close

Enter

Log in using OpenID

Brochure dei corsi (pdf) - AREA SERVIZIO SOCIALE

embedDownload
Campusnet
Brochure dei corsi
Indice
Indice
Co rsi di insegnamento : 0 1 febbraio 20 15
Abilità linguistica - Lingua inglese
Abilità linguistica - Lingua inglese B2
Analisi delle istituzio ni po litiche
Antro po lo gia criminale
Crimino lo gia
Diritto amministrativo e dei servizi so ciali
Diritto Amministrativo e Pro grammazio ne dei Servizi So ciali
Diritto co mmerciale dei servizi so ciali
Diritto co stituzio nale
Diritto degli Enti Lo cali
Diritto del lavo ro
Diritto di famiglia e delle perso ne
Diritto Ecclesiastico
Diritto Euro peo dei Servizi So ciali
Diritto Euro peo ed Internazio nale
Diritto interculturale
Diritto Penale
Diritto penale co stituzio nale
Diritto regio nale
Eco no mia dei servizi pubblici
Eco no mia dei Servizi Pubblici
Eco no mia po litica
Eco no mia Po litica
Famiglie e welfare co munitario
Istituzio ni di Diritto Pubblico e Legislazio ne So ciale
Legislazio ne e o rganizzazio ne dei servizi so ciali
Legislazio ne e Organizzazio ne dei Servizi So ciali (Sp)
Legislazio ne penale mino rile
Medicina So ciale
Medicina so ciale
Meto di e Tecniche del Servizio So ciale I
Meto di e Tecniche del Servizio So ciale II
Po litiche So ciali
Po litiche so ciali per le famiglie
Principi e fo ndamenti del Servizio So ciale
Psico dinamica delle relazio ni familiari
Psico lo gia dei gruppi e delle famiglie
Psico lo gia dello sviluppo
Psico lo gia so ciale
Psico pato lo gia (Elementi di)
So cio lo gia dei Pro cessi Co municativi
So cio lo gia dei Pro cessi Culturali e Co municativi
So cio lo gia della devianza
So cio lo gia generale
So cio lo gia giuridica del mutamento so ciale
Strumenti giuridici di so stegno alla perso na
-1-
1
2
2
2
3
3
4
4
5
6
6
8
8
9
10
10
11
12
12
13
13
14
15
16
16
17
17
18
19
20
21
22
23
24
24
24
25
26
28
29
29
29
30
30
30
31
31
32
Università degli Studi di Parma
AREA SERVIZIO SOCIALE
Co rsi di insegnament o : 0 1 f ebbraio 20 15
Abilit à linguist ica - Lingua inglese
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte :
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a:
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Scritto
PROGRAMMA
Programma da de finire
NOT A
N.B: Gli s tude nti is critti al C.d.L. trie nnale in Se rviz io Sociale pos s ono s os te ne re , come idone ità
linguis tica (6 CFU), s olo Lingua ingle s e B1.
Pe r is crive rs i alla prova, s i dovrà utiliz z are la cons ue ta piattaforma de l C.d.L. in Se rviz io Sociale , cos ì
come pe r tutti gli altri e s ami.
Pe r un fac-s imile de l te s t, s i può cons ultare la s e gue nte pagina:
http://s als a.cce .unipr.it/cla/s tandardpage .as p?s ubPage =true &ID=48
Gli s tude nti tras fe riti da altri Ate ne i, che ivi abbiano già cons e guito l'idone ità in una lingua s tranie ra o
s upe rato un e s ame di lingua s tranie ra pe r alme no 6 CFU, ne otte rranno la convalida a Parma. Non
s aranno riconos ciuti altri titoli.
In cas o di CFU minori di 6, inve ce , la convalida non s arà automatica e d occorre rà pre nde re vis ione de l
programma.
In ogni cas o, gli s tude nti tras fe riti dovranno cons e gnare le ce rtificaz ioni de gli e s ami di lingua già
s os te nuti pre s s o altri Ate ne i alla Sig.ra Sabrina Se cchi de lla Se gre te ria de l Cd.L. in Se rviz io Sociale , che
li farà ave re alla Commis s ione pre pos ta alle convalide .
------------Gli s tude nti che otte ngono l'idone ità di lingua s tranie ra s ono te nuti a pre s e ntars i alla re gis traz ione de lla
prova d'e s ame dal Prof. Mas s imo Montanari, pre s s o la Se z ione di Diritto fallime ntare (Palaz z o ce ntrale –
Via Unive rs ità, 12), ne l s uo orario di rice vime nto, re pe ribile s ul s ito we b de lla Facoltà.
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=a3f4
Abilit à linguist ica - Lingua inglese B2
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte :
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Ingle s e
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Scritto
NOT A
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=63e d
-2-
Analisi delle ist it uzioni polit iche
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Faust o Maria Pico
Re capito: []
Tipologia: Di bas e
Anno: 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 9
SSD: IUS/20 - filos ofia de l diritto
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
CONTENUTI Il cors o s i s viluppe rà attrave rs o le z ioni frontali co n cui il doce nte illus tre rà il pe ns ie ro di
alcuni autori che hanno contribuito all'analis i de lle is tituz ioni politiche . TESTI DI RIFERIMENTO G. SARTORI,
La De mocraz ia in tre nta le z ioni, a cura di L. FOSCHINI, Milano, Mondadori, 2008. C. GALLI, Pe rché ancora a
de s tra e s inis tra, Bari, Late rz a, 2010. OBIETTIVI FORMATIVI L'ins e gname nto s i propone di offrire allo
s tude nte conos ce nz e pe r maturare la capacità di compre nde re alcune noz ioni bas ilari in mate ria di
Analis i de lle Is tituz ioni Politiche . Lo s tude nte acquis irà attrave rs o la fre que nz a de ll'ins e gname nto e lo
s tudio le compe te nz e pe r applicare la conos ce nz a e la compre ns ione s u inte rrogativi attuali quali: cos a
vuol dire de mocraz ia? In quali e quanti modi può funz ionare ? È e s portabile ? È in pe ricolo? Ha un futuro?
De s tra e s inis tra s ono cate gorie che s ignificano ancora qualcos a ne ll'e tà de lla globaliz z az ione ? METODI
DIDATTICI Le z ioni frontali MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO La pre paraz ione de llo s tude nte
s arà acce rtata me diante e s ame orale tramite due que s iti s ul conte nuto di cias cuno de i te s ti, che
de vono e s s e re s tudiati inte gralme nte . L'e s ame s arà rite nuto s ufficie nte s e lo s tude nte dimos tra di
utiliz z are i conte nuti pe r formulare opinioni in autonomia e capacità di as traz ione . L'e s ame non s arà
s ufficie nte s e lo s tude nte utiliz z e rà i conte nuti s olo pe r una ripe tiz ione mne monica riguardo alla
comple s s ità de i conte s ti e de i conte nuti affrontati durante le le z ioni.
NOT A
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=3f88
Ant ropologia criminale
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche
Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . T iziana Sart o ri
Re capito: []
Tipologia: A s ce lta de llo s tude nte
Anno: 1° anno 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: MED/43 - me dicina le gale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
La parte ge ne rale tratte rà de lle de finiz ioni de i fe nome ni criminali e de lle fonti de lle conos ce nz e
criminologiche .
Saranno analiz z ate le più re ce nti modalità di valutaz ione de ll'impatto de i fattori s ocio-e conomici s ulla
ge ne s i de i fe nome ni criminali.
La parte ce ntrale de l cors o affronte rà il te ma de gli s tudi s ulla pe rs onalità de l de linque nte .
La parte finale s arà de dicata agli s trume nti de lla ris pos ta s ociale al crimine e d alla mis uraz ione de lla
loro e fficacia.
Te s ti di rife rime nto
G. PONTI, Compe ndio di criminologia, 5a e d., Milano, Cortina, 2008, in particolare i capitoli: I (pp. 1-52), II
(pp. 53-78), III (pp. 79-154), IV (pp. 155-200), V (pp. 201-228), VII (pp. 337-406).
Obie ttivi formativi
Il cors o inte nde fornire un quadro di rife rime nto de llo s viluppo de lla rice rca in criminologia e una
-3-
introduz ione alle più re ce nti te orie , ps icologiche e s ociologiche , che s i rite ngono ne ce s s arie pe r
inte grare la profe s s ionalità de l giuris ta che s i occupa di Diritto pe nale .
Prope de uticità
Pe r pote r s os te ne re l'e s ame di Antropologia criminale occorre ave r s upe rato gli e s ami di Is tituz ioni di
diritto privato, Is tituz ioni di diritto romano e Diritto pe nale I.
Me todi didattici
Il cors o s i articole rà pre vale nte me nte in le z ioni frontali.
Saranno propos ti s e minari di approfondime nto da concordare con gli s tude nti.
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=63b2
Criminologia
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003152
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . T iziana Sart o ri
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: MED/43 - me dicina le gale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
CONTENUTI Me todi e fonti de lla conos ce nz a criminologica. Statis tiche de lla criminalità in Italia ne gli ultimi
die ci anni. I proble mi de lle caus e de lla criminalità, de lla dife s a dal crimine e de lla tute la de lle libe rtà
individuali. TESTI DI RIFERIMENTO G. PONTI, Compe ndio di Criminologia, Cortina, Milano, cap. 1,3,4,7,8 e 9.
OBIETTIVI FORMATIVI Lo s copo de l cors o di criminologia è di fornire ai ragaz z i che s i pre parano a fare
l'as s is te nte s ociale le conos ce nz e re lative alle più re ce nti acquis iz ioni de lla criminologia in te ma di
ps icologia e s ociologia de lla de vianz a. METODI DIDATTICI Le z ioni frontali e d e s e rcitaz ioni in piccoli gruppi
s u argome nti concordati con gli s tude nti MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO Es ame orale s ulla
parte te orica e re laz ione s critta s ulle e s e rcitaz ioni.
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=df82
Dirit t o amminist rat ivo e dei servizi sociali
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Gio rgio Co nt i
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/10 - diritto amminis trativo
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Il cors o s i divide in due s e z ioni de dicate all'approfondime nto di alcuni as pe tti rile vanti de lla mate ria.
La prima parte affronta lo s tudio di te mi di diritto s os tanz iale e in particolare : la pubblica
amminis traz ione e la s ua organiz z az ione , il provve dime nto e il proce dime nto amminis trativo, il rapporto
-4-
amminis traz ione e la s ua organiz z az ione , il provve dime nto e il proce dime nto amminis trativo, il rapporto
di pubblico impie go, i contratti a e vide nz a pubblica, i be ni pubblici, la re s pons abilità de lla pubblica
amminis traz ione e de i s uoi funz ionari.
La s e conda s i occupe rà de i s e rviz i s ociali e de lla loro ge s tione .
Durante lo s volgime nto de l cors o s aranno approfonditi alcuni argome nti attrave rs o la le ttura di
s ignificative pronunce giuris prude nz iali.
Te s ti di rife rime nto
E. CASETTA, Compe ndio di diritto amminis trativo, Milano, Giuffrè , 2011, (e s clus a la parte de dicata al
proce s s o, pp. 410).
È ne ce s s aria la cons ultaz ione de i te s ti normativi, pe r i quali s i cons iglia:
M. CAMMELLI, G. SCIULLO (a cura di), Codice bre ve de lle amminis traz ioni pubbliche , Bologna, Zaniche lli,
ult. e d.
Obie ttivi de l cors o
Far acquis ire agli s tude nti le noz ioni fondame ntali de lla dis ciplina in re laz ione e d in funz ione anche de l
loro pos s ibile ins e rime nto all'inte rno di e nti pubblici
Me todi didattici
Le z ione frontale .
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=8360
Dirit t o Amminist rat ivo e Programmazione dei Servizi Sociali
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003020
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . St ef ania Pedrabissi
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 9
SSD: IUS/10 - diritto amminis trativo
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
CONTENUTI Il cors o s i propone di fornire una formaz ione di bas e di Diritto Amminis trativo agli s tude nti
che , in qualità di futuri ope ratori de i Se rviz i Sociali, dovranno confrontars i quotidianame nte con le
Pubbliche Amminis traz ioni. Il primo ciclo di le z ioni fornis ce noz ioni introduttive ma ne ce s s arie allo s tudio
e d alla compre ns ione di que s ta branca de l diritto. Le noz ioni di bas e riguardano lo s tudio de ll'e voluz ione
de l diritto amminis trativo, l'analis i de lle fonti inte rne e comunitarie , l'illus traz ione de i principi
cos tituz ionali de lla pubblica amminis traz ione nonché i principi fondame ntali de ll'attività amminis trativa e
le dive rs e forme di e s plicaz ione de lla s te s s a. Il s e condo ciclo di le z ione è rivolto alla trattaz ione de gli
is tituti pe culiari de l diritto amminis trativo quali i pote ri amminis trativi e re lativo e s e rciz io; il
proce dime nto , la funz ione e d il provve dime nto amminis trativo; le patologie invalidanti il provve dime nto
amminis trativo e le forme di autotute la. Il te rz o ciclo di le z ioni è de dicato all'analis i di te mi di particolare
rile vanz a pratica ne i Se rviz i Sociali quali l'acce s s o ai docume nti amminis trativi e la privacy. TESTI DI
RIFERIMENTO F.BASSI, Le z ioni di diritto amminis trativo, Giuffrè , Milano 2008 (pp. 1-192); E.CASETTA,
Compe ndio di diritto amminis trativo, Giuffrè , Milano, ultima e diz ione , Cap.II (pp.13-35), Cap. V (pp. 201263), Cap.VI (pp. 265-333), Cap. VIII (pp.335-396). È, altre s ì, cons igliata la cons ultaz ione de lle principali
le ggi amminis trative . OBIETTIVI FORMATIVI Il cors o s i propone di fornire una formaz ione di bas e di Diritto
Amminis trativo agli s tude nti che , in qualità di futuri ope ratori de i Se rviz i Sociali, dovranno confrontars i
quotidianame nte con le Pubbliche Amminis traz ioni. Obbie ttivo de l pre s e nte cors o è , pe rtanto, que llo di
cons e ntire allo s tude nte di acquis ire una pre paraz ione giuridica idone a ad affrontare e ris olve re le
principali que s tioni le gate al mondo lavorativo. In particolare l'ins e gname nto di diritto amminis trativo s i
pre figge di s viluppare ne gli s tude nti una s ufficie nte conos ce nz a de gli e le me nti fondame ntali de lla
mate ria in ogge tto tale da cons e ntire ai futuri ope ratori s ociali di impos tare e ris olve re le dive rs e
proble matiche le gate all'applicaz ione pratica de l diritto amminis trativo. L'ins e gname nto ha, inoltre , come
obbie ttivo que llo di cons e ntire agli s tude nti di maturare un'autonoma capacità argome ntativa e di
giudiz io le gata allo s tudio e d all'analis i de i principali cas i pratici. METODI DIDATTICI L'ins e gname nto ve rrà
s volto non s olo con le z ioni frontali, ma anche attrave rs o didattica inte rattiva unitame nte all'analis i de lle
più importanti e re ce nti s e nte nz e utili alla comple ta conos ce nz a de lla mate ria. MODALITÀ DI VERIFICA
DELL'APPRENDIMENTO L'appre ndime nto e d il grado di pre paraz ione raggiunto vie ne ve rificato me diante
e s ame s critto, con quiz a ris pos ta multipla riguardanti gli argome nti s volti e trattati a le z ione . Lo
-5-
s tude nte dovrà dimos trare di ave r acquis ito comple s s ivame nte una idone a conos ce nz a de i conce tti
illus trati durante il cors o di le z ioni.
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=0dcc
Dirit t o commerciale dei servizi sociali
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali)
Doce nte : Pro f . Silvia Magelli
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/04 - diritto comme rciale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
PARTE INTRODUTTIVA:
- I s ogge tti de l diritto: pe rs ona fis ica e pe rs ona giuridica.
- Contratto e autonomia contrattuale .
L'IMPRESA:
- L'impre nditore .
- L'az ie nda.
- La libe rtà di concorre nz a.
LE SOCIETÀ:
- Socie tà di pe rs one e s ocie tà di capitali.
- La s ocie tà s e mplice .
- La s ocie tà in nome colle ttivo.
- La s ocie tà in accomandita s e mplice .
- La s ocie tà pe r az ioni.
- La s ocie tà a re s pons abilità limitata.
LE SOCIETÀ COOPERATIVE:
- Lo s copo mutualis tico.
- La coope rativa come impre s a.
Te s ti di rife rime nto
F. GALGANO, Diritto comme rciale : L'impre nditore – Le s ocie tà, Ediz ione compatta, Zaniche lli, Bologna, ult.
e d. (pp. 294).
Obie ttivi de l cors o
Gli obie ttivi che s i inte ndono pe rs e guire con il programma propos to cons is tono ne l fornire agli s tude nti
noz ioni fondame ntali, indis pe ns abili pe r pote rs i orie ntare ne lla mate ria giuridica con rife rime nto al
s e ttore e ne l far loro conos ce re i principi bas ilari, gli orie ntame nti e me rs i con vantaggi e ris chi, re lativi
ai principali s trume nti giuridici de ll'attività e conomico-comme rciale .
Me todi didattici
Le z ioni frontali e alcuni s e minari di approfondime nto s u qualche te ma di inte re s s e de gli s tude nti de l
cors o.
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
II s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=864f
Dirit t o cost it uzionale
-6-
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali)
Doce nte : Pro f . Pao la T o rret t a
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/08 - diritto cos tituz ionale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
Avvale nz a: http://giuris prude nz a.unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?
_id=3bb8;s ort=DEFAULT;s e arch=%20%7bccl%7d%20%3d%7e %20m%2fN%2e O%2e %2fi%20;hits =51
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Il cors o s arà de dicato allo s tudio de lle libe rtà e de i diritti fondame ntali come conte nuto e s s e nz iale de l
cos tituz ionalis mo conte mporane o. Sul piano me todologico, s arà rivolta particolare atte nz ione alla
dime ns ione giuris prude nz iale , ne lla cons ape vole z z a de l ruolo de cis ivo de lle giuris diz ioni (cos tituz ionali
e comuni, naz ionali e s ovranaz ionali) ne lla individuaz ione de lle figure e de i modi di garanz ia de l
cos tituz ionalis mo de i diritti.
La s ce lta de i te mi che ve rranno trattati, anche attrave rs o e s e rcitaz ioni pratiche e laboratori didattici,
te rrà conto ine vitabilme nte de i proble mi e de lle is tanz e che e me rgono ne ll'attualità de l dibattito s ociale
e culturale .
Tra le principali argome nti, è pos s ibile indicare diritti, dove ri e s olidarie tà: il proge tto cos tituz ionale di
gius tiz ia s ociale ; diritti s ociali e diritti alla riduz ione de lle dis e guaglianz e e conomiche , il we lfare s tate
ne l conte s to de lla cris i finanz iaria e di fronte ai proble mi de lla s os te nibilità e conomica de lle politiche
s ociali e de ll'e quilibrio de lle finanz e pubbliche , i diritti de i lavoratori e le tras formaz ioni de l me rcato de l
lavoro; Diritti 'ne l te mpo': ambie nte , patrimonio culturale , ge ne raz ioni future ; diritti civili e politiche
antidis criminatorie (famiglie e 'nuove formaz ioni s ociali', pari opportunità); corpo, s e s s ualità, te cnologie
de lla vita: il diritto all'ide ntità s e s s uale , i conflitti e tici e giuridici in te ma di procre az ione me dicalme nte
as s is tita, e nd-life -de cis ions , tute la de lla s alute e libe rtà di cura; diritti ne ll'e voluz ione de i me z z i di
comunicaz ione (inte rne t, s ocial ne tworks , e tc.); i diritti ne lla pros pe ttiva de l pluralis mo culturale e
re ligios o.
In re laz ione al programma, s aranno organiz z ati durante il cors o incontri s e minariali e di
approfondime nto te matico s u argome nti di particolare attualità e rile vanz a con la parte cipaz ione di
s tudios i e doce nti, anche di altri Ate ne i e Is tituti di rice rca.
Ne lla organiz z az ione di que s ti s e minari e ne lla pre paraz ione de l mate riale didattico s aranno coinvolti i
fre que ntanti de l cors o.
Te s ti di rife rime nto
P. CARETTI, Diritti fondame ntali. Libe rtà e diritti s ociali, Torino, Giappiche lli, 2011, limitatame nte alle
s e gue nti parti:
- Parte ge ne rale . – I. La pros pe ttiva s torica: ricos truz ioni te oriche e mode lli di tute la. – II. I diritti
fondame ntali ne ll'e s pe rie nz a cos tituz ionale italiana: dallo Statuto Albe rtino alla Cos tituz ione
re pubblicana. – III. I diritti fondame ntali ne lla Cos tituz ione italiana: quadro ge ne rale . – IV. La tute la
inte rnaz ionale de i diritti fondame ntali. Parte Spe ciale . – V. L'inte rpre taz ione de ll'art. 2 de lla Cos tituz ione .
– VI. Il principio di e guaglianz a (p. 3-194);
- XII. I diritti s ociali (p. 401-453);
- XIII. I dove ri di s olidarie tà politica, e conomica e s ociale (p. 455-473).
Obie ttivi formativi
Il cors o s i propone approfondire , attrave rs o lo s tudio de lla giuris prude nz a cos tituz ionale , e di que lla
comune , i profili le gati ai mode lli e alle te cniche di tute la de i diritti fondame ntali.
Me todi didattici
Il cors o s arà s volto attrave rs o le z ioni, inte grate da incontri s e minariali, con la parte cipaz ione anche di
doce nti di altri Ate ne i e di e s pe rti italiani e s tranie ri.
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
mutua da Diritto cos tituz ionale 2 de l Cors o di laure a magis trale in Giuris prude nz a
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=6a9c
-7-
Dirit t o degli Ent i Locali
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 02510
CdL: Cors o di Laure a Spe cialis tica in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali
Doce nte : Pro f . Mo nica Co cco ni
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 5
SSD: IUS/09 - is tituz ioni di diritto pubblico
PROGRAMMA
Obie ttivi de l cors o
Il cors o di Diritto de gli e nti locali è dire tto a de s crive re e fa compre nde re la dis ciplina de l modo di
e s s e re e di funz ionare de lle autonomie locali, ce rcando di ide ntificare i tratti di fondo, i s ignificati
s os tanz iali, la dire z ione de lla s ua e voluz ione . La pre s e ntaz ione de lla dis ciplina inoltre te nde a far
e me rge re i valori che s tanno alla bas e di e s s a, os s ia que lli di un'autonomia non autore fe re nz iale ma
parte di un s is te ma coope rativo, in grado s oprattutto di offrire ris pos te alle e s ige nz e de i cittadini e di
garantire la re aliz z az ione de i diritti de lle pe rs one .
Conte nuti de l cors o
Il cors o di Diritto de gli e nti locali è dire tto a de s crive re e fa compre nde re la dis ciplina de l modo di
e s s e re e di funz ionare de lle autonomie locali, ce rcando di ide ntificare i tratti di fondo, i s ignificati
s os tanz iali, la dire z ione de lla s ua e voluz ione . La pre s e ntaz ione de lla dis ciplina inoltre te nde a far
e me rge re i valori che s tanno alla bas e di e s s a, os s ia que lli di un'autonomia non autore fe re nz iale ma
parte di un s is te ma coope rativo, in grado s oprattutto di offrire ris pos te alle e s ige nz e de i cittadini e di
garantire la re aliz z az ione de i diritti de lle pe rs one .
Te s ti di rife rime nto
L. VANDELLI, Il s is te ma de lle autonomie locali, Bologna, Il Mulino, 2006.
Me todologia ins e gname nto
le z ione frontale
Me todi di valutaz ione
e s ame orale
DIRITTO DEGLI ENTI LOCALI
SEMINARI 2008/09
Durante il cors o s aranno organiz z ati incontri s e minariali e di approfondime nto te matico s ui s e gue nti
argome nti:
- Le ge s tioni as s ociate de i s e rviz i locali.
- Analis i de lle pos s ibili forme di ge s tione as s ociata de i s e rviz i che un e nte locale può adottare s e condo
la l. n. 267/2000.
- Unioni di Comuni:gli s tatuti de lle unioni.
- Analis i de i conte nuti de llo Statuto di un'unione s e condo la normativa vige nte .
- Il nuovo codice de lle autonomie locali.
- Nuova le gge s ui piccoli comuni (Ddl Re alacci).
- Es pe rie nz e , lavori e d e voluz ioni in cors o
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=f5c4
Dirit t o del lavoro
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali)
Doce nte : Pro f . Susanna Palladini
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/07 - diritto de l lavoro
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
-8-
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti:
Il cors o affronta il te ma de l rapporto di lavoro, con una particolare atte nz ione agli is tituti più s ignificativi
pe r gli ope ratori de i s e rviz i s ociali.
In particolare : il s is te ma de l collocame nto s ul lavoro, con s pe cifico rife rime nto al collocame nto de i
s ogge tti s vantaggiati (collocame nto obbligatorio; de i dis abili; de gli e xtracomunitari); i mode lli contrattuali
indiriz z ati all'ins e rime nto ne l me rcato de l lavoro de i s ogge tti più de boli (appre ndis tato; ins e rime nto;
s tage ; tirocini); i rapporti di lavoro s pe ciali con s ogge tti de boli o s vantaggiati (il lavoro de i minori; il lavoro
de i de te nuti) o comunque più utiliz z ati ne l s e ttore de i s e rviz i s ociali (lavoro ne lle coope rative ; lavoro
dome s tico; lavoro familiare ); la tute la de lle donne e antidis criminatoria.
Te s ti di rife rime nto:
Sarà a dis pos iz ioni de gli s tude nti, on line e pre s s o la Se gre te ria de l cors o di laure a, una dis pe ns a con il
mate riale di s tudio ne ce s s ario pe r la pre paraz ione de ll'e s ame (pp. 346).
Obie ttivi formativi
Il cors o mira a fornire una formaz ione comple ta e approfondita s u tutti gli is tituti de l rapporto di lavoro e
s ui mode lli contrattuali di più fre que nte applicaz ione ne l s e ttore de i s e rviz i s ociali.
Me todi didattici
Il cors o s i articola in le z ioni frontali e d e s e rcitaz ioni, il cui cale ndario s arà re s o noto durante il cors o
s te s s o.
Modalità di ve rifica
L'e s ame finale cons is te in una prova orale .
NOT A
II s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=0ac1
Dirit t o di f amiglia e delle persone
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1002996
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte :
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/01 - diritto privato
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
CONTENUTI La prima parte de l Cors o ve rte s ui s ogge tti de ll'ordiname nto giuridico (pe rs one fis iche e d
e nti), con particolare riguardo alla dis ciplina de ll'amminis traz ione di s os te gno. La s e conda parte de l
Cors o conce rne il conce tto di famiglia. La te rz a parte de l Cors o ve rte s ulla famiglia fondata s ul
matrimonio, e s ui rapporti pe rs onali e patrimoniali tra coniugi. La quarta parte de l Cors o riguarda la cris i
de l matrimonio: invalidità, s e paraz ione pe rs onale de i coniugi, s cioglime nto de l matrimonio. L'ultima parte
de l Cors o, infine , s i ince ntra s ulla filiaz ione e l'adoz ione , nonché s ulle obbligaz ioni alime ntari. TESTI DI
RIFERIMENTO Pe r la parte riguardante l'amminis traz ione di s os te gno, s i cons iglia: G. BONILINI - A.
CHIZZINI, L'amminis traz ione di s os te gno, Ce dam, Padova, 2007, II e d. (Capitoli I, II, III, IV). Pe r la parte di
Diritto di famiglia, s i cons iglia: G. BONILINI, Manuale di diritto di famiglia, UTET, Torino, 2013 (ultima e d.)
Inoltre , a s ce lta de llo s tude nte : a) A. DI MAJO, Codice civile , Giuffrè , Milano, ult. e d. b) F. BOCCHINI, Codice
de lla famiglia e de i minori, Giuffré , Milano, ult. e d. Lo s tude nte , inoltre , potrà giovars i, al fine di una
ve rifica de lla propria pre paraz ione , de l s e gue nte te s to: G. BONILINI, Que s iti di diritto di famiglia, CEDAM,
Padova, 2007. OBIETTIVI FORMATIVI Il Cors o fornis ce la conos ce nz a e la capacità di compre nde re la
dis ciplina de i s ogge tti de ll'ordiname nto giuridico (pe rs one fis iche e d e nti). Particolare atte nz ione , s otto
que s to profilo, s arà de dicata all'is tituto de ll'amminis traz ione di s os te gno. Il Cors o, inoltre , fornis ce la
conos ce nz a e la capacità di compre nde re gli is tituti fondame ntali, che concorrono a de line are il s is te ma
de i rapporti giuridici familiari ne ll'ordiname nto. Infine , il Cors o fornis ce le compe te nz e pe r affrontare le
proble matiche giuridiche conne s s e alle mate rie trattate , anche alla luce de lle più re ce nti pronunce
-9-
proble matiche giuridiche conne s s e alle mate rie trattate , anche alla luce de lle più re ce nti pronunce
giuris prude nz iali, nonché pe r una corre tta applicaz ione de lle norme vige nti. PREREQUISITI Ne s s uno
METODI DIDATTICI Il Cors o s arà te nuto con le z ioni orali frontali de lla durata di 30 ore . MODALITÀ DI
VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO Lo s volgime nto de lla ve rifica finale cons is te ne lla ris pos ta orale a
minimo tre domande pos te oralme nte , s u tutte le parti ogge tto de l programma, trattate ne lle le z ioni
frontali e ne i te s ti di rife rime nto. La ve rifica finale mira a valutare s e lo Stude nte abbia conos ce nz a e
compre ns ione de gli is tituti. La s oglia de lla s ufficie nz a s arà raggiunta quando lo Stude nte avrà mos trato
conos ce nz a e compre ns ione de gli is tituti, nonché compe te nz e applicative minime in ordine
all'inte rpre taz ione de lla normativa vige nte . Al di s otto, l'e s ame ris ulte rà ins ufficie nte .
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=5322
Dirit t o Ecclesiast ico
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003600
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte :
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno 2° anno 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/11 - diritto canonico e diritto e ccle s ias tico
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
Avvale nz a: http://giuris prude nz a.unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?
_id=6307;s ort=DEFAULT;s e arch=%20%7bccl%7d%20%3d%7e %20m%2fN%2e O%2e %2fi%20;hits =68
NOT A
mutuato da "Diritto e ccle s ias tico" de l Cors o di laure a magis trale in Giuris prude nz a
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=44e 0
Dirit t o Europeo dei Servizi Sociali
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 19107
CdL: Cors o di Laure a Spe cialis tica in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali
Doce nte : Pro f . Renzo Ro sso lini
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 2
SSD: IUS/13 - diritto inte rnaz ionale
PROGRAMMA
Obie ttivi de l cors o
Il cors o ha l'obie ttivo di fornire le conos ce nz e di bas e de lla dis ciplina giuridica e manata in ambito
comunitario e de l Cons iglio d'Europa in mate ria di s icure z z a s ociale e s ul ruolo e limiti de i s e rviz i
s ociali.
Conte nuti de l cors o
Il cors o, avrà pe r ogge tto, principalme nte , lo s tudio e l'approfondime nto de lle principali norme e urope e
in mate ria di We lfare e s icure z z a s ociale .
In primo luogo, s aranno individuati i principi comunitari di rife rime nto, e le norme comunitarie che
trattano l'argome nto s ia all'inte rno de i Trattati is titutivi che ne l diritto comunitario de rivato; inoltre
s aranno s tudiati e d analiz z ati i re golame nti CE n. 1408/71 e n. 574/72 e le s ucce s s ive modifiche .
Oltre a ciò, ve rrà analiz z ata la normativa de l Cons iglio d'Europa, attrave rs o lo s tudio de lle Conve nz ioni
adottate in s e no al me de s imo organo, con una particolare atte nz ione alla Carta Sociale Europe a e d alla
rile vante giuris prude nz a de lla Corte Europe a de i diritti umani.
Ogni argome nto ve rrà inte grato con la le ttura critica di s e nte nz e re s e dagli organi giudiz iari compe te nti
Te s ti di rife rime nto
- F. POCAR- I. VIARENGO, Diritto comunitario de l lavoro, CEDAM, Padova, 2001,
- 10 -
pagg 173 -267.
Durante le le z ioni s aranno cons e gnati agli s tude nti i te s ti normativi di rife rime nto principali e ve rranno
me s s e a dis pos iz ione i te s ti de lle s e nte nz e ogge tto di approfondime nto.
Pe r s os te ne re l'e s ame di Diritto Europe o de i Se rviz i Sociali
s upe rame nto de ll'e s ame di Diritto Europe o e d Inte rnaz ionale
è vivame nte cons igliato il pre vio
Me todologia ins e gname nto
le z ione frontale e s e minari di approfondime nto
Me todi di valutaz ione
e s ame orale
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=47c3
Dirit t o Europeo ed Int ernazionale
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 15718
CdL: Cors o di Laure a Spe cialis tica in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali
Doce nte : Pro f . Maria Clara Maf f ei
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 3
SSD: IUS/13 - diritto inte rnaz ionale
PROGRAMMA
Obie ttivi de l cors o
Il cors o inte nde fornire agli s tude nti le noz ioni di bas e de l diritto inte rnaz ionale , de l diritto comunitario e
de l s is te ma di tute la de i diritti umani is tituito ne ll'ambito de l Cons iglio d'Europa
Conte nuti de l cors o
Il cors o ve rte rà s ui s e gue nti argome nti:
* Caratte ris tiche de ll'ordiname nto inte rnaz ionale .
* I s ogge tti di diritto inte rnaz ionale : Stati, organiz z az ioni inte rnaz ionali e altri e nti.
* Le fonti de l diritto inte rnaz ionale : la cons ue tudine e i trattati.
* L'adattame nto al diritto inte rnaz ionale .
* La re s pons abilità inte rnaz ionale e la s oluz ione pacifica de lle controve rs ie inte rnaz ionali
* La Comunità e urope a e l'Unione e urope a: origini e s viluppi.
* Le is tituz ioni comunitarie .
* Il diritto comunitario de rivato: re golame nti, dire ttive , de cis ioni.
* I rapporti tra diritto italiano e diritto comunitario.
* L'individuo ne l diritto inte rnaz ionale . La tute la de i diritti umani in Europa.
Te s ti di rife rime nto
R. SAPIENZA, Ele me nti di Diritto inte rnaz ionale , Giappiche lli, Torino, 2002, ne lle s e gue nti parti: Pe rcors o
I, parr. 1, 2 e 4 (pp. 3-10 e 15-19);
Pe rcors o II, parr. da 1 a 3 (pp. 27-42);
Pe rcors o III, parr. 1-2 e 4 (pp. 57-66 e 71-73);
Pe rcors o IV, parr. da 1 a 6 (pp. 81-107);
Pe rcors o V, parr. da 1 a 3 (pp. 111-133);
Pe rcors o VI, parr. da 1 a 4 (pp. 137-153);
Pe rcors o VII, parr. da 1 a 3 (157-168);
Pe rcors o X, parr. da 1 a 3 (213-225).
A.M CALAMIA e V. VIGIAK, Manuale bre ve di Diritto Comunitario, Giuffré , Milano, 2008, ne lle s e gue nti
parti:
Capitoli I, II, III, IV e V (pp. 5-104).
Me todologia ins e gname nto
Le z ione frontale
Me todi di valutaz ione
Es ame orale
NOT A
II Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=6407
- 11 -
Dirit t o int ercult urale
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche
Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Mario Ricca
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/11 - diritto canonico e diritto e ccle s ias tico
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Il cors o pre ve de una e s pos iz ione de i principi di bas e che re golano la mate ria re ligios a ne ll'ordiname nto
cos tituz ionale italiano. Inoltre illus tra le line e guida utili a e laborare politiche e s trate gie d'inte graz ione
giuridica tra pe rs one ave nti tradiz ioni re ligios e e culturali diffe re nti.
Te s ti di rife rime nto
M. RICCA, Culture inte rde tte . Mode rnità, migraz ioni, diritto inte rculturale , in cors o di pubblicaz ione , pp. 1310
oppure , in alte rnativa
M. RICCA, Oltre Babe le . Codici pe r una de mocraz ia inte rculturale , De dalo, Bari, 2008, pp. 1-351.
Obie ttivi formativi
L'obie ttivo principale è di fornire allo s tude nte in s e rviz io s ociale una s e rie di pre cogniz ioni giuridicoculturali e di me todologie e rme ne utiche utili ad affrontare le que s tioni pratiche che e gli potrà
ris contrare ne llo s volgime nto de lla profe s s ione me diante un punto di vis ta giuridico-culturale
appropriato ris pe tto a un' ute nz a de i s e rviz i che s i avvia a e s s e re s e mpre più multi-e tnica e
diffe re nz iata.
Me todi didattici
Le z ione frontale .
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
II s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=409a
Dirit t o Penale
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 001984
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Piera Zagno ni
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/17 - diritto pe nale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=f4c3
- 12 -
Dirit t o penale cost it uzionale
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali)
Doce nte :
Re capito: []
Tipologia: A s ce lta de llo s tude nte
Anno: 1° anno 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/17 - diritto pe nale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
Avvale nz a: http://giuris prude nz a.unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?
_id=cc10;s ort=DEFAULT;s e arch=%20%7bccl%7d%20%3d%7e %20m%2fN%2e O%2e %2fi%20;hits =51
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
La Cos tituz ione italiana de tta nume ros i principi che , dire ttame nte o indire ttame nte , influis cono s ulla
formaz ione e s ull'applicaz ione de lle norme pe nali. La dottrina italiana ne gli ultimi quarant'anni ha
pe rtanto de dicato particolare atte nz ione al rapporto tra Cos tituz ione e diritto pe nale , e laborando la c.d.
conce z ione "cos tituz ionalis tica" de l re ato, che vide tra i s uoi primi te oriz z atori Pie tro Nuvolone e Franco
Bricola.
Durante il cors o ve rranno analiz z ati i principi cos tituz ionali che de te rminano maggiori ricadute s ulle
norme pe nali, quali, tra gli altri, i principi di le galità, di offe ns ività, di colpe vole z z a e di ragione vole z z a. Il
principio di le galità, cui ve rrà de dicata una particolare atte nz ione , in ragione de l s uo ruolo ce ntrale in
mate ria pe nale , ve rrà e s aminato s ia ne lla s ua dime ns ione s tatica, che in que lla dinamica (o in action).
Te s ti di rife rime nto
A. CADOPPI, Il valore de l pre ce de nte ne l diritto pe nale . Uno s tudio s ulla dime ns ione in action de lla
le galità, 2ª e d., Torino, Giappiche lli, 2007 ( pp. 360 circa).
Obie ttivi formativi
Il cors o mira a fornire , anche attrave rs o l'e s ame di importanti pronunce in mate ria de lla Corte
cos tituz ionale , un'approfondita conos ce nz a de i principi cos tituz ionali, che maggiorme nte inte ragis cono
ne lla formaz ione e d applicaz ione de lle norme pe nali. L'acquis iz ione di tale bagaglio conos citivo
rappre s e nta un importante s trume nto pe r inte rpre tare corre ttame nte le norme pe nali s ia di parte
ge ne rale , che di parte s pe ciale .
Prope de uticità
Pe r pote r s os te ne re l'e s ame di Diritto pe nale cos tituz ionale occorre ave r s upe rato gli e s ami di
Is tituz ioni di diritto privato, Is tituz ioni di diritto romano, Diritto cos tituz ionale e Diritto pe nale 1.
Me todi didattici
Il cors o pre ve de una s e rie di le z ioni frontali, ne lle quali ve rranno affrontati i principali argome nti ogge tto
de ll'ins e gname nto, attrave rs o il coinvolgime nto dire tto de gli s tude nti, nonché un ciclo di e s e rcitaz ioni,
ne lle quali ve rranno e s aminate alcune importanti pronunce de lla Corte cos tituz ionale , che hanno
applicato alle norme pe nali i principi cos tituz ionali e s aminati durante il cors o.
Altre informaz ioni
Il programma d'e s ame pe r i fre que ntanti s arà concordato con il doce nte durante il cors o.
Modalità di ve rifica
L'e s ame finale è orale .
NOT A
mutuato da Diritto pe nale cos tituz ionale de l Cors o di laure a magis trale in Giuris prude nz a NO
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=2fe 0
Dirit t o regionale
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali)
Doce nte : Pro f . Pao la T o rret t a
Re capito: []
Tipologia:
- 13 -
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/08 - diritto cos tituz ionale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
- Storia de l re gionalis mo in Italia, fino alla re ce nte riforma de l titolo V de lla Cos tituz ione introdotta con la
Le gge cos tituz ionale n. 3/2001.
- Fe de ralis mo e re gionalis mo.
- La pote s tà s tatutaria re gionale .
- La forma di gove rno re gionale .
- Il nuovo riparto di compe te nz e le gis lative tra Stato e Re gioni alla luce de lla re ce nte riforma de l titolo V
de lla Cos tituz ione .
- I principi di s us s idiarie tà, ade guate z z a e diffe re nz iaz ione quali crite ri di dis tribuz ione de lle
compe te nz e amminis trative tra Stato, Re gioni e Enti locali.
- Re gioni, Europa e ordiname nto inte rnaz ionale .
Te s ti di rife rime nto
Si cons iglia lo s tudio di uno de i s e gue nti manuali a s ce lta de llo s tude nte :
T. MARTINES, A. RUGGERI, C. SALAZAR, Line ame nti di diritto re gionale , Milano, Giuffré , ult. e d. (pp. 334)
oppure
S. BARTOLE, R. BIN, G. FALCON, R. TOSI, Diritto re gionale . Dopo le riforme , Bologna, Il Mulino, ult. e d. (pp.
272)
oppure
G. ROLLA, Diritto re gionale e de gli e nti locali, Milano, Giuffré , ult. e d. (pp. 292).
Obie ttivi formativi
Il cors o ha come obie ttivo l'approfondime nto di te mi s pe cifici attine nti all'organiz z az ione e al
funz ioname nto de lle autonomie te rritoriali, inte s e anche come dime ns ione di particolare rilie vo pe r lo
s volgime nto de l Se rviz io s ociale . A tal fine , ve rrà pos ta particolare atte nz ione alle line e di te nde nz a de l
proce s s o di riforma is tituz ionale in atto che caratte riz z ano l'attuale as s e tto organiz z ativo e funz ionale
de lle Re gioni e de gli e nti locali, de i loro rapporti re ciproci e di que lli con lo Stato.
Me todi didattici
Le z ione frontale .
In re laz ione ad alcuni argome nti trattati durante il cors o, s aranno organiz z ati incontri s e minariali e di
approfondime nto te matico s u argome nti di particolare attualità e rile vanz a con la parte cipaz ione di
s tudios i di altri Ate ne i e is tituz ioni di rice rca.
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
Il doce nte è a dis pos iz ione pe r ogni chiarime nto o informaz ione ne gli orari di rice vime nto.
NOT A
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=7acc
Economia dei servizi pubblici
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Piet ro A. Vagliasindi
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SECS-P/03 - s cie nz a de lle finanz e
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
- 14 -
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
1. L'Inte rve nto pubblico e le s ce lte pubbliche .
Conce tti ge ne rali e profili s torici; bilancio pubblico ge ttito e be ne s s e re s ociale : crite ri ge ne rali, que s tioni
di e fficie nz a e di e quità, tipologie d'inte rve nto, me todi di valutaz ione e analis i cos ti-be ne fici.
2. Politiche fis cali e analis i is tituz ionale e d e conomica. Sis te ma pre vide nz iale e impos itivo; ripartiz ione
de gli one ri; tras laz ione ; incide nz a; dis tribuz ione ; e ros ione , e lus ione , e vas ione e acce rtame nto; me rcati,
impos te e dis criminaz ioni fis cali. Impos iz ione , contributi, progre s s ività e re dis tribuz ione . Impos te s ul
re ddito, s ulle s ocie tà, s ui cons umi e s ul patrimonio.
3. L'Attività finanz iaria s u più live lli. Unioni e conomiche e finanz a locale ; principi di "multile ve l finance " e
pros pe ttive di riforma.
Te s ti di rife rime nto
I de ttagli s ui te s ti di rife rime nto s aranno comunicati ne l cors o de lle le z ioni. Appunti, dis pe ns e e altro
mate riale informativo s aranno al più pre s to re s i dis ponibili, pe r un totale di pagine infe riore a 150.
Obie ttivi formativi
Conos ce re gli as pe tti e conomici de ll'inte rve nto pubblico fa ormai parte de l bagaglio profe s s ionale
indis pe ns abile de llo s tude nte di s e rviz i s ociali. Que s to cors o cons ide ra le proble matiche le gate agli
e ffe tti de ll'impos iz ione , alle caratte ris tiche pubbliche di be ni, all'inte rve nto pubblico in re laz ione al
be ne s s e re s ociale , e s aminando la proble matica in te rmini di e fficie nz a e d e quità. Sono anche e s aminati
i proble mi re dis tributivi de lle politiche fis cali e le caratte ris tiche de lle pos s ibili me todologie atte ad
e s aminarle . Ciò cons e nte di s tudiare l'e voluz ione de lla re altà s ocioe conomica italiana, e s aminandone gli
as pe tti principali (e .g. de mografia, re dditi, impos iz ione e s is te ma pe ns ionis tico) e quantificare le
cons e gue nz e de lle politiche fis cali e pre vide nz iali. Il cors o ripre nde e fornis ce tutte le noz ioni di
e conomia utili pe r una pie na compre ns ione de i vari argome nti.
Me todi didattici
Le z ioni frontali, e s e rcitaz ioni e s e minari.
Le le z ioni coprono l'inte ro conte nuto de l cors o e s ono corre date da e s e rcitaz ioni; as s is te nz a individuale
è fornita durante il rice vime nto.
Modalità di ve rifica
Es ame s critto e orale .
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=487f
Economia dei Servizi Pubblici
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 16406
CdL: Cors o di Laure a Spe cialis tica in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali
Doce nte : Pro f . Piet ro A. Vagliasindi
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 5
SSD: SECS-P/03 - s cie nz a de lle finanz e
PROGRAMMA
Obie ttivi de l cors o
Conos ce re gli as pe tti e conomici de ll'inte rve nto pubblico fa ormai parte de l bagaglio profe s s ionale
indis pe ns abile de llo s tude nte di s e rviz i s ociali. Que s to cors o cons ide ra le proble matiche le gate agli
e ffe tti de ll'impos iz ione , alle caratte ris tiche pubbliche di be ni, all'inte rve nto pubblico in re laz ione al
be ne s s e re s ociale , e s aminando la proble matica in te rmini di e fficie nz a e d e quità.
Sono anche e s aminati i proble mi re dis tributivi de lle politiche fis cali e le caratte ris tiche de lle pos s ibili
me todologie atte ad e s aminarle . Ciò cons e nte di s tudiare l'e voluz ione de lla re altà s ocio-e conomica
italiana, e s aminandone gli as pe tti principali (e .g. de mografia, re dditi, impos iz ione e s is te ma
pe ns ionis tico) e quantificare le cons e gue nz e de lle politiche fis cali e pre vide nz iali. Il cors o ripre nde e
fornis ce tutte le noz ioni di e conomia utili pe r una pie na compre ns ione de i vari argome nti.
Conte nuti de l cors o
1. L'Inte rve nto pubblico e le s ce lte pubbliche .
Conce tti ge ne rali e profili s torici; bilancio pubblico ge ttito e be ne s s e re s ociale : crite ri ge ne rali, que s tioni
di e fficie nz a e di e quità, tipologie d'inte rve nto, me todi di valutaz ione e analis i cos ti-be ne fici).
2. Politiche fis cali e analis i is tituz ionale e d e conomica.
Sis te ma pre vide nz iale e impos itivo; ripartiz ione de gli one ri; tras laz ione ; incide nz a; dis tribuz ione ;
e ros ione , e lus ione , e vas ione e d acce rtame nto; me rcati, impos te e dis criminaz ioni fis cali. Impos iz ione ,
- 15 -
contributi, progre s s ività e re dis tribuz ione . Impos te s ul re ddito, s ulle s ocie tà, s ui cons umi e s ul
patrimonio.
3. L'Attività finanz iaria s u più live lli. Unioni e conomiche e finanz a locale ; principi di "multile ve l finance " e
pros pe ttive di riforma.
Te s ti di rife rime nto
- P. A. VAGLIASINDI, Sis te ma fis cale e riforme . te oria e pratica, Giappiche lli Editore , Torino, 2007.
Altro mate riale
informativo s ull'e s ame
è
dis ponibile
in Dipartime nto e
s ul s ito
http://www.unipr.it/arpa/de fi/
we b:
Me todologia ins e gname nto
le z ioni frontali, e s e rcitaz ioni e s e minari.
Le le z ioni coprono l'inte ro conte nuto de l cors o e s ono corre date da e s e rcitaz ioni; as s is te nz a individuale
è fornita durante il rice vime nto.
Me todi di valutaz ione
e s ame s critto e orale
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=6dd6
Economia polit ica
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Valerio Di Chiara
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SECS-P/01 - e conomia politica
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Scritto
PROGRAMMA
programma da de finire
NOT A
II s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=8b47
Economia Polit ica
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 01961
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Valerio Di Chiara
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SECS-P/01 - e conomia politica
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
NOT A
I Se me s tre
- 16 -
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=77ff
Famiglie e welf are comunit ario
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche
Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . St ef ania Mazza
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
OBIET T IVI
Il cors o ha lo s copo di analiz z are il pas s aggio dal we lfare s tate al we lfare comunitario, attrave rs o il
contributo di profe s s ionis ti che te s timonie ranno l'applicaz ione de lle pratiche di we lfare alla comunità.
PROGRAMMA
Dal we lfare s tate al we lfare community
- Il principio di s us s idiarie tà
- La famiglia e le re ti s ociali
- L'inte rve nto di re te : La fas e di e s ploraz ione
- L'inte rve nto di re te : la fas e di mobilitaz ione
- Le re ti s e condarie
- L'aiuto tra famiglie : le forme
- Le famiglie as s ociate : un fe nome no e me rge nte
- Le buone pratiche re laz ionali di w. c.
- La partne rs hip
T EST I
- Sanicola L., "Dinamiche di re te e lavoro s ociale "
- Ros s i G. e Boccaccin L., Ediz ioni San Paolo, Partne rs hip e buone pratiche ne i s e rviz i alla pe rs ona: il
contributo de l te rz o s e ttore italiano, Ange li, Milano, 2009. Solo le parti che cons e gne rà la doce nte ne l
cors o.
Durante il cors o s aranno fornite dis pe ns e pe r e s e mplificare i conte nuti.
NOT A
II s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=3827
Ist it uzioni di Dirit t o Pubblico e Legislazione Sociale
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003154
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Ant o nio D'Alo ia
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/09 - is tituz ioni di diritto pubblico
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
- 17 -
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Socie tà, Diritto, Cos tituz ione , Stato; Unione Europe a; rapporti de llo Stato con altri ordiname nti s ovrani;
e voluz ione de lle forme di Stato e di Gove rno; le fonti de l diritto; formaz ione e vice nde s toriche de llo
Stato italiano; caratte ri ge ne rali de lla Cos tituz ione italiana e principi fondame ntali; l'organiz z az ione de lla
Re pubblica italiana; il popolo; la Came ra de i De putati e il Se nato de lla Re pubblica; il bicame ralis mo
italiano e le pros pe ttive di riforma; le le ggi e le ttorali; il Pre s ide nte de lla Re pubblica; il Gove rno; gli
Organi aus iliari; il Cons iglio Supe riore de lla Magis tratura; le funz ioni fondame ntali de llo Stato; il pote re
cos titue nte e la re vis ione de lla Cos tituz ione ; le autonomie politiche , le Re gioni e gli altri e nti te rritoriali,
la riforma in s e ns o fe de ralis tico de llo Stato, i diritti fondame ntali.
Te s ti di rife rime nto
A. BARBERA, C. FUSARO, Cors o di diritto pubblico, Bologna, Il Mulino, ult. e d., con e s clus ione de i s e gue nti
capitoli:
- XV. La gius tiz ia cos tituz ionale .
- XVI. L'ordiname nto italiano e la s ua e voluz ione (pp. totali 415).
Pe r la pre paraz ione de ll'e s ame è ne ce s s aria una buona conos ce nz a de gli atti normativi. Al riguardo, s i
cons iglia:
M. BASSANI, V. ITALIA, C.E. TRAVERSO, Le ggi fondame ntali de ll'ordiname nto cos tituz ionale italiano,
Giuffrè , Milano, ult. e d.
Obie ttivi formativi
Il cors o s arà de dicato all'analis i de i "principi fondame ntali" de lla forma di Stato e de lla forma di Gove rno
de lla Re pubblica italiana, al dibattito s ulle riforme , cos tituz ionali e non, al proce s s o d'inte graz ione
e urope a e ad altri te mi di attualità.
Me todi didattici
Il cors o s arà s volto attrave rs o le z ioni, inte grate da incontri s e minariali, con la parte cipaz ione anche di
doce nti di altri Ate ne i e di e s pe rti italiani e s tranie ri.
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=0799
Legislazione e organizzazione dei servizi sociali
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Marcello Mendo gni
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Gli argome nti de l cors o s aranno:
- ordiname nto is tituz ionale de i s e rviz i s ociali (attribuz ioni e compe te nz e de lle amminis traz ioni locali e
de l s e rviz io s anitario naz ionale );
- organiz z az ione e pe rs onale de i s ogge tti pubblici e de l privato s ociale ;
- s e rviz i pubblici e s e rviz i s ociali (forme di ge s tione , organiz z az ione e ris ors e ne lle amminis traz ioni
- 18 -
pubbliche , accre ditame nto);
- la pianificaz ione de i s e rviz i s ociali (le gge 328/00 e le ggi re gionali);
- gli s trume nti conve nz ionali di ge s tione de i s e rviz i s ociali e il te rz o s e ttore ;
- appalti di s e rviz i;
- accre ditame nto;
- i s e rviz i s ociali ne lla UE (ce nni);
- la proge ttaz ione de i s e rviz i s ociali.
Sarà richie s ta la conos ce nz a de lle s e gue nti normative :
- L. 328/2000;
- D.lgs .267/2000 (ne lle parti re lative ai s e rviz i pubblici locali);
- Titolo V de lla Cos tituz ione ;
- L.381/91;
- L.266/91;
- L. 383/2000;
- D.Lgs . 155/2006;
- D.Lgs . 460/97
- D.Lgs . 163/2006
Te s ti di rife rime nto
P. MICHIARA, Le conve nz ioni fra pubblica amminis traz ione e te rz o s e ttore – Cons ide raz ioni s ulle
proce dure s e le ttive a concorre nz a limitata ne ll'ambito de i rapporti a collaboraz ione ne ce s s aria, Roma,
Is tituto Editoriale Re gioni Italiane , 2005.
E.CODINI, A.FOSSATI, S.A. FREGO LUPPI, Manuale di diritto de i s e rviz i s ociali, Torino, Giappiche lli, 2011
Obie ttivi formativi
a) Approfondire te matiche e d argome nti ce ntrali ne lla vita profe s s ionale de ll'as s is te nte s ociale ;
b) fornire s trume nti s pe cialis tici, s otto il profilo giuridico, che pos s ano rappre s e ntare un rife rime nto e d
un aiuto ne lla s oluz ione di proble mi ope rativi de lla vita profe s s ionale de ll'as s is te nte s ociale ;
c) fornire compe te nz e , s otto il profilo giuridico e d organiz z ativo, che pos s ano cons e ntire all'as s is te nte
s ociale di as s ume re ruoli di maggiore re s pons abilità ne ll'ambito de ll'organiz z az ione in cui pre s tano o
andranno a pre s tare attività lavorativa.
Me todi didattici
Le z ione frontale .
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=f34e
Legislazione e Organizzazione dei Servizi Sociali (Sp)
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 16006
CdL: Cors o di Laure a Spe cialis tica in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali
Doce nte : Pro f . Marcello Mendo gni
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 8
SSD: SPS/09 - s ociologia de i proce s s i e conomici e de l lavoro
PROGRAMMA
Obie ttivi de l cors o
a) Approfondire te matiche e d argome nti ce ntrali ne lla vita profe s s ionale de ll'as s is te nte s ociale ;
b) fornire s trume nti s pe cialis tici, s otto il profilo giuridico, che pos s ano rappre s e ntare un rife rime nto e d
un aiuto ne lla s oluz ione di proble mi ope rativi de lla vita profe s s ionale de ll'as s is te nte s ociale ;
c) fornire compe te nz e , s otto il profilo giuridico e d organiz z ativo, che pos s ano cons e ntire all'as s is te nte
s ociale di as s ume re ruoli di maggiore re s pons abilità ne ll'ambito de ll'organiz z az ione in cui pre s tano o
andranno a pre s tare attività lavorativa.
Conte nuti de l cors o
Gli argome nti de l cors o s aranno:
- ordiname nto is tituz ionale de i s e rviz i s ociali (attribuz ioni e compe te nz e de lle amminis traz ioni locali e
de l s e rviz io s anitario naz ionale )
- organiz z az ione e pe rs onale de i s ogge tti pubblici e de l privato s ociale
- s e rviz i pubblici e s e rviz i s ociali (forme di ge s tione , organiz z az ione e ris ors e ne lle amminis traz ioni
pubbliche , accre ditame nto)
- 19 -
- la pianificaz ione de i s e rviz i s ociali (le gge 328/00 e le ggi re gionali)
- gli s trume nti conve nz ionali di ge s tione de i s e rviz i s ociali e il te rz o s e ttore
- appalti di s e rviz i
Te s ti di rife rime nto
MICHIARA Paolo, Le conve nz ioni fra pubblica amminis traz ione e te rz o s e ttore - Cons ide raz ioni s ulle
proce dure s e le ttive a concorre nz a limitata ne ll'ambito de i rapporti a collaboraz ione ne ce s s aria, e d.
Is tituto Editoriale Re gioni Italiane , Roma 2005.
MARI Ange lo, La pianificaz ione de i s e rviz i s ociali, IPSOA, 2003
Me todologia ins e gname nto
le z ione frontale
Me todi di valutaz ione
e s ame orale
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=1b19
Legislazione penale minorile
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche
Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Malaika Bianchi
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/17 - diritto pe nale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Il programma de l cors o ha pe r ogge tto gli is tituti fondame ntali de lla gius tiz ia pe nale minorile : s ia le
que s tioni di Diritto pe nale s os tanz iale s ia gli as pe tti proce s s uali de lla mate ria. Si porrà particolare
atte nz ione al minore autore di re ati, alla pre ve nz ione criminale minorile , al s is te ma s anz ionatorio e al
proce s s o pe nale minorile . In que s to ambito s i e s amine rà il ruolo de i s e rviz i s ociali (s ia ne lla fas e
proce s s uale che e s e cutiva). Infine , una parte de lle le z ioni s arà de dicata alla normativa a tute la de l
minore vittima di re ati s e s s uali.
Te s ti di rife rime nto
A. Pe nnis i, La gius tiz ia pe nale minorile : formaz ione , de vianz a, diritto e proce s s o, Milano, 2012 (pp. 105193; 311-425; 465-572).
Obie ttivi formativi
Il cors o s i propone di fornire allo s tude nte le noz ioni fondame ntali de l diritto pe nale minorile . Il cors o,
attrave rs o l'analis i de lle normative (inte rnaz ionali e naz ionali) e la le ttura de lle più s ignificative
pronunce giuris prude nz iali, mira, altre s ì, a fornire allo s tude nte gli s trume nti ne ce s s ari pe r pote rs i
muove re autonomame nte , ne l futuro profe s s ionale , ne ll'ambito de i formanti de lla gius tiz ia pe nale
minorile .
Me todi didattici
Le z ioni frontali.
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
II s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=539c
- 20 -
Medicina Sociale
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 22188
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Maria St ella D'Andrea
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: MED/43 - me dicina le gale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
Avvale nz a: http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?
_id=7e 8e ;s ort=DEFAULT;s e arch=%20%7bccl%7d%20%3d%7e %20m%2fpolitiche %2fi%20;hits =13
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
1) Abus o viole nz a e maltrattame nto s ul minore : pre ve nz ione , rile vame nto e trattame nto s ocio
te rape utico:
- inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de lla viole nz a s ul minore ;
- anamne s i e d e s ame obie ttivo;
- la prote z ione de i minori: as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
- codice pe nale , art. 403 codice civile - re fe rto- rapporto;
- cas i clinici;
2) viole nz a di ge ne re :
- inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de lla viole nz a di ge ne re ;
- anamne s i e d e s ame obie ttivo;
- ciclo de lla viole nz a;
- la prote z ione de lla donna: as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
- codice pe nale , re fe rto–rapporto;
- cas i clinici;
3) viole nz a agli anz iani "e lde r abus e ":
- inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de lla viole nz a all'anz iano;
- anamne s i e d e s ame obie ttivo;
- la prote z ione de ll'anz iano vittima di viole nz a: as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
- codice pe nale , re fe rto–rapporto;
- cas i clinici;
4) as s is te nz a all'anz iano cronico "non autos ufficie nte ":
- de finiz ione de l fe nome no;
- s paz io - te mpo - re laz ioni - s ignificato – s offe re nz a;
- i proble mi di confine ;
- la prote z ione de ll'anz iano cronico non autos ufficie nte : as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
- cas i clinici;
5) la s alute de gli immigrati:
- de finiz ione di immigrato e s tudio de l fe nome no;
- immigrato re golare , irre golare , clande s tino;
- impianto normativo attuale - programmaz ione s anitaria naz ionale e re gionale ;
- la s alute de gli immigrati tra s icure z z a colle ttiva e diritto alla pe rs ona;
- diritto alla s alute be ne inalie nabile , diritto indivis ibile ;
- cas i clinici;
6) dis turbi pe rvas ivi de llo s viluppo: autis mo:
-
inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de ll'autis mo;
dalla mamma frigorife ro all'ipote s i di malattia ge ne tica;
crite ri diagnos tici, fattori di ris chio, comorbilità;
comunicaz ione ve rbale e non ve rbale ;
proge tti s ocio-as s is te nz iali in cas o di autis mo;
cas i clinici.
Te s ti di rife rime nto
1) K. TARO GREENFELD, Frate llo unico, Milano, Pie mme , 2010
- 21 -
2) CHARLENE LUNNON, LISA HOODLESS, Le bambine s ile nz ios e , Ne wton Compton Editori, 2011.
3) W. ANDRAGHETTI, Diario di un pe dofilo, Ere tica-s tampa Alte rnativa, 1996.
4) D. PELZER, Un bambino chiamato cos a, Milano, Sonz ogno, 1999.
5) S. DARDENNE, Ave vo 12 anni, ho pre s o la bici e s ono partita pe r andare a s cuola, Milano, Bompiani
6) F. MONTECCHI (a cura di), I maltrattame nti e gli abus i s ui bambini - Pre ve nz ione e individuaz ione
pre coce , Milano, Franco Ange li, 1998.
7) J. MYERSON, Il figlio pe rduto, s toria di una madre , Torino, Eiunaudi, 2010.
8) J. SANGHERA, Il s e ntie ro de i s ogni luminos i, Milano, Pie mme , 2010.
9) S. SHAKIB, Il s us s urro de lla montagna proibita, Milano, Pie mme , 2010.
10) F. GEDA, Ne l mare ci s ono coccodrilli. Storia ve ra di Enaiatollah Akbari, Milano, Baldini Cas toldi Dalai,
2010.
11) C. BRÈHAT " Ho amato un manipolatore " e d. Bompiani Ove rlook.
12) A. SCARFÒ con C. ZAGARIA "Malanova" e d. Spe rling e Kupfe r.
13) P. MOLTENI "Voci dal s ile nz io" e d. Franco Ange li
Me todi didattici
Le le z ioni s aranno illus trate dal doce nte con powe r point. Al te rmine di ogni s e z ione de l cors o le s lide s
s aranno date in copia agli s tude nti. Ogni le z ione s arà condotta con modalità inte rattiva e con l'aus ilio di
vide oproie z ioni. Sono pre vis ti lavori di gruppo.
NOT A
I Se me s tre
Mutua da: MEDICINA SOCIALE - Prof. Maria Ste lla D'Andre a (Cors o di laure a Magis trale in
Programmaz ione e ge s tione de i s e rviz i s ociali).
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=a633
Medicina sociale
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche
Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Maria St ella D'Andrea
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: MED/43 - me dicina le gale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
1) Abus o viole nz a e maltrattame nto s ul minore : pre ve nz ione , rile vame nto e trattame nto s ocio
te rape utico:
- inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de lla viole nz a s ul minore ;
- anamne s i e d e s ame obie ttivo;
- la prote z ione de i minori: as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
- codice pe nale , art. 403 codice civile - re fe rto- rapporto;
- cas i clinici;
2) viole nz a di ge ne re :
- inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de lla viole nz a di ge ne re ;
- anamne s i e d e s ame obie ttivo;
- ciclo de lla viole nz a;
- la prote z ione de lla donna: as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
- codice pe nale , re fe rto–rapporto;
- cas i clinici;
3) viole nz a agli anz iani "e lde r abus e ":
- inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de lla viole nz a all'anz iano;
- anamne s i e d e s ame obie ttivo;
- 22 -
-
anamne s i e d e s ame obie ttivo;
la prote z ione de ll'anz iano vittima di viole nz a: as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
codice pe nale , re fe rto–rapporto;
cas i clinici;
4) as s is te nz a all'anz iano cronico "non autos ufficie nte ":
- de finiz ione de l fe nome no;
- s paz io - te mpo - re laz ioni - s ignificato – s offe re nz a;
- i proble mi di confine ;
- la prote z ione de ll'anz iano cronico non autos ufficie nte : as pe tti clinici, s ociali e d e tici;
- cas i clinici;
5) la s alute de gli immigrati:
- de finiz ione di immigrato e s tudio de l fe nome no;
- immigrato re golare , irre golare , clande s tino;
- impianto normativo attuale - programmaz ione s anitaria naz ionale e re gionale ;
- la s alute de gli immigrati tra s icure z z a colle ttiva e diritto alla pe rs ona;
- diritto alla s alute be ne inalie nabile , diritto indivis ibile ;
- cas i clinici;
6) dis turbi pe rvas ivi de llo s viluppo: autis mo:
-
inquadrame nto, e pide miologia e tipologia de ll'autis mo;
dalla mamma frigorife ro all'ipote s i di malattia ge ne tica;
crite ri diagnos tici, fattori di ris chio, comorbilità;
comunicaz ione ve rbale e non ve rbale ;
proge tti s ocio-as s is te nz iali in cas o di autis mo;
cas i clinici.
Te s ti di rife rime nto
1) K. TARO GREENFELD, Frate llo unico, Milano, Pie mme , 2010
2) CHARLENE LUNNON, LISA HOODLESS, Le bambine s ile nz ios e , Ne wton Compton Editori, 2011.
3) W. ANDRAGHETTI, Diario di un pe dofilo, Ere tica-s tampa Alte rnativa, 1996.
4) D. PELZER, Un bambino chiamato cos a, Milano, Sonz ogno, 1999.
5) S. DARDENNE, Ave vo 12 anni, ho pre s o la bici e s ono partita pe r andare a s cuola, Milano, Bompiani
6) F. MONTECCHI (a cura di), I maltrattame nti e gli abus i s ui bambini - Pre ve nz ione e individuaz ione
pre coce , Milano, Franco Ange li, 1998.
7) J. MYERSON, Il figlio pe rduto, s toria di una madre , Torino, Eiunaudi, 2010.
8) J. SANGHERA, Il s e ntie ro de i s ogni luminos i, Milano, Pie mme , 2010.
9) S. SHAKIB, Il s us s urro de lla montagna proibita, Milano, Pie mme , 2010.
10) F. GEDA, Ne l mare ci s ono coccodrilli. Storia ve ra di Enaiatollah Akbari, Milano, Baldini Cas toldi Dalai,
2010.
11) C. BRÈHAT " Ho amato un manipolatore " e d. Bompiani Ove rlook.
12) A. SCARFÒ con C. ZAGARIA "Malanova" e d. Spe rling e Kupfe r.
13) P. MOLTENI "Voci dal s ile nz io" e d. Franco Ange li
Me todi didattici
Le le z ioni s aranno illus trate dal doce nte con powe r point. Al te rmine di ogni s e z ione de l cors o le s lide s
s aranno date in copia agli s tude nti. Ogni le z ione s arà condotta con modalità inte rattiva e con l'aus ilio di
vide oproie z ioni. Sono pre vis ti lavori di gruppo.
NOT A
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=7e 8e
Met odi e T ecniche del Servizio Sociale I
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003010
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . St ef ania Mio dini
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
- 23 -
PROGRAMMA
Programma da de finire
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=97d5
Met odi e T ecniche del Servizio Sociale II
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003024
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Mo nica Do t t i
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Programma da de finire
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=847f
Polit iche Sociali
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 206553
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Vincenza Pellegrino
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Programma da de finire
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=5e 38
Polit iche sociali per le f amiglie
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche
Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . St ef ania Mazza
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
- 24 -
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
NOT A
II s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=2e f8
Principi e f ondament i del Servizio Sociale
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003000
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Piet ro St ef anini
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 9
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
I principi is piratori, valori e atte ggiame nti profe s s ionali de l lavoro s ociale
- e guaglianz a e s olidarie tà
- la Cos tituz ione
- il codice de ontologico de ll'as s is te nte s ociale
Il conte nuto de ll'inte rve nto as s is te nz iale
- i bis ogni e le ris pos te de lla s ocie tà
- l'inte rve nto s ociale , motivaz ioni e s ogge tti
- marginalità e d e marginaz ione
Ele me nti di s toria de ll'as s is te nz a e de l s e rviz io s ociale
- l'e voluz ione s torico-culturale de i s is te mi di as s is te nz a
- be ne fice nz a, as s is te nz a, s icure z z a s ociale , s e rviz i s ociali e s is te ma inte grato de i s e rviz i
- origini e s viluppo de l s e rviz io s ociale ne i pae s i anglos as s oni
- origini e s viluppo de l s e rviz io s ociale in Italia
- il s e rviz io s ociale ne l s is te ma di we lfare italiano dagli anni '80
Le bas i te oriche
- mode lli te orico
- mode lli te orico
- mode lli te orico
de l s e rviz io s ociale
ope rativi pe r il lavoro con la pe rs ona s ingola
ope rativi pe r il lavoro con i gruppi
ope rativi pe r il lavoro con la comunità
Il proce dime nto me todologico ne l s e rviz io s ociale
- le fas i de l proce dime nto me todologico
- unitarie tà e diffe re nz e ne lle varie dime ns ioni de l s e rviz io s ociale
Gli s trume nti de l s e rviz io s ociale
- il colloquio
- il lavoro di gruppo, in gruppo, con i gruppi
- il lavoro pe r e con la comunità
- la docume ntaz ione profe s s ionale
Se minari te matici.
Hanno lo s copo di far compre nde re le principali are e di attività de ll'as s is te nte s ociale , le difficoltà e le
proble matiche che affronta anche al fine di cons e ntire una maggior cons ape vole z z a ris pe tto alla s ce lta
de gli s tudi che le s tude nte s s e e gli s tude nti hanno compiuto:
- Il s e gre tariato s ociale .
- Il s e rviz io s ociale pe r le famiglie , i bambini e gli adole s ce nti in difficoltà: l'as s is te nte s ociale e i compiti
di pre ve nz ione e tute la.
- Il s e rviz io s ociale e le pe rs one con dis abilità: s os te gno de l s is te ma de i s e rviz i e funz ioni
profe s s ionali.
- Il s e rviz io s ociale pe r le pe rs one con proble mi ps ichici: s is te ma de i s e rviz i e funz ioni profe s s ionali
- 25 -
- Il s e rviz io s ociale pe r le pe rs one con proble mi ps ichici: s is te ma de i s e rviz i e funz ioni profe s s ionali
s pe cifiche .
- Gli inte rve nti a favore de lle pe rs one adulte in difficoltà. Il s e rviz io s ociale pe r le pe rs one anz iane .
- Il s e rviz io s ociale pe r le pe rs one in condiz ione di dipe nde nz a.
- Il s e rviz io s ociale pe r le pe rs one anz iane
Te s ti di rife rime nto
Bibliografia di bas e
M. DAL PRA PONTICELLI, G. PIERONI, Introduz ione al s e rviz io s ociale . Storia, principi e de ontologia,
Carocci, Roma, 2007.
Ordine as s is te nti s ociali, Codice de ontologico de ll'as s is te nte s ociale , 2009.
M.T. ZINI, S. MIODINI, Il colloquio di aiuto, Carocci, Roma, 1997.
M.T. ZINI, S. MIODINI, Il gruppo, Carocci, Roma, 1999.
Articoli
ELISA NOCI: Il s os te gno alle famiglie che curano ne ll'ottica de lla s us s idiarie tà (da Rivis ta de l Se rviz io
Sociale 1/2010)
FERRARIO : I cons umi ne lla cris i: ricominciare dalla te rra
ISTAT:La pove rtà in Italia, 2012
ALAN TWELVETREES: il lavoro s ociale di comunità. Come cos truire proge tti parte cipati (Ericks on, 2006)
Ve rranno inoltre me s s i a dis pos iz ione de lle allie ve e de gli allie vi i s e gue nti articoli non pubblicati:
G. CAMPANINI, Pe r una s toria de ll'ide a di e guaglianz a.
N. LIPARI, La cultura de lla s olidarie tà ne lla Cos tituz ione italiana.
P. STEFANINI, Mandato is tituz ionale e mandato profe s s ionale .
Le tture cons igliate (una a s ce lta)
F. VILLA, Dime ns ione de l s e rviz io s ociale . Principi te orici e fondame nti s torico- s ociologici, Ed. Vita e
Pe ns ie ro, Milano, 2000.
E. NEVE, Il s e rviz io s ociale . Fondame nti cultura di una profe s s ione , Carocci, Roma, 2008.
Obie ttivi formativi
Il cors o s i propone di introdurre gli allie vi alla comple s s ità de lla profe s s ione , offre ndo una pos s ibile
chiave di le ttura de l lavoro s ociale , pe r ave re una conos ce nz a de l s e rviz io Sociale ne lla s ua e voluz ione
s torica e ne l conte s to attuale , rice rcandone le origini ne lle conce z ioni de ll'uomo e d in un'analis i s toricoculturale de i bis ogni e de i s is te mi di ris pos te de lla s ocie tà, in rapporto all'e voluz ione s ocio-e conomica
e d is tituz ionale .
Obie ttivo s pe cifico s arà que llo di approfondire :
- i principi e d i valori di rife rime nto de lla profe s s ione , in una pros pe ttiva che te nga s e mpre più conto
de lla dime ns ione e urope a e de lle conne s s ioni inte rnaz ionali, nonché de i proble mi inte r-culturali pos ti
dai s ignificativi cambiame nti che s tanno inte re s s ando la nos tra popolaz ione ;
- gli as pe tti cos titutivi de lla profe s s ione : conos ce nz e te oriche , proce dime nto me todologico e s trume nti
profe s s ionali.
Me todi didattici
Sono pre vis te le z ioni frontali da parte de l doce nte e s e minari di approfondime nto con il contributo di
as s is te nti s ociali che lavorano in dive rs i ambiti di attività ne lle quali s i e s plica la profe s s ionalità
de ll'as s is te nte s ociale .
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=780a
Psicodinamica delle relazioni f amiliari
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003016
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Maria T eresa Zini
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 9
SSD: M-PSI/04 - ps icologia de llo s viluppo e ps icologia de ll'e ducaz ione
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
- 26 -
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
-
Famiglie in tras formaz ione e dive rs e normalità
Mode lli te orico – ope rativi
La famiglia come s is te ma di inte raz ioni:
De finiz ione
Obie ttivi
La s truttura familiare
Re gole
Miti familiari
Confini inte rge ne raz ionali
Il ciclo vitale de lla famiglia
La te oria de ll'attaccame nto
La s e paraz ione e il divorz io
Le famiglie ricompos te
Famiglie migranti
Ps icodinamiche re laz ionali trattate in forma s e minariale :
la tos s icodipe nde nz a
la famiglia e la dis abilità ps ichica e fis ica
la famiglia multiproble matica e la tras mis s ione inte rge ne raz ionale
il maltrattame nto all'infanz ia
conte nuti de i s e minari te orico-ope rativi
Il cors o s arà inte grato da s e minari te orico-ope rativi condotti da As s is te nti Sociali s ui te mi:
- La famiglia de l tos s icodipe nde nte
- La famiglia con dis abilità ps ichica e fis ica
- La famiglia mal-trattante e l'allontaname nto de l minore
Te s ti di rife rime nto
Bibliografia di bas e
L. FRUGGERI, Famiglie , Carocci, 1997, Roma
M. MALAGOLI TOGLIATTI, A. LUBRANO LAVADERA, Dinamiche re laz ionali e ciclo di vita de lla famiglia, Il
Mulino, 2002, Bologna
A.CABASSI, M.T. ZINI, L'as s is te nte s ociale e lo ps icologo: un mode llo di lavoro inte grato, Carocci, 2004,
Roma
Approfondime nti (di cui un te s to a s ce lta comple to)
E. SPINELLI, Immigraz ione e Se rviz io Sociale , Carocci, 2003, Roma
S. CIRILLO, R. BERRINI, G. CAMBIASO, R. Maz z a, La famiglia de l tos s icodipe nde nte , Raffae llo Cortina, 1996,
Milano
S. CIRILLO, Cattivi ge nitori, Raffae llo Cortina, 2005, Milano
L. FRUGGERI, Dive rs e normalità. Ps icologia de lle re laz ioni familiari, Carocci, 2005, Roma
T. BERTOTTI, Bambini e famiglie in difficoltà, Carocci, 2012 Roma.
Obie ttivi formativi
Fornire una cornice te orica di rife rime nto comple ta pe r una conos ce nz a de lle dinamiche re laz ionali
durante il ciclo vitale de lla famiglia e le dinamiche de lle nuove forme familiari ne l conte s to attuale .
Approfondire gli as pe tti de lla profe s s ione che caratte riz z ano il lavoro de ll'As s is te nte Sociale ne lla
pre s a in carico e ne lla ge s tione de lla re laz ione di aiuto con famiglie in difficoltà che s i rivolgono
s pontane ame nte o che s ono inviate al Se rviz io.
Offrire s paz i di confronto e rifle s s ione s ulla re laz ione di aiuto con le famiglie attrave rs o s e minari
inte grativi te matici, condotti da As s is te nti Sociali.
Garantire agli s tude nti come , in ogni profe s s ione , un corpo s is te matico di conos ce nz e te oriche , una
bas e me todologica e l'us o di s trume nti profe s s ionali s pe cifici, s ono e le me nti indis pe ns abili pe r un
ade guato orie ntame nto ne lle profe s s ioni di aiuto.
Me todi didattici
Le z ione frontale e lavoro in gruppo.
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
- 27 -
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=558e
Psicologia dei gruppi e delle f amiglie
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Claudio Bencivenga
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 9
SSD: M-PSI/05 - ps icologia s ociale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Ve rranno affrontati le principali te orie s ui gruppi con un approfondime nto de gli s tudi e de lle rice rche
ne ll' ambito de lla ps icologia s ociale e de ll'approccio ps icoanalitico. Le tre monografie offriranno lo s punto
pe r trattare i te mi conne s s i ai fe nome ni di gruppo "calandoli" s u as pe tti ope rativi/pratici.
Te s ti di rife rime nto
D. G. Mye rs , Ps icologia Sociale , Milano, e d. Mc Graw – Hill, 2009 (cap. 1, cap. 6, cap. 8, cap. 9, cap. 11).
G. Badolato, M.G. Di Iullo, Gruppi Te rape utici e gruppi di formaz ione , Roma, e d. Bulz oni, 2007 (parte
prima cap. 1, cap. 2; parte s e conda cap. 1, cap. 2).
P Gambini, Ps icologia de lla Famiglia – La pros pe ttiva s is te mico re laz ionale , Milano, Franco Ange li, 2007.
C. Goz z oli, C. Re galia, Migraz ioni e Famiglie – Pe rcors i, le gami e inte rve nti ps icos ociali, Bologna, Il Mulino,
2005.
V. Cigoli, Ps icologia de lla Se paraz ione e de l divorz io, Bologna, Il Mulino, 1998.
A Salvini, Ultrà – Ps icologia de l tifos o viole nto, Fire nz e -Milano, e d. Giunti, 2004.
A Lombardo, La Comunità Ps icote rape utica - Cultura, Strume nti, Te cnica, Milano, Franco Ange li, 2004.
L. Migliorini, N. Rania, L. Ve nini, Gli adole s ce nti e la città, Milano, Franco Ange li, 2002.
Obie ttivi formativi
Ci s i s offe rme rà s ui cambiame nti s torico/culturali de lla famiglia fino ad arrivare a de s crive re le nuove
"forme " e cos te llaz ioni familiari. Anche s u que s to te ma ve rrà privile giato un taglio applicativo ritagliato
e s pe cifico s ul ruolo e le funz ioni de ll'as s is te nte s ociale .
Me todi didattici
Sarà facilitata la dis cus s ione di cas i pe r una migliore inte graz ione de lla te oria con la pras s i. Oltre alle
le z ioni frontali ve rranno pre s e ntati docume ntari e filmati appos itame nte s e le z ionati s ulle te matiche de l
cors o.
Modalità di ve rifica
È forte me nte cons igliata la pre s e nz a a tutte le
e s clus ivame nte in forma orale .
NOT A
- 28 -
le z ioni. Pe r chi non fre que nta, l'e s ame s arà
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=9bcc
Psicologia dello sviluppo
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003002
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Silvia Cabrini
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: M-PSI/04 - ps icologia de llo s viluppo e ps icologia de ll'e ducaz ione
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Programma da de finire
NOT A
II Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=d820
Psicologia sociale
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003028
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Isabella Quadrelli
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: M-PSI/05 - ps icologia s ociale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Programma da de finire
NOT A
II Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=d254
Psicopat ologia (Element i di)
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003014
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Do t t . St ef ano Barat t a
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: MED/25 - ps ichiatria
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
- 29 -
Programma da de finire
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=72f5
Sociologia dei Processi Comunicat ivi
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 16005
CdL: Cors o di Laure a Spe cialis tica in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali
Doce nte :
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 5
SSD: SPS/08 - s ociologia de i proce s s i culturali e comunicativi
Avvale nz a: http://www.ps icolog.unipr.it/ne w/inde x.htm
NOT A
II Se me s tre Mutua da "Sociologia de i proce s s i comunicativi" de l Cors o di laure a s pe cialis tica in
Ps icologia: proce s s i e conte s ti e ducativi, s ociali e clinici (Clas s e 58/S).
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=1ce c
Sociologia dei Processi Cult urali e Comunicat ivi
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003312
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte :
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno 2° anno 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/08 - s ociologia de i proce s s i culturali e comunicativi
PROGRAMMA
Programma da de finire
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=32df
Sociologia della devianza
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1003026
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Chiara Scivo let t o
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 3° anno
Cre diti/Vale nz a: 9
SSD: SPS/12 - s ociologia giuridica, de lla de vianz a e mutame nto s ociale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Scritto
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
A partire dalla conce z ione clas s ica di pe nalità, s i affronte rà il te ma de l controllo s ociale , illus trando i
mode lli de lla re tribuz ione , de lla riabilitaz ione e de lla riparaz ione . Particolare atte nz ione s arà data al
ruolo de l s e rviz io s ociale ne l conte s to pe nale e pe nite nz iario. Il dis cors o s i conce ntre rà quindi s ulla
re laz ione tra s e rviz io s ociale e gius tiz ia pe nale ne ll'ambito minorile . Ve rranno quindi analiz z ati, in
chiave s ociologico-giuridica, il proce s s o minorile pe nale e le pratiche di me diaz ione pe nale .
- 30 -
Te s ti di rife rime nto
D. SCARSCELLI, G. VIDONI, La de vianz a. Te orie e politiche di controllo, Roma, Carocci, 2008;
C. SCIVOLETTO (a cura di), Me diaz ione pe nale minorile : rappre s e ntaz ioni e pratiche , Milano, Franco
Ange li, 2009;
C. SCIVOLETTO, Sis te ma pe nale e minori, Carocci, Roma, 2012. (n. pagine comple s s ive pp. 493)
Le tture di approfondime nto, a s ce lta de llo s tude nte
V. BELOTTI, R. MAURIZIO, A.C. MORO, Minori s tranie ri in carce re , Gue rini, Milano, 2006.
A. BALLONI, G. MOSCONI, F. PRINA (a cura di), Cultura giuridica e attori de lla gius tiz ia pe nale , Milano,
Franco Ange li, 2004.
G. DE LEO, La de vianz a minorile , Roma, Carocci, ult. e d.
A. SBRACCIA, F. VIANELLO, Sociologia de lla de vianz a e de lla criminalità, Bari- Roma, Late rz a, 2010.
F. VIANELLO, Il carce re . Sociologia de l pe nite nz iario, Carocci, Roma, 2012.
Obie ttivi formativi
Il cors o s i propone di introdurre lo s tude nte alle principali te matiche de lla s ociologia de lla de vianz a, con
particolare rife rime nto ad alcune are e di inte rve nto de ll'as s is te nte s ociale . Si analiz z e ranno pe rtanto i
paradigmi inte rpre tativi de l crimine e de lla de vianz a; le line e di e voluz ione de lla dis ciplina e gli
orie ntame nti più re ce nti; le pratiche di lavoro s ociale ne lla gius tiz ia pe nale .
Me todi didattici
Le z ione frontale e laboratori s e minariali.
Modalità di ve rifica
Prove s critte e orali.
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=dbb0
Sociologia generale
Anno accade mico: 2014/2015
Codice : 1002998
CdL: Cors o di Laure a in Se rviz io Sociale
Doce nte : Pro f . Maria Grazia Ferrari
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/07 - s ociologia ge ne rale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Obbligatoria
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Programma da de finire
NOT A
I Se me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=9e 5c
Sociologia giuridica del mut ament o sociale
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Chiara Scivo let t o
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 2° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: SPS/12 - s ociologia giuridica, de lla de vianz a e mutame nto s ociale
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
- 31 -
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
Il cors o, dopo un'introduz ione ge ne rale , s i s viluppe rà attrave rs o la propos ta di moduli te matici: il
controllo s ociale e le politiche pe nali e pe nite nz iarie ; i diritti de ll'infanz ia e de ll'adole s ce nz a e la
re golaz ione familiare .
Te s ti di rife rime nto
I volumi pe r la pre paraz ione de ll'e s ame s ono due .
Il primo va s ce lto tra i s e gue nti:
G. MAGGIONI, Pe rcors i di s ociologia de l diritto, Liguori, Napoli, 2012 (pp. 287)
E. SANTORO (a cura di), Diritto come que s tione s ociale , Torino, Giappiche lli, 2010 (pp. 238).
Il s e condo te s to può e s s e re s ce lto tra i s e gue nti:
V. BELOTTI, e AL., Il futuro ne l pre s e nte . Pe r una s ociologia de lle bambine e de i bambini, Milano, Gue rini,
2011 (pp . 379);
P. CIARDIELLO (a cura di), Quale pe na, Milano, Unicopli, 2004 (pp. 357);
V. POCAR, P. RONFANI, Il giudice e i diritti de i minori, Bari-Roma, Late rz a, 2004 (pp. 129);
F. VIANELLO, Il carce re . Sociologia de l pe nite nz iario, Carocci, Roma, 2012 (pp. 99).
Nota: Ulte riori le tture di approfondime nto s aranno s e gnalate ne l cors o de lle le z ioni pe r e ve ntuali
programmi di s tudio concordati.
Obie ttivi formativi
Il cors o inte nde pre s e ntare alcuni re ce nti contributi de lla s ociologia de l diritto riguardo a s pe cifiche are e
di inte rve nto de i s e rviz i s ociali, ne l quadro più ampio de lle politiche s ociali.
Me todi didattici
Le z ione frontale e laboratori s e minariali.
Modalità di ve rifica
Prova s critta pe r i fre que ntanti; e s ame orale pe r gli s tude nti NON fre que ntanti.
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=b575
St rument i giuridici di sost egno alla persona
Anno accade mico: 2014/2015
CdL: Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum
Organiz z az ione e Programmaz ione de i Se rviz i Sociali), Cors o di Laure a Magis trale in Programmaz ione e
Ge s tione de i Se rviz i Sociali (Curriculum Politiche Sociali pe r le famiglie )
Doce nte : Pro f . Maria Fo rt unat a Lo Mo ro
Re capito: []
Tipologia:
Anno: 1° anno
Cre diti/Vale nz a: 6
SSD: IUS/01 - diritto privato
Modalità di e rogaz ione : Tradiz ionale
Lingua di ins e gname nto: Italiano
Modalità di fre que nz a: Facoltativa
Modalità di valutaz ione : Orale
PROGRAMMA
Lingua ins e gname nto
Italiano.
Conte nuti
- Noz ioni ge ne rali: l'ordiname nto giuridico, fonti, s truttura (con particolare riguardo a organiz z az ione
giudiz iaria e amminis trativa)
- Il diritto di famiglia: collocaz ione ne ll'ambito ordiname ntale e ne ll'ambito s cie ntifico, e voluz ione s torica
de l diritto italiano de lla famiglia, te nde nz e e proble mi attuali de l diritto di famiglia.
- I minori: fonti, s is te ma.
- I minori e la famiglia: filiaz ione (ce nni), adoz ione , adoz ione inte rnaz ionale .
- I minori e la cris i de lla famiglia: s e paraz ione e affidame nto. Divorz io e affidame nto.
- Prote z ione de l minore ne lla famiglia: la pos iz ione de l minore ne lla famiglia in ge ne rale , la tute la
inte rna, la tute la e s te rna. Tute la de lla s alute , tute la de lla pe rs onalità, cas is tica de i proble mi di maggior
rilie vo.
- Organiz z az ione de lla tute la e s te rna: i giudici de lla famiglia, la me diaz ione familiare , i s e rviz i s ociali.
- L'amminis traz ione di s os te gno.
- Le mis ure di prote z ione contro gli abus i familiari.
Te s ti di rife rime nto
- 32 -
Sulle noz ioni ge ne rali de ll'ordiname nto giuridico e pe r un ripas s o de l diritto di famiglia s i cons iglia:
M. BESSONE (a cura di), Line ame nti di diritto privato, Torino, Giappiche lli e ditore , 2009 (Cap. I, pp. 3-24;
Cap. XI, pp. 103-109; Cap. XII, pp. 110-118; Cap. XIII, pp. 119-121).
Come te s to di rife rime nto s i indica:
M. R. SPALLAROSSA (a cura di), Famiglia e s e rviz i, Milano, Giuffrè , 2008 (Cap. I, pp. 25-49, Cap. VII, pp.
251-276; Cap. VIII, P. II, pp. 311-330; Cap. IX, pp. 337-394; Cap. X, pp. 399-420; Cap. XI, pp. 427-460; Cap.
XII, pp. 465-476; Cap. XIII, pp. 479-528).
Ve rranno s e gnalati a le z ione mate riali giuris prude nz iali e dottrinali (facoltativi).
Obie ttivi formativi
Il cors o s i propone di individuare gli s trume nti giuridici di s os te gno alla pe rs ona ne ll'ambito de l s is te ma
gius privatis tico.
Me todi didattici
Le z ione frontale .
Modalità di ve rifica
Es ame orale .
NOT A
I s e me s tre
http://s e rviz ios ociale .unipr.it/cgi-bin/campus ne t/cors i.pl/Show?_id=d9c4
Aggiornato il 01/02/2015 05:33 - by CampusNet
- 33 -
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
206 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content