close

Enter

Log in using OpenID

aprilia - comitati di quartiere in rivolta

embedDownload
QUINDICINALE DI ATTUALITÀ - POLITICA - SCIENZA - ECOLOGIA - CULTURA - SPORT - SPETTACOLO
Fondato nel 1984 da Ben Jorillo
Redazione: Via Fermi, 18 - 04011 Aprilia (LT) - Tel. 06.9275019 - 335.8059019 - e-mail: [email protected]
sito - www.giornaledellazio.it Aut. Tribunale di Latina n. 284 del 20/01/1977 - Direttore Bruno Jorillo
COPIA
OMAGGIO
Anno XXX N.17
25 - SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
APRILIA - COMITATI DI QUARTIERE IN RIVOLTA
Servizio a pag. 6-7
foto G. Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 2
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Sarà beatificato il prossimo 16 ottobre, da Papa Francesco
LA STORICA VISITA DI PAOLO VI AD APRILIA
50 anni dopo. Era domenica 23 agosto 1964, fu accolto da migliaia di operai e fedeli
Posò la prima pietra per una nuova chiesa del “Nuovo centro residenziale Salini”. Non fu mai costruita
Il Papa lasciò alla chiesa il calice e i paramenti verdi coi quali aveva celebrato la messa
di GIANFRANCO COMPAGNO
Tra pochi giorni, il 19 ottobre
2014, Papa Paolo VI sarà beatificato, l’elevazione agli altari
cade in coincidenza dei 50 anni
dalla sua visita ad Aprilia, avvenuta domenica 23 agosto 1964.
Primo Papa a visitare la città a
28 anni dalla sua fondazione,
avvenuta il 25 aprile 1936.
Senza dimenticare la sosta di
Papa Innocenzo XII del 22 e del
25 aprile 1697 a Carroceto, in
occasione del suo viaggio da
Roma ad Anzio per inaugurare i
lavori del porto innocenziano. E
inoltre voglio ricordare la visita
di Papa Giovanni Paolo II,
avvenuta domenica 14 settembre 1986, in occasione del 50°
della fondazione della città,
Papa proclamato Santo quest’anno, il 27 aprile insieme a
Papa Giovanni XXIII, a cui
Aprilia gli ha intitolato una delle
strade principali del centro,
immediatamente dopo la sua
morte. Papa Paolo VI venne ad
Aprilia, a pochi giorni dalla pubblicazione della sua prima “Lettera Enciclica Ecclesiam Suam”,
avvenuta il 6 agosto 1964, l’anno successivo dalla sua elezione
al soglio di Pietro (21 giugno
1963). “Paolo VI beato, papa
Francesco toglie Montini dall’oblio - Il 19 ottobre la beatificazione del pontefice “troppo con-
Aprilia e “Vita Diocesana” di
Albano Laziale, coordinata dagli
indimenticabili don Aldo Bellio
e don Luigi Fossati. Ho voluto
però approfondire la ricerca
andando a consultare in emeroteca i quotidiani dell’epoca, in
particolare Il Messaggero (1
copia costava 50 lire) i servizi
pubblicati sono di Lorenzo Pettirossi, il corrispondente per anni
di Aprilia e dell’inviato Carlo
Lazoli. Lorenzo Pettirossi sabato 22 agosto 1964 annuncia la
visita: “ Un avvenimento che si
ripete dopo due secoli e mezzo PER LA VISITA DEL PAPA AD
APRILIA STRADE E PIAZZE
PAVESATE A FESTA- Un
manifesto diffuso dalla parrocchia di San Michele Arcangelo –
Gli inviti e le medaglie ricordo l’attesa si fa sempre più viva –
Intervento di uomini di governo
– Le disposizioni per i traffico”.
Questo il manifesto diffuso dalla
parrocchia di San Michele
Arcangelo- 23 agosto 1964 –
con immenso gaudio Aprilia
accoglie il Santo Padre . Questo
il programma: alle 7.00 partenza
dalla residenza estiva di Castelgandolfo, passaggio per Cecchina, sulla Nettunese, dove due ali
di folla hanno accolto il passaggio del Papa per un saluto. Ad
tendere il papa a Campoleone
una sessantina di bambini che
avevano appena fatto la Prima
Piazza Roma (ex Casa del fascio)
ma dei carabinieri e la casa del
fascio, percorrendo via della
Mammole (la via al lato della
caserma carabinieri e della sede
banca Popolare), attraversata via
delle Margherite e piazza del
Parlamento (non esiste più), percorrendo corso Giovanni XXIII
costruzione di quella chiesa, ne
del nome a cui sarebbe stata
dedicata, non è dato sapere.
L’INGRESSO DI PAOLO VI
AD APRILIA
Ma torniamo alla cronaca di
domenica 23 agosto, giornata
definita storica per Aprilia, dell’inviato de “Il Messaggero
Carlo Lazoli: “A circa un chilometro da Aprilia fu accolto dalle
autorità della provincia di Latina
e dalle autorità locali. Il papa
imboccava quindi la circonvallazione fino a via dei Lauri e
attraverso le vie principali , raggiungeva infine piazza Roma.
Dalle macchine scendevano i
prelati che accompagnavano il
Papa, come il suo teologo personale mons. Carlo Colombo, il
suo maggiordomo Mons. Nasalli Rocca, un cameriere segreto
mons. Del Gallo di Roccagiovane. Il popolare Padre Giulio
Bevilacqua e il direttore delle
ville pontificie commendator
Bonomelli. Molti applausi erano
toccati, poco prima, al cardinal
Pizzardo, vescovo di Albano e al
suo ausiliario mons. Macario”.
Ma il Papa era venuto ad Aprilia
soprattutto per incontrare la
popolazione di questa giovane
città operaia, guidata data da
otto anni da una giunta socilaco-
IL GIORNALE DEL
LAZIO
Editore D.P.R. di Bruno Iorillo
Iscritto al R.O.C. (Registro degli Operatori della Comunicazione)
Corso G.XXIII
servatore per i progressisti, troppo progressista per i conservatori”. Bergoglio torna a un’idea di
tradizione che assorbe il Concilio Vaticano II”. Questo il titolo
e sommario del pezzo di Massimo Faggioli, pubblicato su il
quotidiano Europa del 10 maggio 2014. Una bella testimonianza della visita di Paolo VI ad
Aprilia è stata pubblicata, su
“Giovanni Paolo II ad Aprilia –
nel Cinquantenario della fondazione”, edito nel 1987 da
“Comunità Parrocchiale” di
Comunione, per ricevere una
benedizione speciale. L’ingresso
ad Aprilia è avvenuto attraverso
la Grande Circonvallazione (ora
via Foscolo). In via dei Lauri,
transennata sino a piazza Roma
ha ricevuto il saluto degli operai
delle varie fabbriche apriliane.
Alle 8.30 la celebrazione della
messa all’aperto. L’altare fu
allestito sotto il nicchione della
facciata della chiesa di San
Michele Arcangelo. Al termine
della messa, attraversando l’arcone che insisteva, tra la caser-
(già corso Italia), ridenominata a
seguito della morte del “Papa
Buono” (36.1963), tra due ali di
folla festante si è recato in fondo
al corso nel punto più alto per
benedire la prima pietra della
nuova chiesa centro residenziale
Salini. Una visita di circa due
ore e 30 per poi rientrare a
Castelgandolfo. Dalle foto d’epoca ho localizzato la posizione
dove è stata benedetta la prima
pietra, ovvero nell’intersezione
tra corso Giovanni XXIII e le
vie Goito – Gramsci, ma di quella pietra e soprattutto della
Registrazione Tribunale di Latina 20/1/1977 n. 284
REDAZIONE : Via Fermi n. 18 - 04011 Aprilia (Latina)
Tel. e Fax 06.9275019 - 335.8059019
e-mail: [email protected] - [email protected]
sito: www.giornaledellazio.it
DIRETTORE RESPONSABILE: Bruno Iorillo
La riproduzione di testi e immagini deve essere autorizzata dall’editore.
La collaborazione ad articoli o servizi è da considerarsi del tutto gratuita e non
retribuita. Manoscritti e fotografie anche se non pubblicati non si restituiscono.
PUBBLICITA’: Via E. Fermi n. 18 - Aprilia (Latina) - Tel. 06.9275019 - 335.8059019
STAMPA: Pignani Printing s.r.l
ASSOCIATO ALL’UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
munista, con a capo il sindaco
socialista Antonio Rossetti,
giunto alla fine del suo secondo
mandato, città nata agricola, si
stava avviando a importante
polo industriale. “Migliaia di
operai e di operaie, ognuna con
la tuta ben lavata e stirata
applaudire un Papa che cerca
ansiosamente di porre la Chiesa
in stato di dialogo e a questo
problema ha dedicato la sua
prima enciclica. È stato un operaio di nome Gibbini (sarebbe
interessante sapere il nome e se
ci fossero testimonianze) a dare
il primo saluto di Aprilia al Papa
. Gli diceva leggendo su un
foglietto, che gli tremava tra le
Papa”. Giunto nei pressi dell’altare, il Papa andò a stringere la
mano ai vecchi, ai malati che
sedevano nelle prime file, di cui
uno anche in carrozzella. “Il
Papa si rivolgeva anche alle
autorità comunali, che gli stavano proprio davanti, in prima fila,
con a capo il Sindaco, il Socialista Rossetti “Salutiamo le autorità e quanti si occupano del
vostro bene temporale” – disse
Paolo VI “ Ricambio il saluto
degli operai augurandovi concordia, pace, anche la soddisfazione del benessere temporale
alle comunità del lavoro e il mio
saluto e incoraggiamento vada a
coloro che le organizzano”. Il
pagina 3
ché siete una città nuova, avete
forse trent’anni di storia, e questo è raro. Una città sorta in una
campagna desolata è divenuta
terra feconda di popolazione,
lavoro e di una certa prosperità.
Al termine tutti in ginocchio per
la benedizione. I doni una targaricordo, offerta insieme dal parroco don Fernando Dalla Libera
e dal Sindaco. Un bassorilievo in
bronzo della crocefissione opera
di Sergio Sventurato (Iezzi)
dono del clero di Aprilia. E da
parte sua, il Papa lasciava alla
chiesa il calice e i paramenti
verdi coi quali aveva celebrato
la messa. Infine prima di lasciare il sagrato della chiesa beneCorso G. XXIII posa della prima pietra nuova chiesa
mani che nella parrocchia ci
sono 66 fabbriche , che gli operai qui sono l’enorme maggioranza e che erano loro i primi ad
accogliere in festa la visita del
Papa non dimenticò, nei saluti
iniziali, le famiglie degli operai.
E subito spiegò come mai , fra
tante richieste aveva deciso di
esaudire quella di Aprilia. “Per-
disse la bandiera della ACLI. La
storica visita di Paolo VI ad
Aprilia lascerà il ricordo più
vivo e riverente. Sciveva, lunedì
25 agosto, Lorenzo Pettirossi,
corrispondente
da
Aprilia de Il
Messaggero.
La Visita del
Papa resterà
impressa
nella mente
di parecchie
generazioni
di apriliani, E
r e s t e r à
immortalata
in lapidi e
migliaia di
fotografie e
in documentari e in scritti
di decine di
giornali
e
Papa Paolo VI, vescovo Raffaele Macario,
riviste. Fu una
cardinale Giuseppe Pizzardo (di spalle)
giornata indiil parroco don Fernando Dalla Libera
menticabile
per tutti, per il parroco don Fer- giunti nei giorni successivi
nando, per i suoi 5 collaboratori, numerosi ad Aprilia, nella masper i suoi parrocchiani, per il sima povertà. I fedeli di Aprilia,
cardinale Pizzardo e monsignor la domenica successiva, il 30
Macario. Prima di lasciare Apri- settembre hanno ricambiato la
lia il Pontefice ha voluto cono- visita a Castelgandolfo.
scere i problemi della città, in
Foto archivio
particolare della situazione dei
parrocchiale e comunale
profughi tunisini che sarebbero
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 4
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Discreta la partecipazione. Tra i manifestanti la senatrice M5S Elena Fattori
“MARCIA PER LA SALVAGUARDIA DEL CLIMA E DELL’AMBIENTE”
Ha partecipato anche il comitato contro la discarica di Lazzaria, al confine con Aprilia
di Nicola Gilardi
Anche Aprilia ha partecipato
alla “Marcia per la salvaguardia
del clima e dell’ambiente” che
si è tenuta domenica 21 settembre. Una manifestazione che è
stata organizzata sul territorio
da Gianluca Luongo e Antonio
Pierri, due semplici cittadini
residenti ad Aprilia, che si è
rivelata una ottima occasione
per dimostrare il “no” della cittadinanza sulla volontà di creare una discarica sul territorio.
Per l’occasione abbiamo intervistato uno dei due organizzatori, Gianluca Luongo, che si è
detto soddisfatto: «Per questa
manifestazione rappresento un
semplice cittadino di Aprilia,
molto preoccupato per questa
situazione che si sta creando.
Abbiamo pensato di unire questa marcia con quella del 21
settembre che si tiene a livello
mondiale e che viene organizzata dall’associazione Avaz.
Abbiamo deciso di contestualizzare questa manifestazione
anche per dire no alla discarica
che vuole essere creata qui».
La marcia non ha coinvolto
moltissime persone, ma ha portato il corteo a sfilare per alcune delle vie principali della
città: «Alle 9 e 15 il parroco ha
benedetto la marcia davanti alla
chiesa SS. Pietro e Paolo.
Siamo partiti dalle 9 e 30 passando per via Ugo La Malfa ha raccontato Luongo -. Poi
abbiamo percorso via Donizetti, via Leonardo Da Vinci, via
Araldo di Crollalanza, via degli
Oleandri per arrivare poi in
Piazza Roma alle 10 e 15». Un
percorso molto breve, ma
molto simbolico. Un’organizzazione che ha sfruttato soprattutto la rete e le nuove tecnologie per coinvolgere più persone
possibili: «L’invito all’evento è
stato fatto tramite i social network. Ci hanno aiutato i grillini
apriliani che hanno fatto il
volantinaggio. C’è stato anche
una rappresentanza del comitato contrario alla discarica di
Lazzaria». Tra i manifestanti
anche l’assessore all’Ambiente,
Alessandra Lombardi. Impor-
tante anche la presenza di Elena
Fattori, senatrice del Movimento 5 Stelle. Entrambi gli organizzatori sono residenti ad
Aprilia. Gianluca Luongo lo è
dal 1981, nato in Venezuela, ha
42 anni ed è un promotore
finanziario. Antonio Pierri,
invece, solo da poco si è trasferito da Taranto ed opera nel settore dell’informatica per la
sicurezza.
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
direttore: Bruno Jorillo
pagina 5
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 6
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Il nuovo coordinamento provinciale si è presentato sabato 20 settembre presso il ristorante “La Cascina” di Campoverde
APRILIA - COMITATI DI QUARTIERE IN RIVOLTA
Vona: “Non ci ascolta più nessuno, non riusciamo ad avere un colloquio decente e civile con le istituzioni”
Previsto un nuovo impianto di trattamento rifiuti in località Lazzaria, a poca distanza dalle sorgenti di Carano
La prossima conferenza stampa sarà convocata sotto il palazzo comunale di piazza Roma
di Riccardo Toffoli
Puzza, viabilità, l’aumento del
trattamento dei rifiuti da parte
della Rida Ambiente ma
soprattutto il nuovo progetto di
impianto sempre di trattamento dei rifiuti a Lazzaria (a Velletri ma al confine con Aprilia)
mette in allarme i comitati di
quartiere e i movimenti spontanei che si riuniscono in un
unico “coordinamento provinciale dei comitati in difesa dell’ambiente e della salute pubblica”. Il battesimo del nuovo
coordinamento provinciale è
avvenuto sabato mattina 20
settembre alle ore 10.30 presso
il ristorante “La cascina” di
Campoverde dove tutti i rappresenti hanno espresso le loro
perplessità su quanto sta avvenendo e hanno esplicitato l’obiettivo comune: salvaguardare il territorio. Il 1 settembre
era stato fissato un incontro
allargato tra comitati, rappresentanti della Regione, amministrazione locale, Asl e Arpa
Lazio, nonché gli imprenditori
di Kyklos e Rida Ambiente.
L’incontro sarebbe servito ad
iniziare una collaborazione fattiva tra tutti i soggetti coinvolti per il contenimento delle
emissioni maleodoranti e i
rumori. “Nel frattempo però
–spiega il coordinamento provinciale- intervenivano alcuni
fatti importanti: il 26/07 la
Regione Lazio ha rilasciato
parere favorevole (con 142
prescrizioni) AIA alla Rida
Ambiente per aumentare il
trattamento dalle attuali
190.000 tonnellate di rifiuti
fino a 409.000; ad Agosto due
autotrasportatori
muoiono
durante le operazioni di carico
all’interno dell’impianto della
Kyklos e sempre ad agosto
diventa di pubblico dominio la
notizia di un progetto di un
nuovo e articolato impianto di
trattamento rifiuti in località
Lazzaria, comune di Velletri
ma confinante con il comune
di Aprilia e a poca distanza
dall’impianto delle sorgenti di
Carano che alimentano l’acquedotto comunale di Aprilia e
Nettuno per un totale di circa
circa mezzo milione di abitanti”. Da questi nuovi sviluppi
prende le mosse il coordina-
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
pagina 7
Non c’è una programmazione,
un imprenditore che vuole fare
una discarica si presenta in
Regione e il progetto è fatto”.
“Ci stiamo coordinando a
livello strutturale e abbiamo
preso contatti anche con altre
associazioni –dice Luigi Nigro
comitato Via Lampione- e stiamo promovendo delle manifestazioni pacifiche per far conoscere le nostre problematiche”.
“Appena abbiamo saputo di
queste riunioni –dice il presidente del comitato di quartiere
i Campo di Carne- abbiamo
aderito subito. Da dieci anni
abbiamo combattuto sull’ambiente, a partire dalla turbogas
e poi alla biogas. Insieme ai
cittadini, siamo stati sensibili
su quello che avviene sul territorio. Siamo stanchi. E’ ora di
mento provinciale che attualmente è composto dai comitati
di Campoverde, Sacida, Via
Lampione, Via Frassineto,
Borgata Agip, Lazzaria, Carano, No miasmi, Campo di
Carne, Casolare Alto, No Biogas Latina e Prato Cesarino. Al
tavolo di sabato 20 settembre
era presente anche Giorgio
Libralato in rappresentanza del
comitato borghi Nord di Latina
riuniti. “Facciamo una conferenza stampa perché non ci
ascolta più nessuno –dice
Franco Vona presidente del
comitato Campoverde- ogni
giorno ci alziamo con un problema nuovo. Oggi abbiamo
scoperto che il 9 settembre la
Regione Lazio ha dato il via a
due nuovi invasi alla discarica
di borgo Montello, che in
Regione Lazio è stato presentato un progetto per costruire
una mega discarica in zona
Lazzaria ai confini del nostro
Comune dove insistono i pozzi
d’acqua di Carano. Nessuno ci
calcola. Non riusciamo ad
avere un colloquio decente e
civile con le istituzioni, sia col
Comune, sia con la Provincia
sia con la Regione. Il nostro
territorio è martoriato, violentato. Si è deciso che questo
quadrante diventi la pattumiera
del Lazio? L’assessore regionale all’ambiente Civita ci
aveva assicurato che avrebbe
fatto una programmazione
della raccolta dei rifiuti nel
Lazio, dividendo la Regione in
Ato. Questo non è stato fatto.
ribellarci per le nuove generazioni”. Molto critica anche la
posizione sul sindaco Terra
accusato di non aver fatto
granché su questo problema.
“Gli abbiamo portato da sei
anni questo problema –diconoe la risposta è sempre la stessa:
non dipende da noi. Non sono
risposte da dare al cittadino. Il
regolamento sulle biomasse è
stato approvato a dicembre,
quando ormai tutte erano già
pronte”. Gianni Luogo ha illustrato l’idea della marcia per la
salvaguardia del clima e dell’ambiente che è partita dalla
piazza della chiesa di SS. Pietro e Paolo domenica 21 settembre mattina. E’ una marcia
di livello mondiale e ad Aprilia
viene promossa dai cittadini.
Foto di Gianfranco compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 8
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
La nuova struttura sarà pronta per giugno del prossimo anno. Sarà il primo edificio strategico a norma
APRILIA - APERTO IL CANTIERE PER IL NUOVO PRESIDIO DEI VIGILI DEL FUOCO
Il solco simbolico alla presenza del comandante Cristina D’Angelo, del sindaco Terra e dell’imprenditore Francisci
di Riccardo Toffoli
Iniziati i lavori per la nuova
caserma dei Vigili del Fuoco
di Aprilia. Giovedì 11 settembre, con una cerimonia
simbolica è stato aperto il
cantiere che nel giugno 2015
porterà alla costruzione di
una nuova caserma dei pompieri di Aprilia, sulle ceneri
di quella non più utilizzabile,
in via Europa. Sarà articolata
su due piani, avrà tutti i confort possibili, una piccola
palestra e un ufficio prevenzione. Avrà i pannelli fotovoltaici e avrà una struttura
isotermica. Alla cerimonia
hanno partecipato i tre attori
principali del progetto: il
Patron Claudio Francisci rappresentante di Alemar 2004
proprietaria del lotto, il
comandante provinciale dei
Vigili del Fuoco di Latina
Cristina D’Angelo e il sindaco di Aprilia Antonio Terra. I
pompieri hanno dovuto
lasciare i locali del presidio
storico di viale Europa l’8
agosto 2012 perché strutturalmente non adeguati. Per
far proseguire il presidio, a
fianco della caserma sono
stati posti container come
sede temporanea e un capannone è stato adibito ad autorimessa. Questa situazione
temporanea è durata per oltre
due anni. Ora il progetto di
Alemar 2004, curato dall’ing. Marco Raffaelli, prevede l’abbattimento della vecchia caserma inutilizzata e la
costruzione di una caserma
ex novo nel rispetto delle
normative sismiche. La
domanda di Alemar 2004 è
datata 3 aprile 2014. La
variante è stata approvata con
delibera di giunta del 23
dicembre 2013. Prevede la
costruzione di una caserma
su un’area di circa 2500 mq
su due piani per un volume di
circa 1.800 mc. La pratica
passò per due commissioni
urbanistica: la prima il 17
ottobre 2013 e la seconda il
12 dicembre 2013. Si legge
nella relazione tecnica dell’ing. Marco Raffaelli: “In
ottemperanza della nuova
normativa antisimica una
serie di valutazioni di carattere strutturale eseguite su tutti
i distaccamenti del territorio
nazionale dal Ministero degli
Interni - Dipartimento dei
Vigili del Fuoco, ha evidenziato, per la caserma di Aprilia, attualmente collocata nell’area di proprietà Alemar –
intervento E1a-B2 - edificio
B2, una condizione di inadeguatezza della struttura esistente a svolgere attività di
carattere strategico. Tale condizione ha comportato lo
sgombero dei locali da parte
della protezione civile e la
collocazione provvisoria, in
attesa di una nuova sistemazione, del servizio di protezione civile in container
installati all’interno della
stessa area”. Il permesso a
costruire è stato rilasciato il
16 luglio scorso. “E’ un
momento importante per
Aprilia –ha detto il comandante provinciale dei Vigili
del Fuoco Cristina D’Ange-
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
lo- la vecchia caserma era
molto sentita dai nostri
ragazzi ma purtroppo non
poteva essere più la nostra
casa. C’è stato un impegno a
360° perché non solo Aprilia,
ma tutto il territorio limitrofo
fosse coperto dai Vigili del
Fuoco. Il fatto che questa
sede verrà buttata giù lascia
un segno. Nel giro di 10 giorni questa sede non ci sarà
più. Volevamo dare una
nuova casa, con la dignità di
una casa, non una sede rattoppata. Sarà una sede funzionale, per il lavoro e per
una vita dignitosa del personale. Oltre alla sala operativa
e l’autorimessa, saranno previsti anche ambienti dove
poter vivere in serenità: un
piccola palestra e l’ufficio
prevenzione.
Nell’agosto
2012 è stato un insuccesso
della società, quello di tro-
varsi senza una caserma.
Oggi c’è un sogno che realizziamo”. “Molti mi hanno
chiesto perché si demolisce
un fabbricato come questo.
–ha detto Francisci- Per mettere a norma questo fabbricato qui, ci volevano circa 200
mila euro. E comunque
sarebbe snaturato. Allora mi
pagina 9
è venuta l’idea di demolirlo,
visto che con gli uffici di
Roma si parlava di un immobile come in altri luoghi d’Italia. Non ci serve una cifra
esagerata. Sono maggiormente convinto di buttarlo
giù e ricostruirlo di nuovo.
Mandare via i Vigili del
Fuoco di Aprilia non è possibile. Abbiamo messo come
data di consegna, giugno
2015, ma secondo me lo finiremo prima. La sfida è consegnarlo tra sei mesi”. “Sono
due anni che seguiamo la
vicenda da vicino con riunioni e lettere- ha detto il sindaco Antonio Terra- i pompieri
hanno accettato per due anni
questa situazione temporanea
con un fabbricato mobile.
Avremo il primo edificio
strategico a norma. Dal 2009
il nostro territorio è stato elevato a livello sismico e di
fatto, ci ritroviamo tutti gli
edifici anche quello comunale, che non rispettano le
norme sismiche. Mi sento di
ringraziare il comandante
provinciale che grazie alla
sua tenacia e alla sua attività
quotidiana, ci ha permesso di
arrivare a questa soluzione”.
La nuova caserma sarà presa
in fitto dal Ministero dell’Interno e diventerà la nuova
sede dei Vigili del Fuoco di
Aprilia.
Foto di Gianfranco
Compagno e ing. Luca Neroni
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 10
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
È stato il tema del convegno culturale nell’ambito della Festa dell’Unità di Aprilia
“IL TERRITORIO TRA SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE”
Al termine dei lavori della tavola rotonda, quale sintesi, è stata presentata una proposta del Pd per la
valorizzazione del territorio apriliano che sarà portata in Consiglio comunale
di Gianfranco Compagno
Un concorso di idee, bandi con
agevolazioni fiscali per le
imprese di giovani che puntano alla riqualificazione del territorio e una mappatura dei siti
di interesse storico-naturale
con un codice a barre in grado
di scaricare su un tablet in
istantanea la storia del sito e
l’eventuale ricostruzione originale. Questa la proposta che
presenterà il consigliere Pd
Monica Tomassetti in Consiglio comunale, proposta anticipata nella tavola rotonda promossa nell’ambito della festa
democratica Pd di Aprilia
domenica 21 settembre nel
pomeriggio al parco Friuli. Si
potrà così affidare a giovani
imprese il lavoro di ricostruzione storica dei siti apriliani
meritevoli e proporre a tutti i
cittadini una visione “virtuale”
della storia e dell’aspetto originario del sito tramite un codice
a barre. Con un click sarà possibile vedere il centro della
fondazione dalla piazza e paragonarlo con quello attuale, il
casale di Menotti, l’antica
Satricum e per tutti i 22 siti
classificati storici della città e
dei borghi di Aprilia. Il convegno si è tenuto domenica
pomeriggio 21 settembre al
parco Friuli ed è stato promosso dal Pd nell’ambito della
festa democratica dell’unità.
A moderare il dibattito Riccardo Toffoli del “Il Giornale del
borgo Le Ferriere dove ha partecipato attivamente agli scavi
degli ultimi quattro anni. Ha
parlato dell’apertura del
museo, di un lavoro iniziato
lao Nievo. L’arch. Michele
Magliocchetti ha spiegato la
mostra sul “Latium vetus”
esposta per l’occasione, e ha
chiesto “un intervento pubbli-
Lazio”.Sul tavolo dei relatori
esperti, studiosi e associazioni
che operano sul territorio.
L’archeologa Martina Revello Lami, PdH all’Università di
Amsterdam, ha relazionato
sugli scavi di Satricum, l’antica città volsca e latina nel
alla fine dell’800 e non ancora
concluso. Sito archeologico di
notevole interesse, dove è stata
scoperta la lapis satricana,
documento del latino arcaico,
il tempio di Mater Matuta le
cui rovine hanno affascinato
scrittori del calibro di Stanis-
co perché questi siti non vengano solo tutelati e lasciati
così, come cimeli, ma valorizzati e fruiti dai cittadini”. A
seguire l’intervento dell’architetto Ugo De Angelis, autore
del libro “In quella foto c’è
Maria”. “C’è poca attenzione
al patrimonio storico e culturale del nostro territorio –ha
detto De Angelis- non solo da
parte delle amministrazioni
pubbliche, ma anche da parte
dei cittadini che dimostrano
poca sensibilità. Ad esempio
l’antico granaio del borgo di
Campoverde è un esempio di
architettura locale che meriterebbe di essere salvato anche
con progetti da presentare alla
Comunità Europea”. Per l’occasione Antonello D’Alessandro ha letto un passo del libro
su Menotti Garibaldi, il cui
casale e la cui tomba insistono
nel borgo di Carano-Garibaldi.
Sulla valorizzazione e sulla
tutela del luogo dove ha operato il primogenito di Giuseppe,
eroe dei due mondi, è intervenuto Maurizio Marinozzi presidente del comitato “Salviamo Carano”. “E’ una battaglia
–ha sostenuto Marinozzi- che
stiamo portando avanti con
Sel, Rifondazione e Primavera
Apriliana. Siamo convinti che
sia possibile un altro modo di
vivere. Non è normale che in
un territorio già avvelenato
come il nostro, si vada a colpire anche quei pochi luoghi
come Carano dove l’anima si
rasserena. Carano è un equilibrio perfetto tra natura e storia,
per questo abbiamo chiesto il
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
riconoscimento di monumento
naturale”. Sulla tutela del centro storico di fondazione è
intervenuto l’architetto Stefania Caravelli, per l’Assinarch
(Associazione Ingegneri e
Architetti di Aprilia). L’architetto è partito dal progetto di
riqualificazione di largo Marconi, parte di un progetto più
ampio di riqualificazione del
centro storico, per porre alcune
osservazioni all’amministrazione comunale. “E’ difficile
una perimetrazione del centro
storico –ha detto- perché a differenza del centro di fondazione, la guerra e la successiva
ricostruzione lo hanno reso
non più riconoscibile. Non c’è
una regolamentazione del cen-
pagina 11
tro storico, e neppure un piano
del colore come avviene in
altre città. Sulla pedonalizzazione del centro storico proposta dall’amministrazione locale, abbiamo rilevato due criticità: la prima è di natura storica. Il centro di fondazione
nasce come carrabile. La
seconda è la sua funzione
attuale. Il centro di Aprilia
attualmente è un contenitore
vuoto, forse dovuto alla presenza delle banche che permette la viabilità in alcuni orari
particolari. Prima di parlare di
pedonalizzazione del centro,
sarebbe necessario fare interventi per riempire la piazza”.
L’Assinarch quindi, propone
tre metodi di lavoro: il con-
Il consigliere Monica Tomassetti
Lʼarcheologa dott.ssa Martina Revello Lami
fronto con le associazioni, il
confronto con la cittadinanza e
il concorso di idee per la riqualificazione del centro urbano.
Il presidente dell’Anpi Filippo
Fasano ha proposto un concorso di idee per la riqualificazione del parco dei Mille ma,
ha detto, “da 16 settembre
2013 non abbiamo avuto risposta dall’amministrazione”. “La
fondazione della città di Aprilia subisce ancora l’influenza
del mito –ha spiegato- e manca
ancora la sua storicizzazione.
Il mito usa la fantasia, la storia
ricerca la verità. Oggi ci ritro-
viamo a Campoverde un cippo
in commemorazione delle
camicie nere. La mancanza di
una storiografia che documenti la realtà e la verità, altera la
consapevolezza dei fatti storici”. Gli interventi sono stati
supportati da slide proiettate
con il prezioso aiuto di Marco
Spadoni. Ha concluso gli
interventi il segretario comunale del Pd Alessandro Mammucari che ha ringraziato tutti
della presenza e degli spunti di
riflessione forniti.
Foto di Gianfranco Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 12
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
La visita era stata preannunciata dal Prefeito di Mostardas Alexandre Dorneles Lopes per l’11 settembre
GLI AMICI DI MOSTARDAS DANNO “BUCA” AL SINDACO TERRA
Da palazzo passa la notizia di un incontro istituzionale con la famigli Ravizza- Garibaldi
Non si fa cenno dei cittadini della città gemella, non si è saputo più nulla.
Era stata convocata anche un’interprete
di Riccardo Toffoli
e Gianfranco Compagno
Tutti pronti per accoglierli, ma che fine
hanno fatto i due brasiliani che dovevano
far visita a a Palazzo. Nessuno lo sa.
Sicuramente hanno dato “buca”. Ancora
una volta l’Amministrazione comunale
ha gestito (male) la cosa all’insaputa di
tutti. La notizia è trapelata attraverso
un’indiscrezione di una collega, nessun
comunicato che annunciava la visita.
Così abbiamo cercao di prendere qualche
notizia in più dai nostri amici brasiliani.
Con missiva del 29 agosto, Alexandre
Dorneles Lopes, detto Galdino, “Prefeito
municipal (sindaco) ” della città di
Mostardas in Brasile (città dove è nato
Menotti Garibaldi), annunciava per l’11
settembre la visita di alcuni suoi concitta-
dini. Ma questi non si sono affatto visti. A
dire la verità le notizie, a parte l’ufficialità della lettera pervenuta dal prefeito di
Mostardas, che giungevano dal Brasile
erano confuse. Questi cittadini avrebbero
fatto un percorso in Italia e tra le tappe si
sarebbero recati ad Aprilia l’11 settembre.
Nel frattempo “il cerimoniale” si è messo
e per l’occasione giovedì 11 settembre al
Comune di Piazza Roma c’erano proprio
tutti: la famiglia Ravizza Garibaldi, il sindaco e l’amministrazione comunale al
suo completo. Mancava perché non invitato, il comitato per il gemellaggio Aprilia-Mostardas che comunque, si è mostrato disponibile alle autorità brasiliane ad
accogliere i cittadini. Il 13 settembre il
sindaco di Aprilia Antonio Terra invia un
comunicato dal suo staff nel quale non si
parla affatto dei cittadini brasiliani di
Mostardas. Ma si parla di un “incontro”
con la famiglia Ravizza-Garibaldi per
l’11 settembre. Insomma sembra che alla
fine la “buca” data dai brasiliani di
Mostardas sia stata l’occasione per trasformare mediaticamente la presenza di
tutti in un incontro. Incontro che, tra l’altro, è servito come “occasione per un confronto diretto sulle problematiche della
borgata e sulla riqualificazione della stessa, a pochi chilometri dalla quale, sul territorio di Velletri, tra l’altro insisterebbe il
progetto per la realizzazione di una nuova
discarica ove andrebbero conferiti i rifiuti della capitale a seguito della dismissione dell’impianto di Malagrotta. I rappresentanti dell’Amministrazione hanno
informato gli interlocutori delle smentite
ufficiali pervenute per vie istituzionali da
parte della Regione Lazio, pur confermando la ferma volontà di porre sulla
questione la massima attenzione, dato l’enorme impatto ambientale che un insediamento simile comporterebbe”. Ci augu-
riamo che la prossima volta, l’amministrazione comunale vorrà interessare il
comitato per il gemellaggio ApriliaMostardas che da anni si batte per divulgare la vita e le opere di Menotti Garibaldi, primogenito di Giuseppe, l’eroe dei
due mondi. Sarebbe stato anche utile per
una corretta informazione, sapere ufficialmente dell’arrivo dei brasiliani e che
fine abbiano fatto. Ad Aprilia nessuno li
ha visti.
Foto Comune di Aprilia
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 13
Pubblichiamo la dichiarazione del consigliere comunale del centrosinistra Carmen Porcelli
ALLARME CEMENTO A CARANO GARIBALDI
“L’amministrazione Terra non si è mai degnata di intervenire sulla vicenda e di esprimersi sulle reali
preoccupazioni dei cittadini che hanno a cuore il loro territorio”
Non risparmia critiche ai discendenti Garibaldi: “… le villette non sarebbero state mai realizzate. Ho i miei legittimi dubbi”
di Carmen Porcelli*
“Apprendo da alcuni siti internet la notizia che un centinaio di villette sarebbe in
procinto di essere realizzata in prossimità, nelle vicinanze della Tomba di Menotti Garibaldi. Dopo aver denunciato circa
un anno fa questo pericolo, dopo aver sollevato la vicenda in commissione cultura
attraverso la richiesta rivolta al presiden-
te della commissione urbanistica Forconi
e quella alla cultura Caporaso una commissione congiunta per poter affrontare
l’argomento in vista delle azioni a tutela
del territorio che si potevano intraprendere per salvaguardare un’area di pregio,
nonostante su questo argomento abbia
promosso una petizione popolare per l’istituzione di un monumento naturale a
Carano con la nascita di un comitato,
l’amministrazione comunale guidata dal
sindaco Antonio Terra non si è mai
degnata di intervenire sulla vicenda e di
esprimersi sulle reali preoccupazioni dei
cittadini che hanno a cuore il loro territorio. Adesso, con l’approssimarsi della
presentazione delle norme tecniche di
attuazione, qualcuno ha evidentemente
interesse a far uscire la notizia allo scopo
di sgonfiare giorno dopo giorno la portata del pericolo. Ritengo che sul consumo
del territorio l’atteggiamento di un’amministrazione, che ha proseguito nel solco
tracciato dalla tradizione urbanistica e
cementifera di questa città, sia fin troppo
evidente.
Tanto evidente che da un lato si dà l’ok
alla distruzione del borgo di Carano, dall’altra si finge di voler contrastare un polo
di trattamento di rifiuti che sempre in
quella zona dovrebbe sorgere.
La speculazione che si nasconde dietro a
terreni il cui valore una volta divenuti
edificabili potrebbe anche far gola ad
acquirenti e costruttori chiaramente non
può vedere vigile un’amministrazione
che conta tra le sue file costruttori e geometri. Il conflitto d’interessi c’è è non è
stato allontanato dalla scelta di destinare
ad altri esponenti della maggioranza l’assessorato all’urbanistica.
Resto allibita inoltre dall’atteggiamento
tenuto dagli eredi Garibaldi: in occasione
delle celebrazioni del 22 agosto scorso il
comitato, nella mia persona, è stato apostrofato per aver preso l’iniziativa della
celebrazione e che le villette non sarebbero state mai realizzate. Ho i miei legittimi
dubbi”
* consigliera comunale di Sel di Aprilia
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 14
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
SBANCAMENTO INVASIVO, LA PUBBLICA DENUNCIA
DI SEL E COMITATO CITTÀ DEGLI ALBERI
IN VIA APRILIANA UN’ATTIVITÀ AGRICOLA METTE IN DUBBIO L’USO DEL TERRITORIO PER LE COLTIVAZIONI
«Che succede al nostro territorio? Tra uso del territorio
per impianti della gestione
dei rifiuti , uso del territorio
per impianti di produzione
dell’energia elettrica da biomasse, uso del territorio per
campi solari per il fotovoltai-
tà agricole? E’ pur vero che
nei lavori agricoli è naturale
lavorare il terreno, ma è proprio indispensabile spianare
colline? Oppure chiudere
fossi e tombare rifiuti pericolosi?» . A chiederselo sono il
consigliere comunale di Sini-
cioè di una movimentazione
di terreno di grosse proporzioni, nella periferia a nord
di Aprilia. «Da almeno tre
settimane, e puntualmente
ogni domenica, alcuni operai
sono al lavoro impegnati, alla
guida di grossi caterpillar, in
Carmen Porcelli (Sinistra ecologia e libertà)
Gianni Battistuzzi (Il presidente del Comitato
Città degli Alberi)
co, uso del territorio per le
antenne di telefonia mobile,
uso del territorio per varianti
urbanistiche, uso del territorio dovuto da parte del Consorzio Roma – Latina… Uso
del territorio anche per attivi-
stra ecologia e libertà, Carmen Porcelli, e il presidente
del Comitato Città degli
Alberi, Gianni Battistuzzi,
che portato all’attenzione
dell’opinione pubblica la
notizia di uno sbancamento,
opere di sbancamento di una
collina a metà altezza su via
Apriliana. A seguito di una
segnalazione pervenutaci da
alcuni cittadini che hanno
lamentato l’abbattimento di
una cinquantina di ulivi non-
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
ché l’avvio di lavori di forte
impatto, almeno visivo, nei
pressi del fosso – abbiamo
verificato in loco percorrendo il corso d’acqua su via
Apriliana – dicono Porcelli e
pagina 15
Battistuzzi –riscontrando la
veridicità della segnalazione.
Non abbiamo strumenti per
poter definire la regolarità
dell’intervento, ci sembra
però che i lavori siano “deva-
stanti” e chiediamo agli uffici preposti di verificare la
regolarità di questo movimento di terra. Anche perché,
abbiamo verificato in diverse
occasioni, una particolarità
ovvero la presenza nel fosso
rifiuti inerti anche pericolosi
(eternit) che per i lavori fatti
presumiamo siano stati
sepolti sotto un muro di terra
riportata, terra che ha ricoperto il fosso oggi non più
visibile». «E’ talmente alto il
fronte della terra riportata –
dicono ancora il capogruppo
di Sinistra Ecologia e Libertà
e il Presidente del Comitato
Città degli Alberti - che è
facile prevedere alle prime
forti piogge lo scivolamento
ulteriore del fronte terra
riportato, che potrebbe comportare problemi per la sicurezza della stabilità del terre-
no in quanto non è stato
minimamente compattato».
«Ci auguriamo – concludono
sono il consigliere comunale
di Sinistra ecologia e libertà,
Carmen Porcelli, e il presidente del Comitato Città
degli Alberi, Gianni Battistuzzi - che quanto prima
questa nostra segnalazione
arrivi a chi di dovere e venga
presa in considerazione,
anche perché era già stata
precedentemente segnalata ai
Carabinieri i quali hanno
suggerito di procedere con un
esposto ai Vigili Urbani di
Aprilia, fatto subito telefonicamente. Ad oggi, però, nessun riscontro». Comunicato
stampa 15 settembre 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 16
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Il progetto coordinato dalla prof. Elisa Mariottini è stato presentato alla stampa sabato 20 settembre presso il Liceo A.Meucci di Aprilia
[email protected] DIGITALI”
“INSEGNARE E APPRENDERE TRA LE NUVOLE”
Sarà dunque il liceo A.Meucci a dare il via a un nuovo modo di fare scuola
di Luigi Cirillo
È stato presentato alla stampa
il progetto: [email protected] digitALI:
insegnare e apprendere tra le
nuvole”, sabato 20 settembre
alle ore 12 presso l’Istituto
Statale “Antonio Meucci” .
Sarà dunque il liceo A.Meucci
a dare il via a un nuovo modo
di fare scuola e di seguire le
lezioni, imparando ma soprattutto condividendo attraverso
un metodo di studio certamente al passo con i tempi. Il dirigente scolastico il dottor Antonio Ferrone, insieme alla
prof.ssa Elisa Mariottini coordinatrice del progetto in concerto con tutti i docenti del
corso linguistico della 1X
2014/2015, hanno avuto il piacere di presentare alla Città e a
tutti gli interessati questa
nuova sperimentazione innovativa unica sul territorio, fatta
di aule le cui pareti si dilatano
infinitamente nello spazio e
nel tempo grazie ad una didattica “molti-modale” e “multimediale”, che investe, coinvolge e utilizza molti modi e molti
media di insegnamento e
apprendimento. Insegnare ed
apprendere “tra le nuvole” è
difatti il motto di questo particolare progetto, no di certo
però quelle di una persona
sciatta e sbadata ma piuttosto
quella che in gergo multimediale viene definita “Cloud”
nuvola, prende forma e si
muove in uno spazio infinito
come il cielo. Il progetto viene
presentato in 10 punti: oltre
quelli delle classi senza più
pareti, una nuvola di sapere e
l’insegnamento molti/multimediale, abbiamo gli studenti
Sede Liceo Antonio Meucci
Il preside Antonio Ferrone e la professoressa Elisa Mariottini
(dall’ingese -nuvola-) dove si
raccoglie una grandissima
quantità di dati e materiali in
una memoria virtuale sempre a
disposizione di uno o più utenti e che, proprio come una
che non rimangono fruitori
passivi dei questa fondamentale nuvola ma costruiscono
altresì il sapere rendendosi
protagonisti apportando ognuno il proprio contributo. Un
apprendimento che diventa
dunque reticolare e “multitasking”, costruito sul confronto,
la condivisione e la molteplicità dei linguaggi. Le nuove e
vecchie tecnologia si completano, favorendo un immersione interattiva, multisensoriale
e plurilinguistica, consentendo
di passare da un sapere trasmissivo a uno costruttivo per
rispondere ai bisogni formativi, alle differenze e alle attitudini personali di ciascun alun-
no. Così come poi i docenti
che da erogatori di conoscenza
diventano promotori di esperienze e conoscenza, mentre i
rigidi e preconfezionati e a
volte affannosi programmi
curriculari fanno spazio a un
percorso aperto e flessibile
capace di rinnovarsi nel
tempo. In fine, i quaderni e i
libri diventano digitali con l’utilizzo di tablet ed “ebook”
attraverso i quali si accede alle
vaste piattaforme di apprendi-
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
mento, esercitazioni e realizzazioni di progetti, dove è possibile finanche seguire e rivedere le lezioni. Il tutto è accompagnato da un processo di educazione dello strumento digitale al fine di consegnare nuove
opportunatà di studio e di lavoro. Presenti alla conferenza
stampa dello scorso sabato al
liceo Meucci, oltre al preside
Ferrone, l’assesore alla Pubblica Istruzione del Comune di
Aprilia Francesca Barbaliscia,
ovviamente l a professoressa
prof.ssa Nicoletta Fais di
scienze motorie e prof. Francesco Di Nucci docente di matematica. Gli altri componenti
del consigli si classe sono: la
prof.ssa Antonia Castellini
insegnante di Inglese, prof.
Stefano Di Domenico insegnante di francese, prof. Agostino Perna insegnante di
Discipline alternative, prof.
Simona Zoppi di religione e
Nadia Zambon di scienze. La
professoressa Elisa Mariottini
coordinatrice del progetto
viene dato all’alunno un motivo sicuramente valido per rendere il percorso scolastico
meno ostico e rigido nel quale
il docente viene visto come
una guida e promotore di
conoscenza. La classe interessata, ci fa sapere la professoressa, ha oltretutto iniziato
l’anno scolastico il lunedì
prima dell’apertura ufficiale
pagina 17
genze di ognuno di loro tanto
da non vedere l’ora di poter
studiare e fare compiti ci fa
capire la coordinatrice che ha
riproposto durante l’incontro
diverse impressioni dito allo
schermo (non più nero su
bianco) prodotte dai ragazzi
durante la prima settimana che
hanno risposto alle domande
“Cosa vorresti imparare duran-
Proff.: Diana Russo, Sonia Modica e Elisa Mariottini
I proff.: Sonia Modica, Diana Russo, Nicoletta Fais,
Marco Federico, Francesco Di Nucci e Elisa Mariottini
Elisa Mariottini docente di
spagnolo, e alcuni docenti del
consiglio di classe della 1X
sezione linguistico come la
prof.ssa Sonia modica insegnante di italiano, prof.ssa
Diana Russo di geostoria, prof.
Marco Federico di latino,
[email protected] DigitALI” durante la
conferenza ha voluto specificare che il tutto non andrà
certo a sostituire la vecchia
lavagna piuttosto che i classici
libri e quaderni ma diventerà
un forte supporto e un punto di
riferimento attraverso il quale
avvenuta il 15 settembre, intraprendendo un corso propedeutico per imparare a utilizzare
gli strumenti e le varie piattaforme. Il primo riscontro da
parte degli studenti sembra
essere stato oltretutto davvero
positivo, entusiasti di poter
intraprendere una giornata a
scuola e i compiti a casa in
maniera diversa, più coinvolgente e vicino alle singole esi-
te quest’anno?” e “Quali sono
le attività che ti piacerebbe
fare in ogni disciplina?”. Un
piccolo rammarico del preside
Antonio Ferrone, ci spiega lui
stesso durante la conferenza, è
la risposta al nascente progetto
[email protected] DigitALI” al quale i
genitori degli alunni iscritti al
primo anno dell’indirizzo
scientifico hanno dato pochissima adesione rispetto a quelli
del linguistico dove invece le
tante adesioni hanno dovuto
far sì che si procedesse a un
test per saggiare le competenze. Dovrà dunque essere il successo dei questa classe sperimentale, si augura il preside, a
dover combattere lo scetticismo di quei genitori che magari sono convinti che ciò possa
in qualche modo far venire
meno il corretto insegnamento
delle discipline. Il dottor Ferrone ha oltretutto voluto sottolineare la regolarità del metodo
digitale che viene proposto
anche secondo quando dettato
dalla direttiva del MIUR
(Ministero
dell’Istruzione,
Università e Ricerca) che elimina l’obbligatorietà dell’adozione dei libri di testo e invita i
docenti a creare materiali multimediali da rendere disponibili anche a livello nazionale.
Sicuramente le case editrici
non staranno a guardare ma ciò
che è più importante per la
scuola e per le famiglie in questo momento è sicuramente il
grande risparmio economico
che si viene a creare. Al di là
del progetto [email protected] DigitALI” la professoressa Elisa ci fa
sapere in fine che la scuola sta
già mettendo in cantiere anche
altre iniziative che in qualche
modo coinvolgono in maniera
digitale i ragazzi dell’istituto.
Buon anno digitale a tutti i
ragazzi della 1X del linguistico.
Foto di Gianfranco Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 18
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Si è presentata alla città con una conferenza stampa. Un segnale di scuola aperta
APRILIA - LA PROF. VIVIANA BOMBONATI È LA NUOVA PRESIDE DEL ROSSELLI
Dopo 10 anni succede al prof. Giovanni Battista Galassi, nella guida dell’istituto superiore
Lunedì 15 settembre è iniziato l’anno scolastico con l’atavica carenza di aule
di Nicola Gilardi
Una donna alla guida dell’Istituto Nello e Carlo Rosselli di
Aprilia. Dopo il pensionamento di Giovanni Battista Galassi, che è stato preside per ben
laurea in Lettere presso l’Università La Sapienza di Roma,
con il voto di 110 e lode nel
1994-1995, ha compiuto la sua
prima esperienza di insegnamento al Liceo Meucci di
Aprilia dal 1996 al 1999. Un
La nuova preside prof. Viviana Bombonati
10 anni, la mano è passata a
Viviana Bombonati, 47enne
docente di Cisterna, che ha
maturato oltre 10 anni di insegnamento presso quello che
oggi è conosciuto come Campus dei Licei M. Ramadù di
Cisterna di Latina, ultimo suo
incarico come docente di italiano e latino. Aprilia era,
però, nel suo destino, dopo la
primo impatto con la scuola
del quale ha un buon ricordo e
che ha certamente contribuito
nella scelta della scuola nella
quale ricoprire l’incarico di
dirigente: «La mia prima esperienza ad Aprilia è stata molto
buona. Creammo un bellissimo gruppo. L’idea di tornare
qui è stata molto gradita. Nella
scuola dove insegnavo, il
Campus dei Licei il ruolo di
dirigente era disponibile, ma
ho scelto di venire qui» ci ha
raccontato in un’intervista. La
strada per diventare preside, o
come oggi si dice: dirigente
scolastico, non è semplice: «Si
diventa dirigente scolastico
attraverso un concorso - racconta -. Rispetto al preside il
dirigente ha le funzioni di indirizzare il lavoro dei docenti,
ma ha anche responsabilità
civili e penali maggiori rispetto al passato». Una scelta,
quella della prof.ssa Bombonati, dettata dalla sua voglia di
sperimentare delle novità:«
L’insegnamento è stato una
passione fino all’ultimo giorno, ma quando è uscito il concorso ho voluto provarci. È
stata molto dura dal punto di
vista psicologico. Ho sempre
svolto incarichi funzionali che
il collegio dei docenti assegna
ai docenti». Una scelta che
riporta la professoressa Bombonati dove ha cominciato
molti anni fa: «Ho compiuto
questa scelta perché penso sia
più facile iniziare in un
ambiente nuovo - ha detto -. La
scelta è regionale e c’erano
una ventina di scuole libere.
Ho scelto il Rosselli perché ho
una maggiore conoscenza
delle scuole superiori e che
avevo già conosciuto in passato. Me ne hanno parlato molto
bene. Quello che ho rilevato da
subito è il grande capitale
umano che c’è in questa scuola, mi sono sentita accolta e
con molta voglia di fare». Il
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
primo problema che si è trovata ad affrontare è stato quello
delle aule mancanti, ma con
una riorganizzazione degli
spazi esistenti ed una rotazione
delle classi si pensa di poter
sopperire. Il primo obiettivo
dichiarato dal nuovo dirigente
scolastico è quello di sfruttare
le tecnologie che sono disponi-
bili per creare una piattaforma
sul sito internet in modo che
questo uno strumento di promozione e coordinamento tra
studenti e docenti. Un’applicazione è quella dell’e-learning
grazie all’uso delle lavagne
LIM, in grado di registrare le
lezioni svolte dai docenti e che
possono essere messe sul sito
ad uso degli studenti. Il problema che condivide con tutte le
altre scuole d’Italia, invece, è
quello dei fondi, che sono
sempre troppo pochi per dare
una spinta propositiva alle attività scolastiche. Secondo la
pagina 19
prof.ssa Bombonati la strada
da percorrere è quella degli
sponsor, con la creazione di
contatti con le aziende, sotto
forma di stage e progetti formativi per i ragazzi. Un contributo, rassicura comunque, che
non mette la scuola nelle condizioni di dover ridare qualcosa o favorire le aziende che
decidono di dare il loro supporto. I risultati si vedono alla
fine. C’è da dire che avere
consapevolezza dell’importanza delle nuove tecnologie e
della rete, in questa società,
sembra già un buon punto di
partenza per creare una scuola
che stia al passo con i tempi e
con le scuole europee e mondiali. I problemi sono sempre
quelli: fondi e spazi. Resta da
vedere in che modo si vorrà
risolvere queste problematiche.
Foto di Gianfranco Compagno
I NUMERI DEL ROSSELLI: IN 10 ANNI UNA CRESCITA IMPORTANTE
Bilancio della guida Galassi. Cresciute le iscrizioni, anche degli studenti disabili
Quello che lascia Giovanni
Battista Galassi è una scuola
che in dieci anni è cresciuta
e n o r m e m e n t e .
Oggi gli iscritti al Rosselli,
succursali incluse, è di circa
1700 studenti. I numeri sono
certamente molto importanti
e paiono ancor più evidenti
prendendo in esame la sede di
via Carroceto. Nel 2003 gli
iscritti erano di poco inferiori
ai 900, mentre nello scorso
anno scolastico sono arrivati
ad
essere
1332.
Una scuola che è diventata
punto di riferimento anche
per gli studenti disabili, che
hanno trovato nel Rosselli
una struttura in grado di accoglierli e porli sullo stesso
livello degli altri studenti. Nel
2003 erano solo 16, mentre
nell’anno appena trascorso
erano ben 64.Di pari passo
con gli studenti è stato necessario ampliare anche il numero di docenti e di aule. Se il
personale è passato da 111 del
2003 ai 181 del 2013, le aule
sono passate da 41 a 67. La
crescita è notevole, frutto del
lavoro e della crescita demografica della città. Un polo
importante per Aprilia che
può contare su una formazione di alto livello per i propri
studenti, in un mondo dove il
lavoro diventa quasi un privilegio e chi riesce a spuntarla è
chi è più preparato e sa fare
meglio il proprio lavoro. NG
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 20
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Il cantiere è stato aperto il 15 settembre. Il fine lavori previsto per il 7 gennaio 2015
APRILIA - ABBATTUTA LA RECINZIONE AL PARCO DEI MILLE
Il polmone verde di Aprilia sarà più fruibile dalla cittadinanza
di Veronica Alessandrini
La recinzione del parco in via
dei Mille è sempre più un lontano ricordo. Il 15 settembre è
stato aperto il cantiere che si
occuperà dell’abbattimento del
muro, provvedimento di cui ci
eravamo occupati a fine giugno. Il tutto però è avvenuto
con parecchio ritardo rispetto a
quanto programmato. Stando
alla tabella presente sul sito,
infatti, l’inizio dei lavori era
fissato per l’11 agosto con termine 7 gennaio 2015. Di fatto,
però, gli operai sono giunti sul
posto a quasi un mese di
distanza e, martedì 16 settembre, hanno aperto la prima
breccia. Sarà questione di
pochi mesi, dunque, e la grande area verde al centro di Aprilia cambierà completamente
aspetto. L’intervento era qualcosa di necessario per permettere ai cittadini di tornare a
fruire in modo spensierato
degli spazi offerti dal parco
che, è cosa nota, hanno sempre
creato problemi di sicurezza.
In questo quadro la presenza
del muro rischiava di aggravare la situazione, favorendo
traffici di qualsiasi tipo e
microcriminalità. Così, invece,
l’area risulterà completamente
aperta dal lato di via dei Mille
e l’illuminazione verrà incrementata in modo tale da resti-
tuire il parco ai cittadini, grandi e piccoli. Presto, come spiegava a giugno l’assessore ai
Lavori Pubblici Mauro Fioratti
Spallacci, lo stesso iter potrebbe toccare anche alla parte di
posti contro gli attuali 19.
Questo provvedimento, che
andrà a ridisegnare gli assetti
dell’area verde storica di Aprilia, ha radici lontane. Nel 1999
già se ne parlava, con l’allora
parco che affaccia su via
Peschiera se i soldi nelle casse
comunali lo permetteranno. Il
progetto esecutivo firmato dal
geometra Paolo Magrin, in
collaborazione con gli architetti i fratelli Simone e Marco
Ferrazza, prevede l’abbattimento del muro di cinta del
parco e contestualmente la
realizzazione di parcheggi a
pettine su via dei Mille che si
inseriranno tra i platani,
andando quindi ad aumentare i
posti a disposizione degli automobilisti: si recupereranno 37
presidente del Consiglio
Comunale Giustino Izzo che
sottolineava la necessità di
abbattere le recinzioni e creare
nuovi parcheggi al fine di
aumentare la visibilità e la
fruibilità del parco. Oggi, dopo
15 anni, tutto ciò sta diventando realtà grazie a 400mila euro
di fondi comunali dedicati al
lavoro di riqualificazione del
verde urbano, con l’appalto
vinto dall’impresa Italcantieri
di Sant’Antimo (NA): circa
200mila euro sono destinati al
“parco dei Mille” (224.304,07
con 17.331,70 euro di oneri di
sicurezza, stando alla tabella a
cui abbiamo fatto riferimento
in apertura), il restante alla
pista ciclabile con aiuole di via
Inghilterra che comporterà
l’abbattimento di qualcosa
come 500 platani.
Foto di Gianfranco Compagno
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 21
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 22
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
A spiegarceli il dottor Gianluca Tedeschi, medico responsabile della RSA
APRILIA - NUOVI SERVIZI AMBULATORIALI A VILLA CARLA
Geriatria ed infermieristica, i pazienti ora hanno la possibilità di ricevere le cure anche a domicilio
di Noemi Reali
Dieci anni di attività per la
Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) Villa Carla, fiore
all’occhiello dell’assistenza
sanitaria di Aprilia. Il responsabile medico della struttura,
Gianluca Tedeschi, nato ad
Anzio ed apriliano doc da 42
anni, laureato nel 1999 presso la
Sapienza di Roma dove si specializza successivamente nel
2004 in geriatria ci parla della
nuova iniziativa intrapresa da
lui stesso e dalla dottoressa
specialista in geriatria, Michela
Cirene. Dal primo agosto di
quest’anno è stato aperto l’ambulatorio di geriatria pensato e
dedicato a tutti i pazienti di
geriatria. Si tratta di un servizio
totalmente privato in cui si
cerca di tenere prezzi concorrenziali e di aprirsi ai cittadini
di Aprilia. Non si parla solamente di un ambulatorio di
geriatria, ma anche infermieristico e che include un servizio
molto importante: la domiciliarizzazione delle cure evitando
in questo modo delle spese
eccessive per un ricovero al
paziente. Parlando di un paziente di geriatria la possibilità di
usufruire delle cure a domicilio
permette alla struttura di continuare a seguire il paziente una
volta che viene dimesso. Il
degente spendendo il giusto
potrà anche usufruire del servi-
zio di fisioterapia a domicilio.
L’ambulatorio è aperto tutti i
giorni su prenotazione chiamando il centralino al numero
06.9286351la segretaria o l’infermiera che risponderanno
passerà la chiamata al medico.
Si effettuano cicli di iniezioni e
cambi di catetere. L’idea di un
ambulatorio per pazienti di
geriatria è molto importante per
la nostra città, ma anche per il
nostro territorio. Non poteva
non venire da una struttura
come quella di Villa Carla che
si occupa dei propri ospiti sempre con grande cura ed attenzione; alcuni dei nonni residenti lo
sono da quando è stata aperta la
RSA: dieci anni! Tanti sono gli
eventi che vengono organizzati
per far sentire gli ospiti della
struttura parte della società.
Feste di carnevale, halloween,
pranzi di Natale e “mostre” dei
lavori realizzati dai nonni stessi
durante le ore di laboratorio
rendendoli partecipi del tempo
che passa. Gli anziani sono
fondamentali all’interno del
nucleo familiare e della società;
in quanto fonti di esperienza. Il
medico responsabile di Villa
Carla, Gianluca Tedeschi, racconta di aver scelto la specializzazione in geriatria perché
quando era bambino i suoi genitori lavoravano e lui rimaneva
solo con in suoi nonni che se ne
prendevano cura. La tesi di specializzazione in geriatria la fece
proprio a Villa Carla, struttura
presente dal 2004. La residenza
Villa Carla nasce per farci una
RSA convenzionata e collocata
quasi totalmente su un unico
piano; vi è poi un piano sopraelevato riservato ai pazienti che
hanno bisogno di un maggior
controllo. La residenza conta
novanta posti letto in convenzione e dieci in forma semiresidenziale. Questi ultimi sono
riservati per quei pazienti che
vengono segnalati da medici di
famiglia o da assistenti sociali e
che hanno comunque la possibilità di essere seguiti dalla propria famiglia. La forma semiresidenziale permette di sgravare
il lavoro alle famiglie che si
occupano di un anziano e
garantire un’assistenza professionale durante la giornata. I
pazienti in forma semiresidenziale vengono presi la mattina
intorno alle otto, nove di mattina con un pulmino e riportati
verso le otto di sera. I pazienti
all’interno della RSA di Villa
Carla vengono seguiti per una
ripresa non solo delle attività
fisiche attraverso la fisioterapia,attività fisica, ginnastica
con l’ausilio di un fisiatra, ma
anche attraverso la terapia
occupazionale svolgono un’attività sociale curando l’autonomia personale. Per questo motivo tra le tante cose viene loro
reimparato ad utilizzare i servizi igienici. Un deficit cognitivo
porta a perdere la cognizione, il
controllo di se stessi, la cura
giusta è allenare i pazienti a
stare in mezzo alla comunità.
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 23
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 24
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
L’inaugurazione sabato 20 settembre. Il parroco Padre Daniele ha colto l’occasione per salutare i suoi parrocchiani
APRILIA - REALIZZATO IL CENTRO PARROCCHIALE “PAPA FRANCESCO”
Grazie a Fabio Altissimi titolare della Rida Ambiente, definito dal parroco un benefattore
di Nicola Gilardi
Realizzato il Centro Parrocchiale Papa Francesco a Selciatella, grazie a Fabio Altissimi titolare della Rida Ambiente, che ha finanziato l’opera,
definito dal parroco Padre
Daniele Cicirella un benefattore, al pari della signora Rita
Ajmone Cat, che ha donato .l
terreno e le vecchie strutture.
L’inaugurazione è avvenuta
sabato 20 settembre alla presenza del sindaco Antonio
Terra e dell’imprenditore
Fabio Altissimi, era presente,
inoltre, don Raimondo Salvaggio “aeroprete apriliano”, che
recentemente ha celebrato i 50
anni di sacerdozio. La comunità della frazione Selciatella si è
ritrovata di nuovo nel luogo
dove lo scorso 23 novembre
vennero inaugurati il centro
Caritas e l’oratorio. Nel suo
discorso introduttivo padre
Daniele Cicirella ha ricordato
proprio quella giornata «di
pioggia battente» che ha
segnato un punto di arrivo
dopo tanto lavoro, per poi ringraziare tutti coloro che hanno
contribuito ai lavori di ristrutturazione della chiesa alla
creazione di queste strutture
fondamentali per le periferie
apriliane. Tante sono state le
persone che hanno contribuito
alla realizzazione delle strutture parrocchiali. In prima linea
la Rida Ambiente, soprattutto
nella figura del suo titolare
Fabio Altissimi, ma un aiuto
fondamentale è stato dato dalla
signora Rita Ajmone Cat, che
ha donato gli edifici. Inaugurazione che, però, arriva alla fine
mandato di padre Daniele, in
“carica” da solo 3 anni e nove
mesi, invece dei nove abituali:
«Sono stato chiamato dai miei
superiori a ricoprire un incarico alla Casa Madre situata in
formare i bambini con i valori
cristiani e poi il centro parrocchiale Papa Francesco che è il
luogo di incontro di tutta la
comunità. Qui le famiglie si
possono riunire per parlare,
confrontarsi e stare assieme»
racconta padre Daniele. Una
inaugurazione ricca di emozioni, con padre Daniele che si è
commosso nel riguardare alcune immagini dei lavori che
via della Conciliazione» ha
detto. Grande soddisfazione
traspare dalle parole di padre
Daniele che considera le opere
appena realizzate «il fiore
all’occhiello della comunità».
Una parrocchia che oggi ha
tanti servizi da poter offrire
alla comunità: «abbiamo creato la Caritas parrocchiale per
aiutare chi ne ha più bisogno,
abbiamo creato l’oratorio per
hanno rievocato il tanto lavoro
necessario per compiere queste
opere. «Ho pianto anche perche sono al termine del mio
mandato, ma sono anche pieno
di gioia perché si realizza un
progetto molto bello per la
comunità» ha ammesso. La
struttura che è già in piena
operatività. «Siamo sulla strada giusta - ha detto padre
Daniele -, già un centinaio di
bambini vengono all’oratorio
per essere formati con i valori
della cristianità. Questo è il
segno che la comunità ha bisogno e voglia di stare insieme.
Sono orgoglioso e contento
della mia comunità e della mia
parrocchia». Al termine della
cerimonia è intervenuto il sindaco Terra, che ha sottolineato
il grande lavoro di padre
Daniele sul territorio: «L’opera
principale l’ha fatta lui con la
sua voglia e la sua tenacia. È
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
importantissimo avere una comunità
attenta. Conosciamo tutti quali sono
i problemi, ma c’è la volontà di tutti
di trovare delle soluzioni». Stringato
il commento di Fabio Altissimi, tito-
IL GIORNALE DEL LAZIO
mento di unione cittadina non attecchisce nelle persone. Avere luoghi
dove poter condividere, parlare,
dibattere è fondamentale per creare
un ambiente favorevole allo svilup-
pagina 25
ANCORA VITTORIE PER LA PALESTRA
ANASPOL SELCIATELLA A NETTUNO
Ancora vittorie per l’ANASPOL Selciatella al I Trofeo di Krav Maga e Self Defense
“Campo Praesidium” organizzato dalla FIKM, Federazione italiana Krav Maga e dallo
CSAIN-Coni che si è tenuto nella splendida struttura di softair a Nettuno in via S.Maria
Goretti.
I bambini, ragazzi ed adulti della palestra di via Selciatella si sono esibiti nelle tecniche di anti-bullismo, di anti-aggressione femminile e di disarmo da coltello e bastone
raccogliendo gli applausi ed il consenso dei molti presenti e della prestigiosa giuria, tra
lare della Rida Ambiente, che ha
comunque promesso di realizzare un
parcheggio per la scuola. Piccoli
grandi passi in avanti per una comunità, come tante nelle periferie di
Aprilia, dove spesso non ci sono
luoghi di aggregazione e il senti-
po umano e delle personalità, soprattutto nei bambini e nei ragazzi, spesso sottoposti a stimoli della società
che non sono completamente positivi.
Foto di Gianfranco Compagno
i quali il maestro italo-tedesco Roby Dumonte ed il Presidente Giuseppe Palma.
Primo posto per la squadra dell’ANASPOL-Selciatella ottenuto grazie alle vittorie
nelle esibizioni singole e a squadra di Erika Francini, Elisa Loreti, Simone Marchetti,
Edoardo Serpa, Alessio Levandesi, Riccardo Stasi, Matteo Loreti, Giulia Coccia,
Daniela Gurdis, Mirko Francini, Antonio Coccia, Emanuele Battaglia, Maria Teresa
Ghelli, Daniele Loreti e Alessandro Stasi. Altra medaglia d’oro è inoltre arrivata dall’esibizione di Cardio-Boxe tenuta dall’Istruttrice Maria Grazia Di Cataldo.
“Siamo felicissimi del risultato, gli atleti dai 4 ai 60 anni si allenano sempre con molto
impegno, ma quello che da noi non manca e non può mancare mai è la voglia soprattutto di divertirsi, questa è la ricetta giusta per vivere uno sport sano e vincente.” ha
dichiarato l’Istruttore di Kick Boxing e Krav Maga Alessandro Marchetti.
nella foto di gruppo degli atleti dell’Anaspol Selciatella nel fine gara
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 26
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Celebrati i dieci anni di attività della Residenza di Villa Carla di Aprilia
“SONO STATI DIECI ANNI SPETTACOLARI, GRAZIE”
MIKI FERRARA E ALTRI CINQUE ARTISTI SI SONO ESIBITI GRATUITAMENTE
Per gli ospiti e per tutto lo staff è stata una grande sorpresa
di Noemi Reali
“Sono stati dieci anni spettacolari, grazie” vengono così ringraziati lo staff e gli ospiti di Villa
Carla in occasione dei loro dieci
anni di attività dal cantante Miki
Ferrara. Venerdì 19 settembre
2014 alle ore 16:00 presso la
Residenza Villa Carla si è tenuta
la festa per ricordare il decimo
anniversario della stessa. “ Ho
finito questa mattina alle quattro
uno spettacolo e per la stanchezza non ero sicuro di farcela, ma
non potevo certo mancare ai dieci
anni di Villa Carla che ha uno
staff molto simpatico” spiega il
cantante che da dieci anni intrattiene gli ospiti della residenza per
ogni tipo di evento e sempre gratuitamente. Alla fine dello spettacolo i presenti hanno potuto mangiare il buffet preparato ed offerto da Villa Carla. Quest’anno
oltre a Miki Ferrara, di origini
napoletane figlio di una cantante
e di un carabiniere, ha organizzato qualcosa di particolare portan-
do altri artisti; tutti molto bravi.
Per la gioia degli ospiti, dei loro
amici e parenti e dello staff si
sono esibiti anche Tina Merolla,
Entony Tibery e Alessandro Di
Lenola (Kubalibre) e che già avevano portato allegria con la loro
musica a Villa Carla, Roberto
Petroni conosciuto nell’ambiente
come “Laltrozero”, ed infatti si è
cimentato nell’imitazione di
Renato Zero, Sandro Presta
“omaggio a Franco Califano.
Una grande sorpresa come afferma la coordinatrice Maria Tontaro e per cui ringrazia Miki Ferrara. È quest’ultimo ad augurare di
rincontrarci tra dieci anni per
festeggiare nuovamente una
struttura efficiente come Villa
Carla.
Foto di Gianfranco Compagno
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 27
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 28
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
8 SETTEMBRE 1943 L’ARMISTIZIO CHE CAMBIO’ LA STORIA DELL’ITALIA : IL MOMENTO DELLA SCELTA
dal 2007 la “medaglia d’onore” è il riconoscimento del Governo Italiano per il sacrificio dei nostri militari internati nei campi nazisti
Dal diario di prigionia di Ernesto Bonacini il vissuto di quei tragici giorni
di Elisa Bonacini
unricordoperlapace.blogspot.it
Con l’armistizio firmato a Cassibile e annunciato dal Generale
Badoglio l’8 settembre 1943, l’Italia cessò la sua alleanza con la
Germania. I nostri soldati, allo
sbando, dovettero scegliere da
che parte stare. Coloro che rifiutarono la collaborazione con i
tedeschi furono catturati e deportati nei campi di concentramento
dubbio che il suo aspetto non
fosse dei migliori.
Il suo diario fu l’unico sfogo nel
campo di concentramento, un
amico segreto al quale confidò i
suoi momenti di sconforto e le
speranze per il futuro, necessarie
per sopravvivere. Riuscì a
nasconderlo, sottraendolo con
abilità ai controlli del suo zaino,
che avvenivano soprattutto nelle
frequenti ispezioni delle baracche. Era infatti assolutamente
il campo di Zeithain in Germania (da wikipedia
nazisti. Furono 616.000 i militari
internati: tra questi circa 50.000
non sopravvissero e migliaia di
loro morirono appena rientrati in
Italia a causa delle gravi malattie
contratte nei lager.
Considerati “traditori”, furono
obbligati a svolgere lavori particolarmente pesanti e pericolosi,
esposti al rischio dei frequenti
bombardamenti, con turni massacranti che spesso superavano
le 12 ore ed una scarsissima alimentazione giornaliera.
Gli Internati Militari Italiani
(I.M.I) rifiutarono di collaborare
con i nazisti; solo una piccolissima percentuale, spinta dagli
stenti, optò a favore della Germania, ricavandone qualche piccolo vantaggio, soprattutto nell’alimentazione. Gli I.M.I. a
costo della propria vita, tennero
fede al giuramento fatto alla
Patria, allora Regno d’Italia. La
loro fu una delle prime forme di
“resistenza” al nazismo : che
sarebbe stato dell’Italia se i militari italiani avessero aderito in
blocco alla Repubblica Sociale o
alle SS ?
Eroi inconsapevoli, affrontarono
con grande dignità il periodo
della prigionia. Al rientro in Italia, ebbero però “il benservito”.
La loro posizione non fu subito
chiara: in Germania avevano
lavorato per i nazisti (seppure
costretti), e ciò fece sì che su di
loro per qualche tempo rimanesse un alone di sospetto. I soldati
italiani che rientrarono preferirono quindi tacere su quanto avevano vissuto, cercando di dimenticare, considerando quel triste
periodo un accessorio inevitabile
della guerra.
Mio padre Ernesto Bonacini
sebbene ammalato gravemente
di malaria fu catturato in Grecia
dai tedeschi ed internato a Zeithain, vicino Dresda, nello Stalag IV B, dapprima nel suo distaccamento del Reserve-Lazarett Kgf una specie di “lager
sanatorio” per prigionieri gravemente malati, tristemente famoso come “campo di morte”.
“Cadavere vivente”: così lo
appellavano i compagni del
campo scherzosamente e non c’è
vietato scrivere cosa avvenisse in
prigionia. Dopo la liberazione lo
portò a casa e lo custodì gelosamente tutta la vita nel comodino
a fianco del letto : un insieme di
fogli ingialliti, legati insieme con
un cordino e avvolto in fogli di
un vecchio giornale. Solo dopo
la sua morte ho potuto leggerne
lo straordinario ed emozionante
contenuto. Nel diario sono
descritti “in diretta”, attraverso il
invitano ad andare nelle loro
file. È evidente che se non accettiamo le loro proposte per noi
non ci sarà altra via che quella
del campo di concentramento. Il
pensare ad una prigionia per
poco non mi avvince... È stato
sufficiente questo nostro attimo
di esitazione perché l’ufficiale
tedesco convinto che tra noi 300
non c’è più nessuno che sia legato a loro, risale in macchina,
certo non soddisfatto. Dopo
poco lasciamo la caserma auto
trasportati. Fuggevole corsa per
la capitale di autocarri ricarichi
di soldati più che mai meravigliati. Vicino a me un soldato
piange...”.
L’ARRIVO AL CAMPO DI
CONCENTRAMENTO
Campo di concentramento Zeithain 6/11/43 “...Dalla stazione
nulla si vedeva, ora ci appaiano
gli altri intralci di reticolati. Si
apre l’ampio cancello. Entrati
veniamo sottoposti a rivista.
Tutto ci viene asportato di quanto era militare, coperte, teli da
tenda, solo un cambio di indumenti militari ci viene lasciato.
Sigarette, sapone, tutta roba
sequestrata. Nel mostrare al
tedesco quanto tengo nel bottino
si sfogliano lettere e fotografie;
ho un momento di tale abbandono che i miei occhi si velano e il
mio pensiero si rivolge a Dante,
(ndr: il fratello maggiore che
Ernesto crede prigioniero in Russia in realtà è già deceduto a
seguito dei combattimenti sul
fiume Don) al quale una più gloriosa sorte è toccata : egli avrà
quel rispetto che si deve ad un
prigioniero di guerra, mentre noi
siamo umiliati e derisi... Qui
siamo oggi entrati, chi potrà
Franco Tantari, Fernando Vitali, Domenico Fusco e Elisa Bonacini il 2 giugno al palazzo del Governo a Latina al termine della
cerimonia di consegna della medaglia d onore.
vissuto di un semplice soldato di
soli 20 anni i momenti determinanti per la sorte dell’Italia nel
secondo conflitto mondiale.
Dopo 71 anni da quegli avvenimenti voglio condividere con i
miei lettori alcuni brani di questo
diario, in memoria di mio padre e
delle sofferenze di tutti coloro
che provarono sulla propria pelle
l’internamento nei campi di concentramento nazisti, lasciando ad
ognuno di voi trarne personali
considerazioni e riflessioni.
IL MOMENTO DELLA
SCELTA
Atene 1/10/43 “Adunata! Ci
inquadriamo in buon ordine. Ci
viene distribuita una scatoletta
di carne, con una razione di gallette. Disposti a quadrato attendiamo ufficiali tedeschi i quali ci
essere certo di uscirne?”.
LA PRIGIONIA A ZEITHAIN
1/12/43 Zeithain ….Soli, abbandonati dei nostri corpi, sopportiamo innocenti sofferenze materiali e morali in un campo di
concentramento.
Quattro patate, una tazza di
rape, un poco di pane: l’alimentazione giornaliera che ci viene
passata, sufficiente per chi non è
ammalato a tirare innanzi per
ammalarsi a sua volta, senza
alcuna speranza di ritorno. Trattati come traditori, senza alcun
rispetto, derisi e morrati....
IL LAVORO SOTTO I CAPÒ
ITALIANI OPTANTI
17 febbraio 1944 “Abbiamo iniziato questa mattina alle sei e
abbiamo continuamente lavorato sino alle 11. I nostri aguzzini
sono i nostri compatrioti e ci
invitano tutt’altro che cortesi a
spicciarci, rinfacciandoci di
quelle due patate che ci hanno
dato dopo tre ore di fatica.
Maledetti, non vedete che a stento ci reggiamo in piedi ! Non
osservate i nostri visi sofferenti ?
Voi non avete sofferto come noi
la fame!
Sul mezzogiorno mi sento venir
meno, sento che le forze man
mano diminuiscono. Nevica. Ho
sete e avido bevo l’acqua ghiaccia. Poco dopo devo assentarmi,
un brivido di freddo tutto mi
scuote ed a stento raggiungo la
baracca. Mi sento il polso. Ho la
febbre, mi corico. Man mano i
brividi aumentano, un’orribile
cefalea mi prende, non comprendo più nulla, non vedo più nulla,
non penso ad alcuna cosa...”.
E dopo questa “full immersion”
da brividi... nella triste storia
degli internati voglio ricordare
che l’Associazione “Un ricordo
per la pace” dal 2011 sta attuando una campagna informativa la pace” oltre alla campagna
per far ottenere la medaglia d’o- informativa sulla possibilità del
nore agli IMI ancora viventi e/o conferimento della medaglia
ai loro eredi.
assiste gli aventi diritto
La medaglia d’onore è l’onorifi- d’onore
pratiche necessarie per
cenza concessa dal Governo Ita- nelle
l’importante riconosciliano, a partire dal 2007, a tutti i ottenere
Nello sviluppo positivo
cittadini italiani – civili e milita- mento.
del
progetto
è doveroso rivolgere
ri - e ove deceduti ai loro fami- un ringraziamento
particolare
liari che, dopo l’armistizio dell’ 8 al direttore del Giornale
del
settembre 1943, furono catturati Lazio Bruno Iorillo per lo spadai tedeschi e detenuti nei lager zio che riserva sempre ai miei
nazisti.
sull’argomento.
Sono 11 le medaglie d’onore articoli
che per potere ricefinora conferite dal Governo Ricordiamo
vere la medaglia d’onore, anche
Italiano a cittadini di Aprilia,
Le ultime medaglie d’onore sono
state consegnate
il 2 giugno scorso
dal
Prefetto
Antonio D’Acunto presso la
Sala Cambelotti
del Palazzo del
Governo a Latina
all’ex internato
Domenico Fusco
e alla memoria di
Sante Tantari e
Guido
Vitali.
Nel gennaio 2012
le prime medaglie a cittadini di
Aprilia vennero
conferite
alla
memoria di Alfio
Fiorini e di mio
papà
Ernesto
Bonacini. Nelle
successive cerimonie sono state
conferite a Aldo
Boccabella,
Gino Forconi,
Giuseppe Raggi
ed alla memoria
di Alberto Alfredo
Federici,
Amedeo Luciani
Ernesto Bonacini a Zeithain nel 1944
e
Giuseppe
Romani.
qualità di erede, è necessario
Grande soddisfazione per l’ in
e spedire tramite racAssociazione “Un ricordo per la compilare
all’indirizzo indicato
pace” che dal 2011 sta portando comandata
modulistica scaricabile dal
avanti il progetto “Memoria agli una
internet del Governo Italiano
IMI” e che presto allestirà una sito
medaglia d’onore IMI , allesezione dell’esposizione “un -gando
documentazioni di cui
ricordo per la pace” presso l’I- si è in le
possesso: foglio matricostituto “Carlo e Nello Rosselli” lare, lettere
lager, etc... che
dedicata agli internati militari testimonino dal
nei
di Aprilia. L’Associazione ha campi nazistil’internamento
dopo l’8 settembre
realizzato diversi video tematici 1943. Gli interessati
possono
con le testimonianze di alcuni ex rivolgersi per ulteriori informainternati divulgando anche nelle zioni alla e-mail unricordoperscuole del territorio la storia [email protected] .
drammatica dei nostri militari ( brani tratti dal “diario di guerdopo l’armistizio del 1943. ra e prigionia” di Ernesto BonaL’Associazione “Un ricordo per cini: diritti riservati )
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
pagina 29
La sinistra apriliana, sabato e domenica 13 e 14 settembre, ha promosso due incontri presso l’Ex-Mattatoio
APRILIA - STORIE DI DONNE RIVOLUZIONARIE
L’autrice Paola Staccioli ha raccontato il libro “Non per odio ma per amore”, presente Silvia Baraldini
Il convegno: “Quale Lavoro”, sono intervenuti Marco Furfaro (S.E.L.) e Roberta Fantozzi (P.R.C.)
di Riccardo Toffoli
Due incontri per riflettere e ricercare il senso di comunità. Una
comunità che, in base ai promotori degli eventi (le sezioni locali del
Partito della Rifondazione Comunista, Sinistra Ecologia e Libertà e
la Lista Tsipras) dovrà essere attiva di fronte alle sfide dell’oggi e
imitare l’esempio di chi ha combattuto per un paese libero e
migliore. E così la sinistra apriliana il 13 ed il 14 settembre presso i
locali dell’Ex-Mattatoio di Aprilia
ha promosso due incontri. Il primo
incontro il 13 settembre è servito
come presentazione del libro “Non
per odio ma per amore”. Sono
intervenute Agnese Palma che ha
presentato il libro, una delle due
autrici Paola Staccioli e Silvia
Baraldini. Domenica 14 settembre
si è tenuto il dibattito pubblico sul
tema “Quale Lavoro” con gli
interventi di Marco Furfaro (Direzione Nazionale S.E.L.) e Roberta
Fantozzi (Responsabile nazionale
per il Lavoro P.R.C.). Presenti
anche rappresentanze sindacali del
territorio. Il libro “Non per odio
ma per amore” traccia un profilo
di alcune donne “combattenti” che
hanno perso la vita per i propri
ideali, per un mondo libero e di
uguaglianza sociale. Racconta la
storia di Tamare Bunke che trova
la morte nei combattimenti per la
liberazione di Cuba, Elena Angeloni vittima di un suo stesso attentato contro il regime dei colonnelli in Grecia e zia di Carlo Giuliani
e poi altre combattenti Monica
Ertl, Barbara Kistler, Andrea Wolf
e Rachel Corrie. Storie di donne
che hanno pagato a caro prezzo la
scelta di difendere i propri ideali
in una visione globale, “internazionale” che, ha fatto notare Silvia
Baraldini, manca totalmente oggi.
Che mondo vogliamo? Diceva
Baraldini: “l’Italia in questa visione, continua a pensare di non essere in guerra”. “Si tratta di storie
particolari –ha detto Agnese
Palma- il libro parla della vita di
donne rivoluzionarie, che hanno
lasciato le loro case e le loro
comodità e sono andate a combattere per altri popoli, per un’umanità diversa. Oggi viviamo in un
deserto umano nel quale le figure
di queste donne sembrano appartenere ad un’altra epoca mentre
sono passati solo pochi anni dalle
loro storie. È un libro che parla di
donne, ma non è un libro di genere. Le protagoniste sono andate
oltre le diversità di genere, perché
hanno affrontato il mondo della
lotta, del combattimento che tradizionalmente appartiene al sesso
maschile perché sono state spinte
da grandi ideali di giustizia, di
uguaglianza e di libertà per un’umanità che appartiene a tutti: alle
donne e agli uomini. Ogni giorno
vediamo ingiusto il trattamento
dei sessi. 5 di queste donne di questo libro, sono donne comuniste.
Ci ricordano un valore che si sta
perdendo, che viene dalle conquiste della resistenza e dalle lotte
studentesche degli anni ’60: uomini e donne anche se di generi
diversi, possono fraternizzare,
essere compagni e lottare insieme
per un ideale comune”. Paola
Staccioli ha quindi presentato il
libro, leggendone alcuni passi e
proiettando delle
immagini-documento con slide.
“Queste donne
hanno un valore
oggi –ha detto
Silvia Baraldinie si è perso l’internazionalismo,
il loro internazionalismo. Il cambiamento che c’è
stato in Italia
della sinistra, ha
come
primo
punto drammatico la perdita dell’internazionalismo, cioè la capacità di pensare a
livello globale”.
Foto di G.
Compagno
La nuova struttura sarà inaugurata domenica 28 settembre alle ore 11
UN CAMPO POLIVALENTE PER IL QUARTIERE APRILIA NORD
Sarà donato al Comune per essere usufruito dalla collettività
di Riccardo Toffoli
Un campo polivalente per il
quartiere Aprilia Nord. E’
quanto ci riferisce il presidente del comitato Olimpio Currò
che inaugurerà la nuova
struttura il 28 settembre alle
ore 11, nel pieno dei festeggiamenti per il santo Patrono.
Il campo polivalente è stato
costruito proprio vicino alla
struttura attualmente in uso
al comitato di quartiere al
parco Friuli e sarà donato al
Comune per essere usufruito
dalla collettività. Al Comune
non comporta spese aggiuntive perché tutta la gestione e la
manutenzione rimane a cura
del comitato di quartiere. Il
parco Friuli è oggi uno dei
parchi maggiormente fruiti
dai cittadini. Il comitato ha in
uso una struttura che è ben
tenuta e che viene concessa
ad associazioni per iniziative
che riguardano il territorio. Il
tutto nel più completo volontariato. Vicino la struttura,
molto bella e innovativa, c’è
un campetto di bocce sfruttato
durante le belle stagioni. Ora
il quartiere avrà anche il suo
campo polivalente.
Il presidente Olimpio Currò
pagina 30
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Venerdì 19 settembre presso la chiesa di San Michele Arcangelo
Inaugurazione del “Caffe’ Centrale”
EVENTI ORGANISTICI 2014
Sabato 19 Settembre è stato inaugurato in Aprilia in via
degli Oleandri, n.68 il Bar “Caffe’ Centrale” gestito da
Angelica Nicolò e Anna Maria Fusco, responsabile marketing Massimo Saurini.
Il Caffe’ Centrale è il classico bar all’italiana, un esercizio
diretto non solo a servire caffè, in realtà è un locale capace
di svolgere diverse forme di servizio: caffetteria, aperitivi,
servizio lunch, cocktail, ecc.
La professionalità e l’eleganza del personale sono alla base
di questi giovani che credono fortemente in questo lavoro.
“CONCERTO DI SAN MICHELE ARCANGELO”
Si è esibito il maestro Mario Ciferri di Porto San Giorgio (Fermo)
di Riccardo Toffoli
Altro appuntamento dell’ormai consolidato “ottobre organistico apriliano”. Il 19
settembre sull’organo a canne della chiesa
arcipretale San Michele Arcangelo, voluto da don Luigi Fossati si è esibito il maestro Mario Ciferri. L’organo della chiesa
di San Michele è uno dei più importanti di
tutte le chiese del Lazio. Fu voluto dall’allora parroco don Luigi Fossati che
riuscì a trovare una cifra consistente per
costruirlo. Quindi avviò una stagione che si
chiamava appunto “ottobre organistico
apriliano” per far conoscere l’organo e diffondere la musica per organo alla città.
Aprilia doveva diventare un punto importante per la musica dell’organo a livello
nazionale. Abbiamo lanciato, già l’anno
scorso, di intitolare l’ottobre organico a don
Luigi e posizionare una targa in suo onore,
sull’organo a canne. Don Franco Marando,
attuale parroco, ha pensato di spalmare gli
eventi dell’ottobre organistico in una serie
di appuntamenti legati al calendario religioso per tutto l’anno. Per questo motivo, da
quest’anno l’ottobre organistico apriliano si
è trasformato in “eventi organistici 2014”.
Un appuntamento organistico per ogni
evento importante del calendario religioso.
E così per la festività del Santo Patrono,
venerdì 19 settembre alle ore 20.45 si è
tenuto il concerto d’organo del maestro
Mario Ciferri. Nato a Fermo, il Maestro
Ciferri ha conseguito i diplomi in Pianofor-
te, Organo e Composizione organistica e
Direzione d’orchestra, Clavicembalo e
Musica Sacra presso i Conservatori di
Musica “G.B.Martini” di Bologna, “G.Rossini” di Pesaro e “S.Cecilia” di Roma. Inoltre ha studiato Composizione. Ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento, in
Italia ed all’estero, e ricevuto premi in Concorsi organistici nazionali. Il Maestro
Ciferri ha alle spalle un’intensa attività
concertistica internazionale non solo come
organista ma anche come direttore di coro e
d’orchestra. È titolare della cattedra di
Organo e Canto Gregoriano presso il Conservatorio Statale di Musica “N.Rota” di
Monopoli (BA). È organista titolare della
Chiesa di San Giorgio Martire in Porto San
Giorgio (FM) e direttore artistico del Festival Organistico Internazionale “Città di
Porto San Giorgio”. Per la sua performance
apriliana ha presentato al pubblico brani di
Bach, Ritter, Piernè e Verne.
Foto di Gianfranco Compagno
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 31
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 32
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
APRILIA - FESTEGGIAMENTI S. MICHELE 2014
Dal 26 al 29 settembre 2014
Il cast di artisti: Simona Molinari, Roy Paci, Annalisa Scarrone, Francesca Michielin e Renzo Rubino
È stato ufficializzato il programma della Festa di San
Michele di Aprilia.
L’evento organizzato dal Comitato Grandi Eventi e il sostegno
dell’Amministrazione Comunale di Aprilia si terrà dal 26 al 29
settembre.
L’edizione 2014 vede tra le
novità la I edizione del San
Michele Festival con serate
dedicate ai grandi nomi dello
spettacolo e della televisione e
buona musica.
Tutte le sere ci saranno i salotti
culturali alla Pinetina, organizzati dall’Associazione Culturale
Vaso di Pandora. In Via Marconi e al Parco Manaresi confermato il San Michelino a cura
del Comitato di Quartiere Aprilia centro e Comitato Grandi
Eventi, con giochi e animazione
per bambini e musica dal vivo.
Il cuore della festa sarà in piazza Roma. Venerdì 26 settembre alle 21 in piazza Roma si
inaugura la I edizione del “San
Michele Festival” con band
locali in concerto.
Sabato 27 settembre al Parco
Manaresi 18° “Motoincontro
Città di Aprilia 2014” organizzato dal MotoClub Aprilia; alle
16 in Piazza Roma esibizione
degli alunni del I.C. “A. Gramsci” in collaborazione con l’associazione Amadeus.
La sera in piazza Roma si ride
con il cabaret di ROCCO Gigolò, Alessandro SERRA e Luciano LEMBO con la musica di
“The Cricket”
Domenica 28 Settembre tante
iniziative durante la giornata e,
la sera, dopo il conferimento del
Premio San Michele agli artisti
mattina ci saranno saggi e
dimostrazioni sportive, mentre
alle 18.30 si renderà onore a
San Michele Arcangelo con la
Santa Messa nella Chiesa di
San Michele Arcangelo e Santa
Maria Goretti e la solenne processione a seguire (percorso:
Renzo Rubino
Annalisa Scarrone
che si sono distinti nel corso
dell’anno portando il nome di
Aprilia al di fuori dei confini
regionali, una pazzesca serata
con la musica di RENZO
RUBINO, terzo classificato al
Festival di Sanremo 2014,
ANNALISA Scarrone che da
Amici è ormai diventata un’icona della musica italiana, e
FRANCESCA Michelin, vincitrice di X Factor Italia.
Gran finale, lunedì 29 settembre, festa del Santo Patrono. La
piazza Roma, via Aranci, via
Matteotti, via Margherite, via
Lombardia, via dei Lauri, piazza Roma). La processione sarà
accompagnata dalla Banda
Musicale “La Pontina” di Aprilia. Il momento clou della serata sarà alle ore 21:00 in piazza
Roma con Simona MOLINARI e ROY PACI in concerto. A
mezzanotte allo Stadio Comunale “Q. Ricci” Spettacolo Pirotecnico a cura della ditta “DI
MATTEO”
Simona Molinari
Per tutta la durata dei festeggiamenti in Piazza Roma sarà allestito il Villaggio de “I Sapori”
con Stand gastronomico Comi-
tato Grandi Eventi, Prodotti
tipici locali, regionali e dei
Comuni gemellati, Mercato
Contadino.
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
pagina 33
“APRILIA SI…CURA”
IMMIGRAZIONE - PARI OPPORTUNITÀ E TUTELA DEI DIRITTI
Seconde generazioni. “Per questo Paese sono invisibili”
a cura di Sihem Zrelli
Care lettrici e lettori,
oggi voglio parlarvi di un argomento molto delicato ed ancora
poco discusso in Italia, se non
negli ambiti molto ristretti degli
addetti al lavori, mi riferisco alla
difficile condizione delle nuove
generazioni di immigrati, di chi
arriva bambino o ragazzo con la
famiglia in cerca di un futuro
migliore o peggio ancora di chi è
nato e cresciuto in Italia.
Provate soltanto a calarvi nella
condizione di un bambino immigrato, un bambino non conosce
assolutamente il significato della
parola “immigrato”, ma sa che
non appena mette il piede in un
paese diverso dal suo, questa
parola ormai viene a far parte
del suo “Nome e Cognome”. Col passare degli anni, diventando a mano a mano più grande,
affronterà l’argomento e sarà
costretto a spiegare ogni volta a
tutti la sua storia e la storia della
sua famiglia, per togliersi di
dosso il senso “dispregiativo” di
questa parola “immigrato”.
Continuate ancora un pochino a
restare nei panni di questo
ragazzo “immigrato” , che ormai
vive in Italia da oltre dieci anni,
parla meglio la lingua italiana
rispetto alla lingua del proprio
paese di origine, conosce meglio
la storia italiana rispetto alla storia del suo paese, ha vissuto più
tempo in Italia che nel proprio
paese e nonostante tutto viene
ancora etichettato come immigrato.
La cosa che vi sorprenderà di
più è il fatto di essere cresciuto
con i propri coetanei italiani
ma a livello giuridico essere
considerato straniero quanto il
padre o la madre, lo Stato non
riconosce il suo processo di integrazione che è completamente
differente dal loro. Addirittura per il Governo italiano non c’è nessuna differenza tra
un ragazzino figlio di immigrati,
nato in Italia e un suo coetaneo
appena giunto in questo Paese,
tutti e due vengono considerati
come minori stranieri senza
tenere conto dei due percorsi di
vita e d’integrazione completamente diversi.
Questo ragazzo oggi è inscritto
alle Scuole Superiori, parla perfettamente l’italiano, tanto che i
professori hanno deciso di
affiancarlo ad una studentessa
del suo paese di origine per
poterle dare una mano visto che
quest’ultima è giunta in Italia da
pochi mesi e non parla l’italiano.
I professori vedono in questi studenti immigrati dei perfetti
mediatori linguistico-culturali
ideali per poter comunicare con
gli studenti stranieri appena arrivati, ma per lo Stato questo
ragazzo così integrato socialmente continua ad essere tale e
quale a lei, nonostante il suo percorso d’integrazione sia ormai
finito.
Quello che succede a molti bambini e ragazzi stranieri che vivono la loro vita in Italia è di essere troppo italiani nel proprio
paese di origine, ma contemporaneamente stranieri in Italia, in poche parole sono invisibili.
In vari paesi dell’Europa il percorso per la cittadinanza per i
figli degli immigrati risulta essere molto più semplice. Ad esempio in Francia lo “ius soli”, che
in Italia sembra un miraggio,
esiste dal 1515, mentre in Germania la cittadinanza viene con-
cessa ai bambini nati sul suolo
tedesco se almeno uno dei due
genitori risiede legalmente in
questo paese da almeno otto
anni.Invece in Italia, sembra che
le cose non vadano mai avanti,
la politica ha messo questo argomento sotto il tappeto e sotto un
mucchio di burocrazia.
È triste vedere ragazzi di
seconda generazione trentenni
che vengono ancora chiamati
immigrati, ci sono giovani che
vengono trattati come dei delinquenti, costretti a rilasciare le
loro impronte digitali per rinnovare i documenti fino al compimento del diciottesimo anno
d’età, questi giovani non si
rispecchiano nella figura del
potenziale delinquente, e ogni
volta per colpa di qualche cavillo rischiano di diventare clandestini nell’unico paese che li ha
visti nascere e crescere e che ha
dato loro una lingua comune a
quella usata da tutti i loro coetanei.
Care lettrici e lettori,
questo argomento mi è particolarmente caro perché leggo ogni
volta questa aspettativa di cittadinanza nei volti dei ragazzi che
frequentano il nostro Centro
Interculturale.
Tanti ragazzi e ragazze che stanno aspettando questo diritto per
vedere finalmente realizzato il
sogno di integrazione dei loro
genitori.
“Perché acquisire il diritto di cittadinanza nel paese dove si
nasce è la conseguenza naturale
di quanto abbiamo detto prima
(se devo assimilare e rispettare
usi, costumi, leggi) vuole dire
comportarmi da Italiano se faccio un figlio in Italia che deve
essere educato ad acquisire tutti
i comportamenti da Italiano, per-
Dopo la pausa estiva, riprende l’attività delle volontarie
della sezione A.N.D.O.S. - Donne Operate al Seno
Dopo la pausa estiva l’attività
delle volontarie della sezione
A.N.D.O.S. (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) di
Aprilia, con la propria sede in Via
Inghilterra, riprende a pieno ritmo
per dare sostegno alle donne operate al seno e continuare in quella
sua opera incessante di prevenzione del tumore.
Continua con estrema efficacia la
collaborazione con la Clinica
“Città di Aprilia” e con lo staff
medico della stessa per favorire
una prevenzione nelle donne del
tumore al seno, che a prezzi convenzionati sottopongono le donne
richiedenti a visita chirurgica,
mammografia ed ecografia.
Basta interessarsi per una semplice prenotazione recandosi nella
sede dell’A.N.D.O.S. in Via
Inghilterra ad Aprilia o telefonare
sempre al numero dell’Associazione che è il: 349-3040184.
Nella sede di Via Inghilterra si
continua a praticare riabilitazione
attraverso massaggi e linfodrenaggi. A tal uopo la nostra Associazione è alla ricerca di fisioterapisti, infermieri e laureati in Scienze
Motorie che, dopo un corso di
aggiornamento da tenersi presso
l’Università agli Studi della
Sapienza a Roma, siano disposti a
collaborare con un impegno di uno
o due volte a settimana.
Si avvicina Ottobre che è il mese
dedicato alla prevenzione e, nella
fattispecie, per il tumore a seno e
nelle importanti città del mondo il
monumento simbolo viene illuminato con il colore rosa.
Ebbene, anche ad Aprilia, la
nostra associazione in collaborazione con l’Amministrazione
Comunale, illuminerà, per la
prima volta, con il colore rosa la
fontana di Piazza Roma per tutto il
mese. Si potrà ammirare tale novità già durante i festeggiamenti del
Santo Patrono San Michele.
Ci preme informare che nei giorni
11 e 25 ottobre un gazebo dell’ANDOS sarà installato presso la
fontana dove le nostre volontarie
saranno a disposizione dei cittadini per informazioni e precisazioni
in merito alla prevenzione donna.
Confidiamo come sempre nella
sensibilità degli organi di informazione per la massima divulgazione
della nostra attività che ringraziamo anticipatamente.
Il Presidente dell’A.N.D.O.S di
Aprilia
Maria Rosaria Russo
ché non deve essere cittadino
Italiano a tutti gli effetti?
Perché non deve avere gli stessi
diritti dei nati da genitori italiani?
La Costituzione Italiana all’articolo 3 dice: ”Tutti i cittadini
hanno pari dignità sociale e
sono uguali davanti alla legge
senza distinzione di sesso,
razza, lingua, religione , di opinione politica e di condizioni
personali e sociali. E’ compito
della Repubblica rimuovere
gli ostacoli di origine economica e sociale che limitano di
fatto la libertà e l’eguaglianza
dei cittadini, impediscono il
pieno sviluppo della persona
umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori
all’organizzazione politica e
sociale del paese”.
Quello dei diritti, e in specifico
dei diritti dei minori è il metro di
misura di una civiltà quanto una
nazione è cresciuta e si sia evoluta nel nei suoi rapporti interni
in campo etico, morale, culturale, e di quanto questa nazione
vuole incidere verso le altre
nazioni nella competizione con
le altre nazioni che, non è, e non
deve essere solo economica.
“Negare loro la cittadinanza è
un’autentica follia, un’assurdità. Ai bambini nati in Italia in tal
modo non viene riconosciuto un
diritto fondamentale” lo ha
detto il capo dello Stato Italiano, Giorgio Napolitano.
Giorgio Napolitano ha ribadito
l’urgenza di una legge che permetta ai numerosi stranieri di
poter essere riconosciuti, a pieno
titolo, cittadini italiani: “Mi
auguro che in Parlamento si
possa affrontare anche la questione della cittadinanza ai bambini nati in Italia da immigrati
stranieri”
Aiutateci a dare voce a chi non
ha voce e a sensibilizzare la
politica italiana su questo tema
importantissimo per centinaia di
migliaia di bambini e giovani
“immigrati”.
Il nostro Centro Interculturale è
sempre aperto e disponibile per
sostenere dibattiti e confronti
con il coinvolgimento diretto dei
nostri ragazzi che daranno la
loro personale opinione sul
tema, ci troverete ogni sabato
del mese dalle ore 16,00 presso
via Cattaneo, Aprilia.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 34
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Un’idea di Floriana Carella giovane stilista emergente
BUSTIER FLORIANE DELUXE
Presentata la sua prima collezione, presso Spazio 11, in via Sisto V a Latina
“Nasce a Parigi in una notte tiepida di Maggio. La Luna alta, il sospiro della Senna e i miei tacchi decisi”
di Ilaria Belli
Raffinatezza, Eleganza e cordialità sono solo alcune delle prerogative di Spazio 11, un concept
store che nasce a Latina in via
Sisto V, dove 3 aziende “Bioscen Future”, “Diva ricevimenti” e “Idea” di Pina Sorrentino
hanno realizzato un progetto
comune il cui scopo principale è
quello di dar vita ad una location
dove convivialità e innovazione
del prodotto la fanno da padrona…
Location polifunzionale che dispone di alcuni Temporary Shop
dedicati ad eventi promozionali
come quello presentato nel week
seduzione dove poter riscoprire
la propria femminilità. Bustier
Floriane Deluxe non è solo un
marchio, ma l’eleganza adatta
alla valorizzazione di quel temperamento femminile che in
molte possiedono ma in poche
hanno la consapevolezza di
avere. Esperta di comunicazione
e amante della moda Floriana
decide di reinventarsi portando
alla luce un progetto chiuso in
un cassetto da tanti anni. “
Appassionata di corsetti fin dall’adolescenza lo reputo da sempre il capo esponenziale per la
femminilità di una donna, ed è
proprio attraverso questo che la
mia femminilità è venuta sempre
end scorso dove Floriana Carella giovane stilista emergente ha
lanciato La Dentelle, limited
edition di Bustier Floriane Deluxe, la sua prima collezione di
bustier, un intreccio di pizzi e
più alla luce nel corso degli anni,
ed oggi sogno di far volare alto il
mio progetto, sogno le passerelle milanesi e di vedere il mio
marchio accanto alle grandi case
di moda”. Sensualità ,Lusso ed
Eleganza sono i promotori di
questo straordinario prodotto
esclusivamente Made in Italy,
risultato di una lunga ricerca ed
interminabili viaggi tra Milano
e Roma. “ La ricerca delle stoffe
è durata anni, volevo l’assoluta
qualità, ci ho messo del tempo
ma alla fine posso dire di essere
arrivata a dama, affidandomi ad
un famoso atelier storico di
Roma che primeggia nel campo
dai primi anni del 900 e che
lavora con famosissimi brand,
mentre la realizzazione è avvenuta a Milano in un laboratorio
insediatosi negli anni 70 e rimasto fedele nel tempo alla corsetteria artigianale”. La linea
“pizzo” nasce da un’ispirazione
che viaggia oltre i confini nazionali e ci fa atterrare in Francia,la patria dei corsetti - e precisamente a Parigi.
E’ una tiepida notte di maggio,
la luna è alta e l’insonnia la fa da
padrona. Ispiratasi a 4 zone note
della capitale francesina nasce
cosi la prima collezione di
Bustier Floriane Deluxe, un
intreccio di raso pizzi e sete pregiate che danno corpo ad un prodotto che si colloca in un target
di altissimo livello. L’Opera,
Saint Germain, Moulin Rouge e
la Bastille, in ciascun modello è
dipinta una caratteristica irrinunciabile di ogni donna. Non sappiamo ancora a cosa si ispirerà
Floriana nella sua prossima collezione, certo è che suo intento è
quello di creare in ogni modello
qualcosa di esclusivo ed unico,
che possa trasmettere un messaggio inedito attraverso stoffe
e colori.
www.bustierflorianedeluxe.com
Foto di Gianfranco Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
pagina 35
Hanno chiesto il Parere Legale?
di Salvatore Lonoce
Cari amici lettori, in tempi di
crisi, un posto di lavoro è a tutti
gli effetti un privilegio, un
terno a lotto, una sorta di
miraggio.
I politici, di questi tempi, calcano sia la disperazione che il
narcisismo come la carta vincente per ottenere manovalanza gratuita o una rendita interessante.
E poi c’è che, mentre noi ci
affidiamo ai concorsi per ottenere il lavoro, e crediamo di
stare nelle mani di un professionista, perchè lui ha giacca e
cravatta, si destreggia con un
linguaggio forbito e ti mostra
un titolo ma in realtà ci sta
inoltrando nel nostro peggior
incubo
.
Ed è così che il tuo concorso
sottoposto a ricorso dall’ennesimo insoddisfatto di turno,
diventerà carta straccia per
ogni tua ambizione, perchè non
sarai confortato dalla protezione
del
tuo
padrino.
E’ questa la cruda, terribile e
sconcertante realtà! Del nostro
Comandante della Polizia
Municipale.
La nostra società é così marcia
e corrotta in ogni sua cellula
che se per assurdo, si riuscisse
ad imporre regole ferree e pene
certe, lo stesso Sistema imploderebbe in breve tempo, un
meccanismo perverso improntato sull’interesse particolare,
che consolida e rafforza il suo
demoniaco potere.
Pertanto, mio caro e onesto
Comandante Marini, sappi che
in questo tuo percorso disseminato di ostacoli, lungo e doloroso, hai la mia più completa
solidarietà.
Cari amici lettori, siete andati
mai a pescare?!
Se lo avete fatto, comprenderete pienamente quello che sto
scrivendo.
Quando un pesce abbocca, non
lo si strattona subito richiamando il mulinello. Prima di
tutto se ne saggia la forza, la
resistenza ad essere catturato e
poi, lentamente, si richiama il
filo.
Una volta capito di che forza
sia dotato il pesce, gli si può
concedere anche un po’ di
lenza, ma la tecnica consiste in
una serie di richiami senza
troppi strattoni e periodici rilasci di lenza per dare al pesce
l’illusione di essere riuscito a
liberarsi, mentre invece lo si
sta semplicemente stancando
per poi catturarlo.
Ovviamente questo il pesce
non lo sa … non si accorge
subito che la distanza tra lui e il
pescatore diventa sempre più
breve ad ogni richiamo. La
sensazione piacevole durante il
rilascio della lenza stordisce il
pesce. Il terrore del richiamo lo
stanca.
Questa è la sorte a cui è sotto-
posto da anni il Comandante
Marini, che alla lunga lo sta
logorando nell’anima.
Cari amici lettori, sarò un controcorrente, sarò un complottista, ma in tutta questa vicenda,
vedo tanta tecnica di pesca col
mulinello. Sopratutto da parte
…..... i nomi non li faccio li
conoscete già.
Mi sorge il dubbio, anzi, ne ho
l’assoluta certezza, che al prossimo lancio di amo, l’Amministrazione che oggi concede
qualcosa agli altri coinvolti
nell’affaire PAPADIA, sottosotto, sta richiamando il mulinello senza che se ne accorgano mentre ancora felici e contenti di esserne rimasti fuori,
subiranno lo stesso trattamento, finiranno nella padella.
A questi avvenimenti alcuni
apriliani grideranno al successo, altri storceranno la bocca,
ma ormai il grosso sarà fatto la
carica di Comandante della
Municipale è libera e disponibile, mentre si continuerà sotto
traccia, con tecniche che tendono, a schiacciare in un angolo i
coinvolti dall’affaire PAPADIA o a mettere l’uno contro
l’altro.
L’unica speranza è che lo strattone al Comandante Marini sia
troppo forte, troppo ravvicinato agli altri, quel tanto che li
svegli e li permetta di ribellarsi
a questo nepotismo, a questo
gioco di potere.
Mentre la mia esperienza mi
dice che chi è stato minacciato
da una grande ingiustizia finisce per accettarne una più piccola come fosse un favore!
Sartoria - Riparazioni
ANNETTE
Sandra Andriolo
Non lasciare i tuoi vestiti nell’armadio,
noi te li trasformiamo con la nostra
creatività, li modernizziamo, garantendoti
la qualità e la nostra esperienza
Aprilia - Via dei Lauri, 115 tel. 366.1915347
pagina 36
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
LA PSICOLOGA RISPONDE
Dott.ssa Anna De Santis
(Psicologa - Psicoterapeuta)
BISOGNO D’AMORE
Gentile dottoressa, sono una
signora di 30 anni, sposata e con
una bimba di 5 anni. Ho sofferto
per diverso tempo di ansia che
ho curato con gli psicofarmaci
prescritti dal mio medico, ma un
giorno ho avuto un terribile attacco di panico che mi ha spinto a
fare psicoterapia. Durante una
seduta ho capito di non amare più
mio marito e ho provato un gran
senso di smarrimento. Forse non
me ne rendevo conto, ma già lo
sapevo. Questo forte smarrimento
mi ha portato a percepire il terapeuta come colui che poteva risolvere le mie carenze affettive e me
ne sono, così, innamorata. Ora
penso soltanto a lui e mio marito
è definitivamente scomparso dai
miei pensieri. Il terapeuta contraccambia i miei sentimenti e fra
di noi è nata una storia, insomma,
sono diventata la sua amante. Io
sono al settimo cielo perché mi
sento appagata come donna e
sono disposta anche a lasciare
mio marito e a rifarmi una vita
con lui, se non fosse per il fatto
che è già sposato, ha figli e non
ha nessuna intenzione di lasciare
la sua famiglia. Questo non è giusto, perché si è approfittato di me
facendomi intendere chissà cosa?
Adesso ho un altro problema da
risolvere quello di disinnamorarmi del mio terapeuta, so che la
nostra storia non può avere un
seguito e ho capito chiaramente
che ha solo approfittato del mio
bisogno d’amore! Ora, sono
ancora molto presa da lui e come
un’adolescente gli muoio dietro.
Mi aiuti a venirne fuori, mi dia un
consiglio ne ho veramente bisogno!
MATILDE
La situazione in cui l’ha messa il
suo terapeuta, è veramente molto
grave. Psicoterapia significa letteralmente “la cura della psiche”
che consiste nell’alleviare la
mente dalle emozioni negative
derivate da esperienze traumatiche, attraverso specifiche metodiche che ogni specialista è in dovere di utilizzare senza coinvolgersi
emotivamente con il paziente. Il
bravo terapeuta deve indagare
nella vita profonda della persona,
nei meandri più nascosti della sua
intimità, ma solo per alleviare le
sue sofferenze, per aiutarlo a percepire e ad accettare una realtà
che in quel momento rifiuta e non
per approfittare della fragilità del
soggetto. Quando si va dal terapeuta, la persona si mette nelle
sue mani e lui ha il dovere di
rispettarla e di educare la sua
mente a vedere il problema da
altre prospettive per farla giungere autonomamente alla soluzione.
Non può essere il terapeuta stesso
la soluzione del problema, perché
quando questo accade vuol dire
che è lo specialista ad avere bisogno della psicoterapia. Lei, signora, è stata una facile preda per il
suo terapeuta, che meriterebbe di
essere radiato dall’Albo dei professionisti, è come se le avesse
offerto un bicchiere d’acqua fresca in un deserto, mentre credeva
di morire di sete! Il suo bisogno
d’amore l’ha spinta a credere che
lui fosse la soluzione a tutte le sofferenze subite, quali: l’incomprensione familiare, varie forme
di svalorizzazione e, sicuramente,
la mancanza di un’immagine
paterna rassicurante e stabile. Per
venir fuori da questo problema è
importante che lei chiarisca con
lui questa situazione, gli chieda
esplicitamente chiarimenti del
comportamento avuto nei suoi
confronti, perché lui ben sa che il
codice deontologico vieta, nel
modo più assoluto, di approfittare
della debolezza psichica che il
paziente vive in quei momenti, e,
soprattutto, sciolga al più presto
queste tensioni, perché finché si è
adolescenti i giochini d’amore
possono anche essere accettati,
ma quando si è adulti e responsabili delle proprie azioni tutto si
complica, specialmente quando si
coinvolgono le emozioni e la fiducia di altre persone come quelle di
suo marito e di suo figlio, loro non
meritano questo trattamento così
come lei non meritava ciò che il
suo terapeuta le ha fatto. Un ultimo consiglio: si rivolga al più presto ad un professionista serio!
ISTINTO E MORALITA’
Amo due donne, e da quando è
iniziata questa storia, con mia
moglie, tutto si è complicato. Ho
avuto molti ripensamenti e sensi
di colpa, ma ogni volta che decidevo di mettere fine a questa
situazione mi rendevo conto che
non volevo, che non ne voglio
uscire, e che vorrei gestirla in
modo più sicuro e sereno. In
fondo non faccio del male a nessuno, le tratto bene e sono sempre
Giorni Felici
premuroso e presente per quanto
mi è possibile. In ognuno di loro
trovo qualcosa che mi appaga e
mi rende felice. Perché rinunciare
a tutto questo se mi fa star bene?
Si sente dire che un genitore può
amare i propri figli in maniera
diversa, ma con la stessa intensità, beh, per me è proprio così.
Fortunatamente non ho figli, ho
37 anni e un lavoro che mi permette di vivere decorosamente. I
viaggi di lavoro, forse, mi hanno
dato questa opportunità; perché
le donne che amo vivono in città
diverse. Questo mi dà una certa
sicurezza, ma allo stesso tempo
tremo all’idea che un giorno tutto
potrebbe finire. Perché bisogna
avere solo una donna per vivere
con la coscienza a posto? Che
male c’è ad averne più di una?
Non lo dico solo per gli uomini,
ma anche per le donne, anche
loro, se vogliono, possono decidere di avere più di un uomo. Non
sono un maschilista, ma un uomo
che vuole vivere secondo i propri
bisogni personali. Alcuni miei
amici mi criticano aspramente e
mi fanno sentire un verme, mi
dicono che devo andare in terapia
perché sono malato. Dal suo
punto di vista, Dottoressa, è proprio così? Hanno ragione loro?
UMBERTO
Secondo la morale che ci viene
insegnata, hanno ragione i suoi
amici. Secondo gli istinti che ci
hanno aiutato a sopravvivere no.
L’istinto di sopravvivenza nasce
con noi, ed è grazie a quell’istinto
che la specie umana è sopravvissuta e non si è estinta. La conservazione della specie si è basata
soprattutto sulla fecondazione del
maschio su molte femmine; poi,
col nascere delle prime aggregazioni fra individui, si sono create
le cosiddette società: un insieme
di più aggregazioni. Bisognava,
dunque, mettere “ordine” , defini-
re i gradi di parentela e creare i
gruppi di appartenenza. L’istinto,
però, non si può sempre governare, a volte sfugge alla ragione e
prevale sugli insegnamenti e sulla
morale che viene utilizzata per
mantenere quel certo “ordine”
all’interno della società. Molti
animali, ad esempio i cani, a volte
si strofinano con il dorso sugli
escrementi di altri animali: questo
serviva a nascondere il proprio
odore ed essere meno a rischio di
attacchi. Anche se oggi, a questi
animali, non serve più farlo, l’istinto di sopravvivenza li spinge
comunque ad avere questo atteggiamento, è scritto nel DNA. L’istinto del maschio ad avere più
femmine, dunque, è scritto nel
DNA dell’uomo, inteso come
genere umano, e il voler bloccare
quella spinta di desiderio e di
approccio, inteso come soddisfazione della propria sessualità, a
volte è proprio difficile da mettere
in atto. Tutto questo poi, nella
nostra società, viene vissuto come
tradimento, perché non c’è più
bisogno di proteggere la specie,
anzi siamo fin troppi! Dunque,
signor Umberto, può continuare a
dare sfogo ai suoi istinti, ma sappia che non è poi così indispensabile!
Per porre domande alla dott.ssa
scrivi a: Dott.ssa Anna De Santis
ad Aprilia in via Mozart1 (di
fronte
Conforama)
tel.
393.6465283 o inviare una email al seguente indirizzo di
posta elettronica:
a1 [email protected]
Sono attivi gli incontri di
gruppo CODIP
Per informazioni
347.6465458
393.6465283
www.codip.org
e mail:[email protected]
Per festeggiare qualsiasi ricorrenza scrivi o invia un e-mail
al GIORNALE DEL LAZIO Via E. Fermi, 18 - 04011 APRILIA
e-mail: [email protected]
(gli auguri con foto verranno pubblicati gratuitamente)
Un amico e una delle più belle cose
Auguri a Lorenzo che il 26 puoi avere...e una delle migliori che
puoi essere...Buon compleanno amica
Settembre festeggia 5
mia! Ti voglio bene...!!!
anni.Da papà, mamma,
nonna e il fratellino
Andrea
Tantissimi auguri x i tuoi 8 anni
vita mia... sei
lʼorgoglio più grande che mi
potesse capitare.... tanti auguri
da nonna Ornella, nonno
Fernando, zia Veronica, zio
Ivano, Giulia e Sara... nonna
Filomena, zia Anna,
zio Gianpiero e Andrea
pagina 37
VERONICA DI MERCHIONNE
Questʼanno è il tuo primo
compleanno speciale...Sei una
mamma! e noi che ti vogliamo un
mondo di bene ti volevamo solamente dire: Buon Compleanno
Amicaaa!!!
Auguri da tutti noi...!!!
MiCHEAL CARLINO
Oggi potrebbe essere un giorno
come tanti, ma c'e un piccolo particolare: e' il compleanno della
persona più speciale al mondo.
Tanti auguri x i tuoi 21 anni.. da
papa'Lillo Kevin, e mamma
TI AMIAMO!!!
DAVIDE BRAIA 3 ANNI
22/09/2014
Tantissimi auguri al piccolo
principe della famiglia per il
tuo compleanno!!!
Ti vogliamo un mondo di
bene...da zia Cinzia, zio
Fabio, Mirkoe da tutta la tua
famiglia....Auguriiiiiii!!!
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 38
Miss America Latina in Italia
2014 e' venezuelana!
La finalissima di "Miss America
Latina en Italia" 2014 - II Edizione si e' svolta con grandissimo successo nella serata di sabato 6 settembre presso il Teatro Ghione di
Roma, nelle vicinanze di San Pietro.
L'appuntamento e' riuscito sicuramente a promuovere e con orgo-
glio la ricchezza culturale dell'America Latina e la bellezza delle
sue donne. Dopo il grande successo della prima edizione nel 2010,
che ha avuto come madrina d'onore l'ex Miss Italia Denny Mendez,
questo favoloso concorso di bellezza e' giunto alla seconda edizione, ed offrira' alle partecipanti
opportunita' nel mondo dello spettacolo, della moda e delle pubbliche relazioni.
"Miss America Latina en Italia"
2014 - II Edizione non e' solo un
concorso di bellezza ma un progetto dotato di una visione sociale,
che ai valori dell'immagine affianca quelli artistici e culturali. La vincitrice del primo titolo, la
venezuelana ROMINA GOFFI,
regista teatrale Marcia Sedoc e dal
regista e conduttore Sky Anthony
Peth.
Nel corso dello spettacolo si sono
anche esibiti: Eusebio Consoli,
tenore italo peruviano; i gruppi
folk Raices Ecuatorianas, Akuna
Matata dal Brasile, Llajtaymanta
dalla Bolivia; Jee Ju Project, duo
colombiano e italogreco.
Il presidente della giuria e' stato
Andrea Tommasini, figura estremamente ricca ed articolata nel
panorama artistico, che si è sempre
distinto per la versatilità nell’utilizzo dei linguaggi creativi ed
espressivi e per le competenze
manageriali; una vita artistica che
ha viaggiato sempre in parallelo
ad una brillante carriera da Dirigente di primarie Aziende Nazionali ed Istituzioni nazionali ed
internazionali, compreso il campo
della Cultura dove, dal febbraio
2007 al febbraio del 2009, ha rivestito l’incarico di Direttore del
Personale ed Organizzazione della
Fondazione Teatro dell’Opera di
Roma. 25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL TEATRO TOGNAZZI DI VELLETRI
RIPARTE ALLA GRANDE!
E’ prevista per il 10 ottobre
2014 l’inaugurazione della
nuova stagione teatrale del Teatro
Ugo
Tognazzi
di
Velletri.Tante le novità e le personalità che attraverseranno il
teatro quest’anno; grande l’attenzione alle giovani generazioni, con la proposta di matinée di
alta qualità; molte le serate dedicate alla musica; variegati ed
estremamente articolati i progetti formativi. La stagione
2014/2015 sarà una vera e propria celebrazione delle arti e
della gioia di fruirne.Per quanto
riguarda l’arte teatrale, accanto
a nomi ormai noti del panorama
teatrale italiano (tra gli altri
Anna Pavignano e Alfredo
Morabito, che ricorderanno il
grande Massimo Trojsi) avremo
un ciclo di appuntamenti interamente dedicato al Teatro di
Eduardo De Filippo, e un Festival Nazionale che coinvolgerà
compagnie provenienti da tutta
Italia in un vero e proprio tributo al teatro di tutti i tempi. Il
Teatro Tognazzi sceglie inoltre
di dedicare tre serate al progetto
Social Comedy Club, varietà
che associa differenti stili comici dal ritmo incalzante in un
avvicendarsi esilarante di personaggi, stand up comedy, clownerie, teatro-canzone, commedia e follie, che investono il
pubblico attraverso l’energia di
8 giovani animali da palcoscenico.Grande attenzione sarà data
quest’anno al Teatro Ragazzi,
con la proposta di spettacoli in
matinée dedicati a tutte le fasce
d’età, dall’infanzia alle superiori, ad opera di compagnie di
grande professionalità, e tutti
corredati da lezioni-spettacolo
specifiche e progetti formativi
articolati. Una sezione partico-
lare della stagione verrà
dedicata inoltre al Teatro
dell’Impegno Civile, grazie alla proposta di opere
appassionanti e di rilievo
sociale, storico, civile.
L’arte musicale verrà
declinata attraverso la
proposta di concerti ad
opera di maestri di fama
nazionale; proporremo
inoltre recital, musical, il
Festival dell’Opera Buffa,
ed un concorso per giovani talenti che mira a dar
spazio performativo a chi
si stia avvicinando all’arte
musicale e voglia sperimentare le proprie potenzialità.
I progetti formativi verranno articolati su più
fronti: naturalmente, la
recitazione, con la fondazione di
una vera e propria Scuola di
Alta Formazione Teatrale con
docenti di alto livello, che proporrà sia laboratori annuali che
stage a tema intensivi, rivolti
agli adulti e ai ragazzi e alle
ragazze dai 14 anni in su. Non
solo: nell’ottica di avvicinare le
giovani generazioni allo spazio
del teatro, per far sì che possano
viverlo non solo come luogo di
mera fruizione, ma anche come
luogo di conoscenza, sperimentazione, scoperta e orientamento
al lavoro, proporremo il ciclo di
iniziative “Campo Scuola a Teatro”. Una giornata intera passata
all’interno del teatro, per conoscerne i segreti, scoprirne la storia, attraversarne gli spazi: una
visita guidata interattiva che
prevede improvvisazioni sul
palco, lezioni frontali, e un
approfondimento speciale dedicato all’uso della luce e dell’audio condotto da addetti ai lavori
di grande professionalità. Poiché il Teatro dispone infatti di
tecnici e light designer di alto
livello, proporremo un progetto
formativo specifico per chi desideri avvicinarsi ai mestieri
legati alla tecnica audio e luci.
Proporremo inoltre un laboratorio di fotografia, e convegni e
meeting formativi organizzati in
collaborazione con gli Istituti
Scolastici.
Tutte le sale del Teatro saranno
disponibili durante tutto l’anno,
per eventi, saggi, conferenze e
spettacoli.
Vi aspettiamo il 10 ottobre, alle
ore 21, con lo spettacolo di apertura, il recital “O’ culore d’e’pparole”: un tributo alla Napoli di
Eduardo, con Roberto Becchimanzi e le note coinvolgenti
degli Archetipo Ensamble. Lo
spettacolo sarà offerto gratuitamente solo prenotando ai numeri del teatro e ritirando il biglietto al botteghino almeno due ore
prima.
Il primo ritratto a Papa Francesco
del pittore Francesco Guadagnuolo
avra' infatti la responsabilita' di
una rappresentanza istituzionale
presso enti pubblici e privati, a
sostegno della comunita' latina in
Italia.
Alcune curiosita' su di lei: nata il
24-8-95 a Caracas; misure: 88-6490; altezza: 167 cm; sogni e obiettivi: diventare veterinaria di animali esotici.
Bella, simpatica e spigliata, Romina ha colpito la giuria sin dal suo
primo ingresso nel palco.
Tanti i premi in palio offerti dagli
sponsor e numerose le fasce in
palio, tra cui Miss Talent, Miss
Fotografia, Miss Sorriso, Miss
Impegno Accademico, Miss Clinique, Miss Facebook e Web Fans.
L'appuntamento romano e' stato
organizzato dal Presidente della
Green International, Dott. Madisson Godoy, con il patrocinio istituzionale dell'IILA (Istituto Italo
Latino Americano) e la collaborazione di diverse associazioni culturali, latinoamericane e non solo.
Una serata molto ben concertata
nel suo delinearsi tra Ritmo, Bellezze, Tradizioni, condotta magistralmente dall'attrice, cantante e
Vice-Presidente di Giuria, la fotografa ed art - director Lisa Bernardini, che ha premiato tra l'altro
Miss Fotografia 2014, la peruviana Mayca Carmen Cristina.
La giuria era formata da numerosi
esperti del mondo dello spettacolo,
della moda, della comunicazione,
e comprendeva nomi culturalmente altisonanti come la Dottoressa
Sylvia Irrazabal, Segretario Culturale dell'IILA, o legati piu' prettamente al mondo dello spettacolo
come l'ex Miss Italia Elisabetta
Viaggi. Secondo la giuria nel complesso,
alla fine ha vinto la concorrente
piu' meritoria.
Tra gli ospiti d'onore in sala,
anche
l'Onorevole
Gilberto
Casciani.
Aiutate da esibizioni musicali e
intrattenimento frizzante dei due
conduttori della serata, le concorrenti hanno sfilato in diversi costumi: casual, tipico etcnico, costume
da bagno, abito da sera, e ciascuna
e' stata chiamata ad esibire il proprio talento.
Lisa Bernardini
Si rinnova il tradizionale impegno del Maestro Francesco Guadagnuolo e dell’Associazione dei Nuovi
Castelli Romani che, per il settimo anno, hanno organizzano a Castel Gandolfo nella storica residenza
estiva dei Pontefici, un evento dall’elevato valore storico-culturale, in onore al Sommo Pontefice Papa
Francesco. L’occasione è data dall’evento culturale
incentrato sulla figura di Santa Teresa d’Avila, nel V
centenario dalla nascita, di cui l’artista Guadagnuolo ha realizzato una serie di opere pittoriche sulla vita
della Mistica, presentate assieme al primo, ormai
noto, ritratto dedicato a Papa Francesco, il 13 Settembre 2014 presso la Cripta della Chiesa Pontificia
San Tommaso da Villanova.
«Camminare con la croce di Gesù» queste parole
espresse da Papa Francesco nella sua prima omelia,
hanno colpito l’allora sensibilità del pittore Francesco
Guadagnuolo che ha realizzato il 19/03/2013 il primo
ritratto a Papa Francesco ed esposto alla VI MostraEvento “PORTA FIDEI – Forma e colore della Parola
fatta carne”, del Maestro Francesco Guadagnuolo in
onore del Papa Francesco, alla presenza del Cardinale Angelo Comastri Presidente della Fabbrica di San
Pietro, presso la Cripta della Chiesa Pontificia San
Tommaso da Villanova di Castel Gandolfo il
14/09/2013 in occasione dell’Anno della Fede.
La prima cosa che appare nel ritratto è il volto, Guadagnuolo ha delineato con poche pennellate scarne un
volto umile, discreto, ma nello stesso tempo deciso
nel segno grafico, come è apparso affacciandosi la
prima volta dalla Basilica Vaticana dopo la Sua elezione a Pontefice.
Colpisce il colore luminoso da un forte segno, profondo che arriva all’anima. Lo sfondo ci sorprende
per i diversi colori che passano dall’arancio al verde
che fanno pensare alla natura del creato, che va pur
sempre tutelata e custodita, secondo le stesse parole
del Pontefice. Gli occhi profondi emanano bontà e
tenerezza. Nella sua vita, Papa Bergoglio, ha dato
aiuto ai disagiati, agli oppressi, agli emarginati della
società, è così che è sempre stato al fianco degli umili,
oggi un Papa pastore a fianco della sofferenza e della
povera gente.
Auguriamo a Papa Francesco attraverso il primo
ritratto, ad un anno e mezzo dalla sua elezione, dai
colori mediterranei del siciliano Francesco Guadagnuolo, che il Suo Pontificato consolidi la comprensione tra gli uomini e la speranza di ritrovarsi nei veri
valori cristiani, favorire l’integrazione dei popoli di
culture differenti per arrivare a moderni obiettivi sulla
via dell’ecumenismo.
Recentemente il critico siciliano Diego Gulizia ha
scritto: «…Egli è uno dei pochi, se non l’unico, che ha
rivoluzionato l’iconografia di quel mondo fatto di
ufficialità e celebrazioni, di ritrattistica impettita e
finto pauperismo, di aulicità teatrale e sacralità liturgica.
Nelle sue opere ha saputo cogliere la debolezza
umana, che è presente anche nei grandi testimoni del
nostro tempo, i momenti di sconforto e di sofferenza
vera, la profonda umanità e la debolezza dell’esistenza sorretta e sostenuta da una profonda fede che di
fronte agli strali dell’esistenza regge e non vacilla.
Egli è sempre lì, come un reporter, con il suo tratto
veloce a cogliere ora l’ammanco e ora il sorriso, ora
lo slancio gestuale di un’anima che dona se stessa al
mondo e ora la contrazione di un corpo consunto che
cerca nelle proprie membra stremate l’ulteriore forza
per compiere la propria missione.
Guadagnuolo è lì, a testimoniare con le sue opere l’ufficialità e la riservatezza, la celebrazione e la preghiera intima, testimone di un tempo ove la Chiesa, che
per un verso continua ad abbottonarsi il doppiopetto,
dall’altro si presenta nella sua veste logorata dalle
problematiche del nostro tempo guidata da uomini
che non hanno voluto nascondere al mondo le proprie
umane debolezze… Diego Gulizia».
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
pagina 39
L’AVVOCATO RISPONDE
MARCIAPIEDE SCONNESSO CHI PAGA IL PEDONE CHE SI INFORTUNA?
Per porre domande scrivere e-mail: [email protected]
Avv. Margherita Corneli
Mi chiamo Rosanna e vivo ad
Aprilia,lo scorso mese mia
madre è caduta in prossimità
dell’Ufficio Postale a causa di
un avvallamento del marciapiede non segnalato ed ha riportato la frattura del piede.
Volevo sapere se secondo Lei il
Comune è responsabile e se
posso chiedere il risarcimento
dei danni.
Grazie.
Rosanna F.
Cara Rosanna,
purtroppo quello che è accaduto
alla sua mamma, alla quale
vanno i migliori auguri di pronta
guarigione miei e della redazione de “Il Giornale del Lazio”, è
un evento che vede coinvolti
sempre più pedoni, a causa delle
precarie condizioni in cui si trovano strade e marciapiedi delle
nostre città.
l marciapiedi, come le strade,
sono beni appartenenti allo Stato
od ai suoi Enti territoriali
(Comuni, Regioni ecc.) e come
tali sottoposti al potere della
Pubblica Amministrazione che
ha il compito di gestirli, mantenerli in buono stato ed esercitare, insomma, la custodia su di
essi.Su quale sia la responsabili-
tà della Pubblica Amministrazione per i danni che possano
essere causati ai cittadini da detti
beni si è assistito, nel corso degli
anni, a numerose pronunce da
parte della suprema Corte di
Cassazione che hanno delineato
i principi applicabili nei casi di
danni subiti dagli utenti dei beni
demaniali.
La giurisprudenza meno recente
il applicava esclusivamente
l’art. 2043 cc., che prevede una
responsabilità di tipo “generico”
per la quale l’onere di provare
sia il danno che la responsabilità
è a carico del richiedente, ed
escludeva l’applicazione del
regime, di gran lunga più favorevole per il
danneggiato quanto agli oneri
probatori, previsto, invece dall’art. 2051 cc; doveva essere,
pertanto, il danneggiato a dover
provare la colpa della Pubblica
Amministrazione, dimostrando
l’insidiosità dei luoghi e l’imprevedibilità ed inevitabilità del
sinistro, doveva cioè dimostrare
che l’incidente si era verificato
perché presenti insidia e trabocchetto.
L’insidia ed il trabocchetto costituiscono, a ben vedere, figure
giuridiche di elaborazione
giurisprudenziale non contemplate dalla norma dell’art. 2043
cc., nate dall’esigenza di
limitare le ipotesi di responsabilità della pubblica amministrazione, ponendo la relativa
prova in carico al danneggiato –
prova di cui, quand’anche positiva, la pubblica
amministrazione può liberarsi
dimostrando di aver adottato
tutte le cautele per evitare il
danno, e quindi l’insorgere di
situazioni di pericolo occulto
(insidia) – e quindi,
risolvendosi in un ingiustificato
favore per la Pubblica Amministrazione.
Solo a partire dagli anni Novanta, a seguito dell’intervento della
Corte costituzionale con
sentenza 10 maggio 1999, n.
156, si assisteva ad una vera e
propria generalizzazione
dell’applicabilità dell’articolo
2051 c.c., che prevede invece
una sorta di “responsabilità
oggettiva” dell’Ente per i beni in
custodia e che, sostanzialmente,
ribalta le posizioni affermando
che la Pubblica amministrazione
è sempre responsabile per i
danni subiti dall’utente a causa
di questi ultimi, a meno che non
possa dimostrare che si sono
verificati per cause imprevedibili o di forza maggiore.
Infatti, a seguito a questo ’ormai
consolidato orientamento della
Corte di Cassazione, una volta
accertato il nesso di causalità,
non sta più al danneggiato dimostrare l’esistenza di una
“insidia” caratterizzata dai ben
noti elementi obiettivi (non visibilità del pericolo) e
soggettivi
(imprevedibilità,
costituita dall’impossibilità di
avvistare in tempo il pericolo
medesimo per evitarlo con l’uso
della normale diligenza e prudenza) , ma alla Pubblica Amministrazione fornire, eventual-
mente, la prova liberatoria di
aver fatto tutto ciò che era in suo
potere affinché il danno non si
verificasse.
Questo ha portato, a partire dal
2007, ad una stabilizzazione
delle posizioni giurisprudenziali
(ancorché con alcune, sporadiche, eccezioni) tese ad abbandonare il requisito della cd. insidia
occulta, precedentemente posto
quale elemento essenziale per la
sussistenza della responsabilità
della Pubblica Amministrazione.
Una volta dimostrato il nesso di
causalità tra l’insidia stradale
(buca ecc.) e il danno, è sempre
configurabile la responsabilità
del custode, a meno che la Pubblica Amministrazione dimostri
che l’evento lesivo si è verificato a seguito del c.d. caso fortuito riconducibile non alla cosa
(buca ecc.) ma ad un elemento
esterno avente i caratteri dell’oggettiva imprevedibilità e
inevitabilità che può essere
costituita dalla forza maggiore,
dal fatto del terzo o dallo stesso
danneggiato. Per far comprendere meglio al lettore, la giurisprudenza ha considerato casi di
forza maggiore, il temporale, il
nubifragio o la calamità naturale, tenendo conto della particolare intensità ed eccezionalità del
fenomeno. Un esempio di esclusione della responsabilità della
P.A. per fatto del terzo può essere il caso del cantiere stradale, in
cui l’area risulti completamente
recintata e affidata all’esclusiva
custodia dell’appaltatore e pertanto dei danni subiti ne rispon-
derà soltanto lui.
La Giurisprudenza più recente,
peraltro, si è orientata nel riconoscere, sempre più spesso,
un’altra causa di esclusione di
responsabilità per la Pubblica
Amministrazione o per lo meno
di un concorso di colpa è costituita dalla condotta del danneggiato. Gli utenti della strada
sono gravati pertanto secondo il
principio di autoresponsabilità
codificato dall’art. 1227 c.c.
di un dovere generale di attenzione e diligenza, in base al
quale il comportamento del soggetto danneggiato contrario alla
c.d. ordinaria diligenza, può
incidere sulla responsabilità
della P.A. fino a limitarla o addirittura escluderla. Sarà onere
della P.A. provare che l’evento
dannoso sia stato, in tutto o in
parte, determinato dal comportamento stesso del danneggiato,
mentre sarà onere del danneggiato dimostrare il contrario. Un
esempio potrebbe essere la presenza di un ostacolo (dislivello
di ghiaia), evitabile con un maggior livello di attenzione ad
escludere la responsabilità della
P.A. o ancora l’utilizzo improprio del bene demaniale rispetto
all’ordinaria destinazione.
Per configurare o meno una
responsabilità del Comune nel
caso esposto dalla Sig.ra Rosanna, sarà necessario verificare
tutti gli elementi di cui ho parlato sopra e, di conseguenza inoltrare una richiesta scritta di
risarcimento dei danni all’Ente.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 40
THE ROUNDERS: I VINCITORI
Vi ricordate il celebre film the rounders
(il giocatore)dove l'ottimo attore matt
damon interpreta un giovane laureando
che sogna di vincere il campionato del
mondo di Texas holdem.
Facciamo un passo indietro , oggi è pos-
sibile fare dei tornei a bassissimo costo
di iscrizione dove centinaia di appassionati si giocano la possibilità di vincere
dei ticket per giocare dei tornei di grosso spessore dentro dei veri casinò.
Già tanti giocatori hanno vinto ticket
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
APRILIA - AL TEMPIO DEL BILIARDO SI È SVOLTO
IL TORNEO CHE HA APERTO LA STAGIONE
AGONISTICA DI BILIARDO
Al tempio del biliardo si è svolto il torneo
che ha aperto la stagione agonistica di
biliardo 8/15. Il torneo ha visto hai blocchi
di partenza circa 20 giocatori,provenienti
da tutta la provincia pontina. Ed ha consolidato questo appuntamento che si terrà
tutti i lunedì,la vittoria è andata al talentuoso kaci besi categoria master di pool che in
finale batte il bravissimo Diego
bizzarri.non hanno demeritato Andrea
silenzio che nulla ha potuto contro kaci,ma
ha fatto vedere del buon biliardo, anche
Lorenzo lupinetti altro apriliano deve
deporre le armi in semifinale contro il
bravo bizzarri.Una doverosa citazione va
hai fantastici fratelli cantagalli grandi trascinatori di questo folto gruppo,e pronti a
riscattarsi al prossimo torneo.
Non possiamo non citare il grande pino
pergolizzi già vincitore di diversi tornei,ma
un po' giù di forma anche lui pronto a
riscattarsi al prossimo torneo.
Lo spirito del torneo è stato quello giusto,nonostante la rivalità tra i giocatori il comportamento è stato impeccabile da parte di tutti ,bravi e complimenti a tutti.
per partecipare hai più grandi tornei italiani,uno dei tanti è Fabio lupinetti che
giocando un torneo da 20€ vince il ticket per soggiorno e torneo al famoso
casinò perla,vincendo anche una tappa
delle ISOP .
Grazie a questo risultato vince un pacchetto per las vegas per partecipare a un
torneo milionario.
Intanto tutte le settimane si fanno tornei
per mandare tanti appassionati a giocare
tornei maggiori,lo spirito é quello di una
grande famiglia "chissà che tra i qualificati ci sia un giovane matt damon"
Queste le foto dei vincitori,e noi non
possiamo far altro che augurargli in
bocca al lupo .
INVITO ALLA LETTURA
Giorgio Faletti “Da quando a ora”
Giorgio Faletti è nato ad Asti
nel 1950 ed è morto a Torino il
4 luglio di quest’anno. È stato
scrittore, attore, compositore,
cantante e comico italiano. Lo
vogliamo ricordare come scrittore, compositore e cantante.
Ha iniziato come scrittore nel
2002 con il romanzo “Io uccido” e poi ha continuato con
“Niente di vero tranne gli
occhi”; “Pochi inutili nascondigli”; “Appunti di un venditore di
donne” e altri che gli hanno
decretato il successo.
Il libro “Da quando a ora” è
formato da tanti piccoli racconti che riguardano la sua vita,
scritti in uno stile confidenziale,
sembra di sentirlo parlare, viene
venduto insieme a due CD che
contengono le canzoni che
Giorgio Faletti ha scritto, musicato e cantato, anche la famosa
“Signor tenente” è inserita nella
raccolta.
I ricordi che tornano alla sua
memoria, anche i più tristi,
decantati dal tempo, diventano
belli e lo scrittore li riporta sulla
carta con spontaneità. In un racconto scrive “Riconoscendomi
afflitto dalla sindrome di Peter
Pan, sono sempre stato colpito
dal senso malinconico del
tempo che passa, quello che ho
cercato, come tutti i comici da
sempre fanno, di esorcizzare
con ogni mezzo a disposizione.…. Avevo letto un aforisma
di Oscar Wilde, aveva scritto
che il problema non è che fuori
s’invecchia, il problema è che
dentro si rimane giovani”. E
questa sottile malinconia si evidenzia leggendo questo libro, il
sorriso che suscita per alcune
battute non attenua il senso di
tristezza che l’autore esprime
nel raccontare i suoi ricordi e
che il lettore percepisce. Lo
scrittore sa che esiste un
momento della nostra vita in cui
si fanno dei bilanci, si pensa
alla nostra vita passata, a tutte le
persone che abbiamo incontrato
e che in momenti particolari
hanno fatto parte del nostro
mondo. I suoi ricordi sono sensazioni, situazioni particolari
che hanno permesso la realizzazione delle sue canzoni: l’incontro con Angelo Branduardi,
quello con Milva, la possibilità
di avvicinare attraverso il figlio
Massimiliano Pani, Mina. Questi incontri gli hanno offerto la
possibilità di scrivere e musicare molte canzoni. Molto esigente nei suoi confronti Giorgio
Faletti ha cercato di fare sempre
meglio, di non circondarsi di
persone che dicono che si è
tutte le volte bravi, ma privilegiando quelle che lo aiutavano a
comprendere dove non era
riuscito a fare bene quello che si
era proposto, scrive infatti “…E
contornarsi di persone che non
dicono quanto si è belli e quanto si è bravi, ma che aiutino a
capire dove non si è belli e dove
non si è bravi”
Il libro si compone di due parti:
la prima “Da quando” è scritta
in prima persona e contiene i
ricordi della sua infanzia e della
sua giovinezza, la seconda “A
ora” è scritta in terza persona
come se l’autore volesse mettere sulla carta i ricordi di un altro
per essere in questo modo il più
obiettivo possibile. La grande
passione per la musica anima
tutto il libro e al termine i testi
delle canzoni che possono essere ascoltate sui CD, sono la sintesi dei racconti.
L’autore nelle ultime due pagine del suo libro ringrazia tutte
quelle persone che gli hanno
offerto un supporto affettivo,
poi come conclusione scrive
“Quando si arriva alla fine di
un progetto come questo, è
arduo stabilire se è stata raccontata a parole della musica o
se sono stati musicati momenti
di vita”.
Carla Ginanneschi
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
pagina 41
dalla
Regione
di Bruno Jorillo
TORTOSA : STUDI MEDICI, SERVE
AUTORIZZARE L’APERTURA IMMEDIATA
“Favorire un’apertura immediata degli studi medici professionali privati, tramite semplice comunicazione alla
ASL, per completare il cammino verso la semplificazione
burocratica che la Regione Lazio ha avviato in materia di
autorizzazioni sanitarie. Questa la richiesta che ho avanzato oggi in un’interrogazione presentata al Presidente
Nicola Zingaretti per modificare il regolamento regionale
e consentire agli studi medici professionali una maggiore
libertà nell’iniziativa d’impresa. Con una precisazione:
consentire l’apertura senza autorizzazione agli studi medici privati che non effettuino chirurgia ambulatoriale invasiva o rischiosa come stabilito dalla sentenza 7784 del Tar
lazio del 21 luglio scorso. Sarebbe una vera e propria frontiera per tutti quegli studi medici che svolgono attività non
complessa, come gli studi di odontoiatria, di chirurgia
ambulatoriale o di diagnostica, che oggi attendono oltre
un anno per iniziare la loro attività. Sarebbe oltretutto un
modo per dare seguito all’abolizione del vincolo sul fabbisogno territoriale prevista dal DL 90/2014 sulle semplificazioni normative per aprire uno studio medico. Lo snellimento burocratico, ferma restando l’attenzione alta sulla
qualità e la sicurezza delle prestazioni, è l’unica via da
battere se vogliamo costruire un modello di sanità che
davvero guardi al futuro con coraggio e innovazione.
Sono fiducioso che si tratti di una sfida alla nostra portata”.
Così in una nota Oscar Tortosa, capogruppo del Partito
Socialista Italiano e Vice Presidente della Commissione
Attività Produttive del Consiglio della Regione Lazio.
I CONSIGLIERI DEL M5S HANNO DEPOSITATO
UNA PROPOSTA DI LEGGE DEDICATA AGLI
“INTERVENTI PER LO SVILUPPO DELLA
MOBILITÀ CICLISTICA NEL LAZIO
La proposta si sviluppa in 13 articoli con la finalità di
redigere il Piano Regionale della Mobilità Ciclistica
(PRMC) che connetta le mobilità ciclistiche locali tenendo conto delle indicazioni del Piano Regionale della
Mobilità dei Trasporti e della Logistica (PRMTL, del
Piano Territoriale Paesistico Regionale (PTPR), del
Nuovo Codice della Strada) e della legislazione nazionale
in merito.Devid Porrello, primo firmatario della proposta,
dichiara:
“Nel Lazio si registra un utilizzo della bicicletta inferiore
ad altre regioni d’Italia, quindi è necessario realizzare
interventi organici e potenziare la rete di strade ciclabili.
Le istituzioni devono capire la necessità di virare verso un
nuovo modello di mobilità adottando uno strumento legislativo funzionale a sostegno della mobilità ciclistica nell’intero territorio regionale.Questa proposta di legge vuole
promuovere la ciclabilità e la ciclopedonalità in tutti i suoi
aspetti, come elemento di mobilità sostenibile urbana ed
extraurbana alternativo a i mezzi motorizzati. Gli obiettivi fondamentali della proposta di legge sono quindi quelli di favorire l’intermodalità, la migliore fruizione del territorio, lo sviluppo infrastrutturale con valenza anche in
ambito sanitario, sociale, turistico e sportivo, e garantire
lo sviluppo in sicurezza dell’uso della bicicletta sia in
ambito urbano che extraurbano realizzando una rete ciclabile regionale.Rispetto al cicloturismo, settore in cui il
Lazio è in ritardo rispetto alle altre realtà nazionali ed
estere, la proposta di legge promuove la realizzazione di
una rete, interconnessa, protetta e dedicata, di itinerari
ciclabili e ciclopedonabili attraverso località di valore
ambientale, paesaggistico, culturale.Un ultimo punto è
costituito dal Piano Regionale della Mobilità dei Trasporti e della Logistica dei sistemi ciclabili provinciali e
comunali che definisce la riconversione di strade ed aree
in disuso in percorsi ciclabili e ciclopedonali, dando la
possibilità di aumentare i chilometri ciclabili nella nostra
regione. Credo che le altre forze politiche non avranno
problemi ad appoggiare la nostra proposta, soprattutto chi
in campagna elettorale si è fatto fotografare in sella ad una
fiammante bicicletta.”
TRASPORTO PUBBLICO: LA REGIONE
APPROVA LA RIDUZIONE DELLE SOCIETA’
REGIONALI
L’obiettivo è sempre lo stesso: eliminare gli sprechi,
risparmiare e migliorare i servizi tutelando comunque i
lavoratori. La Regione risparmierà 3 milioni di euro
all’anno. Va avanti percorso di riordino degli enti e delle
società della Regione intrapreso nei mesi scorsi. L’obiettivo è sempre lo stesso: eliminare gli sprechi, risparmiare e
migliorare i servizi tutelando comunque i lavoratori.
Passano da 3 a 1 le società regionali per la mobilità e i trasporti. Aremol, Astral e Cotral Patrimonio si fonderanno
in un’unica società.
Di cosa si occuperà la società unica?
Trasporto pubblico, mobilità e infrastrutture. Oltre a gestire in modo unitario il sistema dei trasporti dal punto di
vista della pianificazione e della programmazione, la
nuova società unica si occuperà anche delle opere infrastrutturali e di gestire e valorizzare il patrimonio sociale
ed immobiliare nel settore del trasporto pubblico.
Ecco il nuovo assetto: Le funzioni di Aremol ,che verrà
soppressa, passeranno all’ Astral. Il ramo di azienda di
Cotral Patrimonio strettamente funzionale al servizio di
trasporto pubblico locale, inclusi immobili, impianti e
flotta bus, invece, sarà trasferito in Cotral. Infine le attività residue di Cotral Patrimonio saranno trasferite in Astral.
Più risparmi ed efficienza.
La fusione delle società comporterà risparmi significativi.
Tagliando gli organi di controllo e le sedi di queste società la Regione risparmierà 3 milioni di euro l’anno. I
risparmi deriveranno anche dall’unificazione della governance di queste società, che diventerà anche più semplice
e efficace.
“Continuiamo a tagliare gli sprechi, a eliminare poltrone
inutili, a diminuire i costi e aumentare la qualità del servizio- lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha
aggiunto: si tratta di un processo che abbiamo avviato
negli scorsi mesi e che punta a razionalizzare la spesa
pubblica ed efficientare tutto il comparto delle aziende
regionali, dove abbiamo ridotto 75 poltrone con un risparmio complessivo di circa 22 milioni di euro. Abbiamo
avviato la più grande rivoluzione delle aziende da quando
è stata istituita la Regione Lazio- ha detto ancora Zingaretti”.
“L’obiettivo di questo importante provvedimento è la
semplificazione amministrativa, maggiore efficienza e
risparmi sugli organi di controllo e sulle sedi con un
risparmio stimato di 3 mln di euro l’anno” – è il commento di Alessandra Sartore, assessore alle politiche del bilancio, patrimonio e demanio, che ha aggiunto:
“È un passo importante verso la creazione di un’agenzia
unica che vogliamo realizzare anche con Roma Capitaledichiara Michele Civita, assessore alle politiche del territorio, alla mobilità e ai rifiuti, che ha aggiunto: in questa
ottica la Regione utilizzerà i fondi strutturali europei per
incrementare gli investimenti sul trasporto pubblico locale”.
FECONDAZIONE ASSISTITA, LA REGIONE
FISSA LE REGOLE
21 i centri operativi nel Lazio con l’obiettivo di dare
un’assistenza di qualità alle donne e alle famiglie in totale sicurezza
Fissate le regole per l'erogazione delle prestazioni di
fecondazione medicalmente assistita nei centri della
Regione Lazio.
Chiudiamo così una fase di assoluta incertezza e di vero e
proprio caos che è durata anni.
Un sistema di centri per dare un’assistenza di qualità alle
donne e alle famiglie in totale sicurezza. L’atto adottato
dalla Regione segue il canovaccio stabilito dalla Conferenza Stato Regione e ricalca il modello adottato dalla
Regione Toscana.
Per i cicli di eterologa e omologa l'età massima della
donna per essere a carico del servizio sanitario regionale è
di 43 anni. Nelle strutture pubbliche possono essere effettuati tre cicli.
Sulle tariffe le regioni sono al lavoro per una proposta
unica. Nel provvedimento che adottato dalla Regione non
è indicato il livello di compartecipazione a carico dei cittadini. Si è preferito aspettare perché proprio in queste ore
sta andando avanti l’analisi e la discussione di questo
aspetto da parte del gruppo tecnico interregionale. L’obiettivo è arrivare a definire una proposta unica valida in
tutte le regioni ed evitare qualsiasi tipo di caos tariffario.
Per questo si è preferito attendere senza alimentare confusione.Entro l’anno regole trasparenti e sicure uguali per
tutta la rete delle Pma, sia pubblica che
privata. Le procedure per la verifica dei requisiti necessari all'accreditamento sono infatti ormai in dirittura di arrivo.21 centri operativi nel Lazio. Su una platea di 48 centri che erano registrati presso l'Istituto superiore di sanità,
solo 23 sono risultati in possesso dei requisiti richiesti. Di
questi, 7 sono centri pubblici, 16 privati. 2 diquesti, attivi
a Sora e Frosinone, hanno già ottenuto il via libera. Altri
due invece, pur avendo i requisiti, hanno rinunciato. I centri saranno quindi in tutto 21.
Lo stato attuale dei centri. Attualmente l'unico centro Pma
pubblico in funzione a Roma è quello del S. Anna. A breve
riaprirà anche la struttura del S. Filippo Neri che sta risolvendo il problema del certificato
antincendio, lo stesso vale per il Pertini. Per i centri del
S.Camillo, Gemelli, S.Maria Goretti di Latina, e Policlinico Umberto I, invece, le procedure di autorizzazione sono
ormai definite.
“Chiudiamo così una fase di assoluta incertezza e di vero
e proprio caos che è durata anni. Anche in questo campo
il Lazio torna ad essere una regione all'avanguardia, più
civile e più umana- è il commento del presidente, Nicola
Zingaretti”.
‘PROGETTO ZERO’: AL VIA 15 PUNTATE
PILOTA SCRITTE DA GIOVANI SOTTO I 35 ANNI
I progetti riguardano fiction, trasmissioni televisive, documentari e reality. I vincitori potranno contare sul sostegno
delle imprese del settore e ciascuno avrà il suo tutor.
“Oggi è una bellissima giornata che chiamerei la giornata
della creatività e del merito”- lo ha detto il presidente,
Nicola Zingaretti, nel corso della premiazione dei vincitori di ‘Progetto zero’, il bando con cui la Regione sostiene
la realizzazione di 15 puntate pilota scritte da giovani
sotto i 35 anni. Una bella occasione per sostenere la creatività, il merito e l'industria dell'audiovisivo.
I progetti riguardano fiction, trasmissioni televisive, documentari e reality. Si tratta dei primi 15 nuovi prodotti di
un'industria nuova, giovane e di talenti. All’inizio era si
previsto di finanziarne 10 ma si è deciso di aumentare il
numero anche a causa dell’elevato numero di progetti che
sono arrivati, più di 300. C’è da sottolineare, tra l’altro,
che su 15 vincitori 9 sono donne.
Ma come funziona ‘Progetto zero’?
I vincitori potranno contare sul sostegno delle imprese del
settore. A partire da oggi i 15 autori selezionati hanno 60
giorni per trovare l'azienda con cui porteranno avanti il
loro progetto: potranno scegliere tra un elenco di 39 piccole e medie imprese messe a disposizione dalla Regione.Ognuno avrà il suo tutor. Per tutte le loro esigenze i
vincitori potranno contare sul supporto e l’assistenza di un
tutor da scegliere tra una lista di 89 professionisti del settore. Il tutor guiderà i giovani nel percorso di progettazione con le piccole e medie imprese.
“Abbiamo selezionato tra centinaia di idee e hanno vinto
nuove fiction, nuovi spunti per reality show e nuove idee
per programmi televisivi fatti da giovani che non avrebbero mai avuto l'opportunità di trasformare un'idea in un
progetto e una produzione- ha detto ancora Zingaretti, che
ha aggiunto: grazie a questa iniziativa della Regione Lazio
questi giovani produrranno i loro numeri zero per arricchire la qualità della produzione televisiva italiana. È un
fatto - ha concluso Zingaretti - e soprattutto è un fatto che
ripeteremo il progetto anche il prossimo anno”.
“Un’iniziativa che ha avuto un’ottima risposta non solo da
parte dei giovani, oltre 300 le loro domande pervenute, ma
anche da parte dei “tutor”, i professionisti del settore che
li aiuteranno a realizzare i loro progetti, e da parte delle
Pmi che faranno da “incubatori” per la realizzazione dei
progetti pilota” – è il commento di Guido Fabiani, assessore alle attività produttive.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 42
ANZIO
Il National Geographic mette
in copertina l'Imperatore
anziate Nerone e gli dedica
uno speciale di 48 pagine con
un'intervista al Sindaco di
Anzio, Luciano Bruschini: "E'
stato un grande riformista.
Nerone prese dai ricchi per
dare ai poveri" "In tutto l'ex Impero c'è un
solo posto che ha scelto di
celebrare Nerone: Anzio, celebre testa di sbarco delle truppe
americane nella seconda guerra mondiale. Qui Nerone è
nato, qui c'era un'altra sua
villa, ora quasi tutta sommersa,
dalla quale provengono diversi
manufatti attualmente conservati nel museo della cittadina
laziale. Nel 2009 Luciano Bruschini, nuovo Sindaco di
Anzio, rese nota la sua intenzione di commissariare una
statua - scoperta nel 2010- del
famigerato figlio della Città.
oggi quella statua si trova
davanti al mare. alta circa due
metri, una rappresentazione
alquanto misteriosa dell'imperatore ventenne in piedi su una
colonna, vestito con la toga, lo
sguardo assorto mentre con il
braccio destro alzato indica
verso l'acqua. La placca riporta il suo nome per intero in italiano, Nerone Claudio Cesare
Augusto Germanico, e commemora la sua data di nascita:
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Il National Geographic mette in copertina
l'Imperatore anziate Nerone
Anzio, 15 settembre 37 d.C.
Poi dopo aver descritto il suo
lignaggio, recita: - durante il
suo regno l'impero conobbe un
periodo di pace, di grande
splendore e d'importanti riforme -".
Così il National Geographic,
tra i più importanti periodici di
settore al mondo, riporta nel
numero di settembre 2014 che
dedica la copertina all'Imperatore Nerone con all'interno
uno speciale di 48 pagine nelle
quali viene dato ampio risalto
alla Città di Anzio con un'intervista al Sindaco, Luciano
Bruschini riferita alla realizzazione del monumento dedicato
all'Imperatore di Anzio ed ai
resti dell'antica villa neroniana.
"Quando ero ragazzo venivo a
nuotare tra le rovine della Villa
- ha riferito il Sindaco al NG in
un'intervista -. Da bambini ci
hanno insegnato che Nerone
era malvagio,che era uno dei
peggiori imperatori. Ma facendo qualche ricerca sono arrivato alla conclusione che non è
vero. credo che Nerone sia
stato un buon Imperatore, se
non addirittura un grande
Imperatore. Forse il più amato
di tutto l'Impero. E' stato un
grande riformista. I senatori
erano ricchi e avevano gli
schiavi. Nerone prese da loro
Anzio ed Ardea uniti per il
“Patto per lo sviluppo
Ambientale per un turismo
sostenibile”
I Comuni di Anzio ed Ardea hanno firmato il
protocollo d’intesa per lo sviluppo socio-economico del territorio denominato “Patto per lo sviluppo Ambientale per un turismo sostenibile”. Il
documento è stato sottoscritto dai sindaci di
Anzio ed Ardea, Luciano Bruschini e Luca Di
Fiori unitamente ai rispettivi agli assessori,
Patrizio Placidi e Riccardo Iotti. Le importanti
premesse del documento firmato: “Per rendere
sistemiche le azioni di sviluppo territoriale e di
turismo sostenibile proposte dai soggetti locali è
necessario ridurre la loro frammentazione,
mediante la condivisione degli obiettivi e la realizzazione di un coordinamento comune. La presenza di un centro di analisi strategica, progettazione e coordinamento permetterà ai Comuni
del “Patto” di utilizzare tutte le risorse messe a
disposizione dalla nuova programmazione dei
fondi europei di coesione 2014 - 2020 e di
aumentare il livello di efficacia degli interventi
programmati. La Conferenza dei Sindaci del
“Patto” è titolare del ruolo di coordinamento
istituzionale. In tale contesto, al fine di realizzare il piano strategico per il turismo sostenibile
e gli interventi necessari alla sua attuazione, è
opportuno istituire un centro di analisi strategica, progettazione e coordinamento al quale parteciperanno e contribuiranno alla sua costituzione, oltre ai Comuni del “Patto”, le parti sociali”.
I Comuni di Anzio ed Ardea, con la sottoscrizione del protocollo, si riconoscono nell’obiettivo di dotare il territorio delle due Città di un
centro di analisi strategica, progettazione e
coordinamento per la realizzazione del Piano
strategico territoriale per il turismo sostenibile
quale strumento unitario di sviluppo condiviso
da tutti gli attori locali: enti pubblici, soggetti
privati e della società civile, le parti sociali, le
associazioni di categoria e per la predisposizione delle progettazioni che serviranno all’attuazione del Piano.
C.N.
per dare ai poveri. E' stato il
primo socialista!". Bruschini
orgoglioso socialista, scrive il
NG, ha proseguito: "Dopo
essere stato eletto ho deciso di
fare questa riabilitazione di
Nerone. Qualcuno mi ha detto
- ma Sindaco ha ammazzato un
sacco di Cristiani -. Io gli ho
risposto - niente rispetto alle
migliaia di cristiani massacrati
dagli Imperatori che vennero
dopo di lui". A volte il Sindaco, scrive il NG, esce a fare
due passi in direzione della
statua, dove si ferma ad ascoltare quello che dicono i turisti.
Ogni tanto li sente leggere con
ironia la placca che parla di
pace, grande splendore ed
importanti riforme. "Non si
rendono conto di quanto sia
stato tragico il suo ultimo giorno di vita: un sovrano perseguitato, i fuga, convinto dai
suoi traditori a rifugiarsi non
ad Anzio o in Egitto, ma in una
villa a nord di Roma, inseguito
dai suoi nemici e disperato,
perchè l'unica cosa che gli è
rimasta da scegliere è il modo
come morire". Non importa.
Adesso il re ragazzo è a casa,
circondato ancora una volta
dal suo popolo.
La foto della statua dell'Imperatore
Nerone pubblicata a pagina intera
sul NG e foto
dell'inaugurazione nel 2010
Al via il servizio di refezione scolastica
Sarà attivo dal 1 ottobre, il
servizio di refezione scolastica gestito dalla Cooperativa
di Lavoro Solidarietà e Lavoro. L’assessore alla Cultura e
Politiche della Scuola del
Comune di Anzio, Laura
Nolfi, (nella foto) interviene
spiegando: “Abbiamo apportato importanti migliorie ai
menù. Controlli qualità scrupolosi. Abbiamo inviato, a
tutte le scuole del territorio,
una comunicazione formale
per confermare il regolare inizio del servizio di refezione
scolastica mercoledì 1 ottobre. La Coop. di Lavoro Solidarietà e Lavoro si è aggiudicata l’appalto per i prossimi
tre anni. E’ stata depositata, la
sentenza del TAR del Lazio in
esito al ricorso avanzato dalla
Soc. Ep Spa in ordine all’e-
sclusione dalle procedure di
gara: il TAR ha accolto, per
interezza, le determinazioni
assunte dal Comune di Anzio
evidenziando la piena legittimità delle procedure adottate
dalla commissione di gara e
confermando la determinazione di esclusione. Il nuovo
servizio prevede importanti
migliorie come la rimodulazione dei menù, l’alta qualità,
alimenti biologici, e la provenienza a km zero delle materie prime, con l’introduzione
di alimenti come pesce fresco
ed altri più graditi ai bambini
come, ad esempio, la pizza.
Siamo stati vicini, inoltre, ai
circa sessanta lavoratori già
impiegati per tale servizio che
saranno tutti riconfermati
dalla nuova ditta. Auguro
buon lavoro a tutti – sottoli-
Arriva il “Trofeo Città di Anzio”
L’associazione Giovanile Nettunia è pronta a presentare una
nuova manifestazione sportiva,
l’intento è quello di avvicinare
i giovani allo sport, trasmettere
importanti ideali di solidarietà
e correttezza, favorire la realtà
locale promuovendone le bellezze naturali e incentivandone
il turismo sportivo. Il “Trofeo
Città di Anzio”, è un torneo
open di tennis che si terrà dal
17 al 31 ottobre 2014 presso la
Polisportiva Anzio Tennis. L’evento sportivo è promosso dall’associazione Giovanile Nettunia, la Comunità Giovanile
di Anzio e Nettuno, il torneo
avrà un montepremi complessivo di 2mila euro e sarà organizzato in collaborazione con
la Polisportiva Dilettantistica
Comunale Anzio – Sezione
Tennis e la Federazione Italiana Tennis e con il Patrocinio
del Comitato Regionale Lazio
CONI e della Città di Anzio.
“L’evento, di rilevanza regio-
nale e nazionale- spiegano gli
organizzatori - favorirà la diffusione del gioco del tennis,
particolarmente tra i giovani,
recuperando quel ruolo educativo della pratica sportiva e
motoria, attraverso il coinvolgimento di molte realtà territoriali comprese le scuole di
Anzio, di Nettuno e dei comuni limitrofi. Anche i più piccoli
potranno quindi seguire da
vicino le competizioni. Durante il torneo lo sport si unirà
all’enogastronomia e alla promozione dei prodotti tipici del
territorio. Al termine delle qualificazioni si terrà un “Player
Party” durante il quale gli atleti potranno degustare i prodotti
tipici della Città di Anzio e del
territorio laziale. La partecipazione al torneo è rivolta ad
atleti professionisti e non, e
mira a coinvolgere appassionati di ogni sesso e categoria
(NC, 4a, 3a, 2a e 1a) provenienti da tutta Italia, compresi
neando - annuncio il massimo
impegno della Commissione
e mio, per la scrupolosa verifica della qualità del servizio
svolto”. L’appalto prevede
l’erogazione di 562.480 pasti
presunti all’anno, pari a 3.300
pasti medi giornalieri. Per
quanto riguarda i plessi scolastici e le varie problematiche,
l’assessore Nolfi ha dichiarato: “Abbiamo realizzato
nuove aule, stiamo intervenendo per la messa in sicurezza delle scuole, per la
sistemazione delle aree esterne e dei giardini. Inoltre mi ha
fatto particolarmente piacere
aver ultimato i lavori relativi
alla messa in sicurezza del
plesso ex Amnil - La Sirenetta e di aver evitato, a tante
famiglie, il disagio di un trasferimento in altri plessi.
atleti diversamente abili, che
verranno inseriti in tabellone
insieme agli altri atleti. Siamo
pronti ad accogliere atleti provenienti da tutta Italia. Madrina della manifestazione sarà la
campionessa Karin Knapp, che
ha recentemente ottenuto il suo
primo successo internazionale
conquistando in Uzbekistan il
Tashkent Open. Sarà inoltre
un’occasione unica per la città
di Anzio, che potrà intensificare la sua visibilità e promuovere i propri prodotti turistici. Gli
atleti potranno approfittare del
torneo per scoprire le bellezze
della ridente località tirrenica,
a due passi da Roma, ricca di
storia e notoriamente rinomata
per la buona cucina e il mare
pulito, che grazie al clima mite
365 giorni l’anno la rende una
meta turistica ideale per trascorrere le proprie vacanze o
un weekend in relax. La manifestazione si terrà presso le
strutture sportive della Polisportiva Anzio Tennis che, grazie all’oculata gestione dei
Colgo l’occasione per augurare ad alunni, studenti, dirigenti e docenti un positivo
anno scolastico restando, nei
limiti delle mie possibilità, a
totale disposizione di tutti per
affrontare e risolvere, insieme, eventuali problematiche
che potranno verificarsi”.
Consuelo Noviello
dirigenti che si sono succeduti
negli anni, può contare oggi su
8 campi da tennis, 6 in terra
rossa di cui 2 coperti e 2 in
play-it, la cui copertura sta per
essere ultimata. Verrà inoltre
messa a disposizione degli
atleti una navetta che trasporterà gli stessi dal circolo di tennis
alle strutture alberghiere convenzionate. Per informazioni e
iscrizioni è possibile contattare
la segreteria al numero di telefono n. 06 9874020, cellulare
n. 334 9023424 oppure scrivere all’indirizzo email [email protected], il regolamento
del torneo è stato pubblicato
sul Portale Unico Competizioni della Federazione Italiana
Tennis su www.federtennis.it,
mentre per informazioni su
dove mangiare, dove dormire e
trovare le strutture convenzionate è possibile consultare il
nuovo portale turistico della
Città di Anzio www.visitanzio.it”.
C.N.
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
pagina 43
COMUNE DI NETTUNO PARTECIPA AL ‘BUY TOURISM ONLINE’
NETTUNO ILL’Assessore
Verdolino “Invito operatori turistici ed associazioni a presentare un pacchetto turistico per il 2015”
Il Comune di Nettuno parteciperà alla settima edizione di
BTO (Buy Tourism online), un
evento dedicato agli operatori
della lunga filiera turistica, a
chi lavora nel marketing turistico ed agli amministratori
degli Enti locali, che si svolgerà nei giorni 2 e 3 del mese di
dicembre alla Fortezza da
Basso di Firenze.
Il BTO nasce per fornire agli
operatori turistici, agli esperti
di marketing a agli amministratori pubblici, gli strumenti
per migliorare le performance
della propria struttura e la promozione del proprio territorio
sul web. Nella scorsa edizione
sono state conteggiate 7000
presenze, con la partecipazione di 220 relatori provenienti
da tutto il mondo e oltre 200
giornalisti accreditati. L’Amministrazione Comunale di
Nettuno sarà presente gratuitamente alla manifestazione grazie ad un accordo stipulato tra
Regione Toscana, Regione
Lazio ed i responsabili delle
deleghe del Turismo dei vari
Comuni interessati.
“L’edizione 2014 del BTO –
spiega l’Assessore al Turismo
Giulio Verdolino - sarà dedicata al travel 2.0 valorizzando
nuovi strumenti di comunicazione-informazione turistica
quali ad esempio il teaser,
breve filmato promozionale,
che viene rilanciato e visualizzato attraverso piattaforme dei
social network.
Per prepararci al meglio a
Puliamo il mondo”, gli alunni di
via Cavour puliranno i giardini di
via della Vittoria con Legambiente
e l’Associazione Guardie Zoofile
Gli alunni della scuola di via Cavour partecipano all’iniziativa “Puliamo il mondo”: venerdì 26 settembre gli studenti della scuola elementare si recheranno nei giardini di
via della Vittoria per partecipare alla pulizia degli spazi
verdi; i giovani alunni inoltre ascolteranno importanti
informazioni e suggerimenti per il corretto svolgimento
della raccolta differenziata. La campagna “Puliamo il
mondo” è organizzata da Legambiente, con la collaborazione di ANCI e con i patrocini del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e dell’Unione delle
Province Italiane; sul nostro territorio, l’iniziativa è stata
raccolta dall’Assessorato all’Ambiente in collaborazione
con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, i quali hanno
poi coinvolto il circolo di Legambiente “Le Rondini” di
Anzio-Nettuno e l’Associazione Guardie Zoofile Ecologiche “Città di Nettuno”, che si occuperà di coordinare l’intera giornata.
“La proposta inoltrata da Legambiente è stata raccolta,
secondo le rispettive competenze, dal sottoscritto e dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Cinzia Scanu –
dichiara l’Assessore all’Ambiente Giuseppe Combi –
abbiamo ritenuto necessaria la partecipazione delle Guardie Zoofile, che ringraziamo, le quali forniranno preziosa
assistenza ai ragazzi impegnati nelle attività di pulizia.
Inoltre, nella stessa giornata dedicata a ‘Puliamo il
mondo’, gli alunni verranno coinvolti la campagna ‘Buon
cibo’, un’azione di sensibilizzazione contro lo spreco alimentare ideata nell’ottica di contrastare lo sperpero inutile delle risorse naturali”.
"Informalibera"
il giornale online
l'informazione in un click
www.informalibera.com
questa significativa manifestazione dedicata al turismo, mi
aspetto che ogni operatore del
territorio e ogni associazione
interessata, presenti una proposta-pacchetto turistico per il
2015, in modo tale da poter
presentare un’ offerta unitaria
del brand Nettuno”.
Le proposte potranno essere
spedite tramite posta elettronica all’indirizzo turismolab
@comune.nettuno.roma.it
oppure potranno essere consegnate a mano direttamente
all’Assessore Verdolino nei
giorni di martedì e giovedì
pomeriggio dalle ore 15.00
alle ore 17.00 entro e non oltre
il 15 novembre p.v..
Lʼass.re Verdolino
APPROVATO IL PROGETTO PER RESTAURARE IL MONUMENTO
DELLA PACE UNIVERSALE E IL MONUMENTO AI CADUTI
Il Sindaco Chiavetta: “Grazie al progetto approvato e cofinanziato dalla
Regione Lazio, restaureremo i due monumenti
Il 21 agosto 2014 è stata pubblicata sul BURL (Bollettino Ufficiale della Regione Lazio) la
determinazione n.67 relativa
all’avviso pubblico “Settant’anni dopo. La memoria della
seconda guerra mondiale sul territorio della Regione Lazio”, con
la quale la Regione ha approvato
il progetto presentato il 19 aprile
scorso dall’Amministrazione
Comunale di Nettuno denominato “Ricordiamo i nostri concittadini caduti per la pace” che prevede un intervento di studio e
restauro del monumento della
Pace Universale dell’artista
ungherese Amerigo Tot situato
sulla Riviera G. Egidi e del
Monumento ai Caduti per la
Patria sito in Piazza Cesare Battisti. A tal proposito, entro la fine
del mese di settembre è previsto
anche un incontro con la responsabile di zona della Soprintendenza ai Beni Culturali del Lazio
per un’ attenta valutazione degli
interventi da effettuare.
“Questo intervento - ha dichiarato il Sindaco Alessio Chiavetta –
ha come obiettivo quello di ricostruire la storia della nostra
Città, partendo dagli eventi bellici della seconda guerra mondiale, che ne rappresentano l’aspetto predominante per l’intensità e la caratteristica storica
degli eventi che hanno coinvolto
la nostra Città, in particolare
circa la storia di quei concittadini che hanno perso la vita com-
battendo per la patria. Già da
circa due anni stiamo monitorando il monumento alla Pace Universale, viste le critiche condizioni in cui versa, ma ora grazie
al progetto approvato e cofinanziato dalla Regione Lazio, possiamo finalmente intervenire per
riportarlo al suo antico splendore”.
PULIZIA E MESSA IN SICUREZZA DELLA FONTANA VECCHIA
L’Amministrazione Comunale di Nettuno ha
ultimato in questi giorni le operazioni di
messa in sicurezza e pulizia della Fontana
Vecchia di Nettuno, un pezzo di alto valore
storico situato all’interno del Borgo Medioevale, in prossimità della scalinata che da piazza Colonna permette l’accesso al Porto turistico.
La Fontana Vecchia, sorgente perenne che
sgorga liberamente dal sottosuolo costituito
dalla calcarenite, è stata a lungo l’unica fonte
di approvvigionamento dell’acqua per gli abitanti di Nettuno ed ora è finalmente tornata al
suo antico splendore. All’interno della grotta
dove sorge la Fontana è stato inoltre posto un
antico libro fotografico dal quale è possibile
consultare la storia di celebri personaggi del
Paese e di una serie di fotografie antiche.
Per visitare il sito occorre effettuare la prenotazione telefonando al numero: 3339217594.
“Voglio ringraziare tutte le persone che si sono adoperate per dare nuova vita alla nostra Fontana Vecchia, un pezzo di storia che risale all’800 – ha dichiarato il Sindaco di Nettuno Alessio Chiavetta - in particolare Corrado Forcina, che a partire dallo scorso anno ha provveduto ad effettuare un intervento di
sistemazione dell’intera area”.
“La fontana vecchia di Nettuno – ha dichiarato l’Assessore al Turismo Giulio Verdolino – è stata sottoposta ad interventi di pulizia e messa in sicurezza, nonchè corredata da una mostra fotografica dal titolo ‘I
ricordi del passato’ a cura di Forcina e Di Lelio, è fruibile a partire dal mese di settembre tutte le domeniche, oppure durante la settimana previa prenotazione. Si tratta di un primo passo alla riscoperta dei
nostri beni e delle nostre antiche radici; un’occasione per passeggiare per le vie del Borgo e rifocillarsi
in uno dei tanti ristoranti tipici”.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 44
POMEZIA
Per tantissimi anni era stata una
proprietà esclusiva di un ente
religioso che l’aveva adibita a
college; poi, con la Giunta Zappalà l’area era stata acquisita e
diventata di proprietà pubblica:
nell’edificio principale aveva
trovato posto la sede distaccata
dell’Università La Sapienza di
Roma, mentre i campi sportivi
erano stati dati ad un consorzio
(seppur tra tanti mugugni com-
Dopo la fallimentare esperienza dell’Università, la svolta
Ex college Selva dei Pini, un’area verde tutelata e fruibile
gurazione della sede del Comando territoriale presso la struttura
all’ingresso del Campus (ex
guardiania) è stata apposta lo
scorso 18 settembre. “Si tratta di
una firma importante – aveva
detto il primo cittadino a ridosso
dell’evento – che segna una collaborazione quinquennale tra il
Comune e il Corpo Forestale
dello Stato, che garantirà il controllo e la sorveglianza del
Selva dei Pini - Guardia Forestale e gli attivisti
Casafina Cristiano, Alessandra Duma e Daniel Zampiero
prensibili da parte di altre realtà
sportive locali). Dopo l’esperienza totalmente fallimentare
dell’Ateneo e la decisione da
parte del Comune di riappropriarsi del tutto, in molti erano
preoccupati sul destino di quello
che è noto da sempre come (ex)
College Selva dei Pini. Poi, ai
primi di settembre, la svolta, con
il sindaco grillino Fabio Fucci
che aveva annunciato che sarebbe stato dato in comodato d’uso
gratuito modale tra il Comune di
Pomezia e il Corpo Forestale
dello Stato al comando di stazione attualmente dislocato a Nettuno.
La firma che ha sancito l’inau-
parco Selva dei Pini e la tutela
della Sughereta, un patrimonio
paesaggistico e ambientale di
enorme importanza per il nostro
territorio”.
Esulta Gianfranco Lanzone,
referente locale dell’associazione ambientalista Fare Verde: “Il
comando di stazione, istituito
sulla costa nel 2011 per l’area
Nettuno, Ardea e Pomezia – ha
sottolineato Lanzone – ci ha già
offerto più volte supporto a
seguito di nostre segnalazioni ed
esposti permettendoci di apprezzare la loro professionalità ed
esperienza nel campo della tutela del patrimonio naturale, paesaggistico ed in materia ambien-
tale. A Pomezia la cultura del
rispetto ambientale è ancora
troppo poco diffusa, ma con il
loro arrivo in città si potrà curare molto di più, in accordo
anche con gli altri organi di
polizia, la prevenzione, il controllo e la repressione rendendo
più energica l’opera di educazione ambientale che come associazione di protezione ambientale cerchiamo di portare avanti
Sindaco e Cf
da oltre quindici anni in questa
città”. A rappresentare Fare
Verde è stata una delegazione
composta dagli attivisti Casafina
Cristiano, Alessandra Duma e
Daniel Zampiero.
Ora che l’atto ufficiale è stato
sottoscritto, partiranno immediatamente i lavori per rendere il
tutto funzionale per la sede del
Comando territoriale del CFS. Il
nel corso della cerimonia ha
rivolto un ringraziamento ai
membri del Corpo Forestale
dello Stato in quanto in questo
modo si salvaguarderà un
importante patrimonio paesaggistico e ambientale del territorio
pometino. La mente, ovviamen-
Promossa dall’Associazione pometina Latium Vetus
Santa Palomba, una petizione per salvare Tor Maggiore
C’è tempo fino al prossimo 30
novembre per sottoscrivere una
petizione per sostenere la candidatura di Tor Maggiore, antico
simbolo di Santa Palomba a
“Luogo del Cuore Italiano
2014”. A promuoverla, promos-
sa l’Associazione Latium Vetus
in collaborazione con molte realtà locali tra le quali come le
associazioni “Viviamo Pomezia”, Fare Verde, Sviluppo Torvaianica, i Comitati di Quartiere
“Nuova Lavinium”, “Roma 2” e
“Santa Palomba”.
L’iniziativa, apolitica, è patrocinata dal Comune di Pomezia ed
ha l’obiettivo di sostenere la candidatura di Tor Maggiore nella
campagna nazionale “I luoghi
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
del Cuore 2014” organizzata
ogni due anni come di consueto
dal FAI – Fondo per l’Ambiente
Italiano. “A due mesi dall’inizio,
siamo già oltre le mille sottoscrizioni e ci apprestiamo a raggiungere in breve tempo quota
2000, Pomezia è già in ottimo piazzamento nella classifica nazionale – ha sottolineato Giacomo Castro,
presidente dell’Associazione Latium Vetus – Siamo
davvero orgogliosi di questo risultato che sta vedendo attivi e partecipi tantissimi cittadini e tante realtà
associative che tengono
alla tutela di questo importantissimo monumento in
pericolo. Firmare per Tor
Maggiore vuol dire tenere
alla tutela e alla conservazione di uno dei monumenti più importanti di Pomezia che oggi è in serio pericolo e rischia di crollare da
un momento all’altro.
Tante più firme il sito otterrà da parte dei cittadini
(possono votare sia i maggiorenni sia i minorenni) quante
più probabilità avremo di ottenere un finanziamento da impegnare interamente nella difficile e
complessa opera di salvataggio
di questo splendido monumento.
Firmare però – ha aggiunto –
vuol dire oggi molto di più che
tenere solamente alla conservazione di Tor Maggiore, è necessario firmare per mandare come
cittadini un messaggio chiaro
che chieda la riqualificazione
territoriale di tutto il comprensorio di Santa Palomba ad oggi
estremamente degradato, sia dal
punto ambientale sia dal punto
di vista sociale”.
L’Associazione Latium Vetus è
tra l’altro impegnata da due anni
contro il progetto di realizzazione di una centrale a biomassa
che dovrebbe essere realizzata
dalla ditta Cogea s.r.l. proprio di
fronte al lotto dove è ubicato il
sito di Tor Maggiore e che ha
visto recentemente il nulla osta
da parte del Ministero dei Beni e
le Attività Culturali e del Turismo: “Questa è la considerazione che ha del nostro territorio il
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – ha detto in proposito Castro – questa è la tutela
che si fa per proteggere uno dei
monumenti più belli e più a
rischio di tutta la Regione Lazio,
si autorizza una centrale limitrofa alla torre che lavorerà 60.000
tonnellate ogni anno di rifiuti
organici: firmare per Tor Maggiore significa allo stesso tempo
dire “NO” a questo progetto!”.
Oltre che presso i banchetti allestiti per il territorio, si potrà firmare anche on line, semplicemente collegandosi alla pagina
http://iluoghidelcuore.it/luoghi/r
oma/pomezia/tor-maggiore/80980, basterà cliccare su
VOTA e compilare le informazioni richieste, l’operazione si
completerà confermando dalla
mail che si riceverà automaticamente.
Fosca Colli
[email protected]
te, corre subito alla Sughereta
che è minacciata dall’avanzare
della cementificazione che
rischia di soffocarla e non di
rado in passato è stata fatta
oggetto di atti vandalici e non
solo.
“Quello sottoscritto con il CFS è
un atto che rafforza la mozione
votata in Consiglio comunale –
ha aggiunto il primo cittadino –
con la richiesta alla Regione
Lazio di istituire quanto prima il
Parco della Sughereta, che ha
un valore altissimo per la città.
Avere una sede del Corpo Forestale dello Stato al Campus
Selva dei Pini ci offre una
garanzia in più sul controllo e la
sorveglianza del territorio”. Da
parte sua, l’Assessore Mattias ha
rimarcato come l’amministrazione municipale stia lavorando
“per tutelare la grande biodiversità presente nel Comune dal
punto di vista della conservazione e della conoscenza. Io mi sto
occupando personalmente – ha
detto il delegato del Sindaci
Fucci – dell’iter amministrativo
partito in Regione per l’istituzione del Parco naturale della
Sughereta che auspichiamo si
concluda nel più breve tempo
possibile”.
Il Comandante regionale del
CFS, Dott. Monaco, ha tenuto a
ricordare come la collaborazione
tra il CFS e gli Enti locali sia una
strada che il Corpo perseguendo
da anni e che ci consente, come
in questo caso, di utilizzare una
struttura comunale, ma soprattutto di avere un contatto diretto
con la cittadinanza a tutela della
conservazione del territorio. A
fargli eco, Carlo Costantini,
Comandante Provinciale del
CFS: “Noi offriremo il nostro
impegno e la nostra professionalità per contrastare il crimine
ambientale. – ha ribadito – Metteremo in atto campagne sistematiche di controllo e prevenzione ai crimini ambientali come
l’abbandono di rifiuti, un fenomeno ancora troppo diffuso nel
territorio. In questo chiediamo
anche la collaborazione della
comunità locale, cittadini e
associazioni, mettendoci a disposizione per ogni istanza e
segnalazione”.
Fosca Colli
[email protected]
Commissione Parlamentare sulle
intimidazioni ascolta Fucci
Il Sindaco: “Vi racconto di
quando fui aggredito in piazza”
Il pomeriggio di venerdì 19 settembre anche il Sindaco di
Pomezia Fabio Fucci ha partecipato all’audizione in Senato
della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno
delle intimidazioni nei confronti degli Amministratori locali.
Un fatto che non deve stupire
stante la recrudescenza di episodi malavitosi nell’area a Sud
della capitale.
La Commissione, che svolge
indagini sui numerosi e reiterati episodi di intimidazione minacce, danneggiamenti o
aggressioni - che hanno l’obiettivo di condizionare l’attività
degli Amministratori locali,
presenterà una relazione conclusiva nella quale illustrerà
l’attività svolta, le conclusioni
di sintesi e le proposte. Oltre a
Fucci, erano stati convocati
anche il sindaco di Ardea, Apri-
lia e Nettuno. Specialmente
nelle zone di Ardea e Aprilia si
sono verificati in tempi recenti
episodi di estrema gravità; ma
di questo si parla sulle altre
pagine de Il Giornale del Lazio.
Per quanto riguarda il primo
cittadino pometino ha riferito
che era stato invitato per esporre “i fatti dell’aggressione subita da me e dalla vice Sindaco
Serra a pochi giorni dal nostro
insediamento da alcuni ambulanti in piazza Indipendenza.
Spero che la Commissione
riesca a proporre soluzioni di
carattere legislativo e amministrativo adeguate a prevenire e
contrastare atti intimidatori
come quello di cui siamo stati
vittime e garantire il libero
esercizio delle funzioni attribuite a chi amministra Enti locali”.
F.C.
IL GIORNALE DEL LAZIO
Il Giornale che puoi
leggere e sfogliare con un clic
interamente sul sito:
www.giornaledellazio.it
Per la pubblicità sul
Il Giornale del Lazio
Tel. 06.9275019 - Cell. 335.8059019
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
CISTERNA
3, 2, 1… si parte! L’anno scolastico è iniziato ufficialmente
lunedì 15 settembre, e il neo sindaco di Cisterna, Eleonora Della
Penna, non si è fatto mancare
l’occasione di incontrare gli
alunni. Insieme all’assessore
alla Pubblica Istruzione, Teseo
Cera e al responsabile dell’Ufficio Scuola, Giovanna De Luca,
poco dopo il suono della campanella, la Della Penna ha iniziato
la visita nelle scuole di Cisterna.
Ha portato, classe per classe,
istituto per istituto, il suo saluto
e l’augurio di un buon anno scolastico. La visita ha interessato
per prima la scuola Dante
Monda che da quest’anno usufruisce di un nuovo parcheggio
attraverso il quale ora si accede
all’edificio con maggiore sicurezza e comodità. Qui il sindaco
e l’assessore hanno incontrato la
nuova fiduciaria Roberta Morza
e si sono presentati al corpo
docente e a tutti gli alunni dell’infanzia e della primaria. Quindi, hanno raggiunto l’auditorium
della secondaria Alfonso Volpi
per incontrare la dirigente Nunzia Malizia e salutare gli alunni
della prima classe e loro genitori. A seguire è stata la volta delle
scuole Aleramo, Marcucci e
Cambellotti dell’Istituto Comprensivo Caetani diretto da
Patrizia Pochesci. Poi è stata la
volta della Giovanni Cena con la
fiduciaria Margherita Lombardi,
della secondaria Plinio il Vecchio del dirigente Antonio Casale per concludere la mattinata
nella scuola di Prato Cesarino.
“Mi ha emozionata il grande
affetto dimostrato dai bambini –
ha commentato Della Penna –.
Molti mi chiamavano per nome
altri invece mi hanno conosciuto
solo oggi e sono rimasti sorpresi
di vedere un sindaco donna e
così giovane. Ho chiesto ai
ragazzi di impegnarsi nello studio, di rispettare il ruolo e la
figura degli insegnanti ma anche
di vivere la scuola con entusiasmo e gioia. Infatti, questa è
un’importante palestra ed esperienza di vita, sia dal punto di
vista formativo che socio-educativo. Sia io che l’assessore Cera
abbiamo legami stretti con il
pagina 45
Riaprono le scuole tra vecchi - nuovi problemi
e… il saluto del sindaco
mondo della scuola che ci rendono particolarmente sensibili a
questo tema a prescindere dall’incarico istituzionale che rivestiamo. Abbiamo fatto molto
per iniziare l’anno scolastico nel
migliore dei modi ma c’è ancora
da fare e spero che troveremo
ni. Sono stati svolti interventi di
tinteggiatura nelle aule di un po’
tutte le scuole presenti sul territorio, come pure il taglio dell’erba negli spazi esterni. Ma non è
tutto. È stato predisposto il trasporto scolastico degli studenti
delle medie di Doganella verso
collaborazione per farlo nel
migliore dei modi. Il Sindaco,
l’Assessore Cera e l’Ufficio
Scuola sono a disposizione per
ricevere segnalazioni e trovare
insieme le soluzione ai problemi
presenti e futuri. Rinnovo l’augurio agli studenti, ai loro genitori, ai dirigenti, docenti e collaboratori scolastici per un anno
davvero proficuo”.
LAVORI TERMINATI. In
vista della riapertura dei cancelli, l’Amministrazione comunale
ha attivato, nonostante la ristrettezza dei tempi, una serie di
interventi per far sì che l’avvio
delle lezioni scolastiche proceda
nel miglior modo possibile. Ma
soprattutto che sia garantita la
sicurezza e l’incolumità sia degli
alunni che dei docenti e di tutto
il personale e frequentatori delle
strutture scolastiche. È stato
aperto il parcheggio nei pressi
della scuola Dante Monda nella
quale, d’ora in poi, si accederà
dalla traversa di via Majorana e
non più da via Monti Lepini così
da effettuare le operazione di
discesa e risalita dalle autovetture in concomitanza con gli orari
di entrata ed uscita dalle lezioni
in modo più regolato e sicuro,
riducendo il pericolo e il disagio
al transito lungo via Monti Lepi-
l’istituto Volpi di via Oberdan
così che le aule dell’edificio
sulla via Ninfina ospiteranno nel
prossimo futuro, dopo interventi
di ordinaria manutenzione, i piccoli alunni della scuola dell’infanzia. Questi, attraverso in
accordo con il Comune di Sermoneta, lasceranno i locali presi
in affitto dalla parrocchia Santa
Maria Assunta di Doganella usufruendo di spazi più ampi. Di
contro, la parrocchia potrà tornare ad utilizzare i locali per le attività che vorrà svolgere a favore
della comunità locale. Novità
importanti soprattutto per la
scuola dell’infanzia di Cerciabella anche se a partire dal mese
di ottobre. Dopo circa trenta
anni, la scuola lascerà i garage di
via Latina per essere temporaneamente sistemata in altri plessi. Per rendere più agevole lo
spostamento, il Comune ha predisposto per i circa 50 piccoli
alunni il servizio di trasporto
scolastico. “Per questa amministrazione – afferma il Sindaco
Eleonora Della Penna – la centralità della scuola nel processo
di sviluppo e crescita di una
comunità è imprescindibile. Per
questo tutti i nostri interventi
sono diretti a garantire una
‘buona’ scuola ai nostri piccoli
Successo per il primo “Kiwi Expo”
Numerose le presenze al primo “Kiwi
Expo”. “Un successo”, ha commentato Vittorio Sambucci, ex amministratore comunale e oggi piccolo imprenditore e consulente finanziario di aziende impegnate nel
settore che è fra i trainanti dell’economia
pontina e soprattutto di quella dell’area
nord della provincia. “Abbiamo voluto
riprendere questa iniziativa - ha affermato
Sambucci che parla anche a nome dell’altro
organizzatore, Roberto Murillo di Erredue
Agrotecnica - coinvolgendo ben 45 aziende
e marchi di eccellenza che sono stati tutti
presenti a questo primo appuntamento che si è tenuto nelle giornate del 13 e 14 settembre a
Cisterna, nella zona di Olmobello presso l’area espositiva dei fratelli Tassinari. Non è stato
facile raggiungere questo risultato - ha aggiunto Sambucci - soprattutto quando in alcuni casi
i primi a non credere all’iniziativa sono stati alcuni pionieri locali del settore. Resta, purtroppo, una certa diffidenza quando qualcuno prova a portare avanti qualche iniziativa in questo
campo ma l’impegno portato avanti, anche a favore della città, ci ha ripagato. Sembra infatti
incredibile che una piccola città come Cisterna, dove c’è la più ampia concentrazione di terreni coltivati a kiwi, non sia in grado di dare visibilità a questa sua peculiarità. Il kiwi prodotto e raccolto nelle nostre campagne viene esposto nelle più grandi fiere internazionali del
mondo e non a Cisterna. Questo settore, che ovviamente non deve avere alcun colore di natura politica, ha bisogno della collaborazione di tutti, imprenditori, piccoli proprietari, titolari di
aziende del settore”. L’evento, oltre a rappresentare una vetrina per aziende locali e fuori
regione, è stato ricco di interessanti appuntamenti. Si sono svolti convegni, si è parlato di
imprenditoria giovanile e misure a sostegno delle imprese oltre a argomenti legati al risparmio energetico, idrico, sino alle ultime novità sulle varietà di kiwi disponibili.
studenti. Ad iniziare dalla salubrità e dalla sicurezza degli
ambienti che frequentano e dove
trascorrono molte ore della loro
giornata. Ciò favorirà un maggiore stimolo all’apprendimento
didattico per l’alunno, un
ambiente più confortevole e
congeniale al corpo docente per
poter svolgere la sua attività, e
certamente una maggiore tranquillità per i genitori grazie alla
consapevolezza di lasciare i loro
figli in ambiente sicuri”.
MENSA SCOLASTICA. Le
attività scolastiche sono iniziate
ma sono ancora numerosi i genitori che finora non hanno provveduto ad iscrivere i propri figli
ai servizi di mensa e trasporto
scolastico. Per facilitare le operazioni e ridurre le eventuali
attese allo sportello causate da
un elevato afflusso nelle consuete giornate di ricevimento, l’Ufficio Scuola del Comune di
Cisterna di Latina ha prorogato
il termine di presentazione delle
domande e previsto un’apertura
straordinaria al pubblico. È pertanto possibile, già da alcuni
giorni, rivolgersi all’Ufficio
Scuola tutte le mattine, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e
il martedì e giovedì anche dalle
15.30 alle 17.30. I moduli per le
iscrizioni ai due servizi, oltre
che presso l’Ufficio in via
Zanella 2, sono accessibili anche
dal
sito
internet
www.comune.cisterna.latina.it
all’interno della sezione “Avvisi
e Bandi”. I modelli dovranno
essere compilati e firmati,
accompagnati dalla dichiarazione ISEE riferita all’anno 2013,
rilasciata da CAAF o Patronati
autorizzati, e, solo per il servizio
trasporto, da una foto tessera
dell’alunno.
Francesco De Angelis
Il Pomos sbarca all’Automechanika di Francoforte
Anche il Polo per la Mobilità Sostenibile (POMOS), insieme al CNOSFAP e con il patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Cisterna
di Latina, ha partecipato alla prestigiosa Fiera “Automechanika” che si
è svolta a Francoforte dal 16 al 20
settembre. “Automechanika” è
l’appuntamento biennale più importante e rinomato al mondo per il settore dell’automotive, sia per le
imprese che per le istituzioni. Presenta l’intero ciclo di produzione
del settore automotive, dalla progettazione alla vendita, dal riciclaggio allo
smaltimento dei rifiuti. Sono esposte soluzioni e innovazioni nel campo dell’ingegneria, del design, dell’IT & Management. L’ultima edizione ha visto la
partecipazione di oltre 4mila espositori e 150mila visitatori. mIl Pomos è stato
presente all’interno del padiglione 10, quello dedicato all’Italia, con a disposizione una superficie di circa 100 mq ed espone due prototipi “Made in Cisterna”: la biocarrozza e la Elettra. “La presenza ad Automechanika – spiega il
direttore scientifico del Pomos, Ing. Fabio Massimo Frattale Mascioli – è stata
finalizzata a rafforzare l’immagine internazionale del centro di ricerca regionale, ad accrescere il proprio know-how e a instaurare collaborazioni di alto profilo tra i quali la partecipazione a progetti europei finanziati, stabilire partnership con le università italiane e/o estere, creare start up innovative dall’elevato
contenuto tecnologico. All’interno della fiera internazionale abbiamo partecipato al padiglione Italia tra le iniziative volte a garantire un’immagine di alto
profilo della ricerca “made in Italy”. Abbiamo proposto la “biocarrozza”, un
prototipo full-eletric realizzato dal Pomos con la collaborazione con aziende del
territorio e utilizzando materiali sostenibili e tecnologie innovative. Propone lo
stile vintage della romantica botticella romana trainata da motori elettrici anziché da cavalli. E poi c’è “Elettra”, la motocicletta full-eletric realizzata da Rondine Motor, partener del Pomos”.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 46
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Interrogazione del vice presidente del Consiglio regionale del Lazio
ARDEA Francesco Storace sul rilascio di licenze commerciali nel comune di Ardea
Presentata al Presidente del
Consiglio regionale del Lazio
On. Daniele Leodori, da parte
del vicepresidente del consiglio regionale On. Francesco
Storace nonche segretario
nazionale del partito de “La
Destra”, ex Governatore della
Regione Lazio sotto la cui presidenza per Ardea la regione
risolse il problema degli usi
civici privati. Prima della
legge “Storace” per l’affrancazione dei terreni edificabili,
bisognava pagare migliaia e
migliaia di euro per mille metri
di terreno, oggi con la legge
che porta il suo nome “legge
Storace” è possibile affrancare
i terreni gravati da uso civico
privato con 20 centesimi al
metro quadrato. (Zone Nuova
Florida, Nuova California,
Colle Romito, Lido dei Pini,
La Fossa ed il lungomare).
L’interrogazione presentata il
19 ottobre, verte a cercare in
modo legale di risolvere e/o
anticiparne la risoluzione del-
l’annoso problema delle attività commerciali site sui terreni demaniali, della zona delle
Maggioranza allo sbando. Ancora
grane per il sindaco Di Fiori
Saltata una riunione di giunta. E’ ancora
battaglia tra i gruppi UDA e Forza Italia per lo
scacchiere delle deleghe
Maggioranza allo sbando, ieri
è saltata la riunione di giunta
comunale. A far mancare la
loro presenza gli assessori
Romolo De Paolis e Maurizio
Petricone entrambi del neo
costituito gruppo UDA, che per
indicazioni politiche non si
sono presentati alla riunione;
altrettanto Riccardo Iotti del
dell’UDA avrebbe chiesto che
venissero assegnate le deleghe,
a differenza di quello di Forza
Italia, il quale avrebbe anche
chiesto che vengano rinominati
assessori sia Nicola Petricca
che Alessandra Cantore. A quest’ultimi il capogruppo Acquarelli vorrebbe che venissero
riassegnate le stesse deleghe
Petricca e Acquarelli
NCD, presente soltanto il vice
sindaco Maurizio Cremonini.
Dopo varie telefonate da parte
del sindaco all’assessore Iotti,
questi si è recato in giunta ma
ha votato approvando soltanto
una determina che altrimenti
sarebbe stata nulla in quanto
alla mezzanotte sarebbero scaduti i termini per l’invio in
Regione. Null’altro è stato
approvato.
Del resto la situazione è ben a
conoscenza del sindaco, in
quanto più volte il capogruppo
che avevano prima, o di far sì
che i due assessori De Paolis e
Petricone venissero fatti decadere e che si proponessero soltanto nuovi personaggi per
entrambi gli schieramenti. Del
resto se così non fosse si
potrebbe pensare che i mali di
due anni di cattiva amministrazione siano stati Nicola Petricca e Alessandra Cantore. Intanto Ardea continua a non crescere malgrado lo slogan elettorale
“Ardea che cresce”.
Luigi Centore
Salsare. Dove ancora oggi
pende sui residenti ed in particolare sui commercianti “la
spada di Damocle” della chiusura coatta. Del resto molti
locali restano chiusi per non
mettersi a rischio di una futura
chiusura con tanto di sequestro
amministrativo, come accaduto a vari commercianti. La
risposta all’interrogazione farà
chiarezza una volta per tutte,
del resto Storace come ha già
dimostrato con la risoluzione
dell’uso civico privato, è
altrettanto sensibile a cercare
legalmente una possibile soluzione al dramma delle famiglie
e commercianti, insistenti sui
706 demaniali, affinchè non
siano più preda di facili promesse mai mantenuti da politici di pochi scrupoli. Gli occupanti quei terreni più volte in
passato sono stati oggetto di
promesse non mantenute elargite loro in particolar modo
sotto ogni campagna elettorale. “fatte le dovute premesse il
Presidente Francesco Storace
interroga: Presidente della
Regione Lazio Nicola Zinga-
retti, l’assessore alle Politiche
del territorio Michele Civita e
l’assessore alle Attività produttive Guido Fabiani, per sapere
se è possibile rilasciare, con
l’istituto del silenzio/assenso,
licenze commerciali su manufatti non sanati, non sanabili
tenuto conto che i richiedenti
non risultano essere titolari del
bene edificato abusivamente.”
Luigi Centore
Disservizi all’Ufficio Urbanistica, il monito del
consigliere di maggioranza Mauro Iacoangeli
“Mancanza di personale, lunghe attese nel rilascio delle pratiche. Non
è possibile che al condono edilizio ci sia soltanto un tecnico e quando
questi è assente l’ufficio
sia chiuso” Mauro
Iacoangeli, a nome del
gruppo consiliare Uda,
questa mattina visti i
disservizi dell’ufficio
urbanistica ha chiesto al
sindaco Luca Di Fiori
una riunione per cercare
di mettere fine dopo
oltre due anni ai disagi
che i cittadini devono
subire nel recarsi all’ufficio urbanistica. Lo stesso
assessore Romolo De Paolis,
ha detto: “In queste condizioni
questi uffici non possono
andare avanti: mancanza di
personale, lungaggini nel rilasciare le pratiche. Non è possibile che al condono edilizio ci
sia soltanto un tecnico e quando questi è assente l’ufficio sia
chiuso. Altrettanto dicasi per
l’ufficio demanio: se manca il
tecnico tutto si ferma”.
Iacoangeli, ha chiesto che
venga fissato l’incontro con il
gruppo dei quattro consiglieri
dell’Uda e con il dirigente del
settore Luca Scarpolini per
definire una volta per tutte la
soluzione
al
problema,
Iacoangeli ha più volte rimarcato che questa non è la strada
per andare in “Paradiso” qualcuno ha interpretato la sua
protesta come una minaccia di
apporre la propria firma per
defenestrare questo sindaco e
ridare la parola ai cittadini.
“Ormai da anni l’ufficio urbanistica è sempre più allo sbando, non basta l’impegno pro-
fuso dai dirigenti e dall’assessore Romolo De Paolis, quando il sindaco non sembra interessarsi di risolvere questo
problema, basti pensare che
per un certificato di affrancazione dell’uso civico ci
vogliono oltre due mesi quando un anno fa un geometra
interinale ci metteva quindici
minuti. Altrettanto dicasi per il
disservizio cimiteriale dove
funziona soltanto quando c’è
la dipendente designata. E
altrettanto dicasi per l’ufficio
condono, quando c’erano due
tecnici interinali che coadiuvavano con l’unico tecnico
dell’ufficio condono, in quel
periodo venivano rilasciate
decine e decine di permessi a
costruire in sanatoria con centinaia di mila euro di incasso
per il Comune. Così Ardea
non cresce”.
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
ARDEA
pagina 47
La banda musicale della Filarmonica città Ardea in Croazia
Anche quest’anno la banda
musicale della Filarmonica
città Ardea ha partecipato ad un
festival internazionale organizzato dalla società Ruga travel
he ha scelto la Croazia per uno
dei suoi festival.
Ha sfilato per le vie di Crickvenica, ridente cittadina croata, ed
ha tenuto tre concerti, con grande apprezzamento sia da parte
dei turisti presenti che da parte
del
pubblico
croato.
Al festival erano presenti gruppi provenienti da varie nazioni
europee ed è stata anche un’occasione per conoscere altre
realtà musicali e socializzare
con i componenti dei gruppi
partecipanti; infatti una delle
finalità di questi eventi è quella
di far incontrare diverse culture
musicali e sfogliare le pagine
del meraviglioso libro intitolato
“mondo”.
I componenti della filarmonica
hanno avuto anche modo di
apprezzare la splendida natura,
il mare cristallino ed effettuare
escursioni e gite in barca nel
tempo libero dagli impegni
artistici.La cantante russa Ekaterina Kutireva, si è unita ai
musicisti della filarmonica città
di Ardea, diretta dal Maestro
Raffaele Gaizo ed ha eseguito il
brano “ I feel
good”.
Alla fine della settimana il
bilancio è sicuramente positivo,
un bel viaggio, musica, spettacolo, nuovi amici e tanta allegria.Per chi fosse interessato
sono aperte le audizioni per
ampliamento
dell’organico
della banda musicale. Le audizioni sono rivolte a tutti gli
strumenti a fiato e percussioni.
Per informazioni potete contattare il 347 143 73 26 oppure
inviare una mail a [email protected] visitare il
sito www.ardeafilarmonica.it o
recarvi alla sede della scuola di
musica a via degli scavi,3 ad
Ardea.
Marina Laureti
Sicurezza, attivato il numero unico comunale
ll nuovo servizio consentirà di
avere anche il wi-fi gratuito nelle
principali scuole. Ad Ardea parte
il numero unico 06913800, col
quale si può parlare sia con la
polizia locale (con il suo pronto
intervento) sia con gli uffici
amministrativi. Una voce registrata, infatti, indirizza il cittadino
direttamente all’ufficio desiderato. Tutto ciò è stato possibile grazie al transito delle linee telefoniche al nuovo operatore, Vodafone.
Il Comune è passato a un servizio
in Voip per potenziare il servizio,
ridurre e contenere i costi delle
telefonate. Il nuovo
servizio consentirà di avere anche
il wi-fi gratuito nelle principali
Deceduto l’ex consigliere
comunale Domenico Mazzocchi
Di Fiori: “Era un uomo che amava ascoltare, che ponderava
le parole, che dava consigli, famosi i suoi giochi matematici”
E’ morto sabato scorso, nella sua casa di Ardea, Domenico
Mazzocchi. Aveva 66 anni ed è stato più volte consigliere
comunale e assessore negli anni Ottanta. “Alla moglie, alle
figlie, alla mamma, vanno le condoglianze dell’intera città
– ha spiegato il sindaco di Ardea Luca Di Fiori – Domenico è stato uno dei protagonisti della vita sociale del paese e
fino all’ultimo si è interessato alla vita politica locale. Era
un uomo che amava ascoltare, che ponderava le parole, che
dava consigli, famosi i suoi giochi matematici che lasciavano gli amici pensare per giorni e giorni. Persona straordinaria, che mancherà all’intera comunità”.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 48
SPORT
di Dario Battisti
E l’Aprilia va. I biancocelesti
dopo tre giornate sono imbattuti.
Nessuno si immaginava un inizio
di campionato di serie D così convincente dopo che in estate era
stata operata una profonda rivoluzione in società e nel settore tecnico. <<Sinceramente non mi
aspettava un inizio di campionato
così positivo ma la fiducia che
aveva nei nostri giovani calciatori e del mister mi lasciava sperare
in un cammino non troppo sofferto- spiega il “reggente” societario
dell’Aprilia Ivano Tassinari- nonostante la nostra età media molto
bassa abbiamo dei giovani che al
di là delle qualità calcistiche possiedono enorme volontà e determinazione. Dopo tre giornate non
mi aspettavo sette punti in classifica e questa è stata una grande
sorpresa. Tutto quello che sta
accadendo è una forte iniezione
di fiducia e di morale soprattutto
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
Aprilia ancora imbattuta!!
Mauro Fattori- sicuramente stiamo lavorando su un tipo di manovra ma non tralasciamo nessun
tipo di opportunità. Noi non
nascondiamo il nostro gioco ma
dobbiamo vivere ogni volta nell’operare la giusta scelta per
avere ragione sugli avversari.
Tutto questo avviene solo tramite
del gruppo dei giocatori per questo periodo che stiamo vivendo.
Dobbiamo continuare durante la
settimana a lavorare duramente
per spingere tutti verso l’alto. Chi
non viene mandato in campo
mette in forte discussione chi è
stato utilizzato. Questo mi permette di avere un’ampia azione di
manovra nelle scelte che devo
operare per allestire gli undici
atleti che iniziano una partita>>.
Dopo il rigore sbagliato di Pagliaroli, che si rifarà siglando la terza
rete, ci ha pensato una doppietta
di Matteo Cannariato nel spezzare l’equilibrio del match. Splendido sia il calcio di punizione che il
secco rasoterra che hanno terminato la propria corsa in fondo alla
rete.<< Sono molto contento per
la vittoria e per i due gol. Era il
mio debutto in quanto a causa di
un problema fisico che mi ha
costretto ai box avevo disputato
per i giocatori>>. Contro l’Anziolavinio, risultato finale 3-1 per
l’Aprilia, si è potuto notare una
squadra che a dispetto delle
aspettative non ha giocato sulla
pressione o sull’intensità nel non
concedere spazio all’avversario
ma al contrario nel fraseggio
breve e con delle triangolazioni
che hanno tagliato la difesa dei
tirrenici. Si è cercato anche di
controllare con raziocino la reazione dei rivali quando questi si
sono trovati sotto per 2-0.<<Una
squadra che percorre linee di
gioco solite ed usuali diventa un
team prevedibile per gli avversari. All’interno dei propri concetti
di gioco una squadra deve sviluppare modi di sviluppo differenticommenta il tecnico dell’Aprilia
un lavoro voluminoso ed importante svolto durante gli allenamenti settimanali. Mi complimento con ogni rappresentante
qualche minuto a Terracina.
Abbiamo interpretato l’incontro
come l’avevamo preparato. Vincere davanti al proprio pubblico
lascia sempre una soddisfazione
speciale- spiega il centrocampista
Matteo Cannariato- chiunque è
sceso in campo ha mostrato una
grande volontà di fare bene.
Ognuno di noi, società, mister e
giocatore vuole dare il massimo
per questo gruppo. Alcuni ci considerano “giovani” come se noi
non avessimo una personalità e
un carattere. Voglio assicurare
che tutti noi sappiamo quale
obiettivi vogliamo raggiungere>>.
grande novità alberga in casa
dello United Aprilia. Nel corso
della presentazione ufficiale
della società è stato presentato il
progetto della Scuola Calcio. Il
settore è stato affidato al prof.
Leandro Tenaglia che curerà i
primi passi dell’attività ludico
calcistica dei piccoli calciatori
di calcio a 5. La Scuola Calcio
United Aprilia si svolgerà nei
campi coperti dello Sporting
Club Fusco di Aprilia, dove è
disponibile anche la segreteria
per tutte le necessarie informazioni.
Dario Battisti
LO UNITED APRILIA RIPARTE
PER UNA NUOVA AVVENTURA
Lo United Aprilia rilancia. Il
club di calcio a 5 apriliano è nel
pieno dello svolgimento della
preparazione atletica in previsione dell’inizio del campionato
di serie D che prenderà il via nel
mese di ottobre. La formazione,
cara al presidente Antonio
Buratti che la scorsa stagione è
giunta ad un punto dalla prima
posizione appannaggio del Real
Podgora, in sede di mercato ha
tesserato sei nuovi atleti che
vanno ad integrare e rafforzare
la rosa dei giocatori che già lo
scorso anno aveva dimostrato di
essere di ottimo livello tecnico.
I volti nuovi che si sono messi a
disposizione di mister Francesco Magi sono: Simone Borriello, portiere, che la scorsa stagione difendeva la porta della
PR2000. Dal calcio a 11 e con
esperienze in serie D con la
casacca
dell’Anziolavinio
Simone Sacchetti occuperà il
ruolo di laterale. Dal Podgora
C5 giunge l’altro laterale Cristian Perin. Fedele Crisquolo
pivot e Lorenzo Di Mario, ultimo, arrivano dal Città di Cisterna. Dal Terracina C5 è stato prelevato il bomber Orlando Di
Giorgio mentre Alessio Galafate
proviene dalla Polisportiva
Cynthianum. Nelle prime amichevoli disputate contro l’Atletico Anziolavinio e il Real Podgora i nuovi giocatori hanno
dimostrato di iniziare a capire i
movimenti ed il lavoro che il
tecnico chiede loro. In questo
periodo l’addestramento è concentrato sulla tattica e sugli
schemi e l’integrazione dei
nuovi arrivati con la vecchia
struttura di squadra capitanata
da Cristian Trobiani sembra
procedere secondo i piani stabiliti.<<Se vogliamo migliorare il
risultato della passata
stagione quando arrivammo secondi ad un
punto quest’anno dobbiamo vincere- spiega
il tecnico della United
Aprilia
Francesco
Magi- la società compiendo un grosso sforzo mi ha messo a disposizione una rosa
che per numeri e qualità è ottima. Credo
che abbiamo tutte le
potenzialità per far
bene. La pressione di
partire tra le favorite non
influenzerà le nostre prestazioni
in quanto siamo consapevoli
delle difficoltà che troveremo
nell’arco di una stagione cosi
lunga e difficile. L’importante è
affrontare tutti gli impegni con
la massima concentrazione e
determinazione>>. Un’ulteriore
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
ʻCERCASI RAGAZZO/A per lavoro
di grafica pubblicitaria presso la
Wedding Team di Aprilia in via San
Michele 23-25. Part Time. Telefono
0692708168 - 3343570830
AFFITTASI
APPARTAMENTO
ZONA “LA COGNA” MQ. 130
composto da: 2 camere – salone
– cucina – bagno – ampia veranda. Completamente ammobiliato,
climatizzato e termoautonomo.
“SOLO REFERENZIATI” EURO
500,00 mensili. INFO 349.6008103
(Daniele)
INSEGNANTE QUALIFICATO con
esperienza trentennale impartisce
lezioni private di latino-greco-italiano.
Tel.
347/6580342
–
334/5603230
AFFITTASI CAMERA matrimoniale
ben arredata con uso bagno e cucina, al centro di Aprilia ben collegata con mezzi pubblici e treno
Tel. 338/3051542
SIGNORA ITALIANA seria e affidabile con esperienza offresi per
assistenza anziani abili e non in
ospedale, case, diurno e notturno.
Accompagnio per terapie, spesa
anche a ore o sbrigo pratiche automunita. Tel. 338/3051542
VENDO 5 PORTE color noce, liscie
a 70,00 euro l’una. Complete di
tutto Tel. 320/0715786
EX PROFESSIONISTA 60 enne
assolutamente giovanile, educazione, max simpatia, cordialità. Esaminerebbe proposte quale accompagnatore compagnia persone sole
139.000,00 No perditempo e no
agenzie. Tel. 339/8142926 –
340/1075662
VENDESI MAC G5 4 GB Ram Processore AMD, in buono stato, 160
Gb Hard Disk, è tutto quanto formattato con programmi installati,
con l’ ultima versione di Mac OXS
Prezzo 250 € . Chiedere a WeddingTeam in via San Michele 23,25.
Tel. 0692708168 - 3343570830
VENDESI CATENE DA NEVE
marca KONIG mod. T2 spessore
12mm nuove mai usate prezzo euro
20.00 Marco tel. 3338903438
VENDESI CASSAFORTE
A
MURO dimensioni H 28cm L40cm
Profondità 20cm Marca BLIND BOX
mai usata chiusura a chiave Prezzo euro 30.00 Marco tel
3338903438
BABYSITTER, vuoi che mi prendo
cura del tuo bimbo quando sei a
scuola oppure una passeggiata per
conto tuo, sono una signora e
mamma italiana che da sempre mi
occupo dei bimbi. Tel 3387338263
VENDO MACCHINA PER IL SOTTOVUOTO modello professionale
per ristorazione..Prezzo € 230,00
trattabili. Telefono 340/6806514
Giovanni
VENDO TRITACARNE INDUSTRIALE 380V trifase per ristorazione-tavola calde etc. Prezzo €
280,00 trattabili. Tel. 340/6806514
Giovanni
APRILIA AFFITTASI TRILOCALE
NUOVA COSTRUZIONE 2 camere
recupero debiti, aiuto compiti, elementari, medie, e biennio superiore. 8€ l'ora Aprilia cell. 338
2664339
DOCENTE LAUREATA 110 E
LODE offre ripetizioni, anche recupero debiti, a bambini e ragazzi di
scuole elementari, medie e superiori. Tutte le materie.MAX SERIETA. Zona Aprilia. 9€ l'ora (per più
VENDESI GIOCHI
PLAYSTATION
3 ORIGINALI:
Fifa 14 - Gran Turismo 6
Anniversary Edition W'13 - Bioshock 2
Gran Turismo 5
Prologue Beijing 2008
pagina 49
mic 12 a 6.000 euro (anno 2011 km
27.000) si prega gentilmente di non
telefonare x riduzione prezzo
cell.3476661272...
VENDO TRIO BIMBO CHICCO
Living base isofix come nuovo euro
200, regalo cuscino antissofoco in
blocco e singolarmente vendo
bilancia Mobby sdraietta Chicco,
girello Chicco, sterilbox Chicco,
sacco ovetto Jane tutto a euro
100,00. Cell. 334.3413357
LIBERTY 125 REVISIONATO da
poco, vendo. Prezzo euro 300 trattabili. Telefono 3486602543
VENDO UN ALBERO DI NATALE
alto cm 180, con circa 50 palle colorate e puntale a solo 15 euro(non
ho posto per tenerlo) VENDO inoltre ,visto che l'estate e' finita,3 paia
di pinne della CRESSI SUB ogni
paio di colore diverso delle misure:
1 paio 38/39 ; 1 paio 42/43 , 1 paio
43/44. Ad ogni paio di pinne e'
Info:3347633149
ore prezzo trattabile).3493675141
RAGIONIERA CON ESPERIENZA
VENTENNALE MATURATA PRESSO STUDI PROFESSIONALI,
CONTABILITA'
GENERALE,
BILANCIO,PRIMA
NOTA,
IVA,CONTABILITA' CLI/FOR, CONCILIAZIONI BANCHE, OPERAZIONI INTRA/EXTRA CEE, DICHIARAZIONI
FISCALI
ISCRITTA
NELLE LISTE DI MOBILITA'.PROGRAMMI CONTABILITA' OSRA
Vendesi
SSANGYONG KYRON
2.0 XDI 4x4
ANNO 10/2009
UNICO PROPRIETARIO
KM. 60.684 originali
Omologata Autocarro.
Euro 46,00 di bollo
euro 9.000,00
Tel. 335.8059019
come autista, lettore poesie e
romanzi, residente a Nettuno. Disponibile zone limitrofe. No badante
Tel. 334/7587641
PRIVATO VENDE APPARTAMENTO di nuova costruzione, zona
monumento Aprilia, completamente
arredato composto da salone con
angolo cottura, camera, cameretta,
bagno, ampio balcone. Appartamento termoautonomo con aria
condizionata, tende da sole, zanzariere.
Prezzo
Affare
Euro
✂
salone cucina 2 bagni terrazzo
posto auto € 600 mensili Ape G Ipe
175 Tel. 0688922153
ASSISTENTE (OSS) ITALIANO
offresi ,,nel pomeriggio fino a sera,
ad accudire anziani e disabili. Auto
munito offresi,sempre nel pomeriggio, anche per accompagnare non
vedenti o ipovedenti. Cell 339
4361483
STUDENTESSA UNIVERSITARIA
diplomata
liceo
scientifico
100/100,impartisce
ripetizioni,
B.POINT,
ENTRATEL,
EXCELL.CERCA IMPIEGO SERIO
PART TIME TEL.3387266439
APRILIA AFFITTASI LOCALE
COMMERCIALE via Marconi mq
25 circa tel. 3398431846
AFFITTASI POMEZIA CENTRO
appartamento ammobiliato composto da ingresso salone cucinotto
camera bagno terrazzo + cantina €
600,00 mensili. Telefonare dopo le
18,00 Tel. 335/6873768
VENDO PANDA A BENZINA dina-
ANNUNCI ECONOMICI GRATUITI - per privati
a pagamento per ditte o società tel. 06.9275019
Cedola da ritagliare e spedire
Lʼannuncio sarà ripetuto per 3 uscite, salvo diversa decisione della redazione
Vendo casco M.Robert italian design,
taglia SMALL cm. 55/56, colore nero, dotato di
visiera parasole; 80 euro non trattabili 349/8907445
Compilate qui il vs. ANNUNCIO GRATUITO e speditelo in busta chiusa
a: Il Giornale del Lazio via E. Fermi, 18 - 04011 Aprilia (LT)
oppure invia una e-mail al: [email protected]
OGNI PERSONA PUOʼ INVIARE UN SOLO ANNUNCIO
TESTO (scrivere in stampatello e senza abbreviazioni) .......................................................................................................................................................................................................................
.................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
.................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
.................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Gli ANNUNCI GRATUITI, sono esclusivamente riservati ai privati.Il Giornale del Lazio, non è responsabile per qualità e veridicità delle inserzioni. A garanzia dei lettori il Giornale del Lazio si riserva il diritto di NON PUBBLICARE annunci non conformi al presente regolamento o che, a suo insindacabile giudizio
risultino non chiari o che possono prestarsi a ad interpretazioni equivoche. Gli inserzionisti prendono atto che, a richiesta dell’Autorità Giudiziaria, Il Giornale
del Lazio fornirà tutte le notizie riportate nella presente cedola.
COMMITTENTE: Nome .....................................................................................................................Cognome ...............................................................................................................
Via ....................................................................................................................................................Città ..........................................................................Tel. ...........................................................
Firma.............................................................................................................................
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 50
accoppiata una maschera con tubo
e boccaglio. prezzi bassissimi ogni
paio di pinne euro 10, ogni maschera piu' tubo e boccaglio euro 10.
GIUSEPPE 3498094903
PENSIONATO: CERCO SIGNORA
PER PULIZIE piccola casa, una
volta a settimana due ore, non di
più di 7 euro l'ora, vicino a Nettuno
circa 7 km. Possibilmente non
Claudio
fumatrice.
telef.3898371651- 06 92903229 LAUREANDA (diploma liceo linguistico 100/100) con pluriennale
esperienza, impartisce ripetizioni
elementari,
/aiuto compiti per
medie e superiori, in italiano, inglese, francese e spagnolo. Zona di
l`ora. Tel
euro
Aprilia. 9
3494169469
VENDESI GRAZIOSO APPARTAMENTO DI 85 MQ IN PICCOLA
PALAZZINA COMPOSTO DA
CUCINA ABITABILE, SOGGIORNO, DUE BAGNI DI 4 MQ, UNA
CAMERA DA LETTO DA 16MQ ED
UNA CAMERETTA DI 12MQ. L'IMPORTO E' DI 163.000 €TRATTABILI, COMPRENSIVO DI POSTO
AUTO ESTERNO. E' POSSIBILE
ACQUISTARE A PARTE BOX
AUTO DOPPIO DA 33 MQ E CANTINA DA 12MQ. CONTATTARE
GIUSEPPE 3291719295. NO
AGENZIE.
STUDENTE UNIVERSITARIO con
maturata esperienza nell'ambito
delle ripetizioni impartisce lezioni di
recupero e consolidamento di Latino e Greco agli studenti del liceo
classico e scientifico-Per info contattare il n.3453224828.Anche
altrui domicilio.
LAUREATA IN GIURISPRUDENZA offre al proprio domicilio aiuto
compiti per alunni di scuola elementare e medie. Solo per gli alunni del primo superiore 10 €.l'ora.
Per gli studenti universitari relativamente a facoltà umanistiche e preferibilmente Giurisprudenza 15€
l'ora. La prima lezione è gratuita.
Nettuno. Cell.3341897292 .
FITTASI A NETTUNO zona poligono appartamento seminterrato di 60
mq soggiorno parzialmente arredata : con cucina,disimpegno,stanza
da letto ,ripostiglio bagno. euro 350
escluso utenze. Solo referenziati
non residenti no agenzia no perdiCell.
.
tempo
3337002621/3341897292.
VENDO: una bicicletta per bambino/a dai 2 ai 5 anni. ottime condi-
zioni gomme bianche come
nuove,freno, sellino morbido a
solo18 euro (pagata nuova 60 euro)
. VENDO nr 2 grandi pistole ad
acqua,una rossa una verde,con
regolatore di getto e mascherina
para schizzi come nuove a solo 13
euro ambedue(pagate a luglio 2014
ben 28 euro ambedue). Vendo in
confezione originale una scatola
con componenti per realizzare una
porta spostabile per giocare al calcio e allenarsi nei tiri in porta,rigori
etc.solo euro 12. AD Anzio Giuseppe 3498094903
VENDESI MOBILE BAGNO completo con ripiano in marmo rosa
portogallo, specchio luci, lavandino
compreso di rubinetteria a 200
informazioni
per
euro,
cell.3386254155.
MONTATORE DI INFISSI in alluminio pvc e ferro esperto cerca lavoro
andrea 3397390319
VENDO UNA CUCINA COMPLETA SENZA ELETTRODOMESTICI
composta da un comodo mobile
base con superficie antimacchia e
antigraffio con 4 cassetti e 4 sportelli. inoiltre nr 6 pensili ed una
angoliera pensile. Tutti gli sportelli e
i cassetti sono in legno di qualita';
tutto il materiale e' in ottime condizioni ed il prezzo e' di assolutoi realizzo causa mancanza di spazio ove
tenerlo Vendo in blocco a solo 199
euro.considero anche chi vuole
acquistare singoli componenti .Giuseppe 3498094903
APRILIA – VIA DIANA VENDESI
TERRENO EDIFICABILE MQ.
2.500 EURO 80.000,00 TEL.
339/2906327
TERRENI AGRICOLI APRILIA di
1036 mq. + 1348 mq + 3069 mq.
Pianeggianti in zona residenziale “Il
Poggio” a partire da euro 15.000,00
Tel. 331/7960902
SIGNORA ITALIANA CERCA
LAVORO come operaia, pulizie,
stiro, badante - Automunita. Tel.
339/2366897
IN
NUOVA
FISARMONICA
MADRE PERLA rossa fabbricata
Castel Fidardo, semplicemente
incantevole per veri amatori da
vedere. Vendesi Sassofono “Selmer” U.S.A. Affare! Roberto
333/6571796
VENDO n.15 PIANTE di olive Euro
2.000,00 Tel. 340/9540947
ZONA APRILIA – VIA DEL
CAMPO n°47 Appartamento mq.90
composta da: Soggiorno, cucina,
bagno, 3 camere, garage + 1.500
mq. di terreno Euro 100.000,00 trattabili Tel. 347/1919653
APRILIA – VIA PIEMONTE VENDESI APPARTAMENTO AL 1°
PIANO MQ.80 COMPOSTO DA: 2
CAMERE DA LETTO, BAGNO,
SALA + CUCINA, 2 BALCONI +
EURO
MQ.18
AUTO
BOX
240.000,00 TRATTABILI TEL.
348/6557827
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
lia – Latina Tel. 320/2693352
APRILIA VENDESI BOX nuovo mai
usato per bambini con bordo imbottito rivestito in pelle. Valore euro
150,00 lo avendo a euro 60,00 trattabili. Tel. 334/1638141
SVENDESI CRISTALLIERA in
legno massello ‘900, ottime condizioni interno trapuntata in raso, cristalli laterali e anta di cristallo + 2
mensole in cristallo e sotto due
many) Euro 12,00 Tel. 06/9257554
– 340/3242918
VENDO CIRCA 400 LIBRI al
miglior offerte. Trattasi di libri di
autori noti fra cui: Patricia Cornwell
– Jeffery Deaver – John Grisham –
James Patterson – Stephen King e
altri. Tutti in ottimo stato! Tel.
380/2669636
SIGNORA ITALIANA seria ed affidabile con esperienza, automunita,
APRILIA fronte parco Via dei Mille, affittasi attività di bar-pizzeria tavola
calda possibilità vendita tabacchi, locale climatizzato ottimo
arredamento ampio laboratorio e veranda. Tel. 348/33.50.352 06/92.72.75.44
APRILIA CENTRO (Zona Grattacielo) AFFITTASI APPARTAMENTO ammobiliato di 97 mq. al
3°piano con ascensore. Composto
da: salone, 2 camere, cucina abitabile, bagno, ripostiglio, balcone, termoautonomo. Euro 600,00 mensili
– Si richiede busta paga – Tel.
334/6963768
RAGAZZA 25enne italiana affidabile, responsabile e puntuale cerca
lavoro come pulizie, e/o baby sitter.
Massima esperienza essendo
anche mamma di due bambini.
Automunita e disponibilità immediata Tel. 3471213845
SIGNORA ITALIANA REFERENZIATA cerca lavoro come badante,
pulizie o ottima stiratrice zona Apri-
grandi cassetti antiquariato 650,00
euro trattabili. Tel. 334/1638141
TV PHILIPS 15” POLLICI LCD con
decoder esterno Samsung (ottimo)
adatto per camper, roulotte e piccoli spazi. Usato pochissimo vendesi
euro 130,00 Tel. 06/9257554 –
340/3242918
PORTA IN FERRO per cantine o
box con telaio e controtelaio misure
1,95 x 1 metro realizzata con lamiera robusta con serratura e 2 chiavi
in ottimo stato. Vendesi euro 200,00
Tel. 06/9257554 – 340/3242918
PINNE NUOVE PROFESSIONALI
colore blu, per sub o snorkeling
marca Pegaso misure X-XL (42-45)
Euro 30,00 Calzari nuovi mai usati
in noprene n°40-41 (made in Ger-
offresi per assistenza anziani domiciliari, ospedaliera, accompagno
pazienti malati o disabili per spesa
e pratiche da sbrigare. Tel.
338/3051542
VENDO NOKIA LUMIA 510 mai
usato – vera occasione – Euro
120,00 Tel. 338/5686502
FRIGO LG doppia porta, modello
GR572TF Express Cool. No Frost
dimensioni 74x75x1.78 Litri 460
scomparto congelaz. 126 litri
scomp. Frigo 334 litri. Ottimo stato
Euro 150,00 Tel. 340/3242918 –
06/9257554
DECODER PER TV marca Dikom
con telecomando usato pochissimo
con una porta USB + attacchi vari
euro 15,00 Tel. 340/3242918 –
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 51
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 52
06/9257554
AFFITTASI CAMERA MATRIMONIALE ben arredata sita in un
appartamento con uso di bagno e
cucina al centro di Aprilia ben collegata con mezzi e treno. Tel.
338/3051542
CAMERETTA LACCATA BIANCA
armadio a 3 ante con cassetti e
ripiani interni ed esterni, letto completo con rete a doghe, comodino
con 2 cassetti, scrivania + poltroncina euro 300,00 Ottimo stato! Visibile in loco
VENDO STUFA A LEGNA IN
GHISA ANTIQUATA completa di
tubi decorati (come nuova) Euro
500,00 trattabili. Tel. 347/9076718
VENDO MOTOSEGA modello
Grizly 40 cm euro 85,00 Tel.
347/9076718
VENDO LETTO SINGOLO completo di rete e materasso Euro
120,00 Tel. 347/9076718
BILANCIA DIGITALE GIORDANI
pesa neonati come nuova E.20
zona Aprilia tel.328/8340953
CARRELLO in legno con 4 ripiani
37x37 di cui uno per bottiglie ed
altezza 83 come nuovo E.10 zona
Aprilia tel.328/8340953
RICEVITORE SATELLITARE TMX
7021-CI porta per collegamento
PC;2 prese scart; Euro 20 zona
Aprilia tel. 393/0521115
4 CESTI portaoggetti/portagiocattoli in vimini con disegnati degli
orsetti misure: cm60x40 altezza 35;
cm50x35 altezza 25; cm46x36
altezza 60; cm33x23 altezza 50 tutti
E.30 se singoli E.10 ciascuno zona
Aprilia tel.393/0521115
ASPIRAPOLVERE portatile a filo
squaletto Ferrari con tracolla ricco
di accessori grande potenza di
aspirazione con filtro lavabile e riutilizzabile come nuovo E.35 zona
Aprilia tel. 393/0521115
STAMPANTE EPSON STYLUS
SX125 con funzioni di stampa,
scansione e fotocopie a colori con
cell 330302376
APRILIA VIA CAPUANA AFFITTO
BOX mq.21 Euro 120 mensili tutto
compreso nuova costruzione
asciutto serranda larga con serrature di sicurezza ampio spazio di
manovra. cell. 347/6283479.
APRILIA VIA LOMBARDIA AFFITTASI CANTINA mq.10 Euro 60
mensili tutto compreso nuova
costruzione asciutta con porta
larga robusta, serrature di sicurezza anche per posto moto con facile
accesso dalla rampa box. cell.
347/6283479.
APRILIA ZONA COOP PIAZZA
ALDO MORO 1/C VENDO BOX
AUTO ottimo anche come investimento16 mq. , 1050 euro/mq. disponibile subito. No agenzie. No
commissioni tel.338/8846349
DOCENTE LAUREATA 110 E
DONNA BULGARA SERIA E
AFFIDABILE
AUTOMUNITA,
OFFRESI PER ASSISTENZA
ANZIANI IN OSPEDALI, CASE,
DIURNO E NOTTURNO. INOLTRE
EFFETTUA PULIZIE, STIRO,
COLF, SPESA AD ORE ANCHE
GIORNI FESTEVI. NON VITTO E
ALLOGGIO. PER APRILIA, E
TUTTA LA PROVINCIA DI LATINA
E PROVINCIA DI ROMA
TEL. 328.6873566
LODE OFFRE RIPETIZIONi,
anche recupero debiti, a bambini e
ragazzi di scuole elementari, medie
e superiori. Tutte le materie.MAX
SERIETA. Zona Aprilia. 9€ l'ora (per
più
ore
prezzo
trattabile).3493675141
VENDO LAVAMANO con struttura
ottonata, completa di catino, brocca, 2 porta saponi tutti decorati a
mano, 2 porta asciugamamo e
specchio basculante. La brocca e il
catino hanno alcune imperfezioni
che non si vedono , ma ci sono.
Cerchiamo
collaboratori par-time
da inserire nel settore
del giornalismo
e agenti pubblicitari
Cell. 335.8059019
Tel.06.9275019
cartucce di inchiostro separate ottimo stato usata pochissimo E.30
zona Aprilia tel.393/0521115
ANGELCARE FOPPAPEDRETTI
Monitor ascoltabimbo con funzione
di rilevazione movimento compreso quello respiratorio che in caso di
assenza di respiro per più di 20
secondi emette un allarme sonoro
E.50 zona Aprilia tel.393/0521115
SPLENDIDE E DIVERSE CUCCIOLATE DI PASTORE TEDESCO
nero focati, unicolore nero e grigioni, pronti a 60 giorni, svezzati, sverminati, con vaccino e pedegree, i
genitori d alta genealogia sono
lastrati ed esenti dalla displasia
delle anche. tel.3892861369 emiliano
BABYSITTER, vuoi che mi prendo
cura del tuo bimbo quando sei a
scuola oppure una passeggiata per
conto tuo, sono una signora e
mamma italiana che da sempre mi
occupo dei bimbi. Tel 3387338263
LAUREATA, DOCENTE IN CHIMICA, impartisce ripetizioni in chimica, fisica, matematica, latino, greco
15euro/ora.Tel 3387338263
VENDO GARAGE in via carroceto
41
aprilia.
26mq
con
finestra.euro.28.000 no perditempo.cell.330302376
VENDESI : mobile tv con ripiani
superiori e cassettoni inferiori e
vani porta decoder etc in legno;
arredo bagno composto da mobile
sottolavabo, specchio, cassettiera e
pensile legno ciliegio; 3 porte a battente con mostre in legno;1porta a
scrigno con mostre in legno;1 portone blindato in legno massiccio; 1
finestra completa in legno con persiana in ferro abbinata, tutto in
buono stato. Prezzo da concordare,
possibilità di acquisto dei pezzi
anche separatamente secondo
necessità. Per informazioni contattare 3356814351.
CLIMATIZZATORE LG 7000 btu
caldo freddo gas r22 euro 110,00
Euro 80. Tel.069257554
VENDO EPILATORE per donna
PHILIPS BEAUTY SATIN ICE
OPTIMA. Usato poco. Euro 20.Tel.
069257554
VENDO CULLA GRANDE IN
LEGNO color frassino con cassettone sottostante, ruote, rete a
doghe. euro 180. tel 3291330379
VENDO GIRELLO DELLA BABIDÈAL con sedile e schienale
imbottiti, buono stato euro 20 tratt.
tel 3291330379
APRILIA - VIA SALIERI A. VENDO CUCINA AD ANGOLO
come nuova di mt. 1,94 x 1,74 e
profondità cm. 60 e i pensili cm. 71
x mt. 2,21 e profondità cm. 30 compresa di cappa e piano cottura - €
500,00
Per
contatti:
333/3751096
LAUREANDO IN GIURISPRUDENZA impartisce ripetizioni a
ragazzi di scuola media, superiori
in Matematica, Fisica, Latino, Lettere, Diritto. anche a domicilio. Garanzia di risultati vantando un esperienza pluriennale. 15€/h. Alessandro 340-2486755
INSEGNANTE DI INGLESE E
SPAGNOLO,
MADRELINGUA
SPAGNOLO,IMPARTISCE RIPETIZIONI A EURO 10 L'ORA, ZONA
APRILIA CENTRO, NO A DOMICILIO, NO BAMBINI SCUOLE ELEMENTARI.TEL: 0692702623
STUDENTE UNIVERSITARIO con
maturata esperienza nell'ambito
delle ripetizioni Impartisce lezioni di
recupero e consolidamento di Latino e Greco agli studenti del liceo
classico e scientifico-Per info contattare il n.3453224828.Anche
altrui domicilio.
LAVELLO IN ACCIAIO INOX con
piano di appoggio lato sx più n.2
vasche adatto per essere montato
su mobile, senza accessori si
vende a E 50,00 tel 3394648359.
TV PHILIPS 15 pollici, a colori,
LCD con decoder esterno Sam-
sung. Adatto per camper, roulotte e
piccoli ambienti.Usato pochissimo.
Euro 110.06925755
PINNE NUOVE PROFESSIONALI
per sub o snorkeling marca PEGASO colore blu, misura X-XL (42-45)
Euro 30.Calzari nuovi in neopreme
SQUARF ( Made in Germany) Euro
12.Cell.3403242918 - 069257554
MACCHINA ELETTRICA BIALETTI per fare la pasta, con accessori
per sfoglia, tagliatelle, tagliolini,ecc.
Lo spessore della sfoglia si può
regolare.I rulli sono in metallo e
sono nuovi.Usata poco. Euro
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
sedioline per bambini/e a solo 5
euro
cadauna,
Giuseppe
3498094903 Anzio
LAUREATA in Scienze Umanistiche impartisce lezioni di inglese e
portoghese tel 3403084214
VENDESI LAVATRICE usata kennex classe a prezzo € 50,00 funzionante. Tel.3491207526 ritiro in locoVendesi n. 7 tavoloni in legno Abete
.Dimensioni Lunghezza mt4 Spessore 4,5cm Larghezza 24 cm prezzo E100 Località Aprilia - Lt Marco
tel. 3338903438
FISMAR SCALDABAGNO ELET-
TRICO, MOD. 10 S, CAPACITA' 10
LT,
VENDESI
A
E.40,00
TEL.3394648392.
GENZANO DI ROMA PIAZZA
CINA/VIALE FRANCIA. VENDESI
LOCALE 47 MQ appena ristrutturato, con bagno e antibagno. Strada
ad alto transito. Serranda e 2 fine-
oppure per il nuoto o il mare,tutto
materiale nuovo a prezzi scontatissimi solo 10 o 15 euro in relazione
alla grandezza dell'oggetto o alla
quantita' che si vuole acquistare.
Vendo anche 8 eleganti e colorati
cappelli in paglia per il mare o la
montagna per signore alla moda a
solo 7 euro cadauno oppure 49
euro in blocco.ANZIO CELL.
3498094903
VENDESI N.1 ISOLA PER SURGELATI CON VETRI 2,5 mt Euro
500,00 e N.7 POZZETTI CON
VETRI 170x50 Euro 300,00
cadauno. Tel. 339/6091279
NETTUNO 82ENNE invalido civile,
vende nuda proprietà attico 60 mq.
Salone con angolo cottura, camera
da letto, bagno, ripostiglio, balcone,
servizi autonomi con ascensore.
Euro 70.000,00 Tel. 320/4021196
ATTENZIONE QUESTO ANNUNCIO è rivolto ad amatori, appassionati, biblioteche e a persone dedite
a ricerche scientifiche, didattiche,
storiche, cronaca: Possiedo oltre
100 videocassette registrate con
storia, attualità, cronaca, film
importanti; causa trasloco cedo in
cambio soltanto di un piccolo compenso a totale discrezione di chi è
interessato. Tel. 333/5647878
APRILIA GOMMISTA MECCANICO AUTO E MOTO STRADA
GRANDE SCORRIMENTO MQ.
200 4 PORTE GRANDE PARCHEGGIO ANCHE QUOTA PAR-
stre. Altezza soffitto 3,5 metri.
Impianto elettrico a norma. Attualmente categoria catastale C6, consentite variazioni a C1, C2, C3 e
C4.
Vendita 115000 euro trattabili.Tel.
3408814737 Tel. 069375656.
VENDO PORTA IN FERRO, adatta
per cantine e box, realizzata con
lamiera robusta, con telaio e controtelaio, con serratura e 2 chiavi.
Misure circa m.1.95x1metro.Ottimo
stato.
Prezzo
Euro
200.
Cell.3403242918 - 069257554
APRILIA VIA GERMANIA VENDITA
APPARTAMENTO sito al
3°piano con ascensore molto luminoso. L'immobile si compone di
salone, cucina abitabile, disimpegno, 3 grandi camere da letto e 2
bagni oltre a 2 balconi, cantina e
posto auto recintato.L'appartamento si presenta in ottimo stato, porte
nuove e bagni ristrutturati, in zona
semi centrale raggiungibile a piedi
ogni genere di servizio primario,
oltre a scuola, centri sportivi, Ufficio
Postale e Chiesa. E' ben collegato
con Roma tramite SS Pontina, stazione ferroviaria e linea Cotral.Inoltre l'appartamento gode di un parco
condominiale. Euro 127.000,00
informazioni o visite contattare
3280307465
VENDO UNA PICCOLA SERIE DI
CIRCA 10 BORSE ,sacche per
palestra e borselli in tela,utili sia per
brevi viaggi che per la palestra
TECIPAZIONE
50%
TEL.
06/79340605 – 347/3037895
COPPIA BRASILIANA (marito e
moglie) cercano lavoro domestico
fisso con vitto e alloggio Tel.
327/6339388
SIGNORA ITALIANA CERCA un
impiego: pulizie, badante, operaia.
(Automunita) Tel. 339/2366897
TERRENO AGRICOLO APRILIA
di mq. 3154, parzialmente recintato,
in leggera discesa, zona residenziale località Il Poggio, via della Collina.
Euro
28.000,00
Tel.
331/7960902
CAUSA INUTILIZZO SVENDO A
PICCOLISSIMI PREZZI NR 2 LETTINI con rete perimetrale a solo 20
euro cadauno ; e anche un passeggino a solo 20 euro . Inoltre vendo
nr 3 sedioline per bambini/e a solo
5 euro cadauna .. tutto il materiale
e' in buone condizioni. Giuseppe
ad Anzio,tel 3498094903
CERCASI CASA IN AFFITTO ad
Aprilia – Latina – Pomezia a poco
prezzo possibilmente max 200,00
euro mensili anche con piccoli lavoretti. Sono un lavoratore di 34 anni
(URGENTE) Tel. 380/9004588
VENDESI
PNEUMATICI
145/80/R13 (n.2) nuovissime Euro
70,00 Tel. 347/8960870
LIBRI DI BARBIE e di Winx e Tea
Stilton originali nuovissimi vendo
vari titoli al 50% Tel. 347/8960870
MICROONDE GIOCATTOLO con
vari accessori elettronico vendo
Carrello
portavivande
in puro legno
euro 50,00
Tel.06.92012394
30.Cell.3403242918 - 069257554
26 ENNE ITALIANA CERCA
LAVORO COME BABY SITTER,
zona Aprilia e limitrofe, massima
serietà. Tel 3342064033
APRILIA AFFITTASI APPARTAMENTO ARREDATO, centralissimo, semi indipendente mq 120,
class. energetica G, al 1' piano su
stabile ad un piano, 2 ampie camere balconate, ingresso, corridoio,
tinello, cucinotto, 2bagni, salone
balconato, aria cond. in tutti gli
ambienti, riscaldamento autonomo,
no spese condominiali. € 650 mensili solo referenziati, libero da
novembre. Per visionare immagini
sul seguente link: http://www.idealista.it/immobile/6882119/ Gianni
Cell, 3332715888
MOLA DA BANCO professionale(usata) smerigliatrice/spazzola in
cotone; 400V – 50HZ – 950W 380; giri 3000; mola
200 max;
dimensioni L60xP18xH28
€
150,00 Gianni 3332715888
TRONCATRICE
CROPPER
(usata) completa di disco a widia e
morsa girevole, trazione a doppia
cinghia; cavalli 2,5; trifase 220-380;
giri 2800;
disco 250 max; €
130,00 Gianni 3332715888
TRONCATRICE PER FERRO
(usata) completa di morsa graduata; HP5; trifase 220-380; giri 2800;
disco 300 max; corredata di banco
+ 6 dischi abrasivi 300x4; € 130,00
Gianni 3332715888
INCUDINE DA FABBRO Kg 300
vendesi su tronco in legno 13x13,
altezza 47;
€ 200
Gianni
3332715888
CERCHIO IN LEGA
gommato
Michelin seminuovo per Mercedes
classe A + un pneumatico nuovo
195/50 R15 – 82 T + specchietto
lato guida tutto € 100 Gianni
3332715888
VENDESI: VILLINO DI CIRCA 90
MQ. giardino 1000 mq con piccolo
magazzino e di nuova costruzione,
in zona residenziale colle di mare,
Campoverde Aprilia a 7 km da Nettuno mare. Euro 150000 Trattabili.
telef.
39285075710040765625237 VENDO 2 SCALDA CORNETTI
ELETTRICI da bar a 2 piano buone
condizioni ottimi per bar o tavole
calde euro 80,00 tratt.cad.
Chiamare 340/6806514 gianni
zona
litorale
anzionettuno.aprilia.pomezia
etc.etc.Telefono 340/6806514 Giovanni
VENDO 1 tuta mimetica e 2 impermeabilida campagna mimetici ,1
paio di anfibi nuovi nr 43;, nr 2
maglioni militari in pura lana,
magliette e camicie militari, cappellini militari di varie foggie,sciarpa
mimetica della Folgore, fregivari,
mostrine , stellette in alluminio o
dorate,e altro ancora. Chi interessato
puo'
telefonarmi
al
3498094903
VENDO un bel girello della chicco
con seduta e ripieghevole per un
facile trasporto e occupare poco
spazio.ad
ANZIO
giuseppe
3498094903,vendo anche 2 pistole
grandi ad acqua belle colorate e
come nuove a solo14 euro ambedue(pagate15 euro cadauna ai
primi di giugno)
CAUSA INUTILIZZO SVENDO A
PICCOLI PREZZI NR 2 LETTINI
BOX con rete perimetralee ripieghevoli a solo 20 euro cadauno;un
passeggino a solo 20 euro, e tre
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 53
pagina 54
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
IL GIORNALE DEL LAZIO
25 SETTEMBRE - 9 OTTOBRE 2014
euro 15,00 Tel. 347/8960870
RIVISTE “LA BICICLETTA” dal
1989 al 1992 + Riviste “BS – Bici
Sport” anno ‘89/90/91/95 vendo a
Euro 25,00 ad annata. “BS Fotoromanzi” dal 1990 al 1997 vendo a
25,00 euro tutti insieme. Tutto origi
Tel. 347/8960870
VENDESI SAMSUNG GALAXY S
Advance ancora in garanzia fino al
2015 con scatola originale funzionante vendo a metà prezzo euro
160,00 Tel. 347/8960870
PIASTRA PER CAPELLI professionale funzionante vendo Euro
20,00 Tel. 347/8960870
OCCASIONE VERA; VENDO
GIUBBETTO DUCATI PERFORMANCE in CORDURA ,taglia 52,
rosso DUCATI,5 tasche,stemma
DUCATI CORSE,completo di giubbino interno imbottito ed estraibile
tutto in condizioni perfette a solo 65
euro ( da me pagato euro 260)
INOLTRE vendo PARASCHIENA
imbottito con gilet incorporato
marca DAINESE ,taglia 50/52
oggetto di vestiario INDISPENSABILE per un motociclista responsabile materiale come nuovo a solo
60 euro. SE PRESI in blocco il tutto
a solo 110 euro( praticamente il
costo
del
solo
salva
schiena).MATERIALE visibile ad
ANZIO GIUSEPPE 3498094903
VENDO UNA CUCINA COMPLETA senza elettrodomestici composta da un comodo mobile base con
superficie antimacchia e antigraffio
con 4 cassetti e 4 sportelli. inoiltre
nr 6 pensili ed una angoliera pensile. Tutti gli sportelli e i cassetti
sono in legno di qualita'; tutto il
materiale e' in ottime condizioni ed
il prezzo e' di assolutoi realizzo
causa mancanza di spazio ove
tenerlo Vendo in blocco a solo 210
euro.considero anche chi vuole
acquistare singoli componenti
3498094903
APRILIA ZONA CENTRALISSIMA
E VICINO STAZIONE AFFITTO
550 tel.3394382123
DISPONIBILI DA SUBITO,A NETTUNO, CUCCIOLI DI PASTORE
TEDESCO nero focati, svezzati,
sverminati, con vaccino e pedegree, i genitori d alta genealogia
sono lastrati ed esenti dalla displasia delle anche. tel.3892861369
luca
APRILIA AFFITTASI CAMERA
MATRIMONIALE
euro
250
tel.3453520796
VENDESI TORCHIO IDRAULICO
come nuovo, capacità una botte di
uva. Ritiro zona castelli romani a
carico dell'acquirente. Invio foto via
mail su richiesta.Pagamento in contanti €350 tel.3483744345
Vendesi
VENDO cornice argento con girasoli, mai usata, ancora nell'imballaggio originale, vedi foto. invio foto
via mail su richiesta. Pagamento in
contanti, eventuale spedizione a
carico dell'acquirente. € 40 .2 candelabri argento marca Ottaviani,
mai usati, ancora nell'imballaggio
originale, vedi foto invio foto via
mail su richiesta.Pagamento in contanti, eventuale spedizione a carico
dell'acquirente. € 80. Portagioielli
"Paolo Cane" color marrone-bordò
mai usato.Invio foto via mail su
richiesta.Pagamento in contanti
eventuale spedizione a carico dell'acquirente.€ 20. Tel.3314106089
APRILIA zona Coop piazza Aldo
Moro 1/c vendo box auto ottimo
anche come investimento16 mq. ,
1050 euro/mq. disponibile subito.
No agenzie.
No commissioni
tel.338/8846349
STUFA A PELLET marca italiana
camini modello corolla , con annesso forno.Superficie riscaldabile 90
m quadrati con rivestimento in
maiolica in ottimo stato.Prezzo
Euro 600 per infio:3420705199
AD APRILIA, PRIVATO VENDE:un
tavolo in ciliegio forma rettangolare
allungabile con 4 sedie 1 cucina a
gas elettronica, 4 fuochi appena
Vendesi Mac G5 4 GB Ram Processore AMD, in
buono stato, 160 Gb Hard Disk, è tutto quanto
formattato con programmi installati, con l’ ultima
versione di Mac OXS Prezzo 250 € .
Chiedere a WeddingTeam in via San Michele 23/25
Tel. 0692708168 - 3343570830
BILOCALE nuova costruzione mq
50 richiesta di E 450 mensili classe
energetica B ipe 34
Tel. 3299475075
APRILIA VIA INGHILTERRA VENDESI APPARTAMENTO trilocale di
mq 65 € 80000 Ape GIpe 175
Tel. 0688922153
APRILIA VIA CALIGOLA VENDESI APPARTAMENTO mq 75 di
recente costruzione in posizione
centrale e vicino stazione € 160000
Ape E Ipe 80 Tel. 3392477232
RAGIONIERA CON ESPERIENZA
pluriennale maturata Presso Studi
Professionali e Aziende, Contabilità
Generale, Bilancio, prima nota, iva,
cont. Clienti / fornitori, conciliazioni
Banche, operazioni intra / extra
CEE, Buona Conoscenza di vari
Sistemi Operativi, cerca Occupazione. Cell. 3398458087
ANGELCARE FOPPAPEDRETTI
Monitor ascoltabimbo con funzione
di rilevazione movimento compreso quello respiratorio che in caso di
assenza di respiro per più di 20
secondi emette un allarme sonoro
E.50 zona Aprilia tel.393/0521115
RAGAZZO ANNI 38 LAVORATORE cerca ragazza o donna con cui
prendere un appartamento in affitto
e dividere le spese zona apriliapomezia.Tel.340/6806514 Giovanni
APRILIA SEMICENTRALE AFFITTASI APPARTAMENTO luminoso
78mq 2°pianocomposto: sala con
A/C, 2 camere ,2 bagni, balcone,
posto auto con cancello automatico, cantina, caldaia autonoma euro
acquistata con garanzia 1 frigorifero ed 1 lavatrice usatipensili da
cucina colore bianco laccato (se
interessati in offerta).Il tutto prezzo
affare da concordare anche singolarmente. Tel. 347-3535537 o 3471924453
VENDESI CAPANNONE ZINGATO
MQ. 1000 DIVISIBILE MQ.100
Euro 5.000,00 TEL. 06/9275910 –
335/5455258
OFFRO RETI DA PESCA da
postazione circa metri 400 altezza
delle reti metri 5. Per cattura qualsiasi tipo di pesce, cefali, marmore,
orate, spigole, ombrine etc… Il tutto
costa circa 400,00 Euro. Vendo
anche a pezzi da metri 50 ad euro
80,00 l’uno. Tel. 345/4579123
VENDO MACCHINA MACINAPOMODORI Omax professionale Euro
65,00.N.2 Materassi gonfiabili da
interno Euro 50,00. Tavolo da stiro
Foppapedretti Euro 15,00. Il tutto
ad euro 110,00. Tel. 339/5373596
CEDO MODELLI DI BIGHE
ROMANE marca Starlux completi
di scatole originale
Tel. 339/6374301
CEDO VOLANTE PER MERCEDES PAGOTA bara 8 in radica di
noce completo di mozzo originale.
Tel. 339/6374301
VENDESI FIAT COUPEʼ 1.8 16v
anno 1999 Euro 1.000,00 Tel.
333/1087604
CERCO LAVORO COME FORNAIO O AIUTO PANETTIERE Tel.
327/7989902
SMARTPHONE ALCATEL XPOP,
colore nero, dual sim, 4,5 pollici, 16
milioni di colori, fotocamera con
flash da 5 mpx + fotocamera anteriore. Filmati in HD, processore dual
core da 1 GHZ. Vendo Euro 99,00
intrattabili Tel. 334/351574
MECCANICO CAMION - AUTO –
MULETTI diesel, batterie + trasp. A
mano o elettrici. Esperto riparazioni
macchinari ortofruttiferi + Aff. Lame
– Autista patente C – Magazziniere
Tel. 339/6374301
MOBILI PER CUCINA in eccellenti
condizioni: 1 mobile base con piano
antimacchia e antigraffio lugno cm
164 alto cm 90 largo cm 48 – con 4
cassetti e 4 sportelli, 1 angoliera
pensile con 2 sportelli e nr.7 pensili tutti con sportelli. Cassetti e sportelli sono in legno no truciolato.
Euro 299,00 Tel. 349/8094903
pagina 55
VENDO DIVANO PELLE FIORE 6
POSTI ad angolo giro, cuscini
piuma d’oca, marca Frau prezzo da
concordare Aprilia via di Vittorio.
Tel 3493031007
VENDO UNA APPARECCHIATURA PER IL KEBAB completa di
coltello elettrico come nuova. Prezzo molto conveniente solo 999
euro .Visibile a TOR SAN LORENZO o ad ANZIO da FRANCO
tel 329/6498025
VENDO FRIGO LG doppia porta,
modello GR572TF Express Cool.
Litri 460: scomparto congelazione
126 litri , scomparto frigorifero 334
litri. Dimensioni: 75x71x 1.78.Caratteristiche: efficienza, capienza e
massima prestazione di conservazione alimenti.Tecnologia NO
FROST, sbrinamento automatico.
Ottime condizioni.Prezzo Euro
190.Cell.3403242918 - 069257554
VENDO SALOTTO occasione, in
vera pelle di bufalo rosso bourdeaux, 2 posti extra large, ottimo
stato, da vedere. euro 550,00 trasporto a carico acquirente.tel
3291330379
VENDO APPARTAMENTO A NETTUNO (Rm), complesso 7 Fiori Blu.
40 mq circa. Terzo piano con
ascensore, risc. aut.,impianto satellitare, climatizzatore, salone con
angolo cottura con uscita su balconcino vista mare, camera con
armadio a muro. il bagno, finestrato,
ha doppio accesso sia dal salone
che dalla camera. libera al rogito.
euro 107.000 tel 3291330379
VENDESI BANCO COMPONIBILE
metri 1.70 x metri 1,40 + curva + piano per computers
il tutto in ottimo stato euro 400,00 tel. 347.6632121
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
8
File Size
4 936 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content