close

Enter

Log in using OpenID

Al Sig - Liceo Ginnasio Statale Daniele MANIN

embedDownload
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 N. 2
Il giorno 7 del mese di ottobre, presso l’Aula Magna del Liceo Ginnasio Statale “Daniele Manin”,
alle ore 15,00, si è riunito il Collegio dei Docenti per discutere il seguente ordine del giorno:
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
Approvazione del verbale della seduta precedente;
Comunicazioni del Dirigente Scolastico;
Predisposizione del Piano dell’Offerta Formativa A.S. 2014/15;
Individuazione docenti per conferimento incarichi a funzioni strumentali al Piano
dell’Offerta Formativa;
Visite didattiche, viaggi di istruzione A.S. 2014/15;
Indicazioni per il piano di formazione dei docenti A.S. 2014/15;
Indicazioni per il Piano dell’Inclusività A.S. 2014/15;
Varie ed eventuali.
Sono presenti n. 61 docenti ed assenti n. 7 docenti, e precisamente:
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
19.
20.
21.
22.
23.
24.
25.
26.
27.
28.
29.
30.
31.
32.
33.
34.
35.
36.
37.
38.
39.
COGNOME NOME
ALTIERI ELENA
BERGAMASCHI DANIELA
BERTOLETTI ACHILLE
BERTONI RITA INES (Suppl. Gelleni)
BIAGGI FILIPPO
BILONI MARINA
BIZZARRO ADDOLORATA
BODINI MARIA LUISA
BONA RODOLFO
BONALI MARILENA
BORELLI GIULIA
BRAMBILLA CRISTINA
CAPELLI DANIELA
CAROTTI MARIA CHIARA (Suppl. Bianchi Laura)
CASIRANI MARILENA
CASSI ROSALINA
CHIARI MASSIMILIANO
COPERCINI PAOLA
CROLLA BRUNA
D’AMORE MARIA
DI FELICE UGO
DI GESARO ELISA
DI VITA FRANCESCA
DONDI BARBARA
DORIGO MANELA
FERRAMI GIUSEPPE
FIORANI NICOLETTA
FRASSI SIMONA
GARAVELLI PALMA
GENZINI SUSANNA
GEROLDI ANTONELLA
GHEZZI CHIARA ALESSANDRA
GHIRINGHELLI MARCO
GHISOLFI GIUSEPPE
GIACOBBI ISABELLE
GIAZZI EMILIO
GILBERTI MARIA GRAZIA
IVE MARINELLA
LAZZARI LUCIA
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Presente
x
X
X
X
X
Assente
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
x
x
x
X
X
X
X
X
x
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
x
X
Pag.1
N
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
40. LEVACHER MURIEL
41. LOBINA RAIMONDA
42. LIU JING
43. LUPATELLI LUCA
44. MACCABELLI ANNA
45. MAGLIA NICOLETTA
46. MAGNI ANTONELLA
47. MANCASTROPPA ILARIA (Suppl. Bergamaschi Paola)
48. MANFREDINI SIMONE
49. MARELLI CESARE
50. MARICONDI MARA
51. MARZANI DANIELA
52. MARZI DEBORA
53. MORETTI NADIA (Suppl. Bianchi Laura)
54. MORI ANNA
55. MORONI GERMANA
56. NOLLI FABRIZIA
57. PASSAMONTI LORENZA
58. PASSOLUNGHI PAOLA
59. PAULINICH IGOR
60. PEDRABISSI FIORENZA
61. PELUFFO ROSANGELA
62. PERSICO CHIARA
63. POLI FRANCESCA (Suppl. Piazzi Daniele)
64. RACCHELLI SARTORI ALBERTO
65. RINALDI MARIA RITA
66. RIZZI MONICA
67. RUSSO ROSSELLA
68. SCARATTI MANUELA
69. SCHELLING KATARINA
70. SCIARAFFA STEFANIA
71. SCOLARI RITA MARIA
72. SPATARO STEFANIA SERENELLA
73. STELLA CRISTINA
74. TABUSSO LUISA
75. TERZUOLO LUIGI
76. TILL IAN CHARLES
77. TOMASONI PAOLA
78. TURA MASSIMO
79. ZANIBELLI PAOLA
80. ZUCCHI ANNA
V. anche foglio firme di presenza allegato n. 1
X
X
x
X
X
X
X
x
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
x
X
X
X
X
x
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
Presiede la riunione il Dirigente Scolastico Mirelva Mondini. Verbalizza il Collaboratore
Francesca Di Vita.
Verificata la validità della riunione, il Presidente, mette in discussione l’o.d.g.
Con riferimento al verbale della seduta precedente, pubblicato in data 12 settembre u.s., con
circolare interna n. 29, il Dirigente Scolastico fa presente che la prof.ssa Paola Tomasoni ha
presentato una richiesta di modifica del Punto n° 6 “Piano delle attività collegiali dell'anno
scolastico ed indicazioni per il loro svolgimento”. La richiesta viene letta ed allegata al presente
verbale (allegato n. 2). Poiché la modifica consiste nell’interpretazione autentica del pensiero
della stessa prof.ssa Paola Tomasoni, il Dirigente propone al Collegio di approvare il verbale n.
1 del 5 settembre 2014 con le modifiche esposte nell’allegato n. 2 al presente verbale.
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.2
Punto n° 1 all’o.d.g. - Approvazione del verbale della seduta precedente
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
DELIBERA N°0 7 – Preso atto del testo del verbale n. 1 del 5 settembre 2014 pubblicato il 12
settembre 2014, preso atto della richiesta di modifica della prof.ssa Tomasoni, allegato 2 al
presente verbale, sentita la relazione del Dirigente Scolastico, dopo approfondita discussione, il
Collegio, all’unanimità delibera di approvare il verbale CDD n. 1 del 5 settembre 2014 con la
modifica allegato 2 al presente verbale.
Punto n° 2 all’o.d.g. – Comunicazioni del Dirigente Scolastico
Visti i numerosi punti all’odg il Dirigente Scolastico si riserva di intervenire durante la
trattazione dei punti all’odg.
Propone invece al Collegio di trattare congiuntamente i punti 3. “Predisposizione del Piano
dell’Offerta Formativa A.S. 2014/15” e 4 “Individuazione docenti per conferimento incarichi a
funzioni strumentali al Piano dell’Offerta Formativa” in quanto il POF prevede al suo interno la
definizione dell’organigramma.
Per una migliore comprensione delle proposte di modifica al piano delle attività il DS propone
di posticipare il punto 3 dopo il punto 6.
Il Collegio all’unanimità delibera di approvare e l’odg è così riformulato:
1. Approvazione del verbale della seduta precedente;
2. Comunicazioni del Dirigente Scolastico;
3. Predisposizione del Piano dell’Offerta Formativa A.S. 2014/15 e Individuazione docenti per
conferimento incarichi a funzioni strumentali al Piano dell’Offerta Formativa;
4. Visite didattiche, viaggi di istruzione A.S. 2014/15;
5. Indicazioni per il piano di formazione dei docenti A.S. 2014/15;
6. Indicazioni per il Piano dell’Inclusività A.S. 2014/15;
7. Varie ed eventuali.
Punto n° 3 all’o.d.g. – Predisposizione del Piano dell’Offerta Formativa A.S. 2014/15
Al termine dell’illustrazione si apre un’ approfondita discussione. Intervengono i professori sui
seguenti punti:
EDUCAZIONE ALLA SALUTE.: il D.S. ricorda come nella seduta del 30 Settembre fosse emerso
il problema di come affrontare l’educazione all’affettività per il secondo anno. Fa presente che
gli insegnanti di scienze possono anticipare un modulo informativo di educazione sessuale e
prevenzione da integrare poi con interventi di esperti esterni. Su questo l’ASL vuole formare gli
insegnanti che poi facciano personalmente questo lavoro in classe. L’opinione prevalente della
seduta del 30 Settembre era quindi di rivolgersi ad altri interlocutori esterni (es. UCIPEM) per
completare le informazioni. Il D.S. ribadisce che l’accesso a questo tipo di servizio non sarà un
obbligo, ma dipenderà dall’approvazione della famiglia, previa informazione in merito a quali
sono gli esperti che intervengono. La prof. Tomasoni dice che lo scorso anno il progetto aveva
dei costi e l’ex D.S. aveva scelto le classi a cui rivolgere questo progetto dietro indicazione di
determinate problematiche nella classe. Ora questo progetto vale per tutte le classi o ci sono
ancora vincoli di tipo economico, visto che l’ASL non lo fa più nelle modalità viste finora?
Il D.S. dice che la prof. Bonali ha fatto sapere che sono possibili alcune gratuità e le cede la
parola. La prof. Bonali dice che l’ASL ha le sue modalità, ovvero la formazione di insegnanti che
facciano poi il lavoro in classe. La parte informativa non comporta problemi, ma la prof. Bonali
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.3
Il Dirigente scolastico invita la prof.ssa Chiara Ghezzi, funzione strumentale per la gestione del
POF che ha curato la predisposizione della bozza di Piano dell’Offerta Formativa da sottoporre
al Collegio dei Docenti.
Il lavoro della prof.ssa Ghezzi è frutto anche di un ampio confronto avvenuto in data 30
settembre u.s con i collaboratori del Dirigente, la stessa prof.ssa Ghezzi e tutti i colleghi che
hanno deciso di presenziare all’incontro aperto a tutti docenti interessati ad intervenire.
La prof.ssa Ghezzi illustra al Collegio la proposta di POF 2014/2015, allegato 3 al presente
verbale, e la relativa tabella di sintesi dei progetti aggiornata e rivista, allegato 4 al presente
verbale.
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
non si sente di affrontare l’aspetto relazionale e della crescita in un corso così breve: questo
dovrebbe essere compito dello psicologo.
INNOVAZIONE TECNOLOGICA A SUPPORTO DELLA DIDATTICA: Il D.S. ricorda al Collegio che ci
saranno 10 classi GENERAZIONE WEB, 7 con tablet e 3 con note-book insieme a tutta la
strumentazione informatica destinata a tutte le classi deliberata dal C.I. dello scorso anno, che
ha privilegiato le classi terze come destinatari del progetto. Tutto questo previo rinnovamento
dell’impianto elettrico. La prof. Persico chiede precisazioni sulle classi coinvolte, dato che la IBL
si aspettava di avere il tablet, ma non è fra le classi coinvolte. In C.I. non è stato deciso quali
classi fossero quelle cui destinare questi strumenti né che i note-book fossero per certe classi
piuttosto che per altre. La prof. Marzani dice di non sapere nulla sulla IBL. I criteri usati
derivano dall’esperienza delle prime quattro classi GENERAZIONE WEB (2 prime e 2 terze): si è
visto che lavorare sulle prime è più complesso, mentre le terze sono le classi ideali per esaurire
il progetto nell’arco dei tre anni di comodato d’uso, quindi quest’anno non sono state inserite
classi prime. L’unica eccezione è la 2E, per arrivare alle 10 classi. I criterio d’ individuazione
delle classi è stato fissato dal Preside dello scorso anno. La prof. Persico ribatte che questi
criteri non sono stati condivisi, nessuno poi l’ha consultata in merito all’esito del progetto sulle
classi prime. La prof. Marzani ribadisce che le circolari erano state inviate, ma al prof. Persico
nega che le classi fossero state informate. La prof. Marzani ricorda che il Preside aveva
presentato il progetto elencando le classi, ma il C.D. non aveva detto assolutamente nulla.
Dopo che la prof. Copercini chiede un chiarimento in merito alla 3DL, la prof. Marzani ricorda
ancora che il prof. Bellisario aveva chiesto di verificare gli alunni che non avevano il tablet e di
chiedere loro se lo volevano. Alcuni hanno preferito il note-book. Il D.S. fa presente che una
fonte principale di finanziamento per la scuola è proprio quella che riguarda i tablet, quindi il
progetto è in ogni modo positivo e il criterio esposto dalla prof. Marzani è interessante e
condivisibile, pur essendoci stato certamente qualche difetto di comunicazione relativo al
processo decisionale realizzato lo scorso a.s.. Quello di avere questi strumenti in tutte le classi
è un buon obiettivo. In merito alla formazione dei docenti, la prof. Marzani dice che in teoria
non sono necessari incontri fisici, ma si può utilizzare la dispensa aggiornata sul registro
elettronico, che sarà sul sito a breve, insieme alla dispensa sull’uso del tablet con ulteriori
precisazioni. Altro aspetto importante sono gli strumenti di condivisione google. Se poi si
ravvisa la necessità di un’ulteriore formazione interna, si vedrà. Intanto è uscito il bando
regionale per GENERAZIONE WEB. Lo scorso anno c’era una rete di scuole con capofila il
Pacioli, che ci farà sapere le modalità. Il problema è la disponibilità dei docenti.
DELIBERA N° 8 - Sentita l’illustrazione della prof.ssa Ghezzi e del D.S., dopo approfondita
discussione, il C.D. ad ampia maggioranza, con voti favorevoli n. 72, contrari n. 0 ed astenuti
n. 1 delibera di approvare la predisposizione del P.O.F. 2014/15 quale indicato nell’allegato 3 al
presente verbale e relativa tabella progetti allegato 4 al presente verbale.
La deliberazione del Collegio comporta le seguenti modifiche/integrazioni al POF 2013/204
 Pagg. 4 e 5 – Precisazioni relative al profilo in uscita dal Liceo Classico e dal Liceo
Linguistico
 Pag. 6 – Precisazioni relative al punto 3 “Aree di attività e progetti specifici”
 Pagg. 6 e 7 – Precisazioni in ordine alle attività di orientamento e riorientamento;
inserimento del Job Day tra le attività di orientamento.
 Pag. 7 – Esplicitazione dell’articolazione dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro
 Pag. 8 – Precisazioni in ordine alle attività di educazione alla salute ed al laboratorio
teatrale. Riguardo alle attività di educazione alla salute si evidenzia: la partecipazione delle
classi del triennio al progetto di prevenzione delle ludopatie organizzato dall’ASL di
Cremona, la collaborazione con l’ufficio Not della Prefettura per quanto attiene gli interventi
di prevenzione dal consumo delle sostanze, l’anticipazione al secondo anno da parte delle
docenti di scienze di un breve modulo di informazione sessuale e prevenzione dalle malattie
sessualmente trasmissibili accompagnato da interventi di esperti esterni (ASL/UCIPEM/altro
centro specializzato) per quanto attiene gli aspetti psicologici e relazionali. La
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.4
EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA: viene valutata l’opportunità di trasferire gli incontri per i
rappresentanti di classe alla funzione propria del prof. Lupatelli, che si dichiara disponibile ad
organizzarli.
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA







partecipazione dei singoli allievi a quest’ultima parte del progetto avverrà previa adesione
dei genitori. Saranno organizzate lezioni alternative per i non aderenti.
Pagg. 9 e 10 – Evidenza delle attività di volontariato
Pag. 10 e 11 – Riarticolazione dell’area “Promozione delle eccellenze” con aggiornamento
dei progetti: “Certificazione delle lingue straniere”, “Scienze + Manin” e “Corso di
letteratura latina”, inserimento dei progetto “Neogreco come lingua in evoluzione” e
“Cinema e teatro”
Pag. 13 – Aggiornamento del Progetto “Cultura per la città” con specifica del tema
dell’anno: Cremonesi illustri tra letteratura ed arte nei secoli XV e XVI: alle radici di una
identità culturale
Pag. 14 – Aggiornamento dell’area 6) Innovazione tecnologica a supporto della didattica
In merito si ricorda che il Consiglio d’Istituto ha già deliberato e che saranno allestite 10
nuove classi Generazione Web, di cui 7 saranno dotate di tablet individuali per gli alunni:
2E lin, 3A lin, 3C lin, 3E ling, 4E lin, 3C cl, 4A cl e 3 di Notebook di classe: 3D lin, 3B cl, 4C
cl. Tutte le classi Generazione Web disporranno anche di Lim e Pc di classe, alcune anche di
aula 3.0 (da utilizzare a rotazione). Si prevede anche l’introduzione di attrezzature
collettive quali Lim/videoproiettori interattivi, Pc, episcopi… anche nelle classi non
Generazione Web compatibilmente con l’adeguamento della rete elettrica da parte della
Provincia
Pag. 15 - Riarticolazione del progetto “Laboratorio di didattica della Storia” nell’area 7
“Qualità d’Istituto”
Pag. 15 – Revisione dell’art. 33 del Regolamento d’Istituto riguardante i viaggi e le visite
d’Istruzione, con nuove proposte da sottoporre al CDI in ordine alla composizione della
“Commissione Viaggi” (D.S.G.A., un docente del Liceo Classico, un docente del Liceo
Linguistico e un docente di Lingua Straniera) ed alla progressiva durata dei viaggi
d’Istruzione (max due giorni per le classi del primo biennio, max quattro giorni per le classi
del secondo biennio e max sei giorni per le classi del quinto anno; da tale quadro esulano
gli stages linguistici, gli scambi ed i progetti)
Pag. 15 – Area 9 “Intercultura” – Evidenza del progetto ESABAC ed inserimento del
progetto CLIL
L’esplicitazione nel POF delle scelte relative all’insegnamento di DNL con metodologia CLIL




Pag. 17 – Area 10 “Educazione alla cittadinanza”
– Inserimento del progetto “Formazione alla rappresentanza degli studenti eletti” che trova
le sue radici nelle linee guida per il POF deliberate dal Collegio - Funzione Strumentale Area
SERVIZIO AGLI STUDENTI, supporto all’organizzazione delle assemblee -. Si propone la
collaborazione con la cooperativa Iride secondo un progetto modulare che prevede attività
integrate svolte da docenti della classe ed interventi di esperti esterni della Cooperativa. Il
primo modulo da attuarsi dopo l’elezione prevede 8 ore per i rappresentanti del primo
biennio e 8 ore per i rappresentanti del secondo biennio e quinto anno. Al termine si potrà
valutare la continuazione del progetto per affiancare gli allievi nella pratica organizzazione
delle assemblee.
- Partecipazione del Liceo Manin ai “viaggi della memoria” che quest’anno prevedono due
proposte: “Un treno per Auschwitz” (patrocinato da CGIL, CISL e UIL) e “Dalla prima guerra
mondiale ai campi del regime fascista in Friuli” (Promosso dalla rete di scuole del territorio
che fa capo all’IIS “J. TORRANI”)
Pag. 18 – Valorizzazione delle attività di potenziamento, cioè delle attività attinenti classi
singole che completano il panorama formativo dell’Istituto e danno evidenza della sua
ricchezza.
Pag. 23 – Criteri per il riconoscimento dei crediti formativi. Sono sottoposti all’intero
Collegio affinchè seduta stante possano essere inserite eventuali necessarie variazioni.
Pag. 24 – Punto 5) Ambienti e dotazioni dell’Istituto – Adeguamento ai nuovi acquisti di
attrezzature informatiche
Pag. 25 – Punto 6 – Organigramma
Viene riportato l’organigramma d’Istituto con evidenza delle variazioni rispetto al precedente
anno scolastico.
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.5

LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
DIRIGENTE SCOLASTICO:
Prof.ssa Mirelva Mondini
COLLABORATORI DEL
DIRIGENTE SCOLASTICO:
DIRETTORE SERVIZI
GENERALI AMMINISTRATIVI:
Prof. Cesare Marelli (Sostituto D.S.)
Prof. Francesca Di Vita (Segretario CDD e Coordinatore attività di Orientamento)
Dott. Stagnati Letizia
ASSISTENTI TECNICI:
COLLABORATORI
SCOLASTICI:
PERSONALE DOCENTE
FUNZIONI STRUMENTALI:
DOCENTI RESPONSABILI
DELLA SEDE STACCATA
RESPONSABILE DEL
GESTIONE DEL SISTEMA PER
LA QUALITÀ:
COORDINATORE ATTIVITA’
DI INTERCULTURA/SCAMBIO /
STAGE
COMMISSIONE VIAGGI DI
ISTRUZIONE
COMMISSIONE
ORIENTAMENTO
GRUPPO DI LAVORO
INCLUSIONE (GLI)
COORDINATORI DI CLASSE
RESPONSABILI DI AULA
SPECIALE
ALTRI REFERENTI
Bencivenga Livia e Dossena Patrizia (Personale);
Gozzoli Paola (protocollo – comunicazioni);
Lupi Orietta (didattica - sicurezza);
Martino Antonio (didattica);
Salio Salvatore (personale – contabilità)
Bongiorno Antonio (area fisica)
Sede staccata: Crispo Maria Rosaria e Fracassi Giuseppina (sabato);
Sede centrale: Adamo Montuori Palma (RLS - sost. sede staccata); D’Ercole Anna; Di Maio Anna Maria;
Esposito Lucia; Fiorentini Carla; Gennaro Isidoro; Pastorelli Emanuela; Rossi Carmela (palestra); Signorini
Angelo; Zanotti Beatrice; Carmignano Pasquale, Cocchi Raffaella
1.
2.
Prof. Ghezzi Chiara (Gestione del Piano dell’Offerta Formativa)
Prof. Luca Lupatelli (Interventi e servizi nei confronti degli studenti e dei docenti: monte ore studentesco,
giornalino di istituto, commissione elettorale)
3. Prof. Daniela Marzani (Nuove tecnologie per la didattica)
Prof.ssa P. Bergamaschi
Prof.ssa R. Peluffo (sostituto) ; Prof.ssa G. Moroni (sostituto)
Prof. Alberto Racchelli Sartori (R.S.Q.)
Prof. Roberto Germiniasi (ex docente, collaboratore volontario esterno)
Prof.ssa Manuela Dorigo (include gli scambi / stage del Liceo Linguistico e l’organizzazione delle attività in
uscita ed entrata degli studenti che effettuano il 4° anno all’estero)
Dott. Letizia Stagnati (DSGA), Prof. Emilio Giazzi (docente Liceo Classico);
Prof.ssa Chiara Persico (Docente Liceo Linguistico); Prof.ssa M.Rita Rinaldi (Docente di Lingua straniera)
Prof.ssa F. Di Vita (Coordinatore orientamento in entrata); Proff. P. Tomasoni ed E. Giazzi (Coordinatori
orientamento in uscita); Altri membri: C. Marelli, F. Nolli, C. Persico, D. Marzi, S. Manfredini, M. Dorigo …..
REFERENTE INTEGR. DISABILITÀ/ADOZIONE
prof.ssa P. Copercini
REFERENTE DSA / BES
prof.ssa Debora Marzi
REFERENTE INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI
prof.ssa R. Russo
ALTRI DOCENTI
LICEO CLASSICO
Corso A: Proff. S. Manfredini (1); N. Maglia (2); C. Marelli (3); F. Di Vita (4); R. Bona (5)
Corso B: Proff. S. Frassi (1); E. Giazzi (2); B. Dondi (3); F. Pedrabissi (4); L. Terzuolo (5)
Corso C: Proff,
M. Bonali (2): L. Lupatelli (3); M. Ghiringhelli (4); C. Ghezzi (5)
LICEO LINGUISTICO
Corso A: Proff, M. Ive (1); C. Brambilla (2); D. Bizzarro (3); M. D’Amore (4); M.R. Rinaldi (5)
Corso B: Proff. C. Persico (1); D. Marzi (2); M. Scaratti (3); F. Nolli (4); L. Lazzari (5)
Corso C: Proff. N. Fiorani (1); D. Capelli (2); D. Marzani (3); M. Dorigo (4); R. Cassi (5)
Corso D: Proff. R. Lobina (1); P. Bergamaschi (2); G. Moroni (3); P. Tomasoni (4); M. G. Gilberti (5)
Corso E: Proff. S. Spataro (1); S. Sciaraffa (2); L. Passamonti (3); E. Altieri (4); P. Passolunghi (5)
LINGUE: Prof.ssa Paola Bergamaschi
CHIMICA: Prof.ssa Marinella Ive
INFORMATICA: Prof.ssa Daniela Bergamaschi
FISICA: Prof. Alberto Racchelli Sartori
PROIEZIONI Prof. Alberto Racchelli Sartori / Daniele Piazzi
REFERENTE CERTAMINA
Prof. M. Ghiringhelli
REFERENTE ESABAC/CLIL
Prof.ssa M. Rita Rinaldi
REFERENTE PARI OPPORTUNITÀ
prof.ssa R. Lobina
REFERENTE GIOVANI E LEGALITÀ
prof.ssa R. Russo
REFERENTE FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO
prof. ssa R. Rinaldi
REFERENTE REGOLAMENTO D’ISTITUTO
prof.ssa F. Di Vita
REFERENTE EDUCAZIONE ALLA SALUTE
prof.ssa M. Bonali
REFERENTE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
Prof.ssa R. Russo
REFERENTE PROGETTI CINEMA
Prof.ssa S. Frassi
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.6
PERSONALE ATA
ASSISTENTI AMMINISTRATIVI:
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
DIPARTIMENTI
INSEGNANTI TECNICOPRATICI:
REFERENTE VOLONTARIATO
Prof.ssa R. Lobina
REFERENTE CULTURA SCIENTIFICA
Prof. Marinella Ive
Referente DSA
prof.ssa D. Marzi
Referente BES
prof.ssa D. Marzi
Referente disabilità ’
prof.ssa P. Copercini
Referente adozioni
prof.ssa P. Copercini
Referente cittadinanza e costituzione
prof.ssa R. Russo
Referente volontariato
prof.ssa R. Lobina
Referente musica
prof. S. Manfredini
Referente alternanza scuola/lavoro
prof.ssa R. Russo
Referente centro sportivo scolastico
prof.ssa A. Zucchi
Referente educazione ambientale
prof.ssa F. Nolli
Referente educazione stradale
prof.ssa A. Zucchi
Referente educazione scientifica e tecnologica
prof.ssa P. Zanibelli
Referente tecnologie/generazione web
prof.ssa D. Marzani
Referente intercultura
prof.ssa M. Dorigo
Referente legalita’/disagio/bullismo
prof.ssa C. Persico
Referente lingua2
prof.ssa R. Russo
Referente orientamento
prof.ssa P. Tomasoni
Referente consulta studenti
prof. L. Lupatelli
Referente P.O.F.
prof.ssa C. Ghezzi
Referente progetti europei
prof.ssa M. Dorigo
Referente expo 2015
prof.ssa F. Di VIta
Referente qualità
prof. A. Racchelli Sartori
Referente salute
prof.ssa M. Bonali
Referente sicurezza
prof. C. Marelli
Referente valutazione apprendimenti
prof.ssa C. Ghezzi
Referente formaz. docenti/personale scolastico
prof.ssa M.R. Rinaldi
Scienze motorie e sportive: Prof.ssa Zucchi Anna (Coordinatore)
Lingue e culture straniere: Prof.ssa Marzani Daniela (Coordinatore)
Matematica e Fisica: Prof. Racchelli Sartori Alberto (Coordinatore)
Materie letterarie e latino nel Liceo Linguistico: Prof.ssa Persico Chiara (Coordinatore)
Materie letterarie, latino e greco nel Liceo Classico: Prof. Marelli Cesare (Coordinatore)
Scienze: Prof.ssa Nolli Fabrizia (Coordinatore)
Storia della Filosofia e Storia: Prof.ssa Russo Rossella (Coordinatore)
Storia dell'Arte: Prof.ssa Anna Maccabelli (coordinatore)
Prof.ssa Bergamaschi Daniela (referente per registro elettronico e utilizzo didattico del tablet)
RESPONSABILE (RSPP)
Ing. Massimo Allegri – MA Group (CR)
RAPPRESENTANTE
LAVORATORI/SICUREZZA
(RLS)
Sig. P. Adamo Montuori
RSU
Sig,ra P. Adamo Montuori, Prof.ssa D. Marzani, Prof.ssa C. Ghezzi
ORGANI COLLEGIALI
CONSIGLIO D'ISTITUTO
per il triennio 2013-2016
Presidente del Consiglio D’Istituto:
Dirigente Scolastico:
Docenti:
Studenti:
Sig.ra B. Politi Barbara (genitore)
Prof.ssa M. Mondini
Proff. P. Bergamaschi, F. Di Vita, M. Dorigo, E. Giazzi,
C. Marelli, L. Lupatelli, C.Persico, P. Tomasoni,
Sigg. C. Fiorentini, B. Zanotti
Sigg. B. Politi Bettoni, A. Mantovani,
C. Balordi Bertoni, G. Dieci,
Sigg. (da eleggersi l’ 11 ottobre p.v.)
Dirigente Scolastico:
DSGA
Docenti:
Prof.ssa M. Mondini
Dott. L. Stagnati
Prof. E. Giazzi,
Personale ATA:
Genitori:
GIUNTA ESECUTIVA:
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.7
FIGURE DEL SISTEMA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
DATORE DI LAVORO
Dirigente Scolastico Mirelva Mondini
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
COMITATO DI
VALUTAZIONE:
ORGANO DI GARANZIA:
RAPPRESENTANTI
DEI
GENITORI E DEGLI STUDENTI
NEI CONSIGLI DI CLASSE:
Pag.
Personale ATA:
Sigg. C. Fiorentini
Genitori:
Sigg. B. Politi Bettoni,
Studenti:
Sigg. (da eleggersi dopo l’ 11 ottobre p.v.)
Prof. E. Giazzi, Prof.ssa C. Persico, Prof.ssa P. Zanibelli
Prof.ssa M. A. Bizzarro (sostituto), Prof.ssa F. Nolli (sostituto)
Effettivi
Prof.ssa R. Russo (rappresentante dei docenti)
Prof.ssa Di Vita (rappresentante dei docenti)
Prof.ssa Lobina (rappresentante dei docenti)
Sig. (rappresentante dei genitori)
Sig. (rappresentante degli studenti)
Supplenti.
Prof. Ghiringhelli (rappresentante dei docenti)
Prof.ssa Altieri (rappresentante dei docenti)
Prof.Bona (rappresentante dei docenti)
Sig. (rappresentante dei genitori)
Sig. (rappresentante degli studenti)
Si fa riferimento ai registri dei verbali dei singoli Consigli di Classe
29 – Orario di ricevimento del Dirigente Scolastico.
a) Il criterio di priorità nella allocazione dei fondi



coerenza con i principi ed i contenuti del POF
applicazione di innovazioni previste dall’ordinamento e/o deliberate dal consiglio
d’Istituto
maggior ricaduta dei benefici sull’intero Istituto
Punto n. 4 all’o.d.g. - Visite didattiche, viaggi di istruzione A.S. 2014/15
La prof.ssa Di Vita e il Dirigente Scolastico illustrano al Collegio le variazioni al Regolamento
viaggi che si propongono per il presente anno Scolastico. La proposta di Regolamento è
allegata al presente verbale (allegato n. 5)
Al termine dell’ illustrazione si apre un’ approfondita discussione. Intervengono i professori:
dopo che il D.S. ha ringraziato la prof. Persico e il prof. Giazzi poiché le hanno fatto pervenire
un catalogo ampio e articolato sulle varie possibilità di viaggi d’istruzione e visite guidate
suddivise anno per anno, la prof. Zanibelli chiede di togliere la dicitura “di norma” riferito alle
indicazioni del numero di giorni a disposizione delle classi per effettuare i viaggi. Le viene
accordato. Il D.S. richiede di definire mete precise già da questi primi Consigli di Classe e
sottolinea che scambi e gemellaggi devono essere veri e propri progetti di scambi e
gemellaggi.
DELIBERA N° 9 - Sentita l’illustrazione della prof.ssa Di Vita e del D.S., dopo approfondita
discussione, il C.D. all'unanimità delibera di proporre al Consiglio d’Istituto di adottare per l’a.s.
2014/2015 il Regolamento Viaggi allegato n. 5 al presente verbale.
Pag.8
Punto n. 5 all’o.d.g. - Indicazioni per il piano di formazione dei docenti A.S. 2014/15
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
Il vengono indicate per il piano di formazione dei docenti le seguenti tematiche, alle quali si
aggiungeranno in corso d’anno le proposte dell’Amministrazione scolastica (MIUR, USR, UST e
altre Scuole) e di enti ed associazioni esterne:




FORMAZIONE ALLE NUOVE TECNOLOGIE
FORMAZIONE CLIL
FORMAZIONE SICUREZZA
FORMAZIONE PER FACILITATORI (per apprendere tecniche per la semplificazione dei
materiali didattici – per alunni stranieri e DSA/BES)
DELIBERA N° 10 - Sentita l’illustrazione del D.S., dopo approfondita discussione, il C.D.
all'unanimità delibera di adottare per l’a.s. 2014/2015 il seguente approccio alla metodologia
CLIL:
 Referente CLIL: prof. Luigi Terzuolo
 Discipline non linguistiche individuabili dal Consiglio di Classe: tutte
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.9
In merito all’applicazione della metodologia CLIL il D.S. legge al Collegio la circolare del 25
Luglio 2014. Non risulta del tutto chiaro se devono essere attivate due discipline o una sola. Le
disponibilità attualmente sono: prof. Russo per la VA Classico (modulo sulle Istituzioni
Europee), prof. Nolli e Scaratti per la 5BL (progetto di carattere scientifico), prof. Giazzi, Ghezzi
e Pedrabissi per la VC Classico (progetto interdisciplinare), mentre per ora sono scoperte la VB
Classico e la VDL. Il D.S., che ha avuto in precedenza un incontro con il prof. Terzuolo dal
quale ha ricevuto disponibilità a collaborare, invita il professore a confermarla. Il prof. Terzuolo
non ritira la parola data, ma fa presente l’eccessivo carico di classi e discipline (3 classi di
Linguistico Esabac più il corso di Filosofia) in un periodo delicato. Il D.S. dice che bisognerebbe
fare un’esperienza omogenea che coinvolga tutti con un modulo di una decina di ore per dare
questa opportunità agli studenti e avviarli a questa metodologia. Anziché diluire troppo le ore,
il D.S. propone giornate di immersione totale CLIL, ripartendo lo sforzo su più persone. Questa
può essere una straordinaria esperienza di lavoro interdisciplinare. Il prof. Terzuolo non ritira la
propria disponibilità, ma fa presente che il metodo CLIL richiede un livello molto alto: si tratta
non solo di essere molto competenti nella propria disciplina, ma di avere anche un’ottima
conoscenza linguistica. Si tratterebbe, dunque, di fare questo lavoro, ma con la consapevolezza
che si tratta di fare un tentativo che non corrisponde ai requisiti richiesti. Il D.S. ribatte che la
circolare richiede sì un alto livello, ma poi abbassa sempre di più i requisiti. La prof. Tabusso si
dichiara concorde con il prof. Terzuolo, dicendo che si tratterebbe di sminuire l’esperienza CLIL,
che, invece, è organica. La prof. Persico sostiene che questa esperienza deve essere fatta e di
conseguenza bisogna concentrarci sulla programmazione della stessa. La prof. Frassi dice che
il CLIL presuppone una semplificazione del contenuto con focus linguistico, ma il prof. Terzuolo
risponde dicendo che questo costituisce solo l’introduzione al vero CLIL. La prof. Ghezzi
interviene riconoscendo la complessità delle richieste ministeriali e l’impossibilità per l’intero
corpo docente di acquisire competenze metodologiche (non solo linguistiche) quali quelle
maturate dal collega Terzuolo con una formazione universitaria ad hoc di 120 crediti, ma
ritiene che, se si parte da un’idea di perfezione, non si realizza nulla, e ciò sarebbe
un’occasione mancata per la scuola, i docenti, gli studenti. Propone perciò che il prof. Terzuolo
strutturi un intervento formativo essenziale per tutti i colleghi, per presentare in sintesi la
metodologia CLIL e per graduare i passaggi che porterebbero alla sua attuazione; sulla base di
questo intervento andrebbe così progettata una giornata CLIL all’interno di ciascun Consiglio di
Classe delle classi quinte. Non sarebbe così importante raggiungere un risultato di perfezione
(che nemmeno le altre scuole raggiungono), ma cimentarsi con una sfida didattica e formativa
mettendo a frutto le migliori risorse che l’Istituto e i docenti possiedono. La prof. Di Vita si
dichiara concorde con quanto detto sopra e aggiunge che non bisognerebbe perdere
quest’opportunità, anche per allinearci con le altre scuole. Il D.S. conclude dicendo che vanno
verificate le risorse umane per fare un progetto interdisciplinare in vista di una giornata CLIL.
Resta da identificare un referente CLIL che si rechi con il D.S. alla riunione. La prof. Rinaldi
ritira la sua disponibilità, rimane per Esabac e passa la referenza CLIL al prof. Terzuolo.
L’accordo sul Linguistico rimane quello che le classi Esabac lavorino con metodologia CLIL in
una sola lingua e non due.
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA




Risorse umane: a) docenti di discipline non linguistiche con competenze linguistiche
certificate; b) docenti di discipline non linguistiche privi di certificazione; docenti di lingue;
docenti di conversazione
Caratteristiche dell’esperienza CLIL: forte interdisciplinarità e forte condivisione della
metodologia (particolarmente ove il docente di DNL non è certificato), attuazione in forma
di full immersion (giornate CLIL)
Formazione e autoformazione: in attesa di ulteriori opportunità di formazione, i docenti già
iscritti a percorsi di formazione CLIL completano i propri percorsi ed il Prof. Terzuolo
svolgerà uno o più incontri di scuola per fornire a tutti i team CLIL le stesse indicazioni
operative.
Verifica sulla necessità di avviare subito doppie esperienze CLIL nelle classi 4e e 5e del
liceo Linguistico attraverso il riscontro con altri Licei
Punto n. 5 all’o.d.g. - Indicazioni per il Piano dell’inclusività A.S. 2014/15
Attualmente risultano iscritti a scuola 0 alunni disabili, 2 alunni con DSA 1 alunno con BES.
Nell’organigramma si sono definiti i referenti per le disabilità (Prof.ssa Copercini), per DSA e
BES (Prof.ssa Marzi)e per l’intercultura (prof.ssa Dorigo).
Nel piano di formazione sono stati previste iniziative per l’apprendimento di tecniche per la
semplificazione dei materiali didattici per alunni stranieri e DSA/BES
E’ in atto la revisione dei modelli di elaborazione del Piano Didattico Personalizzato (PDP).
Punto n. 9 all’o.d.g. Varie ed eventuali
1. Comunicazioni della Prof.ssa Lobina: Marcia della Pace
Il 19 ottobre 2014 si terrà la Marcia per la pace Perugia-Assisi. Le Scuole interessate a possono
partecipare alla Marcia per la Pace aderendo all’invito del Coordinamento provinciale degli Enti
Locali per la pace c/o il Comune di Cremona che, insieme alla Tavola per la pace cremonese, in
base alle richieste pervenute, organizzerà un pullman
gratuito per favorire la presenza di delegazioni studentesche.
La marcia avverrà di domenica. Gli alunni aderiranno su base volontaria.
2.
Comunicazione della Prof.ssa Ghezzi: 5 ore – giorni liberi: la prof. Ghezzi in qualità di
RSU espone ai colleghi un problema emerso in merito alla formazione dell’orario di lavoro.
Molti docenti lamentano, nonostante l’accordo raggiunto in contrattazione di Istituto l’anno
scorso, di avere mattinate di cinque ore di lezione consecutive. La prof. Ghezzi ha presentato la
richiesta di rettifica a chi ha compilato l’orario, il quale ha risposto che è impossibile
ottemperare a tale richiesta in quanto non compatibile con la “chiusura” dell’orario. Si è notato
piuttosto che tale difficoltà deriva anche dalla distribuzione squilibrata dei “giorni liberi” in
larghissima parte concentrati sul lunedì e il sabato, giorni nei quali si verifica per lo più il caso
in discussione. La prof. Ghezzi invita perciò i colleghi a prendere atto degli elementi che
concorrono alla determinazione del problema, a stabilire le priorità (giorno libero secondo le
scelte di ciascuno o orario di lavoro meglio ripartito?) e a stabilire criteri più condivisi per la
predisposizione dell’orario per il prossimo anno scolastico, essendo ormai impossibile
intervenire sull’orario attuale se non per piccoli e marginali aggiustamenti.
3. Altre comunicazioni
3.2 – La prof.ssa Patria organizzerà la presentazione dell'annuario degli ex alunni per il 6
dicembre e chiede che vanga stabilita la data per il concorso di giornalismo "F. Soldi" o il 10 o
l'11 o il 12 novembre.
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Pag.10
3.1 - Il Collegio, in attesa di conferma da parte dei Consigli di classe autorizza le seguenti
uscite didattiche:
Fine novembre Mostra dei Cristalli Parma – Tutte le Classi 5e – Scienze
10 novembre Prof.ssa Passamonti, rappresentazione teatrale “Il mercante di Venezia” –
Cittanova (CR)
LICEO GINNASIO STATALE “D. MANIN” - CREMONA
Alle ore 18.00 , esauriti i punti all’o.d.g, il presidente dichiara chiusa la seduta.
IL SEGRETARIO VERBALIZZANTE
Francesca Di Vita
IL PRESIDENTE
Mirelva Mondini
Allegati:
Pag.11
1 – Foglio firme di presenza
2 – Richiesta di modifica del punto 6 del verbale della seduta del 5 settembre 2014 della
prof.ssa Paola Tomasoni
3 – P.O.F. 2014/15 da sottoporre al Consiglio d’Istituto
4 – Tabella progetti del POF 2014/2015
5 – Regolamento viaggi 2014/2015
VERBALE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI DEL 7 OTTOBRE 2014 – N. 2
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
379 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content