close

Enter

Log in using OpenID

Anteprima - eBook Store di Telecom Italia

embedDownload
EDIzIONE ITALIANA - NOVEMbRE 2014
LUSSO
DIScRETO
FORME AVVOLGENTI
cOLORI IMpALpAbILI
MATERIALI pREGIATI
La vera eleganza è sussurrata
TENDENZE
L’ESTETICA
DANDY
IN VERSIONE
ARREDO
hmc italia - anno 12 - mensile
n. 11 novembre 2014 “Poste italiane
s.P.a. - sPed. in a.P. - d.l. 353/2003
(conv. in l. 27/02/2004 n° 46) art.1,
comma 1 dcb milano”
lifestyle
EFFETTO
pANORMIcO
CASE CON VISTE SPETTACOLARI
A NEW YORK, PARIGI, MARRAKECH
IL GIARDINO
DIVENTA ARTE
n.106
sommario
57
Da sinistra, i due
designer Antonio
De Marco e Simone
Fanciullacci, artefici
del brand 4P1B;
un nome insolito,
nato per caso:
4º piano interno 1B.
Novembre 2014 – In copertina, il luminoso living a casa di Michael
Hirtenstein, New York; tappeti Fort Street Studio e divani Vladimir
Kagan. Foto di Thomas Loof/Contrasto ; servizio da pag. 96.
63
19
Editoriale Il design va di moda.
AGENDA
21
News Mostre ed eventi da non perdere questo mese.
TENDENzE
37
Wabi-sabi Tra estetica e filosofia, è il concetto giapponese
di bellezza. Imperfetta e orgogliosa dei segni del tempo.
41
50
Lichene evergreen Pianta forte, tenace e profumata
di bosco, suggerisce la tonalità più delicata dell’autunno.
43
Punto d’incontro Maglia rasata, a coste e legaccio.
Tanti modi di dire tricot, in versione tassativamente extra large.
Sopra, da sinistra, sedia limited edition
Aline di Riluc e la gallerista Elisabetta Cipriani,
italiana d’origine e londinese d’adozione.
Sotto, gli interni del loft newyorkese firmato Jean
Louis Deniot, che mixa design e pezzi vintage.
110
DEsiGN
47
Il bello del mattone Un materiale classico per costruzioni
contemporanee, tra recupero sapiente ed effetti scultorei.
50
Metafisica dei tubi Nobilitazione del cilindro metallico,
dalle impalcature edili alle stanze dichiaratamente luxury.
53
Ordine di grandezza Building maestosi e rigore formale
ˇ
sono il segno distintivo della coppia di architetti Tabanlioglu.
LuoGhi & PErsoNE
57
4P1B: attenti a quei due Un nome nato per caso (quarto
piano interno 1 B), che nasconde una coppia vincente.
63
Mayfair Lady Nel quartiere più prestigioso di Londra,
Elisabetta Cipriani espone gioielli di grande charme.
69
Décor à la carte Tavole glamorous e sapori country chic
al LeoneFelice, il nuovo ristorante della famiglia Moretti.
72
A destra, la cucina
essenziale della
casa a Marrakech;
un outfit Iris van
Herpen; ballerina
Dolce & Gabbana;
Finn Cabinet
di Arteriors Home.
37
122
Nuove aperture I negozi da segnare subito in agenda.
sommario
Case & arredo
84
Lusso discreto A Parigi, l’architetto Damien Langrois-Meurinne
ha usato simmetrie e prospettive per rendere gli spazi unici.
94
Happy hour Evento in salotto, tra sedute ospitali e cristalli.
96
Il cielo sopra New York Michael Hirtenstein, proprietario di locali
di tendenza, ci mostra la sua vertiginosa penthouse a Tribeca.
148
Qui, un edificio
vittoriano nei pressi
di Borough Market,
il più noto mercato
gastronomico
di Londra. A destra,
il servizio arredo
Dandy Club.
108
Accademia del gusto Bianco e oro per la cabina armadio.
110
Loft panoramico Nel cuore della Grande Mela, una residenza
sartoriale firmata dall’interior designer Jean-Louis Deniot.
120
Arte tessile In camera da letto, un susseguirsi di motivi geometrici.
122
Marrakech Express Nel buen retiro esotico di un giovane
imprenditore svizzero, dove il design incontra la tradizione.
137
134
Hammam rituale Una home-spa d’ispirazione mediorientale.
137
Dandy club Toni dark e texture cangianti esaltano
l’eleganza maschile. Dal guardaroba agli ambienti.
LifestyLe
148
London calling Appuntamento a sud del fiume Tamigi,
tra Tower Bridge e Bermondsey. Per un weekend di tendenza.
156
Sfere private In Francia, nel Périgord, la più grande opera d’arte
vegetale al mondo, scolpita su migliaia di bossi centenari.
162
Nero su bianco Per una tavola grafica, sei dessert giocati
sui contrasti cacao e vaniglia. Spettacolari alla vista e al gusto.
foCus
156
173
Sopra, uno scorcio del giardino del castello
di Marqueyssac, nel Périgord, capolavoro
d’arte topiaria. A destra, ispirazione Wabi-sabi
per l’abito in pizzo e chiffon di Alberta Ferretti
e il lampadario da soffitto di Canopy Designs.
Soft living Poltrone e maxidivani, ma anche soffici dormeuse.
Il comfort vince in tre mosse: etnico, nordico, glam.
rubriChe
181
Red carpet d’autunno È ora di scegliere le varietà da foglia.
185
Primafila Musica. Cinema. Lettura.
194
Ospite d’onore Le 10 passioni della stilista Stella Jean.
indirizzi
189
Dove trovare tutti i mobili e gli accessori di questo numero.
41
173
Sopra, il salotto a
tema Glam del
nostro focus Soft
living. A destra,
sorbetto al cocco
tra due cialde
croccanti di
cioccolato dark.
162
appuntamento
dal 25 novembre
editoriale
F
IL DESIGN
va DI MODa
ioriscono le collaborazioni illustri tra stilisti e architetti, in un crescendo di creatività.
Tra le sinergie più riuscite degli ultimi mesi, quella tra Cassina e Louis Vuitton, uniti
dalla passione per Charlotte Perriand, sfociata in una limited edition della storica LC4.
La chaise-longue per antonomasia è stata vestita per l’occasione di cuoio naturale
e impreziosita da rifiniture rubate alle iconiche borse LV: dalle cuciture giallo oro alle cinghiette.
Anche Raf Simons, direttore creativo di Dior, ha deciso di portare il suo stile inconfondibile
tra le pareti domestiche firmando una linea di tappezzerie, plaid e cuscini dalle tonalità vibranti
per l’azienda danese Kvadrat. Quanto a Barbara Hulanicki, leggendaria fondatrice della boutique
Biba (epicentro estetico della Swinging London) ha consolidato il sodalizio con Graham & Brown
attraverso l’ultima produzione di carte da parati, tra eleganti geometrie Art Déco e fregi vittoriani.
Il bianco assoluto abbinato al rigore del nero più grafico, l’essenzialità quasi ascetica
sdrammatizzata da un inaspettato trompe-l’œil e da una pervasiva vena ironica. Sono i segni
particolari dell’ispirata joint venture tra la sartorialità firmata Maison Martin Margiela e l’arredo
di L’Atelier d’exercises, che si traduce in una serie di oggetti affascinanti, denominata sobriamente
“linea 13”. Proprio come le cinque wallpaper create da MMM per il marchio belga Omexco:
un tripudio di illusioni ottiche a foggia di tendaggi, misteriose scalinate e mosaici tridimensionali.
Disegni così dettagliati da essere scambiati per tessuti di rara bellezza campeggiano
sui tappeti di The Rug Company. Dopo le farfalle di Alexander McQueen, le righe multicolor
di Paul Smith, gli eclettismi di Vivienne Westwood e le corolle ispirazione Pop Art di Marni
arriva l’irresistibile seduzione animalier (leopardo, zebra, pitone) di Diane von Furstenberg.
Si arricchisce di stoffe e rivestimenti da parete pure la collezione di Matthew Williamson
per Osborne & Little (un legame iniziato nell’autunno 2013, mentre risale al 2011 quello ormai
collaudatissimo tra Christian Lacroix e Designers Guild). Alle piume di pavone e agli uccelli
esotici si aggiungono a sorpresa le geometrie: dallo spigato in versione tropicale ai motivi effetto
caleidoscopio, ma anche un volo impalpabile di libellule. Infine, tante partnership prestigiose
(con Moroso, Scavolini, Zucchi, Seletti, Foscarini) ma un’unica missione per il progetto Living
Diesel, che traduce lo spirito fashion di Renzo Rosso in una dimensione disinvolta e confortevole.
Le correlazioni si moltiplicano, quindi, secondo il principio dei vasi comunicanti, strizzando
l’occhio all’arte, alla musica, alla fotografia. Il che non stupisce: la casa è un’emanazione della
personalità, riflette l’amore per alcune forme rispetto ad altre, la predilezione per certe texture
o sfumature; esprime la sensibilità, il gusto estetico e lo spessore culturale di chi la abita.
Nutrita da una fruizione condivisa di ciò che accade (stilisti e designer si abbeverano agli stessi
blog/social network dei loro potenziali consumatori) l’inventiva diventa spazio comune,
crossover, contaminazione virtuosa. Un invito ad abbandonare i preconcetti, per aprirsi al nuovo.
tenDenze
Wallpaper Frontage,
firmata Rebel Walls,
e44/mq; a destra,
bottiglia Hera, Currey
& Company, e130,
e lampadario Poire
Hélène, Gabrielle
Ammann Gallery,
cm 112Øx190h.
A
metropolitano, ma con un riferimento palese al wabi-sabi: il più
sofisticato canone tradizionale estetico del Giappone. Il Greenwich Hotel
è a Tribeca e fra i soci annovera Robert De Niro, che ha chiamato per
l’ideazione dell’attico il celebre interior designer Axel Vervoordt, cantore
di quel sottile, poetico spirito nipponico, tanto primitivo quanto attuale.
In ambienti dominati da materiali naturali e ombrosi (calce, legno, pietra
grezza), spicca infatti un vecchio abbeveratoio usato come vasca da bagno.
Il fascino della filosofia del Sol Levante — che nei secoli ha ispirato
di volta in volta ceramisti e maestri del tè, decoratori e artisti — è proprio
in questo: nel trasformare in valore sovrano l’imperfezione che il trascorrere
del tempo dona agli oggetti, nell’esaltare la bellezza dell’irregolarità, dei
dettagli umili e usurati. Così, anche la consolle Old Teak di Jayson Home
è realizzata con assi recuperate da mangiatoie, mentre l’intrigante specchio
Denby di Arteriors Home è composto da una griglia di lastre antiche
montate su un telaio in ferro: pezzi unici, che non ammettono replica.
Foto Imaxtree.com
Sopra, anelli Sabbia
in oro rosa e diamanti
brown, Pomellato,
da e1.100; sotto,
la credenza Kinsett
è in legno di mango,
Currey & Company,
misura cm 39x15x
81h, prezzo e3.200.
n ew york ha aPPe na aPe rTo un alb e rgo conce PiTo
com e un i n no al m i n i malismo shab by ch ic;
Per la modella, abito
trasparente ricamato
e cappotto tricot,
di Valentino; qui
accanto, poltrona
vittoriana “svestita”,
coll. Bruges, di ABC
Carpet & Home, cm
97x85x97h, e2.250.
Sotto, bottiglia
Cypriot in vetro
acidato e finitura in
argento, Currey &
Company, e130;
a destra, paravento
Annabelle,
Arteriors Home,
cm 240x160, e3.400.
Gli accessori sono di forte impatto contemporaneo (per lavorazione
e inventiva), caratterizzati da un’artigianalità evoluta, che dona loro
un’allure evocativa, fluttuante fra molte ere. Le superfici si fanno ruvide,
polverose: le bottiglie in vetro acidato di Currey & Company paiono
uscite da un ricercato cabinet de curiosités di fine Ottocento. In un’ondata
antirazionalista che ammicca al suo esatto opposto, il neoromanticismo,
la poltrona Bruges di ABC Carpet & Home si svela in tutta la sua nudità,
come in attesa di un rivestimento. Più oltre si spinge Draga Obradovic,
ostentando strappi sulla seduta dal nome programmatico: Deshabillée.
Un’altra sfumatura del wabi-sabi è la variabilità, la sensazione che nulla,
neppure nel mondo inanimato, resti uguale a se stesso. Perché la natura
forgia la materia e lo fa con una sapienza che i progettisti, oggi, vogliono
imitare. Le carte da parati srotolano narrazioni di storie vissute, in forma
di effetto muro scrostato (Rebel Walls); sedie e credenze scelgono tonalità
terrose, attraversando l’intera palette di grigi e marroni. Quanto alla moda,
punta su nuance argentee e trasparenze, in riflessi specchiati. Ma i luccichii
riverberano pallidi, mai abbaglianti, eco di bauli sospesi tra il glam e il fané. n
A sinistra, Finn
Cabinet, in ferro
anticato con anta
in rete metallica,
Arteriors Home,
cm 90x140x60h,
e2.270; clutch in
metallo, Alexander
McQueen, e3.795.
Foto Imaxtree.com
Da sinistra, consolle Old Teak,
Jayson Home, cm 90x24x40h,
e1.960; ballerine in pelle specchiata,
Dolce & Gabbana, e595; piatto
in argento di Victoria Delany,
da Lazy Dog Gallery, e1.300.
Sopra, cappotto in lana mélange
e borsa, tutto Jil Sander. Sotto,
carta da parati della collezione
Brooklyn Tins, creata da Merci
per NLXL, e220/rollo; a sinistra, sedia
Tree Trunk, Piet Hein Eek, e750.
accademia
del gusto
nella cabina armadio più esclusiva,
la lucentezza del bianco e i bagliori
preziosi dell’oro fanno risplendere
le creazioni haute couture
Di Bruno Tarsia - Foto Lorenzo Pennati
108
MC MAISON / novembre 2014
SHOPPING
A TEMA
Cabina armadio Millimetrica, con struttura e ripiani in Nobilitato Greige, design Ennio Arosio per MisuraEmme, e4.483. Da sinistra, portavaso
Narciso, Cantori, e337; Dafne, figura in bronzo di Ernst Fuchs, 1930, da Robertaebasta; pouf Giotto, con lavorazione capitonné, Rugiano
Interiors, e2.870; borsa vintage, da Cavalli e Nastri. Sospensione in cotone Lanterna, Petite Friture, e370, e pouf in nabuk, Arte Veneziana,
e8.450; clutch nera di Roberto Cavalli; tappeto Delight, Calligaris, e957; specchio componibile Mirage, di Lema, e1.296 ogni modulo.
All’interno del guardaroba: cappello di Borsalino e bianco, su supporto, da Cavalli e Nastri; scatole di MisuraEmme, e219 la coppia; valigie
in pelle, Valextra. Pochette glitter, da Cavalli e Nastri, borsa con manici, Gucci; sotto, altre clutch: Roberto Cavalli e Jimmy Choo; vaso
bianco Lennox, Calligaris, e65,50; cuscino nel tessuto Orocolato, Dedar. Abiti di Fendi, Roberto Cavalli, Cavalli e Nastri e Olga Frua;
calzature di Roberto Cavalli, René Caovilla e Jimmy Choo. A destra, sul ripiano, bauletto vintage, da Cavalli e Nastri. Vaso in foglia oro,
Gold Collection, B&B Italia, e1.171; quadro Velature su nero, di Carla Battaglia, e1.000. Wallpaper Airo, con motivo moiré, di Sahco.
SHOPPING
A TEMA
HAMMAM RITUALE
Di Bruno Tarsia - Foto Lorenzo Pennati
Da sinistra. Milanes C
candelabro in accia
e marmo nero di Orm
e3.700. A seguire, qu
in ceramica, design S
da Paloma. Creative
strati che alternano il
in marmo, granito e m
Aurélie Mathieu e Ph
Baccarat, e3.360. In
da Spazio900. In me
della linea Silver Story
Huyn Kinh per Christo
Grafiauno, invece, è
tecnopolimeri con m
che si accende e si s
Da sinistra, Lame-Up, radiatore da appoggio in acciaio, Brem, e952. Butterfly Stool, sgabello in legno d’acero con finiture in ottone, Vitra,
e511. Vasca da bagno Baìa, in Cristalplant, design Carlo Colombo, e5.943, e colonna vasca completa di miscelatore e doccetta, e2.054,
tutto Antonio Lupi. Luce a sospensione con diffusore in vetro Memory Black e Gold, de Majo, e558,75. Cartone su tela, opera di Andrea
Brandi, e2.074. Vassoio in legno esotico Primitive, Oltrefrontiera, e29; tavolino in ceramica nella finitura bronzo Taka, Smania, e1.684; sopra,
ciotola in pietra leccese Osumi, Room Site, da Brollo, e63; pietra pomice, da Brollo, e6,90; crema corpo idratante Acqua dell’Elba, 200 ml,
e22. Stuoia in bambù, di Oltrefrontiera, e246; sfera in marmo, da Il Cirmolo Antiquariato, e341,60. Pouf rivestito in tessuto, Poltrona Frau,
UNA HOME SPA d’iSPirAziONE MEdiOriENtAlE, iN CUi
lA CUrA dEl COrPO Si trASFOrMA iN PAUSA riGENErANtE.
PEr UN tUFFO NEl PiACErE EdONiStiCO dEl tEMPO PEr Sé
Candle Holder, il
aio dipinto, ottone
mea, di Oeuffice,
uattro vasi: Montée,
Simona Cardinetti,
e Brick, composto da
l cristallo a inserti
metallo, design
hilippe Karrer per
n ottone, Anni 80,
etallo argentato
y, design Peggy
ofle, e350. Cuboled
è la lampada in
motivo bianco e nero
spegne alzando
e1.810; appoggiati: vassoio in ceramica Talia, di Smania, cm 57Ø, e1.086; cesto cinese per grano, Oltrefrontiera, e75,60; ciotola nera,
L Collection, di Poltrona Frau, e400; scatola in latta, da Il Cirmolo Antiquariato, e103,70; coppia di spugne in filato di Solvron, Fazzini.
Tenda in misto lino Linus, Christian Fischbacher, e69/m. Specchio Anni 50, in ferro, ottone e vetro, da Daal Gallery, e780; lavabo
in ceramica DuraStyle, e252, abbinato alla consolle in castagno, e529, Duravit, come il sifone cromato, e161; rubinetteria cromata Pan,
di Zucchetti. Kos, e247,60. Sul piano: vassoio in legno Square, e39, e scatola White bricks, e38, di Oltrefrontiera; vaso in ceramica O642,
Mascagni, e37. Tavolino Hill, top in basaltite e base in rovere, di Mauro Lipparini per MisuraEmme, e589. Piastrelle in grès Blend, di Marazzi.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 388 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content