close

Enter

Log in using OpenID

Bando e programma - Provincia di Padova

embedDownload
Provincia di Padova
BANDO N. 1
ESAME DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI
GUIDA NATURALISTICO-AMBIENTALE
ANNO 2014
IL DIRIGENTE SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - TRASPORTI – TURISMO
•
•
•
•
•
•
Vista la L.R. 11/2013 “Sviluppo e sostenibilità del turismo Veneto” che ha mantenuto in vigore gli articoli della L.R. 4 novembre 2002 n. 33 “Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo” relativamente alle competenze delle Province in mate ria di figure professionali del turismo;
Vista la Legge Regionale 4 novembre 2002, n. 33;
Visto l'art. 82, quarto comma della predetta legge che definisce Guida naturalisticoambientale: “chi esercita professionalmente l’attività di conduzione di persone nelle
visite a parchi, riserve naturali, zone di pregio o tutela ambientale o siti di interesse
naturalistico, paesaggistico ed ambientale, con esclusione degli ambiti di
competenza delle Guide alpine”;
Visto l'allegato T della predetta legge parte II sulla composizione della Commissione d'esame e la parte III sull'articolazione ed il contenuto delle prove d'esame, così
come modificato dalla L.R. 6 luglio 2012 n. 24;
Visto il “Regolamento per l’effettuazione degli esami abilitativi delle professioni turistiche”, approvato con deliberazione consiliare n. 80 di reg. del 05/12/2005;
Visto il D. Lgs n. 196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati
personali"
RENDE NOTO CHE
è indetto l’esame di abilitazione alla professione di Guida Naturalistico-Ambientale
per l'esercizio dell'attività nell'ambito della Regione del Veneto
Requisiti d'ammissione
Il candidato, ai fini dell’ammissione alle prove d’esame, deve essere in possesso, entro il
termine stabilito per la presentazione della domanda, dei sottoelencati requisiti:
1. cittadinanza italiana o di altro stato membro della Unione Europea. Sono equiparati
i cittadini extracomunitari che abbiano regolarizzato la propria posizione ai fini del
soggiorno nel territorio dello Stato ai sensi del D. Lgv. 286/1998 e successive inte grazioni e modificazioni;
2. età non inferiore ai 18 anni;
3. titolo di studio: diploma di Stato (nuovo ordinamento) o diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado (vecchio ordinamento) che consenta l’accesso all’Università, rilasciato da Istituto statale o legalmente riconosciuto o parificato. Qualora il titolo di studio sia stato conseguito all'estero, il candidato è tenuto a produrre,
in caso di superamento dell’esame, la copia autenticata del certificato, con allegata
traduzione in lingua italiana, debitamente legalizzata, che lo dichiara equipollente o
riconosciuto in Italia dalla competente autorità. Il provvedimento di riconoscimento
consiste:
Provincia di Padova
•
•
per i cittadini italiani che hanno conseguito di studio all'estero, nel decreto di equipollenza rilasciato dall'Ufficio Scolastico Provinciale (ex Provveditorato agli Studi);
per i cittadini di stati componenti della UE e i cittadini di Stati extra UE, che hanno
conseguito il titolo di studio all'estero, nella dichiarazione di valore rilasciata dall'autorità consolare italiana del paese nel quale si è conseguito il titolo di studio, con
specificazione degli anni complessivi di scolarità (almeno 12)
Contributo alle spese di espletamento delle procedure abilitanti
Alla domanda d'esame deve essere allegata la ricevuta del versamento di Euro €. 166,00
(di cui €. 150,00 quale concorso alle spese organizzative sostenute dall’Amministrazione
e di €. 16,00 quale assolvimento virtuale dell'imposta di bollo sulla domanda di partecipa zione).
Detto importo di €. 166,00 dovrà essere versato:
• all'Ufficio Tesoreria della Provincia di Padova c/o la Cassa di Risparmio del Veneto
IBAN IT 82 N 062251218606700007579K
oppure
• all'Ufficio Tesoreria della Provincia di Padova sul c.c. postale n. 16443350
In entrambi i casi, la causale del versamento è: “Esame aspirante Guida NaturalisticoAmbientale - anno 2014”.
Tale quota non è in nessun caso rimborsabile.
Prove d'esame
Le prove d’esame si svolgono nel rispetto delle norme generali vigenti in materia di
concorsi pubblici, a cui si rimanda per quanto non espressamente previsto dalla L.R.
33/2002, dal citato Regolamento provinciale e dal presente bando.
L‘esame si articola in due prove scritte e in tre prove orali, sulla base del programma
fornito dalla Provincia di Padova, disponibile presso gli Uffici provinciali Relazioni con il
Pubblico e sul sito internet, sia alla voce “avvisi-bandi”, che in Turismo / Operatori turistici
/ Professioni turistiche / Guida naturalistico-ambientale.
Prove scritte:
Prima prova scritta: La prova si svolge in lingua italiana ed è volta ad accertare la
conoscenza del candidato, con riferimento al territorio regionale del Veneto ed in
particolare della provincia di Padova, delle materie sottoelencate:
• botanica (10 domande)
• zoologia (10 domande)
• ecologia (8 domande)
• geologia (8 domande)
• itinerari naturalistici e museali (4 domande)
• primo soccorso e soccorso alpino e speleologico (4 domande)
• meteorologia (2 domande)
• cartografia (2 domande)
• legislazione regionale in materia di figure professionali del turismo (2 domande)
La prova è articolata in 50 quesiti a risposta multipla (3 risposte di cui una sola esatta) e
per l’espletamento verranno assegnati non meno di 70 minuti. Ad ogni risposta esatta
viene attribuito un punteggio positivo (+2), ad ogni risposta errata viene attribuito un
punteggio negativo (-0,50); nessun punteggio viene attribuito alle risposte non date.
Non è consentito l’uso di testi, dizionari né di alcun supporto informatico.
Provincia di Padova
Seconda prova scritta: la prova è volta ad accertare la conoscenza di una lingua
straniera. La conoscenza richiesta è quella corrispondente al livello “intermedio B2
progresso”, così come individuato nel Quadro Comune Europeo di riferimento per le
Lingue dal Consiglio d’Europa nel 2001.
Per le lingue europee la prova è articolata in test di verifica delle competenze lessicali,
morfosintattiche e di comprensione della lingua richiesta. Per l’espletamento della prova
vengono assegnati non meno di 70 minuti.
Per le lingue straniere extraeuropee è richiesto analogo livello di competenza, ma la
prova può essere articolata diversamente.
Non è consentito l’uso di vocabolario, neppure monolingua.
Nel caso in cui il candidato abbia indicato una seconda lingua straniera, dovrà sostenere
una terza prova scritta con le stesse modalità previste per la seconda.
Prove orali:
Prima prova orale: la prova, in lingua italiana, verte sulle materie della prima prova scritta,
compreso il riconoscimento di campioni zoologici, botanici, micologici e geologici freschi
e/o conservati e/o di iconografie.
Seconda prova orale: la prova, in lingua italiana, è volta ad accertare la specifica
attitudine didattica del candidato tramite la simulazione di una lezione ad un determinato
gruppo di ascoltatori su un argomento proposto dalla commissione.
Terza prova orale: la terza prova orale è volta ad accertare la conoscenza e la capacità di
comunicazione nella lingua straniera su argomenti attinenti l’esercizio della professione.
La competenza linguistica richiesta è quella relativa al livello “intermedio B2 progresso”,
così come individuato nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue dal
Consiglio d’Europa nel 2001.
Nel caso in cui il candidato abbia indicato una seconda lingua straniera, dovrà sostenere
una quarta prova orale con le stesse modalità previste per la terza.
Le prove orali si svolgeranno in sala aperta al pubblico.
Valutazione delle prove
Il punteggio massimo è fissato in 10/10. Il candidato deve riportare nella prima prova
scritta la votazione di almeno 7/10 o equivalente per poter accedere alla successiva prova
scritta di lingua straniera. Consegue l’ammissione all'orale il candidato che riporta la
votazione media complessiva nelle due prove scritte di almeno 7/10 con non meno di 6/10
nella prova scritta di lingua straniera.
La votazione della prima prova orale è data dalla somma delle valutazioni nelle singole
materie. Tali valutazioni entrano nel computo in proporzione al peso della materia,
espresso dal numero di domande di data materia presenti nella prima prova scritta. Per la
seconda prova orale viene data una votazione collegiale, la votazione della terza prova è
espressa dall’esperto linguistico.
L’abilitazione è conseguita dal candidato che raggiunge una votazione finale media (tra
prove scritte ed orali) pari ad almeno 7/10 con non meno di 6/10 in ciascuna prova orale.
Nel caso di richiesta di abilitazione in una seconda lingua straniera, le stesse votazioni
sono richieste sia per lo scritto che per l’orale della seconda lingua straniera.
Sono abilitati all’esercizio della professione di Guida naturalistico-ambientale i candidati
che abbiano conseguito l’idoneità in tutte le prove d’esame (il mancato superamento delle
Provincia di Padova
prove nella eventuale ulteriore lingua straniera o l’assenza/rinuncia alla stessa,
determinerà esclusivamente la mancata idoneità in tale lingua).
Dopo la prova scritta saranno pubblicati sul sito internet http://www.provincia.padova.it alla
voce “avvisi-bandi”i nominativi dei soli candidati risultati idonei.
Dopo la prova orale, l'esito finale dell’esame sarà espresso con un giudizio di “idoneità” o
“non idoneità”.
Gli elenchi degli idonei all’esercizio della professione, parte integrante e sostanziale della
determina di approvazione dei verbali sottoscritti dalla Commissione d’esame, saranno
pubblicati all’Albo Pretorio on-line della Provincia di Padova. Dalla data di pubblicazione
all’Albo Pretorio on-line decorrono i termini previsti dall'ordinamento per le eventuali
impugnative (60 gg. Per il ricorso avanti al TAR e 120 giorni per il ricorso straordinario al
Presidente della Repubblica)
Domanda di ammissione e termine di presentazione.
La domanda di ammissione all’esame abilitante, da redigersi su modello predisposto
dall’Amministrazione, deve essere:
• presentata direttamente Ufficio Protocollo della Provincia Piazza Bardella, 2 (dal
lun. al ven. dalle ore 9,00 alle ore 12,00);
ovvero
• inviata tramite servizio postale, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al
“Settore Servizi alla Persona - Trasporti - Turismo - Provincia di Padova – Piazza
Antenore, 3 - 35121 Padova”
ovvero
•
inviata tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo:
[email protected]
entro il termine di martedì 15 luglio 2014
La data di spedizione della domanda entro il termine fissato è stabilita e comprovata dal
timbro a data apposto dall’Ufficio Protocollo dell’Amministrazione provinciale o dall’ufficio
postale accettante o da ricevuta elettronica in caso di invio con P.E.C.
E’ esclusa qualsiasi altra modalità di presentazione della domanda.
La domanda, redatta sotto la personale responsabilità ai sensi dell’art. 46 del DPR
445/2000, deve contenere le seguenti indicazioni:
• cognome e nome;
• cittadinanza;
• luogo e la data di nascita;
• residenza o il domicilio professionale, completi di un recapito telefonico;
• titolo di studio posseduto, data di conseguimento e denominazione dell'Istituto
presso il quale è stato conseguito;
• l’indicazione obbligatoria di una lingua straniera nella quale si intende essere
esaminati. Il candidato può facoltativamente indicare una seconda lingua straniera.
Sono ritenute ammissibili solo le lingue ufficiali e correnti degli Stati, con esclusione
di dialetti e sistemi linguistici. Potranno essere differiti gli esami linguistici relativi a
lingue straniere per le quali l’Amministrazione non riesca a reperire idoneo
esperto/docente.
La domanda deve essere firmata in calce e non necessita, ai fini e per gli effetti degli artt.
38 e 39 del D.P.R. 445/2000, della autenticazione della sottoscrizione ma di una copia
fronte retro non autenticata di un documento di identità valido (nel caso di invio tramite
Provincia di Padova
P.E.C. la copia del documento non è necessaria). Il candidato si impegna a comunicare
tempestivamente per iscritto l’eventuale variazione dei recapiti, sollevando la Provincia da
ogni responsabilità in caso di irreperibilità del destinatario.
Alla domanda di ammissione devono essere allegati:
• L’attestazione/ricevuta dell’avvenuto versamento del contributo alle spese
organizzative di €. 166,00;
• copia fotostatica fronte/retro non autenticata di un documento di identità valido ai
sensi dell’art. 38, comma 3 del D.P.R. 445/2000;
• fotocopia del permesso di soggiorno in corso di validità per i cittadini di Stato extra
U.E..
Non ammissione, regolarizzazione e decadenza
Sono causa di esclusione dall’esame abilitativo la presentazione fuori termine della
domanda e l'omessa dichiarazione dei requisiti d’ammissione previsti dal bando.
Ogni altra imperfezione di carattere formale dell'istanza dovrà essere regolarizzata entro il
termine stabilito dell'Amministrazione e comunicato all'interessato tramite raccomandata
A/R.
La Provincia di Padova non assume alcuna responsabilità per la dispersione delle
domande in seguito ad inesatta indicazione di indirizzo da parte del candidato oppure da
mancata o tardiva comunicazione per eventuali disguidi postali o disguidi imputabili a fatti
di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.
L’ammissione all’esame viene decisa dal Settore Servizi alla Persona - Trasporti Turismo della Provincia dopo aver verificato la regolarità delle domande di partecipazione
e la loro conformità a quanto prescritto nel presente bando. L’eventuale esclusione verrà
comunicata mediante invio di lettera raccomandata A.R ovvero di PEC, laddove
comunicata. L’Amministrazione Provinciale, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 art. 71, primo
comma, procederà ad idonei controlli, anche a campione e in tutti i casi in cui sorgano
fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati. Secondo quanto
stabilito dall’art. 76 del citato D.P.R. le dichiarazioni mendaci sono punite ai sensi del
codice penale e delle leggi speciali in materia ed, in ogni caso, ai sensi dell’art. 75 del
medesimo D.P.R. qualora emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il
dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato
sulla base della dichiarazione non veritiera.
Ammissione agli esami, sede e diario delle prove
Tutte le comunicazioni relative all’esame abilitativo saranno rese note mediante
pubblicazione sul sul sito internet http://www.provincia.padova.it alla voce “avvisi-bandi”.
Pertanto l’elenco dei candidati ammessi all’esame, la sede ed il calendario delle prove
scritte ed orali, l'elenco dei candidati ammessi alle prove orali ed ogni altra comunicazione
si dovesse rendere necessaria, verranno notificati ai candidati esclusivamente con il
mezzo sopra indicato.
Solo la non ammissione all’esame e la richiesta di regolarizzazione della domanda
verranno notificate con raccomandata A.R. all’indirizzo indicato dal candidato ovvero con
PEC, laddove comunicata.
Lunedì 1 settembre 2014
sarà comunicato mediante pubblicazione alla voce “avvisi-bandi” del sito internet
provinciale l’elenco degli ammessi, il giorno, l’ora ed il luogo della prima prova
scritta.
Provincia di Padova
I candidati sono comunque invitati a consultare periodicamente il predetto sito internet
perché eventuali variazioni del calendario delle prove saranno comunicate
esclusivamente mediante la modalità sopra indicata. Tale comunicazione equivale a
notifica ad ogni effetto di legge.
I candidati dovranno presentarsi alle prove muniti di idoneo documento di riconoscimento
in corso di validità.
L’assenza del candidato alle prove d’esame, a prescindere dal motivo che la determina,
nel momento in cui è dichiarata aperta la prova sarà considerata come rinuncia alla
partecipazione all'esame.
Trattamento dei dati personali
Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs 196/2003 e s.m. si informa che i dati personali contenuti
nella presente domanda saranno raccolti e conservati presso gli archivi cartacei ed
informatizzati dell’Amministrazione provinciale di Padova, secondo le prescrizioni inerenti
la sicurezza dei dati e sistemi previste dal Titolo V del D. Lgs. 196/2003. Il conferimento
dei dati è obbligatorio ed è finalizzato allo svolgimento delle funzioni istituzionali dell’Ente
inerenti al procedimento in oggetto; il rifiuto a fornire i dati richiesti comporterà
l’impossibilità di avviarlo.
Titolare dei dati è la Provincia di Padova, responsabile è il Dirigente del Settore Turismo,
cui l’interessato può rivolgersi per esercitare i diritti di cui all’art. 7 del citato decreto. Il
titolare agirà nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della
riservatezza.
Comunicazione (art. 8 L. 241/1990 e s.m.)
Si comunica che il responsabile del procedimento amministrativo relativo all’esame è la
dr.ssa Maria Sarubbi, funzionario del Settore Servizi alla Persona – Trasporti -Turismo. Il
procedimento terminerà entro 6 mesi dalla data di effettuazione della seconda prova
scritta.
Il bando d'esame, il programma e la domanda sono disponibili presso:
• U.R.P. - Ufficio Relazioni con il pubblico, Piazza Antenore, 3 Padova (zona centro
storico);
• U.R.P. - Ufficio Relazioni con il pubblico, Piazza Bardella 2 Padova (zona Stanga);
• sito internet della Provincia di Padova all’indirizzo www.provincia.padova.it alla voce
“avvisi-bandi”.
Per informazioni i candidati potranno rivolgersi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico
sedi di:
• Piazza Antenore, 3 Padova (tel. 0498201212, fax 0498201216 e-mail
[email protected] o [email protected]);
• Piazza Bardella, 2 (Zona Stanga) Padova (tel. 0498201231, fax 8201229).
Si precisa che la presente procedura d’esame non costituisce concorso per l’accesso al
pubblico impiego.
Provincia di Padova
PROGRAMMA D’ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL’ABILITAZIONE
ALL’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA NATURALISTICO-AMBIENTALE
Anno 2014
BOTANICA
•
•
•
Elementi di morfologia vegetale
Principi di fisiologia, riproduzione e diffusione dei vegetali
Elementi di classificazione e differenziazione dei principali gruppi vegetali
Con riferimento alla regione Veneto e particolare attenzione alla provincia di Padova:
• Principali tipologie di vegetazione: caratteristiche e distribuzione sul territorio
• Flora protetta
• Disciplina sulla raccolta dei funghi e della flora spontanea
• Coltivazioni agrarie più rappresentative e tradizionali
• Riconoscimento delle specie più rappresentative
ECOLOGIA
• Nozioni su biotopi, ecosistemi e loro funzionamento con particolare riferimento a
quelli presenti in Veneto e nella provincia di Padova
• Principi in merito ai cicli biogeochimici
• Fattori ambientali
• Adattamenti e forme biologiche
• Fattori ecologici, loro interazione ed influenza con le comunità dei viventi con
specifica attenzione al Veneto e alla provincia di Padova
• Principi sulle relazioni tra clima e viventi
• Principali problemi ecologico-ambientali del Veneto (antropizzazione del territorio,
fitopatie, incendi, specie invasive ed infestanti, erosione del suolo, dei litorali e delle
rive, dissesti idrogeologici, ecc.)
ZOOLOGIA
• Conoscenza di base dei principali gruppi zoologici
• Elementi di fisiologia e riproduzione animale
• Fondamenti di sistematica zoologica
Con particolare riferimento al territorio del Veneto e particolare attenzione alla provincia di
Padova:
• Emergenze faunistiche in ciascuno dei principali gruppi animali
• Norme per la protezione della fauna selvatica e attività venatoria
• Principi di etologia: forme di comportamento animale
• Riconoscimento delle specie più rappresentative
GEOLOGIA
• Nozioni generali di geologia, geomorfologia, idrogeologia e paleontologia
• Geologia storica generale del Veneto con particolare riferimento alla provincia di
Padova
Provincia di Padova
•
•
Origine e dinamiche nella formazione e nell’evoluzione delle lagune costiere venete
e del delta del Po. Processi di formazione dell’orografia veneta
Siti di particolare interesse geologico, geomorfologico, idrogeologico,
paleontologico e carsico della regione del Veneto
METEOROLOGIA E CLIMATOLOGIA
• Concetto di clima, fattori ed elementi climatici
• Sistemi di classificazione climatica con particolare riguardo all’Italia
• Lettura ed interpretazione delle informazioni meteorologiche
• Fattori di rischio in ambiente ostile connessi agli agenti atmosferici
CARTOGRAFIA
• Lineamenti di cartografia tecnica e tematica
• Lettura ed interpretazione di cartine topografiche del Veneto e della provincia di
Padova in particolare
• Lettura ed interpretazione elementare di carte geologiche, geomorfologiche e
idrogeologiche
• Elementi di orientamento in ambiente e degli strumenti utili (bussola, altimetro
etc…)
ITINERARIO NATURALISTICO E LEZIONE DIDATTICA
• Aspetti generali legati all’organizzazione di escursioni naturalistiche
• Individuazione di un itinerario in provincia di Padova in funzione degli obiettivi
didattici e conseguente individuazione dei sentieri e segnaletica anche in funzione
della composizione del gruppo e della tempistica ad esso correlata
• Simulazione didattica di un servizio guidato in funzione di un itinerario o sito
proposto
• Norme
di
comportamento,
abbigliamento
consigliato
e
sicurezza
nell’accompagnamento
PARCHI E RISERVE NATURALI E MUSEI
Caratteristiche generali e attrattive dal punto di vista naturalistico, escursionistico e storicoculturale dei parchi, delle riserve naturali e dei musei di carattere ambientale presenti in
territorio Veneto con particolare riferimento alla provincia di Padova (Parco dei Colli
Euganei, Parco del Fiume Sile)
Per i musei della provincia di Padova, in particolare il Museo di geologia e paleontologia, il
Museo di mineralogia e petrologia, il museo di Villa Beatrice d’Este, il Museo geopaleontologo “Cava Bomba” e l’Orto Botanico.
E’ inoltre richiesta la conoscenza dei SITI DI INTERESSE COMUNITARIO (SIC) e alle
ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE (ZPS) della Regione del Veneto (estraibili dal sito
www.regione.veneto.it/ Territorio e Ambiente/Territorio/Rete Natura 2000/Normativa
Regionale) con particolare riferimento alle aree situate in provincia di Padova
ELEMENTI FONDAMENTALI DI MEDICINA
PARTICOLARE:
- Il primo soccorso: definizione e scopi
• Valutazione pericolosità ambientale
• Comportamento sul luogo dell’incidente
• Esame infortunato
DI
PRIMO
SOCCORSO,
ED
IN
Provincia di Padova
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Rischi per il soccorritore e per l’infortunato
Arresto respiratorio: cause, riconoscimento e trattamento
Arresto cardiaco: cause, riconoscimento e trattamento
Emorragie e shock
Traumatologia del cranio, del torace, dell’addome, delle vertebre e degli arti
Fratture e sindrome da schiacciamento
Alterazioni della coscienza
Lesioni della pelle: ferite, ustioni
Lesioni da caldo e da freddo
Avvelenamenti
Morso di vipera e di animali
Folgorazione
Annegamento
SOCCORSO ALPINO E SPELEOLOGICO
• Nozioni generali sulle competenze legislative e normative, sulla struttura e sugli
ambiti del C.N.S.A.S;
• Norme generali di sicurezza da adottare nell’accompagnamento escursionistico;
• Elicottero: procedure di sicurezza da adottare in caso di intervento del mezzo aereo
e individuazione e preparazione delle piazzole di atterraggio e conoscenza delle
zone di pericolo;
• Aspetti assicurativi.
LEGGE REGIONALE 4.11.2002, N .33 “TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN
MATERIA DI TURISMO” (estraibile dal sito internet www.consiglioveneto.it )
• Definizione delle diverse figure ed attività professionali e dei rispettivi ambiti di
competenza
• Le modalità per l’esercizio della professione
• Gli elenchi provinciali e la disciplina delle tariffe (si veda al proposito anche la
determinazione dirigenziale del 3.4.06, n. 975 di reg. “Tariffe degli esercenti le
professioni turistiche. Definizione procedure di acquisizione e pubblicizzazione”
pubblicata sul sito provinciale alla voce guida ai servizi/turismo/guide
naturalistiche/normativa)
• Gli obblighi, i divieti e le disposizioni inerenti lo svolgimento dell’attività
• Condizioni per l’esercizio dell’attività professionale
• Le deroghe alla disciplina ordinaria
• L’attività di vigilanza e controllo e le sanzioni amministrative
LINGUA STRANIERA
I candidati dovranno dimostrare di conoscere la lingua straniera per la quale chiedono
l’estensione linguistica dell’abilitazione anche su argomenti attinenti l’esercizio della
professione. La competenza linguistica richiesta è quella relativa al livello “intermedio B2
progresso”, così come individuato nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le
Lingue dal Consiglio d’Europa nel 2001.
Dal sito del Ministero della Pubblica Istruzione è possibile scaricare i principi, le linee guida
e una griglia di autovalutazione, seguendo il seguente percorso:
archivio.pubblica.istruzione.it/argomenti/portfolio/pelquadro.shtml.
Per le lingue straniere extraeuropee è richiesto analogo livello di competenza.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
117 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content