close

Enter

Log in using OpenID

Clos Naudin - Teatro Del Vino

embedDownload
Esclusiva Italia
Lo Chenin Blanc
nella sua espressione
più gastronomica
Clos Naudin
2008/09
2007
2011/12
2003/09
2007/11
2011
2010
2003/05/09
1999
2003/09
2011
55.000
B 12 ha; Chenin Blanc
** Coltura Biologica **
Philippe Foreau
Vouvray Methode Traditionelle
Vouvray Methode Traditionelle Réserve
Vouvray Sec
Vouvray Demi-Sec
Vouvray Demi-Sec
Vouvray Moelleux
Vouvray Moelleux
Vouvray Moelleux
Vouvray Moelleux
Vouvray Moelleux Réserve
Vouvray Moelleux « Gouttes d’Or »
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Bianco
Brut
Brut
Secco
Amabile
Amabile
Dolce
Dolce
Dolce
Dolce
Dolce
Dolce
no scheda vino
no scheda vino
in esaurimento
annata 2003 in esaurimento
in esaurimento
max 2 bottiglie a cliente
“II grandi vini
intelligenti. Così, degustando i vouvray di Philippe Foreau, tutto diventa chiaro, leggibile
vini hanno in comune con i grandi spiriti di rendervi intelligenti
nello chenin; quello che è complesso è qui anche gourmand, quello che è ben maturo è anche ben teso, quello che è precocemente buono si conferma e si
amplifica nei decenni.” - Les meilleurs vins de France 2014
“vini
vini che riflettono l’annata mantenendo definizione, carattere ma soprattutto sapore.”
sapore - Bibenda 44, marzo 2013
“La fama del domaine è fondata sull’apparente facilità con cui tutti gli anni vengono prodotti vini minerali, dall’elevata consistenza, vigorosi e di
stupefacente equilibrio.”
equilibrio - Hugh Johnson e Neil Beckett, 1001 vini da provare nella vita
“I suoi vini di una purezza straordinaria fanno vedere dei finali vibranti sulle scorze di agrumi.” - Bettane & Desseauve 2013
“Immenso specialista degli abbinamento tra cibo e vino, Philippe Foreau produce, a Vouvray, al domaine Clos Naudin, dei cru secchi e dolci dotati di un
magnifico potenziale d’invecchiamento.”
d’invecchiamento - La Revue du vin de France - Apr 2013
“Gustando vini come i suoi demi-sec, moelleux o le selezioni, ci si può convincere che si tratti del più grande vitigno bianco del mondo. Tutti i suoi vini,
siano secchi, dolci o effervescenti, invecchiano superbamente
superbamente.
ente Lasciano impressioni di maturità e di eleganza che vanno oltre i profumi da frutteto. I suoli
sono soprattutto di argilla a silicio chiamati ‘perruches’. I rendimenti sono di circa 30 hl/ha. Foreau non pratica la capitalizzazione e non aggiunge lieviti
lieviti.
ti
La fermentazione avviene in grandi vecchie barrique per i vini dolci e in acciaio per i vini secchi ed effervescenti.” - The New France, Andrew Jefford
“il
il più complesso e gourmand di tutti gli effervescenti di Loira (e sicuramente di Francia, escluso la Champagne) è il magnifico vouvray brut 2002,
2002 che
evolve tra la potenza di sentori da evoluzione e la freschezza preservata.” - Les meilleurs vins de France 2011
Vouvray Sec
La tensione minerale.
Chenin Blanc 100%
Intenditori.
37 anni
“brilla di mille luci, dotato di un'acidità tonificante e di una
Fermentazione lenta; lieviti autoctoni; affinamento parte in botti purezza di sapori poco comune.”
comune - Les meilleurs vins de France 2014
2014
da 300 litri di cui il 5% nuove, parte in acciaio.
“Grande
Grande vouvray scolpito come l’azienda sa fare, la mineralità è
13%
rinforzata da una corretta tensione.” - Bettane
Bettane & Desseauve 2013
20.000
20 anni
Antipasti, pesci e crostacei. Asparagi con tartufo. Perfetto
con carpaccio di scampi al coriandolo o triglia in padella all’olio di
oliva.
Vouvray Demi-Sec
Chenin Blanc 100%
37 anni
Fermentazione lenta; lieviti autoctoni; botti da 300 litri di cui il
5% nuove.
13%
15.000
20 anni
Piatti dolci: pesci in salsa, pollastro in crema, carni bianche.
Si sposerà perfettamente con scampi al burro e scorze di arancia.
La salivazione che induce a berne a secchi.
Intenditori.
Fatto solo nelle annate soleggiate. Gli zuccheri residui
mitigano la sensazione pungente dell'acidità. Struttura importante.
Equilibrato e complesso. Può crescere per oltre 15 anni.
“è vestito di zuccheri affilati: ce lo regaleremo senza riserva,
riserva adesso o
tra dieci anni.” - Les meilleurs vins de France 2014
2014
“La materia è magnifica, fresco, teso, saporito, pieno. La sua energia
traverserà i decenni.
decenni Lo charme tattile è marchio di delicatezza.
Bravo.” - Bettane & Desseauve 2014
Vouvray Moelleux
Chenin Blanc 100%
37 anni
Fermentazione lenta; lieviti autoctoni; botti da 300 litri di cui il
5% nuove.
13%
7.000
30 anni (60 la riserva)
Si suggerisce di berlo come aperitivo o con crostacei alle spezie
(astice allo zafferano). La cucina Thai lo esalta al massimo. Se
invecchiato, da meditazione.
La facilità di beva di un vino complesso.
Intenditori.
Fatto solo nelle grandi annate da uve attentamente
selezionate. Parte delle uve possono essere attaccate da muffa
nobile. Vino di grande complessità, esprime il territorio di Vouvray
in maniera completa. Si dispiega anche per oltre 30 anni.
“minerale, con una lunghezza sottile e dei bellissimi aromi di frutta
candita e amarognoli con un finale di mandorla fresca.” - Bettane &
Desseauve 2013
“II moelleux sono sempre dei modelli del genere”
genere - Les meilleurs vins
de France 2014
2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
130 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content