close

Enter

Log in using OpenID

Accordo Neuromed-Montagnier rassegna stampa 2

embedDownload
Sommario Rassegna Stampa
Pagina Testata
Data
Titolo
Pag.
Molisenews.net
22/10/2014
POZZILLI. MONTAGNIER, UN PREMIO NOBEL NELLO STAFF
NEUROMED
2
Panoramasanita.it
22/10/2014
FIRMATO L'ACCORDO TRA L'IRCCS NEUROMED DI POZZILLI E IL
PREMIO NOBEL MONTAGNIER
3
Primo Piano Molise
22/10/2014
MONTAGNIER-NEUROMED, SIGLATO L'ACCORDO
4
Ansa.it
21/10/2014
ACCORDO NOBEL MONTAGNIER-NEUROMED
5
6
Gazzetta di Caserta
21/10/2014
CIBERNETICA, NUOVA FRONTIERA PER LA CURA DELL'ALZHEIMER
6
6
Gazzetta di Caserta
21/10/2014
PIETRACUPA ANNUNCIA LA NASCITA DEL POLO DI INNOVAZIONE
7
Informamolise.com
21/10/2014
MONTAGNIER-NEUROMED: DEFINITO LACCORDO
8
Informazione.it
21/10/2014
IL NOBEL MONTAGNIER E NEUROMED FIRMANO ACCORDO ALLA
REGGIA
10
Rubrica
13
Neuromed
Data
MOLISENEWS.NET (WEB2)
22-10-2014
Pagina
Foglio
1
Online la nuova versione beta del primo Aggregatore Web2.0 di Notizie Locali del Molise!
home
Naviga tra le 227572 news presenti nel database!
Ultimo aggiornamento 22 Ottobre 2014 ore 10:30:38
- Assenteismo, �pugno duro� del Gip. Il giudice del tribunale di Larino sospende anche la dottoressa
finita nella rete del Nas
Benvenuti sul primo aggregatore italiano di
notizie locali regionali! Tutto il Molise in un
click... oltre 200 news al giorno raccolte in
tempo reale...
- Dirigenti, individuata la rosa dei papabili. Si procede coi colloqui
- Cessione del Termoli, si fa avanti gruppo estero: "Abbiamo un accordo, e' quasi fatta"
- NEVE NERA
- Rassegna stampa di oggi 22 ottobre 2014
- Venafro. Un bimbo di seimila anni riscrive la Storia del Molise
Per ricevere le ultime news direttamente nella tua e‐mail iscriviti alla newsletter:
Iscrizione Newsletter
Pozzilli. Montagnier, un premio Nobel nello staff Neuromed
News del 22 Oct 2014 @ 09:20 in
molise
Ad affiancare i ricercatori ci sarà Montagner scopritore del virus dell’Aids
POZZILLI. Luc Montagnier, Premio Nobel per avere scoperto il virus dell’AIDS, è da oggi
consulente speciale dell’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed, l’I.R.C.C.S. che fa
della ricerca di frontiera la sua grande sfida...
(…continua su Il Quotidiano del Molise online – aggregato da molisenews.net)
ilfattoquotidiano.it
Pd, Bersani sul 'partito
della nazione': "Bene
allargarsi, ma non fino a
Berlusconi e Verdini"
Riciclavano rame rubato,
quattro arresti per
ricettazione nel Pavese
Roma travolta dal Bayern
1‐7
Figc, la pubblicità
‘federale’ va a Infront: le
mani del colosso svizzero
sul calcio italiano
Like
0
Articoli Correlati
Arriva in Molise il premio Nobel Luc Montagnier: scopri’ virus Hiv
In Molise il Nobel che ha isolato il virus dell’Hiv: "La ricerca e’ alla base della
prevenzione"
Visita in Regione del Premio Nobel per la Medicina, Professor Luc Montagnier
Visita in Regione del Premio Nobel per la Medicina, Luc Montagnier
Al Neuromed di Pozzilli si combatte la depressione con i farmaci di nuova
generazione
Leave a Comment
Leave a Reply
Name (required)
Mail (will not be published) (required)
repubblica.it
Roma‐Bayern Monaco 1‐7:
Pep Guardiola umilia Rudi
Garcia e i 65mila
dell’Olimpico
Yara Gambirasio, Bossetti
resta in carcere. Riesame:
“Prova Dna valida”
Legge Stabilità, Tesoro
ammette: “Testo
approvato in Cdm non era
definitivo”
Tema agli alunni “sui
genitori da uccidere”,
sospese due maestre nel
Torinese
Bologna, “molestata” al
corteo contro il Jobs Act.
Cgil: “Sono rigurgiti
sessisti”
Juventus, Allegri: ''Con
l'Olympiacos è vietato
sbagliare''
Scuola, la rivoluzione con
la riforma o il caos
Molestie a corteo Jobs
Act, Cgil boccia 'rigurgiti
sessisti'
La luce accesa sulle
coppie invisibili
Infront fa bingo sul calcio
italiano e vince l'asta per
la Figc
Data
PANORAMASANITA.IT (WEB2)
Foglio
Il mio account
Home
22-10-2014
Pagina
1
Termini e condizioni
Chi siamo
Shop
Contatti
Cerca nel sito

Questa settimana su…
Firmato l’accordo tra l’Irccs Neuromed di
Pozzilli e il premio Nobel Montagnier
0
22/10/2014 in News
Tweet
Luc Montagnier, Premio Nobel per avere scoperto il virus dell’Aids, è da
ieri consulente speciale dell’Istituto Neurologico Mediterraneo
Neuromed, l’Irccs che fa della ricerca di frontiera la sua grande sfida per i
prossimi anni. L’Istituto è centro di riferimento a livello italiano e
internazionale per la ricerca e la terapia nel campo delle malattie che
colpiscono il sistema nervoso. Lo scienziato francese lo a ancherà
nell’individuare e portare avanti progetti innovativi e coraggiosi nel campo delle neuroscienze e
delle malattie neurodegenerative. L’accordo è stato siglato nella Sala Conferenze EPT del
Palazzo Reale di Caserta dal premio Nobel e da Erberto Melaragno, Presidente dell’Irccs
Neuromed. «Dopo la sua prima visita al Neuromed – ha detto Melaragno – siamo riusciti a
trasformare un’idea nata da quell’incontro in un progetto di collaborazione. Il nostro consulente
speciale sulla ricerca a ancherà l’Istituto nelle linee di ricerca che si andranno ad
intraprendere. Sono certo che questa collaborazione porterà ad importanti risultati scienti ci».
«Non riteniamo di avere soluzioni pronte ai problemi» ha detto Mario Pietracupa, Presidente
della Fondazione Neuromed. Lavoriamo invece a tutti gli sviluppi potenziali della ricerca
scienti ca, muovendoci con la massima attenzione per tutte le prospettive più innovative. Il
fatto che Neuromed si metta sempre in discussione può solo signi care che noi vogliamo
raggiungere obiettivi importanti che abbiano ricadute concrete sulla salute delle persone. La
nostra ricerca vuole evolversi seguendo un principio di multidisciplinarietà, ecco il perché del
coinvolgimento del professor Montagnier con cui ci confronteremo con la volontà di recepire
nuovi elementi». «Questo accordo – ha detto il Luc Montagnier – unisce soggetti fortemente
impegnati nella lotta alle malattie neurologiche, un problema che colpisce un numero sempre
maggiore di persone. Puntiamo ad a rontare i diversi fattori in gioco, anche latenti, in queste
patologie, che comprendono condizioni gravi come Alzheimer e Autismo. Spero che la nostra
interazione possa diventare fruttuosa e possa condurre a nuove soluzioni per la salute dei
cittadini». Per la rma del documento è stata scelta Caserta perché proprio in questa città
campana il mondo Neuromed ha in corso di realizzazione il Polo di Innovazione Cyber brain:
una collaborazione internazionale che mira ad esplorare le possibilità o erte dal collegamento
tra cervello umano e computer. “Il Polo Cyber brain – spiega l’ingegner Fabio Sebastiano,
responsabile scienti co del progetto – sarà un centro interamente dedicato alla
neurocibernetica che perseguirà quattro importanti obiettivi. Il primo riguarda lo sviluppo della
neuroprotesica, cioè dispositivi impiantabili a livello cerebrale, altamente miniaturizzati, che
consentiranno di acquisire informazioni tramite il segnale elettrico cerebrale trasferendole
verso l’esterno in modalità wireless. Informazioni che saranno messe a disposizione per il
successivo obiettivo che è quello dello sviluppo delle tecniche di ‘brain computer interface’ e di
interazione uomo-macchina. Una volta decodificate diventeranno le basi per la neuro protesica,
mediante la quale potranno essere pilotati protesi e arti bionici soprattutto in pazienti
fortemente invalidati. Il terzo obiettivo sarà quello di sviluppare una piattaforma diagnostica
altamente innovativa per localizzare con estrema accuratezza i dispositivi impiantabili mentre il
traguardo successivo, più ambizioso, prevede la possibilità di telegestire e telecontrollare
questi dispositivi ed ovviamente capire a distanza cosa sta succedendo a livello cerebrale nel
paziente».
Numero 39 – 20 Ottobre
 Abbonati al Settimanale
Iscriviti alla Newsletter
Email *
ISCRIVITI
Login
Nome utente
Password
Ricordami
LOGIN
Lost password?
Appuntamenti
 Antonelli (Siaarti): Per risparmiare scegliere con saggezza indagini diagnostiche e

Data
Pagina
Foglio
22-10-2014
13
1
.
Data
21-10-2014
Pagina
Foglio
EDIZIONI ANSA
Mediterraneo
Europa
NuovaEuropa
Latina
Brasil
English
Realestate
Galleria Fotografica
Seguici su:
Mobile
Molise
1
Fai la
ricerca
Video
Vai alla
Borsa
Vai al
Meteo
Scegli la Regione
CRONACA • POLITICA • ECONOMIA • SPORT • SPETTACOLO • IN VIAGGIO • TERRA E GUSTO • DIMENSIONE EXPO 2015 • SPECIALI
ANSA.it
Molise
Accordo Nobel Montagnier-Neuromed
Accordo Nobel Montagnier-Neuromed
Firmato a Caserta dove Centro molisano lavora a polo Cyber brain
Redazione ANSA
CAMPOBASSO
21 ottobre 2014
15:16
NEWS
Suggerisci
Facebook
ULTIMA ORA MOLISE
Twitter
15:11
Accordo Nobel Montagnier-Neuromed
14:48
Scheletro neonato Neolitico in Molise
14:33
Botte e pugni alla moglie, via da casa
10:36
Gelati 'fantasma' in locale Campobasso
20:30
In Molise 77% favorevole a macroregione
14:57
Biomasse,sospese autorizzazioni centrale
14:12
Doppio cognome, richieste a Campobasso
12:12
Commerciante auto evade fisco per 9 mln
18:46
Coppa Italia Ju-Jitsu,in 400 a Montenero
20:37
Mare Nostrum, firme contro immigrati
Google+
Altri
Stampa
Scrivi alla redazione
Archiviato in
Ricerca medica
Specializzazioni
mediche
Premi
Virale
Luc Montagnier
CLICCA PER
INGRANDIRE
+
(ANSA) - CAMPOBASSO, 21 OTT - Luc Montagnier, premio Nobel per
avere scoperto il virus dell'Aids, ha avviato una consulenza con l'Istituto
neurologico mediterraneo Neuromed di Pozzilli (Isernia). L'Irccs è centro
di riferimento a livello italiano e internazionale per la ricerca e la terapia
nel campo delle malattie che colpiscono il sistema nervoso. Lo scienziato
francese lo affiancherà nell'individuare e portare avanti progetti
innovativi e coraggiosi nel campo delle neuroscienze e delle malattie
neurodegenerative. L'accordo è stato siglato ieri, al Palazzo Reale di
Caserta, dallo scienziato francese e dal professor Erberto Melaragno,
presidente del Neuromed. "Dopo la sua prima visita al nostro Istituto - ha
detto Melaragno - siamo riusciti a trasformare un'idea, nata da
quell'incontro, in un progetto di collaborazione che, sono certo, porterà
ad importanti risultati scientifici". "Non riteniamo di avere soluzioni pronte
ai problemi - ha commentato Mario Pietracupa, presidente della
Fondazione Neuromed - lavoriamo invece a tutti gli sviluppi potenziali
della ricerca scientifica, muovendoci con la massima attenzione per tutte
le prospettive più innovative. La nostra ricerca - ha aggiunto - vuole
evolversi seguendo un principio di multidisciplinarietà, ecco il perché del
coinvolgimento del professor Montagnier con cui ci confronteremo con la
volontà di recepire nuovi elementi". "Questo accordo - ha spiegato Luc
Montagnier - unisce soggetti fortemente impegnati nella lotta alle
malattie neurologiche, un problema che colpisce un numero sempre
maggiore di persone. Puntiamo ad affrontare i diversi fattori in gioco,
anche latenti, in queste patologie, che comprendono condizioni gravi
come Alzheimer e Autismo. Spero che la nostra interazione possa
diventare fruttuosa e possa condurre a nuove soluzioni per la salute dei
cittadini". Per la firma del documento è stata scelta Caserta perché nella
città campana Neuromed ha in corso di realizzazione il Polo di
innovazione 'Cyber brain': una collaborazione internazionale che mira ad
esplorare le possibilità offerte dal collegamento tra cervello umano e
computer. › Tutte le news
+ LETTI
Ultima Settimana
2260 volte
Scontro auto-mezzo pesante, tre
morti
568 volte
Geometra evade fisco per 300
mila euro
523 volte
Scontro auto-tir, non gravi madre
e figlia
435 volte
Commerciante auto evade fisco
per 9 mln
410 volte
Guida sotto effetto droga, rischia
mano
386 volte
Titolare Villa Flora in ambulanza
da Gip
385 volte
Donna sotto chemio, ma esame a
febbraio
Data
Pagina
Foglio
21-10-2014
6
1
Data
Pagina
Foglio
21-10-2014
6
1
21-10-2014
Data
INFORMAMOLISE.COM (WEB)
Pagina
Foglio
martedì, ottobre 21, 2014
Home
Attualità
Contatti
Campobasso
Redazione
Isernia
1/2
Chi Siamo
Termoli
Politica
Economia
Spettacoli&Cultura
Satira
Tutte le sezioni
Home
Isernia
Montagnier-Neuromed: definito l’accordo
Montagnier-Neuromed: definito l’accordo
Isernia
prima pagina
ott 21, 2014
SOCIAL
0
12
765 Fans
Mi piace
811 Followers
Segui
5 Sottoscrittori
Sottoscrivi
Luc Montagnier, Premio Nobel per avere scoperto il virus dell’AIDS, è da oggi consulente speciale
dell’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed, l’I.R.C.C.S. che fa della ricerca di frontiera la sua
grande sfida per i prossimi anni. L’Istituto è centro di riferimento a livello italiano e internazionale per
la ricerca e la terapia nel campo delle malattie che colpiscono il sistema nervoso. Lo scienziato
francese lo affiancherà nell’individuare e portare avanti progetti innovativi e coraggiosi nel campo
delle neuroscienze e delle malattie neurodegenerative.
L’accordo è stato siglato questa mattina nella Sala Conferenze EPT del Palazzo Reale di Caserta
dal premio Nobel e dal professor Erberto Melaragno, Presidente dell’I.R.C.C.S. Neuromed. “Dopo la
sua prima visita al Neuromed – ha detto Melaragno – siamo riusciti a trasformare un’idea nata da
quell’incontro in un progetto di collaborazione. Il nostro consulente speciale sulla ricerca affiancherà
l’Istituto nelle linee di ricerca che si andranno ad intraprendere. Sono certo che questa
collaborazione porterà ad importanti risultati scientifici”.
È una vera e propria onda lunga, infatti, quella che si è creata nel nostro Paese da quando, nel
marzo scorso, l’illustre ospite venne a visitare la struttura ospedaliera e il centro di ricerche di
Neuromed. Recentemente il nostro Ministero della Salute ha invitato il Professor Montagnier a dare
il suo sostegno alla lotta contro le malattie croniche, come la Malattia di Alzheimer e l’autismo e
contro le epidemie virali inquietanti, come AIDS ed Ebola. Per il trattamento della malattia di
Alzheimer Neuromed è un’eccellenza riconosciuta, ormai, a livello nazionale. Tra i punti di interesse
comune Neuromed-Montagnier va sottolineato l’autismo, sindrome devastante che spesso getta
EDITORIALI
Camere di Commercio nel
mirino di Renzi: arriva la
tesoreria unica
ott 20, 2014
Manovra Renzi e sprechi
delle Regioni: nel Molise
100 milioni di stipendi inutili
ott 16, 2014
“Non riteniamo di avere soluzioni pronte ai problemi – ha detto Mario Pietracupa, Presidente della
Regione Molise: 70 milioni
di euro per far pascolare le
pecore
Fondazione Neuromed. Lavoriamo invece a tutti gli sviluppi potenziali della ricerca scientifica,
set 22, 2014
nella disperazione numerose famiglie.
muovendoci con la massima attenzione per tutte le prospettive più innovative. Il fatto che Neuromed
si metta sempre in discussione può solo significare che noi vogliamo raggiungere obiettivi importanti
che abbiano ricadute concrete sulla salute delle persone. La nostra ricerca vuole evolversi
seguendo un principio di multidisciplinarietà, ecco il perché del coinvolgimento del professor
Montagnier con cui ci confronteremo con la volontà di recepire nuovi elementi. Questa è per noi
una giornata importante – ha continuato Pietracupa – resa possibile dalla disponibilità della
I siti del gruppo Terminus
Data
INFORMAMOLISE.COM (WEB)
21-10-2014
Pagina
Foglio
2/2
dottoressa Lucia Ranucci, commissario EPT, e arricchita dalla presenza di Christian Thimonier,
Console francese a Napoli e di molti rappresentanti delle Istituzioni del territorio”.
“Questo accordo – ha detto il professor Luc Montagnier – unisce soggetti fortemente impegnati
nella lotta alle malattie neurologiche, un problema che colpisce un numero sempre maggiore di
persone. Puntiamo ad affrontare i diversi fattori in gioco, anche latenti, in queste patologie, che
comprendono condizioni gravi come Alzheimer e Autismo. Spero che la nostra interazione possa
diventare fruttuosa e possa condurre a nuove soluzioni per la salute dei cittadini”.
Per la firma del documento è stata scelta Caserta perché proprio in questa città campana il mondo
Neuromed ha in corso di realizzazione il Polo di Innovazione Cyber brain: una collaborazione
internazionale che mira ad esplorare le possibilità offerte dal collegamento tra cervello umano e
computer. “Il Polo Cyber brain – spiega l’ingegner Fabio Sebastiano, responsabile scientifico del
progetto – sarà un centro interamente dedicato alla neurocibernetica che perseguirà quattro
LE INCHIESTE
importanti obiettivi. Il primo riguarda lo sviluppo della neuroprotesica, cioè dispositivi impiantabili a
Inquinamento, biomasse,
nanopatologie.Intervista al
dottor Stefano Montanari
livello cerebrale, altamente miniaturizzati, che consentiranno di acquisire informazioni tramite il
segnale elettrico cerebrale trasferendole verso l’esterno in modalità wireless. Informazioni che
saranno messe a disposizione per il successivo obiettivo che è quello dello sviluppo delle tecniche
ott 16, 2014
di ‘brain computer interface’ e di interazione uomo-macchina. Una volta decodificate diventeranno
le basi per la neuro protesica, mediante la quale potranno essere pilotati protesi e arti bionici
soprattutto in pazienti fortemente invalidati. Il terzo obiettivo sarà quello di sviluppare una
piattaforma diagnostica altamente innovativa per localizzare con estrema accuratezza i dispositivi
Gara per la vigilanza in
consiglio regionale:
qualcosa non quadra
impiantabili mentre il traguardo successivo, più ambizioso, prevede la possibilità di telegestire e
ott 13, 2014
telecontrollare questi dispositivi ed ovviamente capire a distanza cosa sta succedendo a livello
cerebrale nel paziente”.
Consiglio regionale:è
polemica sulla gara per la
vigilanza
Caserta rappresenterà indubbiamente una pietra miliare per il progresso della ricerca, senza
contare che darà occupazione a un gran numero di ricercatori, scongiurando il pericolo della loro
ott 6, 2014
fuga verso altre regioni o addirittura verso l’estero.
“Sarà occasione – ha detto infine Mario Pietracupa – di sviluppo industriale e scientifico per tutta la
zona. Naturalmente starà alle Istituzioni venire incontro a queste nuove esigenze. La ricerca deve
essere condotta in modo concreto, premiando chi dimostra di percorrere la strada dell’innovazione”.
Commenti
0 commenti
Aggiungi un commento...
Commenta
Plug-in sociale di Facebook
CAMPOBASSO
All’Unimol il seminario sull’
Agricoltura sociale
ott 21, 2014
Sorpresi con eroina e
cocaina, denunciati due
pusher
ott 21, 2014
TAGS
ACCORDO
TWITTER
FIRMA
ISERNIA
MONTAGNIER
FACEBOOK
NEUROMD
GOOGLE +
NOBEL
POZZILLI
Maltrattamenti e lesioni
personali aggravate :marito
allontanato da casa
PINTEREST
ott 21, 2014
Tweet
0
Mi piace
0
0
ARTICOLO PRECEDENTE
Istituzione della Banca della Terra. Manzo:
tassello utile nel settore dell’agricoltura
ISERNIA
ARTICOLO SUCCESSIVO
Unioni civili, interviene il consigliere Di
Francia
Montagnier-Neuromed:
definito l’accordo
ott 21, 2014
21-10-2014
Data
Pagina
1
Foglio
Le Notizie dal Web
Tuesday, October 21, 2014 - 17:42
Sant'Orsola
Oggi è l'anniversario della nascita di Edmondo De Amicis
Notizie dal Web
Comunicati Stampa
Il tempo a Roma
Social News
23°C 78%
Cerca fra le notizie
Streamit TV
Prima pagina Ultime notizie Dall'interno Dall'estero Economia Scienza... Spettacolo... Salute Sport
Notizie locali
Il Nobel Montagnier e Neuromed firmano accordo alla Reggia
21/10/2014 - 17.29 - Luc Montagnier, Premio Nobel per avere scoperto il virus dell'AIDS, è da oggi
consulente speciale dell'Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed, l'I.R.C.C.S. che fa della
ricerca di frontiera la sua grande sfida per i prossimi anni. L'Istituto è centro di ... (Caserta News) Sezione: SALUTE Condividi | Avvisami | Commenta | Leggi l'Articolo
Montagnier-Neuromed: definito l'accordo Lunedì 20 ottobre l'I.R.C.C.S. Neuromed firmerà un
accordo di consulenza speciale con il professor Luc Montagnier, Premio Nobel per la Medicina. L'evento si
svolgerà alle ore 9:15 presso la Sala Conferenze dell'EPT, Palazzo Reale di Caserta. (ilmediano.it - 45 ore fa)
Ricerca e Scienza, accordo tra Neuromed e Premio Nobel Montagnier L'appuntamento è per
lunedì 20 ottobre, alle 9.14, nella sala conferenze dell'Ente provinciale per il Turismo della Reggia di Caserta.
Ad introdurre Mario Pietracupa, presidente della Fondazione Neuromed. Luc Montagnier inizia un rapporto di
consulente ... (PUPIA - 45 ore fa)
Segui informazione.it su
Consiglia questo articolo
0
Tweet
Consiglia
0
Cerca altri articoli con
nobel montagnier neuromed firmano
Compleanni
Anniversari
Consulta le schede di ...
Ursula K. Le Guin, 85
1929, Berkeley (Usa)
Louis Koo, 44
Luc Montagnier
AIDS
Caserta
Reggia di Caserta
1970, Hong Kong (Eurasia)
Roman Rusinov, 33
1981, Mosca (Unione Sovietica)
Luciano Marangon, 58
1956, Quinto di Treviso (Italia)
Eleonora Giorgi, 61
1953, Roma (Italia)
Tutti i compleanni e gli anniversari ...
Note sul sito
Le tue domande
Informazione.it
Pubblicato da
NOTE SU INFORMAZIONE.IT
PROMUOVI INFORMAZIONE.IT
PROPONI/RIMUOVI UNA FONTE
RICERCA NELLE ULTIME 24h
TUTELA DELLA PRIVACY
COME CONTATTARCI
PER LA PUBBLICITÀ SU QUESTO SITO
LE NOTIZIE SUL TUO SITO
COMUNICATI STAMPA
FAI INFORMAZIONE
MIA INFORMAZIONE
VERSIONE ALTERNATIVA
INFORMAZIONE.IT srl
P.I./C.F. 01982050500
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 474 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content