close

Enter

Log in using OpenID

CONVOC. RAPPR. AGGIORNATO.pdf

embedDownload
Periodico di informazione amministrativa, culturale e sociale del Comune di Sovere
Anno 3 - Numero 9
Daniele Spada: 21 giugno 1920 - 17 ottobre 1944
Sovere
non dimentica
www.comune.sovere.bg.it
benvenuto don michele!!
n Michele
A settembre 2013 su queste pagine di Informa Sovere scrivevo il mio benvenuto a Don Angelo che aveva appena iniziato la sua nuova missione pastorale
nella nostra comunità.
Un impegno importante reso un po’ più complicato
dalla necessità di gestire una parrocchia senza il valido supporto del curato visto che anche Don Simone era in procinto di iniziare un’esperienza simile in
Alta Val Brembana.
Abbiamo tutti i giorni modo di apprezzare la freschezza, la vitalità, la semplicità con cui Don Angelo
vive la sua pastorale e queste sue doti gli hanno permesso di trovare ampia collaborazione nei soveresi
che lo hanno seguito anche in scelte difficili soprattutto per quanto riguarda l’oratorio con tutte le sue
attività e criticità.
Molti dei nostri figli hanno ritrovato proprio nell’oratorio un importante punto d’incontro e sono stati
messi dal “don” al centro della sua attenzione.
Oggi, a distanza di un anno, abbiamo accolto con
entusiasmo nella nostra comunità il nuovo curato
Don Michele che, dopo l’esperienza nelle parrocchie
di Sforzatica, si immerge in questo nuovo viaggio
che siamo sicuri sarà per lui ricco di sfide e soddisfazioni.
La celebrazione in suo onore è stata vissuta con
grande partecipazione dalle due comunità,
officiata da Don Angelo con la semplicità di sempre, concelebrata dall’assemblea con entusiamo e partecipazione
ed accompagnata dai canti del “coretto” (ormai un termine riduttivo ed esempio tangibile di come
l’oratorio sia un forte centro di
aggregazione e senso comunitario
non solo per ragazzi).
Nei giorni precedenti il tuo ingresso ho avuto modo di chiaccherare
amichevolmente con te Don Michele ed ho istintivamente percepito una
grande semplicità ed uno sguardo diretto
e determinato che ti sarà di grande aiuto nella
tua nuova pastorale.
Quando in chiesa hai rivolto le tue prime parole alla
nuova comunità eri visibilmente emozionato e, forse, un po’ preoccupato.
Dalle parole del tuo “vecchio” parroco e dalla partecipazione dei tuoi “vecchi” parrocchiani si è capito
come in un solo anno tu abbia lasciato un segno importante ed un’eredità impegnativa da raccogliere.
Noi ti accogliamo a braccia aperte e con la massima
fiducia e mi piace rimarcare su questa pagina di benvenuto un concetto che ho espresso nel mio saluto
in parrocchia.
Sovere ed i soveresi sono esigenti ed a volte diffici-
2
o
L’Arrivo di D
i
tà cristiana d
bre la Comuni
em
tt
se
20
so
Lo scor
curato don
o del nuovo
iv
rr
l’a
to
ta
lu
Sovere ha sa
ichele è un av
rivo di don M
ar
L’
.
re
vo
ie
L
Michele
aspettatirico di molte
ca
e,
nt
ta
or
p
venimento im
i della nostra
mbini e giovan
ba
er
p
o
tt
u
tt
ve, sopra
on Michele
per loro. A d
lo
so
n
no
a
Comunità, m
inauguri di un
ri, vanno gli
gu
au
ri
st
no
vanno i
e pagine
icargli le prim
ed
d
i
d
ta
el
sc
tero paese. La
tre vogliono so
Informa Sove
i
d
o
er
m
nu
di questo
nte il suo
o sia importa
am
si
en
p
to
tolineare quan
soprattutto
vere e vogliono
So
er
p
e
re
ve
lavoro a So
rare con
ibilità a collabo
on
p
is
d
na
ie
p
evidenziare la
mministrazio
a parte dell’A
d
o
el
ng
A
on
lui e con d
ichele.
venuto Don M
en
B
.
le
na
u
ne Com
ione comunale
L’amministraz
li ma sanno essere anche molto generosi. Di quella
generosità che non è legata ad aspetti puramente e
meramente economici ma a quella gratuita e preziosa che viene dal cuore.
Con questi sentimenti credo di interpretare il pensiero della comunità che ho il privilegio di amministrare e ti rivolgo a nome dei tuoi nuovi parrocchiani
un semplice saluto:
Benvenuto nella tua nuova famiglia Don Michele.
Francesco Filippini
Sindaco di Sovere
don michele si presenta
Ciao mi presento sono don Michele, il nuovo curato dell’oratorio di Sovere. Sono qui per occuparmi
soprattutto dei ragazzi ma non mancherò di collaborare anche con gli adulti e spero di avere attenzione
anche per gli anziani.
Chiedo ai ragazzi di farsi trovare quando li cerco,
di stressarmi la vita con i loro problemi, di sfogarsi
quando ne hanno bisogno. Un prete anni fa mi ha
detto che il cuore di un sacerdote è come un tabernacolo, vi assicuro che le vostre confidenze le custodirò lì.
Affiancherò tutti gli adulti che guardano l’oratorio
come un luogo di possibilità, di crescita, di educazione e di ricerca cristiana. Sono disponibile al confronto basta che il fine sia per i ragazzi.
Chiedo agli anziani di coltivare la pazienza e la fiducia nelle giovani generazioni incrementando col
tempo le responsabilità che possiamo affidare loro.
Ringrazio tutti della calorosissima accoglienza dimostratami la sera del 20 settembre, non meritavo
una festa così, c’era davvero tanta gente e questo mi
ha fatto sentire atteso e accolto.
Ringrazio anche l’amministrazione comunale per
la possibilità di farmi conoscere attraverso Informa
Sovere e la possibilità a collaborare fin da subito manifestando così un credito di fiducia nei miei confronti che mi carica di responsabilità nel mio ministero in Sovere.
Ciao a presto per le vie di Sovere!
Don Michele
P.S. se mi vedete con un cane tricolore in giro sappiate che non morde, chiede solo una carezza, sono
io che mordo.
Don Michele
3
custodire
“Un popolo senza
memoria è un
popolo senza futuro”
(L. Sepulveda)
Abbiamo voluto dedicare la copertina di questo Informa Sovere a Daniele Spada. Il prossimo 17 ottobre
ricorrerà il settantesimo anniversario della sua uccisione ad opera dei nazisti.
A lui Sovere ha dedicato dapprima una via e da alcuni anni anche l’Istituto Comprensivo. Ricordando
Daniele Spada vogliamo rendere omaggio, oltre che
a lui, anche a tutti quei soveresi che nella loro gioventù hanno dovuto combattere sui campi di battaglia della seconda guerra mondiale ed in alcuni casi
vi hanno trovato anche la morte. Vogliamo ricordare
chi come Daniele ha imboccato la strada della montagna per combattere la guerra di Liberazione ed anche chi ha dovuto subire anni di prigionia e di stenti.
Il sacrificio di quella generazione ci ha donato la Libertà e settant’anni di pace. Per questo non vogliamo
e non possiamo dimenticare.
I più anziani del paese lo hanno conosciuto di persona. Hanno conosciuto lui e tutti quei ragazzi che
come lui hanno, loro malgrado, vissuto quegli anni
terribili pagando un pesante tributo di privazioni,
stenti e di sangue.
Le generazioni di mezzo, come la mia, ne hanno
sentito parlare. Alcuni hanno scavato e scavano, appassionati, nella storia e nelle vicende di quegli anni.
Agli studenti di Sovere capita sovente di passare
davanti alla fotografia di Daniele Spada posta all’ingresso della scuola sita in palazzo Silvestri. Si passa,
ma non si ricorda. Pochi di noi ricordano la nostra
storia, ricordano il sacrificio di quei giovani, di quegli uomini che ci hanno portato in dote due grandi
doni: la Libertà e la Democrazia.
Settant’anni da quei giorni sono tanti. Forse, come
ho già avuto modo di scrivere, questa è una delle ultime occasioni in cui ricorderemo quegli anni con la
presenza di testimoni oculari. Non vogliamo perdere
questa grande opportunità.
Per custodire e valorizzare la memoria da alcune
settimane abbiamo costituito un gruppo di lavoro.
Ne fanno parte il Gruppo di Ricerca Storica Agorà,
la Biblioteca Civica, l’Istituto Comprensivo di Sovere, l’Assessorato alla Cultura e l’Archivista e Storico
Bernardino Pasinelli. Il nostro percorso “pubblico”
inizierà il prossimo 17 ottobre ed avrà il suo culmine
il 25 aprile del 2015 quando si celebrerà il settantesimo anniversario della Liberazione.
Ma andiamo con ordine. Venerdì 17 ottobre, alle
20,30 presso l’Oratorio di Sovere (siamo convinti
vi sarà una nutrita partecipazione di pubblico, ed i
100 posti dell’Auditorium comunale potrebbero non
4
Daniele Spada a Tirana (Albania)
Giovedì 16
ottobre alle ore 20
Teleboario manderà in
onda il film “Respiri
sospesi”, dedicato alla
vicenda di Daniele Spada.
L’invito alla commemorazione di Daniele
Spada nel 40° della sua scomparsa nel 1984
la memoria
Il figlio di Daniele Spada, che porta lo stesso nome
del padre con la madre Teresa Pegurri (nella serata del 17 ottobre verrà presentata una sua video
intervista).
bastare) verrà ricordato il 70° anniversario dell’uccisione di Daniele Spada. Non voglio svelare troppi particolari. Posso anticipare che durante la serata verranno presentate tre toccanti video interviste
a Mario Spada (fratello minore di Daniele), a Teresa
Pegurri (vedova Spada) ed all’ultima persona che ha
visto Spada in vita. Verranno presentati documenti,
in parte inediti, ritrovati in queste settimane di ricerca. Le testimonianze verranno intervallate dalla lettura di brani e poesie a cui daranno la voce Michele
Marinini e Rossella Gualeni.
Le note biografiche che trovate su questo Informa
Sovere sono state redatte in collaborazione con la famiglia Spada. Avevamo chiesto al figlio di scrivere
Daniele Spada e Teresa Pegurri
BIOGRAFIA DI DANIELE SPADA
Nasce il 21 giugno 1920 a Sovere.
Dopo aver ottenuto la licenza di scuola elementare lavorò come operaio presso la ditta SozenaMichetti di Sovere.
Venne arruolato nel 1941 nel corpo degli Alpini,
battaglione Edolo.
Combatté sul monte Bianco, sul fronte grecoalbanese e sul fronte russo, dal quale rientrò
dopo un viaggio avventuroso, riportando il
congelamento dei piedi.
Dopo una breve degenza all’ospedale militare
di Monza venne posto in congedo. Per evitare
la deportazione in Germania si arruolò nelle
file partigiane: inizialmente, con i suoi amici e
compagni, nella 53° Brigata Garibaldi operante in Malga Lunga, che abbandonò per passare
alle Fiamme Verdi della Valle Camonica. Venne
catturato dai tedeschi il 13 ottobre 1944 a Monti
di Rogno e, dopo breve prigionia presso le cantine di un’osteria di Darfo, sede del comando
nazista, venne fucilato il 17 ottobre 1944, presso
il cimitero di Montecchio (Darfo) e lì sepolto in
fossa comune con altri prigionieri fucilati nello
stesso giorno.
I solenni funerali si svolsero a Sovere nel pomeriggio di domenica 20 maggio 1945. “Durante un’azione contro i tedeschi, circondato, sparava
fino all’ultimo colpo. Esaurite le munizioni, ferito
alla mano sinistra, veniva catturato. Durante l’interrogatorio sopportò ogni specie di tortura con comportamento sereno senza lasciarsi sfuggire una sola
parola. Affrontò la morte con animo sereno, dando al
vita per la Patria e per la Libertà”. (dalla motivazione per il Patriota rilasciata dall’Associazione
Fiamme Verdi, Divisione Tito Speri, Brigata F.
Lorenzini di Brescia)
un articolo. Non è facile scrivere del proprio padre.
Il coinvolgimento emotivo è forte è lo è ancor di più
per un figlio che porta il nome di suo padre ed è nato
alcuni giorni prima del suo funerale. Invitiamo tutti
coloro che vorranno saperne di più sulla scelta partigiana fatta da molti giovani delle nostre zone, sulla
storia e sugli ultimi giorni di Daniele Spada, sul clima che si viveva in quei mesi di guerra a partecipare
alla serata.
Con una emittente locale, Teleboario, stiamo valutando la possibilità di trasmettere in quei giorni il
film, realizzato dall’Istituto Comprensivo di Sovere,
dal titolo Respiri Sospesi, che parla della vicenda
di Daniele Spada e più in generale della Resistenza
nell’Alto Sebino. Per chi volesse il film è scaricabile anche dalla home page del sito del nostro Istituto
Comprensivo, www.icsovere.it.
Un mese dopo, il 17 novembre, ricorrerà il 70° anniversario della cattura in Malga Lunga e della successiva fucilazione, da parte dei fascisti, della squadra
del tenente Giorgio Paglia. Sabato 15 novembre sa-
5
liremo alla Malga Lunga da Sovere. Altri lo faranno
da altre vie d’accesso. Tutti ci ritroveremo in Malga
Lunga per ricordare. Il giorno dopo, sempre in Malga
verrà presentata una mostra fotografica dedicata agli
uomini della Malga Lunga. Per l’occasione abbiamo
in serbo una sorpresa. Grazie al lavoro di Bernardino Pasinelli e Giovanni Cattaneo abbiamo ritrovato
documenti ritenuti ormai persi. Ma se è una sorpresa….
L’otto dicembre ricorre un altro anniversario: quello dello scampato incendio di Sovere. La vicenda che
vide protagonisti l’allora parroco don Valsecchi ed
il capitano della milizia Pergolini si tramanda per
tradizione orale. Negli ultimi anni un giornalista,
nostro concittadino, Matteo Alborghetti, ha ricostruito quei fatti e pubblicato in un libro il frutto della
sua ricerca. Il prossimo 5 dicembre, all’Auditorium,
partiremo dalla rievocazione della vicenda a cura di
Alborghetti, per poi proseguire la serata con delle
video testimonianze e con lo spettacolo teatrale “Di
Resistente Bellezza”.
Il nostro cammino nella memoria proseguirà il 27
gennaio 2015 con la celebrazione della Giornata della
memoria. Per noi soveresi la ricorrenza sarà molto
importante in quanto nell’occasione verrà consegnata al nostro compaesano Primo Carrara (Primo de la
Cruss) la medaglia d’onore ai cittadini italiani, militari o civili, deportati e internati nei lager nazisti
e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra
conferitagli dal Presidente della Repubblica Giorgio
Napolitano. L’apice del nostro percorso sarà la settantesima festa della Liberazione che si celebrerà il
25 aprile del 2015.
Quel giorno presenteremo tutti i lavori realizzati
dai ragazzi del nostro Istituto Comprensivo. Nelle
prossime settimane con il prezioso aiuto di Bernardino Pasinelli ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie verranno presentati dei documenti inerenti gli
anni della seconda guerra mondiale.
Partendo da questi documenti i ragazzi inizieranno con i loro insegnanti un percorso di ricerca che li
porterà ad approfondire la storia, i fatti ed il come
si viveva in quegli anni. Non sappiamo esattamente
quale sarà il prodotto finale del loro lavoro.
Potrà essere una mostra, un concerto, uno spettacolo teatrale un filmato realizzato con gli smartphone,
quello che è certo è che durante questi mesi i ragazzi
avranno la possibilità di approfondire quel periodo
storico suscitando i ricordi e la voglia di raccontare
di chi quegli anni, in giovane età, li ha vissuti.
I documenti rinvenuti negli archivi comunali,
nell’archivio parrocchiale, lettere, documenti e fotografie provenienti da privati andranno a comporre
una mostra che racconterà nel 2015, come settant’anni prima hanno vissuto quegli anni difficili i soveresi
di allora.
Un grande ringraziamento va ai miei compagni in
questa avventura, al Gruppo di Ricerca Storica Agorà, alla Biblioteca Civica, all’Istituto Comprensivo di
Sovere ed allo storico-archivista Bernardino Pasinelli. Un grazie va anche al Parroco don Angelo che ci
6
ha concesso di consultare l’Archivio Parrocchiale ed
a tutti coloro che da qui ad aprile vorranno aggregarsi a questa avvincente ricerca nella storia del recente
passato del nostro paese.
Danilo Carrara
Consigliere delegato al bilancio, cultura
e informazione
EBREI A SOVERE.
CHI HA NOTIZIE?
Lo sapevate? Prima dell’8 settembre 1943 alcuni ebrei vennero internati a Sovere. Conosciute sono le vicende che si svolsero a Gandino, dove un intero paese o quasi nascose ed
aiutò un nutrito gruppo di ebrei. Degli ebrei
che transitarono per il nostro paese conosciamo i nomi e poco altro. C’è qualcuno che ha
maggiori informazioni a tal proposito?
I nomi di queste persone che vennero internate a Sovere sono:
- Krohn Eugenio con la moglie Feldmann
Maria e la suocera Lindner Adele;
- Szafran Israel (veterinario, mentre la moglie Brattspiess Lilly era a Clusone). Questi risiede a Sovere per pochi mesi nel 1943;
- Gerli Guido (commerciante, sposato con
l'italiana Chiesa Luciana) a Sovere per pochi
giorni ad aprile 1942;
- Spatz Lazzaro (presente nel 1942 a Sovere
poi trasferito ad Almenno S. Salvatore)
Carta d’identità di Daniele Spada
non solo
settantesimi
I sovversivi di Sovere e Sellere
Cercando negli archivi abbiamo trovato
l’elenco delle persone di Sovere e Sellere (sino
agli anni ’30 faceva Comune a sé) schedati nel
Casellario Politico Centrale in quanto ritenuti
oppositori del fascismo. Di seguito trovate i
loro nomi e le annotazioni riportate.
Elenco degli oppositori di Sovere:
Quest’anno si celebra anche il Centenario dell’inizio della prima guerra mondiale. Molte sono le iniziative in merito. Noi abbiamo scelto di concentrare
la nostra attenzione sui fatti più legati a Sovere, quindi inerenti il secondo conflitto mondiale. A ricordo
di tutti quei soveresi che hanno combattuto e sono
periti nella Grande Guerra, pubblichiamo questo documento inerente un nostro concittadino Castellani
Giuseppe, decorato nel primo conflitto mondiale.
V ITALI
Baioni Martino Andrea antifascista, contadino, iscritto alla Rubrica di frontiera;
Bentivoglio Antonio Pietro, socialista, minatore;
Bianchi Giovanni, socialista, operaio;
Bonetti Domenica Teresa, antifascista, esercente caffè, iscritta alla Rubrica di frontiera;
Canini Giulio, antifascista, fabbro, ammonito;
Carrara Beniamino, antifascista, manovale,
iscritto alla Rubrica di frontiera;
Giove Leonardo Angelo, comunista, manovale, confinato, iscritto alla Rubrica di frontiera;
Martinoli Enrico, antifascista, operaio, iscritto
alla Rubrica di frontiera;
Negrinotti Angelo, antifascista, iscritto alla
Rubrica di frontiera; Negrinotti Antonio Giulio, comunista, iscritto
alla Rubrica di frontiera;
Negrinotti Giulia Maddalena, antifascista,
iscritta alla Rubrica di frontiera;
Negrinotti Mario, comunista, autista, cameriere, iscritto alla Rubrica di frontiera;
Oprandi Battista, antifascista, manovale, diffidato denunciato per offese al capo del Governo, radiato;
Silvestri Emilio, antifascista, contadino, muratore iscritto alla Rubrica di frontiera; Elenco degli oppositori del
Fascismo di Sellere:
Bianchi Alessandro, socialista, operaio metallurgico, denunciato per offese al capo del Governo;
Bianchi Bettino, socialista, operaio metallurgico, denunciato per offese al capo del Governo, radiato;
Bianchi Giovanni, socialista, operaio;
Bianchi Vincenzo, socialista, operaio metallurgico, ammonito, denunciato per offese al
capo del Governo;
Bressanelli Giovanni, anarchico, operaio,
iscritto alla Rubrica di frontiera;
Pegurri Silvio, socialista, operaio metallurgico, denunciato per offese al capo del Governo, radiato. 7
Il saluto del nuovo dir
Dopo anni di reggenza, finalmente
ha
l’Istituto Comprensivo di Sovere
e…
sid
Pre
un Preside tutto suo. E che
Salvatore Lentini oltre ad essere
uno tra i più giovani neo-Dirigenti
Scolastici immessi in ruolo, ben
conosce la nostra realtà scolastica
essendo stato sino al giugno scorso
e
uno stimato ed apprezzato docent
.
presso la nostra scuola media
BENVENUTO AL NUOVO
DIRIGENTE SCOLASTICO
Con l’inizio del nuovo anno scolastico, ha
assunto servizio presso l’Istituto comprensivo “Daniele Spada” di Sovere il Dirigente Scolastico, prof. Salvatore Lentini.
Accogliamo con entusiasmo il nuovo Dirigente nella prospettiva di garantire impegno e di lavorare in stretta sinergia con la
scuola, gli studenti e i vari attori istituzionali che li rappresentano.
Penso che la professionalità, il dialogo in
un continuo confronto costruttivo e sincero siano i giusti presupposti per incrementare i valori nel mondo della scuola e per
la crescita delle nuove generazioni.
L’Amministrazione Comunale ed in particolare l’Assessorato all’Istruzione assicurano la loro piena collaborazione per la
realizzazione del Piano dell’Offerta Formativa ed augurano al nuovo Dirigente
Scolastico BUON LAVORO, nella convinzione che le sue già riconosciute capacità
professionali e la sua disponibilità umana
contribuiranno ad offrire alla comunità
scolastica un servizio sollecito e attento ad
ogni aspetto dell’educazione e dell’istruzione. Con stima.
Massimo Lanfranchi
Assessore all’Istruzione
8
Colgo l’occasione che mi viene offerta
dall’amministrazione comunale per porgere
a tutta la cittadinanza di Sovere un affettuoso
saluto. Dal 30 giugno sono il nuovo Dirigente
Scolastico del nostro Istituto Comprensivo. Si
tratta per me di un momento importante dal
punto di vista professionale, reso ancora più
significativo dal prendere servizio nella scuola
in cui ho insegnato per dieci anni.
Sento forte la responsabilità di gestire una
struttura così complessa, formata da cinque
plessi distribuiti sui comuni di Sovere, Pianico
e Bossico e comprendenti la scuola dell’Infanzia, tre primarie e la secondaria di I grado. In
totale circa 700 alunni che coprono una fascia
di età compresa tra i 3 e i 14 anni, con bisogni educativi diversi e specifici, talvolta con
particolari fragilità, e appartenenti a contesti
culturali diversificati e non sempre facili da far
coesistere. Un panorama in cui è consolidata
la presenza di alunni migranti, formato però
ormai dalla “seconda generazione”: nati e cresciuti in Italia, ben integrati nel contesto sociale
e territoriale, questi ragazzi rappresentano una
sfida e una risorsa fondamentale per il futuro
del nostro Paese.
E tuttavia so di non essere solo in questo
compito e di poter contare su un team di persone competenti e qualificate che trasmettono
entusiasmo e impegno ai nostri ragazzi e che
ogni giorno mettono la loro professionalità al
servizio della scuola. Allo stesso modo, grazie
all’esperienza degli ultimi anni, so di avere a
fianco una comunità attenta e pronta a supportarci, un Comitato Genitori preziosissimo e
fondamentale (e spero sempre più partecipato!), amministrazioni che già hanno dimostrato
sensibilità, attenzione e investimenti concreti
nella scuola e nell’educazione dei più giovani.
Sono quindi consapevole di trovarmi a gestire un ricco patrimonio di esperienze che deve
essere valorizzato e costantemente “nutrito”
per continuare a far crescere una realtà che,
igente scolastico
nel suo piccolo, ha già raggiunto traguardi importanti e degni di nota. I risultati scolastici dei
nostri alunni alle scuole superiori testimoniano
infatti un successo formativo significativamente più alto delle medie regionali e nazionali. E
anche i risultati dei test Invalsi, condotti ogni
anno su tutto il territorio nazionale, riflettono
l’ottimo livello raggiunto dalla scuola: nel 2014
gli alunni di terza “media” nelle prove di italiano e matematica hanno conseguito risultati superiori di 5 punti percentuali rispetto alla media lombarda e di ben 8 punti rispetto a quella
nazionale; un livello di eccellenza confermato
dalle rilevazioni riferite alla scuola primaria.
Agli ottimi risultati dei nostri alunni, si aggiunge inoltre il percorso fatto negli ultimi
anni dalla scuola, caratterizzato da profonde innovazioni nel campo dell’integrazione
scolastica, della didattica, della progettualità,
dell’utilizzo delle nuove tecnologie, della promozione di reti e collaborazioni con gli enti e le
associazioni presenti nel nostro territorio.
Da questa importante “eredità” si parte allora per affrontare le sfide del presente e del
futuro, mettendo al centro l’educazione globale della persona e inseguendo l’idea di una
scuola caratterizzata da un approccio sempre
più interculturale, da percorsi mirati all’educazione all’affettività e alla sessualità, alla prevenzione delle devianze, all’educazione civica
e ambientale. Una scuola che offra occasioni di
crescita e arricchimento attraverso la promozione di esperienze culturali, musicali, sportive e artistiche, ma anche lo sviluppo delle lingue straniere (con gli interventi di specialisti
madrelingua) e delle nuove tecnologie. Una
scuola che supporti attivamente le famiglie attraverso lo sportello di consulenza psicopedagogica, i percorsi di recupero e potenziamento,
gli screening per intercettare tempestivamente
disturbi di apprendimento, segnali di disagio
e particolari bisogni educativi. Una scuola che,
prima di chiedere, sappia offrirsi come una valida risorsa per il territorio, promuovendo la
cultura e la valorizzazione dei suoi beni, come
già è stato fatto con successo negli ultimi anni.
La rievocazione storica in occasione di “Di
Corte in Corte” e la riverniciatura estiva dei
serramenti di palazzo Silvestri ad opera degli
alunni è solo l’ultimo splendido esempio delle
grandi potenzialità e dell’entusiasmo dimostrati dai nostri ragazzi quando vengono coinvolti e stimolati.
Una scuola, insomma, capace di lavorare
fianco a fianco con il territorio e le famiglie per
costruire una solida alleanza tra tutta la comunità che metta al centro il futuro delle giovani
generazioni e la formazione di cittadini consapevoli, responsabili e capaci di rinnovare
il tessuto sociale, culturale ed economico del
nostro Paese. L’augurio è che possa continuare
a crescere all’interno di una comunità disponibile a condividerne il progetto educativo e a
partecipare attivamente al successo formativo
dei nostri ragazzi.
Prof. Salvatore Lentini
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
9
Esiti INVALSI I.C. Sovere 2014
Prova
Nazionale
Vacanze a scuola..
Questa estate un gruppo di ragazzi delle medie, coadiuvati dal nuovo Preside e da alcuni
lavoratori socialmente
utili hanno carteggiato
e poi riverniciato tutti i
serramenti della scuola secondaria. Il loro
impegno durato diverse
settimane. Significativo il fatto che molti di
questi ragazzi a settembre hanno iniziato a frequentare le superiori. Ci
piace pensare che quelle
loro vacanze a scuola
siano state il loro modo
per ringraziare quella
scuola che li ha aiutati nel loro percorso di
crescita
Punteggio
Esame di Stato
2014
IC SOVERE
(in
percentuale)
Differenza nei
risultati rispetto
a classi/scuole
con
background
familiare simile
Prova di italiano
69.6
Non rilevato
Prova di
matematica
66.0
+6.8
Scuola
Primaria Classi
quinte 2014
Punteggio
IC SOVERE
(in
percentuale)
Differenza nei
risultati rispetto
a classi/scuole
con
background
familiare simile
Prova di italiano
66.4
+ 2.9
Prova di
matematica
71.4
+ 6.0
Scuola
Primaria Classi
seconde 2014
Punteggio
IC SOVERE
(in
percentuale)
Differenza nei
risultati rispetto
a classi/scuole
con
background
familiare simile
Prova di italiano
70.6
+ 5.5
Prova di
matematica
64.2
+ 5.7
Simone Bianchi - Forneria Artigianale
a
A
ova
tur
r
e
p
Nu
Pane - Pizze - Focacce
Brioches - Prodotti da Forno
Via Roma, 32 Sovere (BG)
10
Punteggio
LOMBARDIA
Punteggio
NORD OVEST
Punteggio
ITALIA
(in percentuale)
(in percentuale)
(in percentuale)
64.3
65.0
61.4
61.3
60.9
57.3
Punteggio
LOMBARDIA
Punteggio
NORD OVEST
Punteggio
ITALIA
(in percentuale)
(in percentuale)
(in percentuale)
62.8
62.8
61.0
64.1
64.4
62.9
Punteggio
LOMBARDIA
Punteggio
NORD OVEST
Punteggio
ITALIA
(in percentuale)
(in percentuale)
(in percentuale)
60.8
61.5
61.0
54.9
55.2
54.6
www.icsovere.it
o
Sul rinnovato sito dell’Istitut
tut
Comprensivo di Sovere trovate
la. Dalla
te le informazioni sulla scuo
e tra
home page, nella sezione Sover
aricaarte storia e tempo potete sc
nostri
re i lavori multimediali fatti dai
no vinto
ragazzi e che in molti casi han
Trovaconcorsi provinciali e regionali.
e il fiute tra gli altri In mezzo scorr
premio
me documentario vincitore del
si film
Video Scuola e Respiri Sospe
o.
sulla Resistenza nell’Alto Sebin
Comitato Genitori:
adesioni cercasi.. Martedì 28 ottobre presso l’Auditorium Comunale il
Comitato Genitori invita ad un incontro conoscitivo tutti quei genitori che
vogliono informarsi ed impegnarsi per la
scuola dei loro figli.
Slogan della serata e della campagna di
adesione: Perché la scuola ha bisogno
dei genitori. Vi aspettiamo numerosi.
Comitato Genitori
Istituto Comprensivo Sovere
11
FESTA DELLO SPORT…
Quest’anno finalmente il sole ha baciato la terza edizione della festa dello sport, una giornata gradevolmente estiva ha caratterizzato questa bella domenica
tutti insieme nel centro del paese. Grande novità la
pista di sci del GSA in “neve plast” dove i grandi ma
soprattutto i piccini hanno potuto cimentarsi nei primissimi rudimenti dello sci alpino. Altre due nuove
attività ci hanno accompagnato: il rugby Vallecamonica che ha visto all’opera in placcaggi e prese il sindaco e gli assessori ( con qualche ammaccatura a fine
partita ) e lo Zumba di Omar e Gaia per le signore che
vogliono mantenersi in forma. Poi abbiamo avuto il
Karate con l’Anshinkai di Sovere per chi vuole avvicinarsi alle arti marziali. Nell’oratorio abbiamo giocato
a beach volley con la pallavolo Sovere e a calcio con
i ragazzi della commissione sport e giovani. Sempre
loro hanno organizzato nel parco i nostri bellissimi
giochi di una volta: la corsa coi sacchi, il tiro alla fune
e la corsa con le carriole. Nel campo da tennis il maestro Arnaldo Fusarri ha dato a tutti i bambini la possibilità di avvicinarsi a questa disciplina. Nel tratto di
via Roma la cicli Peracchi ha realizzato un percorso
per le biciclette. Per i più piccoli c’erano gonfiabili e
trucca bimbi. E per finire una bel pà e nutella al tendone della proloco.
L’ultimo grazie, ma non ultimo come importanza, è
per il nucleo della Protezione Civile, i Carabinieri in
congedo, tutti i componenti delle Commissioni Giovani e Sport e Tempo Libero e tutti quei volontari che
hanno reso possibile questa festa dello sport.
Che dire ci siamo divertiti anche quest’anno!
Vi aspettiamo l’anno prossimo...magari con qualche
novità!!
Matteo Belotti
Consigliere delegato allo sport,
giovani e tempo libero
Corsa con i sacchi: Peppone vs. don Camillo
12
fotofinish
…CON IL SOLE LE CLASSIFICHE
CORSA CON I SACCHI
1° classificato bambini:
FEDERICA BRIGHI
NUEL CUJEREAN
1° classificato adulti: MA
TIRO ALLA FUNE
DO, ALESSANDRO
IA, CAROLA, LEONAR
JUL
,
AR
UF
NIL
IA,
TT
MA
1° classificati bambini:
BERTA
ANDRA E MASSIMO
URO RINALDI, ALESS
MA
E
NIA
FA
STE
lti:
adu
1° classificati
Certo, con la neve la risalita
è meno faticosa..
RRIOLE
PERCORSO DELLE CA
tempo di 16,36 secondi
O MARTINELLI con il
RT
BE
RO
E
RTA
MA
i:
1° classificat
tempo di 16,70 secondi
DRO MORETTI con il
AN
ESS
AL
E
E
IEL
BR
GA
secondi
2° classificati:
N con il tempo di 17,10
O E MANUEL CUJEREA
3° classificati: FABRIZI
pistaaa!!
13
vota lo sciatore dell’anno
Sulla pista nera del parco Silvestri si sono cimentati tre tra i migliori sciatori di Sovere: Parroco, Sindaco
e vice-Sindaco. Ai lettori di Informa Sovere il difficile compito di stabilire chi tra loro sia il migliore.
A) Il parroco, Don Angelo Passera
B) Il sindaco, Francesco Filippini
C) Il vice sindaco, Angela Bertoletti
a
B
C
IL CAMPETTO SINTETICO
Ecco una foto (a Sinistra) del campetto sintetico che
è stato realizzato all'oratorio e che ha costituito uno
strumento di divertimento per tutti durante il Creee
anche ora per coloro che frequentano l'oratorio. Se infatti venite all'oratorio vedrete sempre dei ragazzi e
giovani giocare su questo campetto. Ora con la presenza costante di don Michele senz'altro l'utilizzo sarà
ancora più intenso e proficuo. Chiudendo questo mio
intervento ricordo che questo è stato pagato in gran
parte grazie al contributo che il Comune secondo la
legge vigente versa per gli oneri di urbanizzazione. Don Angelo
Parroco di Sovere
14
IL SOVERE CALCIO RIPARTE
Nessuno di noi, fino ad un paio di mesi fa, aveva messo
nei propri impegni la gestione di una squadra di calcio, tanto
meno l’idea che a farlo saremmo stati in pochi intimi ma cosi
è successo e il tutto accaduto per caso. Ci siamo trovati in auditorium ad un incontro pubblico dopo aver accolto l’invito
di “ aiuto “ per quella che era la realtà dello sport Calcio a
Sovere, che stava vivendo un momento di grande difficoltà.
L’appello è stato raccolto da pochissime persone, ci si contava davvero sulle dita di una mano in quelle sere in cui si sono
scandagliate tutte le idee possibili e inimmaginabili, per far
si che una realtà cosi non sparisse nel nulla; alla fine ormai,
a tempo scaduto, l’unica soluzione è stata quella di mettersi
in gioco in prima persona, nonostante la maggioranza di noi
fosse priva della minima esperienza, non avesse figli coinvolti, e fosse già oberata da altri impegni!!!
Ad oggi, pur con qualche fatica e tante difficoltà nel far quadrare tutto quanto concerne una gestione di una società calcistica, siamo contenti di esserci e siamo orgogliosi di chiamarci “ AURORA SOVERE”…crediamo sia di buon auspicio
come primo passo.
Ormai in ritardo sui tempi di marcia ci siamo comunque prodigati nel fare una leva calcio raccogliendo 35 piccoli calciatori suddivisi in una scuola calcio e due squadre: Pulcini ed
Esordienti.
Per quanto riguarda la prima squadra abbiamo scelto di ricominciare dalla terza categoria, facendo affidamento sulla
squadra Juniores dello scorso campionato con l’aggiunta di
altri ragazzi di Sovere che militavano in altre realtà, (ad oggi
la rosa è composta da 27 giocatori).
Cosa ci ha spinto ad intraprendere un’esperienza ed un impegno cosi…?
...non vogliamo aggiungere parole in proposito
al valore dello Sport, del senso educativo che
dà, nel saper perdere con dignità e vincere con
maturità, di come forma e fa maturare il carattere e il fisico dei giovani ecc ecc, non ne parliamo perché ormai sono cose che tutti sanno e
che son dette e ripetute all’infinito…e questo dovrebbe essere l’ovvio!!!
Quello che ci ha spinto più di tutto è stata l’idea che i bambini e ragazzi di Sovere potessero perdere l’opportunità (e il
DIRITTO) di poter semplicemente giocare, in questo caso a
pallone, e questo vale per qualsiasi altro sport…un paese che
non offre l’occasione di far giocare i propri “piccoli cittadini”
è un paese che si impoverisce.
Il nostro intento per il futuro è quello di dare la possibilità
alla realtà calcistica Soverese di potersi esprimere al meglio
agonisticamente, nel caso ci saranno margini per migliorare
noi ci saremo.
A tal proposito abbiamo chiesto ai ragazzi di pensare ed
eventualmente suggerirci come vorrebbero fosse la Società
di Calcio ideale per loro. Questo sarebbe bello averlo anche
da parte delle famiglie!
La nostra ambizione più grande è che la società calcistica
“ AURORA SOVERE “ sia sentita come un PATRIMONIO
della collettività, curata come un bene di tutti; noi attuali Dirigenti, finito il nostro mandato, faremo semplicemente un
passamano di ruoli lasciando la porta aperta a nuove idee.
Per fare tutto ciò ci vuole PASSIONE, ed è quella che ci auspichiamo possa nascere intorno a questi ragazzi che si sono
messi in gioco con i colori “giallo-verde”…ricordando inoltre che il campo sportivo è un luogo di tutti, da abitare per
fare sport (a qualsiasi età) e da frequentare per vedere chi fa
sport……e questo è un invito che facciamo a tutti, al campo
l’entrata è libera e la presenza è segno di festa.
Nei nostri progetti c’è anche l’idea di proporre la formazione
di una squadra femminile e di una scuola calcio che coinvolga il maggior numero possibile di bambini. Ad oggi siamo
riusciti a contenere i costi ed abbiamo chiesto alle famiglie un
contributo pari a 180 euro visita medica compresa.
La nostra ambizione però non si ferma qui, stiamo costituendo una “ POLISPORTIVA “ dove ogni realtà sportiva del paese possa ritrovarsi sotto lo stesso tetto, mantenendo ognuno
la propria autonomia ma condividendo tutte quelle iniziative atte a promuovere lo sport a qualsiasi livello, con lo scopo
che tutti aiutino e tutti si sostengano.
Il nome l’abbiamo già , dicono porti bene e poi
crediamo possa rappresentarci tutti, “ Polisportiva il CERVO “, il logo invece sarà la raffigurazione dei segmenti del fossile, a noi il compito di dargli vita affinché non rimanga tale di
nome e di fatto.
In queste righe, come avrete notato, non ci sono
nomi, il fatto è che metterli tutti erano troppi, avremmo dovuto citare tutti i ragazzi che di questa società ne sono i protagonisti e tutti coloro che in modo diretto o indiretto ne
sono l’anima; avete però l’occasione di poterci incontrare al
campo nei giorni di martedì e giovedì dalle 18.00 alle 22.00
per gli allenamenti ed il sabato e la domenica per le partite,
saremo disponibili per eventuali informazioni e curiosità!!!
Aurora Sovere
15
QUARTA DE LOI IN CORSA
Quest'anno, con la collaborazione delle Commissioni
Sport e Tempo Libero e Giovani, abbiamo riproposto la
“Quarta de loi in corsa”, gara di corsa in montagna non
competitiva aperta a tutti.
La manifestazione si è svolta domenica 27 luglio in concomitanza con l'ormai consolidata festa paesana della
Quarta de Loi che si svolge in Possimo e che anno dopo
anno cresce e unisce la popolazione Soverese e non, in
una due giorni di festa immersi nella natura incontaminata dei nostri monti .
Il percorso rimane invariato, con partenze al piazzale Aldo Moro per la corsa e dalla località Mortini per la
camminata che quest'anno non era subordinata ad alcun orario di partenza, per poter garantire ai corridori
un po' di tifo sul percorso e permettere ai camminatori
di apprezzare gli sforzi atletici di chi svolgeva la “vera”
competizione.
Anche quest'anno la quota iscritti si è attestata intorno alle cinquanta presenze. Dopo il successo inaspettato dello scorso anno ci aspettavamo qualche presenza
in più, ma anche se il tempo ballerino di questa pazza
estate ci ha concesso una mattinata soleggiata, cosi non
è stato fino alla notte precedente , scoraggiando non solo
atleti ma anche chi aveva programmato l'escursione.
La corsa è stata emozionante e molto combattuta, tanto
è vero che non uno, ma ben quattro corridori sono riusciti ad abbattere il record maschile, che ricordiamo era detenuto da Fabio Pasini, su un percorso che dalle piogge
dei giorni precedenti si era fatto a tratti insidioso.
Un ringraziamento doveroso va fatto a tutti i volontari
che hanno permesso lo svolgimento della manifestazione, oltre alle commissioni comunali è importante citare il
Gruppo Antincendio Boschivo di Sovere, la Pro-Loco, il
Gruppo Carabinieri in Congedo di Sovere e la Protezione Civile di Sovere. Infine un sentito ringraziamento va
a coloro senza i quali non ci sarebbe stato questo bellissimo spettacolo, gli atleti e i camminatori.
Vi aspettiamo nuovamente tra un anno corridori e
camminatori compaesani, sempre più numerosi, per
questo evento che nasce principalmente come una corsa
di Sovere e per Sovere.
Paolo Armati
Commissione Giovani
16
classifica
1 Bosio Danilo, 1972, 32:22
2 Franceschetti Claudio, 1987, 32:32
3 Zanotti Franco, 1971, 33:01
4 Armati Pierluca, 1980, 34:06
5 Bosio Luciano, 1964, 34:41
17
GSA SOVERE: quasi mez
Il Gruppo Sportivo Alpini di Sovere nasce nel 1968,
poco tempo dopo che l 'A.N.A. aveva creato a livello nazionale un organismo che seguisse le attività sportive dei
soci.
Il G.S.A Sovere nasce all’interno del Gruppo Alpini
del Paese per volontà del capogruppo Bruno Bianchi,
già presidente del G.S.A nazionale dal 1975 al 1998; una
scelta decisiva e coraggiosa; il gruppo guarda avanti, si
rivolge ai giovani e, stante l’amore per la montagna introduce i bambini e i ragazzi agli sport invernali e al sano
agonismo che contraddistingue le nostre gare.
Il Presidente fondatore del G.S.A. fu Bruno Bianchi a
cui successe nel tempo Marino Maffessanti attuale “colonna portante” del gruppo, uomo onesto e dedito al lavoro, non vi è nulla che Marino non aggiusti.
Durante questi anni, il nostro sodalizio ha sempre mantenuto una continuità sia sotto il profilo organizzativo
che tecnico, formando nei propri ranghi atleti di valore.
Fin dai primi anni, per dar modo ai soci di svolgere attività agonistica, si provvide all'affiliazione alla Federazione Italiana Sport Invernali(F.I.S.I.) il 6 dicembre 1968.
All’inizio vengono subito raggiunti livelli di eccellenza, anche a livello nazione, nel settore dello sci nordico,
nei tempi in cui la battitura della pista veniva fatta senza
l'uso di mezzi meccanici e gli sci erano in legno. Negli
anni ’80 infatti entrarono a far parte delle squadre nazionali Daniele Martinelli, Francesca Bentivoglio e Marino
Pegurri. Per lo sci alpino tra gli atleti che si distinsero ricordiamo Angelo Fantini, Mino Sandro e Paolo Vigani e
Giovanni Riscaldini Sci nordico e sci alpino impegnarono
per anni i giovani di Sovere, non solo per divertimento,
ma in molti si dedicarono e si dedicano tuttora all’attività agonistica. Nel corso di questi anni il GSA SOVERE
ha sempre dimostrato un grande impegno per avvicinare allo sci adulti e bambini, offrendo loro tutti i servizi
necessari perché una giornata sulla neve diventi un'esperienza piacevole e divertente nonché corsi di sci ad ogni
livello; inoltre, sono numerose le iniziative organizzate
dallo Sci Club che vanno oltre la sola stagione invernale
e dello sci. Dedicati ai più giovani e con opportuni sussidi didattici i nostri corsi offrono un ambiente ideale in
cui il vostro bambino si sentirà protetto e coccolato da
un amico formidabile, il suo maestro di sci con il quale
si divertono e impareranno a sciare. Da qualche anno il
G.S.A. organizza una prova valida per il campionato provinciale del CSI, circuito in cui il nostro gruppo annovera
il più considerevole numero di aderenti. Dal 2011, in occasione del 50º di fondazione del Gruppo Alpini, il GSA
Sovere in collaborazione con il Gruppo ANA, l'AVIS,
il Coro ANA, la Protezione Civile, la Proloco, Gruppo
A.I.B.; Gruppo Carabinieri in Congedo e Croce Blu di
Lovere organizza una gara di ski roll tecnica classica prima “TROFEO GSA SOVERE” oggi “TROFEO PENNE
NERE”. Grazie al prezioso lavoro di tutto il gruppo, lungo gli 8 km di sola ascesa che portano sino al traguardo
di Bossico si sono dati appuntamento più di 250 concorrenti. Tra loro molti giovani, moltissimi amatori, il go-
18
zzo secolo di storia
tha azzurro di sci nordico
e ski roll sospinti ad ogni
curva da un migliaio di
supporter. Quest'anno il
G.S.A ha arricchiti l'offerta di manifestazioni per il
Paese e la cittadinanza con
una gara podistica in notturna dall'alto standard
atletico che ha visto i più
di 200 partecipanti correre
lungo le vie del paese per
6 km in un circuito di 1,5
Km da ripetere 4 volte. La
Corsa è stata molto apprezzata dagli atleti, tra i
quali nomi di spicco come
Gualdi e Batel, e dai tecnici che assieme allo staff organizzativo stanno lavorando
al fine di far rientrare questa competizione tra quelle accreditate dalla FIDAL. Da non dimenticare il crescente
gruppo di appassionati che ogni inverno raggiungono le
nostre vette con gli sci d'alpinismo; sempre più giovani
si stanno avvicinando a questa disciplina partecipando
a gare di rilievo nazionale ed internazionale e al circuito
SCI E LUCI NELLA NOTTE che vede gli atleti e i soci del
GSA non solo come partecipanti ma anche come organizzatori e promotori di competizioni. Infine, ha sempre
partecipato con grande seguito ed entusiasmo alle iniziative che il Gruppo Alpini e le associazioni del territorio hanno via, via organizzato! Quest’anno in occasione
della festa dello sport, organizzata dall’amministrazione
comunale del paese, lo Sci Club ha attivamente partecipato dando la possibilità a giovani, e meno giovani, di
avvicinarsi allo sci alpino potendo provare l’ebrezza dello sci “estivo”! È stata una giornata di grandi emozioni e
grande divertimento, vedere decine e decine di bambini,
neofiti della disciplina, effettuare, seppur accompagnati,
la loro prima discesa con ai piedi un paio di sci ci ha riempito di gioia.
Un ringraziamento particolare da parte di tutti i soci
va al presidente Marino Maffessanti che è sempre presente, attivo e intraprendente; che ha preso ognuno di
noi per mano e ci ha accompagnato con amore paterno in
un percorso di crescita umana e morale fondata su sani
principi, che tiene ancora alto il nome del GSA nelle gare
del circuito Old stars, che ha raccolto l’importante eredità del fondatore Bruno Bianche e l’ha portata avanti
con onore. Grazie Marino. Il passato è ricco di storia, il
futuro è rivolto ai nostri giovani atleti, con l'augurio di
portare sempre più avanti il nostro gruppo sportivo. Si
invitano i soci e non soci che desiderano partecipare alle
attività sportive di farsi avanti. C'è sempre posto per chi
ha voglia !!
Laura Pedersoli
GSA Sovere
19
LA GIUNTA SERVE
Anche quest’anno, assieme ai volontari dell’associazione “Amici del Santuario”, mettendo per
un giorno i panni dei servitori e indossando la casacca dei volontari in cucina la Giunta si è ritrovata presso il Santuario della Madonna della Torre
per fare solidarietà e acquistare strumenti utili per
la comunità.
La“Giunta serve a tavola” è nata e si è concretizzata con successo lo scorso anno la terza domenica del mese di settembre ed è stata riproposta
anche quest’anno, domenica 21 settembre, presso
il ristorante del Santuario dove 215 persone anno
assaporato l'eccellente spiedo bresciano cucinato
con maestria dagli “Amici dello spiedo”. Lo scorso anno l'iniziativa aveva debuttato quasi come
scommessa: il successo nella risposta della gente
è stato notevole così come il risultato economico
che ha permesso di integrare economicamente il
GRAZIE agli Amici del Santuario
nali ed a tutte quelle
che hanno collaborato
20
SERVE A TAVOLA
progetto “auto per disabili”. Quest’anno, l'obbiettivo dell'Amministrazione comunale è quello di
acquistare 7 defibrillatori da posizionare in zone
strategiche del paese: il ricavato della festa servirà
ad avviare questo ambizioso progetto per il 2014
riproponendosi con altro obbiettivo fondamentale
per la sicurezza sanitaria della comunità soverese. Chi non ha potuto partecipare all'iniziativa ha
comunque la possibilità di contribuirvi concretamente contattando l’assessorato ai servizi sociali
del Comune di Sovere. Con un caloroso ringraziamento a tutti, resto a vostra disposizione per ogni
ulteriore chiarimento in merito all’iniziativa e per
accogliere nuovi suggerimenti per rendere sempre
più viva la nostra comunità.
Massimo Lanfranchi
Assessore ai Servizi Sociali ed all’Istruzione
...Alla fine... dopo aver servito in tavola
antuario, ai dipendenti comuquelle persone
collaborato a questa iniziativa
21
DI CORTE IN CORTE
Nonostante le difficoltà economiche e logistiche si è svolta con successo la terza edizione di “di corte in corte” che ha visto impegnate le associazioni Soveresi con i rispettivi
volontari, in maniera particolare si è potuto
ammirare il notevole lavoro fatto dai ragazzi
delle scuole elementari e medie, queste ultime
hanno messo in scena delle rappresentazioni
di vita a palazzo Silvestri negli anni della sua
costruzione. Sono state innumerevoli le iniziative presentate nei tre giorni della manifestazione, con iniziative culturali, concerti e rappresentazioni teatrali per grandi e piccini.
Le tre giornate sono trascorse con un tempo
bellissimo e la partecipazione è stata importante, soprattutto nelle serate dei concerti che
quest’anno si sono svolti nella bellissima cornice di villa Pegurri- Salaroli. Non sono mancate le mostre d’arte in giro per i vari cortili
aperti per l’occasione che hanno coinvolto oltre ai ragazzi del liceo artistico di Lovere numerosi artisti locali e provenienti dalla Valle
Camonica e dalla Val Cavallina.
Tra le novità di questa edizione c’è stato il
mercatino di prodotti biologici a chilometro
zero e l’apertura della bellissima cappella degli affreschi, alla quale è stata dedicata la serata inaugurale con la presenza del restauratore
Antonio Benigni che ne ha curato il restauro
nei primi anni 70. La manifestazione è stata un
successo ma mi permetto di fare alcune considerazioni di carattere organizzativo. Normalmente questo tipo di iniziative vedono un po’
di scetticismo alla prima edizione ma poi visto
il successo dovrebbero partire e crescere ogni
anno, questo è successo anche a Sovere ma la
cosa è durata solo fino alla seconda edizione,
poiché quest’anno si sono presentate innumerevoli difficoltà sia nel trovare i cortili, che invece di aumentare come sarebbe auspicabile,
diminuiscono ogni anno, ma soprattutto nel
reperire le risorse necessarie (sponsor) per
mantenere un offerta culturale di buon livello.
Alessandro Zanni
G.R.S. Agorà
22
…crediamoci
isionare e
È possibile v
tografie di
scaricare le fo
orte” dal sito
“di corte in c
vere.it
www.agoraso
QUATER BUCU IN DI BOSC DE SOER
Tradizionale camminata gastronomica tra i boschi del nostro paese. Ed alla fine tutti sotto il tendone della Pro Loco nel Parco Silvestri
23
acqua dolce acqua
tenzione, il regolare funzionamento, l’igiene e sicurezza
dell’impianto, il rigoroso rispetto delle normative in materia e la video sorveglianza dell’area.
Con una certa periodicità, preferibilmente di martedì
giorno di mercato, sempre presso la casetta si organizzeranno momenti di incontro con l’utenza, in cui la società
installatrice venderà i cestelli con 06 bottiglie di vetro,
al costo di euro 10,00.- Verrà data comunicazione delle
giornate sul sito del Comune e mediante affissione in
tutte le bacheche nonchè sulla stessa casetta. A questo
punto non mi resta che augurare una BUONA ACQUA
A TUTTI !!!!
Angela Bertoletti
Assessore ecologia
ambiente territorio
GRAZIE DAI BAMBINI
DELL’ASILO NIDO
Martedi 16 settembre, abbiamo inaugurato la casetta
dell’acqua di Sovere, con la partecipazione di tanti nostri
cittadini, desiderosi di “assaggiare l’acqua”.
L’iniziativa risulta di interesse collettivo e si sviluppa
con l’intento di potenziare e valorizzare l’utilizzo dell’acqua di rete, in modo da ridurre il consumo dell’acqua
minerale in bottiglie di plastica e vetro, abbassando di
conseguenza gli impatti ambientali.
Come funziona la ns. sorgente di benessere? L’acqua
proveniente dall’acquedotto è affinata attraverso il passaggio in un sistema di microfiltrazione. Il sistema, mediante la combinazione di un filtro che rimuove eventuali
sostanze indesiderate e di una lampada a raggi UV per la
disinfezione, fornisce un’acqua di elevata qualità, pura e
sicura, senza alterarne le caratteristiche organolettiche.
L’acqua così affinata passa poi attraverso un frigo gasatore che la raffredda e la addiziona di anidride carbonica.
E’ quindi sufficiente inserire una monetina (il costo è di
euro 0,05 al litro ) o l’apposita chiavetta elettronica (che
si puo’ acquistare al costo di euro 2,50 alla cartoleria ex
Scarabocchio) e premere il pulsante per ottenere tutta
l’acqua che si desidera: sia essa naturale o gasata. Il costo dell’acqua è per ripagare la società dell’onere che si
è assunta installando la casetta, garantendone la manu-
24
Lo avevamo scritto sull’ultimo numero di Informa Sovere: un benefattore soverese, che vuole
restare anonimo, ha donato all’asilo nido una bellissima copertura esterna, sotto le quali i piccoli si
sono riparati dal sole (che questa estate ha fatto i
capricci) nelle loro attività all’aria aperta.
Le foto di questa pagina valgono più di mille
parole.
Ancora GRAZIE
LAVORI IN CORSO…
…E IN PARTENZA
ULTIMAZIONE LAVORI PARAMENTO
SOTTOSTANTE VIA BOTTAINI
Dopo nove mesi dal dissesto che ha interessato il paramento
in pietra al di sotto di via Bottaini, in data 18 settembre 2014 è
stato sottoscritto il verbale di ultimazione dei lavori. I lavori
iniziati in data 26 maggio 2014 hanno interessato inizialmente i due archi maggiormente dissestati e successivamente,
mediante una variante in corso d’opera, si è provveduto a
consolidare anche le parti ammalorate dei restanti due archi.
E’ stata effettuata un ampia pulizia del versante e si è provveduto a installare un impianto di illuminazione del muro
stesso al fine di valorizzare il carattere architettonico dello stesso. Costo complessivo dei lavori euro 125.000,00 dei
quali 100.000,00 finanziati dalla Regione Lombardia e euro
25.000,00 fondi propri di bilancio.
LAVORI IN VIA MADONNA DELLA TORRE
Proseguendo nell’esecuzione delle opere programmate ed
inserite nel bilancio a breve verrà eseguito l’inizio lavori per
la “Sistemazione del tratto di strada in via Madonna della
Torre” posto appena prima del bivio tra via Cappuccini e la
strada che sale al santuario. Questo tratto di strada si trova
oggi in pessime condizioni per la presenza nel sottosuolo
dell’acquedotto dei laghi che, ad ogni micro-oscillazione dovuta alla pressione che l’acqua (pompata dalla stazione di
sollevamento di Pralentino al bacino di Capriolo) provoca
nella condotta e crea scossoni che nel tempo hanno provocato il dissesto del predetto sedime stradale.
Il quadro economico per l’intervento è di euro 59.881,00
(lavori per euro 46.900,00 di cui euro 35.600,00 soggetti a ribasso d’asta nonché euro 2.400,00 per oneri di sicurezza ed
euro 8.900,00 per costo del personale, non soggetti a ribasso
d’asta). L’appalto è già stato assegnato a seguito di regolare
procedura di gara all’impresa di Costruzioni Avanzini srl di
Bienno (BS) con uno sconto contrattuale del 33,00% (Importo
contrattuale netto pari ad euro 35.152,00).
La progettazione e la Direzione Lavori è stata assunta dalla
provincia di Bergamo tramite una convenzione tra enti, con
un costo delle spese tecniche ridotto al 2% dell’importo dei
lavori. Il tempo per l’esecuzione è stato determinato dal progettista in giorni 60 dal verbale di consegna dei lavori. Fatto
salvo eventuali gravi imprevisti il transito sarà consentito, a
senso unico alternato, per tutta la durata dei lavori.
LAVORI SCUOLA ELEMENTARE
Il Comune di Sovere da tempo ha necessità di adeguare le
strutture scolastiche delle scuole primaria e secondaria alla
normativa antincendio, di effettuare opere per l’abbattimento
delle barriere architettoniche provvedendo contemporaneamente ad effettuare opere di riqualificazione energetica del
primo plesso scolastico. Si è deciso di predisporre il progetto
affinché, in caso di possibilità di finanziamento da parte di
Stato o Regione, si potesse partecipare con dei costi ed un ipotesi progettuale già definita. Nei mesi scorsi a seguito della richiesta del Premier Renzi, di comunicare le emergenze relative agli edifici scolastici, al fine di sbloccare il patto di stabilità
finalizzando le cifre a tali interventi, il Comune di Sovere si è
trovato nelle condizioni ottimali per avanzare una candidatura per un progetto immediatamente cantierabile per la scuola
elementare di via Cavour, ottenendo, sulla scorta del DPCM
del 13 giugno 2014 “c.d. Decreto Renzi” sull’edilizia scolastica, lo sblocco del patto di stabilità per l’utilizzo dell’avanzo di
amministrazione per € 440.000,00 (costo totale del progetto)
di cui € 20.000,00 per l’annualità 2014 e € 420.000,00 per il
2015. Il progetto è adesso in attesa di rilascio del nulla osta del
competente comando dei vigili del fuoco che, una volta ottenuto, consentirà di predisporre la progettazione completa ed
appaltare le opere presumibilmente entro la fine dell’anno in
corso per concluderle entro la fine dell’estate 2015. Nell’ultima
parte dell’anno scolastico in corso e durante l’estate 2015 presso le scuole elementari verranno sostituiti tutti i serramenti,
installato sul lato nord un ascensore per permettere l’accesso
a diversamente abili, effettuate le opere di adeguamento antincendio, sostituita la caldaia ed eseguite opere di miglioramento energetico dell’edificio.
Monica Russo
Assessore Urbanistica, Lavori Pubblici
ed Energie rinnovabili
25
Raccolta da ceste
posizionate nei
negozi del paese
In seguito al progetto-scuola iniziato nel
mese di dicembre del 2013 e culminato
con la premiazione dei disegni inerenti al
banco alimentare, nel mese di maggio di
quest’anno, avevamo installato in quattro negozi del nostro paese alcuni contenitori che dovevano
servire alla raccolta di derrate
alimentari non deperibili destinate ai meno abbienti del paese.
Nel frattempo l’ente generale di Muggiò
del Banco Alimentare ha avuto difficoltà a
reperire donazioni con la conseguenza che
la distribuzione dei generi si è ridotta ad
una sola volta al mese. Grazie all’iniziativa del Comune ed alla Vostra generosità,
la nostra Amministrazione ha garantito la
distribuzione anche durante i giorni critici di mancata consegna da parte dell’ente
generale. Per il momento, abbiamo deciso di sospendere la raccolta di derrate
alimentari non deperibili e di riproporla
a dicembre, nel mese dei regali, per poter
rallegrare il Natale di chi fatica ad arrivare
alla fine del mese. Di seguito pubblichiamo i numeri della Vostra generosità. Grazie di cuore a tutti e a ciascuno.
Massimo Lanfranchi
Assessore ai Servizi Sociali
26
servizi sociali:
Cammina con l’ostetrica
L’Assessorato ai Servizi Sociali e la Commissione Servizi Sociali ripropongono sabato 18
ottobre l’iniziativa Cammina con l’Ostetrica.
Ritrovo alle ore 9.00 in piazza Repubblica.
Cammineranno con voi la dott.ssa Santina
Ermito, specialista in ostetricia e ginecologia,
l’ostetrica Franchi Cristina, specialista in problematiche legate all’incontinenza ed il preparatore atletico Mauro Pellegrini.
Prodotti e quantità raccolta
Pasta 336
Simmenthal 15
Fagioli 13
Sgombri 1
Polpa di pomodoro 83
Latte 13
Piselli 28
Dentifricio 2
Tonno 68
Saponette 2
Riso 13
Marmellate 5
Caffè 9
Fette Biscottate 11
Crema di cioccolato 2
Brioches 51
Zucchero 30
Olio di Mais 3
Farina Bianca 21
Crackers 1
Farina Gialla 9
Cioccolato 5
Olio d’oliva 12
Igiene casa 3
Biscotti 58
Succhi di frutta 8
Shampoo 4
appunti sparsi...
Assistente sociale:
A chi serve
Il rodaggio
dell’auto sociale
Da
gennaio
di
quest’anno
la
nostra
Si informa la cittadinanza che presso
auto sociale ha percoril Comune di Sovere è attivo il Servizio
so 3.500 chilometri e
Sociale Professionale svolto da
grazie ai nostri volonun’assistente sociale, in collaborazione
tari abbiamo potuto
con l’amministrazione comunale;
dare un servizio eccell’assistente sociale riceve il pubblico
lente a chi ne ha fatto
il Giovedì mattina dalle 9.30 alle11.30,
richiesta.
oppure previo appuntamento in altri
Tanti timidamente
momenti della settimana.
mi
chiedono come si
Il servizio sociale professionale
può
attivare
il
servizio
e
quanto
costa.
In
linea generale l’atè rivolto a tutta la cittadinanza per
tivazione
passa
attraverso
la
richiesta
alla
nostra assistente
avere informazioni rispetto ai servizi
sociale
che
valuta
al
momento
l’urgenza
ed
il bisogno. Per i
esistenti, per l’ascolto di problematiche
casi
di
trasporto
di
persone
autosufficienti
che
si trovano in
di ordine sociale e assistenziale, con la
difficoltà a reperire un mezzo di trasporto per recarsi a fare
possibilità, previa valutazione della
una visita medica od una terapia in day hospital la richiesta
situazione, di attivare interventi volti
può essere fatta anche direttamente in Comune all’ufficio Afa fronteggiare i bisogni emergenti.
fari Generali con qualche giorno di anticipo per dare modo ai
L’assistente sociale garantisce la
nostri volontari di organizzarsi. Il costo è stato quantificato in
tutela della privacy in merito alle
0,40 centesimi al chilometro, considerato come un rimborso
informazioni e ai dati relativi alle
spese gestione automezzo. Sono esentate dal pagamento le
persone che incontra.
persone in grave disagio economico segnalate dall’assistente
Il servizio sociale comunale collabora
sociale ed i trasporti di studenti disabili di Sovere frequencon i servizi sociali della Comunità
tanti l’istituto comprensivo D. Spada. La comodità di un
Montana dei Laghi Bergamaschi –
mezzo attrezzato che allevia la preoccupazione del traffico o
Ambito
Alto Sebino e con l’ASL del
Scheda di ISCRIZIONE
Sociale
del parcheggio Cooperativa
sempre
puntuale ed economico è fondamenDistretto
di Lovere. Si invitano i
al “PUNTO & VIRGOLA”
SEBINA
&
tale per chi ha difficoltà
a reperire un mezzo di trasporto.
cittadini a contattare l’assistente sociale
Comune di Sovere
Il sottoscritto _________________________
Esorto chiunque ne senta necessità ad informarsi presso il
SEBINA è i
unasiti
cooperativa sociale che fornisce
ed
a
consultare
periodicamente
residente a __________________________
servizi socio-assistenziali, sanitari ed educativi a
favore
di famiglie, anziani, disabili e minori. Comune.
del Comune, della
Comunità
in viainternet
_________________________n.____
Si pone lo scopo di “perseguire l’interesse della
genitore di __________________________
Massimo Lanfranchi
promozione umana ed all’integrazione
Montana e dell’ASL, comunità
per allaavere
sociale dei cittadini attraverso la gestione dei servizi
nato a ______________________________
Assessore
Servizi Sociali
socio-sanitari
ed
educativi”,
nonché
di
promuovere
informazioni rispetto ad eventuali
frequentante la classe _________________
il benessere dei soggetti coinvolti, quali utenti,
famiglie,
soci,
lavoratori
e
comunità
locale.
SEBINA
iniziative
attivate da tali enti a favore
presso
la scuola _______________________
pone al centro di ogni sua attività ed intervento la
Cell ________________________________
persona, intesa come protagonista attiva del
della cittadinanza.
servizio.
@ _________________________________
Dal CHIEDE
15 SETTEMBRE al 31
l’ammissione del proprio figlio/a al progetto exOTTOBRE 2014
è possibile
rivolgersi
tra scuola
Punto e Virgola che avrà inizio
lunedì
6 ottobre 2014 e termine 29 maggio 2015.
presso l’Ufficio Servizi alla Persona
Mio figlio si iscrive
del
Comune
(al piano terra della
sedee maggiori informazioni
Per iscrizioni
 alla
giornata
FREE (il martedì)
contattare il numero di Cooperativa dal
 all’accesso di 4 giorni a settimana:
municipale)
per
presentare
la
domanda
Lunedì, Martedì, Mercoledì e Venerdì
lunedì al venerdì dalle ore8,30 alle ore 12,00.
Contributo
affitto per l’anno 2014;
 Hadi
bisogno
anche dello spazio LABES
 Necessita del servizio trasporto
sul sito internet del comune sono
disponibili tutte le indicazioni utili035983397
a
Firma
_________________________
presentare tale domanda.
Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs.
196/2003 e successive modifiche.
2014 Rev.0
Salvetti Milena
Assistente Sociale
del Comune di Sovere
2014 Rev.0
27
DA TUTTO IL MONDO AL PARCO DEI
LAGHI FOSSILI
Il pulman da Padova è arrivato in perfetto orario.
Da quel mezzo, lo scorso 29 agosto, sono scesi una cinquantina di studiosi che provenivano da tutto il mondo, ed avevano come meta il Parco di Laghi Fossili di Sovere. Quegli
scienziati partecipavano ad uno dei Convegni di Palinologia
più importanti al mondo, che nella sua 9.a edizione si è tenuto a Padova dal 26 al 31 agosto scorso.
Obiettivo della loro visita era quello di vedere con i propri
occhi l’area del bacino pleistocenico di Sellere-Pianico, dove
potere ammirare e perché no, in futuro studiare, quanto in
un ambiente dell’arco alpino del quaternario è giunto sino
ai giorni nostri come vegetazione, clima, fauna e paleomagnetismo. Per noi è stata una grande soddisfazione accompagnarli sul sentiero della Foresta Fossile. Il tour rigorosamente in inglese è stato guidato da dei relatori di spessore
internazionale: l’inesauribile ed indispensabile prof. Cesare
Ravazzi e la sua collega prof.ssa Roberta Pini, entrambi appartenenti al CNR – IDPA con sede a Milano. L’evento, di
rilevanza internazionale, come testimoniato dalle fotografie
di questa pagina ha richiamato diverse troupe televisive tra
cui anche quella di Rai 3. Ai soveresi presenti ha fatto un certo effetto, ma soprattutto piacere vedere cinesi, giapponesi,
russi, armeni, svedesi, tedeschi interessarsi a questo gioiello
del nostro territorio. Nei loro occhi abbiamo letto molto stupore, misto a soddisfazione, per quello che stavano vedendo. Terminata la visita al sito gli studiosi hanno preso la via
di Cerete prima e di Leffe poi per ammirare altre particolarità della nostra terra bergamasca. Prima che ciò avvenisse,
tutti i partecipanti al convegno sono stati nostri ospiti ad un
pranzo presso l’Oratorio (grazie a don Angelo per l’ospitalità e per l’intrattenimento degli ospiti in inglese..), al termine
del quale come ricordo di Sovere e come auspicio per un loro
prossimo ritorno abbiamo offerto, oltre che a documentazione su Sovere, anche delle schisade e delle formagelle.
Danilo Carrara
Consigliere delegato al bilancio, cultura
e informazione
28
BIBLIOTECA
SI RIPARTE MA...
Dopo le seguenti iniziative primaverili e di inizio estate:
- visita alla mostra a Brescia “100 capolavori dalle collezioni
private bresciane” del 31 maggio con 27 partecipanti (di cui 16
forestieri) ai quali è stata chiesta una libera offerta per integrare
la quota già versata, così da riuscire a pagare il pullman;
- collaborazione con il Gruppo di Ricerca storica “Agorà” alla
realizzazione di “Di Corte in Corte 2014” in particolare per la messa a punto della mostra “Un lago
di 800 mila anni fa a Sovere”, rimasta aperta anche
tutta la settimana successiva alla tre giorni di “Di
Corte in Corte” e che ha visto la visita di ben quattro o cinque persone in tutto(!!!) e per la realizzazione della visita guidata al Santuario effettuata
dalla dott.ssa Daniela Pedretti con un buon numero di partecipanti, soprattutto forestieri (tra cui il
prof. Eugenio Fontana, noto studioso camuno di
storia locale);
- ultima lezione del ciclo primaverile del Corso
per Guide naturalistiche al nostro Geosito tenuta dal dott. Cesare Ravazzi il 14 giugno;
- visita guidata alla mostra di Klimt a Milano del 28 giugno con
25 partecipanti (di cui 11 forestieri) per cui si è dovuto attingere
ai fondi della biblioteca per non richiedere un’altra volta una
quota integrativa ai pochi partecipanti.
La Biblioteca Civica “Piero Guizzetti” ha ripreso il nuovo periodo (2014/15) con rinnovato impegno ed altrettanto entusiasmo (sic!) con le seguenti iniziative:
- 29 agosto : visita al nostro Geosito da parte di
una delegazione di circa quaranta studiosi di paleobotanica, provenienti da tutta Europa e non solo
(anche Cina e Canada), in convegno a Padova dal
26 al 31 agosto, ai quali è stato offerto dall’Amministrazione Comunale il pranzo presso l’oratorio
(grazie alla collaborazione delle volontarie della
Parrocchia) e due piccoli omaggi di prodotti locali
a ricordo del nostro paese;
- 26 settembre : concorso “La maàha, la schihàda e
ol bofolà piö bu” in vista della scelta di chi presenterà la propria ricetta alla prima lezione del corso di pasticceria
che inizierà il 15 ottobre. Tale concorso ha visto la partecipazione di sole 7 persone (4 per la maàha, 2 per la schihàda e 1 per
il bofolà);
- collaborazione con l’Associazione musicale “Una nota in più”
per l’organizzazione dei vari corsi di scuola di musica;
lui e lei
- 8 e 9 ottobre: inizio corso di yoga che si protrarrà per 12 lezioni (si può scegliere tra mercoledì sera o giovedì sera) per un
costo complessivo di €. 35;
- mese di ottobre (date ancora da stabilire) : inizio corso di danza del ventre;
- 15 ottobre: inizio corso pasticceria (le prime tre lezioni tenute
da volontarie del paese, le altre tre dal pasticciere Zamblera)
presso l’Oratorio al mercoledì sera;
- 17 ottobre: partecipazione alla realizzazione della
serata dedicata alla celebrazione del 70° anniversario della fucilazione di Daniele Spada;
- presumibilmente dal 29 ottobre al 20 novembre:
serie di incontri rivolti ai bambini di quattro e cinque anni di entrambe le scuole materne del paese
tenuti dall’ attore soverese Michele Marinini presso
la Sala del camino, in biblioteca, e interventi da parte di nonni o genitori all’interno delle stesse scuole
per il progetto “L’ora delle storie”;
- 8 novembre: visita guidata a Milano alla mostra
del pittore Giovanni Segantini;
- 15 novembre: ripresa della seconda parte del Corso per Guide naturalistiche al nostro Geosito con la lezione della dott.ssa
Cristina Longhi della Sovrintendenza ai Beni culturali della
Regione Lombardia ( seguirà il 29 novembre la lezione della vulcanologa dott.ssa Lisetta Giacomelli dell’ Università di
Roma e il 6 dicembre quella del prof. Giovanni Muttoni, esperto di Paleomagnetismo terrestre presso l’Università degli Studi
di Milano);
- 20 dicembre: iniziativa “La Posada”
- 27 dicembre: visita guidata a Milano alla mostra
del pittore Marc Chagall. Concludo con alcune riflessioni fatte ad alta voce: l’impegno profuso e
il dispendio anche economico personale (es.: telefonate e gasolio), rapportato al riscontro da parte
della popolazione soverese alle iniziative della
Biblioteca, mi fanno pensare che forse non vale la
pena di continuare, anche se alcune volte ricevo
da qualcuno una nuova carica (es. : qualche tempo fa una mia ex-collega insegnante e membro
della commissione biblioteca di un paese qui vicino mi disse che alla richiesta del suo presidente su “che cosa
fare” rispose: - Copiamo metà delle iniziative della biblioteca
di Sovere e siamo a posto per tutto l’anno!).
ORARI
Martedì 8.30 - 18
Mercoledì 13 - 21,30
Giovedì 8,30 - 18
Venerdì 8.30 - 19
Sabato 8 - 18
Venerdì e Sabato è
gradito
l’appuntamento
Giovanni Cattaneo
Presidente della Biblioteca Civica “P. Guizzetti”
Vieni a scoprire come
ricevere tanti sconti
e a ritirare la tua
personal card.
Ti aspettiamo per la
nuova collezione A/I
29
Foto
GRAZIE!
Quasi non ci facciamo più caso tanto siamo abituati,
da anni, a vederli ogni giorno impegnati nel regolare l’attraversamento stradale di studenti e scolari
all’uscita dalle scuole. Il loro impegno quotidiano è
prezioso e per questo vogliamo ringraziare tutti i volontari dell’Associazione Carabinieri in congedo.
E’ stato per tutti motivo di orgoglio vedere nelle settimane scorse i nostri carabinieri in congedo operare
a Lovere per regolare i varchi di accesso ed il traffico
alla manifestazione dei Borghi più belli d’Italia che ha
richiamato nel paese lacustre dell’Alto Sebino migliaia di persone. Un grazie all’Associazione carabinieri
va anche per il servizio di vigilanza svolto nel periodo
estivo all’interno del parco Silvestri. Grazie
LA ROTATORIA DI CANNETO SI FA BELLA
Orai ci siamo. A breve anche la rotatoria di Canneto
si rifarà, o meglio farà, il look. Uno sponsor locale si
farà carico di abbellire e di gestire la manutenzione
della rotonda. Nell’area della rotatoria verranno collocati anche dei pannelli e delle indicazioni stradali
che ricorderanno a tutti gli automobilisti in transito
che nelle vicinanze si trova il Parco dei Laghi Fossili
di Sovere.
auguri
Auguri alla signora Cassis Vittoria, nativa di
Villongo ed ospite della Casa di Riposo, che
lo scorso 4 settembre ha
compiuto 100 anni.
notte bianca 2014: falsa partenza
Il 19 luglio nei piani dell’Amministrazione Comunale doveva essere il giorno del primo Sovere in strada.
Volevamo organizzare la prima notte bianca in paese. Purtroppo alla nostra proposta hanno aderito un
numero risicato di attività commerciali. Questa scarsa
adesione ci ha indotto a cancellare la manifestazione.
Ma dopo il 2014 viene il 2015 e noi ci riproveremo….
TASI, TARI & IMU
Su giornali e Tv stanno tornando con insistenza notizie su TASI, TARI, IMU, etc. Qualche concittadino,
preoccupato, si è pure recato presso l’Ufficio Tributi
per chiedere cosa doveva fare e come si calcolava la
tassa. Chi è tenuto al pagamento di IMU e TASI ha già
ricevuto da mesi a casa i modelli per il pagamento in
banca. La scadenza della rata di saldo di IMU e TASI
sarà il prossimo 16 dicembre.
Per quanto concerne la tassa dei rifiuti (TARI), entro la
fine di novembre tutti i contribuenti riceveranno per
posta i vaglia postali precompilati. La scadenza per il
pagamento della TARI sarà 30 dicembre 2014.
Sky roll - 13 settembre
Cambia la data, ma il risultato è sempre lo stesso: un
grande successo. I migliori sciatori della nazionale italiana di sci di fondo e molti appassionati si confrontano sui tornanti che da Sovere portano a Bossico.
Una Nota in Più - 30 agosto
L’Associazione musicale Una Nota in Più apre l’estate
con i saggi di fine anno, dove si presentano il lavoro ed
i progressi di un anno di scuola e a fine agosto, molte
di quei ragazzi hanno partecipato al CRE musicale, al
termine del quale hanno presentato, nella splendida
cornice del cortile della Torre Foresti, uno stupendo
spettacolo ispirato alla leggenda popolare del sasso
del Diavolo e del Signore dove musica e voce si sono
inseguiti in una magia.
AUGURI
Auguri alla più anziana
di Sovere. Auguri alla
signora Gervasoni Luigina Lelia che in questi
primi giorni di ottobre
taglia il traguardo delle
106 primavere. Auguri
festa al murì - 4 ottobre
Gli alpini festeggiano il loro vecio Giuseppe Zanni (Murì)
30
e notizie
food world - 14 giugno
A conclusione del corso di alfabetizzazione per stranieri organizzato dall’Assessorato ai Servizi Sociali, si
è svolta la cena multietnica. Molte le persone intervenute che hanno potuto assaggiare i cibi preparati dalle
diverse etnie che vivono a Sovere.
ex poste: bando per affitto locali
Dopo un passaggio a vuoto viene ripresentato il bando
per affittare il locale delle ex poste. Prezzo del canone
annuale d’affitto posto a base d’asta: 4.800 euro annui.
Gli interessati troveranno maggiori informazioni sul
sito internet del nostro Comune o rivolgendosi presso
l’Ufficio Tecnico Comunale.
BANDA
L’estate soverese è stata rallegrata a più riprese dai
concerti del Corpo musicale del nostro paese. Emozionante come sempre il concerto che si tiene ad inizio
estate, dove, prima del Corpo Musicale si esibiscono i
ragazzi della scuola di musica.
Festa al bivacco - 13 luglio
Come da tradizione la seconda domenica di luglio ci
si trova al Bivacco Alpino posto sopra la scala per un
momento di preghiera e di convivialità, il tutto accompagnato dalle voci del nostro coro ANA.
VALIDO ENTRO NOVEMBRE
31
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO
GLI AMMINISTRATORI
RICEVONO:
Segretario generale
Riceve su appuntamento
(tel. 035 981107 int. 1)
SINDACO
Francesco Filippini
Sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00
Previo appuntamento al numero telefonico
035 981107 interno 102
[email protected]
UFFICI DEMOGRAFICI
Lunedì ore 8,30 / 12,30
Martedì ore 8,30 / 12,30
Mercoledì Giovedì ore 10,00 / 14,00
ore 8,30 / 12,30 - 17,00 / 18,00
Venerdì
ore 8,30 / 12,30
Sabato ore 9,30 / 12,30
UFFICI SEGRETERIA – PROTOCOLLO – RAGIONERIA
TRIBUTI – SERVIZI ALLA PERSONA – UFFICIO TECNICO
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
ore 8,30 / 12,30
ore 8,30 / 12,30
ore 10,00 / 14,00
ore 8,30 / 12,30 - 15,00 / 18,00
ore 8,30 / 12,30
RICEVIMENTO TECNICO COMUNALE
Giovedì
ore 16,00 / 18,00
(Per il pubblico)
UFFICIO POLIZIA LOCALE E COMMERCIO
Lunedì ore 8,30 / 9,30
Martedì ore 8,30 / 9,30
Giovedì ore 17,00 / 18,00
Venerdì ore 8,30 / 9,30
ore 11,15 / 12,15
BIBLIOTECA (Tel. 035 981104 - Fax 035 981104)
Lunedì ore 14,30 / 18,00
Martedì ore 14,30 / 18,00
Mercoledì Giovedì Venerdì
ore 14,30 / 18,00
ore 14,30 / 18,00
ore 14,30 / 18,00
Supplemento al numero 19 del 10 ottobre 2014 di Araberara
“La realizzazione di questo numero del Notiziario di Sovere è stata
resa possibile grazie ai contributi pubblicitari degli inserzionisti.
Per imprese interessate a sostenere l’uscita dei numeri successivi,
contattare il seguente numero: 3398931742.”
Massimo Pietro
Paolo Lanfranchi
Giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,30
Previo appuntamento al numero
telefonico 035 981107 interno 102
[email protected]
Monica Russo
Giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00
Previo appuntamento al numero
telefonico 035 981107 interno 204
[email protected]
Danilo Carrara
Riceve previo appuntamento al numero
telefonico 035 981107 interno 102
[email protected]
ASSISTENTE SOCIALE
Giovedì
ore 9,30 / 11,30
Sabato
Angela Bertoletti
Giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00
[email protected]
Matteo Belotti
Riceve su appuntamento
da richiedere all’indirizzo mail:
[email protected]
http://www.comune.sovere.bg.it
[email protected]
[email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
6 623 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content