close

Enter

Log in using OpenID

clicca qui - Agenzia di viaggi

embedDownload
4
n. 28 1 ottobre 2014
P R E M I
A Padova i premi de L’AdV per turismo responsabile e culturale
T R I
E
T C U
2 0 1 4
1
2
TRI e TCU 2014:
i magnifici 17
A Padova, il gruppo dei 17 operatori premiati da L’Agenzia diViaggi nella Giornata del Turismo Responsabile durante WTE, borsa del turismo nei siti Unesco. Da sinistra:
Turismo
Turismo
Responsabile
Cultura
Gabriele Casarin, Metamondo; Ivanna Rossi, autrice di
Italiano
UNESCO
“Lampedusa, guida per un turismo umano e responsabile”; Michele Speroni, Orix Tours; Nicola Rossi, Parco Letterario Francesco Petrarca e Colli Euganei; Valentina Piscitelli, Gartour; PaoloVaragnolo, Crepaldi International Tour;
Ida Ossi, Il TucanoViaggi Ricerca; Alberto Passi, Villevenetetour.it; Vittorio Coccoletti,
Azalai, Orizzonti Ritrovati; Silvia Festa, DB Bahn; Matteo Del Giudice, Junior Panda
Avventure; Maria Viattoria Cicconi, Go Australia e Tour 2000; Maurizio Levi, I Viaggi
di Maurizio Levi; Daniele Tonani, Focus Himalaya Travel; Paola Artico, Kel 12; Julia
Roos, Svizzera Turismo; Carla Menin, AgenziaViaggi Rallo e ArcheologiaViva. Con Maurizio Davolio, Cristina Ambrosini e Luigi Cabrini (ft 1).
Cena di Gala nel chiostro dell’ex convento dei frati eremitani: Margherita Bozzano,
Merion FB e Michele Mondolfo, Incomic Partners, Luigi Cabrini, presidente Global Sustainble Tourism Council e Cristina Ambrosini (ft 2). Restaurato dagli architetti Franco Albini e Franca Helg, il chiostro è annesso al complesso dei Musei Civici che comprende la Cappella degli Scrovegni. «Il compito assegnato a Giotto da Enrico Scrovegni
– ci dicono i ragazzi impegnati sulla candidatura alla lista Unesco della Cappella e dei
cicli pittorici padovani – a Padova era completamente nuovo per l’epoca. Si trattava di
decorare un oratorio privato ma aperto al pubblico, per esaltare il prestigio della famiglia». Fu solo l’inizio: il nuovo clima di committenza signorile nella Padova trecentesca
produsse nuove splendide cappelle gentilizie affrescate.
Con il tema «Turismo e Patrimonio Mondiale: un approccio sostenibile?» si è tenuto
anche il primo incontro sui temi del turismo nei situ Unesco voluto da L’Agenzia di
Viaggi con Carlo Francini, referente scientifico dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Unesco. Al dibattito, moderato da Andrea Lovelock, hanno partecipato con gli
organizzatori Gianni Bonazzi, Maurizio Levi, Luigi Cabrini, Ermanno Russo, Maurizio Davolio (ft 3). Il grande cavallo di legno nella sala del Palazzo della Ragione che ha
ospitato WTE: si dice, ma non è certo, che sia opera di Donatello (ft 4). Gli stand nel salone affrescato (ft 5). La galleria affrescata si affaccia sulla Piazza delle Erbe (ft 6). Lo
stand del Turismo Responsabile e Cultura Unesco (ft 7). L’assessore al Turismo di Padova Flavio Rodeghiero con Sandro Saccoccio, Gartour (ft 8); Valentina Piscitelli,Gartour, premio TRI per il pacchetto Un Sogno chiamato Dolomiti, all’Hotel Chalet del Sogno, ecosostenibile (ft 9). Ida Ossi, Il Tucano Viaggi Ricerca, premio TRI per Tunisia: Il
mondo berbero di Tataouine (ft 10). Matteo Del Giudice di Junior Panda Avventure,
campo avventura estivo per ragazzi sul Trasimeno, a impatto zero e accessibile (ft 11).
Maurizio Levi, premio TRI per Giordania sui sentieri dei Beduini da Dana a Petra, emozionante (ft 12). MariaVittoria Cicconi riceve due Premi: il Gran Tour del Centro America con San Salvador, Honduras e Nicaragua; e con Go Australia per Sulle Orme di
Tracks, ispirato al film che narra il viaggio in Australia di una donna con un cane e
quattro dromedari (ft 13). Giulio Pico per Kia Ora Viaggi, con il suo Alla scoperta della Nuova Caledonia (ft 14). Con Luigi Cabrini Alberto Bassi, presidente dell’Associazione Ville Venete, che ha lanciatoVillevenetour.it, il sito per pianificare liberamente il
percorso – commercializzato con EcoLuxury di Enrico Ducrot(ft 15).
Un bel gruppetto per Il Parco Letterario Francesco Petrarca e i Colli Euganei: Stanislao de Marsanich, Claudia Baldin e Nicola Rossi presidente Confesercenti Padova
(ft 16). Carla Menin e Silvia Russo, Agenzia di Viaggi Rallo per il viaggio con l’archeologo Cambogia, splendori della civiltà Khmer (ft 17). Julia Roos per Svizzera Turismo racconta i siti Unesco del Ticino, i Castelli di Bellinzona e il Monte San Giorgio
sulla punta sud del Lago di Lugano, con ritrovamente palenteologici datati tra 230 e
245 milioni di anni fa (ft 18). Daniele Tonani di Focus Himalaya Travel è arrivato dall’Himalaya per ritirare il premio TCU per Transcolombia: natura e Cultura: nei siti
di San Agustin, con il grande parco archeologico e Cartagena, capitale coloniale (ft 19). Silvia Festa, DB Bahn: un classico esempio di viaggio facile in Germania: in treno tra i siti Unesco tedeschi (ft 20).
Per Crepaldi International Tours Elisabetta Montechiaro e Simonetta Marinucci mostrano la pergamena TCU, ottenuta
per Sapori e Arti In Emilia Romagna, tra i tesori Unesco di Ravenna, Ferrara, Modena e la Salina di Cervia (ft 21). Orix Tours
propone il patrimonio Unesco delle Tradizioni Ortodosse della Romania, con la diretrice dell’ente del turismo Ioana Podosu Ciutre e con Giovanni Pattoneri, direttore della rivista I Cammini d’Europa, e con Michele Speroni di Orix Tours
(ft 22). All’inaugurazione gli organizzatori di WTE: Giacomo
Bassi, sindaco di San Gimignano e nuovo presidente dell’associazione dei siti Unesco in Italia; Marco Citerbo di
C.M.L. Consulting; Manuel Guido del ministero dei Beni
Culturali e del Turismo; Flavio Rodeghiero, assessore al Turismo di Padova e Daniele Villa amministratore delegato
di Padova Fiere (ft 23).
3
4
6
7
8
9
12
5
13
10
11
14
15
16
18
22
17
19
20
23
21
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
252 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content