close

Enter

Log in using OpenID

Clicca qui per il testo completo

embedDownload
Consorzio di Bonifica
Cellina Meduna
Bacino idrografico del
Livenza
Consorzio di Bonifica
Ledra Tagliamento
Consorzio di Bonifica
Pianura Isontina
Bacino idrografico
dell’ Isonzo
Consorzio di Bonifica
Bassa Friulana
Bacino idrografico della
Laguna di Marano e Grado
La laguna è tributaria di tutti i corsi d’acqua
dei due comprensori consortili
Legge n.31/2008
"Criteri per il riordino dei consorzi di bonifica",
definito anche "Accordo Quadro Stato-Regioni"
La nuova delimitazione:
• consentirà azioni organiche sul nuovo comprensorio, sia per la difesa del
suolo sia per quanto riguarda la gestione delle acque e dell'irrigazione;
• sarà idonea a consentire una valida dimensione gestionale;
• sarà idonea ad assicurare la funzionalità operativa;
• sarà idonea ad assicurare l'economicità di gestione;
• confermerà l'adeguata partecipazione da parte dei consorziati al nuovo
Consorzio.
Ente pubblico economico
“non commerciale”
Per questo motivo è conveniente
affidare i lavori ai consorzi di bonifica
Sotto il suolo: alta pianura
Zona superiore
asciutta
Zona umida
delle risorgive
Impianto di
sollevamento
Impianti idrovori
Zona a scolo
meccanico
Sotto il suolo: zona centrale delle risorgive
Zona superiore
asciutta
Zona umida
delle risorgive
Impianto di
sollevamento
Impianti idrovori
Zona a scolo
meccanico
Sotto il suolo: zona a scolo meccanico
Zona superiore
asciutta
Zona umida
delle risorgive
Impianto di
sollevamento
Impianti idrovori
Zona a scolo
meccanico
S = 121.750,00 ha
n. Comuni = 63
Derivazione Tagliamento
(Ospedaletto): 20 mc/s
Derivazione Ledra
(Buia): 5,50 mc/s
Derivazione rogge
Carpacco-Codroipo: 2,50 mc/s
Derivazione rogge
Udine, Palma e Cividina: 3,00 mc/s
ALTA
PIANURA
6 impianti idroelettrici
15 impianti fotovoltaici
(15.391 ha)
(9.453 ha)
S = 78.277,00 ha
n. comuni = 34
Miriade di rogge
Fiumi(Stella, Turgnano, Cormor,
Corno, Ausa, Natissa, Tiel ed Isonzato)
Canali artificiali di bonifica
MEDIA
PIANURA
BASSA
PIANURA
IMPIANTI IDROVORI
Bacini a sollevamento meccanico
e ubicazione delle idrovore (“Piccola Olanda”)
Impianto idrovoro
Bacino scolante
SEZIONE IMPIANTO IDROVORO
IMPIANTO IDROVORO
Sgrigliatore
Pompa
Argine
Mandracchio di
arrivo
Mandracchio di
partenza
PROGETTO DI ACCORPAMENTO
È lo strumento di orientamento dell'assetto organizzativo di CBBF e CBLT e di
attuazione delle iniziative di sviluppo dei servizi che costituiscono la finalità
prima dell'aggregazione.
Il progetto di accorpamento individua in modo organico le opportunità ed i
vantaggi creati dalle nuove dimensioni derivanti dall'aggregazione.
CBBF + CBLT 2015
CBBF+CBLT continueranno a garantire i servizi attualmente forniti ai consorziati
ed al territorio mantenendo i propri servizi in autonomia e attuando nel
contempo un processo di aggregazione delle attività oggi effettuate in forma
autonoma.
CBBF + CBLT 2016
Rappresenta il primo vero anno di funzionamento del nuovo Consorzio di Bonifica
orientato da indirizzi ed obiettivi comuni, da procedure aggiornate, condivise e
partecipate, da un'organizzazione industriale che ha già messo in comune il
patrimonio impiantistico, tecnologico e professionale.
CBBF + CBLT 2017
I due consorzi sono oramai divenuti un unico Ente che lavora a pieno regime.
IL NUOVO COMPRENSORIO
S = 200.027 ha
n. Comuni = 86
470.000 abitanti
Risolta anche la problematica dei Comuni a cavallo della Napoleonica
STAKEHOLDER
Regione Autonoma FVG
Comuni
Associazioni ambientaliste
Organizzazioni agricole
Associazioni dei consumatori
ATO Centrale Friuli
Associazioni venatorie
Autorità di Bacino
Associazioni industriali
ARPA
Associazione dei Consorzi di Bonifica FVG
ERSA
Unione dei Consorzi di Bonifica FVG
ETP
Enti Parco
Organizzazioni sindacali
CAFC Spa - Acquedotto Poiana Spa - Irisacqua Srl
...ecc...
LA NUOVA RETE IDRAULICA
4.150 km di canali adduttori e di distribuzioni
15 prese e nodi idraulici principali
IL NUOVO COMPRENSORIO IRRIGUO
850 km di condotte in pressione
95 pozzi di prelievo da falda freatica o superficiale
22 stazioni di pompaggio
IL NUOVO COMPRENSORIO DI BONIFICA
33 impianti idrovori (200 mc/s)
1 cassa di espansione
7 scolmatori di piena
80 km di argini a mare e 500 km di argini a fiume
ENERGIA PULITA
6 impianti idroelettrici
15 impianti fotovoltaici
MEZZI OPERATIVI
7 sette escavatori
3 decespugliatori semoventi
8 trattori con braccio decespugliante
2 camion
1 greder
1 trattore con fresa frantumasassi
1 rullo compattatore
2 motobarche
CENTRALI IDROELETTRICHE
ID
Nome
Località
Indirizzo
Portata in
Salto
Tipo
turbina
utile
turbina
(l/s)
netto
min
max
(m)
Potenza
nominale
(kW)
1
Basiliano
Sclaunicco
Casali Cjcs
Francis
2800
3300
51
1600
2
Pantianicco
Mereto di Tomba
Via S. Antonio
Francis
300
1600
37
560
Kaplan
2000
3300
3,5
100
Kaplan
2000
8000
24
1440
Kaplan
2000
8000
5
370
60
200
12
19
3
Mulini Sul
Ledra
4
Pannellia
5
Cormor
6
Bonzicco
Udine
Sedegliano
Torreano di
Martignacco
Dignano
Via Baldasseria Bassa
65A
Zona industriale
Pannellia
Ente Fiera di Udine
Via Banfi
Cross flow
Gli obiettivi dell’integrazione sono:
- GESTIRE in modo efficace, economico ed efficiente la bonifica e l'irrigazione
sul territorio di 89 Comuni della Pianura Friulana, dalla Pedemontana fino alla
laguna di Grado e Marano;
- CREARE VALORE per i consorziati, per i portatori di interesse, gli utenti ed il
territorio, garantendo il miglior rapporto qualità/prezzo dei servizi forniti;
- AUMENTARE la partecipazione dei consorziati alla vita ed alle scelte del
Consorzio attraverso la costituzione, nei diversi distretti o zone territoriali
omogenee di organismi di carattere consultivo sede di esame e di dibattito
delle scelte dell’Amministrazione del Consorzio sia di carattere strategico
generale, sia di quelle più direttamente riferibili al territorio stesso;
- ACCENTRARE la gestione delle attività strategiche, generali e comuni ai due
consorzi per raggiungere la dimensione che permetta di ottenere risultati ed
economie di scala e di scopo;
- RADICARSI sul territorio dei Comuni ed essere vicini ai consorziati, agli utenti
ed ai Sindaci;
- OPERARE CON TRASPARENZA e con la massima cura e rispetto dell'ambiente e
delle sue risorse;
- MANTENERE IN EFFICIENZA le reti e gli impianti di scolo e di bonifica
idraulica;
- MANTENERE IN EFFICIENZA le reti e gli impianti irrigui;
- REALIZZARE gli investimenti del "Piano Irriguo Regionale" e del "Piano per
l'assetto idrogeologico" su delega della Regione.
- GESTIRE completamente il reticolo idrografico minore su delega della Regione;
- GESTIRE la viabilità rurale su delega della Regione;
-GESTIRE i dragaggi di Laguna e fiumi su delega della Regione
10.1 - IL PERSONALE
DIREZIONE
UFFICIO TECNICO
UFFICIO AMMINISTRATIVO
UFFICIO CATASTO - SETTORE DIFESA
DELL'AMBIENTE E TUTELA DEL
TERRITORIO
UFFICIO MANUTENZIONE
CBLT
CBBF
Dirigenti
1
1
Dirigenti
1
0
Quadri
1
1
Impiegati
8
8
Dirigenti
1
1
Quadri
1
1
Impiegati
5
5
Quadri
0
1
Impiegati
5
2
Dirigenti
0
0
Quadri
1
1
Impiegati
4
3
Capi area
4
3
Operai
33
27
Operai avventizi
4
8
69
62
10.2 - LE ECONOMIE DI SCALA
Considerando, ad esempio, la voce "consumi di carburante", la situazione
è la seguente (media degli ultimi 3 anni):
CBLT
litri di carburante consumati: 120.000
CBBF
litri di carburante consumati: 135.000
Il potere contrattuale dato da 255.000 litri di
carburante anziché la metà, risulta sicuramente
tale da garantire un risparmio valutato nell'ordine
del 5%. o meno di strumenti tipo leasing.
Un altro settore che merita attenzione è il parco mezzi operativi ed
autovetture. Con particolare riferimento alle autovetture, considerato che la
"flotta aziendale" sarà dell'ordine dei 100 mezzi, sarà opportuno valutare la
convenienza o meno di strumenti tipo leasing.
10.3 - LE SINERGIE
INTEGRAZIONE delle strutture operative, con osmosi delle specificità ed esperienze
nel settore irriguo e di bonifica idraulica, per creare un team qualificato,
professionale ed efficiente;
OTTIMIZZAZIONE della dislocazione territoriale delle unità operative;
SINERGIA nella gestione dei sistemi irrigui e di bonifica idraulica
VALORIZZAZIONE delle alte specializzazioni esistenti nei consorzi che opereranno in
impianti e reti più numerosi e di diversa tecnologia
VALORIZZAZIONE delle progettualità interne;
UNIFICAZIONE e RAZIONALIZZAZIONE dei sistemi di telecomando e telecontrollo
degli impianti e dei sistemi irrigui, di bonifica idraulica e di produzione di energia
da fonti rinnovabili;
MIGLIORAMENTO del rapporto con i consorziati mediante la gestione unitaria di un
efficiente sistema di "front-hand";
MIGLIORAMENTO della gestione consorziale mediante l'utilizzo di un efficiente
sistema di controllo di gestione;
UNIFICAZIONE della gestione delle procedure espropriative;
UNIFICAZIONE delle procedure in capo all'Ufficiale Rogante;
UNIFICAZIONE del Sistema Informativo Territoriale (S.I.T.);
OTTIMIZZAZIONE nella gestione delle coperture assicurative;
OTTIMIZZAZIONE nella gestione delle gare d'appalto per l'affidamento dei lavori
pubblici;
UNIFICAZIONE degli acquisti di beni, forniture e servizi;
SINERGIE nella progettazione di grandi opere;
OTTIMIZZAZIONE in materia di qualità, ambiente e sicurezza;
OTTIMIZZAZIONE nella gestione dei rifiuti.
10.4 - Semplificazione Organi Amministrativi
CBLT
CBBF
Presidente
1
1
Vice - Presidenti
2
2
Deputati
7
7
Deputati
2
1
Consiglieri
40
40
Consiglieri
12
8
Presidente
1
1
Effettivi
2
2
Supplenti
2
2
70
66
Rappresentanti dei Comuni in Deputazione
Rappresentanti dei Comuni in Consiglio
Collegio dei Revisori dei Conti
TOTALE
“Legge dell’acqua”
12.1 - Gestione unica dei corsi d'acqua - PER UNIFORMITA' E CHIAREZZA
12.2 - Strade interpoderali e vicinali - AFFINCHE' QUALCUNO FACCIA
MANUTENZIONE
12.4 - Dragaggi di laguna e fiumi - PER GARANTIRE LA NAVIGABILITA’ E LA
DIFESA DEL TERRITORIO
12.6 - Irrigazione - PER UN'AGRICOLTURA CERTA E DI QUALITA'
12.7 Regime autorizzativo - PER SEMPLIFICARE
ITER DI REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO IN DELEGAZIONE:
• 4 mesi progettazione preliminare
• 12-18 mesi variante urbanistica + VIA
• 8 mesi progettazione definitiva – esecutiva
• 24-30 mesi autorizzazioni (conformità urbanistica, nulla osta idraulico,
paesaggistica)
• 6 mesi gara d’appalto
• 6 mesi per fare i lavori
Si chiede pertanto di attuare una SEMPLIFICAZIONE degli iter autorizzativi
che consenta uno snellimento delle procedure burocratiche, con le evidenti
immediate ricadute economiche positive per il comparto agricolo, l’ambiente
e per le imprese.
CONSORZIO DI BONIFICA:
COSTO LAVORI
APPALTATORE:
COSTO LAVORI + 10% UTILE D’IMPRESA + 22% IVA
IMPORTO MASSIMO LAVORI IN DIRETTA AMMINISTRAZIONE
Se il limite massimo
consentito per l’esecuzione di
lavori in DIRETTA
AMMINISTRAZIONE (Euro
200.000,00 per ogni singola
delegazione) venisse ampliato,
correlandolo alla tipologia di
progetto, ne risulterebbe
un’economia di lavori con
costi sicuramente più
contenuti per la Regione e con
un’ottimizzazione del servizio.
PREVISIONE
Descrizione
PREVISIONE CBLT + CBBF
AGGIORNATO
ANNO
ANNO
ANNO
ANNO 2013
2015
2016
2017
SPESE CORRENTI
CATEGORIA 1 - ONERI PATRIMONIALI
TOTALE CATEGORIA 1
2.791.136,77
2.760.000,00
2.760.000,00
2.760.000,00
318.550,00
140.000,00
140.000,00
140.000,00
3.611.700,00
3.602.234,00
3.584.085,00
3.547.846,28
1.546.719,20
1.232.000,00
1.217.000,00
1.102.000,00
388.500,00
70.000,00
40.000,00
10.000,00
3.742.400,00
3.605.960,00
3.616.109,00
3.560.347,73
6.366.450,00
6.416.301,00
6.416.301,00
6.416.301,00
2.423,56
0,00
0,00
0,00
18.767.879,53
17.826.495,00
17.773.495,00
17.536.495,00
CATEGORIA 2 - FUNZIONAMENTO ORGANI STATUTARI
TOTALE CATEGORIA 2
CATEGORIA 3 -SPESE PERSONALE D'UFFICIO
TOTALE CATEGORIA 3
CATEGORIA 4 -SPESE PER I SERVIZI GENERALI
TOTALE CATEGORIA 4
CATEGORIA 5 - PRESTAZIONI PROFESSIONALI PER LAVORI IN
DELEGAZIONE INTESOGGETTIVA
TOTALE CATEGORIA 5
CATEGORIA 6 - SPESE PERSONALE DI CAMPAGNA
TOTALE CATEGORIA 6
CATEGORIA 7 - MANUTENZIONE ED ESERCIZIO OPERE CONSORTILI
TOTALE CATEGORIA 7
CATEGORIA 8 - RISERVA
TOTALE CATEGORIA 8
TOTALI SPESE CORRENTI
PREVISIONE
Descrizione
PREVISIONE CBLT + CBBF
AGGIORNATO
ANNO
ANNO
ANNO
ANNO 2013
2015
2016
2017
ENTRATE CORRENTI
CATEGORIA 1 - ENTRATE PATRIMONIALI
INTERESSI ATTIVI DA FLUSSI FINANZIARI
993.500,00
220.000,00
100.000,00
0,00
CESSIONE ENERGIA ELETTRICA DA CENTRALI
2.375.301,00
3.020.000,00
3.070.000,00
3.170.000,00
TOTALE CATEGORIA 1
3.368.801,00
3.240.000,00
3.170.000,00
3.170.000,00
CONTRIBUENZA DA TERRENI
7.295.295,00
7.295.295,00
7.295.295,00
7.295.295,00
CONTRIBUENZA DA FABBRICATI
1.314.200,00
1.314.200,00
1.314.200,00
1.314.200,00
CONTRIBUENZA ALTRE UTENZE
1.403.800,00
1.423.800,00
1.443.800,00
1.513.800,00
10.013.295,00
10.033.295,00
10.053.295,00
10.123.295,00
2.853.200,56
2.853.200,00
2.853.200,00
2.643.200,00
2.523.800,00
1.700.000,00
1.697.000,00
1.600.000,00
18.759.096,56
17.826.495,00
17.773.495,00
17.536.495,00
CATEGORIA 2 - CONTRIBUENZA CONSORTILE AGRICOLA ED EXTRA
AGRICOLA
TOTALE CATEGORIA 2
CATEGORIA 3 - RECUPERI ED ENTRATE DIVERSE
TOTALE CATEGORIA 3
CATEGORIA 4 - RECUPERO SPESE GENERALI ED
ONERI DI FINANZIAMENTO
TOTALE CATEGORIA 4
TOTALI ENTRATE CORRENTI
Il maggior consorzio del panorama regionale e tra i più significativi a
livello nazionale.
Superamento delle lacune attualmente esistenti:
• gestione unitaria dei corsi d'acqua;
• gestione delle strade interpoderali;
• dragaggi in Laguna e nei canali navigabili;
• agli sfalci della viabilità di ogni ordine e grado.
Sistema irriguo efficiente, efficace e
con la massima economicità.
Garanzia della sicurezza idraulica nelle
zone a scolo naturale ed a scolo
meccanico.
Riduzione del minimo il rischio
idrogeologico.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
11 044 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content