/ili sìnoruiori
2
PIANO FINANZIARIO TARI 2014 - Relazione tecnica
1. Premessa
Il presente
Piano Finanziario,
redatto in conformità
ha lo scopo di fornire i dati utili all'applicazione
a quanto previsto nel D.P.R. n. 158/1999,
della nuova tassa sui rifiuti e servizi, istituito
dall'art. 1 comma 641 della 27 dicembre 2013, n. 147.
Il nuovo tributo, entrato nel nostro ordinamento
dal 1 gennaio 2014 deve coprire il 100% dei
costi di gestione dei rifiuti solidi urbani.
Il Piano Finanziario si riferisce solo alla tassa propriamente
detta che, come previsto dall'art.
14 comma 1 del D.L. 201/2011,
integrale
deve garantire
gestione dei rifiuti, analogamente
La TARI, infatti, riprende
mantenendo
dei costi del servizio di
a quanto era già previsto per la Tariffa di Igiene Ambientale.
la filosofia e i criteri
i caratteri di prelievo tributario
Di conseguenza,
la copertura
il Piano Finanziario
di commisurazione
di quest'ultima,
pur
che erano propri della TARSU.
deve evidenziare
i costi complessivi, diretti e indiretti, del
servizio, e dividerli fra costi fissi e costi variabili, sulla scorta dei criteri indicati nel D.P.R. n.
158/1999
citato. La TARI, infatti,
differente
i costi fissi, relativi
ha una struttura
alle componenti
binomia,
essenziali
variabili, dipendenti
dalla quantità dei rifiuti conferiti.
Il Piano Finanziario
prevede
che ripartisce
in maniera
del costo del servizio,
però anche una parte descrittiva,
e quelli
che illustra le caratteristiche
principali del servizio di gestione dei rifiuti e delle sue prospettive,
in modo da giustificare
i
costi che in esso sono rappresentati.
Va precisato,
da ultimo, che il presente
Piano Finanziario
riguarda
solamente
urbani e quelli ad essi assimilati; solo tali tipologie di rifiuto rientrano
privativa
comunale,
cioè nel diritto/obbligo
del Comune
i rifiuti solidi
infatti nell'ambito
a provvederne
della
alla raccolta
e
dalle imprese che li producono
e
smalti mento.
l rifiuti speciali, al contrario,
quindi
non sono
vengono smaltiti direttamente
considerati
non
né nel servizio
Naturalmente,
quindi,
sono
nemmeno
autonomamente
i costi per il loro smaltimento.
né nel conteggio
tassabili,
dei costi
poiché
dello stesso.
l'impresa
sostiene
3
PIANO FINANZIARIO
TARI 2014 -
Relazione tecnica
2. Obiettivi e modalità del servizio di gestione dei rifiuti
Il piano finanziario costituisce
lo strumento
attraverso il quale il comune definisce la propria
strategia di gestione dei rifiuti solidi urbani. E' quindi necessario
partire dagli obiettivi che il
Comune di Licata si pone.
Di seguito si descrivono i principali aspetti della gestione dei rifiuti nel Comune
delle voci di costo che verranno
solo scopo di fornire un quadro più comprensibile
di Licata, al
analizzate
nell'ultima parte.
a. Obiettivo
d'igiene
urbana
Il servizio di pulizia e spazzamento
del suolo pubblico viene eseguito su tutte le aree, le vie
cittadine, le piazze, i parcheggi ed i marciapiedi
comunali.
nelle varie zone con frequenza
La pulizia è effettuata
giornaliera
infrasettimanale.
di pulizia delle strade e piazze comunali è effettuato tramite personale
Sociali, da personale dei cantieri comunali e sporadicamente
L'obiettivo del Comune di Licata è di migliorare
Il servizio
individuato dai Servizi
da personale
interno.
ancor di più il livello di pulizia delle strade e
del contesto urbano in generale.
Corre obbligo,
di evidenziare
che la società
di ambito
liquidazione e che è in esame il Piano di Intervento
DEDALO AMBIENTE SpA è in
che dovrà determinare
le caratteristiche
di
gestione del servizio per i prossimi anni.
b. Obiettivo
economico
L'obiettivo
economico
l'Amministrazione
copertura
stabilito
dalla normativa
Comunale è tenuta a rispettare,
del 100%
vigente per l'anno 2014, che pertanto
è il seguente:
dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti
assimilati avviati allo smaltimento
e recupero. svolto in regime di privativa pubblica ai sensi
della vigente normativa ambientale.
3. Piano finanziario
L'art. 1 comma 641 della L. n. 147/2013,
le cui caratteristiche
Comune di Licata -
',I;_;Ur[J'II(-'{.'<(!
prevede l'introduzione
del tributo sui rifiuti (TARl)
essenziali sono le seguenti:
{," '"
rLI!'
Fnonziori
4
PIANO FINANZIARIO TARI Z014 -
Relazione tecnica
a) creare una correlazione tra costi del servizio ed effettiva produzione dei rifiuti solidi
urbani;
b) coprire tutti i costi afferenti al servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani.
La gestione dei rifiuti solidi urbani è tipicamente definita come la raccolta, il trasporto, il
recupero e lo smalti mento dei rifiuti sia in discarica che presso gli impianti di smalti mento.
Il Comune di Licata conta, al 31 dicembre 2013, n. 38.732 abitanti.
MOVIMENTO
popolazione
al
~o.polazione al
DEMOGRAFICO
01/01/2013
31/12/2013
DElLA POPOLAZIONE
FEMMINE
TOTALE
18493
18918
19465
19814
+349
38043
38732
+425
incremento/decremento
ANNO 2013
MASCHI
FAMIGLIE
+679
Tabella delle quantità di rifiuti raccolti nel periodo Gennaio 2013 - Dicembre 2013
Nella seguente tabella sono contenuti i dati relativi alla quantità di rifiuti urbani e assimilati
smaltiti per conto del Comune di Licata nel 2013.
Raccolta indifferenzlata
19.126.000
11.475,60
7.650,40
La ripartizione dei costi tra le due macrocategorie di utenze deve avvenire, come prevede
l'art. 4, comma 2, D.P.R. 158/1999, secondo "criteri razionali" e assicurando
comunque
l'agevolazione prevista per le utenze domestiche. Il riferimento a "criteri razionali" implica
la necessità di esplicitare il criterio utilizzato, con correlativa insufficienza di una ripartizione
priva di motivazione o meramente apodittica.
a. Analisi dei costi relativi al servizio e piano finanziario
Comune
di Licata - '''.:JorllmenlO
6'- Serl"!1 Finanziori
5
PIANO FINANZIARIO TARI Z014 - Relazione tecnica
La presente parte ha lo scopo di determinare
sinteticamente
costi fissi e variabili dei servizi descritti
nel presente Piano Finanziario, necessari per calcolare i costi da coprire
attraverso la tariffa di riferimento della nuova Tassa sui Rifiuti (TARI), in attuazione di quanto
prescritto dall'art. 1 commi da 641 a 668 della L.147/2013.
Pertanto, in questa parte si provvederà ad analizzare le singole componenti di costo,
classificate come prevede l'allegato I del D.P.R. 158/1999 (c.d. metodo normalizzato), cui il
comma 651 della L. 147/2013 rimanda. Si ricorda che questa analisi riguarda solamente la
parte del nuovo tributo riferita alla gestione dei rifiuti.
Di seguito si procederà ad illustrare nel dettaglio i procedimenti logici e matematici sviluppati,
facendo riferimento alle singole voci di costo.
Preliminarmente
occorre però definire tali voci, spiegandone la natura e attribuendo
ciascuna di esse una sigla, che è naturalmente
a
quella utilizzata nel D.P.R. 158/1999; per
ognuna verrà inoltre fornito il criterio usato per calcolarne il totale.
In seguito verrà effettuato il conteggio dei costi complessivi da coprire nel 2014 attraverso la
tariffa, e infine questi saranno suddivisi fra parte fissa e parte variabile.
DETIAGLIO COSTI
, costi dettagliati '
~-
--
- ---
j
-----
- ~~~tiope~~:tividi_~estTo-ne
d~L~i~I~.~!~_~~rv~!i
~.t_tinentii rifiuti soli~_i~_r_~ani
[dell'anno __precedente)
CGIND
, costi di gestione del ciclo dei servizi RSU indifferenziati
CSL
costi spazzamento e lavaggio strade e piazze pubbliche
:-costidirncolta··et";'!sporto-RSiT_
..
----
F
__+'1.
i
leRT !
CTS
j costi di trattamento
e smaltimento RSU
_lfJ..~
CGD
.
l
.l_a!tricosti
~_
C?_s_!~~_i
gestione del ciclo di raccolta dìfferenzlata __..
! eRD
l ~TR .
_
__
;
:-I~_~
Xn
CKn
.--..
_~l~i_
---
410.409,09
5.338.107.83
Parte fissa_~el!~tariffa [arnenodelCk) ~~~maTf._:=_~!__:!:_
CA~S._!_CGG_~~
ç_CO+ A_~t~_anca-: C_K}
i Parte Variabile della tariffa SommaTV = CRT + C~~ !_çRD !çr~__
---_._- -~-
.
-
. --
-----
-
. -__ ..
-
.
410.409,09'
-=-_--_--
~-~.Mn--J~:~m~~;~a~i~~~-d-el-c-ap-lta-le-,-nv-e-stlto
--------
Totale
. __
39.834.00,
~____=__=~-~_-=-~_~[F-;--~----~
f .
TOTALE
-
.
.
~~~~:r_:~d:;~~a:,~~I:~~e~;itivi
ali'annodi riferimento)--------
I
L
'1-_~~y!!~~!~.~~~!~~_~i~~.~~_Z_~!?__P.~~
..f!I_~!~_r:!~~t:!_.
.-______
_
jV:
__~~s__!!~trattamento e_r:i~iclo (al netto pr~y_e_~i
ve_,,!_~~_lTla.ter!'!_I~t:~~~~!gia_~ __
~i!iut!l_l. '-! j _
CGG
r c~_s!~~~~erali~_il~_~_tio~~_
__fCD
_~!i__Eomuni
d.iy~!i_________
_ __
Inflazione Programmata ( per l'anno di riferimento)
. Recuperc -(ù"prod~ttivjtà(p~;:-rannC?
di_ ri~er_in1ent()T-_~
~--
1.234.875,04
F
Costi comuni imputabili alle attività relative ai rifiuti urbani (dell'anno precedente)
CARC
' costi a~~inist;'ativ"i-del'~ccertame~to~~{~I!arisCossio~e,-del conte-r,iios;;-
CCn-1
. _. 4~§_~~~8!?~
V
??_~?~?_16,~~
._--_.-
_.
TOTALE
.
...
...
6.323.368,61
..
Totale imposte
ALlQ.IVA
10,00%
ADD. PRO
4,00%
Comune di Licata - Dipor/llJ)t'lllo
6' 5f!fviti Finanziori
{ 574.851,69
€ 229.940,68
6
PIANO FINANZIARIO TARI2014
Relazione tecnica
-
b. Tabelle coefficienti parte fissa e variabile utenze domestiche e non domestiche
Per la determinazione
delle tariffe
delle utenze
domestiche
coefficienti Ka per la parte fissa, in ragione della popolazione
i coefficienti Kb per la parte variabile, rappresentati,
valore
minimo e un valore
massimo.
Kd ( kg/rnq anno)
si utilizzano
e dell'ubicazione
quest'ultimi,
del Comune e
in range delimitati tra un
per le utenze non domestiche,
Analogamente,
si
potenziale di rifiuti Kc per la parte fissa e gli intervalli di
utilizzano i coefficienti di produzione
produzione
della Tares
per la parte variabile, entrambi
i coefficienti sono compresi in
range tra un minimo e un massimo.
è dovuto al fatto che nel Comune di Licata non sono
Il ricorso al metodo di calcolo descritto
presenti
sistemi
di misurazione
puntuale
del rifiuto
158/1999
consente
calibratura
individuale degli apporti", di rapportare
prodotto,
"agli Enti locali che non abbiano validamente
per cui lo stesso
sperimentato
D.P.R.
tecniche di
la parte variabile a un quantitativo
medio
ordinario di rifiuto prodotto.
l coefficienti Kb, Kc e Kd, di cui al D.P.R. 158/1999,
minimi e massimi, in misura diversificata,
sono stati fissati, all'interno
in modo tale da garantire
dei coefficienti
il minor scostamento
tra
quanto pagato a titolo di tassa rifiuti e quanto dovuto per il nuovo tributo e per evitare altresì
aumenti rilevanti fra utenze all'interno
Coefficienti per l'attribuzione
di singole categorie di utenza non domestica
della parte fissa della tariffa alle utenze domestiche
Comuni con popolazione>
Ka Coefficiente di adattamento
5.000 abitanti
per superficie e numero del componenti
del nucleo familiare
1
2
3
4
5
60 più
Coefficienti per l'attribuzione
NORD
CENTRO
SUD
0.8
0.94
1.05
1,14
1,23
1,30
0.86
0,94
0,81
0,94
1,02
1,09
1,10
1,06
1,02
1,10
1,17
1,23
della parte variabile della tariffa alle utenze domestiche
Comuni
Comune di Licata - D;purtimèll(O
6" Servizi tinonnon
7
PIANO FINANZIARIO TARI 2014 - Relazione tecnica
1
2
3
4
S
6 o più
Coefficienti per l'attribuzione
1
1,8
2,3
3
3,6
4,1
0,6
1,4
1,8
2,2
2,9
3,4
0,8
1,6
2
2,6
3,2
3,7
della parte fissa della tariffa alle utenze non domestiche
Kc Coefficiente potenziale di produzione
1
__3.
3
~~
,
6
7
8
9
r.-,
io-
ax
ax
-----.
·c-----cc-----c-c---:-;--,,-c,--c--_'--,
Om,,4,I,"0_,-,O,m,,6
7
Mu.s~~_!,ibliotech_~~~'?J,~~~ciazi~l_uoghi
d!.E~!!~___
__",
-,_""'" "I 7 mo,14"3:0m,6a1x
, mo,14"S-_Om,6 3
Cinematografi e teatri
0,30-043
0,39-0,46
~ __ o!_!!:_O~~~
__ i
~ll~o!imesse e magazzini senza alcuna vendita dir,.e"'tt"a
-+--"0"',5~~.9.!§._q
I 0,43-0,52 +_~~_~~,~4, _
~:~~~i~!~-t1!J~j;eU;~!~.~!-burant1-~~~-anti
sP.~~,j~_
'E_spo~i_z~0!li,a~t~_s~loni
n.
Alberghi con ristorante
Alberghi !enza_ ristorante
. _~_~~~ cura_e rip~
Ospedale
~fi6;~}-+---~:~~~-~~
-t-- ci:~t~:~:
f--?,34-0!~+Q,33-0,56
1,20-1,64 i
1,08-1,59
0!~5-1,08
• 0,85-1,19
i
:
t
+_.01,"'°"o"-1,,,""25 _~ . _~!~.~~1,47
1,07-1,29
0,82-1,70
11
12
13
Uffici,agenzie, studi professionali
Banche ed istituti di credito
Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria,
14
ferr~m_e_'!_ta_,«:_alt_r_i~~i~urevoli
i
Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze
._- ----1,ù~i,801
Negozi particolari qu~-lifiiatelia,te-rlde
e tes~ti; ta-PPeii:----------I·--O,60-6,s3 _-
IS
t,
+-
1,07-1,52
_ 0,55-0,61
I 0,99-1,41
tTI
cappelli e ombreln. ~Il_tig_~~!!a,!t)..
_
16
Banchi di mercato beni durevoli
,--~, 17 i Attività artigianali tipo botteghe: Parrucchiere, barbiere,
estetista
Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro,
18
1,09-1,78
1,09-1,48
_q~_~_-_~09
0,86-1,43
0,97-1,47
0,51-0,8.6
0,92-1,22
i-
.
:
0,90-1,17
0,48-0,79
0,85-1,13
-t-: ------
_9,~!i_~!,~4_
~__~!~~_:l,~O
0,72-0,86
'
0,56-0,91
,
1,08-1,59
0,98-1,12
-~~~-+---+-_.0,74-0,99
0,82-1,03
I
0,34-0,S __j
1,0-1,41
q,_85-1,08
,
1,19-1,67
1,19-1,SO
__j
!
t-:
0,77-1,04
Intervalli di produzione kg/m2 anno per l'attribuzione della parte variabile della tariffa alle
utenze non domestiche
2
Kd Coefficiente di produzione kg/m
Comune di Licata - Dipoftimefl!O
6' Servizi Finanziari
anno
8
PIANO FINANZIARIO
TARI 2014 -
Relazione tecnica
,
I
, ~_ ~ _.~ta~~,!,enti balneari _~
l 6 i Esposnicni, _a~~_(;)s<!!0!li__
i
7 : Alberghi con ristorante
L_~
Case di cura e riposo
: }O_
OSfl_~_~_alf:!_
_
~~~_~
8,88
8,20 ~~~
1
.
,
.__
9,08 - 14,78
4,92 - 6,81
_
Parrucchiere,
barbiere,
i
[ 22
; 23
j
!
8,9__9__~ 14,?8
8,95 - 12,12
?~~~
-9,50
7,90 - 9,62
?!~s ~}_~,~?
___L 7,_?S__
~ 1~60-- .
4,68·7,89
8,45 - II,26
'
7,90 - 10_!_3_1?_
_
4,20 - 6,93
7,50 - 9,90
L_
8,85 - 13,21
6,66 - 7,90
__ 9,90 - 14!~~
9,00 - 10,32
8,88 -13,22
4,90 - 8,00
10,45 - 14,69_
10,45 - 13,21
idraulico,
_
__
r---24-i-
Ristoranti,_ trat~_I?r!E!!
~~~_~i~_,__e_~z~~_r!~!!l:'~_~se,_p~_b--,-~~~_~!~_
Mense, birrerie, amburgherle
Bar:-~;ifè,- p~~ti~~~ri;------------------
; -25
supe~ni-ercato, pane e pasta:'~;c~iI~~i;;'~al~;:;:'T";-i~'~~~ggi,
!
L
...
falegname,
l____
j fab.~!~'--~.I~t!.r!~!s~a_ __ __ _
19
Carrozzeria, autoffic_in_!,_~~e_~tr~_~~I:1
..
~___?:Q__ t _Att!~à_i_n_~s~r!~i ~o_ncapannoni di produzione
i _~_~+-_~_t~!~i_~~!!:t~~!~~ali
di produzione beni specifici __
!
---t- _
----- ----- ----j----c- ----- - ----
+~::::;t:;~~I::lin~~~~~:~~~~tendeetess~tctappeti,
~_~_+_!!_a__!l~__b!~~_mercato
beni durevoli
17
Attività artigianali tipo botteghe:
estetista 18
Attività artigianali tipo botteghe:
7,80 - 10,98
8,21 - 13,55
L~9_-13,55 __.J.._
i
l.f~F!amenta, e altri beni dur~E.!!._
.._.
14 _1__ Edi~t)la, _!~-rr·~~aci~,
t~baccaio, plurmcenz~
15
_---+-
_~~_1_ -,,_~9!.~5 L.
8,78 - 12,45 __
4,50 - 5,03
'
8,15 - 11,55
__
~ 11 _. l!~~~~~~.z_i.~_ st~_<!i_e.!:?_fess.!.~aJ~_ ...__ .. _._
i l~anche
ed istituti di credito
r13
Negozi abbigliam~-~to, calzature, libreria, cartoleria-, --
_
~~~_~_:
6,18 _ _;_ _~,~~ - ?,_~~
..".
3_'_02-_~~12__
_ 3,03 - 5,04
9,95 - 1~,67
8,92 - 12,45
~!9_:..?--,---~2
__ .:
_?_!_~2- 4,22
9_,--85
- 13,45
l___!_]_~~~erg-h.~~~~~~r~~~~?,"n",te,---.._.
~_ __
I
min-max
Musei, E~liotec_~e,_~~uole, associazioni, luoghi ~icl!!!~
~~28 -~!_50
3.!~~:_5,6~
---r---~~QQ- 5,50
,~inem~~e~~f~ eteatri
_ _
_
__2,50__:].2Q_
_ .L__
_3_,_69_4,25 __.L. 2,90 -_~!~~ __
Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta
__~~ __
- ~!_~2
__ t .~,.9.2,:.4:&O_ t _~_!~_~_~_~!~9
_
~ ~~_!!Ipeggi,distributori carburanti, impianti sportivi
_-I--,6""2:.:5:_--,:7,,,,2; _ .. L__ 6,78 - 7,45
----,-_?_,5_3
.:_~!~ __
._
1
2
3
__
_~
L __
f
SUD
CENTRO
min-max
NORD
min-max
c. Calcolo della tariffa
I dati delle precedenti tabelle saranno utilizzati nella determinazione delle tariffe da applicare
alle utenze domestiche e non domestiche, a loro volta divise in quota fissa (corrispondente ai
costi fissi) e quota variabile (corrispondente ai costi variabili).
Riepilogando il costo complessivo presunto del servizio di che trattasì, nel 2014, ammonta
6.323.368,61 dovrà essere coperto con il gettito del nuovo tributo per € 6.323,368,61.
Suddivisione della tariffa tra utenze domestiche e non domestiche
Le utenze domestiche
sono costituite soltanto dalle abitazioni familiari, suddistinte in sei
categorie in relazione al numero degli occupanti (alI. 1, tab. la e 2, D.P.R.158/1999);
Le utenze non domestiche
ricomprendono tutte le restanti utenze (rappresentano
quindi
una categoria residuale), in cui rientrano, come specifica l'art. 6, comma 1, D.P.R.158/1999:
• le attività commerciali, industriali, professionali e produttive in genere;
Comune di Licata - [1'.0(1' Il!llentl)
S" Servi/; Fmonrior.
9
• le "comunità",
catastale
espressione
da riferire alle "residenze
Pl del D.P.R. 138/1998,
convitti, educandati,
corrispondente
collettive
all'attuale
e simili, di cui al gruppo
gruppo
catastale
Bl (collegi e
ricoveri, orfanotrofi, ospizi, conventi, seminari e caserme).
Per l'anno 2014la ripartizione
del rapporto riscontrabile
dei costi tra le due macrocategorie
di utenze avviene sulla base
dalle iscrizioni a ruolo relative al 2013.
Al fine della definizione dei costi e la determinazione
con metodo normalizzato,
la tariffa di riferimento
delle tariffe l'analisi è stata sviluppata
a regime copre tutti i costi afferenti al
servizio di gestione dei rifiuti urbani e rispetta la seguente equivalenza:
L Tn = (CG + CC) n.1 (1+ IPn - Xn) + CKn (1)
L Tn = totale delle entrate tariffarie di riferimento
CGn.1
= costi di gestione del ciclo dei servizi attinenti
i rifiuti solidi urbani dell'anno precedente
CCn•1
= costi comuni imputabili alle attività relative ai rifiuti urbani dell'anno precedente
IPn = inflazione programmata
per l'anno di riferimento
Xn = recupero di produttività
per l'anno di riferimento
CKn= costi d'uso del capitale relativi all'anno di riferimento.
d. Tariffe determinate
Metodo normalizzato
- UTENZE DOMESTICHE
Tariffa Fissa
UTENZE DOMESTICHE - Tanffa fissa
, Categorie
--t~ - -- -- -
2
..
--
!
utenze
10.230
l
-_ _-
tot superficie
numero
_lm_&
760.713
319.354
2.319
219.542
I
Quf
!
TFd
TFdln)
.L
0,81
--------L-------------i-;;-;:c;-
3.497
0,1661
,
0,1661
0,94
l-
0,13
102.370,54
0,16
49.873,44
-
0,17
t----.-~
37.203,77
~
i 0,1661
0,18
41. 791,34
0,1661
0,18
I
.
3
Ka (zona sud)
.. i. .
2.342
-i,
230.776
Il,02
L
i
1,09
,0,1661
___.l.
i
,
I
_
I
-
5
Comune
di Licata - ~!,;;'O,/imenio
659
6 c Sl.'rvizi Finonzìori
65.643
1.1
_
.L-
11.996,37
lO
_!IANO FINA~!!ARIO TARI2014 - Relazione tecnico
60 più
r- -
182
------
17.092
1,06
0,18
3.010,01
-
i--~--,-
L__
Totale
I
246.245,45
_
__L
Tariffa Variabile
numero
, Categorie
TVd
utenze
1
10.230
2
3.497
0,60
501,3303
1,40
1
0,3092
92,99
951.330,80
758.801,78
i
501,3303
0,3092
216,99
i
501,3303
0,3092
278,98
0,3092
340,98
798.572,30
449,47
296.202,07
526,97
95.908,03
I
3
2.319
4
2.342
5
--_J
1,80
230.776
2,20
501,3303
659
65.643
2,90
501,3303
182
17.092
-_'__
; 60 più
Totale __
t
19.229
3,40
J
i
0,3092,
50~3_303t_0,309~
t
I
1.613.120
._------646.960.74
----
-----
I
3.547.775,71
Categorie
Tariffa mq
_.=~
-1
j
__'__,c~tegoria
TVd
Il
0,13
92,99
l _
,2
0,16
i3
0,17
278,98
0,18
340,98
,
l'
,4
t_
0,18
0,18
00-_-
Calcolo UD
i
449,47
Tsili;97
_._--_j_~-
= (Imq
x TFd) + TVd
Si rileva, a titolo di esempio, come, nello spirito del dettato normativo (D.P.R. n. 158/1999), a
parità di superficie,
cambia la determinazione
della tariffa rispetto
all'anno 2013
relativamente al numero degli occupanti.
ta_~!tfa_ variabile
Formula: (mq)( 3,07) + Addo Com. + rrib. Provo
Compon~nt-jj~q-' 0.0 _0,'_- -0- 0-- ---------Calcolo------2/100
___ 3/100
4/100
Comune di Licata - Dipartimento
+ Trìb. Provo
(100 x 3,07) + 3_O,7_O+_g28=349~9~ .
__ goo x 3_.D_7) + 3Q._70+_g2~c.~49,98
!!00_x~7l_+'l_Q._70+_g28=~49,98
6" Servizi Finanziar;
.._
t' _ _ ____1'1O_0
L
~100_
11
PIANO FINANZIARIOTARI2014 - Relazione tecnica
Si passa adesso, alla determinazione della tariffa per le utenze non domestiche:
Metodo normalizzato
- UTENZE NON DOMESTICHE
Tariffa Fissa
Cat
i I
i
i
I
impianti
I alberghi
14
15
16
0,25
5
604
0,36
0,7669
0,28
9
4.049
0,63
0,7669
0,48
1956,170935
19
7.717
0,35
0,7669
0,27
2071,261917
16
4.747
0,34
0,7669
0,26
1237,703515
46
26.137
1,01
0,7669
0,77
20243,96544
°
°
0,85
0,7669
0,65
°
0,9
0,7669
0,69
°
71 0,86
0,7669
0,66
46,82472932
1
I
"ffl,
"I,
banche
l
studi
i
253,0651929
'0,'
°
,
11.960
0,9
0,7669
0,69
8254,526472
16
5.063
0,48
0,7669
0,37
1863,664104
455
51.08g
0,85
0,7669
0,65
33300,92541
2
247
1,01
0,7669
0,77
191,3096172
2
434
0,56
0,7669
0,43
186,3786802
188
5.565
1,19
0,7669
0,91
5078,443272
IStituti di l'edito
negozi di abblgtlamento.calzature.nbrerte,
cartolerie e beni durevoli
sdk
230
li
.,
i
I negozi
i
flatatelia tende e tessuti ecc.
!)
banchi di mercato beni durevoli
attività artigianali:falegnami,idraulici
elettricisti
19
ed
fabbri ed
Iv'
14
842
1,19
0,7669
0,91
768,3826119
12
2.112
0,77
0,7669
0,59
1247,10527
SO
5.065
0,91
0,7669
0,70
3534,592223
23
4.100
0,33
0,7669
0,25
1037,567291
37
6.192
0,45
0,7669
0,35
2136,790465
14
1.019
3,4
0,7669
2,61
2656,877779
°
°
2,55
0,7669
1,96
3.563
2,56
0,7669
1,96
autofficine elettrauto
I attività
con capannone di
attività
i
beni
i di
22
24
0,7669
I Ospedali
18
23
0,33
°
attività artigtanaltparrucchieri.barbieri
estetica
21
1.000
senza
17
20
1
case di cura e riposo
11
13
0,35
i ed
I alberghi con ristorante
9
12
0,7669
balneari
I
!
!
7.288 1°,45
sportivi
6
i lO
TF
i i senza vendita
5
,
T!(ap)
e teatri
3
8
Qap!
, scuole, associazioni
2
7
Kc
min
Sud
Totmq
40
1
4
Num
utenze
Descrizione
,pizzeri~
m.n,.
hl,
53
,u.
°
6994,78328
i i i
Comune di Licata - thJ[lIti:1Ic/)!o
6 Servi.!i FI/)Q/ular!
c
12
\)
PIANO -FINANZIARIO
TARI2014 ---- Relazione tecnica
_. -- -~------------~-~-----~
- --- ---
,
25
Supermercati,macellerie
26
,
36
11.097
1,56
0,7669
1,20
13275,43192
1
480
1,56
0,7669
1,20
574,2279285
42
11.734
4,42
0,7669
3,39
39772,86067
3
6.348
1,65
0,7669
1,27
8032,289221
89
2.634
3,35
0,7669
2,57
6766,733198
O
O
0,77
0,7669
0,59
e generi alimentari
plurilicenze alimentari
ortofrutta,pescheria,fiori
27
e piante, pizza a
taglio
28
ipermercati di generi misti
29
banchi mercato generi alimentari
30
O
discoteche, night club
I
M04
TOTALE
181.156
164.163,64
Tariffa Variabile
Descrizione
Cat
1
i Musei,biblioteche,
Totmq
utente
40
scuole, associazioni
; autorimesse, magazzini senza vendita
:1
4
: campeggi,distributori carburante, impianti sportivi
9·
!
,
-----------------
..1-.-
_ . __~j__
__
_
_j_
alberghi con ristorante
__L
~
!
alberghi senza ristorante
!
46
O
case di cura e riposo
Ospedali
11
uffici,agenzie,studi professionali
~ --
----
I
I
-- ----
cartolerie e
negozi particolari:
ftatatelta
tende e tessuti ecc.
17
19
attività artlgtanalt.falegnarm.tdrauhct
__.__ . _.-------------
fabbri ed
6,66
t
7,5
26.972,97
t
-.t=-
__
71
7,55
2
o.
121.779,90 :
l-
3,65
10,75,
17.326,77 ,
280.851,28
I
0,00
1,20
903
+
0,00
0,00:
1,20
9,52
i
0,00
9,10
I
645,75
I
7,9
i
4,2
!
51.088
----<
I
O,
5.063
7,5
-1
I
!
i
536,05
1,20
94.484,00
1,20
21.264,60
1
t
l' 1,20
---9,521- - 113.818,82,
li
I
5,061
25.616,10
. ____
9,03
461.568,31
2.193,36
1,20',
10,70
2.642,20
2.126,60!
1,20
i
5,90
2.561,78
12,59
70.054,70
12,59
._-~-~-j
10.599,47
1,20
I
i
.."~J
,
'r
•
8,88
,
i
383.160,00
i
~_
247
-J
1- -
43~
4,91-
r-
45
~5.565
!
10,
~---84:d lÌi,4St----
--t ------
12!"
-----~--~--+----soT_-
2:112T
5.06s+-
--l~OTI-
58.154, 25~1~
8.798,901,20
I
6,8
8,02-~
i
!
14.361,60-!--i20
40.621,30
1,20:
11.890,00
1,20
1
8,19
17.300,501
9,66
48.933,88
3,491
14.323,12
I
I
23
attività industriali con capannone di produzione
Comune di Licata - Dipor!i.rnt'Il!O
I
2.328,32 '
15,78 ii
1,20
I
3,03
,
I
carrozzeria, autofficine elettrauto
1
i
1,20
:
j
20
22.390,97,
I
L
!
I
3,85 I
I
455
:
~.-t·tni-vc-ihtà;
;airtmi·g~ia;Cna.tIO,:pb.e,nr-iu-dc~cUhrei-e~'~i,lbi
-'-'bie'i ed- estetica'-
~ettri_:_!_~t~
1,20
3.493,44
I
i
16
8
!
11.9601 --7-,g--r-
+__ _
,
14 l edfcola.Iarmacia.tabaccherte
15
1.932,80
----+--~=_'--,c-:cco+-:-:+--c ----cc+--j
beni durevoli
I
3,49
26.137 ~ 8,92
!
16
13 ; negozi di abbigliamento,calzature,librerie,
35.117,55
-,--------1
1,20
!
I
banche ed istituti di credito
--- -+~ -- - --.--
4,82 I
L. _
+---:2:::3'00T'
I
12
13,1
4747
1
lO
1,20
i
7.717!
l
j
9
S,53
--t--~----+-O j
o:
I
8
I
4.049 :
~~---
,
,
i
i
TV
I
~j-~-
~
I
7
Tvlap)
I
2.900,00
604
19'
autos~on~._
Cu
i
------_j_-------~--
stabilimenti balneari
6~esposizio"'ed
29.152,00
1.000
3
5
I
Tot mq " Kd
!
cinematografi e teatri
2
7.288
min Sud
4
6" Servizi Finonziori
!
4.100
2,9 :
13
,
,
!
_PI~N<? FI_~A~~_I_~RI<? T~~!_2_~~4
__
<Rekuione
te_c_n_jc_a__
~
_
~r:t:~~~~~i~~:n~';i-~;~rod~zio~~~e-:-------r---~i
_
_!
__
-'_·-
;
22
!
rtstcranti.trattcne.osterle.
!
mense.blrrerte
-+-
pizzerie e pub
-
6.192
-r----4-r---24.76iùio-,
I• -
-
!
14 I
i
O
~
I --1.019,
29,93
l -----,"-',---------------t---·--rJ--------:------ ,
o
23
-
••
i,20'r --4,8-2-T[
. _
29.836,42
I
30.498,67
. 1,20:
36,05
I
36.739,79
------
hamburgherie
i
O;
I
'
53
--
22,4
22,S;
3.563
0:00:-',2°1
80.167,50
~ 26,98 [
1,20!
27,10
0,00
96.572,65
i
:
----t--------i--
36
26
plurilicenze alimentari
27
ortofrutta,pescheria,fiori
e piante, pizza a taglio
I
11.097
ipermercati
4i-l
11. 734
38,93!
3I
,
.------+---
6.348!
;~tb~:~
m~r~ato
8e~e;;a~i~:~t;ri·----i---sgf ---
2634
---- ....1
, -I
30
!
O!
discoteche, night club
l
7.962,16
13,77
i
di generi misti
183.139,48
480
I
!
13,7
1
----;-------.-,.---t--- -28
i
--
:
550.283,27
92,236:44~ i,-2'0]
17,50
111.111,33
-j--6,8 I
I
93.603,83
I
!
0,00
;
______l_______
iAo
TOTALE
46,90
i 1,2()
t-29,5t-77'703,OO~ 1.20-1-35,54
O,
I
~
- ..
14,53:
C- l- 18llssT --
_
i
456.804,62
~
1,20
.-------'-__
l,
8,19
0,00
__l_
-1':963~~_4~OI_,_3'_L-_-~_~_··j_I·_···
L_ì_:3_-6_5._1_83_"8_'_j
TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE (UNO)
Cat
Descrizione
1
2
j
5
6
campeggi,distributori
stabilimenti
r :..
·--I
carburante,
7
-------.
alberghi con ristorante
-1-- ---- -.---.-~-
----------
0,25
3,49
3,75
0,28
3,85
4,13
0,48
6,66
7,14
0,27
15,78
16,05
._._--
---------
------r---------3,65:
3,91
_.- -----------'---
0,77
-.---- -_
--+----
10,75
__
9,03
------
11,52
-- 1~-:~----_J\)
0,69
9,52
0,66
9,10
9,75
0,69
9,52
10,21
0,37
5,06
5,43
0,65
9,03
9,69
0,77
10,70
11,47
0,43
5,90
6,33
0,91
12,59
13,50
0,91
12,59
13,50
~
.~i_c~edit()_
ebbighamento.calzature.librerte, ~rtolerie
e beni
durevol~
edicola,farmacia,tabaccherie
r------------- ..··"....
........ _.--__.,,-..-.---
-...__ .
I
l- ne~ozi'particolari: flalatella tende_~ ~fi!:.~~ut!
__
~~_c.
,
17
5,16
0,65
, negozi di
I
16
4,82
. case di cura e riposo
14
15
_- --- ---------,,-_.
i
ball,c,he ed istituti
13
0,35
----i-----~~---0,26
_ l~lberghi ~,=-n~a
!!~toran~
9
Tariffa al mq
im_p~_llt!_s_E_~_~_!_vi
balneari
........i esposizioni
--_ed--autosaloni
-- _._--_,,_-_ ...
8
TVnd
dnematogr'!_fi e _~ea_t~i
3
4
TFnd
i
banchi di mercato beni durevoli
~~t-----.----.. attività
--------.~----
arttgianali.parrucchteri.barbiert
Comune di Licata - /_),'pt'lr(lnlt'f)!o
IJ
:'eIVI.·!
ed estetica
Finl)l)~'iori
14
PIANO
FINANZIARIO TARI2014
- Relazione
tecnica
.._----- --,------_.,------0,59
18
.;_attività a~~g~~~~10~_I~~na~i!_i~r~~_lici
fabbri ed,elettricisti ._.
~--~~-~-~~--
8,19
--0,70 ..-----T9,66
~----~---
~~~+---;;-c;;;--
0,25
20
21
3,49
0,35
4,82
2,61
36,05
1,96
26,98
1,96
27,10
~t~ivit~artigianali di produzione~~i _
22
23
, mense,birrerie
hamburgherie
---+--
26
1.
28
-~~ .....
: ipermercati
29
di generi misti
I
!
1,20
16,59
3,39
46,90
1,27
17,50
---~--i--~---~---t -~----~
I
discoteche, night_c!~~.
16,50
--~-~---~-~~~_.--~-----T--2,si-~r~
··35,54 -
_____
~!>~nE_hi
mer_c~~~~~~_alimen_~~~i
30
_..-
1,20
0,59
i
8,19
_
Calcolo UND = (Lmq) x (TFnd + TVnd)
Comune di Licata - Dipartimento
6" Servizi iìnonnort
15
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
477 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content