close

Enter

Log in using OpenID

Delibera Consiglio 8 - Comune of Buccheri

embedDownload
COMUNE DI BUCCHBRI
(Provincia di Sincusa)
VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
N. .8.... o.t n.g.
auru .2.7.
:..5.:...?Q.l.Q
OGGETTO: Problematiche relative alla ripubblicizzazione dell'acqua a seguito dell'approvazione dell'ARS
del disegno di Legge 693/A. Atto di indirizzo.
ot V9.M9........ alle or.?gÀ0. segg., nell'aula delle
adunanze consiliari del Comune, convocata dal Presidente del C.C., si è riunito il Consiglio Comunale.
Alla ......L9............ convocazione ...h-RA.9n.|r\rv.*î.-"o......... di oggi, panecipata ai Sigg. Consiglieri
Comunali a norma di legge, risultano all'appello nominale.
L'anno duemilaquattoraici it gtornoú.{.l*+.r
CONSIGLIERI
VINCI
BRLTNA
l. DANCELO
d;t{-. o.r
Pres.
r.r.
Ass.
1.
Paolo
x
9. BENNARDO
2. LA
Giovanna
K
10.
Francesco
4.
MAZZONE
Marinella
5.
CORSICO
Rosetta
6.
TRICILA
7.
8.
INCANNE'
ALBERGAMO
Antonino
Gianni
Rosa
x
X
l.
€'
X
\
I
12.
x
Sebastiano
x
BONTEMPO
Maria
FISICARO
x
Gaetano
x
Concettina
Totale
X
lo
PETRALIA
?RÉ
{far-'
É ic
(',
Il
Presidente illustra
l'
Ass.
Z
Àac-,
^/
x
il Segretario Comunale D.ssa Simona Maria Nicastro. Il Presidente,
numero legale degli intervenuti, dichiara aperta la riunione che è pubblica.
Partecipa
Pres.
CONSIGLIERI
Vinci Paolo constatato il
argomento.
Dice che il 21 maggio è pervenuta la richiesta da parte dei consiglieri di maggioranza La
Bruna, Mazzone, Trigila e Ingannè per la convoc.\zione di un consiglio comunale urgente
sotto forma di atto di indiizzo rivolta al sindaco e alla giunta per dar loro mandato di far
predisporre tutti gli atti necessari per gestire direttamente il servizio idrico richiedendo alla
curatela fallimentare SAI 8 la restituzione degli impianti dati in affidamento dal 2008.
Spiega che la richiesta nasce a seguito dell'approvazione all'unanimità da pafe dell'ARS
del DDL n.693/A presentato dall'On. Enzo Vinciullo e dall' On. Marika Cinone Dimarco e
spiega che il testo dovrebbe essere pubblicato domani sulla Gazzetta Ufficiale.
Il Presidente spiega che la delibera dovrà essere inviata a tutte le autorità competenti entro e
non oltre 1125.05.2014, ultimo giomo della gestione da pafe della curatela fallimentare.
A questo punto il Presidente passa la parola al Sindaco.
Il Sindaco, innanzitutto, nngrazia il consigliere Fisicaro per la sua presenza in quanto gesto
di responsabilità.
Poi il Sindaco spiega che da luglio ci sono stati diversi incontri in Prefettura per capire la
migliore strada da percorere e fa un'esposizione dell'excursus che ha portato oggi a tale
proposta di deliberazione.
In particolar modo, spiega che benché l0 comuni (tra cui Buccheri), come disposto dalla
Regione avevano consegnato gii impianti, di fatto, i comuni c.d. ribelli che non avevano
consegnato sono stati awantaggiati dalla legge n. 2 del 2013 che ha consentito loro di
gestire gli impianti.
Continua dicendo che mentre il commissario Buceti impugnava, SAI 8 falliva e la gestione
passava alla curatela fallimentare.
A questo punto Buceti e I'Ass. Marino propongono la creazione di sub-ambito per la
gestione associata del sen'izio e il comune di Buccheri aderisce al piano industriale
predisposto dal Comune di Noto. Tuttavia i piani industriali non vengono ritenuti sufficienti
il Commissario Buceti propone di creare una società unipersonale con lui a capo come
garanzia.
Ma I'Ass. Marino viene dimesso e di conseguenza anche Buceti.
A questo punto si assiste all'approvazione del DDL n.693/A presentato dall'On. Enzo
Vinciullo e dall' On. Marika Cinone Dimarco e spiega che è uscito un comunicato stampa
dell'On. Vinciullo che dice che il testo domani sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
Poi il sindaco spiega che due giomi prima è stata fatta una riunione in Prefettura alla
presenza di tutti i sindaci, del Prefetto, del Giudice delegato, del nuovo Commissario
nominato il Generale Ortello, della curatela fallimentare e di una societa "AQUALIA" che
ha vinto la gara d'appalto per la gestione del servizio.
Spiega che il Prefetto e il Giudice delegato, considerando che la curatela lallimentare non ha
intenzione di chiedere la proroga, ritengono che sia opporh:no affidare la gestione per un
anno ad AQUALIA e in tal senso hanno trovato il lavore di alcuni comuni.
Il sindaco spiega che AQUALIA in Italia gestisce solo il comune di Caltanissetta con
bollette esose e spiega di aver esposto in Prefettura la situazione del Comune di Buccheri
che è I'unico nella comunità montana ad aver consegnato gli impianti e che ha la gestione è
a metà con il comune di Ferla
Il Sindaco spiega che anche i comuni di Noto, Solarino e Floridia si sono detti contrari alla
gestione da parte di AQUALIA e chiedono la restituzione degli impianti.
Il Sindaco spiega, inoltre, di aver controllato con i tecnici gli impianti i quali non risultano
in condizioni particolarmente preoccupanti e non sembrano necessitare di investimenti
gravosi. Pertanto il comune di Buccheri non dovrebbe avere particolari problemi nella
gestione, si potrebbe avere soltanto qualche piccola iniziale difficoltà economica collegata
all'inizio della riscossione dei ruoli.
A questo punto passa alla lettura del DDL 693 A e della relazione del deputato proponente
e, quindi, chiama tutti i consiglieri, a prescindere dal colore politico, ad un gesto di
responsabilita per restituire I'acqua ai cittadini di Buccheri.
Terminato I'intervento del Sindaco, il Presidente spiega a chi venà trasmessa la delibera e
cioè al Presidente della Regione Crocetta, al Presidente dell'ARS. Ardizzone, All'Assessore
Callari, Al Prefetto di Siracusa Gradone, al Commissario dell'ATO idrico Ortello, al
Giudice della curatela fallimentare Leuzzi, alla curatela fallimentare SAI 8.
Il Presidente prima di passare alla votazione chiede se ci sono altri interventi.
Interviene il consigliere Bennardo, il quale dice di sposare pienamente la causa e si dice
soddisfatto del fatto che finalmente la Regione, con una legge, consenta ai comuni di
riprendersi gli impianti consegnati a SAI 8.
Spiega che anche allora fu una legge della Regione a costringere i comuni alla consegna
degli impianti e che adesso è giusto che sia una legge a risistemare le cose.
Il consigliere Bennardo spiega che se SAI 8 è fallita è proprio per colpa dei comuni ribelli,
comuni che, peraltro, sono stati arwantaggiati dalla possibilità di gestirsi gli impianti.
lnoltre, spiega che a seguito della consegna degli impianti SAI 8 avrebbe dovuto prorruedere
ad effettuare degli interventi sugli stessi impianti, cosa che non è mai al'venuta e spiega
anche che la stessa SAI8 fece pure promesse di sostenere i comuni con contributi, ad
esempio per i servizi sociali, che non sono mai state mantenute.
A questo punto il consigliere Bennardo dice che è giusto che ogni comune prenda la propria
decisione consapevole e dice che per dichiarazione di voto la minoranza voterà a favore.
Interviene il consigliere Ingannè che dice che anche la maggioranza per dichiarazione di
voto voterà a favore.
Non essendoci ulteriori interventi il Presidente pone ai voti la proposta di delibera
che ha il seguente esito:
-Consiglieri presenti e votanti n. 10
-voti a favore n. 10
e
Il Presidente proclama I'esito favorevole della votazione.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Uditi gli interventi;
Sentite le dichiarazioni di voto dei conss. Bennardo e Ingannè;
Vista la dentro riportata proposta di deliber4 completa dei pareri di rito;
Visto l'O.R.EE.LL vigente in Sicilia;
Visto l'esito favorevole della superiore votazione;
DELIBERA
Di approvare la dentro riportata proposta di delibera avente per oggetto: Problematiche
relative alla ripubblicizzazione dell'acqua a seguito dell'approvazione dell'ARS del disegno di
Legge 693/A. Atto di indirizzo.
Con successiva e separata votazione con voti favorevoli n. 10, espressi per alzata di mano su n, 10
consiglieri comunali presenti e votanti la entro riportata proposta viene dichiarata immediatamente
esecutiva.
Alle ore 21.10 viene dichiarata chiusa la seduta
PROPOSTA DI DELIBERAZIONE
OGGETTO: Problematiche relative alla ripubblicizzazione dell'acqua a seguito dell'approvazione dell'ARS
del disegno di Legge 6931A. Atto di indirizzo.
Proponente:
lL Consigliere
IL CONSIGLIO COMI]NALE
il Tribunale di
Siracusa ha dichiarato i1 lallimento
della Società Sai 8, già gestore del Sewizio idrico integrato nel Comune di Buccheri a decorre da
Premesso che con sentenza n. 57 de1 2011112013
giugno 2008, ed ha autorizzato I'esercizio prolwisorio per mesi sei
fallimentare, iri situazione di estrema prolwisorietà;
in
capo alla curatela
Che il Commissario dott. Buceti dell'ATO idrico 8, attuahnente in liquidazione, ha recentemente
rimesso il proprio mandato dimettendosi dall'incarico ed ha sospeso di fatto tutte Ie attività
intraprese con i Sindaci dei vari comuni, per programmare quelle azioni propedeutiche
all'affrdamento della gestione del servìzio idrico integrato nella fase immediatamente successiva
alla scadenza del suddetto servizio in capo alla curatela fallimentare, già prevista per 1125/05/2014;
Che I'Assemblea Regionale Siciliana ha recentemente approvato il DDL 693/4 contenente
"Disposizioni urgenti in materia di servizio idrico integato" che a.ufot'rzza i Comuni della Provincia
di Siracusa, nelle more dell'adozione del nuovo Piano d'Ambito, a gestfe direttamente, in forma
singola o associata il servizio in argomento;
Considerato che una gestione diretta oltre a realizzare condizioni di maggiore efftcienza del servizio
consente anche ai cittadini di avere un interlocutore pronto allo svolgimento delle azioni richieste;
Preso atto che il Comr.ure di Buccherì possiede nell'organico del personale dipendente delle figure
professionali idonee e competenti a1la gestione del servizio;
Ritenuto di dover sensibilizzare le istituzioni comunali ad assumere decisioni in ottemperanza alle
nuove disposizioni Regionali in materia di Sen'izio Idrico Integrato, proponendo atto di indirizzo al
Sindaco per gli adempimenti da adottare ad awenuta riconsepa degli impianti da parte della
curatela fallimentarel
il richiamato Disegno di Legge corrispondente aI n. 6931A, approvato dall'Assemblea
Regionale Siciliana in data 0510512014, ancora in attesa di pubblicazione sulla GLRS, che all'art.
3 prevede per i Comuni della Provincia di Siracusa, la possibilità di gestire direttamente il servizio
idrico e che pertanto è legalmente possibile richiedere alla Curatela fallimentare Ìa restituzione
degli impianti già in affidamento;
Visto
Visto il vigente Regolamento del Consiglio Comunale;
PROPONE
l)
Prendere atto dei contenuti della nuova normativa della Regione Siciliana - ddl n. 693/A
denomilata "disposizione urgente in materia di Servizio Idrico Integrato per i Comuni della
Provincia di Siracusa" approvata dall'Assemblea Regionale Siciliana in data 05/05/2014 - a
salvaguardia e nelle more deila pubblicazione sulla GURS;
2) Di
adottare il presente atto quale indiÀzzo per la gestione Comunale del Servizio Idrico
lntegrato nel Comune di Buccheri;
3)
Dare mandato all'Amministrazione Comunale di awiare le procedure per la richiesta alla
Curatela fallimentare della riconsegna degli impianti;
4)
Dare mandato agli uffrci competenti della predisposizione di tutti g1i atti propedeutici alla
gestione del sewizio, previa verifica della sussistenza di tutti i requisiti e presupposti di
legge;
'
5) Di trasmettere il
presente prowedimento alla Regione Siciliana, per conoscenza, e quale
atto di sollecito delle attività di pubblicazione della richiamata legge regionale n. 693/A del
05.05.2014 che legittima le decisioni intraprese.
ATTESfAAONE DI COPERfURA FINANZIARIA
.AjseasideÌl,arl13dej.laLRo.44/1991siat|esblacoperiurÀf.aalziariacomesegue:
IntervéDto
Capitolo
tr&pegùo cotr la
DispoùibiLitÀ
Previsione
Gestione
Impeguo
Dresèute
comp-/res.2011
€...........
e...
comp-/res.2011
c
€...
comp-/res.2011
€...
€.
€. ........
IL RESPONSABILE DÉL SERvtAO FINANZIARIO
lì
It
CONSIGLIERE
-rJo;
ANZIANO .
/n raPl,{A 6:.
È copia coofom.e pel uso
IL SEGRETARIO COMUNALE
D€L C'C.
, ILPRESIDENTE
.:ì:.1-e ; V'^/s'" .
\-4"L2
F.rio.l..3
'mririqh"tivo
r l'1.,. IV-
r
F'+iì.P o
tL SEGRETARIO COMUNALE
Lì,,...........,.--...
La prÈselte deuberazione è
del
stata.
t'asloessa pcr l'csccuziooe
all'u$cio
--
--
colprol È
-'
all'ufficio di ragiooeda coo prot
La pfcscoî. deLíbefa"jooe è stah ù-asEèssa per i'csecuzioae
I .. .--..--del
--'
IL RESPONSABILÉ DELL'UFFICIO DI SEGRETERIA
Li,
cEFîFrcATo Dl PUBBLIcAZIoNE
IL SEGRETARIO COMUNALF
Tì
,V
o
dala
ai sersi
dell'arl U della L-l- !-44l199i
La pÉsedÌe deÌlbera è divcoÌda esecutita in dzÎa
ai scDsi
dell'arl
i.
La preseole deLlbera è diveEuta esccudve
iî
16 della
L-R
n-44J1991
IL SEGRETARIO GENERALE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 006 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content