close

Enter

Log in using OpenID

DATI SCUOLA IN OSPEDALE E ISTRUZIONE DOMICILIARE a.s.

embedDownload
DIRER-DIRL
ASSoamJ, EOiRIGE.''ilE ADRI IR I
DEliA R£GIC\£ LAZlO£ DEGU e., COillG,.l
I
AI Presidente della Giunta
Regionale del Lazio
Nicola Zingaretti
AII'Assessore Regionale
Caccia e Pesca
Dott.ssa Sonia Ricci
Agricoltura
AI Segretario Generale della Giunta
Dr Andrea Tardiola
Direttore della Direzione Regionale
Agricoltura e Sviluppo Rurale,
Caccia e Pesca
Dott. Roberto Ottaviani
OREZiCN' ~
Nel
FlUS!
REG lONE LAZIO
~
LJ-'-"'E E 9STEM Ir-KR-'ATM
e Protocol!.c G~ncrale
Doc.n-.cn:3A
-7 OTT. 2014
~O~~
~~2~j
Are4
-.
... - ................ -
AI Direttore Regionale
Risorse Umane e Sistemi Informativi
Presidente della Delegazione Trattante
Dr Alessandro Bacci
Direzione Regionale centrale
Dott.ssa Elisabetta Longo
Acquisti
AI Direttore Programmazione
economica
Bilancio, Demanio e Patrimonio
Dott. Marco Marafini
AI Procuratore Capo della Repubblica
presso il Tribunale di Roma
Dott. Giuseppe Pignatone
Alia Procura della Corte dei Conti
Sezione Giurisdizionale
per il Lazio
LORa
Oggetto:
SEDI
DIFFIDA - istanza di sospensione immediata delle procedure di trasferimento
del
personale
della
Direzione
regionale
Agricoltura,
nelle
more
del
procedimento
di raffreddamento
del conflitto e di conciliazione,
ai sensi della
Legge 12.06.1990
n.146,
della Legge 11.04.2000
n. 83 e successive
modifiche ed integrazioni
- criticita e illegittimita
ripetutamente
segnalate,
USB Pubblico Impiego - Regioni e Autonomie Locali
Via dell'Aeroporto,
129 - 00175 Roma - tel. 06/762821
- fax 06/7628233
- http://entilocali.usb.it
- e.mail [email protected],it
DIRER-DIRL
relative a possibile
danno erariale,
rischio di incolumita
ASSOCIi1li E DIP!GE.'m E QO£RI DIR I ~
DEllA REGIO'WZIO EDEGU E-'l11 CO GA
del personale
dipendente
- ipotesi
di
Le scriventi
00.55,
U5B e DIRER-DIRL, prendono atto della grave decisione presa
inopinatamente,
in spregio delle normative
relative alia sicurezza dei lavoratori
e di ogni
corretta
relazione sindacale,
dal 5egretario
Generale Andrea Tardiola che, con nota del
03/10/2014,
prot, 547845, intende dare seguito aile operazioni di trasloco del personale della
Direzione regionale Agricoltura della Regione Lazio presso I'immobile di via del 5erafico, 107,
ignorando i vincoli imposti dallo stato di agitazione,
proclamato
il 24 settembre
u,s,' per il
perdurare di tutte Ie critic ita e delle illegittimita ripetutamente e documentatamente
segnalate che mettono a rischio I'incolumita del personale trasferito in assenza delle tutele
previste dagli
redistribuzione
contrattazione
obblighi di legge, senza la condivisione
con Ie 00,55,
del piano generale di
degli spazi lavorativi,
peraltro non ancora predisposto, e senza procedere alia
delle
"/inee di indirizzo e dei criteri per /a garanzia ed i/ mig/ioramento
dell'ambiente di /avoro, per g/i interventi rivo/ti aI/a prevenzione e aI/a sicurezza sui /uoghi di
/avoro, per I'attuazione deg/i adempimenti rivo/ti a faci/itare I'attivita dei dipendenti portatori di
disabi/ita ",
Gli aspetti sopra esposti sono aggravati da quanto di seguito specificato,
e gia da queste
sigle sindacali recentemente e ripetutamente
rappresentato:
•
la Regione Lazio non possiede alcun titolo giuridico
per occupare legittimamente
il
suddetto stabile e/o potervi realizzare qualsiasi opera, con impegni di spesa che si
rivelerebbero
quanto me no ingiustificati
(v. Determinazione
n, G04084 del 1/04/2014
adottata dal Direttore della centrale acquisti, dott.ssa Elisabetta Longo);
•
nel rendiconto di gestione al 30 giugno 2014, il "Fondo Comune di Investimento
Immobiliare Ippocrate", che gestisce tra gli altri anche I'immobile di via del 5erafico
n.107, esprime pesanti riserve riguardo alia possibile cessione del contratto di
locazione tra la Soc. Lazio Service - attuale affittuaria- e la Regione Lazio,
manifestando: "... Ia disponibilita
a valutare I'accoglimento
solo a condizione
•
che vengano
fornite
dal/a
control/ante,
ovvero
dal soggetto
pubblico,
specifiche
rassicurazioni
e qaranzie
circa
la
qualificazione
qiuridica
dell'operazione
di cessione,
nonche
la solvibilita
del/a
stessa
che si
configurerebbe
poi come nuovo conduttore".
Tutto cia in considerazione
della
palese illegittimita
che ha caratterizzato
la precedente
operazione
di subentro
nel
contratto
di locazione, effettuata
per I'immobile
di via del 5erafico
121/127
e del
perdurare dell'insolvenza
nell'erogazione del relativo canone di locazione:
Ie compravendite
dei suddetti immobili di via Del 5erafico 107 e 121/127, venduti da
societa del costruttore
Antonio Pulcini, do po averle affittate alia 50c, Lazio 5ervice societa a totale partecipazione
pubblica-, al fondo Ippocrate interamente
partecipato
dall'ENPAM, e oggetto di indagine della Magistratura
per truffa aggravata
ai danni
dell'ENPAM.
Pertanto
risulterebbe
opportuno,
se
non
doveroso,
da
parte
dell'Amministrazione
Regionale, prendere Ie ragionevoli distanze da tali immobili per
evitare il coinvolgimento
nell'erogazione
del danaro pubblico in "affari"
di dubbia
legittimita;
U B Pubblico Impiego - Regioni e Autonomie Locali
Via dell'Aeroporto.
129 - 00175 Roma - tel. 06/762821
- fax 06/7628233
- http://entilocali.lI
b.it - e.mail [email protected]
ASSOCLlllO E OIRIGem f QUADRlOIRffiM
DEliA REGIC'iE LQ10 E DEW EIII1CallEGAn
DIRER-DIRL
•
•
la
Regione
Lazio,
nell'individuare
i suddetti
immobili
come
possibili
sedi
dell'Amministrazione,
non si attiene aile procedure ad evidenza pubblica, previste in
materia di locazioni passive, con la verifica della congruita del canone di locazione da
parte della competente autorita ( Legge 191/2009 art.2);
inoltre,
l'Amministrazione
regionale
continua
ad ignorare
totalmente
I'istanza del
8/09/2014,
prot. n. 21, formulata
dalla RSU regionale che richiede la sospensione
immediata del suddetto trasferimento,
a tutela dei lavoratori, nelle more della verifica:
1) della destinazione d'uso e destinazione urbanistica dell'immobile
rispetto all'uso
previsto (I'immobile
risulta iscritto alia categoria catastale D/8, prevista per i
fabbricati adibiti ad attivita commerciale);
2) dell'agibilita
(DPR 380/2001),
certificazioni
impianti,
certificato
prevenzione
incendi;
3) della pendenza di eventuali condoni edilizi che non consentano il cambio di
destinazione d'uso dell'immobile
e la conseguente agibilita edilizia;
4) della idoneita sanitaria dei locali rispetto alia destinazione
d'uso come "uffici
pubblici";
5) dell'adeguamento
dei locali aile norme sulla protezione e prevenzione ai fini
della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs 81/2008);
6) della legittimita
del titolo di possesso dell'immobile;
7) del piano di riorganizzazione
del personale regionale previsto dallo stesso Atto
di Organizzazione
del Segretario
Generale
della Giunta,
n. E0001S del
1/07/2014,
con il quale si dispone il trasferimento
in argomento.
Diffidiamo
pertanto codesta Amministrazione
Regionale dal mettere in atto qualsiasi
provvedimento
di trasferimento
del personale della Direzione Agricoltura,
senza prima aver
ottemperato:
- a tutti gli adempimenti
legali e sindacali previsti dalle normative
vigenti perche il
trasferimento
sia legittimo,
- aile procedure di raffreddamento
del conflitto e di conciliazione ai sensi della Legge
12.06.1990 n.146, della Legge 11.04.2000 n. 83 e successive modifiche ed integrazioni, anche
la fine di scongiurare ogni possibile contenzioso per il quale ci vedremmo costretti ad adire Ie
competenti sedi giudiziarie.
Roma, 7 0 obre 2014
II segretario
r.ROb
gionale DIRER-DIRL
a~HI
USB Pubblico Impiego - Regioni e Autonomie Locali
Via dell'Aeroporto.
129 - 00175 Roma - tel. 06/762821
- fax 06/7628233
- http://entilocali.usb.it
- e.mail entilocali@,usb.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 629 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content