close

Enter

Log in using OpenID

"E. Litta" (AFDEL) - Consiglio Regionale del Lazio

embedDownload
A.F.D.E.L. – Onlus Associazione Famiglie Disabili “Eugenio Litta” – O.N.L.U.S. Via Anagnina Nuova, 13 - 00046 Grottaferrata (Roma)
A.F.D.E.L. – Onlus
Associazione Famiglie Disabili
“Eugenio Litta” – O.N.L.U.S.
Cod.Fis. 92024300581
Grottaferrata, 28 gennaio 2014
Prot. 029/2014
Spett/le
VII Commissione consiliare
permanente
Politiche sociali e salute
Segreteria Amministrativa
Oggetto:
Audizione del 28 gennaio 2014.
La AFDEL-ONLUS ha come obiettivo primario quanto riportato al suo “Art. 4 –
Scopo”, che testualmente recita :”Scopo fondante dell'associazione è quello di
proporsi come struttura di servizio per i soggetti portatori di handicap ed i propri
familiari, al fine di costituire per loro un costante riferimento ed un concreto
supporto nella gestione delle problematiche connesse alla loro particolare
condizione. In special modo di quelle che mirano a veder garantita e tutelata
l'accoglienza dei portatori di handicap in strutture ritenute idonee ad assicurare ai
predetti un'ottimale assistenza durante l'intero arco della loro vita; soprattutto
allorquando potrà ridursi o venire meno la possibilità di un fattivo interessamento da
parte dei diretti familiari. L'associazione si propone l'esclusivo, perseguimento di
finalità di solidarietà sociale, attuato mediante lo svolgimento di attività nel settore
dell'assistenza sociale e socio-sanitaria, nella beneficenza e nella tutela dei diritti
civili, attività tutte dirette ad arrecare benefici a persone portatrici di handicap fisici
e psichici anche in ragione delle loro condizioni economiche e sociali”.
Pur non rientrando nelle competenze giuridiche della AFDEL-ONLUS, condividiamo
l’impostazione sulla “centralità e dignità della persona”. Ciò non di meno cogliamo
l’occasione dell’audizione per segnalare alcuni concetti base per noi fondamentali.
Riteniamo che l’ambito della disabilità e soprattutto quella di tipo severo, non possa
essere oggetto di trattative politiche o di tagli indifferenziati alla spesa. E’ compito di
una società civile evoluta farsi carico di chi versa in situazioni di deficit e dare
sollievo in maniera permanente e adeguata ai disabili e alle loro famiglie.
Inoltre il blocco annunciato di accrediti futuri per strutture opportune ad ospitare
disabili è come minimo ben augurante ma poco credibile, visto che i progetti per le
residenze per disabili restano tali, è poco credibile che si riesca ad organizzare un
cambio generazionale senza tener conto di altri fattori quali la prossimità a strutture
sociosanitarie ed il “fattore ambiente” fondamentale per molte patologie se non
vogliamo che si ripetano fatti incresciosi.
Le famiglie dei soggetti coinvolti in queste problematiche versano oramai da troppo
tempo in situazioni molto critiche. L’incertezza sul futuro dei loro cari è fonte di
grossa preoccupazione e la mancanza di sostegni immediati non consente una qualità
Pagina 1 di 2
A.F.D.E.L. – Onlus
Associazione Famiglie Disabili “Eugenio Litta” – O.N.L.U.S.
della vita dignitosa. Riteniamo che si debba tenere sempre presente che un disabile
non è un malato, ma una persona con una sua dignità e una sua vita segnata dal suo
stato. Ogni atto che lo riguarda non può che essere visto e considerato con una
prospettiva che veda l’intero arco della sua vita. Vita che si svolge secondo ritmi e
step di crescita diversi e spesso incomprensibili a chi non vive nel quotidiano con lui.
Proprio partendo dalla “centralità e dignità della persona” non si possono trascurare le
istanze che queste persone e le di loro famiglie presentano con forza e a cui non
sempre trovano risposte concrete negli indirizzi strategici, così come negli atti
attuativi.
Si ringrazia la Commissione per l’attenzione che vorrà porre ai temi esposti.
Il presidente
Paolo Giordano
Pagina 2 di 2
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
191 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content