close

Enter

Log in using OpenID

11 le leggi penali di giuseppe bonaparte per il regno di napoli (1808)

embedDownload
CASI, FONTI E STUDI PER IL DIRITTO PENALE
raccolti da
SERGIO VINCIGUERRA
SERIE II
11
LE FONTI
LE LEGGI PENALI
DI GIUSEPPE BONAPARTE
PER IL REGNO DI NAPOLI
(1808)
con scritti di
G. Alessi, A. Cadoppi, C. Carcereri De Prati, M.A. Cattaneo,
A. Cavanna, M. Da Passano, G. De Francesco, E. Dezza, S. Moccia,
P. Pittaro, F. Vecchiatö, S. Vinciguerra
CEDAM
CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI
1998
INDICE
SERGIO VINCIGUERRA, Una penalistica italiana dl servizio della
politica francese: le leggi penali di Giuseppe Bonaparte per il
Regno di Napoli (1808)
1. Un intreccio di storia giuridica e storia politica
2. Le leggi penali napoletane ed il progetto italico
3. Esaustivitä e legalitä
4. Unitä dell'ordinamento penale e suggestioni giusnaturalistiche
5. Autoritarismo giudiziario e familiäre
6. II sistema dei reati
7. La centralitä del principio di colpevolezza
8. Tipologia, funzione e commisurazione delle pene
FRANCESCO VECCHIATO, // regno di Napoli nell'eta rivoluzionaria e napoleonica. Relazioni intemazionali e tensioni sodali
Parte I. Profilo storico
Parte II. I dispacci degli ambasciatori veneziani a Napoli .
MARIO D A PASSANO, La codificazione del diritto penale a Napoli nel periodo francese
1. H problema della codificazione penale nell'Italia repubblicana e napoleonica
2. Le leggi di Giuseppe Bonaparte
3. L'estensione del codice napoleonico
Appendice
ALBERTO CADOPPI, Una «Pompei» nel diritto penale. Tradizione romanistica e «origini lombarde» del codice napoletano
del 20 maggio 1808
1. Una «Pompei» del diritto penale
2. Le fonti del codice napoletano
2.1. Le «origini lombarde»: il progetto milanese per il
Regno italico del 1806 come principale modello del
codice del 1808
,
2.2 II possibile trait d'union: Giuseppe Raffaelli
3. La tradizione romanistica di alcuni istituti
V
pag.
»
»
»
»
»
»
»
»
IX
IX
XI
XIII
XVI
XVIII
XXI
XXIII
XXV
pag.
»
»
XXVII
XXVII
LXXXIII
pag.
CLV
»
»
»
»
CLV
CLVII
CLXTV
CLXX
pag.
»
»
CLXXV
CLXXV
CLXXVHI
»
»
»
CLXXXH
CLXXXV
CXC
INDICE
3.1
3.2
3.3
3.4
La legittima difesa d'altri
La «scusa» della provocazione
L'ubriachezza
Singolari (ma forse non troppo) similaritä con talune dottrine di common law, in relazione ai tre istituti
menzionati
4. Condusioni sul codice del 1808 e sua importanza in
relazione agli svolgimenti successivi della codificazione
penale in Italia
MARIO A. CATTANEO, Incertezze e ingiustizie neue norme sul
dolo e la colpa
GIOVANNANGELO D E FRANCESCO, La forza della ragione e la
ragione della storia. Il seducente eclettismo della codificazione
penale napoletana
1. Le radici culturali del codice napoletano e la loro influenza sulla ricostruzione dei presupposti generaü della
responsabilitä penale
2. II trattamento riservato aü'ignorantia legis
3. La rilevanza delle diverse forme di imputazione psicologica
4. L'omissione come condotta intrinsecamente «colposa»
5. Le ipotesi di esclusione della responsabilitä penale. Dalla ricchezza sul piano definitorio della legge napoletana
all'opaco «sincretismo» dei successivi codici dell'Ottocento
6. Le forme di manifestazione del reato: A) II tentativo.
Significato della mancanza di autonome fattispecie di
reato
7. (segue): L'istituto della partecipazione criminosa
8. Cenni condusivi
PAOLO PITTARO, II processo penale nette leggi napoletane del
1808
1. Premessa: le fonti
2. L'organizzazione giudiziaria
3. segue: I Procuratori regi
4. Le tipologie processuali
5. II processo di polizia
6. II processo correzionale
7. II processo criminale
8. Condusioni
pag-
CXCI
cxcm
cxcv
CXCVI
CCI
pag.
CCIX
pag.
ccxvn
ccxvn
CCXXXI
CCXXXIV
CCXXXIX
ccxLm
ccxLvn
ccLin
ccLvn
CCLLX
CCLIX
CCLXI
ccLXin
CCLXIV
CCLXLX
CCLXIX
CCLXXI
CCLXXIV
CLAUDIO CARCERERI DE PRATI, La competenza penale dei
giudici di pace del Regno d'Italia e del Regno di Napoli
GIORGIA ALESSI, «Una magistratura tutta popolare». Giudici
dipace e giurisdizione di polizia neü'ordinamento di Giuseppe Bonaparte
VI
pag. CCLXXVn
pag. CCLXXXLX
INDICE
1. La creazione del Ministero di Polizia
2. Le commissione legislative e la ddusione di G. Lamanna
3. I lineamenti fondamentali del nuovo Codice di Polizia
SERGIO MOCCIA, Rilievi sulla tutela del patrimonio nella legislazione penale napoletana (1806-1816)
1. Introduzione. H codice penale rivoluzionario dd 1791 e
la tutda dd patrimonio ndTancien regime
1.1. II codice dd 1791
2. II Progetto dd codice napoleonico (1804)
3. La codificazione napoletana dd 1808
4. La recezione napoletana dd Code Napoleon ed il Progetto francese del 1804
ETTORE DEZZA, // procedimento criminale nette leggi napoletane del 1808. Prime note
1. Premessa
2. L'istruzione
3. II dibattimento e la sentenza
4. Ulteriori caratteri dd rito di alto criminale
5. Note condusive
pag. CCLXXXIX
»
»
CCXCVI
CCC
Pag-
CCCIX
»
»
pag. CCCXXXV
ADRIANO CAVANNA, Le leggi penali di Giuseppe Bonaparte per
il Regno di Napoli (1808): veduta aerea degli scavi
Pag-
CCCLXV
Legge 20 maggio 1808 n. 140, ehe contiene l'organizzazione
giudiziaria
pag-
209
Decreto 20 maggio 1808 n. 141, ehe contiene il regolamento
pe' giudici di pace e pe' tribunali
»
230
Decreto 21 maggio 1808 n. 142, con cui si ordina ehe la precedente legge sulla organizzazione giudiziaria, e l'aggiuntovi
regolamento pe' giudici di pace, e pe' tribunali del 20 maggio, come ancora l'altra legge su i delitti e sulle pene della
medesima data, vengano posti in attivitä al primo di novembre dd corrente anno: e ehe alla stessa epoca il Codice
Napoletano debba eseguirsi come legge del regno
299
Legge 20 maggio 1808 n. 143, su i delitti e sulle pene
301
Legge 22 maggio 1808 n. 153, sulla giurisdizione di polizia e
sulla giustizia correzionale
429
Decreto 23 maggio 1808 n. 154, con cui si ordina ehe la precedente legge sulla polizia munkipale e rurale, e sulla giustizia correzionale venga posta in attivitä al 1° di novembre
dd corrente anno
483
vn
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
143 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content