close

Enter

Log in using OpenID

(Microsoft PowerPoint - Incontro con le societ\340 sportive.ppt)

embedDownload
Assessorato allo sport
Incontro con le società sportive
Palazzo Vecchio – Salone de’ Dugento
Sabato 6 dicembre 2014
Lo sport
è un patrimonio di ogni
uomo e ogni donna
e la sua assenza
non potrà mai
essere compensata
Pierre De Coubertin
Programma di mandato
Città che si muove
Sport e salute per tutti e a ogni età
A fianco delle società sportive
L’Amministrazione si farà carico di promuovere la
pratica sportiva nelle differenti tipologie: agonistica,
giovanile, amatoriale, educativo-formativa, salutistica
I luoghi dello sport
riqualificazione rive dell’Arno
polo sportivo S. Bartolo a Cintoia
manutenzione impianti sportivi
efficientamento energetico
partenariato pubblico-privato
Impianti “caldi”
Promozione
formazione
consulta cittadina dello sport
educazione motoria scuola primaria
ampliamento dell’offerta sportiva negli istituti
scolastici
promozione di corretti stili di vita
sport libero e diffuso
potenziamento dei percorsi pedonali
Firenze the walking city
Firenze the walking city and wap
Depliant informativi
Grandi eventi
brand Firenze e manifestazioni nazionali e
internazionali
Supporto logistico organizzativo per eventi cittadini
Sport in sicurezza
Defibrillatore
e
Palestre cardioprotette
Legge regionale n.22/2013
“Diffusione dei defibrillatori semiautomatici
esterni nell’ambito della pratica fisica e
sportiva”
Obbligo in tutti gli impianti di un defibrillatore e di
personale formato per il suo utilizzo.
Decorrenza 1 settembre 2015
2013 - Progetto
“La pratica dello sport
in sicurezza.
L’uso del defibrillatore in ambito sportivo”
Incentivi per :
acquisto
finanziamento
formazione
2015 - Progetto “Palestre
Cardioprotette”
Maratone d’ascolto e di confronto
Atletica, podismo, triathlon, orientamento
Nuoto, pallanuoto, sincro, waterbasket, canoa, canottaggio, pesca sportiva e
attività subacquee
Pallavolo, pallacanestro, pallamano
Calcio, rugby, football americano, baseball, softball
Ginnastica, pesistica e cultura fisica, pugilato, arti marziali (judo, lotta, karate,
taekwondo, wushu kung fu), scherma, danza sportiva
Paralimpici, tennis, tennistavolo, badminton, squash, tiro con l’arco, tiro a volo,
tiro a segno, pallatamburello, arrampicata sportiva, biliardo, scacchi, bridge, calcio
tavolo
Ciclismo, pentathlon moderno, sport equestri, golf, hockey e pattinaggio, bocce,
sci, sbandieratori, medici sportivi
Nuovo regolamento per la
gestione e l’uso degli impianti
sportivi comunali
Deliberazione n. 7/563 approvata dal Consiglio
Comunale 10 febbraio 2014
Caratteristiche principali
adegua l’azione del Comune e dei vari soggetti
interessati alle mutate esigenze del mondo
sportivo
unifica in un unico testo i precedenti e vari
regolamenti che disciplinavano separatamente la
concessione in gestione, l’uso degli spazi negli
impianti sportivi in gestione diretta
elimina la distinzione tra impianti cittadini e
impianti di quartiere
Assegnazione in uso degli spazi
all’interno degli impianti sportivi
Le novità
Si procedimentalizza, slegandolo dalla delibera annuale
delle tariffe d’uso il meccanismo per la raccolta delle
domande e per il loro accoglimento o respingimento
vengono definiti con maggiore precisione i criteri a cui
dovrà attenersi il Servizio Sport per l’assegnazione degli
spazi
Si individuano in modo inequivocabile le inadempienze, le
modalità di contestazione e gli eventuali provvedimenti
sanzionatori nei confronti dell’assegnatario
Vengono definite in dettaglio le modalità d’uso degli
impianti e delle relative attrezzature presenti (allegato C al
Regolamento)
Concessione in gestione degli impianti
Le novità
la durata della concessione è stata portata di
norma a 5 anni rinnovabili al fine di consentire
l’ottimizzazione delle gestioni.
semplificazione nella composizione delle
Commissioni di gara
Concessione in gestione degli impianti
Il Regolamento fornisce solo i criteri per la valutazione in sede
di gara dei concorrenti senza però dettagliare come in passato
i punteggi attribuibili
Vengono ridefiniti i contenuti minimi delle concessioni in
gestione
Nella predisposizione dell’avviso pubblico maggiore
attenzione alla peculiarità dell’impianto
Viene valorizzata la valutazione degli interventi di
miglioramento dell’impianto offerti dal concorrente
Viene inserita la clausola sociale in linea con quanto previsto
dal regolamento dei contratti dell’Ente.
Le figure professionali ritenute indispensabili per la
conduzione dell’impianto vengono indicate nell’avviso
pubblico.
Concessione in gestione degli impianti
descritti in maniera più dettagliata gli obblighi del
concessionario rispetto alla manutenzione ordinaria
per le nuove concessioni è stato eliminato l’obbligo
della potatura degli alberi di alto fusto
Definisce in maniera più completa la procedura di
controllo e verifica della gestione degli impianti in
concessione da parte dell’Amministrazione Comunale
rilascio di garanzia fideiussoria (unatantum) da parte
dell’Amministrazione Comunale per soli casi di
interventi di ristrutturazione e nuova costruzione
Norme per la gestione della fase
transitoria
restano in vigore le convenzioni pluriennali in corso alle
condizioni in esse stabilite
le concessioni in essere possono essere rinnovate alla prima
scadenza alle condizioni stabilite dal Nuovo Regolamento
Non si procede al rinnovo se la concessione quadriennale è
già stata oggetto di proroga
il rinnovo non ha luogo se l’Amministrazione ha già
prestato garanzia fideiussoria per interventi di nuova
costruzione o di ristrutturazione effettuati dal
concessionario
Formazione
Corso di formazione
specifico per gestori
di impianti sportivi di
proprietà comunale
(obbligatorio)
Seminari di
aggiornamento su
specifici argomenti
per tutti gli
operatori sportivi
Corso di formazione per gestori di impianti
sportivi di proprietà comunale
Partecipanti: Presidente della Società o suo delegato
Durata:
Moduli:
15 ore
5 da 3 ore ciascuno
Argomenti: gestione della sicurezza, manutenzioni, servizi
connessi all’attività sportiva, profili di responsabilità civile e
penale, fiscalità, rapporti con l’Amministrazione Comunale
Carta della qualità dei servizi
E’ un elemento di trasparenza a tutela dei
cittadini, obbligatorio per tutti i soggetti che
erogano un servizio pubblico
Sono indicati
I principi fondamentali a cui si ispira l’azione
della Pubblica Amministrazione:
Eguaglianza
Imparzialità
Continuità
Diritto di scelta
Partecipazione
Efficienza ed efficacia
Gli ambiti di competenza del Servizio Sport e i servizi
rivolti all’utenza con la predisposizione, per
ciascuno di essi, di apposite schede contenenti:
la descrizione del servizio
i soggetti interessati
le modalità di accesso
gli indicatori di qualità
gli standard di qualità
modulistica
Informazioni utili sulle certificazioni mediche per
l’attività sportiva (alla luce delle recenti novità
legislative)
Progetti speciali
(Firenze the Walking City – Promozione dell’uso del
defibrillatore in ambito sportivo)
Le modalità per la segnalazione di reclami e
proposte da parte dei cittadini, con relativa
modulistica
N. 4 allegati relativi a:
Impianti sportivi in gestione diretta divisi per
quartiere
Impianti sportivi in concessione divisi per
quartiere
palestre scolastiche comunali e provinciali
divise per quartiere
impianti sportivi comunali esclusi dal
regolamento
Nuovo Regolamento degli impianti
sportivi comunali
Carta della qualità dei servizi
Firenze the walking city
Progetto “La pratica dello sport in sicurezza.
L’uso del defibrillatore in ambito sportivo”
www.sportinforma.comune.fi.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 712 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content