close

Enter

Log in using OpenID

avviso coord inf Pediatria HSD - Azienda per i Servizi Sanitari n. 4

embedDownload
Regione Friuli Venezia Giulia
AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI n. 4
MEDIO FRIULI
Via Pozzuolo, 330 – 33100 Udine
Partita Iva 01880290307 - www.ass4.sanita.fvg.it
DATA PUBBLICAZIONE 29/07/2014 DATA SCADENZA 18/08/2014_
Udine,
29.07.2014
prot. n. 51825/M.SIND
AVVISO INTERNO
PER L’INDIVIDUAZIONE DI DISPONIBILITA’ AL CONFERIMENTO
DELL’INCARICO DI COORDINAMENTO
ex art. 10 CCNL II biennio 2000-2001 Area del Comparto
In attuazione della deliberazione nr. 370 del 28.7.2014, esecutiva ai sensi di legge,
l’Azienda intende procedere al conferimento delle seguenti funzioni di coordinamento:
Incarico
Relazione di
line
Relazioni
funzionali
si rende noto che
Coordinamento personale SOC Pediatria Ospedale di San Daniele
PO Dipartimento Materno Infantile
Personale medico del dipartimento materno infantile
Responsabili e coordinatori dei reparti di degenza e dei servizi ospedalieri e aziendali
1) Profilo infermiere-infermiere pediatrico - ostetrica - Categoria D e Ds
Requisiti
professionali
Mission
Competenze
2) Possesso del master di 1° livello in Management Infermieristico per le funzioni di
coordinamento, nonché di un’esperienza professionale complessiva nella categoria D,
compreso il livello economico Ds, di tre anni,
o, in alternativa,
possesso del certificato di abilitazione alle funzioni direttive nell'assistenza
infermieristica, di cui all’art. 6, comma 5 della L. 43/2006, incluso quello rilasciato in
base alla pregressa normativa, nonché di un’esperienza professionale complessiva nella
categoria D, compreso il livello economico Ds, di tre anni.
Coordinamento organizzativo/gestionale del reparto di Pediatria.
Direzione e gestione del personale
Programmazione delle risorse umane
• Organizza e gestisce il personale assegnato nello spirito della valorizzazione
delle attitudini, delle competenze, dell’impegno dei risultati
• Redige il piano di lavoro, la programmazione delle ferie e congedi del personale
assegnato
• Raccoglie le richieste e definisce i criteri per la gestione delle assenze ( permessi
diritto di studio, diritti legati all’assistenza a persone con handicap ecc..)
• Distribuisce gli obiettivi assistenziali in relazione alle competenze del personale
assegnato ed ai carichi di lavoro
1
Programmazione delle risorse strutturali, tecniche e materiali, farmaceutiche
• Identifica i Centri di Responsabilità ed i Centri di Costo afferenti alla struttura
• Identifica tipologie e costi delle risorse strumentali ed ambientali e ne elabora il
fabbisogno annuale
• Monitorizza il programma di manutenzione ordinaria delle tecnologie e degli
impianti, richiede interventi di manutenzione straordinaria
• Programma e pianifica l’approvvigionamento dei beni di consumo ordinario
Gestione dei processi e progetti
• Identifica i bisogni formativi propri e dei propri collaboratori
• Progetta percorsi formativi su specifiche tematiche in linea con gli obiettivi di
struttura
• Attiva soluzioni su problematiche organizzative, costruisce strumenti di
integrazione professionale ( procedure, protocolli)
• Garantisce la sicurezza dell’ambiente di lavoro promuovendo l’uso dei DPI ed
intercetta e segnala potenziali rischi
• Utilizza e promuove la compilazione delle schede di incident reporting
• Si attiva per l’applicazione di standard assistenziali
• Si attiva per il raggiungimento degli obiettivi di struttura
Gestione delle informazioni e comunicazioni
• Mantiene attivo e continuo il flusso di informazioni e comunicazioni finalizzato
all’attività di struttura da e verso il personale assegnato
• Predispone e coordina riunioni con il personale di reparto
• Mantiene relazioni collaborative con le strutture afferenti garantendo il
passaggio di informazioni finalizzato all’attività
• Custodisce la documentazione sanitaria
Gestione/conduzione
• Promuove la continuità assistenziale e l’integrazione professionale
• Promuove la corretta compilazione /applicazione degli strumenti di
integrazione professionale e della documentazione sanitaria
• Facilita l’attivazione dei programmi e delle attività del Governo Clinico ( es:
prevenzione cadute, rischio infettivo..)
• Si attiva per il tutoraggio degli studenti
• Si attiva per l’addestramento dei nuovi operatori inseriti in struttura
• Promuove l’educazione terapeutica nei confronti dell’utente e dei suoi
famigliari su obiettivi specifici
Verifica
/controllo
•
•
•
•
•
•
•
•
Verifica /controllo sulle attività e gli esiti del processo assistenziale
Verifica /controllo del grado di soddisfazione dell’utente e care giver
Verifica/controllo dell’applicazione degli standard assistenziali
Verifica/controllo del raggiungimento degli obiettivi di educazione
terapeutica
Verifica/controllo dell’igiene, sanificazione ambientale
Verifica/controllo sull’adozione di DPI
Verifica/controllo del corretto uso degli strumenti informativi
Verifica /controllo del raggiungimento degli obiettivi di struttura
La definizione della funzione di coordinamento è stata individuata con deliberazione n. 431 del 19.10.2007 ed
è riportata in allegato n. 1 al presente avviso.
Le modalità di conferimento sono stabilite dal Regolamento per il conferimento delle funzioni di
coordinamento, sottoscritto dalle Organizzazioni sindacali in data 16.10.2007 e disponibili nella rubrica
2
dedicata al personale sul sito web aziendale al seguente indirizzo: Gestione Risorse Umane – Relazioni
Sindacali » Contrattazione integrativa SSN » Comparto - Accordi e Regolamenti.
E’ fatta salva l’applicazione di eventuali modifiche e integrazioni al predetto Regolamento, definite secondo
le procedure attualmente previste, relativamente agli incarichi di coordinamento già conferiti.
La domanda deve essere:
intestata al Responsabile del Centro di Attività cui è attribuita la funzione;
redatta in carta libera;
inviata, unitamente alla documentazione ad essa allegata, alla SOC Gestione Risorse Umane – Relazioni
Sindacali, Via Pozzuolo n. 330, Udine mediante presentazione direttamente all'Ufficio Protocollo
Generale - Via Pozzuolo n. 330 - Udine, nelle ore di ufficio (da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle ore
13,00) ovvero a mezzo del servizio pubblico postale.
E’ esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione.
Il termine per la presentazione delle domande scade il ventesimo giorno successivo a quello della data
di pubblicazione sul sito web aziendale. Qualora il termine di scadenza coincida con un giorno festivo,
lo stesso è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
MODALITA’ DI CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI DI COORDINAMENTO
La SOC Gestione Risorse Umane provvede a trasmettere al Centro di Attività competente le domande
pervenute.
Il Responsabile di Centro di Attività, sentito il referente professionale aziendale, propone alla Direzione
Generale il nominativo del candidato cui conferire le funzioni di coordinamento.
La proposta è effettuata con atto scritto e motivato, previa valutazione del curriculum formativo e
professionale e colloquio individuale.
Non si dà luogo ad alcuna graduatoria.
A parità di requisiti di servizio e professionali, di norma, devono essere preferiti nel conferimento delle
funzioni i dipendenti cui sia stata attribuita l’indennità di coordinamento ai sensi dell’art. 10, commi 2 e 3 del
CCNL dd. 20.9.2001.
L’incarico è conferito con apposito provvedimento del Direttore Generale.
INDENNITA’ DI COORDINAMENTO
Ai sensi del vigente Regolamento, al soggetto incaricato è attribuita l’indennità di funzione corrispondente al
livello economico A e pari a € 3.178,37 annui lordi (per 13 mensilità). E’ compresa l’eventuale indennità di
coordinamento parte fissa già in godimento.
INFORMAZIONI
Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi alla SOC Gestione Risorse Umane - Via Pozzuolo
n. 330 – Udine dalle ore 9.00 alle ore 13.00 di tutti i giorni feriali (sabato escluso) – referenti: Dante Cinello
tel. 0432 806035; Dr.ssa Franca Bruna 0432 806087.
IL DIRETTORE GENERALE
f.to dott. Giorgio Ros
Esente da bollo e da imposta sulla pubblicità (art. 1 DPR 642/76 e art. 34 DPR 639/72)
3
ALLEGATO 1
DEFINIZIONE FUNZIONI DI COORDINAMENTO PERSONALE
SANITARIO E ASSISTENTI SOCIALI
COORDINATORE GESTIONALE
Ha funzioni di coordinamento, pianificazione, erogazione e valutazione dei processi afferenti la struttura.
La valenza di tali funzioni è connaturata alla collocazione gerarchico/organizzativa dell’incarico, così
come risultante dall’allegato 2, e all’entità delle risorse affidate.
Le singole funzioni vengono, a titolo esemplificativo, di seguito articolate:
1) programmazione, studio e indirizzo
collabora con il Responsabile del C. di A.:
alla definizione del modello organizzativo e dei criteri per la stesura dei piani di lavoro
nell’individuazione dei criteri per le sostituzioni del personale, i trasferimenti interni dello stesso
tra le varie unità operative
nella definizione di criteri, indicatori e standard di riferimento ed i livelli minimi qualitativi relativi
all’ambito di competenza
alla elaborazione del budget della struttura di riferimento
all’individuazione dei bisogni formativi ed alla programmazione delle iniziative formative
all’identificazione dei problemi organizzativi, proponendo soluzioni
2) coordinamento organizzativo
organizza e gestisce il personale assegnato nello spirito della valorizzazione delle attitudini, delle
competenze, dell’impegno e dei risultati
attua il modello organizzativo e redige il piano di lavoro
coinvolge i collaboratori nella partecipazione ai progetti aziendali
utilizza e diffonde informazioni finalizzate alla gestione organizzativa e tecnica del servizio
coordinato
attua il piano ferie del personale assegnato
gestisce le relazioni interpersonali e i conflitti, negozia e presidia il clima organizzativo
conduce/coordina gruppi di lavoro
svolge un ruolo di facilitatore nella soluzione dei problemi
mantiene corrette relazioni con il personale di supporto
promuove e attua le attività di tutoraggio verso i neo assunti e gli studenti
solo per l’area infermieristica: organizza e gestisce l’assistenza infermieristica e le attività
domestico-alberghiere, fino alla definizione dei piani assistenziali personalizzati con particolare
rilievo alla ricaduta dell’applicazione dei progetti trasversali di qualità
garantisce la continuità assistenziale attivando i servizi e le persone significative
individua, su richiesta del responsabile di SOC, il contingente di personale esonerato in caso di
sciopero, attuando criteri di rotazione
partecipa all’attività di accreditamento
collabora con il dirigente responsabile, il referente di struttura e il titolare di posizione
organizzativa nell’organizzazione del processo diagnostico-terapeutico-riabilitativo
provvede, in base alla programmazione della struttura di riferimento, ai rifornimenti di farmaci,
beni, presidi, generi di natura alberghiera, servizi (pasti, pulizia, lavanderia) e alla manutenzione
corrente delle attrezzature assegnate
attiva le procedure di competenza per la sicurezza e prevenzione degli infortuni; pianifica e
provvede ai rifornimenti dei dispositivi di protezione individuale
4
3) verifica e controllo
presidia la qualità organizzativa, professionale e quella percepita dagli utenti
assicura la raccolta, l’elaborazione e l’interpretazione dei dati di attività relativi al personale di
afferenza
collabora con il responsabile di CdA alla valutazione del personale coordinato
valuta, utilizza e diffonde informazioni finalizzate alla gestione organizzativa e tecnica del servizio
coordinato
COORDINATORE PROGETTUALE
Ha funzioni di coordinamento trasversale su linee operative o presidio di singole progettualità a valenza
aziendale strategica. La valenza di tali funzioni è connaturata alla rilevanza strategica che le stesse
soddisfano in relazione agli obiettivi aziendali, di area vasta, ecc. Le singole funzioni vengono, a titolo
esemplificativo, di seguito articolate:
collabora con la Direzione aziendale, Uffici di Staff, Direzione di Soa nella definizione dei processi
e programmi assistenziali
assicura la raccolta, l’elaborazione e l’interpretazione dei dati necessari per i sistemi di governo
assistenziali, per la pianificazione organizzativa e la direzione delle attività assistenziali
collabora con la Direzione nella definizione di criteri, indicatori e standard di riferimento e i livelli
minimi qualitativi relativi all’ambito di competenza
presidia tutte le fasi del progetto assegnato
identifica e propone soluzioni alle problematiche connesse all’attività coordinata
5
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
143 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content