close

Enter

Log in using OpenID

Con la LIM e oltre la LIM per una didattica 2.0 Creare un blog

embedDownload
Relazione finale sul corso di aggiornamento
Con la LIM e oltre la LIM per una didattica 2.0
Condotto da Severino Bigi il 13, 20 e 27 marzo 2014 presso l’aula informatica del Liceo Da Vinci di Trento.
A. Resoconto dettagliato dell’andamento dei 3 incontri
Primo incontro Liceo sc. Da Vinci Trento giovedì 13 marzo 2014, ore 14,30-17,30
Creare un blog dalla A alla Z
Il 1° incontro del percorso di aggiornamento è iniziato con la presentazione
del progetto formativo, finalizzato non tanto ad illustrare il funzionamento
della LIM o del software Smart Notebook, ma a guidare all’uso di alcuni
strumenti online che, grazie alla presenza nelle nostre classi di computer,
videoproiettori e connessioni ad internet, possono affiancare e arricchire la
nostra azione didattica. È stato poi presentato lim.scuolaonline.org, il blog a
supporto di questo corso contenente materiali, presentazioni e sondaggi.
Successivamente, seguendo alcune slide presentate ai corsisti, sono stati
illustrati i concetti fondamentali relativi al blog: cos’è, com’è nato ed alcuni
esempi di utilizzo di blog in attività scolastiche.
Dopo aver effettuato l’accesso al proprio account @gmail.com, i
docenti-corsisti hanno raggiunto Blogger, l’interfaccia di gestione del sistema
di blog offerto da Google. In questo passaggio il gruppo di docenti è stato suo
malgrado ostacolato da alcune difficoltà di percorso, legate al
malfunzionamento della versione di Firefox installata sui computer utilizzati,
e dalla necessità, per poter attivare il proprio blog, di confermare la propria
identità tramite un codice inviato dal sistema sui telefonini dei corsisti.
Dopo questa prima e lunga fase preliminare è iniziato l’approccio vero e
proprio al blog, partendo dall’analisi di tutte le impostazioni e arrivando a vedere, in fase di chiusura, quando ormai
anche la connessione ad internet pareva “esausta”, come pubblicare contenuti: pagine e post.
Considerando gli imprevisti che hanno fatto perdere alcune decine di minuti nel corso di questo incontro, sentiti i
corsisti presenti, si è deciso per il 2° incontro di seguire una scaletta ritoccata rispetto a quanto previsto
inizialmente: la prima ora di corso sarà dedicata a
riprendere e ad approfondire aspetti inerenti la
gestione di un blog (pubblicazione testi, immagini,
documenti e filmati), mentre le restanti 2 ore, come
previsto, saranno dedicate a familiarizzare con Youtube
e con le innumerevoli possibilità offerte dal gestore di
filmati della famiglia di Google.
Secondo incontro Liceo sc. Da Vinci Trento giovedì 20 marzo 2014, ore 14,30-17,30
Youtube: un amico per la didattica e per la vita personale
Il 2° incontro è iniziato commentando gli esiti delle rilevazioni
proposte ai corsisti: una presentazione personale dal punto di
vista del rapporto con le nuove tecnologie, un feedback
sull’andamento del 1° incontro ed infine un sondaggio per
scegliere l’argomento del 3° incontro del 27 marzo 2013. L’esito
di quest’ultima rilevazione ha visto prevalere 6 preferenze
contro 5 il software di ritocco di immagini Pixlr sul sistema di
presentazione online Prezi. Il conduttore dell’incontro ha
proposto ai corsisti che nell’ultimo incontro la prima mezz’ora di
lavoro sia dedicata a dare uno sguardo a Prezi, così da
illustrarne, con alcuni esempi pratici, il funzionamento e
l’originalità rispetto a Power Point, procedendo successivamente con il lavoro di ritocco delle immagini.
L’attività vera e propria è iniziata, come anticipato ai corsisti, con il ripasso del lavoro fatto nel corso del 1° incontro
sulla creazione e la gestione di un blog. Sono stati poi ripresi alcuni passaggi che erano stati accennati
frettolosamente sul finire dell’incontro del 13/3: come
modificare l’aspetto grafico del nostro blog, come
pubblicare una pagina e collegarla al menu principale e
come pubblicare un post con testo e immagini.
Terminata questa fase di “recupero”, è iniziato il lavoro
dedicato alla presentazione di Youtube, trattando in
prima battuta i sistemi di scaricamento dei filmati
pubblicati su questa piattaforma, ed in particolare è stata
illustrata l’installazione guidata e l’utilizzo del plugin di
Firefox Video Download Helper. Terminata senza
intoppi questa fase, i docenti, partendo dal loro account
di Google, hanno fatto il primo accesso al loro spazio su Youtube e successivamente hanno caricato alcuni filmati
condivisi su una cartella locale. Si è poi affrontata la procedura di caricamento dei video e di gestione delle scelte
inerenti i livelli di privacy dei filmati. È stata poi la volta
dell’editor video di Youtube, utilizzabile per piccoli, ma utili
interventi di montaggio dei filmati. È stato mostrato come
stabilizzare il tremolio dei video inseriti, tagliare spezzoni
indesiderati, aggiungere transizioni e titoli, rimuovere l’audio
originale e aggiungere una colonna sonora partendo dai file
musicali messi a disposizione dall’editor stesso. Nell’ultima parte
dell’incontro si è visto come inserire un filmato in blog,
attraverso la procedura di “Embed”.
Dal punto di vista tecnico le cose sono andate abbastanza bene;
quasi tutte le postazioni informatiche hanno funzionato a dovere
e, sapendo dei problemi creati da Firefox il 13/3, non è stato
utilizzato per gestire l’accesso agli account di Google. Inoltre tutti
gli insegnanti-corsisti si sono dimostrati decisamente padroni della situazione, richiedendo pochi interventi di
“supporto” da parte del conduttore dell’attività.
Terzo incontro Liceo sc. Da Vinci Trento giovedì 27 marzo 2014, ore 14,30-17,30
Pixlr: uno strumento sempre a portata di mano per il ritocco delle immagini
Il 3° ed ultimo incontro di aggiornamento è iniziato riprendendo
la tematica dell’embed, l’ultimo argomento trattato nel corso del
precedente momento di formazione che, a causa del protrarsi
della lezione oltre il termine fissato, non era stata seguita da
numerosi corsisti. Si è così mostrato come, grazie all’inserimento
di un semplice codice copia-incollabile sia possibile includere nel
nostro blog, come nel sito e-learning del nostro istituto, un’ampia
varietà di contenuti: filmati, gallerie fotografiche, documenti in
vari formati (pdf, doc, ppt, ecc), sondaggi, questionari, mappe
satellitari, ecc. Attraverso questa possibilità uno strumento tutto
sommato
semplice come un blog, può diventare capace di mostrare online
praticamente di tutto, con il grosso vantaggio di non appesantire
eccessivamente il nostro spazio web.
Terminata questa prima fase di “ripasso”, si è proceduto come
previsto, con una rapida presentazione di Prezi, finalizzata
unicamente a mostrare di cosa si tratta e perché questo sistema di
presentazione può dirsi originale rispetto al “classico” PowerPoint.
A tal fine sono state mostrate alcune presentazioni disponibili sul
sito www.prezi.com ed è stata illustrata la necessità, per poter
utilizzare questo strumento, di registrarsi, meglio se con il piano
“Educational”, cioè come operatore della scuola, per poter avere, sempre a livello gratuito, possibilità operative
maggiori.
Con la visione ed il commento di una presentazione dedicata ai formati grafici, realizzata anch’essa
con Prezi ed “embeddata” sul blog del corso http://lim.scuolaonline.org, è iniziata la trattazione
dell’argomento centrale del terzo incontro: il ritocco delle immagini. Conoscere le caratteristiche
dei principali formati grafici è fondamentale per essere pienamente consapevoli nel momento in cui
dovremo scegliere come salvare i nostri file.
Il conduttore del corso ha poi illustrato le ragioni per le quali ha scelto di utilizzare per questo corso
Pixlr (www.pixlr.com/editor), il software online di ritocco di immagini. Il grosso vantaggio di questo
strumento è quello di essere sempre disponibile, a casa come a scuola, basta che si abbia un
computer collegato ad Internet. Inoltre il fatto di agire con una logica operativa molto simile a quella
di Photoshop, “principe” di questi software, lo rende propedeutico all’utilizzo di altri programmi di
questo tipo.
Passando alla fase operativa dell’incontro, partendo da immagini campione inserite nel blog del
corso, si è visto come attuare diverse tipologie di ritocco, sfruttando alcuni strumenti estremamente
potenti, anche se di facile utilizzo.
Si è iniziato con l’utilizzo della bacchetta magica, utile per evidenziare uno sfondo uniforme per
poter procedere alla sua cancellazione al fine di ottenere uno sfondo trasparente.
Il cerotto correttivo è stato invece impiegato per ritoccare in pochi secondi imperfezioni nella pelle
come, ad esempio, brufoli, nei, ecc.
Molto interessante anche l’utilizzo del timbro clone, capace di riprodurre in un’area dell’immagine
ciò che si trova in un’altra sezione della stessa. Creare una nuova finestra sulla facciata di un edificio,
clonandone una già presente, oppure coprire un secchiello dei rifiuti, clonando una parte della
stessa siepe che gli fa da sfondo, grazie al timbro clone diventa questione di pochi secondi di lavoro.
Livelli e maschere di livello sono stati, tra quelli proposti, gli strumenti concettualmente meno
immediati, ma anche più stimolanti per l’infinità di utilizzi possibili.
Grazie ad essi abbiamo visto come evidenziare una parte a colori in un’immagine con dominante
monocromatica, come fondere una porzione di un’immagine in un’altra e come ritoccare
l’esposizione di una fotografia con livelli di luminosità differenti .
Ci si è salutati ricordando la necessità di rinfrescare a breve quanto mostrato nel corso, facendo
anche ricorso al docente conduttore dell’esperienza ([email protected]) per
suggerimenti e/o passaggi che fossero sfuggiti.
B. Considerazioni finali
Alla fine di questo percorso mi sento di fare alcune considerazioni sull’andamento dell’esperienza formativa.
Prima di tutto è stato apprezzabile l’atteggiamento collaborativo e costruttivo dei corsisti: nonostante ci siano stati
problemi di tipo tecnico nel corso del primo incontro, non ho colto considerazioni polemiche e, sempre con molto
garbo, i docenti presenti si sono limitati a chiedere assistenza al conduttore del corso.
Grazie al significativo livello di motivazione dei docenti, anche i risultati ottenuti sono stati apprezzabili. Dai
feedback informali rilasciati dai corsisti, sia a voce che in email, mi è parso di cogliere che il corso ha rispettato le
aspettative e che i partecipanti, in linea di massima, ritenevano di aver appreso nuove nozioni e abilità, pur essendo
consapevoli che, per avere maggiori frutti, sarebbe stato necessario un lavoro personale di consolidamento.
Una parola sull’aula informatica gentilmente messa a disposizione dal Liceo Da Vinci: bella, spaziosa, ben
organizzata e funzionale. Le macchine hanno ben funzionato ed il problema emerso nel corso del 1° incontro,
relativo al malfunzionamento del browser Firefox, è stato del tutto fortuito ed imprevedibile. Oltre a questo è stato
prezioso il contributo di Loris, tecnico di laboratorio: la sua gentilezza, disponibilità e competenza ha favorito non
poco il buon esito delle attività realizzate.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 215 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content