close

Enter

Log in using OpenID

Allegato - Accesso area riservata

embedDownload
 Con la presente siamo ad inviare Cooperare on-line, il notiziario tecnico di Confcooperative
Forlì-Cesena, che abbiamo voluto aggiornare per renderlo più facile e pratico da consultare.
Al termine dell’indice, troverete di seguito tutti gli articoli.
Altrimenti potrete collegarVi al sito www.confcooperative.net nella sezione comunicazioni,
cooperare on-line troverete tutti gli articoli e gli eventuali allegati.
Per qualsiasi informazione, chiarimento o aggiornamenti e-mail potete contattare i nostri uffici
allo 0543.30173 oppure inviare un’e-mail a [email protected] o
[email protected]
Buona lettura!
La Direzione
Privacy:ai fini della tutela della privacy ai sensi della D.Lgs. 196/2003 tutti coloro che non desiderano ricevere il cooperare on
- line possono spedire un messaggio all'indirizzo [email protected] con la richiesta di cancellazione dell’indirizzo
dell’interessato. Sarà nostra premura eliminarlo dalla nostra mailing list. N° 2 –
3 Febbraio
2014
Da oggi Confcooperative Forlì Cesena è su Facebook!
Visita la pagina Facebook di Confcooperative Forlì Cesena. Diventa Fan di Confcooperative FC,
clicca su
AGRICOLTURA
Supporto assistenza tecnica per il biologico e interventi di organizzazione della domanda di
ricerca e di sperimentazione nel settore vegetale
La Regione Emilia Romagna, con D.G.R. n. 2105/13, ha pubblicato due Avvisi pubblici a valere
sulla L.R. 28/98
CONTRIBUTI AGRICOLI DAL 01/01/2014
Prosegue
l'adeguamento delle aliquote Inps per il settore agricolo.
Dall'1/1/2014 l'aumento sarà di 0,2 punti percentuali per le aziende e le cooperative
“tradizionali”. Per le aziende che utilizzano processi industriali l'adeguamento è già stato
completato.
FINANZIAMENTI
Nuova Legge “Sabatini bis” e Fondo Anticrisi del comprensorio forlivese
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto l’attuazione dell'articolo 2 del decreto-legge
n. 69/13 (Decreto Fare), convertito, con modificazioni, dalla L. n. 98/13 in materia di
finanziamenti per l'acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di piccole e
medie imprese (Sabatini bis).
LAVORO E PREVIDENZA
1
Differito il termine di pagamento dell’autoliquidazione Inail
Si rende noto il differimento del termine del pagamento dei premi assicurativi INAIL, a saldo
2013 e acconto 2014, dal 17 febbraio 2014 al 16 maggio 2014.
COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE
Il Ministero del lavoro fa marcia indietro rispetto all'obbligo di includere nelle comunicazioni
obbligatorie, il dato relativo alla retribuzione o al compenso del lavoratore.
IRPEF E DETRAZIONI ANNO 2014
Le detrazioni IRPEF si applicano, oltre che ai redditi da lavoro dipendente, anche ai redditi
assimilati quali quelli dei soci di cooperative, per borse di studio, ad amministratori e sindaci, ai
sacerdoti.
PRESENTAZIONE PROSPETTO INFORMATIVO DISABILI
A seguito dell'emanazione del Decreto direttoriale n. 345 del 17-10-2013, il Ministero del
lavoro (con lettera circolare n. 16552 del 12-12-2013) illustra le principali modifiche apportate
al prospetto informativo che i datori di lavoro devono presentare ai sensi dell'articolo 9 comma
6 della Legge 68/1999.
VARIE
CORSI I.R.E.COOP. Emilia Romagna – Sede di Forlì
Corsi gratuiti:
Corso 1: Project management (Iscrizioni: SCADONO OGGI 3 febbraio )
Corso 2: Strategie di marketing (Iscrizioni: entro il 18 aprile 2014)
Corso 3: Gestione finanziaria e accesso al credito (Iscrizioni: SCADONO OGGI 3 febbraio)
Corso 4: Strumenti di comunicazione: i media ed i social -Iscrizioni: entro il 6 giugno 2014
Corso 5: Leadership e gestione del team (Iscrizioni: entro il 31 luglio 2014)
Corso 6: Vendita etica (Iscrizioni: entro il 31 marzo 2014)
Corsi a pagamento:
- RESPONSABILE ATTIVITA’ ASSISTENZIALI (R.A.A.) Iscrizione: entro il 24 febbraio 2014
- ANIMATORE SOCIALE Iscrizione: entro il 24 febbraio 2014
- COORDINATORE DI STRUTTURA (Tecnico Esperto nella gestione dei Servizi) Iscrizione:
entro il 24 febbraio 2014
Di seguito troverai tutti gli articoli 2
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena Supporto assistenza tecnica per il biologico e interventi di
organizzazione della domanda di ricerca e di sperimentazione
nel settore vegetale
La Regione Emilia Romagna, con D.G.R. n. 2105/13, ha pubblicato due Avvisi
pubblici a valere sulla L.R. 28/98:
‐ Allegato A): Avviso pubblico per interventi di “Supporto all’assistenza tecnica di
livello regionale e interprovinciale, compresa la divulgazione” per il settore
dell’agricoltura biologica (art. 11, comma 1, lett. b), L.R. n. 28/1998) Anno 2014;
Avviso pubblico regionale nell’ambito dell’azione
“Ricerca e
‐ Allegato B):
sperimentazione di interesse generale” (Modalità
tradizionale) per
interventi di organizzazione della domanda di ricerca (art. 4, comma 1, lett.
a), L.R. n. 28/1998) e di sperimentazione, ivi compresa l'organizzazione
degli interventi, nel settore vegetale (art. 7, comma 1, lett. a) e b), L.R. n.
28/1998) – Anno 2014.
Procedure e termini (validi per entrambi gli allegati)
Le domande dovranno pervenire all’apposito sportello istituito presso il Servizio
“Ricerca, innovazione e promozione del sistema agroalimentare”
della
“Direzione Generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie”,
Regione Emilia Romagna, entro il termine di 60 giorni dalla pubblicazione degli
Avvisi sul BUR (avvenuta il 16/01/14).
A) “ Supporto all’assistenza tecnica di livello regionale e interprovinciale,
compresa la divulgazione” per il settore dell’agricoltura biologica
Beneficiari
I beneficiari sono i seguenti soggetti, a condizione che la relativa base sociale e l'ambito
di intervento superino la dimensione provinciale:
a) associazioni aventi per scopo l'assistenza tecnica riconosciute ai sensi della normativa
comunitaria, nazionale e regionale vigente in materia;
b) cooperative o altre persone giuridiche costituite da produttori agricoli che detengono
il prodotto o sono titolari di un rapporto contrattuale con i produttori che demandano
ad essi attività di servizio;
c) gli enti organizzatori della ricerca, le aziende agrarie sperimentali ed i laboratori
assimilati, limitatamente alle attività di cui alla lettera b) del comma 1 dell'art. 11
della L.r. n. 28/98.
I sopra indicati soggetti, in ottemperanza agli Orientamenti comunitari per gli aiuti di
stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013, devono possedere i requisiti definiti
nell’allegato 1 del Regolamento (CE) n. 800/2008 (definizione di PMI).
I soggetti sopra indicati devono documentare di avere base sociale e ambito di
intervento che superano la dimensione provinciale. Per le persone giuridiche prive di
base sociale deve essere documentato il solo ambito di intervento.
I soggetti richiedenti, inoltre:
‐ devono essere iscritti all’Anagrafe delle Aziende Agricole, con situazione dei dati
debitamente validata, conformemente a quanto previsto dal R.R. n. 17/2003;
‐
non devono trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa, di
concordato preventivo e in qualsiasi altra situazione equivalente, ovvero non devono
avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle predette situazioni o
essere stati assoggettati a tale procedimento nell’ultimo quinquennio.
Iniziative ammissibili
Verranno finanziati progetti concernenti:
a) attività di supporto per la fornitura di prodotti da
agricoltura biologica alla
ristorazione collettiva pubblica;
b) divulgazione di dati e informazioni alle imprese agricole
biologiche attraverso
strumenti informatici,
predisposizione di materiale cartaceo, organizzazione di
eventi ed incontri;
c) attivazione di tavoli di concertazione fra imprese agricole biologiche, società di
ristorazione collettiva e
amministrazioni pubbliche per l'attivazione di filiere
biologiche locali nell'ambito della ristorazione collettiva;
d) attività di osservatorio/rilevazione dati sull'utilizzo di
prodotti biologici nella
ristorazione collettiva pubblica regionale;
e) attività di osservatorio legislativo su obblighi, aspetti
legali e procedurali,
rispondenza ai requisiti previsti dai capitolati, in materia di fornitura di materie prime
da agricoltura biologica per la ristorazione collettiva pubblica.
Contributi
Le risorse destinate a tali interventi sono definite in Euro 26.000,00. La percentuale
massima di contribuzione è pari al 60% delle spese ammissibili.
B) “Ricerca e sperimentazione di interesse generale” (Modalità tradizionale)
per interventi di organizzazione della domanda di ricerca e di sperimentazione,
ivi compresa l'organizzazione degli interventi, nel settore vegetale
Beneficiari
Per la tipologia di intervento “Organizzazione della domanda di ricerca” possono
presentare istanza di contributo gli organismi iscritti all’Elenco regionale degli Enti
organizzatori della ricerca approvato con determinazione n. 213/09.
Per la tipologia di intervento “Sperimentazione, compresa l’organizzazione degli
interventi – art. 7, comma 1, lett. a) e b) nel settore vegetale” possono presentare
domanda gli Organismi iscritti all’Elenco delle aziende sperimentali e laboratori assimilati
approvato con determinazione n. 5366/09.
Iniziative ammissibili
Potranno essere finanziati i seguenti progetti:
a) di organizzazione della domanda di ricerca finalizzati a favorire la predisposizione di
proposte progettuali di interesse generale regionale da proporre a finanziamento sui
circuiti internazionali;
b) di sperimentazione, ivi compresa l’organizzazione degli
interventi, nel settore
vegetale concernenti le tematiche specificatamente indicate nell’Avviso.
Contributi
Relativamente agli interventi di “Organizzazione della domanda di ricerca”, le risorse
destinate sono definite in
Euro 100.000,00,
con una
percentuale massima di
contribuzione pari al 100% della spesa ammissibile.
Relativamente agli interventi di “Sperimentazione, ivi compresa l’organizzazione”, le
risorse destinate sono definite in complessivi Euro 1.000.000,00 e la percentuale
massima di contribuzione è pari al 90% della spesa ammissibile.
Riferimenti normativi
D.G.R. n. 2105/13 (BURER n. 17/14). Per informazione
Mirco Coriaci
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena CONTRIBUTI AGRICOLI DAL 01/01/2014
Prosegue l'adeguamento delle aliquote Inps per il settore agricolo.
Dall'1/1/2014 l'aumento sarà di 0,2 punti percentuali per le aziende e le cooperative
“tradizionali”. Per le aziende che utilizzano processi industriali l'adeguamento è già stato
completato.
In allegato le nuove tabelle retributive in vigore dall'1/1/2014.
La tabella A contiene le aliquote da applicare alla generalità dei lavoratori.
La tabella B, invece, è relativa alle imprese che versano il Tfr a fondi di previdenza
complementare o al Fondo di tesoreria Inps. In questo caso non è dovuto il versamento al
fondo di garanzia (0,20%) ed è prevista una ulteriore riduzione, dal 2014 a regime, pari di
0,28 punti (rispetto a 0,27 del 2013).
Questa tabella deve essere utilizzata da tutte le imprese che hanno più di 49 dipendenti; in
questo caso infatti il Tfr non è più accantonato in azienda.
Per le imprese fino a 49 dipendenti le tabelle devono essere utilizzate entrambe in relazione
alla destinazione del Tfr.
Ricordiamo anche che dall'1/1/2013, è entrata in vigore l'aliquota addizionale Aspi dell'1,4%
sulle retribuzione per i rapporti di lavoro subordinato non a tempo indeterminato (escluse
sostituzioni, stagionali e apprendisti).
In questo caso non è stata prevista una tabella specifica in quanto per il settore agricolo le
assunzioni dovrebbero essere generalmente esenti vista la forte stagionalità.
In agricoltura, invece, non opera il nuovo fondo di solidarietà per le imprese con più di 15
dipendenti in quanto nel settore sono attive le forme di protezione ordinarie in caso di riduzioni
o sospensioni (cigo e cisoa).
Per informazioni:
( G. Giorgini )
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Aliquote
In neretto
leVia dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena aliquote modificate.
contributive ex-SCAU DALL'1-1-2014
Agg. 1/2014
Personale con Tfr accantonato in azienda
1. Cooperativ e
tradizionali
OTI
FPLD 1)2)
CIS
CUAF
DS
maternità
F.do TFR
malattia
INAIL
add. INAIL
totale
di cui az.
di cui lav.
OTD
28,1000
1,5000
0,00
1,3800
0,00
0,2000
0,6830
10,1250
3,1185
45,1065
36,2665
8,8400
2. Cooperativ e L 240 3. Cooperativ e L 240
processi tipo
processi tipo non
industriale
industriale
OTI
OTD
OTI
OTD
4. Aziende in
economia
OTI
OTD
5. Aziende economia
processi tipo
industriale
OTI
28,1000 32,3000 32,3000 28,1000 28,1000 28,1000 28,1000 32,3000
1,5000
1,5000
1,5000 1,5000 1,5000 1,5000
0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
1,3800 1,3800 1,3800 1,3800 1,3800 1,4100 1,4100 1,4100
0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,0000 0,2000 0,0000 0,2000 0,0000 0,2000 0,0000 0,2000
0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830
10,1250
10,1250 10,1250 10,1250
3,1185
3,1185 3,1185 3,1185
44,9065 34,5630 35,8630 30,3630 31,6630 45,1365 44,9365 49,3365
36,0665 25,7230 27,0230 21,5230 22,8230 36,2965 36,0965 40,4965
8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400
OTD
32,3000
1,5000
0,00
1,4100
0,00
0,0000
0,6830
10,1250
3,1185
49,1365
40,2965
8,8400
TABELLA A
6. Coltiv atori diretti
OTI
28,1000
0,0000
0,00
1,3800
0,00
0,2000
0,6830
10,1250
3,1185
43,6065
34,7665
8,8400
OTD
28,1000
0,0000
0,00
1,3800
0,00
0,0000
0,6830
10,1250
3,1185
43,4065
34,5665
8,8400
1) Aliquota composta da quota base (0,11%) e da quota adeguamento pensioni.
2) Sulle retribuzioni oltre la prima fascia di reddito è dovuta una aliquota aggiuntiva dell'1% a carico lavoratore.
3) Riduzione Legge 388/2000 e 266/2005. Le aliquote azzerate sono indicate con "0,00".
4) Dall'1-1-2013 è dovuto un contributo dell'1,4% sulle retribuzioni dei lavoratori non a tem po indeterm inato con esclusione di: assunti
per sostituzioni, stagionali, apprendisti
ALIQUOTE COMPLESSIVE
operai tem po indeterm inato
fino a prima fascia di reddito
azienda
dip.
totale
operai tem po determ inato
oltre prima fascia di reddito
azienda
dip.
totale
azienda
dip.
totale
1. Pianura
1 coop trad.
36,26650
8,84000 45,10650 36,26650
9,84000 46,10650 36,06650
8,84000 44,90650
2 L 240 ind.
25,72300
8,84000 34,56300 25,72300
9,84000 35,56300 27,02300
8,84000 35,86300
3 L 240 non ind. 21,52300
8,84000 30,36300 21,52300
9,84000 31,36300 22,82300
8,84000 31,66300
4 aziende econ. 36,29650
8,84000 45,13650 36,29650
9,84000 46,13650 36,09650
8,84000 44,93650
5 az econ ind.
40,49650
8,84000 49,33650 40,49650
9,84000 50,33650 40,29650
8,84000 49,13650
6 coltivatori dir.
34,76650
8,84000 43,60650 34,76650
9,84000 44,60650 34,56650
8,84000 43,40650
2. Zone particolarm ente svantaggiate (ex m ontane)
1 coop trad.
9,29163
8,84000 18,13163
9,29163
9,84000 19,13163
9,24163
8,84000 18,08163
2 L 240 ind.
6,65575
8,84000 15,49575
6,65575
9,84000 16,49575
6,98075
8,84000 15,82075
3 L 240 non ind.
5,60575
8,84000 14,44575
5,60575
9,84000 15,44575
5,93075
8,84000 14,77075
4 aziende econ.
9,29913
8,84000 18,13913
9,29913
9,84000 19,13913
9,24913
8,84000 18,08913
8,84000 19,18913 10,34913
9,84000 20,18913 10,29913
8,84000 19,13913
8,84000 17,75663
9,84000 18,75663
8,86663
8,84000 17,70663
8,84000 20,64928 11,80928
9,84000 21,64928 11,74528
8,84000 20,58528
5 az econ ind.
6 coltivatori dir.
10,34913
8,91663
8,91663
3. Zone svantaggiate
1 coop trad.
11,80928
2 L 240 ind.
8,43536
8,84000 17,27536
8,43536
9,84000 18,27536
8,85136
8,84000 17,69136
3 L 240 non ind.
7,09136
8,84000 15,93136
7,09136
9,84000 16,93136
7,50736
8,84000 16,34736
4 aziende econ. 11,81888
8,84000 20,65888 11,81888
9,84000 21,65888 11,75488
8,84000 20,59488
5 az econ ind.
13,16288
8,84000 22,00288 13,16288
9,84000 23,00288 13,09888
8,84000 21,93888
6 coltivatori dir.
11,32928
8,84000 20,16928 11,32928
9,84000 21,16928 11,26528
8,84000 20,10528
Contributi 2014 >>
25,00%
Contributi 2014 >>
32,00%
OTI coop. L. 240/84 con più di 15 dipendenti: la trattenuta a carico dipendente è aumentata dello 0,30% per CIGS (da versare con DM10).
Aliquote contributive ex-SCAU DALL'1-1-2014
In neretto le aliquote modificate.
TABELLA B
Agg. 1/2014
Personale con Tfr a Fondi di previdenza complementare e/o a Fondo di tesoreria Inps
1. Cooperativ e
tradizionali
FPLD 1)2) CIS
CUAF
DS
maternità
F.do TFR
malattia
INAIL
add. INAIL
Comp. Tfr
totale
di cui az.
di cui lav.
OTI
OTD
2. Cooperativ e L 240 3. Cooperativ e L 240
processi tipo non
processi tipo
industriale
industriale
OTI
OTD
OTI OTD 4. Aziende in
economia
5. Aziende economia
processi tipo
industriale
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì OTI
OTD
OTI
OTD
Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena 28,1000 32,3000 32,3000 28,1000 28,1000
28,1000 28,1000 32,3000 32,3000
1,5000 0,0000 1,5000 0,0000 1,5000 1,5000 1,5000 1,5000 1,5000
0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000
1,3800 1,3800 1,3800 1,3800 1,3800 1,4100 1,4100 1,4100 1,4100
0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000
0,0000 0,2000 0,0000 0,2000 0,0000 0,2000 0,0000 0,2000 0,0000
0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830 0,6830
10,1250 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 10,1250 10,1250 10,1250 10,1250
3,1185 0,0000 0,0000 0,0000 0,0000 3,1185 3,1185 3,1185 3,1185
-0,2800 -0,4800 -0,2800 -0,4800 -0,2800 -0,4800 -0,2800 -0,4800 -0,2800
44,6265 34,0830 35,5830 29,8830 31,3830 44,6565 44,6565 48,8565 48,8565
35,7865 25,2430 26,7430 21,0430 22,5430 35,8165 35,8165 40,0165 40,0165
8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400 8,8400
28,1000
1,5000
0,0000
1,3800
0,0000
0,2000
0,6830
10,1250
3,1185
-0,4800
44,6265
35,7865
8,8400
6. Coltiv atori diretti
OTI
28,1000
0,0000
0,0000
1,3800
0,0000
0,2000
0,6830
10,1250
3,1185
-0,4800
43,1265
34,2865
8,8400
OTD
28,1000
0,0000
0,0000
1,3800
0,0000
0,0000
0,6830
10,1250
3,1185
-0,2800
43,1265
34,2865
8,8400
1) Aliquota composta da quota base (0,11%) e da quota adeguamento pensioni.
2) Sulle retribuzioni oltre la prima fascia di reddito è dovuta una aliquota aggiuntiva dell'1% a carico lavoratore.
3) Riduzione Legge 388/2000 e 266/2005. Le aliquote azzerate sono indicate con "0,00".
4) Dall'1-1-2013 è dovuto un contributo dell'1,4% sulle retribuzioni dei lavoratori non a tem po indeterm inato con esclusione di: assunti
per sostituzioni, stagionali, apprendisti
ALIQUOTE COMPLESSIVE
operai tem po indeterm inato
fino a prima fascia di reddito
azienda
dip.
totale
operai tem po determ inato
oltre prima fascia di reddito
azienda
dip.
totale
azienda
dip.
totale
1. Pianura
1 coop trad.
35,78650
8,84000 44,62650 35,78650
9,84000 45,62650 35,78650
8,84000 44,62650
2 L 240 ind.
25,24300
8,84000 34,08300 25,24300
9,84000 35,08300 26,74300
8,84000 35,58300
3 L 240 non ind. 21,04300
8,84000 29,88300 21,04300
9,84000 30,88300 22,54300
8,84000 31,38300
4 aziende econ. 35,81650
8,84000 44,65650 35,81650
9,84000 45,65650 35,81650
8,84000 44,65650
5 az econ ind.
40,01650
8,84000 48,85650 40,01650
9,84000 49,85650 40,01650
8,84000 48,85650
6 coltivatori dir.
34,28650
8,84000 43,12650 34,28650
9,84000 44,12650 34,28650
8,84000 43,12650
2. Zone particolarm ente svantaggiate (ex m ontane)
1 coop trad.
9,17163
8,84000 18,01163
9,17163
9,84000 19,01163
9,17163
8,84000 18,01163
2 L 240 ind.
6,53575
8,84000 15,37575
6,53575
9,84000 16,37575
6,91075
8,84000 15,75075
3 L 240 non ind.
5,48575
8,84000 14,32575
5,48575
9,84000 15,32575
5,86075
8,84000 14,70075
4 aziende econ.
9,17913
8,84000 18,01913
9,17913
9,84000 19,01913
9,17913
8,84000 18,01913
8,84000 19,06913 10,22913
9,84000 20,06913 10,22913
8,84000 19,06913
8,84000 17,63663
9,84000 18,63663
8,79663
8,84000 17,63663
8,84000 20,49568 11,65568
9,84000 21,49568 11,65568
8,84000 20,49568
5 az econ ind.
6 coltivatori dir.
10,22913
8,79663
8,79663
3. Zone svantaggiate
1 coop trad.
11,65568
2 L 240 ind.
8,28176
8,84000 17,12176
8,28176
9,84000 18,12176
8,76176
8,84000 17,60176
3 L 240 non ind.
6,93776
8,84000 15,77776
6,93776
9,84000 16,77776
7,41776
8,84000 16,25776
4 aziende econ. 11,66528
8,84000 20,50528 11,66528
9,84000 21,50528 11,66528
8,84000 20,50528
5 az econ ind.
13,00928
8,84000 21,84928 13,00928
9,84000 22,84928 13,00928
8,84000 21,84928
6 coltivatori dir.
11,17568
8,84000 20,01568 11,17568
9,84000 21,01568 11,17568
8,84000 20,01568
Contributi 2014 >>
25,00%
Contributi 2014 >>
32,00%
OTI coop. L. 240/84 con più di 15 dipendenti: la trattenuta a carico dipendente è aumentata dello 0,30% per CIGS (da versare con DM10).
Le cooperative inquadrate ai sensi della Legge 240/1984 godono degli sgravi per le zone svantaggiate sia in relazione all'ubicazione del sito produttivo
sia della provenienza dei prodotti.
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena Nuova Legge “Sabatini bis” e Fondo Anticrisi
del comprensorio forlivese
Vi segnaliamo due nuove importanti opportunità in tema di accesso al credito:
1) Nuova Legge “Sabatini bis” – finanziamenti per investimenti materiali a
tassi agevolati
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto l’attuazione dell'articolo 2 del decretolegge n. 69/13 (Decreto Fare), convertito, con modificazioni, dalla L. n. 98/13 in materia
di finanziamenti per l'acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di
piccole e medie imprese (Sabatini bis).
Possono beneficiare delle agevolazioni le PMI che alla data di presentazione della
domanda:
a) hanno una sede operativa in Italia e sono regolarmente costituite ed iscritte nel
Registro delle imprese;
b) non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
c) non si trovano in condizioni tali da risultare impresa in difficoltà così come
individuata nel regolamento GBER (Reg. CE n. 800/08).
Il finanziamento deve essere interamente utilizzato per l'acquisto, o l'acquisizione nel
caso di operazioni di leasing finanziario, di macchinari, impianti, beni strumentali di
impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché di hardware,
software e tecnologie digitali, classificabili, nell'attivo dello stato patrimoniale, alle voci
B.II.2, B.II.3 e B.II.4, dell'art. 2424 del codice civile, e destinati a strutture produttive
già esistenti o da impiantare, ovunque localizzate nel territorio nazionale.
Gli investimenti devono essere avviati successivamente alla data della domanda di
accesso ai contributi e conclusi entro il periodo di preammortamento (della durata
massima di dodici mesi dalla data di stipula del finanziamento).
Non sono ammessi i costi relativi a commesse interne, le spese relative a macchinari,
impianti e attrezzature usati, le spese di funzionamento, le spese relative a imposte,
tasse e scorte, nonché i costi relativi al contratto di finanziamento. Non sono altresì
ammissibili singoli beni di importo inferiore a cinquecento euro, al netto dell'IVA.
La concessione del contributo è condizionata all’adozione di una delibera di
finanziamento con le seguenti caratteristiche:
a) essere deliberato a copertura degli investimenti sopra indicati;
b) essere deliberato da una banca o da un intermediario finanziario;
c) avere durata massima di cinque anni dalla data di stipula del contratto di
finanziamento, comprensiva del periodo di preammortamento o di prelocazione;
d) essere deliberato per un valore non inferiore a ventimila euro e non superiore a due
milioni di euro, anche se frazionato in più iniziative di acquisto, per ciascuna
impresa beneficiaria;
e) essere erogato in un’unica soluzione, entro trenta giorni dalla stipula del
contratto di finanziamento.
Il finanziamento può coprire fino al 100% degli investimenti ed è concesso, entro il 31
dicembre 2016, dalla banca o dall’intermediario finanziario a valere sul plafond di
provvista di cui all'art. 2, comma 2, del decreto-legge n. 69/13, costituito presso la
gestione separata di Cassa Depositi e Prestiti.
A fronte del finanziamento sopra indicato è concessa un’agevolazione nella forma di un
contributo pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati in via convenzionale
su un finanziamento al tasso d'interesse del 2,75%, della durata di cinque anni e
d'importo equivalente al predetto finanziamento.
Le richieste di prenotazione dei fondi sono soddisfatte, secondo l'ordine
presentazione, fino a concorrenza della disponibilità delle risorse erariali.
di
Vi invitiamo pertanto, qualora intendiate effettuare investimenti utilizzando questa
opportunità finanziaria, a contattare prontamente i nostri uffici per informazioni sulla
procedura (ref. Riccardo Cappelli – [email protected] – 0547/1955547 int. 1).
2) Fondo Anticrisi del comprensorio forlivese
La Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, la Camera di Commercio di Forlì-Cesena e
l'Amministrazione comunale di Forlì hanno presentato un accordo volto alla creazione del
"Fondo per lo sviluppo", un nuovo fondo di controgaranzia capace di facilitare l’accesso
al credito da parte delle aziende locali, in un momento in cui le banche sono
particolarmente attente nel richiedere l’assistenza di garanzie sui nuovi finanziamenti.
Il Fondo, che avrà una dotazione complessiva di 1,3 milioni di euro con un effetto leva
stimato in 25-40 milioni di euro di possibili prestiti, permetterà di sostenere i consorzi
fidi che garantiranno in primo grado finanziamenti alle imprese (aventi sede legale o
operativa in uno dei 15 comuni del comprensorio forlivese, oppure nei comuni di Bagno
di Romagna e Verghereto).
In questo modo le imprese potranno accedere più facilmente al credito bancario e
beneficiare di minori oneri finanziari. Il Fondo è attivabile per le seguenti nuove
operazioni assistite dalla garanzia di Cooperfidi:
- finanziamenti chirografari e/o leasing mobiliari di durata da 12 a 120 mesi, di
importo non inferiore ad euro 20.000 e non superiore ad euro 1.000.000;
- liquidità, in qualunque forma, di durata fino a 18 mesi rinnovabile al massimo di
ulteriori 18 mesi, di importo non inferiore ad euro 20.000 e non superiore ad
euro 250.000;
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena Differito il termine di pagamento dell’autoliquidazione Inail
Si porta a conoscenza delle cooperative associate che Il Ministero del lavoro e delle
Politiche Sociali e il Ministero dell’economia e delle Finanze hanno diramato un
Comunicato stampa in data odierna, con il quale si rende noto il differimento del
termine del pagamento dei premi assicurativi INAIL, a saldo 2013 e acconto 2014, dal
17 febbraio 2014 al 16 maggio 2014.
Tale differimento è stato disposto per consentire all’INAIL di attuare quanto stabilito
dalla Legge n. 147/2013 ( legge di Stabilità 2014 ), in tema di riduzione della
pressione fiscale e contributiva su imprese e lavoratori, dal 01 gennaio 2014.
Si allega il link del Comunicato sopra riportato.
I nostri uffici sono a disposizione per qualsiasi informazione e/o chiarimento.
http://www.mef.gov.it/ufficio-stampa/comunicati/2014/comunicato_0020.html
(Per informazione: Gianluca Giorgini)
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE
Con una nota del 10/1/2014 (Prot. n. 37/0000489/MA007.A001) il Ministero del lavoro fa
marcia indietro rispetto all'obbligo di includere nelle comunicazioni obbligatorie, il dato relativo
alla retribuzione o al compenso del lavoratore.
Tale obbligo derivava dal Decreto direttoriale n. 345/2013 ed è entrato in vigore alle ore 19,00
dello stesso 10/1/2014.
Il Ministero ritiene che la mancata indicazione del dato retributivo sia una violazione
meramente formale e quindi non sanzionabile, come già previsto dalla circolare n. 12/2012.
Molto singolare la motivazione della presa di posizione: il dato richiesto non solo è difficilmente
preventivabile, ma non è essenziale per il monitoraggio del mercato del lavoro.
La nota conclude prevedendo che il campo “retribuzione/compenso” possa essere compilato
con un dato indicativo.
Si consiglia quindi di inserire la retribuzione mensile più i ratei di 13ma ed eventualmente
14ma riferita ai mesi di lavoro nell'anno solare. Per gli Otd del settore agricolo si può indicare
la retribuzione giornaliera per la giornate di lavoro stimate.
In conclusione ci si domanda il motivo di tutta questa operazione che ha creato soltanto disagi,
confusione e costi alle imprese.
Per informazioni:
( G. Giorgini )
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena IRPEF E DETRAZIONI ANNO 2014
Legge di stabilità 2014: articolo 1 comma 127 (SO n. 87 alla G.u. n. 302 del 27-12-2013).
La riduzione del cuneo fiscale, che tante discussioni ha suscitato, si è concretizzata nei
seguenti punti:


aumento della detrazione per lavoro dipendente da 1.840 e 1.880 euro annui (rimane
invariato il limite di reddito di 8.000 euro annui, il minimo spettante di 690 euro annui
per i rapporti a tempo indeterminato e di 1.380 euro per quelli a tempo determinato);
rimodulazione dei correttivi (la seconda fascia sarà 8.001/28.000 euro, la terza
28.001/55.000).
Le detrazioni in oggetto si applicano, oltre che ai redditi da lavoro dipendente, anche ai redditi
assimilati quali quelli dei soci di cooperative, per borse di studio, ad amministratori e sindaci, ai
sacerdoti.
Dalle tabelle pubblicate dalla stampa specializzata, risulta che i benefici massimi (tra 190 e 226
euro) sono nella fascia di reddito imponibile 14/18000 euro.
In allegato la consueta tabella relativa all’IRPEF 2014 con evidenziate le modifiche.
Fonte:unicaf
G. Giorgini
IRPEF 2014 Lavoro dipendente
Scaglioni di reddito - aliquote - detrazioni
1. Scaglioni di reddito
anno
mese
oltre
fino a
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena Aliquote
oltre
fino a
15.000,00
1.250,00
23,00%
15.000,00
28.000,00
1.250,00
2.333,33
27,00%
28.000,00
55.000,00
2.333,33
4.583,33
38,00%
55.000,00
75.000,00
4.583,33
6.250,00
41,00%
75.000,00
6.250,00
43,00%
2. Detrazioni per lavoro dipendente, borse di studio, collaborazioni
reddito oltre
fino a
detrazioni anno
0
8000
8000
28000
978 +902x[(28000-(reddito/20000)]
28000
55000
978 x(55000-reddito)/27000
2.1 aumento detrazione
1880 minimo anno 690 – minimo anno TD 1380
reddito +
fino a
detrazione
reddito +
detrazione
29200
10
35000
35100
20
29200
34700
20
35100
35200
10
34700
35000
30
Sono considerate a carico le persone che possiedono un
reddito complessivo non superiore a € 2840,51 annui. Le
“altre persone” devono convivere con il contribuente o
percepire assegni alimentari non risultanti da provvedimenti
dell'autorità giudiziaria.
rapportate a mese
3.1. Coniuge non legalmente ed effettivamente separato
fino a
fino a
29000
3. Detrazioni carichi di famiglia
reddito oltre
(in neretto le parti variate)
rapportate al periodo di lavoro nell'anno – arr. 4a cifra decimale
detrazioni anno
0
15000
800 -110x(reddito/15000)
15000
40000
690
40000
80000
690 x[(80000-reddito)/40000
3.1.1. aumento detrazione reddito +
fino a
se reddito/15000=0 no detrazione
se (80000-reddito)/15000=0 no detrazione
detrazione
reddito +
fino a
detrazione
29000
29200
10
35000
35100
20
29200
34700
20
35100
35200
10
34700
35000
30
3.2. Figli a carico (compresi figli naturali riconosciuti, figli adottivi e affidati o affiliati)
base
950
se (95000-reddito)/95000
x[(95000- =0,<0;>1 no detrazioni
reddito)/9500
400
0
200
-3 anni(1)
1220
magg hand(2)
+ di 3 figli(3)
per ogni figlio oltre il 1° 95000 maggiorato di 15000
(1) in alternativa alla detrazione base
(2) si somma alla detrazione base o -3 anni
(3) maggiorazione per ogni figlio a partire dal 1°
Se l'altro genitore manca o non ha riconosciuto i figli e il
contribuente non è coniugato (o se coniugato si è
successivamente separato) o se vi sono figli adottivi, affidati
o affiliati del solo contribuente e questi non è coniugato (o se
coniugato si è successivamente separato) per il 1° figlio si
applica, se più conveniente, la detrazione per il coniuge a
carico e per gli altri figli si applica la detrazione prevista per i
figli stessi. In questo caso per il 1° figlio non spetta la
detrazione di 123,95 euro.
Detrazione ripartita tra genitori al 50% o, previo accordo, al genitore con reddito complessivo più elevato.
3.3 Altri familiari a carico
750 x[(80000-reddito)/80000]
se (80000-reddito)/80000 =0,<0;>1 no detrazioni
In tutti i casi in cui i rapporti indicati ai punti 3.1, 3.2 e 3.3 danno luogo a detrazione il risultato è arrotondato alla 4a cifra decimale.
Metodo rapido di calcolo dell'IRPEF
scaglioni mensili
scaglioni annuali
oltre
oltre
fino a
1.250,00
aliquota
imposta al lordo detrazioni
fino a
correttivo
mensile
15.000,00
23,00%
23,00% dell'imponibile
annuale
1.250,00
2.333,33
15.000,00
28.000,00
27,00%
27,00% dell'imponibile -
50,00
600,00
2.333,33
4.583,33
28.000,00
55.000,00
38,00%
38,00% dell'imponibile -
306,67
3.680,00
4.583,33
6.250,00
55.000,00
75.000,00
41,00%
41,00% dell'imponibile -
444,17
5.330,00
43,00%
43,00% dell'imponibile -
569,17
6.830,00
6.250,00
75.000,00
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena PRESENTAZIONE PROSPETTO INFORMATIVO DISABILI
A seguito dell'emanazione del Decreto direttoriale n. 345 del 17-10-2013, il Ministero del
lavoro (con lettera circolare n. 16552 del 12-12-2013) illustra le principali modifiche apportate
al prospetto informativo che i datori di lavoro devono presentare ai sensi dell'articolo 9 comma
6 della Legge 68/1999.
Come da alcuni anni il prospetto deve essere inviato esclusivamente in via telematica. Le
nuove funzionalità saranno operative dalle ore 19.00 del 10-1-2014. Come nei due anni
passati la scadenza ordinaria, 31 gennaio, è stata prorogata, quest'anno al 15-2-2014.
La nota ministeriale evidenzia le novità del prospetto.
1. In primo luogo l'obbligo di inserimento nel prospetto dei dati relativi alla gestione delle
sospensioni degli obblighi occupazionali.
In particolare sarà necessario indicare la data di fine della sospensione.
Il Ministero ricorda le situazioni per cui ricorre la sospensione e le relative modalità di
attuazione.
 CIGS;
 CIG in deroga;
 Contratto di solidarietà;
 Fondo di solidarietà di settore di cui all’art. 2, c. 28, legge 662/1996;
 Assunzioni di soggetti percettori di sostegno al reddito;
 Mobilità.
Nei primi 4 casi la sospensione opera per la durata del trattamento e soltanto in proporzione
all’attività effettivamente sospesa/ridotta e per il singolo ambito provinciale. Questo significa
che una cassa integrazione per poche unità non sospende gli obblighi per l'intera azienda.
Nel caso della mobilità, fermo restando che non c’è alcun limite e riferimento all’ambito
provinciale, sono 2 le ipotesi possibili:
- se non si hanno licenziamenti o se ne hanno meno di 5, la durata della sospensione coincide
con la durata della procedura;
- se si hanno almeno 5 licenziamenti, la sospensione opera per il periodo in cui c’è il diritto di
precedenza alla riassunzione in favore dei lavoratori in mobilità, quindi, ai sensi dell'articolo 8,
comma 1, Legge 223/1991, per 6 mesi.
Un’ultima precisazione fornita dal Ministero riguarda la CIGO. Sebbene la normativa non
preveda che in caso di cassa integrazione ordinaria si abbia la sospensione, il Ministero ricorda
come i servizi provinciali competenti hanno il compito, tenuto conto del particolare momento di
crisi e prima che vengano accertate e sanzionate eventuali irregolarità, di individuare
strumenti compatibili per consentire l’adempimento dell’obbligo di assunzione.
Via Battuti Rossi, 6/A ‐ 47121 Forlì Via dell’Arrigoni, 308 – 47522 Cesena 2. La seconda modifica consiste nell’obbligo di indicare il numero dei lavoratori totali
riconducibili a convenzioni stipulate e/o richieste dal datore di lavoro;
3. E' stato anche rivisto l’elenco delle esclusioni dalla base di computo (articolo 5 comma 2
Legge 68/1999). Su questo punto si verificate parecchie novità in particolare per quanto
riguarda il personale di cantiere. Ricordiamo che il concetto si è via via ampliato aggiungendo
al personale impiegato nei cantieri edili e agli addetti al trasporto del settore anche il personale
direttamente operante nei montaggi industriali o impiantistici e nelle relative opere di
manutenzione svolte in cantiere.
In questo ambito la questione più rilevante riguarda però le aziende che occupano addetti
impegnati in lavorazioni che comportano il pagamento di un tasso di premio ai fini Inail pari o
superiore al 60 per mille. La norma è stata per diverso tempo inapplicata in quanto il
legislatore aveva indicato il tasso del 60% che non esiste nel nostro ordinamento.
Successivamente una faq comparsa sul portale Cliclavoro ha chiarito che si deve intendere un
tasso del 60 per mille, e che ci si deve riferire alle voci di tariffa “base” cioè non soggette ad
oscillazioni (in caso contrario sarebbero favoriti i datori di lavoro meno virtuosi).
I dubbi erano comunque rimasti sia per l'utilizzo dello strumento (Faq su un portale che non è
esattamente una fonte del diritto molto forte) sia perché le modifiche al comma 2 in esame
fanno riferimento agli esoneri.
Molte province e Dtl avevano interpretato la norma come una semplificazione della procedura
degli esoneri, quindi con pagamento del relativo contributo, e non come una esclusione.
La nota in esame è molto esplicita. La norma in esame va interpretata, sia per la collocazione
sistematica che per il dettato letterale, come una ipotesi di esclusione dalla base di computo,
per la quale è espressamente indicato nell'autocertificazione lo strumento sufficiente
all'esonero.
Poiché sul tema sono state segnalate notevoli resistenze è comunque opportuna una verifica a
livello locale.
Sempre a proposito di esclusioni ricordiamo che la legge n. 68 esclude il socio lavoratore dal
computo della quota di riserva.
4. E' infine richiamata la situazione delle imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati:
in caso di passaggio di appalto, i lavoratori acquisiti non rilevano ai fini del computo della
quota di riserva.
Per informazione: ( G. Giorgini )
Provincia di Forlì-Cesena
Operazione rif. P.A. n. 2013-1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co-finanziato dal FSE
“STRUMENTI PER CRESCERE”
Corso 1: Project management
(32 ore di cui 8 di project work)
Obiettivi: Aumentare le capacità gestionali conoscendo nuove modalità di lavoro in relazione alle risorse disponibili. Al
termine del corso i partecipanti saranno in grado di definire, pianificare, gestire e portare a compimento un progetto,
guidare, stimolare tutti gli attori coinvolti, affrontare il cambiamento legato al progetto.
Contenuti principali: che cos’è un progetto, la definizione del progetto, la pianificazione del progetto, la gestione del
team di progetto (cenni), gestire il cambiamento legato al progetto, implementare il progetto, chiudere il progetto.
Destinatari: 12 titolari e management di imprese prevalentemente PMI del settore privato, iscritte alla CCIAA
(imprenditori, responsabili d'impresa, dirigenti, figure chiave per l'impresa). Le figure elettive (es. consiglieri CDA) sono
ammesse qualora ricoprano uno dei ruoli indicati, imprenditori, responsabili o dirigenti.
Sono escluse le aziende con codice Ateco prevalente di tipo agricolo o forestale.
Almeno il 30% dei posti disponibili sarà riservato a donne in relazione alle domande pervenute.
Sarà riservata una quota per almeno il 90% a PMI. Sarà data priorità d’ accesso alle imprese con sede in Provincia di
Forlì-Cesena.
Selezione: ordine di arrivo delle domande.
Sede di svolgimento: c/o Irecoop via Dandolo, 16/a Forlì. Il corso si terrà in orario diurno nel periodo aprile-maggio 2014
Docente: Dr. Lucio Francesco Formica professionista/consulente con esperienza pluriennale. Il docente utilizza modalità
formative dinamiche (attivo-riflessivo) basate sul role-playng, analisi di casi reali ecc…
Quota di iscrizione: gratuito in quanto la co-partecipazione finanziaria avviene tramite la formula del mancato reddito. Il
Regime di aiuti di stato destinato alla formazione applicato è il De Minimis.
Attestato finale: Attestato di frequenza rilasciato a coloro che hanno frequentato almeno il 70% delle ore.
Iscrizioni: entro il 12 febbraio 2014 inviando via mail o fax le schede allegate compilate.
Per informazioni: Daniela Selvi
c/o Irecoop E. R. Via Dandolo, 16/a Forlì-T. 0543/370671; F. 0543/24282; mail: [email protected]
SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it
Calendario corso n. 2013-1201/fc
Operazione approvata dalla Provincia di Forlì-Cesena con Det. Dir. 146236/2811 del 11-12-13
STRUMENTI PER CRESCERE
CORSO 1: PROJECT MANAGEMENT
Ore totali: 32 di cui 8 di project work
Data
Orario
Venerdì
09.00/13.00
21/02/14
14.00/18.00
Sede
Docente
Irecoop sede Forlì
Dr.ssa Daniela
Selvi
Via Dandolo, 16/a
Sala 2° piano
Dr. Lucio
Formica
Irecoop sede Forlì
Venerdì
09.00/13.00
Via Dandolo, 16/a
28/02/14
Dr. Lucio
Formica
Sala 2° piano
Irecoop sede Forlì
Venerdì
09.00/13.00
07/03/14
Via Dandolo, 16/a
47121 Forlì
Dr. Lucio
Formica
Sala 2° piano
Irecoop sede Forlì
Venerdì
09.00/13.00
21/03/14
Via Dandolo, 16/a
47121 Forlì
Dr. Lucio
Formica
Sala 2° piano
Irecoop sede Forlì
Venerdì
09.00/13.00
Via Dandolo, 16/a
28/03/14
Dr. Lucio
Formica
Sala 2° piano
Il Project work si terrà dal 08/03/2014 al 20/03/2014 per 8 ore da svolgersi c/o azienda o proprio domicilio in
orario a scelta dell’allievo.
Date e orari potrebbero subire variazioni in corso d’opera. Sarà nostra cura avvisare tempestivamente per mail i
partecipanti.
SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it
Provincia di Forlì‐Cesena Operazione rif. P.A. n. 2013‐1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co‐finanziato dal FSE “STRUMENTI PER CRESCERE” Corso 2: Strategie di marketing (32 ore di cui 8 di project work) Obiettivi: Aumentare e mantenere la competitività delle imprese nel mercato di riferimento. Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di valutare i propri servizi/prodotti, fare analisi della concorrenza, redigere un piano di marketing, identificare le strategie comunicative più idonee, verificare i risultati. Contenuti principali: Marketing dei servizi e comunicazione integrata, Le interfacce Utente‐Azienda e la creazione di valore per l’utente, Generare interesse e attenzione nei nostri utenti potenziali, Definire la propria offerta di servizi e proporla in modo efficace, Redigere il piano di marketing, Analizzare il proprio bacino d’utenza, Scegliere gli strumenti di marketing e comunicazione più adatti, Verificare azioni e risultati. Al termine del corso saranno individuate 4 imprese tra i partecipanti che tramite un focus group di 12 ore, guidato dal docente, realizzeranno un piano di marketing. L’attività e le modalità di partecipazione saranno approfondite in aula. Destinatari: 12 titolari e management di imprese prevalentemente PMI del settore privato, iscritte alla CCIAA (imprenditori, responsabili d'impresa, dirigenti, figure chiave per l'impresa). Le figure elettive (es. consiglieri CDA) sono ammesse qualora ricoprano uno dei ruoli indicati, imprenditori, responsabili o dirigenti. Sono escluse le aziende con codice Ateco prevalente di tipo agricolo o forestale. Almeno il 30% dei posti disponibili sarà riservato a donne in relazione alle domande pervenute. Sarà riservata una quota per almeno il 90% a PMI. Sarà data priorità d’ accesso alle imprese con sede in Provincia di Forlì‐Cesena. Selezione: ordine di arrivo delle domande. Sede di svolgimento: Forlì o Cesena a seconda della provenienza della maggioranza dei partecipanti. Il corso si terrà in orario diurno nel periodo maggio‐giugno 2014 Docente: Dr. Alberto Aleo professionista/consulente con esperienza pluriennale. Il docente utilizza modalità formative dinamiche (attivo‐riflessivo) basate sul role‐playng, analisi di casi reali ecc… Quota di iscrizione: gratuito in quanto la co‐partecipazione finanziaria avviene tramite la formula del mancato reddito. Il Regime di aiuti di stato destinato alla formazione applicato è il De Minimis. Attestato finale: Attestato di frequenza rilasciato a coloro che hanno frequentato almeno il 70% delle ore. Iscrizioni: entro il 18 aprile 2014 inviando via mail o fax le schede allegate compilate. Per informazioni: Daniela Selvi c/o Irecoop E. R. Via Dandolo, 16/a Forlì‐T. 0543/370671; F. 0543/24282; mail: [email protected] SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Calendario corso n. 2013‐1201/fc Operazione approvata dalla Provincia di Forlì‐Cesena con Det. Dir. 146236/2811 del 11‐12‐13 STRUMENTI PER CRESCERE CORSO 2: STRATEGIE DI MARKETING Ore totali: 32 di cui 8 di project work Data Orario Lunedì 09.00/13.00 05/05/2014 Lunedì 09.00/13.00 12/05/14 Lunedì 09.00/13.00 19/05/14 Giovedì 09.00/13.00 29/05/14 Lunedì 09.00/13.00 09/06/14 Lunedì 09.00/13.00 16/06/14 Sede Docente FORLI’ O CESENA Dr.ssa Daniela Selvi Dr. Alberto Aleo FORLI’ O CESENA Dr. Alberto Aleo FORLI’ O CESENA Dr. Alberto Aleo FORLI’ O CESENA Dr. Alberto Aleo FORLI’ O CESENA Dr. Alberto Aleo FORLI’ O CESENA Dr. Alberto Aleo Il Project work si terrà dal 30/05/2014 al 05/06/2014 per 8 ore da svolgersi c/o azienda o proprio domicilio in orario a scelta dell’allievo. Date e orari potrebbero subire variazioni in corso d’opera. Sarà nostra cura avvisare tempestivamente per mail i partecipanti. SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Provincia di Forlì‐Cesena Operazione rif. P.A. n. 2013‐1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co‐finanziato dal FSE “STRUMENTI PER CRESCERE” Corso 3: Gestione finanziaria e accesso al credito (32 ore di cui 8 di project work) Obiettivi: Consentire ai partecipanti di monitorare le proprie risorse finanziarie e gli strumenti che consentono l’accesso a finanziamenti prevalentemente bancari. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di controllare e gestire un piano finanziario, individuare e valutare nuove opportunità di finanziamento. Contenuti principali: Finanza e imprese: come reagire alla crisi ,Il sistema degli investimenti, Gli strumenti della gestione finanziaria: cash flow e rendiconto finanziario; analisi dei fabbisogni finanziari, Il bilancio ai fini della gestione e del controllo budgetario, Interrelazioni dinamiche tra controllo di gestione, budget e surplus, L’analisi degli scostamenti e sistema di controllo, Le cause degli scostamenti, I centri di responsabilità, I risultati ottenuti e confronto con quelli programmati, Le azioni correttive in relazione agli scostamenti, La pianificazione degli investimenti, L’implementazione di obiettivi, strumenti e la selezione di partners e fonti, Gli indici della valutazione del Credito utilizzati dagli Istituti di credito; Come migliorare il proprio “Raiting”; Ricerca e presentazione delle opportunità creditizie: canali di finanziamento. Destinatari: 12 titolari e management di imprese prevalentemente PMI del settore privato, iscritte alla CCIAA (imprenditori, responsabili d'impresa, dirigenti, figure chiave per l'impresa). Le figure elettive (es. consiglieri CDA) sono ammesse qualora ricoprano uno dei ruoli indicati, imprenditori, responsabili o dirigenti. Sono escluse le aziende con codice Ateco prevalente di tipo agricolo o forestale. Almeno il 30% dei posti disponibili sarà riservato a donne in relazione alle domande pervenute. Sarà riservata una quota per almeno il 90% a PMI. Sarà data priorità d’ accesso alle imprese con sede in Provincia di Forlì‐Cesena. Selezione: ordine di arrivo delle domande. Sede di svolgimento: c/o Confcooperative Loc. Pievesestina di Cesena Via Dell’Arrigoni, 308. Il corso si terrà in orario diurno nel periodo febbraio‐marzo 2014. Docente prevalente: Cappelli Riccardo professionista/consulente con esperienza pluriennale; Quota di iscrizione: gratuito in quanto la co‐partecipazione finanziaria avviene tramite la formula del mancato reddito. Il Regime di aiuti di stato destinato alla formazione applicato è il De Minimis. Attestato finale: Attestato di frequenza rilasciato a coloro che hanno frequentato almeno il 70% delle ore. Iscrizioni: entro il 3 febbraio 2014 inviando via mail o fax le schede allegate compilate. Per informazioni: Daniela Selvi c/o Irecoop E. R. Via Dandolo, 16/a Forlì‐T. 0543/370671; F. 0543/24282; mail: [email protected] SEDE di FORLÌ
- CESENA
Calendario corso n. 2013‐1201/fc Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Operazione approvata dalla Provincia di Forlì‐Cesena con Det. Dir. 146236/2811 del 11‐12‐13 CORSO 3: GESTIONE FINANZIARIA E ACCESSO AL CREDITO Ore totali: 32 di cui 8 di project work Data Orario lunedì 17/02/14 ore 14‐18 Sede Docente Confcooperative di Cesena
Daniela Selvi Via Dell’Arrigoni, 308 Riccardo Cappelli Loc. Pievesestina Confcooperative di Cesena
lunedì 24/02/14 ore 14‐18 Riccardo Cappelli Via Dell’Arrigoni, 308 Loc. Pievesestina Confcooperative di Cesena
lunedì 03/03/14 ore 14‐18 Riccardo Cappelli Via Dell’Arrigoni, 308 Loc. Pievesestina Confcooperative di Cesena
lunedì 10/03/14 ore 14‐18 Riccardo Cappelli Via Dell’Arrigoni, 308 Loc. Pievesestina lunedì 17/03/14 Confcooperative di Cesena
ore 14‐18 Riccardo Cappelli Via Dell’Arrigoni, 308 Loc. Pievesestina Confcooperative di Cesena
Lunedì ore 14‐18 Via Dell’Arrigoni, 308 BCC 24/03/14 Loc. Pievesestina Il Project work si terrà dal 3/03/2014 al 16/03/2014 per 8 ore da svolgersi c/o azienda o proprio domicilio in orario a scelta dell’allievo. Date e orari potrebbero subire variazioni in corso d’opera. Sarà nostra cura avvisare tempestivamente per mail i partecipanti. SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Provincia di Forlì‐Cesena Operazione rif. P.A. n. 2013‐1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co‐finanziato dal FSE “STRUMENTI PER CRESCERE” Corso 4: Strumenti di comunicazione: i media ed i social (32 ore di cui 8 di project work) Obiettivi: aumentare la capacità di posizionamento del proprio servizio/prodotto attraverso una comunicazione efficace e strumenti sia tradizionali che innovativi Contenuti principali: Perché investire in comunicazione ed in web marketing, Gli strumenti tradizionali, Le PMI e Internet, Strumenti e logiche “amiche “ delle PMI, Obiettivi e strategie, Promuoversi nei motori di ricerca, Architettura, contenuti (non solo testuali) e parole chiavi,Link, popolarità ed autorevolezza, La creazione di una campagna, i social signal, Esperienza d’uso e soddisfazione degli utenti, Non solo Google: le ricerche su Facebook,, e le altre piattaforme social, I diversi social media, Le fasi : monitoraggio, analisi, reporting ed azione, Le PR on line, Analisi di casi di successo Al termine del corso saranno individuate 4 imprese tra i partecipanti che tramite un focus group di 12 ore, guidato dal docente, realizzeranno un piano di comunicazione. L’attività e le modalità di partecipazione saranno approfondite in aula. Destinatari: 12 titolari e management di imprese prevalentemente PMI del settore privato, iscritte alla CCIAA (imprenditori, responsabili d'impresa, dirigenti, figure chiave per l'impresa). Le figure elettive (es. consiglieri CDA) sono ammesse qualora ricoprano uno dei ruoli indicati, imprenditori, responsabili o dirigenti. Sono escluse le aziende con codice Ateco prevalente di tipo agricolo o forestale. Almeno il 30% dei posti disponibili sarà riservato a donne in relazione alle domande pervenute. Sarà riservata una quota per almeno il 90% a PMI. Sarà data priorità d’ accesso alle imprese con sede in Provincia di Forlì‐Cesena. Selezione: ordine di arrivo delle domande. Sede di svolgimento: Forlì o Cesena a seconda della provenienza della maggioranza dei partecipanti. Il corso si terrà in orario diurno nel periodo giugno‐luglio 2014 Docente: Dr. Davide Cortesi e Dr. Leonardo Cigolini Gulesu professionisti/consulenti con esperienza pluriennale. Quota di iscrizione: gratuito in quanto la co‐partecipazione finanziaria avviene tramite la formula del mancato reddito. Il Regime di aiuti di stato destinato alla formazione applicato è il De Minimis. Attestato finale: Attestato di frequenza rilasciato a coloro che hanno frequentato almeno il 70% delle ore. Iscrizioni: entro il 6 giugno 2014 inviando via mail o fax le schede allegate compilate. Per informazioni: Daniela Selvi c/o Irecoop E. R. Via Dandolo, 16/a Forlì‐T. 0543/370671; F. 0543/24282; mail: [email protected] SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Calendario corso n. 2013‐1201/fc Operazione approvata dalla Provincia di Forlì‐Cesena con Det. Dir. 146236/2811 del 11‐12‐13 CORSO 4: STRUMENTI DI COMUNICAZIONE: I MEDIA ED I SOCIAL NETWORK Ore totali: 32 di cui 8 di project work Data Orario Giovedì 19/06/14 Sede Docente Irecoop sede Forlì Dr.ssa Daniela Selvi 09.00/13.00 Via Dandolo, 16/a Sala 2° piano Dr. Davide Cortesi Irecoop sede Forlì Mercoledì 25/06/14 09.00/13.00 Via Dandolo, 16/a Dr. Leonardo Cigolini Gulesu Sala 2° piano Irecoop sede Forlì Mercoledì 03/07/14 09.00/13.00 Via Dandolo, 16/a Dr. Leonardo Cigolini Gulesu Sala 2° piano Irecoop sede Forlì Giovedì 09.00/13.00 Via Dandolo, 16/a 10/07/14 Dr. Davide Cortesi Sala 2° piano Irecoop sede Forlì Giovedì 17/07/14 09.00/13.00 Via Dandolo, 16/a Dr. Davide Cortesi Sala 2° piano Irecoop sede Forlì Giovedì 24/07/14 09.00/13.00 Via Dandolo, 16/a Dr. Davide Cortesi Sala 2° piano Il Project work si terrà dal 11/07/2014 al 23/07/2014 per 8 ore da svolgersi c/o azienda o proprio domicilio in orario a scelta dell’allievo. Date e orari potrebbero subire variazioni in corso d’opera. Sarà nostra cura avvisare tempestivamente per mail i partecipanti. SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Provincia di Forlì‐Cesena Operazione rif. P.A. n. 2013‐1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co‐finanziato dal FSE “STRUMENTI PER CRESCERE” Corso 5: Leadership e gestione del team (32 ore di cui 8 di project work) Obiettivi: fornire gli strumenti per la gestione di un gruppo di lavoro riconoscendo e selezionando tecniche di comunicazione e leve motivazionali più idonee per i propri collaboratori al fine di raggiungere un unico obiettivo aziendale condiviso. Contenuti principali: Etica delle relazioni, Comunicazione e relazione: stare insieme e capirsi, Le dinamiche di gruppo, Leadership efficace, La gestione dei conflitti: il metodo win‐win, Il valore condiviso: capire e far capire i valori dell’azienda, Costruire e alimentare il “cerchio della fiducia”: rimanere insieme nel tempo, Condividere obiettivi e valori: come dare concretezza a mission e vision Al termine del corso saranno individuate 4 imprese tra i partecipanti che tramite un focus group di 12 ore, guidato dal docente, realizzeranno un piano di organizzazione aziendale. L’attività e le modalità di partecipazione saranno approfondite in aula. Destinatari: 12 titolari e management di imprese prevalentemente PMI del settore privato, iscritte alla CCIAA (imprenditori, responsabili d'impresa, dirigenti, figure chiave per l'impresa). Le figure elettive (es. consiglieri CDA) sono ammesse qualora ricoprano uno dei ruoli indicati, imprenditori, responsabili o dirigenti. Sono escluse le aziende con codice Ateco prevalente di tipo agricolo o forestale. Almeno il 30% dei posti disponibili sarà riservato a donne in relazione alle domande pervenute. Sarà riservata una quota per almeno il 90% a PMI. Sarà data priorità d’ accesso alle imprese con sede in Provincia di Forlì‐Cesena. Selezione: ordine di arrivo delle domande. Sede di svolgimento: Forlì o Cesena a seconda della provenienza della maggioranza dei partecipanti. Il corso si terrà in orario diurno nel periodo settembre‐ottobre 2014 Docente: Dr.ssa Alice Alessandri professionista/consulente con esperienza pluriennale. Il docente utilizza modalità formative dinamiche (attivo‐riflessivo) basate sul role‐playng, analisi di casi reali ecc… Quota di iscrizione: gratuito in quanto la co‐partecipazione finanziaria avviene tramite la formula del mancato reddito. Il Regime di aiuti di stato destinato alla formazione applicato è il De Minimis. Attestato finale: Attestato di frequenza rilasciato a coloro che hanno frequentato almeno il 70% delle ore. Iscrizioni: entro il 31 luglio 2014 inviando via mail o fax le schede allegate compilate. Per informazioni: Daniela Selvi c/o Irecoop E. R. Via Dandolo, 16/a Forlì‐T. 0543/370671; F. 0543/24282; mail: [email protected] SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Calendario corso n. 2013‐1201/fc Operazione approvata dalla Provincia di Forlì‐Cesena con Det. Dir. 146236/2811 del 11‐12‐13 CORSO 5: LEADERSHIP E GESTIONE DEL TEAM Ore totali: 32 di cui 8 di project work Data Orario Martedì 16/09/14 09.00/13.00 Giovedì 25/09/14 09.00/13.00 Giovedì 02/10/14 09.00/13.00 Giovedì 09/10/14 09.00/13.00 Martedì 09.00/13.00 Sede Docente Dr.ssa Daniela Selvi FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri 14/10/14 Martedì 21/10/14 09.00/13.00 Il Project work si terrà dal 10/10/2014 al 20/10/2014 per 8 ore da svolgersi c/o azienda o proprio domicilio in orario a scelta dell’allievo. Date e orari potrebbero subire variazioni in corso d’opera. Sarà nostra cura avvisare tempestivamente per mail i partecipanti. SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Provincia di Forlì‐Cesena Operazione rif. P.A. n. 2013‐1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co‐finanziato dal FSE “STRUMENTI PER CRESCERE” Corso 6: Vendita etica (32 ore di cui 8 di project work) Obiettivi: applicare un metodo efficace per aumentare le vendite e rinforzare il rapporto con il cliente, contribuendo al consolidamento della strategia commerciale basato sulla buona relazione (reciproca fiducia tra cliente e fornitore). Contenuti principali: I nuovi modelli di business basati sulla relazione, ‐L’evoluzione della professione commerciale; ‐
Costruire valore e fiducia nelle relazioni; Fare emergere i bisogni e individuare le motivazioni d’acquisto; Le fasi della vendita etica e della negoziazione; Empatia ed efficacia nei rapporti commerciali; La strategia win‐win; La presentazione del prezzo. Destinatari: 12 titolari e management di imprese prevalentemente PMI del settore privato, iscritte alla CCIAA (imprenditori, responsabili d'impresa, dirigenti, figure chiave per l'impresa). Le figure elettive (es. consiglieri CDA) sono ammesse qualora ricoprano uno dei ruoli indicati, imprenditori, responsabili o dirigenti. Sono escluse le aziende con codice Ateco prevalente di tipo agricolo o forestale. Almeno il 30% dei posti disponibili sarà riservato a donne in relazione alle domande pervenute. Sarà riservata una quota per almeno il 90% a PMI. Sarà data priorità d’ accesso alle imprese con sede in Provincia di Forlì‐Cesena. Selezione: ordine di arrivo delle domande. Sede di svolgimento: Forlì o Cesena a seconda della provenienza della maggioranza dei partecipanti. Il corso si terrà in orario diurno nel periodo marzo‐aprile 2014 Docente: Dr.ssa Alice Alessandri professionista/consulente con esperienza pluriennale. Il docente utilizza modalità formative dinamiche (attivo‐riflessivo) basate sul role‐playng, analisi di casi reali ecc… Quota di iscrizione: gratuito in quanto la co‐partecipazione finanziaria avviene tramite la formula del mancato reddito. Il Regime di aiuti di stato destinato alla formazione applicato è il De Minimis. Attestato finale: Attestato di frequenza rilasciato a coloro che hanno frequentato almeno il 70% delle ore. Iscrizioni: entro il 31 marzo 2014 inviando via mail o fax le schede allegate compilate. Per informazioni: Daniela Selvi c/o Irecoop E. R. Via Dandolo, 16/a Forlì‐T. 0543/370671; F. 0543/24282; mail: [email protected] SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Calendario corso n. 2013‐1201/fc Operazione approvata dalla Provincia di Forlì‐Cesena con Det. Dir. 146236/2811 del 11‐12‐13 CORSO 6: LA VENDITA ETICA Ore totali: 32 di cui 8 di project work Data Orario Giovedì 17/04/14 09.00/13.00 Giovedì 24/04/14 09.00/13.00 Mercoledì 30/04/14 09.00/13.00 Giovedì 09.00/13.00 Sede Docente Dr.ssa Daniela Selvi FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri FORLI’ O CESENA Dr.ssa Alice Alessandri 08/05/14 Giovedì 15/05/14 09.00/13.00 Giovedì 22/05/14 09.00/13.00 Il Project work si terrà dal 09/5/2014 al 21/05/2014 per 8 ore da svolgersi c/o azienda o proprio domicilio in orario a scelta dell’allievo. Date e orari potrebbero subire variazioni in corso d’opera. Sarà nostra cura avvisare tempestivamente per mail i partecipanti. SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it Soggetto gestore n:
Titolo dell’Attività
IRECOOP EMILIA ROMAGNA
SEDE FORLì
VIA DANDOLO 16/A
TEL. 0543-370671
FAX 0543-24282
L’IMPRESA CHE CRESCE
CORSO/I N°___________
DATI PARTECIPANTE
Nome
Cognome
Codice Fiscale
Sesso
Via
Data di Nascita
Cittadinanza
Comune Nascita
Nazione
Prov.
E-mail
CAP
Città
Prov.
N.Telefonico
CAP
Città
Prov.
N.Telefonico
Se il domicilio è diverso dalla residenza attuale
Via
AZIENDA DI APPARTENENZA (per occupati):
e-mail
Denominazione Azienda:
Cod. Ateco:
Posiz. INAIL:
Indirizzo e telefono
Partita Iva:
CAP
Città
Prov.
TITOLO DI STUDIO
Ruolo/Funzione Professionale
CONDIZIONE PROFESSIONALE ATTUALE
1-Nessun titolo
1-In cerca di prima occupazione
2- Licenza
2-Occupato alle dipendenze
3- Licenza media Inferiore
4-Diploma di scuola superiore di 2-3 anni che non consente l’iscrizione
all’università
5- Diploma di scuola superiore di 4-5 anni che consente l’iscrizione
all’università
6-Accademia di Belle Arti, Istituto Superiore Industrie Artistiche,
Accademia di Arte Drammatica, Perfezionamento Accademia di Danza,
Conservatorio, Istituto di Musica Pareggiato, Scuola di Interpreti e
Traduttori, Scuola di Archivistica, Paleogra e Diplomatica
7-Diploma universitario di scuola diretta fini speciali (vecchio
ordinamento)
8-Laurea triennale (nuovo ordinamento)
3-Occupato autonomo
4-Disoccupato in cerca di nuova occupazione (o iscritto alle liste di
mobilità)
9- Master post-laurea triennale (o master di I livello)
10-Laurea di durata superiore ai tre annni (diploma di laurea vecchio
ordinamento ovvero laurea specialistica)
11- Master post laurea specialistica o post laurea vecchio ordinamento
(master di II livello)
12-Specializzazione post laurea specialistica
0- Non previsto
13-Dottore di ricerca
14-Qualifica professionale di primo livello, eventualmente conseguita
anche tramite apprendistato
15- Qualifica professionale di secondo livello, eventualmente
conseguita anche tramite apprendistato
16-Certificato di Tecnico Superiore (Ifts)
17-Diploma di specializzazione
18-Abilitazione professionale
19-Patente di mestiere
20-Nessuno dei precedenti
5-Studente
6-Inattivo diverso da studente (casalinga/o, ritirata/o dal lavoro,
inabile al lavoro, in servizio di…)
TIPO DI CONTRATTO
1-Contratto a tempo indeterminato
2-Contratto
stagionale)
3-Contratto
4-Contratto
5-Contratto
a tempo determinato (carattere non stagionale; carattere
di formazione e lavoro
di inserimento
di apprendistato
6-Contratto di collaborazione coordinata e continuativa
7-Contratto di collaborazione occasionale
8-Contratto di associazione in partecipazione
9-Nessun contratto perché lavoratore autonomo
10-Nessun contratto perché coadiuvante in impresa familiare
11-Altro
TIPO DI SCUOLA ABBANDONATA:
ULTIMO ANNO FREQUENTATO:
Con riferimento al Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si precisa che i dati richiesti saranno utilizzati
esclusivamente per la gestione dei servizi formativi a finanziamento pubblico e non, per la rilevazione del livello di soddisfazione degli utenti rispetto ai servizi
formativi erogati, per la promozione dei servizi formativi gratuiti e non, anche con l’ausilio di mezzi informatici. I dati potranno altresì essere comunicati a
soggetti pubblici coinvolti nell’attività formativa come Enti erogatori e comunque saranno trattati nel rispetto e secondo gli obblighi della normativa vigente.
Il/La sottoscritto/a autorizza il trattamento dei dati personali nei limiti sopra definiti
Data ___________________________________ Firma ____________________________________________________
Referente aziendale
Dimensione azienda ai sensi dell'Allegato I del Regolamento (CE) n.
800/2008 (specificare: micro-piccola-media-grande)
Numero di persone ai sensi dell'Allegato I del Regolamento (CE) n.
800/2008(SPECIFICARE IL NUMERO DEI DIPENDENTI)
Macrosettore ATECO(V. VISURA CAMERALE)
Settore ATECO(V. VISURA CAMERALE)
Fatturato
€ non obbligatorio
Fatturato (specificare anno di riferimento)
€ non obbligatorio
Numero di persone in formazione
Di cui numero di persone in formazione configurabili come "lavoratori
svantaggiati" ai sensi dell'art.2 comma 1 lettera g del reg.(CE) 68/2001
Azienda soggetta all'art. 17 legge 68/69 (specificare SI o NO) (obbligo di
assunzione di disabili)
Indirizzo
Unità locale/i interessate al progetto (per ogni uniotà specificare)
(Da compilare solo se il dipendente lavora in altra sede diversa dalla
principale per la quale non sono già stati indicati i dati precedentemente)
Comune
Cap
Prov
Tel
Finanziamento pubblico
Non compilare
Contributo azienda
Non compilare
Importo totale
Non compilare
Con riferimento al Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si precisa che i dati richiesti saranno utilizzati
esclusivamente per la gestione dei servizi formativi a finanziamento pubblico e non, per la rilevazione del livello di soddisfazione degli utenti rispetto ai servizi formativi
erogati, per la promozione dei servizi formativi gratuiti e non, anche con l’ausilio di mezzi informatici. I dati potranno altresì essere comunicati a soggetti pubblici
coinvolti nell’attività formativa come Enti erogatori e comunque saranno trattati nel rispetto e secondo gli obblighi della normativa vigente.
Il/La sottoscritto/a autorizza il trattamento dei dati personali nei limiti sopra definiti
Data ___________________________________ Firma ____________________________________________________
SEDE di FORLÌ - CESENA
Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì
tel. 0543/370671 - fax 0543/24282
[email protected] - www.irecoop.it
RESPONSABILE ATTIVITA’ ASSISTENZIALI (R.A.A.) (rif. P.A. 2013‐1309/FC progetto in attesa di autorizzazione da parte dell’amministrazione provinciale)
PROFILO PROFESSIONALE E SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il Responsabile delle attività assistenziali svolge attività di coordinamento nei nuclei delle differenti strutture. Funge da punto di collegamento ed integrazione con le altre figure professionali DESTINATARI giovani e adulti, maggiorenni, occupati e disoccupati che possiedono capacità e conoscenze acquisite tramite lavoro, studio e formazione. AMBITI LAVORATIVI DEL RAA servizi socio sanitari e socio assistenziali DURATA 150 ore di cui 44 di project work. PERIODO DI SVOLGIMENTO marzo‐luglio 2014 SEDE CORSO IRECOOP Forlì AREE TEMATICHE Modulo 1: Il ruolo del Responsabile Attività Assistenziale (R.A.A.) Modulo2: Programmazione e organizzazione del servizio Modulo3: Relazionarsi con l’utente, la famiglia e la rete informale di cura Modulo4: La qualità del servizio e i costumer satisfaction Modulo 5: Lavorare in gruppo ATTESTATO RILASCIATO Certificato di Competenze. Verranno rilasciate 2 Unità di Competenza relative alla qualifica di Tecnico Esperto nella Gestione dei Servizi (secondo il Sistema Regionale delle Qualifiche della Regione Emilia Romagna), previo superamento dell’esame finale ISCRIZIONI le domande di iscrizione dovranno essere redatte sull’apposito modulo allegato e pervenire (sia a mano che per posta) entro il 24 febbraio 2014 alla segreteria di IRECOOP, via Dandolo 16/a 47121 Forlì. QUOTA DI ISCRIZIONE €.900,00 (esente IVA art. 10 dpr 633/72) con possibilità di pagamento rateale Per maggiori informazioni contattare IRECOOP E.R. sede di Forlì‐ rif. Samantha Bielli‐Daniela Selvi Tel. 0543/370671. Fax 0543/24282 E‐mail: [email protected] [email protected] ANIMATORE SOCIALE (rif. P.A. 2013‐1309/FC progetto in attesa di autorizzazione da parte dell’amministrazione provinciale)
PROFILO PROFESSIONALE E SBOCCHI OCCUPAZIONALI L’animatore sociale è in grado di realizzare interventi di animazione socio culturale ed educativa, attivando processi di sviluppo dell’equilibrio psico‐fisico e relazionale di persone e gruppi/utenza e stimolandone le potenzialità ludico‐culturali ed espressivo‐manuali. DESTINATARI giovani e adulti, maggiorenni, occupati e disoccupati che possiedono capacità e conoscenze acquisite tramite lavoro, studio e formazione AMBITI LAVORATIVI DELL’ANIMATORE SOCIALE servizi rivolti a bambini, anziani, adolescenti, portatori di handicap DURATA 300 ore di cui 120 di stage presso strutture del territorio PERIODO DI SVOLGIMENTO marzo ‐novembre 2014 (escl. Agosto) SEDE CORSO IRECOOP Forlì AREE TEMATICHE Modulo 1 : Riconoscere disagi sociale e disabilità Modulo2 : Progettare e gestire attività/interventi di socializzazione Modulo3: Costruire progetti di animazione educativa Modulo4: Progettare e gestire attività di animazione ludico‐ricreativa Modulo 5: Sicurezza sul lavoro ATTESTATO RILASCIATO Certificato di Qualifica professionale (secondo il Sistema Regionale delle Qualifiche della Regione Emilia Romagna), previo superamento dell’esame finale ISCRIZIONI le domande di iscrizione dovranno essere redatte sull’apposito modulo allegato e pervenire (sia a mano che per posta) entro il 24 febbraio 2014 alla segreteria di IRECOOP, via Dandolo 16/a 47121 Forlì. QUOTA DI ISCRIZIONE €.1.600,00 (esente IVA art. 10 dpr 633/72) con possibilità di pagamento rateale Per maggiori informazioni contattare IRECOOP E.R. sede di Forlì‐ rif. Daniela Selvi ‐ Samantha Bielli Tel. 0543/370671. Fax 0543/24282 E‐mail: [email protected][email protected] COORDINATORE DI STRUTTURA (Tecnico Esperto nella gestione dei Servizi) (rif. P.A. 2013‐1309/FC progetto in attesa di autorizzazione da parte dell’amministrazione provinciale)
PROFILO PROFESSIONALE Il Tecnico Esperto nella gestione dei Servizi, è in grado di configurare l’offerta complessiva dei servizi e di organizzarne il processo di erogazione in funzione delle condizioni specifiche di mercato individuate, in una costanza di rapporto con il cliente/utente DESTINATARI giovani e adulti, maggiorenni, occupati e disoccupati che possiedono capacità e conoscenze acquisite tramite lavoro, studio, formazione. AMBITI LAVORATIVI DEL COORDINATORE DI STRUTTURA servizi socio assistenziali DURATA 300 ore di cui 120 di stage. Lo stage verrà svolto presso strutture del territorio PERIODO DI SVOLGIMENTO marzo – novembre 2014 (escl. Agosto) SEDE CORSO IRECOOP Forlì ATTESTATO RILASCIATO Certificato di Qualifica professionale di TECNICO ESPERTO NELLA GESTIONE DEI SERVIZI (secondo il Sistema Regionale delle Qualifiche della Regione Emilia Romagna), previo superamento dell’esame finale ISCRIZIONI le domande di iscrizione dovranno essere redatte sull’apposito modulo allegato e pervenire (sia a mano che per posta) entro il 24 febbraio 2014 alla segreteria di IRECOOP, via Dandolo 16/a 47121 Forlì. QUOTA DI ISCRIZIONE €.1.600,00 (esente IVA art. 10 dpr 633/72) con possibilità di pagamento rateale Per maggiori informazioni contattare IRECOOP E.R. sede di Forlì‐ rif. Daniela Selvi‐Samantha Bielli ‐ Tel. 0543/370671. Fax 0543/24282 E‐mail: [email protected]; [email protected] 
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 269 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content