close

Enter

Log in using OpenID

Company profile PDF File

embedDownload
Ottobre 2014
Il gruppo CIR
CIR, acronimo di Compagnie Industriali Riunite, è la società a capo di uno dei
principali gruppi industriali italiani con circa 14mila dipendenti. Fondata nel 1976
dall’imprenditore Carlo De Benedetti, che rilevò un’antica conceria torinese per
trasformarla in una holding di partecipazioni, CIR è quotata alla Borsa di Milano
e opera attualmente in quattro settori di attività:
• Componenti auto (sistemi motore e componenti per sospensioni)
con Sogefi;
I numeri
4.7 mld/€
R ICAVI
1.13 mld €
2.8 mln
P ATRIMONIO NETTO
LETTORI DEL
347.4 mln/€
QUOTIDIANO
LA REPUBBLICA
E BITDA*
• Media (stampa nazionale e locale, internet, radio, tv, pubblicità)
con il Gruppo Editoriale L’Espresso;
• Sanità (residenze sanitarie assistenziali, centri di riabilitazione, gestioni ospedaliere) con KOS;
13.500
A ZIONISTI
DATI AG GIORNATI AL
31 DICE MBR E 2013
• Investimenti “non core” (private equity e nuove iniziative imprenditoriali come
l’educazione).
CIR si distingue per l’equilibrio del proprio portafoglio di attività, per l’orizzonte
di investimento di lungo periodo e per il buon posizionamento competitivo delle
aziende del gruppo nei rispettivi settori di appartenenza. La società è controllata
da Cofide-Gruppo De Benedetti, holding finanziaria quotata in Borsa che fa
capo ai fratelli Rodolfo, Marco ed Edoardo De Benedetti. Rodolfo De Benedetti è
presidente di CIR. La gestione della società è affidata all’amministratore delegato
Monica Mondardini. Il fondatore Carlo De Benedetti, che nel marzo del 2013 ha
trasferito gratuitamente ai tre figli il controllo del gruppo, è presidente onorario.
Gruppo
Espresso
Sogefi
Investimenti
non-core
KOS
* EBITDA ante componenti non ricorrenti (EBITDA post componenti non ricorrenti pari a - € 38,3 milioni)
Il gruppo Cir
.2
Il gruppo CIR
56%
58%
51.3%
Investimenti
non-core
RICAVI
2013
€ 711,6 milioni
€ 1.3 miliardi
€ 372,5 milioni
EBITDA
2013
ATTIVITÀ
Tutti i settori della
comunicazione:
stampa quotidiana e
periodica, radio,
internet, televisione e
raccolta pubblicitaria
Fornitore globale di
componenti auto
(sistemi di filtrazione,
impianti di gestione
aria e raffreddamento
motori e componenti
per sospensioni)
Residenze per
anziani, riabilitazione
e gestioni ospedaliere
POSIZIONE
COMPETITIVA
· La Repubblica: 1° in
edicola e in numero
di lettori fra i
quotidiani italiani
· Repubblica.it: 1° sito
italiano di news
· Leader fra le
emittenti
radiofoniche private
Fra i leader mondiali
nella componentistica
originale per l’industria
automobilistica
1° operatore in Italia
nella lungo degenza
(residenze sanitarie
assistenziali e centri
di riabilitazione)
* EBITDA ante svalutazioni (EBITDA post svalutazioni pari a - € 226 Mln)
·
·
·
·
--
€ 2.326 Mln
--
€ 123.4 Mln*
Educazione
Venture Capital
Private equity
Crediti non
performing (NPL)
Generazione,
commercializzazione
e fornitura a clienti
business sia per il gas
naturale che per
l’energia elettrica
--
--
OPERAZIONI DISCONTINUE
Il gruppo Cir
.3
Missione e governance
“Le società del gruppo creano le condizioni affinché
la partecipazione degli azionisti alle decisioni di loro
competenza sia diffusa e consapevole, promuove la
completezza di informazione e tutela il loro interesse”
CIR SpA: azionisti
(dal Codice Etico di CIR)
L’obiettivo principale dell’attività di CIR è la creazione di valore nel lungo termine
per tutti gli azionisti attraverso un modello imprenditoriale attento al ritorno degli
investimenti, all’innovazione di processo e di prodotto, all’efficienza gestionale
e alla valorizzazione delle persone e del talento. CIR svolge la propria funzione
di azionista supportando costantemente le società del gruppo nelle decisioni più
importanti e nelle fasi congiunturali più delicate.
Pur essendo una holding con un azionista di controllo, CIR è da tempo
attenta all’evoluzione delle best practices nazionali e internazionali in tema di
governo societario. Nel corso degli anni, infatti, CIR e i propri azionisti hanno
progressivamente migliorato la corporate governance della società attraverso
varie azioni: dalla conversione delle azioni di risparmio alla rinuncia ai patti di
sindacato, dalla eliminazione di holding intermedie e alla nomina di consigli di
amministrazione più snelli, attivi e composti a maggioranza da amministratori
indipendenti, con una partecipazione qualificata di donne e di consiglieri non
italiani.
www.cirgroup.com
CIR SpA: CdA
Indipendenza
Nome
Posizione
Esecutivo/non esecutivo
Rodolfo De Benedetti
Presidente
Esecutivo
Monica Mondardini
Amministratore Delegato
Esecutivo
Maristella Botticini
Consigliere
Non Esecutivo
x
Giampio Bracchi
Consigliere
Non Esecutivo
x
Franco Debenedetti
Consigliere
Non Esecutivo
Edoardo De Benedetti
Consigliere
Non Esecutivo
Marco De Benedetti
Consigliere
Non Esecutivo
Silvia Giannini
Consigliere
Non Esecutivo
x
Franco Girard
Consigliere
Non Esecutivo
x
Stefano Micossi
Consigliere
Non Esecutivo
x
Michael Pistauer
Consigliere
Non Esecutivo
x
Claudio Recchi
Consigliere
Non Esecutivo
x
Guido Tabellini
Consigliere
Non Esecutivo
x
(Codice di Autodisciplina e TUF)
Il gruppo Cir
.4
Componenti Auto: Sogefi
Sogefi, fondata da CIR nel 1980 e quotata alla Borsa di Milano (mercato Star),
è una società che opera nel settore della componentistica per autoveicoli
in due segmenti di attività nei quali è tra i leader mondiali:
Aree di attività
Ricavi 2013 per area geografica
SISTEMI MOTORE
• Sistemi-motore (sistemi per la gestione, filtrazione e raffreddamento dei fluidi
del motore);
• Componenti elastici per sospensioni.
Presente in quattro continenti e 21 paesi, con 43 stabilimenti e 17 sedi
commerciali, Sogefi è partner dei più importanti costruttori mondiali di veicoli
(vettura e truck) e opera sui mercati del primo equipaggiamento, del ricambio
originale e del ricambio indipendente. Il gruppo Sogefi è articolato in tre divisioni:
sistemi motore, componenti per sospensioni e aftermarket.
COMPONENTI
PER SOSPENSIONI
*Milioni di Euro
Nata in Italia e progressivamente sviluppatasi in Europa, anche attraverso
acquisizioni, Sogefi è attualmente in forte espansione nei mercati extra-europei,
in particolare Cina, India, Nord e Sud America. In tale ottica, nel corso del 2013,
Sogefi ha avviato due nuovi stabilimenti per componenti per sospensioni e sistemi
motore a Wujiang (Cina), uno stabilimento di sistemi motore a Pune (India) e
ampliato la capacità produttiva nell’impianto di Monterrey (Messico).
Nei propri core business la società è leader di mercato in Europa, Sud America e
Stati Uniti. Sogefi genera ricavi annui superiori a 1,3 miliardi di euro e impiega
oltre 6.900 dipendenti in tutto il mondo. Presidente della società è Rodolfo De
Benedetti, vice presidente esecutivo Monica Mondardini.
Il gruppo Cir
.5
Componenti Auto: Sogefi
La società dedica attenzione e investimenti all’attività di ricerca e sviluppo con
l’obiettivo di migliorare continuamente i propri prodotti in termini di ciclo di vita,
efficacia, dimensioni, peso e compatibilità ambientale. Gli investimenti in ricerca
e sviluppo ammontano a circa il 3% del fatturato annuo di Sogefi.
Sogefi nel mondo
21
43
17
PAESI
SITI DI PRODUZIONE
SEDI COMMERCIALI
COMPONENTI
PER SOSPENSIONI
AIR & COOLING
FILTRAZIONE
1° produttore in Mercosur
1° produttore in Europa e NAFTA
1° produttore in Sud America
I cinque centri di ricerca del gruppo, situati in Brasile, Francia, Germania,
India e Stati Uniti, sono da sempre impegnati a studiare e brevettare soluzioni
che riducano la quantità di materie prime impiegate nella produzione, che
minimizzino gli sprechi e il consumo di materiali e, con riferimento ai veicoli,
attutiscano il rumore, riducano i consumi energetici e le emissioni di CO2 per
migliorare comfort e sicurezza di guida, nonché la tutela dell’ambiente. Per
esempio nella divisione sistemi motore la società è concentrata sull’ottimizzazione
della fluidodinamica e delle temperature.
Nella divisione componenti per sospensioni i ricercatori di Sogefi lavorano
soprattutto sulla riduzione del peso attraverso l’adozione di materiali alternativi
all’acciaio. Nel 2014, in particolare, la società ha raggiunto un accordo con Audi
per l’introduzione sul mercato delle prime molle ammortizzatore in materiali
compositi, brevettate da Sogefi, con un peso tra il 40 e il 70% inferiore rispetto alle
tradizionali molle in acciaio.
Nel campo della ricerca e sviluppo Sogefi ha in corso partnership con il
Politecnico di Milano, l’Università McGill di Montréal (Facoltà di Ingegneria) e
l’Università di Dresda.
www.sogefigroup.com
2° produttore in Europa
3° produttore in Europa
Il gruppo Cir
.6
Media: Gruppo Espresso
Il Gruppo Editoriale L’Espresso è uno dei principali operatori italiani nel settore
dei media, attivo nell’editoria (quotidiani e periodici), nel digitale, nella radio,
nella televisione e nella raccolta pubblicitaria. Attraverso i propri mezzi, il gruppo
è impegnato a offrire informazione di qualità, cultura, opinioni e intrattenimento
secondo principi di indipendenza, libertà e rispetto delle persone. La sua missione è
quella di creare valore per tutti gli azionisti ponendo forte attenzione ai risultati. Con
ricavi annui superiori a 700 milioni di euro, il gruppo impiega circa 2.400 persone.
La società capogruppo Gruppo Editoriale L’Espresso, quotata alla Borsa di
Milano, pubblica il quotidiano nazionale la Repubblica e il settimanale L’Espresso.
Attraverso le sue controllate, il gruppo è anche editore di 18 testate locali, 3 emittenti
radiofoniche nazionali e alcune reti televisive nazionali. Opera, inoltre, nel settore
internet e raccoglie la pubblicità per i mezzi del gruppo e per editori terzi. Presidente
è Carlo De Benedetti e amministratore delegato Monica Mondardini. In dettaglio, il
gruppo Espresso ha organizzato le proprie attività in cinque divisioni:
Aree di attività
STAMPA
NAZIONALE
QUOTIDIANI
LOCALI
Quotidiano
Repubblica
18
quotidiani locali
Settimanale
L’Espresso
Altri periodici
DIGITALE
RADIO E TV
PUBBLICITA’
Internet
Tre
radio nazionali
Concessionaria di
pubblicità (Manzoni)
Applicazioni
su mobile
e dispositivi di
nuova generazione
Deejay TV
• Stampa Nazionale: la Repubblica con i suoi supplementi, il settimanale L’Espresso,
quattro mensili, un bimestrale e alcune guide;
• Quotidiani locali: 17 quotidiani locali e un trisettimanale;
• Digitale: internet e applicazioni su mobile e dispositivi di nuova generazione;
• Radio e TV: 3 emittenti radiofoniche nazionali (Radio Deejay, Radio Capital
e Radio m2o), l’emittente televisiva nazionale Deejay TV, la televisione digitale
Il gruppo Cir
.7
Media: Gruppo Espresso
terrestre RTV-La Effe; il gruppo Espresso è socio al 30% dell’operatore di rete
Persidera, che detiene cinque multiplex digitali;
• Pubblicità (Manzoni).
Il gruppo opera esclusivamente sul mercato italiano. La Repubblica è il primo
quotidiano generalista italiano per numero di lettori (2,8 mln – fonte Audipress
2013) e vendite in edicola. Dal 2012 il quotidiano organizza nelle città italiane la
Rep ubblica delle Idee, una rassegna di convegni e approfondimenti e un’occasione
di incontro tra il giornale e i suoi lettori. La divisione Digitale della società ha la
missione di garantire ai grandi brand del gruppo una presenza digitale di assoluta
eccellenza, capace di dispiegarsi su tutte le piattaforme a più alto potenziale,
affiancando quindi all’attuale presenza sui pc ulteriori e specifiche declinazioni di
prodotto per le piattaforme mobile, tablet e netTV. In questo settore, nel corso del
2012, il gruppo Espresso ha dato vita a una joint venture con AOL per realizzare
l’edizione italiana di The Huffington Post. Il quotidiano la Repubblica ha circa 3
milioni di fans sui principali social network (Facebook, Twitter, Google+).
www.gruppoespresso.it
Il gruppo Cir
.8
Sanità: KOS
KOS è uno dei principali operatori italiani nel settore socio-sanitario. Fondata
da CIR nel 2002 e partecipata dal fondo di private equity Ardian, KOS impiega
oggi oltre 4.000 dipendenti in 70 strutture situate in nove regioni del centro-nord
Italia (Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Trentino AltoAdige, Veneto, Toscana, Umbria). La missione di KOS è offrire servizi sanitari e
assistenziali di qualità con professionalità, spirito di accoglienza e umanità. La
società opera in particolare in tre aree di attività:
• Residenze sanitarie assistenziali (RSA): assistenza residenziale e sanitaria agli
anziani non autosufficienti. Il gruppo è attivo in tale area con il marchio Anni Azzurri;
• Centri di riabilitazione: gestione di centri di riabilitazione funzionale e psichiatrica
con il marchio Santo Stefano.
• Gestioni ospedaliere: fornitura di servizi avanzati di gestione in outsourcing di
tecnologie complesse (diagnostica per immagini, medicina nucleare e radioterapia).
Il gruppo gestisce anche l’ospedale “Fratelli Montecchi” di Suzzara (Mantova).
Nel corso del 2011 KOS ha avviato l’attività internazionale in India nel settore
della gestione delle tecnologie medicali avanzate. Nel 2012 ha acquisito il parco
tecnologico di due ospedali oncologici in Gran Bretagna, a Belfast e Leeds.
Nel 2014 il gruppo si è ulteriormente rafforzato nella riabilitazione psichiatrica
con l’acquisizione della società Villa Azzurra in Emilia Romagna.
Il gruppo gestisce complessivamente circa 6.200 posti letto e genera ricavi
annui superiori ai 370 milioni di euro. Presidente di KOS è Claudio Stabon,
amministratore delegato Giuseppe Vailati Venturi.
Il gruppo Cir
.9
Sanità: KOS
Aree di attività
RSA
Gestioni
ospedaliere
Riabilitazione
KOS nel mondo
KOS
IN I TALIA
RSA
Riabilitazione
Gestioni ospedaliere
www.kosgroup.com
KOS
IN
UK
E I NDIA
Gestioni ospedaliere
Il gruppo Cir
.10
Investimenti non core
Il gruppo CIR ha effettuato nel corso degli anni investimenti internazionali in
settori diversi dalle quattro attività “core”, in particolare nel settore del private
equity (attraverso partecipazioni minoritarie dirette e investimenti in fondi).
Più recentemente il gruppo ha investito nel settore della formazione: nel corso
del 2011, infatti, è stata acquisita una quota di circa il 20% della società SEG
(Swiss Education Group), uno dei leader mondiali della formazione nel settore
alberghiero e della ristorazione.
Il gruppo SEG, fondato nel 1982, dispone di cinque scuole di hospitality
management e una scuola di lingue in Svizzera per un totale di circa 5.000
studenti provenienti da più di 80 paesi diversi. Il giro d’affari annuo del gruppo
SEG ammonta a circa 100 milioni di euro.
www.swisseducation.com
Il gruppo Cir
.11
Responsabilità sociale
“I rapporti con gli stakeholder delle società del
gruppo sono improntati a criteri e comportamenti di
correttezza, collaborazione, lealtà e reciproco rispetto.
L’onestà rappresenta il principio fondamentale per
tutte le attività del gruppo e costituisce elemento
imprescindibile della gestione aziendale”
(dal Codice Etico di CIR)
Il Gruppo Editoriale L’Espresso è dal 2000 media partner dell’Accademia di Santa Cecilia, una
delle accademie musicali più antiche del mondo. Il gruppo, inoltre, si occupa di divulgazione
della lettura nelle scuole attraverso l’iniziativa [email protected] e organizza la Borsa di
Studio Giuseppe D’Avanzo, dedicata agli studenti delle scuole di giornalismo con l’obiettivo
di promuovere la tecnica e la metodologia del giornalismo di inchiesta. Il gruppo allo stesso
tempo collabora con la Fondazione Mario Formenton che da più di vent’anni assegna Borse
di Studio a indirizzo giornalistico e gestionale a studenti e professionisti sotto i 30 anni.
In ambito ambientale, attraverso i propri centri di ricerca e sviluppo, Sogefi è
particolarmente attiva nello sviluppo di componenti in grado di garantire una riduzione
del peso e dunque dei consumi e delle emissioni degli autoveicoli. Per quanto riguarda le
iniziative sociali, in Brasile Sogefi è partner di ICA (www.projetoica.org.br), un progetto
avviato nel 1997, che consente a bambini e ragazzi di età compresa tra i 2 e i 24 anni
di usufruire gratuitamente di iniziative educative e formative complementari a quelle
scolastiche per avere maggiori opportunità di formazione e inserimento professionale.
“Il gruppo riconosce la centralità delle risorse umane
e l’importanza di stabilire e mantenere con esse
relazioni basate sulla lealtà e sulla fiducia reciproca”
(dal Codice Etico di CIR)
Il gruppo KOS organizza ogni anno nei territori nei quali è presente oltre 100 tra eventi culturali,
convegni e corsi di formazione su tematiche socio-sanitarie. Inoltre sostiene, attraverso
l’associazione Epsilon Onlus (www.epsilon-onlus.org), un centro scolastico in Togo dedicato alla
memoria dell’ex amministratore delegato Piero Micossi. Il gruppo supporta l’associazione Santo
Stefano Sport, che promuove e favorisce attività sportive destinate a chi è diversamente abile
(www.sstefanosport.it). KOS, infine, collabora con diverse associazioni e fondazioni a sostegno
dei malati di Alzheimer (AIMA - Associazione Italiana Malati di Alzheimer, Fondazione Manuli).
Together to Go-TOG è la fondazione costituita dalla famiglia De Benedetti con
l’obiettivo di dare vita a un centro di eccellenza per la riabilitazione di bambini affetti da
Il gruppo CIR promuove un modello di impresa capace di coniugare gli
obiettivi di creazione di valore nel lungo periodo con l’attenzione agli impatti
delle decisioni di business sulle comunità nelle quali opera e su tutti i propri
stakeholder, dagli azionisti ai dipendenti, dai clienti ai fornitori. CIR e le società
del gruppo, inoltre, hanno promosso e sostenuto negli anni numerose iniziative in
campo culturale, sociale e ambientale. Alcuni esempi dell’attività di responsabilità
sociale del gruppo:
patologie neurologiche complesse. Il centro di viale Famagosta a Milano oggi offre cure
gratuite a oltre 100 bambini. La fondazione TOG, presieduta da Carlo De Benedetti, è
sostenuta attivamente da CIR. Per informazioni: www.togethertogo.org.
La Fondazione Rodolfo Debenedetti nasce con l’obiettivo di promuovere ricerca
applicata e finalizzata alle scelte di politica economica nel campo del mercato del
lavoro e dei sistemi di welfare in Europa.
È stata fondata nel 1998 come centro di ricerca indipendente e no-profit, dedicato alla
memoria di Rodolfo Debenedetti (1892-1991), padre di Franco Debenedetti e Carlo De
Benedetti. CIR sostiene la fondazione Debenedetti www.frdb.org.
Il gruppo Cir
.12
La storia
CIR è stata fondata nel 1976 da Carlo De Benedetti che rilevò dai Conti Bocca un’antica
conceria torinese quotata in Borsa, l’allora Concerie Italiane Riunite, trasformandola
progressivamente in una holding di partecipazioni.
Nel corso della sua storia il gruppo si è distinto per la capacità di dare vita a nuove
iniziative imprenditoriali in vari settori, dal lancio di Finanza e Futuro (oggi parte del
gruppo Deutsche Bank) nei servizi finanziari a quello di Omnitel (oggi Vodafone Italia)
e Infostrada (oggi parte del gruppo Wind) nelle telecomunicazioni. Negli ultimi quindici
anni , in particolare, CIR ha creato Sorgenia nell’energia e KOS nella sanità, due aziende
divenute progressivamente operatori di rilievo in Italia nei rispettivi settori.
La prima operazione di CIR negli anni ’70 è l’acquisizione della Sasib, azienda bolognese
attiva nella produzione di macchinari per l’industria del tabacco. Nel 1978 CIR
sottoscrive un aumento di capitale di Olivetti e ne diventa il principale azionista con
Carlo De Benedetti in qualità di vice presidente e amministratore delegato. Olivetti
viene adeguatamente ricapitalizzata e sottoposta a un importante riassetto economicofinanziario e industriale. Negli anni ‘90 Olivetti, in una fase di crisi dell’industria
informatica, entra nel settore delle telecomunicazioni e in particolare nella telefonia
mobile di tecnologia GSM, dando vita a Omnitel. Successivamente la società viene
acquisita da Vodafone assumendo l’attuale denominazione di Vodafone Italia. CIR
esce definitivamente dal capitale Olivetti nel 1998, prima del lancio dell’offerta pubblica
d’acquisto da parte della società su Telecom Italia.
All’inizio degli anni ‘80 viene fondata Sogefi, nata come piccola azienda locale di
componentistica e trasformata nel corso degli anni in un gruppo multinazionale tra i
primi al mondo nei settori della filtrazione e dei componenti per sospensioni.
Il gruppo Cir
.13
La storia
In quel periodo, inoltre, CIR è per alcuni anni azionista dell’azienda alimentare
Buitoni e tenta senza successo l’acquisizione, attraverso un’offerta pubblica, della
holding belga Société Générale de Belgique. Alla fine del decennio CIR entra nel
settore editoriale acquisendo il controllo della Mondadori e, tramite quest’ultima,
del gruppo Espresso. Nel 1990 Rodolfo De Benedetti affianca il padre Carlo nella
gestione di CIR, di cui diventa amministratore delegato tre anni dopo.
Alla fine degli anni ‘80 CIR e Fininvest si contendono il controllo del gruppo
Mondadori in un lungo confronto giudiziario (la cosiddetta “guerra di Segrate”),
che si conclude con un lodo arbitrale favorevole a CIR nel giugno ‘90 ed una
successiva sentenza di appello nel gennaio 1991, che invece annulla il lodo e prelude
alla spartizione stipulata nell’aprile dello stesso anno, con la quale CIR acquisisce
il controllo di Espresso, Repubblica e Finegil (quotidiani locali), ma rinuncia alle
pretese sulla Mondadori e paga a Fininvest un ingente conguaglio in denaro. La
sentenza di appello sfavorevole a CIR risulterà, all’esito di un lungo e complesso
processo penale conclusosi nel 2007, frutto di corruzione giudiziaria. Nel 2004 CIR
avvia nei confronti di Fininvest un giudizio civile per il risarcimento del danno
causato dalla corruzione, che si conclude nel 2013 con il pieno riconoscimento delle
ragioni di CIR e la liquidazione a suo favore di un importo pari a circa 500 milioni,
a ristoro dei danni patrimoniali subiti.
Tra la fine degli anni ‘90 e l’inizio del decennio successivo CIR dà vita a due
nuove società: nell’energia, a seguito della liberalizzazione, nasce Sorgenia, mentre
nella sanità socio-assistenziale viene costituita KOS. Sorgenia, joint venture con
l’operatore austriaco VERBUND, cresce rapidamente nei primi dieci anni di vita,
Il gruppo Cir
.14
La storia
affermandosi come uno dei principali operatori italiani, ma viene successivamente
colpita dalla grave crisi dell’economia e in particolare del settore energetico. Nel
2014, nell’ambito di un processo di ristrutturazione dell’indebitamento della società,
CIR e VERBUND lasciano il controllo di Sorgenia alle banche finanziatrici. KOS
negli anni si afferma operatore di riferimento nel proprio settore di attività in Italia
e a partire dal 2011 intraprende la strada dello sviluppo internazionale. Sogefi cresce
sui mercati mondiali attraverso varie acquisizioni - in particolare di aziende francesi
come Allevard (1999), Filtrauto (2001) e Systémes Moteurs (2011) – puntando ad una
strategia di focalizzazione nei mercati extra europei, in particolare in Nord America
e Asia. Il gruppo Espresso, invece, consolida la propria posizione nell’editoria
tradizionale e si afferma come leader italiano nell’informazione su internet grazie
soprattutto al sito repubblica.it.
Nel gennaio del 2009 Carlo De Benedetti si dimette dalla presidenza di CIR e
avvia il percorso di successione all’interno della società. Nel marzo del 2013 cede il
controllo del gruppo ai figli Rodolfo, Marco ed Edoardo. Nella successiva Assemblea
degli Azionisti (aprile 2013), Rodolfo De Benedetti diventa presidente della società,
mentre Monica Mondardini, amministratore delegato del Gruppo Editoriale
l’Espresso dal 2009, viene nominata anche amministratore delegato di CIR.
Nel giugno del 2014 Carlo De Benedetti completa il percorso di successione
e di progressivo abbandono dell’attività esecutiva lasciando il Consiglio di
Amministrazione di CIR, mantenendo la carica di presidente onorario.
Il gruppo Cir
.15
La storia
Timeline
1976
1978
1977
1980
1979
1982 1984
1981
1983
1986
1985
1988
1987
1990
1989
1992
1991
1994
1993
1996
1995
1998 2000 2002 2004 2006 2008 2010 2012 2014
1997
1999
2001
2003
2005
2007
2009
2011
2013
1976 Carlo De Benedetti rileva il controllo delle Concerie Industriali Riunite, gruppo conciario quotato in borsa, e lo trasforma in una holding di partecipazioni industriali
1976 Acquisizione di Sasib (macchinari, packaging, segnalamento ferroviario), ceduta a fine anni ‘90
1978 CIR diventa l’azionista di controllo di Olivetti, poi ceduta nel 1998
1980 CIR fonda Sogefi
1999 Sogefi acquisisce Allevard
1985 CIR acquista il gruppo Buitoni - Perugina, venduto a Nestlè nel 1988
2001 Sogefi rileva Filtrauto da Valeo
11987
987
987 C
CIR
IR
R di
dive
diventa
entaa aazionista
ziooniistta dii M
Mondadori
onddadoori e nnel
el 11989
989
9 aac
acquisisce
cquis
quisis
isce
cee iill ccontrollo
ontro
ntrollo
lloo del
de Gr
Gru
Gruppo
upppo E
Espresso
sp
spr
pres
esso
so
1995 Lancio di Omnitel e Infostrada
1999 Start-up di Sorgenia (energia)
2000 Investimento in H3G (UMTS), venduto ad Hutschinson Wampoa nel 2004
2002 Sorgenia acquisisce una quota di Tirreno Power
2002
20
200
00
0
02 Start-up
Staart
rt-up
upp di KOS
KOS ((sa
(sanità)
saaanità)
nitàà)
2011 Sogefi acquisisce Systèmes Moteurs
2013 Carlo De Benedetti trasferisce ai tre figli il controllo del gruppo
2014 CIR lascia il controllo di Sorgenia
Il gruppo Cir
.16
CIR S.p.A.
Compagnie Industriali Riunite
Via Ciovassino, 1
20121 Milano
Tel. +39 02 72 27 01
[email protected]
cirgroup.com
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 612 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content