close

Enter

Log in using OpenID

2014 - settembre

embedDownload
Rho
città
Sviluppo e Territorio
La sfida del post Expo
Pagg. 4 e 6
Bilancio
Tasi più leggera della vecchia Imu
Pagg. 8 e 9
Lavori pubblici
Scuola di Via Tommaso Grossi:
conclusi i lavori del primo lotto
Pag. 13
Cultura e tempo libero
20 e 21 settembre:
la Buona Notte Bianca dei bambini
Pag. 20
Periodico della
Amministrazione
Comunale
www.comune.rho.mi.it
Anno II - Numero 3
Settembre 2014
editoriale
Rho
città
3
Buon anno scolastico
a tutti!
ari studenti,
C
a nome di tutta l’Amministrazione
desideriamo augurare un buon anno
scolastico a tutti Voi ed alle Vostre
famiglie.
L’inizio dell’anno scolastico segna un
momento importante non solo per
Voi, ma trasmette energia e gioia a
tutta la Città, fiducia e speranza per il
nostro futuro.
Nelson Mandela diceva infatti che “l’istruzione e la formazione sono le armi
più potenti che si possono utilizzare
per cambiare il mondo” e molte cose
possono e devono essere cambiate.
Vivete quindi la scuola come un luogo
fondamentale, anzi imprescindibile,
per la vostra crescita, per costruire
non solo il vostro futuro, ma anche
quello di tutti noi.
La scuola è il luogo dove potete
assaporare ogni giorno la bellezza
dell’apprendere, dove potete coltivate i Vostri talenti ed assecondare
la Vostra creatività e che contribuirà
alla Vostra crescita culturale e sociale
insegnandovi i valori del vivere civile,
della solidarietà, della legalità e del
rispetto verso l’ambiente ed il bene
comune. Sappiate far tesoro di questi
insegnamenti.
Un particolare “in bocca al lupo” ai
bambini ed alle bambine al primo
anno di scuola: siete ai nastri di partenza di un percorso formativo da
vivere con entusiasmo, impegno e
curiosità e che vi accompagnerà fino
a quando sarete “grandi”. A scuola
incontrerete nuovi amici con i quali
crescere insieme ed insieme fare esperienze straordinarie che ricorderete
per sempre.
Il Sindaco
Pietro Romano
Un grazie a tutti gli insegnanti e al
personale non docente per l’impegno
e la passione che anche quest’anno
sapranno dimostrare nel loro ruolo
così delicato e decisivo per la formazione e la crescita dei nostri ragazzi.
Buona scuola a tutti!
Il Sindaco
Pietro Romano
Vivere meglio
con un udito migliore
Apparecchi acustici digitali
Accessori per l’udito
Pile ed assistenza di tutte le marche
Forniture A.S.L. ed I.N.A.I.L. agli aventi diritto
Via dei Martiri, 2 - 20017 Rho (MI) 02.93162392
Via Puricelli Guerra, 14 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI) 02.22474546
www.laudioprotesi.it - [email protected]
4
Rho
città
sviluppo e urbanistica
La sfida del post Expo
Alla ricerca di un investitore
che sappia sviluppare
un progetto di qualità per l’area
ai confini della nostra città
di Arexpo spa, società
Lsocio’assemblea
della quale il Comune di Rho è
assieme a Regione Lombardia,
Sotto
Il Padiglione
Italia
a fianco
La Lake Arena
Comune di Milano, Provincia di Milano
e Fondazione Fiera, ha approvato il
bando di gara per la vendita dell’area
del sito Expo e per la sua riqualificazione urbanistica. È questo un tema
di fondamentale importanza e non
solo per la Città di Rho: perché Expo
durerà sei mesi, mentre quello che si
realizzerà sull’area al termine dell’evento rimarrà per sempre.
Il lungo percorso, che è già stato ratificato in più occasioni dal Consiglio
comunale rhodense, è iniziato nel
luglio del 2011 quando venne approvato l’Accordo di Programma Expo,
che non solo ha consentito l’inizio
dei lavori per l’Esposizione universale,
ma ha anche disciplinato lo sviluppo
urbanistico del post Expo. Arexpo
ha successivamente acquistato tutti
i terreni del sito e li ha concessi in
comodato alla società Expo 2015 spa,
per consentirle di eseguire i lavori
ed organizzare l’Esposizione universale, al termine della quale i terreni
rientreranno nella disponibilità della
stessa Arexpo.
Ora si tratta di trovare, attraverso il
bando pubblico, un investitore in
grado di sviluppare un progetto di
qualità sulla base delle linee guida e
del “masterplan” predisposti da Arexpo, da sottoporre poi all’approvazione
dei Consigli comunali di Rho e Milano.
Ma cosa potrà sorgere su quei terreni?
«Per prima cosa – spiega il Sindaco di
Rho Pietro Romano - va detto che
tutti i padiglioni dei Paesi partecipanti
saranno smantellati, ad eccezione
di Palazzo Italia, di Cascina Triulza e
del teatro all’aperto. Resteranno le
infrastrutture, il Lake Arena e i canali
d’acqua.
Ci si troverà pertanto di fronte a una
grande area completamente infrastrutturata ma libera da manufatti. Il
“masterplan”già approvato da Arexpo
e dal nostro Consiglio comunale, al
quale i potenziali investitori dovranno
necessariamente attenersi, prevede
che quasi i 2/3 dell’area dovranno
essere destinati a parco». Un grande
parco di 450.000 metri quadrati che,
in base ai criteri del bando, potrà
avere diverse funzioni: dalla sportiva a
quella di intrattenimento per giovani e
famiglie, dall’agroalimentare al sociale
e culturale. «Sono previsti, poi – continua il sindaco -, spazi pubblici per la
valorizzazione sia del“lascito”immateriale e culturale di Expo, per far sì che le
future generazioni possano ricordare
che su quell’area nel 2015 c’è stata
l’Esposizione universale con un tema
ben preciso (“nutrire il pianeta, energia
per la vita”), sia del lascito materiale,
ossia la valorizzazione dei cosiddetti
“luoghi notevoli”: la Collina MediterContinua a pag. 6
I tuoi nuovi occhiali su misura
a prezzi FACTORY
OCCHIALE COMPLETO PROGRESSIVO da € 189
OTTOBRE
SPECIALE BAMBINI FINO AL 31
SO da € 99
ES
FL
RI
TI
N
A
O
ET
PL
M
O
C
LE
IA
H
C
OC
Via Dante, 15 Rho (MI) - Tel. 02.9300594 www.factoryocchiali.com
cittadinanza
Rho
città
5
Edilizia Convenzionata
Cooperativa Aurora
Via Battisti, Cerchiate-PERO
settembre ‘14: consegna appartamenti
ultime disponibilità
possibilità di mutuo
classe energetica di progetto: A
Me t roquadr o s.a.s. - w w w.m e t r o q u a d r o . m i. it - Au r o r a 1 a s o c . c o o p .
t e l : 0 2 . 4 8 0 1 8 4 8 8 , c e ll: 3 4 0 .9 1 3 7 8 7 5
6
Segue da
pagina 4
Rho
città
sviluppo e urbanistica
ranea, la Piazza inclinata, il Children
Park, il Cardo ed il Decumano». Sullo
sfondo c’è la suggestione del nuovo
stadio del Milan o dell’Inter (l’unica
proposta ufficiale è quella del Milan).
Lo sviluppo urbanistico non prevederà solo questo, ma anche un mix
di funzioni più classiche come quella
residenziale, terziaria e commerciale
(con esclusione dei “centri commerciali”). «Il problema di fondo - sottolinea il sindaco - rimane quello degli
investimenti (per gran parte pubblici)
che Arexpo ha già sostenuto e dei
quali deve necessariamente rientrare
attraverso la vendita dei terreni al
soggetto investitore che realizzerà
il progetto. Tra i costi per l’acquisto
dei terreni, oneri finanziari, oneri di
gestione e costi per le infrastrutturazioni da riconoscere ad Expo, la base
d’asta per la vendita dei terreni è di
315 milioni di euro».
Il bando, però, punta tutto sulla qualità
del progetto valorizzando solo in minima parte i rialzi economici rispetto
alla base d’asta. Questo perché «ad
Arexpo e alle Amministrazioni coinvolte non interessa ricavare profitto
dalla vendita dei terreni, ma tutelare
il più possibile il territorio – precisa
il sindaco Romano -. Per questo, il
bando premia i progetti con minori
volumetrie e la predominanza di funzioni non residenziali, la presenza di
servizi e funzioni di interesse generale
e territoriale.
Così come punteggi maggiori vengono assegnati per la sostenibilità
ecologica e la compatibilità ambientale, nonché per le funzioni innovative
che puntino alla ricerca scientifica
applicata ai prodotti ed alle nuove
tecnologie. La sfida è dunque quella
di evitare che quel sito si trasformi un
nuovo quartiere residenziale del quale
nessuno ne sente la necessità». Per
far ciò, il bando verrà promosso non
solo in Italia ma in tutto il mondo, al
fine di ricercare investitori in grado di
interpretare al meglio la filosofia del
masterplan.
Le due ipotesi di masterplan dell’area espositiva di Expo all’indomani della
manifestazione. Sopra con l’ipotesi della costruzione di uno stadio di calcio
multifunzionale di modello europeo e sotto senza lo stadio
lavoro
Rho
città
7
Lavoro: le opportunità dell’Esposizione
Manpower cerca 700 addetti per Expo: una parte dovrà provenire dal Rhodense.
Aperto anche un bando per volontari
si avvicina a grandi passi e non porta solo i disagi
Eraneaxpo
dovuti ai cantieri alla viabilità, alla chiusura tempodella fermata della metropolitana, ai problemi
legati ai ritardi ed alla legalità degli appalti, ma anche
concrete opportunità.
«I continui contatti con la società Expo 2015 – ha
spiegato l’assessore al Lavoro Luigi Negrini –
stanno producendo importanti risultati anche sul
fronte del lavoro e del coinvolgimento dei giovani,
con particolare attenzione per gli abitanti dell’area
rhodense». È di poche settimane fa infatti la notizia
che la società Manpower (www.manpower.it) si è
aggiudicata il bando per l’assunzione di 700 addetti
per Expo 2015. L’agenzia di collocamento sta elaborando
i criteri forniti da Expo 2015 per la formazione delle graduatorie e
le valutazioni dei currricula per le diverse mansioni. «Abbiamo già
incontrato i responsabili Manpower con i quali abbiamo fissato un
incontro nei prossimi giorni – ha svelato l’assessore Negrini - per
conoscere i dettagli organizzativi, le modalità di partecipazione
e di graduatoria per gli assunti, in modo da favorire da un lato le
informazioni ai nostri concittadini e dall’altro controllare il rispetto
delle norme e degli accordi che riservano una percentuale degli
incarichi a persone del territorio».
OPEN DAY
SABATO 20 SETTEMBRE 11:00 - 19:00
DOMENICA 28 SETTEMBRE 15:00 - 19:00
INIZIO DELLE LEZIONI LUNEDÌ 6 OTTOBRE
CHIAMACI
02 930.80.46
347 84.38.058
LEZIONE DI PROVA GRATUITA
VIA MADONNA, 67 RHO
[email protected]
www.istitutorusconi.it
Oltre alle opportunità lavorative prendono forma anche
quelle per il volontariato. La società Ciessevi (www.
ciessevi.org) ha vinto il bando pubblico per la gestione
e il collocamento dei volontari durante Expo 2015.
Anche in questo caso l’Amministrazione comunale
ha incontrato i responsabili della Ciessevi per definire insieme le opportunità per il Rhodense, in
particolare per gli studenti delle classi 4a e 5a delle
scuole superiori. Si cercano ragazzi per attività di
reception, accompagnamento gruppi, assistenza e
biglietteria per un periodo di 14 - 15 giorni, con orario
di 5,5 ore al giorno per un massimo di due chiamate
non consecutive ed un training on line. Gli interessati
possono sin d’ora inviare la propria richiesta di adesione
anche attraverso il sito comunale (cerca il link “Diventa volontario
Expo 2015”).
«Vogliamo essere protagonisti di Expo 2015, anche nel campo del
lavoro e del volontariato. In accordo con il Patto dei Sindaci e con
Distretto 33, stiamo attenti a tutte le opportunità che emergono,
anche dalla costruzione e dalla gestione dei padiglioni tematici e
dei padiglioni delle varie nazioni. Il nostro obiettivo – ha concluso
l’assessore Negrini – è favorire sia le aziende sia i cittadini del nostro
territorio».
8
Rho
città
bilancio
Il Consiglio comunale approva il Bilancio 2014
Tasi più leggera della vecchia Imu
Il Consiglio comunale
approva il Bilancio 2014
Ammontano a 4milioni 600mila
euro gli stanziamenti per la città,
nonostante 2milioni di tagli
dei trasferimenti statali
l 24 luglio scorso il Consiglio comunale
I2014.
ha approvato il Bilancio di previsione
Il terzo bilancio dell’era Romano –
che movimenta circa 41 milioni di euro
- è stato presentato alla città redatto
con un nuovo sistema contabile, che il
Comune di Rho ha adottato in via sperimentale insieme ad altri 400 Comuni
(su 8mila in tutta Italia), anticipandone
l’entrata in vigore su scala nazionale di
un anno.
L’adesione alla sperimentazione ha portato alla città vantaggi importanti. Primo
fra tutti uno sconto di circa 2milioni di
euro sul saldo obiettivo del Patto di stabilità, risorse aggiuntive che sono state
interamente investite per la manutenzione di strade e marciapiedi cittadini.
In secondo luogo un innalzamento dei
vincoli per l’assunzione di personale
e «la possibilità fare una formazione
“sul campo” – ha precisato l’assessore
al Bilancio Andrea Orlandi – che ha
arricchito le competenze già alte del
nostro settore economico finanziario, a
cui vanno i ringraziamenti della giunta
per la professionalità e la disponibilità
mostrate in questa sfida certo non
facile. Un patrimonio di competenze a
disposizione dell’Amministrazione, che
costituisce un vero e proprio vantaggio
competitivo per la città nelle sfide che
dovremo affrontare».
Accolta questa doverosa premessa me-
www.rhowok.it
rhowok
Via A. Ratti, 23 - Rho
todologica e di merito, abbiamo posto
alcune domande all’assessore Orlandi,
per conoscere il principali effetti sulla
città e sui cittadini del Bilancio 2014.
Imu, addizionale Irpef, Tari, cosa
aspetta i rhodensi nel 2014?
«Nonostante la riduzione di oltre 1milione di euro dei trasferimenti da parte
dello Stato per il 2014 non ci sarà alcun
aumento dell’imposizione fiscale a carico dei cittadini. Inoltre tutte le tariffe
comunali rimangono inalterate».
È arrivata la Tasi, però.
«La Tasi è la nuova imposta applicata
in sostituzione all’Imu sulla prima casa.
Per fare pesare il meno possibile questa ulteriore tassa abbiamo approvato
un’aliquota del 3 per mille, detrazioni in
base alla rendita catastale e l’impossibilità che su uno stesso immobile pesino
sia Imu che Tasi. Questo porterà meno
risorse nelle casse del Comune – circa
500mila euro - ma consentirà alla stragrande maggioranza dei cittadini di
pagare meno rispetto la vecchia Ici. Sul
versante della semplificazione stiamo
lavorando per inviare già a dicembre
a tutti i 20mila contribuenti rhodensi
il bollettino precompilato della Tasi».
E l’imposta di soggiorno?
«L’imposta di soggiorno è entrata a
regime il 1° gennaio 2014, per poter
recuperare le risorse necessarie per
affrontare adeguatamente il flusso
turistico di Fiera Milano e di Expo. È
un’imposta che non riguarda i rhodensi,
ma coloro che arriveranno sul nostro
territorio, a cui chiediamo una piccola
compartecipazione alle spese della città
per servizi come la viabilità o le iniziative
di marketing territoriale. Le aliquote che
abbiamo definito sono progressive. Si va
da 1 euro a notte per le strutture con 1
stella, fino ai 4 euro per le strutture a 5
stelle, dove una camera, in alta stagione,
costa a persona circa 120 euro. Secondo
i calcoli fatti sulla base di quanto raccolto
nei primi sei mesi, da questa imposta
incasseremo circa 500mila euro».
Minori trasferimenti da parte dello
Stato, tasse e tariffe inalterate,
anzi in leggero calo: come sono state recuperate le risorse mancanti?
«Da una parte abbiamo lavorato sulla
razionalizzazione della spesa corrente e
sul suo monitoraggio costante. Dall’altra
in questi anni abbiamo abbassato il
debito del Comune e questo, di anno
in anno, ci consente di risparmiare sugli
interessi passivi. Un lavoro, che oltre a
permetterci di non alzare imposte e
tasse, ci ha fatto accantonare un avanzo
di amministrazione di 3milioni e mezzo,
per fare fronte ad eventuali aggiustamenti di cassa, nel caso in cui il Fondo
di Solidarietà tra i Comuni, che il Governo non ha ancora definito, dovesse
prevedere ulteriori tagli di trasferimenti
dello Stato. Se invece non avremo brutte
sorprese questo tesoretto sarà utilizzato
per altri investimenti in città».
Quali saranno i principali risparmi di spesa previsti per l’anno
prossimo?
«Le voci sono molte, ma forse il più
significativo, anche perché si tratta di
un intervento che non solo risparmia
risorse ma presenta tutte le condizioni
per migliorare il servizio, è il nuovo
appalto sull’illuminazione pubblica. Il
bando per individuare il nuovo gestore
sta per chiudersi e una volta attribuito
l’incarico, che introdurrà l’illuminazione
a led rispetto la tradizionale, prevediamo un risparmio di circa il 15-20%
sulla bolletta del Comune. Per una
minore spesa che, tra manutenzione e
consumo, dovrebbe aggirarsi intorno a
200mila euro».
APERTI TUTTI I GIORNI
12:00 - 15:00 / 19:00 - 24:00
Ristorante all you can eat
Tel. 02.36541961
Ristorante all you can eat (“mangia quanto e quello cHe vuoi a un preZZo fisso”)
con cucina italiana, orientale, brasiliana, pizzeria e griglieria
I bambini fino a 100 cm. mangiano gratis - I bambini da 100 a 120 cm. pagano la metà
A PRANZO
A CENA
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ
SABATO, DOMENICA E FESTIVI
SABATO, DOMENICA E FESTIVI
€ 10,90*
€ 12,90*
€ 20,90*
€ 22,90*
* I menù pranzo e cena sono da considerarsi bevande escluse
PER CHI FA IL
COMPLEANNO
(SOLO IL FESTEGGIATO
NEL GIORNO DEL
SUO COMPLEANNO)
SCONTO 50%
bilancio
Sul fronte invece degli investimenti in conto capitale, cosa prevede
il Bilancio 2014?
«Come detto, il lavoro fatto negli anni
scorsi ci permette quest’anno di investire più risorse. Per esempio abbiamo
stanziato 2milioni per la manutenzione
di strade e marciapiedi; 200mila euro
per la sistemazione dei campi giochi
cittadini; 600mila euro per il campo
da rugby; 150mila euro per il wifi nelle
scuole; 120mila euro per la sistemazione
degli impianti termici e via dicendo, per
un totale di 4milioni e 600mila euro
di investimenti prioritari (per l’elenco
completo vedi tabella. NdR.)».
Con il Bilancio partecipativo 2014
invece quali investimenti ha individuato la città?
«Attraverso il Bilancio Partecipativo i
cittadini di Rho hanno destinato su
progetti da loro stessi individuati, quasi
550mila euro del bilancio. Possiamo
dire che si è definitivamente radicata
una pratica di partecipazione e coinvolgimento alle decisioni che come
Giunta riteniamo molto importante
e che sicuramente ripeteremo anche
l’anno prossimo».
Capitolo spesa sociale, quali sono
le risorse messe a disposizione?
«In questo Bilancio abbiamo stanziato
9 milioni di euro, mantenendo invariate
le risorse a disposizione del sociale, aumentate negli ultimi tre anni di 1milione
di euro. Un investimento importante
che in termini percentuali è molto più
cospicuo rispetto la media degli stanziamenti degli altri comuni. Anche su
questo versante abbiamo lavorato per
rendere più produttive le risorse messe
a disposizione e siamo soddisfatti del
lavoro svolto, perché i servizi sono aumentati più di quanto sono aumentate
le risorse investite».
Quali sono i temi principali su cui
si concentra la spesa sociale?
«Innanzitutto l’assistenza a chi non ha
reddito e la lotta alla disoccupazione. Su
questi temi investiremo nel 2014 circa X
euro. La scelta di mantenere inalterate le
tariffe dei servizi comunali e di non aver
aumentato tasse e imposte è, va nella
stessa direzione, perché è un’operazione
di sostengo al reddito, per quelle fasce
di popolazione che hanno difficoltà
economiche».
Ultima domanda obbligata su
Expo ormai alle porte: quali ricadute avrà sulle casse del Comune?
«Positive, indubbiamente. Già da
quest’anno però, oltre all’imposta di
soggiorno di cui abbiamo detto, incasseremo 2milioni e 600mila euro dalla
Rho
città
9
Opere pubbliche prioritarie
Wifi scuole
150.000,00
Giochi nei parchi
200.000,00
Riqualificazione rugby – lotto 1
600.000,00
Interventi di messa in sicurezza
dei ponti
200.000,00
Pista ciclabile via Ospiate
200.000,00
Cortile scuola via Dalmazia
50.000,00
Pista ciclabile via Pregnana
200.000,00
Orti ex mafia
80.000,00
Manutenzione strade e marciapiedi 2.000.000,00
Manutenzione straordinaria edifici
250.000,00
Rotonda San Martino/Fontanili
550.000,00
Impianti termici
120.000,00
TOTALE4.600.000,00
valorizzazione di un’area comunale cosiddetta “area volano”, per la quale Expo
acquisirà i diritti volumetrici. Soldi questi
che utilizzeremo per finanziare nuove
opere per la città. Poi sono destinati ad
aumentare le entrate per le imposte
di pubblicità, in particolare intorno
e all’interno all’area espositiva. Tutte
risorse aggiuntive che destineremo alla
città e che contiamo di inserire già dal
prossimo bilancio».
10
Rho
città
strade e sicurezza
Stanziati 2milioni per la manutenzione
di marciapiedi e strade e cittadine
Oltre 40 le vie interessate dai
primi interventi. Il resto dei lavori
previsto per l’estate prossima
uadruplicano gli stanziamenti
Q
per la manutenzione delle strade
di Rho. I 500mila euro messi a bilancio
negli anni passati passano a 2milioni
secchi, divisi in due delibere di Giunta,
per consentire sin da subito gli interventi sui marciapiedi e poi intervenire
sulle strade. Questa in estrema sintesi
la strategia messa in atto dell’Amministrazione comunale per sistemare
le viabilità cittadina.
«Abbiamo programmato gli interventi sulla base di una fotografia precisa
fatta sullo stato di strade e marciapiedi cittadini e sui lavori necessari,
individuando le priorità per il 2014
e 2015 – spiega l’assessore ai Lavori
Pubblici Maria Rita Vergani -. Il
totale dei lavori necessari ammonterebbe a più di 12milioni. Di questi
interventi abbiamo individuato
e finanziato i più urgenti. I criteri
utilizzati per individuare le aree
su cui intervenire sono stati: le
situazioni ormai improcrastinabili; strade e marciapiedi
nei pressi di aree di interesse
pubblico, come scuole e ospedali,
o di maggiore percorrenza. Non
dimenticando di prevedere i lavori in
modo il più possibile omogeneo su
tutto il territorio comunale, facendo
attenzione a non compiere interventi
su strade che saranno interessate nei
prossimi mesi da interventi su reti
tecnologiche o impianti».
Come detto i lavori partiranno subito
sui marciapiedi di circa 40 tratti di
strade e piazze cittadine. Questo
perché, al contrario delle strade, sui
marciapiedi gli interventi si possono
fare anche con temperature non
elevate. Nonostante i lavori siano stati
divisi i tre lotti, per partire contemporaneamente su tutto il territorio
cittadino e terminare gli interventi per
la fine dell’estate, il maltempo però
si è messo di traverso, rallentando i
lavori, che comunque – assicurano
dalla cabina di regia dei Lavori pubblici
del Comune –saranno terminati prima
della brutta stagione.
La seconda delibera, anch’essa da 1milione di euro, prevede interventi sulle
strade cittadine, individuate sempre
con gli stessi criteri, che saranno
realizzati l’estate prossima. «Questo
non vuol dire che quest’estate non
siamo intervenuti sulla rete stradale.
Con gli avanzi dei bilanci precedenti
– spiega l’assessore Vergani - abbiamo
finanziato il rifacimento di via Taverna, via Trento e via Virgilio e siamo
intervenuti parzialmente, nei tratti
più ammalorati di altre vie cittadine.
Così come, attraverso i voucher per
le persone senza lavoro, continuiamo
a intervenire sulle buche sulle strade.
Una modalità questa che contiamo
di riproporre anche l’anno prossimo,
perché ha dato buoni risultati, sia per
quanto riguarda la manutenzione
delle strade, che come risposta sociale
a chi non ha un’occupazione».
Per il resto dei lavori da fare – i 10milioni rimanenti individuati dall’assessorato – l’obiettivo è finanziarli
tutti, anno dopo anno. «Naturalmente
siamo molto legati alle disponibilità di
bilancio e alla ripresa economica, in
particolare alla ripresa dell’edilizia che,
anche in ragione dell’approvazione
del Pgt, auspichiamo porti risorse
fresche in Comune».
Nuovo bando per la sicurezza stradale
Dopo il primo bando per la sicurezza stradale,
che ha portato, tra le altre cose, alla realizzazione
di un percorso sicurezza per bambini al Parco
Goglio, di piste ciclabili, corsi presso le scuole e
interventi sulla viabilità, il Comune ha deciso di
partecipare al secondo bando dello stesso tipo,
attraverso cui la Regione mette a disposizione i
fondi erogati su questo tema dallo Stato.
La Polizia Locale e gli uffici del Comune che si occupano di viabilità stanno
studiando quali progetti inserire nel bando, anche esaminando l’incidenza
degli incidenti stradali sul territorio cittadino, per individuare le aree più a
rischio e progettare rimedi. L’ammontare dei progetti a cui sta lavorando
il Comune è di 200mila euro. Se saranno accettati tutti, la metà della
spesa sarà finanziato dalla Regione, il resto dal Comune con fondi propri.
Tutti i giorni a pranzo e cena,
banchetti di matrimoni,
feste di compleanno, feste di laurea,
cene aziendali, pranzi per Battesimo,
Prima Comunione, Cresima, anniversari
e per tutte le altre ricorrenze
Aperto tutti i giorni (60 coperti)
Via Vittorio Veneto, 13 - Rho (MI) - Tel. 02.9301386
ambiente
Rho
città
11
L’assessore Forloni:
«Dopo i disagi bollette più leggere
e meno inquinamento»
Lavori in città per il teleriscaldamento
Gli interventi di questa estate
hanno interessato le vie del centro.
Rimangono alcuni interventi
da completare
uesta estate è stata caratterizzata da un certo disagio
Q
nel percorrere le vie di Rho, soprattutto in centro, a
causa dei lavori per la posa delle condotte per il teleri-
ASComunication © - Sanremo (IM) - tel.0184 59 13 17
scaldamento. Dopo una partenza un po’ difficile, grazie
anche alla diminuzione complessiva del traffico nei mesi
estivi, gli interventi sono stati meglio coordinati, ebbene la
complessità degli interventi ha complicato una comunicazione puntuale ai cittadini. I lavori proseguiranno fino all’inizio della
stagione termica (15 ottobre), provocando, è presumibile ulteriori
disagi progressivamente meno rilevanti. «Con l’intervento di accesso
alle aree del centro della rete del teleriscaldamento - commenta l’assessore all’Ecologia Gianluigi Forloni - si conclude la prima parte
di un progetto che ha impegnato la società Net per diversi anni». Il
piano industriale di Net (Nuove Energie Teleriscaldamento), come
quello dell’altra società per il teleriscaldamento attiva sul territorio
rhodense, Steam, è allineato al Piano d’azione per energie sostenibili
(Paes) adottato dal Comune, che si propone di ridurre del 20% le
emissioni di CO2, di aumentare l’efficienza energetica del 20% e di
incrementare l’utilizzo di energie rinnovabili sempre del 20%
entro il 2020. Come è noto il Paes, che concretizza il Patto
dei sindaci per l’ambiente, è un progetto ambizioso che
parte dal basso e che supera gli accordi internazionali
con interventi locali per ridurre il riscaldamento globale.
Per Rho significa abbattere oltre 30 tonnellate di CO2/
anno. «Con l’intervento attualmente in corso entro il
2018 ridurremo, grazie al teleriscaldamento, di circa 4500
tonnellate le emissioni di CO2/anno.
Tutto questo - conclude Forloni - offrendo ai cittadini occasioni
di risparmio non solo energetico. C’è inoltre da sottolineare che
l’occasione dei lavori permette di sistemare tutti i sottoservizi che
nelle vie del centro sono spesso ammalorati, questi interventi sono
a carico di Cap Holding, il consorzio che gestisce il ciclo integrato
delle acque. Infine il ripristino stradale a carico delle società che
intervengono comprende la riasfaltatura completa delle strade che
sono interessate dai lavori, nella prossima primavera».
Sull’andare in cielo
cambiate punto di vista.
rho - lainate
Tel. 02 9373311
Tutela volontà*: funerarie - cremazione - dispersione ceneri
non accanimento terapeutico
*L'iscrizione alla I.di.cen. (Riconoscimento Giuridico Nazionale • C.F. 97420100154) garantisce la tutela della testimonianza olografa delle proprie volontà
12
Rho
città
scuola
Per fare fronte alla grande richiesta l’Amministrazione ha stanziato nuove risorse
Boom di iscrizioni
per i centri estivi comunali
Moltissime le attività svolte
dai ragazzi: dallo sport al teatro,
dalla cura dell’orto
e degli animali alla cucina
i sono concluse da poco le attività
S
dei centri estivi per i bambini e i
ragazzi della città organizzate dalla
Cooperativa LaFucina in collaborazione con l’Amministrazione comunale:
le richieste di iscrizioni dei bambini
della scuola dell’infanzia sono state
866, a fronte di una previsione di 825,
e ancora più forte è stato l’incremento
di richieste per i ragazzi della scuola
primaria, dove era stato previsto un
numero di iscrizioni pari a 860 ragazzi,
mentre le iscrizioni raccolte sono state
ben 1099.
Il dato riferito al numero massimo di
iscrizioni si basava sull’andamento
delle iscrizioni effettuate negli ultimi
anni; il Comune di Rho, volendo venire
incontro alle esigenze del maggior
numero di famiglie, ha deciso di accogliere tutte le richieste pervenute
da parte dei residenti, a fronte di un
costo aggiuntivo di oltre 50mila euro
(per un totale di oltre 120mila euro).
«Il boom di richieste ricevuto quest’anno – commenta l’assessore a Scuola
e Istruzione, Alessia Bosani – conferma ancora una volta la bontà del
servizio, che ormai è diventato un
punto di riferimento per il periodo
estivo per molte famiglie. A questo,
si aggiungono altre iniziative, che il
Comune porta avanti in collaborazione con alcune associazioni, convinto
della loro importanza a sostegno delle
politiche familiari: dal Campus Estivo
Multisport a Sport & Music, passando
per gli Oratori Estivi, attivi nelle diverse parrocchie della città. Sono dei
progetti che il Comune porta avanti
convinto della loro utilità a sostegno
delle politiche familiari».
Durante le settimane estive, i bambini
hanno giocato, partecipato ad attività
sportive, dipinto e costruito oggetti,
si sono cimentati in laboratori matematici, hanno ballato, cantato, preso
parte a laboratori teatrali, imparato
a coltivare e cucinare. Ma il centro
estivo non si svolge solo al Mast e
al Centro Nuvola Rossa, le due sedi
“ufficiali”: sono infatti state previste
anche delle uscite settimanali alla
piscina Molinello o altri luoghi in linea
con il tema del centro estivo.
Quest’anno, il tema è stato quello
dell’agricoltura familiare. Ecco allora
che il centro estivo è diventato una
vera e propria fattoria: i bambini hanno scoperto l’orto, la stalla, le attività
legate al forno e al mulino, il mondo
degli insetti. Durante le uscite settimanali, i partecipanti si sono presi cura
degli asinelli grazie alla Cooperativa
“A passo d’asino”, hanno visto da vicino gli animali della fattoria e hanno
partecipato a visite guidate al bosco
Wwf di Vanzago.
Autofficina - Elettrauto
Garage Tavecchia
di Zampa Giuseppe
Via Tavecchia, 22 - Rho (MI)
Tel. 02.935.06.771 - Cell. 334.1960450
scuola
Rho
città
13
Bonificata dall’amianto durante l’estate
Scuola di via Tommaso Grossi:
pronta per l’inizio delle lezioni
Il secondo lotto dei
lavori sarà terminato
in autunno.
L’intervento
finanziato in parte
con le risorse messe
a disposizione dai
decreti dei governi
Letta e Renzi
ispettata la tempistica annunciata
R
all’inizio dell’estate per la riqualificazione, messa in sicurezza e bonifica
dall’amianto della scuola secondaria
di primo grado di via Tommaso Grossi.
Il primo lotto dei lavori, conclusosi
prima dell’inizio delle lezioni, ha interessato la bonifica e lo smaltimento
dell’amianto dalle pavimentazioni
di aule e corridoi, dove il pericoloso
minerale era presente (sia pure in
quantità minima) oltre alla posa dei
nuovi pavimenti.
Il secondo lotto, invece riguarda interventi relativi ai locali laboratori e
della segreteria didattica. Il progetto,
finanziato nell’ambito del Decreto
del Fare per la messa in sicurezza
delle scuole, promosso dal Governo
di Enrico Letta, era stato finanziato
inizialmente solo per gli interventi
riguardanti la rimozione dell’amianto
nella scuola, a cui si sono aggiunti, solo
in un secondo tempo, i finanziamenti
del governo Renzi per lavori che
dovranno essere avviati a dicembre,
e che riguarderanno la palestra della
scuola e altri spazi accessori.
Quest’ultimi sono stati definiti prima
dell’estate, solo a fronte della risposta
positiva del governo e della comunicazione del relativo finanziamento.
«Per questo ci siamo attivati subito
per cogliere questa opportunità e avviare i lavori entro i tempi prestabiliti.
Studenti e insegnanti – ha spiegato
l’assessore ai Lavori pubblici Maria
Rita Vergani - dovranno fare per
qualche mese un piccolo sacrificio,
ma poi avranno una scuola completamente messa a nuovo». Il costo
totale dell’intervento sulla scuola di
via Tommaso Grossi è circa di 600mila
euro di cui poco più di 200mila euro
stanziati dal Comune
Ma i lavori sulle scuole cittadine non
si fermano qui. L’assessorato ai Lavori
pubblici ha presentato al Governo an-
che una specifica domanda finanziamento per la rimozione dell’amianto
e la sistemazione di alcune parti della
scuola elementare di via Dalmazia, a
Terrazzano.
Nella concessione dei finanziamenti
il Governo ha deciso per il 2014 di
privilegiare gli interventi con risorse proprie e che richiedono il solo
sforamento del patto di stabilità,
e di valutare, invece, per il 2015, le
richieste come quelle per la scuola di
via Dalmazia, che prevedo oltre allo
sforamenti del Patto di stabilità anche
un cofinanziamento del Governo.
«Appena presentatasi l’occasione nei
mesi scorsi di un ulteriore occasione di
finanziamento –ha dichiarato l’assessore– ci siamo mossi per accedere alle
nuove risorse messe a disposizione
dal Governo di Matteo Renzi con il
Decreto Scuole sicure. Se la richiesta
fosse accolta si potrebbero iniziare i
lavori nella scuola di via Dalmazia già
la prossima estate».
Due foto
scattate
ad agosto
dei locali
della scuola
di via Tommaso
Grossi, poco
prima della
conclusione
dei lavori
Palestra Magic Power ASD
Il pianeta del benessere
Corsi:
Fitness
Riabilitazione
Pilates
Zumba
Tonificazione
e altro ancora...
Novità:
Kung Fu Shaolin
Video Dance
Fit-Boxe
Mindfullness
Feldenkrais
tutto quello che ti serve per stare bene!
Via IV Novembre 2, Rho - Tel. 02 930 14 68 / 338 61 63 504 - www.palestramagicpower.com
14
Rho
città
servizi sociali
Sercop trasloca
in via Dei Cornaggia
e apre il nuovo centro diurno
per minori disabili
ontinua il percorso di riorganizzazione e potenziaC
mento dei servizi sociali intrapreso dal Comune. Nelle
prossime settimane la sede di Sercop (Azienda Speciale
dei Comuni del Rhodense per i Servizi alla Persona) si
trasferirà nei nuovi locali di via Dei Cornaggia. In un’unica
grande sede i cittadini potranno trovare alcuni servizi
che erano sinora “dispersi” nel territorio, come il Nucleo
Inserimenti Lavorativi, l’Ufficio Protezione Giuridica, l’Unità
Multidimensionale D’ambito oltre all’Ufficio di Piano ed
agli uffici amministrativi, la Presidenza e la Direzione.
Insieme al trasferimento di Sercop, l’altro evento del mese
d i settembre è l’apertura nella sede di via Gorizia del
nuovo Centro Diurno a favore di bambini
e ragazzi disabili di età compresa tra i
4 ed i 15 anni. Con la nuova struttura
le famiglie del territorio, che erano
sinora costrette ad inviare i propri figli,
con disabilità gravi, presso centri diurni
lontani, potranno usufruire finalmente di
un servizio fondamentale per l’aiuto e la
crescita dei figli a portata di mano. Nello
stesso stabile si trova, tra l’altro, anche l’Uonopia (Unità
di neuropsichiatria infantile dell’Azienda ospedaliera).
Ginnastica
per anziani
on settembre partono i Corsi
C
di ginnastica per anziani
(17 corsi in varie palestre cittadi-
ne e delle frazioni il cui elenco
è a disposizione sia al Centro
Anziani che sul sito comunale
www.comune.rho.mi.it) cui si affiancheranno, per la prima volta,
i Gruppi di cammino.
uest’ultimi sono un nuovo
modo di fare attività fisica. Si
tratta di un’attività organizzata - A
Rho sono stati creati di 4 Gruppi
di Cammino (luoghi, indirizzi,
associazioni sul sito comunale)
- in cui un gruppo di persone
si ritrova regolarmente, almeno
due tre volte a settimana, per
camminare insieme lungo un
percorso urbano o extraurbano
prestabilito, al fine di promuovere
concretamente l’attività motoria
e migliorare la salute. I gruppi
sono guidati da dei capi gruppo
che accolgono i nuovi arrivati, li
accompagnano e li motivano.
Q
L’Avis di Rho
compie 70 anni
auguri!
avora a pieno ritmo la macchiLgiamenti
na organizzativa per i festegdel 70° Anniversario di
Avis Rho.
Durante la manifestazione verranno premiati i donatori benemeriti e verrà assegnata da Avis
anche la prestigiosa Rhocca d’oro.
«La grande tradizione cittadina
di Avis che da 70 anni, con indefessa costanza e con grande
abnegazione, fornisce ai nostri
ospedali sacche di sangue idonee
alla trasfusione – ha spiegato
l’assessore ai Servizi socio-sanitari
Luigi Negrini - ha avuto negli anni un numero rilevante di
Soci, che continua a crescere e
si ringiovanisce, alla ricerca di
nuovi donatori e di giovani che
mantengano l’alto prestigio di
questa importante associazione,
esempio vero di solidarietà e di
altruismo del nostro Comune. A
tutta Avis – ha concluso l’assessore -i complimenti e gli auguri
riconoscenti della cittadinanza
e della Amministrazione comunale».
Scopri tutti i nostri prodotti nel nuovo
Kärcher Center RHO
Via De Gasperi 98/100, RHO
Il Mount Rushmore? Lo abbiamo pulito noi
…E possiamo fare altrettanto bene a casa tua: garage, veranda, giardino o sala hobby.
Ovunque e senza limiti, contro lo sporco più ostinato. Kärcher è la risposta diretta ed
affidabile per ogni esigenza di pulizia: domestica e professionale.
Le soluzioni Kärcher fanno la differenza.
Seguici sulla pagina Facebook di Kaercher Italia e sul sito www.kaercher.it
Rho
Prevenzione e monitoraggio
del territorio per una città
più sicura
accoglienza e sicurezza
In corso la
mappatura degli
edifici abbandonati e
azioni di mediazione
sociale nei confronti
dei venditori abusivi
e parole d’ordine sono controllo
Lquesti
e prevenzione. Per porle in atto in
ultimi mesi L’Amministrazione
ha incaricato la Polizia Locale di svolgere il censimento e il monitoraggio
delle numerose aree industriali dismesse presenti sul territorio di Rho.
Attraverso il catasto gli addetti del
Comune sono risaliti a tutte le proprietà e, progressivamente, le stanno
contattando, per capire quali sono
programmi sugli immobili e obbligarli,
laddove necessario, a intervenire per
la loro messa in sicurezza.
«Nostro obiettivo è avere un esatto
quadro della situazione cittadina –
ha spiegato l’assessore alla Sicurezza
Saverio Viscomi - per prevenire
l’insorgere di situazioni incontrollate
e incontrollabili, da un punto di vista igienico sanitario, della sicurezza
sociale e della sicurezza dei cittadini,
visto che in molti casi siamo di fronte
a edifici fatiscenti.
Oltre che, naturalmente, impedire
insediamenti abusivi». Un esempio
del lavoro fin qui svolto dalla Polizia
Locale è l’area di via Ratti nei pressi
di c.so Europa, una delle situazioni
più critiche della città. Dopo essere
intervenuti diverse volte per sgomberare l’immobile, con la proprietà,
recentemente, al fine di evitare nuovi
insediamenti, si è intervenuto per
mettere in sicurezza ed igienizzare
l’area.
Parallelamente il Comune sta costituendo un gruppo di volontari che
si occuperà di contattare i venditori
abusivi presenti in città. Obiettivo
è limitarne la presenza sul territorio
e l’insistenza con cui propongono
le loro merci, talvolta infastidendo i
cittadini o, addirittura, spaventandoli.
«Vogliamo dissuaderli a commerciare
abusivamente – ha affermato l’asses-
città
15
sore Saverio Viscomi - indirizzandoli,
se in regola con il permesso di soggiorno, presso associazioni o i servizi
sociali del Comune. Naturalmente
non ci illudiamo di risolvere la situazione, ma almeno di limitare le situazioni
più difficili e invasive nei confronti dei
cittadini, sulle quali, comunque, continueremo a intervenire con Polizia di
Locale e Polizia Stato».
Questo, stante la leggi attuali, è il
massimo che può fare l’Amministrazione, poiché non esistono normative
specifiche contro forme ormai prossime all’accattonaggio e le sanzioni
contro il commercio abusivo sono
poco efficaci, visto che molto spesso
le persone fermate sono senza dimora
e senza un’identità anagrafica certa.
La fontana di Villa Burba
restaurata dai detenuti di Bollate
i è concluso il mese scorso il restauro conservativo della
S
fontana di Villa Burba e della statua calcarea all’interno del
giardino, a cura dei detenuti del carcere di Bollate, tutti membri
della cooperativa Trasgressione.net, che opera per la formazione
e il reinserimento di coloro che hanno commesso reati.
«Il restauro di monumenti e opere architettoniche, che le intemperie e l’incuria degli uomini hanno rovinato – ha spiegato l’assessore
ai Servizi socio-sanitari Luigi Negrini - procede parallelamente al restauro delle persone
che scelte sbagliate e contesti inquinati hanno progressivamente degradato. Il significato di
questa operazione potrebbe essere riassunto in una frase: ridonare bellezza alla fontana per
ritrovare la bellezza dentro di sé».
Le opere di restauro, il cui importo complessivo ammonta a 22mila euro, sono state coordinate
dall’architetto Vittorina Bertuolo.
WAY
• ALLESTIMENTI
• ARREDAMENTI
• FIERE
• MOSTRE
• CONGRESSI
• EVENTI
WAY S.p.A.
Via Livenza, 4
Rho (MI)
Tel. 02.9320861
Fax 02.93169522
[email protected]
Rho
città
16
ambiente
Dai 2 ai 3 milioni gli investimenti previsti
Expo: le compensazioni ambie
Interessati i parchi
sovracomunali, le azioni
di risparmio energetico
e contenimento
dell’inquinamento
xpo è ormai alle porte e si moltipliEsizione
cano le iniziative in vista dell’espouniversale. Sul nostro territorio
proseguono i lavori per la realizzazione delle infrastrutture le attività
provocando degli inevitabili disagi,
che l’Amministrazione Rhodense si
sforza di limitare il più possibile.
Ma Expo non è solo una serie di lavori in corso. Esso rappresenta anche
un’occasione per la realizzazione di
progetti di riqualificazione del nostro
territorio.
Tra queste le compensazioni di carat-
Sotto alcune
immagini
delle iniziative
tenutisi al Parco
dei Fontanili
Rho
città
Territorio
Sviluppo e
st Expo
da del po
La. 4sfi
e6
Pagg
i Ici
della vecch
più leggera
Tasi
Pagg. 8 e 9
ti
i
blic
più frequen
Trasporti pub
bus, corse
Nuove lineelazioni
e più agevo
Periodico della
e
Amministrazion
Comunale
ne.rho.mi.it
www.comu
ro 3
Anno II - Nume
2014
Settembre
tere ambientale rappresentano una
parte importante.
Le risorse messe in campo dalla società Expo, per compensare gli effetti
dell’occupazione di un territorio agricolo in gran parte appartenente al Comune di Milano ma con evidenti conseguenze su Rho e sugli altri comuni
limitrofi, sono gestiti dalla Regione e
da un punto di vista tecnico realizzati
da Ersaf (Ente Regionale per i servizi
all’Agricoltura e alle Foreste). I progetti
presentati in forma preliminare già nel
2012 dai comuni di un’area piuttosto
vasta, sono stati vagliati dall’Osservatorio Ambientale Expo 2015 a cui
partecipano oltre ai rappresentanti di
Regione Lombardia e la società Expo
tutti gli altri enti e i comuni coinvolti.
L’osservatorio diviso in sottocommissioni ha vagliato i progetti indirizzati
secondo tre ambiti:
1) le compensazioni da perdita di
biodiversità con la presentazione
La testata Rho Città
è registrata al Tribunale di Milano
con il n. 164 del 31/05/2013
Direttore Responsabile
Pietro Romano
Bilancio
18
Pagg. 16 -
po libero
tte Bianca
Cultura e tem
ecco la No
e:
20 settembr
dei20bambini
Pag.
Redazione
Alessia Bosani, Paola Cupetti, Stefano Ferri
di progetti finalizzati agli interventi
di potenziamento della biodiversità
nuovi boschi e migliorie forestali;
2) interventi per il recupero e la
valorizzazione del paesaggio e
del sistema rurale nell’ambito
del progetto Vie d’Acqua Expo;
3) Compensazioni ambientali
delle emissioni di CO2 equivalente, dovute all’evento Expo 2015.
I criteri utilizzati dall’Osservatorio
Ambientale sono stringenti e prevedevano meccanismi di valutazione
piuttosto selettivi. Il Comune di Rho
ha presentato diversi progetti di riqualificazione ambientale, almeno uno
di questi è stato approvato in tutti e
tre gli ambiti.
Compensazioni ecologiche
Per quanto riguarda le compensazioni
ecologiche il progetto approvato riguarda l’area del Plis del Basso Olona
Coordinamento
Ufficio Comunicazione
Piazza Visconti, 23 - Rho
[email protected]
Tiratura 26.000 copie stampato su carta riciclata
senza aggiunta di sbiancanti chimici
Stampa / Grafica
Pubblicità e distribuzione
Real Arti Lego
Il Guado - via P. Picasso 21/23
20011 Corbetta (MI) - Tel 02.972111
[email protected]
giornale scaricabile in pdf su:
www.comune.rho.mi.it
ambiente
Rho
città
17
ientali sul territorio Rhodense
in collaborazione con il Comune di
Pregnana e il distretto agricolo del
Basso Olona (vedi box sotto) che è
stato il naturale proseguimento dello
studio di fattibilità“Olona entra in città:
ricostruzione del corridoio ecologico
fluviale nel tessuto metropolitano
denso” finanziato dalla Fondazione
Cariplo e realizzato in collaborazione
con gli altri comuni del Plis e con
Legambiente Lombardia.
Il progetto ha come obiettivo interventi di sistemazione forestale e
paesaggistica lungo il tratto dell’Olona che corre all’interno del Plis del
basso Olona, secondo criteri avanzati dal punto di vista ecologico e
naturalistico. Questo progetto, che
prevede l’esecuzione di opere/interventi e costi di manutenzione,
è stato presentato alla Fondazione
Cariplo, attraverso apposito bando,
come parte di una progettualità più
ampia. Grazie al contributo ottenuto
da Expo, è stato possibile richiedere
un ulteriore finanziamento sostanzialmente equivalente da parte di
Fondazione Cariplo.
Valorizzazione
del contesto rurale
Nel contesto della valorizzazione del
paesaggio rurale l’area di intervento
è stata quella del Parco dei Fontanili/
Parco dei 5 Comuni, anche in questo
caso i progetti presentati dal Comune di Rho, Pero e Settimo Milanese
si inseriscono in un processo di riqualificazione in senso ambientale
di aree di interesse naturalistico e
agricolo. Gli interventi proposti sono
di vario genere e vanno dalla sistemazione delle sponde dei fontanili
Bongiovanni, Olonella, Briocco, alla
predisposizione di filari lungo i percorsi ciclopedonali; dalla fornitura di
acqua ed energia elettrica al “Portico”,
costruzione coperta al centro del
Parco utilizzata per diverse attività, alla
creazione di un centro d’accoglienza
con annesso orto botanico, fino alla
Continua
a pag. 18
Progetto di compensazione ecologica: il Plis del Basso Olona
e aree oggetto dell’intervento di compensazione ecologica
LOlona,
del Plis (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) del Basso
una delle poche aree libere da edificazione lungo il Fiume
Olona, interessano la porzione agricola a nord-ovest del Comune
di Rho in località Mulino Prepositurale; l’area del canale scolmatore
al confine fra Rho e Pregnana Milanese; il settore sud della città,
lungo la sponda sinistra dell’Olona.
Gli interventi previsti sono finalizzati a: incrementare la valenza
naturalistica e paesaggistica di alcune aree lungo al Fiume Olona
sia in ambito rurale sia all’interno del tessuto edificato; migliorare
la connettività ecologica tra la valle Olona e i territori agricoli del
Parco Sud; recuperare le rogge e i piccoli canali ad uso irriguo, la
piantumazione ex novo di aree boscate, la realizzazione di siepi, la
riqualificazione vegetazionale e il miglioramento della connettività
ecologica di macchie boscate. Prevista inoltre la creazione di un
passaggio faunistico, per superare la barriera costituita dalla strada
di collegamento fra Rho e Pregnana, collegando la valle Olona
con gli spazi agricoli del Parco Sud.
A completamento delle opere saranno realizzate interventi sulla
viabilità e saranno posizionate bacheche per informare i cittadini
sulla fauna locale e gli interventi intrapresi per la sua tutela.
Il progetto descritto è parte di un piano di recupero ambientale
più ampio, già presentato a Fondazione Cariplo, che, se accettato,
potrebbe in futuro essere ampliato ulteriormente.
Soccorso
stradale h24
cell.
339.3495728
I nostri servizi:
Carrozzeria ● Meccanica ● Tuning
Gommista ● Sanificazione interni ● Auto di cortesia
Via Caracciolo, 13 - Lainate (MI) - Fraz. Barbaiana
Tel. 02.93256025 | E-mail: [email protected]
18
Segue
da pagina 17
Rho
città
ambiente
realizzazione di un percorso ciclabile
sul territorio rhodense che si collega
alla rete ciclabile già esistente o in via
di realizzazione. Per ora sono stati approvati i primi progetti e in particolare,
il centro di accoglienza che avrebbe la
funzione di porta d’ingresso al Parco
dei Fontanili con servizi al pubblico
di vario genere, di natura informativa
ma anche eventualmente di ristoro,
fornendo anche la possibilità di affitto
di biciclette. Tutto questo è finalizzato
a dare continuità alla fruizione del
Parco che è un’area di grande interesse
naturalistico che trova sempre l’apprezzamento dei visitatori ma che è
ancora frequentata in maniera troppo
occasionale. È prossimo a essere concluso un accordo fra i cinque comuni,
Rho, Pero, Settimo Milanese, Cormaredo e Milano e il Coordinamento delle
associazioni per il Progetto Parco dei
5 Comuni per lo sviluppo coordinato
delle attività di fruizione del Parco.
Attualmente la connessione diretta tra
via San Martino e il Parco dei Fontanili
è interrotta per l’abbattimento del
ponte sull’autostrada Milano Torino,
a seguito dell’allargamento dell’autostrada stessa, la ricostruzione è
prevista per la fine di gennaio 2015,
al Parco si può arrivare in bicicletta
da Lucernate o dalla Cascina Ghisolfa.
Un’ultima richiesta molto importante
inserita nel pacchetto compensazioni ecologiche riguarda la messa in
sicurezza permanente ed il ripristino
dell’area dell’ex-inceneritore che si trova all’ingresso del Parco di Fontanili, in
zona decentrata ma la cui restituzione
ad area fruibile avrebbe le caratteristiche di un’effettiva compensazione.
Nelle prossime settimane è previsto
Pannelli fotovoltaici:
in arrivo 18 impianti
intervento di posa di 18 pannelli fotovoltaici, finanziato per la metà
L’
dell’importo dai fondi concessi da Expo, interesserà quattro asili nido
e scuole dell’’infanzia (via Deledda, Del Gerolo, Aldo Moro, San Martino),
sette scuole primarie (via G. Cesare, Tevere, Mazzo, Castellazzo, Sartirana,
Chiminello, Deledda), tre scuole secondarie di primo grado (via Tevere, Di
Giacomo, Grossi), la sede dell’ufficio tecnico comunale, l’auditorium comunale di via Meda e il gruppo di edifici del Centro anziani di via Buon Gesù.
Gli impianti fotovoltaici che saranno istallati avranno una potenza nominale di 760 KWp, e consentiranno una produzione media annua di circa
772mila KW, corrispondenti al consumo di oltre 220 abitazioni ovvero di
880 abitanti. In termini di compensazioni ambientali i pannelli fotovoltaici
consentiranno l’abbattimento annuo di 303,4 ton CO2, 1,1 ton SOx 1,3 ton
NOX; e un risparmio di energia primaria fossile pari 1.929,81 MWh/anno.
In termini di energia primaria, l’intervento consentirà un risparmio pari
a 166 tep/anno.
I lavori di istallazione degli impianti sono previsti per i primi mesi dell’anno
2015.
un incontro tra gli enti responsabili
per condividere gli indirizzi del progetto di recupero dell’area che possa
raggiungere l’obiettivo di ottenere
il finanziamento piuttosto ingente
da Expo.
Abbattimento
delle emissioni nocive
Per ultimo il Comune di Rho ha presentato un progetto nell’ambito delle
compensazioni per le emissioni di
CO2 di Expo 2015 che riguarda l’istallazione di pannelli fotovoltatici
sugli edifici comunali rhodensi e la
riqualificazione in senso energetico
di due edifici comunali, la palestra del
centro sportivo Molinello e la sede in
via Marsala dell’Ufficio tecnico (vedi
box sopra). Anche in questo caso aver
pianificato con il Paes (Piano d’Azione per le Energie Sostenibili)
gli interventi per il risparmio energetico e la produzione da energie rinnovabili ha consentito la predisposizione
di progetti credibili e in sintonia con
le richieste di Expo. «Nel complesso
grazie al lavoro intenso e qualificato
dei tecnici comunali - ha affermato
l’assessore all’Ambiente Gianluigi
Forloni - è stato possibile intercettare
una quantità di risorse significative
messe a disposizione da Expo (2-3
milioni) che avranno una ricaduta
importante sulla qualità ambientale
della nostra città».
Da Stato e Regione
in arrivo finanziamenti
per l’ospedale di Rho
inizio settembre il ministero della Salute ha approvato i finanA
ziamenti, 47milioni di euro, di cui 8 saranno destinati alle strutture ospedaliere di Rho, per gli interventi necessari a completare
un piano di riorganizzazione della rete ospedaliera dell’Azienda
Ospedaliera “Salvini” di Garbagnate Milanese. Lo stanziamento
faceva parte del programma Expo che il Sindaco di Rho Pietro
Romano sottoscrisse insieme a Regione Lombardia nel luglio
del 2011, ma che fino ad oggi non era stato reso disponibile dal
ministero delle Finanze. Del tema si sono interessati, in un lavoro
di squadra, i Consiglieri regionali Carlo Borghetti, Fabrizio Cecchetti e Marco Tizzoni e a Roma l’onorevole Vinicio Peluffo.
Dopo aver ringraziato i consiglieri regionali e l’onorevole Peluffo per
il lavoro svolto nell’interesse della città, il sindaco Pietro Romano
ha espresso soddisfazione per il risultato ottenuto sottolineando
che: «Queste risorse consentiranno di riqualificare i nostri ospedali
a partire dal Pronto Soccorso di Rho e spero vivamente che i lavori
possano partire al più presto, anche perché i progetti sono già
pronti». Il Sindaco ha anche però ricordato a Regione Lombardia
«l’impegno più volte preso per un ulteriore stanziamento con
risorse proprie di 14,8 milioni di euro necessari per la completa
ed urgente riqualificazione del nostro ospedale. Tali risorse, inizialmente destinate agli Ospedali di Rho, sono state successivamente
dirottate per completare l’ospedale di Garbagnate Milanese, e
devono quindi essere nuovamente stanziate».
partecipazione
Rho
città
19
In arrivo le nomine
per la Consulta delle Frazioni
Il nuovo organismo si confronterà con il Consiglio comunale e la Giunta
onto alla rovescia per la nomina
C
dei nuovi rappresentanti della
Consulta delle Frazioni. Al primo Con-
siglio comunale dopo le vacanze
estive la Commissione consiliare Affari
Istituzionali presenterà i 12 candidati
alla Consulta, tre per ognuna delle
quattro aree - Mazzo, Lucernate, Terrazzano e Passirana/Biringhello - in
cui è divisa la città.
«La Consulta delle Frazioni è nata nel
2011 con questa amministrazione–
spiega Saverio Viscomi, assessore
alla Partecipazione e ai rapporti con
le frazioni - per colmare un deficit di
coinvolgimento, creatosi con l’introduzione della legge del 2010, che
ha abolito l’elezione dei consigli di
circoscrizione nelle città con meno
di 250mila abitanti».
I rappresentanti delle frazioni infatti
non sono eletti, ma si autocandidano
presentando un programma di attività, per il quale devono raccogliere
almeno 30 firme di cittadini residenti.
Le candidature arrivate nei mesi scorsi
in Commissione per il rinnovo della
Consulta sono state 13. Tutte sono
state valutate e ad ognuna è stata
attribuito un punteggio, sulla base
del quale è stata composta la rosa
dei candidati, che sarà ratificata nelle
prossime settimane dal Consiglio
comunale.
Nei due anni e mezzo precedenti la
Consulta uscente è stata convocata
dalla presidente Angela Banderali
una quindicina di volte, per affrontare
temi quali sicurezza, viabilità, scuola, sociale portando all’attenzione
dell’Amministrazione le istanze delle
frazioni. La Consulta inoltre è stata
coinvolta nella redazione del Piano di
Governo del Territorio (Pgt) e nel Piano
Generale del Traffico Urbano (Pgtu).
«Nel ringraziare la Consulta uscente,
ribadiamo la nostra volontà di potenziare il più possibile questo organismo,
coinvolgendolo nei principali atti
amministrativi e discutendo insieme
istanze e proposte provenienti dal
territorio – ha affermato l’assessore
Viscomi, sottolineando, per concludere che - le frazioni hanno una loro
tradizione e identità, che vogliamo
mantenere e valorizzare sotto tutti i
punti di vista, oltre che nel governo
della città».
creatività
competenza
professionalità
l’esperienza di chi sa comunicare bene
e
R
l
a
arti◆lego
sas
Grafica Comunicazione Stampa
Libri, Cataloghi, Riviste, Manifesti, Stampa digitale, Stampati commerciali, Consulenza editoriale, Web design
Real Arti Lego sas
Via P. Picasso, 21/23 - 20011 Corbetta (MI) Tel. 02 972111 - fax 02 97211280
www.ilguado.it - e-mail: [email protected]
20
Rho
città
cultura e tempo libero
Moltissime le iniziative in programma il 20 e il 21 settembre
La Buona Notte Bianca
scalda i motori
La manifestazione dedicata
ai bambini di tutte le età
si svolgerà nelle vie
del centro
«La Buona Notte Bianca si conferma
un appuntamento classico per la
nostra città. Questa quarta edizione
riscuote successo ancora prima di
iniziare. Ancora in questi giorni, alla
vigilia dell’evento, stiamo valutando
le richieste di adesione delle associazioni che ci chiedono di partecipare all’ultimo momento». Traspare
grande soddisfazione nelle parole
dell’assessore alla Cultura e Tempo
libero Giuseppe Scarfone. Con il
medesimo stanziamento dell’anno
scorso – circa 15mila euro –
con l’aiuto della società
civile di Rho e di Accaduerho, sempre più
presente in questo
genere di iniziative, la Buona Notte
Bianca quest’anno
raddoppia, aumentando le iniziative, i
giorni di festa, il 20
e 21 settembre, e le
vie del centro di
Rho interessate dall’evento. La festa
si svolgerà dalle ore 15 a sera inoltratata, oltre che in piazza Visconti e
San Vittore, in via Madonna, Garibaldi,
Meda e nel parcheggio adiacente, in
zona Porta Ronca e nei giardini di via
Pomè, dove si terranno le iniziative di
domenica 21.
«Quest’anno siamo riusciti ad arricchire la manifestazione con nuove e numerose iniative. Abbiamo gli artisti di
strada per la città: trampolieri, clown,
giocolieri, mimi – ci spiega l’assessore
Scarfone -, ci sono le Forze dell’ordine
con i loro mezzi e, tra le novità di
quest’anno, ci sarà la possibilità per
i ragazzi di guidare delle mini moto
elettriche in un circuito costruito in
largo Don Rusconi, realizzato e gestito
con la collaborazione del moto club
di Rho. Confermata anche la presenza
dei Lions e dell’Avis e di un’associazione che si occupa di attività con
gli animali. Insieme al divertimento
– spiega l’assessore - ci saranno anche
attività educative, come l’iniziativa
Party senza barriere con Yoga della
risata, dedicata alla disabilità».
Ma non finisce qui. Sono previsti
anche laboratori creativi, gonfiabili e
trenini gratuiti, esibizioni teatrali, di
danza e di tiro con l’arco, spettacoli di
burattini e molto altro ancora, in via
di definizione, come detto, proprio
in questi ultimi giorni. «Di sicuro non
mancherà anche quest’anno l’elezione del baby sindaco per un giorno – ci
spiega l’assessore concludendo la
sua carrellata di iniziative in itinere -. Stiamo ideando una nuova
Un’estate ricchissima
di appuntamenti
multietniche, artisti di strada, ballo liscio, cinema, eventi
Funoeste
teatrali, eventi sportivi, musica jazz, folk e classica (nella foto
dei concerti della rassegna ”Un viaggio in musica”, a Villa
Burba). Mai come quest’anno l’estate rhodense è stata ricca di
appuntamenti. «Non posso che ringraziare tutte le associazioni e
i soggetti della città che hanno contribuito a fare di quest’estate
un lungo periodo di svago e cultura – ha affermato l’assessore
alla Cultura e Sport Giuseppe Scarfone – si è trattato di un
rodaggio per l’estate prossima, quella di Expo, che si annuncia
ancora più interessante. Intanto – ha concluso l’assessore – invito
tutti a godersi le iniziative autunnali, che saranno all’altezza di
quelle estive».
Le iniziative
in città
Villa Burba:
16/9, concerto
Germano Zenga 4et.
Dal 18/9 al 2/10, Biblioteca
dei ragazzi, mostra di disegni
e fumetti.
18/9, Sala del Filatoio, Rassegna
musicale rock-blues.
20/9, ore 15, mostra,
“La principessa di Urbino
e la matematica” “Il Doge
di Venezia e il Gran Comneno”,
ore 16, giochi per bambini,
“Principi e principati”, (da 8 anni)
e “Princìpi per principi in gioco”
(da 5 a 8 anni) – Prenotazione
obbligatoria: Tel. 02.93332291.
Dal 25/10 al 2/11, mostra
“Nuovi dipinti antichi”.
27/9, ore 10.30, Sala delle
Colonne, concerto, “SI RE MI
suona qualcosa? Un viaggio
musicale nelle corti dell’Italia
del Rinascimento con storie
di principi e principesse”.
In Piazza Visconti
e in centro:
20-21/9, IV edizione Buona
Notte Bianca.
28/9 “Prendiamoci cura”
mercato biologico e Gas.
formula per l’elezione, l’anno scorso
fu la caccia al tesoro, quest’anno ci
stiamo ragionando: ci saranno delle
sorprese!».
Da segnalare infine, nell’ambito delle
iniziative previste nella Buona Notte
Bianca, alle ore 15 presso la Sala delle
Colonne in Villa Burba, l’inaugurazione
della mostra“C’era una volta il Principe.
L’opera di Macchiavelli per immagini”. All’inaugurazione sarà presente
l’autore delle illustrazioni, Tommaso
Levante Tani, seguiranno iniziative e
giochi dedicati a bambini.
Per informazioni sul programma
definitivo: www.comune.rho.mi.it
e www.visitrho.com
sport e tempo libero
Rho
città
21
Molinello Play Village:
estate piovosa ma positiva
Inaugurata
la palestra e
introdotto l’orario
“lungo”, il centro
di via Trecate
prepara un
autunno ricco di
appuntamenti
“Pensa positivo” potrebbe essere lo
slogan del Molinello Play Village. I
gestori infatti, nonostante l’estate piovosa che ha costretto l’annullamento
di molti eventi, continuano a essere
fiduciosi: «Crediamo nel progetto – ci
spiega Roberto Piva, uno dei gestori
dell’area – quando il tempo lo ha
permesso, il centro si è riempito e le
manifestazioni sono riuscite».
E non potrebbe essere altrimenti visto anche il grande entusiasmo profuso
nei molti eventi e attività
organizzate e il volume
delle risorse economiche messe in campo.
I due soggetti vincitori del
bando - ASD 2Erre Sport e
centro ginnico 2Erre - al termine
dei lavori, infatti, investiranno circa
300mila euro in strutture, facendo
dell’area un centro di eccellenza per
l’intero Rhodense. Scaduto il bando
poi, tra cinque anni, il Comune tor-
nerà in possesso dei terreni e potrà
scegliere se rinnovare o meno la
convenzione.
«Siamo soddisfatti di come quella
che una volta era chiamata area feste,
23mila mq che giacevano sostanzialmente in uno stato di abbandono
– ha affermato l’assessore allo Sport
e Cultura Giuseppe Scarfone - sia
ora diventata un concreto punto di
riferimento per chi vuole praticare
attività fisica in tranquillità, all’interno
di un’area comunale appositamente
attrezzata e strutturata, o cerca spazi
per iniziative culturali e di svago».
Inaugurato a giugno, il Molinello Play
Village ospita al suo interno un punto
ristoro (club house), un campo da
beach volley, un’area giochi, un’area
disponibile per pic nic, un’area eventi
per ballo musica, attività sportive all’aperto ed eventi ricreativi, un percorso
jogging di 1,4 km con disponibilità
del servizio spogliatoi e docce. Ultima
arrivata la struttura inaugurata a inizio
settembre. Una tensostruttura ad
arcate in acciaio zincato, con
una palestra polifunzionale,
suddivisa in un locale con
attrezzature e macchine
per il potenziamento
muscolare e per il cardio
fitness e un ampio locale
per lo svolgimento sia di
corsi e attività sportive di
gruppo, che di eventi ricreativi e socio-culturali.
«Ora che il Molinello Play Village è
pronto per correre a pieno regime
contiamo molto in questa fine di
estate e nell’autunno –conclude Piva-.
Da settembre il centro è aperto dalle
ore 7.30 alle 22.30; il programma di
eventi e corsi è sempre più denso, così
come sono molte le possibilità di un
uso privato delle strutture. Infine, nei
prossimi mesi, completeremo i campi
di bocce. Che dire: vi aspettiamo!».
Per informazioni:
www.molinelloplayvillage.com
I prossimi appuntamenti
Settembre
Sabato 20, ore 22, musica live con gli Hi Rock.
Domenica 21, dalle ore 16, spettacolo di balli popolari
a (S)passo di danza, in collaborazione con il Teatro
dell’Armadillo.
Ottobre
Venerdì 10, ore 20.30, cena tipica maremmana
(prenotazione obbligatoria).
Domenica 19, dalle ore 10 alle 18, Sagra della castagna.
Venerdì 31, ore 20.30, serata di Halloween.
C ATuttiF iF E’ Tutti
R Hi O DSabato
E N S EDomenica
Tutti i
■
■
■
■
Mercoledì sera Giovedì sera Venerdì
serata Latino maxi schermo,
3 cocktail
karaoke
aperitivo
Americano
tutte le partite,
a 10€
con musica
campionato,
live-house
champions ecc.
Feste di compleanno, cene ed eventi su prenotazione
Si affittano campi da calcio e calcetto
Via Pirandello 1 - Rho - Tel. Cell. 331.3331241
■
Rho
i gruppi consiliari
22
città
i gruppi consiliari
PARTITO
DEMOCRATICO
ITALIA
DEI VALORI
SINISTRA
ECOLOGIA LIBERTÀ
Trasporto pubblico
locale: l’integrazione
tariffaria priorità
della Città
metropolitana
Expo. Idv:
“Esposizione
universale punto
di partenza per
lavoro e sviluppo”
Alziamo
lo sguardo
Nei prossimi giorni, con l’elezione del consiglio metropolitano,
inizia la fase di costituzione della
città metropolitana. che ci auguriamo, possa mettere in campo
una reale governance integrata
del trasporto pubblico locale più
efficace, ampia ed articolata di
quella vista sino ad ora.
Proprio a Rho, abbiamo avuto modo di toccare con mano
come l’integrazione tariffaria
rappresenta uno degli elementi
fondamentali per lo sviluppo di
un sistema di trasporto pubblico
effettivamente ed efficacemente rispondente alle esigenze di
mobilità delle persone.
In questo quadro si inserisce
la presentazione in Consiglio
comunale della mozione redatta
dal Gruppo consigliare Pd in
accordo con le altre forze di maggioranza per rilanciare il tema
dell’integrazione tariffaria e per
avanzare la richiesta affinché le
linee ferroviarie (S8, 14 e 15) – per
le quali durante i sei mesi di Expo
la nostra stazione di Rho Centro
fungerà da capolinea – possano rimanere attive anche dopo
Expo 2015, garantendo così più
treni con evidenti vantaggi per
i Rhodensi.
Non vi è dubbio che la nostra
città, per la presenza di ben due
stazioni ferroviarie e un capolinea metropolitano rappresenta
uno snodo fondamentale per il
transito dei pendolari che ogni
giorno scelgono i mezzi pubblici
per lavoro e studio.
Consentire loro, cioè a ciascuno di noi, una maggior facilità
di movimento significa ridurre
il numero di automezzi sulle
strade, significa minor inquinamento (anche acustico), significa
migliore qualità della vita per
tutti, cioè per ciascuno di noi. Dài!
Expo 2015 è sempre più vicina
e per il nostro Comune sta per
concretizzarsi una grande occasione di rilancio e sviluppo.
In questi mesi non sono certo
mancate le difficoltà tuttavia
lavoro e impegno dell’Amministrazione Comunale hanno
consentito di ottenere risultati tangibili per il territorio e il
suo tessuto economico. Con lo
stesso ottimismo con cui l’Italia
dei Valori ha sostenuto il lavoro
dell’Amministrazione Comunale,
in questi anni di preparazione
all’evento, adesso siamo pronti a
gettare le basi di quello che sarà
l’altrettanto fondamentale‘dopo
Expo’. Opportunità e benefici
occupazionali ed economici di
Expo 2015, non si limitano alla
durata dell’Esposizione ma, al
contrario, iniziano da qui in un’ottica di sviluppo di lungo periodo.
Il nostro impegno, all’interno
della maggioranza in consiglio
comunale, è quello di favorire e
sostenere la creazione di progetti
capaci di valorizzare al meglio le
risorse fin qui investite, l’impegno profuso e le infrastrutture
realizzate nell’interesse della nostra comunità e dei cittadini di
Rho. Il nostro principale obiettivo
rimane il lavoro. Lo è adesso,
nell’imminenza di Expo 2015,
ma lo sarà ancora di più nel
dopo Expo.
Vorremmo parlare di immigrazione e di Mare Nostrum che
è una scelta di civiltà che va
portata avanti per evitare che
i profughi mettano a rischio la
propria vita. Rendere multilaterale la missione che eviti che i
migranti restino“imprigionati”in
Italia dovrebbe essere l’obiettivo
del ministro Alfano che, invece,
sembra ormai perso nella propaganda pseudo-leghista del
“blocchiamo tutto”.
Vorremo parlarvi di scuola: la
ministra Giannini ci annuncia
l’ennesima riforma della scuola
all’insegna di ‘meritocrazia’, ‘innovazione’, ‘apertura ai privati’.
Nel Paese che primeggia in Europa per dispersione scolastica
e strutture obsolete, l’annuncio
suona un po’ ideologico. Se poi
la riforma è all’insegna del risparmio, è l’ennesima presa in giro,
scritta nelle chiuse stanze, da
un team non meglio definito, e
calata dall’alto.
Vorremmo parlare di lavoro: l’Italia e l’Europa continuano a
essere vittime delle politiche di
austerità, di tagli indiscriminati
dello stato sociale, di assenze di
investimenti per il futuro delle
imprese e dei giovani, di aumenti
della pressione fiscale. Per queste
ragioni chiediamo di firmare per
i 4 quesiti referendari, con 4 sì
abrogheremo i passaggi della
legge che impongono vincoli
aggiuntivi rispetto alle norme
europee e al Fiscal Compact,
contro l’austerità e a favore
dello sviluppo e del lavoro. Firma
anche presso la sede di Sel Rho
il martedì sera e nei banchetti
in città.
i gruppi consiliari
23
GENTE
DI RHO
LEGA
NORD
Decoro della città
Gravi disagi
e sicurezza stradale.
per i rhodensi
Due aspetti
disattesi
dall’Amministrazione
Nuova sede
in via Asilo
Lega Nord:
per asili,
case e servizi ai
cittadini vengano
prima i rhodensi
Dopo tre anni di Giunta di Centro
-Sinistra, nonostante i proclami
da ‘’primi della classe’’, Rho rimane carica di problematiche. Due
tra tutte: decoro urbano e viabilità. Scritte sulle mura degli edifici
pubblici e privati mai cancellate.
Murales di cattivo gusto. Impatto
ancora più squallido. Spreco di
denaro per l’orrida fontana del
Pasquè o l’aiuola tra via Madonna
e via De Amicis ricettacolo di
ogni genere. Escrementi animali
abbandonati e non raccolti. Non
controlli né contravvenzioni.
Presenza, a rischio sanitario, di
piccioni in città. Nessuna ordinanza contro insediamento e
pasturazione, nonostante nostra
interrogazione. Ultima Notte
Bianca: androni delle corti, trasformati in latrine. Elevata velocità degli automezzi nelle direttici
interne. Assenti strisce pedonali
a dosso. Chiederemo un provvedimento, per ridurre la velocità
a 30 Km/ora, nelle vie critiche.
Inefficaci autovelox da collocare
in zone più ‘’a rischio’’. Pessime
condizioni del manto stradale.
Riteniamo che non sono solo le
“grandi opere” che migliorano
la vivibilità nelle città, ma tanti
piccoli/grandi accorgimenti.
È operativa da settembre la nuova sede di Gente di Rho. Il leader
della lista civica Marco Tizzoni ed
il Consigliere comunale Lorella
Borghetti, sono felici di comunicare di avere un luogo dove
poter organizzare l’attività politica di Gente di Rho e dove poter
ascoltare le istanze dei cittadini
ed tradurle in azioni concrete in
Consiglio comunale.
La location, ubicata al civico xx
di via Asilo sarà molto di più
che un semplice ritrovo per gli
affiliati alla lista civica rhodense.
Nell’idea della lista la sede deve
diventare il punto di riferimento
per la “Gente” di Rho.
Svariati i servizi e le iniziative
che verranno organizzate dai
prossimi mesi.
Primo tra questi sarà lo“Sportello
della Gente”, vero e proprio infopoint per la cittadinanza. Un
servizio gratuito che sarà aperto,
nella sua fase sperimentale, un
giorno alla settimana, dove la
cittadinanza potrà evidenziare
necessità e problematiche esistenti sul territorio, ma anche
formulare proposte ed idee.
Oltre allo sportello all’interno
della sede verranno organizzate iniziative come il tavolo di
lavoro permanente che, da qui
all’inaugurazione dell’Expo, monitorizzerà l’operato della Giunta
sull’argomento, i forum con il
mondo dell’associazionismo, le
conferenze e le tavole rotonde
ma anche momenti culturali,
formativi e ludici.
Per la frequenza degli asili nido
comunali, per l’assegnazione
delle case popolari e per molti
altri servizi erogati dal comune
di Rho abbiamo chiesto a questa
Amministrazione che venisse
preso in considerazione come
criterio prioritario quello della
residenza sul territorio rhodense
da almeno cinque anni.
Purtroppo il Consiglio comunale
nel corso di questi anni di amministrazione di centro sinistra ha
sempre respinto tale richiesta
ritenendola discriminatoria.
Come spesso accade oggigiorno
sono gli italiani e di conseguenza anche i rhodensi ad essere
discriminati: fanno comodo a
questa Amministrazione solo
per pagare Tasi e imu e vengono prontamente scavalcati
nelle graduatorie per asili e case
popolari da persone residenti a
Rho e in molti casi addirittura in
Italia da poche ore.
Non è giusto che chi risiede
da anni nella nostra città e in
qualche maniera ha contribuito
a scriverne la storia non abbia la
precedenza nella fruizione delle
case popolari e soprattutto di
una funzione importante come
quella degli asili nido.
Chiediamo con forza a Sindaco
e Giunta di prendere in considerazione così come fatto da altri
comuni in Italia tale proposta.
NUOVO
CENTRODESTRA
forza
italia
Rho
città
Gravi sono i disagi che negli
ultimi tempi stanno vivendo i
cittadini rhodensi: traffico nel
caos a causa di una inadeguata
programmazione nell’organizzazione dei cantieri; aumento
dei biglietti di treni e autobus
per recarsi a Milano; opere di
viabilità scriteriate, che creano
problemi invece di risolverne
(vedi nuova fermata dell’autobus a Passirana e a Terrazzano);
presenza costante di scarichi
d’acqua sui marciapiedi (parcheggio di via San Giorgio – via
Castelli Fiorenza), oltre ai noti
allagamenti; numerosi quartieri
ormai abbandonati al bivacco
di stranieri, nullafacenti, spesso
ubriachi; mendicanti in ogni angolo della Città; venditori abusivi
disseminati in tutti i parcheggi.
Solo per citarne alcuni. La domanda che viene spontanea è
la seguente: che cosa sta facendo l’Amministrazione Romano?
Forse, il problema del nostro
Sindaco è comune a quello del
Presidente del Consiglio Renzi:
un conto sono le promesse, un
altro i fatti concreti.
Nuovo Kärcher Center a Rho!
KÄRCHER è il leader mondiale nella produzione di macchine per la pulizia domestica e professionale.
Presso il nuovo Kärcher Center di Rho, trovi una vasta gamma di prodotti a disposizione del pubblico
e degli operatori professionali. Vieni a trovarci! Siamo in via De Gasperi 98/100, Rho.
Kärcher AD 3200: aspiratore e aspiracenere, tutto in uno
Kärcher AD 3.200 è il primo aspiratore multifunzione indicato per aspirare, oltre alla normale polvere
anche le ceneri calde da barbecue e caminetti. Un prodotto dai mille vantaggi che offre alte performance
di aspirazione per lungo tempo. La tecnologia a doppio filtro trattiene lo sporco grossolano e le ceneri più
sottili. Potente e robusto Kärcher AD 3.200 è la soluzione ideale per chi, in campagna, città o montagna
voglia mantenere perfetto l’interno e l’esterno della propria casa, con un occhio di riguardo al camino o
dopo un barbecue con gli amici.
Le soluzioni Kärcher fanno la differenza.
Seguici sulla pagina Facebook di Kaercher Italia e sul sito www.kaercher.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 441 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content