close

Enter

Log in using OpenID

Condizioni Generali di Fornitura LUCE

embedDownload
CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA
1. TERMINI E DEFINIZIONI
1.1 Agli effetti del presente Contratto valgono le seguenti definizioni:
pdp (POD): punto di prelievo della rete elettrica.
AEEGSI: Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico.
Cliente: l’utente, persona fisica o giuridica, rientrante nella categoria di “Cliente Finale”
ai sensi del Decreto Legislativo n. 79/1999 e che richiede a LE la fornitura del Servizio
alle condizioni previste dal Contratto.
Contratto: congiuntamente le presenti Condizioni Generali e la Richiesta di Fornitura
di Energia Elettrica, comprensiva di:
• Condizioni Economiche;
• Nota Informativa per il Cliente;
• Informativa sul bonus elettrico;
• Elenco punti di riconsegna (nel caso di forniture multisito);
• Comunicazione dei dati catastali;
• Decreto casa;
• Dichiarazione di residenza;
• Modulo iva agevolata;
• Modulo accisa agevolata;
• Modulo voltura.
CE: condizioni economiche.
CG: le presenti condizioni generali.
Delibere: provvedimenti emanati dall’AEEGSI ai fini della regolamentazione del
mercato dell’energia elettrica e del gas.
Distributore Locale: è il soggetto territorialmente competente alla distribuzione
dell’energia elettrica a cui è allacciato il pdp.
Fornitore o LE: Libera Energia S.p.A. con sede legale in Via Marostica 1, 20146 Milano,
CF/partita iva 13194270156.
Mercato Libero: il mercato in cui le Condizioni Economiche e/o contrattuali di
fornitura di gas naturale sono concordate tra le Parti, al di fuori delle prescrizioni
stabilite dall’AEEGSI per il Servizio di Tutela.
Parti: LE ed il Cliente, congiuntamente indistintamente.
Servizio: la somministrazione di energia elettrica e dei servizi associati da LE al
Cliente ai sensi del presente Contratto, secondo le caratteristiche tecniche e la
tipologia del Servizio specificati nelle Condizioni Economiche, alle condizioni ed ai
termini di cui al Contratto.
Terna: società che gestisce la rete di trasporto nazionale ed eroga il servizio di
dispacciamento.
2.OGGETTO
2.1 Oggetto del Contratto è la somministrazione di energia elettrica da parte del Fornitore al Cliente, attraverso la rete elettrica di trasmissione e distribuzione presso
ciascun sito e secondo le caratteristiche di prelievo dei punti indicati nella Richiesta
di Fornitura.
2.2 ll Cliente dichiara che ciascun punto di prelievo risulta regolarmente collegato alla
rete elettrica già esistente.
2.3 Con la sottoscrizione delle presenti CG, il Cliente dichiara di non essere moroso nei
confronti del precedente Fornitore, del Distributore Locale e del trasportatore.
2.4 L’energia e la potenza fornita ai sensi del presente Contratto non possono essere
utilizzate presso siti diversi da quelli contrattualmente previsti, né possono essere
cedute sotto qualsiasi forma a terzi.
3. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO, DIRITTO DI RIPENSAMENTO ED AVVIO
DELLE FORNITURE
3.1 La Richiesta di Fornitura, contenuta nel modulo sottoscritto dal Cliente, si intende
irrevocabile, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1329 del Codice Civile, fatto salvo il
diritto del Cliente, che ne abbia diritto, di esercitare il diritto di ripensamento,
revocando la proposta entro i 14 (quattordici) giorni lavorativi successivi alla data
della conclusione del Contratto, mediante comunicazione tramite raccomandata
A/R o telefax. La Richiesta è valida dalla data di sua sottoscrizione sino a 45
(quarantacinque) giorni. Scaduto tale temine senza conclusione del Contratto ai
sensi del successivo art. 3.2, la stessa si intende automaticamente inefficace;
nessuna responsabilità, di tipo contrattuale o extra-contrattuale, sorgerà in capo a
d LE come conseguenza della mancata accettazione della Richiesta presentata dal
Cliente e quindi mancata conclusione del Contratto, il quale pertanto non avrà nulla
a che pretendere nei confronti di LE in tale ipotesi.
3.2 Il Contratto si conclude, ai sensi dell’art. 1326 del Codice Civile, con il ricevimento,
da parte del Cliente, della comunicazione di LE dell’accettazione della Richiesta di
Fornitura mediante lettera di cui all’art. 3.3.
3.3 In caso di accettazione della Richiesta di Fornitura da parte di LE, quest’ultima
invierà una lettera di accettazione tramite lettera raccomandata all’indirizzo di
spedizione indicato dal Cliente.
3.4 Il Cliente dichiara e garantisce:
• l’esattezza e la veridicità di tutti i dati ivi indicati, impegnandosi in tal senso
anche con riguardo ad ogni altra comunicazione successiva;
• di avere la titolarità o, a qualsiasi altro titolo, il legittimo diritto di utilizzare gli
impianti presso i Siti necessari per usufruire del Servizio;
• di aver risolto, alla data di attivazione del Servizio, eventuali precedenti
contratti di somministrazione di energia elettrica presso i Siti e di non avere
obbligazioni insolute relative a precedenti contratti di somministrazione, trasporto
e distribuzione presso i Siti. Diversamente, con la sottoscrizione del Contratto
e del modulo per il recesso quivi allegato, il Cliente conferisce a LE mandato
gratuito con rappresentanza, ai sensi dell’art. 1704 del Codice Civile, al fine di
trasmettere per suo conto al precedente fornitore la comunicazione di recesso dal
Contratto di somministrazione di energia elettrica;
• di aver preso visione, conoscere ed accettare il contenuto della scheda di
confrontabilità della spesa applicabile all’Offerta Economica, e della Nota
Informativa ai sensi del Codice di Condotta Commerciale, allegato alla Deliberazione
ARG/com 104/10.
3.5 Il Cliente è responsabile della veridicità delle informazioni fornite e si impegna a
tenere indenne LE da ogni pretesa, richiesta o azione di terzi derivante o comunque
correlata alle dichiarazioni rilasciate ai fini della conclusione del Contratto e nelle
successive comunicazioni.
3.6 Il Cliente si impegna a prestare tutta la necessaria collaborazione, ivi incluso
l’obbligo di fornire tempestivamente i necessari elementi relativi agli usi dell’energia
elettrica ed a sottoscrivere tutta la documentazione necessaria e/o utile
all’attivazione e gestione del Servizio.
3.7 Ricevuta tutta la documentazione necessaria per l’avvio del Servizio da parte
del Cliente - incluso il consenso al trattamento dei dati e, qualora richiesto, il
deposito cauzionale ai sensi del successivo art. 11 – fatta salva una diversa ed
espressa richiesta del Cliente Finale ai sensi del Codice del Consumo, LE potrà
inoltrare richiesta di attivazione del Servizio al Distributore Locale una volta
decorso il tempo a disposizione del Cliente che ne ha diritto per l’esercizio del diritto
di ripensamento.
3.8 Resta inteso tra le Parti che la fornitura del Servizio è in ogni caso condizionata:
• all’esito favorevole delle verifiche di fattibilità tecnica ed affidabilità finanziaria del
Cliente svolte da parte di LE;
• all’attivazione da parte del Distributore Locale del servizio di distribuzione di
energia elettrica presso il/i Sito/i;
• alla circostanza che il/i Sito/i non risulti/no sospeso/i per morosità al momento
della richiesta di attivazione del servizio di distribuzione o non sia pervenuta al
Distributore Locale una richiesta di sospensione relativa allo stesso;
• al ricevimento di tutta la documentazione necessaria per l’avvio del Servizio che
il Cliente deve trasmettere a LE a tal fine; ed avverrà in conformità alla normativa
vigente e nel rispetto dei tempi tecnici richiesti dal Distributore Locale anche ai fini
del subentro nelle forniture.
3.9 Resta inteso tra le Parti che LE non sarà in alcun caso ritenuta responsabile per la
ritardata attivazione del Servizio, qualora ciò dipenda da motivi ad essa non
imputabili. La mancata attivazione del Servizio da parte del Distributore Locale
entro 90 (novanta) giorni dalla data in cui LE gli inoltra la richiesta di attivazione del
Servizio presso il/i Sito/i del Cliente potrà costituire condizione risolutiva
del Contratto, qualora altrimenti stipulato, e pertanto le obbligazioni delle Parti si
estingueranno automaticamente ai sensi dell’art. 1353 del Codice Civile. Tale
condizione risolutiva è posta nell’esclusivo interesse di LE che potrà liberamente
decidere se avvalersene.
3.10 Il Cliente manleva e mantiene indenne sin d’ora LE da ogni conseguenza negativa,
spesa, costo, onere, danno o responsabilità che possa derivare, in capo al Cliente
od a terzi, al verificarsi dei casi di cui al precedente art. 3.8.
4. GESTIONE TECNICA DELLA FORNITURA
4.1 Il Cliente ha diritto di richiedere le prestazioni di cui alla delibera AEEGSI
n. ARG/elt 198/11 di competenza del Distributore Locale e relative alla gestione
dei Siti esclusivamente per il tramite di LE. A tali fini, con la sottoscrizione del
presente Contratto, il Cliente conferisce a LE – che accetta – apposito mandato
gratuito senza rappresentanza, ai sensi dell’art. 1705 del Codice Civile. Il Cliente
potrà invece inviare sia a LE sia al Distributore Locale, a sua scelta, reclami scritti
e richieste scritte di informazioni di cui alla delibera AEEGSI n. ARG/elt 198/11
relativi al servizio di distribuzione.
4.2 LE trasmette le richieste del Cliente al Distributore Locale, che comunque rimarrà
responsabile per l’esecuzione (o la mancata esecuzione) delle prestazioni richieste.
4.3 In ogni caso, il Cliente è tenuto al pagamento dei costi sostenuti dal Distributore
Locale per lo svolgimento delle prestazioni richieste direttamente o per il tramite di
LE. Qualora LE provveda al pagamento di tali costi, il Cliente sarà tenuto a
rimborsarli a LE.
4.4 Il Cliente manleva sin d’ora e mantiene LE indenne da ogni responsabilità, costo,
onere, conseguenza negativa, anche nei confronti di terzi, che possano derivare
dallo svolgimento del mandato di cui al presente art. 4, con specifico ma non
esaustivo riferimento ad eventuali disservizi o ritardi nella fornitura di cui al Contratto
a causa delle attività, relative all’intervento richiesto, poste in essere da parte del
Distributore Locale.
5. DURATA DEL CONTRATTO E RECESSO
5.1 Salvo quanto diversamente ed espressamente previsto nella Richiesta di Fornitura e
nelle presenti Condizioni Generali, il Contratto è valido dalla sua conclusione ai
sensi del precedente art. 3.2 e rimarrà efficace per l’intero periodo di 12 (dodici)
mesi successivi alla data di effettivo inizio della fornitura del Servizio. A tale
scadenza il Contratto si considererà rinnovato tacitamente per ulteriori periodi di 12
(dodici) mesi ciascuno, successivi alla data di scadenza originaria e/o prorogata,
salvo disdetta scritta di una delle Parti da inviarsi con modalità e tempi definiti al
successivo art. 5.4.
5.2 La decorrenza e la durata delle Condizioni Economiche di fornitura sono riportate
nel Contratto. Al termine della durata delle Condizioni Economiche previste
dall’allegato CE con un preavviso minimo 3 (tre) mesi – considerandosi decorrente il
suddetto termine dal primo giorno del mese successivo a quello del ricevimento
da parte del Cliente stesso (fatta salva la prova contraria, la suddetta comunicazione
si presume ricevuta trascorsi 10 (dieci) giorni dall’invio effettuato da parte
dell’esercente) – il Fornitore si riserva il diritto di variare le condizioni di fornitura che
regoleranno il periodo successivo, comunicandolo per iscritto al Cliente; il Cliente
avrà facoltà di non accettare le condizioni proposte e potrà recedere dal Contratto
secondo modalità e termini di cui al successivo art. 5.4.
5.3 La fornitura avrà regolare inizio compatibilmente e subordinatamente alle regole
tecniche ed amministrative stabilite dal Distributore Locale per l’attivazione del
servizio di trasporto. Qualora, per cause non imputabili al Fornitore, la data di
inizio della fornitura per ciascun punto di prelievo non risulti compatibile con la data
di decorrenza del servizio di trasporto, la decorrenza della fornitura di energia
elettrica si intenderà differita alla prima data utile successiva. Si precisa che, anche
in questo caso, la scadenza del Contratto resterà la medesima.
5.4 Il Cliente, ai sensi della Deliberazione 144/07 e ss.mm.ii., avrà diritto di recedere dal
Contratto in qualsiasi momento:
• ove sia un “cliente domestico”, con un preavviso di 1 (uno) mese;
• ove sia un “cliente non domestico” con un preavviso di 3 (tre) mesi
In entrambi i casi a mezzo fax o lettera raccomandata A/R. Tale preavviso decorrerà
in ogni caso dal primo giorno del mese successivo a quello in cui LE abbia ricevuto
la comunicazione di recesso.
• nel caso in cui il Cliente abbia anche uno solo dei siti connesso in media tensione
o alta tensione, il termine di preavviso per il recesso, è di 6 (sei) mesi decorrente dal
primo giorno del mese successivo a quello di ricevimento della relativa
comunicazione.
• Qualora il Cliente intenda recedere al fine di cessare la fornitura ed i contratti ad
essa collegati, potrà esercitare il diritto di recesso in qualsiasi momento con
preavviso di 1 (uno) mese con le medesime modalità sopra richiamate.
5.5 LE avrà diritto di recedere dal Contratto in qualsiasi momento con un preavviso di
6 (sei) mesi, a mezzo fax o lettera raccomandata A/R.
5.6 L’esecuzione del Contratto è condizionata al fatto che il Cliente non risulti sospeso
per morosità al momento della richiesta di switching, in quanto, qualora il Cliente
sia titolare di un punto di prelievo sospeso per morosità, il Fornitore, ai sensi
dell’art. 6.2 della Delibera ARG/elt 04/08 dell’AEEGSI, si riserva la facoltà di revocare
la richiesta di switching inoltrata al Distributore Locale.
5.8 Si specifica che non saranno richieste programmazioni di prelievo (curve di carico)
ma il Cliente si impegna in ogni caso a comunicare tempestivamente al Fornitore
ogni variazione al ciclo di normale lavorazione o eventuali sospensioni programmate
per festività o altre motivazioni.
5.9 II Cliente dichiara di aver ricevuto l’Allegato “Comunicazione Dati Catastali
identificativi dell’Immobile presso cui è attivata l’utenza” e si impegna a trasmetterlo
entro 30 giorni dalla sottoscrizione della accettazione.
5.10Con la sottoscrizione del Contratto e del modulo per il recesso quivi allegato,
il Cliente conferisce ad LE mandato gratuito con rappresentanza, ai sensi
dell’art. 1704 del Codice Civile, al fine di trasmettere per suo conto al precedente
Fornitore la comunicazione di recesso dal Contratto di somministrazione di energia
elettrica.
5.11La cessazione per qualsiasi motivo del Contratto non esonererà il Cliente
dall’obbligo del pagamento del Prezzo sino al momento dell’effettiva disattivazione
del Servizio (che avverrà senza vincoli temporali o ritardi non giustificati),
comprensivo di eventuali canoni mensili relativi al periodo di fatturazione in corso a
tale momento e/o di eventuali conguagli dovuti dal Cliente in considerazione dei
dati di misura del consumo effettivo del Cliente.
6. VARIAZIONI UNILATERALI DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI E FACOLTA’
DI RECESSO
6.1 Tutte le condizioni obbligatorie imposte per legge o per provvedimenti delle
Pubbliche Autorità si intenderanno automaticamente recepite, con abrogazione
delle clausole che risultassero incompatibili. LE si riserva il diritto di effettuare
variazioni unilaterali al Contratto, modificando le condizioni previste nelle presenti
Condizioni Generali e nelle Condizioni Economiche, nei seguenti casi: (i) qualora si
renda necessario in conseguenza dell’entrata in vigore di leggi o delibere
dell’AEEGSI; (ii) qualora venga meno la possibilità di fare riferimento a taluno
dei parametri che concorrono alla determinazione del prezzo; (iii) qualora le
condizioni contrattuali o economiche di approvvigionamento di LE subiscano
variazioni di particolari entità; (iv) qualora intervengano modificazioni nella struttura
o nella denominazione delle componenti tariffarie delle Condizioni Economiche di
fornitura per il servizio di tutela stabilite dall’AEEGSI, ovvero quando altrimenti
previsto nelle presenti Condizioni Generali sempre nel rispetto di quanto previsto
all’art. 13 della Deliberazione ARG/com 104/10, dandone comunicazione al Cliente
in forma scritta con un preavviso di almeno 3 (tre) mesi rispetto alla decorrenza
delle predette variazioni, considerandosi decorrente il suddetto termine dal primo
giorno del mese successivo a quello del ricevimento da parte del Cliente stesso (é
fatto salvo il caso che le norme di legge o i provvedimenti amministrativi impongano
una data di applicazione anticipata). Fatta salva prova contraria, la comunicazione
di LE si presume ricevuta dal Cliente trascorsi 10 (dieci) giorni dall’invio effettuato da
parte di LE. Il Cliente avrà diritto a recedere dal Contratto senza oneri secondo
modalità e termini di cui al precedente art. 5.4. Qualora il Cliente non comunichi la
volontà di recedere e/o non compia quanto necessario per la liberazione del
Fornitore nei termini indicati, le variazioni contrattuali si daranno per accettate.
6.2 Il Cliente può richiedere a LE, inviando apposita comunicazione al Servizio
Clienti, via fax o raccomandata A/R entro 10 (dieci) giorni dalla Richiesta di fornitura,
di modificare le modalità e le specifiche di fornitura del Servizio indicate nella
Richiesta. LE non ha alcun obbligo, ma avrà facoltà di accogliere le richieste del
Cliente ritenute compatibili con il Servizio, comunicando per iscritto al medesimo la
data di inizio del nuovo tipo di fornitura ed i relativi costi, che verranno imputati
al Cliente nella prima fattura successiva all’erogazione, così modificata, del Servizio.
Resta inteso che LE potrà subordinare la propria accettazione delle modifiche
al Servizio richieste dal Cliente ad apposito adeguamento del Prezzo e/o del
deposito cauzionale di cui al successivo art. 11.
7.PREZZO
7.1 Tutti i corrispettivi previsti dal Contratto ed inerenti alla fornitura sono da considerarsi
al netto di qualsiasi diritto, tributo, imposte e relative addizionali presenti e future i
cui oneri sono a carico del Cliente, salvo che non siano espressamente posti dalla
legge o dal Contratto a carico del Fornitore e senza facoltà di rivalsa.
7.2 Il Cliente, per ciascun Servizio richiesto, si impegna a corrispondere a LE il Prezzo
corrispondente, come eventualmente modificato ai sensi del precedente art. 6.1 o
del successivo art. 7.3.
7.3 Il Prezzo fatturato sarà comprensivo di tutte le componenti indicate nelle Condizioni
Economiche allegate, che costituiscono parte integrante del presente Contratto.
7.4 A tutti gli importi fatturati ai sensi del presente Contratto sarà applicata l’IVA e ogni
altro onere fiscale dovuto per legge.
Qualora le condizioni di fornitura del Servizio di cui al Contratto (con specifico
riferimento a quanto indicato nelle Condizioni Economiche) prevedano un
meccanismo di indicizzazione o di adeguamento automatico del Prezzo e/o di
componenti dello stesso, LE ne informerà il Cliente nella prima fattura
successiva all’applicazione di tali meccanismi, individuando le variazioni così
apportate al Prezzo e/o alle componenti dello stesso.
7.5 Salvo diversa richiesta scritta del Cliente, il Fornitore si impegna ad effettuare le
dichiarazioni alle Dogane di competenza e ad eseguire i versamenti previsti per
legge.
7.6 Il Cliente, qualora benefici di un regime IVA agevolato, dovrà fornirne apposita
dichiarazione, come previsto dal Contratto ed allegata a quest’ultimo. Qualora
risulti esente dall’applicazione dell’IVA, dovrà fornire la lettera di intenti. In assenza
di comunicazione da parte del Cliente si applicherà il normale regime IVA vigente.
7.7 Con la sottoscrizione della presente, il Cliente si assume la responsabilità nei
confronti dell’erario per un uso dell’energia elettrica diverso da quello dichiarato.
8. CONTRATTI DI TRASPORTO, DISTRIBUZIONE, DISPACCIAMENTO E
MANDATO DI CONNESSIONE
8.1 In applicazione di quanto stabilito dalla delibera dell’AEEGSI n. 111/06, il
Cliente conferisce mandato senza rappresentanza per la sottoscrizione dei contratti
di trasmissione, distribuzione e dispacciamento dell’energia elettrica di cui all’art.
4 della citata delibera.
8.2 Inoltre il Cliente, con la sottoscrizione del presente Contratto, in applicazione di
quanto stabilito dalla delibere dall’AEEGSI n. ARG/elt 198/11 e n. ARG/elt 199/11,
conferisce mandato irrevocabile con rappresentanza per la sottoscrizione delle
Condizioni Tecniche allegate al Contratto di trasporto, il cui contenuto il Cliente
dichiara di conoscere anche in quanto disponibili sul sito www.liberaenergia.it,
consapevole che l’accettazione delle stesse è condizione necessaria per l’attivazione
ed il mantenimento del servizio di trasporto e conferisce mandato irrevocabile
senza rappresentanza per lo svolgimento presso il distributore competente delle
attività di gestione della connessione dei punti di prelievo, richiedendo fin d’ora
l’espletamento di quanto necessario all’attivazione dei punti di prelievo, fermo
restando che il Cliente sarà titolare di ogni rapporto giuridico con il distributore
competente, inerente la connessione alla rete dei propri siti ed impianti.
8.3 Eventuali richieste di esecuzione di prestazioni relative a servizi inerenti la
connessione dei siti alla rete elettrica, di cui alla delibera n. ARG/elt 198/11
e ss.mm.ii, dovranno essere inoltrate al distributore competente tramite LE
o soggetto da questi individuato, che opererà in qualità di mandatario; il Cliente
sarà tenuto al pagamento degli importi di competenza del distributore previsti
per le singole prestazioni riportate nell’Allegato C della delibera n. ARG/elt 199/11
e ss.mm.ii. al Fornitore, per ciascuna richiesta inoltrata al distributore competente,
un corrispettivo di importo pari al contributo in quota fissa previsto dall’art. 11
dell’allegato A della Delibera dell’AEEGSI n. 156/07, come di volta in volta
aggiornato/modificato dalla normativa vigente. A titolo esemplificativo ma non
esaustivo rientrano tra le prestazioni indicate le seguenti: disattivazione
della fornitura su richiesta del Cliente Finale, voltura, subentro, variazione di potenza
di un sito già attivo. Tale mandato è a titolo gratuito, fatta salva la corresponsione
da parte del Cliente al Fornitore degli importi necessari per l’esecuzione del
mandato e per l’adempimento delle obbligazioni che a tal fine il Fornitore avrà
contratte in proprio nome. Il Fornitore accetta il suddetto mandato attraverso
l’esecuzione delle attività che si rendano necessarie presso il distributore per
l’attivazione dei punti di prelievo.
8.4 L’incarico cesserà alla data di cessazione per qualsiasi causa del Contratto.
I corrispettivi dovuti al Fornitore per il servizio di trasporto, comprensivi delle
componenti A, UC ed MCT previste dalla delibera n. ARG/elt 199/11 e ss.mm.ii.,
corrispondenti alla opzione tariffaria fissata dal distributore ed applicata in
relazione a ciascun sito, saranno posti interamente a carico del Cliente.
8.5 Saranno posti a carico del Cliente tutti i corrispettivi per il servizio di dispacciamento
previsti dalle delibere dell’AEEGSI n. 111/06 e n. ARG/elt 107/09 e ss.mm.ii.
ed applicati anche alle perdite di energia elettrica sulle reti di distribuzione,
come definite dalla stessa AEEGSI, nonché ogni eventuale altro onere e/o
costo accessorio per il mercato nella misura stabilita dall’AEEGSI ed ogni
ulteriore corrispettivo che dovesse essere in futuro introdotto da Terna, ovvero
da altre Autorità competenti in materia. Il Fornitore si riserva di fatturare un
corrispettivo forfettario non superiore al sette percento del prezzo medio mensile
di fornitura, applicato ai consumi di energia prelevata, comprensivi delle perdite
di rete, in relazione agli sbilanciamenti, di cui alla delibera AEEGSI 111/06, che
si verificano sul sito del Cliente. Il Cliente esonera il Fornitore da ogni responsabilità
relativa ai servizi di trasporto e dispacciamento, essendo ben consapevole
di poter esercitare eventuali diritti derivanti da tali contratti, esclusivamente nei
confronti del distributore e/o del gestore della rete competente.
9.MISURAZIONE
Il Distributore competente è l’unico responsabile della misura dell’energia elettrica
e della potenza, motivo per il quale il Cliente potrà far valere ogni eccezione e/o
pretesa inerente la misura, solo nei confronti del Distributore Locale.
10. FATTURAZIONE E PAGAMENTI
10.1 La periodicità di fatturazione per la fornitura di energia elettrica è mensile o
bimestrale; il Fornitore emetterà, nel corso dei mesi successivi a quelli di fornitura,
una fattura sulla base delle informazioni ricevute dal Distributore Locale competente
e/o sula base di autoletture valide Cliente.
10.2 Qualora tali informazioni non siano disponibili in tempi compatibili con la regolare
fatturazione, il Fornitore emetterà fatture di acconto che saranno conguagliate
dopo ricevimento dei dati da parte del Distributore Locale.
10.3 Il Fornitore addebiterà o accrediterà gli importi relativi ad eventuali conguagli anche
negli anni successivi al termine della fornitura, derivanti da comunicazioni
successive del Distributore Locale competente.
10.4 In alternativa alla fattura cartacea il Fornitore potrà inviare al Cliente le fatture in
formato elettronico all’indirizzo e-mail indicato dal Cliente, in questo caso il Cliente
avrà l’onere di stampare la fattura trasmessa.
10.5 Il Cliente s’impegna ad effettuare i pagamenti di quanto fatturato entro i termini
previsti e nel rispetto delle modalità riportate nell’allegato CE. Il pagamento non
può essere differito o ridotto neanche in caso di contestazione, né può essere
oggetto di compensazione.
10.6 Qualora la modalità di pagamento preveda l’attivazione della procedura SDD
(Sepa Direct Debit), il modulo relativo deve essere regolarmente compilato e
sottoscritto dal Cliente ed inviato, al più tardi, entro cinque giorni dall’ultima
data disponibile per l’attivazione della fornitura, così come specificato nella Richiesta
di Fornitura, in caso contrario il Fornitore emetterà fattura con modalità di pagamento
bonifico bancario che dovrà essere pagata con valuta fissa per il beneficiario.
Entro 30 giorni dalla data di ricezione del modulo SDD, compilato e firmato, il
Fornitore provvederà ad adeguare la modalità di pagamento.
10.7 In caso di ritardato pagamento (anche parziale) di qualsiasi importo dovuto ad LE,
dal giorno successivo alla scadenza del termine previsto per il pagamento
decorreranno a carico del Cliente interessi di mora. Per i Clienti non Domestici, gli
interessi moratori saranno calcolati al tasso BCE tempo per tempo vigente
aumentato di 7 (sette) punti percentuali, così come previsto dal D.Lgs. n.231/2002.
Per quanto concerne i Clienti Domestici gli interessi moratori saranno calcolati
al tasso BCE tempo per tempo vigente aumentato di 3,5 (tre virgola cinque) punti
percentuali, fatto comunque salvo il diritto di LE al risarcimento del maggior danno.
LE si riserva di addebitare in fattura gli eventuali interessi di cui sopra.
10.8 Nel caso di attivazione della cessione del credito gli interessi moratori saranno quelli
previsti dall’Istituto cui verrà ceduto il credito.
10.9 Ai sensi della Delibera AEEGSI ARG/elt 04/08 e ss.mm.ii., il Fornitore, in caso di
morosità del Cliente, può richiedere all’impresa distributrice la sospensione della
fornitura. Nel caso di Clienti Finali connessi in bassa tensione, qualora siano dotati
di misuratore elettronico, prima della sospensione della fornitura verrà effettuata
una riduzione della potenza ad un livello pari al 15% della potenza disponibile e,
decorsi 15 giorni da tale riduzione, in caso persista lo stato di morosità, verrà
effettuata la sospensione della fornitura. Tutto ciò premesso, a fronte di un mancato
pagamento anche di una sola fattura, il Fornitore si riserva il diritto, previa messa
in mora del Cliente, in accordo alla sopra citata normativa, di richiedere all’impresa
distributrice la sospensione della fornitura ed inviare diffida legale.
10.11 Fatto salvo quanto premesso, il corrispettivo di sospensione ed eventuale
riattivazione della fornitura nel limite dell’ammontare previsto dall’Autorità sarà a
carico del Cliente.
11. GARANZIE E/O DEPOSITO CAUZIONALE
11.1 ll Cliente è tenuto a rilasciare, su richiesta del Fornitore, prima dell’inizio della
somministrazione una fideiussione bancaria di importo previsto pari a 3 mensilità
medie, quale garanzia dell’esatto, puntuale ed integrale adempimento di tutte le
obbligazioni derivanti dal presente Contratto, la suddetta dovrà avere validità
per un periodo non inferiore alla scadenza naturale del Contratto aumentata
di 90 giorni e dovrà prevedere il pagamento a prima richiesta scritta,
entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della richiesta tramite raccomandata a/r,
senza l’osservanza di particolari formalità né previa costituzione in mora o
escussione del Cliente con rinuncia a qualsiasi sollevabile rivalsa dal Cliente
circa il rapporto principale garantito. In alternativa il Cliente dovrà versare
un deposito cauzionale di un importo pari a quanto stabilito nella Delibera
AEEGSI n. 200/99 e n. 156/07 e ss.mm.ii.. Il deposito cauzionale verrà
restituito al termine delle obbligazioni contrattuali maggiorato degli interessi legali.
11.2 In caso di mancato pagamento prolungato per più di 15 (quindici) giorni anche di
una sola fattura, il Fornitore si riserva il diritto di escutere la fideiussione o incamerare
il deposito cauzionale eventualmente versato, nonché di risolvere il Contratto ex
art. 1456 c.c. dandone comunicazione al Cliente almeno 5 giorni prima della
cessazione della fornitura di energia da parte del Fornitore.
11.3 Qualora l’importo venga incamerato in tutto o in parte dal Fornitore, il Cliente è
tenuto a ricostituire la fideiussione o il deposito per l’intero ammontare entro 15 gg
dalla comunicazione.
11.4 In caso di mancata o invalida costituzione o mancata ricostituzione della fideiussione
o deposito è facoltà del Fornitore risolvere di diritto il presente Contratto ai sensi
dell’art. 1456 C.C. fatto salvo in ogni caso il diritto del Fornitore al risarcimento dei
danni.
11.5 Su richiesta di LE il Cliente si obbliga ad adeguare l‘importo del deposito cauzionale
in caso di irregolarità nell’uso del Servizio, ritardi nei pagamenti e/o aumento nei
consumi di energia elettrica, ferma l’applicazione di ogni altro rimedio previsto
dal presente Contratto e dalla legge. In caso di mancato adeguamento dell‘importo
del deposito cauzionale entro 15 (quindici) giorni dalla richiesta di LE, LE si riserva
il diritto di addebitare al Cliente, nella prima fattura utile, l’ammontare corrispondente
all’adeguamento richiesto.
11.6 All’atto della cessazione dell’efficacia del Contratto, per qualsivoglia causa, e a
seguito del totale versamento da parte del Cliente di tutte le somme dovute a LE
e a terzi in base al presente Contratto, LE restituirà al Cliente le somme
eventualmente versate a titolo di deposito cauzionale oltre agli interessi sulle stesse
maturati, che saranno calcolati sulla base del tasso di interesse legale.
11.7Prima di procedere alla restituzione delle indicate somme LE potrà comunque
rivalersi su di esse per il soddisfacimento di ogni sua pretesa creditoria o risarcitoria
nei confronti del Cliente.
12. SOSPENSIONE DEL SERVIZIO
12.1 Qualora, dopo la sottoscrizione del presente Contratto, intervengano provvedimenti
documentabili di pubbliche Autorità che rendano al Fornitore, in tutto o in parte,
impossibile l’adempimento degli obblighi posti a suo carico, LE ne darà tempestiva
comunicazione al Cliente a mezzo raccomandata A/R.
12.2 Ci si riferisce in particolare a cause di forza maggiore, ad eventuali disposizioni
emanate da parte degli Organi competenti che possano limitare in tutto o in parte il
Fornitore al rispetto di tutto o di parte del presente Contratto.
12.3 In tal caso, le Parti s’impegnano fin d’ora a rinegoziare, secondo buona fede e
correttezza, le clausole del presente Contratto al fine di assicurare la prosecuzione
del rapporto contrattuale sul presupposto di un equo contemperamento dei
rispettivi interessi.
La rinegoziazione dovrà essere conclusa entro 30 gg. dalla ricezione della richiesta
effettuata dalla parte interessata. In caso di esito negativo della trattativa il presente
Contratto s’intenderà definitivamente risolto e cesserà di produrre effetti a
decorrere dal primo giorno del mese successivo alla scadenza del termine fissato
per la conclusione della rinegoziazione stessa.
12.4 Costituiscono giusta causa di sospensione della fornitura le cause di Forza
Maggiore.
12.5 Con “Forza Maggiore” s’intende qualsiasi evento o circostanza non prevista né
prevedibile che occorra al di fuori del ragionevole controllo di una persona che
agisca ed abbia agito diligentemente e in buona fede con l’intenzione di adempiere
ai propri obblighi contrattuali e che tale persona non sia in grado di contrastare,
pur agendo ed avendo agito con ragionevolezza e prudenza. A titolo esemplificativo,
le cause di Forza Maggiore includono guerre, atti di terrorismo, calamità naturali,
terremoti, alluvioni, fulmini, scioperi e serrate, difetti o interruzioni della trasmissione
dovuti ai gestori delle Reti.
12.6 Le cause di Forza Maggiore non danno luogo al risarcimento del danno né alla
risoluzione del Contratto qualora una Parte si trovi nell’impossibilità di adempiere
alla totalità o a parte delle obbligazioni assunte ai sensi del presente Contratto
(escluso l’obbligo di corrispondere i pagamenti alla scadenza).
12.7 La Parte coinvolta è tenuta senza indugio ad informare con lettera raccomandata
A/R l’altra Parte riguardo l’entità e la durata della propria impossibilità ad adempiere
ai propri obblighi contrattuali, nonché a provvedere, impiegando tutti i ragionevoli
mezzi tecnici e finanziari a disposizione, al ripristino delle condizioni necessarie
per l’esecuzione del presente Contratto. Così agendo, la Parte coinvolta sarà
sollevata da qualsiasi responsabilità derivante dal mancato adempimento ai propri
obblighi nel periodo in cui l’evento di Forza Maggiore permane in essere, fino ad un
massimo di 30 giorni.
12.8Qualora l’obbligo di consegnare o accettare energia elettrica sia stato sospeso
per una causa di Forza Maggiore non dovrà essere effettuata alcuna ulteriore
consegna. Nessun pagamento dovrà essere corrisposto per l’energia elettrica non
consegnata.
12.9 In caso di morosità del Cliente, LE potrà attivare la procedura di sospensione della
fornitura stabilita dalla Delibera AEEGSI ARG/elt 04/08 e ss.mm.ii. che ad oggi
prevede:
a) il termine che intercorre tra la scadenza di pagamento indicata nei documenti di
fatturazione e l’attivazione delle procedure previste in caso di morosità del Cliente
non sarà inferiore a 10 (dieci) giorni;
b) per richiedere la sospensione della fornitura non potranno decorrere meno di 15
(quindici) giorni solari dall’invio della raccomandata per la costituzione in mora al
Cliente Finale o, in alternativa, 10 (dieci) giorni solari dal ricevimento, da parte di LE,
della ricevuta di avenuta consegna al Cliente della comunicazione di costituzione in
mora trasmessa tramite Posta Elettronica Certificata;
c) nel caso in cui LE non sia in grado di documentare la data di invio della suddetta
comunicazione non potranno decorrere meno di 20 (venti) giorni solari dalla data
di emissione della costituzione in mora decorsi i quali LE richiederà la sospensione
della fornitura;
d) LE potrà richiedere all’impresa distributrice, in caso di morosità del Cliente, la
sospensione della fornitura per morosità, qualora sia decorso un termine comunque
non inferiore a 3 (tre) giorni lavorativi dalla scadenza del termine di pagamento di cui
alla lettera b)
12.10Il Cliente potrà comunicare l’avvenuto pagamento a LE mediante fax al numero
02.33407748 o ad altro numero che LE dovesse indicare per la ricezione di tale
comunicazione.
12.11In caso di mancato rispetto della regolazione in materia di costituzione in mora e
sospensione della fornitura, il Cliente ha diritto ad un indennizzo automatico pari a
quanto stabilito dalla Delibera AEEGSI ARG/elt 04/08 e ss.mm.ii
12.12 Nel caso di Clienti Finali connessi in bassa tensione, qualora siano dotati di misuratore
elettronico, prima della sospensione della fornitura verrà effettuata una riduzione
della potenza ad un livello pari al 15% della potenza disponibile e, decorsi
15 (quindici) giorni da tale riduzione, in caso persista lo stato di morosità, verrà
effettuata la sospensione della fornitura.
12.13 LE, in caso di sospensione per morosità, può richiedere al Cliente il pagamento
degli oneri relativi alle procedure di sospensione e riattivazione della fornitura, nel
limite del costo sostenuto per tali operazioni. Resta in ogni caso inteso che
la riattivazione del Servizio rimarrà subordinata all’integrale pagamento delle fatture
già emesse da parte di LE e già scadute e dei suddetti costi per la sospensione e
la riattivazione oltre ad eventuali spese di sollecito e recupero del credito.
12.14LE avrà altresì il diritto di sospendere anche senza preavviso o, a seconda del caso,
di non dare avvio al Servizio, previa comunicazione al Cliente, nei seguenti casi:
• mancata ricezione o integrazione della garanzia di cui all’art. 11;
• accertata appropriazione fraudolenta del bene, ovvero di utilizzo degli impianti
in modo non conforme al Contratto, senza che ciò comporti in alcun modo un suo
inadempimento al Contratto e salva in ogni caso ogni altra forma di tutela prevista
dalla legge e il diritto al risarcimento del danno.
13. CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA
13.1 Ai sensi dell’art. 1456 c.c. è facoltà del Fornitore risolvere, su semplice dichiarazione,
il presente Contratto nei seguenti casi:
a) inizio di un’azione, di un procedimento per la messa in liquidazione o di una
procedura concorsuale che interessi il Cliente;
b) modifica delle condizioni patrimoniali del Cliente tali da porre in pericolo il
conseguimento delle controprestazioni dovute al Fornitore.
13.2 Inoltre è facoltà del Fornitore risolvere, su semplice dichiarazione, il presente
Contratto qualora vi sia inadempimento del Cliente all’obbligo del pagamento
protrattosi per oltre 15 (quindici) giorni dalla scadenza della fattura come previsto
dall’articolo 10.
13.3 I termini di preavviso di cui al punto 13.2 decorrono a partire dal primo giorno del
primo mese successivo a quello di ricevimento della comunicazione di recesso da
parte del Fornitore.
13.4 Nel caso in cui il Cliente Finale, che abbia anche uno solo dei siti connessi in media
tensione, cambi Fornitore prima della scadenza del termine contrattuale ovvero
nel caso di risoluzione del Contratto ai sensi dell’articolo 13 delle CG di fornitura,
Libera Energia avrà comunque diritto al risarcimento di una somma, per ogni
mese di Contratto non onorato, pari ad € 10 per ogni MWh non rifornito, calcolato
sul consumo annuo stimato.
14. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ - OBBLIGHI DI LIMITARE GLI EVENTUALI
DANNI
14.1 La fornitura è erogata con continuità e può essere interrotta temporaneamente, in
tutto o in parte, per cause di oggettivo pericolo, per ragioni di servizio, quali
manutenzione, riparazione dei guasti della rete elettrica di trasmissione e
distribuzione, ampliamento, miglioramento o avanzamento tecnologico degli
impianti stessi, e per motivi di sicurezza del sistema elettrico.
14.2 Tali interruzioni, nonché le interruzioni o limitazioni della fornitura dovute a
cause accidentali, a causa di forza maggiore o comunque non imputabili al
Fornitore non comporteranno alcun indennizzo o risarcimento né potranno
costituire motivo di risoluzione del Contratto.
14.3 Gli interventi riguardanti guasti ed emergenze rimangono comunque di esclusiva
responsabilità del Distributore Locale al quale il Cliente dovrà rivolgersi utilizzando i
canali di comunicazione da quest’ultimo predisposti.
14.4 LE non sarà inoltre ritenuta responsabile per eventuali ritardi e/o errori di misura e/o
di fatturazione da parte del Trasportatore o del Distributore Locale in esecuzione di
servizi di trasporto e di distribuzione.
15. IMPIANTI ED USO IMPROPRIO DEL SERVIZIO
15.1È vietato al Cliente qualsiasi uso del Servizio in difformità dalle previsioni del
Contratto o delle leggi e dei regolamenti, ovvero qualsiasi uso del Servizio che possa
produrre danni o turbative a LE o a terzi, o violi comunque leggi o regolamenti.
Sono altresì vietati al Cliente la rivendita o cessione dell’energia elettrica fornita ai
sensi del presente Contratto, il prelievo di energia elettrica al di fuori del/i Sito/i.
15.2 LE si riserva il diritto di effettuare, a sua discrezione, controlli presso gli impianti del
Cliente al fine di accertare l’uso dell’energia elettrica fornita.
15.3Il Cliente sarà inoltre responsabile di qualsiasi uso improprio o fraudolento del
Servizio, anche ai sensi del precedente art. 15.1, e si obbliga a manlevare e tenere
LE indenne da ogni conseguenza negativa, pretesa, azione, eccezione, o
procedimento che dovesse essere fatto valere da terzi nei confronti di LE in
connessione con il Servizio, fermo il diritto di LE di sospendere, in qualsiasi
momento e senza preavviso, l’erogazione del Servizio, qualora ritenga che detto
uso improprio produca o possa produrre danni o turbative a LE e/o a terzi o violi
comunque leggi o regolamenti, salva in ogni caso ogni altra forma di tutela prevista
dalla legge ed il diritto al risarcimento dei danni.
16. RISERVATEZZA E PUBBLICITA’
16.1 Le Parti manterranno riservate e confidenziali le informazioni di natura tecnica,
commerciale o industriale delle quali siano, comunque, venuti a conoscenza
in ragione del presente Contratto. Le Parti si impegnano altresì a non divulgare tali
informazioni a soggetti terzi, sia durante la vigenza del Contratto che per i
successivi cinque anni. LE potrà comunque citare il Cliente, l’area merceologica e
l’area territoriale in cui esso opera nella propria pubblicità o, comunque, a
fini promozionali. Parimenti il Cliente potrà rendere noto a terzi che le loro forniture
sono assicurate da LE, mantenendo però riser vati i par ticolari tecnici, economici
e commerciali.
17. RECLAMI ED INDENNIZZI
17.1 Ogni reclamo del Cliente relativo al Contratto e/o alla fornitura del Servizio potrà
essere inviato a LE senza oneri aggiuntivi, per telefono, per iscritto o a mezzo fax
utilizzando l’apposito modulo disponibile sul sito www.liberaenergia.it. LE procederà
all’esame dei reclami secondo quanto ivi indicato, nel rispetto di quanto previsto
dalla Deliberazione ARG/com 164/08, nonché della normativa di volta in volta
applicabile.
17.2 LE corrisponderà al Cliente ogni indennizzo dovuto ai sensi della normativa di volta
in volta applicabile a causa di mancato rispetto della qualità dei servizi di vendita
di energia elettrica, ai sensi della Deliberazione ARG/com 164/08 nei limiti della sua
applicabilità.
17.3 LE è tenuta altresì a pagare al Cliente i rimborsi che il Distributore Locale abbia
pagato alla stessa LE per l’eventuale mancato rispetto da parte del Distributore
Locale di livelli specifici di qualità commerciale ai sensi del TIQE (Allegato A Delibera
198/11) .
17.4In ogni caso, il pagamento del rimborso ricevuto dal Distributore Locale e/o il
pagamento di ogni altro indennizzo non implica di per sé un inadempimento di LE
al Contratto, né un riconoscimento di responsabilità da parte di LE in merito alle
cause del mancato rispetto dei livelli specifici di qualità commerciale.
17.5 LE potrà accreditare al Cliente eventuali rimborsi attraverso detrazione dall’importo
addebitato nella prima fatturazione utile.
18. COMUNICAZIONE TRA LE PARTI
18.1 Il Cliente è tenuto a comunicare al Fornitore, entro 15 (quindici) giorni dal suo
verificarsi, tramite raccomandata A/R, ogni variazione circa fatti, stati e qualità che
intervengano successivamente alla sottoscrizione del presente Contratto e tali da
modificare i dati identificativi del soggetto.
18.2 In caso di variazione della ragione sociale (anche qualora dovuta, a mero titolo
esemplificativo, ad eventi quale fusione tra società, cessione di ramo d’azienda,
ecc.), il Cliente è tenuto a darne comunicazione al Fornitore entro 5 (giorni) giorni.
In caso di mancata tempestiva comunicazione, il Fornitore avrà diritto a richiedere il
risarcimento dei danni connessi alla mancata suddetta comunicazione.
18.3 Salvo diverso o espresso accordo, ogni comunicazione fra le Parti inerente al
presente Contratto per la quale non sia stata pattuita una forma specifica,
s’intenderà validamente effettuata se inviata per iscritto e trasmessa anche a
mezzo fax/e o mail presso gli indirizzi di seguito indicati e in tal caso farà fede di
avvenuta ricezione il relativo rapporto di trasmissione.
18.4 Tutte le comunicazioni tra le Parti, ivi inclusi i reclami, le richieste, le segnalazioni per
difetti di funzionamento nell’erogazione e nella fruizione del Servizio, dovranno
avvenire nei modi e forme indicati nel Contratto. Gli indirizzi per qualsivoglia
comunicazione a LE - salvo successive comunicazioni di modifica - sono i
seguenti: a) se mediante il servizio postale: via Marostica, 1 - 20146 Milano;
b) se a mezzo fax al numero 02.33407748 - attivo 24 ore su 24. LE mette
inoltre a disposizione del Cliente un apposito Servizio Clienti (Call Center) che
potrà essere contattato al numero 02.33405001 o al diverso numero indicato
sul sito internet www.liberaenergia.it, e che sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle
9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 per fornire al Cliente informazioni di natura
tecnica e/o commerciale ovvero per inoltrare le richieste di assistenza relative
al Servizio.
18.5 In caso di voltura il Cliente dovrà compilare il modulo di voltura allegato al presente
Contratto. Potrà inoltre inviare copia del certificato di residenza agli indirizzi illustrati
nel precedente art. 18.4.
19. CESSIONE DEL CONTRATTO
19.1 Il Cliente non può cedere il Contratto, senza il previo consenso scritto di LE.
19.2 LE ha il diritto di cedere o di trasferire il Contratto con tutti i suoi diritti ed obblighi,
per intero o in parte, tramite semplice comunicazione al Cliente, che accetta sin
d’ora. In tal caso, ed in deroga a quanto previsto dall’art. 1408 del Codice Civile, LE
sarà esonerata da ogni responsabilità nei confronti del Cliente per l’esecuzione del
Contratto dalla data di comunicazione della cessione del Contratto da parte di LE.
19.3Il Cliente autorizza LE a cedere il credito derivante o comunque connesso
dall’esecuzione del presente Contratto, tramite semplice comunicazione al Cliente,
che accetta sin da ora. Il Cliente autorizza LE a comunicare al cessionario le
informazioni contrattuali ed i dati necessari alla gestione del credito.
19.4La cessione del Contratto e del credito ad opera di LE non potrà in alcun caso
comportare una diminuzione della tutela dei diritti del Cliente.
20.REGISTRAZIONE
Il Contratto è soggetto a registrazione soltanto in caso d’uso ed a tassa fissa
che sarà a carico della parte che con il proprio comportamento renda necessaria la
registrazione.
21. CONTORVERSIE E FORO COMPETENTE
21.1 Qualunque controversia nascente dal Contratto (a titolo esemplificativo, e
non esaustivo, dalla sua validità, efficacia, interpretazione, esecuzione, risoluzione,
rescissione) sarà devoluta:
21.2 ove il Cliente sia un “cliente domestico” ai sensi della normativa vigente, al giudice
del luogo di residenza o di domicilio del Cliente;
21.3 ove il Cliente sia un “cliente non domestico”, all’esclusiva competenza del Tribunale
di Milano.
22. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
22.1 Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/03 si informa che i dati di base sono acquisiti
presso le imprese distributrici ai sensi ai sensi della Deliberazione 157/07 che
prevede che i venditori di energia elettrica e di gas naturale possano avere accesso
a tali dati per formulare offerte commerciali e gestire contratti di fornitura. Si
rammenta che:
• tali dati non possono essere utilizzati per contatti telefonici o telematici nè per
promozioni relative ad altri prodotti e non possono essere comunicati a terzi;
• l’interessato può opporsi all’utilizzo dei dati in questione comunicando la propria
intenzione all’impresa distributrice, che in tal caso non potrà comunicare i dati ai
venditori o al venditore stesso all’indirizzo sotto riportato.
Nel caso in cui il Contratto di Fornitura non venga stipulato, i dati vengono cancellati
entro 6 (sei mesi) dalla data in cui sono stati acquisiti e comunque non oltre il 31
dicembre di ogni anno.
22.2I dati personali raccolti in occasione della stipula del Contratto e nel corso della
sua vigenza sono trattati allo scopo di adempiere agli obblighi contrattuali, fiscali
e di legge. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma l’eventuale rifiuto di fornire i dati
può impedire la stipula del Contratto o la sua esecuzione. Il trattamento riguarda,
qualora applicabile, anche il dato relativo al “bonus sociale energia elettrica”
per consentire le detrazioni previste dalla disciplina normativa. I dati sono conservati
su supporto informatico e cartaceo e vi hanno accesso i dipendenti del Titolare,
che allo scopo sono stati incaricati del trattamento. I dati sono comunicati all’Agente
di riferimento, indicato nella Richiesta di Fornitura e LE si riserva la facoltà di
trasmetterli a società di recupero crediti per gli adempimenti inerenti la gestione del
Contratto. Ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 196/03, l’interessato ha diritto ad avere
conferma dell’esistenza di dati che lo riguardano, di rettificarli o aggiornarli, di
cancellarli e di opporsi all’invio di proposte commerciali. Per l’esercizio di tali diritti,
può rivolgersi a Luca Giorgini presso la sede del Titolare. Titolare dei trattamenti
è LE, via Marostica, 1 20146 Milano. LE si riserva la facoltà di nominare i
fornitori di servizi in outsourcing responsabili del trattamento. L’elenco aggiornato
è disponibile presso il Titolare. Con la sottoscrizione delle Condizioni Generali, il
Cliente acconsente al trattamento dei dati in questione, in particolare alla
comunicazione dei dati all’Agente di riferimento per la gestione del Contratto.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
108 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content