close

Enter

Log in using OpenID

$ -l~rft - Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili

embedDownload
PARCO NATURALE REGIONALE
DEI MONTI LUCRETILI
ENTE REGIONALE DI DIRITTO PUBBLICO (art. 39 L.R 6 ottobre 1997, n.29)
Viale A. Petrocchi n. 11 - 00018 Palombara Sabina (Rm) - Tel. 0774637027 - fax 0774637060 C.F. 94008720586 - www.parcolucretilUt [email protected]
Palombara Sabina, lì
Prot. (da citare) n°
.-A-1 luglio 2014
~ 3b g Cat. 8 CI. 6
Ns. fascicolo: 2501/8
Prot. di riferimento: n° 4168 Cat. 8 CI. 6
AI Comune di Monteflavio
Casella di Posta Elettronica Certificata:
, [email protected]
l (invio a cura dell' Ufficio Protocollo del Parco)
AI Sig. Gilardi Sandro Via della Pineta, 78/b - 00010 Monteflavio (RM) e, p,C.
Alla Direzione Regionale Ambiente
Viale del Tintoretto, 432 - 00142 Roma
AI Responsabile del Servizio Sorveglianza del Parco - s.p.m.
AI Responsabile del Servizio Comunicazione del Parco
Dott.ssa Giorgina Scardelletti
(invio a cura dell' Ufficio Protocollo del Parco)
r
Oggetto: Nulla.()sta rilascialo ai sensi de Il' Art. 28 L.R. 29 del 06.10.97 - Comune di Monteflavio (RM)
- Istanza del Sig. GUardi Sandro per la realizzazione di lavori in applicazione dell' Art. 3 della L.R. 10
del 13 agosto 2011 ("Piano-casa" Regione Lazio) presso un edificio esistente sito in Via della Pineta.
Il Direttore f. f. dell' Ente Parco
In virtù dei poteri conferitigli a decorrere dali' 11.11.2011 con Deliberazione del Commissario Straordinario n° 30
dell' 11.11.2011 Dott. Giovanni Vassallo;
Vista la documentazione acquisita al ns. protocollo n° 4168/8/6 del 03.07.2014, pratica presentata dal Sig. Gilardi
Sandro, tramite il preposto sportello dell' U.T.C. di Monteflavio (RM) finalizzata ali' acquisizione del Nulla-Osta per le
seguenti opere da realizzare al piano primo del fabbricato: 1) ampliamento di un balcone (aumento di superficie pari a
mq 4,35 e chiusura della nuova cubatura di mc 25 così ottenuta, per mezzo di infissi apribili} in applicazione dell' Art. 3
della L.R. n° 10 del 13 agosto 2011 ed ampliamento della porta-finestra per accedervi; 2) realizzazione di un nuovo
balcone contiguo al precedente e da esso accessibile, di superficie pari a mq 12,80 sovrastato da nuova pensilina in
legno con elementi prefabbricati, ai sensi del comma 2 dell' Art 3 del "Piano-casa"; 3) realizzazione di un parapetto; 4)
realizzazione di un camino e canna fumaria nel balcone ampliato ("veranda"); 5) allungamento della copertura esistente
da rivestire in tegole e coppi, fino a coprire tutta la nuova veranda; e inoltre, al piano terra del fabbricato stesso: 6)
variazione di alcune tramezzature interne; 7) realizzazione di una nuova "bucatura" (finestra); 8) finiture in rame. Il tutto
come meglio descritto e graficizzato negli elaborati progettuali prodotti dal tecnico incaricato Arch. Bruno Gilardi ed
allegati al presente atto. Immobile contraddistinto al Foglio 12, particella 138 Sub. 1-2 (fabbricato esistente) del Catasto
del Comune di Monteflavio;
Considerato che la richiesta è corredata dalla documentazione prevista dalla deliberazione del Consiglio Direttivo
n° 81 del 24.06.2000 "Piano di Assetto del Parco - Determinazione criteri rilascio N.O. di cui agli Artt. 28 della L.R. 29/97
e 9 della L. R. 24198'~
Vista la Legge quadro n· 394 del 06.12.1991 recante disposizioni in materia di aree naturali protette;
Vista la L.R. n° 41 del 26.06.1989, istitutiva del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e s.m.i.;
Visto l'Art. 28 della L.R. 29/97;
Vista la L.R. n' 8 del 22.06.2012;
Servizio Pianificazione
$
-l~ rft
Pag.l
Visto il Piano di Assetto del Parco approvato con D.C.R. n° 612 del 02.02.2000;
Considerato che l'intervento in questione ricade in una sottozona che il Piano di Assetto del Parco, pubblicato sul
BUR n° 11 del 20.04.2000, classifica come uDb - Completamento edilizio e urbanistico'; recitano le Norme Tecniche di
Attuazione del P.d.A. del Parco ali' Art. 28 per la sottozona in questione: « In questa sottozona è consentito il
completamento edilizio e delle opere infrastruttura/i necessarie alla vita urbana, nonché l'inserimento di servizi e verde
attrezzato, secondo le previsioni degli strumenti urbanistici vigenti. »;
Vista la L. 457 del 5 agosto 1978;
Visto l'Art. 3 del D.P.R. n° 380 del 06.06.2001;
Visto il D.Lgs. n° 301 del 27.12.2002;
Considerato che il P.R.G.C. vigente classifica l'area oggetto di intervento come sottozona di completamento
denominata per l'appunto "81_ Completamento (I.F. 1,50 mc/mq)";
Vista la copia dell' atto di compravendita Rep. n° 242034 Racc. n° 32520, in cui compare il nome del Sig. Gilardi
Sandro in qualità di acquirente, sottoscritto in data 19.09.1997 in Montorio Romano (RM) presso lo studio del Notaio in
Roma Dott. Franco Bartolomucci e registrato a Roma Ufficio Atti Pubblici il 09.10.1997;
Esaminati gli elaborati progettuali presentati, riferiti ali' intervento in questione: 1) Relazione tecnica descrittiva; 2)
Scatti fotografici; 3) Elaborato grafico;
Considerato che la competenza dell' Ente Parco - Servizio Pianificazione è limitata al rilascio del Nulla-Osta in
relazione al vincolo ambientale fatti salvi i diritti di terzi e di ogni altra autorizzazione, nulla-osta elo concessione con
particolare riferimento agli aspetti urbanistici, idro-geologici, idraulici, paesaggistici, archeologici, sismici ed usi civili;
L'intervento, pur ricadendo in Zona di Protezione Speciale IT6030029, ai sensi della Deliberazione della Giunta
Regionale del Lazio n° 534 del 04.08.2006 Allegato A comma 3 lettera aJ, non è soggetto alla procedura di valutazione
di incidenza.
Considerate le verifiche istruttorie emerse a seguito di sopralluogo effettuato l' 11.07.2014 dal personale dell' Uffi­
cio Tecnico del Parco; preso atto dell' esito di dette verifiChe;
In ordine alla richiesta descritta in epigrafe, presentata dal Sig. GUardi Sandro, rilascia:
NULLA-OSTA
ai sensi degli artt. 28 della L.R. 29/97 e 9 della L.R. 24/98, per le opere in oggetto presso gli immobili identificati e
descritti in premessa, per le motivazioni espresse in narrativa che si intendono qui integralmente richiamate, in
subordine al rispetto delle seguenti prescrizioni:
• è fatto obbligo al richiedente e al direttore dei lavori di comunicare con almeno una settimana di anticipo
l'inizio dei lavori al n° di fax dell' Ente Parco 0774/637060 comprensivo di recapito telefonico, nominativo e
Codice Fiscale della ditta incaricata dell' esecuzione dei lavori nonché il recapito del responsabile;
• è fatto obbligo al richiedente e al direttore dei lavori di comunicare tempestivamente la fine dei lavori al n° di
fax del Parco 0774/637060 comprensivo di recapito telefonico, nominativo e Codice Fiscale della ditta
incaricata dell' esecuzione dei lavori ed il recapito del responsabile;
• la copertura a tetto sia realizzata con falde continue di pendenza compresa tra 20-30 % e rivestita con manto
in tegole laterizie (coppi e piane Ile) alla romana;
• il nuovo parapetto, i nuovi infissi e le nuove coperture siano in tutto simili agli altri preesistenti nel
fabbricato;
• sia verificata la compatibilità dell' iniziativa proposta, rispetto alle previsioni del P.R.G.C.;
• siano ottenute le autorizzazioni e/o nulla-osta inerenti ulteriori vincoli presenti nell' area;
• siano ottemperati tutti gli adempimenti di cui alle vigenti leggi in materia di trasformazione del territorio e di
tutela dell' ambiente;
• siano rispettate le norme di cui al vigente P.T.P.R.;
• siano adottati tutti gli accorgimenti per lo smaltimento dei materiali eliminati a seguito di demolizione,
fresatura, etc. ovverosia: venga assolutamente evitata la dispersione nell' ambiente circostante di
conglomerato e detriti di qualsivoglia natura derivanti dalle opere in fase di realizzazione o prodotti a
seguito dell' eliminazione di manufatti od opere già eseguiti, i quali dovranno essere conferiti nelle apposite
discariche autorizzate;
• tutti i materiali, gli impianti ed ogni altra opera necessaria ai lavori in oggetto e finalizzata ali' uso del
complesso, compreso quanto previsto negli elaborati progettuali, siano conformi alla relativa normativa
vigente;
• qualora si preveda -anche in corso d' opera- la realizzazione di ulteriori interventi nella proprietà del
richiedente, si dovranno presentare ali' Ente Parco ed agli Enti competenti specifiche istanze corredate da
apposite tavole grafico-progettuali di dettaglio in adeguata scala, sia per le opere murarie che per le opere
stradali o sul terreno;
• non sono autorizzate opere elo interventi (anche di completamento) di competenza di questo Servizio,
diversi da quelli prescritti con il presente provvedimento.
Pagina 2
Sono escluse dal presente parere le opere di realizzazione di due lucernari (finestre "Velux") sulla
copertura che verrà modificata in lunghezza (cfr. Art. 23 - Norme generali per l'edificazione).
Il presente parere non comprende opere di carattere agro-forestale (ripulitura di terreni, tagli di essenze
arboree etc.), per le quali sarà necessario l' ottenimento di specifico Nulla-Osta a cura del Servizio competente.
Il presente atto non esime il richiedente dall' ottenimento degli ulteriori pareri ed autorizzazioni previsti
dalle vigenti leggi.
Sarà cura dell' interessato acquisire le autorizzazioni elo nulla-osta relativi ad eventuali altri vincoli e/o
misure di salvaguardia gravanti sull' area in oggetto, in particolare per quanto concerne il D.Lgs. n° 42/2004 e le
LL.RR. nn. 24 e 25 del 06.07.1998.
Il Comune deve accertare nella propria competenza l'ammissibilità o meno del progetto in ordine alle
vigenti norme nazionali urbanistiche ed edilizie e ai vincoli di altra natura, nonché alle previsioni degli strumenti
urbanistici comunali e sovracomunali, con particolare riferimento alla verifica del rispetto degli standard, degli
adempimenti (espropri, agibilità etc.) e degli oneri.
Il presente Nulla-asta si intende non valido qualora le opere realizzate su aree sottoposte a vincolo siano
in contrasto con la disciplina urbanistica (norme urbanistiche e prescrizioni degli strumenti urbanistici).
Il presente prowedimento non pregiudica gli eventuali diritti di terzi.
Il presente Nulla-asta viene trasmesso ai sensi dell' Art. 30 delle Nonme Tecniche di Attuazione del Piano di
Assetto del Parco alla Regione Lazio.
Il presente Nulla-asta verrà pubblicato ali' Albo del Comune interessato e ali' Albo online dell' Ente Parco per
sette giomi ai sensi dell' Art. 13 comma 1 della L. 394/91.
Sulla allegata copia del progetto è fatta annotazione della presente determinazione.
La non conformità al presente Nulla-Osta delle opere eseguite comporterà la messa in atto di quanto previsto
dall'Art. 28 comma 3 della L.R 29 del 06.10.1997, ed in particolare l'attivazione da parte dell' Ente Parco delle
disposizioni in esso contenute.
In particolare, l'inosservanza delle prescrizioni impartite con il presente atto comporterà -fatto salvo che
non costituisca violazione di carattere penale-l'applicazione delle sanzioni amministrative previste dali' Art. 38
della L.R. 29/1997 e s.m,i.; in particolare, in base al comma 1 ogni violazione dei vincoli, dei divieti, delle
prescrizioni e in genere delle norme stabilite dalla stessa e dalle leggi istitutive delle singole aree naturali
protette, è soggetta a una sanzione pecuniaria da € 259,00 ad € 2.590,00.
Contro il presente prowedimento è esperibile, entro sessanta giorni dalla notifica, ricorso giurisdizionale al TAR o
in alternativa, entro centoventi giorni, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.
/I Responsabile del Procedimento
. Ste" ia de Luca)
Parco dei Monti Lucretili - Servizio Pianificazione ~..
Pagina 3
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
6
File Size
248 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content