close

Enter

Log in using OpenID

Caulerpa scalpelliformis

embedDownload
Identificazione e distribuzione nei mari italiani di specie non indigene
Classe Chlorophyceae
Ordine Bryopsidales
Caulerpa scalpelliformis
(Brown ex Turner) C. Agardh
Famiglia Caulerpaceae
SINONIMI RILEVANTI
DESCRIZIONE
Tallo polienergidico sifonale costituito da uno
stolone orizzontale dal quale si dipartono verso il
basso rami rizoidali e verso l'alto assi eretti,
appiattiti, alti 10-20 cm costituiti da una
"nervatura" centrale su cui sono inserite pinnule
appiattite, opposte, distiche, molto ravvicinate e
spesso denticolate al margine. La "nervatura"
centrale spesso è più ampia della lunghezza delle
pinnule.
COLORAZIONE
Verde scuro.
FORMULA MERISTICA
TAGLIA MASSIMA
STADI LARVALI
COROLOGIA / AFFINITA’
Indopacifico.
DISTRIBUZIONE ATTUALE
Atlantico orientale, Caraibi, Giappone, Indonesia,
Australasia, Mediterraneo.
PRIMA SEGNALAZIONE IN MEDITERRANEO
Siria (Hamel, 1930).
PRIMA SEGNALAZIONE IN ITALIA
ORIGINE
Oceano Indiano, Bacino Indo Australiano
VIE DI DISPERSIONE PRIMARIE
Dal Canale di Suez per via naturale o mediante il
fouling, le acque di zavorra, le ancore delle navi
commerciali e da diporto e gli attrezzi da pesca.
SPECIE SIMILI
-
VIE DI DISPERSIONE SECONDARIE
Dispersione naturale, fouling e attrezzi da pesca.
Identificazione e distribuzione nei mari italiani di specie non indigene
STATO DELL’INVASIONE
Non nativo
CARATTERI DISTINTIVI
-
MOTIVI DEL SUCCESSO
HABITAT
III.2.3. Biocenosi delle sabbie fangose superficiali
in ambiente riparato; e III.6.1. Biocenosi delle
alghe infralitorali
Sconosciuti
SPECIE IN COMPETIZIONE
PARTICOLARI CONDIZIONI AMBIENTALI
IMPATTI
Sconosciute.
DANNI ECOLOGICI
BIOLOGIA
Ciclo monogenetico
olocarpica.
diplonte.
Riproduzione
DANNI ECONOMICI
IMPORTANZA PER L’UOMO
Sconosciuta
BANCA DEI CAMPIONI
Erbario
del
Dipartimento
dell'Università di Catania.
di
Botanica
PRESENZA IN G-BANK PROVENIENZA DEL CAMPIONE
TIPOLOGIA:
(MUSCOLO /
ESEMPLARE INTERO
CONGELATO / FISSATO ECC)
LUOGO DI CONSERVAZIONE
CODICE CAMPIONE
/
Identificazione e distribuzione nei mari italiani di specie non indigene
BIBLIOGRAFIA
CARMIN J. (1934) Algae of Palestine Shores. Bull. Inst. Océanogr. 653: 1-7.
COPPEJANS E. & BEECKMAN T. (1990) - Caulerpa (Chlorophyta, Caulerpales) from the
Kenyan Coast. Nova Hedwigia, 50: 111-125.
ERTAN O.O., TURNA I.I., CORMACI M. (1998) - A new record for the marine algal flora of
Turkey: Caulerpa scalpelliformis
(Brown ex Turner) C. Agardh (Caulerpaceae,
Chlorophyceae). Tr. J. of Botany, 22: 285-287.
HAMEL G. (1930) - Les Caulerpes méditerranéennes. Rev. Algol. 5: 229-230.
MAYHOUB H. (1976) - Recherches sur la végétation marine de la côte Syrienne. Etude
experimentale sur la Morphogenese et le development de quelques especes peu connues. Thèse,
Université de Caen.Thèse, Université de Caen.
RAYSS T. (1941) - Sur les Caulerpes de la côte Palestinienne Palestine. Journal of Botany, 2:
102-123.
RAYSS T. (1955) - Les algues marines des côtes Palestiniennes. I. Chlorophyceae.The Sea
Fisheries Research Station, Israel, Bull. 9: 3-36.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
495 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content