close

Enter

Log in using OpenID

20 anni di Casa Galambra a Salbertrand

embedDownload
14
....
Alta Valle
N. 26 - GIOVEDÌ 26 GIUGNO 2014
Salbertrand, la giunta e
i consiglieri di Joannas
Salbertrand. Domenica 22 il paese in festa
San Giovanni e
il “Marchà d’Oc”
SALBERTRAND. E' stato
festeggiato “alla grande” il Patrono San Giovanni Battista
con la 18/a edizione del “Marchà d'Oc” andato in scena sabato scorso per le vie e le piazze del paese. In primis in piazza della Martiri della Libertà, di
fronte al Municipio e alla preziosa chiesa di san Giovanni da
dove ha avuto inizio la seguitissima processione (Solennità
del Corpus Domini) che si è
svolta dopo la Santa messa
delle 10.15. Poi tutti tra le numerose bancarelle del mercato
al quale hanno preso parte moltissimi artigiani locali e non: dagli intagliatori-maestri del legno
delle varie scuole dell'alta valle, a coloro che producono prodotti eno-gastronomici sino al
piccolo antiquariato. Affollato
anche lo “stand” del Parco Alpi
Cozie, posizionato di fronte all'antico hotel Dieu, l'edificio
che sin dalla metà del Cinquecento fu rifugio dei viandanti
lungo la Via Francigena, e che
oggi di proprietà dell'ente Parco è più che mai al centro dell'attenzione per i lavori di restauro che vengono eseguiti
per la sua conservazione e valorizzazione. In futuro, l'antico
Hotel Dieu potrebbe anche essere aperto al pubblico a scopo
turistico-recettivo con il realizzo
di una foresteria- piccolo hotel
che potrebbe dare un importante
valore aggiunto al paese. Nel
pomeriggio alle 15.00 si sono
poi potuti assaggiare i tradizionali “goffres”e tanto zucchero filato per i più piccoli.
Non è mancata la tanta e bella musica a cura della Banda
Musicale Alta Valle di Susa
che con la sua tradizione, esperienza e professionalità ha accompagnato tutta la manifestazione terminata intorno alle
17.00 a causa del forte tempo-
rale trasformatosi in una grandinata che ha colpito tutta l'alta valle che ha mandato tutti a
casa dopo una bella giornata di
festa.
AMEDEO MACAGNO
Salbertrand, raccolti fondi
Domenica 22 giugno, durante la festa patronale di San Giovanni Battista, un gruppetto di ragazzi ha allestito un piccolo banchetto per raccogliere fondi da destinare alla casa di riposo “Casa Galambra”, per l’acquisto dei defibrillatori e al Centro Famiglia Valsusino/Centro Aiuto alla Vita. In cambio di una piccola offerta, le persone venivano omaggiate con delle piantine aromatiche. La cifra raccolta durante l’intera giornata ammonta a circa 500,00 euro, che saranno equamente divisi tra Casa Galambra e Centro Aiuto alla Vita.
20 anni di Casa Galambra a Salbertrand
SALBERTRAND. La Cooperativa Frassati, presente sul territorio della Valle di Susa da più di 20
anni, offre servizio domiciliare a
360° aiutando le persone disabili, le
persone anziane, i malati terminali, i minori e le persone che presentano patologie legate all’alcolismo e alla tossicodipendenza; oltre
ad avere delle strutture “dedicate”
dislocate sul territorio, le principali si trovano nei rispettivi comuni di
Salbertrand e Borgone.
Tante le iniziative proposte dalla Cooperativa nel corso di questi
anni, l’ultima riguarda la raccolta
fondi per l’acquisto di defibrillatori da ubicare nelle varie strutture. “L’idea di acquistare i defibrillatori è nata soprattutto per il tipo
di utenza presente nelle nostre case di riposo, e ci è parso utile, vista la nostra presenza 24 ore su 24 sul territorio, di metterli a disposizione di tutta la popolazione. Tutto il personale della cooperativa sarà formato per poter utilizzare i defibrillatori, e quindi in
caso di bisogno potremmo essere di aiuto non solo ai nostri ospiti, ma all’intera popolazione - spiegano alcune operatrici di Casa
Galambra, una delle strutture della Cooperativa, che continuano L’idea è di riuscire ad acquistare 5 defibrillatori in modo tale da
coprire le varie esigenze territoriali. Il costo di ogni defibrillatore ammonta a più di 1000 euro, e ogni struttura ha organizzato e
organizzerà degli eventi per raccogliere i fondi necessari al loro
acquisto”. Casa Galambra ha iniziato la sua raccolta fondi lo scorso 9 maggio con l’evento “Cuore di Mamma” svoltosi nella Cattedrale di Susa, per continuare il 10 maggio a Sant’Antonino con
l’appuntamento “Con un fiore donerai un defibrillatore”, il 7 giugno a San Giorio con “Fai battere il cuore al ritmo di Country” per
terminare prima della pausa estiva, il prossimo 27 luglio, con lo spettacolo teatrale “Le Lavandaie” a cura di Teatro Insieme, seguita da
“Cartoon Galambra” a cura degli ospiti di Casa Galambra, che si
svolgerà proprio a Salbertrand.
“Siamo a metà dell’opera per quanto riguarda l’acquisto del
defibrillatore da ubicare a Casa Galambra, e per questo vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno aiutato a raggiungere in
così breve tempo questa cifra consistente. In particolare ringraziamo
di cuore la banda musicale di Mompantero, Don Ettore de Faveri e la Diocesi di Susa, la floricultura “Schiari” di Villarfocchiardo,
la “Bottega del Miracolo” di Mariella, la “Tipografia Più” di Bus-
La Valsusa
soleno, i panificio – pasticceria
“Marzo” di Susa e “La Torretta”
di Condove, il pub-ristorante “Up
and Down” di San Giorio, nella
persona di “Frillo”, i “Cowboy
Country School” di Susa, “Radio
Frejus” e i giornali locali, “Teatro
insieme - Le Lavandaie”, i comuni di Bussoleno per averci fornito
il palco per l’evento a San Giorio,
e quello di Mattie per l’attrezzatura donata a ogni evento”, dichiarano le operatrici - responsabili di
Casa Galambra che concludono:
“un grazie enorme va a tutti i volontari che ci hanno aiutato e che
ci aiuteranno per una migliore riuscita degli eventi, al nostro presentatore di fiducia Maurizio Pisu; alle operatrici di Casa Galambra
per la loro preziosa collaborazione e ai Galambrini e Galambrine per l’impegno profuso; alla Cooperativa Frassati e a tutti coloro che con le offerte hanno contribuito al nostro progetto, compresi i ragazzi di Salbertrand che durante la festa patronale hanno allestito un piccolo banchetto per aiutarci nella raccolta fondi”. Il prossimo appuntamento è dunque per il 27 luglio, a Salbertrand
con lo spettacolo teatrale “Le Lavandaie”, seguito da “Cartoon Galambra”, durante il quale sarà possibile acquistare il libro realizzato dagli ospiti di Casa Galambra “Ridere fa bene al Cuore” e il
cd multimediale che racchiude immagini e video di tutte le iniziative.
DARIA ABBÀ
Sabato 28 la “Panificazione”
SALBERTRAND. Sabato 28 giugno, in frazione Oulme, giornata di festeggiamento per il consueto appuntamento della “Panificazione”. Per l’occasione sarà acceso il forno comunale, sito
nella frazione, dove parte del personale dell’Ecomuseo Colombano Romean, con l’aiuto di alcuni volontari, produrrà e farà cuocere il pane, come accadeva un tempo nei vari paesi della valle.
Alle ore 16, presso la chiesetta dell’Annunciazione, sarà celebrata,
da Don Giulio Michele, la Santa Messa, al termine della quale si
potrà partecipare alla visita teatralizzata “Il Pane del Pellegrino”
a cura dell’associazione Artemuda. La giornata è organizzata dal
Parco Alpi Cozie e per maggiori informazioni contattare la sede
del Parco Gran Bosco al numero 0122/854720.
D.A.
SALBERTRAND. Alcuni
giorni fa, si è svolto il primo consiglio comunale che ha visto l’insediamento della lista “Insieme
per Salbertrand d’Oc – ensen per
Salbertrand d’Oc – Campanile
Stella Alpina”, e del giuramento del sindaco Riccardo Joannas.
Un consiglio particolare, poiché
per la prima volta non era presente la minoranza, infatti, nelle scorse elezioni, la lista di Joannas era l’unica candidata e i
salbertrandesi potevano scegliere di far commissariare o no
il comune . “I cittadini hanno
saputo scegliere il meglio per il
proprio paese, ora tocca a noi
fare tutto ciò che è possibile per
il bene di Salbertrand. I tempi
difficili che stiamo vivendo, non
devono fermarci, anzi per la
nostra piccola realtà, forse la soluzione migliore è proprio
l’unione, e questa è l’idea che ci
ha spinto a formare un’unica lista, dove si sono uniti tutti coloro
che nel corso di vari mandati
hanno amministrato il paese,
congiungendo così le proprie
esperienze”, dichiara il sindaco
Joannas. Si è quindi passati al
punto che ha visto la nomina della giunta comunale composta dal
sindaco Riccardo Joannas con le
deleghe al trasporto, viabilità,
montagna, bilancio e assistenza,
dal vicesindaco Massimo Garavelli, con al patrimonio, servizi
scolastici, istruzione e urbanistica; e dall’assessore Piero Biolati con la delega alla protezione civile e reti tecnologiche.
Consiglieri: Vittorio Zanetti,
Carlo Serra, Luigi Jannon, Aldo
Villa, Nadia Faure, Stefano Casse, Dario Milesi e Sandro Griva.
“Dal giorno del nostro insediamento siamo diventanti subito
operativi, e abbiamo iniziato a
lavorare per rendere operativo
al 100% lo stabile di Casa Galambra, ora utilizzato solo in
parte. Sarà migliorato il servizio della rete elettrica, con la risistemazione della linea dalla
zona di Rio Secco alla frazione
Plan, come da progetto Iren”,
spiega il sindaco Joannas che
continua: “attualmente abbiamo
iniziato il ripristino del campo
sportivo, risistemando il fondo,
preparandolo per la semina che
sarà fatta in autunno, e provvedendo alla sistemazione di nuove reti protettive, in modo da renderlo operativo dal 2015. A seguire saranno anche ripristinati il campo da bocce e il campo
polivalente adiacenti la scuola
elementare. È nostra volontà
fare il possibile per realizzare
tutto quanto descritto nel programma presentato in campagna elettorale, prestando particolare attenzione ad alcune tematiche quali il lavoro e il mantenimento dei servizi presenti sul
territorio comunale”, conclude
Joannas.
DARIA ABBÀ
Sabato 28 e domenica 29 giugno
La Serre-Che Luc Alphand sulle
strade della Valle di Susa
La 17° edizione della Serre-Che Luc Alphand, corsa ciclistica transfrontaliera, si svolge quest’anno su due giornate. Sabato
28 giugno, è in calendario la Gran Fondo Val di Susa, di 205 chilometri con 4.200 metri di dislivello: si parte da Serre Chevalier
per poi scalare il Monginevro e quindi scendere a Cesana e proseguire fino a Susa dove inizia l’ascesa del Moncenisio (mt. 2.083).
Dopo la discesa verso Lanslebourg, Modane e St. Michel de Maurienne si affronteranno due icone del Tour del France quali il Col
du Telegraph (mt. 1.566) ed il Galibier (mt. 2.642) mentre il Lautaret sarà toccato scendendo fino al traguardo, posto nella stessa sede di partenza a St. Chaffrey. Domenica 29 giugno, percorso alternativo denominato “Il Piemontese”, con sedi di partenza
e arrivo invariate, lo scollinamento sul Monginevro, la discesa su
Cesana con i corridori che si dirigeranno alla conquista dei 2.035
metri del Colle di Sestriere, passando per Sauze di Cesana. Scenderanno quindi a Champlas du Col, Cesana, Oulx per poi svoltare a sinistra lungo la statale 335 e pedalare in falsopiano fino
a Bardonecchia dove inizierà l’ultima salita attraverso il Colle della Scala (mt. 1.762) con il tratto finale in Val Clarèe toccando successivamente Briançon. Saranno 209 chilometri con 2.000 metri di dislivello. E’ inoltre previsto un terzo percorso, denominato “Il Briançonnais”, di 85 chilometri con 1.300 metri di dislivello,
in gran parte uguale al precedente, senza però salire a Sestriere
ma scendendo subito verso Oulx.
CLAUDIO TESCARI
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
203 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content