close

Enter

Log in using OpenID

allegato a pianta parco

embedDownload
 ieci anni
D
Percorsi insieme:
verso nuovi orizzonti
parigi 25-29 giugno 2014
Finanziamento alle medie aziende: una
nuova frontiera d’investimento.
L’esperienza italiana e francese
Giordano Beani – Senior Portfolio Manager– BNPP IP
Elisa Ori – Responsabile Clientela Istituzionale – BNPP IP
Agenda
BNP Paribas Investment Partners
La disintermediazione e i suoi effetti
I Minibonds in Italia
Il confronto tra i mercati Italiano e Francese
Punti di attenzione
2
BNP Paribas Investment Partners
Leader mondiale nell’asset
management
Il 7°(1) gestore patrimoniale in Europa, con EUR 488 miliardi(1) di patrimonio gestito o
oggetto di consulenza.
Organizzazione incentrata sui
clienti
Circa 600(1) persone dedicate all’assistenza di clienti istituzionali e distributori in 70 paesi,
con cinque mercati core in Europa (Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi).
Presenza geografica forte e
diversificata
Focus su competenza e orientati al risultato, grazie ad un personale multiculturale e
internazionale.
Circa 3 200(1) dipendenti in 37 paesi distribuiti tra Europa, Asia e le Americhe.
Un modello multi-specialistico
Una rete globale di esperti finanziari che offrono una delle gamme più ampie e più
complete di soluzioni d’investimento nell’intero settore, con 60 centri d’investimento e
circa 700 professionisti degli investimenti(1) .
Un rigoroso approccio agli
investimenti
Rating per le società di gestione di Fitch Ratings(2): Highest Standards, Outlook Stabile
Rapporto ISAE Tipo II (già certificazione SAS-70)(3) .
Con il sostegno del Gruppo
BNP Paribas
Con il sostegno del Gruppo BNP Paribas, una delle banche con il miglior rating al mondo
(A+)(4). I nostri tratti distintivi: stabilità finanziaria, trasparenza, il controllo rigoroso dei
rischi e della compliance.
(1)
(2)
(3)
(4)
Fonte: BNPP IP, al 31 marzo 2014
Fonte: Fitch Ratings, dicembre 2013: l’ambito di IP comprende BNPP AM, THEAM e FFTW
Fonte: Deloitte, dicembre 2013
Fonte: Standard & Poor’s , aprile 2014
3
BNP Paribas Investment Partners
Chi siamo
Patrimonio gestito: EUR 488 miliardi (1)
Per clientela
Distribuzione,
Divisione Retail e
Private Banking
33%
Per regione
Istituzionale
67%
Americhe
7%
(2)
Per classe di attivo
Medio Oriente e Africa
4%
Asia Pacifico
8%
Francia
45%
Resto d’Europa
16%
Strutturati,
Indicizzati e Alternativi
7%
Mercato
monetario
14%
Reddito Fisso e
Convertibili
42%
Azioni
16%
Benelux
19%
Bilanciati
21%
(1) Fonte: BNPP IP, al 31 marzo 2014, patrimonio gestito o oggetto di consulenza
(2) Comprese la partecipazione HFT Investment Management e TKB BNP Paribas Investment Partners
4
BNP Paribas Investment Partners
Un’ampia gamma di risorse d’investimento
Azioni paesi avanzati
•
•
•
•
•
Settori USA e globali
Investimenti azionari internazionali
OBAM (azioni tematiche globali)
Azioni ad alto reddito
Immobiliare quotato globale
•
•
•
•
Azioni Europa - Large cap select
Azioni Europa - small e mid cap
Azioni paesi nordici
Azioni australiane
Reddito Fisso paesi avanzati
 Reddito fisso globale
 Global Corporate Credit
 Global Short Duration
 Valute
 Absolute Return
 US e Global Short Duration
 Reddito fisso USA
 Mercato monetario USA
 Mercato monetario europeo
 Reddito fisso Euro Sovereign e Aggregate
Soluzioni d’investimento
sostenibile
 Strategie ISR azionarie
 Strategie ISR obbligazionarie
 Strategie ISR bilanciate
 IMPAX – Strategie ambientali
 Gestioni ISR strutturate - EasyETF
core
 Reddito fisso paesi Nordici
 Reddito fisso alternativo e strutturato
 Gestione portafogli Sharia compliant
 Obbligazioni convertibili – globali e regionali
Soluzioni Multi Asset
Consulenza
FundQuest Advisor
• Selezione fondi e gestori esterni
 Rischi e sistemi, TAA e Ricerca
 Soluzioni personalizzate e fiduciarie
 Soluzioni previdenziali e innovazione
 Portafogli e Fondi core
Mercati Emergenti
 Azioni emergenti globali
 Azioni asiatiche, Giappone escluso
 Azioni emergenti europee
 Greater China azioni e reddito fisso
 Argentina: azioni e reddito fisso
 Reddito fisso emergente globale
 Reddito fisso asiatico, Giappone escluso
Banco Estado Fondos Mutuos (JV)
• Cile: azioni e reddito fisso
BNPP AM Brasile
 America Latina/Brasile: azioni e reddito fisso
 Prodotti alternativi e strutturati
 Fondi di fondi
 Multimercados (hedge funds)
BMCI Asset Management
 Marocco: azioni e reddito fisso
BNP Paribas TCB Asset Management (JV)
 Azionario Taiwan
HFT Investment Management Co. Ltd (JV)
 Cina: azioni e reddito fisso interno (QFII)
TKB BNPP IP (JV)
 Russia: azioni e reddito fisso
PT. BNPP IP Indonesia
 Indonesia: azioni e reddito fisso
Shinhan BNPP AM (JV)
 Corea: azioni e reddito fisso
BNPP Mutual Fund India
 India: azioni e reddito fisso
TEB AM (JV)
 Turchia: azioni e reddito fisso
Soluzioni strutturate e alternative
 Protected investment
• Obbligazioni
• Multi Asset
• Azioni
 Gestioni indicizzate ed ETF
 Model Driven
• Cross Asset
• Azioni
• Obbligazioni
• Materie prime
 Gestioni alternative
• Soluzioni «Hedge Fund»
• Private Equity
 Reddito fisso Absolute Return
Soluzioni specializzate
CamGestion (France)
 Boutique di gestione dei grandi patrimoni
BBNPP E&RE E&RE
 Piani di risparmio dei dipendenti
 Prodotti previdenziali aziendali
 Fondi azionari specifici
5
La necessitá di deleveraging del settore bancario apre spazi per
gli Investitori
Finanziamenti Societá non Finanziare (Eurozona)
Source: S&P; BCE
 Le emissioni obbligazionarie suppliscono alla riduzione del credito bancario
 Il mercato obbligazionario cresce in volume e si arricchisce di nuovi emittenti
6
L’Italia è tra i Paesi più interessati dal fenomeno della
disintermediazione
Finanziamenti Societá non Finanziare (2013)
Source: S&P; BCE
 Continua la notevole contrazione del credito bancario in Italia
 Il mercato obbligazionario italiano è uno dei più dinamici
7
Il mercato dei Private Placements
Source: BNPP IP
 Le società scelgono il mercato del debito privato per diversi motivi:
 Come primo punto d’accesso verso il finanziamento obbligazionario
 Per limitare l’accesso alle informazioni sulla società
 Perché la size di emissione non giustifica accesso al mercato pubblico
8
I MiniBonds in Italia
L’esperienza ad oggi
Source: BNPP IP
 Distribuzione settoriale piuttosto bilanciata
 Il Settore finanziario rappresenta il 25% delle emissioni
 Solo 1 deal su 4 è amortizing
9
I MiniBonds in Italia
Dimensione societaria vs Spread
Source: BNPP IP
 Piccole e Medie imprese sono ben rappresentate
 Nessuna correlazione tra dimensione aziendale e «spread per leverage»
10
I MiniBonds in Italia
Leverage e Dimensione societaria
Source: BNPP IP
 Leverage piuttosto elevati per le emissioni Minibond
 Le società con maggior leverage, nell'universo Minibond attuale, sono anche
quelle in media più piccole
11
I MiniBonds in Italia
Leverage e Dimensione societaria
Source: BNPP IP
 Il rischio credit duration non sembra essere adeguatamente prezzato
 La correlazione spread-leverage è visibile a livello medio, ma rimane una grossa
varianza nelle singole emissioni
12
Confronto con il mercato Francese
Source: BNPP IP
 Radicale differenza nella dimensione delle imprese finanziate
 Ammontare medio delle emissioni in linea con la differenza dimensionale
 Cedola media ben più alta per i minibond, anche aggiustata per il leverage
 Scadenze più lunghe sul mercato Euro PP
13
Confronto con il mercato Francese
Leverage vs Spread
Source: BNPP IP
Source: BNPP IP
 Leverage più contenuti per i deal Euro PP vs Minibond
 Spread ben più generosi sui Minibonds, che compensano minore liquidità e
rischio Italia
14
Investire in Minibond: Punti d’Attenzione
Dall’analisi sui mercati dei Minibond italiano e francese, emergono alcuni punti critici. L’investitore
dovrebbe porsi degli interrogativi ulteriori, rispetto ad una normale analisi di un deal Eurobond:
LO SPREAD E’ ADEGUATO?
 Il rischio di liquidità è adeguatamente prezzato?
 Vi è un premio per la dimensione contenuta dell’impresa?
 Se l’operazione trasforma la dimensione di fatturato e di leverage dell’impresa, vi è un premio
per il rischio di esecuzione?
 L’opzione call a favore dell’emittente è ben prezzata?
LA STRUTTURA DEL BOND E LA DOCUMENTAZIONE SONO ADEGUATI?
 Qual è il ranking del Minibond vs il debito bancario?
 Quali sono le covenants previste nella documentazione?
 Ci sono le garanzie necessarie da parte delle altre aziende del gruppo?
 Se si tratta di un’emissione con rimborso bullet, l’emittente è in grado di far fronte a
importanti pagamenti in un’unica soluzione?
15
Investire in Minibond: L’importanza della Documentazione
 L’assenza di documentazione standard impone una necessità di analisi dettagliata del
Term Sheet
 L’investitore ha un ruolo chiave nella definizione della documentazione, a differenza
di un processo di emissione classico Eurobond
 Un’attenzione particolare dovrà essere data ai Covenants
Covenants NON FINANZIARI
Covenants FINANZIARI
Change of Control
Limitazione all’indebitamento Finanziario
Negative Pledge
PFN/Ebitda max
Disposal of Assets
Interest Coverage min
Limitazione sui pagamenti in favore dei soci
e creditori subordinati
Limitazione all’effettuazione di operazioni
straordinarie
16
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
513 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content