close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI OTTAVIANO - Gazzetta Amministrativa

embedDownload
COPIA COMUNE DI OTTAVIANO
Città di Pace Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 81 del 28 luglio 2014 Oggetto: Bilancio di previsione 2014 e Bilancio pluriennale 2014/2016 – Approvazione. L’anno duemilaquattordici il giorno 28 del mese di luglio , alle ore 20,40 ed in prosieguo, nella sala delle adunanze del Comune si è riunito il Consiglio Comunale, convocato con avvisi spediti nei modi e termini di legge, in sessione straordinaria ed in seduta di prima convocazione. I componenti l’Assemblea sono presenti in numero di 14 compreso il Sindaco, come segue : P A P A 1. Luca Capasso ‐ Sindaco X 10. Giorgio Marigliano X 2. Carmela Aliperti X 11. Andrea Nocerino X 3. Francesca Ambrosio X 12. Felice Picariello X 4. Raffaele Annunziata X 13. Elena Picariello X 5. Rosa Maria Autorino X 14. Emanuele Ragosta X 6. Vincenzo Caldarelli X 15. Vincenzo Ranieri X 7. Olimpia Cozzolino X 16. Giuseppe Ruotolo X 8. Ferdinando Federico X 17. Biagio Simonetti X 9. Paolo Iovino X Presiede l’Assemblea il Prof. Biagio Simonetti, quale Presidente eletto. Partecipa altresì alla seduta il Segretario generale, Dott.ssa Filomena Zamboli. 1/8
COPIA Capo 9 – Bilancio di previsione 2014 e Bilancio pluriennale 2014/2016 ‐ Approvazione Alle ore 22,05 riprendono i lavori del Consiglio. Il Segretario generale dott.ssa Filomena Zamboli procede con l’appello nominale dal quale risulta la presenza di 14 Consiglieri, compreso il Sindaco, assenti i Consiglieri : Aliperti, Ambrosio ed Elena Picariello. Il prof. Simonetti introduce l’argomento posto al Capo IX dell’ordine del giorno. Interviene il Sindaco per ringraziare l’Assessore alle Finanze dott.ssa Virginia Nappo per il lavoro svolto al fine di redigere il primo Bilancio di questa amministrazione. L’Avv. Capasso mette in evidenza che si è cercando di salvaguardare, nel rispetto delle indicazioni contenute nelle linee di programma, le fasce deboli attraverso anche la diminuzione di alcune imposte. Dette riduzioni si sono potute realizzare grazie all’introito dei fondi recuperati attraverso il conferimento delle frazioni differenziate dei rifiuti cittadini e dai risparmi che si concretizzeranno con l’affidamento della nuova gara settennale per la gestione dell’igiene urbana che, nonostante sia stata aggiudicata con un importo di 300.000 € inferiore alla precedente, comprende anche alcuni servizi che per il passato venivano appaltati singolarmente con aggravio di spesa per le casse comunali. Sempre il Sindaco, anticipa che gli emendamenti presentati dalla Minoranza, in un numero complessivo pari a 8, (si vedano gli allegati da 1 a 8), non saranno accolti per le motivazioni che gli Assessori, tutti presenti in aula, chiariranno a seguire e ciascuno per le proprie competenze. Seguono gli interventi : del Consigliere Andrea Nocerino, del Consigliere Felice Picariello, del Consigliere Vincenzo Ranieri, dell’Assessore Aniello Saviano, e del Consigliere Emanuele Ragosta che, tra le altre, anticipa il voto negativo alla approvazione del Bilancio 2014. Interviene a replicare il Consigliere Giorgio Marigliano e a seguire prendono la parola il Consigliere Ferdinando Federico, Felice Picariello e tutti gli Assessori competenti nelle materie interessate dagli emendamenti al Bilancio 2014 presentati dalla Minoranza. Alle 23.11 esce dall’aula il Presidente del Consiglio comunale Prof. Biagio Simonetti e la Presidenza è assunta dal Vice Presidente Olimpia Cozzolino. Ora i presenti sono 13. Per meglio identificare i singoli interventi si rimanda alla ripresa stenografica che si unisce come allegato B). 2/8
COPIA Alle ore 23.26 rientra in aula il Presidente Simonetti e riassume il ruolo, i presenti sono 14. Nessun altro tra i Consiglieri chiede di intervenire e quindi il Presidente del Consiglio comunale, sottopone a votazione i singoli emendamenti: Emendamento 1 ‐ Verde Urbano Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 1 Emendamento 2‐ Pari Opportunità Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 2 Emendamento 3 – Manutenzione scuole elementari Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 3 3/8
COPIA Emendamento 4 – Manutenzione scuole medie Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 4 Emendamento 5 – Fornitura gratuita libri ed effetti scolastici Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 5 Emendamento 6 – Interventi a favore dell’infanzia Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 6 Emendamento 7 – Sovvenzioni madri nubili Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta 4/8
COPIA Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 7 Emendamento 8 – Servizio gratuito WiFi Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Contrari 10 Delibera Respingere l’emendamento n. 8 I lavori consiliari proseguono con la votazione del Bilancio di Previsione 2014 e del Bilancio pluriennale 2014/2016 così come contenuto nella proposta di deliberazione n.85 presentata al Consiglio dal responsabile del Settore Finanziario dott. Andrea Euterpio in data 24 luglio 2014 e che è unita come allegato A) per farne parte integrale e sostanziale. Il Consiglio comunale Con voto palese espresso per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 10 Contrari 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Delibera Approvare il bilancio di previsione 2014 con annessi quadri generali e riassuntivi e risultati differenziali; Approvare di bilancio pluriennale triennio 2014/2016 con annessi quadri generali riassuntivi e risultati differenziali ; Dare atto che il bilancio è stato redatto rispettando gli equilibri finanziari ed i principi contabili di cui al D.Lgs 267/2000; Prendere atto delle previsioni di competenza e di cassa del patto di stabilità disciplinato dal decreto del Ministero Economia e Finanze 41930/2013; Approvare in uno tutti gli atti allegati alla sopra menzionata proposta 85/2014 così come riportati in elenco. 5/8
COPIA 1) Bilancio annuale 2014 2) Bilancio pluriennale 2014/2016 3) Delibera di Giunta Comunale n°89 del 17/07/2014 oggetto “ Relazione Previsionale e Programmatica 2014/2016, schema di bilancio di previsione 2014 e pluriennale 2014/2016 “ 4) Parere dell’Organo di revisione contabile; 5) Risultanze del rendiconto 2013 approvato con delibera del Consiglio Comunale n° 38 del 29/04/2014 precisando che il rendiconto è in visione presso l’ufficio ragioneria del Comune; 6) Prospetti dimostrativi patto di stabilita; 7) Copia delibera approvazione del rendiconto 2013 del Consorzio Cimitero Ottaviano ‐ San Giuseppe Vesuviano; 8) Estratto dei risultati economici del Consorzio CISS. Si prosegue con la votazione in merito alla esecutività del presente atto. Il Consiglio comunale Con votazione palese, resa per alzata di mano Presenti 14 Favorevoli 10 Contrari 4 ‐ Nocerino, Annunziata, Autorino e Ragosta Delibera CONFERIRE alla presente deliberazione, ai sensi dell’art. 134 comma 4 del D. Lgs. 267/2000 immediata esecutività. 6/8
COPIA 7/8
COPIA Il presente verbale viene sottoscritto come segue : Il Presidente Il Segretario generale F.to Simonetti F.to Zamboli RELATA DI PUBBLICAZIONE Si attesta che la presente deliberazione, ex art. 124, comma 1 Decreto Legislativo 267/2000, è stata affissa all’Albo Pretorio Comunale contrassegnata con il n. 1465 dal 31/07/2014 e per la durata di quindici giorni consecutivi. L’incaricato Il Responsabile del Settore AA.GG. F.to Avino F.to Ranieri CERTIFICATO DI ESECUTIVITA’ La presente deliberazione è stata dichiarata divenuta esecutiva il 28 luglio 2014 Essendo trascorso il decimo giorno dalla pubblicazione all’Albo pretorio; 9 Essendo stata dichiarata immediatamente eseguibile, da parte dell’Organo collegiale deliberante, con voto espresso dall’unanimità ovvero dalla maggioranza dei suoi componenti. Il Responsabile del Settore AA.GG. F.to Ranieri Ottaviano lì 31/07/2014 TRASMISSIONE AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMPETENTE ALL’ATTUAZIONE Copia della su estesa deliberazione viene, in data odierna, inserita nella raccolta informatica degli atti affinché il Responsabile delle procedure ne prenda visione e ne estragga copia. Il Dipendente addetto Ottaviano lì 31/07/2014 F.to Avino 8/8
COMUNE DI OTTAVIANO
Città di Pace
Provincia di Napoli
PROPOSTA
DI
DELIBERA
OGGEfTO:Bilanclo di prevlelone 2Ol4 e bilancio pluriennale 2Ol4l2OL6
Decreto legislativo 267 del
-
l8
agosto 2r)(,0 - Arr. 49
Pare
Parere
Ottaviano
ll Responsabile del
lì
Parere
Parere
Ottaviano lì
ll Dirigente Area
Premesso che
l'articolo 151 del TUEL 267 12000, prevede che gli enti locali deliberano entro
il 31 dicembre il bilancio di previsione per l'anno successivo, osservando i
principi di unità, annualità, universalilà ed integrità, veridicità, pareggio
Iinanziario e pubblicità;
Rilevato che: - ai sensi degli articoli l7O e 17l del richiamato testo unico enti
locali, aI bilancio annuale di previsione devono essere allegati una relazione
previsionale e progrzunmatica e un bilancio pluriennale di competenza, di
durata pari a quella della regione di appartenenza e comunque non inferiore
a tre anni; - ai sensi dell'articolo 174 del medesimo testo unico, lo schema di
bilancio annuale di previsione, la relazione previsionale e programmatica e 1o
schema di bilancio pluriennale sono predisposti dall'organo esecutivo e da
questo presentati all'organo consiliare unitamente agli allegati ed alla
relazione dell'organo di revisione, entro il termine stabilito dal regolamento di
contabilità;
Intern
stato disposto il rinvio del termine d
Visto
il
Decreto del Ministero degli
.29104 l2ol4 con
ptovazione
il
quale
del bilancio
è
di
previsione 2Ol4 al 3l I 07 l2ol4
Considerato che con delibera di Giunta Comunale n' 89 del 17 lO7 12014 è
stato approvato la relazione previsionale e programmatica e lo schema di
bilancio di previsione 2Ol4 e pluriennale 2Ol4l2016;
DINAIUICA DELLE RISORSE
Entrate tributarle
Per i tributi, le imposte, le tariffe comunali sono stati predisposti da parte
della Giunta Comunale, le proposte di delibere da sottoporre al Consiglio
relativi alle tariffe e alle aliquote. E' stato approvato, preventivamente, il
regolamento della nuova imposta, IUC (imposta unica comunale), nelle sue
tre varianti: IMU, TASI, e TARI.
In relazione alllMu è da chiarire che la previsione contenuta nel bilancio è
calibrata sul 10,60 per mille per gli immobili diversi dall'abitazione
principale, tenendo conto delle entrate previste, anche in considerazione
delle attività poste in essere nel 2013'
Per la TASI, Tassa servizi indivisibili, è prevista un'entrata di I milione di
euro, con un aliquota del 2,3 per mille, applicabile solo per le abitazioni
principali in quanto la norma prevede che la somma dell'lmu e Tasi non può
iup.ràr. it 10,6 per mille. Per i pensionati sociale al minimo è prevista
l'aliquota al l%
Per la TARI, è prevista la copertura integrale dei costi. Cosi come indicato
nella deliberazione della tassa, il costo complessivo è di 4.369'000,00.
vengono confermate per I'anno 2Ol4 le aliquote e gli scaglioni di reddito
deilàddizionale comunale aII'IRPEF stabiliti nell'anno 2013' I1 gettito
dell'entrata si assesta sui 571.0O0,00 di euro'
Trasferimenti correntl dello Stato
Il Comune di Ottaviano, come gli altri enti locali, ha subito negli ultimi anni
una lunga serie di tagli ai trasferimenti statali, comunque denominati, che
halno determinato un fondo sempre più limitato. In bilancio è stata
prevista, sulla base delle comunicazione del Dipartimento della Finanza
Locale la somma di euro 1.890.000,00 per il Fonoo di solidarietà comunale.
Proventl per violazioni al codice della strada.
[,e entrate ordinarie per violazioni aI codice della strada, da sanzioni
amministrative, ammontano ad euro 400.000,00, con devoluzione del 50%
agli interventi previsti dall'art. 208 del codice della strada
Deliberazioni tariffarie
La Giunta comunale per una parte ha deliberato (per la parte di sua
competenza) diritti e tariffe, mentre per l'altra parte si è fatto riferimento alle
deliberazioni degli anni precedenti. Il Consiglio Comunale con delibere
propedeutiche al Bilancio ha approvato le tariffe sulla TASI /TARI
SPESE
Risorse unane
La spesa per il personale (per il solo intervento 0l) è di € 3.204.500,00. La
spesa per l'Irap ammonta ad una previsione di circa 188.500,00 mila euro.
Al bilancio di previsione annuale per il 2Ol4 è allegata la programmazione
triennale del fabbisogno del personale 2014-2016
I1 Comune di Ottaviano ha rispettato, nell'anno 2013, Ie disposizioni sulla
riduzione della spesa del personale in relazione al corrispondente ammontare
2013. La spesa di personale, così come definita nella deliberazione n.
27 l2Ùl l della Corte dei conti, è inferiore al S0 per cento della spesa
corrente. Il principio della riduzione tendenziale della spesa di personale è
rispettato nel rendiconto di gestione 2013.
Ciclo integrato rifiuti.
l,a spesa complessiva, per il servizio sul ciclo integrato dei rifruti, è stata
quantificata, per l'anno 2014 di € 4.369.000,00.
NeIIa deliberazione della frssazione delle tariffe e aliquote della IUC sono
indicate le varie componenti del costo del servizio.
Indebltamento
La quota capitale, per i mutui in ammortamento, ammonta per il 2014, a €
256.000,00. La spesa per gli interessi passivi si attesta in euro 60.600,00
il contenziogo e dcbiti fuori bilancio.
La spesa che lEnte sostiene, annualmente, per la difesa innanzi ai vari
Spese per
organi della Giurisdizione ammonta a 70.00O,00 mila. La spesa prevista per
la copertura di debiti fuori bilancio (di cui alle lett. a) - e), di cui all,art, l94
del TUEL) ammonta, invece, a 244.600,00 mila euro di cui 85.000,00
frr,anziatr con avanzo di amministrazione
Operazione ia linanza derivata
La legge per l'anno 2008 (L: n. 244 del 24 dicembre 2OO7) ha previsto una
serie di disposizioni - articolo 1, commi 381 - 384 Norme per limitare i rischi
degli strumenti finanziari sottoscritti dagli enti territoriali - che prevedono,
tra l'altro, che: la regione o l'ente locale sottoscrittore degli strumenti
frnasrziari di cui al comma 381 deve attestare espressamente di aver preso
piena conoscenza dei rischi e delle caratteristiche dei medesimi,
evidenziando in apposita nota allegata al bilancio gli oneri e gli impegni
finanziari derivanti da tali attività. Il Comune di Ottaviano non ha stipulato
nessun contratto di finanza derivata, di cui alla norma.
Altre spese correnti.
Il totale delle spese correnti ammonta ad € 13.299.506
Lo stanziamento per il Fondo di Riserva ammonta a € 55.735,07
Piano triennale delle opere pubbllche .
I1 Piano Triennale delle Opere Pubbtiche, così come previsto dalla normativa
vigente, è stato approvato con atto della Giunta Comunale n. 52 del
20 I 05l2Ol4 e pubblicato per 60 giorni allAlbo Pretorio.
Veridicità e compatlbllità
Ai sensi e per gli effetti dell art. 153, comma 4 del TUEL, viste le deliberazioni
in cui sono state approvate le imposte, tariffe e contribuzioni e sulla base
della previsione Imu, con aliquota per gli altri immobili nella misura
massima, con la Tasi al 2,3 per mille per le abitazioni principali e che Io
schema di bilancio annuale e gli altri documenti contabili allo stesso allegati
sono stati redatti tenendo conto delle disposizioni vigenti in materia di
frnanz.a locale si formula parere favorevole sulla verifica della veridicità delle
previsioni di entrata e sulla compatibilità delle previsioni di spesa avanzate
dai vari servizi e iscritte nello schema di bilancio annuale e pluriennale
Richiamate:
- la delibera della Giunta Comunale n" 52 del 2OlOsl2Ol4' con la quale è
stato adottato il programma triennale dei lavori pubblici 2ol4 12016 e
l'elenco annuale per il 2Ol4;
- la delibera del Consiglio Comunale adottata in data odierna e
precedentemente al presente atto, con la quale è stato approvato il
programma triennale dei lavori pubblici 201412016 e annuale 2014;
- la delibera di Consiglio Comunale adottata in data odierna e
precedentemente al presente atto, con la quale è stato approvato il
iegolamento per l'applicazione delltmposta unica comunale (lUC)
- la delibera di Consiglio Comunale adottata in data odierna e
precedentemente al presente atto, con la quale sono state approvate le
aliquote e Ie tariffe della TASI anno 2014
-.la delibera di Consiglio Comunale adottata in data odierna e precedentemente al
presente atto, con la quale sono state approvato le tariffe dclla TARI anno 2Ol4;
I
- la delibera di Consiglio Comunale adottata in data odierna e precedentemente al
presente atto, con la quale sono state confermate per l'anno 2Ol4 le aliquote e gli
scaglioni di reddito dellhddizionale comunale IRPEF vigenti nell'anno 2013;
- la delibera del Giunta Comunale n" 79 del l5lo7 l2OL4 con la quale sono stati
confermati per l'anno 2Ol4 gli importi dei diritti
di istruttoria relativi ai
procedimenti gestiti dal SUAP applicati nell'anno 2013;
- la delibera del Giunta Comunale n' 80 del l5lo7 12014 con la quale sono stati
determinati per l'anno 2Ol4 gli importi dei diritti di segreteria Uffrci demografici;
- Delibera di Giunta Comunale n 81 del 15 I 07 l2ol4, con la quale è stato
determinato il tasso di copertura per l'anno 2OI4 der costi di gestione della
refezione scolastica, come servizio a domanda individuale;
- Delibera di Giunta Comunale n'82 del lSlOZl2Ol4 con la quale sono stati
determinati per l'anno 2014 i Diritti di segreteria per il rilascio dei titoli abilitativi
e certificazioni/attestazioni in materia urbanistica/ edilizia
- Delibera n" 83 del 15l07 l2Ol4 con la quale è stata determinata la destinazione
di una quota dei proventi da sanzioni per violazioni al codice della strada per
l'anno 2Ol4;
- Delibera della Giunta Comunale n" 85 del l5l}7 l2Ùl4 con la quale è stata
approvata la programmazione triennale del fabbisogno di personale 2Ol412016 e
annuale 20 14;
- Delibera di Giunta Comunale n'88 del l5lo7 l2ol4 la quale è stato
determinato il tasso di copertura dei costi di gestione del palazz*tto dello sport,
campo sportivo e campetti polivalenti per l'anno 2014;
- La Comunicazione del Responsabile del servizio tecnico prot 553 del
17 l07 l2Ol4 relativamente aI piano delle alienazioni e vaJoizzazione Immobiliari
(P.A.V.I.) ex art 58 del D.L. 25l06l2OO8 n'112 e alltndividuazione e verihca della
quantità e qualità di arre e fabbricati da destinare a residenze, attività produttive,
terziario;
- Visto I articolo 1 comma 169, della legge 27 l1212006, n'296 che dispone che in
caso di mancata approvazione delle tariffe e delle aliquote relative ai tributi
comunali entro il termine fissato da norme statali per Ia deliberazione del bilancio
di previsione, le stesse si intendono confermate di anno in anno. Restano
pertanto confermate per l'anno 2Ol4 le aliquote e le tariffe dei seguenti tributi:
a)
IMU
b)
Imposta sulla pubblicita e diritti sulle pubbliche affissione (Delibera
Giunta Comunale n. 34 del $loal2OO8);
c)
Canone occupazione suolo pubblico, imposta sulla pubblicità e diritti
pubbliche affissioni (Delibera Giunta Comunale 33 del 03/0a/2008);
Rilevato che il rendiconto della gestione relativo all'esercizio hnanziario 2013 è
stato approvato con delibera del Consiglio Comunale n"38 del 29 l04 l2Ol4 e che
I'Ente non è in condizioni strutturalmente deficitarie ai sensi dell'art.242 del D.
Lgs. n.267 120O0 e che l'avanzn d'amministrazione risultante è stato applicato al
bilancio di previsione 2Ol4 per f importo di Euro 245.057,82.
Visto I'articolo 3, comma 56, della L. 24 dicembre 2OO7 , n. 244 e successive
modificazioni che stabilisce quanto segue: "Con il regolamento di cui
all'articolo 89 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n, 267, sono fissati, in
conformità a quanto stabilito dalle disposizioni vigenti, i limiti, i criteri e
le
modalità per I'affidamento di incarichi di collaboiazione autono-r,
applicano a tÌ-rtte le tipologie di prestazioni. La violazione delle disposizioni
"t. "i
regolamentari richiamate costituisce illecito disciplinare e dàtermina
responsabilità erariale. Per l'anno 2ol4 non sonò previsti spese per
affidamenti di incarichi di collaborazione studio e cànsulenza, nonché
incarichi di Co.Co.Co
vista la delibera di Giunta comunale n"90 del rs/or l2or4 ad
"razionalizzazione spese art 6 e 9 D.L. Z8I2OlO"
oggetro
Visto il parere favorevole del Collegio dei revisori dei Conti
considerato che il bilancio è stato redatto rispettando gli equilibri finanzran
di cui al D.Lgs 267 12000 e che lo stesso è regàlare dal puntà di vista tecnico
contabile come da parere allegato si trasmette per l,appiovazione
Il responsabile
Dott. Andrea
L'AS§ESSORE AL BILITJTCIO
Vista ala relazione del responsabile del servizio finanziario
Vista la relazione del Collegio dei revisori dei conti
PROPOIYE
DI DELIBERARE
1) di approvare i1 bilancio di previsione 2Ol4 con annessi quadri generali e
riassuntivi e risultati differenziali;
2) Di approvare di bilancio pluriennale triennio 2014 12016 con annessi
quadri generali riassuntivi e risultati differenziali.
3) Di dare atto che il bilancio è stato redatlo rispettando gli equilibri
finanziari ed i principi contabili di cui al D.Lgs 267 I2OOO;
5) Di prendere atto delle previsioni di competenza e di cassa del patto di
stabilità disciplinato dal decreto del Ministero Economia e hinarrr"
4t93Ol2013
6) Di approvare in uno tutti gli atti allegati alla presente proposta e sotto
riportati in elenco.
LAssessore al Bilancio
Élt7o.'v;'s,+#W"
Allegati:
1)
Il bilancio annuale 2014
2) I1 bilancio pluriennale 2Ol4 l2016
3) La delibera di Giunta Comunale n'89 del 17 l07 l2ol4 oggetto " Relazione
Previsionale e Programmatica 2Ol4/2016 e schema di bilancio di previsione
2Ol4 e pluriennale 2OI412016"
4) Il parere dell'Organo di revisione contabile;
5) Le risultanze del rendiconto 2013 approvato con delibera del Consiglio
Comunale n' 38 del 29 lo4l2ol4 precisando che il rendiconto è in visione
presso l'ufficio ragioneria del Comune;
6) prospetti dimostrativi patto di stabilita
7) copia della delibera del Consorzio cimitero Ottaviano san Giuseppe di
approvazione del rendiconto 2013
8) Estratto dei risultati economici del Consorzio CISS
IJJ
z
o
?
si
-
\f
F
oo
a C\
lU o
N
o- o
-
-
-
I
Ez
OE
ì*
E.g
IIJ
=o
9
6È
o
='=
É,
I
t,
É,
.I
o
o
I
z
J
I
m
IJJ
U'
IJJ
D
-
l-
o
CL
l<.__a_
O\'
O
O
O
tà
\t
o
§t
o
N
o
ff<
Al_
1Ét-:Lu
z. ?,
(),
6_
5ur
ulF
ÉÉ.
o-<
-o.
o
9
o
z
J
dl
o
z
3^È
F
F
o
E'
z,>'.
lrJ
zl
o;
o
=
o
ti3
. ÉrEE i i
c eà93 . s
e
O
O
O
.z
I
t
5
N
o
F^
6g
Gol
ut 0,
o9
Y<F
uJ<
6É
ifr
>;
UJ
É.o-
lr.1
6É.
eÉ
o
z
J
o
o
z
F
F
o
E
uJ
z
l
=
o
o
;
òo
o
O
o
O
O
Ets
t
5
N
IN^
;
og
(r
E'I
uJo
olL
Y<F
uJ<
6r
4=
>i
llJ
r,
oÉ
-F
eÉ
o
z
J
trl
9
Ée
o
z
F
F
o
E
UJ
z
f
=
o
o
§f
;
a
C)
O
a
EJ
E
t
5
c{
o
N^
og
É. 6t
uJO
otL
'F
2s
oÈ
2fr
[rJ
É.-I'u
o-
-F
oÉ.
es
o
z
-J
m
I
o
z
F
F
o
E
Ì!
zf,
=
o
o
I
l.r)
O
O
O
O
;
C)
"e
ti
;
!i
5
N
o
o-g
É6
lll o
o9
ts
uJk
id
d
dè'.r
dd<;
<É,
(J1-
-el
a;
É.-
olu
_F
oÉ
eÉ
o
z
J
o
5i*
?* ' !
3ro8
o
z
F
F
o
uJ
zf
=
o
o
P''E
..t
\o
O
a
O
O
O
;
5
5i
I
t
5
N
o
F^
69
Ér,,
lll o
o9
Ts
sE
otr
a=
>:
r,
oÉ.
lrJ
I
_F
eÉ
o
z
Jo
o
z
F
F
o
E
UJ
z
f
=
o
o
35
c\.
O
o
(J
E
EJ
e
I
.:
t
5
§t
p,
IN^
:
:
og
Es)
IJJ
olLO
T<
qi
z. tv
oÈ
,2fr
[rJ
É.-L!
o_F
OÉ.
eÉ
o
z
-J
o
!4
Li-
o
z
É
F
F
o
E
IJJ
z
l
=
o
o
9:
à
E
6
@
cl
O
O
O
O
E
9
EJ
e
t
5
N
o
N^
6g
tt d,
LO
o9
Ys
urk
.,l
(JF
Àz
=lu
UJ
N,
_F
:
oÉ.
eÉ
o
z
J
E
z
o
'E
UJ
z
l
=
o
o
.à
o4
94
2 Zà "
o
F
F
E
'1É
9
6
<<xr!:ÉoEFU
-4s
!
o\
a
a
a
E
Ei
;
B
t
5
N
o
N^
6g
É. 6,
;
UJO
o9
Ys
nJk
6r
AG
lrJ
É.o- !!
aÉ.
eÉ
o
z
J
o
o
z
s
F
F
o
uJ
zf,
=
o
o
1
i
O
O
C)
O
O
;
ai
È
;
I
3
t
5
§t
o
N^
og
É. dt
ul
0,
olL
Y<
urk
;
6r
aa
>;
r,
oÉ
lrJ
-F
eÉ
o
z
J
(n
I
ò
3
J
6
o
z
é
F
F
o
E
UJ
z
f
=
o
o
O
cf
C)
;
(J
§
t
5
N
o
il^
og
E
E'I
ulo
o9
T<
si
6r
efr
llJ
É.o-
!u
-F
aÉ.
:l
o
o-
z
J
!o
I
5g
" "6
r 5Ed
dB
E .àÉ
o
z
s
F
F
o
E
IJJ
zf
=
o
o
E:
E
;
t
5
c{
IN^
6g
(rE"
ul 0)
O:L
Y<
23
otr
efr
trJ
É.-l'!
À
-F
oÉ.
eÉ
o
z
J
(D
4
Er
:.!
i
o
z
F
F
o
Ì,
UJ
z
D
=
o
o
dEE
oo6o
H
FO
l-
O
o
cl
c)
B
t
5
N
o
og
Éo,
IJJ
O
@9
Ts
sE
9F
a=
>i
r;
aÉ.
LU
\i,,
o
À
z
J
o
o
z
F
F
o
E
UJ
zJ
=
o
o
e
-2
2E
E
4 À
s tÉ
8
tf
o
O
c)
a
E
Eà
B
t
>":
5
N
o
6g
É. d,
llJ o
olL
T<
nJk
z,n
otr
-e=
>i
r,
oE
LrJ
_F
eÉ
o,
z
J
o
o
z
F
F
o
UJ
z
f,
=
o
o
du "> '
lf)
O
()
O
CJ
ti
t
3:
E
N
o
N^
6g
É, dt
lIJ
o9O
1s
uJk
<É.
(JF
4G
UJ
ff;
-F
oÉ.
eÉ
o
z
J
E
t
ie
edd
o
z
À
F
F
o
llJ
z
f,
E
o
o
4e
<
NE<
E
..
_.
I
Ei
ò
;i
ì
§
E
N
IN^
69
É. d,
ljJ
O
U' lL
Y<
uJk
6"-2=
>ì
uJ
É.-
o!u
_F
oÉ.
eÉ
o
z
J
dl
o
z
!e
F
F
o
E'
IJJ
zl
=
o
o
I
tr-
o
cf
cf
O
E
E':
é5
I
t
o
N
o
N
o
É,
Hs
uJ=
'o
urQ
zJ
II
lrr
>F
uÉ
É<
o-o6
o
o
z
Jo
E
o
z
F
F
o
E
IJJ
zf,
=
o
(.)
nà
;
f-
o
o
O
Lf
É
6;
E
;
$
o
o{
o
N
66'
lYa
TU Y'
tL
,s
a8
2)
IJJ
=
É.w
ÀF
=É,-,.
1)
ooo
z
J
o
I
E
!ì
{
o
e à9
z
F
F
é
o
E
'"6
uJ
z
f
E
o
(-)
ià
o\
o
O
O
9
cf
q
E
Ì
i
"z
EJ
ò
I
t
E
N
o
N
66'
*=
iì
ot
frE
;s
=
.l
9)
uJ=
rH
6E
oo.
o
z
J
o
T'
<!rr.tÈ
oxoJ
o
§e99
z
o*d
=
l"I"E":"
F
F
o
E
UJ
zf
=
o
(J
.i
4É
oi
<oN
r
o-i!
!ì
)
fl
()
C)
C)
;
Cf,
E
:
E
1
t
5
§{
o
N
6A
ils,
i=
frb
,s
YA
=(J
9)
uJ=
Eu
(LF
=É.
LI<
ooo
z
-J
6
c
o
I
F
e
z
-É
F-
o
Ì,
ut
zl
=
o
o
-=
e-oiÉ
!
F
c\
o
c)
O
O
;
'l
..1
è
:
\l
5
N
o
66
*=
:ì
E)
àfl
UJv
,É
a8
9=
IJJ
=
É. tt
o-tr
6{
ooz
o
J
(D
I
to
o
z
EO
F
F
o
!
uJ
zl
=
o
C)
E
UNts
E
:
c!
O
O
O
;
C:)
E
;
;
;i;
\l
5
§l
o
I
N^
(..:r
0,
H3
frs
;s
YO
=()
9)
LIJ
=
Eu
ILF
a{
o0O
z
J
o
.B
É-
o
-:<
z
ÈF
F
o
lrJ
z
l
E
o
o
6H
<ÀtsÈ
È
o'lFla,z
,Y)
(\l
o
c)
cf
cf
;
E
;
;
EJ
t
5
N
IN^
99
iiì E
3,2
,s
i
YO
=o
9)
uJ=
Éw
ÈF
I
a{
oo.
:
o
z
J
6
zo
s
c
F
F
o
Ì,
IIJ
z
l
=
o
(J
p<
5
-f
C{
o
O
O
O
É
E
1
\l
é
5
9
N^
clo
|V=
GT
;
TU Y'
3'L
;s
=o
9)
llJ =
É.w
ILF
o-{
oÀ
o
z
J
o
E
é.
2
o
z
à
F
F
P
I
e
o
9È1
E
!
44
a
4&
a
IJJ
zf
=
o
o
q>
,iE
<ÀHo
P
\--L
t.r)
c!
o
a
O
o
E
;
;
t
o
(\{
o
N^
CI
G'
É=
uJ !i,
frb
,s
:
03
2)
llJ =
É.u
TLF
6{
i
..
ì
I
ooo
z
Jo
e
zo
F
F
o
!t
LrJ
z
l
=
o
o
I
É
\o
C!
o
C)
c)
C)
EJ
!t
5
Òt
IN^
1
(Jo
*=
iiì d,
frs
;s
1
aa
9)
IJJ
=
trH
a{
oo.
o
z
J
to
o
z
F
F
o
z,
lrJ
zf
=
o
o
I
§.-
C{
O
o
()
ì
:'
.i;;
;
;
,t:9
i
I
t
5
N
o
N^
c,
.v=
0,
ilP
frb
,s
I
Y
=o.tt
2)
llJ=
E
u.r
ÀF
6*
ooo
z
J
6
l5
o
z
F
F
o
Ì,
uJ
z
f
=
o
o
ù<
ac
@
c!
o
o
O
O
;
EJ
1
t
5
o{
o
: :
N^
:
oo
s3
#E
;s
I
68
9)
IJJ
=
rH
.:
=É.
l) .a
ooo
z
J
trl
E
z
Ht
o
z
F
F
o
E
lrJ
zf
=
o
o
EÀ3":
265g
p
o
oNi:
ii
O
o
o
(-
;
ti
!
à
I
t
5
6t
o
N
66'
e=
iiì o,
a*9,
UJ-
,É
YO
=o
9=
LlJ
=
É.w
(LF
6E
ooo
z
Jo
o
z
E
o
lt
É
7
i
,:
§tÈg!ÈqÈÈÈirq
eSeEÈeÈÈeetsee
^!
?É! Eiii:>i{
òAEù6!id-
5À
tÒ
F
F
o
E'
uJ
z
f
=
o
o
.:
3
o
ro
O
cJ
c)
C:)
E
E':
6=
è
1
1
'l
ì
<
É
t
5
N
o
N^
oo
*=
ile,
frb
;s
YO
=o
9=
IJJ
É. =
tr
o.tr
=É
Lr<
oÈ
o
z
J
dl
d
Ed
z
o
z
F
F
o
Ìt
IJJ
zf
=
o
o
;E
556
6od
44ts
ts
60
a
rr)
O
c)
O
O
2
Ei
a=
E
t
5
N
o
N^
(Jo
.v=
fis,
3rL
,s
YO
=o
9)
LlJ
(E =
u.t
ÈF
6t
oo.
o
z
J
o
E
5
o
z
F
F
o
t
IJJ
zf
=
o
o
3
=g
rt"l
o
c)
O
(:)
E
9ìi
I
E
t
;
3:
n
5
N
o
N^
o9
r.rJ !i,
3,L
,s
'l
YU,
=o
9)
lu=
rH
6*
ooo
z
J
m
I
o
z
s
F
F
È
o
!i*
z,
'È I à
lU
z
f
=
o
o
<F
5
Èo
ro
O
c)
(J
c)
;
I
(
E:
B
;
;
!t
E
N
o
N^
oo
n=
ù s',
3,L
,s
I
é?,
9)
uJ=
rH
ìì
6E
ooo
z
Jo
g
a
i
o
E
z
!
"
F
F
o
f
IJJ
zf
=
o
o
Et
I
ic-
;
t{)
a
o
o
èi
6
I
t
E
(\l
o
N
9g
ilP
frL
,s
YO
=o
9)
llJ =
rH
6E
oo.
o
z
J
E
a
'd_
o
z
i È
F
F
o
!,
UJ
z
f
=
o
o
e!
: E8
.É
ilH
Ò
1
to
O
o
O
;
C)
E
5B
$
o
C{
9
N^
oo
.v=
lU
Y'
frL
;s
YO
=()
9)
l=
IE r.u
ÈF
6*
ooo
z
J
c0
A
8-E
o
z
=4,:
F
F
o
!,
uJ
z
l
=
o
o
\o
ro
O
(f
o
2
E':
6=
.,l
:
t
o
§t
IN^
(Jo
^', =Y'
lU
3,L
tUs
;
YA
^o
2)
l,lJ
=
É u.r
ÀF
o*
goo
z
J
o
I
o
z
8"ài5
S
F
F
o
?t
ITJ
zl
=
o
o
ÈÈÈÈÈiÈ
,!
c\
r.r)
O
o
c)
C)
a
Ed
§
5
N
IN^
(J0,
trÉ
3,b
;s
.:
YA
=o
9=
1!=
E
(LFu.r
9
6*
ooo
z
J
6
l4
t8
o
z
F
F
o
Ì,
lrJ
zl
=
o
o
I
e
EÈ
1
ò
tl
E
òl
o
N^
(Jo
tra
I,U Y'
3rL
;s
Ya
=o
9)
LIJ
=
É.u
TLF
I
6{
oÀ
o
z
-J
o
o
z
F
F
o
E
UJ
z
l
=
o
o
É ;i
F
o\
to
O
c)
c)
c)
;
e
B
t
§:
5
(\t
o
N^
(Jq,
È,=
ii'i 6,
à3
l.lJ v
,s
.i
YO
=o
9)
llJ =
E
(LFu.r
6{
o(L
o
z
J
o
fi È
o
z
F
F
o
!,
t!
z
f
=
o
o
tÉ
O
o
o
;
O
E,
EJ
I
;
It
5
(\a
o
N^
9g
fiP
ffié
{
;s
zi
I
;;Ò;Ò;
ets
9)
IIJ =
Err
ÀF
;-; -; ;
6E
ooo
z
J
dì
o
z
F
F
o
E
IJJ
z
f
=
o
o
§
a
s
O
c)
c)
O
uJ
o
UJ
o-
o
E'
uJ
J
J
IIJ
o
uJ
J
É,
UJ
z
o
o
o
o
IJJ
-J-
À-l-
EÉ
ÉÉ.
É.
:8
Rur
^utru
.9
.!oOo(,
o
IJJ
IU
z
9
o
llJ
É.
o.
o
o
o
z
È
!c0
o
z
!ì
o<<Èca
F
F
cdctsF<
o
!,
lrJ
z
f
E
o
o
I
É
6d
e8
3È
c!
.{.
O
()
O
\c:
\
I
T
uJ
o
uJ
È
o
uJ
J
J
uJ
o
uJ
J
É.
uJ
ztU^
og
9B
5s
J
o-
uJ
É.
tE
a2
N
t-l,l
oÉ.
:EX
i
al
u3;
,lual,O-
"r
2o
Io
uJ
É.
o-
o
Io
z
J
o
9
o
z
a
F
F
o
uJ
z
f
=
o
o
X?s
e
Ei
È
Fr)
-{-
O
O
O
O
LrJ
o
uJ
o-
o
uJ
J
J
uJ
o
u.t
J
É.
uJ
z
u9
l'ì
E,
63
J
o-
uJ
É.
\f=
E2
N
I.IJ
oÉ.
.E
';o
5o
o
LIJ
uJU)
.
IJJ
2à
IL
UJ
É.
0-
o
Io
5
z
J
m
I
B
o
z
s
F
F
o
E
5
UJ
z
l
=
o
o
"3CgÉ
6ì
e
=f
.<f
o
o
O
O
UJ
o
lrJ
o-
o
uJ
J
J
llJ
o
uJ
J
É.
IJJ
zttl
^
og
al E,
Xo
611
J
oIJJ
É.
É:-
oz
N
-F
I.IJ
oÉ.
.EÉ
';ì o
Éo
o
uo
,uJ
LlJ
r,r
O-
2u,
9
o
=
É.
uJ
o-
o
Io
z
Jtr
o
z
F
F
o
E
uJ
zf
=
o
o
a
I
E
t,
=f
o
c)
o
c)
uJ
o
IJJ
o.
t,
uJ
J
J
uJ
o
uJ
J
É,
IIJ
is
o
ai
zuJ
3
OUJ
trì J
òs
rlFOE*
tr;
=,
F
56
N(J
.92
N-
';i lu
YO
quJ
fià
uJ
Ioz
UJ
É.
o-
6
Io
x
I
z
Jo
o
z
t:5
F
F
8
a
o
é.
lrJ
zf
=
o
(J
E5E
a
E
É
3
È
'E
gd
È
\o
.ir
c)
Cf
O
IJJ
o
uJ
o-
o
lrJ
J
J
UJ
o
IIJ
J
É,
uJ^
70)
6R
o
(9
.!9
o
J
-ur
uJ+
trÉ
r<d
5o
§ro
OF
NÉ
'e3
3z
Y,
w9,
z:
oa
o
=
É.
UJ
iL
6
I
o
z
z
-J
6
o
z
2
F6
À
z
F
F
a
E
i
o
!!
I*
tu!
IJJ
z
f
=
o
o
é
e
ù6
5
5
9,
[\
s
o
O
O
O
uJ
o
uJ
o-
.tt
ul
J
J
ul
o
uJ
J
É.
uJ^
zg
uÉ
,l.a
o
o
J
F
l.IJ
w)
trÈ
r<oEo
c{o
oF
EU
:EX
8z
ry,
ur I?
zf
oa
-o
=
É,
uJ
o-
6
o
o
5
z
d
J
a
B
e
o
z
F
F
o
E'
IJJ
z
f
E
o
o
I
1-)
.d *
\.t
q"
8
ì
5
eg
I
<.
UJ
o
ul
o-
at,
ul
J
UJ
o
UJ
J
É
uJ^
29,
UÉ
o9
o
o
J
F
lJJ
;É
!c<E
5o
NO
oF
NÉ
gE
3z
t,
r-u !?
2:
oa
L
uJ
É,
o-
6
o
o
z
I
trt
o
z
E
F
F
o
!,
UJ
z
J
=
o
o
À
0\
<f,
o
o
c)
C)
UJ
o
IJJ
o.
o
lrJ
J
J
UJ
o
uI
J
É.
IJJ
zIJJ E
oi
oo
.4
ltJ
x.É.
jo-
Eà
IJJ
;
É.6
É.
ro
EO
H=
oÉ,
.Ea
olU
bo.
,3H
tul
tu
Z
o(t)
9
o
IJJ
É.
o.
o
9
o
E
z
J
6
6
Z
4
i
o
z
g
e
ì
F
F
à
o
E
Ié
uJ
z
f
E
o
o
,ì
P
Ei"
COMUNE diOTTAVIANO
RISULTATI DIFFERENZIALI
RISULT,\TI DIEEERENZIAIÌ
NOTE SUGLI EQUILIBRI
A) Equiliblro econohlco f1nan21ar1o
Entrate tiÈoIo
14.735.148,63
La dlffe.enza
df
è finanziaÈa
con:
L76.351,82
r) ouoÈe dl onerl di ulbantzzazione
r3.299.506,4s
EnErate correnE.t destlnaÈe
a spese d'lnvestinento
capitale
anm.
2l
Hutul per debM fuorl bllanclo
1.357.000,00
to dei
256.000,00
Drffelenza r
1r 6.
Equillbrro finale
Entrate fj.nali (av. + Tit. 1-II-III-IV)
Spese flna1r (disav. + Tit. I-II)
35',7
3) Avanzo dl ailmlnlstla2i.one
116.35',1
a2-
'l) Àfrenazione di patlitronio per flnan2lanento
crebiri fuorl bllancio dl parrè corrente
r8.629.9rr,05
18.523.911,05
5) Ulrlj.zzo del plusvalore rèalizzato
con
I'a.lienazione di benr paÈrioon.Lall (L.350/03)
saLdo netro da Inpiegare
r06.000,00
5) Altre enErale destinaie a spese coErentl
conÈrlbuÈl a valere sul fondo
nazlonale ordlnarlo p€r gl1 lnvestirenti
1l Quota de1
8)
9)
oTTAVTANO,
r1
IL
24 /O'7
U!1l12zo del plusvalore rea.Lizzèto con
I'aliena2lone di b€ni patllnonialj. (L.311/04)
ALrre entrate urlÌizzate per il rimborso
deLla quola captÈale cli Dutui e presliri
/20L4
SEGRETARIO
IL
RESPONSABILE DEL
ZIO
EINANZ IA.RIO
c00050
,82
COMUNE di OTTAVIANO
QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO
ENTRÀTE
Titolo I - EnÈrate Tributarie
12.60r.000,
00
Titol.o II - Entrate delryanri da contributi
tlasferirenti corlenti deÌlo Stato, delLa
regj.one e d.l altli enti pubbÌici anche in
rappoEto aII I eserci zro d! funzioni
delega!e dalla legione
Titol.o III - Entlate Extlatlibuta!ie
Titolo IV -
Spese
tltolo lI -
correntl
Spese
13.299.505,45
ln conlo capltale
5.224 -4OA,60
829.6{8,63
1.305.500,00
EntraÈe derivanti da alienazioni
da tlasfeliDentj, di capitale e cl
Eiscossione cli crecliti
Totale enrra!e flnalt
3.548.704,
50
18.384.853,23
Titolo v - Entrate derlvantl cla
accenstoni d1 prestltl
T-tto.Lo
Titolo I -
VI - EntEate
cla
TotaIe sPese finaIl
Titolo III -
Spese
18.523.911,05
per rinborso di
2.255.000,00
P!es!iti
Tltolo IV -
selvizi per
Spese
per servizi per
2.020.000,00
lotale
Avanzo
dl annldlslra2lone
TOIA.LE COIPLESSIVO ENARATE
22 .1 99 . 911, , A5
245.451 ,82
22.199.9t1,05
22.199.9rr,05
TOTAI,E COMPLESSIVO SPESE
,---Y
0CI0 061
ALLEGATO
CERTIFICAZIONE DEI PARAMETRI OBIET-TIVI PER I COMUNI
AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DELLA CONDIZIONE DI ENTE
STRUTTURALMENTE DEFICITARIO
(di cui rl decreto ministcriale del l8 febbraio 2013)
EEEEEEEEEE
COMUNE di OTTAVIANO
PROVINCIA DI NAPOLI
Àpprovazione rendiconto delL'esercrzio
dellbèra n.
80 del 30/0{/2013
20
r2
Paranetrl da considelare
per I'rndlvlduazione
delle condi2ion.i
st!utÈu!almente
deficita!ie
1. Valore negaÈivo del Eisultato contabi.Le di gestione superiore rn
terninr di valore assol,uto al 5l rispetEo alle ènÈraÈe correntl
(a ta]l flni aI lisuLtato contàbj.l.e st aggiunge L'avanzo cli
aministrazlone uEill22ato per Ie spese di investiDento);
2.
\o
500r0
dei residui. attivi dr nuova fomazione provenientl dalla
gestione dr conpeEenza e relallvi ai llioli I e III. con I'esclusione clelle rl3orse a tltolo di fondo speEirEenta.Ie di Eiequilibrio
dl cui all'articolo 2 deÌ decreto ]egislaEivo n. 23 de1 2011 o dl
volu.De
fondo di soÌidarielà di cul all'artlcolo 1, coNna 380 della ]egge
21 dicenbre 2Ol2 n. 228, supèrlorl aI 421 rlspetto ai valolj. di
accellanenÈo delle entrate dei nedesini titoti I e III esclus! gli
accerramenlr clellè predette risorse a tltolo dj, fondo spe!lmentale
di riequil.j.brio o di fondo di solidarierà;
3.
(1)
50020
s
deÌ resi.duj. atliv! provenlentl dalla gestione dei
resrdui attivi e clt cu1 aI titolo I e a.L tttolo III superiole al
65q, ad èsclusi.one eventua.Li residui cla risorse a tltolo di tondo
spelinentale di liequiliblro di cui all'arttcolo 2 dè1. decleto
Anìnontare
leqislatj.vo n. 23 o cli fondo di solidalietà cli cul all'art.Lcolo I
coltlrna 380 della legge 24 dlcehbre 2Ol2 t.224, rapportata agli
accertamenti deLla gesllone dl conpetenza delle entrate de1
medesinl tito.Li 1e III ad esclussrone deglr acceltanentr delle
pledette lrsolse a trEolo dl fondo sperinentale di riequillbrj,o
o
cli londo di solidalletà;
500 30
NO
4. volùne dei residui passivi compl.essrvi provenienEi dal tirolo I
sup€lrole al '10 per cenÈo degli lmpegni del..La oedesioa spesa
50040
s
5. Esisrenza di plocedLnenÈi di esècuzloné forzata superiore allo 0,5
pe! cenÈo delle 3pese correnÈI, anche se non hanno prodotto
vincoli a seguito deLLe disiposizioni cli cul all'artlcolo 159 d€l
5
6. volune conplessivo
de.L.te spese
di
personaLe a varro
0050
NO
tj.lolo
Eapportaro al vo.tune conplessivo delLe eniraÈe coirentl desuribill
clar tiroli I, II, e III supéElore al 40t pe! i comuni inlelroli a
5.000 ab., supèrlore aI 39t per t comuni da 5.000 a 29.999 ab. e
superlore aI 38t per r conunr oltre f 29.999 abrÈanEi; tale valore
è calcolalo aI netÈo dei contributj. regional.r nonchè dr alÈri énti
pubbllci finalizzati a finanziare sp€se clr personale per cui il
valore di ral.i contri.buli va detlatÈo sra al nuneratore che aI
denomlnaiore de] parametro;
50060
000052
1. consistenza
dei debrli di finanzianento
non
assistrEi
da
contribuzioni superiole al l50t lispetto aLLe entrate colrenll per
gli enti che presentano un risuìtato contablle di gestlone
poslÈivo e superlole al I20i per gli enti che plesenlano un
risul,tato contabrle dr gestione negalrvo, fefino resÈando 1l
rlspetto del lirElte di indebitaiEento di cui a.L]'articoÌo 20{ del
tuoe.L con Le nodifrche di cui allralt. 8, conna l de]la lègge
noveEbre 2011, n. 183, a decorrele dal.l'1 gennaio 2012;
12
500?0
dei debitr fuoli bilancio riconoscrutr nel corso
dell'eserclzio supeEiore aLl'l per cento rispetto ai valolr di
acceltanento delle entrale corlent1, feffio reslando che I'indice
8. Consistenza
si considera negativo ove taLe sogl!a
ulttuli tre eserctzi finanzia!i.;
9. Eventuale
venga sup€lata
in tut!1 gll
50080
eslslenza al 3I dice[lbre di antlcipazioni dl tesolerla
non rlmborsaÈe superiori aL 5 per cento risp€tto
alle
entraÈe
5009c
squilrblr in sede di plowedinenlo cli salvaguardia di cui
193 del tuoel con mlsure di alienazione dl beni patliDonj.alj. e/o avanzo di arnIlinrstrazrone sup€riole al 5t cler valorl
della spesa correnÈe, ferno lestando quanto plevisto dall'articoLo
I. conùi il43 e {4{ della legge 24 drcémbre 2012 n. 228 a decorrere
dall'I gennaio 2013; ove susslstano i presuppostt dI .Lègge per
Elnanzlare 1l rj.equilibrio !n plù esercizr frnanzièri, viene
conslderaÈo al nunerator€ del paranetro l.'intero inporÈo finanzralo
con nisure di alienazlone dj. beni patrinonia.Li, ol.tle che dl
avanzo dj. aministlazione, anche se destinalo a finanziare Lo
squilibrlo nei successlvL eserclzi flnanziarl.
10 Riplano
all'arÈ.
50100
NO
(1) Inclicare SI se 1l valore de] paraneÈro supela Ìa soglia e NO se rientla nella soglia
GLi enri che plesenrano aloeno la neta del paraneÈri delicj.tari (la voce <sI> rclentifrca 1l paranetro deficrtario) sr
trovano in condizione di defrcitarierà strulturale, secondo quanto previsco da]I'arllcolo 242 del. tuoel.
Si attesta che i paranetEi surndicatt sono stari detenninati 1n base a.lle risultanze aiùninistrativo-contablll
clell'enle e deiefiilnano la condlzione di enre:
DEEICIlA.RIO
1l-
ll
oTTAVIAÌ|O,
24/01 /2014
ORGANO
DI
RE1IISIONE
ECONO{]CO- ElNANZIARIA
RAG.
FRANCESCO S]CIGMNO
DOTT. CIRO
DOTT.
SSA
DI
!,ÀSCIO
GELSOMINA CICATIELLO
ry
IL
SEGRETARIO
OOTT.SSA EIIII{ENA
ZAMBOLI
000053
IIJ
J
o
2
-
-
zz
UJ
I
Ez
OE
ì*
E.g
ltJ I
='=
o
=§
(0
F
o
fJ N
o- t
F
oo
N
o
É,
-
z
J
I
o
-Lr)
(r)
O
cf
C)
O
E
I
;
;
f1
(o
;
o
(\l
!+
o
(\l
-69
uJ
J
z
z
UJ
-É.
;
f
J
o-
Io
z
J
o
o
z
F
F
o
lU
zl
=
o
o
dE '
I
a
cf,
O
E
C)
z
;
@
o
§l
t
o
§l
UJ
J
z
zuJ
-É.
fJ
.L
o
o
z
Jo
zo
s
F
F
o
E
uJ
zl
E
o
()
1
I
r\
rr)
c)
O
c)
c)
q
E
;
I
9{
5
(o
o
§l
É
o
N
IJJ
-J
z
zuJ
d
f,
J
0.
9
(.)
z
J
a
e9
zo
F
F
o
E
uJ
zl
=
o
o
4d4
4
9
9
i
9
À
:
I
I
f
.l
I
(o
o
N
t
o
§l
uJ
J
zz
uJ
É.
f
J
o.
o
o
z
..
J
I
o
?
o
z
2.
"i2
6
"
§91'AE3r.
o
Ìt
I
I
I
B
lF
à9 3 i
-.
6 o
i
-
-
-
o
ul
zf
=
o
o
ts
6
à
u g '*
;
rEq
o\
O
Cf
c)
c)
Lr)
;
5
(o
o
N
t
o
N
ul
Z
J
z
zlU
d.
f
J
À
Io
z
Jo
.ì
d
d-
o
z
F
F
o
lU
zl
E
o
o
eÉ
HE
AZ
O
\c,
O
(f
O
cl
;
;;F;.;c;;;
;
(o
o
N
6
t
o
N
UJ
J
z
zuJ
É
f,
J
o-
Io
z
Jo
2
s
:
èe
6
.i
6E
o
z
t
é
"i
P!
ts
fi
F
F
o
É IE
Ì,
uJ
zf
=
o
()
;;;;;
c999:
; ;;;;
E
.___rV_
\o
O
c)
c)
É
o
;
;
(o
o
§l
t
o
N
IJJ
J
zz
uJ
e
f
J
o-
Io
z
J
o
o
z
F
F
o
uJ
z
f
=
o
o
\o
cl
o
a
O
E
;
5
@
o
N
t
o
N
9
IJJ
J
zz
uJ
É.
f
J
c
Io
z
-J
E
Au
oP5
o
z
F
F
o
E
UJ
zl
=
o
(J
;
4
5
(o
;
o
§l
t
o
N
uJ
J
zz
IJJ
d,
f
J
.L
Io
z
J
6
i5
o
z
F
F
o
È
è<
o
I
Zù
-
a-
o
.i4
<
òÙ
I
>H
>
irÉ
d.
tsz
i!
d4E
4
4
..1
o
z
E
IJJ
z
f
=
o
o
oa)4
o-6
=i
c)
O
O
E
;
,
e
(o
o
ot
j
I
t
o
N
LlJ
J
z
zIJ
a
f
J
o-
Io
z
J
6
o
z
3
F
F
o
llJ
zl
=
o
o
:
1
Lr)
\o
O
O
O
O
E
5
(o
o
N
t
o
(\
uJ
J
zz
IJJ
É.
)
J
o-
9Ì1:i
o
o
z
Jo
o
z
F
F
o
llJ
z
f
=
o
o
É
d.
\o
\o
O
a
O
O
t1
:
{
;
@
o
a{
{
o
N
uJ
J
zz
lrJ
-É,
f,
J
o-
Io
z
J
m
LlJ
J
t
zuJ
UJ
o
UJ
z
ir
I
i-=
o=
E1
IJJ
ZE
fÉ
EO
G
8E
È
t-
o
O
o
{
s
(o
o
N
t
o
(\
UJ
J
zz
IU
a
f
J
o-
Io
z
J
o
UJ
J
É.
uJ
zuJ
o
UJ
z
o
o
z
N
É.
F
at,
F
F
o
UJ
z
f
=
o
o
z
=
=
i'i
E
E
.E
o,
o
o-
O
(f
Cf
C)
5
;
1
(l)
o
N
It
o
o{
IJJ
J
zz
UJ
-É.
I
lJ
o
;
o
o
z
Jo
uJ
J
É.
ul
zu.l
o
2
UJ
z
o»
zÈ
o
I
SF
?
i-=
o=
E1
IJJ
ZE
fc
=E
L,
(Jo
ì1
éz
'E
Er
È
^e
\o
C)
O
o
C:)
;
5
(o
o
N
t
o
N
lJ.,l
J
zz
lU
d
f
J
0.
o
o
z
J
E
UJ
J
É,
uJ
z
IJJ
o
lrJ
z
o
N
d>
i-=
o=
E1
IJJ
ZE
fÉ
=E
!4
È1
e
EÉà
G
UBò
E
O
O
O
O
;
5
@
o
(l
t
o
N
LlJ
J
zz
uJ
-É.
f
J
o.
9
o
z
J
o
uJ
o
o-
6
uJ
o
o
f
o
o
F
O
z=
I
z
r.lJ
=v
FN
tr2
9f
E:
uJ(E
ZE
fÉ
=È
OE,
()o
t
4À
D\
o
O
O
c)
i
5
@
o
(\t
t
o
N
UJ
J
zz
uJ
É.
f
J
o-
I()
z
Jo
IJJ
o*
)
ie
3§
Oo
Fi
EÌ
IJJ
zE
fÉ
(E
o;
(Jo
À
o6
B-
C\
D'..
a
C)
O
Cj
;
9q
I
@
o
N
sf
o
N
uJ
J
zz
IJJ
d.
f
J
o-
Io
z
J
6
IJJ
J
i§
ìs
53
Ei
FN
IUG
zE
:)E
8F
È
._
t.
E
FO
tr\
O
(f
C)
O
;
1
d
I
(0
o
c{
It
o
o{
IJJ
J
z
zuJ
É,
J
J
o.
o
o
z
Jo
o>ts
o>F
a>F
o
J
c0
o
ooz
f
.p
É-é
LlJ
=(J
AN
Èf
FÉ,
oÈ6
OEfr
Eo
OF
ro: o
Iu(E
ZE
fÉ
=È
8g
È
!6
5
0
àHHÉSÉ==B
I
o
:
à
dò
§
trO
(:)
()
cf
É
1
5
(o
o
N
t
o
N
UJ
J
zz
UJ
-É.
f
J
o-
9
o
z
-J
co
IJ
à.
o
o
efr
a1
f
'fS
=rJ
FÉ
OF
!,:
U'
uJ(!
zE
=É
=È
oÈ;
oo
È
ld
l,
tr\
O
o
O
c)
I
@
o
§{
t
o
N
UJ
J
z
zUJ
d
l
J
o-
9
o
z
J
o
=
É.
f
F
J
l
o
=
oc0
zu
E.
uJ
PEH
IH
e
FF
5i
E9
TIJ
ZE
fÉ
a
6Nc<
6-É2j
ONB
G
-B*;*,
É
oà,
()o
=È
(L
E
;
@
o
N
t
o
N
uJ
J
z
zIIJ
É.
lJ
o-
Io
z
J
o
=
É,
f
F
J
l
o
oo
zuJ
i
=
uJ
6
I
Fl-
tsJ
(Jf
E?
lu(!
ZE
fÉ
=È
OB
()o
TL
§..
c.-
O
O
c)
5
;
i
4
@
o
N
t
o
N
UJ
J
zz
uJ
É.
fJ
I
I()
z
Jdl
*9u
UJ
z
o
N
IJJ
^É.
!2o
ia
=ur
FÉ.
58
€?.
IIJ
ZE
f,F
G
=E
o:;
(Jo
È
cf
c.\
c)
O
O
O
q
5
:
@
o
Òr
t
o
(\l
UJ
J
zz
UJ
d
1
=
J
À
I
C)
z
J
m
UJ
z
o
I
N
uJ
É.
i="
=
5P
E?.
r.rJ
2
FÉ.
IIJ
zE
ftr
'E
o'oo
È
644,é
o.
O
O
O
t-C)
;
i
5
@
o
6{
t
o
§t
ul
J
zz
IJJ
-É.
f
J
o-
Io
z
J
o
o
z
3à
5g
E'
uJ
ZE
ftr
L
id
8g
=È
È
@
C)
o
-
I
(o
o
(\t
t
o
N
lrJ
J
zz
LlJ
É.
f
J
o-
o
o
z
:
rl
E.
o
z
3à
EÉ(Jf
E'
ur
ZE
lc
ct
tid
=È
oà,
oo
È
s
O
O
@
o
O
O
O
I
1
(o
o
ot
lf
o
N
LlJ
J
zz
uJ
É.
fJ
o-
Io
z
J
ID
tr
É.
o
oo
9[
É,
i-o
rl
lrl
ZE
ftr
oà
oò
!Él
e
G
o<
=È
È
O
O
O
O
;
i
e
(o
o
§t
t
o
(\a
;;-;
;;
uJ
J
z
z
ut
È.
lJ
o.
Io
z
Jo
tr
É.
o
o.
t,
oF
z
iEì
IJJ
zE
ftr
e
É,
llJ
tz
rt
'E
U8'
(L
f.o
@
O
O
O
O
z
(o
o
§l
\t
o
N
IJJ
I
J
zz
IJJ
d.
f
J
È
o
(-)
z
ri;6'oido'.;i
J
o
34. 3AUJ
F
z
UJ
o
I
=
2o
UJ
-4
dB'
FEE
É;B
-É
to
Fi.
5fr
Eo
E'
lu
ZE
ftr
8f
oE
3É
i-ù q
I
À
F6E
E;:
itt
=;
E
oÈ6
ìEÈ
OEE
i6z:"1
1
ts
e69l!EEn:
frpABj,4E6e
à
r
frEIE5EEÈZ
in66E
-iF4
:
R
E
E
:S
;-
E
l;
É
O
c)
O
O
;
J;
z
(o
o
(\t
§
o
N
UJ
J
zz
IJJ
d,
f
J
o-
Io
z
J
6
ITJ
F
zuJ
^uJ
2o
o
=
=o
Fi
dF
5fr
,J
zE
fÉ
8à
i,i
=;
È
:
tr)
oi)
O
o
O
O
99
z
@
11
o
§l
t
o
(l
uJ
J
zz
IJJ
d.
l
J
o-
Io
z
Jo
11
tU
J
I
OH
ir
So
4a
É6
oa
o3
Eo
FL
oi!
E?.
IUG
i-d
zE
ftr
8g
o-
aE
dP
16
a-Éà=
g
4ts'6
3
.
4
I
ÉEÉEi3EÉ
à
Di.E6
fi
E
,i:
a
g
ò
È
5
(0
o
N
6
t
o
N
lU
1:
J
zz
uJ
É.
lJ
o-
Io
z
-i
J
o
uJ
J
OH
Slu
=6
So
!-F
loiu
t-
E?,
uJ(!
ZE
Itr
o;
(Jo
ò
È'..
@
O
O
O
c)
3
(0
o
N
t
o
N
ul
J
zz
uJ
É.
)
J
o-
Io
z
J
;
o
oo
zl!
o
o
=
o
z
o
E
-1
Ff
FJ
ot
E?.
.!
uJ
ZE
ftr
\J
(Jo
at
t
ESSHiétÈÈ
cc
@
O
Cf
O
O
d
É
5
@
o
N
t
o
N
IJJ
J
zz
lrJ
É.
fJ
o-
Io
z
Jo
oo
zul
o
o
=
o
z
o
à
s
Ff
FJ
o=
E?.
uJ(!
j
-x
I
ZE
lÉ
ijE
8g
À
ORICIMLE
€ffi
COMUNE DI OTTAVIANO
Città di Pace
,!
li
li
.1
Provincia di Napoli
i'
ri
I
ii
I
VERBATE DI DELIBERAZIONE DELIA GIUNTA COMUNATE
.
1ì
iì
,:.
t
I
,
*&yoz12s1a
I
i
Oggetto
:
Schema di bilancio
201412016-
di
prevlslone 2014
,ti
e
,","
plurlennale 2014/2016. Relazione previslonale
L'anno duemllaquattordici il glorno
di lugllo, atle ore
d"l
Comune sl è riunita la Glunta Comunale, convocata nelle forme di legge.
lì,]4ella
sala adunanze del
Preslede l'adunanza fAw. Luca Capasso, nella qualita di Sindaco e sono presenti e/o assenti
rlspettivamente i sigg. Assessorl:
Partecipa ll Segretado Generale dr.ssa Filomena Zamboli , lncaricato della redazlone del verbale.
ll Presldente, constatato il numero legale degll intervenuti, dict iara aperta la seduta ed invlta
presenti alla trattazlone dell'argomento lndlcato in oggetto.
000089
t'
COMUNE DI OTTAVIANO
Città di Pace
Provincia di Napoli
PROPOSTA DELI BERAZIONE DELI.A
GIUNTA COMUNALE
* 9-P-- ,",ysfoifwh
Oggeno: Schema di bilancio di previsione 2014 e pluriennale 2O14t2016.
Relazione previs ionale programmatic a 20 I 4 I 201 6- approvazione
Decreto leglslarivo 267 del
-
l8
agosto 2000 -
An. 49
Parere dt tegolarità tecnlca
Parere Favorevole
Oftavlano n
-
_-_.2014
ll Responsabile del
Parere dl regolarlta contabile
Parere Fàvorevol€
Ottavlano
n ____.2014
ll Responsabile Finan
00009
I ta
O(XIEITO: ScLcnr dt btlaaclo dl prevlrlone 2O:l4 e plurlcaaalc
ZOt+lZOrc. Rclazl,oae prevldonale e prograamatlca 201412016
Approvaalonc
Che l'articolo 151 comma I del D.I4s 267 l2ooo, fissa aI 3lll2l
per l'approvazione de1 bilancio di previsione;
'267
comma 1 dispone che
Che I'articolo 162 D.Lgs
I2OOO
il termine
i
Comuni
deliberinoannualmenteilbilanciodiprevisionefinanziarioredattoin
termine di competenza, osservando i principi di YiiE annualiG'
universalità, integ;G, veridicità, pareggio finanziario e pubblicità;
Che l'articolo 170 del D.Lgs' 267 12000 prevede che venga allegato al bilancio
di previsione la relazione previsionale e programmatica ;
267 12000 prevede che venga allegato al bilancio
Che l,articolo 171 del D.Lgs
-pluriennale
di competenza, di durata pari a quello
di previsione un bilancio
della Regione di aPPartenenza;
che l,articolo 174 L" comma D.L4s 267 12000 dispone che la Giunta
comunat. predispcine lo '-schema ài bilancio ann1ale di previsione, la
relazione previsionale e prograrnmatica e Io schema di bilancio pluriennale
da presen'tare at consiglio còmunale unitamente agli altegati e alla relazione
dellbrgano di revisione;
che con Decreto del Ministero degli Intemi del l9ll2l2o13 2Ol4 è stato
prorogato al 28l03 | 14 il termine per l'approvazione del bilancio di previsione
per l'anno 2014
Decreto del Miiristero d:gli Intemi del L3lO2l2O 14 è stato
prorogato al 3OlO4l14 il termine per I'approvazione del bilancio di previsione
bh. .on
per I'anno
2014
i
che con decreto del Ministero degli Interni deli 29 I 04 l2o 14 è
stato
prorogato at gl lo7 I 14 il termine per lhpprovazione del bilancio di previsione
per I'anno 2014;
Che lo schema di bilancio per quanto attiene alle previsioni di entrata è stato
costnrito sulla base delle previsioni del precedente bilancio opportunamente
rettificate e/o integrate, Julla base detle obbligazioni già assunte, sulla base
della
tegistazionà vigente
dell'Amministrazione
e sulla base degli irrdinzà
politici
;
Giunta comr:nale ha deliberato di proporre al consiglio le percentuali
dell,imposta unica comunale (IUC) nelte diverse articolazioni di TASI e TARI;
che
la
0000
ch€ per llMU e I'addizionale comunale lrpef non essendo intervenuta
nessuna delibera di rettifica vengono confermate le aliquote e le classi vigenti
nell'anno 2013
Che la Giunta comunale con precedenti atti ha deliberato, il costo dei servizi a
domanda individuale per le strutture sportive e per la mensa scolastica, i diritti
di segreteria e di certilicazione di natura tecnica e urbanistica. Ha deliberato
altresi il riparto dei proventi del codice della strada. il fabbisogno triennale del
personale 2Ol2/2ola,;
Richiamato
partc
il comma
169 dell'articblo 1 della legge 296 del 27 112120o6 nella
in cui dispone che le aliquote delle imposte, delle tariffe, dei tributi
rispetto alle quali non sono intervenute modiche, si intendono prorogate di anno
in anno. Considerare pertanto confermate gli importi per f imposta sulia
pubblicità, tosap, diritti pubbliche a-ffi ssioni ;
Che
il Comune di Ottaviano
è tenuto aJ rispetto del patto
di stabilità 2014;
Che sulla scorta della richiamata normativa e prowedimenti e sulla scorta degli
indirizà politici è stato predisposto lo schema di bilancio di previsione 2Ol4,lo
schema del bilancio pluriennale 2014 12016 e \a rclazione previsionale e
programmatic a 2OL4 /2016;
Il Responsabile frn zlano
Dott. Andrea E terpjo
L'ASSFÉSORE AL BILAIICIO
Vista la relazione istruttoria del responsabile del servizio finanàaio
PR,OFOTIE
DI DELIBERANE
l)
lo schema di bilancio di previsione per I'esertizio finanàaio 2014 le cui
risultanze sono indicate nell'allegato A);
2) lo schema di bilancio pluriennale 2OL4 12016 le cui risultarze sono
indicate nell'allegato B) ;
3) la relazione previsionale e programmati ca 201412016 (allegato C);
4) di trasmettere la delibera al Collegio dei Revisori dei conti per il parere di
competenza e successiva presentazione aì Consiglio comunale.
il presente atto immediatamente esecut-ivo
s) dichiarare
L'Assessore al Bilancio
'rs'ft,t$eo
000092
Conrune dr Ottaviano
Pror rncia i.I
\apolr
Prot 201.1 001 I [122 Ingresso
,lel
ll
lil
lr lltltfll]tluliltf,|l
0-
20t.1
ora t0,00
I
illl
COMUNE DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE
SULLA PROPOSTA DI
BILANCIO DI PREVISIONE
E
DOCUMENTI ALLEGATI
L'ORGANO DIREYISIONE
Rag. Francesco Sicignano - Presidente
Dott. Ciro Di Lascio - Componente
Dott.ssa Gelsomina Cicatiello - Componente
2OL4
Comune di Ottaviano
Comune di Ottaviano
Collegio dei Revisori
Verbalen.41
del2410712014
PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014
Il Collegio dei Revisori
Premesso che I'organo di revisione nelle riunioni del 17- 18
2014ha:
-
esaminato la proposta
di bilancio di previsione
-
27
-
22
-
23 e 24 luglio
2014, unitamente agli allegati di
legge;
-
rilevato che nel suo operato si è uniformato allo statuto ed al regolamento di
contabilità;
-
visto il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli
enti locali" (ruEL);
-
visto il D.P.R. 31 gennaio 1996, n.794;
-
visti i principi di vigilanza e controllo dell'organo di revisione degli enti locali
approvati dal Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti
visti i principi contabili per gli enti locali emanati dall'Osservatorio per la finanza
contabilità degli enti locali;
e
contabili;
( all'
unanimità di oo ti)
Delibera
di approvare l'allegata relazione quale parere sulla proposta di bilancio di previsione
per l'esercizio 2074, del Comune di Ottaviano che forma parte integrante e sostanziale
del presente verbale.
Ottaviano, li 24 luglio
201, 4
ODI
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 2 di 35
0094
Comune di Ottaviano
Sommario
VERIFICHE PRELIMINARI
VERIFICHE DEGLI
EQUILIBRI.....,.
.
6
6. Verifica iscrizione ed utilizzo dell'avanzo
B|LANC|O
presunto
.......................
PLURTENNALE
11
...................12
T.Verificadell'equilibriocorrentenelbilanciopluriennale......
...........12
PREV|S|ONr................
8. Verifica della coerenza interna.............
9. Verifica della coerenza esterna...........
...
vERrFtcA CoERENZA DELLE
...........
................. 13
................. 16
VERIFICA ATTENDIBILITA' E CONGRUITA'DELLE PREVISIONIANNO
CORRENTI
SPESE CORRENTT
oRGAN|SMT PARTECTPATT
SPESEtNCONTOCAP|TALE......
..... 13
2014
18
.18
ENTMTE
..... ..
...
.....23
................26
........
.....26
VERIFICA ATTENDI BILITA' E CONGRUITA' BILANCIO PLURIENNALE 201 4-2016. 30
..
coNclUSIoNt.....................
ossERVMtoNl EsuGGERtMENTt....
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
............ .33
...........35
q(
\_7''"
000095
Comune di Ottaviano
VERIFICHE PRELIMINARI
I
sottoscritti Rag. Francesco Sicignano, Dott. Ciro Di Lascio, Dott.ssa Gelsomina
Cicatiello , rcvisori ai sensi dell'art. 234 e seguenti del TUEL:
o ricevuto in data '18 luglio lo schema del bilancio di previsione per l'esercizio 2014,
approvato dalla giunta comunale in data 15 luglio con delibera n. 89 e i relativi seguenti
allegati obbligatori:
.
.
.
.
bilancio pluriennale 201412016;
relazione previsionale e programmatica predisposta dalla giunta comunale;
rendiconto dell'esercizio 2013,
le risultanze del rendiconto 2012 consozio C.|.S.S. e rendiconto 2013 consozio
Cimitero Ottaviano San Giuseppe Vesuviano;
.
.
.
.
.
il programma triennale dei lavori pubblici e l'elenco annuale dei lavori pubblici di cui
all'articolo 1 28 del D. Lgs. 163/2006;
la delibera di approvazione della programmazione triennale del fabbisogno di personale
(art. 91 D.Lgs. 26712000 - TUEL -, art. 35, comma 4 D.Lgs. 165/2001 e art. 19, comma
8, Legge 44812001),
la delibera della G.C. di destinazione della parte vincolata dei proventi per sanzioni alle
norme del codice della strada,
La Proposta di delibera al Consiglio Comunale di conferma dell'addizionale comunale
lrpef;
la conferma delle aliquote base dell'l.M.U. come consentito dai commi da 6 a
dell'art. 1 3 del O.L.
.
.
.
.
61
121201 1 n.
10
201,
la proposta di delibera al Consiglio Comunale di fissazione dell'aliquota TASI come
consentilo dall'art. 1 , comma 676 della Legge 14712013
la proposta di delibera al Consiglio Comunale di fissazione della tariffa TARI sulla base
dei commi da 641 a 668 dell'art. 1 della Legge 14712013,
qe
la deliberazione con le quali sono determinati, per l'esercizio 2014,le tariffe, le aliquote
di imposta e le eventuali maggiori detrazioni, le variazioni dei limiti di reddito per itributi
locali e per i servizi locali, nonché, per i servizi a domanda individuale, i tassi di
copertura in percentuale del costo di gestione dei servtzi stessi;
il
la tabella relativa ai parametn di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale
(decreto Min-l nterno 1 8121201 3);
.
prospetto contenente le previsioni annuali e pluriennali di compelenza mista degli
aggregati rilevanti ai fini del patto di stabilità interno;
.
piano triennale di contenimento delle spese di cui all'art.2 commi 594 e 599 Legge
244t2007;
programma delle collaborazioni autonome di cui all'art. 46, comma 2, Legge '133/2008;
.
.
\
limite massimo delle spese per incarichi di collaborazione (art. 46, comma 3, Legge
133/2008);
.
limite massimo delle spese per personale a tempo determinato, con convenzione e con
collaborazioni coordinate e continuative (art.9, comma 28 del D.L.78/2010, come
modificato dall'art. 4, comma 102 della Legge 121111201'1, n.183);
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione
2014
PaSina 4
di
35
\r,no00e6
Comune di Ottaviano
.
i limiti massimi di spesa disposti dagli art.6 e 9 del D.1.7812010;
e i seguenti documenti messi a disposizione.
.
r
.
.
.
.
.
.
.
i documenti e prospetti previsti dallo statuto e dal regolamento di contabilità;
elenco delle entrate e delle spese con carattere di eccezionalità;
quadro analitico delle entrate e delle spese previste (o il conto economico preventivo)
relativamente ai servizi con dimostrazione della percentuale di copertura (pubblici a
domanda e produttivi);
prospetto analitico delle spese di personale previste in bilancio come individuate dal
comma 557 (o 562 per iComuni non soggetti al patto di stabilità) dell'art.1 della Legge
29612006 e dall'art.76 della Legge 133/2008;
prospetto delle spese flnanziate con i proventi derivanti dalle sanzioni per violazione del
codice della strada;
dettaglio dei trasferimenti erariali;
prospetto dimostrativo dei mutui e prestiti in ammortamento, con evidenza delle quote
capitale e delle quote interessi;
elenco delle spese da finanziare mediante mutui e prestiti da assumere;
la relazione del responsabile V settore sulla verifica della quantità e qualità di aree e
fabbricati da destinare a residenza, attività produttive e teziario e determinazione del
prczo di cessione per ciascun tipo di area o di fabbricato e sulle alienazioni e
valorizzazioni immobiliari (art.58, comma 1 del D.L. 11212008);
o
o
viste le disposizioni di Legge che regolano la finanza locale, in particolare il TUEL;
o
visti i postulati dei principi contabili degli enti locali ed il principio contabile n. 1 approvati
dell'Osservatorio per la finanza e contabilità presso il Ministero dell'lnterno;
o
o
o
visto il regolamento di contabilità;
vasto lo statuto dell'ente, con particolare riferimento alle funzioni attribuite all'organo di
revisione;
visti i regolamenti relativi ai tributi comunali;
visto il parere espresso dal responsabile del servizio finanziario in calce alla proposta di
delibera di approvazione dello schema di bilancio 2014 in dala 1510712014 in merito alla
veridicità delle previsioni di entrata e di compatibilità delle previsioni di spesa, avanzate dai
van servizi, iscritte nel bilancio annuale o pluriennale,
q(
hanno effettuato le seguenti venfiche al fine di esprimere un motivato giudizio di coerenza,
attendibilità e congruità contabile delle previsioni di bilancio e dei programmi e progetti, come
richiesto dall'art. 239, comma 1 , lettera b) del TUEL.
\
m
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Comune di Ottaviano
VERIFICHE DEGLI EQUILIBRI
GESTIONE DELL' ESERCIZIO 2013
L'organo consiliare ha approvato con delibera n.38 del 29104.12014 il rendiconto per l'esercizio
2013.
Da tale rendiconto risulta che.
-
sono salvaguardati gli equilibri di bilancio;
risultano n'2'l debiti fuori bilancio finanziati e in attesa di riconoscimenlo per euro
294.844,49 nonché n"3 debiti segnalatr non finanziati e in attesa di nconoscimento per
euro 99.075,44,
è possibile rispettare gli obiettivi del patto di stabilità;
è possibile rispettare le disposizioni sul contenimento delle spese di personale;
non sono richiesti finanziamenti straordinari agli organismi partecipati.
La gestione dell'anno 2013 è stata improntata al rispetto dei limiti di saldo finanziario disposti
dall'art. 31 della Legge 1211112011, n.183 ai fini del patto di stabilità interno.
La gestione dell'anno 2013 e stata improntata al rispetto della riduzione della spesa di
personale, rispetto all'esercizio precedente, attraverso il contenimento della dinamica
retributiva ed occupazionale come disposto dal comma 557 dell'art.1 della Legge 296/2006 e
dall'art.76 della Legge 133/2008.
Alla data odierna risultano impegnati € 106.702,10 per debiti fuori bilancio riconosciuti e/o in
corso di riconoscimento da parte de Consiglio Comunale.
L'importo complessivo iscritto in bilancio per il finanziamento dei debiti è pari a € 274.600,00 al
fine di assicurare la copertura finanziaria di eventuali ulteriori debiti che potrebbero insorgere
entro la fine dell'esercizio.
Al finanziamento di tali passività l'ente intende prowedere per € 85.000,00 con applicazione
dell'avanzo di amministrazione.
La situazione di cassa dell'Ente al 31 dicembre degli ultimi tre esercizi presenta iseguenti
risultati:
Tab 1-
Disponibilità
Anticipazioni
2012
2011
q(
201 3
2.504 430,61
'1.568 938,75
4 098 794,18
000
000
0,00
L'organo di revisione rileva, pertanto, che la gestione finanziaria complessiva dell'ente nel 2013
risulta in equilibrio e che I'ente potrà rispettare gli obieftivi di finanza Pubblica.
\
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 6 di 35
000098
Comune di Ottaviano
BILANCIO DI PREVISIONE 2014
ll bilancio rispetta, come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo delle previsioni di competenza
2014, rl pnncipro del pareggio fìnanziario (art 162, comma 5, del TUEL) e dell'equivalenza fra entrate e
spese per servizi perconto tezi (art 168del TUEL):
Quadro generale riassuntivo 2014
Spese
Entrate
filolo
Titolo
Titolo
/
ll:
lll
12 601 000,00
Entrate tributarie
En!jale da contnbuli e
trasferimenti correnti dello
Stato, della Regione e di
altri enti pubblici
829.648,63
I
Entale exlratributarie
filoro
/i
Spese conenli
Iilolo
//r
Spese in conto cap ale
13.299 506,45
5 224
4U,60
305 500.00
fitolo /Vr Entrate da alienazioni, da
trasrerimenti di capitale e
da riscossioni di crediti
fitolo Vr Entrate derivanti
Tilolo
Vl:
3 648.704.60
da
accensioni di prestiti
Entale da servizi per conlo
di tezi
2 r50 000,00
Totale
22 554.853,23
Avanzo amministraz ione 2013
Totale
c
2 020.000,00
245 057 ,82
omplessivo entrate
Iitolo /rr; Spese per rimborso di
presliti
f,folo
/V
Spese per servizi per
conto di lerzi
Totale
Disavanzo amministrazione
201 3
Totale complessivo spese
22.7S9 911,05
256 000,00
2 020 000,00
22 799 911.05
0,00
22.799.911,05
ll saldo netto da impiegare risulta il seguente:
equilibrio finale
entrate finali (av.titoli l,ll,lll e
rv)
+
sDese flnali (titoli I e ll)
18 523 911.05
saldo netto da finanziare
saldo netto da impieqare
18.629.911,05
0,00
+
106.000,00
Parere dell'Organo di Reyisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 7 di 35
000099
Comune di OttaYiano
2. Verifica
Ye
equilibri
rio corrente ed in
tn conto capitale anno 2014
EQUILIBRIO DI PARTE CORRENTE
Tab
Entrate titolo
4-
2012 Consuntivo
I
di cui a tilolo di F S
R o fondo di solidarietà
12 093.746.59
11 851 480.68
2 596 305,80
2 068.800.73
'1
Entrate titolo ll
Rimborso prestrti parte del Titolo
lll.
(C)
Oifferenza di paÉe corrente (O=A-B-C)
Utilizzo avanzo di amministrazione
applicato alla spesa corrente (+) ovvero
Copertura disavanzo (l (E)
Entrate diverse destinate a spese correnti
(F) di cui:
12 601 000.00
1 890 000
00
587 595.25
1 487 426.09
829 648.63
1 083 823 47
4.561.935,34
12 039 625.42
421 502.42
2.100.807,50
14.422.730,24
1305.500,00
14.736. t48,63
13 299.506.45
r
Soese titolo I (B)
2014 Previsione
880 593,50
Entrate tilolo lll
Totale titoli (l+ll+lll) (A)
2013 Consuntivo.
12.799.8U.44
241.375.44
't
.38'1.520,36
256 000,00
1
.180.642,'t 8
96 225,00
224.942,55
176 357 ,82
0,00
0,00
0,00
Contributo per permessi di costruire
0,00
0.00
0,00
Plusvalenze da a[enazione dr beni patrimonialr
0,00
266.677,72
50 000 00
1 357 000,00
Altre entrate (soeoficare)
Entrate correnti destinate a spese di
investimento (G) di cu i:
Proventi da sanzioni violazioni al CdS
Tit I ll lll
Entrate diverse utilizzate per rimborso
quote capitale (H)
Saldo di parte corrente al netto delle
variazioni (D+E+F-G+H)
Altre entrate maqq Entr
24 3-t1 .61
25 000.00
50 000.00
242 366.11
25 000.00
1 307 000.00
1.930.354,78
1.556.462,91
0,00
EQUILIBRIO DI PARTE CAPITALE
Tab 5-
2012 Consuntivo
2013 Consuntivo.
2014 Previsione
3 648 704,60
24 629.32
0,00
24.629,32
291 307 .04
-266.577,72
1 176 549,14
0,00
1.',t76.549,14
1 784 097,88
-607.548,74
0,00
0,00
150 000.00
3.798.704,60
5 224 404.60
-1.425.700,00
0,00
266 677 .72
50 000,00
1.357 000,00
0,00
0,00
0,00
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla sDesa in conto capitale feventualeì (Q)
0,00
558 022.17
68 700,00
Saldo di parte capitale al netto delle
variazioni (P-F+G-H+Q)
0,00
473,43
0,00
Entrate titolo lV
Entrate titolo V
"
Totale titoli (lV+V) (M)
Soese trtolo ll (N)
Differenza di parte capitale (P=M-N)
Entrate capitale destinate a spese correnti (F)
Entrate correnti destinate a spese di
investimento (G)
Entrate diverse utilizzate per rimborso quote
caoitale (H)
q(
\
CI
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Comune di Ottaviano
(note per gli equilibri correnti) ll collegio raccomanda che venga effettuato un monitoraggio
costante delle entrate e delle spese, apportando eventuali correttivi atti a scongiurare squilibri
finanziari, con particolare attenzione alla entrate iscritte in bilancio relative al recupero
dell'evasione tributaria e violazione codice della strada,
per la parte spesa -verificare che non vengano superati gli stanziamenti iscritti in bilancio con
particolare attenzione ai debiti fuori bilancio;
La difterenza negativa di pafte corrente è stata finanziata con:
y,Ir-c9lel9-?qI9.?pplLciloallaspesacorrente(fdo-svalutazione-creditr).----i-disponibrle2ol3 applrcato per rlfinanziamento di debiti fuori brlancio parte i
Totale disavrnzo di Darle corrente
la differenza positiva di parte corrente da destinare al finanziamento di spese nel titolo ll deriva
da:
- imposta discopo (comma 145-151 art 1 L 296/2006)
Altre maggiorientrate
tit
I-ll -lll
1.307.000.00
Totale avanzo di parte corrente
1.357.000,00
e spese con esse finanziate
La correlazione fra previsione di entrate a destinazione specifica o vincolata per Legge e spese
con esse finanziate è cosi assicurata nel bilancro:
lab 8.
Per funzioni delegate dalla Regione
Entrate
Spese
495 000,00
495.000,00
Per contributi in cilc€pitale dalla Regrone
3.046 000.00
3.046 000,00
Per contributi in c/capitale dalla Provrncia
402 7A4.60
402 704,60
Per sanzioni amministrative codice della strada(parte vincolata)
400 000,00
200.000,00
Per conlributi in conto capitale
100 000,00
100 000,00
Per mului
150.000.00
150 000,00
4.593.704,60
4.393.704,60
Totale
0(
\:
u
Parere dell'OrSano di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 9 di 35
0101
Comune di Ottaviano
4. Verifica dell'effettivo equilibrio di paÉe corrente
La situazione corrente dell'esercizio 2014 è influenzata dalle seguenti entrate e spese avenii
carattere di eccezionalità e non ripetitive:
( indicare
la parle di entrate o di spese che si ritiene non ricorrcnte o ripetitiva in temini quantitativi).
Tab
9-
AcceÉamenti
TiDoloqia
Contributo rilascio permesso di costruire
0,00
Contributo sanatoria abusi edilizi e sanzionr
0,00
Recupero evasione tributana
600 000,00
Entrate per eventi calamitosi
Proventi raccolta differenziata anni precedenti
Canoni concessori plurìennali
150 000,00
Sanzroni per vrolazioni al codice della strada
150 000,00
Plusvalenze da alienazione
0,00
Accordo transattivi GO Rl
210.000,00
Altre (da specificare)
Totale entrate
1.110.000,00
Spese correnti straordinarie finanziate con risorse eccezionali
Tipologia
lmpeqni
Consultazioni elettorali o referendarie locali
Riprano disavanzi aziende riferiti ad anni preqressi
Oneri straordlnari della gestione corrente
Spese per eventi calamitosi
Sentenze esecutive ed atti equiparati
Altre (da specificare)
120 400.00
274 600,00
Totale spese
(
395.100,00
E
la diflerenza tra entrate e spese non ripetitive pari a 711.900,00 è stata utilizzata per il linanziamento della
spesa in conto capitale-
\
il
Parere dell'Organo di Revìsione sul bilancio di previsione 20.14
COMUNE DIOTTAVIANO
Provincia di Napoli
V Settore OO.PP. - Urbanistica
Prot. n. 553 del 17.O7.2014
Oggetto: Verifica della quantità
e
qualità di aree e fabbricati da destinare a residenza, attività
produttive, terziario e determinazione del prezzo di cessione per ciascun tipo di area o di
fabbricato. Relazione tecnica.
PREMESSO CHE:
- ll
Decreto Legge 25 Giugno 2008 N. 112 "Oisposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la
sem
plificazlone,
la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la
perequazione
tributaria", convertito con legge 6 agosto 2008 n. 133, contiene norme innovative in relazione alla
gestione del patrimonio immobiliare delle Regioni, delle Provincie, dei Comuni e degli altri Enti Locall;
-
l'articolo 58, in particolare, prevede, tra l'altro, che:
r
Con delibera dell'Organo di Governo si individui, sulla base e nei limiti della documentazione
esistente presso
il proprio
archivio e/o uffici,
i
sinBoli beni immobili ricadenti nel territorio di
competenza, non strumentali all'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, suscettibili di
valorizzazione owero
di
dismissione, owero viene così redatto
il
Piano delle Alienazioni e
Valorizzazioni lmmobiliari (P.A.V.l.);
r
l'inserimento degli lmmobili nel piano ne determina
la
conseguente classificazione come
patrimonio disponibile e ne dispone espressamente la destinazione urbanistica;
.la
deliberazione del Consiglio Comunale di approvazione del Piano delle Alienazione costituisce
variante allo strumento urbanistico generale. Tale variante, in quanto relativa a sinBoli immobili, non
necessita di verifiche di conformità agli eventuali atti di pianificazione sovraordinata di competenza
delle Provincie e delle Regioni.
r I beni, così come sopra indlvlduati,
da pubblicare mediante le forme previste, hanno effetto
dichiarativo della proprietà, in assenza di precedentl trascrizioni, e producono gli effetti previsti
dall'articolo 2644 del codice civlle, nonché effetti sostitutivi dell'iscrizione del bene in catasto;
.
Contro l'iscrizione del bene negli elenchi è ammesso ricorso amministrativo entro sessanta giorni
dalla pubblicazione, fermi gli altri rimedi di legge.
Comune di Ottaviano
-
Provincia di Napoli
Piazza Municipio, 1 - Tel 081 8280241
mail [email protected] - [email protected]
000103
ffi
é
q
:
COMUNE DIOTTAVIANO
Provincia di Napoli
V Settore OO.PP. - Urbanistica
RITENUTO CHE:
- Per dare organicità all'attività dell'Amministrazlone è stato individuato un elenco delle acquisizioni
valutate come opportune o strategiche.
CONSIDERATO CHE:
il
di Ottaviano non è dotato di strumentazione urbanistica propri4 ma regola
l'attivita urbanistico - edilizia sulla base un obsoleto "Regolamento edilizio" approvato nel
-
Comune
lontano 10 marzo 1932, giusto verbale di determinazione del Regio Podestà n. 48;
- questo Ente comunale ha attivato la procedura di approvazione del Piano Urbanistico Comunale e,
allo stato, con delibera di consiglio comunale n.41 dell'11 luglio 2014, ha esaminato le osservazioni
al
PUC ed,
è nella fase di adeguamento della proposta dello stesso alle osservazioni accolte, con
successiva procedura di adozione finale.
Pertanto, per il territorio comunale di ottaviano, non è possibile considerare una partizione dello
stesso in zone omogenee (zone omogenee A, B, C, D, E, F, G, ecc), con una diversificazione nella
destinazione d'uso e, di conseguenza, nel valore.
r Pertanto si ritiene improponibile, al momento, stabilire una verifica della quantità e qualità di aree
e fabbricati da destinare a residenza, attività produttive, terziario e determinazione del prezzo di
cessione per ciascun tipo di area o di fabbricato.
.
Si ritiene improponlbile individuare, sulla base e nei
proprio archivio e/o uffici,
i
limiti della documentazione esistente presso
il
singoli beni immobili ricadenti nel territorio di competenza, non
strumentali all'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, suscettibili di valorizzazione owero di
dismissione, con consequenziale redazione del "Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni lmmobiliari
(P.A.v.r.)".
Comune di Ottaviano
-
Provincia di Napoli
Piazza Municipio, 1- Tel 0818280241
mail [email protected],ottaviano.na.it -
0001
04
COMUNE DIOTTAVIANO
Provincia di Napoli
V Settore OO.PP. - Urbanistica
Prot. n. 553 del
17 .O7
.2O14
Oggetto: Verifica della quantità e qualità di aree e fabbricati da destinare a residerzA attività
produttive, terziario e determinazione del prezzo di cessione per ciascun tipo di area o di
fabbricato. Relazione tecnica.
PREMESSO CHE:
- ll
Decreto Legge 25 Giugno 2008 N. 112 "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la
semplificazione,
la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la
perequazione
tributaria", convertito con legge 6 agosto 2008 n. 133, contiene norme innovative in relazione alla
gestione del patrimonio immobiliare delle Regioni, delle Provincie, dei Comuni e degli altri Enti Locali;
- l'articolo 58, in particolare, prevede, tra l'altro, che:
. Con delibera dell'Organo di Governo si individui, sulla base e nei limiti della documentazione
esistente presso
il proprio
archivio e/o uffìci,
i
singoli beni lmmobili ricadenti nel territorio dl
competenza, non strumentali all'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, suscettibili di
valorizzazlone owero
di
dismissione, ovvero vlene così redatto
il
Piano delle Alienazioni e
Valorizzazioni lmmobiliari (P.A.V.l.);
r
l'inserimento degli immobili nel piano ne determina
la
conseguente classificazione come
patrimonio disponibile e ne dispone espressamente la destinazione urbanistica;
r
la deliberazione del Consiglio Comunale di approvazione del Piano delle Alienazione costituisce
variante allo strumento urbanistico generale. Tale variante, in quanto relativa a singoli immobili, non
necessita di verifiche di conformita agli eventuali atti di pianificazione sovraordinata di competenza
delle Provincie e delle Regioni.
.lbeni,
così come sopra individuati, da pubblicare mediante le forme previste, hanno effetto
dichiarativo della proprietà, in assenza dl precedenti trascrizioni, e producono gli effetti previsti
dall'articolo 2644 del codice civile, nonché effetti sostitutivi dell'iscrizione del bene in catasto;
r
Contro l'iscrizione del bene negli elenchi è ammesso ricorso amministrativo entro sessanta giorni
dalla pubblicazione, fermi gli altri rimedi di legge.
Comune di Ottaviano
-
Provincia di Napoli
Piazza Municipio, 1 - Tel 081 8280241
mail [email protected] - [email protected]
COMUNE DIOTTAVIANO
Provincia di Napoli
V Settore OO.PP. - Urbanistica
strazione è stato individuato un elenco delle acquisizioni
CONSIDERATO CHE:
-
il
Comune
di Ottaviano non è dotato di strumentazione urbanistica propria, ma regola
l'attivita urbanistico
-
edilizia sulla base un obsoleto "Regolamento edilizio" approvato nel
lontano 10 marzo 1932, giusto verbale di determinazione del Regio Podestà n. 48;
- questo Ente comunale ha attivato la procedura di approvazione del Piano Urbanistico Comunale e,
allo stato, con delibera di consiglio comunale n.41 dell'11 luglio 2014, ha esaminato le osservazioni
al
PUC ed,
è nella fase di adeguamento della proposta dello stesso alle osservazioni accolte, con
successiva procedura di adozione finale.
Pertanto, per il territorio comunale di Ottaviano, non è possibile considerare una panizione dello
stesso in zone omogenee (zone omogenee A, B, C, D, E, F, G, ecc), con una diversificazlone nella
destinazione d'uso e, di conseguenza, nel valore.
r Pertanto si ritiene improponibile, al momento, stabilire una verifica della quantità e qualità diaree
e fabbricati da destinare a residenza, attività produttive, terziario e determinazione del prezzo di
cessione per ciascun tipo di area o di fabbricato.
ritiene improponibile individuare, sulla base e nei limiti della documentazione esistente presso il
archivio e/o uffÌci,
i
singoll beni immobili ricadenti nel territorio di competenza, non
dismissione, con consequenziale redazione del "Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni lmmobiliari
(P.A.v.r.)".
Comune di Ottaviano
Piazz
mail
-
Provincia di Napoli
-
\ ,/
[email protected] --{OOl
,---.---
Oe
Comune di Ottaviano
5. Verifica dell'equilibrio di paÉe straordinaria
ll titolo ll della spesa è finanziato con la seguente previsione di risorse distinta in mezzi propri e
mezzi di letzi.
Tab
10 -
Mezzi oÌoori
- avanzo di amministrazione 2013
- avanzo del bilancio corrente
- alienazione di beni
- contributo permesso di costrulre
- altre risorse
68 700.00
1 357 000.00
0
100 000,00
Totab mezzi propri
1.525.700,00
Mezzi di tee i
- mutui
- prestiti obbliqazionari
- aperture dl credito
- conùibuti comunitari
- contributi statali
- contributi regionah
- conkrbuti da altri enti
- altri mezzi dì tezi
Totale mezzi di tea
150.000,00
100 000.00
3.046 000,00
402 704.60
i
TOTALE RISORSE
TOTALE IMPIEGHI AL TITOLO II DELLA SPESA
3.698.704,60
5.224.404,60
5.2?4.404,60
E-stato iscritto in bilancio l'importo di euro 245.057 ,82 avanzo d'amministrazione
dell,esercizro
2013,..finalizzato atte spese di cui alle lettere a), b), c) e d del 2" comma
de ,art. 187 der ruEL
così distinto:
-
vincolato per spese correnti (f.do sval.crediti)
euro 91.357,82
vincolato per investimenti
euro 68.700,00
non vincolato per debiti fuori bilancto
euro 85.000,00
q(
come stabilito dal comma 3 bis art. 197 TUEL l'avanzo d,amministrazione non vincolato
non
potrà
essere utilizzato nel caso in cui l'ente si trovi rn una delle situazioni previste aagii-artico
:
195 - utilizzo di entrate a specifica destinazione;
222 - anticipazione di tesoreria;
L',avanzo non vincolato può in ogni caso essere utilizzato per iprowedimenti
di riequilibrio di
cui all'art. 193 del TUEL.
.
.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 11 di 35
Comune di Ottaviano
L'avanzo previsto nel bilancio 2014,
è
applicato per il finanziamento di.
Bilancio di previsione 2014
Avanzo vincolato applicato alla spesa
cotrente
Avanzo vincolato applicato alla spesa
91 357 .82 in conto c€Ditale
Avanzo disponrbile applicato per il
finanziamento di debiti fuori bilancio di
parte corrente
85.000,00
non npetrtive
Avanzo disponibrle applicato per il
finanziamento di altre spese in
c/capitale
Avanzo disponibile applicato per
I'estinzione anticipata di prestitr
Avanzo vincolato applicato per il
reinvestimento delle quote
accantonate per ammortamento
Avanzo disponibile apphc€to per il
Iinanziamento di allre spese correnlr
68 700,00
Avanzo disponibile applicato per il
finanziamento di debiti fuori bilancio di
parte capitale
Totale avanzo di amministrazione
applicato alla spesa in conto capitale
Totale avanzo di amministrazione
appllc€to alla spesa corrente o al
rimborso della quota capitale di mutui
o prestiti
176.357,A2
68.700,00
BILANCIO PLURIENNALE
EQUILIBRIO DI PARTE CORRENTE PLURIENNALE
fab
Entrate titolo I
di cui a titolo di F.S.R. o fondo di solidarietà
Entrate titolo ll
Entrale tilolo lll
12 -
2015 Previsione
2016 Previsione
12.655 485.00
12 8'15 962.s0
684 16'1.15
684.449.88
711.780,00
715 560.00
'14.05,t .426 ,1 5
220.000,00
365.224,63
14.215.972,38
13.665.094.12
200 000,00
350.878,26
Utilizzo avanzo di amministrazione
applicato alla spesa corrente (+) ovvero
Copertura disavanzo (-) (E)
Entrate diverse destinate a spese correnti
(F) di cui:
0,00
0,00
0,00
0,00
Contributo per permessi dt costruire
Plusvalenze da alienazione di benr patrimoniali
Altre entrate (speciflc€re)
0.00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
Totale titoli (l+ll+
Spese titolo I (B)
)
(A)
Rimborso prestiti parte det Titoto lll- (C)
Differenza di parte corrente (D=A-B-C)
13 466 201 .52
Entrate correnti destinate a spese di
investimento (G) di cui:
Proventi da sanzioni violazioni al CdS
Altre entrate (specific€re)
0,00
0,00
365 224 63
350.878,26
0,00
0,00
Entrate diverse utilizzate per rimborso
quote capitale (H)
Saldo di parte corrente al netto delle
variazioni (D+E+F-G+H)
Parere dell'Organo di Reyisione sul bilancio di preyisione 2014
W
\
Comune di Ottaviano
EQUILIBRIO DI PARTE CAPITALE PLURIENNALE
Tab
13 -
2015 Previsione
Entrate titolo lV
Entrate titolo V ..
Totale titoli (lV+V) (M)
Soese titolo ll (N)
Differenza di parte capitale (P=M-N)
Entrate capitale destinate a spese correnti (F)
Entrate correnli destinate a spese dr
5.760.752,98
350 000,00
6.110.752,98
6 475 977 ,61
365.224,63
0,00
investimento (G)
2015 Previsione
3 745.000,00
150 000,00
3.895.000,00
4 245.878,26
350.878,26
0,00
365.224,63
350.878,26
0,00
0,00
alla spesa in conto capitale leventualel (Q)
Saldo di parte capitale al netto delle
0.00
0,00
variazioni (P-F+G-H+Q)
0,00
0,00
Entrate diverse utilizzate per rimborso quote
capitale (H)
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
La differenza positiva di parte corrente per I'anno 2015 da destinare al finanziamento di spese del titolo ll
deriva da:
MAGGIORI ENTMTÉ CORRENTE TITOLO I, II E
365.224,63
III
Totale avanzo di parte corrente
La differenza posiÙva di paÉe corrente per I'anno
deriva da:
I,,IAGGIORI ENTMTE CORRENTE TITOLO I, II E
2q!!
da destinare al finanziamento di spese del titolo ll
III
Relativamente agli equilibri di bilancio annuali e pluriennali l'organo di revisione raccomanda un
costante monitoraggio delle entrate e delle spese.
\@
8. Verifica della coerenza interna
L'organo di revisione ritiene che gli obiettivi indicati nella relaztone previsionale e
programmatica e le previsioni annuali e pluriennali siano coerenti con gìi strumenti di
programmazione di mandato (piano generale di sviluppo) e con gli atti di programmazione di
settore (piano triennale dei lavori pubblici, programmazione fabbisogno del plrsonale, piano
alienazioni e valotizzazione patrimonio immobiliare ecc.)
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina '13 di 35
09
Comune di Ottaviano
coercnza con le previsioni
8.1.1. programma triennale lavori pubblici
ll programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici di cui all'art. '128 del D.Lgs.
163i2006, è stato redatto conformemente alle indicazioni e agli schemi di cui al DM 1111112011
del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, ed adottato dall'organo esecutivo n 20lOSl2O14
con delibera n" 52.
Trattandosi di programmazione di settore è coerente con il piano generale di sviluppo dell'ente.
Lo schema di programma è stato pubblicato in data 2110512014
Nello stesso sono indicati:
a) i lavori di singolo importo superiore a 100.000 euro;
b) le priorità e le azioni da intraprendere come richiesto
dall'art. 128 del D.Lgs. 163/2006,
considerando comunque prioritari i lavori di manutenzione, recupero patrimonio,
completamento lavori, progetti esecutivi approvati, interventi con possibilità di
finanziamento privato maggioritario;
c)
la stima, nell'elenco annuale, dei tempi di esecuzione (trimestre/anno di inizio e fine lavori);
Per
i
lavori inclusi nell'elenco annuale
è stata perfezionata la
conformità urbanistica ed
ambientale.
Nel programma sono inserite le opere da realizzare da terzi, mediante project financing.
Gli importi inclusi nello schema relativi ad interventi con onere a carico dell'ente trovano
riferimento nel bilancio di previsione annuale e pluriennale.
ll programma, dopo la sua approvazione consi are, dovrà essere trasmesso all'Osservatorio
dei lavori pubblici.
\
(
al
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 14 di 35
000110
Comune di Ottaviano
8.1.2. programmazione del fabbisogno del personale
La programmazione del fabbisogno di personale prevista dall'art.3g, comma 1 della Legge
44911997 e dall'art.6 del D.Lgs. 165/2001 è stata approvata con specifico atto n 85 del
1510712014 ed è allegala alla relazione previsionale e programmatica. Su tale atto I'organo di
revisione ha formulato il parere del 1410712014 ai sensi dell'art.19 della Legge 448/2001.
Trattandosi di programmazione di settore l'atto assicura le esigenze di funzionalità e
d'ottimizzazione delle risorse per il miglior funzionamento dei servizi ll fabbisogno di personale
nel triennio 201412016, rispetto al fabbisogno dell'anno 2013 tiene conto dei vincoli disposti per
le assunzioni di personale.
La previsione annuale e pluriennale è coerente con le esigenze finanziarte espresse nell'atto di
programmazione del fabbisogno.
8.2. Verifica contenuto informativo ed t
oroorammatica e della coerenza con le previsioni
La relazione previsionale e programmatica predisposta dall'organo esecutivo e redatta sullo
schema approvato con D.P.R. 3 agosto 1998, n. 326, contiene I'illustrazione della previsione
delle risorse e degli impieghi contenute nel bilancio annuale e pluriennale conformemente a
quanto contenuto nell'art. 170 del TUEL, nello statuto e nel regolamento di contabilità dell'ente.
Gli obieftivi contenuti nella relazione sono coerenti con le linee programmatiche di mandato e
con il piano generale di sviluppo dell'ente.
ln particolare la relazione:
a)
b)
è stata redatta secondo fasi strategiche caratterizzate da:
ricognizionedellecaratteristichegenerali;
individuazione degli obieftivi,
valutazione delle risorse;
scelta delle opzioni:
indivrduazione e redazione dei programmi e progetti;
-
\
rispefta ipostulati di bilancio in particolare quello della economicità esprimendo una
valutazione delle attività fondata sulla considerazione dei costi e dei proventi;
c) per l'entrata comprende una valutazione generale sulle risorse piir significative
ed
individua le fonti di finanziamento della programmazione annuale e pluriennale;
d)
e)
f)
per la spesa è redatta per programmi, per progetti rilevando distintamente la spesa
corrente consolidata, quella di sviluppo e quella di investimento;
individua i responsabili dei programmi e degli eventuali progetti attribuendo loro gli
obiettivi generali e le necessarie risorse;
motiva e spiega in modo trasparente e leggibile le scelte, gli obiettivi, le finalità che
s'intende conseguire e fornisce adeguati elementi dimostrantr la coerenza delle stesse
con le previsioni annuali e pluriennali, nonché con:
- le linee programmatiche di mandato (art.46, comma 3, TUEL);
-
g)
il programma triennale e l'elenco annuale dei lavori pubblici;
la programmazione del fabbisogno di personale;
assicura ai cittadini, agli organismi di partecipazione ed agli altrt utilizzatori del bilancio
la conoscenza dei contenuti significativi e caratteristici del bilancio annuale, dei suoi
allegati e del futuro andamento dell'ente
Parere dell'Organo di ReYisione sul bilancio di previsione 2014
W
Comune di Ottaviano
9. Verifica della coerenza esterna
Come disposto dall'art.31 della Legge 18312011 gli enti sottoposti al patto di stabilità (province
e comuni con popolazione superiore a 1.000 abitanti; dal 2014 sono soggetti al patto di stabilità
i comuni con meno di 1 .000 abitanti che si aggregheranno nelle unionil devono iscrivere in
bilancio le entrate e le spese correnti in termini di competenza in misura tale che, unitamente
alle previsioni dei flussi di cassa di entrate e spese in conto capitale, al netto della riscossione e
concessione
di
crediti (titolo
lV delle entrate e titolo ll delle uscite),
consenta
il
raggiungimento dell'obiettivo programmatico del patto per gli anni 2014-2015 e 2016. Perlanto
la previsione di bilancio annuale e pluriennale-e le successive variazioni devono garantire il
rispetto del saldo obiettivo.
Dalla verifica della coerenza delle previsioni annuali e pluriennali con il patto di stabilità interno
risulta:
1.
spesa corrente media 2009/2011
Tab
anno
spesa corrente
2009
2010
2011
13 285
18 -
Media
13104
14 835
2
saldo obiettivo con applicazione comma 6 art 31
spesa corrente
media 2009/20'l'l
anno
2014
20't5
13 741
13 741
13 741
2016
3.
13.741
Coefficiente
obiettivo di
competenza mista
'15,07
2 071
15,07
15.62
2.07
1
\
2.146
saldo obiettivo con neutralizzazione riduzione trasferimenti
e
pagamenti non
considerati
Tab 20 -
anno
saldo obiettivo
Clausola di
salvaguard ia
Patto verticale
1 205
230
incentivato
Obiettivo da
conseguire
i
2014
2015
2016
2.071
2 071
2 071
975
0
1 205
0
2.071
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di Previsione 2014
W
Comune di Ottaviano
4.
obiettivo per gli anni 201412016
14 216
dal prospetto allegato al bilancio gli obiettivi risultano così conseguibili:
gli obiettivi risultano così conseguibili
Tab 22 -
anno
Saldo previsto
Saldo obiettivo
differenza
2014
975
975
0,00
20't5
2 071
2 071
0,00
L'apposito prospetto allegato al bilancio di previsione, per la parte relativa ai flussi di cassa, è
stato elaborato dal settore finanziario in stretta collaborazione con il settore tecnico che ha
indicato la tempistica dei pagamenti in base alla programmazione delle spese del titolo ll,
Le previsioni di incasso delle entrate del titolo lV e di pagamento delle spese del trtolo ll,
dovranno essere monitorate durante la gestione al fine di mantenere l'obiettivo di rispetto del
\
patto di stabilità interno.
0
W
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di prev'isione 20'14
PaSina '17 di 35
000113
Comune di Ottaviano
VERIFICA ATTENDIBILITA' E CONGRUITA' DELLE PREVISIONI ANNO 2014
Ai fini della verifica dell'attendibilità delle entrate e congruità delle spese previste per l'esercizio
2014, alla luce della manovra disposta dall'ente, sono state analizzale in particolare le voci di
bilancio appresso riportate.
ENTRATE CORRENTI
Entrate tributarie
Le previsioni di entrate tributarie presentano le seguenti variazioni rispetto al rendiconto 2012 e
al rendiconto 2013:
fab
Rendiconto
2012
Rendiconto
2013
23 -
Previsione
2014
Calegoria I - lmposte
IMU
IM
U
4 939 314,72
4 094 003.76
4 055 000,00
477 923.64
271 219.63
500 000 00
55 493,15
44 366,09
50 000,00
381 539.98
757 829.29
571 000,00
rimborso x esenzione abitaz princtpale
LC.l. recupero evasione
lmposta comunale sulla pubblicità
AddizionalelRPEF
Addizionale energla elettnca
lmposta-discopo
25 4A7.74
_
lmposta di soggiomo
Ale
imposte
Totale categoàa I
Categoria ll - Tasse
TOSAP
Tassa rifiuti solidi uòani (TARI)
rA
86 959,70
79 316 53
80 000,00
3 547 120.68
4 457 572.26
4 339 000,00
RES
Recupero evasrone tassa rfiutt
IA
100 000,00
SI
Totale categoria
1 000
ll
3.631.080,38
1.536.888,79
0
000.00
5.519.000,00
Categoria lll - Tribuai speciali
Diritti sulle pubbliche affissionr
Fondo sperirnentale di riequilibrio
8 560, 60
15 698.10
w
15 000,00
2 596 aU.12
Fondo solidarietà comunale
2 105 413,77
1
890 000.00
Altritflbuti propri
Totale calegoia
lll
Totale entrate tributarie
2.605.391,72
12.093.746,59
2.121.111,e7
11.851.480,68
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di prevjsione 20.14
1.90s.000,00
12.601.000,00
Pagina 18 di 35
Lsftoo114
Comune di OttaYiano
lmposta municipale propria
ll gettito, determinato sulla base:
dell'art. 1, comma 380 della Legge 241122O12
-
n.228;
delle aliquote deliberate per l'anno 2014 confermando l'aliquota base ai sensi dei commi da
6 a 10 dell'art. 13 D.L- n. 201 del6112l2O11 e sulla base del regolamento del tributo.
è stato previsto in euro 4.055.000,00, con una variazione di:
euro 884.314,72 rispetto alla somma accertata per IMU nel rendiconto 2012;
euro 39.003,76 rispetto alla somma accertata per IMU nel rendiconto 2013;
ll gettito derivante dall'attività di controllo delle dichiarazioni lCl/lMU di anni precedenti è
previsto in euro 500.000,00, sulla base del programma di controllo indicato nella relazione
previsionale e programmatica L'ente dovrà prowedere a norma dell'art. 31 , comma 19 della
Legge 2711212002 n.289 a comunicare ai proprietari la natura di area fabbrrcabile del terreno
posseduto.
-
Nella spesa è prevista la somma di
precedenti.
euro 15.000,00 per eventuali rimborsi di ICUIMU di anni
Addizionale comunale lrpef
La Giunta Comunale con delibera n. 87 del 1510712014 ha proposto al Consiglio la conferma
delle aliquote dell'addizionale lrpef da applicare per l'anno 2014 con aliquote progressive e
sulla base degli scaglioni lrpef cosi come stabilito con delibera di Consiglio Comunale
n" 47 del 25 / 06 / 2012.
ll gettito è previsto in
euro 571 000,00 tenendo conto della media degli ultimi due esercizi.
Fondo di solidarietà comunale
ll fondo di solidarietà comunale di cui al comma 380 dell'art. 1 della Legge 2411212012 n. 228 è
stato previsto tenendo conto della comunicazione del Dipartimento finanza Locale.
Le entrate per lMU, fondo sperimentale di riequilibrio e fondo di solidarietà comunale hanno
subito la seguente evoluzione:
Tab 24 -
Accertamento
2012
MU
fondo di so[darietà comunale
totale
Previsione 2014
4 939 314.72
4.094 003.76
4 055 000.00
909 079.22
1 01 1 631,35
0,00
596.305,80
0,00
0.00
000
2.068 800,73
1 890 000,00
8.M4.699,7 4
7.174.435,84
5.945.000,00
IMU ristoro dallo Stato
fondo sperimentale di riequilibrio
Rendiconto 20'13
2
TARI/TARSU
L'ente ha previsto nel bilancio 20'14, tra le entrate tributarie la somma di euro 4.369.000,00 per
la tassa sui rifiuti istituita ai sensi dei commi da 641 a 668 dell'art.1 della legge 14712013 (legge
di stabilità 2014).
La previsione comprende il tributo provinciale nella misura deliberata dalla provincia ai sensi
del comma 666 dell'art. 1 della legge 14712013.
La tariffa è determinata sulla base della copertura integrale dei costi di investimento e di
esercizio del servizio rifiuti compresi quelli relativi alla realizzazione ed esercizio della discarica
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
\
Pagina 19 di 35
\
W
Comune di Ottaviano
ad esclusione dei costi relativi ai rifiuti speciali al cui smaltimento prowedono a proprie spese i
relativi produttori comprovandone il trattamento.
La disciplina dell'applicazione del tributo sarà approvata con regolamento dal Consiglio
comunale.
ll Consiglio Comunale approverà le tariffe entro il termine fissato per l'approvazione del
bilancio di previsione).
TASI
L'ente ha previsto nel bilancio 2014, tra le entrate tributarie la somma di euro 1.000.000,00 per
il tributo sui servizi indivisibili (TASI) istituito ai sensi dei commi da 669 a 68'l dell'art.1 della
legge 14712013
La disciplina dell'applicazione del tributo sarà approvata con regolamento dal Consiglio
Comunale.
L'aliquota massima complessiva dell'lMU e della TASI non supera ilimiti prefìssati dalla sola
IMU per ciascuna tipologia di immobile come disposto dal comma 677 dell'an.1 della legge
147t2013.
L'aliquota massima stabilita per I'anno 2014 non supera il 2,3 per mille.
T.O.S.A.P. (Tassa sull'occupazione di spazi ed aree pubblichel
ll gettito della tassa sull'occupazione di spazi e aree pubbliche
80.000,00 tenendo conto dell'andamento degli ultimi esercizi
è
stato stimato in euro
Risorse relative al recuoero dell'evasione tributaria
Le entrate relative all'attività di controllo delle dichiarazioni subiscono le seguenti variazioni:
Tab 25
Recupero evasione lCl/lMU
Rendiconto
Rendiconto
Rapporto
Previsrone
2012
2013
2013120',t2
2014
477 923.64
271 219,63
Rapporlo.
2lfinu3
56,75%
500 000.00
184,35o/ol
Recupero evasione
TARSU/TIA
0,00%
100 000.00
1A0%
Recupero evasione altri tributi
0,00%
Totale
477,923,61
271 .219,63
56,7 syo
-
\
0,00%
600.000.00
221.22%
ln
merito all'attività di recupero evasione dei tributi locali si osserva che la relazione
previsionale e programmatica prevede l'attivazione della gara d'appalto per recupero evasione
TARSU anni pregressi
ll Collegio raccomanda di dare priorità alle annualità suscettibili di prescrizioni
.
$.
Trasferimenti correnti dallo Stato
ll gettito dei trasferimenti erariali è stato previsto sulla base della comunicazione del Ministero
dell'lnlerno
Contributi per funzioni deleqate dalla reqione
I contributi per funzioni delegati dalla Regione sono previsti in euro 495.000,00 e sono
specificatamente destinati per uguale importo nella spesa, come risulta dalla tabella prevista
dal D.P.R. n. 194/96 riportante il quadro analitico per funzioni, servizi ed interventi delle spese
per funzioni delegate dalla regione predisposta secondo le norme regionali ai sensi dell'articolo
1 65, punto 12, del TUEL.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di prevìsione 2014
Pagina 20 di 35
001'1
6
Comune di Ottaviano
Proventi dei servizi pubblici
ll dettaglio delle previsioni di entrata e spesa o dei iservizi dell'ente suddivisi tra servizi a
domanda individuale, servizi indispensabili e servizi diversi è il seguente:
Seruizi a domanda individuale
Entrate 2074
Spese/costi
prev, 2074
oh
o/o
copertura
2014
copertuta
2013
Asilo nido
Impianti sportrvr
Mattatoi pubblici
l'lense scolastlche
3 000,00
43 000 00
82 000.00
215 000 00
85.000,00
258.000,00
9 7 4./.
38,10
49,410/o
Stabilimenti balneari
14usei, pinacoteche, gallerie e mostre
Uso dr locali adibiti a riunioni
Altri servizi
Totale
32,90
L'organo esecutivo con deliberazione n. 81 e 88 del 1510712014, allegate
determinato la percentuale di copertura dei servizi a domanda individuale.
al
bilancio, ha
Sulla base dei dati di cui sopra e tenuto conto del trend storico di incasso, in bilancio nella parte
entrata, relativamente agli impianti sportivi, e stato previsto in misura prudenzjalmente un
importo di euro 3.000,00 rispetto ai 43.000,00 indicati della delibera predisposta dal
responsabile del V settore.
ln__ merito il Collegio segnala al responsabile del settore finanziario la verifica degli
effettivi incassi, operando nel caso le opportune variazioni al bilancio.
\
tu
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 21 di 35
Comune di Ottaviano
Sanzioni amministrative da codice della strada
I proventi da sanzioni amministrative sono previsti per il 2014 in euro 400.000,00 e sono
destinati con atto G.C. n" 83 del 1510712014 per il 50% negli interventi di spesa alle finalità di
cui agli articoli 142 e 2Q8, comma 4, del codice della strada, come modificato dalla Legge n.
12O det 2917l2Q10.
La Giunta ha stabilito le quote da destinare a ogni singola voce di spesa.
La Giunta ha destinato:
a) ai sensi e per le finalità del comma 5 bis dell'art.208 del codice della strada una somma pari
ad euro 39.000,00 dei proventi vincolati è destinata al finanziamento di progetti di produttività e
previdenza integrativa.
b) ai sensi e per le finalità del comma 12 dell'ar1.142 del codice della strada una somma pari ad
euro 50.000,00 dei proventi vincolati è destinata al finanziamento di spese per attività di
controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale.
La quota vincolata è destinata al
Titolo I spesa per euro 150.000,00
Titolo ll spesa per euro 50.000,00.
L'entrala presenta il seguente andamento:
fab
AcceÉamento 2012
Rendiconto. 2013
Previsione 2014
497 724.26
300 707,93
400 000,00
27
-
La parte vincolata dell'entrata (50%) risulta destinata come segue:
iab
Sanzioni
Rendiconto 2013
185,417 ,04
'122 800,20
150 000,00
40.84o/o
37 ,50yo
24 311,61
24 311.61
50 000,00
13,11%l
8 08%
12.50%
-
Previsione 2014
CdS
a Spesa Corrente
Perc X Spesa Corrente
Spesa per investimenti
Perc X lnvestrmenti
Accertamento 2012
28
37
,25%
\
W,
Parere dell'Organo di Reyisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 22 di 35
00011
Comune di OttaYiano
SPESE CORRENTI
ll dettaglio delle previsioni delle spese correnti classificate per intervento, confrontate con idati
del rendiconto 2012 e rendiconto 2013, è il seguente.
fab
29 -
Classificazione delle spese correnti per intervento
- Personale
AcquEto benr diconsumo e/o mate e
02 Drrme
03 - Prestazionidi servizi
04 - Utilizzo dibenidrtezi
05 - Trasferimenti
06 - lnteressi passivie oneri llnanziari dNersr
07- lmposte e tasse
08 - Oneri straordinan della gestione correnie
09 - Ammortamenti diesercizio
10 - Fondo svalutazione crediti
11 - Fondo di riserva
01
Totale spese correnti
Rendiconto
Rendiconto
Prèvisionè
2012
2013
20'14
3 262 103,51
Var. ass.
20'11 - 2013
Var.
oh
2014
-
2013
3.136 711,67
3.204 500,00
67 788,33
2,160/.
9U.32
420 466,00
62 51'1 68
17i6%l
6 548 238.88
7 350 369,53
7 636 734,00
286 364,47
61 401 .82
75 804 17
89 300,00
13 495,83
17,40%
1 018 394.38
988 443,46
1 112 400,00
123 956,54
12,540/.
130 943,53
E0 550,94
66 600,00
-13 950 94
209.430.16
211 169,11
232 250.00
21 080,89
473 323 43
598 831 24
395 100,00
-203 731,24
-34,020/0
000
000
0,00
0,00
0,00%
000
0,00
91 357 ,82
91 357 ,82
100,00%
000
0,00
50 798.63
50 798,63
100,00%
12.039.62s,42
12.799 ,834,44
13,299.506,45
499.672.01
335 789,71
357
3,90%
I98%
3,90%
Soese di oersonale
La spesa del personale prevista per l'esercizio 2014 in euro 3.483.400,00 e tiene conto della
programmazione del fabbisogno, del piano delle assunzioni e:
D
dei vincoli disposti dall'art. 76 del D.L. 1121200a sulle assunzioni di personale a tempo
indeterminato;
o
\
dei vincoli disposti dall'1/1/2013 da 'art. 9, comma 28 del D.L. 7Ùl2o1o sulla spesa per
personale a tempo determinato, con convenzioni o con contratti di collaborazione
coordinata e continuativa;
o
dell'obbligo di riduzione della spesa di personale disposto dall'art. 1 comma 557 della
Legge 296/2006;
o
degli oneri relativi alla contrattazione decentrata previsti per euro 215.000,00 pari al 6,lo/o
delle spese dell'lntervento 01 .
L'incidenza percentuale delle spese di personale rispetto alle spese correnti ai sensi del
comma 7 dell'art. 76 del D.L. 11212008 comprensiva delle spese di personale delle società
partecipate come chiarito dalla Corte dei Conti Sezione delle Autonomie con deliberazione n.
14IAUT12011 depositata t 28l12l11risutta del 26,i9yo.
L'organo di revisione ha proweduto, ai sensr dell'articolo 19, punto 8, della Legge 44912001 , ad
accertare che idocumenti di programmazione del fabbisogno di personale siano improntati al
rispetto del principio di riduzione complessiva della spesa, previsto dall'articolo 39 della Legge
n. 449h997.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 23 di 35
000119
V,
Comune di Ottaviano
Gli oneri della contrattazione decentrata previsti per gli anni dal 2014 al 2016, non superano il
corrispondente importo impegnato per l'anno 2010 e sono automaticamente ridotti in misura
proporzionale alla riduzione del personale in servizio, come disposto dall'art.9 del D.L. 78/2010.
ll trattamento economico complessivo previsto per gli anni dal 2014 al 2016 per i singoli
dipendenti, ivi compreso il trattamento economico accessorio, non supera il trattamento
economico spettante per l'anno 20'10, come disposto dall'art.9, comma 1 del D.L. 78/2010.
Limitazione spese di personale
Le spese di personale, come definite dall'art.1, comma 557 della Legge 29612006, subiscono la
seguente variazione:
Tab 30
anno
lmporto
2011
3.01 1 398,73
2012
2 757 .379,88
2013
2.711308,75
2014
2.668.515,52
-
Tali spese sono così distinte ed hanno la seguente incidenza:
Tab. 3'1 -
Rendiconto 2012)
spesa intervento
01
spese rncluse nell'int.03
rrap
spese escluse
Spese soggette al limite
Spese correnti
lncidenza
7o
su spese correnti
Previsione
2014
3 262 103.51
3 136 061 .36
3.204 500,00
124.465.86
178 907.43
90 400.00
188.825,19
191 595,01
188 500.00
0,00
0,00
0,00
3.575.394,56
3.506.s63,80
3.483.400,00
818.014,68
795.255.05
814 884.48
.379,88
2.7',|1.308,75
2.668.515,52
12.039.625,42
12.799.834,44
13.299.506,45
altre spese incluse
Totale spese di personale
Rendiconto
2013
2.7 57
22,90%
21,20%
20,20%
\
Limitazione trattamento accessorio
L'ammontare delle somme destinate al trattamento accessorio previste in bilancio non
superano il corrispondente ammontare dell'esercizio 2010 ridotto annualmente in misura
propozionale all'eventuale riduzione del personale in servizio come disposto dal comma 2 bis
dell'art. 9 del D.L. 7812010.
ll limite massimo previsto in bilancio per incarichi di collaborazione autonoma è di euro o;
I contratti di collaborazione potranno essere stipulati con riferimento alle attività istituzionali
stabilite dalla Legge.
L'ente pubblica regolarmente nel sito istituzionale iprowedimenti di incarico con l'indicazione
dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e del compenso.
Parere dell'OrSano di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 24 di 35
000120
M
Comune di Ottaviano
Spese oer acquisto beni. prestazione di servizi e utilizzo di beni di terzi
ln relazione ai vincoli posti dal patto di stabilità interno, dal piano triennale di contenimento
delle spese di cui all'art. 2, commi da 594 a 599 della Legge 24412007, delle riduzioni di spesa
disposte dall'art. 6 del D.L. 78/2010 e di quelle dell'art. 1, comma 146 della Legge 241122012
n. 228. La previsione per l'anno 2014 ln particolare le previsioni per l'anno 2014 rispettano i
seguenti limiti:
fab
Tipologia spesa
Previsione
32 -
Limite
2009
Riduzione
disposta
0
80,00%
000
0
0,00
Dubblicità e raDoresentanza
Sponsorizzazioni
M issioni
11 080,00
80,00%
2 216 00
2 216 00
0.00
0
100,00%
0,00
0
0.00
0
s0,00%
0.00
0
0,00
Formazione
1430,00
50,00%
715,00
715,00
0,00
49 367 .O2
70,00%
14 810,11
50 264.00
35.453,89
Studi e consulenze
Rendiconto
sforamenlo
2014
Relazioni pubbliche,convegni,mostre,
Acquislo,manutenzione,noleggio,
esercizio autovetture
ll Collegio acquisisce dal responsabile del servizio finanziario un prospetto di dettaglio
da cui si evince che la spesa per autovetture 2013 e 2014 è comprensiva di quella per i
servizi istituzionali di tutela della sicurezza pubblica, e servizi sociali, evidenzia
comunque che la spesa sostenuta al netto di tali servizi nell'anno 2013 ammonta ad
eurc 28.317 ,02 e la previsione 20'14 ammonta ad euro 24.O14,OO, con uno sforamento di
euro 19.811,92, peÉanto invita a mettere in atto tutte le procedure per il rientro nei limiti
imposti dalla normativa vigente.
(Gli enti locali non possono eflettuare spese di ammontarc superiore al 70 per cento detta spesa soslenuta
nell'anno 2O13 per l'acquisto, la manutenzione, it noleggio e l'esercizio di autovefiure, nonché per l'acquisto
di buoni taxi' limite di spesa si carcora al netlo delle spese sostenule per acquisto di autovetlura- ll
Prcdelto limite Può essere derogato, per ìt solo anno 2013, esctusivamente per effeio di contratli pluriennali
9ià tn essere. La Predelta disPosizione non si applica per i seruizi istituzionali di tutela de 'oriine e de a
sicurezza pubblica, per i seryizi sociali e sanitari svolti per ganntire i livetti essenziali di assistenza.)
derivanti dalle attività istituzionali dell'ente.
Limitazioni incarichi in materia informatica (legge n.228 del24l12t2O1zl
Non sono previsti incarichi in materia informatica
Trasferimenti
ln relazione ai vincoli posti dal patto di stabilità interno,
l'incremento della spesa rispetto
all'esercizio 2014 è stato contenuto nella mrsura del 12,54o/o.
Nella previsione dei trasferimenti ad enti è stata verificato il rispetto di quanto disposto
dall'art.6, comma 2 del D.L.78/2010, sulla partecipazione onorifica agli organi collegiali anche
amministrativi.
Oneri straordinari della qestione corrente
A tal fine è stata
prevista nel bilancio 2014 la somma di euro 395.100,00 destinata in
particolare alle seguenti trpologia di spesa: debiti fuori bilancio, sgravi e restituzione somme.
Parere dell'Organo di Revisione 5ul bilancio di previsione 2014
Pagina 25 di 35
00012
Comune di Ottaviano
Fondo svalutazione crediti
L'art.6, comma 17 del D.L. 61712012, n.95, convertito in Legge 13512012, ho posto l'obbliqo di
iscrivere in bilancio un fondo svalutazione crediti di importo non inferiore al 25% dei residui
attivi di cui ai titoli I e lll, aventi anzianità superiore a 5 anni.
I residui attrvi dei titoli I e lll costituiti ante 2009 ammontano a euro 365.429,00 l'ammontare del
fondo è stato determinato per euro 91.357,82 applicando l'aliquota del25o/o.
Fondo di riserva
La consistenza del fondo di riserva ordinario rientra nei limiti previsti dall'articolo 166 del TUEL
ed in quelli prevrsti dal regolamento di contabilità ed è pari a euro 50.798,63 ed conisponde allo
0,38 % delle spese correnti.
ORGANISMI PARTECIPATI
Nel corso del 2013 l'ente non ha proweduto ad esternalizzare servizr e pertanto non ha adottato i
prowedimenti di trasferimento delle risorse umane, finanziarie e strumentali in misura adeguata alle
funzioni esternalizzate
Per l'anno 2014, l'ente non prevede di esternalizzare servtzt.
Non risultano che consozi o società partecipate abbiano registrato perdite negli tre esercizi precedenti vi
o che hanno utilizzato riserve disponibili per il ripiano di perdite anche infrannuali
Tutti gli organismi partecipati hanno approvato il bilancio d'esercizio al 31t1212012, e tale documento è
allegato al bilancio di previsione
Non risultano aziende, istituzioni e società di capitale totalmente partecipate dall'ente locale.
SPESE IN CONTO CAPITALE
L'ammontare della spesa in conto capitale, pari a euro s.224.404,60, è pareggiata dalle entrate
ad essa destinate nel rispetto delle specifiche destinazioni di Legge, come dimostrato nel punto
5 delle verifiche degli equilibri.
Finanziamento spese investimento con lndebitamento
Le spese d'investimenlo previste nel 2014 sono finanziate con indebitamento per euro
150.000,00 così distinto:
Tab 35 -
\
lmDorto
apertura di credito
0
assunzione mutui
150.000,000
assunzione mutui flessibili
0
prestito obbligazionario
prestito obbligazionario in pool
0
b
0
cai.olatizzazione dt flussi dt entrata
cart.con corrisp. iniz.inf .85o/o dei prczzi di mercato dell'attività
0
cartolarizzazione garantita da Pubblica Amministrazjone
0
cessione o caiolarizzazione di crediti
premio da intrortare al momento di perfez di operazioni derivate
0
Totale
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di preyisione 20,14
0
150.000,00
Pagina 26 di 35
000122
(
Comune di Ottaviano
lnvestimenti senza esborsi finanziari
Oltre agli investimenti prevìsti nel bilancio, non sono programmati per l'anno 2014 alti
investimenti senza esborso finanziario come segue:
Tab 35 -
lmporto
ooere a scomouto di oermesso di costrurre
acqursrzioni qratuite da convenzioni urbanistrche
0
permute
project
financinq
0
0
0
trasferimento di immobili ex
ai
128,co4 e 53, coO D lqs 163/2006
0
0,00
Totale
Limitazione acquisto mobili e arredi
La spesa prevista nell'anno 2014 per acquisto mobili e arredi rientra nei limiti disposti dall'art.1
comma 141 della Legge 2411212012 n.228.
,
Limitazione acouisto autovetture
La spesa prevista nell'anno 2014 per acquisto autovetture rientra (l'impoÉo previsto in
bilancio per euro 30.000,00 si riferisce all'acquisto di automezzi per la polizia
municipale) nei limiti disposti dall'aÉ1, comma 143 della Legge 2411212012 n.22A.
Dall'1/1/2o13 e fino al 31 dicembre 2011, gli enti locali non possono acquistare autoveature né possono
stiPulare contralti di locazione finanziaria aventi ad oggetto autovetlure. Le rclaaive procedurc di acquisto
iniziate a decorrere dal I ottobre 2012 sono revocate. La disposizione non si applica pet gli acquisti
eflettuati Per i seNizi istituzionali di tutela delt'ordine e della sicurezza pubbtica, per i servizi sociali e
sanitari svolti per garantire i livelli essenziali di assistenza.
Limitazione acouisto immobili
Non è prevista nessuna spesa negli anni 201412015 per acquisto immobili.
INDEBITAII,IENTO
L'ammontare dei prestiti previsti per il fìnanziamento di spese rn conto capitale risulta
compatibile per I'anno 2014 con il limite della capacità di indebitamento previsto dall'articolo
204 del TUEL come dimostrato dal calcolo riportato nel seguente prospetto.
Tab 38
-
Verifica della capacità di indebitamento
Entrate correnti Oitoli l, ll, lll) Rendiconto 2012
Limite di impegno di spesa per interessr
passivi
lnteressi passivi sui mutui in ammortamento e altri
I,OOok
debiti
Euro
Euro
Euro
lncidenza percentuale sulle entrate correnti
14.561.935,34
I
164 954,83
66.600,00
05
lmporto impegnabile per interessi su nuovr mutui
earere dell'Oigano ai Revisione sul bilanci;di previsione
2
000123
Comune di Ottaviano
Gli ìnteressi passivi relativi alle operazioni di indebitamento garantite con fidejussione rilasclata
dall'ente ai sensi dell'art. 207 del TUEL ammontano ad euro 0.
L'incidenza degli interessi passivi compresi quelli derivanti da garanzie fideiussorie prestate,
sulle entrate correnti del penultimo rendiconto precedente o su quelle previste è così prevista in
relazione anche ai limiti di cui al citato art. 204 del TUEL;
2014
lnteressi passivi
Tab.39 2016
2015
66 500 00
67 266,00
68 264,50
14 736 148.63
14 051 42615
14 215 972.3a
% su entrate correnti
0,450/.
0,4ao/o
0A8%
Limite art.204 TUEL
8.00%
8,00%
8,00%
entrate correnti
ln merito si osserva che l'ente rientra nei limiti di cui 204 del TUEL 267|2OOO,
lnteressi passivi e oneri finanziari diversi
La previsione di spesa per interessi passivi, pari a euro 66.600,00, è congrua sulla base del
riepilogo predisposto dal responsabile del servizio finanziario dei mutui contratti a tutt'oggi e
rientra nel limite di indebitamento previsto dall'articolo 204 del TUEL come modificato dall'art.8
della Legge 18312011 .
Non risultano iscritti in bilancio somme per oneri finanziari diversr.
L'indebitamento dell'ente subisce la sequente evoluzione.
40-
Anno
Residuo debito (+)
2012
2014
201s
1 444 442 30
1 253 231 ,E7
1 011 231 a7
0
150 000.00
350 000.00
150 000,00
250 300.49
241 375 44
242 000.00
215 000 00
200 000 00
171 201 .93
0
0
0
0
0
NuoviDresliti (+)
Presliti rimborsati (-)
Estrnzroni anticipate
(
Altre variazroni +/- (da soectficare)
Totale fine anno
2013
1 938 3S1 00
72 446.28
1
.444 142,30
50 165.01
't
.253 .23,t .87
't .011
2016
796 231 .87
0
0
0
.231,A7
796.231,87
596.231,87
23 981
23 981
Nr Abtanti al 31/12
23 537
23 9A1
23 981
Debito medjo per abttante
61 .37
52,26
4217
24.86
ln merito all'entità del debìto medio per abitante in relazjone alla riduzione dello stesso prevista
dal comma 3 dell'art.8, della Legge 18312011r, si ritiene congruo.
Gli oneri finanziari per ammortamento prestiti ed il rimborso degli stessì in conto capitale
registra la seguente evoluztone.
Tab 41 -
An no
20't2
2013
2014
2015
20't6
Oneri finanziari
130 943.530
80 550 S4
66 600.00
67 266.00
68 264 50
Quota capitale
421 502.42
241 375 44
242 000.00
215 000 00
200 000 00
552.i145,95
321.926,38
308.600,00
282.266,00
268.264,50
Totale fine anno
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 20i4
Pagina 28 di 35
000124
Comune di Ottaviano
Anticipazioni di cassa
E'stata iscritta in bilancio nella parte entrate, al titolo V, e nella parte spesa, al titolo lll, una
prevrsione per anticipazioni di cassa nel limite del 25o/o delle entrate correnti previsto dalle
norme vigenti, come risulta dal seguente prospetto:
Entrate correnli [fitolo l, ll, lll)
Anticipazione di cassa
Euro
Euro
Percenluale
14.215.972,38
2 000 000.00
14 070/"
Fino al 311312014 il limite massimo è elevato a 5l'12141,67%l sulla base dell'art.l, comma 12 del
d.t. 133/2013.
L'ente per far fronte ai pagamenti dei debiti certi liquidi ed esigibili maturati alla data del
3111212012, non ha richiesto alla Cassa Depositi e Prestiti Spa, ai sensi del comma 13
dell'art. 1 del D. L. 3512012, in deroga agli articoli 42, 203 e 204 del Tuel, anticipazione di
liquidità.
STRUMENTI FINANZIARI ANCHE DERIVATI
L'ente non ha in corso contratti relativi a strumenti tinanziatl
\
h
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 29 di 35
000125
Comune di Ottaviano
VERIFICA ATTENDIBILITA' E CONGRUITA' BILANCIO PLURIENNALE
201 /t-201 6
ll bilancio pluriennale è redatto in conformità a quanto previsto dall'articolo 171 del TUEL e
secondo lo schema approvato con il D P.R. n. 194/1996
ll
documento, per la parte relativa alla spesa,
è
articolato in programmi, titoli, servizi ed
interventi.
Le spese correnti sono ripartite tra consolidate e di sviluppo.
Gli stanziamenti previsti nel bilancio pluriennale, che per il primo anno coincidono con quelli del
bilancio annuale di competenza, hanno carattere autorizzatorio costituendo Iimiti agli impegni di
spesa.
Le previsioni di entrata e di spesa iscritte nel bilancio pluriennale tengono conto:
o
dell'osservanza dei principi del bilancio previsti dall'articolo 162 del TUEL e dei postulati dei
principi contabili degli enti locali e del principio contabile n. 1,
D
dei mezzi finanziari destinati alla copertura delle spese correnti e al finanziamento delle
spese di investimento;
s
della dimostrazione della capacità di ricorso alle fonti di finanziamento ai sensi dell'articolo
204 del TUEL;
o
degli impegni di spesa già assunti ai sensi dell'articolo 183, commi 6 e 7, dell'articolo 200 e
dell'articolo 201, comma 2, del TaJEL;
o
delle linee programmatiche relative alle azioni
e ai progetti da realizzare presentate
all'organo consiliare ai sensi dell'articolo 46, comma 3, del TUEL;
o
o
o
o
o
o
relazione di inizio mandato ai sensl art. 4 del D.Lgs. '14912011;
delle previsioni contenute nel programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici;
della manovra tributaria e tariffaria deliberata o attuabile in rapporto alla normativa vigente;
della programmazione triennale del fabbisogno di personale di cui all'art. 91 del TUEL
del rispetto del patto di stabilità interno e dei vincoli di finanza pubblica;
delle riduzioni dei trasferimenti e dei vincoli sulle spese di personale.
\
()
Vt
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di preyisione 2014
Pagina 30 di 35
00012
Comune di Ottaviano
Le previsioni plurrennali 2O14-2016, suddivise per titoli, presentano la seguente evoluzione.
Tab 45
Previsione
2014
Éntrate
T(olo
2015
2016
'12
12 601 000.00
I
Previsione
Previsione
-
Totale tiennio
38 072.447 ,50
655.485,00
12 815.962,50
829 648,63
684.161,15
684 449,88
2 198 259,66
1305.500,00
711 780,00
715.560,00
2 732 840,00
TÌtolo ll
Titolo lll
Titolo lV
3 648.704,60
5 760 752,98
3.745.000,00
Titolo V
2.150.000,00
2 350.000,00
2.'150.000.00
6 650.000,00
20 534 853.23
0,00
0,00
0,00
Somma
Avanzo presunto
Totale
131
457.58
245.057 ,82
0,00
0,00
245.057,82
20.779.911 ,05
22.162.179,13
20.110.972,34
63.053.062,56
Previsione
Previsione
2015
Previsione
Tab 46 -
Spese
2014
Titolo
Tilolo ll
Titolo Ill
13 299.506,45
Somma
Disavanzo presunlo
20 779
I
Totale
46
Totale tiennio
2016
201,52
13 665 094,'12
40 430 802,09
5 224 404.60
6 475 977,61
4 245 878,26
15 946 260.47
2 256 000,00
2 220.000,00
2.200 000,00
6 676.000,00
91',t ,O5
22 162.179.13
20 110.972,38
63 053..062.56
0,00
0,00
0,00
20.779.9'11,05
22.162.179,13
20.1 10.972,38
13
0,00
63.053..052,56
Le previsioni pluriennali dl spesa corrente suddivise per intervento presentano la seguente
evoluzione:
Classificazione delle spese correnti per intervento
01
a2
03
04
05
o-u
07
08
09
10
11
Personale
Previsioni
Previsioni
var.o/o
Previsioni
2014
2015
su 201,1
2016
3 204 500,00
Ac{uisto di beni dì consumo e materie prime
Prestazioni di servzi
420 466.00
3 236 545 00
424
7
45.00
1%
1,97yo
su 2015
3 284 612.50
1.49o/o
435 112,50
1 480k
7 852 517 50
1,474/o
7 636 734,00
7 738 687,00
89 300.00
90 823,00
1 112 400.00
1 123 524.04
66 600,00
67 266,00
10,09%
68 265.00
lmposte e tasse
232 250.OO
233 942,50
0 73%
238 056,25
1.76%
Oneri straordinari della gestione corrente
395 100.00
399 05'1.00
1%
404 977 .50
1,480/.
Ammortamentr di esercizro
0
0
Fondo svalutazione crediti
91.357,82
92 271 .40
1%
93 641,77
148
Fondo di riserva
50 798.63
55 346,62
8,95%
56 168,60
1,48
13.299.506,45
13.466.201,52
1,250/0
Utilizzo di beni di
leei
Trasferimentr
lnteressi passivi e onen flnanziari
Totale spese correnti
1.700/0
1%
91 532,50
1 140 210,00
0.78%
1
480/0
1
,48%
0
13.665.094,12
1A8%
Per quanto riguarda le spese di personale è stato previsto un andamento coerente con quanto
indicato nell'atto di programmazione triennale del fabbisogno.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014
Pagina 31 di 35
00012
\
A
Comune di Ottaviano
ln merito alle altre previsioni si osserva che sono congrue rispetto alla
programmazione
dell'ente.
La spesa in conto capitale prevista nel bilancio pluriennale risulta così finanziata:
Tab 48 -
CopeÉure Iinanziarie degli investimenti programmati
Previsioni
Previsioni
2014
2015
Previsioni
2016
Totale triennio
Titolo lV
Alenazione di beni
Trasferimenti c/c€pitale Stato
Trasferimenti dc€pitale da enti pubblici
0,00
100.000,00
100 000,00
3.448 704,60
lrasferimenti da altri soggetti
5.760 752,98
3 745.000,00
12
9U
457 ,58
100 000.00
Totale
0,00
0,00
0,00
0,00
150 000.00
350.000,00
150 000.00
0,00
0,00
0,00
0,00
Titolo V
Finanziamenti a breve termine
Assunzione di mutui e altri prestiti
Emissione di prestiti obbligazronari
Totale
Avanzo di amminislraztone
Risorse correntr per rnvestimenlo
Totale
Spesa titolo ll
68 700,00
'1
650 000,00
0,00
68 700 00
357.000,00
365 224,63
350 878,26
2.073.',t02,89
5.224.404,60
6.475.977,61
4.245.878,26
15.946.260,47
5.224.404,60
6.475.977,6'l
4.245.878,26
15.946.260,47
ln merito a tali previsioni si osserva che sono congrue rispetto alla programmazione dell'ente
a)
finanziamento con alienazione di beni immobili
Non sono previsti proventi da alienazione di beni immobili;
b)
trasferimenti di capitale
I trasferimenti di capitale previsti sono attendibili.
c)
finanziamenti con orestiti
I finanziamenti con prestiti sono così distinti:
con aperture di credito
con prestito obbligazionario
con prestito obbligazionario in pool
con assunztone di mutui flessibili
650.000,00 con assunzione di mutui
con catlolarizzazione
-
euro
euro
euro
euro
euro
euro
Le risorse derivanti da indebitamento sono integralmente destinate a spese d'investtmento.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di preyisione 2014
Pagina 32 di 35
00012
Comune di Ottaviano
O S S E RVAZI
O'V' E SUGGER I M E NT I
L'organo di revisione a conclusione delle verifiche esposte nei punti precedenti considera.
a) Riguardo alle previsioni paÉe corrente anno 20'14
1) Congrue le previsioni di spesa ed attendibili le entrate previste sulla base:
delle risultanze del rendiconto 20'13,
della ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri
effettuata ai sensi dell'art. 193 del TUEL;
del bilancio delle aziende speciali, consorzi, istituzioni e società partecipate;
della valutazione del gettito effettivamente accertabile per idiversi cespiti d'entrata;
degli effetti derivanti da spese disposte da leggi, contratti ed atti che obbligano
giuridicamente l'ente;
degli effetti derivanti dalla manovra linanziaria che l'ente ha attuato sulle entrate e sulle
spese;
dei vincoli sulle spese e riduzioni dei trasferimenti erariali;
dei vincoli disposti per il rispetto del patto di stabilità interno e delle norme relative al
concorso degli enti locali alla rcalizzazione degli obiettivi di finanza pubblica;
-
b) Riguardo alle previsioni paÉe corrente pluriennali
Attendibili e congrue le previsioni contenute nel bilancio pluriennale in quanto rilevano:
- i
riflessi delle decisioni già prese e di quelle da effettuare descritte nella relazione
previsionale e programmatica e nel programma triennale del fabbisogno di personale;
-
gli oneri indotti delle spese in conto capitale;
gli oneri derivanti dalle assunzioni di prestiti.
c) Riguardo alle previsioni per investimenti
Conforme la previsione dei mezzi di copertura fìnanziaria e delle spese per investimenti,
all'elenco annuale degli interventi ed al programma triennale dei lavori pubblici, allegati al
bilancio.
Coerente la previsione di spesa per investimenti con il programma amministrativo, il piano
generale di sviluppo dell'ente, il piano triennale dei lavori pubblici e la programmazione dei
pagamenti, ritenendo che la realizzazione degli interventi previsti per l'anno 2014 sarà possibile
a condizione che siano concessi icontributi regionali, provinciali e imutui.
d)
Riguardo agli obiettivi di finanza pubblica (patto di stabitità)
\
Con le prevìsioni contenute nello schema di bilancio, l'ente può conseguire negli anni 2014,
2015 e 201 6, gli obiettivi di finanza pubblica.
e) Riguardo agli organismi partecipati
l'ente deve dotarsi di un idoneo sistema informatrvo finalizzato a rilevare i rapporti finanziarì tra
l'ente e le società partecipate ed atto a monitorare la situazione contabile, gestionale e
otganizzativa ed il rispetto delle norme di Legge sui vincoli di finanza pubblica delle società
partecipate direttamente ed indirettamente e degli altri organisml a cui sono stati affidati servizi
e funzioni.
Parere dell'Organo di Reyisione sul bilancio di preyisione 2014
Pagina 33 di 35
000129
W
Comune di Ottaviano
f) Riguardo al sistema informativo contabile
L'organo di revisione, al fine di consentire
il
controllo delle limitazioni disposte, ritiene
contabile sia organizzato per la rilevazione contestuale
necessario che il sistema informatrvo delle seguenti spese:
spese di personale come individuate dall'art.1 comma 557 della Legge 2961200O,
spese per incarichi di collaborazione autonoma (art.46 Legge 133/08);
spese sottoposte ai limiti di cui all'art.6 del D.L 78/2010;
spese sottoposte ai limiti dell'art. 1, commi 138, 141 e 143 della Legge 22812012.
-
g) Salvaguardia equilibri
ln sede di salvaguardia degli equilibri sarà possibile modificare le tariffe ed aliquote dei tributi di
propria competenza in deroga all'art.1 , comma 169 della Legge 296/2006.
ln sede di salvaguardia degli equilibri i proventi di alienazione potranno essere utilizzati solo
per ripristinare gli equilibri di parte capitale.
\
c
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di preyisione
2014
Pagina 34 di 35
000130
Comune dì Ottaviano
CONCLUSIONI
ln relazione alle motivazioni specificate nel presente parere, richiamato l'articolo 239 del TUEL
e tenuto conto:
o
o
del parere espresso dal responsabile del servizio finanziario
delle variazioni rispetto all'anno precedente
l'organo di revisione:
-
ha verificato che il bilancio è stato redatto nell'osservanza delle norme di Legge, dello
statuto dell'ente, del regolamento di contabilità, dei principi previsti dall'articolo 162 del
TUEL, dei postulati dei principi contabili degli enti locali e del principio contabile n. 1 degli
enti locali;
-
ha rilevato la coerenza interna, la congruità e l'attendibilità contabile delle previsioni
di
bilancio e dei programmt e progetti;
-
ha rilevato la coerenza esterna ed in particolare la possibilità con le previsioni proposte di
rispettare ilimiti disposti per il patto di stabilità e delle norme relative al concorso degli enti
locali alla rcalizzazione degli obiettivi di finanza pubblica
ed esprime, pertanto, parere favorevole sulla proposta di bilancio di previsione 2014 e sui
documenti allegati.
lLc-
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsìone 2014
Pagina 35 di 35
000131
ORIGINALE
COMUNE DIOTTAVIANO
Città di Pace
Provincia di Napoli
DELIBERÀZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
N. 38 del 29 aprile 2014
Oggetto : Rendiconto esercizlo finanziario 2013
- Approvazione.
L'anno duemilaquattordici il giorno 29 del mese di aprile, alle ore 20,45 ed in prosieguo, nella
sala delle adunanze del Comune si è riunito il Consiglio Comunale, convucato con avvisi spediti nei
modi e terrnini di legge, in sessione straordinaria ed in seduta di prima convocazione.
I
componenti l'Ars€mblea sono presenti in numero di 13 compreso ilsindaco, come segue
P
1. Luca Capasso - Sindaco
2. Carmela Alipeni
3. Francesca Ambrosio
4. Raffaele Aniìunziata
5. Rosa Maria Autorino
6. Vincenzo Caldarelli
7. Olimpia Cozzolino
8. Ferdina ndo Federico
9. Paolo lovino
P
x
x
X
x
x
x
x
x
10, Giorgio Ntariglia no
x
11. Andrea Nocerino
12. Felice P,cariello
13. Elena Picariello
X
14. Emanuele Ragosta
x
15. Vincenzo Ranieri
x
15. Giuseppe Ruotolo
17. BiaBio Simonetti
X
:
A
x
x
x
x
Presiede l'Assemblea il Prof. Biatio Simonetti, quale Presidente eletto.
Partecipa altresì alla seduta il Segretario Benerale, Dott.ssa Filomena Zamboli.
000152
I l4
COMUNE DI OTTAVIANO
Città di Pace
Provincia di Napoli
PROPOSTA DI DELIBERAZIONE
H.
_O6__ aet _?=r_ee_ts*.lh
Oggetto : Rendiconto esercizio finanziario 201 3 approvazione
Decreto legge 174 del'l0llOl2O12 art 147
Parere
-
Ottaviano lì
Parere
Onaviano lì
del s€ttore Finanziario
t^
000133
PREMESSO:
che l'articolo 227
d,el
D.l4s
267 /2o0o stabilisce che
deliberare iI rendiconto dell'cnte;
lbrgano consiliare è tenu to a
che il medesimo articolo 227 stabitisce che il rendiconto è formato dal conto del
Bilancio dal conto Economico e dal conto del patrimonio;
che l'articolo 151 comma 5 det D.Lgs.
267 l2ooo stabilisce che i risultati della
gestione sono rilevati mediante contabilità economica e dimostrati nel rendiconto
comprendente il conto del bilancio e il conto del patrimonio;
che il conto del tesoriere dellbnte relativo all'esercià» 2ol3 è stato reso entro il
ai scnsi e pcr gli efrctti dell,arricoto 226 comma 1 det T.U.E.L. D.Lgs n.
lll_O):|?9l3
267
I2OOO;
che il fondo di cassa dell'ente coincide con il fondo casu presso il tesoriere dell,ente.
!| fonao cassa presso la tesoreria unica (modello 56 Ti aumentato dalle disponibilità
liquide presso il conto di tesorcria, aumentato dalle reversali contabilizzate dall,ente e
16n rrall6 banca drratie al 3L ll2l2ol3, diminuito dei mandati contabiri,-^,i dalt,ente e
non conta§il;-at" in Banca d'Italia al 3l ll2l2}l3, diminuito ancora dagti a661sdi1i
pervenuti in Tesoreria Unica e non al tesor ere alta data del 3L/12/L3 coincide con il
saldo del tesoriere dell,ente
Disponipilità presso tesoreria centralffi
od 567
Disponibilità liquide presso iI conto ditesoreda
Riscossioni contabilizzate dal tesoriere al 3t71212015 e non
dalla Banca Dltatia
Pagamenti contabilizzati dal tesoriere aJ 3rlt2l2013 e non
dalla Banca d ltalia
_fcSlqq{! nqLpgrvgn! ti al tesoriere alla data ael SV n t tS
Fondo cassa aI 3ll1212013
4.162.93t,16
514.387,59
490.O00,00
44.524 57
4.O98.794,t8
che con delibera di Giunta comunale n' 32 del oalo4ll4 si è proceduto ai sensi
dell'articolo 151 comma 6 e articolo 231 comma 1 del r.u.E.L. D.Lg" .r. 267 /2ooo
allhpprovazione dello schcma di rendiconto e relazione illustrativà per ltsercizio
frnanziario 2013;
che con determina del responsabile del servizio finanz.arjo n"73 del 07 /o4/2o]4
successiva di rettifica n" 86 del 23/o4/2014 in conformità all'articolo 22g comma
del D.I4s n.267 /2ooo si è proceduto al riaccertamento dei residui attivi e passivi;
e
3
Che lbrgano di revisione contabile ha trasmesso in data 24/M/2O14 con
6954 la rela-ione al rendiconto esprimendo parere favorevole, ed evidenziar
corrispondenza dello stesso alle risultanze della gestione;
000134
che il conto bilancio lelrggrto Af evidenzia iI seguente risultato della gestionc di
competenza e riassuntivo della gestione finanziaria:
QUADRO DELI.A GEStrIOIYE DI COXPEf,ENZA
Riscossioni
PaSamenti
Differenza
Residui attivi
Residui passivi
Di.frerenza
I\]surtato oeua gestlone
1
AVANZO
Fondi vincolati
Fondi per it finan spese
Fondi ammortamento
Fondi non vincolati
RESIDUI
Fondo cassa al Ol / 01 /2013
Riscossioni
Pagamenti
Fondo cassa al 3l / t2 l2}l3
Pagamenti azioni esecutivc
Dillerenza
Residui attivi
Residui passivi
DIFFEREIfZA
il Jt / t'2/2(J13
^varrTi
Distinzione avarlzr
Avattzn vincolato
1lvanzo non vrncolato
i/c6iIài
531.177,90
TOTALE
11.468.203,71
11.571.321,31
r.568.938,75
16.88A.741,87
14.358.886,44
0
10.572.849,50
12.571.346,A6
5.175.204,83
4.298.tt5,61
4.O94.794,18
15.748.054,33
16.869.462,47
-L.l,2l.4o,8,l4
2.977.386,O4
t.977.386,04
1.000.000,00
Il conto del patrimonio lallcg.to Bt
+
18.957.64E,66
a Ert À
4.G)8.794,18
consistenza iniziate del oatrimonio netto:
Cons. iniziale
Variazione da c/ furanziario
45.944.75t,27
773.97L,62
242-793,72
COMi'ETENZA
5.420.538,16
2.787.565,13
46,9, Cn1. 71
| 7.571 .321 31
-103.r 17,60
5.175.204,83
4.298.115,61
t,77.O89r22
RIA§AUITTIVO DFT-I,I\ GE§'IFItlEn òl ErE l fr.f
RISULTANZE
I
17.329.678,23
evidenzia
la
segu.ente evoluzione della
Variazione da altre cause
Cons. finale
3.098.544.53
44.891.791,18
5.779.47 5,O5
5
i
Risultato
Risultato
Risultato
Risultato
della gestione operativa
delLa gestione finanziaria
Euro
Euro
Euro
Euro
della gestione straordinaria
economico
-
-
425.976,39
33.735,93
593.242,72
f.052.960,09
che al conto economico so. no acclusi i prospetti di conc
iazione larlegeto Dt, con it
si
sono
operate
rettifiche
ea
integraziàni
ai
dati
r!ìnanziari aI line di ri-levare i
.9uale
"
dati economici;
che il risultato del conto economico è pari ad Euro - r.052.960,09
lo stesso coincide
con l:r differenza tra patrimonio netò iniziare e patrimonio
netto rirJ" pu . er.o
-r.052.960,09
2013 composto dal conto del bilancio, dal
I patrimonio, con annesso prospetto di
quadratura economico- finanziaria tra i
'
rimonio e del conto economico approvati
approvati Calla Giunta Comunale con
e recuperato l,errore nel calcolo degli
1.252.566,87 e un refuso per 1e
Dato atto che al Rendicon
-Tabel la dei parametri di
-22S
ZOf S arUc.ro
c;r;
eficitarietà strutturale anno
-Tabella dei paramet'i sestionali secondo quanto
previsto dall,articoro 22g comma 5
D.Lgs26Z/2OOo ( rlcglto r)
-Elenco dei residui attiui e-passivi secondo quanto
prsristo dall'articolo 227 comma
s lettera c) D.Lgs 262 l2}oo rllctrto
I
G;cii----
-Delibera di Giunta Comunale n.
del O8lO4/13 ad oggetto approvazione
schema di rendiconto e relazione .32
lustrativa per I'esercizio finanziario 2013
[ellegeto Hl
-la.delibera di consiglio comunare
2s der 3olog /2013 relativa alla sarvaguardia
11
degli equilibri del b ancio del'anno 2013.
Attuazione stato dei programmi - art 193
D.rg.267 /2OO0 | allcgeto
U
-Prospetti dimostrativi rispetto patto d.i stabilità
2013 lellcgato L)
-La relazione dell,Organo di revisione economico
finaazaria I ellcgato M)
Elenco delle spese di rappresentanza (Afleg.to
ill
0001
Prospetto dei codice slopE e delle disponibilita liquidé di cui
all,articolo 77 quater,
cormra l1 del D.L. tt2lOA eDM23/t2l2OO09
Of
@Ègr:ro
Nota infonnativa dei debiti e crediti reciproci tra comune
e consorzio cimiteriale
(Alcgrto Pl
Dare atto che aI b ancio di previsione 2013 è stato applicato
amministrazione di euro 792.961,22
un
avanzo di
VIATI
I pareri favorevoli di regolarità tecnica e contabile
h.*f?:T
dell"organo di revisione economico finanziaria redatta
ai sensi degli
articoli 227 corrrna 5 lettera b) e articoro 239 comma
ioijàooo
ii"ìi;;ÈG
Il regolamento di contabilità dell,ente
RILEIIAI{)
;a*;rm
r*"
2013 it Comune di Ottaviano ha rispettato i timiri imposr-i
dal patto di
RITEITUTO
che sussistono tutte le condizioni per l'approvazione
der rend.iconto dela gestione
dell'esercizio finanziario 20 I 3
,sI PROFOTE Dr DELTBERilRq
1) Approvare il rendiconto delra gestione de ,esercizio
201{ composto da:
la)Conto del Bilancio (ellcgato Af con le
,i""ltù;-i;d " --'
".gr.;;
Riscossioni
Paeamenti
Dillerenza
Residui attivi
Residui passivi
Differenza
PlsultatodelàEstione-
DELI.A GEAII(tEE, DI rrf|rfDrr.t.Dr,,
^
77.468.2C.3,71
I 1.571 .321,31
-ro3.117,60
75.204,83
4.298. r 15,61
5. r
AVANi4O
Fondivincolati-
@ ammortamento
477.089,22
?73.97t,62
242.793,72
londi
Fondi non vincolati
531.177,90
0137
t)
QUADRO RITaSUITTTVO DELLA GEATIOITE DI FIITAJYZIARIA
Fondo cassa al
Fondo cassa al
o17ou2ot3
3l 12/20t3
5.420.538,16
2.787.565,13
12
I1.57I.321,31
r.568.938,75
16.888.741,87
14.358.886,44
4.@a.794,L8
1o.s72.849,50
12.57t.346
Avanzo al 3t /
:
r 1.4F8.203,71
5.175.204,83
4.298. I 15,61
4.O98.794,18
15.748.054,33
16.869.462.47
-1.121.408,14
/ 2OI3
Distinzione aiù
Avar: vincolato
Avanzo non vincolato
clr
lB)^conto der patrimonio (dtcgeto Bf con
un decremento del patrimonio netto
euro f .052.960,09
lc) conto economico (rrcgeto c)
(allegato D)
con annessi prospetti di
conciriazione
i
Il Responsabile Finanziaria
Dott. Anprea Euterpio
à
)
00013')
ORIGINATE
Prima di passare alla votazione, non essendoci ulteriori richieste
di
intervento, il Presidente
del Consiglio comunale cede la parola al Segretario generale che comunica, in risposta alle
dichiarazioni del consigliere Nocerino, di aver proweduto a sollecitare i responsabili, al momento
ancora inademPienti, affinché forniscano i datiche la legge prevede vengano pubblicati sul sito web
garanzia della trasparenza amministrativa.
a
oopo aver ricevuto dall'aula ll consenso alla lettura della sola proposta di deliberazione, il
Presiedente del Consiglio mette a votazione il capo.
ll Consiglio comunale
Con voto palese espresso per alzata di mano,
Presenti 13 - Assenti Ambrosio, Annunziata, Autorino e tovino
Con voti favorevoli 11
Con voti contrari 2 (Nocerino e Ragosta)
Delibera
Approvate il "Rendiconto esercizio finanziario 2013, composto dai seguenti atti:
1A Conto del Bilancio
1B Conto del Patrimonio
1C Conto Economico
Lo stralcio Jella seduta stenografica, che si unisce, contiene integralmente quanto sopra
riassunto.
Si passa alla votazione per l,immediata esecutività del presente ano
ll Consiglio comunale
Con voto palese espresso per alzata di mano,
Presenti 13 - Assenti Ambrosio, Annun2iata, Autoflno e lovino
Con voti favorevoli 11
Con voti contrari 2 (Nocerino e Ragosta)
Delibera
conlerire arra presente deliberazione, ai sensi dell'art. 134 comma 4 der D.
immediata esecutività.
Alle ore 21,35, ultimata
ra
r-Bs.
z57lz(m
discussione dei capi afl'ordinc rlel giorno, ra seduta ha termine.
000139
314
OR
ll presenle verbale viene sottoscritto come segue
IGINAI-E
:
Dolt.ssa Filomena Zamboli
Atìe."L
si attesta che la presente deliberazione, ex art. !24, comma lrecreto Le8islatìvo 267/2000, è stata
affissa all'Albo Pretorio comunale contrassegnata
contrassepnata 661
con ;1
il n.
dat
2ota e
e per
no, la
t^
aal- ll , 20ta
durata (i quindici giorni consecutivi,
trtrO
&6'0
h
5
ll Responsabile del Settore AA.GG.
Dott.ssa Assunta Ranieri
CERTIFICATO DI ESECUTIVITA'
La presente deliberazione è stata dichiarata divenuta esecutiva il 29 aprile 2014
Essendo trascorso il decimo giorno dalla pubblicazione all,Albo preiorio;
'(
Essendo stata dichiarata immediatamente eseguibile, da parte dell'OrBano
collegiale deliberante,
con voto espresso dall'unanimita owero dalla maggioranza dei suoi componenti.
ll Responsabile del Settore AA.GG.
Dott
Ottaviano
lì
ssa Assunta Ranieri
2014
TRASMISSIONE AL RESPONSABILE OEt SERVIZIO COMPETENTE AI.T'ATTUAZIONE
Copia della su estesa deliberazione viene, in data odierna, inserita nella raccolta informatica degli
atti
affinche il Responsabile delle procedure ne prenda visione e ne estraggo copia-
ll Dipendente addetto
Oftaviano
Iì
2074
000140
4t4
AIL OB/14/C - Colcolo dell'obiettivo di
nìista
PATTO DI STABILITA' INTERNO 20112016
DETERM I NAZ I O N E DELL' OBI EM VO
(t
A.
12
t ytfr
20r 1,
t lt , t!,,.
21
.Ardre
2ot2,
r22, .
lq.
27
.ticaÙn 2OtJ,
t u7t
COMUITII con popolazione superiorc a 1.000 sbilanti
bqtioio dt.uo)
sPF§f,
CORXf,N. or+'.gn)
v!DL{ d.l}
,t_t8s
IJ
ll3.]5
IOJ
rFr lIEd em, 201t r{rr
F qÈd
PEXCENIUILI d! .r?akrr ta. dr e
l(dlh 6 d.ltrn ll d.lh t.!ae n l31,2otD o
5..II)O OBIETIIVO rÉrtr.b @
ffi 6d.ttd ì d.th t.r! n talzol
[email protected]è uu lx^lrEtIMENll
l(oh a èù.1 tl
15,62vl
dr. d... {É d.
F@
l,
En/IXIII_|
ddaù2drt
.r
I
r.ezt
|
':
'*
raddrblbhlt !.
&tL L!t! n liy2ot D
.T I NO OEIEITIVO AI NETTO DEI IIlrrIDEruMENTI
(t!|m 4 &x,n lr &th I.8a! n t3o,,zot l]
(ox'xD
slll)o oDlEllrvo IUDETEtMltato
(tu
arq .
a{rtE 4lrn.
II
èth t g.
r
ElYn lN spÈRryalfrrzroNE
lrtaol
I
o
-GHi6
)
I.DO OIIETITVO nIDETEnITIN TO CLAUAOLA
DI SÀ,VACUANDIA
Èr.dro .E @ 2{ubqÉr iH'd.do tr c& LÈ. rc40l o
t)
l!2
S.{LDO OBIf, TTIVO
ÌIIINNIO
.vad.a." o
òr.ùE ù tu èt .dE l!3.UIn | &tb
PATTO RECION LE
vrùc
lc6h r?d.lln !td.th,*n
PAITO REG|ON,{LE
VriDtu d'airc
ù
.Vdt
si
ù,
lSrror I I
t blnro" o
r22 . s.rg .tI'[l
cmi
P TIO REGIONILE
D. .
Vrui* drarw ù sr"tu&t cdtE tal. n
'.Ù Ir èlI!1 32 ètb kÉ.tr t8raolt,
I,
l^lTo NIZIOMLE 'Ortd.b. o
v.@i* oh.nih r si.b ccm r_? d.ll,!r
tÉD
t
_tr
2?mOlO
I d.ltr I.O. D 2zallol!
t2(»Ot0
4-lq d.l dEÉ6 tc,t. tr t6/rot2
(ù)
PATTo NtztON
Vmuic òiaiE
LE.vatt D' o
ù sr &l.oIE 92 èfltn
I d.Ut
t.t r
t17AOl] (L&. di itòitid 2olal
000141
AIL OB|/I4/C - Cdcolo dell'obiettivo di competenz. mista
Lesendr
lzloriz2rtr c.n i d.ti à.4uiiti dr
.tri prorpdi
o d.[À
norE.t
ìr (non
mo.Iifi..til€ ddfuLd.)
in cui n crkolo è cficrù)ao anom.dic{ncn&
I'rlno
,tuwi,!.,.
Pct
*.:,rffifff:HffiHilrÀ1f,ffiHnffi?crsriami20,5-20,6,invi,
152,E0,6
I
Compsflsazjonc d.gli
oucrivi fir ngioìc
c propri
dtli
lo._ati
(wloriz266 cql srgno n€g,li!o)
cortpcE aofl€ d.8li obicdivi F. q i loqli d.l Irnil,orio rcgixElc (ì/.ltrizzrro con i€gro .+' so
$rot c.dn € s.glo 1 .r. q,roL roquirirr)_
CorrFlttazjone dld ofi€dvi fr. c-qnllli dct tcnitorio nariorul! (rilorizzrlo
cfi !€8no ,+" i6 $Dtr c€dIa c !.gro ".' ,c $roE ac4uiit ).
Ridùzirnc d!Ibhodi\,! pcr i c.o lli con poDoL?ionc infcriorc a 5.mO
altlanti (valdizalo cln !.gno trcgrti}!).
Comc irucnb drl' dtic.h t, cornnE j34, tcr. dI d![r
o" la1/?lll3 (u7Jo,'lz1Àto c !.!no.+,s. mi!,.r,§Eh NON c'aoE e,€grc.-.
e
€nte
c.po6t )
000142
COMUNE diOTTAVIANO
All. OB/L4/C - Calcol-o dell,obiettivo
PATTO
DI STABILITA!
di competenza mista
INTERNO 2074_2016
(Iegqe 72/17/2011, n. 183, Iegge 24/t2/20t2, o.22A e ).eqqe
COMUNI
21
/12/2013, n.
14?)
con popolazlone superiore a 1.000 abitanti
Modalità di calcolo Obiettivo 2Oi4-2A16
Anno 2009
Anno 2 010
73.285
13.104
Anno 2014
Percentuale da applrcarè
SaÌdo
alta nedla ctetlè
spesé
correnti
(conma 6)
obiettivo
Riduzione trasferimentl cti cul
SAI,DO OBIETTIVO
aI c. 2 detl,art. 14 del D.L.
- ENTI IN
SAI,DO OBIETTIVO R]DETERMINAIO
-
2
015
14
Aino
.835
13.7 41
2016
15,07f15,oTl]5,az
z.ott |
2.a1t |
2-146
2.01! |
2.011 |
2-146
78/20L0
A], NETTO DEI TTIASFERIUENTI
SAI,DO OBIETTIVO RIDETERI{INATO
Anno
Anno 2011 Media 2009-2011
SPERIì'ENTAZIONE
CI.AUSOI,A
DI
SAIVÀGUARDIA
PATTO REGIONA.LE
.'Verticale,, art.1
c.130 L- 220/20ta
PATTO REGIONA.LE
"Vefticate"
"INCENTMTO" L. 228/2012
Anno
2
015
Anno 2015
PATTO REGIONALE IOTiZZONtA-IEII
PATTO NÀZIONALE
"Orlzzontate"
PA?TO NAZIONA.LE
"verticale"
IUmRTO DELU\ RIDUZIONE DELL'OBIEITIuO
(c.122, a*.f,
L.
22O/2O10)
VARIAZIONE DEI,L' OB]E?TIVO PER GESTION] ÀSSOCIATE
SO1TACOHUNALI
SAI,DO OBIETTIVO FINAI,E
9?s I
z.otr |
2.146
000143
COMUNE di OTTAVIANO
Verifica del patto di stabilità
rispetto a1le previsioni di bilancio
PATTO DI STABILITA' INTERNO 20\1_2016
(leqqe 12/77/2011, n. 183, legge 24/12/20L2, a.228 e legge 2'l/12/2013, n.
COMUNI
con popolaz.ione superiore a 1.000 abitanti
2
A. Entra!e Tributarie
(T1to1o I)
B. Entrate da contributi
e lrasfellmenti
141)
co.renti
lTitoLo II)
c. Entrate Exirètrlbutarie (Titolo 11I)
015
2416
.816, 00
12.601,00
12 . 655, 00
830,00
684,00
684, 00
't
175,44
1.306,00
t2,oa
12
- Entrate correnti provenienti dallo staÈo destinate a-II,atluazione delle
ordinanze èmanate clal Presidente del Consiqlio clei ninistri a seguito
di dichièrazione dello stato di ehèrgenza
- Ent.ate correnti provenienti dallo Stato a seguito di dichiarazione
di qlande evento
- Entlatè coÌrenti provenlenÈl dall'unlone
EuÌopea
- Entrate provenienti dall,Istat connesse alÌa progettazione ed
esecuzione dei censimentl cl1 cul allra.t. 1 corma 100, L.220/2A10
- Enrrate corrent.i trasferite dal.Ie Regioni Lonbèldia, Veneto ed Emilia
Ronagna è destinate agli intervenÈi di ricostruzione delle aree
colpile dal sisDa dèl 20-29 nagq.io 2012
D,
conrlibutl e tlasfelinenti in c/capitale (Titolo Iv)
1: A-lienazione di beni patriftoniali
caleqoria 2: TÌasferiftenti di capiLale dallo Stato
3: Trasferihenti dl capiEale dall.a Regione
301,00
4: Trasferj,nenti di capitale da altri enti pubbllci
5: Trasferj,nenti d-i capitale da altrl soggeltl
1.216,00
200,00
30,00
1.101,
00
50,00
400,00
500,00
- Entratè in conto capitale provenienli datto Stato destj,nate
all'attuazione delle ordinanze emanate dal presidenre deÌ Consigtlo dei
dnist.i a sequiÈo cli dichialazione deuo stato di eDerqenza
- Entrate in conto capltale ptovenienti datto Stato a seguito di
dichiarazione di glande evento
- Entrate in conto capitale proven-tenti dau'Unione
Europea
- EnÈrate c/capitale traBferlle daìle Regj,oni Lonbardta, Veneto ed
Romagna e destinate aqli inrerventi di .icostruzione delle aree
colpite dal sisna del 20-29 naqqio 2012
E.
ENTRATE
EIMLI
NETTE
En1t1a
15.268,00
15.85?,00
000144
COMUNE di OTTAVIANO
Verifica del patto di stabilità
PATTO
rispetto alle prevision.i di bilancio
DI STABILITAI
INTERNO 201,4.2076
(Iegqe 12/71/2011, n. 183. legge 24/L2/2072, n.228 e legqe 2t /12/2013, n.
COMUNI
con popolazione superiore a 1.000 abitant]20t4
F.
Spese
corrènti (Tilolo I)
-
Spese
correnti sostenule per L'attuazione delle ordinènze
Presidente del Consigllo cleL
sEato di em€lgenza
-
147)
(inistli
2
015
13. 300, 00
13.466,00
993,00
190,00
2Al5
enanare dat
a sèguito di dichialazionè detÌo
Spese
correnÈl sostenute a seguilo di dlchialazj,one di glancie evento
Spese
correnli relative all.'utilizzo cti enllare correnti
provenj.enÈi
dèl1r Unione Europea
-
Sp€se connesse
all€ risorse provenienti datl'Istat peÌ la proqettazione
di cui alt'arr. 1 conna 1OO, L. 220/2OtO
ed èsecuzione clei censimenti
Spese
D.
-
!.
ielativè ai beni rrasferlti ai sensi delle disposizj.oni del
N. 85
28l5,/2010
correnti a valere su1le risolse trasferire dalle Regioni
Lonbardia, Veneto ed Emitia Ronaqna per gti inEerventi di ricostruzione
delle aree colpite dat sisma det 20-29
2012
^aqgio
Spese
G. Spese in conto capitate (Tiroto Ir)
Intelvento 1: Acquisizlone di beni imrobiÌi
lntervento 2: Eepropri e serviLir onerose
56,00
Intervento 3: rqcqìrlsro di teni specifici per reatizzazioni tn economia
Intelvenlo 4: Ulilizzo di b€ni cti ter2i pe. reatizzazioni in economia
Intervento 5: Acquisizione di beni mobiti, nacchine ed attrezzature
lntervento 6: lncarichi professionall esEe!ni
Inte.eento l: Trasferinenri di capirale
lntereenr o 8: Partecipazioni azionarre
InÈervento 9: Conferlmenti di capirate
-
Spese in conÈo capitale sostenure per I'artuazÌone ctetÌe ordinanzc
enanate daÌ Presidente del Consiglio ininistri a seguiro cti
dlchiarazione delto stato di
edergenza
in conlo capitate sostenute a
-
Spese
-
Spese
-
Spese in conto capitale rel.arive ai beni trasferiti ai sensi dette
dlsposizioni del D.L. 20l5/2010 N. 85
-
c/capj,tale a valele sutle risorse t.asferire ctatÌe Begioni
Lonbardia, veneto ed Ènllia Romagna per gti lnterventi di rlcostruzione
delle alee colpl.re dal slsma d€t 20-29 naqgio 2012
seguiÈo
di ctichiarèzione dl
grande
in conto capirate rel.arive alt'urLlizzo dl ènllate in conto
capiÈale provenlenti dall'Unione Europea
Spese
- Paganenti dei debili di cui atl.alricolo 1,
conìrDa
1, det decrero-tegqe
n,35/2013
H.
SPESE
EINALI
NETTE
i1.656,0t
I
COMUNE diOTTAVIANO
Verifica del patto di stabilità
rispetto alle previsioni di bj-l-ancio
PATTO DI STABILITA' INTERNO 20114-2076
lleqge 12/77/2011, n. 183. legge 24/L2/2072, n.228 e Ieqge
COMUNI
I.
SAT.DO
EINÀNZIÀRIO (E
!. OBIETTIVO
-
/L2/2013, n.
14?)
con popolazione superiore a 1.000 abitanti
E)
975,00
PROGRAHU]qTICO
DIFFERENZÀ TRA OBIETTIVO PBGRÀI,I,IÀTO
21
2.O1L,OO
2.1{5,00
9',75,00
E
SAI,DO FINÀNZIÀRIO
(L - I)
000146
COMUNE diOTTAVIANO
RI EPI LOGO
PATTO DI STABILITA' INTERNO 2074_2076
(Legqe 72/1,1/2011, n. 183, legge 24/t2/2012, a.228 e legge
COMUNI
21
/12/2013, n.
147)
con popolazj-one superiore a 1.000 abitanti
L'ente deve conseguire un saldo finanziario 2014 di COMPETENZA MISTA di
ll saldo finanziario del bilancio di previsione 2014 risulta di
euro
euro
975
975
ll bilancio di previsione 2014 rispetta I'obiettivo di competenza mista.
000147
y'§z
.
'Or
a Ìii'
ìiì
{brutsttz.i--eì*rir-et,w 6i ÉE
j-,
\-..t\ - -:r Y
@*a.-à--s - o§o-a- Q *a*.Sa* Ue+a\§grflr1')
E
Sede Leqole e UIfrci Amministtotiyi: Via l-uigi C?rbone, snc
80044 - Ottaviano (Nal frozione S-Gennarel/o - c.F. 84003030636
Protocollo
n" /g È6
DELI
Otiaviano,
ZZ- 6 lt^
BERAZIONE DELL,ASSEM BI-EÉ\ CONSOR !.[LT
*"
B o" )g au 9oltq
@"ib @,
lllo trrrHlfìl
to
L'anno duemila
4n
del ,-nese
,
alle ore
presso ìa Casa Cornu,lale
cl.
cl
5, dello Statuto Consoriile), si è riunlia
l'Assemblea Consortile in epigrafe con la presenza dei Signori:
r
iaw.
vincgrrzadraPANo, sìndaco
quota di partecipazione al Consorzio
2! Érur. Lucg.,-dPAsso, sindaco
cl
partecipazione al Consorzio del 50%.
Assume la Piésidenza della seduta,
a norma dell'ari. 6, cornrna 8 clellc Sratei.
Consoriile, l'Aw. Vincenzo CATAPANO, Sindaco del Cornune di 5an Gi:,sepp=
Vesuviano.
Partecipa alla seduta, ai sensi dell'ari. i.6, c. 7 dello Staruto Consoriile, il segrrr?rrì.
Generale del Comune di 5an Giuseppe V.no Dott. Egizio LOMBARD|.
0001
oggetto: Esame ed approvazione del Rendiconto d.rlla Gestione Esercizio Finanzrario 2013. art. 15i,
cornma 6, aft. 227
O
.lgs. 26j I2OOO.
L'ASSEMBLEA CONSORTITE
Dato atto:
che il rendiconto de 'esercizio 2012 è stato regorarmente approvato con
deriberazione
dell'Assemblea Con50rtile n' 8 det 23.04.2013;
che con de[bera derr Assembrea consortire n. 13 der 29.11.2013 è stato approvato ir birancro
diprevisione 2013;
che è
stata effettuata ia ricognizione degri equiribri finanzia. ai sensi de 'arl. 15
der
reSolamenro sul sistema integrato deicontroli interni, come cenificato dar precedente
Responsabire
del Servizio tinanziario di questo (onsorzio;
Vlsto il Decreto Legge n" 154/2OOS,convenito con Legge 189
d
elc!,/t2/2OOB;
vÈto il conro d€l bilancio, rodarto in bas€ afle risurtanzc concrusive defcsercizio 20 r]
e dela
procedura di riaccenamento dei Ìesidui attivi e passivi, effettuah in conformità
all,art,22g der Decreto
Legislarivo n"26712000;
Vist€ Ie disposizioni del 1. com ma de
ll,a
rt.187 del Oecreto Legislativon 267l2CN,O;
Vista la determina n'2 del05.06.2O14 del Servizio Finanziario, reg. gen. n.3O di pari
data con ta
quale il Responsabile ha efrettuato il riaccertamento dei residui attivi passivr
e
da mantenere nel
conto der birancio dert'esercirio 2013 sula scona dera documenta2ione contabire presente presso
gri
Uffici Consortìli;
Vlsta la deliberazione n._9 del 0910612074 con la quale il CDA ha rinviato t,approvazione
del
documento finanziario di che trattasr per re motivazioni rne.entì ir riaccertamento
dei residui
invitando il responsabile del servizio finanziario a rivedere la determina di riaccertamento,
con
particolare attenzione alle quote consorttli;
vista la determina n'3 dell'11.06 2014 del Servizio Finan2iario, reg. gen. n.3G dt pari data con
la quale i! Responsabile ha effettuato il riaccertamento dei residui attivi e passivi
da montenere nel
conto del bilancio dell'esercizio 2013 sulla scona dell,atto
documentazlone contabile presente presso gli Ufrici Consortili;
di
indirizzo
del CDA ed
alla
Vista la deliberazione n. tO del 12l16l21a4 con la quale il CDA ha approvato it Rendiconto
della Gestione E.F.2013, art. 151, c.6, art.227 ù.lls. 267IZOOO)
Rllevato che il Tesorie.e dell'Ente, GE.SE.T. tIALlA S.p.A, ha reso
il
conto le cur risultanze
trovano riscont,o con le scritture dell'Ente;
visto il Conto del Eilancio per l'esercizio finanziario 2013, le cui risultanze evidenziano un
avanzo di amministrazione di €. 2.142159,10;
Visto il Prospetto di Concilìazione, il Conto Economico ed
risultanze alla data del 37h217O731
al
r-ì(ìnto del patrimonio nelle loro
Letta la Relarone di cuiall'art.l51, comma 6, del Decreto Legisiatrvo n"267l20O0, resa ai sensi
dell'art.23l dello stesso decreto, approvata dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 6 del
oalo412071;
Letta, altresì, la Relazione del Revisore dei Conti del 76lÙ6l21t4, prot. n. 1026,
all'art.239, comma 1, del Dec,eto Legislativo o.26j IZOOO;
di
cui
Visto il Decreto tegislativo n"267/2OOO;
Vistlipareri resi ai sensie per glieffettidell'art 49 del
D. Lgvo
n.267/z}co;
Tutto ciò premesso e considerato;
Con voli
unonifit, rcsi nelle forme di legge
DELIBERA
l.
La premessa
forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
Di approvare
il
Rendiconto della Gestione per l'Esercizio Finanziario 2013, composto
dal Conto del Bìlancio, dal Conto del Patrimonio, dal Conto Economico e dal prospetto
di Conciliazione e suoiallegati, le cui risultanze Iìnalisono:
l'ondo di cassa all'01/01/2013
€
EURO
r99.903.42
RISCOSSIONI
tn c/Residui
e EURO 444 .E t4 ,9't
ln c/Compctenza
€ EURO 485.5 t7.64
TOTALE RISCOSSIONI
€ ETJRO 930:ì92 6t
a)
€
EURO
930-392,61
PAGAMENTI
0001
ln c/Residui
e EURO 322.7'14,15
ln c/Competenza
€ EURO 434.543.04
€EURO 757.3r7.19
b) € EURO 157.317,19
TOTALE PAGAMENTI
EURO 372.978,84
EEURO :
d) € EURO 372.978,A1
Fondo di cassa al3l/122013
c
al3lll2ll2
Pagameoti per aziori eseculive noD rcgolarizzale
Differenza (pari al fondo cassa al 3l/12/13)
RESIDUI ATTIVT
Dai Residui
€
Dalla Competenza
EURO
€
3.
EURO
r65.783,94
rl
366.101.48
TOTALE, ATTIVO
EURO
€
(d+e)
3.531.891-42
€ EURO J.53r.891,42
RESIDUI PASSIVI
Dai residui
€
EURO
Dalla Competenza
€
EURO
r 434.204,00
UEURO t.762.7n. r6
328.50',t,16
TOTALE PASSIVO
€ EURO I.762.711,16
AVANZO DI AMMTNISTRAZIONE AL 3I/I22OI3
€.
4.
EURO
2.t42-t59,10
Di prendere atto che tale risultato di amministrazione è così drstinto:
- Fondi vincolati
costi'riti dal l'ondo svaluhzione crediti che non
EURO
€
costituisce oggetto
di
560.184.80
imp€gno e dai proventi
concessioni cimiteriali non ancora utilizzati
- Fondi non vincolati
€
tuRo
r.58r.774.30
Ma il cui r-rtilizzo risulta vincolato al realizzo dei residui attivi delle quore consonili
TO',t'.AL[,
e
EURO
2.r42.159,r0
0001
4.
Di allegare alla presente la documentazrone di se6uito
ifdicata:
Relo.ione del Rewsore dei Conti del 76/06/2074, prot. n.7026, di cui oll'ott.239, commo
T letterc d) D. Lgvo n" 267/2u)o;
Elenco dei Residui Attivi e Pdssivi di cui ollo deter nho del Responsobile dell'Arco
Fihonziorio n" det 17.06.2074, rcg.gen.n.36 di pori Coto, o egoto ol Consuntivo E.F.
2013 opprovdto dolC.d.A. con Deliberctone n.10 del 12/06/2014 dt cui in ptemesso;
j
Di conferire alla presente carattere di immediata esecutività ai sensi e per glì effetti
dell'art. 134, comma 4, deld.lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii.=
V
000152
Cor.tsoltzro Crrrtrreno
Orravntto col'[I|on?Ioc$mBrAlE
(Nr)
Seru
Gtuseppr VesuvnNo
Provincia d! Napoli
Ottsviuo
Relazione dell'organo di revisione
al Rendiconto per l'esercizio
finanziario 2013
ll Revisore Contabile
Dorr
FI1RA|ANTE CiNtcLn
000153
ll sonoscrito Fbravante Ciniglio revisore dei conti, nominato con deìibera dell'assemblea consortìle n
1
del 09 03 2011 per il triennE 201112013,
a) rilevuto dal ResponseDile del SoNrzio Finanzrarìo, con no(a di fasmissione prot
n
10,15 del
'12.06 2014, lo schema del rEndiconto per l'esercizio 2013 approvato con delibera del Consiglio
di Amminislrazrone
n
10
del 12.m.2014, completo
dr
b) conto delbrlanoo:
c)
conto economico;
d) conto del patnmonio;
e corredati dai seguenti allogati dispostì dalla legge e necessari per ricontrollo
relazione dellorgano es€cutivo al rendiconto della gestione;
-
elenco dei residuì attivi
e
Finanziario rìspebvamente
passtva, approvato
n
con determine del Responsabite det Servizro
2 dsl 06 06.2014 e n. 3 det 11 06 2014:
conto del tesoriere (agli atti del Consoeio);
.
visto il bilanclo dr previsione dell esércizio 2013 con lè relative delibere di variazione e it rendiconlo
dell esercizio 2012
.
viste le disposzronl deltutolo lV del T U E_L
.
visb ild.p
.
visto l'articolo 239, comma
.
visto
.
visli i principi contabili per gI enti locali approvatu dall'Osservatorio pei ta finanza e contabitrtà degli
ent local.
rl
rn
.
194/96;
1
lettera d) delT.U E L
,
regolsmento di conbbilità in vigore,
DATO ATTO CHE
.
l'ente, awalendoar dslla facoltà di cui all'art 232 del
TUEL.
nel,anno 2013 ha adottato
tl
seguente sistema di contabilità:
-
s,:sfema corlaòi,e sèmplificato con tenula detta sola contabìtità finanzaria ed utttiz2o det conto
del bilancio pet costure a finè esercizio, altnveÉo la conc iazione dei
integrctive, I canto econonico ed i] conto del patimonio,
.
val,oti
e
[email protected]
il rendiconto è stato compilato secondo i principi contabilidegli enti locali;
TENUTO CONTO CHE
.
durante l'es€rcrzio le funzioni sono state svolte in ottempèranza alle competenze contenute nell'art
239 del T U-E L awalendosi per il conlrollo dr regolarilà ammintstraùva e contabrte di tecnrche
motivate dt camplonamenlo;
Relazione dell'Or3.no di Revisione sul rendlconto 2011
Paarna
che il controllo contabile è stato svotto in assoluta indipendenza soggeniva ed oggettiva
nei
confrontr delle p€rsone che determinano g[ atti e le operazioni dell,ente;
che, ai sensidell'art 15 del regolamento sd sistema integrato dei c,rlrofii interni, è stata effenuata
la ricog nrzigne degliequilib,ri finanziari;
le tunzioni richEmate e i relativi parea espressi datt,organo dt revisrone risultano dettaglialamente
nporlaù nei veòali periodici
l'insussistenza di irregolarita non sanate,
L'organo dr revisione, sulla base dt tecnrche motivate di camptonamento, ra verifrcato
-
la regolarità d€rr6 procedure per ra contabirizazion. dele spese e dele entrate in conformita
alle [email protected] legge € regotamenl,aa,
la cordspondenza tra i daù riportatr ner conto der biranc, con quefli risurtant dale scritture
contabili:
-
ll rispètto del principio d€lla competenza finanzÉna nella rilev-azrcne ctegli acc€rtamentj e degti
tmpegnt;
-
la corretta rappresentazione det conto del bilancio ner riepìloghr e nel risultah dr cassa e di
competenza
-
fi nanziaria,
la corrispondenza tra le enkate a destinazione spec rcs e gti rmpegnidi spesa assunti in base
alle relaùve disposrzionid tegge;
l'equivalenza t a gli acc€namentidr entratia e gtr impegni di sF,:sa deicapitoli relatrvi aiservizr
per conto lezi;
-
che l'ente he riconosciuto debiti fuori bitancio;
l'adempimento degli obbtEhi fiscati e contributivi;
che r responsabtlt det servEi hanno proweduto ad efiettuare il riaccerbmento dei residut
Gesfione Finanziaria
L'organo dr revisione, in nferìmenlo alla gestione finanztana, rileva e attesta che
-
risuttano emessi
n 361 reversah
e
n 417 mandati.
Rehzione dell'Oryano di Revi3ione rul rendiconto
ZOll
Paginà
I
di I 7,/
0001
i
mandati
di
pagamento risuhano emessi
in forza di
prowedimenfu esecutivi
e
sono
regolarmente estinti;
non isullano utilizi, in terminl di cassa, dt entrat€ aventi specifics destina_rìone per
it
linanziamento di spese correntj,
l'Ente non ha utilizzato anttcipazionidr tesoreria,
sono staù nsf,ettaù r vincgii disposti dalla tesorena unic€,
gli agenti contabili, in anlazione deg| articoli 226 € 233 del T.U E L hanno reso it conto dela
,
loro gestione allegando idoèumentj preùsti,
I pagamenù e l€ riscossrcni, sia in conto competenza che in corlb residui. coincidono con
conto del tesoriere dellente, reso enbo il 3O/l/2014, e si compendEno nel seguente riepitogo
a)
il
Saldo di cassa
ll saldo dicassa al 31/1212013 risutta cosl determrnato
RESTOUT
I
CoIPETENZA
Fondo dr cassa al 1 g"nrìaro 2013
199 903.42
441.A71,97
|
322.7'14,151
Pegamentì
Fondo di
c.s...t 3l dicànbre
lotale
2Oi3
485 517,64
930 392,61
4345r3,(X
757 _317,19
372 978.A1
Pagaftentr per azoni es€cuùve non regolarizzate
al3t dic€mbre
372.978,U
La s(uazione dr c€ssa dell'Énte at 31 12 degli ulttmr tre esercizr. evidenziando l,eventuale presenza
dr
antlcipazioni di cassa nmaste inestinte alla medesrma data del 31 12 dt ciascun
anno, è la seguente
Disponibrlila
Anno 2011
262 960.96
Anno 20'12
199 903,42
Anno 2013
372 97A.U
Anlcrpazronr
ll
Rèl€zione dell'Orgàno di Revition€ !ut rendiconto
20tj
b) Risultato della oestione di comDetenza
ll risultato delh gestione di competenza pres€nta un avanzo dl EuIo 88 574,92
come risulla dai seguenti elementi
Accertamenli
(+)
851 625 12
lm Deqni
C)
763 05020
Totale avanzo (disavanzo) di compeiDnza
88.574,92
clsì dettagliati
Risc6siqìr
Pagamert
Diffrenza
Resduiattivr
R€sidu pGsrvi
Dfleralza
U
(+)
445 517
(
)
434 543,04
tAl
50 974.60
(+)
366 107,48
(-)
328 507,16
IB]
37 600,32
obb.\ran2o(dis.veruoldicohpeianza IAI-tB)
88_t4,92
L'avan2o della gestone dr compélenza pobà esserè utili.zato per drpértuia dr evènhiali drsavanzi
futuri o potra essere portato in diminuzlone dei residui anivi sulle quote dovute daglr Enticonsorzìati |n
modo capitale
La sudduisione tra gestione corrente ed rn c/capitale del risultato di gestpne dr competenza 2013,
integrata con la quota diavanzo dell'esercEio pr€cedenle applicata al bilancro, è la seguenle:
Relazione d€ll'Organo di Revisione sul rendi(onto 2013
00015
I rlsultati
c.olrdrkDrtddltu.ll d.l Coo.onlo
OS§
d.lrfr7
dm,,]2
Di re8uito si riepilo8ano I rlruhatl r€ddituat e patrimoniali matSiormente rilevanti realir.ati dal
Consorzio nctli uhimj 5 anni 120/)1 - 2OL7l, posti in r€lazion€ ai dati r€lativi al numero delle
farmacie attivate e 8estite p€r iltramit€ d€lla società partecipata hco.F3rme s.p.A
[email protected]
2004
zwll
20to
2077
2012
115 667
211.137
233 336
233.334
174.661
220.\U
40 E43
154.480
a5 797
57.2M
-19.245
158 755
40 E43
15/.479
85.798
45.5E7
12.524
15.820
til. d.ll'Gn.cltlo 2. 992
t{umeroap€Éurefàhacic 7
ro2_218
52.r()9
31.483
17.617
8.254
1
0
1
1
valore dellà
Produrlon.
op.r.tlvo
Risulràto ante impon.
R€ddito
t
ilumero fannacie
anlvt
7
10
11
11
12
13
lotal. Attivo
329 8O1
461.711
565 285
550.185
691.580
150_318
lotal€ P.sslvo
141 581
t72.2n
221.438
259.618
318.986
89 335
188 220
29L.437
343
M7
400 568
372 594
370 983
Patrimonlo
.tto
il Valore d€lla produzione a pa.tire dal 2007 subrs(e una crescita
nell'€s€rcizio success'vofino ad attèltarrisu discreti livelli fino al2O1O, mentre nel201r siretiska
una contrazione fisiologlce finoalla ripresa della crescita perilZOl2.
Dar dati si evince che
Si precisa che al 31.12 2012 risuhano attive n. 13 farmacie comunali e che nell'anno 2013 sono
state apèrte uhèriori n 2 famacie presso i Comuni di OttavEno (febbra'o'13) € C€s3 {settemb.e
'13).
Di segu ito il
trafico .he rappresenta l'andamenro dei dati economrco,redd ual nelquinquennio in
relarione anch€ alnumero difa.macie anive ognianno:
SJ.
Lr.ld.EldEiÉ.rir
hoh Cg/rc.h
^
tol
/f.r ml/5623?9r
Partii. Iv.
046,68?l
cotrloEic
rrgrp.r..it
l2l3
- lnt.80
000158
And.Ectrto rirull2tì croromico/Edditudi n.l pcÉodo
2OO7 -
7012
,t oro0
,mroo
50oao
{r0rù,
,drd)
[email protected]ù,
rd,,tm
0
7ùt,
,0e
20to
2ol I
aot
ll
!l
l2
ddL ttorl'doE
Of6!n!òlo..r.
ei. lrron r.i.L -tÀldt d.ll.'6nb ld.l.
-1n0.
-ili.th{o
7t0
.-{.IG
201I
l!
_,1
Tali risuhati sono strettam€nte conn€ssialla t€mpistica di attivarione e ruccessiva messa a regime
neltempodelle farmacie testite dalConsozio, come sipuò notarc anche dalla c.escita dal2007 al
2011 d€lla consistenza del capitale complessivo invesiito (totale aftivo) e fkioloSica flessione a
ribasso per il 2012 nonché dalla crescente consistenza del patrimonio netto nello stesso periodo a
sua volta da attribuire al reinvestimento degli utili realizzati dal Consorzro, come si ev'nce dal
rralico ch€ setue:
ADd&rcrto
itùtÙ|rr I.trldtort
lc pcrlodo 2007-2012
,o{.000
500.00(,
{,0roo
:tao-ot
o
tu1
i.'
dì{,rir
hìrd(o,,unrl.
l\,r i $iri
ùrn'iior{n
(
r
N
.tdtdi
aF
.ld.hs
s.ò[email protected]
.r'o ho.fmr..p-l
ml4:l NtPoU
20lO
20tI
tlslEbL.no
tcl/f.r
n
2
OgU5623?93
(Xd6C?t r2r3
P.nn.Iv.
.anoEimii.rdlF-il
C.trh DiEiout
I6b cgl.qh
-
^
Irr.80
000i f e
Prol n r46t d.103/022014
Il DiEalorr Gcocrtl.
sp€trl. coMUNE coNs{)RzlATo
Oggctlo:
@
dlctito i dsri p€, gh sdempimcnli prEvisti dall'anl comma 58?
]|ge. 296l2nl (firu"zirria 2007) | dati irldicari nclla comunicazion€ illcgsla sono nfcriti
Con Ia ,rEs.nG, sr ùasmctl! in
all'uhimo bilancio apEovrto (bilancio ùl,lo 2012)
R€slsndo r drsposrzione pe,
ulariori informrzioni, cllgo I'ocosrcnc
pcr inviÙ€ mrdfuli salutr
tto
[email protected] / C.iv.rD (tb)
òtt
tii-tnhtstin
clo ln,co f..rr. i.p.
t t43 Ntndl
C.nrro txltind.
Carlo Savo'a
t
]/t.l
(arÉ6237$
PllEt h/! (xa6€P1l2l3
c!.uorioaasÒ...it
*w..orirfliri.
cDh
00 0160
INIORMAZIONI . DATI AI SENSI DELL'ART I COMM
587
LEGOE
OAN GE ERAU:
NoME Con ordo lnb.co runaL p.r i S.rvl, Seb S.nltrrl - C.|.SS.
IIPOLOGIA Coord.lo (l Erld Loc.ll (.rl-3'l d.lCl. 2a7r2Oao - TUEL)
OGGETTO SOCI,ALE: Gdd|. .-vld ralo.-it ri dl pubulq udlltl oon p.rÙr.nt .lL L. t2tlF;
eÉdo.
INOIRtZZO
-
lot€
g.d. Lgd. .d Arn.yr:
llAPOU
P lvA o Codi:6
-
corllrndl
'.rm.d.
lnco.F.in
cJo
S.p.A.
E+iAlL: corEo.Àoc'rsdlo€c.it
Fisc€l€:
- VL T.(ld.o.L Sas L. cl.
t
.
A,
l
0a!a!7tlA3
iiizio
Dara nrì€
Oete
ll/1oir2!X,a
MPPRESENT NIE LEO\LE
C.min. O. Lua
31l12tlbU
STATuIO APPROVATO:19/O1r&a
UI-TIMA MODIFICA STATUIARIA: ZUl05/2013
utTHo a[ANcro
APPROVATO BIA!|C|O 2012
CAPITALE SOCIALE FONDO CONSORIILE
'
EURO I1.O@,(re
PATRIMONIO NETTO lJLrlMO ESERCIZIO APPFOVATO 2010: EURO e
FIi|AIITA
DEL CONSORZ|O
l7o.rq@
G.don. .rvld .odc.I t .l d Frl,èllc. udl[,] mn F dnmd dh
L 3Ar[q g.ddx li.n C. cdrulrdl
OAII RIPARTIZIONE QUOTE DEI COUUNI CONSORZATT
1.
2
3.
{
6'
s-f^nbrb Aà.r. ( 4, {É r0oo.0o, p.rr r 6,ùa
Cdìun. d ùly.no ltl^) .!ro t000,q|, pri . 6,!cr
Cdnun..I C.EoL (NA).0.o 1000,0q p.n. l,lor
C.iNn. d S.nr^rÈro {CE).oÉ llllo,o0, pri . l,l!t
comun. d
C.rlra. d CÉl V6lùmo ICE) .lrc 16.00, pri . l,llt
a. Cdrxrl. rl GddeùE d Av..r {CE) ÉÉ r0O.@, p.n . l,&.É
7. CdrxD. d P.h. C.tp.ri.lt^).uro lE),oo, p.rt . a,!t É
!,
l.
Cdtum d Porgldndm (xA).rro
Conun. dl Sornm.
10. Cqnun.
V..!vlìr
4 Rocc.b..c..u.
1o@,@,
(NA) curo
p-l . C,ltX
IOOO.OO,
{AV) .uro'1000,00.
ll.
Cqnum d r..rlgao (t{A).ùro
lCrOO,O.
12.
Cqtlt,r. d VlllJlcc.lNA).!É
rGD,oO,
p.rl .
pri .
p-l r 5,Bt(
prl r t,16,!a
ll. Cqrirl.
14.
d S.n Nlcoh L. lrttd. (CE,.t!E r0@,@. p..l . 5,!tA
Cdlt'l. d A.dr. (tlA).uro [email protected],0, p.r . 5,!lX
t5.
Cdlln
d Ot yl.no
{NA,
rr.o 'l@.(p p.rl . 5,!t
,a
ll. CdrM. d Cg. lCEl.uro t0@,@ p-l . 5,!!!a
17.
'
1,88.É
a,86t(
Coltir'l. d CCvlzalo
FOr{',rE DA',n AL^I{CTO 2012
(NA)
rr.o lO00,É pd . t 88!t
tO
DATI
canrirro'o
earmiuruirr
co.nFùto (b 5
mrnùi
t. Csmrb o. ur. - Irr-dri. C.l^' Ò(fiqua craa .E 22rc52013 F ul. draia dl 3 rmi
2 - ar onlo F.Eo - Va. Pr-itnb (b| Cql.db di Àtr.llr|rLaÉ, d6rùz, rir Ò 22F5I2O'3
3
- P-b Cddrdr - CdriClir.dl Ànmii.ù'uirr, (b..rEtzr dÈ.
4
- Pr$rb
d
3
rrr,
5
-
llrb
O
DalI
Pdi - calr.lglr. diÀnmii.t
Arf.ro '
(hl 22rc52o13
uirr, d6rsì2a crir
cdrit*r! d Arnmffii., d-drÌzr c,É(!)
6 - Crlo S.\ob - Or{d! GdE b, d.Ertu! ffi
.dnFro lqo,nE 35 m,(E t o
d.l
F
('É ùÉh d
d.l z/05m13 ra
2É1m13
2OOErà)13
F
ut.lr.E
F rtt ttaa
Pt uu (rr!t!
3
di 3
oi 3
tri.
..g.ib él daio loCa 782010 n 5 c 7, i .qrporùni (tl CdA d.l CùEùri, CISS rEl PrE4a.ÙE
tEt!, i adnFrsli (bl Cd gO Sh(tsi (h Cqrui cdld'zini, rÉl Ft tt.rrÉ abrl
cùnFÉo . .o.i d.di d @. .1 8:l Òl T U EE LL (éE 26'lzUrc.m i)
A
cdn9..ro
IIFORI/UaoìI
^LIRE
Canpdzkr. ColL{lo
-
di R.Yiiri
Pr!.i(H. A,lb.a G.Eto
.
ComF.E|ù! Fr-E ..o
-
C.rnFE
m.nù6
S.F
Ei.
S€lr/!E! Simqlni
can€ rl.pplrl, PeliE FirrD . Dqnil.o GaeitE
cotl
dEttlÉ
dal 22l(El2ol3 P€r b
drdt h
.rliyi d tre! GarEab a i cdnPaÉiù dal Cor.eb dli Raua.ri t-no .iltiniùo c
plrtrr* di p.rriidl. 20rl2or5, ryEÙlto cùl (blÈr. di Al.inblr Cdrdd. Òl
I compiar
Blrrrcb
2Étm13
00016..'
colsoRzo rxTERcox,la^l.E sERvrz soco
sA],llTARl
oAn rNFoRrAllvr ltoclEl^'
rlsra
(coLsoRjao c§s)
Tdo(b 56.. b C9. !. Àrt &
Vr.
S1rl3 NAPOLI
Co.lo
frre
qqmt2'lt
P-rrn tu.
e
scoPo
tsnruzox !E
l!,t.!&.@
AUOIA tr PARTECIPAàOI{E
FOSIIEDUIA DArCO aORZO qss
caRtc^
AITINISIRAIORE
r.Y.
GÉStìOrE FARTACTE COrUllAlJ
25\
@OrcE
or FoGGrÀ
F|tC IE
OFGGNI{s3PBE
GtovaÀNt
1
73G
DRILNZ6{8316767
OIIORlo LORENZO
€1rm@
€
18@.@
€11m@
a
lamm
€ 200 @
D
toRto ANloNro
0RlMrr€41-264ù2/U
€0
osNFRa/aLr 3a515N
€0
vftNr,{TNel s 1Et3@\r'
€0
FABRIZIO
c 2oo,m
VÀRONE ANTOI{IO
aL
coorcE n8c^tE
cAR CA
Rl{àtvclBsl2c2air
RAINON
ùnuo 20t2
(0
SIIUAZ|OI{E At !t,l212012
AdrtÉns Firdra
Ért
gfto.l
!t/lzlor2
stl{oaco
NA r ([i
di
€ 2OO,@ gelto.É d'
DE S^I{CTIS
lllu^zotiE
g.(dl
2@7- Fdta
pd..rE
BÉ rl2
dr...ts
!hE
rb 9d (t.ao
w,§luùÉIr..eo
€75mq)
di
Nee-f{^
4
,r'-ì
tìir-i
ene comun
-liiI:
,5ii,,.=ll
PER LA RINASCITA
/t,l'f"§,
DI OTTAVIANO
Comune di Ottaviano
At Sindaco, aw. Luca CaPasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
Provincia di Napoli
14l
0011839
Ingresso
OGGETTO: EMENDAMENTO BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014
PROPOSTA EMENDAMENTO N.
consiglieri comunali:
-
Andrea Nocerino
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino
Raffaele Annunziata
Francesca Ambrosio
I
PER VARIAZIONE SPESA/SPESA presentata dai
(Lista LDP)
(Lista La Ginestra)
(Lista LDP)
(Lista FTS)
(Lista Ottaviano Bene Comune)
SPESA
SPESA
CODICE
2080101
1090603
CODICE
DENOMINAZIONE
I
pubblico )
€
VARIAZIONE
(--) €
20.000,00
lc
vanuzloxE
I
(+) €?9!00,00
Descrizione:
svolge
verde urbano deve essere concepito come "valore aggiunto" da tutelale in quanto
al
inoltre,
importanti funzioni climatiche, ecàlogiche, urbanistiche e sociali. Contribuisce,
,niltiora^"rto della qualità urbana rivesiendo anche un importante ruolo di educazione ambientale'
atmosferico,
Lo-stesso svolge funzioni essenziali pel la salute pubblica contrastando I'inquinamento
II
termico ed acustico.
protocollo n 557
Dai dati che ci sono stati forniti dall'Uffrcio Tecnico Comunale, con verbale n. 47,
2013
- giugno 2014,
del l8 luglio 2014, si evince che la spesa sostenuta dall'Ente nel periodo luglio
relativa al verde pubblico, supera i 50 000,00 €.
Una spesa che riteniamo necessaria e assolutamente non diminuibile in quanto volta anche alla
tutela della pubblica incolumità dei cittadini.
AIla luce degli importanti fenomeni temporaleschi stagionali che hanno causato numerosi danni al
tenitorio, delle gravi ripercussioni sul bilancio comunale per gli indennizzi pagati dall'Ente, negli
anni, a causa della scarsa manutenzione proprio del verde pubblico, riteniamo che "ridurre il
capitolo della manutenzione ordinaria di oltre il 50% rispetto all'anno 2012 ( da 67.000,00 € a
30.000,00 €) rappresenta una scelta doppiamente rischiosa e ai fini della sicurezza urbana e della
tutela della pubblica incolumità dei cittadini e per prevenire eventuali danni a cittadini che, poi,
pofebbero ripercuotersi sull'Ente e dal punto di vista legale e dal punto di vista economico.
Firm.to
Andrea Nocerino
Anbrosio
-
Emanuele Ragosta
-
Rosamaria Autorino
-
Raffaele A-nnunziata
-
Francesca
r)
frttaviano
DI OTTAVIANO
Cohr une di Ottaviano
I,rouncra di Napoli
Al Sindaco, arry. Luca CaPasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
Plot. 2014,
001lg40
l_ngresso
OGGETTO: EMENDAMENTO BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014
dai
PROPOSTA EMENDAMENTO N. 2 PER VARIAZIONE SPESA/SPESA plesentata
consiglieri comunali:
(Lista LDP)
Andrea Nocerino
(Lista
La Ginestra)
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino (Lista LDP)
Raffaele Annunziata (Lista FTS)
Francesca Ambrosio (Lista Ottaviano Bene Comune)
-
SPESA
SPESA
coDrcE
12080101
DENOMINAZIONE Acquisizionedibeni
CODICE
I t 00405
DENOMINAZIONE
Trasferimenti (caPitolo
di riferimento 1888 I :
pari opportunità)
immobili (caPitolo di
I riferimento 4002)
I
€
VARIAZIONE
€
(--) € 9.000,00
\ARIAZIONE
(+) € 9.000,00
Descrizione:
L'assessorato Pari oppomrnità dovrebbe perseguire
attuazione dei principi di uguaglianza e di parita
gli obiettivi di
contribuire alla effettiva
tra:':X,*:il:::tiTiliffi,:"Ì;.:,H::['""'ìi;
parità di lavoro e nel lavoro; integrare
il
punto
de11'Ente.
v"
In particolare:
A) PROMUOVERI
ed ATTUARE indagini e ricerche sulla condizione delle donne nel territorio
comunale;
b) OPERARE per favorire l'accesso delle donne al mercato del lavoro e per incrementare Ie
opportunità di formazione e di progressione professionale delle donne stesse, in oftemperanza alle
normativenazionali e comunitarie; in tal senso, vigila sul corretto rispetto delle norme contenute nel
Libro IIIdel Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, in ambito locale, ANCHE
ATTRAVERSO LA COSTITUZIONE DI SOCIETA' (START UP) con possibilità di accesso ai
fondi europei.
c) SVILUPPARE e PROMUOVERE interventi nel mondo della scuola, in collaborazione con Ie
istituzioni preposte, per educare Ie nuove generazioni al riconoscimento e alla valorizzazione della
differenza in genere, eliminando gli stereotipi sessisti presenti nella comunicazione scrifta, orale e
massmediale;
d) attraverso gli Uffìci del Comune PROMUOVERE iniziative che favoriscono la visibilità della
culturadelle donne sia nel campo del sapere (storia, sociologia, filosofia, psicologia, pedagogia,
medicina, etc.) sia nel campo dei "saper fare" (professioni tradizionali e non tradizionali:
imprenditoria,
cinema, teatro, giornalismo, arte, scrittura etc.);
e) attraverso gli Uffici del Comune PROMUOVERE iniziative dirette a facilitare condizioni
familiari di piena corresponsabilità della coppia che consenta aÌla donna di rendere compatibile
I'esperienza familiare con I'impegno pubblico, sociale, professionale;
0 FAVORIRE [a costituzione di reti di relazione con I'associazionismo femminile a livello
nazionale, ma anche a livello comunitario ed extracomunitario per rendere operante il diritto alla
diversità nella comunanza di genere e per promuovere scambi di esperienze, di elaborazioni e di
proposte;
g) FAVORIRE la conoscenza della normativa e delle politiche riguardanti le donne.
h) COADIUVARI gli organi istituzionali locali nella promozione delle azioni positive di cui agli
artt. 42 e ss. Del Codice delle pari opportunità tra uomo e donna
h) COMPIERE ogni altra azione utile al conseguimento delle finalità di cui all'art. l.
futeniamo fondamentale ai fini dello sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese
perseguire le attività che abbiamo elencato, che con risorse cosi esigue (l.000,00 €) non potrebbero
realizzarsi ne[rmeno nella fase iniziale della programmazione.
Firm.to
Andrea Nocerino
Anbrosio
-
Emanuele Ragosta
-
Rosamaria Autorino
-
Raffaele Annunziata
-
Francesca
A-A<.t"
3)
a.à\\
ene comun
PER LA RINASCITA
DIOTIAVIANO
Conttne di Ottaviano
Al Sindaco, aw. Luca CaPasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
Provircia di NaPolt
Prot 201.1'
OGGETTO: EMENDAMENTO BILANCIO DI PREVIS
00II841
Ingresso
ANNO 2014
PROPOSTA EMENDAMENTO N. 3 PER VARJAZIONE SPESA/SPESA presentata dai
consiglieri comunali:
Andrea Nocerino
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino
Raffaele Annunziata
Francesca Ambrosio
(Lista LDP)
(Lista La Ginestra)
(Lista LDP)
(Lista FTS)
(Lista Ottaviano Bene Comune)
SPESA
SPESA
.-----1CODICE
DENOMINAZIONE
€
\'ARIAZIONE
|
llo4oro3
20801 0 r
CODICE
Acquisizione di beni
immobili (capitolo di
riferimento 4002)
DENOMINAZIONE
Prestazioni di servizi
(capitolo di riferimento
1240 2: spese
manutenzione e
riparazione scuole
elementari)
(--) € r0.000,00
€ VARIAZIONE
(+) € 10.000,00
Descrizione:
Da una attenta letnua del Bilancio Di Previsione 2014, gli interventi relativi alla manutenzione delle
scuole cittadine sono stati oggetto di drastici ed ingiustificati tagli. Come si evince dal prospetto:
l)
MANUTENZIONE SCUOLE MATERNE: (2012: 74.000,00€ - -'2014:40'000,00 €)'
Per una variazione in diminuzione di euro 34.000,00
2)
MANUTENZIONE SCUOLE ELEMENTARI: (2012: 10a 700,00 € - - - 2014: 77 250,00 €
Per una variazione in diminuzione di euro
3)
2'7
.450,00
MANUTENZIONE SCUOLE MEDIE: (2012: 73.000,00 €
Per una variazione in diminuzione di euro 28.000,00
"
-2014:45'000,00 €
Riteniamo la scuola come perno centrale dell'attività di programmazione e di pianificazione di ogni
Amministrazione.
Per la sua funzione di formazione e di educazione del futuro tessuto sociale del nostro Paese,
riteniamo che la stessa meriti una particolare attenzione, soprattutto ai fini della sictrezza dei nostri
bambini, sulla quale non sono ammissibili tagli, indipendentemente dalla ristrette condizioni
economiche in cui versano le casse comunali e dagli eventuali finaruiamenti statali la cui
erogazione al momento non è stata ancora stabilita.
Investire sulla scuola significa investire sul nostro futuro!
Firm.to
Andrea Nocerino - Emanuele Ragosta - Rosamaria Autorino
Francesca Anbrosio
-
Raffaele Annunziata
-
MeefG
-t
h)
..:à
ene Comun
IA RINASCITA
DIOTTAVIANO
PER
C
Al Sindaco, avv. Luca CaPasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
ontrtne di O-ttal'iano
PrJvincla dt \aPoll
Prot. 2014
0011842
lngresso
OGGETTO: EMENDAMENTO BILANCIO DI PREVISIONEANNO 2014
PROPOSTA EMENDAMENTO N. 4 PER VARIAZIONE SPESA/SPESA presentata dai
consiglieri comunali:
Andrea Nocerino
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino
Raffaele Annunziata
Francesca Ambrosio
(Lista LDP)
(Lista La Ginestra)
(Lista LDP)
(Lista FTS)
(Lista Ottaviano Bene Comune)
SPESA
SPESA
CODICE
2080 101
CODICE
1040303
DENONIINAZIONE
Acquisizione di beni
immobili (capitolo di
riferimento 4002)
DENONIINAZIONE
Prestazioni di servizi
(capitolo di riferimento
1240 3: spese
manutenzione e
riparazione scuole
medie)
(--) € 10.000,00
€
€
VARIAZIONE
VAzuAZIONE
(+) € 10.000,00
Descrizione:
Da una attenta lettura del Bilancio Di Previsione 2014, gli interventi relativi alla manutenzione delle
scuole cittadine sono stati oggetto di drastici ed ingiustificati tagli. Come si evince dal prospetto:
l)
MANUTENZIONE SCUOLE MATERNE: (2012: 74.000,00€ - - -2014:40.000,00 €)
Per una variazione in diminuzione di euro 34.000,00
2)
MANUTENZIONE SCUOLE ELEMENTARI: (2012: 104.700,00 € - - - 2014:77 250,00 €
Per una variazione in diminuzione di euro 27 .450,00
3)
MANUTENZIONE SCUOLE MEDIE: (2012: 73.000,00
Per una variazione in diminuzione di euro 28.000,00
€'-
-2014:4s 000,00 €
futeniamo [a scuola come pemo centrale dell'attività di programmazione e di pianificazione di ogni
Amministrazione.
Per la sua funzione di formazione e di educazione del futuro tessuto sociale del nostro Paese,
riteniamo che la stessa meriti una particolare attenzione, soprattutto ai fini della sicurezza dei nostri
bambini, sulla quale non sono ammissibili tagli, indipendentemente dalla ristrette condizioni
economiche in cui versano [e casse comunali e dagli eventuali finanziamenti statali la cui
erogazione al momento non è stata ancora stabilita.
Investire sulla scuola significa investire sul nostro futuro!
Firm.to
Andrea Nocerino
-
Francesca Anbrosio
Emanuele Ragosta
-
Rosamaria Autorino
-
Raffaele Annunziata
-
/+ee.f"f-
5)
Bene Comun
PER LA RINASCITA
c
Al Sindaco, avv. Luca Capasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
"?,,J1;*,,?g"X';iu,.
OGGETTO: EMENDANIENTO BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 201-l
PROPOSTA EMENDAMENTO N. 5 PER VARJAZIONE SPESA/SPESA presentata dai
consiglieri comunali:
Andrea Nocerino
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino
Raffaele Annunziata
Francesca Ambrosio
(Lista LDP)
(Lista La Ginestra)
(Lista LDP)
(Lista FTS)
(Lista Ottaviano Bene Comune)
SPESA
SPESA
CODICE
CODICE
2080101
DENOMINAZIONE
Acquisizione di beni
immobili (capitolo di
riferimento 4002)
€
lAzuAZIONE
(--) € 10.000,00
€
r
VAzuAZIONE
040505
(+) €10.000,00
Descrizione:
La particolare fase di crisi economica e finanziaria ha messo a dura prova le famiglie ottavianesi,
aumentandone lo stato di disagio e di difficoltà.
Ma l'istruzione non si tocca!
Con notevoli sacrifici si cerca di garantire ai propri figli tutto l'occorrente (materiale scolastico e
Iibri) affrnché non sia preclusa agli stessi una adeguata istruzione.
Compito di una Amministrazione, attenta alle esigenze delle famiglie, è cercare di supportare questa
ingente spesa che ogni anno influisce notevolmente sul bilancio familiare.
E per questo che chiediamo che il Comune, aldilà dei sempre più esigui trasferimenti regionali in
materia di buoni libro, partecipi con una sua quota (almeno 10.000,00€) all'acquisto degli stessi.
"Aiutare le famiglie ottavianesi non
Firm.to
Andrea Nocerino
Anbrosio
-
è un nostro dovere.
Emanuele Ragosta
-
È un obbligo!"
Rosamaria Autorino
-
Raffaele Annunziata
-
Francesca
Aep<
{"
6)
ene Comun
PER LA RINASCITA
Cornrine di Ortaviano
norrncta
Al Sindaco, avv. Luca CaPasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
dr Napolr
Ì".,: 1o-t 0011844
insresso
, ..., .
ìi.'..i_.'".j"
2014
ANNO
DI
PREVISIONE
OGGETTO: EMENDAMENTO BILANCIO
PROPOSTAEMENDAMENTO N.
6 PER
VARIAZIONE SPESA/SPESA presentata dai
consiglieri comunali:
Nocerino
(Lista LDP)
(Lista
La Ginestra)
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino (Lista LDP)
Raffaele Annunziata (Lista FTS)
Francesca Ambrosio (Lista Ottaviano Bene Comune)
Andrea
SPESA
SPESA
CODICE
2080 l 0l
CODICE
DENOMINAZIONE
Acquisizione di beni
immobili (capitolo di
riferimento 4002)
DENOMINAZIONE
(--) € 6.ooo,0o
€
€
VARIAZIONE
VARIAZIONE
I1OO4O3
Prestazioni di servizi
(capitolo di riferimento
1145 1 : interventi a
favore dell'infanzia)
(+) € 6.000,00
Descrizione:
Rispetto all'anno 2012, in virtù poi anche di una precisa scelta politica operata in sede di Variazione
di Éilancio (consiglio comunale del 9 ottobre 2013), il capitolo relativo alle politiche delle infanzia
è stato completamente svuotato.
La cifra appostata dall'Amministrazione di euro 4.000,00, in considerazione dell'alto numero di
bambini (dai 3 ai 14 anni) residenti sul nostro territorio, risulta essere insuffrciente per garantire
anche una minima anività programmatoria.
A nostro awiso, quando si parla di politiche per I'infanzia non si deve e non si può fare esclusivo
riferimento al programma di estate ragazzi denominato Giocascuolando (che pur sarebbe
necessario, .onrld"iato che quest'amo sul bilancio familiare è pesato anche questa attività, in
passato garantita dalt'Ente) ma bisogna considerare anche tutta una serie di attività collaterali
àedite alio sviluppo, alla creatività e all'educazione civica e ambientale dei bambini dai 3 - l4 ami.
w,6
AI Sindaco, al'v. Luca Capasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
ì
Contrtne dì Onaviano
hcl rncra dr NaPoÌr
Prot. 201-l
0011845
Ingresso
OGGETTO: EMENDAMENTO BILANCIO DI PREVISIO
PROPOSTA EMENDAMENTO N. 7 PER VARIAZIONE SPESA/SPESA presentata dai
consiglieri comunali:
(Lista LDP)
Andrea Nocerino
(Lista La Ginestra)
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino (Lista LDP)
Raffaele Annunziata (Lista FTS)
Francesca Ambrosio (Lista Ottaviano Bene Comune)
SPESA
SPESA
D[\O\II\AZIO\E
€
CODICE
201 0805
CODICE
Trasferimenti (capitolo
di rifeirmento 1949 1 :
madri nubili quota
DENONIINAZIONE
Acquisizione dei beni
mobili, macchine ed
attrezzature tecnico
di
I scientifiche icapitolo
riferìmento 2185 l:
altrezzatùte
informatiche uffrci)
(--) € s000,00
VARIAZIONE
1100405
€
ente)
(+) s000,00
VARIAZIONE
Descrizione:
L'attenzione dell'ente deve essere massima per Ie famiglie, ma non si possono sottovalutare quelle
parricolari situazioni in cui le madri si trovano a crescere i propri figli senza il supporto dell'altro
genitore.
Riteniamo che la quota messa a disposizione di questo Ente debba essere implementata di
€5.000,00. Tale richiesta nasce dall'esigenza di rispondere alle sempre più numerose richieste di
aiuto che pervengono all'Ente, unitamente anche al rincaro del costo della vita
Firm.to
Andrea Nocerino
-
Francesca Anbrosio
Emanuele Ragosta
-
Rosamaria Autorino
-
Raffaele Annunziata
-
ÈZe1"L"
e)
a<:à
Bene Comu
PER LA RINASCITA
DIOTTAVIANO
Cotrune dì Ottaviano
Provincia dr NaPoli
Al Sindaco, aw. Luca Capasso
Al Responsabile Finanziario, Dott. Andrea Euterpio
Ai Sigg. Revisori dei Conti
Prot. 2014 00I18'16 Ingresso
ll
OC]GETTO: EMENDAMENTO BILANCIO DI PREVISIO N-1.. ANNO 2014
PROPOSTA EMENDAMENTO N. 8 PER VARIAZIONE SPESA/SPESA presentata dai
consiglieri comunali:
(Lista LDP)
Andrea Nocerino
(Lista La Ginestra)
Emanuele Ragosta
Rosamaria Autorino (Lista LDP)
Raffaele Annunziata (Lista FTS)
Francesca Ambrosio (Lista Ottaviano Bene Comune)
SPESA
SPESA
CODICE
20801 0 l
CODICE
DENOMINAZIONE
Acquisizione di beni
immobili (capitolo di
riferimento 4002)
DENOMINAZIONE I Prestazioni di servizi
1050203
istituzione nuovo
lcapirolo intitolato
"Servizio gratuito wi
|{
fi"
€
(--) € 10 000,00
VARIAZIONE
€
\AzuAZIONE
(+) € 10.000,00
Descrizione:
In considerazione della mancanza di una rete di comunicazione wi fi sul nostro territorio (eccezion
fatta per i[ punto realizzato dalla Proloco Ottaviano presso Stazione Feuovia) e vista l'importanza
della necessità di un accesso alla rete sempre piu veloce ed efficiente, riteniamo di dover istituire un
nuovo capitolo di bilancio che consenta all'Ente di poter oflrire ai propri cittadini ed ai propri
visitatori un accesso gratuito e veloce alla rete intemet.
Firm.to
Andrea Nocerino
-
Francesca Anbrosio
Emanuele Ragosta
-
Rosamaria Autorino
-
Raffaele Annunziata
-
COMUNE DIOTTAVIANO
Provincia di Napoli
IV SETTORE UFFICIO RAGIONERIA
2
O, Presidente del Consiglio Comunale
Al Collegio dei Revisore dei Conti
p.c. Sindaco
UFFICIO PRESIDENZd
DEL CONSIGLIO
Pror N'
P.. A"".""ot. al Bilancio
p.c. Segretario Generale
aa,-el-",(ry9r.e#k*"_
Oggetto: parere emendamenti al bilancio di previsione 2014
Visti agli emendamenti presentati al bilancio di previsione 2Ol4 da parte
dei Consiglieri comunali Andrea Nocerino, Emanuele Ragosta, Rosamaria
Autorino, Ralfaele Annunziata, Francesca Ambrosio con protocollo 1 1839,1 1g40,
1
1841, 11842, 11843, 11844, 11845 e 11846 tutti det 2alOZ
l t4;
Visto iI comma 6 dell'articolo 3 del regolamenr o di contabilità dell,ente che
prevede che gli emendamenti proposti al bilarrcio di previsione devono,
singolarmente, salvaguardare l'equilibrio del bilancio e non sono ammissibili
emendamenti non compensativi;
Considerato che sugli emendamenti presentati è richiesto il parere di
regolarità contabile e di copertura ftnanzraria da parte del responsabile del
servizio hnanziario;
Considerato che gli emendamenti come sopra dettagliati sono
compensativi, non alterano gli equilibri di bilancio, non modifrcano i limiti del
patto di stabilita 2014, si esprime sugli stessi parcre favorevole di regolarità
contabile e di copertura finanàaria.
ponsabile finanziario
ott. Andrea Euterpio
Comune di Ottaviano
-
Provincia di Napoli
Piazza Municipio, 1- Tel 081 82820213
Mail ufficioragioneria @comu ne.ottavia no. na. it
Sito . www.comune.ottaviano.na.it
COMUNE DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
COLLEGTO DEI RE\'ISORI
Verbale n. 42 -2011
Al Signor Sindaco
Al Segretario Generale
Comune di Ottavrano
Provincia di Napoli
Al Presidente del Consiglio
Prot. 2014' 00t1962 Ingresso
,d,el.2&0712014 orr 12;58
All'Assessore alle Finanze
Al Resp. del Servizio Finanziario
,
ill
oggetto: Parere del cotlegio dei Revisori dei conti sulle proposte di emendamenlo al bilancio di
previsione 2014
e
suoi allegall
si
L'anno 2014, il giomo 28,00 del mese di Luglio, alle ore 11,00, presso la residenza municipale
parere
in
del
è riunito il Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Ottaviano per là formulazioie
merito alle propoita di emendamento at bilancio di previsione 2014 e suoi allegati.
Sono presenti:
Rag. Francesco Sicignano
-
Presidente;
Dott.ssa Gelsomina Cicatiello - Componente,
Dott. Ciro Di Lascio - Componente;
Il Collegio
dei Revisori
Premesso che data
25 luglio veniva informato telefonicamente dal Segretario Generale che risultavano agli atti alcune
propo.-t" di emendamento al bilancio di previsione 2014 e suoi allegati e pertanto necessita che il
Collegio esprima il proprio parere sulla stesse;
che in data 28 luglio acquisiva daÌ Segretario Generale del Comune
emendamento al bilancio di previsione 2014 e suoi allegati;
o
r
o
di Ottaviano n. 8 proposte di
Vista la proposta di bilancio di previsione per l'anno 2014 e suoi allegati approvata con
deliberazione della Giunta Comunale n. 89 del 1510712014;,
Visto il proprio parere positivo al bilancio di previsione per l'anno 2014 e suoi allegati di cui aÌ
verbale n. 4l del24/0712014;
Verificato che le modifiche proposte con gli l'emendamenti non alterano gli equilibri del bilancio
2014, del bilancio plurierurale 2014 -2016 e garantiscono il rispetto del patto di stabilità;
Pagina
l
o
.
o
Visto
il
parere espresso dal responsabile
del servizio
fi-nanziario protocollo
n- 228
del
2510712014:
Visto il D.Lgs. n.26712000;
Visto l'articolo 3 comma 6 del vigente regolamento di contabiliè
ESPRIME
favorevole alle proposte di emendamenti al bilancio di previsione 2014 e suoi allegati, con la
randazione di aoooùre le dowte correzioni al Bilancio in corso, in caso di accoglimento da parte
28 Luglio 2014
rl"
Pagina 2
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
LA SEDUTA RIPRENDE ALLE ORE 22:05.
PRESIDENTE: Possiamo riprendere la seduta odierna. Chiedo alla Segretaria la verifica della
presenza dei Consiglieri per appello nominale.
LA SEGRETARIA GENERALE PROCEDE ALL’APPELLO.
14 PRESENTI. ASSENTI 3. SONO ASSENTI: ALIPERTI, AMBROSIO E PICARELLO
ELENA.
19
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
IX Punto all’O.d.G.
BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 E PLURIENNALE
2014/2016,
RELAZIONE
PREVISIONALE
E
PROGRAMMATICA
2014/2016
-
APPROVAZIONE”.
PRESIDENTE: Adesso passiamo alla discussione del punto, quindi chiederò chi nell’aula vuole
intervenire, poi passeremo all’analisi degli emendamenti presentati e poi a vallo degli
emendamenti discuteremo l’approvazione del bilancio complessivo.
SINDACO: Innanzitutto volevo ringraziare l’Assessore al bilancio, nonché vice Sindaco, Lucia
Nappi, per tutto il lavoro svolto con grande dedizione e grande sacrificio, ovviamente con le
somme disponibili nelle casse del Comune di Ottaviano far quadrare un bilancio, ahimè, primo
bilancio di previsione che questa Amministrazione e questa Giunta voterà questa sera. Come ha
ben specificato il vice Sindaco, abbiamo cercato di salvaguardare le fasce deboli non
aumentando le tasse, anzi, diminuendo per la prima volta, nella storia di Ottaviano, le tasse.
L’abbiamo fatto con la tassa dei rifiuti, è la prima volta in 8 anni da quando è partita la raccolta
differenziata che si recuperano circa 150 mila euro di somme dalla raccolta stessa, abbiamo
creato una zona franca e sperimentale, non abbiamo messo molte somme, ma abbiamo cercato
di mettere 30 mila euro per quello che potevamo fare, che poi sarà una zona franca creata per la
prima volta a Pagano, una zona franca che sarà predisposto un apposito regolamento per dare
una mano ai commercianti in sofferenza. Oggi sapete la crisi in cui vive il sistema commercio
quindi, stiamo cercando di dare una mano ai commercianti. Abbiamo voluto fortemente una gara
di 7 anni per la raccolta differenziata dove anche qui per la prima volta si riesce a portare più
servizi e meno costi portando un progetto che comunque la gara avuta dalla GPM e quindi è
visionabile anche il progetto, sarà un grande progetto per il Comune di Ottaviano, comprensivo
della Casa dell’Acqua che sarà fatta sia a Pagano che a San Gennarello, ci saranno tantissime
iniziative in questo progetto, un progetto veramente grande con riduzione dei costi di gestione
di circa 300 mila euro. Voglio dire, e spero che i giornalisti in sede potranno scrivere ciò che è
giusto scrivere, ciò che è per onore della verità, oggi la nostra Amministrazione provvederà a
non accogliere le mozioni presentate dall’opposizione, ma non per spirito polemico o per spirito
di contrapposizione, ma perché mi aspettavo forse delle mozioni concrete, le leggerà il
Presidente e ogni Assessore spiegherà perché le mozioni non possono essere accolte, perché noi
abbiamo fatto dei sacrifici, dei tagli, ma senza ridurre nulla, senza ridurre prestazioni, senza
ridurre interessi, senza ridurre ovviamente servizi per la città, l’abbiamo fatto con gli stessi
20
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
servizi e con la stessa manodopera con costi inferiori, soltanto per l’interesse della nostra città.
Quindi, dopo che si leggeranno le mozioni fatte dall’opposizione, chiedo a ciascun Assessore
riguardante il capitolo di spesa, di spiegare i motivi perché le mozioni verranno respinte. E
ripeto, non è un fatto polemico, spero e non è un fatto giornalistico di chiara intenzione di questa
maggioranza di non aprire le porte all’opposizione, anzi, l’abbiamo fatto per un anno intero,
l’abbiamo fatto in qualsiasi argomento, però oggi si discute di un bilancio di previsione fatto con
intelligenza, saggezza e soprattutto con quei fondi che purtroppo ci siamo trovati a disposizione.
E vi spiegheranno ovviamente loro perché queste mozioni non possono essere accolte togliendo
da un capitolo e prendere un altro capitolo, non è che si aumenta un capitolo, una spesa presa
dall’altra parte e quindi, potevate mettere questa somma a disposizione. No, si vanno a togliere,
per esempio, dalle strade, si lamentano delle strade, si lamentano dell’incidenza legale che ha il
Comune per tutte le cause che il Comune deve affrontare per insidie e trabocchetto e poi
andiamo ad aumentare il verde pubblico, infatti stiamo facendo una sponsorizzazione delle
aiuole, la GPL sta facendo un lavoro immane,
mai fatto sul territorio di Ottaviano, mai
rispettato un capitolo, mai, oggi il Comune di Ottaviano vanta una pulizia enorme, lo potete
chiedere alla città à perché la città ci segue e ci vuole bene. Grazie.
PRESIDENTE: Sono stati presentati 8 emendamenti, con la parte finale del parere dei revisori,
considerato che gli emendamenti come sopra dettagliati sono compensativi, non alterano gli
equilibri di bilancio, non modificano i limiti del Patto di Stabilità 2014, si esprime sullo stesso
parere favorevole di regolarità di copertura finanziaria, quindi gli 8 emendamenti che sono stati
presentati sono ammissibili e quindi, saranno discussi questa sera. Vi sono interventi di carattere
generale? Consigliere Nocerino.
CONSIGLIERE NOCERINO: Ho sentito poc’anzi in aula che gli emendamenti saranno bocciati
perché sono privi di contenuto, quello che almeno poc’anzi ha detto il Sindaco. Però io voglio
ricordare alle persone qui presenti che il Sindaco poc’anzi ha detto che noi non possiamo
distogliere fondi, innanzitutto che sono emendamenti
di tipo compensativi, non l’ho detto io,
l’hanno detto i Revisori, per cui nulla toglie e nulla mette. Nello specifico, però il Sindaco ha
detto che toglieva risorse alla viabilità, ma 5 minuti fa che cosa ci siamo detti nell’aula,
scusatemi? Che arriverà un fiume di denaro per rifare le strade di Ottaviano, tra poco tutte le
strade saranno rifatte, allora fatemi capire è una contraddizione in termini quello che ci stiamo
dicendo qui dentro, noi non approviamo gli emendamenti perché non possiamo sottrarre fondi,
gli 85 mila euro che abbiamo in cassa, per la viabilità, rimarrebbero 50 mila euro, quando poi
21
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
arriveranno i soldi per fare le strade. Allora, arriveranno o non arriveranno? Due, si parla di
manutenzione perché la viabilità è importante, la manutenzione è importante, perché ci sono
molti contenziosi di natura legale, bene, lei ha perfettamente ragione Sindaco, allora io le faccio
una proposta, facciamo in modo che tutte queste riparazioni di buche e quant’altro, siano
garantite dalle ditte alle quali assegniamo
per un lasso di tempo minimo di un anno, la
stabiliamo insieme questa cosa, in modo tale che laddove dovesse nascere il contenzioso, sarà la
stessa azienda a doverla risarcire, non più il Comune di Ottaviano. Questo non è possibile, allora
io mi associo a lei, rifacciamo il manto stradale, però visto che arriveranno tutti questi fondi, e
qui carta canta perché in effetti il piano triennale delle opere pubbliche ha parlato in maniera
precisa e descrittiva, e c’è stata un’analisi tecnica dettagliata, possiamo benissimo distogliere
anche queste cifre così irrisorie per realizzare dei progetti che sono fondamentali. Qui addirittura
siamo entrati nell’occupazione, siamo entrati nell’istituzione di una rete Wi-Fi di cui si è sempre
parlato, ma ahimè, ad Ottaviano la rete Wi-Fi non c’è traccia, solo in piazza Ferrovia ce n’è
traccia, poi per il resto non se ne parla. Quindi, noi abbiamo prestato la nostra attenzione
soprattutto sul sociale, sulle mamme in difficoltà, lei ha parlato di crisi, diamo una prova
concreta allora, dia una prova concreta, ma non elargendo fondi per feste e festicciole, queste
sono le cose concrete, qui c’è gente che non riesce a mandare avanti la famiglia, i figli, che non
riesce ad assicurare il minimo indispensabile, quindi questo è un atto di responsabilità ed è
quello che si chiede questa sera all’aula. Sindaco, la polemica è fine a se stessa, è distruttiva, la
critica invece è costruttiva, al di là dei giornali, lei segue troppo i giornali, lei segue troppo la
sua carriera politica, pensi al concreto, pensi al paese, il verde le posso assicurare che è
importante ed Ottaviano ha bisogno di verde perché lei parla tanto di turismo ma mi può dire un
turista che viene da fuori e vede uno scempio, o non vede una cosa gradita a sé e alla sua
famiglia, come può ritornare in questo paese? Io le ho fatto già i complementi per Viale
Cesaroni, se fosse nella mia possibilità gliela rifarei subito, se io avessi le conoscenze giuste per
farlo, lei ha questo potere e l’ha dimostrato, speriamo solo che arrivi questo 30%. Guardi, io mi
dedico alle piccole opere, quelle che faccio con il cuore, se vuole unirsi a me lo faccia, lo
facciamo insieme, per le piccole opere io sono ben lieto di affiancarmi alla sua persona, volevo
capire se può farlo con me, lo può dire tranquillamente, qua non ci sono colori politici, qui c’è
beneficenza pura, quindi, se vuole possiamo tranquillamente donare io il mio gettone e lei il suo
stipendio. Lo farà? Allora accetto la sua cosa, grazie per la sua donazione Sindaco.
CONSIGLIERE RANIERI: Grazie Presidente. Innanzitutto voglio rispondere all’emendamento
presentato dall’opposizione, l’emendamento se non erro, l’ultimo, ovvero l’ottavo
22
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
emendamento in quanto l’opposizione chiede l’attivazione della rete Wi-Fi, lei ci tiene molto a
questa cosa.
PRESIDENTE: Dobbiamo mettere un po’ di ordine perché al regolamento avete partecipato sul
Consiglio Comunale, io mi sono anche astenuto come garante del regolamento, qui non siamo
nell’ambito delle interrogazioni, sui punti all’ordine del giorno
Consiglieri,
possono intervenire tutti i
se un Consigliere vuole intervenire e in aggiunta anche l’Assessore, i Consiglieri
possono intervenire, gli Assessori
mi devono chiedere la parola. Attualmente mi risulta che
hanno preso la parola il Consigliere Nocerino, il Consigliere Ragosta, il Consigliere Ranieri, il
Consigliere Federico e il Consigliere Picariello e poi, successivamente anche gli Assessori
chiedono la parola. Ho impostato la discussione di questa sera di fare intervenire tutti i
Consiglieri sul punto all’ordine del giorno che è il bilancio, successivamente interverremo anche
sugli emendamenti così almeno abbiamo parlato in relazione, successivamente anche i singoli
emendamenti e darò la parola anche ai Consiglieri che si vogliono esprimere sugli stessi.
Successivamente porterò a votazione gli emendamenti e poi il complessivo del bilancio. Se il
Consigliere Ranieri intende intervenire su tale punto, non vedo perché non possa intervenire.
CONSIGLIERE RANIERI: Ritornando al discorso, anche il Consigliere Nocerino sottolineava
questa cosa perché logicamente fa parte un po’ delle linee programmatiche la rete Wi-Fi, è anche
un nostro intento portare a termine la realizzazione del progetto Wi-Fi libero su tutto il territorio
e noi non accogliamo questo emendamento poiché stiamo rimodulando insieme al grande aiuto
della dottoressa Giugliano, un tavolo tecnico aperto con gli altri comuni, l’Informa Giovani,
dove noi siamo Comune capofila abbiamo aperto un tavolo tecnico con gli altri comuni dove
stiamo rimodulando il piano territoriale giovanile che è formato dall’azione C1 e dall’azione C2
e grazie all’aiuto e al grande lavoro che sta portando avanti la dottoressa Giugliano, di farli
convogliare insieme in modo tale da avere una cifra pari a 12 mila euro e non influenzare ancora
una volta sulle casse comunali. La dottoressa sta portando avanti la realizzazione di questo
progetto e attendiamo questo progetto finanziato per non pesare sulle casse comunali. Grazie
Presidente. Per le tempistiche, poi l’Assessore Saviano ne parlerà meglio.
ASSESSORE SAVIANO: Volevo aggiungere qualcosa in più rispetto a quello che diceva il
Consigliere Ranieri, siccome questo è un progetto che è nato con Informa Giovani si sta
portando avanti, i fondi erano 6 mila euro che riguardavano solo il progetto Wi-Fi, c’è stata la
possibilità di rimodulare, come diceva prima il Consigliere, le azioni C1 e C2,
quindi,
23
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
aggiungere anche un’altra ulteriore somma di 12 mila euro ai 6 che già avevamo per il progetto
Wi-Fi e quindi, raggiungere la somma complessiva di 18 mila euro, per portare avanti questo
progetto. Abbiamo fatto proprio nei giorni scorsi una riunione con gli altri comuni aderenti e
siamo giunti a questa conclusione. Quindi sarà questione di pochissimo tempo e riusciremo a
mettere in atto tra hot spot nel Comune di Ottaviano che saranno nelle tre piazze Municipio, San
Gennarello e piazza Mercato. Questo è tutto. Per la Smart city tutto quello che riguarda le
sovvenzioni aggiuntive che si andrebbero a creare.
CONSIGLIERE RAGOSTA: Alla demagogia e alle solo critiche dell’opposizione di cui ha fatto
parte il Sindaco Capasso per 10 anni, questa opposizione ha alternato delle proposte concrete che
poi andrò a spiegare. Questa sera approviamo il bilancio di previsione 2014, il primo bilancio
politico dell’Amministrazione Capasso, un bilancio sul quale avevamo grandi aspettative, lo
stavamo aspettando da tempo, ne abbiamo discusso in Commissione, e sul quale noi con forza
abbiamo cercato di applicare in pieno quello che è il nostro ruolo, controllo e garanzia da una
parte, ma soprattutto proposte. Le proposte non sono mancate e gli emendamenti che poi
spiegheremo prima che gli Assessori ci risponderanno, li vediamo. Il Sindaco ha annunciato che
ci sono stati dei risparmi per quanto concerne il servizio di rifiuti. E’ vero, rispetto al bilancio
dello scorso anno presentato dal Commissario Prefettizio,
le spese nette passano
da
4.515.000,00 mila euro, a 4.369.000,00 mila euro per un risparmio netto di 146 mila euro e non
come impropriamente abbiamo avuto modi di leggere su qualche testata giornalistica di 600 mila
euro, non sappiamo questo dato dove è stato preso e rispetto al bilancio precedente c’è stato un
risparmio, 146 mila euro e non 600 mila. Però se da una parte c’è un risparmio per quanto
concerne il servizio di nettezza urbana, dall’altra parte dobbiamo nostro malgrado riscontrare che
le percentuali di raccolta differenziata rimangono ancora molto basse. Il Sindaco Capasso nel
Consiglio Comunale del 28 novembre 2013 aveva annunciato che da una parte aveva trovato la
percentuale di raccolta al 21%, altro dato che non sappiamo da dove abbia preso, e che non
risulta dai dati che sono pubblici e possono essere consultati da tutti i cittadini sul sito ma city,
ma soprattutto aveva annunciato che avrebbe portato alla fine del 2013 la raccolta differenziata
ad oltre il 51%. Ebbene,
dal momento in cui lui è entrato in carica, quindi dal luglio 2013 e
fino a dicembre 2013, la raccolta si è alternata tra il 45 e il 47% quindi, la soglia del 51% non è
mai stata superata, né tanto meno questa soglia è stata superata da gennaio 2014 fino ad oggi,
anche qui si è alternata tra il 45 e il 47%. Quindi, credo che bisogna fare ancora molto, è vero,
apprezziamo ed è importante che ci siano dei risparmi
perché di questi risparmi ne
beneficeranno soprattutto i cittadini visto che come sappiamo il servizio di nettezza urbana è
24
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
interamente coperto dalla tassa che pagano i cittadini. Ma credo che bisogna fare uno sforzo
molto importante per quanto concerne la percentuale di raccolta, uno sforzo importante che
credo verrà fatto. Poi ho visto una voce che mi ha fatto pensare, quella sul canile, ricordo a me e
ricordo ai Consiglieri che nel giugno 2012 erano in Consiglio Comunale, l’opposizione, in
particolare il Sindaco Capasso, su questa cifra spropositata del canile fecero interventi di fuoco,
addirittura si arrivò a contestare il fatto che si spendeva più per i cani che per quanto concerne i
bambini con la mensa scolastica. Ebbene, prendiamo il bilancio di previsione 2014 e vediamo
che le cifre del canile passano da 183 mila euro a 200 mila euro. Ora, io in un certo qual senso
potrei anche giustificare il Sindaco Capasso perché quando lui è entrato in carica la gara sul
canile, e quindi sul mantenimento dei cani randagi, era già stata effettuata, infatti è stata fatta nel
maggio del 2013 per un servizio che andava dal 1° giugno 2013 al 30 giugno 2014. Per curiosità
sono andato a vedere quel tipo di gara com’era stato impostato ed ho notato che l’importo a base
d’asta per ogni singolo cane era di 2,70 cent di euro per 150 cani circa. Sono andato a vedere
quello che succedeva in altri comuni e qualche cosa l’ho scoperto, in più dico che la gara è stata
aggiudicata alla Dog Park con un prezzo da 2,70 cent di euro a base d’asta a 2,62 cent di euro.
Quello che ho notato è che ho preso di riferimento qualche comune in Campania vicino a noi e
per esempio a Pompei ho visto che la stessa ditta che ha vinto la gara ad Ottaviano l’ha vinta a
Pompei con importo di spesa per ogni singolo cane di 2,44 cent di euro, certamente inferiore
rispetto ad Ottaviano. Un’altra curiosità che poi ho visto è che San Giuseppe Vesuviano, per
esempio, per la stessa gara che facciamo noi per i cani randagi ha posto in essere un capitolato
speciale d’appalto che prevede per ogni cane la spesa di 2,30 cent di euro per cane. E allora,
visto che credo che gli uffici siano già a lavoro per porre in essere una nuova gara, e proprio in
virtù del fatto che credo che le spese del canile devono essere abbattute perché 200 mila euro
sono una spesa esagerata e visto che il Sindaco ha detto che deve tagliare per tutto, che si debba
tagliare anche sul canile, magari mettendo un importo a base d’asta non di 2,70 cent di euro
come nell’ultima gara, ma di 2,40 – 2,30 cent di euro. I risparmi che ne potrebbero derivare sono
tra i 40 e i 50 mila euro. Poi, ufficio legale, visto che per 5 anni il Sindaco Capasso arrivava in
Consiglio e criticava l’operato delle maggioranze a lui alterne, mi aspettavo che il primo atto
d’indirizzo che il Sindaco Capasso ponesse in essere fosse proprio quello di istituire l’ufficio
legale perché il contenzioso è eccessivo, si parla di migliaia di euro che comunque il Comune di
Ottaviano deve pagare e che potrebbe sfruttare certamente in maniera diversa. Mi aspettavo e mi
aspetto a tutt’oggi atti di indirizzo in questo senso soprattutto per quanto concerne non solo i
tribunali maggiori, ma le cause dinanzi al giudice di Pace. Per l’ufficio legale stiamo ancora
aspettando. Capitolo cimitero. Sul cimitero non ci sono stati grossi spostamenti 300 mila euro
25
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
era il bilancio 2012, 275 mila euro il bilancio attuale, però quello che voglio dire, io ieri sono
stato al cimitero e ho trovato una situazione sconfortante, indecoroso sia per coloro che nel
cimitero dormono il sonno eterno e soprattutto per chi ci va: erbacce, rifiuti, una situazione
Sindaco che mi è stata segnalata anche da più cittadini oltre che da me. Poi all’Assessore al
bilancio, ancora, noi abbiamo delle entrate che sono fisse, ma soprattutto abbiamo delle entrate
alternative a quelle che sono le classiche, quelle sui diritti sulle pubbliche affissioni, non
possiamo stare dopo 1 anno di Amministrazione che ancora non riuscite ad applicare il contratto
per far istallare le 40 bacheche che ci deve la ditta, è inammissibile che stiamo ancora aspettando
i pareri che gli uffici competenti devono dare per il piano delle affissioni e, ripeto, tra poco scade
il contratto con la nuova ditta e ancora non abbiamo messo le bacheche pubbliche. Strade. Noi
abbiamo impostato i nostri emendamenti, e ripeto, non era una cifra eccessiva, attaccando il
capitolo concernente la manutenzione cittadina non perché non abbiamo a cuore le sorti della
città e non ci vogliamo lamentare del fatto che le strade non sono asfaltate, ma perché dalla
lettura del piano triennale, ma soprattutto dalle notizie confortanti che ci arrivano per quanto
concerne la convenzione sui tassi, pensavamo che quella cifra così esigua, 50 mila euro, a fronte
di milioni di euro che arriveranno, fosse certamente contestabile e attaccabile, o meglio,
che
potessero esserci su quelle cifre degli appostamenti diversi, togliere 50 mila euro che cosa pesava
sulle casse del bilancio comunale? Abbiamo chiesto emendamenti concreti, sulle pari
opportunità avete messo mille euro, ne abbiamo chiesto almeno 10 mila, con mille euro non può
neanche stampare i manifesti, non pensiamo di aver chiesto l’impossibile, le abbiamo chiesto i
soldi sull’infanzia. Io ho l’impressione che voi per infanzia intendete solamente Gioca Scolando,
i fondi ragazzi è necessaria e non l’avete fatta, avevate promesso in sede di preparazione di
bilancio che avreste fatto e non l’avete fatta, ma poi avete la convinzione che l’infanzia sia solo
quello, avete tolto 50 mila euro da quel capitolo e ne avete messo 4 mila euro, anche qui con 4
mila euro per l’infanzia ma cosa pensate di potere fare? Neanche l’attività di programmazione.
Quindi, avevamo a cuore le pari opportunità, l’infanzia, il verde pubblico che non è solo l’aiuola,
ma si intendono tutti gli alberi cittadini che devono essere mantenuti sempre, abbiamo visto
quello che è successo a Marigliano, pini secolari che sono stati completamenti divelti da trombe
d’aria, il clima sta cambiando e quindi anche noi dobbiamo prendere i dovuti accorgimenti. Poi,
le ripeto, lei ha detto che la ditta sta applicando tutto il capitolato, noi apprezziamo, lo vediamo
ed io continuamente sottolineo al Consigliere Marigliano quanto fatto, ma io non lo ricordo un
suo intervento comunale fatto sul servizio nettezza urbana, non me lo ricordo, me lo ricordi lei
gli interventi che ha fatto sulla nettezza urbana, non mi ricordo delle contestazioni sulle ditte e
sui servizi che quelle ditte non garantivano, li andrò a leggere, ma visto che ho partecipato a
26
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
tutti i consigli, dovrei ricordare quello che è stato detto, io l’ho scritto e lei non l’ha mai detto.
Quindi, ripeto, manutenzione strade, io ringrazio sempre il dottore Euterpio che è l’Assessore al
bilancio che è sempre in commissione, ci dà ogni tipo di notizia, ma il problema vero che voi
non potete far passare i nostri emendamenti è che l’unica cifra vera che oggi c’è in bilancio sulle
strade sono questi 85 mila euro che avete messo, che sono gli avanzi di Amministrazione, tutto
il resto, come la vecchia palma 100 mila euro, sono tutti legati agli assi viari, a soldi che
arriveranno dalla regione se arriveranno e quando arriveranno, 85 mila euro, maggiore entrata,
spesa di investimento, non leggo altro relativo alle strade. Fermo restando sulla manutenzione
di 130 mila euro che fa parte del I titolo e quindi, dispiace perché noi ci abbiamo messo tanto
impegno, noi rispetto al passato siamo stati concreti, abbiamo posto emendamenti, abbiamo letto
il bilancio, abbiamo cercato di porci nella maniera più seria possibile nei confronti di questa
maggioranza, ma questa maggioranza come abbiamo visto reputa non concreti dopo che mai
nella storia di questo paese sono stati presentati emendamenti al bilancio, si permette anche di
definirli non concreti, per questo annuncio già da adesso il mio voto negativo per questo
bilancio. Grazie.
CONSIGLIERE MARIGLIANO: Buonasera. Io rispondo un attimo al Consigliere Ragosta, quel
numero del 48% dove l’ha preso per la differenziata? Allora, io la invito ad andare
all’associazione grandi recicloni e vede che il Comune di Ottaviano è passato dal 46% ai 51%.
Poi volevo un attimo dare delle delucidazioni, che cosa noi abbiamo fatto, che cosa abbiamo
trovato quando siamo da un anno che stiamo noi come Amministrazione? Allora, premesso che
nel 2011 spendevamo come raccolta 3 milioni di euro, nel 2012: 2.900.000,00 euro; nel 2013:
2.700.000,00 euro. Anno 2014, previsioni certe perché abbiamo fatto la gara: 2.400.000,00 euro.
Poi, ci sono stati una marea di spese che noi con il nuovo progetto sicuramente, verranno
approvate e sono nel capitolo 1740 che sono rifiuti speciali e non, nel 2011 le previsioni erano
81.000 euro, avete speso 80.000 euro; nel 2012 le previsioni erano 80.000 euro, avete speso
76.000 euro. Nel 2013, previsioni 80.000 euro, avete speso 45.000 euro. Nel 2014, previsioni
80.000 euro, stiamo a 10.000 euro. Non solo, poi ci sono capitoli che il Comune avrebbe dovuto
incassare, ma non avete mai incassato, faccio un esempio, carta e cartone, dal 2005 dall’inizio
della raccolta porta a porta, al 2013 avete incassato zero, abbiamo pagato anche il conferimento,
2014 abbiamo recuperato soldi veri che stanno già nelle casse del Comune, 140.000 euro. Vetro,
dal 2005 ad oggi incasso zero, paghiamo anche il conferimento, con il nuovo progetto di
settembre ci pagano loro a noi 23 euro a tonnellata. Plastica e alluminio, 2005 ad oggi, incasso
zero, paghiamo anche il conferimento, nuovo progetto, incassiamo plastica 100 euro a
27
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
tonnellata, alluminio 260 euro a tonnellata. RAE, 2005 ad oggi, paghiamo 120 euro a tonnellata,
nuovo progetto incassiamo RAE a 30 euro a tonnellata. Ingombranti, 2005 ad oggi, paghiamo 80
euro a tonnellata, nuovo progetto, costo zero. Non dico altro, poi c’è anche il contratto che
abbiamo per quanto riguarda l’isola ecologica con Tuccillo che nel 2014 noi lo lasciamo e
risparmiamo 80.000 euro visto che faremo l’isola ecologica. Penso che tutto questo è in un anno
e non è da poco, grazie.
SINDACO: Il Comune di Ottaviano con 24 mila abitanti ha 52 dipendenti al servizio NU,
immaginate quanto costano 51 dipendenti, immaginate Torre del Greco con quasi 100 mila
abitanti ha massimo 80 dipendenti. Adesso vedete la proporzione, noi e i comuni di San
Giuseppe e Terzigno arriviamo agli stessi dipendenti di Torre del Greco con tre volte gli
abitanti. Questo significa fare la politica seria. Poi a voi le scelte.
PRESIDENTE: Consigliere Federico.
CONSIGLIERE FEDERICO: Sindaco, Assessori, colleghi Consiglieri, oggi ci apprestiamo in
questa sede ad approvare il bilancio di previsione per l’esercizio finanziario anno 2014,
approvazione in notevole importanza in quanto attraverso il bilancio di previsione si rendono
manifeste, chiare e concrete quelle che sono le idee e le linee della nostra Amministrazione,
anche in considerazione del fatto che lo scorso bilancio che ha caratterizzato il nostro primo anno
di lavoro, è stato approvato dalla gestione commissariale. Il bilancio di previsione non comporta
artifizi, demagogie, o cifre messe a caso, ma rispecchia lo stato reale della situazione economica,
finanziaria e programmatica dell’ente e della nostra Amministrazione. Entrando nel merito
voglio soffermarmi su alcuni punti, chiaramente non posso fare tutto altrimenti non basterebbero
due – tre giorni, di particolare rilevanza che rispecchiano il lavoro e la volontà ben chiara di
questa Amministrazione di intervenire sui reali problemi del paese, tenendo presente sempre le
possibilità economiche davvero limitate. Per primo, dopo la situazione a dir poco catastrofica,
disastrosa ereditata, esiste in questo bilancio di previsione lo stanziamento dei fondi pari a
110.000,00 euro per la risoluzione del contenzioso in essere con la ditta appaltatrice dei lavori
per il completamento della messa a norma del campo sportivo comunale da consentire e ridare
all’intera cittadinanza la possibilità di usufruire dell’impianto non del tutto agibile da diversi
anni, al fine di alimentare per tutta la popolazione di Ottaviano quello che è considerato da
sempre lo sport più seguito e praticato. Secondo punto che pongo all’attenzione e che prego
focalizzare all’attenzione, lo stanziamento dei fonti pari ad euro 10.000 per le borse di studio
28
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
ai neo diplomati che si accingono ad iscriversi all’università. Con l’approvazione di questo
strumento finanziario, molti ragazzi di Ottaviano chiaramente dovendo rientrare nei requisiti
specifici, avranno la possibilità di sostenere attraverso un contributo ricevuto le spese di
iscrizione ed il sostentamento per i primi anni accademici. Un altro punto che mi preme
sottolineare e che va evidenziato, è l’aumento sul capitolo dei voyager per lavori occasionali, lo
stanziamento passa da 8.000 a 12.000 euro, quindi, si può notare un aumento del 50%, il tutto
per cercare di dare una piccola forma occupazionale in un periodo davvero difficile. Il punto che
mi preme sottolineare maggiormente è quello che con grande sforzo l’Amministrazione, in
primis il Sindaco Capasso, e l’Assessore alle politiche sociali Avvocato Sesto, compie con lo
stanziamento e l’appostamento di ben 25.000,00 euro quale contributo di contrasto alla povertà
contro i soli mille euro presenti l’anno scorso. Con tale stanziamento numerose famiglie ritenute
idonee potranno accedere al contributo per far fronte al fenomeno divampante della miseria,
chiaramente non è un sostentamento ma un contributo. Infine, mi preme sottolineare un altro
stanziamento di ben 11 mila euro per progettazioni rivolte alle associazioni del territorio, tale
stanziamento va incontro alle innumerevoli forme associative presenti che alimentano attraverso
le proprie attività fattive la vita sociale del territorio. Un passaggio dovuto è alla realizzazione
dell’isola ecologica attesa da anni ma solo con l’Amministrazione Capasso verrà portata a
termine. Da non dimenticare la riproposizione del bonus per i farmaci, dei nonni civici, progetto
che con la gestione commissariale è stato riproposto in questi ultimi tre mesi, mentre
l’Amministrazione Capasso intende con questa approvazione di questo bilancio di previsione
durerà per l’intero anno, da garantire una piccola forma occupazionale e sicurezza fuori alle
scuole dei nostri bambini. Precedendo quelle che saranno le spiegazioni dell’Avvocato Sesto,
voglio precisare e concludo questo mio intervento evidenziando l’emendamento proposto dalle
forze di minoranza sull’aumento degli stanziamenti dei fondi del madri nubili. Preciso che tale
contributo è cofinanziato in parti uguali dalla Regione, dalla Provincia e dall’Ente e che la quota
pro capite da attribuire ad ogni madre nubile che dimostri i requisiti, non è stabilita da
quest’ente, ma bensì dalla legge vigente, legge decreto 8 maggio 1997 e successive
modificazioni. Quindi, ritengo, questo emendamento scarso di contenuti e soggetto alla
votazione dell’intero Consiglio anche in virtù del fatto che tutte le domande dello scorso anno
hanno avuto accoglimento. Non mi prolungo ulteriormente, ma voglio solo ringraziare il Sindaco
Luca Capasso, l’Assessore Lucia Nappo e responsabile dottore Andrea Euterpio, per non aver
trascurato nessun settore di esigenza degli ottavianesi per far sì che Ottaviano riparta, Ottaviano
ha bisogno di fatti, di questi fatti. Grazie.
29
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
CONSIGLIERE PICARIELLO FELICE: Buonasera Presidente, buonasera Sindaco, buonasera
colleghi, stasera ho seguito con molta attenzione i lavori ed ho preso tanti appunti che temo di
perdermi nei meandri di quest’ultimi perché ne ho scritti veramente tanti. Io sono sereno,
Sindaco, ho sentito questa fretta che le forze di opposizione ci chiedono, non la ritengo un’offesa
politica, ma la ritengo ancor di più uno stimolo importante fosse solo perché alcuni membri,
chiaramente non tutti, per onor del vero, di questa opposizione ci chiedono ovviamente di
risolvere in così poco tempo quello che persino loro ci hanno messo in tanti anni a distruggere.
Questo deve essere per noi uno stimolo, probabilmente è sicuramente una sopravvalutazione a
cui noi dobbiamo obbligatoriamente dare una risposta. Come dicevo poc’anzi ho seguito con
attenzione tutti i lavori ed ho deciso di non intervenire sul piano urbanistico, ma una piccola
parentesi me la consenta Presidente, mi associo all’orgoglio non soltanto nostro ma dell’intera
città, di chi ci ha preceduto, di aver messo un punto su uno strumento importante che oltre ad
essere un volano di sviluppo economico e sociale, garantirà a questa terra come dicevo nello
scorso Consiglio Comunale, questa terra che spesso proprio su questi temi ha vissuto le sue
peggiori
parentesi, garantisce sicuramente uno strumento di legalità e delle regole certe per
tutti, e soprattutto delle regole di uguaglianza. Dalle discussioni di stasera, sono venuti fuori due
dati importanti, sicuramente il primo è che questa Amministrazione ha ben chiaro un concetto,
quello grazie all’ottima spiegazione che ci ha fornito l’architetto De Siena a cui vanno i miei
personali ringraziamenti per il lavoro svolto sin d’ora. Quello che
in sostanza questa
Amministrazione ha ben chiara l’idea di un modello amministrativo che non può reggersi
soltanto su quelli che sono i fondi interni del comune, ma soprattutto andare a pescare al di fuori
di questa casa, fondi così come l’Amministrazione Capasso sta facendo, grazie ai suoi rapporti
istituzionali, grazie alle sinergie del Sindaco, ma in particolar modo grazie anche alla nostra
energia. Il secondo dato oggettivamente è legato al fatto che questa apposizione probabilmente
rigetta o fatica a comprendere questa opposizione perché ovviamente nel momento in cui
ascolto il Consigliere Nocerino con un linguaggio non suo, a dire il vero, però purtroppo
politicamente spicciolo nel considerare la quantità dei soldi in cassa rispetto a quella che è la
programmazione, devo constatare che non c’è una visione futura di un modello diverso perché
voglio dire, quello che è stato ha dato i suoi frutti. Un particolare ringraziamento, Sindaco, me lo
deve consentire, va alla dottoressa Virginia Nappo che è il nostro Assessore al bilancio, che con
il suo stile, ovviamente, al dottore Euterpio che nel ruolo delle sue funzioni è stato affianco della
dottoressa Nappo, va in particolare a lei che dall’ombra del suo ruolo ci ha sostenuto con grosso
spirito istituzionale, grosso spirito politico, spesso non mettendosi in mostra, ha dato la
possibilità di comprendere alcuni passaggi che tecnicamente per forza di cosa non c’erano
30
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
chiari. Proprio in merito a questo, un piccolo inciso, mi è dispiaciuto sinceramente vedere che le
preposte di emendamento presentate dalle forze di opposizione, con tutto rispetto per il Sindaco e
per il funzionario, non siano state attenzionate anche all’Assessore al bilancio. Io so bene che
non è un fatto d’obbligo attenzionare all’Assessore al bilancio le proposte di emendamento, ma
credo sinceramente che una buona Amministrazione non debba mai, Consiglieri, mandare in
deroga alcune forme di riguardo. D’altro canto mi sono anche chiesto, ho anche pensato che
questa sia stata una distrazione e me lo auguro, qualora non lo fosse, lo riterrei sinceramente un
gesto di cortesia istituzionale mancata che l’Assessore al bilancio sia nella sua persona, ben che
meno il suo lavoro svolto, non merita sicuramente di ricevere. Questa è solo una mia piccola
considerazione. Mi viene di renderlo pubblico in questa assise. Ecco, noi il secondo
ringraziamento, Sindaco, va a lei perché noi come gruppo consiliare non presenteremo proposte
di emendamento al bilancio e questo non lo facciamo perché è scontato o perché il Sindaco abbia
disegnato il bilancio e chiaramente il Consiglio accetti così di punto in bianco, ma non lo
facciamo perché dietro al disegno di questo bilancio grazie alla sua visione, grazie al suo
impegno, c’è stato il coinvolgimento a 360° di ognuno di noi, abbiamo partecipato, abbiamo
discusso insieme, ci siamo confrontati e abbiamo fatto in modo che oggi arrivassimo in
quest’aula con un disegno di un bilancio che testimoni quella che è la nostra idea, quello che è il
nostro completo modello futuro. Ovviamente ci sarà da parte nostra il voto favorevole e così,
tanto per sottolineare alcuni passaggi, voglio anche dire che ovviamente confermo anche io,
voteremo no agli emendamenti proposti dall’opposizione. Io sono sinceramente più schietto,
questa teoria delle porte aperte è una teoria che io accetto e più volte abbiamo dimostrato di
aprirle e più volte avete dimostrato di aprircele, però c’è un indirizzo politico amministrativo sul
quale si può tranquillamente divergere, oltre al fatto che tecnicamente abbiamo ritenuto che i
vostri emendamenti non possono essere supportati, e questo lo spiegheranno ovviamente i
tecnici, non lo farò io. Però, chiaramente, in una logica di cooperazione, sicuramente non può
mancare la messa in evidenza di quelle che sono le cose buone di questo bilancio, io ho
ascoltato il Consigliere Nocerino ed ho ascoltato più volte il Consigliere Ragosta, non mi è
sembrato in nessuna nota di aver ascoltato che c’è qualcosa di positivo, io personalmente l’ho
detto anche ai miei colleghi, l’ho detto al Sindaco, godo del fatto che questo bilancio, per
esempio, nei suoi vari aspetti oltre a quelle che sono state le risorse che abbiamo dovuto
destinare a ciò che abbiamo ereditato, basti guardare il campo comunale, Consigliere Ragosta, lei
purtroppo è stato distratto nel leggere il bilancio, ha guardato solo le note negative, abbiamo
dovuto appostare 110.000,00 euro
per il campo comunale perché abbiamo ereditato una
situazione di catastrofe rispetto al campo comunale appunto,
per cui abbiamo dovuto
31
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
appostare questi fondi. Ottaviano è un paese a vocazione turistica, così almeno fin da quando ero
bambino sento dire, mai se non una volta, in passato l’Assessore Nello Di Palma si impegnò per
la realizzazione di una guida, se non erro, ho letto gli atti, ma in questo paese il capitolo
manifestazioni turistiche ha avuto la sua identità, è chiaro, mi potreste dire che ci abbiamo messo
10.000 euro, ovviamente la risposta a questo dato è legata al fatto che non abbiamo tante risorse,
ma fosse solo per lo stimolo, e fosse solo per lanciare ovviamente, un’idea, quella che per noi il
turismo ad Ottaviano non può non avere un capitolo aperto, siamo un paese a vocazione turistica
e il comune che gestisce il paese a vocazione turistica ha il capitolo chiuso sul turismo. Questo
mi sembra un controsenso e anche qui il Consigliere Ragosta, il Consigliere Nocerino, si sono
distratti mentre leggevano il bilancio, e non hanno avuto modo di cogliere questi piccoli aspetti.
Per cui, nel confermare ancora una volta il nostro no ad emendamenti mediatici che nulla hanno
a che fare con la volontà di segnare insieme, un bilancio, ma se non quelli di dimostrare una
volontà pubblicitaria, elettorale, proprio mediatica, in sostanza, perché io li ho visti in giro sul
web, poi ognuno chiaramente esercita la propria funzione a modo proprio, diciamo no, votiamo
no e confermiamo le congratulazioni a questa Giunta, a questa Amministrazione per il lavoro
svolto con il nostro voto favorevole al bilancio di previsione, grazie.
PRESIDENTE: Qualche altro Consigliere chiede di intervenire? Prego Sindaco.
SINDACO: Giusto perché il fatto è mediatico e a me interessa che i giornalisti sappiano perché
si vota no a questi emendamenti, perché lo devono sapere in modo preciso così domani non
possono dire cose diverse da quello che si è detto oggi in aula, gli Assessori diranno perché sugli
emendamenti si vota no, però devo dare una risposta al Consigliere Ragosta, come ha riferito il
Consigliere Marigliano che cosa si è fatto sull’immondizia. Per quanto riguarda i cani, voglio
dire, un laureato in giurisprudenza da poco dovrebbe sapere che una gara quando la fai c’è il
massimo ribasso, c’è il minimo, ogni comune partecipa che fa una gara qualsiasi azienda la può
vincere a 2,50 cent di euro, o a 2,54 cent di euro, o a 2,60 cent di euro, non è colpa certamente
nostra. Ovviamente, con l’auspicio di rimodulare la gara, ma un auspicio importante è quello di
fare maggiori controlli, cosa che sta facendo l’architetto perché non è giusto, io rispetto gli
animali, ho un animale in casa, conosco cosa significa avere l’affetto per un animale, però non è
giusto spendere quella somma, e sono d’accordo, a differenza, forse, di qualcuno che oggi non
mette il piatto a tavola, non abbiamo le stesse risorse. Questo è un problema che viene da
lontano, Consigliere Ragosta, lei ha fatto il Consigliere, glielo devo sempre ricordare, purtroppo,
lei si lamentava su una testata giornalistica dell’immondizia, non ha fatto nulla e giustamente
32
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
viene a dire che noi dell’opposizione l’abbiamo fatta? Ma lei sa benissimo quello che conta, se
ci sono estremi di reato, noi saremmo andati a denunciare, ovviamente c’è stata la Magistratura
che ha indagato, e tutt’ora sta indagando, proprio qualche giorno fa è venuta la Guardia di
Finanza a sequestrare le carte. Sentirsi dire da lei, per danni che ha fatto la sua precedente
Amministrazione che noi non facciamo nulla su questo capitolo, quando poi l’ha detto stesso lei,
sul capitolo cani ho trovato la gara già fatta. Ufficio legale, l’ho chiesto per 8 anni e non l’hanno
fatto, adesso in un anno io non ho la bacchetta magica, anzi, lei troverà forse probabilmente in
questi giorni, già una soluzione diversa, abbiamo creato un bando per gli avvocati con 5 anni di
esperienza per i vari settori, giudici di pace liberi che partirà dal 1° e dal 20. Ricordo che
qualche Amministrazione addirittura le gare le facevano al mese di agosto, ci sono gli atti, anche
per il Difensore Civico, forse perché qualcuno doveva andare al mare e quindi era meglio farlo
durante. Invece noi lo abbiamo fatto partire dal 1° settembre per essere più trasparenti, più legali,
più onesti, più democratici e lo facciamo partire dal 1° al 20 settembre l’iscrizione, saranno
pubblicizzati, saranno affissi i manifesti, ovviamente dateci il tempo di organizzare l’ufficio
legale, in 8 anni un’Amministrazione non riesce a fare l’ufficio legale, in 1 anno di
Amministrazione lo riusciamo a fare? E’ pura demagogia la sua. Per quanto riguarda il cimitero
devo dire che lei ha ragione, però in qualità di comune consortile solo oggi è venuta la
presidenza dell’assemblea al Comune di Ottaviano, è passato al comune di San Giuseppe
Vesuviano la nomina del Presidente del CDA. Abbiamo avuto seri problemi, però deve sapere
che in 7 mesi, 8 mesi forse, non è mai stato nominato il responsabile finanziario da parte del
comune di San Giuseppe nel consorzio cimiteriale. Questo ha causato non problemi, ma
problemi molto seri e forse attraverso il Comune di Ottaviano che qualche volta è riuscito a
gestire la manutenzione straordinaria gratuitamente delle erbacce di cui lei faceva riferimento.
Stiamo risolvendo il problema, l’abbiamo fatto, l’abbiamo richiesto, finalmente è stato nominato
il responsabile finanziario da parte del Comune di San Giuseppe perché a noi a Statuto
comportava soltanto la nomina del responsabile tecnico, cosa che abbiamo fatto immediatamente
nel nostro insediamento prima con il geometra Compagnoni e successivamente con la dirigenza
dell’architetto Sant’Elia. Verde pubblico. Meno male
che questa Amministrazione è stata
lungimirante, ma soprattutto attenta perché con queste tempeste che si sono abbattute sul nostro
territorio, noi siamo stati fortunati. Se lei vede negli altri comuni quello che è accaduto, chi ha i
capelli si mette le mani nei capelli, Ottaviano ha avuto 3 emergenze gestite dal sottoscritto
personalmente, di un tetto che era caduto, la copertura della guaina di un tetto, 4 piante, però
perché preventivamente l’Amministrazione Capasso aveva provveduto alla potatura di tutti gli
alberi sia nella Ferrovia dello Stato che nelle altre piazze. Non solo, anche nelle scuole
33
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
avevamo provveduto, oggi
aumentare il capitolo di 30 mila euro, mi dicevano del verde
pubblico, quindi è anche questo, sarebbe stato inutile, dispendioso e soprattutto una rapina alle
casse comunali perché oggi quella manutenzione che è stata fatta in quest’anno preventivamente
nella salvaguardia dell’interesse pubblico, non occorre più, occorre soltanto oggi fare la
manutenzione ordinaria, la programmazione. Ecco, allora, il fondo di 30 mila euro con un
aumento di spesa di altri 30 mila che voi chiedete, è questa la verità, non può essere accolta per
questo motivo perché voi volete spendere altri soldi, noi no, noi programmiamo nell’interesse
della città, non spendiamo come forse hanno fatto nel passato.
ALLE ORE 23:11 ESCE IL PRESIDENTE SIMONETTI E ASSUME LA PRESIDENZA DEL
CONSIGLIO IL CONSIGLIERE COZZOLINO. PRESENTI 13.
ASSESSORE NAPPO: Non entro nel merito degli emendamenti ma non perché non sono stati
indirizzati alla mia attenzione, perché comunque ogni Assessore da una risposta adeguata.
Volevo
rispondere al Consigliere Ragosta per quanto riguarda l’interrogazione sugli spazi
pubblicitari che mi ha posto lo scorso Consiglio, ma gli avrei dato comunque una risposta scritta.
Io non sto ad aspettare i pareri tecnici con le mani in mano, ho qui la proposta di regolamento
perché deve sapere che il Comune di Ottaviano non ha regolamento che disciplini le pubbliche
affissioni, però necessariamente questo regolamento deve essere comunque relazionato al PUC.
Ad ogni modo ho chiesto all’architetto De Siena di darmi un parere tecnico anche in relazione ai
metri quadri che ha ancora a disposizione il Comune di Ottaviano per installare impianti
pubblicitari. Per quanto riguarda l’emendamento sulle
pari opportunità, poi spiegherà
l’Assessore, che non è che noi abbiamo messo come ha detto lei mille euro, questi soldi ci sono
dal 2009, anzi, nel 2009 c’erano 2.500,00 euro e poi c’è stata una variazione in diminuzione fino
a mille euro. Il motivo per cui non è stato incrementato lo spiegherà l’Assessore al ramo.
ASSESSORE PERNA: Prima di entrare nel merito volevo fare una piccola premessa. Siamo qui
oggi tutti a confrontarci sul bilancio. Esso è uno strumento attraverso il quale si qualifica questa
Amministrazione e tutti sappiamo che non è solo un insieme di numeri ma rappresenta gli
obiettivi che l’Amministrazione intende perseguire e con quali spese raggiungerli. Nella sua
stesura preoccupazione primaria è stata quella che il denaro pubblico venisse speso bene e senza
sprechi. Abbiamo così inteso segnare quel cambio di passo di cui riteniamo che il nostro Paese
abbia bisogno. Sono anni in cui Ottaviano è un paese fermo e non solo per la crisi economica.
Tutti noi sappiamo ha delle potenzialità eppure negli ultimi anni ha faticato non poco ad
esprimerle, segnale di una difficoltà che ha innescato purtroppo il processo di declino. A
34
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
queste dinamiche l’Amministrazione Capasso ha contrapposto nel primo anno di mandato una
forte spinta di rinnovamento cercando di dare con tutti i mezzi a disposizione risposte concrete ai
bisogni dei cittadini. Il nostro Paese è cambiato negli stili di vita, nella condizione di lavoro, nel
crescere dei bisogni. Tutto ciò purtroppo non ha accompagnato ad un aumento delle risorse
economiche disponibili, anzi stiamo assistendo impotenti a tagli enormi. Si parla di abbassare la
pressione fiscale, ebbene questa Amministrazione lo ha già fatto cercando di rimediare ad una
situazione determinata da scelte sbagliate compiute in
passato e di cui ora paghiamo le
conseguenze. Stiamo lavorando nostro malgrado per priorità dato che la maggior parte delle
risorse disponibili serve a pagare debiti fuori bilancio, il più delle volte causati dalle strade
cittadine dissestate, e questa è la motivazione per la quale non è più rinviabile una manutenzione
seria della rete viaria cittadina.
Emendamento n. 1
In merito alla proposta di variazione di spesa relativa all’emendamento n. 1 “Manutenzione
ordinaria verde pubblico” questa Amministrazione è consapevole che il verde urbano è un
valore aggiunto per la qualità della vita della nostra comunità, ed è anche cosciente che alberi ad
alto fusto presenti sul nostro territorio se non potati e curati diventano fattori di rischio per i
nostri cittadini, infatti più del 60% della cifra spesa per la manutenzione del verde pubblico nel
2013 è servito proprio per lavori di potatura e messa in sicurezza delle piante sul territorio
comunale. Voglio precisare che è stata una manovra tecnica quella di ridurre lo stanziamento
relativo alla voce “Manutenzione ordinaria verde pubblico” il tutto perché sono stati appostati sul
capitolo 1163, 30 mila euro servizi di cooperativa sociali di tipo B che andavano ad affiancare le
squadre di operai mandati dalla provincia e quelli della nettezza urbana per la manutenzione
ordinaria del verde pubblico. Vorrei inoltre ricordare che abbiamo e stiamo realizzando le aiuole
pubbliche a costo zero per l’Amministrazione e che questo progetto di riqualificazione del verde
urbano non riguarda solo il centro cittadino ma è in fase di realizzazione anche per le zone
periferiche.
In merito alla proposta di variazione all’emendamento n. 2 in cui si richiede un incremento di 9
milioni di euro
volto all’ottenimento di un potenziamento degli interventi legati alla
realizzazione delle pari opportunità tra i cittadini, si chiarisce che questa Amministrazione ha
cominciato lo svolgimento del proprio mandato, lavorando per priorità. Nel primo semestre
dell’anno, infatti, si è dato maggior rilevanza alle politiche socio ambientali, tutto tondo, intesa
con edilizia, manutenzione, istruzione, sociale, tuot court, senza, però, tralasciare la materia in
questione. Lo studio dei bisogni, delle esigenze, delle richieste del territorio e dei generi
interessati ha dato luogo all’elaborazione di un progetto che, allo stato, è in fase embrionale;
35
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
all’atto
della concretizzazione dello stesso,
anche in termini economici, si provvederà a
richiedere la dovuta variazione di bilancio per il relativo finanziamento.
Per quanto riguarda gli emendamenti 3 e 4, questa Amministrazione è attenta e preoccupata a
garantire a tutti i bambini della nostra Comunità una adeguata istruzione e ad offrite loro locali
idonei ed accoglienti dove poter svolgere il proprio orario scolastico giornaliero. In merito alla
proposta di variazione di spesa relativa all’emendamento n. 3 e 4 tengo a precisare che è stata
sempre una manovra tecnica quella di ridurre lo stanziamento relativo alla
manutenzione
ordinaria, il tutto allo scopo di anticipare l’intervento di realizzazione di due aule al plesso Lucci
e per la qual cosa sono stati appostati sul titolo II, € 35.000,00. Il tutto è stato fatto anche alla
luce della promessa di finanziamento del governo centrale denominato “scuole belle” dove il
Comune di Ottaviano dovrebbe essere fruitore, nel 2014, di circa un milione e centoventiquattro
mila euro, per interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale. Qualora questo
finanziamento non dovesse materializzarsi nel corrente esercizio finanziario, saranno tenute in
debita considerazione eventuali variazioni di bilancio, così come abbiamo fatto lo scorso anno, il
tutto allo scopo di assicurare il regolare funzionamento delle scuole e se vi ricordate abbiamo
fatto due variazioni di bilancio, una a settembre e una a novembre. Si precisa inoltre in merito
agli interventi straordinari nelle scuole, questa Amministrazione ha supportato l’Istituto
Comprensivo “D’Aosta” al perfezionamento mediante l’accesso ai fondi PON 2007/2013 in
ordine ai lavori di adeguamento dell’edificio scolastico di via C. O. Augusto e di via Trappitella
(vedi delibera numero 56 del 13.12.2013) e con delibera n. 8 del 21.01.2014 di trasmissione dei
progetti esecutivi redatti da questo ente per un importo finanziario di € 700.000,00. In ordine a
tale problematica si comunica che, in questi giorni, sono in pubblicamente i bandi di gara.
Voglio ricordare che questi fondi sono stati recuperati solo in seguito ad un impegno formale del
Comune di Ottaviano a supportare la scuola nelle procedure di progettazione, gara e di
realizzazione (riferimento nota di convocazione 8/11/2013). Voglio ricordare ai Consiglieri qui
presenti che alla riunione che abbiamo fatto con i tecnici del Ministero io ero presente parecchi
comuni forse il 90% compreso il comune di Napoli non è riuscito a recuperare questi fondi
perché non ha dato il supporto.
In merito alla richiesta di emendamento numero 5 si relaziona quanto segue: la legge 23/12/1998
n. 448 all’Art 27 ha previsto, a partire dall’anno scolastico 1999-2000, il servizio da erogarsi da
parte dei Comuni, della fornitura totale o parziale dei libri di testo, in favore degli alunni che
adempiono l’obbligo scolastico. Ai Comuni viene attribuita la funzione amministrativa volta
all’espletamento della relativa procedura mentre l’individuazione dei criteri di selezione dei
beneficiari così come le modalità di riparto del Fondo stanziato in favore del suddetto
36
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
intervento sono attribuite alle Regioni. Annualmente, quindi, la Regione Campania, provvede ad
emanare, con apposito decreto dirigenziale di Settore, il riparto delle somme assegnate dallo
Stato a tutti i Comuni, enti materiali erogatori del beneficio di che trattasi. Con delibera di
Giunta Regionale n. 675 del 31.12.2013, per l’A.S. 2013/2014, sono stati stabiliti i criteri di
riparto del Fondo statale e con successivo decreto dirigenziale n. 2 del 8/1/2014 al Comune di
Ottaviano sono state assegnate le seguenti somme: € 40.555,00 in favore delle scuole
dell’obbligo, € 21.627,00 in favole delle scuole superiori. L’approvando bilancio di previsione
riporta, quindi, i dati contabili di cui sopra. In merito alla problematica, occorre, però,
necessariamente ripercorrere brevemente quanto si è verificato negli ultimi 2 anni. La premessa
imprescindibile da fare riguarda il fatto che, annualmente all’atto del riparto dei fondi da parte
della Regione non segue contestualmente il materiale trasferimento economico al Comune; in
merito all’anno scolastico 2011/2012, il Comune ha effettuato un’istruttoria riferita a n. 800
istanze, scegliendo quale beneficio da erogarsi in favore del cittadino, la cedola libraria, ossia un
buono che il genitore ha presentato in cartolibreria per l’ottenimento del libro di testo, creando
l’obbligazione di pagamento da parte della ditta in capo all’Ente locale. Dalla materiale
erogazione della cedola dell’anno scolastico 2011/2012 sono passate due annualità scolastiche e
la Regione Campania non ha ancora provveduto alla materiale erogazione relativo fondo con
consequenziale enorme disagio vissuto, in primis dalle cartolibrerie creditrici e, di riflesso, dalle
famiglie degli alunni. Proprio per far fronte a questa situazione incolpevole per questo Ente, già
lo scorso anno l’Amministrazione con enorme difficoltà, ha anticipato rispetto ai fondi regionali
€ 30.000,00 in favore delle ditte creditrici. Da pochi giorni, preso atto ancora del ritardo della
Regione che persiste a tutt’oggi, ha provveduto a liquidare in toto i crediti vantati dai cartolibrari
in maggior parte ottavianesi, anticipando tutto l’importo occorrente a sanare pari a complessivi
circa € 100.000,00.
Se noi non avessimo fatto questo le cartolibrerie all’inizio dell’anno
scolastico non avrebbero dato più i libri. In conclusione, questa Amministrazione ha provveduto
a sostenere la spesa scolastica in maniera molto decisa in quanto sanando una posizione debitoria
della Regione Campania che andava a danno di piccole aziende locali, e di riflesso della
cittadinanza, ha sostenuto l’intervento di che trattasi con ben € 70.000,00. Ciò ha determinato il
mancato stanziamento di fondi aggiuntivi rispetto a quelli regionali previsti per l’anno scolastico
2013/2014. Attualmente è in corso l’istruttoria per l’anno scolastico 2012/2013 e nell’interesse
primario di sostenere le famiglie degli alunni beneficiari, l’Amministrazione, preso atto che la
procedura è stata avviata dalla Regione ad anno scolastico inoltrato, ha stabilito di non adottare il
metodo della “cedola libraria”, ma quello dell’erogazione diretta del relativo importo stanziato
alla famiglia fruitrice, onde scongiurare l’esperienza pregressa. Vorrei inoltre ricordare ai
37
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
Consiglieri di maggioranza che lo scorso anno scolastico è stato riscontrato dall’Ufficio Pubblica
Istruzione una nuova criticità, legata al contingente stato di crisi economica rappresentata dal
licenziamento del corso dell’anno, da parte del caso famiglia che però non viene palesata nella
situazione reddituale calcolata con il modello ISEE in quanto si fa riferimento all’annualità
precedente in cui risulta il reddito; pertanto al soggetto nonostante lo stato di disoccupazione,
risulta una certificazione ISEE con reddito non più attuale perché riflettente una situazione non
più reale. Per la qual cosa l’Amministrazione ha ritenuto di dover aggiungere alla fascia di
esenzione, un’ulteriore categoria quale quella dei soggetti con atto di licenziamento da parte del
proprio datore nel corso dell’anno. Questa Amministrazione nel dare una maggiore opportunità
alle lavoratrici madri ha prolungato fino alla prima settimana di giugno il servizio mensa, come
lo stesso è stato anticipato di 10 giorni ad inizio anno scolastico, cosa che precedentemente non
si è mai verificata e vi posso assicurare della qualità del servizio mensa erogato verificata
personalmente. In merito alla proposta di variazione di spesa all’emendamento n. 6 in cui si
richiede un incremento di € 6.000,00 per interventi a favore dell’infanzia tengo a precisare che
l’Amministrazione ha un occhio particolare per i bambini e sappiamo che la cifra appostata di €
4.000,00 risulta essere insufficiente. Vorremmo, però, prima di fare una programmazione seria
che rispecchi le reali esigenze dell’infanzia, fare un’indagine dei bisogni e delle esigenze e,
qualora la cifra appostata risultasse essere insufficiente, faremo una variazione di bilancio. Ci
tengo a precisare che in questo primo anno di mandato l’Amministrazione Capasso, sia pure
attingendo da altri capitoli, si è preoccupata dell’infanzia: ha messo in sicurezza l’area adiacente
al mercato di via Perri ed ha implementato il parco giochi con nuove giostre; ha allestito l’area
esterna del plesso “Regina Margherita” con strutture ludiche, mentre gli altri plessi, interpellati,
hanno optato per giochi da interno acquistati per ogni singola classe. Inoltre, ricordiamo, che è
stato presentato in Provincia un progetto in cui la parte pavimentata dei giardinetti di via
Ammirati, dovrebbe essere allestita con giochi per bambini. La parte antistante il plesso Lucci
dovrebbe diventare una palestra scoperta adibita a campo di palla a volo. Questo vorrei dire ai
Consiglieri. Grazie.
ASSESSORE SESTO: Una breve risposta all’emendamento probabilmente penso che sia stato
male letto e male interpretato questo capitolo di bilancio perché faccio riferimento del 27 da cui
nasce l’obbligo del comune di mettere a disposizione di determinati una quota e un contributo
che è calcolato in base alla popolazione questo contributo è una quota parte cioè, l’opera
nazionale e la maternità dell’infanzia e l’ambito eroga delle quote che versa alle cosiddette madri
nubili oggi sul nostro territorio ci sono 11 madri che sono assistite e 13 che sono state
38
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
ammesse nel contributo questa quota perché è una quota che noi versiamo tecnicamente alla
madre anche questo penso che faccia parte della politica dell’infanzia. Ribadisco che almeno
tecnicamente credo che sia da respingere l’emendamento proposto numero 7 perché a mio avviso
è formato veramente male.
CONSIGLIERE NOCERINO: Gli emendamenti che abbiamo presentato, giusto per rispondere
alla dottoressa Perna, riguardano il suo assessorato perché è una sorta di riconoscimento alla sua
persona che sta operando in maniera eccellente sul territorio. Ci tenevo a dirle questo.
ASSESSORE PERNA: Tutto quello che io faccio non lo faccio in prima persona, noi siamo una
squadra e lavoriamo tutti insieme, ognuno per le proprie deleghe e le proprie competenze. Io
credo che questo ringraziamento che lei ha fatto, questo riconoscimento non è giusto venga fatto
solo a me, ma deve essere fatto a tutta la squadra.
CONSIGLIERE NOCERINO: Va bene, viene fatto a tutta la squadra, però nel contempo volevo
ricordare una cosa. Lei ha parlato di due variazioni di bilancio, in quest’aula vi ho ricordato che i
fondi appostati ilo tempore erano esigui e chiaramente ci potevano essere delle variazioni, infatti
si sono verificati in quanto ci sono stati degli incidenti nelle scuole e quindi si è dovuto
intervenire con dei fondi propri. Nel contempo le volevo ricordare anche il completamento del
PON scolastico che era partito un po’ da lontano con la collaborazione dell’ottima preside
Davino che adesso non c’è più e che ricordo sempre con affetto e con l’attuale preside. Poi, le
volevo ancora ricordare che non c’è alcun divieto di cofinanziamento tra comune e regione per
quanto riguarda i libri scolastici. Nulla lo vieta in effetti perché poteva essere ben giustificato.
ASSESSORE PERNA: Noi abbiamo anticipato per favorire le famiglie.
CONSIGLIERE NOCERINO: Per cui non c’è illegittimità nell’emendamento che abbiamo
presentato come si è parlato di ambiente, non ci può essere turismo senza ambiente, giusto per
rispondere all’ottimo Consigliere Picariello che mi parla di programmazione, ma, ahimè, per
parlare di programmazione bisogna avere un minimo di supporto economico e finanziario cosa
che al momento non c’è. Grazie.
CONSIGLIERE RAGOSTA: Grazie, Presidente, mi volevo rivolgere all’Assessore, le volevo
chiedere scusa, la nostra è stata una dimenticanza in merito al fatto che non le abbiamo rivolto
39
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
gli emendamenti, per rispondere anche a Felice, non è assolutamente una mancanza di rispetto,
oppure una cosa voluta,
è stata una dimenticanza, pensavamo rivolgendoci al Sindaco di
rivolgerci a tutti, la prossima volta saremo più attenti e inseriremo anche la voce per conoscenza
all’Assessore al bilancio. E l’ultima cosa, quando si dice le cose positive, noi lo abbiamo
riconosciuto in merito ai rifiuti, l’abbiamo riconoscimento con i nostri emendamenti perché
erano propositivi, non erano mediatici, quindi erano anche un riconoscimento a quello che
faceva per cercare di far lavorare ancora meglio l’assessorato di riferimento, in particolare
quello della Perna al quale abbiamo rivolto la maggior parte degli emendamenti. Mi ero
dimenticato nel mio intervento, sottolineo che sono stati fatti passi avanti da parte del vostro
gruppo politico, degli importanti passi avanti e apprezzo sia il fatto di aver dato una risoluzione
finale per quanto riguarda la questione campo, ma mi ha fatto molto piacere anche
l’emendamento simbolico sul capitolo del turismo perché comunque, un paese come Ottaviano
dove in ogni campagna elettorale ascoltiamo che deve essere a vocazione turistica, necessita di
un chiaro intervento in quel senso. Infine volevo rispondere al Sindaco per quanto riguarda la sua
offesa velata, voglio sperare che fosse tale, non ho parlato di gare d’appalto, ho solo fatto
presente che oggi paghiamo 2,62 è naturale, le
conosciamo tutti le regole del diritto
amministrativo e quelle che fanno riferimento alle gare, ho solo chiesto di prender eun impegno
per abbassare l’importo a base d’asta che precedentemente era del 2,70 e non lo so quanto sarà
per il futuro. Grazie.
CONSIGLIERE PICARIELLO FELICE: Innanzitutto vale lo stesso per quanto riguarda il nostro
gruppo, la ringrazio per l’attenzione, ma devo per correttezza così come faceva l’Assessore
Perna dirle che anche qui questa forma di attenzione deve essere rivolta all’intero gruppo per il
semplice fatto che non è che c’è un gruppo più bravo dell’altro, è semplicemente per le logiche
delle compensazioni in base a quelle che sono le reali esigenze che ci si trova ad affrontare nel
disegno in bilancio. Io non l’ho accusata per quanto riguarda la piccola nota dell’Assessore al
bilancio, anzi nel mio intervento ho pensato anche che potesse essere una distrazione. Se lei la
prossima volta non sarà distratto non farà cosa gradita a me o all’Assessore, ma lo farà a lei
stesso. Grazie.
SINDACO: A chiusura voglio ribadire, ovviamente non era un’offesa Consigliere Ragosta, era
soltanto per ribadire che le gare non le facciamo noi, o per meglio dire, non l’abbiamo fatta noi e
quindi ogni gara ha il suo prezzo, ogni gara viene aggiudicata secondo le modalità del ribasso.
Cosa che, secondo me, è sbagliata, però certamente non le facciamo noi le leggi, le fa il
40
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
Parlamento, e quindi ritengo quella del ribasso, massimo ribasso, una grande speculazione, è
una grande baggianata. Oggi spero che passi questa idea, l’idea non è quella di avere o bocciare
le mozioni dell’opposizione per partito preso, ma è soltanto perché tecnicamente quello che noi
abbiamo in mente di fare, quello che noi faremo attraverso questo bilancio preventivo, è quello
che abbiamo nel nostro disegno politico, nel nostro programma elettorale, e ovviamente, non va
a discapito di qualche capitolo, anzi, quello che le mozioni con tutto il rispetto vostro e dei
vostri documenti, ovviamente io credo che hanno risposto in maniera egregia e quindi, ringrazio
tutti gli Assessori perché comunque, sono coperture finanziarie che ci sono, non vogliamo
ripercorrere la storia e dire che forse non c’erano quando ci sono, però vogliamo dire e dare un
segnale forte alla città che oggi si cambia registro nell’interesse collettivo, per le fasce deboli,
per l’infanzia, per la scuola, per tante cose. Ovviamente non consentirò mai di fare, ad esempio,
un giuoco scolando a 60 mila euro, perché anche quella è una rapina, impegnarsi nelle fasi estive
per i giovani del nostro paese, per i giovani che frequentano le nostre scuole sì, ma in modo
corretto, adeguato, trasparente, e in un modo che, purtroppo, dobbiamo fare ahimè i conti con le
casse che purtroppo queste sono. Io spero che questo bilancio, questo Consiglio Comunale con
l’approvazione del piano regolatore, con l’approvazione del bilancio preventivo possa dare un
clima un po’ più sereno alla città di Ottaviano, un clima che credo la gente, ed io cammino per
strada e non è politica questa che sto facendo oggi, lo dico sinceramente, camminiamo a testa
alta perché veramente la gente è contenta e lo dico alla maggioranza e anche all’opposizione,
forse non ne sarà tanto contenta l’opposizione, ma vi dico che camminiamo tra la gente, per la
gente e la gente veramente è contenta di quello che noi stiamo facendo e quindi, dico ai miei
Consiglieri: - Andiamo avanti che ce la faremo! Grazie.
ALLE ORE 23:26 ENTRA IL PRESIDENTE SIMONETTI. PRESENTI 14.
PRESIDENTE: Leggo gli 8 emendamenti che sono stati proposti, se me lo consentite, farei una
sintesi di quanto detto, ma se volete leggo tutto l’emendamento, come volete. Leggo
l’emendamento presentato dai Consiglieri
Nocerino, Ragosta, Autorino, Annunziata,
D’Ambrosio: “In diminuzione acquisto beni immobili capitoli di riferimento 4002, invece in
aumento, prestazioni di servizio capitolo di riferimento manutenzione ordinaria verde pubblico.
Sottopongo all’attenzione del Consiglio questo emendamento, chi è favorevole? 4. Chi è
contrario? 10 contrari. I favorevoli sono: Nocerino, Ragosta, Autorino e Annunziata.
Emendamento 2, presentato dagli stessi Consiglieri, Nocerino, Ragosta, Autorino Annunziata,
D’Ambrosio. “Acquisto di beni immobili, capitolo 4002 in diminuzione 9 mila euro, in
41
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
CITTA’ DI OTTAVIANO
Provincia di Napoli
aumento 9 mila euro, per trasferimento riferimento pari opportunità. Chi è favorevole? Stessa
votazione.
Emendamento 3, presentato dagli stessi Consiglieri, in diminuzione 10 mila euro dal capitolo
acquisto di beni immobili, riferimento capitolo 4002, un incremento di 10 mila euro, prestazioni
di servizi, manutenzione e riparazioni scuole elementari. Chi è favorevole? Stessa votazione.
Emendamento 4, presentato dagli stessi Consiglieri, in diminuzione 10 mila euro, in aumento
acquisizione di beni immobili, riferimento capitolo 4002, incremento 10 mila euro, prestazioni di
servizio spese manutenzione e riparazione scuole medie. Chi è favorevole? Stessa votazione.
Emendamento 5, presentato dagli stessi Consiglieri, in diminuzione 10 mila euro, acquisto di
beni immobili, capitolo di riferimento 4002, incremento 10 mila euro, trasferimenti 1426,
fornitura gratuita libri ed effetti scolastici, scuola dell’obbligo, legge 388 del 2000. Chi è
favorevole? Stessa votazione. Emendamento 6, presentato dagli stessi Consiglieri, acquisizione
di beni immobili, capitolo di riferimento 4002, diminuzione 6 mila euro, per contro in aumento 6
mila euro, prestazioni di servizi interventi a favore dell’infanzia. Chi è favorevole? Stessa
votazione.
Emendamento 7, presentato dagli stessi Consiglieri, in diminuzione 5 mila euro, acquisizione di
beni mobili, market tecnico scientifiche, capitolo di riferimento 21851, attrezzature informatiche
d’ufficio, incremento 5 mila euro, trasferimenti di riferimento …. quota ente. Chi è favorevole?
Stessa votazione. Emendamento 8, presentato dagli stessi Consiglieri, a diminuzione 10 mila
euro, acquisizione di beni immobili capitolo di riferimento 4002, incremento di 10 mila euro
sulla voce prestazioni di servizi, istituzione di nuovi capitoli intitolato servizio gratuito WiFi. Chi
è favorevole? stessa votazione.
Abbiamo completato le votazioni dei singoli emendamenti. Passiamo alla votazione dell’intero
bilancio. Leggo la proposta di delibera formulata dall’Assessore al bilancio, dottoressa Nappo.
LEGGE LA PROPOSTA DI DELIBERA ALLEGATA ALL’ATTO.
Sottopongo a votazione il bilancio di previsione esercizio finanziario 2014 e pluriennale
2014/2016, relazione previsionale e programmatica 2014/2016. Chi è favorevole? 10. Chi è
contrario? 4: Nocerino, Annunziata, Ragosta e Autorino. Stessa votazione immediata esecutività.
42
Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
13 727 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content