close

Enter

Log in using OpenID

Baselworld 2014 [pdf]

embedDownload
00_baselworld_Orologi 02.04.14 12:13 Pagina 97
BASELWORLD
2014
98
100
102
102
102
108
109
104
104
106
108
110
106
114
Una casa per l’arte
L’esperto di gemme
Blancpain
Breguet
Breitling
Bvlgari
Carl F. Bucherer
Chanel
Chopard
Corum
Damiani
Eberhard & Co.
Eterna
Frederique Constant
106
108
109
109
113
112
114
111
103
110
105
107
112
113
111
Girard-Perregaux
Gucci
Hermès
Hublot
Jaquet Droz
Longines
Louis Erard
Louis Vuitton
Omega
Oris
Patek Philippe
Rolex
Tag-Heuer
Tissot
Zenith
Foto: Adriana Rifaldi - Amabile Rispoli
Sommario
TM Aprile 2014 · 97
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:06 Pagina 98
Baselworld 2014
Una casa per l’arte
Foto, Mark Niedermann
In soli 17 anni di vita, la Fondation Beyeler di Riehen è divenuta
una delle istituzioni museali più autorevoli al mondo.
Il direttore Samuel Keller illustra la filosofia del museo,
che ogni anno accoglie oltre 40mila visitatori.
A
pochi minuti da Basilea, una delle più importanti capitali internazionali dell’arte contemporanea, sorge la Fondation Beyeler di
Riehen. Immersa in uno splendido parco, concepito nel 1832 dal paesaggista
Caillat, la Fondazione accoglie sin dal
1997 le opere della collezione del cele-
bre gallerista Ernst Beyeler e di sua moglie Hildy. Il museo, concepito originariamente come fondazione privata, rappresenta oggi una delle più autorevoli istituzioni a livello internazionale, e ogni anno ospita migliaia di spettatori provenienti
da ogni angolo del globo. La Fondation
Beyeler è diretta da Samuel Keller, che ha
coordinato, sino al 2008, oltre 20 edizioni di Art Basel: una ‘creatura’ anch’essa di
Ernst Beyeler, che la fondò nel 1970 insieme a un gruppo di galleristi basilesi.
«Nessuno avrebbe mai immaginato che
la Fondation Beyeler riuscisse, in soli 17
anni di vita, ad entrare a far parte della
mappa dei musei più visitati a livello in-
Odilon Redon il simbolista
Fino al 18 maggio, la Fondation Beyeler propone la grande opera
di Odilon Redon (1840 – 1916), uno dei più importanti esponenti del Simbolismo francese. Con il suo cosmo di colore, Redon
è uno dei più straordinari artisti degli anni nascenti del modernismo, la cui opera, che abbraccia la fine del XIX secolo e l’inizio
del XX, è dominata dal gioco di tradizione e innovazione. Sulla
base di dipinti, pastelli, disegni e litografie provenienti da im-
Foto, Lynton Gardiner.
Odilon Redon,
Ophelia,
1900-1905,
pastello su carta
e cartoncino,
Dian Woodner
Collection,
New York.
98 · TM Aprile 2014
portanti musei e collezioni private in Svizzera e all’estero, la mostra alla Fondation Beyeler, curata da Raphaël Bouvier, si concentra sul ruolo di Odilon Redon come un precursore del modernismo classico.
Il lavoro criptico ed enigmatico di Redon è caratterizzato da
pause e contrasti e da una stilistica che conduce, dall’evoluzione dei suoi primi disegni a carboncino nero e litografie,
all’esplosione del colore nei suoi successivi pastelli e dipinti ad
olio. Le sue opere oscillano tra stranezza inquietante e allegria
solare: i mostri bizzarri compaiono accanto a creature celesti,
l’incubo incontra il sogno e la natura incontra la fantasia. La mostra affronta tutti i principali temi, le idee e le innovazioni più
importanti che si trovano nelle opere di Redon. Così facendo,
l’esposizione riflette la diversità delle fonti d’ispirazione dell’artista, che si estendono dalla storia dell’arte, alla letteratura e alla
musica, dall’Occidente all’Estremo Oriente, dalla filosofia alla
religione, alle scienze naturali.
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:06 Pagina 99
ternazionale», esordisce Samuel Keller,
che dirige il museo dal 2008: sin dai primi anni della sua fondazione, l’istituzione ha suscitato l’interesse del grande pubblico e degli ‘addetti ai lavori’ grazie alle
esposizioni di alto livello artistico e scientifico. La collezione Beyeler è una delle
più autorevoli raccolte d’arte moderna al
mondo, e vanta oltre 250 capolavori di
maestri come Cézanne, Van Gogh, Monet, Picasso, Braque, Mondrian, Baselitz
e Bacon, solo per citare alcuni esempi. A
fianco delle opere dei maestri dell’arte
moderna, la collezione comprende anche
alcune opere di arte etnografica provenienti da Africa, Alaska e Oceania, pezzi
che per il loro carattere ‘astratto’ fanno
da contrappunto al resto della collezione.
«Oltre all’esposizione della collezione di
Ernst e Hildy Beyeler», puntualizza Samuel Keller, «la Fondation Beyeler organizza 3 grandi mostre ogni anno dedicate all’arte moderna e contemporanea, e
ospita diversi progetti di arte contemporanea negli spazi interni ed esterni al museo. Infine, ampio spazio è dedicato all’organizzazione di dibattiti, conferenze ed
eventi culturali». Un’offerta ricca e di
altissimo livello, che trova la sua collocazione ideale nello splendido edificio che
ospita il museo, progettato dall’architetto genovese Renzo Piano: «Una costruzione concepita al servizio dell’arte», osserva Samuel Keller, «dove tutto è studiato nei minimi dettagli per non distrarre
mai l’occhio dai capolavori, che diventano così i veri protagonisti». L’edificio è il
connubio perfetto fra natura, architettura e arte: gli spazi interni si fondono armoniosamente con il grande parco, che
diviene parte dell’esperienza artistica, ed
è in grado di ospitare esposizioni di sculture e opere di grande formato.
La Fondation Beyeler ha mantenuto i
valori e le virtù del proprio fondatore ed
è oggi divenuta un’istituzione: ha attratto sempre più sostenitori e sempre più
persone che ora fanno parte della vita e
dell’organizzazione del museo. «La Fondation Beyeler è una casa per l’arte e per
le persone che la amano», sottolinea il direttore: «Ernst Beyeler ha sempre soste-
© 2012, Gerhard Richter, Foto: Matthias Willi
Samuel Keller, direttore della Fondation Beyeler dal 2008. In apertura, l’edificio che ospita la Fondation Beyeler
di Riehen, Basilea, è stato progettato
dall’architetto Renzo Piano.
nuto che l’arte non fosse dedicata a un
pubblico d’élite, ma che dovesse essere
condivisa con tutti. Ecco perché, assieme alla moglie, ha deciso di donare al museo la sua collezione: uno dei suoi obiettivi era raggiungere il cuore del grande
pubblico, soprattutto delle generazioni
più giovani».
Sin dai primi anni di vita dell’istituzione, Erst Beyeler ha donato le proprie opere d’arte unitamente a un lascito in denaro, affinché l’istituto potesse proseguire l’acquisizione di opere, anche di artisti contemporanei. Per questo motivo,
la Fondation Beyeler promuove la produzione dell’arte in tutte le sue forme, anche all’interno degli edifici del museo:
«Riteniamo che sia importante permettere ai giovani artisti di lavorare direttamente nella nostra sede», spiega Samuel
Keller, «coinvolgere gli artisti nella vita
della Fondation Beyeler è un modo per
mantenere attiva la vita della nostra istituzione, poiché la nostra filosofia prevede che il museo sia il luogo in cui vengo-
no prodotte l’arte e la cultura». Inoltre,
il lavoro svolto dallo staff della Fondation
Beyeler promuove l’aspetto educativo
dell’arte, grazie ai numerosi workshop e
agli eventi culturali ospitati dal museo.
«Erst Beyeler ha sempre avuto grande
fiducia nel pubblico», conclude Samuel
Keller: «egli ha sempre sostenuto che i
visitatori fossero desiderosi e capaci di seguire un programma molto ricco e ambizioso come quello proposto dalla Fondazione». Fra i numerosi obiettivi raggiunti dalla Fondation Beyeler, c’è sicuramente quello di aver dimostrato che l’arte è qualcosa di universale, che non si limita a un periodo di tempo determinato
o a un pubblico specifico, che non conosce confini generazionali o geografici. Ne
è la prova il fatto che, ogni anno, sono
oltre 40mila i visitatori che, da ogni angolo del mondo, partono alla volta di
Riehen per visitare la ‘casa’ dell’arte di
Ernst Beyeler.
Angela Mollisi
TM Aprile 2014 · 99
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:06 Pagina 100
Baselworld 2014
L’esperto di gemme
Il primo laboratorio per
l’analisi delle pietre preziose
risale al 1923. Da allora,
Gübelin si è sempre distinto
per questa specialità.
A Baselworld Gübelin è
presente proprio con il suo
laboratorio gemmologico
I
l nome Gübelin è legato dal 1854 a
pietre preziose, gioielli di grande finezza e orologi di grande pregio e
qualità, conosciuti e apprezzati in tutto il
mondo. L’impresa familiare è diretta da
Raphael e da sua sorella Sara Gübelin, sesta generazione della famiglia.
Gübelin realizza delle serie di gioielli
di alta qualità lavorando con i migliori diamanti, diamanti colorati e pietre preziose colorate. E in tema di pietre preziose
colorate, «Gübelin si avvale per la creazione dei suoi gioielli delle più belle pietre colorate reperibili sul mercato. Oggi
si dà la prefernza a rubini, smeraldi e zaffiri. Quelli che noi chiamiamo ‘i tre grandi’», nota Raphael Gübelin, Ceo di Gübelin Group, «Sono anche le pietre più
A sinistra, Jean-Pierre Criblez, direttore della Boutique Gübelin di Lugano
In alto, un meraviglioso rubino
In basso, uno zaffiro rosa
conosciute e più richieste dai clienti».
Per creazioni rientranti in una fascia
di prezzo più accessibile, la Maison predilige tormalina, acquamarina e morganite, nelle tinte pastello.
«L’Azienda si concentra sulla creazione di pezzi unici, realizzati con pietre colorate di altissima qualità», aggiunge
Raphael Gübelin. L’attenzione è rivolta
100 · TM Aprile 2014
più alla qualità che all’aspetto ‘moda’. Ciò
che è di moda una stagione, un anno, un
periodo, non è necessariamente coincidente con l’eccellenza di prodotto.
«Pilastro della nostra filosofia resta la
passione per le pietre e il nostro costante impegno nel ricercare in tutto il mondo delle gemme straordinarie», prosegue
il Ceo di Gübelin.
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:07 Pagina 101
meno uni«Fa parA destra, Raphael Gübelin,
co al monte della noCeo di Gübelin Group
do, visto che
stra nuova
Sotto, collier realizzato
siamo in grastrategia procon pietre eccezionali
do di certifiporre gioielli
In basso, una delle otto boutique
care l’autentiunici, nei quali le
Gübelin, pensate per accogliere al
cità di una pietra
pietre sono incameglio il cliente
come pure il suo
stonate in modo da
luogo di origine»,
attirare su di loro tutsottolinea Raphael
ta l’attenzione. PrivileGübelin.
giamo dunque nella
Oltre al Laboratorio,
creazione più la pietra che la
Gübelin ha otto boutique in
montatura». Valore aggiunto
Svizzera e due punti vendita in
dell’Azienda, in relazione all’indiAsia. Nelle boutique «Privilegiaviduazione e alla selezione delle piemo un’accoglienza del cliente che
tre, è la possibilità per Gübelin di
lo faccia sentire un po’ come se fosaccedere al mercato delle gemme di
se a casa sua. Proprio per provare ad
grande qualità, una prerogativa conottenere questo risultato, abbiamo
divisa da pochi Marchi e attori del setcreato delle superfici lounge in quatore.
si tutte le boutique».
Gübelin è un garante di qualità delGübelin propone 30 marchi di orole pietre anche quando esse non fanlogi prestigiosi e le sue creazioni di
no parte dell’offerta della Casa, ma sono di proprietà di Clienti che si affidano gioielleria in tutte le boutique, con quala Gübelin affinché ne possa certificare la che particolarità in base alla loro ubicaqualità stessa. «Il Gruppo Gübelin pos- zione e alle diverse tipologie di clientela,
siede un laboratorio di gemmologia più o a seconda che la clientela sia piuttosto
locale o anche molto ‘turistica’.
«Per il 2014 mettiamo l’accento piuttosto su diversi pezzi di alta gioielleria
creati con pietre colorate uniche».
Simona Manzione
TM Aprile 2014 · 101
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:08 Pagina 102
Baselworld 2014
Blancpain
Collezione Villeret
Blancpain presenta in anteprima un
movimento che riunisce le due
complicazioni emblematiche della marca:
il carrousel e le fasi lunari.
Il nuovo orologio possiede tutti i codici
identitari della collezione Villeret.
Breitling
Navitimer Gmt
Complice degli
aviatori avventurosi, il
Navitimer ha sempre
avuto di mira il vasto
mondo. Il nuovo
cronografo Navitimer
GMT conferma
questa vocazione
Cassa d’acciaio.
Quadrante nero,
contatori argento.
Cinturino di cuoio,
fibbia ad ardiglione.
Breguet
Classique Dame 9068
Da sempre Breguet si dedica all’ideazione
di orologi per le donne. Ricca la sua
clientela di personaggi storici femminili,
da Maria Antonietta a Carolina Murat,
Regina di Napoli.
Il modello Classique Dame 9068
particolarmente sottile, indica le ore,
i minuti, i secondi e anche la data (in
un’apposita finestrella).
102 · TM Aprile 2014
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:08 Pagina 103
Omega
De Ville Trésor
La linea Trésor, lanciata nel 1949
era connotata dal suo
leggendario calibro 30mm.
Oltre mezzo secolo più tardi, Omega
introduce il De Ville Trésor, dotato di
uno dei movimenti Co-Axial più evoluti
mai presentati dalla Maison.
Speedmaster Apollo 11
Lo Speedmaster Apollo 11
Edizione Limitata
“45° Anniversario” è un omaggio
al patrimonio della Maison e riflette
l’innovazione e le prestazioni
all’avanguardia che da sempre la
caratterizzano.
Constellation Pluma
La nascita di Constellation “Pluma”
arricchisce ulteriormente la famiglia
Constellation, da sempre ammirata per il
design elegante e sobrio, caratterizzata da
un movimento meccanico all’avanguardia e
da uno stile straordinario.
TM Aprile 2014 · 103
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:09 Pagina 104
Baselworld 2014
Chopard
Chanel
J12
In ceramica bianca, nuova ed
esclusiva versione di J12 Monophase,
il celebre gioiello che ha innalzato
la ceramica a materiale prezioso.
104 · TM Aprile 2014
Mille Miglia 2014
Per il 25° anno consecutivo,
Chopard è partner della
“corsa più bella del mondo”.
Il cronografo Mille Miglia 2014
rende così omaggio alle automobili
d’epoca impegnate nella più
prestigiosa delle gare classiche.
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:09 Pagina 105
Patek Philippe
Grandi complicazioni
La collezione attuale di
Patek Philippe comprende circa
duecento modelli di orologi
suddivisi in otto ‘famiglie’.
Le grandi complicazioni sono
apoteosi di alta orologeria.
In questa immagine, la
Ref. 5304R-001, in oro rosa.
Calatrava
La Ref. 4895R-001
è in oro rosa
Grandi Complicazioni
La REf. 5140R-011 è
in oro rosa. Automatico.
Diametro 37,2 mm
TM Aprile 2014 · 105
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:09 Pagina 106
Baselworld 2014
Corum
Feather Watch
La coppia di orologi Feather Watch rende
omaggio a un modello degli anni 70. Le casse
in oro rosa 5N 18 carati sono finemente
modellate in un diametro di 39 mm. I
quadranti sono realizzati con piume di pavone,
e uno di essi è aureolato da 120 diamanti
rotondi (~ 0.71 ct).
Eterna
Grace
Gli otto modelli della
collezione sono un
nuovo inno di Eterna
alla donna moderna.
E confermano la
tradizione della
Maison di dedicarsi,
fin dal 1900, alle
signore.
Girard-Perregaux
Tourbillon Tri-Assiale
È un ulteriore traguardo raggiunto dalla Manifattura
nella sua ricerca di perfezione cronometrica. Si tratta
di un tourbillion ad alta velocità su tre assi separati.
106 · TM Aprile 2014
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:10 Pagina 107
Rolex
Cellini Dual Time
La nuova Collezione Cellini è
una contemporanea
celebrazione del classicismo e
dell’eterna eleganza dei
segnatempo tradizionali.
Esclusivamente in oro
18 carati.
Oyster Perpetual
Milgauss
Una nuova versione
dall’estetica unica e
simbolica.
Fin dalla sua nascita,
un segnatempo
all’avanguardia.
Oyster Perpetual Sky-Dweller
Tre nuove versoni del più recente e più
innovativo segnatempo della Maison.
Un classico orologio per i viaggiatori.
Waterproof fino a 100 metri.
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:10 Pagina 108
Baselworld 2014
Damiani
Sophia Loren
Uno stile elegante che unisce nel design la
morbidezza del cerchio, il calore dell’oro e la
purezza dei diamanti che sfavillano e
attraggono lo sguardo. Una collezione
omaggio alla bellezza e al fascino della famosa
attrice, diventata l’ispirazione per i nuovi
orologi Sophia
Loren di Damiani.
Gucci
Horsebit
Una nuova collezione di orologi con l’iconico
morsetto. Le curve del morsetto, realizzato in
acciaio, rappresentano il fulcro di questi eleganti
orologi da 28mm. Il motivo morsetto è
completato da un bracciale bangle arrotondato in
acciaio che conferisce a questi modelli l’aria di
autentici gioielli.
Bvlgari
Octo, Velocissimo
Un orologio che riesce a coniugare
la genialità di Leonardo da Vinci
con la precisione dei maestri orologiai
svizzeri. Octo offre da una parte una lettura
strutturata della misurazione del tempo e
dall’altra un invito ad apprezzarlo,
conservarlo e valorizzarlo.
108 · TM Aprile 2014
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:11 Pagina 109
Hermès
Dressage L’Heure masquée
Una complicazione poetica.
La lancetta delle ore è nascosta sotto quella dei
minuti. Per vederla si preme il pulsante
integrato nella
corona.
Ma l’apparizione
dura solo un
attimo.
Hublot
Big Bang Unico
Chrono Bi-Retrograde
Orologio ufficiale
della Coppa del
Mondo Fifa, Brasile
2014. È̀ la prima volta
che Hublot presenta
un orologio con
visualizzazione
bi-retrograda
(le lancette tornano al
punto di partenza in
un lampo).
Carl F. Bucherer
Pathos Queen
La cassa decorata dagli intrecci di
filigrana racchiude un gioco
multidimensionale di forme e di colori,
un orologio che risplende nella sua
solenne eleganza. Acciaio inox e oro rosa
18 K, fibbia déployante in acciaio inox.
TM Aprile 2014 · 109
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:11 Pagina 110
Baselworld 2014
Oris
Artelier
L’ultimo nato della Collezione, l’Oris
Artelier Jumping Hour fornisce l’ora
in una maniera originale.
Il cambiamento si effettua
automaticamente con un salto
ogni 60 minuti.
Eberhard & Co.
Chrono 4
Presentato per la prima volta nel
2001, Chrono 4 è diventato il modello
best-seller della Maison, espressione
di un’interpretazione del tempo
assolutamente inedita e
rivoluzionaria.
Chrono 4 è il primo e unico
cronografo nella storia dell’orologeria
con quattro contatori allineati.
110 · TM Aprile 2014
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:12 Pagina 111
Zenith
El Primero Synopsis
La nuova linea investe su un
movimento leggendario
declinato in tre modelli,
mantenendo al contempo
alcuni tratti iconici di Zenith.
Una meccanica superba.
Louis Vuitton
Tambour éVolution Flyng
Tourbillon
È il primo orologio automatico
con Tourbillon volante sviluppato
e assemblato presso i laboratori
della manifattura La Fabrique du
Temps di Louis Vuitton. Trae
ispirazione dai codici espressivi e
dagli archivi della Maison,
includendo il motivo a “V”
inventato da Gaston Vuitton nel
1901 per decorare la famosa
Steamer Bag in un cerchio che
indica i minuti, come uno stemma
araldico.
TM Aprile 2014 · 111
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:12 Pagina 112
Baselworld 2014
Tag-Heuer
CARRERA (41mm)
Calibre CH 80 – Chronograph
Manufacture Movement.
Cronografo automatico.
Data.
Cinturino in acciaio o in pelle nera
traforata.
Waterproof fino a 100 metri.
Longines
The Longines Elegant Collection
The Longines Elegant Collection
svela i suoi orologi rotondi intrisi di
sobrietà e disponibili in tre misure:
25,50 mm, 34,50 mm e 37 mm.
Con l’indicazione delle ore, dei
minuti, dei secondi e della
data, questi modelli sono
disponibili in acciaio o
in acciaio con coiffe in
oro rosa e alcune
versioni sono ornate di
diamanti. Tutti i modelli
sono dotati di movimenti
meccanici.
112 · TM Aprile 2014
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:12 Pagina 113
Tissot
Tissot T-Touch Expert Solar
In linea con la tecnologia su
cui si basa, il Tissot T-Touch
Expert Solar mostra un
design ultramoderno e
dinamico caratterizzato da
linee decise, lineari e
angolari. I pulsanti sono
ergonomici, mentre la
zigrinatura dona un tocco di
modernità in più al
cinturino e permette una
presa migliore della lunetta.
Jaquet Droz
Grande Seconde SW Steel
Estremamente riconoscibile grazie
ai due contatori decentrati che
disegnano un otto dalle linee
essenziali, il Grande Seconde di
Jaquet Droz è da sempre un
orologio singolare, che i maestri
artigiani della Maison non cessano
di rivisitare. A impreziosire il
quadrante di questi due nuovi
modelli, il leggendario Côtes de
Genève, punto di riferimento
decorativo di tutta l’orologeria
svizzera.
TM Aprile 2014 · 113
00_baselworld_Orologi 01.04.14 19:13 Pagina 114
Baselworld 2014
Louis Erard
66 226 AA 01 – Petite Seconde Vintage
Edition Limitée 500 pièces
Uno sguardo al 1931, un’esecuzione
contemporanea che rivela tutto il
temperamento di questa edizione
limitata, consegnata in un porta-orologio
dall’impronta nostalgica.
Frederique Constant
Classics Manufacture Worldtimer
Il modello
FC-718MC4H6B con quadrante
argentato brillante, sobriamente
decorato al centro con un motivo
guilloché au centre. Le lancette delle
ore e dei minuti ossidate nere,
brillanti e lucidate a mano, e i numeri
romani applicati a mano formano un
contrasto con il quadrante argentato.
114 · TM Aprile 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
18 409 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content